Lascia un messaggio

 
 
 
 
 
 
 
I campi con * sono obbligatori.
Il tuo messaggio sarà online dopo l'approvazione della Redazione di Camminando.
Ci riserviamo il diritto di cancellare o non pubblicare il tuo messaggio.
campese campese da Marina di Campo pubblicato il 12 Gennaio 2020 alle 18:57:
Ecco che casca l'asino sull'asilo. Forse hai qualche amica da sistemare al posto di chi da anni manda avanti la Scuola Materna che tra l'altro è della Comunità Campese e non della Curia,ma sono temi troppo impegnativi ; non capiresti. Quello che salta all'occhio, però è che volete togliere uno dei pochi punti vitali della quotidianità invernale. Probabilmente con qualche contropartita economica sul piatto. Pare anche che oltre alla genialata dell'asilo alla Grotta,si vogliano spostare anche le Elementari,magari in Segagnana,come voleva Baffino, così da far diventare Marina di Campo Santo,un luogo di ritiro spirituale che a confronto Sant'Ilario sarebbe Las Vegas .Ma,dico io,quando vi votavano, i Campesi,a cosa pensavano ?
... Toggle this metabox.
Comune Unico Comune Unico da Campo pubblicato il 12 Gennaio 2020 alle 18:57:
Cari amici del NO, fare sistema all’Elba, partendo proprio dal comune unico è tanto strategico quanto improrogabile.
Ne va dell’esistenza stessa dell’Elba come opportunità di lavoro e quindi di condizioni di vita per i nostri figli e per quelli di noi che non sono ancora troppo vecchi.
Come si fa a non vedere che questo scoglio sta affondando nelle secche dell’improvvisazione spregiudicata e dei mille sgambetti tra i magnifici 7 sindaci che non riescono a mettere in piedi lo straccio di una qualsivoglia strategia di gestione o di sviluppo del territorio?
Non parliamo poi di strategie per il turismo lasciate in mano all’Associazione degli Albergatori con i risultati che....lasciamo stare!
Il territorio è di fatto in mano ai vari “cacicchi” locali, capipolo di movimenti divisivi, antitutto, dal parco al dissalatore, dal comune unico alla sanità locale etc ai quali niente interessa dello sviluppo qualitativo delle attività e dei servizi.
Agitano le bandiere indipendentiste e contemporaneamente combattono a spada tratta l’unificazione dei comuni come se dovessimo ritornare all’epoca feudale. Come fa l’Elba a rendersi indipendente se prima non si unifica? Boh, misteri del sovranismo! In realtà l’unico obiettivo è quello di mantenere lo status di “caicco” che gli assicura un discreto potere economico e la possibilità di condizionare le politiche locali affinchè tutto rimanga così come oggi lo vediamo.
Gli amici del NO ci rimarcano che gli Elbani, col referendum del 2013, hanno detto sonoramente no al Comune unico.
Giusto, democraticamente è stato detto di no quindi zitti e mosca.
