Lascia un messaggio

 
 
 
 
 
 
 
I campi con * sono obbligatori.
Il tuo messaggio sarà online dopo l'approvazione della Redazione di Camminando.
Ci riserviamo il diritto di cancellare o non pubblicare il tuo messaggio.
x il mago x il mago da x il mago pubblicato il 12 Gennaio 2009 alle 11:27:
allora chi è disoccupato non deve lamentarsi per le file perchè ha tempo da perdere? bella logica, davvero!!
ti auguro di non avere mai bisogno della disoccupazione e di tenerti il tuo posto di lavoro fino alla pensione ma sono sicuro che se ti trovassi all'inps in quei giorni saresti d'accordo con me....
... Toggle this metabox.
PE FANTAPOLITICA UN CAPOLIVERESE PE FANTAPOLITICA UN CAPOLIVERESE da PE FANTAPOLITICA UN CAPOLIVERESE pubblicato il 12 Gennaio 2009 alle 10:53:
La tua proposta,quella di vedere in una lista Barbetti Cardelli luperini merita rispetto e sarebbe accettabile si si giocasse una partita a tre sette, ma trattandosi, purtroppo di amministrare gli interessi di una popolazione questi accoppiamenti non sono possibili proprio per la diversa concezione che ha, ciascuna di queste persone,della cosa pubblica.
Tu sai che in Italia,da 50 anni la moralizzazione delle pubbliche amministrazioni è un tema grave non ancora risolto . Tangentopoli prima, Napoli e Pescara ora, sono indicativi di una malcostume inarrestabile. Lo stesso Napolitano ha esternato tutta la sua indignazione contro coloro che, invece di amministrare, pensano ai propri affari.
Anche a Capoliveri esiste una grave questione morale. La stampa,di recente,ha riportato che vi sono amministratori e impiegati che devono rispondere ad accuse di reati come Concorso in Associazione a delinquere, abuso in atti d'Ufficio,omissione di atti d'ufficio e concussioe. In questa situazione l'unico auspicio che si puo' fare è quello che avvenga un profondo rinnovamento nelle persone e nei metodi di gestione del comune.
... Toggle this metabox.
Epicuro Epicuro da Epicuro pubblicato il 12 Gennaio 2009 alle 10:28:
Credo sia la prima volta che leggo due repliche ad un mio discorso così sensate e ben scritte.
Vedete, ci sono argomenti su cui è facile concentrare in poche righe un pensiero, altri in cui è molto difficile essere esaustivi. Echo dice cose che condivido in pieno: io sono solo convinto che, volendo, l'energia pulita potremmo averla subito. Ma è una convinzione priva di sostegno scientifico, perchè personalmente non saprei come far funzionare materialmente un'auto a idrogeno. Diciamo che io "credo" sia possibile, e che non si voglia fare per evidentissime ragioni economiche. Orso Bianco espone meravigliosamente ragioni che ritengo inconfutabili. Molto gentilmente, mi chiede però conto della mia supposta posizione "anti-ecologisti". Credo di essermi espresso più volte, al riguardo: io non ho niente contro le associazioni ambientaliste, che ritengo fondamentali e benemerite, e soprattutto ho grandissimo rispetto per una "base" sicuramente in buona fede. Mi convincono molto meno i "vertici", quasi sempre legati a doppio filo alla politica di casta, spesso dipendenti economicamente da operazioni di greenwashing o da finanziamenti, diciamo così, discutibili. Che un "verde" possa ideare e avallare un'operazione come quella dei fanghi di Bagnoli a Piombino dovrebbe far riflettere... o no? Non mi piacciono poi le posizioni catastrofiste, che ritengo ingiustificate, e gli estremismi dei deep ecologist. Tutto questo però è solo un pensiero privato e personale, o una "questione di feeling", se preferite.
Quello per cui in realtà mi batto, è cercare di far capire che, pur divergendo su singole questioni, sarebbe ora di unire le forze verso obiettivi comuni. Io non credo, più di tanto, al global warming; tu invece ci credi. Però tutti e due siamo convinti che la strada da percorrere è quella della ricerca verso fonti pulite e rinnovabili, del risparmio energetico, della diminuzione dei consumi inutili ecc. ecc.
In pratica, possiamo paragonarla a una disputa religiosa: io non credo in Dio, tu si. Io dico "non rubare" per motivi filosofici e morali, tu dici "non rubare" perchè così è scritto. Chissenefrega, non discutiamo dell'esistenza di Dio: proviamo a costruire insieme una società in cui non si rubi, e basta.

