Pagina 5/1236: [] [1] [2] [3] [4] (5) [6] [7] [8] [9] [10] [] [»] LASCIA UN MESSAGGIO
Autore Messaggio
uno qualunque
Messaggio 92334 del 29.09.2018, 07:34
Provenienza: Rio
RIO E' COME LA “GARAVENTA” DI GENOVA; NON SALPA E NON SALPERA' MAI

Ho seguito incuriosito i commenti post-elettorali sul nuovo comune di Rio e sul nuovo Sindaco eletto; sinceramente sono stato scioccato da tanta superficialità: tutte chiacchiere da comari! Non c'è persona che si sia avvalsa di questa rubrica per dare al Sindaco uno sprone per le numerose criticità che si sono ormai incancrenite in questo comune e che ora si sono raddoppiate con la fusione dei due comuni: Rio nell'Elba e Rio Marina. Si parla di lavori portuali come se fossero un tassello per la rinascita del paese e non si vuol capire che Rio Marina non ha le capacità ricettive per un traffico estivo così oneroso, che nel centro del paese non possono passare giornalmente quel gran numero di mezzi e che non ci sono piazzali di sosta per gli imbarchi. Di più, se attualmente il traffico dei mezzi pesanti è contenuto per l'inadeguata viabilità della banchina, con i lavori previsti, forse, passeranno sempre più mezzi di grosse dimensioni anzi dirò di più, su Rio Marina, faranno in modo di dirottare il peggio del traffico per alleggerire Portoferraio. Se si vuole risolvere il problema portuale, occorre fare un nuovo attracco come previsto in alcuni progetti e creare una strada alternativa che bypassi il paese.
Se non ci sono i soldi, non si fa niente che è sempre meglio che peggiorare la situazione.
Altro punto su cui soffermarsi è la viabilità pedonale del paese. Non c'è un passaggio pedonale degno di tale nome. I marciapiedi in alcune zone non esistono e se ce n'è qualcuno non è accessibile ai disabili: scalini all'ingresso, scalini in uscita Sono state poste in essere ma solo per dare una parvenza di civiltà, quella specie di costruzioni “Lego” che dovrebbero raccordare il piano stradale al marciapiede ma che oltre ad essere pericolose, sono anche antiestetiche, partorite forse da un cervello alquanto caotico. I passaggi pedonali sono occupati sempre più dalla ristorazione locale che, pezzettino per pezzettino, occupa tutti i passaggi utili. I marciapiedi verniciati sono diventati posteggi per macchine e se una persona con handicap o solo con passeggino volesse transitare come pedone, dovrebbe necessariamente camminare in mezzo alla strada o nel caso della ristorazione, pulire i piatti con i propri vestiti.. Le vie, specie quelle più interne e meno visibili vedono lo spazzino due volte l'anno. L' illuminazione passa da essere abbagliante in alcune zone, ad essere sbiadita in altre e se si brucia una lampada e c'è solo quella ad illuminare la zona, la sostituzione può avvenire anche dopo mesi, previa raccomandazione e prostituzione. Non parliamo dei cassonetti maleodoranti e le “cacche “dei cani che fanno da cornice al paesaggio che da il benvenuto al turista. Si potrebbe parlare di schiamazzi, di motorini rumorosi che fanno gimkane dove sosta la gente, di partite di calcio sulla spiaggia, di auto che sfrecciano impunemente a grande velocità nel centro abitato(che non è solo quello davanti al Comune). Di queste cose nessuno parla,.si preferisce dare consigli al Sindaco, metterlo in guardia sulle trame di alcune persone ma dei problemi veri, di quelli che rendono un paese vivibile e ben accetto da chi lo abita e dal turista, non se ne parla; e il comune di Rio giace. Sig. Sindaco, io non Le do consigli e non lo metto in guardia contro alcuna persona, io lo PREGO soltanto e prego pure gli eletti pro e contro (e ci sono delle buone teste), di fare corpo unico per il bene del paese.
Trasporto aereo
Messaggio 92333 del 29.09.2018, 01:08
Provenienza: Sullo scoglio stiamo molto indietro
Se alla conferenza del trasporto aereo elbano si vuole sventolare come un successo l'allungamento della pista di 70 m (quando l'ho visto avevo letto 700 m. ma poi sono rinvenuto e non sapevo se ridere o piangere) significa che nessuno ha capito le esigenze necessarie per il decollo futuro della scalo elbano.
Roba da matti....
Campese
Messaggio 92332 del 28.09.2018, 23:47
Provenienza: Campo
Dopo l'ottimo lavoro sulle strade comunale ..manca solo Via Pietri, nel suo tratto iniziale dopo la caserma dei carabinieri, cercate di metterla a posto, in bici, ma anche per le macchine, è pericolosissima, vanno tolte le radici dei pini e riasfaltata (!!) , prima che succeda un incidente, sui lati è "praticamente"....."impraticabile..!!!".
Da non crede
Messaggio 92331 del 28.09.2018, 22:16
Provenienza: Rio
I soldi dati al popolo a debito sono soldi che il popolo dovrà restituire con gli interessi. E gli interessi saranno tanto più elevati in proporzione a quanto sale lo spread. In pratica è come se la banca che ti ha dato il mutuo dicessse di averti regalato la casa. Non serve essere economisti.
VALDANA
Messaggio 92330 del 28.09.2018, 21:14
Provenienza: ELBA
questa manovra è uno schifezza immonda, vederli esultare al balcone per averci regalato più debito è davvero uno sputo in faccia, ma tanto in quanti sanno che la terza voce di spesa pubblica, dopo previdenza e sanità e prima di istruzione, difesa, sicurezza, lavoro, sono gli interessi sul debito pubblico?
dove andremo ancora a sforbiciare per compensare il reddito di fannullanza e le tasse a prezzi di saldo per i benestanti?
certo qualche sprovveduto può anche essere convinto da Salvini o da Di Maio/Grillo/Casaleggio, ma dubito sia facile trovare un numero sufficiente di sprovveduti tale da non far salire la quantità di interessi sul debito che lo stato italiano deve pagare ogni anno
1) La manovra a -2,4% per tre anni è stata fatta apposta per essere bocciata dalla UE, così potranno dare la colpa alla UE se non gliela faranno fare
2) In tal modo tutta la campagna elettorale delle europee sarà su questo tema e la Lega5S raccoglierò consensi facili facili
Ma il piano della Lega5S fallirà miseramente e saranno guai per loro, e per tutti noi italiani, tra la fine e l'inizio dell'anno, perché il mercato finanziario è molto più veloce delle sanzioni UE

SCAPPATI DI CASA INUTILI
Stefano Ballarini
Messaggio 92329 del 28.09.2018, 20:44

Tutti con il cappello in mano a chiedere alla SPA ABACO di poter parcheggiare.
ormai dopo il massacro e l'intransigenza esercitata nei parcheggi pubblici "noleggiati" ad una spa esterna,nei confronti dei disperati ricercatori di parcheggi,da signorine pervase dal sacro fuoco della giustizia sanzionatoria derivata direttamente dal monte Sinai,siamo passati alla gestione "globale"della cosa pubblica addirittura utilizzando uffici della pubblica amministrazione,un vi sembra un tantino di esagerare?


Stefano Ballarini parcheggiatore libero e non pagante
La manovra del popolo fa impazzire il Pd
Messaggio 92328 del 28.09.2018, 19:57
Provenienza: RIO Sù
di MoVimento 5 Stelle

È straordinario vedere i soldatini del Partito Democratico rosicare per una Manovra del Popolo che quando erano al governo non hanno mai avuto il coraggio di approvare.
Eppure c’è un tale che nel 2017 scriveva queste parole in un libro intitolato “Avanti”: “ritorno per almeno cinque anni ai criteri di Maastricht con il deficit al 2,9%. Ciò permetterà al nostro paese di avere a disposizione una cifra di almeno 30 miliardi di euro per i prossimi cinque anni per ridurre la pressione fiscale e rimodellare le strategie di crescita”.
2,9%! Per cinque anni! Per i soldatini del Pd questo irresponsabile avrebbe indebitato i cittadini italiani per centinaia di miliardi di euro. Il suo nome però è Matteo Renzi, che nei tre anni precedenti aveva guidato proprio il Pd governando il Paese.
Peccato che quel coraggio da leoni Renzi lo tirò fuori solo nel libro, perché da Presidente del Consiglio ridusse il deficit, e con esso investimenti e servizi pubblici, salvò le banche (anche di famiglia) sulla pelle dei risparmiatori e distrusse la stabilità del posto di lavoro con il Jobs Act.
Non è un caso che dal 2014 al 2017 il rapporto debito/Pil sia rimasto su livelli altissimi, e che l’Italia sia tuttora fanalino di coda in Europa per crescita, essendo stata incapace di sfruttare la ripresa dell’economia internazionale e la congiuntura favorevole (basso prezzo del petrolio, svalutazione dell’euro e Quantitative Easing di Draghi).
Il governo del cambiamento non ha intenzione di stare a guardare un Paese come l’Italia morire lentamente, ristagnare nella povertà dilagante e nell’ingiustizia sociale. Abbiamo programmato un deficit al 2,4% per i prossimi tre anni, così da dare impulso alla ripresa, combattendo la povertà delle famiglie, riducendo la pressione fiscale sulle imprese, superando la legge Fornero e rilanciando gli investimenti produttivi. In tutto ciò abbiamo trovato anche 1,5 miliardi per risarcire i risparmiatori truffati dalle banche e ignorati dal Pd. Risorse 15 volte superiori al ridicolo fondo Baretta del governo Gentiloni.
Per il popolo questo ed altro. Il cambiamento non lo scriviamo nei libri ma lo realizziamo nella realtà.
Per Rio
Messaggio 92327 del 28.09.2018, 19:37
Gurda che la cura di Monti e Company(austerità europea) hanno portato l'Italia in questo stato con disoccupati,cassa integrati,giovani che emigrano,banche fallite(anzi salvate dallo Stato),risparmiatori truffati,aumento dei poveri e crescita dei soliti RIcchi.........GRECIA DOCET.......
Questo è un Governo che ha saputo dare risposte alla propria gente,specie a quella più DEBOLE, e non alle Agenzie di Rating...
Grazie alla legge Orlando/ PD....
Messaggio 92326 del 28.09.2018, 19:30
Provenienza: rio
Cognato di Renzi, Unicef: “Non quereliamo”. L’indagine sui milioni per l’Africa rischia lo stop (grazie a legge Pd)

