Vai al contenuto
Camminando Camminando

Lascia un messaggio

 
 
 
 
 
 
I campi con * sono obbligatori.
Il tuo messaggio sarà online dopo l'approvazione della Redazione di Camminando.
Ci riserviamo il diritto di cancellare o non pubblicare il tuo messaggio.
112732 messaggi.
ABITANTE DELLA PADULELLA da PORTOFERRAIO pubblicato il 8 Luglio 2024 alle 10:51
Per abitante di Capo Bianco Articolo pubblicato il 07/07/2024 alle 12.34. Anch'io, che abito alla Padulella, sono nella sua stessa situazione. Per rientrare a casa prima bastava qualche centinaio di metri ed ero a destinazione ora, come Lei, mi tocca percorrere gran parte di Portoferraio fino a Le Ghiaie, in mezzo ad un traffico sempre più caotico, respirare aria malsana, perdere tanto tempo. Io spero che questa nuova amministrazione si renda presto conto di questa assurda situazione e la inserisca fra le priorità dei tanti problemi ereditati dalla precedente,
Traffico e porto da Portoferraio pubblicato il 8 Luglio 2024 alle 7:48
Per decongestionare il traffico, a parte istituire il numero chiuso almeno alle auto, occorrerebbe abolire il parti prima di TOREMOBY. Gente che ha il traghetto alle 15, se c'è un po' di nuvole, si presenta al porto 5 ore prima per partire. Poi andrebbe liberata tutta la superficie del famoso Water front e fare area di attesa d'imbarco e fare accedere all'imbarco solo chi ha il biglietto per quella partenza. Per decongestionare il traffico, oltre a fare riaprire il porto di Porto Azzurro, magari con corse dirette senza scalo a Rio Marina, si potrebbe fare come a Bastia: una strada nei cassoni subacquei che dalle Prade arriva direttamente al Porto. Contro i campanilismi dei "Pilesi", potenziare l'aeroporto e i trasporti pubblici, in modo da fare arrivare meno auto. Attivare un servizio tipo Chicchero, oltre che a Portoferraio, per tutta l'isola con collegamenti via mare, tipo quei bus dove per un giorno intero puoi salire e scendere dove e quando vuoi. So che è pura utopia! Ma anche il troppo "stroppia". Molte città stanno combattendo l'over tourism, istituendo ticket d'ingresso e numero chiuso. Vedi Venezia, Cinque Terre, Capri, Baleari Canarie ecc
traffico e traghetti da pf pubblicato il 7 Luglio 2024 alle 21:20
Avete voglia a discutere, sensi unici, rotonde, ingorghi. L'unica soluzione è dividere i porti di attracco tra i vari porti isolani. Cavo, rio, porto azzurro, marciana marina e portoferraio. Perchè dobbiamo pupparci noi tutti gli oneri x far ingrassare gli altri comuni?
fabio da portoferraio pubblicato il 7 Luglio 2024 alle 16:46
sono d'accordo anche io , sul senso unico che dalle ghiaie va all'abereto , va assolutamente tolto !!! cosi come ora non va bene !!!!! va ripensata una soluzione piu' congrua !!!!! dico la mia , ma penso che molti saranno d'accordo con me , via einaudi almeno da via de nicola a uscita per ponte dei brogi va rimessa a doppio senso di circolazione .
calata chiusa da pf pubblicato il 7 Luglio 2024 alle 14:16
Ma la calata non doveva restare chiusa fino alle 6 di mattina? Chiedo perchè stanotte alle 3 le transenne erano aperte e le macchine circolavano regolarmente
Traffico Traffico da Portoferraio porto pubblicato il 7 Luglio 2024 alle 13:05
Cha la colpa del traffico nella zona porto sia colpa del senso unico delle Ghiaie é pura utopia nel senso che comunque vada senso si senso no la quantità di automezzi che si riversano nella zona per imbarcarsi e quelle che sbarcano sono notevoli . La Capitaneria di Porto e l'Autorità Portuale ha tutti i dati di chi va e di chi viene. Si possono portare ulteriori modifiche ma , ne sono convinto, non serviranno a nulla il problema é molto più complesso basta vedere quello che accade anche a Piombino e le soluzioni che stanno studiando e applicando per evitare le lunghe attese per imbarcarsi e Piombino ha un porto cosa che Portoferraio no ha. Soluzioni si possono ,anzi si devono trovare ma ci vuole buon senso , volontà e soldi da investire .
