Lascia un messaggio

 
 
 
 
 
 
 
I campi con * sono obbligatori.
Il tuo messaggio sarà online dopo l'approvazione della Redazione di Camminando.
Ci riserviamo il diritto di cancellare o non pubblicare il tuo messaggio.
Elbano da sette generazioni Elbano da sette generazioni da Elbano da sette generazioni pubblicato il 29 Ottobre 2008 alle 18:37:
Bella quest·isola così ti firmi, forse conoscevi la persona che purtroppo non si è riusciti a salvare, quindi capisco o immagino la tua rabbia.
Detto questo, l·elicottero non è potuto partire a causa del vento troppo forte e non vedo di cosa ci si dovrebbe vergognare.
Stare su un·isola ha oggettivamente alcuni svantaggi tra i quali la difficoltà dei collegamenti anche quelli di emergenza. Non pretendo che un parente (che tu lo sia o meno non importa) possa ragionare normalmente di fronte ad una situazione del genere ma ripeto, è una disgrazia e non c·è nulla di di cui ci si debba vergognare.
🙁
... Toggle this metabox.
per Sandra per Sandra da per Sandra pubblicato il 29 Ottobre 2008 alle 18:23:
... Toggle this metabox.
Alessandro Dini Alessandro Dini da Alessandro Dini pubblicato il 29 Ottobre 2008 alle 18:16:
Mentre tutti si affannano a trovare la soluzione dei problemi dell·Isola d·Elba, è morta una ragazza perchè non si è potuto trasportarla velocemente in un reparto attrezzato per tali evenienze.
Forse invece di proporre Comune unico, Provincia e quant·altro, dovremmo protestare, ferocemente, per avere un·assistenza degna, in qualsiasi condizione meteorologica, dato che ieri potevamo essere tutti noi Elbani nelle Sue condizioni!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Sveglia
... Toggle this metabox.
5^ abitante di Via Ninci 5^ abitante di Via Ninci da 5^ abitante di Via Ninci pubblicato il 29 Ottobre 2008 alle 18:03:
ubi maior minor cessat ...... dicevano i latini.....e così non si affronta nè si risolve nulla ....... ma verrà giugno!!
... Toggle this metabox.
m.m. m.m. da m.m. pubblicato il 29 Ottobre 2008 alle 18:02:
X Diabolik

L·hai detto, sei veramente poco informato.
Il tuo sapere le tue conoscenze finiscono li, al taglia ed incolla (lo fanno anche i miei figli in seconda elementare). Ed in base a questo ti senti in grado di esprimere opinioni, dimenticandoti di dire che l·art. 29 del TUEL è stato si reso inapplicabile dall·art. 27 Legge regionale 2 6 giugno 2008, n. 37
Riordino delle Comunità montane, ma nello stesso tempo c·era l·opportunita in base sempre al succitato art., che cita " in considerazione delle specifiche caratteristiche economiche, sociali e ambientali del territorio insulare
toscano, in deroga a quanto previsto dall’articolo 13, commi 4, ultimo periodo, 5 e 8, tutti i comuni dell’Isola
d’Elba e i comuni di Capraia Isola e di Isola del Giglio possono costituire una comunità di arcipelago.
2. Per la costituzione della comunità di arcipelago e la successione e il subentro nei rapporti e nelle
funzioni della disciolta Comunità montana dell’arcipelago toscano si applicano le disposizioni dell’articolo 13,
commi 4, primo periodo, 6 e 9, e dell’articolo 14.
3. Le disposizioni della presente legge che fanno riferimento alle unioni di comuni si applicano anche alla
comunità di arcipelago. Alla comunità medesima non si applicano le disposizioni dell’articolo 29 del d.lgs
267/2000" di poter ottenere per l·elba queel·unione dei Comuni che ci avrebbe traghettato verso il Tanto Voluto Comune Unico, senza cosi farci perdere finanziamenti che adesso dipenderanno esclusivamente dalla provincia.
Con ciò spero di chiudere questa polemica da me aperta, ma ancor più spero che la prossima volta prima di scrivere oltre a contare fino a 10 tu metta in moto il cervello, perchè all·Elba siamo stufi di gente che riesce solo a criticare e mai a suggerire qualcosa di buono per tutta la comunità.
P.S. io so sempre dove metterla.............e tu?
m.m.
... Toggle this metabox.
soloxlelba soloxlelba da soloxlelba pubblicato il 29 Ottobre 2008 alle 17:56:
Prima il comune unico,poi la provincia, se ce la fanno fare.
E se ci serve.
E·elementare.
Saluti

Ps Una PERSONA è mancata per i collegamenti e la mancanza di strutture sanitarie sull·isola.
Una donna....,poteva essere mia moglie o mia sorella o...
Pazzesco.Vorrei che i politici elbani prendessero nota.

