Lascia un messaggio

 
 
 
 
 
 
 
I campi con * sono obbligatori.
Il tuo messaggio sarà online dopo l'approvazione della Redazione di Camminando.
Ci riserviamo il diritto di cancellare o non pubblicare il tuo messaggio.
LA TUA AZIENDA SEMPRE AL TOP LA TUA AZIENDA SEMPRE AL TOP pubblicato il 21 Gennaio 2020 alle 05:42:
... Toggle this metabox.
PARCHEGGIO SELVAGGIO PARCHEGGIO SELVAGGIO da OSPEDALE PORTOFERRAIO pubblicato il 20 Gennaio 2020 alle 23:36:
A PORTOFERRAIO in zona ospedale, esiste un bel passaggio pedonale e ben visibile, peccato pero' che non puo' essere utilizzato dai cittadini tra cui anziani, diversamente abili e donne incinte con carrozzine.
Il motivo e' che sistematicamente gli ignoranti, cafoni e incivili di turno occupano tale passaggio, obbligando gli aventi diritto a camminare in mezzo alla strada in presenza anche di ambulanze.
La zona di cui sopra, e' alla vista di tutti, per cui le persone civili e rispettose delle regole, ln questo caso stradali, continuano a cercare un parcheggio legittimo anche a pagamento, mentre gli incivili continuano tranquillamente a parcheggiare indisturbati, senza non dire che tale passaggio pedonale ha avuto un costo di cui tutti i cittadini di PORTOFERRAIO hanno contribuito tramite le loro tasse.
... Toggle this metabox.
manuel manuel da capoliveri pubblicato il 20 Gennaio 2020 alle 23:26:
Di ritorno da una lunga vacanza scopro che a Mortoferraio apre quello che da anni tutti gli elbani non vedono l'ora che apra..... un centro commerciale...... Ora leggo che il famigerato centro commerciale potrebbe distruggere l'economia elbana o meglio , potrebbe distruggere i piccoli commercianti...... Magari quelli che scrivono sono i primi a comprare un paio di mutande su amazon o un paio di scarpe su zalando definendo ladri i piccoli commercianti. Avete idea o vi siete mai chiesti quante pedane di pacchi arrivano tutti i giorni dai vari @commerce? ...... come diceva nonno non c'è un palo che .....
... Toggle this metabox.
Il tonno Il tonno pubblicato il 20 Gennaio 2020 alle 21:25:
A Portoferraio i politici non fanno altro che fare interrogazioni, ma nel concreto non fanno niente, per l'ospedale non hanno detto niente per il caso dell'anziana colpita dal superbatterio, per la scuola non credo che abbiano proprio competenza, io fossi in loro invece di perdere tempo in comune, prenderei due pale e andrei a tappere le buche...
... Toggle this metabox.
Epistola selvaggia Epistola selvaggia da Cosmopoli pubblicato il 20 Gennaio 2020 alle 20:33:
TEMPO DI LETTERINE.

Dopo la lettera al Presidente della Repubblica;
Dopo la lettera al proprietario di Moby / Toremar;
Attendiamo tutti di leggere la lettera a Papà Francesco.
Sarà......... Occhetidevodi’
... Toggle this metabox.
Gruppo consiliare Meloni Sindaco Interpellanza e mozioni Gruppo consiliare Meloni Sindaco Interpellanza e mozioni pubblicato il 20 Gennaio 2020 alle 17:27:
INTERROGAZIONE CON RICHIESTA D’INSERIMENTO ALL’ORDINE DEL GIORNO DEL PROSSIMO CONSIGLIO COMUNALE. PRATICHE DA ISTRUIRE ALL’UFFICIO TECNICO.