Viabilità Portoferraio sensi unici.... pubblicato il 7 Luglio 2024 alle 12:34
Ma non si stava meglio quando si stava peggio?? Chi non ha sentito questo detto dei nostri vecchi.. Ora, ma vi sembra che chi abita come me dopo capo bianco,si debba "puppare" ingorghi 365 gg anno venerdì compresi per passare da via manganaro via carducci incrocio ponticello per girare verso le ghiaie... Quando prima si poteva decongestionare il traffico svoltando dalla "bionda" bar stadio per salire da via consumella.. Oppure da via enfola via Alberto??
PANETTONI E COCOMERI da Consumella bassa pubblicato il 7 Luglio 2024 alle 9:48
Voi sognate (ghiande) e questi lavorano. Meno male che ora ci rimettono a posto la strada, che voi geni avevate inventato per complicarci la vita a tutti. Rassegnatevi, la musica (grazie a Dio) è cambiata
Cittadina da Portoferraio pubblicato il 7 Luglio 2024 alle 7:07
Da quando c'è il senso unico alle ghiaie, è notevolmente aumentato il disagio per coloro che vivono in via Manganaro e via Carducci. L'incremento del traffico ha comportato più inquinamento acustico e di CO2. Inoltre se è vero che i permessi straordinari per le pedane dei ristoranti, terminerà a fine 2024,via Fucini sarà aperta o continuerete a regalare suolo pubblico,favorendo pochi a sacrificio di molti?
chiusura calata italia pubblicato il 6 Luglio 2024 alle 20:27
Scusate, la calata è chiusa la sera e leggo polemiche, cosa è cambiato rispetto agli altri anni? Secondo me niente ma potrei sbagliare
X pellegrino pubblicato il 6 Luglio 2024 alle 17:14
Gli unici mal di pancia che vedo sono ben visibili nei post dei dirigenti pd e loro associati. Vi aspettano 5 lunghi anni di mal di pancia
Pellegrino da Portoferraio pubblicato il 6 Luglio 2024 alle 11:56
Ah, perché ha vinto Nocentini? Meno male che ce lo ricordate un giorno si e l'altro pure. Però, però , badaben badaben badaben - entrano all'8 e escono alle 20,d'altra parte sono stati eletti per far questo- dicevo badaben badaben qualcuno il panettone , o addirittura l'ultimo cocomero d'estate rischia di non mangiarlo, sono già cominciati i mal di pancia.....
DA UN UTENTE ASA ALL'ASCIUTTO A BARABARCA da Capoliveri isola d'Elba pubblicato il 6 Luglio 2024 alle 11:42
Che ne pensate camminatori di questa lettera pubblicata su un giornale on-line locale ? ? ? Venerdì, 05 Luglio 2024 11:45 Riceviamo dal sig. e pubblichiamo la segnalazione della mancanza di acqua in zona Barabarca Sono residente all'Elba da tanti anni, vivo in zona Barabarca e purtroppo sono 4 giorni che siamo senza acqua. Ho tentato più volte di contattare ASA per capire dove sia il problema ma l'unica risposta che ho ricevuto è che è colpa del calcare nelle tubature, poi facendo la stessa domanda agli operai intenti a provare di risolvere il guasto, mi hanno risposto che il problema è il serbatoio di stoccaggio. Questo stesso disagio si presenta tutti gli anni a inizio luglio all'arrivo dei tanti turisti, non so quindi se il problema sia legato all'affluenza di questi, alla mancata manutenzione dell'acquedotto, sta di fatto che sono costretto ad andarmene da questo paradiso, che invece dovrebbe essere salvaguardato, protetto e valorizzato dagli enti preposti. L'unica cosa importante qui pare costruire case su case da affittare un paio di mesi, e se cerchi casa per tutto l'anno trovi solo loculi muffosi a prezzi esagerati. Ciao Elba, a mai più
isolanoinnamorato da li pubblicato il 6 Luglio 2024 alle 11:20
beato te che vedi la Biscotteria! io non ho criticato gli attuali amministratori ho solo detto che si deve stare alla realtà delle cose. Poi credo che tutti sarebbero contenti se questa amministrazione farà bene. Però non è con il tifo e gli sguardi da casa che si valutano i risultati, si può ammettere la buona volontà. Infine, e scherzo, alla Biscotteria si può entrare da Via Garibaldi e uscire 30 secondi dopo dal retro, su via Bechi se non sbaglio, senza essere visti!