Mi sia concessa comunque un minimo di riflessione partendo dai dati oggettivi:
- intanto il no al comune unico è stato espresso solamente dal 26% degli Elbani aventi diritto al voto (il 60,35% del 43,05% che sono andati a votare), quindi più o meno un quarto della popolazione.
- Se non ricordo male tutte le associazione di categoria avevano ‘sponsorizzato’ il referendum convinte che la frammentazione delle politiche sul territorio penalizzasse pesantemente lo sviluppo del territorio
Sulla base di questi dati e considerando che chi svolge una qualche attività turistico-alberghiera o commerciale in genere non abbia disertato le urne e che questi soggetti costituiscano la maggioranza di quel 26% che ha votato, mi domando, per quale motivo ha votato NO quando le associazioni di categoria, le loro in fin dei conti, si sbracciavano per il si, può darsi che i ‘cacicchi’ c’entrino qualcosa?
Marco
... Toggle this metabox.
Francesco Semeraro Francesco Semeraro da Portoferraio pubblicato il 12 Gennaio 2020 alle 17:46:
Rispondo al signore che ha paura di farsi riconoscere e che mi chiede perchè ho solo parlato della foresteria per il personale medico.
Nell'articolo mi riferivo al personale medico (oggetto di una protesta e di un accomodamento) che viene qui per assicurarci quel più di sanità pubblica e grazie a loro l'estate scorsa molte persone hanno beneficiato di un soccorso e assistenza immediata e per loro l'ASL ha locali che possono ospitarli come anche gli insegnanti e docenti dovrebbero avere solo che a loro dovrebbe pensarci il Ministero della pubblica Istruzione come al personale medico ci deve pensare l'ASL. Al limite ai docenti dovrebbero pensarci anchi i Sindaci per esempio qui a Portoferraio ricordo che la passata Amministrazione mise a disposizione dei medici, in maniera temporanea, un bell'alloggio nei nuovi palazzi di via Carducci solo che ora anche di quello non si sa più nulla.Morale, basta che si volesse sull'Isola si potrebbe assicurare una foresteria temporanea sia al personale medico sia ai Docenti.
... Toggle this metabox.
Il tonno Il tonno pubblicato il 12 Gennaio 2020 alle 12:44:
Purtroppo tante azienda all'Elba utilizzano lavoratori a nero, e azzardano perché sanno che vengono fatti pochi controlli. E come gli affitti a nero pochi controlli , se non si combattono questi fenomeni è un bel problema, questo è il vero problema dell'Italia, il nero e direi anche la burocrazia, altro che differenziata e altre cazzate del genere.
... Toggle this metabox.
LOTTERIA CROCE VERDE LOTTERIA CROCE VERDE pubblicato il 12 Gennaio 2020 alle 12:05:
CROCE VERDE, ECCO I BIGLIETTI VINCENTI ESTRATTI DURANTE LA FESTA PER LA LOTTERIA DI NATALE