I fratelli Conticini sono accusati di aver utilizzato a fini personali parte dei fondi versati alla loro Play Therapy Africa dalle associazioni umanitarie. Si tratta di 6,6 milioni. L'annuncio dell'organizzazione farà piacere agli indagati perché grazie alla riforma che porta il nome dell'ex ministro della giustizia, Andrea Orlando, se la parte lesa non sporge formale denuncia l'intera inchiesta può concludersi con un nulla di fatto.
Perchè UNICEF non sporge apposita DENUNCIA per far iniziare il procedimento penale/civile contro i fratelli Conticini?
GATTA CI COVA? Ed allora noi cittadini NON DIAMO più OFFERTE ALL'UNICEF........
Commento Sanità Elba
Messaggio 92325 del 28.09.2018, 18:34
Provenienza: Elbano
angry
Vedo che nessuno commenta che una persona è rimasta all'ospedale elbano per quattro giorni e quattro notti con il femore rotto senza intervento, è una cosa vergognosa, vergognatevi, se ne siete capaci, per i tagli alla sanità, vergognatevi Forza Italia Lega Nord PD e partiti compagni di merende, vergognatevi.
Se fosse successo a un cane o a un gatto ci sarebbe stata la rivoluzione, poverino l'animale con la gambina rotta quattro giorni e quattro notti, invece tutti a parlare di numeri e cazzate, ma anche se siete ricchi, domani potrebbe capitare anche a Voi, non è detto che riusciate ad arrivare in tempo in un clinica privata a pagamento, in ogni caso anche con tutti i soldi del mondo non avete scampo, la fine è uguale per tutti.
Per Rio
Messaggio 92324 del 28.09.2018, 14:58
Provenienza: Altro di Rio
Hai provato a pensare che nel 2012 e 2013 lo spread era in discesa e quindi i giornalisti ma soprattutto gli economisti ne parlavamo in senso positivo mentre ora è in salita e quindi fa paura? Lo spread a 600, frutto del Governo Berlusconi / Salvini, portò alle riforme del Governo Monti e la paura che il Governo Salvini / Di Maio possa regalarci ulteriori sacrifici induce a preoccuparsi.
abbruciamenti
Messaggio 92323 del 28.09.2018, 14:15
Provenienza: Portoferajo
Permane il divieto di bruciare le potature per il grave rischio di incendio.
Se vedete qualcuno che brucia ditegli , con garbo , di spegnere subito altrimenti chiamate i Vigili del Fuoco al 115 o i Carabinieri al 112 . La segnalazione viene presa in considerazione immediatamente anche se anonima ..
Volere per Volare
Messaggio 92322 del 28.09.2018, 13:43
L'INTERVENTO DEL PRESIDENTE BREDA
IL PUNTO SULL'AEROPORTO ELBANO DURANTE IL CONVEGNO





“L'aeroporto è per l’isola d'Elba un’infrastruttura importante, lo è per i turisti ma anche per i cittadini e le imprese – ha detto il Presidente Cciaa Riccardo Breda nel suo intervento in occasione del convegno “Volere per Volare” in programma a Campo nell'Elba. - Un’infrastruttura che appartiene a tutti: ed è tutto il territorio che deve crederci per farla vivere e crescere. Dal mondo delle istituzioni deve esserci tutto l'impegno possibile. Ma invito qui le imprese a mettere sul tavolo delle istituzioni idee e proposte che diano la possibilità di sviluppo a un'isola meravigliosa che può e deve adeguarsi alle esigenze del turismo, dei residenti e dell'economia. È necessario che tutti noi imprenditori facciamo squadra: la Camera di commercio c’è ed è pronta a sostenere le imprese”.
Ma lo Spread lo scoprono solo ora!!!
Messaggio 92321 del 28.09.2018, 13:36
Provenienza: rio
Vorrei ricordare a tutti che lo spread durante il Governo MONTI(dal nov.2011) subentrato a Berlusconi per SALVARE l'ITALIA lo spread è stato per tutto l'anno 2012 oscillante tra i 300 ed i 500 p.b..Cosi come nell'anno 2013,con Governo Letta, i rendimenti medi dei BTP erano del 4,41% con spread oscillante tra 300 e 290......con risultati economici "PESSIMI"........
Perchè i MEDIA non ricordano agli italiani questi dati ?
Ovvio....perchè sono contro questo GOVERNO del CAMBIAMENTO...ed allora AVANTI COSI....
X Saturo
Messaggio 92320 del 28.09.2018, 12:45
Sig. Saturo,
mi permetto di dirle che il suo modo di agire è veramente squallido e di gente come lei se ne fa veramente a meno.
Ritengo sia completamente indubbio che le leggi vadano rispettate e che gli eccessi di velocità siano pericolosi, alla stregua di quanto siano enormemente dannosi per fauna e popolazione le emissioni sonore.
Io, ma penso chiunque dotato di un minimo di intelligenza, concordo che il/i sedicenti centauri siano nel torto, ma non condivido l'ipocrisia con cui scrive.
Lei non vuole affatto giustizia, lei vuole che qualcuno agisca al posto suo, lei brama la gogna mediatica.
Una persona con le palle, con tutte le informazioni che denuncia su questo blog, sarebbe andata a parlare di persona con il motociclista o avrebbe agito come la legge fortunatamente permette.
Le ricordo poi che le forze dell'ordine non sono tenute a leggere questo blog, mentre chi lo modera, soprattutto nel caso di post anonimi, si prende la responsabilità di ciò che viene pubblicato.
A proposito di DEBITO PUBBLICO
Messaggio 92319 del 28.09.2018, 10:07
Provenienza: rio
Vorrei ricordare a tutti gli italiani che i Governi Letta,Renzi e Gentiloni,dal 2013 al 2018, hanno fatto crescere il debito pubblico di 286 miliardi di € ed hanno ancora il coraggio di parlare e criticare l'attuale Governo del Cambiamento........
Tutta la stampa ed i Media dov'erano in quegli anni...SILENZIO ASSOLUTO.....ed OGGI sono contro questa manovra finanziaria,manovra a favore del POPOLO,dei più DEBOLI,degli ULTIMI...
BASTAAAAAAAAAAAAAAAAAAA con questi mistificatori di NOTIZIE....
Saturo
Messaggio 92318 del 28.09.2018, 09:30
Provenienza: Mola,valdana,Norsi,lacona
Con rammarico vedo pubblicato mio personale messaggio sul MOTOCICLISTA IMBECILLE ETC...
messaggio a cui , presuppongo e spero per mere questioni "etiche" , è stata eliminata la parte finale consistente nella targa di uno dei sedicenti "centauri" imbecilli....
Targa a cui avevo trascritto in modo non completo... Targa che comunque faro' avere ai portatori sani di divisa ....
Saluto e Ringrazio comunque la redazione nonostante il parziale imbavagliamento
Amministrazione comunale
Messaggio 92317 del 28.09.2018, 08:54
Provenienza: Portoferraio
CI SCUSIAMO PER I DISAGI ...STIAMO LAVORANDO PER VOI




Sono iniziate in questi giorni le aperture dello sportello adibito presso l’ufficio di Polizia Municipale dalla ditta Abaco, incaricata dal Comune di Portoferraio della gestione dei parcheggi e delle autorizzazioni di accesso alle Zone a Traffico Limitato.
Intanto l’orario di apertura al pubblico fino a martedì 2 ottobre sarà effettuato al mattino dalle 10 alle 12; da lunedì 1 ottobre, invece, lo sportello verrà spostato a piano terra di Palazzo della Biscotteria, presso l’ufficio del Messo Comunale.
La ditta incaricata sta verificando una serie di casistiche molto particolari che sono state presentate dai cittadini nei primi giorni del servizio, sia per quanto riguarda il rilascio dei permessi di accesso e transito che per le richieste di autorizzazione alla sosta; pertanto, per tutto il mese di ottobre, la società applicherà dei criteri di estrema elasticità per quanto riguarda le sanzioni.
“Si tratta in questa prima fase di una situazione molto complessa da gestire – ha dichiarato l’assessore alla mobilità Adalberto Bertucci – per questo invitiamo i cittadini interessati ad essere comprensivi in questo primo periodo. A questo proposito, ci scusiamo per i disagi che possano essere intercorsi, ma proprio per cercare di avviare al meglio il servizio stiamo lavorando personalmente a fianco della società incaricata per ridurli al minimo”.
Nei prossimi giorni, una volta completata la casistica delle richieste presentate fino a questo momento dai cittadini, verrà emessa una nuova circolare esplicativa per chiarire al meglio come si dovrà comportare nei diversi casi che si sono presentati. Successivamente, verranno prese in esame tutte le domande che nel frattempo saranno pervenute per il rilascio degli abbonamenti alla sosta nelle zone blu.
Giuliano Messina
Messaggio 92316 del 28.09.2018, 08:51
Provenienza: Lido di Capoliveri


LA VERGOGNA ELBANA

Dopo 20 anni non si è ancora risolto il problema dell'Impianto del Buraccio. Mi domando quando chi di dovere si prenderà la briga di intervenire energicamente e definitivamente, in modo che tutto il comprensorio intorno al mostro possa respirare finalmente come si dovrebbe su uni'isola tanto decantata e pubblicizzata, gli istituzionali che sembra abbiano la benda agli occhi e il tappo al naso, dovrebbero vergognarsi, sono indegni di occupare le poltrone che purtroppo il popolo, a volte no, gli ha assegnato, il cittadino continua a respirare cacca pura mista a non si sa bene quale intruglio , malgrado le ripetute proteste e segnalazioni, viene sistematicamente ignorato e calpestato nei suoi sacrosanti diritti.