Sono vicino alla famiglia in questo triste momento.
... Toggle this metabox.
Luca Goldoni Luca Goldoni da Luca Goldoni pubblicato il 29 Ottobre 2008 alle 17:37:
PERDITA D· ACQUA.

Volevo segnalare ad ASA che da un paio di mesi in via Zambelli a Porto Azzurro ci sono due perdite d· acqua. Una davanti al numero civico 11 ed una qualche decina di metri più avanti, proprio sulla strada. Sarebbe gradito un vostro intervento. Grazie.
... Toggle this metabox.
SANDRA SANDRA da SANDRA pubblicato il 29 Ottobre 2008 alle 17:18:
29 Ottobre 2008 alle 17:52
[URL]http://www.youtube.com/watch?v=5wTeI_tatoY[/URL]
Diffondete la verità
Mandatelo a tutti i vostri contatti. Reagite alla stampa di regime. La verità vincerà.
Onore al Blocco Studentesco.
... Toggle this metabox.
Stefano Martinenghi Stefano Martinenghi da Stefano Martinenghi pubblicato il 29 Ottobre 2008 alle 16:55:
Caro Epicuro

Con la tua consueta umiltà ed acutezza hai messo il dito sulla piaga: purtroppo bisogna essere esperti di leggi e regolamenti per distinguere le soluzioni valide - come la nuova Provincia – dalle trappole” come il Comune unico. Il Paese è governato dal Parlamento con leggi e regolamenti che, o si comprendono, oppure si diviene strumenti inconsapevoli nelle mani di chi non vuole il bene dell’Elba ma solo rafforzare la presa su di essa da Livorno. Quando persone di assoluto valore come te, Yuri o Marco sposano una causa come quella del Comune unico la spiegazione può essere solo che il non essere esperti in materia vi ha fatto cadere…in trappola. Senza stare a ripetere quanto già scritto, la Provincia “E’” quell’unico referente che chiedete e serve. E’ competente su ogni aspetto che riguardi un territorio: non si fa Parco o AMP senza la sua firma – diversamente dai Comuni che li subiscono; può intervenire sulle tariffe dei traghetti – diversamente da un Comune; decide ed investe con i Comuni in materia di porti, scarichi a mare, depuratori, rifiuti, sanità (ospedale e ASL) regimazione dei fossi, aereoporto, etc, etc, etc. Se c’è la nuova Provincia dell’Elba Arcipelago, vien da sé che sostituisce Comunità varie e Consorzi di Bonifica, più che inutili e costosi, dannosi; com’e oggi sotto agli occhi di tutti. Hai invece ragione quando osservi che finora nessun “gatto grosso” della politica mi ha supportato: sotto elezioni hanno capito che la nuova Provincia è un topo più grosso di loro (hai presente quella foto premio Pulitzer di un gatto che di fronte ad grosso ratto fa finta di non vederlo?). Da una parte tutti i partiti hanno paura che se davvero gli elbani si accorgono che per ottenere la loro Provincia bisogna iniziare ad eleggere i candidati-Sindaco che la sostengono, i “loro” candidati-Sindaco perderanno nel 2009 in ogni Comune. Dall’altra il PD, già larga minoranza all’Elba, sa che senza più Livorno alle spalle si estinguerebbe: per questo ha sposato contro l’interesse dell’Elba la soluzione assurda del Comune unico. Da quanto precede avrai capito il nonsenso di chiedere l’uno e l’altra: sono alternativi. Un vero referendum in ogni Comune per far scegliere agli elbani, fra le due soluzioni la più gradita, riserverebbe amare sorprese ai fautori del Comune unico: per questo non li faranno mai. Un Comune unico a cancellare l’autonomia di otto Comuni di tre ceppi economico-storico-culturali assai differenti – da Marciana a Rio via Portoferraio – moltiplicherebbe i problemi e scontenterebbe la popolazione; all’opposto di una Provincia che, affiancata a 5-6 Comuni per dotarli delle infrastrutture mancanti per il turismo, investirebbe per essi milioni di euro: per modellare secondo le NOSTRE ESIGENZE Parco, AMP, navi, aerei, porti. Ciò che invece ho imparato in 15 anni di esperienza politica a vari livelli, caro Epicuro, è che i “grossi gatti” della politica si accodano alla volontà popolare quando si manifesta, altrimenti impongono la loro impunemente. Se alle prossime amministrative arriveremo in ogni Comune con liste vincenti comunque formate – a casa propria ognuno decide come gli pare né mi interessa interferire – purchè d’accordo per la nuova Provincia, allora l’Elba prenderà in mano il proprio destino. E ti accorgerai quanto i “grossi gatti” faranno a gara per accodarsi, per non essere “tagliati fuori”. Io ne conosco diversi in Parlamento e tutti favorevoli alla nuova Provincia dell’Elba, riconosciuta un po’ singolare ma utile, considerate le caratteristiche particolari del territorio. Però prima dei esporsi attendono di vedere se davvero l’Elba sarà capace di manifestare con 5 Sindaci la propria volontà al riguardo. Altrimenti “chissenefrega” dell’Elba, caro Epicuro. Dunque sarebbe bene ci si unisse tutti per centrare questo importante comune obbiettivo, per divenire padroni, non vittime, del nostro futuro. Io sono a disposizione. (p.s.: che il Governo voglia abolire le Province è un falso assoluto, te ne accorgerai)

