Lascia un messaggio

 
 
 
 
 
 
 
I campi con * sono obbligatori.
Il tuo messaggio sarà online dopo l'approvazione della Redazione di Camminando.
Ci riserviamo il diritto di cancellare o non pubblicare il tuo messaggio.
palmiro palmiro da palmiro pubblicato il 21 Ottobre 2008 alle 13:15:
VOTATE LA PETIZIONE PER PROVARE A RIPRENDERCI LA TORRE ( SIMBOLO DEL NOSTRO PAESE)
... Toggle this metabox.
m.s. m.s. da m.s. pubblicato il 21 Ottobre 2008 alle 12:32:
Sono basita: 😮 🙁
La pulizia e manutenzione del verde a Portoferraio è cosa così rara ed eccezionale da costituire notizia!
... Toggle this metabox.
Giù al porto Giù al porto da Giù al porto pubblicato il 21 Ottobre 2008 alle 12:03:
Ma il "Faro" non era nato per altri scopi?
In due anni avete fatto un concertino per Natale e il
premio Federica Bontempelli riuscito anche molto bene.
Mi sembra un po pochino per un associazione con oltre 100 soci. Faremo tutto meno che politica si era detto alla presentazione. Non mi sembra proprio
... Toggle this metabox.
ercole ercole da ercole pubblicato il 21 Ottobre 2008 alle 11:34:
Ho letto su elbareport la missiva del prof. Zecchini e a questo passo
“E’ facile prevedere che essa, così com’è stata impostata, riaccenderà animosità e litigi, facendo allontanare sempre più il raggiungimento dello scopo Comune, cioè la fruizione pubblica del monumento. Fruizione collettiva che – è bene che lo si sappia – fino al momento dell’esposto penale era a portata di mano, grazie agli effetti costruttivi di una paziente opera di dialogo alla quale ho avuto l’onore di dare il mio modesto contributo. “

una domanda mi sorge spontanea: con chi è stata fatta la paziente opera di dialogo? con gli eredi Brignetti? Senno con chi?
:angry:
... Toggle this metabox.
Uricata Uricata da Uricata pubblicato il 21 Ottobre 2008 alle 11:09:
ma avete sentito l·ultima ?
l·Antonini si candida a sindaco di Marciana !!
ma ti rendi conto che muso, dopo aver messo in crisi l·associazione albergatori, vuole sfasciare anche un comune. MARCIANESI ATTENTI !! quello vi costruisce un albergo sul monte Capanne !
... Toggle this metabox.
Riccardo Nurra Riccardo Nurra da Riccardo Nurra pubblicato il 21 Ottobre 2008 alle 09:27:
CARA…..CARA SANITA’




Il giorno 13 ottobre un Cittadino elbano su richiesta del proprio medico è andato al Cup di Portoferraio per prendere un appuntamento per una risonanza magnetica.
L’appuntamento è stato fissato per il giorno 31 dicembre a Livorno .
Dopo ottanta giorni e con le spese aggiuntive dello spostamento.
In questo caso il tiket sarà di € 36,15.
Se eventualmente si volesse accelerare tale risonanza, si dovrebbe fissare un appuntamento a Grosseto presso un laboratorio privato dove è possibile avere i risultati in pochi giorni, ma con un esborso molto, ma molto più alto, perché questo non è più convenzionato.
Eppure a sentire sembra vada tutto bene e poi basta poco per rendersi conto che non è proprio così.
Invece del Disco Volante (struttura metallica progettata per elisuperfice sul tetto) i cittadini vorrebbero che le apparecchiature fondamentali fossero anche qui, senza aspettare tempi biblici e questo ci permettesse di non spostarci.

Riccardo Nurra
... Toggle this metabox.
AIGLONVIAGGI AIGLONVIAGGI da AIGLONVIAGGI pubblicato il 21 Ottobre 2008 alle 09:08:
... Toggle this metabox.
Mattia de· Michieli Vitturi Mattia de· Michieli Vitturi da Mattia de· Michieli Vitturi pubblicato il 21 Ottobre 2008 alle 08:21:
Università italiana e università americana....


