Lascia un messaggio

 
 
 
 
 
 
 
I campi con * sono obbligatori.
Il tuo messaggio sarà online dopo l'approvazione della Redazione di Camminando.
Ci riserviamo il diritto di cancellare o non pubblicare il tuo messaggio.
ALESSANDRO DINI ALESSANDRO DINI da CAMPO NELL'ELBA pubblicato il 29 Ottobre 2020 alle 13:00:
Colgo l'occasione per ringraziare l'amica Chiara Tenerini, che in qualità di Coordinatrice Provinciale di Forza Italia, mi ha proposto di “ricaricare” il morale di chi negli anni scorsi,sfiduciato da un percorso ondivago, ha lentamente abbandonato, sia il Partito o peggio, la cabina elettorale nel Comune di Campo nell'Elba
Purtroppo il periodo che stiamo vivendo non è dei migliori a causa di quanto sta avvenendo in Italia e nel Mondo. La politica in questi casi è chiamata a dettare le regole per cercare di uscire il più presto possibile dalle difficoltà sanitarie ed economiche che attanagliano tutti.Per questo occorrerebbero unità d'intenti e collaborazione tra le forze politiche,perchè quando si rischia il naufragio, in pericolo sono sia il comandante che il mozzo della nave. A tutela degli interessi della Nostra Comunità, sicuramente ci sarà il massimo impegno a collaborare con gli esponenti delle altre componenti del Centrodestra, per richiamare costantemente Regione Toscana e Governo a risolvere le problematiche sanitarie ed economiche che stanno evidenziandosi sempre di più. Agli altri coordinatori,che saluto, auguro buon lavoro, con la speranza che sia proficuo e portatore di soluzioni alle problematiche Elbane.
Alessandro Dini
... Toggle this metabox.
ELBA SALUTE ELBA SALUTE da Francesco Semeraro pubblicato il 29 Ottobre 2020 alle 12:53:
IN QUESTO PARTICOLARE MOMENTO L'ELBANO VUOLE PIU' CONSIDERAZIONE