X Abitante Forte Inglese pubblicato il 6 Luglio 2024 alle 9:45
Concordo pienamente con quanto da te detto. Aggiungerei che il traffico caotico per via Manganaro e via Carducci, provoca per i residenti in dette vie, aumento inquinamento acustico se non addirittura quello da Co2... e poi si parla tanto di diminuirlo... Comunque se l'intento era di creare una 50ina di posti auto su viale Einaudi, MA FATELO QUESTO PARCHEGGIO SU PIANI, ALL'INTERNO DELLA FINANZA! se i quattrini non ci sono coinvolgete privati e fondazioni,lasciandoglielo gestire.. Ma ripristinate il doppio senso! Abitante consumella bassa
Lions Club Isola d'Elba da Portoferraio pubblicato il 6 Luglio 2024 alle 8:54
LIONS CLUB ISOLA D’ELBA Celebrazione della 56^ Charter Night e rinnovo del Consiglio Direttivo Sarà Roberto Marini il Presidente del Lions Club Isola d’Elba per l’anno sociale 2024-2025. L’incarico gli è stato conferito nel corso della Charter Nighit, la 56a ricorrenza della fondazione del Club, dal Presidente uscente Fabio Chetoni con il tradizionale passaggio della campana e dello scambio dei distintivi. Dato l’alto tenore dell’evento, che ha avuto luogo nella sera di venerdì 5 luglio nel parco dell’Hotel dei Coralli a Campo nell’Elba alla presenza di numerosi soci, Autorità ed ospiti, il momento è stato propizio per il conferimento della Targa Lions, il massimo riconoscimento che il sodalizio assegna ai sensi di un preciso regolamento a cittadini particolarmente meritevoli che si siano distinti nei campi del civismo, lavoro e sport divulgando inoltre negli ambiti di loro competenza l’immagine dell’Elba, a Pierluigi Costa e Lionel Cardin: i “Messaggeri del Mare”, che con le loro performance di lunghe nuotate in varie parti del mondo coinvolgono soprattutto i ragazzi e i bambini delle scuole nel contatto e nel rispetto della natura e dell’ambiente marino in particolare. Contemporaneamente all’avvicendamento del Presidente anche il Consiglio Direttivo, che lo accompagnerà nello svolgimento dell’attività sociale fino al prossimo giugno 2025, è stato completamente rinnovato e risulta così composto: Past Presidente Fabio Chetoni, 1° Vice Presidente Francesco Diversi, 2° Vice Presidente Ester Conti Menno, Segretario Antonella Giuzio, Tesoriere Luciano Ricci, Cerimonieri Umberto Innocenti e Gabriele Ricci, Censore Piero Paolini, Consiglieri Luca Bartolini, Elvio Bolano, Mario Bolano, Alessandro Bracali, Leonardo Cervini, Corrado La Rosa, Alessandro Massarelli, Alessandro Moretti, Marco Mortula, Barbara Niccolai, Alessandro Rossi, Andrea Scarpa, Gabriella Solari, Addetto stampa Vittorio G. Falanca, oltre ai comitati attivi in vari ambiti. Nel corso dell’incontro è stato assegnato il distintivo di lunga appartenenza al socio lion Piero Paolini per i suoi 55 anni di militanza nel Club e dato comunicazione di due importanti incarichi in seno alla dirigenza del Distretto Lions 108LA Toscana affidati a Gabriella Solari, che assume il ruolo di coordinatore dei vari settori del Dipartimento Ambiente, e a Marino Sartori, che sarà responsabile per il Concorso Musicale Europeo per giovani musicisti di età non superiore a 23 anni.
da casa mia si vede la Biscotteria da Feraja Alta pubblicato il 6 Luglio 2024 alle 6:42
Isolanoinnamorato, da livorno hai preso il capo. Sai tutto te, bravo. Ma lascia qualcosa anche a quell'altri. Te lo dico io perchè Nocentini farà la differenza. PERCHE' QUESTI LAVORANO. Entrano in comune alle 8 di mattina e escono alle 8 di sera. E se te lo dico io ci devi crede. DA CASA MIA SI VEDE LA BISCOTTERIA, e li vedo. So tutti al pezzo. Quell'altri che c'erano prima? Non voglio dire malignità, ma chiedi a giro a che ora entravano e a che ora uscivano. E stendiamo un velo pietoso.
