Lascia un messaggio

 
 
 
 
 
 
 
I campi con * sono obbligatori.
Il tuo messaggio sarà online dopo l'approvazione della Redazione di Camminando.
Ci riserviamo il diritto di cancellare o non pubblicare il tuo messaggio.
DUE PESI E DUE MISURE. ZONE ARANCIONI E... NERE DUE PESI E DUE MISURE. ZONE ARANCIONI E... NERE da CAPOLIVERI pubblicato il 11 Aprile 2021 alle 18:22:
Proporrei di suddividere anche il comune di Capoliveri in zone rosse, arancioni e ..NERE. Non certo facendo riferimento alla grave situazione pandemica ma in quanto in Comune le regole cambiano a seconda del periodo storico e del…cognome delle persone interessate.
Su questo blog, oggi, si fa riferimento ad un’ingiunzione di demolizione e rimessa in ripristino che riguarda la FAMIGLIA di un consigliere di maggioranza. L’esperienza mi dice che tale atto pecchi di illegittimità in quanto rilasciato nel periodo (30gg) concesso ai soggetti interessati per presentare una perizia sulla base della quale, l’ufficio competente, calcolerà una sanzione ambientale che i suddetti dovranno pagare, senza se e senza ma. La vicenda mi riporta alla mente una situazione analoga, avvenuta in un periodo storico (POLITICO) precedente dove però l’identità, il cognome, della persona oggetto del provvedimento era un altro.
Trattavasi dell’ex sindaco ( e ex vicesindaco) IN PRIMA PERSONA ( e non di un suo familiare) che, a seguito di una abuso edilizio seguito da richiesta di sanatoria, poté ritirare la compatibilità paesaggistica SENZA sottostare al calcolo e al pagamento di alcuna sanzione ambientale.
Mi chiedo: Il responsabile del procedimento di oggi era lo stesso di allora? In caso di risposta affermativa quale è stato il motivo per cui ha deciso di adottare due procedimenti diversi per due situazioni identiche?
Non credo che le due vicende si muovano all’interno della normativa edilizia ma piuttosto vadano ad impattare con i soliti giochetti politici di cui, per anni, molti capoliveresi sono stati vittime.
Per concludere: oggi 11 Aprile 2021 Capoliveri si trova in zona NERA
Sindaco Montagna ..apri gli occhi e corri ai ripari perché anche dall’esterno ( e dall’interno) qualcuno riesce a manovrare alcuni uffici del palazzo pensando che i cittadini siano fessi.
... Toggle this metabox.
CAMPESE CAMPESE da CAMPO pubblicato il 11 Aprile 2021 alle 16:29:
X LIBERTA' DI PAROLA
che però vuoi censurare che la pensa in modo diverso da te.
Anche oggi su La Nazione c'è scritto che contagiarsi all' aperto è praticamente impossibile e che anche contagiarsi toccando le superfici è impossibile . Ecco il link.
https://www.quotidiano.net/cronaca/covid-parco-ok-attenti-al-supermercato-la-guida-ecco-dove-ci-si-contagia-1.6231995
In effetti pare che chiudersi in casa , mettersi la mascherina all' aperto e lavarsi le mani continuamente non serva a nulla .
Non credo che sia complottismo , credo che essendo una malattia nuova stiamo iniziando a capire meglio ora dopo più di un anno.
E credo che anche sui vaccini sapremo meglio tra un anno .
La cosa certa per ora è che ai ragazzi questo virus non fa nulla , meno di un raffreddore , mentre può essere mortale per gli anziani.