I sottoscritti Consiglieri Comunali
PRESO ATTO che viene riferito da alcuni professionisti (Architetti, Geometri, Ingegneri) di una situazione di stallo, riferita all’ufficio tecnico comunale, che si protrae ormai da mesi;
CONSIDERATO
che tale situazione si è venuta a creare in quanto anche nel passato non si è provveduto a dare una adeguata struttura agli uffici, che il precedente Dirigente è decaduto a seguito di interdizione dai pubblici uffici disposta dall’autorità giudiziaria, che la nomina di un nuovo dirigente non è ancora stata portata a termine, anche a causa degli impedimenti dovuti alla mancata approvazione del Bilancio Consolidato;
EVIDENZIATO
che è necessario dare la possibilità ai cittadini di vedere portate a termine le proprie pratiche, che la situazione che pare essersi venuta a creare oltre a mettere in difficoltà i tecnici ed i cittadini che aspettano di vedere istruite le proprie pratiche, espone il comune al rischio di eventuali procedimenti di richiesta di risarcimento danni in quanto non sono rispettati i termini di Legge previsti per le istruttorie delle pratiche;
INTERROGANO la S.V.
per sapere: - se corrisponde a verità che attualmente l’ufficio tecnico comunale si trova in una situazione di stallo e che le pratiche ancora in sospeso, da istruire o in itinere superano le 600 unità;
- come intende superare questo momento di grave difficoltà;
Si richiede di inserire la presente interrogazione all’ordine del giorno del prossimo Consiglio Comunale.
MOZIONE. SANITÀ ALL’ISOLA D’ELBA.
I sottoscritti Consiglieri Comunali propongono che al prossimo Consiglio Comunale sia portata in discussione la seguente Mozione:
Sono ormai passati sette mesi dall’insediamento delle nuove amministrazioni comunali, sono state rinnovate tre delle sette amministrazioni isolane facenti parte della Conferenza dei Sindaci sulla Sanità.
Dal rinnovo delle cariche, fino ad oggi, non si è sentito parlare, se non in sporadiche occasioni, di sanità, eppure, a leggere le cronache o passando dal nostro presidio ospedaliero, è facile capire come la politica comprensoriale elbana deve tornare immediatamente a farsi carico dei problemi della sanità.
I lavori di ampliamento e ristrutturazione del Pronto Soccorso proseguono ma sarebbe auspicabile che il cronoprogramma fosse monitorato costantemente perché non possiamo permetterci di arrivare in stagione con un P.S. che pare essere un cantiere e soprattutto, con i pazienti che transitano dalla hall del presidio davanti alla fila del CUP o alla gente che va al bar dell’ospedale.
L’ortopedia, reparto cancellato dalla direzione della ASL ormai da anni ma che pare sempre più in crisi. Non sono rari i casi in cui pazienti con fratture, anziani e bambini, vengono inviati a casa con la frattura e invitati a ripresentarsi nei giorni successivi agli ambulatori, si segnalano anche casi in cui i pazienti, successivamente, sono stati soggetti ad operazioni ma che hanno dovuto attendere alle proprie abitazioni, mettendo ni grossa difficoltà le famiglie che non hanno certo le competenze sanitarie per potersi occupare di pazienti ortopedici. Si leggono anche segnalazioni, da parte dei comitati di mancate presentazioni da parte dei medici ortopedici reperibili, se ciò fosse confermato sarebbe veramente grave.