Pd pubblicato il 5 Luglio 2024 alle 22:08
Il pd che critica sul decoro pubblico!!! Ma sono del mestiere questi qui? Mi manca Rocco che parla di verginità poi posso morire felicemente.
ABITANTE DI FORTE INGLESE da PORTOFERRAIO pubblicato il 5 Luglio 2024 alle 13:05
A proposito di un commento fatto in data 04/07/2024 su un quotidiano locale circa il senso unico della strada de Le Ghiaie, che determina di conseguenza grossi intasamenti in via Manganaro, via Carducci e via Dell'Annunziata (simili ad una strada di Calcutta nell'ora di punta), aggiungerei anche il fatto che tutti gli abitanti di Sottobomba, Capo Bianco, Padulella, Consumella Bassa, Cimiteri, Forte Inglese, tutti quelli che vogliono raggiungere le spiagge della Padulella, di Capo Bianco, Sotto Bomba, a causa del senso unico che inizia dall'incrocio di Albereto, sono necessariamente costretti a percorrere e intasare le su elencate vie e poi, per arrivare a destinazione, o prendere la strada di San Rocco, via Giagnoni o passare da Le Ghiaie. Faccio presente che la strada di San Rocco e soprattutto quelle di via Giagnoni e Forte Inglese ( queste ultime peraltro anche a doppio senso), sono talmente strette che ci passa a stento un'auto. Se viene incrociato un pedone (molto frequenti donne con carrozzina, adulti con cani a guinzaglio.....) questi devono arrampicarsi sull'argine della strada e tenersi ai rovi, ai fichi d'india, alle pitte....... Una vera vergogna! Inviterei qualcuno della nuova amministrazione a constatare quanto su descritto. Grazie.
Comitato Elba Salute pubblicato il 5 Luglio 2024 alle 12:34
ATTENZIONE A PROCURARSI UNA FRATTURA, DISTORSIONE O INFORTUNI AI TENDINI, L’ASL HA TOLTO LA REPERIBILITA’ ORTOPEDICA CONTINUA. Se dovete fratturarvi dovete farlo il mattino perché l’ASL l’ha abolita la reperibilità ortopedica continua e sostituita da un servizio a giorni alterni. O il pomeriggio senza la copertura di notte oppure la notte senza la copertura ortopedica di pomeriggio. E’ PAZZESCO QUESTA ABOLIZIONE CONTINUA VISTO IL GRANDE FLUSSO DI TURISTI. Purtroppo ora l’ASL ha gioco facile a penalizzarci sempre di più visto che non c’è la politica che l’ostacola in quanto non abbiamo più una figura Istituzionale locale con delega alla salute. Forte di questa mano libera spuntano come funghi anche le propagande bugiarde e devianti come quella pubblicata sui giornali dal titolo: “ ASL: arrivano i rinforzi per le strutture di Pronto Soccorso” perchè di quei 25 medici nessuno è assegnato fisso all’Elba, inoltre quell’articolo riporta una chiara offesa allo spirito di sacrificio per un mancato riconoscimento da parte dell’Azienda nei confronti del responsabile del Pronto Soccorso di Portoferraio che fra non molto lascerà il servizio dopo tanti anni che lo ha visto sempre presente giorno e notte e molte volte a svolgere l’ingrato servizio di urgenza da solo. E’ miserevole rivolgersi a lui in maniera schiva con queste parole: “ ..è già stata disposta la sostituzione del referente del Pronto Soccorso di Portoferraio…” senza un benché minimo cenno di ringraziamento e di riconoscenza: Comitato Elba Salute. (Francesco Semeraro)