Si possono accettare con doveroso rispetto i continui Dpcm, i Decreti, le Ordinanze Regionali e Comunali, Regolamenti, ecc. ma non possiamo accettare che con questa raccolta di provvedimenti l'Elba ne esca più penalizzata di altre località della Toscana.
ABERGHI SANITARI, il Sindaco Zini nella sua diretta di qualche sera fa pur dicendo che sono indispensabili non ha detto che il "bando" per le unità ricettive Elbane che vogliono aderire ad Albergo Sanitario per l'emergenza COVID, è stato preparato il 20 luglio proprio per avere sull'Isola una struttura sanitaria esterna all'ospedale, ma è stato reso pubblico sul sito della ASL Nord Ovest solo il 20 ottobre 2020. PERCHE' QUESTO RITARDO?
Perché non si dice agli Elbani che avevamo già nel Comune di Capoliveri un Albergo Sanitario allestito nella primavera scorsa? Perché non è stato rinnovato il contratto visto le fondate previsioni di una seconda ondata del COVID? Queste strutture servono per appoggiare soggetti in isolamento o in quarantena impossibilitati a rientrare nel proprio domicilio e sono attrezzati e organizzati allo scopo.
POSTI letto COVID, L'allegato "C" dell'Ordinanza Regionale del 24 ottobre 2020 in poche parole (forse per compensare l'impreparazione alla seconda ondata) vuole rendere il nostro ospedale da NO-COVID a ospedale COVID secondo l'attivazione della "FASE II"... Attivare questa "FASE II" anche all'Elba significa poter disporre di una Terapia Intensiva e significa anche privarsi di posti letto già ora insufficienti per le normali patologie da curare. Se vogliono fare un'area COVID attiva all'interno del nostro ospedale che in questi mesi ha potuto reggere al contagio diffuso, proprio perchè è classificato "NO COVID", si correrebbe il rischio di chiudere l'intero presidio perché il contagio sarebbe inevitabile. Già ora si proibiscono le visite dei parenti ai ricoverati e permettono l'entrata all'ospedale uno alla volta anche se fuori diluvia o fa freddo, se diventasse COVID farebbero una trincea con guardie armate.
La seconda ondata benchè annunciata ci ha trovato non solo impreparati ma con scarsi mezzi di prevenzione diagnostici come i test antigenici in quantità considerevoli che se fatti nel momento giusto alle persone giuste come a tutti gli studenti all'inizio dell'anno scolastico, forse si sarebbero potuti limitare i contagi nella nostra Isola. La Regione Toscana invece di porre rimedio a questa "Sorpresa del contagio dilagante" con forti quantità di test Antigenici (Rapidi) che danno l'esito dopo circa 30 minuti, ha messo a disposizione delle tre Aree Vaste solo 50.000 test alla settimana. La settimana presa in considerazione dalla Regione è di 5 giorni lavorativi. Forse gli altri due giorni il COVID riposa. La tabella ( che alleghiamo) di assegnazione dei preziosi test rapidi dice:
• 2 al giorno ai 3.200 medici di famiglia (MMG)
• 1 al giorno ai 600 pediatri
• 5 alle 90 al giorno all'USCA ( Unità Speciale Continuità Assistenziale)
• 1600 test al giorno a tutte le RSA
• 4.750 test alla settimana per gli screening ospedali
Analizzando quanto riportato dalla tabella si evince, se tutto va bene e la distribuzione fosse equa, al nostro ospedale compreso il pronto soccorso dovrebbero arrivare circa 3 test al giorno.
Noi di Elba Salute si sperava almeno il doppio di test antigenici in questo particolare momento del contagio anche perché i test antigenici dopo circa 30 minuti forniscono il risultato. Chi risulta positivo al test rapido si sottoporrà immediatamente al testo molecolare e i responsabili sanitari potranno così iniziare il tracciamento dei contatti.
COMUNQUE la situazione in Italia è grave e l'Elba non è risparmiata quindi indossare sempre e in modo prescritto la mascherina; mantenere la distanza di 1 metro-1 metro e mezzo; non sostare tanto tempo nei luoghi chiusi, lavarsi sempre le mani bene con acqua corrente, evitare quando si è fuori casa di pasticciarsi occhi e naso. Noi Elbani forse corriamo rischi maggiori di chi vive sulla terra ferma perché i posti letto negli ospedali COVID del continente si stanno esaurendo quindi anche il trasferimento urgente verso ospedali più attrezzati può diventare problematico.
Comitato Elba Salute.
(Francesco Semeraro)
... Toggle this metabox.
LIBRI IN EDICOLA LIBRI IN EDICOLA pubblicato il 29 Ottobre 2020 alle 12:05:
“ANIMALI DIVERSI…PER MODO DI DIRE” IL NUOVO LIBRO DIVERTENTE E PROFONDO DI RITA POGGIOLI