Ciao, Stefano Martinenghi
... Toggle this metabox.
LA DESTRA INFO LA DESTRA INFO da LA DESTRA INFO pubblicato il 29 Ottobre 2008 alle 16:39:
Scontri, feriti e arresti a piazza Navona...per non cadere nella trappola Segnala

Prevedere quello che è accaduto a Piazza Navona era stato fin troppo facile. Non serviva nemmeno essere un medium o un maghetto da 4 soldi. Non serviva la palla di vetro, perché è la storia italiana che si ripete sempre. Si manda in piazza gli studenti, i pi giovani, quelli animati giustamente dalla passione, rossa o nera che sia, per regolare in realtà i conti dei più grandi. Accadde nel ’68, accadde nel ’77, accadde negli anni ’90. Accade ora. E come sempre a mestare nel torbido e ad orchestrare storie già viste ci sono sempre i media. Certi media che, incapaci di fare il proprio mestiere e quindi di rendere la verità chiara come è il sole e soprattutto in crisi, forte crisi di vendite, forniscono ai lettori e quindi agli italiani tutti, una versione artefatta, faziosa e palesemente bugiarda.
Come sempre accade anche oggi gli scontri avvenuti a Roma in piazza Navona, per certi media, hanno una sola matrice politica: quella nera, quella estremista, quella perfida e violenta che si scaglia contro i soliti poveri studenti democratici (chissà com’è gli studenti di sinistra sono sempre democratici mentre quelli di destra o di centro sono, male che vada, reazionari conservatori se non bombaroli in erba) che manifestano contro una iniqua riforma della scuola. Come se a scuola ci andassero solo loro. Eppure, nonostante i titoli basterebbe guardare il video che è apparso sul sito [URL]http://www.repubblica.it/[/URL] per fugare ogni dubbio su chi sono gli aggressori e chi gli aggrediti. Si vedono chiaramente e senza ombra di dubbio gli studenti del Blocco Studentesco che parlano e affermano le loro ragioni ad una folla di giornalisti quando improvvisamente vengo presi d’assalto da un gruppo di studenti di sinistra armati di caschi e bastoni. Eppure sullo stesso giornale telematico appaiono titoli diversi che affermano il contrario. Probabilmente in quella redazione qualcuno a ritirato fuori dalla naftalina il vecchio eskimo, lasciando nel cassetto la famigerata AZ 36 ed impugnando un mouse e battendo le dita su una tastiera. Ben conscio del fatto che ferisce più la penna che la spada. Soprattutto nell’era della comunicazione.
E a conferma di quanto affermiamo c’è anche il resoconto delle forze dell’ordine che, non si sa come mai, hanno fermato gli aggrediti e non gli aggressori “democratici”. E sì, è proprio vero che la storia si ripete! La speranza è che però questa storia si fermi qui, perché se dovesse realmente ripetersi sarebbe una storia che sfocerebbe in violenza, sangue e lutti. E non si deve cadere in questa ennesima trappola che viene messa in azione ogniqualvolta la politica si trova in grosso affanno a causa delle gravi crisi economiche.
Ci spiace ma abbiamo già dato. Anche troppo abbiamo dato in termini di sangue e caduti. Stavolta non ci stiamo e non cadremo nella provocazione stupida e assurda di chi ha come dolo ed unico collante un antifascismo d’accatto, vittimista, qualunquista e perverso.
... Toggle this metabox.
LA DESTRA LA DESTRA da LA DESTRA pubblicato il 29 Ottobre 2008 alle 16:31:
Roma : Aggresione degli antifascisti al Blocco Studentesco durante la manifestazione studentesca
Categoria : LaDestra