In ogni caso, è un piacere avere interlocutori del vostro livello. Grazie. 😎

ps: sulla possibilità di migliorare l'efficienza energetica, senza danni per l'economia e con grandi vantaggi ecologici, avevo letto una sorta di "manifesto" su un numero dell'"Ecologist italiano". Era firmato anche da Grillo, e mi è sembrato molto convincente. Non saprei però come trovarlo on line, magari voi ci riuscite: varrebbe la pena di farlo conoscere. Del resto, sfruttare questo spazio gratuito che ci troviamo a disposizione per diffondere un po' di conoscenza è un piccolo, ma importante, modo per mettere "il tubo Tucker" ai vari Emilio Fede... (e fosse solo lui il problema..)
... Toggle this metabox.
X Piede Grosso X Piede Grosso da X Piede Grosso pubblicato il 12 Gennaio 2009 alle 10:27:
Caro Piede Grosso,
sono con te nel dire “se per ogni militante di Hamas si deve uccidere un bambino o una donna, permettete che sia concesso di manifestare il mio dissenso”.
Ma il problema è un altro tu cosa faresti? Gli ebrei hanno avuto i loro morti, giovani e donne, sotto il lancio dei missili di Hamas su scuole, case e ovunque e che vuole solo la distruzione totale degli Ebrei e nient’altro.
Non mi sembra che abbiano attaccato subito, poi quando si sono rotti lo hanno fatto per porre fine al problema.
E’ ormai cosa nota che certi terroristi si fanno scudo dei civili e ti voglio ricordare di quando i soldati ebrei salvarono quel bambino palestinese mandato ad esplodersi a un posto di frontiera. Fu il suo camminare incerto e quasi piangente a insospettire i militari che intervennero prima che si facesse esplodere, si può arrivare a tanto?
I militanti palestinesi continuano ad usare i civili come scudo, lanciano missili da cortili e tetti di case, scuole e moschee, ci nascondono armi e munizioni, sottoponendo così questi bersagli al fuoco israeliano che li vede come obbiettivi militari. In aggiunta a questo, i militanti si mischiano sempre e volutamente con i civili e lì in mezzo creano le loro celle militanti. Questa è una loro vile strategia e male che vada hanno sempre FORTI MESSAGGI MEDIATICI da mostrare all’opinione pubblica su quanto sono cattivi gli Ebrei che uccidono i bambini.
Tu come la svolgeresti? Staresti lì a farti bombardare senza fare nulla perché facendo qualcosa uccideresti anche i civili? Ti ricordo che TUTTE le guerre, dopo quella del 1914, hanno sempre visto coinvolti e morire in larghissima maggioranza SOLO CIVILI, vecchi, donne e bambini. Con questo non giustifico alcun fatto, ma è così… purtroppo, fino a quando non si bandirà la guerra e porrà la pace come fattore obbligatorio. Ci auguriamo che con la forza o la ragione si venga ad una pace definitiva perchè così non ri arriverà mai a nulla.
... Toggle this metabox.
Orso Bianco Orso Bianco da Orso Bianco pubblicato il 12 Gennaio 2009 alle 09:17:
Caro Epicuro,
ti appoggio nella proposta di consumare meno e di affidarsi nel piccolo a sistemi per risparmiare il petrolio comprato a caro prezzo (anche di guerre).
Vorrei però dire una cosa... affermi che i dati climatici sono una bufala in mano agli ambientalisti corrotti che vogliono fare affari con l'industria di prodotti ecologici (sintesi brutale ma più o meno è questo che si sente in giro).
Permettimi di farti ragionare su un paio di aspetti:
Le prime economie industriali al mondo per giro di affari sono: energetiche da petrolio e gas, armi, automobili, e chimica. L'industria militare non investe in pubblicità... le altre 3 industrie sono invece tra i più grandi investitori pubblicitari e investono più di formaggini, pasta, marmellata, prosciutti, giochi, abbigliamento e tonno in scatola.
Solo la telefonia compete in pubblicità, ma solo negli ultimi 10 anni, con i colossi industriali di chimica energia e auto. Da 50 anni i più grandi investitori pubblicitari sono sempre gli stessi.
L'informazione e gli editori con cosa campano?
Con i soldi della pubblicità! Pagata da chi?
Ora ti sembra normale che siano i cattivoni del WWF ad avere misteriosi dati sull'inquinamento? Credi che Al Gore, Mario Tozzi e Beppe Grillo siano più potenti dei presidenti di 10 case automobilistiche, 10 farmaceutiche e 10 compagnie petrolifere? Le prime 30 aziende mondiali di questi settori investono in pubblicità quello che neanche riusciamo a immaginare! L'industria chimica è poi potentissima, i suoi prodotti finali vengono utilizzati in tutti i settori dell'agricoltura e industria. In una busta di "4 salti in padella", per esempio, gli spinaci sono coltivati grazie a fertilizzanti chimici, ci sono aromi artificiali e la busta è fatta grazie alla chimica. Lo shampoo contiene profumi artificiali, detergenti, coloranti, schiumogeni e il flacone è di plastica. Anche io utilizzo questi prodotti industriali, non li sto demonizzando, sto dicendo chi è che ha interesse a dare informazioni e chi detiene effettivamente il potere nel mondo della comunicazione: gli investitori di pubblicità e non gli ambientalsiti o i filososfi o i musicisti.
