Lascia un messaggio

 
 
 
 
 
 
 
I campi con * sono obbligatori.
Il tuo messaggio sarà online dopo l'approvazione della Redazione di Camminando.
Ci riserviamo il diritto di cancellare o non pubblicare il tuo messaggio.
I DOCUMENTI DELLA VERGOGNA I DOCUMENTI DELLA VERGOGNA da Uno dei 750 Pasquini pubblicato il 6 Aprile 2021 alle 16:18:
LE FAMIGLIE DELLA CITTA ENTRO LE MURA SI RIBELLANO E DENUNCIANO CON I PASQUINI LO STATO DI DEGRADO DEL “GRIGOLO”




Stamani il vecchio “Pasquino” uno dei 750racconta una , storia , fatta di ricordi lontani che il tempo e l’incuria di un popolo e un paese stanno cancellando:
Ricordo come nel 1900 era attrezzata la spiaggetta dei ferrajesi ovvero il Grigolo, anticamente chiamato dai residenti del centro storico i “Bagnetti” che nel 900 era probabilmente il vanto di Portoferraio e che vi ospitava i “Bagni Napoleone” .
Poi la città si è evoluta , è cambiata , furono costruiti edifici industriali che nel tempo si trasformarono in scuole con annessa area sportiva, arrivò la prima lega navale, e come fiore all’occhiello venne realizzato il fantomatico “depuratore del Grigolo” con i suoi scarichi a mare, scomparvero i bagni Napoleone insieme alla sua storia …. ed il degrado con il silente benestare delle amministrazioni che si sono succedute divenne padrone dell’antica spiaggetta ed oggi nostante le nostre reiterate denunce e segnalazioni, ne possiamo vedere gli effetti devastanti e credeteci è solo per decenza che documentiamo lo stato dei primi quindici metri che dovrebbero dare il benvenuto ai visitatori, , i volontari tempo fa avevano provveduto ad una sommaria pulizia ponendo a dimora vasi e pianticelle che avevano artisticamente poggiato su pancali di recupero ma guardate adesso….
Questo ricordo non è solo dei Pasquini ma lo abbiamo fatto con la collaborazione di tutti quelli che frequentavano e frequentano i “Bagnetti” e come noi “vecchi” non vogliono dimenticare i tempi di quando Il panorama in quel tratto di costa era imponente, con il faro del forte Stella e le possenti mura dei bastioni del Maggiore e dei Pagliai e quei “bagnetti” dove intere generazioni cosmopolitane si bagnavano in quel piccolo angolo di paradiso ….. solo gli ignavi e i politici lo dimenticano , noi no e per il poco che possiamo fare oltre le denunce pubbliche ne diamo memoria con le parole di un vecchio che qui vide crescere i suoi figli…..

Se guardi questo nostro mare ti accorgi che…
c'è sempre qualche barca che entra o esce
ed ognuna come il tempo, che velocemente scorre
ha sempre qualcosa da raccontare e confessare ...
... Toggle this metabox.

Camminando.org Camminando Camminando online il Blog dell'Isola d'Elba a cura di Fabrizio Prianti - Realizzato da StudioCAD