Per questo è urgente vaccinare gli anziani e lasciare in pace i giovani.
Ciao
... Toggle this metabox.
Michele Michele da Portoferraio pubblicato il 11 Aprile 2021 alle 13:52:
A proposito di fossi e relative tasse:
Quelle sono pagate, a un Ente terzo, per i fossi che da terreni privati o pubblici convogliano le acque verso il mare o relativi punti di raccolta.
La vergogna del fossetto stradale e degli scannafossi tombati dalla terra e piante (come sul piano di San Giovanni) sono causati dalla inadempienza degli organi competenti la viabilità. Comuni e Provincia.
... Toggle this metabox.
Caro Carlo Gasparri Caro Carlo Gasparri da PORTOFERAJO pubblicato il 11 Aprile 2021 alle 12:14:
Caro Carlo, perdonami se ti chiamo in causa , ma apprezzando molto i tuoi video di denuncia sullo stato dell'Isola , Ti pregherei di leggere questo pensiero indirizzato anche agli amici camminatori.... grazie
Gentili camminatori e pagatori della tassa sui fossi... percorrerete sicuramente in auto o in motorino la strada che da San Giovanni porta verso le Grotte..... rallentate un pochino e date uno sguardo al fosso sulla destra dal semaforo sino al curvone delle grotte.... guardate e poi andate a pagare la tassa sui fossi !!!! l'unico pezzettino in ordine è stato pulito da un privato prospiciente.... Anzi chiederei pubblicamente all'amico stimato Carlo Gasparri di realizzare un bel video a tal proposito.
grazie
... Toggle this metabox.
X Marco delle "Nove" X Marco delle "Nove" pubblicato il 11 Aprile 2021 alle 11:23:
E t 'ho inquadrato bene vai...sei uno di quegli ambientalisti di facciata come ne conosciamo, alcuni spesso fancazzisti o nulla tenenti che in modo demagogico cavalcano idee ambientaliste per soli fini personali
Se hai bisogno di dire la tua sulle vaccinazioni si o no perchè non scrivi a Draghi o al Generale così magari hai risposte adeguate o forse non ti considera nessuno?
hai la possibilità di scrivere, anche in modo anonimo il tuo pensiero e vedo che lo fai con cattiveria nei confronti degli elbani in particolare sulla possibile loro vaccinazione ma perchè non studi come salvaguardare la caretta caretta magari mettendo le telecamere su tutte le spiagge ... d'italia cosi da vedere chi è che NIDIFICA???!!!
sarebbe una bella scoperta per tutti...da Lampedusa... alle cinque terre non ti pare?
Ovvai giù riprova che sarai più fortunato
ps marco non è elbano da non confondersi con quello assomigliante più ad una mongolfiera...questo è più fine
... Toggle this metabox.
Abusivismo edilizio a Capoliveri Abusivismo edilizio a Capoliveri da Capoliveri pubblicato il 11 Aprile 2021 alle 10:47:
Dal sito del comune di capoliveri si scopre una ordinanaza di Demolizione per un immenso abuso edilizio di ca. 150 mq. effettuato nella proprietà della famiglia di un consigliere comunale e Responsabile della Gestione del turismo dell'Elba. Un abuso DE FACTO, realizzato a sua insaputa?
Immagina la pubblicità negativa se questa storia ha visibilità nazionale: ELBA, RESPONSABILE DELLA PROMOZIONE TURISTICA CON ABUSI EDILIZI NEL RISTORANTE DI FAMIGLIA.
Subito dimissioni da consigliere, non poteva non sapere.
Questi sono peggio di quelli di prima.