BLOCCO STUDENTESCO : ‘Caricati i ragazzi del blocco studentesco da alcuni studenti antifascisti’
29 Ottobre ore 11.30 - Mentre si svolgeva il corteo di protesta degli studenti sotto al senato, i ragazzi del Blocco Studentesco sono stati caricati dagli antifascisti che volevano escluderli dalla manifestazione. Alle cariche sono seguite le proteste di tutto il corteo per questo tentativo di esclusione di una parte di studenti dalla protesta anti-gelmini. Gli studenti in piazza hanno cominciato ad intonare il coro ‘ne rossi ne neri solo liberi pensieri’ per condannare l’episodio di violenza contro i ragazzi del blocco studentesco. ‘rifiutiamo questo tentativo di spaccare il fronte unito degli studenti da parte di alcuni idioti antifascisti’ commentano i ragazzi del Blocco Studentesco.

*********************************************
Blocco Studentesco: ‘L’aggressione degli antifascisti ha causato due feriti fra i nostri ragazzi’
ore 11.45 - ‘E’ stato il Blocco Studentesco ad essere aggredito dagli antifascisti universitari presenti al sit-in sotto il senato. Due nostri ragazzi sono rimasti feriti.’ ‘Alcune agenzie riportano i fatti in maniera distorta, addossando addirittura la responsabilità al Blocco Studentesco’ proseguono ‘ma abbiamo filmati che pubblicheremo su youtube e su facebook che come al solito dimostreranno una realtà ben precisa: gli scontri e le divisioni fra studenti sono fomentate dagli antifascisti che non accettano che nella protesta studentesca ci sia unità generazionale fra ragazzi di destra e di sinistra.’

*********************************************
Scuola: Studenti: ‘Blocco Studentesco caricato nuovamente da antifascisti organizzati: numerosi feriti’
ore 12.00 - ‘Siamo stati nuovamente caricati da un centinaio di antifasciti organizzati con bastoni e caschi’ ‘Molti dei nostri sono rimasti feriti per mano degli antifascisti’ la vicenda si è svolta sotto gli occhi attoniti di tutti gli studenti romani e di numerosi giornalisti. ‘Il tentativo di spaccare il fronte unito degli studenti escludendo il Blocco Studentesco prosegue con una ferocia inaudita da parte degli antifascisti’ proseguono gli esponenti del Blocco. ‘Per spaccare il fronte degli studenti non è arrivata la auspicata polizia di Berlusconi, ma la violenza antifascista’.
... Toggle this metabox.
Greesp Greesp da Greesp pubblicato il 29 Ottobre 2008 alle 16:26:
Ciao scuola pubblica... è dura vederti morire piano piano, sotto i colpi di chi ti vuole eliminare. Sto soffrendo e non poco, ma non per me. Io i miei anni di studi li ho passati, impegnandomi, faticando, ma con soddisfazione. Soffro per chi si ritroverà in una scuola dilaniata dagli interessi di pochi. Soffro per chi si ritroverà ad essere non più studente, ma un cliente. Soffro per chi non sarà più un professore che deve insegnare, ma solamente una figura che deve accontentare quei clienti.
... Toggle this metabox.
Diabolik Diabolik da Diabolik pubblicato il 29 Ottobre 2008 alle 15:48:
X m.m.
Io sarò anche poco informato ma è stata la Regione ad abolire l·Art. 29 del TUEL, che recitava:

Art. 29 Tuel

Comunita· isolane o di arcipelago

1. In ciascuna isola o arcipelago di isole, ad eccezione della Sicilia e della Sardegna, ove esistono piu· comuni puo· essere istituita, dai comuni interessati, la comunita· isolana o dell·arcipelago, cui si estendono le norme sulle comunita· montane.
Come la metti m.m.?
Forse sarebbe bene al muro perchè non ha cavalletto
... Toggle this metabox.
siria siria da siria pubblicato il 29 Ottobre 2008 alle 15:45:
qualche persona sa che cosa è successo al sito web mucchio.selvaggio....
Grazie
ps. sapete quando ripotremo vedere pubblicate le foto vecchie dei nei nostri concittadini elbani?