Caro studente universitario,
ti riporto alcune righe di un articolo di Gian Antonio Stella del 30 settembre scorso, dove cita il libro di Roberto Perotti:

"...Quanto al quarto mito, quello secondo cui «l’università gratuita è una irrinunciabile conquista di civiltà, perché promuove l’equità e la mobilità sociale consentendo a tutti l’accesso all’istruzione terziaria», l’economista lo smonta pezzo per pezzo. I dati Bankitalia mostrano che nel Sud (dove il fenomeno è più vistoso) dal 20% più ricco della società viene il 28% degli studenti e dal 20% più povero soltanto il 4%. Un settimo. In America, dove l’università si paga, i poveri che frequentano sono il triplo: 13%. Come mai? Perché al di là della demagogia, spiega l’autore, l’università italiana è «un Robin Hood a rovescio, in cui le tasse di tutti, inclusi i meno abbienti, finanziano gli studi gratuiti dei più ricchi ». Rimedi? «Basta introdurre il principio che l’investimento in capitale umano, come tutti gli investimenti, va pagato; chi non può permetterselo, beneficia di un sistema di borse di studio e prestiti finanziato esattamente da coloro che possono permetterselo». Non sarebbe difficile."

Per rimanere sullo stesso tema, io ho amici ricercatori che sono andati negli Stati Uniti perché l·Università Italiana non è riuscita a offrirgli nessuna possibilità di ricerca. E sono laureati in matematica e filosofia... tanto per smontare il mito che le università private portano soldi solo ai corsi di laurea di ingegneria o di farmacia.

Il problema vero dell·Università è che ci sono più professori ordinari che ricercatori, che ci sono decine di corsi di laurea con un solo studente, che le nostre università hanno poche collaborazioni con l·esterno, che una volta sistemati molti ricercatori e professori smettono di far ricerca e di pubblicare!
... Toggle this metabox.
observer observer da observer pubblicato il 21 Ottobre 2008 alle 08:12:
Caro studente universitario,

l·impressione di molti è che, come al solito, siete stati "manipolati" dai "professori" che mandano avanti voi le le loro richieste/paure e mandano avanti in prima linea anche i loro assistenti (loro sono troppo impegnati...).
Perchè non mi dici quanti esami hai fatto con un prof e quanti con un assistente?
Non è che loro, i prof, hanno paura di passare ad una fondazione privata?
E trovano le scuse dell·aumento di tasse....
Lo sanno tutti che le fondazioni potranno (alcune università già lo fanno) sottoscrivere accordi con aziende partner e che queste son ben felici di "sponsorizzare" corsi di laurea per attrarre presso di loro i crani migliori e gente che ha voglia di lavorare, facendo così abbasare i costi di gestione.
E poi l·università non deve essere, a par mio, di massa. Le masse lasciamole alla fisica.

Ciao un observer
... Toggle this metabox.
un altro sudente universitario un altro sudente universitario da un altro sudente universitario pubblicato il 21 Ottobre 2008 alle 07:36:
Per tutti coloro che vogliono interessarsi a ciò che sta succedendo all·università italiana :

Il nuovo governo, approfittando dell·estate, ha approvato il 25 giugno con la fiducia un decreto (poi legge 133) che modifica profondamente la struttura dell·università:

1. Ci sarà un taglio di 500 milioni di euro in 3 anni alle università. per alcuni atenei questo potrebbe significare la chiusura.
Altrimenti:
2. Con il nuovo decreto le università pubbliche potranno scegliere se diventare fondazioni private o meno.

PERCHÉ DOVREBBERO DIVENTARE FONDAZIONI PRIVATE?

Per riuscire a finanziarsi aumentando le tasse agli studenti, che non avrebbero più un limite di legge. Le tasse infatti potrebbero aumentare a dismisura, anche raggiungendo i 6-7000 euro(oppure 15mila) l·anno, sul modello delle università americane.

Inoltre le fondazioni verrebbero finanziate da enti privati, come ad esempio le industrie farmaceutiche (forse le sole a poterselo permettere), e tali enti finirebbero per tagliare le gambe a tutti quei settori universitari e di ricerca che non rientrano nei loro interessi.