Lo diceva Beppe Grillo 20 anni fa... ricordate lle battute sul colluttorio? Altro che tubo di Tucker! Il colluttorio ha un costo di produzione di pochi centesimi... lo paghi tra i 2 e i 5 euro! Non solo. Il principio attivo più effciente dei dentifrici è il conservante stesso della pasta dentifricia... altro che laboratori che studiano il tartaro e le carie! Ma sono prodotti "parachimici" persino questi. Grandi investimenti pubblicitari per farti sciacquare i denti con acqua colorata (colorante chimico), aromatizzata (aroma artificale) e disinfettata dal proprio conservante (industria chimica)!
Se i giornalisti facessero il loro mestiere probabilamnte avremmo informazioni più certe e sicure, anche sull'effettiva realtà del global warming.
Prima di combattere l'inquinamento nel mondo dovremmo mettere un tubo Tucker ai direttori dei giornali e pensare a chi governi il mondo economico e dell'informazione... tu dici il WWF? Boh, permettimi di essere in disaccordo.
Tu sai dove potere installare un tubo Tucker a Emilio Fede?
... Toggle this metabox.
Energia... pulita e clima Energia... pulita e clima da Energia... pulita e clima pubblicato il 12 Gennaio 2009 alle 09:07:
Si ricomincia a discutere sul clima e l’energia e questo è veramente un argomento interessante, non credo che sia così difficile trarre delle conclusioni sensate.
Gli scienziati? Sono al soldo del potere economico e come dice l’amico Epicuro, dicono tutto e il contrario di tutto spostando l’attenzione su quello che vuole il potere. Proviamo a fare qualche ragionamento terra terra usando la nostra testa.
Quanto alcool può bere una persona? Pensando al vino, circa una trentina di quintali o più nell’arco di una vita e senza problemi di ubriachezza o altro, assumendolo però in dosi equilibrate nel tempo e in base alla massa corporea.
Questo vale per il nostro pianeta che riesce a “metabolizzare” e riciclare qualsiasi prodotto da essa vanga, purché in maniera equilibrata e proporzionale alla sua “massa/tempo”. Questo è stato provato su diversi disastri provocati molti anni fa da petroliere affondate, si è notato che tutto quanto nel tempo, era stato “riassorbito” in maniera perfetta, ipotizzando così l’esistenza di microorganismi non ancora conosciuti.
Dove sta quindi il problema? Nelle fantomatiche “scorregge” delle mucche? Nelle spruzzatine di lacca usando bombolette spray? Ridicolo!! Il problema è che sperperiamo troppa energia non dando il tempo alla “NATURA” di elaborare il riciclo attraverso certi processi naturali. Per esempio si parla di tutto e di più, mai degli aerei, soprattutto di quelli che bruciano migliaia di tonnellate di cherosene al giorno e direttamente sulla fascia dell’ozono. Per darvi una idea, un aereo tipo il 737 – 747 si ciuccia in media 8/13 tonnellate di cherosene l’ora, fate voi i conti pensando alle migliaia di voli giornalieri, intercontinentali e non, aggiungiamo le migliaia di industrie e i milioni di veicoli che viaggiano sulle strade del mondo (la maggioranza per fattori inutili) nonché migliaia di navi e tutto a ciclo continuo.
Produrre quindi energia pulita e alternativa? Una mera illusione che ci porta al punto di partenza.
L’energia del sole e de vento non possono essere sfruttate il tempo reale e naturale per ovvi motivi, per produrre grosse quantità di altre energie e quindi devono essere “trasformate”, esempio: i pannelli solari sono costituiti da centinaia o migliaia di celle solari prodotte da una sofisticata elaborazione industriale del silicio che comporta l’uso di elementi chimici fortemente tossici e altamente inquinanti, nonché quantità elevate di energia per la produzione finale e l’assemblamento. E’ stato già detto che, una cella solare, nel corso della sua vita produttiva non restituirà mai la quantità di energia che è già stata usata per produrla, senza tenere conto di come fare poi a smaltire tutto quel prodotto non più utilizzabile e altamente inquinante. Quindi, per quello che si risparmia dopo abbiamo già fatto più danno prima, vista la quantità di pannelli che occorrono per produrre quella poca energia “rinnovabile” e casareccia, che non è poi quella che produce il maggior danno.
La soluzione? Anche se utopistica ce l’ha data Beppe Grillo (alquanto normale e non da genio), ognuno beva la sua acqua, il suo vino, mangi i prodotti locali e così via, si alzi presto la mattina e vada a letto presto la sera, si ritorni ai vecchi metodi casarecci, al calore familiare, al minimo spreco di energie e alla rivalutazione così della famiglia e dei valori, si eliminino tutti quelli sprechi creati da bisogni inutili alla gloria degli speculatori e il loro “MALEDETTO PIL”. Probabilmente, non solo si smetterebbe di inquinare ma si risolverebbero tanti altri problemi di natura sociale che ci stanno dilaniando.
Lo riconosco… la cosa è utopistica ma non impossibile.