Ciao Siria
Il sito di mucchio selvaggio è in manutenzione tra qualche giorno tornerà a disposizione dei suoi appassionati.
😎
... Toggle this metabox.
Dico Informa Dico Informa da Dico Informa pubblicato il 29 Ottobre 2008 alle 15:41:
PREZZI IN CADUTA LIBERA
DAL 30 OTTOBRE AL 5 NOVEMBRE




e proseguono le altre offerte.....
.
€ 5,00 DI SCONTO OGNI 25€ DI SPESA,
e poiSCONTI SU PRODOTTI DI MARCA con promozione GRANDI MARCHE,
e poiPROMOZIONE TUTTO PER LA CASA
e poiPROMOZIONE TUTTO PER L·UFFICIO

sono in arrivo.... TUTTO GIOCATTOLI, TUTTO ARTICOLI DA REGALO
... Toggle this metabox.
m.s. m.s. da m.s. pubblicato il 29 Ottobre 2008 alle 15:41:
Il decreto Gelmini ha compiuto il suo corso di approvazione al Senato ed è legge.
Spero si possa tornare sui banchi di scuola a far cio· che per il futuro di uno studente conta di più: studiare.
E spero che a posteriori i dissidenti di oggi possano comprendere l·enorme strumentalizzazione attuata nei loro confronti dagli zombi della politica e del malcostume.
... Toggle this metabox.
m.m. m.m. da m.m. pubblicato il 29 Ottobre 2008 alle 15:31:
Con queste mie 4 righe vorrei ringraziare il Sig. Bosi ed il Sig. Ciumei (solo xchè sono stati i primi), per aver "ucciso" (moribondi eravamo già) con il loro rifiuto all·Unione dei Comuni l·Isola d·Elba. Ma vorrei cogliere anche l·occasione di fare i complimenti a chi come il DIABOLIK, continua a scrivere e dir fregnacce sensa avere un minimo di informazione e conoscenza di cio che sta trattando, alimentando cosi ancora questo clima di scontro che si respira all·elba e che non porta a niente.
Adesso glielo spiegate Voi alla gente a cosa andiamo incontro (ma dovete dire la verità) a seguito delle vostre decisioni dettate più da un indirizzo politico che pensando al bene della nostra Isola.
m.m.
... Toggle this metabox.
ENPA ENPA da ENPA pubblicato il 29 Ottobre 2008 alle 15:30:
Questo cane di circa un anno si chiama SHARI e· stato abbandonato quest· estate a Lacona , e· un incrocio tra un Labrador e un Golden Retriver ,di taglia media , è affettuoso ed educato .
La persona che momentaneamente se ne e· presa cura purtroppo, per gravi problemi , non puo· piu· assolutamente tenerlo .
Se non riusciamo a trovare al piu· presto una famiglia che lo possa adottare , questo sfortunatissimo cagnolino dovra· essere portato in un canile .
Aiutiamo Shari a trovare finalmente un meritato padrone , chi lo volesse conoscere puo· contattare i volontari dell· Enpa al 347 9515534 , grazie.
... Toggle this metabox.
ginko ginko ginko ginko da ginko ginko pubblicato il 29 Ottobre 2008 alle 14:43:
X Diabolik
...e non solo...la sinistra ha mascherato in tutto questo tempo costi, reali funzioni , destinazione del personale della C.M. e quanto altro riguardasse la nascitura Unione dei Comuni...l·ultima bugia era quella di poter uscire dopo un anno....vero che la possibilità c·è ma Alessi e Company si sono sempre dimenticati di specificare che l·accettazione dell·uscita è subordinata alla approvazione della Regione...Il centrodestra ha impedito il costituirsi di un altro carrozzone che niente avrebbe portato se non la conferma del C... di qualcuno su qualche poltrona...si semplifica eliminandoli gli Enti non facendone di nuovi!!!!!!!...C·è la Provincia? (peraltro da sempre e per sempre in mano alla sinistra) e allora guardiamo con fiducia alla Provincia...che a non volere la Provincia siano proprio quelli di centrosinistra ricorda molto il figlio che rinnega la madre...
... Toggle this metabox.
l·omino l·omino da l·omino pubblicato il 29 Ottobre 2008 alle 14:29:
ha sentito dì, che il consorzio col comune vogliono fa elbajazz (senza Boggi), lo potete fa oppure elbajazz è del Boggi. e i soldi, un mi dite i commercianti perchè li conosco, un ti danno na lira manco a piange.
in risposta a Franco: noi alla marina siamo sempre stati prime donne, infatti le meglio cose l·avemo fatte qui..... 😀
Per la marina:
tu vuoi dare Boggi, Pasquale, l·Antonini e Mazzantini, ma che sò tui!!!!! io credo che alla Marina ci sia posto per tutti siamo sulla stessa barca, cerchiamo di remare tutti in una direzione che è il bene del paese.
... Toggle this metabox.

Camminando.org Camminando Camminando online il Blog dell'Isola d'Elba a cura di Fabrizio Prianti - Realizzato da StudioCAD