È necessario mantenere altra l’attenzione sul punto nascita elbano, il personale medico che va in pensione DEVE essere reintegrato nel minor tempo possibile, anche facendo concorsi ad hoc per il nostro presidio, non è accettabile che un secondo ginecologo possa essere sostituito da un chirurgo e ancora più inaccettabile sarebbe se la direzione della ASL, come ha fatto per il punto nascita di Piombino, prendendo atto della mancanza di medici, volesse togliere ciò che è assolutamente indispensabile resti sull’isola.
Quanto sopra per evidenziare alcune delle criticità che restano nel presidio ospedaliero elbano, sicuramente, con il contributo di tutti potremmo trovarne molte altre, ad esempio il medico per le visite sportive che per i cittadini elbani potrà essere solo un medico privato da quanto si apprende.
Ancora nel luglio scorso avevamo presentato una mozione per il trasporto dei mezzi sanitari sulle navi e non pare che la conferenza dei sindaci abbia fatto sue le problematiche rilevate o comunque né noi consiglieri comunali, né i cittadini ne sono stati informati.
Per tutto quanto riportato sopra e per poter avviare una discussione seria e proficua su una materia che nel passato ha visto sindaci di ogni colore politico combattere per mantenere i diritti degli elbani, presentiamo al Consiglio Comunale questa mozione.
MOZIONE. ISTRUZIONE ELBA
Il giorno 8 gennaio presso l’aula magna della scuola media “G. Pascoli” di Portoferraio si è svolta l’annuale riunione informativa per i genitori dei bambini che si iscriveranno alla scuola secondaria nell’anno scolastico 2020-21. Durante la riunione è stata spiegata la modalità di iscrizione (solo attraverso il sito ufficiale del ministero) e comunicato che a prescindere dal numero di iscrizioni le classi saranno 4 con seconda lingua tedesco di cui una ad indirizzo musicale, una sola di Francese, non sarà possibile avere una classe di inglese potenziato e che non sarà comunque possibile esprimere la preferenza per il tempo prolungato (36 o 40 ore).
Le professoresse hanno spiegato che le classi verranno formate in base alle ore delle cattedre di francese (10) e da quelle di tedesco (18) e che tutti gli eventuali cambiamenti, siano essi di formazione di una nuova classe, di modifiche orarie o di richieste specifiche devono essere fatte entro ottobre durante la conferenza Zonale dei Comuni Elbani.
È evidente che ci sia una viziatura nel sistema: come è possibile chiedere cambiamenti ad ottobre su classi che si formeranno a settembre dell’anno successivo con iscrizioni che vengono fatte a gennaio?
A tal proposito è stato effettuato un sondaggio preliminare tra le 5 quinte prossime alle iscrizioni alla prima media 2020-21 questo il risultato:
Totale 96
Tedesco 41
Francese 40
Musicale 15
È palese che parecchi bambini non potranno partecipare a quello che si chiama “diritto allo studio”, circa metà dei bambini che preferirebbero come seconda lingua francese saranno dirottati, secondo quali criteri lo ignoriamo, a dover scegliere come seconda lingua tedesco e a meno che l’indagine preliminare non venga stravolta ci sarà una classe ad indirizzo musicale con 15 alunni.
GRUPPO CONSILIARE “MELONI SINDACO”
... Toggle this metabox.
STEFANO BALLARINI STEFANO BALLARINI pubblicato il 20 Gennaio 2020 alle 15:15:
Ciao Silvano.....l'utima partita l'hai persa,nessun problema ci rifaremo tutti insieme fra qualche anno con S.Pietro arbitro!
per gli amici del calcetto
Stefano Ballarini
... Toggle this metabox.
ROBERTA MADIONI ROBERTA MADIONI pubblicato il 20 Gennaio 2020 alle 13:44:
LETTERA AL DOTT. VINCENZO ONORATO