Si è svolta sabato 11 gennaio in Piazza Cavour a Portoferraio la festa con l’estrazione dei tagliandi vincenti della‘Lotteria di Natale ‘ organizzata dalla Pubblica Assistenza Croce Verde di Portoferraio. Una bella festa durante una bella serata con tanta musica e divertimento. Ad aprire la serata è stata la cantautrice Marika, apprezzata professionista elbana, conosciuta per le sue numerose performance in molte piazze dell’isola. Il presidente della Pubblica Assistenza Croce Verde di Portoferraio Paolo Magagnini, ha portato sul palco i ringraziamenti a tutti coloro che hanno reso possibile anche per quest’anno l’evento che è giunto alla sua 18esima edizione. Ad intrattenere il pubblico nella seconda parte dell’evento, lo show man Andrea Paone. La manifestazione che è stata presentata per il 18esimo anno da Paolo Chillè, è stata organizzata dalla Pubblica Assistenza Croce Verde in collaborazione con l’amministrazione comunale di Portoferraio, intervenuta durante la serata con l’assessore Nadia Mazzei che ha contribuito con la sua presenza sul palco, all’estrazione.
I vincitori dei premi possono recarsi presso la sede della Croce Verde per ritirare il premio. La Pubblica Assistenza Croce Verde ringrazia tutti coloro che hanno aderito all’iniziativa e cioè tutti i negozi che hanno venduto i tagliandi, il Gruppo Nocentini, la Locman, l’Acqua dell’Elba e la Banca dell’Elba, tutti i volontari ed in particolare coloro che hanno acquistato il biglietto della Lotteria e “ricordatevi – dicono – che anche chi non ha vinto niente, ha sempre vinto aiutando una Associazione di Volontariato”.
... Toggle this metabox.
Il nero che avanza Il nero che avanza da Portoferraio pubblicato il 12 Gennaio 2020 alle 09:37:
La G.d.Finanza scopre che un'azienda vinicola Elbana con nove dipendenti, ne tiene sette in nero di cui tre minorenni.
La domanda sorge spontanea, non è che questo modo di gestire il lavoro sull'isola, è un andazzo abbstanza generale vista la tranquilla disinvoltura con cui si personalizzano i rapporti di lavoro?
Per arrivare a tanto, ce ne vuole di convinzione di farla franca..., o no?
Gianni
... Toggle this metabox.
COMUNE UNICO COMUNE UNICO da ROBA DA MATTI pubblicato il 12 Gennaio 2020 alle 07:38:
Vi immaginate un comune unico amministrato male come Portoferraio? La salvezza dell'Elba é avere sette comuni, ognuno con la sua personalità ed i vari sindaci alla portata dei cittadini. Vi immaginate un unico sindaco mandato da fuori per soddisfare esigenze di poltrona? E poi i servizi, guardate le difficoltà che sta riscontrando Rio, vi immaginate un cittadino di Chiessi che per andare all'anagrafe deve presentarsi a Portoferraio? Il risparmio sarebbe irrisorio rispetto ai minori servizi al cittadino. Chi si ostina con il comune unico o é comunista o é fuori di testa!
... Toggle this metabox.
X elbano X elbano da Comune unico pubblicato il 12 Gennaio 2020 alle 07:21:
A vedere gli orari notturni in cui pubblichi mi viene da pensare che questo comune unico non ti fa dormire! Prenditi una bella camomilla e dormi magari di giorno, dopo una bella dormita, ti verranno pensieri migliori! Gli elbani hanno votato RICORDATELO e DORMI SERENO!
... Toggle this metabox.
X campese X campese da Piano strutturale pubblicato il 12 Gennaio 2020 alle 06:47:
Non smuovere la Procura!! É molto più vicino al depuratore l'asilo attuale, e le scuole medie, rispetto all'asilo di progetto....sparale più piccine!!! Forse hai paura di perdere il lavoro facile senza alcuna specializzazione all'insegnamento, ma chissà??
... Toggle this metabox.
ELBANO ELBANO da Elba pubblicato il 12 Gennaio 2020 alle 04:20:
Per Florio Pacini
Sig. Pacini c'è un un'equivoco.
Io apprezzo i suoi interventi e quanto ho scritto non voleva certo essere una critica a lei ma uno stimolo ai tanti che hanno ruoli e responsabilità.
Mi permetto anche di consigliare a tutti la soluzione che a mio avviso è il Comune Unico. Solo uniti si vince altrimenti sono solo chiacchiere. Con rispetto .
... Toggle this metabox.
CAI - Sottosezione Isola d'Elba CAI - Sottosezione Isola d'Elba pubblicato il 11 Gennaio 2020 alle 23:21:
Sabato 11 gennaio è stato un Diversamente trekking