Ma soprattutto sarebbero le ricerche a venir danneggiate pesantemente, non più spinte dal puro interesse culturale e sociale, ma dai fondi messi a disposizione e dalle commissioni dirette degli enti stessi!!

E IL FUTURO?
Università di serie A e di serie B in base alle disponibilità economiche degli studenti, quindi titoli di studio dal differente peso e possibile perdita del valore legale di questi.I collettivi dei vari atenei organizzeranno assemblee per approfondire le conseguenze dei cambiamenti in atto, portati avanti da governi sia di destra che di sinistra di anno in anno, che minacciano quella che DOVREBBE ESSERE una UNIVERSITÀ LIBERA PUBBLICA E DI MASSA.Gli studenti, i ricercatori e i professori si stanno già muovendo e i corsi quest·anno non partono per protesta, ma un problema così grave è ancora poco conosciuto.Infatti il problema più grave è che nessuno sa niente, i media non ne hanno parlato, se non per screditare a titolo di ·minoranza· chiunque abbia protestato contro questo assurdo disegno di legge!
... Toggle this metabox.
bruno paternò bruno paternò da bruno paternò pubblicato il 21 Ottobre 2008 alle 07:29:
Moby protesta contro la Tirrenia
Biglietti ai sardi gratis per tre giorniSolo nella prima giornata saranno tremila i passeggeri che potranno viaggiare gratis. Un·azione voluta per sensibilizzare i passeggeri sul monopolio sulle rotte della Tirrenia e sulla continuità territoriale Tremila sardi viaggiano gratis oggi sulle navi del gruppo Moby lines e nell·arco di tre giorni saranno almeno diecimila i passeggeri che parteciperanno all·iniziativa lanciata per contestare gli aiuti di Stato alla Tirrenia. L·armatore Vincenzo Onorato oggi ad Olbia, a bordo della Moby wonder in partenza nella serata per Livorno, ha ricordato i punti essenziali della sua battaglia. ·I contributi statali a Tirrenia - ha spiegato - sono contro le norme dell·Unione europea, solo l·Italia ha ancora una flotta pubblica·. Onorato auspica una gara internazionale, aperta a tutti i vettori europei, per i porti e le linee che effettivamente hanno bisogno del contributo pubblico. Potrebbe restare fuori Olbia dove da anni il monopolio Tirrenia non esiste più grazie a un·agguerrita concorrenza.
... Toggle this metabox.
Gianluigi Gianluigi da Gianluigi pubblicato il 21 Ottobre 2008 alle 06:34:
Caro Fabrizio, in genere non amo molto i nickname.
Ma che scriva un avvocato perchè è stato usato semplicemente un nome proprio mi sembra veramente incredibile.
Uno non si può firmare "Adamo" solo perchè probabilmente esiste a Campo solo un Adamo?
E chi lo ha detto? E se questo Adamo fosse di Capoliveri? Non può esprimere un opinione su Campo?
E poi come si fa a sapere che esiste un solo Adamo nel comune di Campo. Magari c·è un certo Adamo Rossi, autista ATAC in pensione della Bonalaccia o Adamo De Santis, ex professore di ermeneutica che vive in un casale sperduto a Castancoli.
Non sono un uomo di legge, ma diffidare chicchessia ad utilizzare il nome Adamo mi sembra un po·...azzardato. Non mi risulta ci sia il copyright su tale nome.
Piuttosto l·intervento dell·avvocato mi fa riflettere sul clima che c·è a Campo. Perchè il signor Adamo ha sentito la necessità di far intervenire addirittura l·Avvocato solo perchè un suo omonimo aveva fatto una lista di persone che avrebbe candidato a Sindaco? Dove è il problema? C·è forse un reato di lesa Maestà in quanto non compariva nella lista qualcuno in particolare?
Comunque non si preoccupi il caro vero Adamo (mio vecchio amico che saluto).
Tutti coloro che lo conoscono sanno benissimo che quella lista non poteva essere la sua.
Buona giornata a tutti