Saluti sindaci - saluti esa - saluti organi di controllo - saluti autorita.
Messina Giliano
Marcello Camici
Messaggio 92315 del 28.09.2018, 08:45
POLITICA CULTURALE COMUNALE




Nel passato mi sono rivolto al comune di Portoferraio per avere patrocinio nella pubblicazione o nella presentazione di qualche libro con argomento inerente la storia di Portoferraio e dell’Elba: porte chiuse. Mi sono rallegrato quando con l’attuale amministrazione le porte si sono aperte. Ho donato alla biblioteca comunale duemilaquattordici libri con questo scòpo ; 1) I libri dovranno essere messi a disposizione della popolazione per la consultazione in biblioteca e per il prestito 2) I libri dovranno andare a costituire nella biblioteca un fondo preciso ed individuabile sotto il titolo”Fondo Camici” 3) Ogni libro dovrà avere apposta etichetta “Donazione Marcello Camici” 4) Ogni libro dovrà essere scritto su un catalogo dal titolo “Fondo Camici “messo a disposizione nella biblioteca per la consultazione Con delibera del febbraio 2017 il comune di Portoferraio accètta quanto sopra. Oggi,dopo diciannove mesi ,tutto è fermo e niente è stato realizzato. A patirne è tutta la comunità a cui è indirizzato il patrimonio di cultura contenuto nel libri donati. Amarezza invade l’animo nel vedere come giustamente si trovano risorse per realizzare e mostrare la bellezza dei fuochi d’artificio che dura qualche minuto e non si trovano risorse per realizzare e mostrare il patrimonio culturale contenuto nei libri che dura molto più a lungo.


Marcello Camici
uno qualunque
Messaggio 92314 del 28.09.2018, 08:06
Provenienza: Rio
AMOR PATRIO-AMOR PROPRIO

La “SPLENDID -HAG” ha delocalizzato la sua produzione licenziando di punto in bianco i suoi dipendenti, per MAGGIORI profitti.
NON acquistiamo più i suoi prodotti. Se un' azienda si rifiuta di contribuire al benessere del nostro Paese, il Paese NON DEVE contribuire al benessere di quell'Azienda.
ANDAR PER ISOLE
Messaggio 92313 del 28.09.2018, 05:39
Provenienza: AQUAVISION
CAPITANERIA DI PORTO - GUARDIA COSTIERA
Messaggio 92312 del 28.09.2018, 05:35
Provenienza: Viareggio
PESCHERECCIO CON RETE A STRASCICO IRREGOLARE,
SEQUESTRATE ATTREZZATURE E 141 KG DI PRODOTTI ITTICI




Capitaneria di porto di Viareggio fortemente impegnata sul fronte dei controlli alle attività di pesca.
Nelle acque prospicienti Forte dei Marmi, i militari della motovedetta CP 563 hanno individuato un uomo intento a calare le reti a bordo di un pattino. Il pescatore sportivo, un uomo di nazionalità albanese residente a Pietrasanta, è risultato sprovvisto di licenza, pertanto la Guardia Costiera ha proceduto a sequestrare la rete da posta, circa 500 metri, interrompendo sul nascere l’illecito. Al pescatore “provetto” è stato elevato un verbale amministrativo da 1.000 euro per violazione delle norme in materia di pesca sportiva.
Nella tarda mattinata, a circa 6 miglia dal porto di Viareggio, i militari hanno invece fermato ed ispezionato un peschereccio della marineria di La Spezia in attività di pesca a strascico.
Durante le fasi di salpamento delle reti, è immediatamente emerso che il peschereccio stava utilizzando un contro-sacco della rete a strascico con maglie di gran lunga inferiori a quelle consentite (circa 15 mm, a fronte dei 40 mm previsti dalle normative comunitarie e nazionali).
I militari hanno quindi approfondito i controlli, procedendo al sequestro delle attrezzature illegali utilizzate e del pescato - 32 cassette per un totale di 141 kg di prodotti ittici di varie specie, in gran parte triglie, cicale, seppie, mazzancolle e sugarelli. Per il Comandante e l’armatore del peschereccio, in solido, è scattata inoltre una sanzione amministrativa da 4.000 euro.
Dopo il favorevole parere del servizio veterinario della ASL, i prodotti ittici sono stati devoluti in beneficienza e distribuiti ad enti ed associazioni caritatevoli di Viareggio.
La pesca a strascico, se effettuata con attrezzature non conformi, può causare seri danni all’ecosistema marino ed alle sue risorse, non consentendo l’adeguato ripopolamento ittico delle specie, soprattutto se catturate al di sotto della loro taglia minima. I controlli continueranno nell’ultimo weekend di settembre, anche in vista dell’imminente periodo di fermo pesca biologico che, per tutto il mese di ottobre, interesserà le unità autorizzate all’esercizio della pesca con il sistema a strascico.
Continuano a bruciare
Messaggio 92311 del 27.09.2018, 19:06
Provenienza: Marina di Campo
Anche stamattina c'era vento e qualcuno che continuava imperterrito a bruciare nelle campagne di Marina di campo, cosiccome anche nei giorni precedenti si bruciava e si affumicava tutto e tutti non solo nelle vicinanze con il vento.
Ma non è vietato fino al 10 ottobre di bruciare ?
Chi è che deve controllare ?
otto gradi stamattina
Messaggio 92310 del 27.09.2018, 19:03
Provenienza: gli alzi marina di campo
stanotte cosa avete acceso? l'aria condizionata o il riscaldamento?
stamattina 27 settembre 2018 alle 07,45 c'erano otto gradi agli alzi di marina di campo.
8° C
Carabinieri Portoferraio
Messaggio 92309 del 27.09.2018, 16:25
TUNISINO ARRESTATO PER TENTATO ABUSO SESSUALE SU MINORE




CAPOLIVERI. Un lavoratore stagionale tunisino 37enne è stato arrestato dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Portoferraio, coadiuvati dai colleghi della stazione di Capoliveri, per violenza sessuale aggravata nei confronti di una undicenne italiana.
L’uomo, di cui i militari non forniscono le generalità per non rendere identificabile la bambina, approfittando della tenera età della vittima, l'aveva convinta a seguirlo in un luogo appartato dove l’aveva poi palpeggiata e baciata.
La minore, comprese le intenzioni del 37enne, era riuscita a sfuggire alle sue molestie e a raggiungere i familiari, i quali hanno subito allertato i carabinieri.
Le ricerche dei militari dell’Arma hanno permesso di individuare il luogo ove si nascondeva l’uomo, poi sottoposto ad un accurato sopralluogo da cui sono emersi chiari elementi di colpevolezza a carico del tunisino.
Messo di fronte all’evidenza dei fatti, ha confessato ed è stato tratto in arresto.
L'uomo è stato portato in carcere a Livorno, dove sarà interrogato e risponderà delle accuse di abuso sessuale su minore.
Saturo
Messaggio 92308 del 27.09.2018, 15:53
Provenienza: Mola,valdana,Norsi,lacona
Centauro imbecille che sfreccia a tutto gas a tutte le ore da Mola a Lacona
Indisturbato e indifferente..
Anzi appagato nel rompere i timpani e i @@@@@oni.. altrui
Purtroppo ancora una volta devo redarguire e lamentarmi delle forze dell'ordine capaci e presenti solo per intercettare ragazzetti che vanno in due.... O escono dal loro Comune di Residenza....fate veramente ##aa' dihono a Livorno.... Incapaci di rintracciare e intercettare.. cosi' mi dice il Maresciallo a PF :" ..ma noi non ci possiamo andare mica a Lacona!!! Ora sentiamo i COLLEGHI a Capoliveri.....
Voglia e capacità investigativa Voto -9
Naked blue residente a Capoliveri, origini sarde, molare sx otturato, adora la pizza, occupazione stagionale a Margidore... Signori in divisa vi serve altro?? Non ci lamentiamo poi Delle disgrazie avvenute per la giustizia fai da te ....
La scuola
Messaggio 92307 del 27.09.2018, 13:37
Provenienza: Elba
Dopo la grancassa dell'inaugurazione dell'anno scolastico cosa è cambiato all'Elba?
Una beata minchia, orari 09-11, 09-12, 08-12, gli insegnanti non ci sono.
Con la buona scuola di Renzi la moglie ha trovato posto per chiamata diretta al liceo vicino casa e all'Elba è andato in onda dal palazzetto Monica Cecchini lo show sulla Rai dell'inaugurazione di Mattarella dell'anno scolastico con Insinna-Gerini-Verdone-Albanese.
Per me l'ennesima fanfaronata, solo fuffa, spreco di soldi, fatti niente.
Rhino
Messaggio 92306 del 27.09.2018, 12:41
Provenienza: Circo Togni
Per la polemica del ferro

Intervengo per dare un'opinione in relazione alla discussione accesa e interessante, prossima a divenire da ferrosa a rugginosa:
"E' fero, è fero" diceva Farinacci quando, chiamato nel mezzo della pista di uno dei tanti Circo Togni che all'epoca venivano all'Elba, doveva constatare la veridicità della sbarra appena piegata dall'uomo più forte del mondo...
anni 70, loc. La Soda, Marciana Marina...
23^ FESTA DELL'UVA
Messaggio 92305 del 27.09.2018, 11:24
Provenienza: CAPOLIVERI
Succede all'Elba nel 2018: Sanità ...
Messaggio 92304 del 27.09.2018, 08:57
Provenienza: La fattoria degli animali elbana
Nonostante l'impegno di chi ci lavora, devo amaramente constatare che all'Elba nel 2018 si rimane in ospedale con il femore rotto per quattro giorni e quattro notti senza intervento, al solo sfiorare la gamba gli urli si sentivano da Piombino, bisogna ringraziare il condannato Cavalier Berlusconi e la Lega Nord di Bossi e Salvini per i tagli alla sanità, realizzati in Toscana dai colleghi del PD del Presidente Rossi ( ora LeU ), colpa forse anche del buco dell'ASL di Massa?
Ma il Presidente Rossi e l'attuale assessore Saccardi comunque non mi sembra che siano laureati in Medicina.
Ancora non si è cominciato a tagliare gli stipendi pubblici per ridurre il debito, il presidente Rossi e i dirigenti asl non mi sembra si siano dimezzati lo stipendio per dare il buon esempio, meglio tagliare la "salute" alla povera gente e metterli molto in difficoltà, che soffrano e che crepino.
E' un peccato che la clinica veterinaria promessa dal Presidente Barbetti non sia stata ancora realizzata, magari tra un cane e una mucca, nella massa dei pecoroni da curare potevano intervenire prima e meglio anche su un cristiano.
Grazie PD, grazie Presidente Rossi!
La laura non c'e', è andata via. NEK
ZECCA 18
Messaggio 92303 del 27.09.2018, 05:18
Provenienza: M.M
ASPETTARE E NON VENIRE E' UNA COSA DA MORIRE

ANIMAL PROJECT
Messaggio 92302 del 27.09.2018, 05:13



APPELLO ADOZIONI


L'associazione Animal Project Onlus ancora una volta chiede l'aiuto di tutti. La stagione sta per finire, ma non per i recuperi che purtroppo invece sono continui. Questi in foto sono solo alcuni dei tanti gattini in cerca di adozione, di cui la nostra associazione si sta occupando, hanno tutti circa due mesi, massimo tre. Se interessati contattare il numero 3396711280.