C O M U N E D I C A P O L I V E R I

U F F I C I O U R B A N I S T I C A - P I A N I F I C A Z I O N E -
D E M A N I O

ORDINANZA N. 39 DEL 10/04/2021

INGIUNZIONE DI DEMOLIZIONE DI OPERE ESEGUITE IN
ASSENZA DI SCIA
(L.R.T. 65/2014 art.200- D.P.R. 380/01art.37)

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

Vista la trasmissione di accertamento di violazione urbanistico edilizia NR 287/20 del 25.07.2020 acclarato agli uffici comunali con prot. n. 12027 del 31.08.2020, presso la proprietà del Sig. Censi Maurizio nato a XXX e residente in Capoliveri (LI) in XXX e la Sig.ra Antonella Rossato nata a
XXX (VI) il XXX e residente in XXX, posta in Loc. Ravigoli e censita catastalmente al Foglio n. 22, mappale 385-297-22-23-384, da cui si è stato rilevato quanto segue:

1. Trasformazione di pergolato in porticato realizzato completamente in legno, senza parti in muratura e semplicemente ancorato a terra con staffe e bulloni. La copertura è garantita da una guaina bituminosa ardesiata mentre lateralmente sono state apposte tende in pvc su
telaio. Il porticato presenta le seguenti dimensioni di 5,95 x 18.17 ml per un totale di 111,27 mq;

2. Realizzazione di porticato con caratteristiche analoghe a quello sopra descritto ad eccezione del lato sud dove è stato apposto infisso in alluminio e vetro. Il porticato presenta le
dimensioni: 4,50 x 4,50 ml per un totale di 20,25 mq;
3. Realizzazione di un locale destinato parte a servizio igienico e parte a locale di servizio della cucina. La superficie complessiva è di 12,29 mq e l’altezza media è di 2,40 ml;

Visto l’avvio del procedimento del 31/08/2020 prot. 12102, notificato in data 02/09/2020;

Vista la richiesta pervenuta in data 10/09/2020 con prot.13185, da parte del geom. Decimo Galletti, in
qualità di tecnico incaricato dal sig. Censi Maurizio, con la quale si chiedeva di prorogare di ulteriori 20 giorni il termine della presentazione delle memorie scritte o documentale;

Preso atto che il comune in data 19/09/2020 con prot.13783, accoglieva l’istanza di proroga, indicando quale data ultima per presentare osservazioni il 28 settembre c.a.;
Preso Atto che in data 28/09/2020 i sig.ri Censi Maurizio e Rossato Antonella, hanno presentato comunicazione registrata al ns. protocollo in data 29/09/2020 con n.14297, in merito alla presentazione d’istanza di accertamento di conformità presso l’ufficio preposto, chiedendo di considerare la succitata nota quale memoria scritta al fine di sospendere l’avvio del procedimento in atto, per il tempo necessario ad
ottenere le autorizzazioni in sanatoria;

Accertato che in data 29/09/2020 con prot.14327, è stata presentata istanza di accertamento di conformità
paesaggistica (AP138/20), ad oggi non ancora rilasciata;

Accertato altresì che in data 29/09/2020 con prot.14307 è stata presentata attestazione di conformità
(NUP41/20), ad oggi non ancora rilasciata;

Visto che il 3° comma dell’articolo 36 DPR 380/01 prevede che sulla richiesta di permesso in sanatoria il dirigente o il responsabile del competente ufficio comunale si pronuncia con adeguata motivazione, entro sessanta giorni decorsi i quali la richiesta si intende rifiutata.

Pertanto la sospensione del procedimento penale per violazioni edilizie, prevista dall'art. 45 del d.P.R. 6
giugno 2001 n. 380 (in relazione all'art. 36 del citato d.P.R.), è limitata al termine di sessanta giorni dalla data del deposito della domanda di concessione in sanatoria, in quanto riguarda i tempi necessari per la definizione della procedura amministrativa, per la quale consumato detto termine senza che la domanda sia stata accolta, la stessa si intende esaurita per silenzio rifiuto.

Preso atto inoltre che per l’accertamento di compatibilità paesaggistica (art.167 D.Lgs. 42/2004, l’autorità
competente si pronuncia sulla domanda entro centottanta giorni, previo parere vincolante della Soprintendenza da rendersi entro novanta giorni.

Considerato che sono decorsi i termini necessari per la definizione della procedura amministrativa sia per il
rilascio dell’attestazione di conformità edilizia (60gg ) che per il rilascio dell’accertamento di compatibilità paesaggistica (180gg);

Ritenuto pertanto superato il termine di sospensione del procedimento penale previsto dall’art.45 del d.P.R. 380/2001;

Accertato che le opere abusive di cui al punti 1-2-3 rientrano tra gli interventi per i quali in alternativa alla SCIA può essere richiesto il permesso di costruire, come disposto dal comma 5 art.135 della L.R.65/2014 e pertanto come disposto dal medesimo comma, soggetti all’applicazione delle sanzioni di cui all’art.200, quindi soggetti alla procedura prevista dall’art. 37 del DPR380/01 e art.200 della L.R.65/2014;

Considerato che l’area è sottoposta ai sotto elencati vincoli:
Art. 142 del D.Lgs. 42/2004 - art.136 (ex RD 1497/39 vincolo paesaggistico);