Gent.mo Dott. Onorato voglia perdonarmi se mi prendo la libertà di scriverLe pubblicamente.
Come ho già fatto il 31 dicembre scorso , con la mia lettera al Presidente della Repubblica , anche a Lei avrei qualcosa da chiedere.
Ma prima vorrei raccontarLe come un giorno conobbi Suo Padre .
Tanti anni fa mio zio si ammalò di tumore , fu operato e successivamente dovette affrontare lunghi cicli di terapia.
All’epoca all’Elba non c’era un centro chemioterapico e ci recammo all’ospedale di Massa Carrara dove facevano una terapia sperimentale con l’applicazione di un infusore a rilascio lento in vena succlavia. Il paziente dopo l’impianto poteva tornare al domicilio e recarsi settimanalmente al controllo per effettuare la ricarica del farmaco. Tornati a casa dopo circa tre giorni l’infusore si bloccò. Dovevamo andare subito in ospedale a Massa Carrara per la sostituzione dell’apparecchio. Era già mattina inoltrata e arrivati sul porto scoprimmo in biglietteria che i posti auto erano esauriti. Eravamo diciottesimi in lista di attesa. Presi il mio biglietto con scritto riserva a penna e mi misi in fila alla nave. Avevo il timore che non sarei riuscita ad imbarcare, così scesi dall’auto e mi recai da uno dei ragazzi che controllavano i biglietti. Gli spiegai le mie esigenze e la mia premura di salire su quella nave , quando un Signore dietro di me che aveva sentito la conversazione intervenne e disse al ragazzo di farmi uscire dalla fila e di farmi salire per prima sulla nave.
Pensai che quel Signore era un Responsabile della gestione degli imbarchi e nella fretta sparì prima che potessi ringraziarlo.
Qualche giorno dopo tornai sul porto , volevo cercare quel Signore così gentile per ringraziarlo. Cercai sui moli , infine mi recai in biglietteria e descrissi all’impiegato il Signore . Lo contattarono e dopo una mezz’ora arrivò e con mio grande stupore si presentò , era il SIg. Onorato .
E’ così che incontrai un giorno Suo padre , un uomo dal cuore grande e una gentilezza infinita.
Mia nonna diceva sempre che la mela non cade mai lontano dall’albero ed io oggi voglio far appello al suo buon cuore anche a nome di tutti gli Elbani.
Io so cosa significa doversi recare fuori dall’Elba per visite specialistiche , esami , terapie , oltre all’ansia, la preoccupazione , in aggiunta io soffro anche il mal di mare , ecco oltre a tutto questo ci sono i costi del traghetto.
A nome di tutti noi che viviamo questo disagio dell’insularità e che spesso con uno stipendio da lavoratori dipendenti e i meno fortunati , con i proventi da lavoro stagionale , i pensionati , avendo necessità di andare oltre canale per problemi di salute propri o dei familiari , devono far fronte oltre ai costi sanitari ai costi supplementari del traghetto e mi creda a volte per alcuni è veramente un costo insostenibile .
Ho appreso in questi giorni che anche l’ambulatorio di medicina sportiva sull’Elba è stato soppresso e penso a quei ragazzi che oltre al costo del certificato dovranno sostenere i costi del trasporto marittimo e che forse le famiglie potrebbero non poter sostenere, e che forse dovranno rinunciare allo sport .
Spesso inoltre si è costretti a passare con l’auto per la carenza di treni da Piombino Marittima .
Sig. Vincenzo , io non La conosco , e so che Le sto chiedendo una cosa grande , ma sarebbe possibile che Lei concedesse il passaggio nave gratuito agli Elbani che necessitano di recarsi sulla terraferma per motivi di salute propri e dei familiari ?
Se non potrà accogliere questa mia richiesta , so che non sarà per mancata volontà di venire incontro ai suoi concittadini Elbani , ma per il momento generale di grave crisi economica che l’Italia intera sta attraversando.
La ringrazio comunque e mi perdoni se ho osato tanto, ma io sono e resto una sognatrice e spero di dover tornare in biglietteria, come tanti anni fà , questa volta a cercare Lei , per poterLa ringraziare personalmente.
Roberta Madioni
... Toggle this metabox.
CIAO SILVANO CIAO SILVANO pubblicato il 20 Gennaio 2020 alle 12:30:


LA SCOMPARSA DI SILVANO PIERI



Sabato 18 gennaio è mancato all'affetto dei suoi cari il dottor Silvano Pieri, il primo medico veterinario nato all’Elba. Pieri, ha lavorato alla Asl, ed era conosciuto in tutta l'isola.
Donatore e socio emerito dell'Avis di Portoferraio, era andato in pensione nel febbraio del 2012. Danno il triste annuncio della sua scomparsa la moglie Katia e i figli Elena, Luisa ed Andrea.
“Un grazie sincero a tutti quelli che hanno preso parte al nostro dolore”.
... Toggle this metabox.
COMITATO SPONTANEO "LA PAROLA ALLE IMMAGINI" COMITATO SPONTANEO "LA PAROLA ALLE IMMAGINI" pubblicato il 20 Gennaio 2020 alle 10:29:
SULLA SCIA DELLA PASSATA IDEA COMUNALE "ADOTTA UN AIUOLA" NASCE "ADOTTA UNA BUCA"…



Basta leggere facebook ed altri social che ci accorgiamo come Le buche Ferraiesi siano da tempo immemore al centro della critica cittadina .
A portoferraio un gruppo non ben identificato di "amanti de bello" sulla scia della passata idea comunale “adotta un aiuola” sta per varare un concorso simile titolato per l’occasione “adotta una buca” con chiaro intento sbeffeggiatorio, tanto che tra le caratteristiche necessarie richieste vi è il fatto che le buche devono assolutamente essere autoctone ovvero appartenere al territorio del comune di Portoferraio .
«Le opere che verranno adottate potranno essere di qualunque forma artistica, infatti, Il concorso ha il solo scopo di valorizzare a mezzo interpretazioni artistiche il nostro patrimonio e i nostri valori più evidenti: le buche. I partecipanti potranno pertanto, apportando ognuno il proprio contributo artistico, adottare una “buca”, addobbandola valorizzandola e interpretandola secondo i propri gusti e inclinazioni artistiche.
Le buche dovranno comunque avere rigorosamente origine nel territorio del comune di Ferraja , questo perché:
si intende valorizzare la produzione locale con gli evidenti vantaggi che se ne possono trarre in termini di immagine, di occupazione e di sviluppo della piccola e media impresa.
Senza peccare di superbia o presunzione – dicono gli organizzatori - diciamo che siamo stronzi, campanilisti e crediamo che la nostra città medicea presenti una varietà di buche unica in Italia.
IL materiale potrà essere inviato tramite pec-mail direttamente agli uffici comunali di competenza
con la richiesta di essere quotidianamente riportati sull’albo pretorio.
All’opera che risulterà più bella e satirica sarà costruita una buca del diametro di circa un metro e profondità di almeno otto centimetri, sulla strada prospiciente la propria abitazione e fatta inaugurare da una importante personalità appartenente al territorio comunale.😄
... Toggle this metabox.
LUIGI LANERA Fdi LUIGI LANERA Fdi pubblicato il 20 Gennaio 2020 alle 09:37:
LA POLITICA SANITARIA..UN COLPEVOLE SILENZIO