Animal Project Onlus
Conquistadores Cup
Messaggio 92301 del 27.09.2018, 05:04


“Alla gara di mountain bike? Ci vado in barca, tanto è gratis”. Non è una battuta, ma è quello che potrebbe accadere a qualche fortunato appassionato di mountain bike in possesso di un’imbarcazione da diporto, in occasione della prossima edizione della Conquistadores Cup , la classica di fine stagione della mountain bike che si svolgerà domenica 21 ottobre all’Isola d’Elba, con partenza e arrivo da Porto Azzurro.
Grazie ad un accordo fra gli organizzatori della Longone Bike e la Forti Yachting Partners – la società che gestisce l’approdo turistico - i partecipanti alla Conquistadores Cup potranno usufruire della sosta gratuita nella Marina di Porto Azzurro per tutta la durata della gara. Gli interessati – fanno sapere i gestori della Marina – dovranno prenotare il posto barca attraverso gli organizzatori della Conquistadores Cup, che controlleranno se sono effettivamente iscritti alla gara. Il tutto, ovviamente, fino all’esaurimento dei posti disponibili a banchina.
Un motivo in più, quindi, per partecipare a questo evento che sta vedendo crescere sempre più intorno a sé l’attenzione dei media specializzati e dell’intero mondo della mountain bike. Solo qualche settimana fa, infatti, c’è stata da queste parti la visita di Marco Aurelio Fontana, medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Londra e maglia azzurra anche all’ultimo appuntamento internazionale della stagione, i Campionati Mondiali di cross country che si sono tenuti a Lenzerheide, in Svizzera. Fontana ha voluto testare personalmente il percorso
RADIO COOP IN DIRETTA DAL MINISTERO
Messaggio 92300 del 26.09.2018, 21:22
Provenienza: ISOLA D'ELBA
Usciti dal ministero...
Per la prima volta dopo tanti anni ho assistito ad una figura barbina fatta da un’azienda al ministero
Il dott. Castano(Mise) dopo aver ascoltato tutti, anche i sindaci e i rappresentanti delle regioni, ha intimato all’azienda di procedere all’interruzione della strada intrapresa, interrompere la dismissione dei negozi e rimettersi al tavolo con i sindacati, anche per l’integrativo , perché la strada intrapresa per la soluzione ai problemi della vertenza è la peggiore che si poteva prendere
La Coop deve riprendere il confronto con le ooss che sono da sempre ragionevoli, è in questi anni hanno contributo a trovare sempre soluzioni con le aziende
Tornare al tavolo per trovare soluzioni nuove anche con l’aiuto del ministero
Dobbiamo recuperare quel contesto del confronto che noi auspichiamo
Mi ha colpito, dice sempre il Mise, che si riassorba Lazio/Umbria e poi si cedono 6 negozi proprio di dlu
Non vedi chiaro
Visto che i due rappresentanti della Coop non hanno mandato a decidere, questo tavolo non si chiude anzi rimane aperto ed a breve lo riconvocheremo
Non si scarciofa l’azienda
QUESTE LE PAROLE DEL DIRIGENTE DEL MINISTERO CHE HA INFINE
CHIESTO DI INTERRIMPERE LE CESSIONI IN ATTESA DI RIVEDERCI
ALLA FINE STANDING OVATION PER IL DIRIGENTE
Mai visto niente di simile
Pozzessere e l’avvocato erano verdi di rabbia e sembravano canini bastonati
Ho goduto!!!!!!
Poi arriverà anche un comunicato più serio
Questo è di getto mentre vado alla stazione
Ps: alla fine ieri Pozzi si è fermato con Iacovone
E non aggiungo altro
uno qualunque
Messaggio 92299 del 26.09.2018, 21:02
Provenienza: Rio
LA DIATRIBA DEL FERRO E DELL'ACCIAIO
Al messaggio 92299 do una risposta benevola; diversamente mi sembrerebbe di sparare sulla croce rossa. Chi ha scritto il messaggio ha il diritto sacrosanto di esprimersi come e quando vuole ma se vuole tutelarsi da eventuali sarcasmi, farebbe bene a prendersi un libro di tecnologia ed informarsi quel tanto che basta per non dire cavolate. Se la prima parte del messaggio è stata ben letta e ben riportata e quindi totalmente condivisibile, la seconda parte :“ il ferro legato col carbonio prende il nome di ghisa e non di acciaio” è la dimostrazione che il mio interlocutore non è ben “ferrato” in materia e quindi, forse, farebbe meglio non ostentasse tanta sicurezza.
Studi prego!!
PUBBLICA ASSISTENZA CAPOLIVERI
Messaggio 92298 del 26.09.2018, 19:38
Provenienza: CAPOLIVERI

Capoliveri: 1° Raduno dei Mezzi di Soccorso Storici Ambulanze, Carabinieri, Polizia,Vigili del Fuoco e autolettighe si ritroveranno in piazza Matteotti a Capoliveri.

Week end all'insegna della storia del soccorso quello che si terrà a Capoliveri Sabato e Domenica prossima 29/30 Settembre ed organizzato dalla Pubblica Assistenza di Capoliveri.
Presso il Borgo degli Artisti di fianco al Museo del Mare sarà possibile vistare la mostra fotografica “L' evoluzione dei mezzi di soccorso.. dalla barella a mano alle attuali ambulanze” che mostrerà come si sono sviluppati dai primi del 900 ai giorni nostri i mezzi di soccorso sul territorio italiano ed elbano nonché saranno esposte alcune foto e documenti relativi alla Pubblica Assistenza di Capoliveri. Nella mattinata di Domenica dalle ore 10:00 i protagonisti saranno i veri mezzi storici custoditi da appassionati ed associazioni. Nella piazza Matteotti saranno esposte in mattinata ambulanze e auto di servizio di Polizia, Carabinieri e Vigili del Fuoco che hanno fatto la storia del soccorso italiano inteso come aiuto alla popolazione. A seguire i mezzi effettueranno una sfilata per le vie del centro storico di Capoliveri per poi raggiungere la frazione di Lacona.


Vi aspettiamo numerosi
Il Presidente
Dott.ssa Feole Emma
Amministrazione comunale
Messaggio 92297 del 26.09.2018, 18:44
Provenienza: Portoferraio
ALBERTO ZEI
Messaggio 92296 del 26.09.2018, 18:08
MARCIANA E LA ZECCA INESISTENTE - LA REGIONE TOSCANA TACE

I responsabili passano ma la P. A. resta. Inutile nascondersi dietro un dito quando il danno erariale è quello dello Stato e quindi di tutti cittadini senza alcuna distinzione politica
di Alberto Zei


Premessa - Nel 2011 oltre 60 studiosi di tutto il mondo contribuirono con la loro scienza numismatica a ‘costruire’ due ponderosi volumi per un totale di 1664 pagine che “raccolgono la documentazione di tutte le zecche italiane dal V secolo d. C. fino all'Unità d'Italia. Si tratta di una ingente massa di dati ampiamente documentati e raccolti per la prima volta in un'unica opera”. Tale opera, che uscì con il titolo “Le zecche italiane fino all’Unità”, fu pubblicata dall’Istituto Poligrafico dello Stato e fu curata dalla Prof.ssa Travaini dell’Università di Milano, considerata a ragione, dovunque, un’autorità in fatto di numismatica e di sedi di zecche.
Orbene: nel mese di novembre 2017 intervistai la Prof.ssa Travaini sulla storia delle zecche. L’ ultima domanda riguardò la discussa veridicità della zecca di Marciana, com’è noto ubicata in un ipogeo scavato nel granito, che il Comune ha dotato di allestimento museale, aprendola a pagamento al pubblico.

Disconoscimento di autenticità - La professoressa respinse con decisione l’ipotesi di una zecca a Marciana affermando perfino: “Quando ho saputo della attuale riesumazione della Zecca di Marciana e addirittura dell'apertura del museo di questa presunta Zecca ho avuto davvero una brutta sorpresa. Mi è sembrato quasi che tutto il lavoro decennale da me fatto per dare chiarezza storica alle zecche italiane sia stato inutile”.
L’intervista fu pubblicata sia in significative riviste di archeologia e numismatica nazionali ancora reperibili in internet, sia sulla stampa on line dell’Elba affinché ne fosse informato anche il Comune di Marciana. Poiché questa cittadina non ha bisogno di attrarre visitatori con invenzioni storiche perché trasuda di storia ‘vera’ da ogni via che si percorre, l’ aspettativa principale era che il Comune, proprio perché allo scopo aveva speso qualche decina di migliaia di euro, facesse le necessarie verifiche sentendo la Prof.ssa Travaini o comunque esperti diversi da quelli locali a suo tempo retribuiti per il progetto zecca.
La pubblica partecipazione - Niente però di tutto questo è avvenuto. “Il museo della zecca” è stato riaperto nella stagione estiva per la quinta volta consecutiva senza verifiche scientifiche: il Comune continua a diffonderne le notizie sul suo sito ufficiale; la pubblicità non si è fermata; i turisti hanno continuato a entrare a pagamento seguendo l’insegna a bandiera che indica una zecca che non c’è mai stata.
Nel caso che, come sembra, i finanziamenti per il progetto zecca di Marciana provengano anche dalla Regione Toscana, considerata l’ insensibilità sul tema da parte del Comune, si renderebbe necessario l’intervento della stessa Regione per chiarire se, come fanno chiaramente intendere i veri esperti, siamo di fronte a una mistificazione che si rinnova di anno in anno. Proseguendo, infatti, su questa via, non si fa un bel servizio né a Marciana, né all’Elba, né alla Toscana, né agli ignari visitatori di un museo fondato sulla pubblica credulità di questa fantasmagorica zecca e tanto meno al nostro Paese che vive della autenticità del proprio patrimonio artistico e della credibilità del mondo intero.
La versione del Comune di Marciana - L’ostinazione del Comune di Marciana, che con le sue affermazioni conduce a un travisamento della realtà, è degna di miglior causa. Ecco cosa scrive l’Amministrazione nel suo sito ufficiale senza disporre, però, di alcun supporto storico che possa dimostrare quanto sostiene.
“La Zecca di Marciana venne fatta realizzare dalla famiglia Appiani intorno agli ultimi anni del Cinquecento. Il paese di Marciana infatti, fu utilizzato dai Principi di Piombino come residenza estiva, collocata nell’attuale “palazzo Appiani”. Le motivazioni della scelta di Marciana anziché in altro centro dell’isola sono molto verosimilmente da ricercarsi nella relativa vicinanza con Piombino, nell’esistenza, in prossimità del palazzo, di una struttura fortificata e nell’essere Marciana l’unico paese elbano in contatto visivo con Piombino. Originariamente la Zecca era composta da tre ambienti adibiti alla coniazione di monete emesse nel Principato di Piombino, in cui si apriva un cunicolo scavato nella roccia granodioritica usato come probabile deposito monetario.”