Visto lo strumento urbanistico vigente in questo Comune;
Vista la Legge urbanistica 17/08/1942, n° 1150 e successive modifiche ed integrazioni;
Vista la Legge 28/02/1985, n° 47;
Vista la Legge Regionale Toscana 65/2014;
Visto il D.P.R. 06/06/2001, n. 380;
Visto il c.2 e 5 dell'art. 107 del Decreto Legislativo 18 agosto 2000 n° 267;
ORDINA

ai sig.ri: Censi Maurizio nato a XXX e residente in XXX, in qualità di conproprietario;
Antonella Rossato nata XXX e residente in XXX, in qualità di conproprietaria;

LA RIMESSA IN RIPRISTINO

dello stato dei luoghi entro novanta giorni (90 gg.) dalla data di notifica del presente provvedimento mediante la demolizione delle opere sotto indicate ed eseguite senza le necessarie autorizzazioni, poste in Loc. Ravigoli, nel comune di Capoliveri e contraddistinte catastalmente al Foglio n. 22, mappale 385-297-22-23-384:

1. Trasformazione di pergolato in porticato realizzato completamente in legno, senza parti in muratura e semplicemente ancorato a terra con staffe e bulloni. La copertura è garantita da una guaina bituminosa ardesiata mentre lateralmente sono state apposte tende in pvc su
telaio. Il porticato presenta le seguenti dimensioni di 5,95 x 18.17 ml per un totale di 111,27 mq;

2. Realizzazione di porticato con caratteristiche analoghe a quello sopra descritto ad eccezione del lato sud dove è stato apposto infisso in alluminio e vetro. Il porticato presenta le
dimensioni: 4,50 x 4,50 ml per un totale di 20,25 mq;

3. Realizzazione di un locale destinato parte a servizio igienico e parte a locale di servizio della cucina. La superficie complessiva è di 12,29 mq e l’altezza media è di 2,40 ml;

CON L’AVVERTIMENTO CHE

In caso di accertata inottemperanza, si provvederà per gli abusi sopracitati ad adottare i successivi provvedimenti consequenziali di cui al D.P.R. 06.06.2001 n.380 art.37 e all’art.200 della L.R.65/2014 e ss.mm.ii., che prevedono la rimozione o demolizione a cura del comune e a spese dei
responsabili dell’abuso.

Il presente provvedimento è trasmesso all’autorità competente alla tutela del vincolo, responsabile
del servizio vincolo paesaggistico ing. Federico Brugioni, al fine che valuti e determini l’irrogazione della sanzione pecuniara di cui al comma 5 art.200 della L.R 65/2014, trattandosi di
abusi realizzati in assenza di SCIA eseguiti su immobili sottoposti al vincolo paesaggistico.

Gli ufficiali di polizia giudiziaria e gli agenti della forza pubblica sono incaricati di osservare e far osservare la presente ingiunzione.

Il presente provvedimento è trasmesso, ai sensi del comma 2 art.193 della L.R.65/2014, alla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Pisa e Livorno quale organo periferico del Ministero per i Beni e le Attività Culturali;
Il presente atto è trasmesso al comando di Polizia Municipale del comune di Capoliveri, per l’opportuna notifica dello stesso ai sig.ri Censi Maurizio e Rossato Antonella, residenti in XXX;

Il Responsabile del Procedimento è l’Arch. Federica Messina e gli atti sono depositati presso l’ufficio tecnico dell’Edilizia Urbanistica/Demanio.

AVVERSO IL PRESENTE PROVVEDIMENTO È AMMESSO RICORSO AL T.A.R. ENTRO SESSANTA GIORNI DALLA
NOTIFICA OPPURE RICORSO STRAORDINARIO AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ENTRO CENTOVENTI GIORNI DALLA NOTIFICA STESSA.