Gluigi
... Toggle this metabox.
Circolo T.Tesei Circolo T.Tesei da Circolo T.Tesei pubblicato il 21 Ottobre 2008 alle 03:19:
Gli splendidi fondali dell’isola d’Elba hanno fatto da aula d’esame a 31 sommozzatori che hanno conseguito nei giorni scorsi l’ambito brevetto Fipsas (Federazione Italiana pesca sportiva ed attività subacquee) di istruttore di Biologia Marina.
Si tratta di un importante attestato rilasciato dalla Federazione nazionale e conseguentemente dalla Cmas La Confédération Mondiale des Activités Subaquatiques (Confederazione Mondiale delle Attività Subacquee) ovvero la federazione che raggruppa le organizzazioni di addestramento alla subacquea a livello internazionale.
Teatro di tre giorni di dure prove teorico e pratiche è stata la sede del circolo subacqueo Teseo Tesei che ha messo a disposizione la sua struttura in Via fosso di “Riondo” a Portoferraio, le proprie imbarcazioni, e soprattutto un nutrito gruppo di propri soci i quali si sono prestati a dare tuta l’assistenza logistica indispensabile per gestire una prova di esame che ha visto venire all’isola 31 aspiranti istruttori e 6 istruttori già brevettati che dovevano effettuare l’ aggiornamento previsto dai regolamenti federali provenienti da Udine, Trieste, Padova, Cagliari e Napoli.
Gli esami hanno visto la presenza costante del Presidente Nazionale della Fipsas Gianfranco Frascari e sono stati tenuti dai commissari Riccardo Visintin (presidente di commissione) di Udine, Maurizio Goria di Torino coadiuvati dai biologi marini Simone Modugno di Ferrara e Diego Aldegani di Bolzano.
Tutti i partecipanti allievi ed esaminatori sono rimasti colpiti dai fondali della nostra isola, e tutti hanno manifestato il desiderio di ritornare, chi per semplice turismo, chi per organizzare altri esami ad ogni livello.
Particolarmente soddisfatti sono i vertici del Circolo subacqueo Teseo Tesei che hanno incassato elogi da tutti gli ospiti e soprattutto dai rappresentanti della Fipsas:
“Ringrazio tutti i nostri soci – commenta il responsabile del settore ARA del circolo Leonardo Ricci - e per tutti naturalmente parto dagli "ultimi", ovvero quelli che hanno fatto i lavori meno "edificanti" con lo stesso spirito di chi partecipava al corso, a loro va un grande applauso per l·entusiasmo e la passione messa in quest’avventura”.
“Siamo particolarmente soddisfatti – prosegue Ricci- per avere contribuito a fare conoscere e meglio apprezzare la nostra isola a persone esperte di località di mare che sicuramente porteranno a casa un ottimo ricordo e che, in molti casi, ci hanno già anticipato l’intenzione di tornare sia per scopi didattici sia per semplice turismo”
Altro motivo d’orgoglio per il “Teseo Tesei” è dato dal fatto che fra gli esaminati c’erano anche sei soci dello stesso circolo, Sabrina Ballone, Monica Caprilli, Jana Monti, Alessandro Daniello, Alessandro Simoni e Stefano Giorgini, tutti promossi a pieni voti.
“Ai nuovi MBio – conclude Ricci - vanno i migliori complimenti per l·impegno e per il brillante risultato ottenuto. “.
Ma gli impegni per il Circolo che, fra l’altro, si è appena laureato campione italiano di pesca subacquea a squadre, ed è presieduto da numerosi anni da Gianfranco Coletti, figura ormai mitica nel panorama subacqueo elbano, non finiscono qui. A Fine mese, infatti, dirigenti e soci si preparano ad ospitare i candidati agli esami di istruttore subacqueo di primo e secondo grado (M1 ed M2), che si svolgeranno da mercoledì 22 a domenica 26 ottobre prossimi, ai quali, fra l’altro, prenderanno parte due istruttori di primo grado del “Tesei” Alberto De Simone e Fabrizio Prediletto che cercheranno di acquisire il grado superiore.
In questo modo il circolo elbano potenzierà ulteriormente il proprio staff tecnico che attualmente è composto da un istruttore di terzo grado, due di secondo (che a breve sosterranno a Napoli gli esami per il passaggio al terzo) e cinque di primo grado (di cui due in fase di promozione al secondo), mettendo così a punto uno staff invidiabile a livello nazionale perché molto nutrito, completo e composto da più elementi di pari grado, riuscendo così ad offrire una preparazione agli allievi dei corsi sub capillare, completa e professionale, creando una scuola sicuramente di alto profilo a livello elbano ma forse anche a livello nazionale
... Toggle this metabox.
moby??? moby??? da moby??? pubblicato il 20 Ottobre 2008 alle 23:29:
cari elbani,facciamo aumentare il numero di quelli che non prendono piu la moby che tanto si scaglia contro gli elbani e mai guarda in casa propria.
Personalmente ho smesso di dare i soldi a mascalzone latino!
... Toggle this metabox.
campese doc campese doc da campese doc pubblicato il 20 Ottobre 2008 alle 20:00:
Guarda Lorenzo, novello Accademico della Crusca, l·errore del socio del Faro è chiaramente un refuso. Quelli tuoi nei post precedenti sono ripetuti e quindi frutto di poca conoscenza della lingua.
"Soprattutto" ad esempio si scrive con due paia di doppie t (sopraTTuTTo). Chiacchiere con la I.
Lasciamo perdere l·italiano, ok?
Per il resto non c·è problema, sei indifendibile, sei tornato all·ovile landiano come una pecorella smarrita.
Il ruolo di vicepresidenza non ti legittimava a fare come volevi, c·era un patto da rispettare. Potevi fare presente il tuo progetto. Non lo hai fatto, il resto sono chiacchiere.
Niente mi vieta di pensare che ciò che è stato detto nelle riunioni del Faro per organizzare il gruppo e per costruire il futuro del movimento, sia servito a costruire Paese Moderno, grazie al tuo doppio gioco.
No, Lorenzo, sei stato veramente scorretto. Su questo ci sono veramente pochi dubbi.
Hai fatto davvero una pessima figura.
... Toggle this metabox.
x la compagnia Moby x la compagnia Moby da x la compagnia Moby pubblicato il 20 Ottobre 2008 alle 19:34:
Cosa? un calo del 7% sui traghetti per l·Elba?
e la colpa è dei servizi ricettivi?, beh, d·accordo, è vero che come ricettività abbiamo dei grossi problemi, di cui preferisco non approfondire, tanto tutti lo sanno, ma anche la compagnia Moby ci mette molto del suo! se avesse l·accortezza di calare un pò i prezzi dei biglietti, forse qualche turista in più verrebbe...certo, non ci sarà comunque un segno +, ma i 102.000 mancanti forse sarebbero molti meno... :bad:
... Toggle this metabox.
firmataria firmataria da firmataria pubblicato il 20 Ottobre 2008 alle 19:21:
Per i soci C.R.A.