La realtà dei fatti - E’ appena il caso di osservare che:
• non esiste alcun documento che comprovi la realizzazione della zecca a Marciana alla fine del XVI secolo o in qualsiasi altro momento;
• a Marciana non esiste un palazzo Appiani, ma solamente la casa di Grimaldo Bernotti, majordomo degli Appiani;
• Marciana non era sicura, come dimostra il fatto che il pirata Dragut la devastò intorno alla metà del Cinquecento: la sua ‘ struttura fortificata” (la Fortezza), peraltro lontana circa 100 metri dalla zecca, non era adatta a sostenere i terribili attacchi barbareschi;
• non esiste alcuna antica testimonianza o serio documento storico che indichi Marciana come sede di zecca e tanto meno, ovviamente, che questa fosse composta da tre ambienti e da un cunicolo usato come deposito monetario. Inoltre non è assolutamente credibile che il Principe di Piombino fosse tanto “illuminato” da far scavare nel duro granito un’opera ciclopica per impegno e fatica al fine di realizzare un luogo di coniazione di monete in mezzo al mare, ossia all’isola d’Elba, poiché in caso di attacco piratesco il ricorso liberatorio più rapido e conveniente sarebbe stato solo… quello del pianto;
• la narrazione di questa fantasmagorica zecca riesce ancora a stupire con fantasie come questa del cunicolo ad uso di cassaforte.
• non c’è alcuna motivazione per la quale una piccola zecca, com’era quella di Piombino, gravata peraltro da seri problemi, dovesse creare una succursale a Marciana;
• nessuno ha mai visto o descritto, per il semplice fatto che non esistono, le monete coniate a Marciana.
ELBAMAN 2018
Messaggio 92295 del 26.09.2018, 16:50
ELBAMAN 2018: PRONTI A PARTIRE!



Si terrà il 30 settembre a Marina di Campo l’edizione 2018 di Elbaman. La gara, appuntamento ormai tradizionale e unico nel panorama del triathlon italiano giunta alla XIV edizione, vedrà impegnati nella triplice disciplina atleti italiani e stranieri, che sfideranno i loro limiti nello splendido scenario dell’isola d’Elba. Una frazione di nuoto in uno dei mari più belli d’Italia, seguita da un percorso di bici costantemente accompagnato da scenari mozzafiato e poi la corsa tra il suggestivo borgo storico di Marina e la pineta adiacente.
Come di consueto sono previste la Full distance (Elbaman: 3.8 km di nuoto, 180 km di bici, 42.2 km di corsa) e l’Half Distance (Elbaman73: 1.9 km di nuoto, 90 km di bici, 21.1 di corsa), oltre alla possibilità di iscrizione a staffetta esclusivamente nella distanza full. La giornata di sabato sarà invece dedicata ai più piccoli con le gare Kids.
La gara vedrà la partecipazione di un totale di 845 da 21 nazioni (545 iscritti ad Elbaman 73, 240 ad Elbaman e 20 staffette).
Alla partenza anche le grandi aziende sponsor del mondo dello sport Tyr, Enervit, Saucony insieme a Olio Costa d’Oro, che renderà ancora più gustoso il traguardo degli atleti.
Sono aperte le iscrizioni ad Elbaman kids che si terrà sabato pomeriggio. E’ possibile iscriversi via email (kids@elbaman.it) fino al 25.09 e sul posto a Marina di Campo Venerdì 28 dalle 15 alle 19.00 presso l’ufficio iscrizioni in piazza del Municipio. Tutte le info sul sito http://www.elbaman.it/KIDSindex.asp
Sono previste chiusure e limitazioni alla circolazione che sono state dettagliate in un comunicato separato congiunto tra organizzazione, Commissariato di Pubblica Sicurezza e Polizie Municipali.
Domenica 30 sarà possibile seguire la gara con le classifiche parziali aggiornate al link https://www.endu.net/it/events/elbaman-2/results
GUITTONE18
Messaggio 92294 del 26.09.2018, 16:43
Provenienza: m.m
VALDANA
Messaggio 92293 del 26.09.2018, 14:27
Provenienza: ELBA
AI 2 buffoni al governo , senza neppure lavorare un giorno, dato che sono sempre in giro a godersi la pacchia facendo le comparsate social, è bastato rilasciare qualche dichiarazione per far salire a 300 lo spread aumentando le spese per lo stato di 4 miliardi per piazzare i Bot e ancora altri costi per pagare prestiti alle PMI e dei mutui ( come benissimo ha spiegato ieri Draghi) e con loro il
pil è diminuito dal 1,8% del 2017 al 1,2% del 2018...tutti soldi in meno da refistribuire.
senza parlare dei licenziamenti a seguito del decreto indegnità...
e , ciliegina sulla torta, hanno mandato il decreto su genova alla Ragioneria sostituendo alle cifre sulle coperture i PUNTINI
SCAPPATI DI CASA....INUTILI
ferro e acciaio
Messaggio 92292 del 26.09.2018, 11:17
Provenienza: Portoferajo
certo è che chi male capisce male risponde... l'acciaio in natura non esiste.... il ferro puro o nei suoi derivati è presente in quantità nella crosta terrestre .. forse chi scrive non ha conoscenza della tavola periodica degli elementi naturali dove il ferro compare nei primi posti e non vi è , ovviamente in quanto derivato da lavorazione del ferro puro o nei suoi composti ,traccia dell'acciaio... a proposito : il ferro legato con il carbonio prende il nome di ghisa, non di acciaio..... stai sereno e dài un'occhiata ala tavola periodica.... ciao... !!!!!
Cecilia Pacini
Messaggio 92291 del 26.09.2018, 10:27
L’HOTEL FABRICIA CON I RICERCATORI DELL’UNIVERSITÀ DI SIENA


Puntuale e allegra è arrivata lunedì sera una folata di buon umore, entusiasmo e curiosità all’Hotel Fabricia di Portoferraio. Si sono presentati al Direttore Roberto Bettega, che li aspettava, ragazzi venuti da poco all’Elba, chi per la prima volta, chi ritornato da ormai esperto conoscitore della nostra isola.
Non erano turisti: accompagnata da “Laura e Edo”, ha fatto così ingresso in albergo una nutrita rappresentanza dell’Università di Siena, studenti o giovani archeologi in “missione”. In effetti Laura Pagliantini e Edoardo Vanni sono i loro superiori alla direzione dell’unico scavo archeologico in questo momento attivo all’isola d’Elba, coordinato dal prof. Franco Cambi.
La formalità a cena sparisce, rimane la convivialità e l’amicizia che nasce spontanea, scavalcando gerarchie e differenze di età. Ma qual era il punto di vista dei giovani archeologi?
Arrivati al buio, dopo una giornata intensa di lavoro, sono stati curiosi di capire meglio ed esplorare il parco dell’albergo, per rendersi conto di dove in effetti si trova l’Hotel Fabricia. La strada da San Giovanni a Magazzini è parte del percorso costiero che, superando la Villa romana delle Grotte, arriva alle porte del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano fino a raggiungere la Fortezza del Volterraio. Attraversato l’ampio giardino, grande è stata la sorpresa di trovarsi di fronte al “magnifico teatro della Rada di Portoferraio”, come lo ha definito il loro insegnante, l’elbano Cambi, proprio in riva al mare, con lo sfondo di Cosmopoli illuminata.
Con l’accoglienza del Maître Maurizio Marinaro, la cura dello Chef Mohammed Kammouch e le attenzioni del Barman Alessandro Musante, l’Hotel Fabricia è lieto di unirsi al gruppo di imprenditori elbani che da anni offrono un piccolo contributo al successo della ricerca scientifica nella nostra isola. Ricerca che si è già dimostrata cruciale anche per tracciare le linee di un rinnovato interesse scolastico e indirizzo economico della nostra isola, nella fiducia di un brillante futuro per il turismo culturale.
AUTOSPURGHI ELBANI
Messaggio 92290 del 26.09.2018, 09:00
TRAGICO EPILOGO A RIO
Messaggio 92289 del 26.09.2018, 08:50
LA 29ENNE BOLOGNESE GIOVANNA SOLE , TROVATA SENZA VITA




Giovanna Sole Levato, la ragazza di 29 anni di Bologna della quale non si avevano più notizie da quattro giorni, è stata ritrovata priva di vita nel tardo pomeriggio di ieri in localià acquavivola nel Riese . La giovane era scomparsa da domenica, e a lanciare l'allarme era stata un'amica con la quale condivideva una casa a Rio nell'Elba. In seguito a un litigio fra le due, la 29enne si era allontanata senza lasciare traccia. Il suo ultimo avvistamento nei pressi del cimitero del Comune di Rio, più a valle, e ieri martedì il tragico epilogo. Il corpo è stato trovato nelle vicine campagne, in una zona impervia, difficile anche da raggiungere, da una squadra dei vigili del fuoco di Portoferraio. Sul posto sono immediatamente arrivati i carabinieri della locale stazione e il medico legale, ma per la giovane non c'era più nulla da fare.
uno qualunque
Messaggio 92288 del 26.09.2018, 08:49
Provenienza: Rio
FERRO , MINERALE DI FERRO; ACCIAIO