Dal 30 ottobre sarà nelle librerie di tutta Italia il nuovo libro di Rita Poggioli, insegnante ed apprezzata scrittrice per bambini. Le sue ultime pubblicazioni, tra le quali Margherita cuore d’ortica e L’alfabeto delle emozioni, pubblicate sempre con la casa editrice Gribaudo/Feltrinelli, hanno confermato il suo talento, l’efficacia della sua scrittura e l’originalità delle tematiche proposte. Il nuovo libro intitolato “Animali diVersi…per modo di dire” è rivolto a tutti i bambini nell’intento di farli riflettere su un tema importantissimo, come quello dei pregiudizi, trattato in modo divertente, immediato e giocoso. Il libro uscirà in contemporanea anche in lingua spagnola e sarà diffuso non solo in Spagna, ma nei paesi di lingua ispano americana, dove l’autrice ha già raccolto un grande successo di vendite con L’alfabeto delle emozioni. Come ha raccontato la scrittrice, si tratta di una serie di 20 storie in rima,in cui il bambino può facilmente riconoscersi ed immedesimarsi, che cercano di sfatare i più famosi stereotipi, espressi nei modi di dire riferiti agli animali. Lo stereotipo infatti è un grande ostacolo culturale che dobbiamo conoscere, affrontare e superare. Ecco perché questo libro vuole raccontare animali diversi da come ce li hanno sempre descritti. Gli animali fanno parte della nostra vita quotidiana e sono entrati con forza nella cultura e nel linguaggio comune. Spesso li ritroviamo così raccontati e imprigionati in molte espressioni, modi di dire e proverbi: ignorante come una capra, coraggioso come un leone, scontroso come un orso… E se la capra invece amasse studiare? E se il leone fosse timido e timoroso? E l’orso socievole e desideroso di compagnia? Questi animali rivendicano il diritto di andare controcorrente ed essere differenti da come li si dipinge nel senso comune. Rita Poggioli, con la capacità e la grande sensibilità che la contraddistiguono, ha dato loro voce in versi divertenti e melodici, profondi e metaforici. Francesca Buonanno ha dato loro una forma spiritosa e tenera… perché il messaggio arrivi ai bambini forte e chiaro: non facciamoci limitare e condizionare da stereotipi e pregiudizi.
... Toggle this metabox.
Tonacone Tonacone da Portoferraio pubblicato il 29 Ottobre 2020 alle 11:16:
Buongiorno vorrei sapere cosa impedisce l'erogazione del contributo fitti emergenza covid da parte del comune di Portoferraio visto che i soldi li ha in cassa da agosto, sarebbe il caso forse di velocizzare visto che lor signori con la scusa dello smartworking non li becchi più neanche al telefono.
PS. Forse pensano che ci dobbiamo comprare i lecca lecca boh.
... Toggle this metabox.
Roberto Menichini Roberto Menichini da Chiessi pubblicato il 29 Ottobre 2020 alle 11:03:
Buongiorno, è la prima volta che scrivo su questo blog, e non capisco perché in un contesto come questo chi scrive non si firmi, ma questo dipende dalle persone che non hanno il coraggio di metterci la faccia. Volevo mettere in evidenza come la Politica non si immerga in situazioni necessarie a risolvere i problemi. Qualche giorno fa, il Partito di Forza Italia fra l'altro come ideologia lontano da me, a firma della coordinatrice Provinciale e del coordinatore Elbano hanno denunciato al Sindaco di Portoferraio la chiusura dello sportello INPS a Portoferraio, a parte il fatto che un Sindaco, fra l'altro vispo come diciamo dalle nostre parti e non trasto, doveva accorgersene lui prima che la cosa venisse fuori da altri. Dico questo perchè io non avendo la macchina mi sono recato più volte a Portoferraio con l'autobus per andare in quell'ufficio per sbrigare delle situazioni personali legate a lavoro stagionale, ma la cosa più buffa è che dopo la segnalazione dei Forzisti, il personale dell'INPS ha messo fuori fogli per comunicare la chiusura e numeri verdi dove rivolgersi. Poi leggo con piacere che anche chi siede nei banchi dell'opposizione di Portoferraio ha chiesto al Sindaco LA STESSA COSA, speriamo che il Sindaco dia quanto prima una risposta pubblica a Forza Italia e in consiglio comunale a chi dell'opposizione ha fatto la richiesta. Anche perchè andare a Portoferraio ai Caf, oppure dover prendere la nave per rivolgersi agli uffici di Piombino o Livorno per i nostri genitori e per le persone anziane non è tanto semplice.ringrazio il Direttore per lo spazio.
... Toggle this metabox.
CLAUDIO DE SANTI CLAUDIO DE SANTI pubblicato il 29 Ottobre 2020 alle 10:19:
UNA TRISTE REALTÀ' NON SOLO POLITICA


Il paese sta andando al massacro. Ne sono il segno le tensioni sociali che avranno ulteriori progressivi aumenti di intensità a breve. Nessun nuovo lockdown energico, giusto o sbagliato che sia attuarlo, causerà una totale incontrollata gestione della pandemia con ulteriori molti decessi di persone soprattutto anziane. Mentre la politica a livello nazionale non ha la caratura essenziale per affrontare la situazione, mentre la politica anche a livello locale non include ma divide e non si occupa di questi temi ma perde tempo con la piccola politica di bottega. In questo contesto si inserisce purtroppo anche il mio partito, Forza Italia, a livello locale e regionale che non so più quanto ad oggi mi rappresenta. Sono costernato e basito da tanta piccola dimensione di pensiero e di capacità di una classe dirigente che niente più ha di classe e che niente riesce a dirigere se non offendere l’intelligenza , incapace di aiutare in un momento come questo, includendo e non dividendo. In questo frastornamento generale vedo difficile che si riesca a reagire per arginare per quanto possibile i danni sociali e per prepararci ad una riscossa nel lavoro per il bene comune. Si salverà chi potra’ e ne avrà facoltà. Dura lex sed lex!
... Toggle this metabox.
uno qualunque uno qualunque da rio pubblicato il 29 Ottobre 2020 alle 10:13:
PER QUALCHE VIROLOGO “IN ASCOLTO”