Un terreno di nessuno: la politica sanitaria, in particolare di Portoferraio sede dell’ospedale, è silente sulle problematiche che affliggono il nostro presidio sanitario e le gravi carenze dei servizi ambulatoriali. Impegnati nelle travagliate successioni, o nelle nuove riorganizzazioni, o nei problemi della quotidianità, il fronte della sanità rimane relegato in ultima posizione: non un incontro, un progetto, una richiesta di riqualificazione, nessun segnale tangibile di impegno verso uno dei temi più sensibili del nostro territorio. Alle gravi carenze di organico per una corretta funzionalità dei servizi ospedalieri che vengono sostenuti con i costi enormi della retribuzione in libera professione si aggiungono carenze e disfunzioni delle attività ambulatoriali gravemente penalizzanti per gli elbani, sempre più frequentemente costretti a lasciare l’isola per visite specialistiche, per esami strumentali come la TAC o la risonanza magnetica che vengono inviate anche a strutture private continentali anziché elbane, ed anche per semplici certificazioni. Più volte in passato l’azienda ha sostenuto la necessità di condividere le risorse aziendali per mantenere adeguati livelli di assistenza, ma ancora oggi, inopinatamente, gli specialisti devono essere ricercati lontano dal nostro territorio. Non voglio dilungarmi sul lunghissimo elenco dei problemi che affliggono gli elbani, ma segnalo quello che si è concretizzato recentemente penalizzando ulteriormente i miei concittadini.Portoferraio, e l'isola d'Elba in generale, hanno un'alta frequentazione di ragazzi che praticano attività sportive; i palazzetti e gli stadi sono fortunatamente ampiamente frequentati grazie all'impegno dei genitori e delle società sportive. Ma ecco il nuovo regalo agli elbani disposto dall’Azienda Sanitaria per il 2020: da febbraio le visite mediche per idoneità all’attività sportiva non si potranno più fare in loco, ma sarà necessario prendere un appuntamento, salire sul traghetto e andare a Piombino. Inutile ricordare il disagio, l’aumento delle spese e la perdita di ore lavorative che tutto questo comporta.
In qualità di consigliere di opposizione del comune di Portoferraio sarà mia premura presentare al prossimo consiglio comunale una interpellanza al Sindaco e al delegato alla sanità dell’attuale maggioranza per conoscere quali iniziative hanno progettato o intendano progettare per dare pari dignità e opportunità agli elbani.
... Toggle this metabox.
PALLACANESTRO ELBA PALLACANESTRO ELBA pubblicato il 20 Gennaio 2020 alle 05:51:
UNDER 14 US Livorno - Pallacanestro Elba 42-108

Ennesimo successo per i nostri under 14 che sul parquet dell’US Livorno hanno conquistato con ampio margine la nona vittoria su nove gare giocate
In attesa del big match di mercoledì contro Valdicornia gli isolani hanno regolato facilmente la squadra Labronica che non è mai riuscita a creare problemi ai nostri ragazzi.
Da sottolineare l’ottima prova di Carducci che ha realizzato ben 42 punti.
Tutta la squadra però si merita un grande applauso per la determinazione che in ogni partita mette sul terreno di gioco
Formazione: Silvino, Colombo, Carducci, Giannini, Baccetti, Randazzo, Battaglini, Savoldi, Fizzotti, Reina, Piacentini
... Toggle this metabox.
Francesco Semeraro Francesco Semeraro pubblicato il 20 Gennaio 2020 alle 05:48:
LA RICCHEZZA COMMERCIALE FA ESULTARE, L'IMPOVERIMENTO SANITARIO VA TACIUTO.