Tutti professori ma nessuno ci azzecca, come direbbe Di Pietro.
Nonostante ci sia una tradizione per la produzione dell'acciaio a Piombino e ci siano stati gli altiforni a Portoferraio, ognuno dice la sua in modo improprio. E' quindi giusto fare chiarezza.
Non so, se come il rame, si possa trovare il ferro nativo (forse in qualche meteorite) certo è che nelle miniere o cave si estrae il minerale di ferro che è una composizione di ossidi e sesquiossidi di ferro insieme ad altre sostanze fra cui il solfo ecc..I minerali più comuni all'Elba da cui si estrae il ferro sono: la pirite, l'ematite e la limonite.
Il metallo che comunemente chiamiamo ferro in realtà è acciaio (lega ferro- carbonio)
Il processo integrale per la produzione dell'acciaio (vedi Piombino) partendo dal minerale, consiste in:
fusione del minerale di ferro all'interno dell'altoforno (che è quella struttura enorme che si vede in ogni stabilimento siderurgico). Il prodotto che esce dall'altoforno alla temp di circa1350°e che si chiama ghisa (lega ferro-carbonio con alta percentuale di carbonio), subito dopo colata la ghisa va in acciaieria ai forni LD (convertitori), per la decarburazione e “ l'affinazione”. Esce acciaio alla temp. di 16505°-1700° e trasportato con contenitori (siviere) nella zona di colaggio. Con “l'affinazione” si determinano le caratteristiche dell'acciaio che si vuole ottenere, per l'uso che se ne deve fare.
DOPOSCUOLA ARCOBALENO
Messaggio 92287 del 26.09.2018, 08:29
Provenienza: S.Bramanti
DOPOSCUOLA ARCOBALENO AL VIA, MA SERVONO DOCENTI VOLONTARI

Sesto anno per il " Doposcuola Arcobaleno", come sempre in difficoltà di “organici” e quindi parte il solito appello a insegnanti in grado di prestare la loro opera volontaria, almeno una volta a settimana. Il doposcuola è totalmente gratuito e di solito viene realizzato presso la sala Don Marcolini di piazza delle Repubblica, per un paio di giorni alla settimana, con due ore a pomeriggio. E' rivolto a studenti soprattutto di elementari e medie, bisognosi di un aiuto per fare i compiti assegnati a casa, oppure per ripassare e approfondire alcuni argomenti di studio. E la nuova edizione dell'impegno, creato da docenti volontari, spesso pensionati, quest'anno registra una particolare difficoltà visto che occorrono nuovi insegnanti che vogliano aderire a questa attività di solidarietà verso i ragazzi che parteciperanno al doposcuola. "Facciamo appello a colleghi o persone competenti, anche studenti universitari- dice la docente coordinatrice- disposte a collaborare e partecipare a queste attività pomeridiane, per assicurare anche quest'anno le attività di sostegno verso gli alunni aderenti". Dei volantini, che riporteranno questo appello, saranno affissi per la città e in ogni scuola e descriveranno l'iniziativa. In ogni caso per informazioni ulteriori e per aderire è possibile telefonare allo 0565914090.
CAPOLIVERI
Messaggio 92286 del 26.09.2018, 08:04
Provenienza: CAPOLIVERI
Invito i cittadini a mettere insieme la foto di CAPOLIVERI presente su questo blog, (piano del colore) e la stessa foto di come si presenta CAPOLIVERI allo stato attuale.
A mio parere non vi è alcun dubbio, molto più originale e antico come tutti i borghi antichi d'Italia che non sono certo colorati ma allo stato naturale, prodotto dal tempo trascorso.
MERCATINO DELL'USATO
Messaggio 92285 del 26.09.2018, 05:34
Provenienza: Marina di Campo



Domenica 14 ottobre ritorna il Mercatino dell'usato!


Sono disponibili 35 postazioni, e le iscrizioni verranno accettate in ordine di arrivo, esclusivamente presso l'Acquario, tutti i giorni dalle 09.00 alle 19.00. Il contributo spese è di 20€.
Possibilità di un goloso pranzo "street food-low price", caccia al tesoro a premi per tutti i bambini che visiteranno l'Acquario, e in serata, aperitivo sulla terrazza panoramica..
Una ghiotta occasione per fare buoni affari, contribuire al riciclaggio di oggetti ancora perfetti e soprattutto, per trascorrere una domenica diversa, anche per la possibilità, prima o dopo aver visitato il mercatino, di approfittare della vicina Sagra del Fungo a Sant'Ilario! Diffondete e condividete, organizzatevi un banco in società con parenti e amici... più saremo, più ci si divertirà
RADIO COOP
Messaggio 92284 del 25.09.2018, 20:44
Provenienza: ISOLA D'ELBA
Mercoledì 26 settembre è in programma lo sciopero dei lavoratori Unicoop Tirreno indetto a livello nazionale da Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs. I lavoratori sciopereranno per l’intero turno di lavoro. A partire dalla mattina verrà effettuato un presidio a Livorno davanti al punto vendita del centro commerciale Parco Levante e uno a Piombino davanti alla sede di Vignale Riotorto.

“Con l’accordo del 9 maggio 2017 – dichiara Pieralba Fraddanni, segretaria provinciale Filcams-Cgil – azienda e sindacati avevano fissato tra le altre cose un percorso per la rinegoziazione e l’armonizzazione del contratto integrativo. Nell’incontro dello scorso 5 settembre Unicoop Tirreno ha invece disatteso tale accordo. L’azienda vuole disdettare unilateralmente l’integrativo: non possiamo accettarlo. Chiediamo inoltre la tutela dei posti di lavoro in relazione ai negozi a rischio cessione”.
Nella Manovra del Popolo prima vengono gli ultimi:parole sante
Messaggio 92283 del 25.09.2018, 19:34
di Luigi Di Maio

Chi ha distrutto il Paese mettendolo in ginocchio, perdendo completamente la propria credibilità, dovrebbe avere l'umiltà di interrogarsi per capire dove ha fallito.
Ci hanno lasciato l'Italia in macerie, un Paese in cui si sono sempre tutelati gli interessi delle lobby e non quelli dei cittadini. Noi lo stiamo rimettendo in piedi. La manovra del popolo è un atto concreto perché prima vengono gli ultimi, mentre gli interessi e i privilegi dei potenti vengono finalmente sacrificati ed eliminati per il bene comune.

Abbiamo iniziato dal lavoro, dalla tutela dei diritti dei lavoratori, eliminati proprio dal Pd, e dal contrasto alla precarietà, al lavoro nero e al caporalato che spesso sono causa di morti sul lavoro, come certificano anche oggi i drammatici dati dell'Inail. Le nostre sono azioni concrete, infatti abbiamo nominato il Generale dei carabinieri Alestra alla direzione dell'Ispettorato del Lavoro. È la prima volta che un carabiniere, un uomo delle forze dell'ordine, ricopre questo incarico. È un segnale chiaro a chi pensa di poterla ancora fare franca sulla pelle di chi lavora.

Il segretario reggente del Pd è libero di offendersi se io dico la verità, ma per troppo tempo al popolo sono state raccontate solo balle. Hanno raccontato agli italiani che tutto andava bene e invece li stavano spingendo sempre più verso l'orlo del baratro. Ora gli assassini politici dei diritti degli italiani devono fare i conti con la realtà e con la verità. Se anziché frequentare le piazze vuote e dedicarsi alla lettura dei giornali andassero di più nelle fabbriche, nelle scuole e tra gli imprenditori allora potrebbero iniziare a capire davvero cosa vogliono gli italiani: un futuro libero dagli intrallazzi dei partiti dove al primo posto viene la loro vita, la loro realizzazione e la loro famiglia.
ELBANO
Messaggio 92282 del 25.09.2018, 19:05
Provenienza: Isola d'Elba
E proprio vero che chi le fa le sa anche sopportà; “PIANO DEL COLORE ” come “STRUMENTO INDISPENSABILE PER LA SALVAGUARDIA DELL’IDENTITÀ STORICA DEI LUOGHI”.
E per la strada di Calamita non andava usata la stessa volontà di salvaguardia dell'identità storica dei luoghi, invece di asfaltarla solo perchè qualcuno lo aveva richiesto?.A Siena le Strade Bianche se le tengono come reliquie sacre e invece qui da noi si riempiono di bitume, che notoriamente è nero .Ma bravi che siamo.
PIANO DEL COLORE CAPOLIVERI
Messaggio 92281 del 25.09.2018, 16:11
Provenienza: CAPOLIVERI
PRESENTATO AL FLAMINGO IL “PIANO DEL COLORE DI CAPOLIVERI”. IL SINDACO BARBETTI “STRUMENTO INDISPENSABILE PER LA SALVAGUARDIA DELL’IDENTITÀ STORICA DEI LUOGHI”