Il Responsabile del Servizio
Arch. Federica Messina
firmato digitalmente ai sensi dell’art.21 comma2 D.lgs82/05
... Toggle this metabox.
BOLINA, BELINA E BETONIERINA. BOLINA, BELINA E BETONIERINA. da CAPOLIVERI pubblicato il 11 Aprile 2021 alle 09:13:
Quante anime pie si sollevano in difesa delle innovazioni pseudo edilizie che appaiono in paese come se la loro trasformazione da semplice pedana e divisorio in legno, in profilato d'allumino fissato in terra sia cosa lecita e regolare.... ma che nel territorio comunale dove si è costruito tanto (e si continua) tanto che tra un po non ci sarà più spazi a disposizione, di questo aspetto nessuno si lamenta o dice niente?
... Toggle this metabox.
LIBERTÀ DI PAROLA LIBERTÀ DI PAROLA pubblicato il 11 Aprile 2021 alle 08:43:
Ognuno è libero di esprimere il proprio pensiero, ma se ne deve pure prendere la responsabilità.
Creare allarmismo, i complottisti, quelli che accusano senza prima essersi documentati, quelli che hanno un'idea e cercano solo fonti (spesso discutibili) che la confermano.
Credo che questo blog abbia bisogno di una moderazione un po' più attenta, perché veramente si leggono cose fuori dal mondo.
... Toggle this metabox.
CAPITANERIA DI PORTO Portoferraio CAPITANERIA DI PORTO Portoferraio pubblicato il 11 Aprile 2021 alle 08:36:
11 APRILE, “GIORNATA DEL MARE E DELLA CULTURA MARINARA”

Istituita dal decreto legislativo 3 novembre 2017, n. 229 di Revisione ed integrazione del Codice della nautica da diporto, l’11 aprile ricorre la “giornata del mare e della cultura marinara”, che vede anche la Guardia Costiera impegnata nell’obiettivo di promuovere e sviluppare presso gli istituti scolastici di ogni ordine e grado la cultura del mare intesa come risorsa di grande valore culturale, scientifico, ricreativo ed economico, sostenendo la promozione di iniziative volte a diffonderne la conoscenza, nella consapevolezza che la scuola rappresenti il miglior veicolo per educare i giovani anche in tale ambito.
Proteggere il mare e preservare il suo inestimabile patrimonio ambientale, sociale e culturale a beneficio delle nuove generazioni: fedele alla sua missione istituzionale, la Guardia costiera rinnova l’ormai consolidata collaborazione con il Ministero dell’Istruzione con un nuovo protocollo d’intesa che il Ministro Patrizio Bianchi e il Comandante Generale, l’Ammiraglio Giovanni Pettorino hanno siglato lo scorso 9 aprile a Roma.
Diverse le iniziative poste in essere a livello territoriale dalla Guardia Costiera, oltre al lancio a livello nazionale del concorso scolastico dal titolo “La cittadinanza del mare - 2021”, incentrato sul tema della sostenibilità ambientale e dei cambiamenti climatici, giunto ormai alla terza edizione.
Un’importante novità che coinvolge tutti i cittadini: disponibile da oggi la nuova “funzione-avvistamenti” dell’App #PlasticFreeGC - nata nell’ambito dell’omonimo progetto di comunicazione ed educazione ambientale sul contrasto alla dispersione delle microplastiche in mare, lanciato dal Comando generale della Guardia Costiera nel 2019 su diretto mandato dell’allora Ministero dell’Ambiente. Con la nuova funzionalità “avvistamenti”, il cittadino avrà l’opportunità di segnalare in diretta, attraverso il proprio smarthphone, l’avvistamento di particolari specie marine.
Tutte le informazioni confluiranno presso la Centrale operativa nazionale del Comando generale, per essere sottoposte a una verifica di carattere scientifico curata dall’Istituto Tethys Onlus - che si adopera per la conservazione dell'ambiente marino e con il quale la Guardia Costiera ha sottoscritto uno specifico protocollo operativo – e per poi essere condivise con le Istituzioni e con l’intera comunità scientifica.
Infine, In occasione della giornata del mare verrà presentato ufficialmente anche un rinnovato rapporto di collaborazione tra il Comando generale della Guardia Costiera e il Ministero della Cultura, in forza del quale la Guardia Costiera collaborerà con l’Istituto centrale per il patrimonio immateriale, in mirate iniziative per la promozione dei valori legati alla conservazione della memoria sulle tradizioni marittime delle realtà costiere per le quali – oggi come in passato – le Capitanerie di porto rappresentano riferimento imprescindibile nella propria funzione di garante della sicurezza degli usi civili del mare. Ciò, con lo scopo di recuperare e consegnare alle future generazioni quel patrimonio immateriale - rappresentato da tradizioni verbali, racconti legati al mondo del mare, ricordi di pescatori e naviganti – che costituisce identità unitaria e patrimonio collettivo.
... Toggle this metabox.
Elbano Elbano da Elba pubblicato il 11 Aprile 2021 alle 07:36:
Ecco cosa scrive REPUBBLICA
LE POSSIBILITA' di contagiarsi di Covid-19 all’aperto sono infinitesimamente basse. Sgombera il campo dai dubbi, uno studio condotto dai ricercatori dell’Istituto di scienze dell’atmosfera e del clima del Cnr e di Arpa Lombardia, pubblicato sulla rivista “Environmental Research”.
Ma allora perche ci fanno chiudere in casa e ci vogliono far mettere le mascherine all' aperto ?
... Toggle this metabox.
CAMPESE CAMPESE da Campo pubblicato il 11 Aprile 2021 alle 06:56:
Dal Corriere della Sera on line di oggi.