Non so se davvero c'era bisogno di questo mega Centro Commerciale Gourmet che ci fa gioire solo a visitarlo per la sua location e per le tante proposte commerciali e arti della cucina che fanno però dimenticare gli equilibri della domanda e dell'offerta di un'isola. Inevitabilmente piccoli imprenditori di imprese artigiane e molte micro e medie attività ne soffriranno con la conseguenza che molti saranno costretti a trovarsi un altro lavoro. Se ricordo bene una Associazione di Categoria si oppose all'apertura di questo mega centro commerciale e la politica di allora la zittì assicurando che le attività inserite nel fabbricato sarebbero state Elbane con prodotti Elbani e avrebbero assunto solo personale Elbano.
Anche la sanità pubblica Elbana ha conosciuto la ricchezza dei servizi, l'abbondanza di personale nelle 7 unità operative complesse poi, dopo il 2008 chi doveva vegliare sugli equilibri continuava ad "ubriacarsi" di grandezza senza considerare i momenti e le opportunità del settore e così è iniziato l'impoverimento voluto e programmato al punto che in un NON lontano futuro ci consentiranno di avere solo un pronto soccorso, alcuni ambulatori, un elicottero per le vere urgenze e un mega ufficio addetto al nostro trasferimento in una delle strutture ospedaliere del continente. Chi può fermare questo inesorabile impoverimento dei diritti sanitari degli Elbani e rappresentare l'Isola in Regione quando da 8 mesi non esiste un Presidente della Conferenza dei Sindaci operativa sulla sanità?
Riportiamo di seguito alcune riflessioni che danno l'idea dell'accanito impoverimento della nostra Sanità pubblica.
- GIORNI FA l' affettività di molti medici in forza a Portoferraio ha evitato il collasso del pronto soccorso e del 118 perché da Pisa avevano deciso di sospendere (forse si stanno preparando per l'estate per non mandarci medici in aggiunta) gli incentivi ai quei medici non incaricati all'Elba. Questa grave decisione doveva essere respinta dalla politica locale e non dai medici che si sono sacrificati a coprire i turni. Ma forse le Amministrazioni erano impegnati ad altro ben più importante che della tutela della salute dei propri concittadini.
- PER UNA VISITA oculistica si va ai primi mesi del 2021
- IL MEDICO sportivo che dopo le nostre proteste era tornato a visitare all'Elba ora è una figura non più esistente nella nostra sanità pubblica Elbana ma privata sì e a suon di euro. Viva lo sport solo per quelle famiglie che se lo possono permettere.
- SI TI FRATTURI di sera o in un fine settimana anche in maniera preoccupante mettiti l'anima in pace che dopo il pronto soccorso ti aspetta sofferenza e dolori fino al giorno di ambulatorio perchè l'ortopedico reperibile e quindi pagato per la reperibilità continua, più volte non scende al pronto soccorso ma consiglia la terapia per telefono senza intervenire di persona per una eventuale riduzione della frattura e conseguente bendaggio o ingessatura..
- PER UNA TAC all'addome si dovrà andare fuori in continente perché qui stranamente le agende di prenotazione sono chiuse. Mistero!
- PER UNA VISITA cardiologica, pneumologica, reumatologica bisogna aspettare un paio di compleanni e Capodanni.
- ABBIAMO UN eccellente responsabile di chirurgia che potrebbe togliere lavoro ai chirurghi del continente che operano quotidianamente gli Elbani ma non lo può fare perché nei casi critici non ha a disposizione una sala di terapia intensiva e rianimazione.
- PERO' L'INSPIEGABILE è che anche se siamo convenzionati con una struttura qui all'Elba, per fare una risonanza magnetica ci mandano in continente senza neanche verificare se il paziente è in condizioni di andarci quando all'Elba c'è una struttura convenzionata disponibile che può eseguire nel giro di pochi giorni l'esame diagnostico.

Francesco Semeraro.
... Toggle this metabox.
LOREDANA AMBROGI LOREDANA AMBROGI pubblicato il 20 Gennaio 2020 alle 05:41:
Lettera inviata a Lazzaro Taddei Castelli nel 1776.

Nella missiva si fa riferimento
ad un documento ritrovato inerente all'apparizione di Santa Caterina a due pastorelli.
Lettera interessante e coeva.Lazzaro Taddei Castelli fu governatore di Capoliveri nel 1770.
A disposizione per un eventuale consulto.