Si è tenuto a Capoliveri giovedì 20 e venerdì 21 settembre il convegno dal titolo “Il Colore nel restauro del paesaggio elbano. Il Piano del Colore di Capoliveri”.
Un’importante occasione di confronto e studio per professionisti, aziende, imprese, cittadini, per conoscere e approfondire il tema della tutela e valorizzazione del paesaggio elbano in occasione della presentazione del nuovo Piano del Colore che è stato recentemente adottato dal Comune di Capoliveri.
Il Piano costituisce vero e proprio strumento di gestione paesaggistica nel rispetto degli indirizzi generali forniti dalla Regione Toscana e strumento di valorizzazione delle valenze ambientali del territorio.
Realizzato grazie alla stretta collaborazione con l’Università degli Studi Firenze, Dipartimento di Architettura e con il lavoro del team di professionisti composto dal Prof. Arch. Giuseppe Alberto Centauro, dall’Arch. Alessandro Pastorelli, dalla dott.ssa Irene Centauro e dal Dott. Davide Fastelli, il Piano del Colore di Capoliveri coinvolge tutto l’edificato esistente nel centro storico del borgo capoliverese e contiene le indicazioni paesaggistiche relative ai correttivi cromatici per le aree esterne periurbane.
Un intervento resosi necessario per recuperare e valorizzare il passato architettonico e paesaggistico di Capoliveri e consentire così di mantenere anche nel futuro inalterati i caratteri tipici del borgo storico capoliverese armonizzati nel contesto ambientale in cui si sviluppa.
Fondamentale nella realizzazione del Piano del Colore è stato il percorso intrapreso dal team di professionisti, partito da un’analisi del colore preesistente sulle facciate degli edifici storici di Capoliveri, frutto dell’utilizzo nel passato di materiali fortemente legati al territorio.
Questo ha portato ad uno studio approfondito del ricco repertorio minerario dell’Isola d’Elba, e alla individuazione delle matrici cromatiche prevalentemente costituite da terre, ocre gialle, brune, rosse, ossidi e idrossidi di ferro, calci, elementi capaci di fornire variazioni di colore dai toni caldi ai toni freddi, offrendo una variazione cromatica capace di restituire la giusta chiave di lettura del paesaggio antropizzato.
La qualità del paesaggio antropico - come è stato spiegato nel corso della due giorni ospitata nella cornice del Teatro Flamingo - e quindi, del costruito esistente si esprime così attraverso il colore che meglio di altri elementi riesce ad identificare architetture, percorsi storico evolutivi, dinamiche di trasformazione territoriale in atto, riuscendo altresì ad evidenziare la cultura materiale del luogo.
“Il Piano del Colore - commenta il sindaco Barbetti – è uno strumento indispensabile di tutela e valorizzazione del paesaggi. Uno strumento capace di gestire in maniera armoniosa le risorse ambientali e culturali esistenti a salvaguardia dell’identità storica dei luoghi. Siamo orgogliosi, come amministrazione, di aver intrapreso questo percorso per la valorizzazione del nostro territorio”.
Il Piano del Colore adottato dal Comune di Capoliveri e in fase di approvazione è reperibile sul sito dell’ente al seguente link http://www.comune.capoliveri.li.it/index.php?view=cmsdoc&id=3622&option=com_cmsdoc&Itemid=12&lang=it
MUSEO DEL MARE
Messaggio 92280 del 25.09.2018, 15:27
ELBA DRINK
Messaggio 92279 del 25.09.2018, 15:18
GARA, SPETTACOLI E IMPEGNO: TORNA L'EVENTO "ELBA DRINK"

All’Hotel Hermitage della Biodola l'edizione numero XXI di un appuntamento ormai di livello internazionale, dedicato al bere responsabile


Il 10 ottobre all’Hotel Hermitage si svolgerà la 21° edizione di Elbadrink, il concorso riservato a barmen e barladies iscritti all'A.B.I. professional, A.I.B.E.S. e F.I.B. per divulgare ancora di più il messaggio sulla sensibilizzazione dei giovani all’uso moderato dell’Alcol. La manifestazione del “bere consapevole” ha iniziato quasi in sordina a Campo nell’Elba ed era una gara regionale, diventata presto nazionale ed ora internazionale. Partecipano infatti anche barmen provenienti da Inghilterra, Slovenia e Malta. Le iscrizioni per questa nuova edizione non sono ancora complete perché i barmen stanno ancora affinando le ricette dei cocktail con cui parteciperanno alla gara che quest’anno vede come primo premio un orologio d’oro Baume & Mercier del valore di 20 mila euro. L’Elba non è solo spiagge, mare, ambiente incontaminato, ma è anche divertimento alla sera, nei bar, nei locali di musica dal vivo per i giovani; è bello incontrarsi e socializzare e niente di meglio che bere insieme un drink, ma è ancora più importante tornare insieme nelle case o negli alberghi con la propria auto o moto in sicurezza. Ed è anche per questo che i Top dei Barmen partecipanti, tutti già vincitori di concorsi e tra questi anche due italiani campioni del mondo, amano sfidarsi in questa competizione. E’ socialmente importante il messaggio che vuole dare l’evento, che presenta cocktail a basso contenuto alcolico e calorico. “Durante la gara si prevede un calcolo millimetrico su alcol e calorie sui cocktail che i barmen presenteranno – spiega - Marco Giovarruscio – capo Barman dell’Hotel Hermitage. Tutti dovranno essere al di sotto dei dodici gradi”. La manifestazione si svolgerà dal primo pomeriggio alla mezzanotte. Il programma prevede: Ore 15:00 - Ritrovo dei concorrenti presso la segreteria del concorso, per la registrazione ed il controllo delle ricette. Alle ore 15:30 l’inizio del concorso "Elba Drink", a seguire alle 19:00 la premiazione della XXI edizione e infine la cena di gala con intrattenimento musicale. “Elbadrink è ormai un appuntamento fisso dell’autunno elbano – spiega l’ideatore e organizzatore della manifestazione, Massimo De Ferrari – nata con l’intento di lanciare il messaggio del bere consapevole, ogni anno porta all’Elba barmen da tutto il mondo, autori di cocktail innovativi a baso contenuto alcolico”. Inoltre ci sarà la consueta collaborazione di Ministero degli Interni, Polizia Stradale e U.S.L. Saranno presenti alla manifestazione importanti canali mediatici come RAI, MEDIASET, oltre a personaggi televisivi di spicco, dello spettacolo e della carta stampata.
golf acquabona Scrivi a golf acquabona
Messaggio 92278 del 25.09.2018, 15:16
Provenienza: portoferraio
Corsi di golf aperti a tutti “grandi e piccini”

Ogni sabato dalle ore 15,00 alle ore 17,00,presso il Golf Club Acquabona si terranno dei corsi GRATUITI!!!!!
Lo stesso giorno dalle ore 17,00 alle ore 18,00 verranno illustrate le regole del Foot Golf.
Il corso hanno lo scopo di far conoscere le regole di questo nuovo meraviglioso sport che si può praticare all’aria aperta tutto l’anno.
Vi aspettiamo numerosi.
Golf Acquabona
0565940066
POLIZIA DI STATO Portoferraio
Messaggio 92277 del 25.09.2018, 15:14
NOTTE ALCOLICA A PORTOFERRAIO: 2 DENUNCE PENALI PER GUIDA IN STATO DI EBREZZA.


Le Volanti del Commissariato di P.S. hanno denunciato, nel corso del pattugliamento notturno: • Un cittadino moldavo di anni 23 alla guida di una Hyundai (tasso alcolemico 1.10 g/l); • Un cittadino italiano di anni 25 alla guida di un BMW X3 di Marciana (tasso alcolemico 1.21 g/l). Anche nel pomeriggio di domenica era stata fatta una denuncia per guida in stato di ebrezza: • Un cittadino italiano di anni 60 alla guida di un motociclo Honda (tasso alcolemico 1.41 g/l) (fatto accaduto domenica pomeriggio). Particolarmente agitato il ragazzo di 25 anni che ha millantato conoscenze tali da fargli riavere la patente il giorno dopo…. Ma la Volante della Polizia di Stato non si è fatta intimidire: scommessa certamente persa quella del marinese!
23^ FESTA DELL'UVA
Messaggio 92276 del 25.09.2018, 15:07
Provenienza: CAPOLIVERI
CAPITANERIA DI PORTO - GUARDIA COSTIERA
Messaggio 92275 del 25.09.2018, 15:03
SEQUESTRO AREA DI CANTIERE NEL PORTO DI RIO MARINA.




Nella giornata del 24 settembre 2018, nel porto di Rio Marina, a seguito di una mirata attività di polizia marittima, il personale militare in servizio presso l’Ufficio locale marittimo di Rio Marina, ha proceduto ad interrompere alcuni lavori privi delle previste autorizzazioni svolti in ambito portuale ed al conseguente sequestro di un’ area di cantiere e dei mezzi meccanici utilizzati per compiere i lavori. Il tempestivo intervento dei militari operanti, diretti dal Capo di 1^ cl Np Aldoandrea Tota e sotto la guida della competente Autorità giudiziaria, ha permesso di tutelare il pubblico demanio marittimo ed al contempo ha costituito il presupposto per la successiva regolarizzazione dei lavori, volti all’installazione di impianti finalizzati al trasporto pubblico in zona che, al momento dell’accertamento, non erano autorizzati come previsto dalle vigenti normative. L’ operazione posta in essere rientra nelle attività di polizia marittima esercitate dal Corpo delle Capitanerie di Porto - guardia costiera, indirizzate all’accertamento e repressione di una serie di reati previsti dal codice della navigazione e da varie leggi speciali, a tutela del corretto uso del demanio marittimo, tutela volta alla protezione e salvaguardia di primari interessi pubblici.
Comune di Portoferraio
Messaggio 92274 del 25.09.2018, 14:55
L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE IDENTIFICA I SUOI DEBITORI


In conseguenza dei nuovi disposti in materia di contabilità della pubblica amministrazione ogni Comune ha l’obbligo di identificare con esattezza i debitori per diverse prestazioni rese dall'Amministrazione Comunale.
Pertanto, tutti coloro che presentano al protocollo del Comune:
- SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività)
- CILA (Comunicazioni Inizio Lavori Asseverate)
- richiesta di accesso agli atti
- richiesta di certificato di destinazione urbanistica
- richiesta di avvio di qualsivoglia altra procedura, dovranno allegare ricevuta del versamento di quanto dovuto a titolo di diritti di segreteria od altri oneri, accompagnata da dichiarazione contenente i dati identificativi del soggetto che esegue il pagamento, ovvero:
- nome e cognome,
- data di nascita, residenza,
- codice fiscale,
- indirizzo posta elettronica e posta elettronica certificata per eventuale invio di informazioni;
Qualora le pratiche non siano accompagnate da quanto sopra prescritto saranno ritenute come non esattamente consegnate ed improcedibili, dandone contestuale comunicazione agli interessati.
La necessità di procedere in questo modo è conseguente all'obbligo di individuare con certezza nelle transazioni con le amministrazioni pubbliche il debitore ed il creditore.
La norma di riferimento è entrata in vigore da tempo (inizio 2016) ma solo gradualmente si va producendo un completo adeguamento alla procedure necessarie. Pertanto si invitano i cittadini e i professionisti da loro delegati ad adeguarsi alla normativa al fine di evitare spiacevoli dinieghi.
x FORESI
Messaggio 92273 del 25.09.2018, 14:17
Sbagli Foresi, i giornali che hanno parlato della tanto attesa apertura ci sono e sono Elbareport ed il Tirreno.
Con degli articoli rispettivamente del 10 e dell'11 settembre.
Gli unici due giornali che ad oggi fanno o provano comunque a fare informazione non limitandosi alla mera pubblicazione di comunicati stampa...
FORESI
Messaggio 92272 del 25.09.2018, 11:41
non ho letto nessuna notizia o commento per la riapertura del frantoio comprensoriale a portoferraio.
Struttura strategica per l economia isolana non solo dei 72 olivicoltori.
Mancano all appello ancora i macelli per dare autonomia allìElba.
Quanti decenni sprecati a causa della mancanza di programmazione e visione dei tempi medio lunghi invece di perdersi in chiacchere da commari ,cercate di aiutare l agricoltura elbana a rivivere migliorando e controllando il territorio dando autosufficenza alimentare all isola.
Lavoro e occupazione tutto l anno non la sussistenza del precariato stagionale
Italia? No, è la Francia il Paese più indebitato dell’area euro
Messaggio 92271 del 25.09.2018, 10:12
Provenienza: Sole 24 ore 31/08/2017
Nella classifica del debito pubblico in rapporto al Pil (che in Italia fa 130%, in Francia e Usa 100%, e nella media dell’Eurozona 90%) l’Italia ne esce, da tempo, come tra le economie più “a leva” del pianeta. Ma se si amplia lo sguardo al debito aggregato, ovvero ai livelli di indebitamento di tutti gli attori economici (Stato, imprese, banche e famiglie) l’Italia si rivela d'emblée un Paese nella media, senza grossi problemi di debito.