Ho molti vuoti di conoscenza specifica circa le azioni virali in generale e specificatamente sul corona virus e sarei molto grato a qualche virologo che segue Camminando se potesse darmi qualche chiarimento in merito. Molte volte le spiegazioni che ci diamo, senza specifica conoscenza sono sbagliate e possono indurci ad atteggiamenti dannosi per la nostra e l'altrui salute.
Mi interessa conoscere in particolare, tutto ciò che riguarda lo stato asintomatico del virus e cioè:
.-- quando il virus è asintomatico, significa che non dà alcun sintomo al portatore, è latente e pronto ad essere trasmesso ad altri per SEMPRE?
Ha una scadenza nella trasmissione o è sempre attivo e solo il vaccino lo elimina dall'organismo portatore ?
Durante il periodo estivo vissuto a “tarallucci e vino”, senza tamponi, senza il rispetto di tutto ciò che oggi riteniamo indispensabile per evitarne la trasmissione, il virus può essersi propagato in maniera asintomatica, per condizioni climatiche favorevoli, facendo il PIENO e che questo pieno ce lo ritroviamo oggi in modo SINTOMATICO, dovuto alle sfavorevoli condizioni climatiche che lo hanno reso più aggressivo?
Spero di non essere il solo ad avere questi dubbi perchè se così fosse, dovrei incominciare a farmi qualche domanda.
Grazie e... auguri a tutti.
... Toggle this metabox.
I PASQUINI DI COSMOPOLI I PASQUINI DI COSMOPOLI pubblicato il 29 Ottobre 2020 alle 10:00:
COME CAMBIARSI LE MUTANDE SENZA LAVARSI LE PARTI INTIME


Allora ditelo che ci prendete per i quarti posteriori, oppure credete davvero che con un colpo di pennello si possa restituire decoro all'ambiente.
Non è bastato che il lavoro fatto al giardinetto di Via Ninci abbia provocato battute e ilarità tra i cittadini, ieri dopo due anni che invochiamo il ripristino delle panchine vandalizzate nello slargo Donatori di Sangue, voi gli date una semplice mano di vernice avendo però la premura di mettere l’avviso “vernice fresca” bravi ma le assi mancanti quando le mettiamo? Scusate la nostra ignoranza che non è pari alla vostra ma ..non si poteva fare tutto e subito? Se non avevate le assi , bastava chiederle ai vecchi volontari che ne hanno ancora e per il paese le avrebbero donate volentieri…. E così come direbbero a Napoli "Chell’ che nun se fa int’a n’anno, se fa int’a n’ora"...invece adesso "aspietta e spera"
Ad ogni modo dobbiamo notare i primi cenni di ascolto e questo è già positivo e vi diciamo grazie , ma per cortesia evitate di essere il facile oggetto del pubblico ludibrio non sono tempi da ridere questi anzi…
Speriamo nella giornata odierna di essere smentiti e i giardini, le panchine e i tombini tornino agli antichi decori più belli e sicuri che pria!
... Toggle this metabox.
Amministrazione Comunale Portoferraio Amministrazione Comunale Portoferraio pubblicato il 29 Ottobre 2020 alle 06:35:
AGGIORNAMENTO COVID - 19
Mercoledì 28 Ottobre


Stanno arrivando i risultati dei tamponi effettuati nelle giornate di domenica e lunedì.
Al momento risultano 5 NUOVI CASI, così distribuiti:
- 1 nel Comune di Campo nell'Elba, non collegato alle precedenti situazioni;
- 1 nel Comune di Capoliveri, collegato a situazioni note;
- 3 nel Comune di Portoferraio, non tutti connessi a situazioni note.
Si confermano positivi diversi secondi tamponi effettuati ai ragazzi legati ai compleanni di due settimane fa.
✅Raccomandiamo a tutti di rispettare le regole, indossare le mascherine ed evitare assembramenti.
... Toggle this metabox.
MARCELLO CAMICI MARCELLO CAMICI pubblicato il 29 Ottobre 2020 alle 06:26:
AL CONSIGLIERE REGIONALE MARCO LANDI

