Lascia un messaggio

 
 
 
 
 
 
 
I campi con * sono obbligatori.
Il tuo messaggio sarà online dopo l'approvazione della Redazione di Camminando.
Ci riserviamo il diritto di cancellare o non pubblicare il tuo messaggio.
Raziocinante Raziocinante pubblicato il 3 Giugno 2020 alle 21:33:
Chi è contrario al Comune unico?
A parte gente che si dice elbana ma appunto sta in Australia, è fuori del mondo da decenni e non ha idea di cosa succede, sicuramente i vari ducetti locali e i loro rispettivi entourage, che in un comune di 32.000 abitanti non conterebbero più nulla (giustamente); le varie piccole lobby che tengono in pugno i vari sindaci, i quali poi si contendono coi rivali di turno il singolo voto con mezzucci più o meno squallidi tipo strane assunzioni ; tutti quelli che hanno interessi particolari che riescono a far prevalere sull’interesse comune in paesi di 1000-2000-3000 abitanti ma che dovrebbero piegarsi alle regole del vivere civile in un Comune unico normale...
Paradigmatico è il tale che scrive “sì poi in un comune unico con 32000 abitanti se hai bisogno di andare a parlare col Sindaco è peggio di chiedere un’udienza al Papa”... Ma che cavolo ci devi andare a fare a parlare col sindaco?!? A chiedere favori?!? Mah, ci sarete abituati voi... né io né alcun mio familiare né alcun mio amico abbiamo mai chiesto un colloquio con un sindaco in vita nostra, se abbiamo bisogno di rapportarci col Comune o con le altre istituzioni ci sono i canali ufficiali. (Poi chissà come faranno tutti gli italiani che vivono in città di più di 32000 abitanti, pensate che ce ne sono di 40.000, 50.000... pensate addirittura di UN MILIONE E PIÙ, saranno tutti lì in rovina perché non possono andare a parlare col sindaco, che poi comunque manco è vero)...
Magari rendiamoci conto che siamo nel 2020 e non nel Medioevo coi podestà di paese né nella preistoria coi capivillaggio né nella Sicilia dell’Ottocento col notaio, il farmacista e il parroco che dettano legge. Magari la soluzione di passare da 7 comuni a 1 non è la migliore, magari potrebbero rimanere 3 o 4, ma chi difende lo status quo con 7 comuni fra cui il più piccolo della Toscana lo fa chiaramente perché antepone interessi particolari (che siano suoi, della famiglia, dell’azienda, degli amici, del paesello) a quelli dell’Elba.
Ecco pensate che con un comune unico saremmo ancora ostaggi del semaforo di San Giovanni che blocca tutta l’isola e non si fa perché non ci sono quattrini è perché qualche potentino non vuole farsi espropriare due metri di terreno?
Vi sembra che i soldi di un ente sommamente inutile come la Gat siano spesi bene e in maniera trasparente, oppure siano utilizzati giusto per spandere un po’ di soldi per conquistarsi qualche voto da parte di chi la gestisce con criteri privatistici? Se li riscuotesse un Comune (Unico) non sarebbe meglio?
... Toggle this metabox.

Camminando.org Camminando Camminando online il Blog dell'Isola d'Elba a cura di Fabrizio Prianti - Realizzato da StudioCAD