ECHO
... Toggle this metabox.
E NOI PAGHIAMO! E NOI PAGHIAMO! da E NOI PAGHIAMO! pubblicato il 12 Gennaio 2009 alle 09:04:
Ma il Sindaco lo sa ?

Dopo tutte le giornate di pioggia finalmente un po’ di tempo buono.
I concittadini del Sindaco possono uscire e starsene un po’ al sole facendo quattro passi nella tiepida Calata.
Visto che questa passeggiata è molto meno faticosa di quella meravigliosa delle Fortezze , si punta ad arrivare alla Linguella, vecchia , tradizionale passeggiata degli anziani.
Arrivati però in fondo alla Capitaneria, si viene bloccati da un cancello chiuso.
Un cartellino spiega: Museo Archeologico chiuso riapertura il 10 aprile .
Bene il museo è chiuso , ma perché anche lo spazio esterno?
Ma chi l’ha presa questa decisione ?
C’è qualche documento dell’Amministrazione ?
Perché il Museo è chiuso si deve chiudere tutta l’area ?
Si può tenere chiuso uno spazio pubblico per sei mesi?
La Cosimo S.r.l. non è proprietaria degli spazi e deve solo gestire i servizi affidati dal Comune.
Dov’è scritto che può aprire o chiudere autonomamente zone di Portoferraio a suo piacimento ?



Forse così è più comodo : lo spazio ex cinema all’aperto all’interno tenuto come un magazzino con ammassate poltroncine arrugginite comprate già vecchie e bacheche anch’esse acquistate e sdraiate all’intemperie, possono finalmente restare li non viste. O forse così non si vede il muro del Museo archeologico infradiciato dalle ultime piogge, a causa del vicinissimo mega tendone che ha scaraventato tutta l’acqua del suo tetto fatto di telo impermeabile sull’antico muro ?
Ecco ora il Sindaco lo sa, perché leggerà queste due righe o qualcuno glielo dirà.
I suoi concittadini si aspettano che faccia qualcosa perché questo spazio sia prontamente “liberato” e ritorni a disposizione dei Portoferraiesi.