Ho letto la lettera di Mariopapi e l·ho trovata divertente e per niente offensiva,soprattutto tempestiva.
Già da prima che l·Esimio si prendesse la briga di prendere per i fondelli i Marinesi che hanno proposto e firmato la petizione per la "liberazione"della" Tore" ero preoccupata per le continue esternazioni del nostro.
Esternazioni in ogni campo , archeologico, linguistico, di educazione , di fantapolitica.....qualcuno lo fermi!!!!!!
L·ultima esternazione è quella che ha fatto traboccare il vaso. Cercando di essere simpatico, e fallendo miseramente , ha cercato di rendere ridicola una petizione che sicuramente non porterà la sua firma, ma non per questo non è una cosa seria.
In quanto firmataria della petizione giudico offensivo l·articolo dell·esimio che forse crede di poter impunemente sbeffeggiare chi si batte per i propri diritti avvalendosi dei propri titoli accademici.
Ultimo pensiero per i pavidi , confusi e disinformati soci del C.R.A. (Cervelli Risolutamente Avariati)
La vostra letterina permeata di ignoranza e cattiveria non fà certo buona pubblicità al Prof.
Non credo che sia stata l·esilarante lettere di Mariopapi
(bisogna cogliere sfumature troppo sottili per voi, magari il prof.........) a farvi saltare i nervi e a rendervi così "gattivi" , credo che ci sia dell·altro....
Che c·è che vi rode a voi ?????