I numeri non lasciano spazio a dubbi: con l’aumentare dell’età dei pazienti si osserva un aumento della letalità, cioè del rapporto tra numero di morti e numero di malati in relazione alla popolazione. La letalità più alta (38,1%) si registra tra le persone con più di 90 anni e tra gli over 80 (25,7%), scende all’11,9% nella fascia 70-79, si attesta al 3,7 sopra i 60 anni e crolla allo 0,8 sopra ai 50 anni. Nella fascia 0—19 anni, che ha raggiunto il picco nella settimana del 26 ottobre, si sono contagiati 516.628 cittadini e la letalità in percentuale è pari a zero.
I vaccini funzionano e possono mettere in sicurezza dal COVID le persone fragili che mediamente sono molto anziane con gravi patologie . Ma obbligare i nostri giovani a fare il vaccino di cui ancora non conosciamo le controindicazioni a lungo termine mi sembra una follia .
Inoltre ho letto vari interventi di illustri scienziati che dicono che Astrazeneca non presenta maggiori reazioni avverse rispetto agli altri , viene forse attaccato perchè costa circa 10 volte di meno ?
Mi sbaglio o all' Elba abbiamo avuto pochissimi decessi da Covid ma almeno 1 da reazioni al Vaccino e non era Astrazeneca ?
Infine sempre sul Corriere ho letto che il prestigioso istituto Mario Negri ha pubblicato un nuovo protocollo di cura a domicilio che funziona nel 100% dei casi se fatto subito.
Semplicemente Aspirina al posto di Tachipirina .
Forse ora che cominciamo a conoscerla questa malattia è meno spaventosa di come sembrava.
... Toggle this metabox.
Marcello Camici Marcello Camici pubblicato il 11 Aprile 2021 alle 06:47:
IL CORMORANO