Riccardo Nurra
... Toggle this metabox.
Piede Grosso Piede Grosso da Piede Grosso pubblicato il 12 Gennaio 2009 alle 08:27:
Caro Aborigeno australiano, stiamo discutendo dei cortei o di uccisioni di decine di civili al giorno?
Che ci possa essere una regia nei paesi occidentali per manifestare contro Israele è possibile. Anzi era persino prevedibile che potessero iniziare le prime manifestazioni di massa di arabi in Italia.
Io sono bello che morto in un attacco al mio villaggio nel 1890. Siamo morti in 299, dopo essere stati disarmati. Eravamo la tribù Miniconjou dei Sioux, gli stessi che uccisero in battaglia "Deretano Duro Custer" 14 anni prima. Fummo uccisi in 299 perchè durante il sequestro delle armi, quasi completato, ci furono tolti persino i pugnali e non solo le armi da fuoco, ci fu una colluttazione tra un solo guerriero che possedeva un fucile winchester nuovo e voleva tenerlo e alcuni soldati. Appena sparato il primo colpo entrarono in azione 2 cannoni che già dal giorno prima erano puntati sulle nostre tende. Si salvarono 51 Miniconjou, quella giorno segna la fine delle guerre indiane in america.
Le provocazioni di Hamas hanno indotto Israele a intervenire militarmente, visto che ogni giorno vengono uccisi molti civili, le modalità dell'operazione erano da rivedere. Dico semplicemente questo: se per ogni militante di Hamas si deve uccidere un bambino o una donna, permettete che sia concesso di manifestare il mio dissenso.
Noi siamo morti perchè di solito proteggevamo le nostre famiglie. In effetti non sembra che Hamas faccia altrettanto, ma se così non facesse verrebbero spazzati via come lo fummo noi e lo foste voi cari aborigeni.
Si continua a dire che con Hamas non si tratta perchè ha nello statuto la distruzione di Israele... ma come potrà farlo? E' credibile questa minaccia?
La soluzione precedente era l'embargo per farli ragionare... ma chi riesce a ragionare a pancia vuota!
... Toggle this metabox.
DICO INFORMA DICO INFORMA da DICO INFORMA pubblicato il 12 Gennaio 2009 alle 08:11:


GRANDISSIMO SUCCESSO IN ESCLUSIVA PER L'ELBA

Comoda e nuova borsa dell'acqua calda
€ 6.90 Di pratico e semplice utilizzo non comporta pericoli per la persona Il liquido che riempie la borsa elettrica la rende morbida e calda e diversamente dalla tradizionale borsa dell'acqua calda puo' mantenere una temperatura
confortevole per un lungo periodo di tempo compreso tra le 2 e le 6 ore a seconda della temperatura esterna
funzionamento elettrico.
... Toggle this metabox.
CONAD SUPERSTORE INFORMA CONAD SUPERSTORE INFORMA da CONAD SUPERSTORE INFORMA pubblicato il 12 Gennaio 2009 alle 08:03:
Sconti fino al 50% dal 12-01-2009 al 21-01-2009