10 100 1000 Mariopapi
... Toggle this metabox.
Avv. Marco Ungar Avv. Marco Ungar da Avv. Marco Ungar pubblicato il 20 Ottobre 2008 alle 19:10:
Firenze, 20 ottobre 2008

Spett.le
Racc a.r. anticipata e-mail Fabrizio Prianti
fabrizioprianti@yahoo.it Sue Sedi

Adamo Spinetti / [URL]www.camminando.com[/URL]

In nome e per conto del Sig. Adamo Spinetti in relazione al Sito-Blog da Lei amministrato www.camminando.com preciso che sul sito-blog stesso sono apparse nell’ultima settimana alcune dichiarazioni chiaramente riconducibili ad tale “ADAMO” di Campo e Frazioni.
Stante la circostanza che il mio assistito Adamo Spinetti è l’unico residente con nome proprio di persona “Adamo” nel Comune di Campo nell’Elba e considerata le posizioni politiche emerse nei messaggi pubblicati nel Vostro sito-blog, Le Significo alla pubblicazione della presente, valevole ad ogni effetto quale diffida formale, per chiunque utilizzi senza autorizzazione il nome “adamo” ovvero “Adamo Spinetti” ovvero pseudonimi riconducibili allo stesso in qualsivoglia forma e per qualsivoglia circostanza.
Il Sig. Adamo Spinetti, a mio mezzo, precisa infatti in merito a tutti gli argomenti trattati sul Sito-Blog di non aver mai espresso pareri politici ne di aver mai rilasciato dichiarazioni in merito.
Ringraziando della collaborazione, porgo i miei più distinti saluti.

(Avv. Marco Ungar )
... Toggle this metabox.
Campo Libero Campo Libero da Campo Libero pubblicato il 20 Ottobre 2008 alle 18:06:
Per coloro che parlavano di amianto in questi giorni:


[URL]http://www.regione.abruzzo.it/xServizioTecnico/docs/smaltimentoAmianto/guida.pdf[/URL]
E· interessante, ovviamente l·amianto va eliminato, ma non è così pericoloso sempre e comunque:
"Sono compatti i materiali come i pannelli o tramezzi isolanti, le coperture costituite da lastre piane o ondulate (tipo Eternit), canne fumarie, alcuni pavimenti in linoleum, cassoni idrici"

"I MATERIALI COMPATTI RILASCIANO LE FIBRE SOLO SE ABRASI, PERFORATI O
FRANTUMATI"
"LA PRESENZA IN UN EDIFICIO O IN UN IMPIANTO DI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO NON SIGNIFICA NECESSARIAMENTE CHE ESISTA UN RISCHIO PER LA SALUTE DEGLI OCCUPANTI"
... Toggle this metabox.
lorenzo BALDETTI lorenzo BALDETTI da lorenzo BALDETTI pubblicato il 20 Ottobre 2008 alle 18:01:
In qualita· di vice-presidente, legittimamente eletto, non ho bisogno che qualcuno mi mandi a rappresentare ufficialmente.... ma rappresento in quanto tale!

Sara· mio dovere, appena si riunira· il consiglio dell·associazione, riportare quanto è successo e, dopo un civile e democratico dibattito, decideremo come porci di conseguenza, come, del resto, siamo soliti fare!

Cordialmente....

Lorenzo BALDETTI

PS.....un bel corsettino serale di ortografia?......Ma guarda con chi mi devo confondere.....Meglio il mio vernacolo...almeno è volutamente sgrammaticato!!!
... Toggle this metabox.

Camminando.org Camminando Camminando online il Blog dell'Isola d'Elba a cura di Fabrizio Prianti - Realizzato da StudioCAD