Quello che mi ha sempre affascinato del cormorano è l’agilità con cui si immerge per poi riemergere lontano.
Scompare sotto l’acqua senza lasciare traccia poi all’improvviso lo vedi comparire dove meno te lo aspetti con la testa ritta fuori dall’acqua.Il becco sempre in avanti rivolto ora a destra ora a sinistra.
In inverno sulla spiaggia delle Ghiaie quando non c’è nessuno lo trovo vicinissimo nuotare lungo la riva.
Allora è possibile seguirlo nel suo percorso subacqueo: nero e velocissimo insegue i pesci lungo la riva.
Sugli scogli frangiflutto davanti al circolo nautico di S. Giovanni lo osservo con le ali allargate.
Fa un certo effetto vederlo in questa posizione ,immobile con le ali aperte ,perchè sembra enorme.
https://www.facebook.com/argentariomarenatura/videos/746548965807232/?t=46
Poco tempo fa ho avuto un incontro ravvicinato a capo S Andrea.
Stavo camminando sugli scogli e all’improvviso lo vedo fermo davanti a qualche metro di distanza.
Mi arresto temendo che scappi via.
Ma lui sta fermo e come se niente fosse continua a guardarmi.
Mi avvicino ancora a passi lenti fino a meno due metri , evitando di fare il minimo rumore.
Lui continua a non muoversi.
Lo fotografo e vado via.
Marcello Camici
... Toggle this metabox.
Al cittadino per giunta elettore Al cittadino per giunta elettore da Elba pubblicato il 11 Aprile 2021 alle 05:43:
Riguardo l' obbligatorietà del vaccino per raggiungere l' immunità di gregge, cosa un po' difficile perché tante pecore cominciano a fuggir via dai covili, Musumeci ha comunicato la notizia che in Sicilia oltre l' 80 % dei vaccinandi rifiuta l' Astrazeneca. Ci vorrà l' intero esercito e tanto di manette per costringere tutta questa gente a vaccinarsi! Non solo ma occorrerà anche cambiare il nostro ordinamento costituzionale passando ad una dittatura di tipo fascista o comunista. Scegli tu, dato che parli di obbligo di trattamento sanitario. Io ad esempio sono terrorizzata dai probabili effetti avversi riscontrati in alcune persone vaccinate, compreso un caso acclarato nella nostra isola. Questi coaguli nel sangue restano in circolo e possono manifestare il loro drammatico esito letale a distanza anche di mesi. Per quanto tempo dovremmo restare con questa spada di Damocle sospesa sul collo dopo la vaccinazione? E' preferibile questo o cercare di mantenere tutte le precauzioni possibili per evitare il contagio? Io scelgo questa seconda possibilità: tu fai come ti pare.
... Toggle this metabox.
Amministrazione Portoferraio Amministrazione Portoferraio pubblicato il 11 Aprile 2021 alle 05:18:
‼️
Aggiornamento situazione COVID alle ore 20.30 del 10 Aprile 2021


‼️
Oggi si registrano 2 NUOVI CASI POSITIVI:
si tratta di persone residenti nel Comune di Portoferraio.
➡Da inizio pandemia i casi totali sono 1015. Attualmente i positivi sul nostro territorio sono 106.
❗ Da Lunedì 12 la Toscana sarà in ZONA ARANCIONE
✅ Il tracciamento è stato eseguito e continua l’azione di monitoraggio delle situazioni al momento presenti su tutto il territorio isolano da parte dell’ASL, contemporaneamente alla campagna di vaccinazione.
🔴 È essenziale fare ancora molta attenzione, non mollare i comportamenti responsabili ed evitare tutte le potenziali occasioni a rischio contagio. Continuiamo ad osservare le prescrizioni da zona rossa nella quale siamo ancora coinvolti, nella speranza di essere a breve in condizioni di minori restrizioni.
... Toggle this metabox.
PREPARA LA TUA ESTATE CON NOI PREPARA LA TUA ESTATE CON NOI pubblicato il 11 Aprile 2021 alle 05:14:
... Toggle this metabox.
Loredana Loredana da Capoliveri pubblicato il 10 Aprile 2021 alle 19:38:
Per italo sapere
Buonasera italo ottimo intervento e sul blog oltre Mazzarri anche tanti cittadini hanno commentato. vedere un catamarano spiaggiato è una schifezza non capisco come mai non interviene la guardia costiera speriamo che non sversa olio o benzina in mare ti immagini che disastro ambientale ma i sindaci di Capoliveri e porto-azzurro non intervengono,vicino c'è anche un cantiere per
Metterlo in sicurezza e poi vogliono i turisti
... Toggle this metabox.
Itao Sapere Itao Sapere pubblicato il 10 Aprile 2021 alle 18:04:
ED IL "BELINA" RESISTE NEL DIMENTICATO DEGRADO DI MOLA