Speciale Agrumi e Extra ufficio

Es. Arance Tarocco Cat 1 origine Italia in confezione da 3 Kg. € 0,65 al Kg

Stampante inkjet Multifunzione mx 310 Canon

Integra Fotocopiatrice Scanner Fax - interfaccia usb
risoluzione Max 4800 x 1200 - Stampa diretta da Fotocamera a soli € 69,90
... Toggle this metabox.
AIO' PROPAGANDA FAI AIO' PROPAGANDA FAI da AIO' PROPAGANDA FAI pubblicato il 12 Gennaio 2009 alle 05:27:
... Toggle this metabox.
Epicuro Epicuro da Epicuro pubblicato il 11 Gennaio 2009 alle 22:46:
Il mio buon amico Soloxlelba mi chiama in causa, sopravvalutando generosamente le mie specifiche conoscenze, sulla questione ambiental-climatica.
Ho già espresso più volte il mio pensiero sugli “scienziati”: in un mondo dominato dai potentati economici, chiunque può affermare tutto e il contrario di tutto, attaccando il ciuccio sempre e solo dove decide il padrone. L’esempio, che non ammette repliche, è sempre quello della terribile pandemia dell’aviaria. Una bufala ultramiliardaria, passata in cavalleria dai media (se possibile, ancora più ignobilmente servi del potere…) e dimenticata da tutti noi, poveri ghiozzi dal portafoglio sempre aperto. Ma veniamo al global warming. Il giochino è semplice e lezioso: i dati reali ce li hanno in pochi, e possono manipolarli e interpretarli a piacimento. E’ probabile che le nostre “emissioni” incidano sul clima, è però certo che incidono in maniera poco più che insignificante.
Soprattutto se non si ragiona in termini assoluti, ma in ragione di ipotetiche riduzioni percentuali. Per intenderci: se di colpo smettessimo di bruciare combustibili fossili e di allevare miliardi di animali scorreggioni, se ne potrebbe anche parlare. Ma se ci limitiamo a ipotizzare l’istallazione di qualche marmitta catalitica ai deretani dei cinghiali di Vallebuia, magari della ditta Tucker, faremo soltanto ricchi i fabbricanti di dette marmitte, gli istallatori, e naturalmente gli “esperti”, immancabili, cui affidare qualche ben pagata “consulenza sulla flatulenza”.
Ora: in realtà, discutere di tutto ciò NON HA SENSO.
La questione è un’altra: è logico affidarsi a combustibili merdosi, puzzolenti, inquinanti, chiaramente destinati ad esaurirsi, fonte primaria di disuguaglianze sociali, di guerre, di corruzione ed ecomafie? O forse, sarebbe il caso di smetterla di credere alla favola che le tecnologie attuali non ci consentono ancora di passare a fonti di energia rinnovabile e pulita? Ma vi sembra credibile, nell’era dei microcomputer, dei trapianti di nervi ottici, dei satelliti intelligenti e delle bombe sempre più cretine… oggiù, siamo seri. Il clima dipende da milioni di fattori, per il 99% indipendenti dalla nostra volontà. Il nostro futuro, invece, dipende in gran parte da noi.
Proviamo ad agire, nel nostro piccolo, in modo concreto. Ad esempio, battendoci per togliere gli assurdi vincoli che oggi, di fatto, rendono difficile e costoso l’impianto di sistemi fotovoltaici e solari, inevitabilmente sottoposti alle forche caudine dell’onnipotente soprintendenza di Pisa.
Poi, quando farà caldo ci faremo un bel tuffo in mare, e quando farà freddo ricorreremo alle mutande di lana. Di lana… non di ghisa, se possibile. 😎
... Toggle this metabox.
Davide Solforetti Davide Solforetti da Davide Solforetti pubblicato il 11 Gennaio 2009 alle 22:43:
"Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascon i fiori"
Fabrizio De André.
... Toggle this metabox.
bugliolo bugliolo da bugliolo pubblicato il 11 Gennaio 2009 alle 22:35:
x"chi lavora".Sono daccordo con te su chi si alletta sull'indennizzo di disoccupazione,rifiutando magari un lavoro offerto dall'uficio di collococamento(grandi lavoratori anche loro),ma la"disoccupazione"per chi come me si fa sette mesi(e sono fortunato)e poi calato il sipario della stagione viene mandato a casa,e ha BISOGNO di lavorare,allora devo dire menomale che almeno questo in Italia funziona..Perche all'Elba almeno il60% delle persone che lavorano,(e forse più)sono legate al lavoro stagionale,c'è chi fa tre mesi o quattro..lo stesso succede a chi lavora in montagna..sarebbe un disastro se non ci fosse la disoccupazione.L'ufficio collocamento non mi ha mai chiamato,oppure se ci dai a tutti lavoro fisso dacci l'indirizzo..Saluti. 😮