LOREDANA AMBROGI
... Toggle this metabox.
Consumo di acqua Consumo di acqua da Campo pubblicato il 19 Gennaio 2020 alle 22:47:
Certo che il centro commerciale consumerà acqua, ma in ogni caso è per un servizio al cittadini, comunque molto, ma molto meno di quella che viene sprecata per piscine, prati inglesi ed annaffiature non necessarie.
Sapete che dai pozzi privati vengono succhiati gratuitamente circa 4,5 milioni di mc d'acqua che è esattamente la metà di tutta l'acqua disponibile nel sottosuolo elbano?
Altro che centro commerciale......
Campese
... Toggle this metabox.
Nuovo Centro Commerciale Nuovo Centro Commerciale da consumatore d'acqua pubblicato il 19 Gennaio 2020 alle 19:47:
Non è difficile presumere che il nuovo Centro Commerciale, che un anno fa non c'era, consumerà tantissima acqua della rete idrica.
Chissà se Italia Nostra ha fatto una stima del consumo e ha qualcosa da dire?
... Toggle this metabox.
Festival Festival da Capoliveri pubblicato il 19 Gennaio 2020 alle 18:46:
Ora hanno cominciato a spaccarci il..... Capo con sto festival, mentre l'Italia sta andando a rotoli in tutti i settori.
La cosa strana e' che come ogni anno milioni di italiani saranno di fronte alla TV ad applaudire chi in tre serate si porta a casa una cifra (dal Canone) che ad un operaio o dipendente non basterebero tre vite lavorative. BOHHH!!!
... Toggle this metabox.
ECCO I VINCITORI DELLA LOTTERIA ECCO I VINCITORI DELLA LOTTERIA pubblicato il 19 Gennaio 2020 alle 17:12:
PER LA LOTTERIA DELLA CROCE VERDE DEVONO ESSERE RITIRATI ANCORA DUE PREMI. L’AUTOMOBILE VINTA A PORTOFERRAIO

Sono stati ritirati sei degli otto premi in palio estratti durante la festa della Lotteria della Croce Verde di Portoferraio che si è tenuta Sabato 11 gennaio in piazza Cavour nel centro storico di Portoferraio.
E’ stato già ritirato il primo premio, l’automobile nuova Twingo vinta con il biglietto 1704, la vincitrice è la signora Sandra Ercolani di Portoferraio.
Ritirato anche il secondo premio, l’orologio Locman estratto con il biglietto 2873 venduto a Portoferraio e aggiudicato dal signor Marcello Giardini
Il terzo premio estratto, un set di Acqua dell’Elba, con il biglietto 1554 venduto al distributore Agip Collini di Portoferraio, non è ancora stato ritirato.
Il quarto premio, un tv color vinto grazie al biglietto 0907 è stato ritirato dal signor Pierangelo Bracchi di Portoferraio
Il quinto premio vinto con il biglietto biglietto 1110, un notebook Asus è invece andato a Piombino vinto e ritirato dal signor Piero Scaldiri.
Il sesto premio, un tablet era abbinato al biglietto numero 3403, è stato vinto e ritirato dalla signora Sara Scotti di Rio Marina.
Il settimo premio, un forno a microonde era abbinato al biglietto numero 2326 venduto o presso la sede della Pubblica Assistenza Croce Verde o presso la piazza durante l’estrazione, non è ancora stato ritirato.
L’ottavo premio in palio, un orologio artigianale in legno abbinato al biglietto numero 2895 è stato vinto e ritirato dal signor Gianni Mochi di Piombino.
I premi non ancora ritirati sono a disposizione dei vincitori presso la sede della Pubblica Assistenza Croce Verde a Portoferraio
... Toggle this metabox.
CENTRO COMMERCIALOS CENTRO COMMERCIALOS da Capoliveri pubblicato il 19 Gennaio 2020 alle 13:36:
Ma dell'IRPEF, Dell'addizionale comunale e regionale sulle pensioni già smunte di suo, ne vogliamo parlare? Ma non capite che ci bombardano il cervello con cazz. Te per distogliere dalla mente i veri problemi degli italiani?

W la France......
... Toggle this metabox.
WALTER COLOMBO WALTER COLOMBO da PORTOFERRAIO pubblicato il 19 Gennaio 2020 alle 10:57:
Ciao Silvano,
inseme a te agli inizi degli anni 80 cominciai la mia attività di amministratore della Sezione AVIS, ed in questa triste occasione mi piace ricordarlo.
... Toggle this metabox.

Camminando.org Camminando Camminando online il Blog dell'Isola d'Elba Isola d'Elba Realizzato da StudioCAD