Sono nato all’isola d’Elba ed ora vi abito.
Mi rivolgo a Lei in quanto unico elbano eletto e presente nel consiglio regionale per sapere cosa intende fare in detto consiglio per la sanità pubblica presente sull’isola.
Sotto sono le sue dichiarazioni sull’argomento rilasciate ad alcune domande e pubblicate sulla stampa locale.
Sono riportate testualmente.
Alla domanda :”siamo ancora dentro l'emergenza Covid-19, pensa che per l'Elba debbano essere previste azioni specifiche per una maggiore tutela della salute dei residenti?
Marco Landi risponde :"La mancanza di un reparto di terapia intensiva sicuramente aggrava ancora di più la situazione dell’emergenza sanitaria nella nostra Isola. Si deve restituire al territorio la possibilità di curarsi vicino casa. La nostra struttura ospedaliera necessita di risorse e concretezza per i reparti. Serve inoltre, ed è fondamentale, un maggiore investimento per le professionalità degli operatori sanitari e medici che vi devono lavorare."
Alla domanda “ Il diritto alla salute dei cittadini elbani e i servizi presenti all'Elba, dal territorio all'ospedale. Indichi le sua priorità per un miglioramento delle condizioni attuali.”
Marco Landi risponde "Il peggioramento dei servizi e l’aumento dei costi ha raggiunto nel settore sanitario un livello inaccettabile di tutela dei diritti del cittadino. Serve un nuovo modello di sanità toscana anche e sopratutto per chi vive nelle zone disagiate della nostra regione. Non è pensabile che per una visita o una cura che si potrebbe fare negli ospedali vicino casa si debba andare a Livorno o a Pisa con costi a carico dell’assistito e delle famiglie che lo accompagnano. La terapia intensiva all’Elba è una battaglia che sosterremo. L’elicottero non deve essere la soluzione esclusiva delle emergenze sanitarie".
Cosa intende fare ?
La risposta credo non interessi solo al sottoscritto.

Marcello Camici
... Toggle this metabox.
TRE ARCHI TRE ARCHI pubblicato il 29 Ottobre 2020 alle 06:26:
... Toggle this metabox.
AUTUNNO E e noi ci siamo AUTUNNO E e noi ci siamo pubblicato il 29 Ottobre 2020 alle 06:25:
... Toggle this metabox.
Beppe Beppe da Portoazzurro pubblicato il 28 Ottobre 2020 alle 19:46:
Il messaggio mio che o mandato per il Covid19 (ospedale)
Con rammarico leggo che a l’ospedale mancava il pediatra ,un altro messaggio l’oculista , manifestazioni in questo momento è meglio non farle per lasemblamento per pericolo di contagi. ripeto per tutti i sindaci dell’isola che il nostro ospedale per il Covid 19 non è attrezzato. e il pegaso è uno solo fatevi sentire con la sanità si parla di vite umane e nel 2020 è inaccettabile.sindaci dato che siete tanti fatevi sentire . Perché io dico ( comune unico) almeno una sola sindaco a parlare. Elbano in......o
... Toggle this metabox.
NUOVO COORDINAMENTO F.I NUOVO COORDINAMENTO F.I pubblicato il 28 Ottobre 2020 alle 19:39:
TENERINI (FORZA ITALIA): PROGETTO E SVILUPPO ANCHE ALL’ ISOLA D’ ELBA, I NUOVI COORDINATORI

Do il benvenuto a Lelio Giannoni, Roy Cardelli e Alessandro Dini, nel nuovo coordinamento dell’ Isola d’ Elba.
Rispettivamente seguiranno i Comuni di Rio, Capoliveri e Marina di Campo come coordinatori comunali.
Il loro ingresso in Forza Italia è la conferma di un’ importante apertura alla società civile.
Conoscenza del territorio e volontà di fare, oltre ad esperienza e conoscenza politica sono le loro caratteristiche.
Continua quindi il percorso per Forza Italia nella nostra amata Isola, grazie all’ organizzazione del nuovo cordinamento elbano targato Bertucci.
A Lelio, Roy e Alessandro va il mio in bocca al lupo più sincero, contenta di accogliere un gruppo che sposa i valori liberali del nostro partito, con competenza, passione e dedizione.
W il lupo e buon lavoro!

Chiara Tenerini
Coordinatore provinciale Livorno – Forza Italia
... Toggle this metabox.
LISTA CIVICA PER PORTOFERRAIO MELONI SINDACO LISTA CIVICA PER PORTOFERRAIO MELONI SINDACO pubblicato il 28 Ottobre 2020 alle 16:44:
Al Sindaco
del Comune di Portoferraio (LI)

Al Presidente del
CONSIGLIO COMUNALE


INTERPELLANZA SULL’ATTUALE CHIUSURA DEGLI UFFICI INPS DI PORTOFERRAIO.