Grande riuscita sabato 11 gennaio per la camminata dalla villa delle Grotte al parco delle Terme di San Giovanni, organizzata in collaborazione fra Diversamente Sani, CAI - Isola d'Elba, Italia Nostra Arcipelago Toscano, Fondazione Villa Romana delle Grotte e Terme di San Giovanni. Circa cinquanta persone hanno avuto l'opportunità di passeggiare di fronte allo spettacolare panorama di Portoferraio, accompagnate dalle notizie sulla storia dei luoghi, dagli Etruschi all'epoca contemporanea, a cura di Antonello Marchese. I partecipanti hanno visitato i ruderi della villa, nei quali sono stati recentemente condotti nuovi scavi, poi sono scesi al podere San Marco e passati davanti al vecchio mulino a vapore per arrivare alle vecchie saline, ora zona umida di grande interesse faunistico con uccelli stanziali e migratori. Ritorno lungomare camminando su scorie ferrose che testimoniano l'importanza della lavorazione del metallo elbano fin dall'antichità.
Un'esperienza sicuramente da ripetere per coniugare i benefici del camminare e dello stare all'aria aperta con la solidarietà e la conoscenza della nostra isola e della sua storia.

CAI - Sottosezione Isola d'Elba
www.caielba.it
... Toggle this metabox.
campese campese da Marina di Campo pubblicato il 11 Gennaio 2020 alle 20:23:
Si sono accorti i Campesi ,ma soprattutto la Procura della Repubblica,che nel nuovo Piano Strutturale, che dovrebbe regolamentare lo sviluppo edilizio del territorio Comune di Campo nell'Elba,tra le altre amenità,è prevista la realizzazione della nuova Scuola per l'Infanzia,cioè l'asilo,in Località Lentisco ?Forse per avviare i bambini alla didattica dell'inalazione dei miasmi del depuratore. Da chi siamo amministrati !!!
... Toggle this metabox.
Florio Pacini Florio Pacini da Isola d'Elba pubblicato il 11 Gennaio 2020 alle 18:08:
Per la Foresteria.
Vorrei dire la mia. Il vero problema è che l'Elba non produce più medici e insegnanti. Le superiori continuano a cercare clienti e non alunni adatte ai loro istituti. Bisogna ripensare l'Elba. 1) Le foresterie inizialmente servono sia per i medici che per l'insegnanti. 2) Le istituzioni e le scuole devono dare indirizzo ai nostri giovani per corsi di studio che vadano a riempire le carenze di personale sanitario e scolastico. In passato il Foresi ha prodotto tanti medici e insegnanti, che riprenda quella strada e i nostri ragazzi diverranno il futuro dell'isola d'Elba. Florio Pacini
... Toggle this metabox.
Florio Pacini Florio Pacini da Isola d'Elba pubblicato il 11 Gennaio 2020 alle 17:54:
Per Elbano che mi chiama in causa:
Sei da record, tante sciocchezze in un articolo solo non è facile.
1) Io parlo e ho sempre parlato dei problemi dell'Elba portando soluzioni e proponendo miglioramenti. Ho evitato i tralicci all'Elba. Ho lottato con tutto me stesso contro il monopolio sulla rotta per Piombino. Ho portato 6.000 persone in piazza contro la chiusura dell'ospedale. Oggi posso solo denunciare le cose che non vanno sperando che qualcuno le faccia sue e agisca.
2) Spesso mi sono trovato contro le associazioni di categoria specie per la privatizzazione della Toremar. Favorevoli a donare la Toremar ad Onorato erano: La Confcommercio, la Confesercenti, la C.N.A, La F.a.i.t.a, L'Associazione Albergatori. Praticamente tutti gli imprenditori Elbani. Contro io con l'Italia dei Valori.
3) LA Blu Navy è stata (questa estate) nuovamente bastonata dalla maggior parte degli albergatori (Imprenditori Elbani). L'Associazione Albergatori Elbana ha fatto un accordo con Onorato e hanno tolto tanto fatturato alla Blu Navy per girarlo a Moby Toremar. Infatti la Blu Navy è stata costretta ad aumentare il biglietto agli elbani.
4) La mia vita e la prova più evidente, che non cerco consenso o seguito. Io cerco solo di svegliare le autorità dormienti dell'isola.
5) Che vuol dire "Lottare in Silenzio" per cercare alleanze e cercare di costruire qualcosa? Alleanze con chi? Forze con il continente? (Val di Cornia, Livorno, Firenze).
Mentre il continente ci sta mangiando, vi riunite come i carbonare e vi compiacete della benedizione continentale. Quando si scrivono certe idiozie e bene non firmarsi. Io mi firmo e osservo vedendo al di la dell'anonimato. Per Toremar vi avevo detto più volte che finiva così. Io continuo a mettervi in guardia e la faccia, prova a farlo anche te. Florio Pacini
... Toggle this metabox.
STORIE DI TERRA E DI MARE STORIE DI TERRA E DI MARE da C.Gasparri pubblicato il 11 Gennaio 2020 alle 17:39:
I GINEPRI DI CALA MANDRIOLA