... Toggle this metabox.
il mago il mago da il mago pubblicato il 11 Gennaio 2009 alle 20:50:
Finalmente qualcuno che ragiona...
Mi riferisco a "chi lavora".
La disoccupazione nata per aiutare coloro che non riescono a trovare lavoro e ormai diventata un SISTEMA DI LAVORO. Il sistema è così composto: STAGIONE+DISOCCUPAZIONE+THAILANDIA+LAVORO AL NERO ... bene non vedo perche, come fa "alle solite" lamentarsi per una coda all'ufficio dell'INPS... non siete "disoccupati"? quindi avete tempo a disposizione... la fila la facciamo tutti, anche noi che lavoriamo tutto l'anno.. per andare all'ufficio tecnico, alle poste, in banca, e soprattuto per riscuotere dai debitori... non sai che code!
Effettivamente facendo due calcoli non si può certo dare la colpa a chi "sfrutta" questa legge.. visto che un operaio che lavora tutto l'anno guadagna li stessi soldi ed ha 30 giorni di ferie all'anno... quando va bene, oppure un artigiano che le ferie le vede col binocolo deve barcamenarsi tra affitti, spese, iva, tasse, etc etc...E' IL SISTEMA CHE VA CAMBIATO ... :bad:
... Toggle this metabox.
x chi lavora x chi lavora da x chi lavora pubblicato il 11 Gennaio 2009 alle 20:33:
se l ufficio di collocamento ti chiama per un eventuale lavoro e te rifiuti xke sei in disoccupazione (e nn vuoi perderla...) ti viene tolta ugualmente perche nn hai accettato il lavoro!
E' vero che c è chi prende la disoccupazione e poi si fa un lavoretto extraallora porta a casa una bella mesatona e li che devono toglierla e nn dargliela piu a vita!
Non fare di tutta un erba un fascio perche c è chi ora è come me e prende la disoccupazione (minima) e aspetta "sperando" che il collocamento lo chiami per un lavoro..ma nn è semplice trovarlo l inverno nn trovi nessuno che ti assume come si deve!!
quindi io che ho voglia di lavorare ora mi prendo la mia meritata disoccupazione ma se domani trovassi un lavoro nel mio settore accetterei subito!
... Toggle this metabox.
xrhino xrhino da xrhino pubblicato il 11 Gennaio 2009 alle 19:18:
non era la moglie.
era la figlia.
... Toggle this metabox.
chi lavora chi lavora da chi lavora pubblicato il 11 Gennaio 2009 alle 18:45:
a proposito di disoccupazione non vi sembra un deterrente per cercare lavoro dare la disoccupazione?
Certo c'e' veremente chi se la merita ma vi assicuro che persone contattate da me in persona hanno rifiutato un lavoro perche' stanno al calduccio per 800 euro al mese oppure a Cuba a svernare mentre la disoccupazione addirittura gli viene accreditata sul conto corrente!
Che vergogna! Non vorrei dire ''ai miei tempi'' perche' non sono cosi' vecchio ma prima ogni mese dovevi andare a firmare il cartellino rosa della disoccupazione e non per prendere soldi ma per non perdere il posta in graduatoria!
Ah! Se comandassi io!!!!!!!!!!!!!
Basterebbe comunque piu' controllo da parte dell'Inps quando da' alle Aziende la lista di persone da chiamare in modo di sapere chi rifiuta e depennarlo!
Giusto o sbagliato?
Scusate lo sfogo ma non posso sentire la parola''disoccupazione'' divento matto in ogni senso!
Saluti e scuse a chi si sente ferito nel profondo (vedi veri disoccupati) :bad:
... Toggle this metabox.
free78man free78man da free78man pubblicato il 11 Gennaio 2009 alle 18:40:
...Ma chi e' il giovane che vuole candidarsi??!!...lo dica ,magari possiamo vedere di oraganizzare piu' razionalmente e concretamente questa Lista 😀



vai Capoliveri vai


😮
... Toggle this metabox.
FAN FAN da FAN pubblicato il 11 Gennaio 2009 alle 18:23:
STASERA, A PARTIRE DALLE 20,30, AL TEATRO POLIVALENTE "G. PIETRI" DI RIO MARINA SI TERRA' UN CONCERTO - TRIBUTO LIVE DEI GRUPPI ELBANI A FABRIZIO DE ANDRE' IN OCCASIONE DEL DECENNALE DELLA SCOMPARSA. 🙂 🙂
... Toggle this metabox.

Camminando.org Camminando Camminando online il Blog dell'Isola d'Elba a cura di Fabrizio Prianti - Realizzato da StudioCAD