Sempre seguendo questa classifica - che però al momento non fa parte delle griglie con cui l’Unione europea giudica l’operato dei suoi membri - si scopre che è la Francia il Paese più esposto finanziariamente; il Paese che ricorrendo al debito sta vivendo l’oggi più di tutti con i mezzi del domani. È vero, il debito pubblico in rapporto al Pil è più contenuto rispetto all’Italia ma se si somma l’esposizione delle società (circa 160% del Pil), delle banche (90% ) e delle famiglie (60%) vien fuori che il sistemaFrancia viaggia con una leva enorme, che supera il 400% del Pil, pari a 9mila miliardi di debiti cumulati. L’Italia, sommando tutti gli attori economici, supera di poco il 350% a fronte del 270% della Germania.

Questi numeri devono far riflettere, in particolare i tecnocrati europei che elaborano le soglie che stabiliscono se un Paese è virtuoso o no. Ignorare - o non pesare come probabilmente meriterebbe - il debito privato è un doppio errore. Sia perché c’è una stretta correlazione storica tra debito pubblico e debito privato (è dimostrato che laddove i Paesi sono chiamati a ridurre il debito pubblico con forme di austerità, sono quasi costretti ad andare a “pescare” la crescita attraverso l’aumento della leva privata). E sia perché, se con l’introduzione del bail-in (che stabilisce che i privati partecipano con i propri risparmi ai salvataggi delle banche) passa il principio che il risparmio privato è un “asset istituzionale”, allora forse sarebbe più logico considerare tale anche il debito privato.
Pasquino
Messaggio 92270 del 25.09.2018, 09:49
Provenienza: rio giù
Alla sempliciotta che, se ce n'era bisogno, dimostra ancor più di essere sempliciotta, faccio presente che nessuno mette in dubbio la signorilità di Marcello purtroppo però, quando una è sempliciotta è sempliciotta. Un saluto alla redazione.
ITALIA-FRANCIA....
Messaggio 92269 del 25.09.2018, 09:29
Provenienza: CAPOLIVERI (PAOLINO L'ARROTINO)
Pare che l'attuale governo per finanziare la manovra economica incluso pensioni quota 100, reddito di cittadinanza e altre misure, farà un deficit pari al 2.8% esattamente come la Francia, peccato però che il nostro debito pubblico è il doppio di quello dei transalpini, per cui possiamo tranquillamente pensare che l'Europa non lo accetterà visto che noi abbiamo già dato, o meglio preso, eppure basterebbe poco per ridurre il nostro debito, cioè meno corruzione, sprechi e lotta al sommerso.

Paolino l'arrotino-
Riese
Messaggio 92268 del 25.09.2018, 08:58
Provenienza: Rio Marina
Il ferro è un metallo che viene estratto dai suoi minerali, costituiti da composti chimici del ferro stesso, prevalentemente ossidi. Infatti sulla crosta terrestre il ferro non si rinviene mai allo stato elementare metallico (ferro nativo), ma sempre sotto forma di composti in cui è presente allo stato ossidato. Per ottenere ferro metallico è necessario procedere ad una riduzione chimica dei suoi minerali. Il ferro si usa solitamente per produrre acciaio che è una lega a base di ferro, carbonio ed altri elementi. (cit)
Chel'autista sia simpaticamente chiaccherone è un dato di fatto, ma questa volta ha azzeccato. Consiglierei al signore che ha postato la critica una più accurata conoscenza dei basilari principi della mineralogia onde evitare meschine figure.
ANDAR PER ISOLE
Messaggio 92267 del 25.09.2018, 05:40
Provenienza: AQUAVISION
arrigo
Messaggio 92266 del 24.09.2018, 23:06
Provenienza: soda
se si potesse..caro manutentore!! danno erariale, questo sconosciuto. Sennò lampadine intelligenti co tutte le colonnine rugginose delle bici sarebbero già al bruciatore, molto probabilmente. Ormai i soldi seppur sprecati,sono stati spesi. si può solo correggere o al limite fermare, ma quello che è fatto..purtroppo..ci vuole tempo.
il ferro puro......
Messaggio 92265 del 24.09.2018, 18:45
ha ragione l'elbano che afferma che il ferro puro non esiste in nessuna miniera del mondo , è sempre legato ad altri elementi tanto è che per averlo puro occorrono manovre complesse , forse non vi siete capiti o forse è proprio lei l'ignorante di turno
MANUTENTORE
Messaggio 92264 del 24.09.2018, 18:01
Provenienza: M.M
Marciana marina - Marciana
Messaggio 92263 del 24.09.2018, 17:56
2^ SKY TRAIL
Messaggio 92262 del 24.09.2018, 17:51


Il Comitato "Festeggiamenti Chiessi" e l'Atletica Elba in collaborazione con la Misericordia Pomonte e Chiessi e il Comitato "Festeggiamenti Il Calello", organizzano Domenica 7 Ottobre lo Sky Trail Chiessi - Pomonte Gara di 18 Km d+1350Mt.
Una gara di trail running in montagna per valorizzare il nostro territorio percorrendo vecchi sentieri, un viaggio nel passato ai piedi del Monte Capanne.
Programma
Partenza ore 9.30 Piazza del Calello, Pomonte
Arrivo a Chiessi, dove ci sarà il pasta party e a seguire le premiazioni.
È attivo il servizio navetta Chiessi- Pomonte. Quindi è possibile lasciare la propria auto a Chiessi e raggiungere Pomonte.
ELBAMAN 2018
Messaggio 92261 del 24.09.2018, 16:08
COMUNICATO UFFICIALE LIMITAZIONI AL TRAFFICO ELBAMAN TRIATHLON




DOMENICA 30 SETTEMBRE
In riferimento all’Ordinanza Prefettizia ed ai nulla osta rilasciati dalla Provincia di Livorno e dai Comuni interessati dalla manifestazione in oggetto, il Comitato Organizzativo, in collaborazione con il Commissariato di P.S. di Portoferraio e la Gestione Associata di Polizia Municipale dell’Elba Occidentale. comunicano congiuntamente che
1. Il percorso ciclistico della manifestazione interessa le SP25, SP34 ed SP29 ed è cosi strutturato:
- Partenza da Marina di Campo a Colle della Palombaia su SP25
- Da Colle della Palombaia a S.Ilario andata e ritorno su SP29
- Da Colle della Palombaia percorso su anello occidentale passante per Pomonte, Chiessi,
Marciana su SP25
- Da Marciana (cabinovia) immissione su SP34, Civillina, in direzione Marciana Marina fino a reimmissione su SP25 (due vie)
- Da intersezione SP34/SP25 (due vie) chiusura del giro fino a Marina di Campo passando per Marciana Marina, Procchio, La Pila.
2. Durante la giornata di DOMENICA 30.09 vi saranno le seguenti limitazioni al traffico riguardanti le Strade Provinciali sopra descritte interessate dalla frazione ciclistica:
- Dalle 7.30 alle 16.30 di Domenica 30
Chiusura in entrambe le direzioni della SP29 nel tratto che va dall’intersezione con SP25 (Colle della Palombaia) con incrocio Via della Repubblica in fraz. San Piero
- Dalle 8.00 alle 18.00 di Domenica 30
Chiusura in entrambe le direzioni della intera SP34 (Civillina)
- Dalle 8.00 alle 17.00 sull’intero tracciato della frazione ciclistica sarà interdetto il transito di autobus e mezzi pesanti (compresi quelli di nettezza urbana). Da tale divieto sono esclusi i mezzi della CTT, i quali saranno scortati da moto dell’organizzazione.
3. Altre limitazioni al traffico interessano le strade interne comunali dei comuni interessati. Indicazioni vengono posizionate in loco.
Si raccomanda
- di osservare strettamente le indicazioni del personale preposto sul percorso
- di evitare, quanto possibile, di impegnare le strade non chiuse al traffico interessate dalla
competizione
Si ringrazia anticipatamente per l’attenzione.
C.O. Elbaman / ASD Aethalia Triathlon
Commissariato P.S. di Portoferraio
Gestione Associata di Polizia Municipale Elba Occidental
Il ferro non esiste
Messaggio 92260 del 24.09.2018, 15:28
Provenienza: Portoferajo
Ho consigliato a parenti in visita all'Elba di fare un giro sul trenino delle miniere.. tutto bene tranne la spiegazione , non richiesta , del conduttore del trenino, il quale si è profuso nella descrizione del minerale ferroso raccontando agli attoniti spettatori che il ferro non esiste in natura e che in realtà è l'acciaio che si estrae dalle minere.
Consiglierei ai proprietari dell'attività turistica di chiedere al conduttore del trenino di fare solo il suo lavoro, mettersi un bavaglio e non raccontare cazzate ai turisti..... Grazie
[Pagina precedente] [ Pagina successiva]

visita
MUCCHIO-SELVAGGIO.....
ISOLA D'ELBA