Carlo Gasparri ritorna al vecchio amore i suoi Giganti Verdi, e ritorna per stupirci ancora una volta , la località scelta dal nostro instancabile responsabile della commissione ambiente del Fondazione Elba onlus è la zona di Cala Mandriola dove è nato l'agroturismo "L'Amadolo" intorno a quale vivono ancora dei monumentali Ginepri alberi che con il tempo - ci dice Gasparri – diventano come quelli che ho filmato per voi , particolarmente legnosi prendendo delle forme contorte con i suoi rami che sembrano artigliarsi al cielo..ma ascoltiamo Carlo nel suo servizio e credetemi ne vale veramente la pena…BUONA VISIONE

... Toggle this metabox.
Foresteria medici-insegnati Foresteria medici-insegnati da Portoferraio pubblicato il 11 Gennaio 2020 alle 17:32:
La risposta è che che qui all'Elba la cura dei corpi è preferibile a quella delle menti?
... Toggle this metabox.
Elbano Elbano da Elba pubblicato il 11 Gennaio 2020 alle 17:08:
Il referendum c'è stato. Gli Elbani hanno detto no e si vede dove siamo arrivati . Solo gli stupidi non cambiano mai idea e pensano di non sbagliare mai. Tu ritieni che le cose vadano bene così ?
Ciao
... Toggle this metabox.
Foresteria per i medici? Foresteria per i medici? da Portoferraio pubblicato il 11 Gennaio 2020 alle 16:15:
Mi può spiegare il Signor Semeraro e compagni perché tanta insistenza per la foresteria dei medici e non ad esempio per gli insegnanti che guadagnano 5 volte meno dei primi e sono costretti a spendere gran parte del loro stipendio per l' affitto di appartamenti o camere qui all' Elba?
... Toggle this metabox.
X elbano X elbano da Elba pubblicato il 11 Gennaio 2020 alle 08:08:
A ritonfa con sto comune unico! C'è stato un referendum, gli elbani hanno detto no!!! Viva la democrazia e il voto dei cittadini, fattene una ragione....
... Toggle this metabox.
ELBANO ELBANO da ELBA pubblicato il 11 Gennaio 2020 alle 05:42:
PER FLORIO PACINI
Caro Florio ,
hai ragione a sensibilizzare i lettori sulla situazione del gruppo Onorato . In Italia come all' Elba però esistono 2 categorie che si comportano in modo diverso .
Da una parte coloro che generalmente parlano tanto , sono divisi su tutto , cercano il consenso ma non le soluzioni , dall' altra quelli che lottano in silenzio , cercano alleanze e tutti i giorni provano a costruire qualcosa .
Nonostante le difficoltà se all' Elba esiste un minimo di concorrenza nei trasporti lo dobbiamo agli imprenditori che hanno investito in Blu Navy, che hanno subito in silenzio le stessi trattamenti degli imprenditori sardi e persino le accuse ingiuste da parte dell' ormai fu Corriere Elbano. Hanno dimostrato che quando si è uniti si può fare qualcosa .
All' Elba non è facile fare l' imprenditore e neppure il politico . Ma esiste una via che può ancora essere intrapresa creando una svolta di grande successo e sviluppo .
Serve una scelta di amore e fiducia per il nostro territorio , rinunciando al protagonismo individuale .
Gli imprenditori lo dicono da sempre, l' Elba è UNA , deve essere unita , ha un potenziale enorme ma deve parlare con una voce sola .
Si chiama Comune Unico.
... Toggle this metabox.

Camminando.org Camminando Camminando online il Blog dell'Isola d'Elba Isola d'Elba Realizzato da StudioCAD