I sottoscritti Simone Meloni, Federica Cetica e Vincenzo Fornino Consiglieri Comunali della Lista Civica per Portoferraio Meloni Sindaco

PREMESSO
- che nel mese di marzo il Punto INPS di Portoferraio in osservanza delle misure adottate per il contrasto alla diffusione del Coronavirus è stato chiuso al pubblico;
- che successivamente non solo non è più stato riaperto ma, contrariamente a quanto avvenuto per altri Uffici del continente, non ha ricevuto cittadini o professionisti neppure su prenotazione dirottandoli sugli Uffici di Piombino;
EVIDENZIATO
- che al di là del lodevole lavoro svolto dal personale dei Patronati e dei CAF presenti sul territorio e dell’indispensabile digitalizzazione dell’attività dell’Ente si ritiene essenziale il mantenimento di un presidio locale, al fine di evitare ai nostri conterranei di prendere il traghetto per recarsi a Piombino, se non a a Livorno, per lo svolgimento delle proprie pratiche;
CONSIDERATO
- che l’Amministrazione Comunale di Portoferrraio, nel novembre 2016 aveva firmato una convenzione con i vertici di INPS ed INAIL, rispettivamente il Direttore INPS Toscana (Paolo Sardi) ed il Direttore INAIL Toscana (Giovanni Asaro), per tenere aperti gli uffici di Viale Elba e con l’impegno di un mantenimento dello stesso livello di servizi;
- che con la stipula di tale convenzione, solo 4 anni fa, era stata scongiurata la ventilata chiusura degli uffici sul capoluogo elbano evitando tutti i disagi che non solo i cittadini di Portoferraio ma tutti gli elbani adesso stanno affrontando, ma anche la paventata riduzione dei servizi che, come assicurato, avrebbero dovuto restare quelli già forniti all’utenza;
tutto quanto premesso, evidenziato e considerato i sottoscritti
INTERPELLANO
l’Amministrazione Comunale per sapere:
- quali iniziative ha preso od intende intraprendere l’Amministrazione affinché, quanto prima, sia ripresa dall’INPS l’attività dello Punto di Portoferraio con il normale orario di apertura al pubblico e, nel rispetto delle misure da adottare per il contrasto alla diffusione del Coronavirus attraverso prenotazione, facendo cessare l’attuale situazione di disagio per i cittadini ed il mancato rispetto della convenzione a suo tempo stipulata.
Si richiede di inserire la presente interpellanza all’ordine del giorno del prossimo Consiglio Comunale.

In fede
GRUPPO CONSILIARE “MELONI SINDACO”
... Toggle this metabox.
Esa che fine ha fatto? Esa che fine ha fatto? pubblicato il 28 Ottobre 2020 alle 16:29:
Buonasera,
Non voglio tirare fuori tristi argomentazioni su raccolta e spazzamento.
Però mi piacerebbe sapere dall’azienda in oggetto almeno le motivazioni del mancato funzionamento della App PortAPPorta ESA.
Per caso non è più valida e non deve più essere utilizzata?
Per caso è stata fatta qualche comunicazione in merito sui social che chi non è social come me non ha potuto leggere?
Lo trovavo uno strumento molto utile sia per la consultazione che per le eventuali segnalazioni, ma ho dovuto constatare che da quest’estate non sono più state prese in considerazione le segnalazioni, e adesso non funziona più neanche per la consultazione del calendario che invece risultava molto comoda.

Grazie
... Toggle this metabox.
Informazioni sulla salute pubblica Informazioni sulla salute pubblica pubblicato il 28 Ottobre 2020 alle 13:26:
Per il comitato elba salute
Caro comitato la situazione dell'ospedale e diventata insostenibile per noi elbani tra infezioni varie,(NDM, scabbia) gestione del Covid, mancanza della terapia intensiva, disorganizzazione dei poliambulatori, mancanza di medici, e personale occorre fare un interpellanza e scrivere alla regione al nuovo assessore della sanità, il comitato si attivi.
... Toggle this metabox.
PASQUINO uno dei 450..... PASQUINO uno dei 450..... pubblicato il 28 Ottobre 2020 alle 10:15:
DAI PASQUINI DI COSMOPOLI AL LORO SINDACO

