Lascia un messaggio

 
 
 
 
 
 
 
I campi con * sono obbligatori.
Il tuo messaggio sarà online dopo l'approvazione della Redazione di Camminando.
Ci riserviamo il diritto di cancellare o non pubblicare il tuo messaggio.
isolanoinnamorato isolanoinnamorato da li pubblicato il 23 Luglio 2021 alle 15:38:
Gli interventi del Sindaco e del consigliere Di tursi riportano l’attenzione sul problema viabilità, ingorghi, parcheggi.
Finalmente il Sindaco ha parlato, ha fatto bene anche se lo ha fatto in ritardo e ha chiarito anche alcune cose.
1. Ipotesi di sensi unico in via Cairoli e via Einaudi hanno sempre girato nell’amministrazione
2. 28000 veicoli in transito da e per il porto sono un numero incredibile capace di mettere in difficoltà non solo Portoferraio
3. Sono alle viste nuovi parcheggi utilizzando anche aree destinate ad altri usi
4. Servizi di trasporto pubblico addizionali
5. Cooperazione tra forze dell’ordine polizia municipale
Bene, rimanendo il fatto che queste cose vanno dette preparate e spiegate prima, sicuramente aggiustamenti vanno fatti per semplificare la vita.
Per esempio il senso unico potrebbe partire all’altezza dell’hotel Villa Ombrosa recuperando lì davanti spazio per una minirotatoria, ma ancora andava fatto un intervento sulla viabilità di entrata ed uscita dal parcheggio di Capobianco mettendosi d’accordo con il privato. Vanno bene anche aree di sosta addizionali e temporanee anche se ci si domanda perché in passato si sia gridato alla scandalo a partire dallo stesso partito di Zini e ora tutti stanno zitti. Vanno bene i servizi di trasporto pubblico aggiuntivi. 28000 mezzi in transito sono una enormità ed impongono al Sindaco e a tutto il consiglio comunale, alla cittadinanza di chiedere a gran voce l’aeroporto adeguate per alleggerire il traffico su Portoferraio, mentre è evidente che la chiusura di Porto Azzurro senza la sua sostituzione a Mola sulla sponda opposta del golfo è stata una scelta miope ed egoistica di PortoAzzurro con danno all’isola e ai turisti.
Infine l’interrogazione di Di Tursi, chiede per scoprire l’acqua calda ovvero ciò che tutti sanno. Da tempo immemore si sa che il cosiddetto parcheggio residence è area privata e fu asfaltata la prima volta per il giro d’Italia con Sindaco Fratini (soldi spesi dal pubblico su proprietà privata chissà se allora c’era la Corte dei Conti interna ed esterna all'amministrazione); la proprietà è stata assente, nel 2012 con la variante per la portualità furono assegnate quote di edificabilità che la proprietà non ha utilizzato pensando che quel terreno valga oro e meriti di più. Ora abbiamo una certezza o quasi, senza i nuovi strumenti urbanistici quel terreno rimane come'è a meno che l’amministrazione comunale non espropri. Ma chi lo paga l’esproprio che si dice abbia valori milionari?
Insomma c’è di che discutere e ragionare per trovare delle soluzioni e il caldo e gli impegni della stagione certamente non aiutano?
... Toggle this metabox.

Camminando.org Camminando Camminando online il Blog dell'Isola d'Elba a cura di Fabrizio Prianti - Realizzato da StudioCAD