E’ di qualche giorno fa, la notizia del recupero del motopeschereccio Bora Bora inabbissatosi nelle acque di Montecristo due anni fa. Questo fa ben sperare per l’ imbarcazione “Belina”, arenata da anni sul litorale di Mola. Auguriamoci quindi che affondi alla svelta, cosicchè fra un paio di anni dopo riunioni fra gli Enti preposti per il coordinamento delle operazioni e dopo la nomina di un commissario “ad acta”, si studierà il problema e (forse) si penserà al da farsi.
Sembra strano che nessuno si occupi oggi del recupero dell’imbarcazione “Belina” da quasi due anni alla deriva. Saranno stati svuotati i serbatoi di gasolio, prima che la ruggine lo faccia confluire in mare?
Sembra strano che la Guardia costiera, sempre così attenta alla conservazione dell’habitat marino, non intervenga per il recupero o per la messa in sicurezza, tirandola almeno in secca. Guardia costiera che con i suoi ispettori, tramite sistemi di monitoraggio del traffico navale, è sempre così vigile a sequestrare reti e nasse.
Non sembra strano invece che il Parco non stia facendo nulla, visto che a poche decine di metri, sta realizzando "interventi per la creazione e il recupero di zone umide finalizzate alla conservazione della biodiversità". Ma sappiamo come lavorano al PNAT con squadra e compasso. Si traccia un cerchio sulla carta e per quello che resta fuori, si risponde:
“ l’area non ricade all’interno, ma risulta essere limitrofa al sito della Rete Natura 2000 (Area del Monte Calamita – ZPS IT5160102 “Elba Orientale”), che tale area è stata individuata ed istituita per la tutela di habitat e specie animali e vegetali terrestri e che l’imbarcazione arenata espleta i suoi eventuali effetti a mare, questo Parco esclude l’ipotesi che si possano concretizzare effetti negativi significativi sul sito natura 2000. …ecc.ecc.

Italo Sapere
... Toggle this metabox.
Un cittadino per giunta elettore Un cittadino per giunta elettore pubblicato il 10 Aprile 2021 alle 16:55:
Per coloro chi non credono all'agressivita del vcovid 19, si facciano un giro o si facciano raccontare ciò che sta succedendo nelle terapie intensive, a questo riitmo di decessi a fine maggio supereremo i 130.000 morti, il passaggio successivo del governo a giugno sarà rendere il vaccino obbligatorio per uscire da questa emergenza sanitaria.
... Toggle this metabox.
Popolo Sovrano Popolo Sovrano da PF pubblicato il 10 Aprile 2021 alle 15:11:
L'amministrazione dei "risorgenti" ha terminato anche le strisce pedonali,(forse dovremmo fare una colletta per acquistarne qualche metro),perché le ultime, situate tra la farmacia Coli ed il banco frutta(dove facevano comodo),sono state spostate prima dell'inizio dell'estate scorsa davanti a via Fucini,forse per AGEVOLARE il traffico di pizze verso i gazebo posti nella via medesima.
... Toggle this metabox.
X Elbano e Illuminato X Elbano e Illuminato pubblicato il 10 Aprile 2021 alle 14:03:
Avete ragione, se avessero voluto, come dicono, veramente salvare il mondo da questa pseudo-pandemia ci avrebbero consigliato fin da subito come rafforzare le difese immunitarie e ci avrebbero curato fin dai primi sintomi senza farci aspettare le 72 ore con veri medicinali e non la tachipirina, evitando, lì si, evitando migliaia di morti!
Invece da un anno i media ci ripetono come un mantra che l'unica soluzione è vaccinarsi!
Tutto per rimpolpare le tasche di pochi "filantropi" che chissà perché si sono visti moltiplicare il già polposo patrimonio in questo ultimo anno!
E non è un fatto di essere "no vax" perché questi NON sono vaccini ma terapie geniche atte a modificare il nostro codice genetico e noi siamo tutti CAVIE, perché non sappiamo negli anni a cosa può portare e quali malattie possiamo sviluppare! NON CI SONO STUDI in merito mettiamocelo in testa!
Iniziamo a farci domande e facciamo ricerche, perché farsi delle domande non è "complottismo" ma ricerca della verità!
Smettiamola con questa assurda corsa al miracoloso "vaccino" e sgretoliamo questo castello di carta, che è l'unico modo per uscire da questa colossale FOLLIA!
... Toggle this metabox.

Camminando.org Camminando Camminando online il Blog dell'Isola d'Elba a cura di Fabrizio Prianti - Realizzato da StudioCAD