Caro amico primo cittadino :Tu che ormai sei in politica da tanti anni ricordi quante volte abbiamo concesso la nostra”fiducia sulla parola” alle amministrazioni comunali che si sono avvicendate alla Biscotteria? Tante forse troppe ed ogni volta ne siamo usciti più poveri tanto da dover pensare che esistono due tipi di bugie: quelle che fanno venire il naso lungo e quelle che hanno le gambe corte.
Le bugie che fanno venire il naso lungo sono roboanti ma innocue, fanno ridere, tanto sono inverosimili, e chi le dice più che un bugiardo è uno spaccone, destinato a non essere mai preso sul serio.
Le bugie che hanno le gambe corte invece sono come certi presunti salvatori della patria : sono preceduti da un rullar di tamburi la lettura di un editto chiamato (programma) a cui dopo essere stati eletti seguirà un fragoroso silenzio ed il puff puff del fiato che manca e delle ginocchia che si piegano.
Chi ricorre a queste bugie è in grande imbarazzo , non sa come fare a trarsi d’impaccio e prova a accusare i cittadini che democraticamente criticano accusandoli di operare strumentalmente un non meglio identificato fumus persecutionis.
Anche di fronte a realtà che lo contraddicono, cerca di arrampicarsi sugli specchi negando l’evidenza dei fatti e proponendo (stiamo lavorando) una non quantificabile attesa.
Certo è anche vero che noi cittadini abbiamo sempre furia, vorremmo tutto e subito, non siamo disposti a concedere troppo tempo, e per questo forse essendo noi pure criticabili oggi prendiamo fiato, non vogliamo postare critiche con servizi fotografici , ne riproporre parole e promesse dette e ridette in campagna elettorale , ma permettici Sindaco , oltre alla vignetta satirica , che ci sia almeno permesso di essere scettici come S.Tommaso e quanto prima vorremmo poter toccare con mano le cose fatte, e almeno qualcuno dei tanto sbandierati segnali di una rinascita che ci spetta di diritto!

Uno dei Pasquini di Cosmopoli
... Toggle this metabox.
Oculista Oculista da Ospedale pubblicato il 28 Ottobre 2020 alle 10:07:
MANCA ANCHE L'OCULISTA
Aggiungo a quanto scritto sotto che manca anche l'oculista.
La gente in attesa senza alcun preavviso.
... Toggle this metabox.
Se ci sono i turisti la sera non mangiano ... Se ci sono i turisti la sera non mangiano ... da Oh Conte, non siamo mica a Roma, dove sono i mezzi pubblici e i taxi la sera per andare al ristorante ? pubblicato il 28 Ottobre 2020 alle 09:46:
Conte sul fatto quotidiano:
"Uscire la sera per andare al ristorante, cinema o teatro significa prendere mezzi pubblici o taxi, fermarsi prima o dopo in una piazza a bere qualcosa o a incontrarsi con amici abbassando la propria soglia di attenzione e creando assembramenti. Ecco perché abbiamo sospeso le attività di ristoranti, cinema e teatri. Così si è meno incentivati a uscire di casa."
Meno male che si può ancora qui all'Elba andare a fare la spesa a Portoferraio, fino a quando gli scienziati lo permettono, a proposito ma qui all'Elba che fine hanno fatto i soldi pagati dalla popolazione per avere almeno un letto di terapia intensiva al'ospedale pronto soccorso di Portoferraio?
Per diminuire la gente che usa i mezzi pubblici bisogna ridurne la capienza e attuare il distanziamento come fanno tutti gli altri, i mezzi pubblici e i bus all'80% è sbagliato, quando sono pieni, si prende quello dopo o si trova un'altra soluzione, orari diversi di entrata e uscita.
La tragedia di un paese ridicolo, 5.000 letti di terapia intensiva per 60 milioni di abitanti, ma con il recovery fund si farà la ferrovia ad alta velocità al sud, il ponte sullo stretto, e si riapriranno forse anche i manicomi ?
Cafiero ritira la squadra ...
P.S.
Molto presto di questo passo i conti non torneranno, ci sarà un rimbalzo da gambero, bisognerà cominciare a ridurre gli stipendi, a partire dal Presidente della Repubblica e dal Presidente del Consiglio dei Ministri ...
... Toggle this metabox.

Camminando.org Camminando Camminando online il Blog dell'Isola d'Elba a cura di Fabrizio Prianti - Realizzato da StudioCAD