Pagina 5/1302: [] [1] [2] [3] [4] (5) [6] [7] [8] [9] [10] [] [»] LASCIA UN MESSAGGIO
Autore Messaggio
X il sindaco zini
Messaggio 97286 del 06.08.2019, 23:06
Ma sarà mai possibile che nel 2019 alla rotonda degli orti si possa sentire un puzzo di bottino che par d'esse in una fogna?
Schifato
Messaggio 97285 del 06.08.2019, 22:42
Provenienza: povera elba
Avete letto che il parco ci ha comunicato che “nonostante il naufragio del peschereccio nessun ratto è stato avvistato a Montecristo”?! Alla facciaccia vostra… Avete capito di cosa si preoccupano! (o fanno finta di preoccuparsi per giustificare lo stipendio … no, non ho scritto lavoro, ma stipendio) Mentre tutta l’Elba è attanagliata da crisi e calo di presenze e qualche altro centinaio di problemi seri, il parco esulta perchè a Montecristo non è “sbarcato” neppure un ratto! Signori, vi invito, uno per uno, a sputare per terra in senso di disprezzo verso chi ci ritiene e ci tratta come una comunità di imbecilli senza che coloro, nuovi eletti, li richiamino ad un pudico silenzio.
Caldo e scirocco Scrivi a Caldo e scirocco
Messaggio 97284 del 06.08.2019, 21:55
Provenienza: D'accordo con te
Mi trovo pienamente d'accordo con Il caldo e lo scirocco...banchine più grandi per deturpare una darsena che andrebbe solo valorizzata e un tunnel che ruberebbe la sua essenza alla nostra Isola d'Elba....
Se vogliono venirci incontro con i collegamenti per i residenti e turisti....Forse basterebbe un miglior atteggiamento da parte di chi mono-gestisce i collegamenti navali stessi.....
CAMPESE DOC
Messaggio 97283 del 06.08.2019, 19:52
Volevo ringraziare il sindaco del Comune di Campo nell'Elba per aver fatto pagare 350 euro i nuovi bollini rossi che avrebbero dovuto dare la possibilità di ormeggio nelle banchine per i residenti, mandando via coloro i quali non hanno tale diritto.
Oggi 6 Agosto ci sono ancora tutti e forse qualcuno in più.
I soldi però li hanno presi, eccome.
VERGOGNA!
osservatore
Messaggio 97282 del 06.08.2019, 19:15
Provenienza: longone
QUANDO SI SENTE SOLO QUELLO CHE SI VUOL SENTIRE

Un ex consiliare di minoranza, probabilmente molto sensibile, viene in soccorso del "Barista". Condivido tutti gli ottimi giudizi che vengono dati sul Barista. Sicuramente un'ottima persona e, probabilmente, anche buon amministratore.
Una cosa però fa pensare. Ma nessuno ha da dire qualcosa all'anonimo per quando si è lasciato andare ad un "aggraziato" messaggio omofobo nei confronti di chi attualmente si occupa di cultura?
Chi è tanto sensibile dovrebbe esserlo sempre.
Una cosa è una critica "sul fare politico". Altra cosa sono considerazioni di natura personale e omofobe.

Grazie per l'attenzione
IL CALDO E LO SCIROCCO
Messaggio 97281 del 06.08.2019, 18:47
Provenienza: FANNO BRUTTI EFFETTI SULLO SCOGLIO
Oggi ho letto due notizie strabilianti, non saprei definirle diversamente.
Una è l'ampliamento delle banchine del porto di Portoferraio, dove all'alto fondale si creerebbero centinaia di parcheggi auto in più.
La seconda di un Tunnel sotto la Manica (pardon sotto il Canale) a cui sarebbe d'accordo persino .... l'ASA!

Vorrei ricordare che a Portoferraio ci sono tante buche per le strade (Piazza Virgilio solo per fare un esempio) e se si pensassero più alle cose concrete, che vediamo e tocchiamo con mano ogni giorno, forse vivremo in un paese migliore.
La nostra pochezza culturale
Messaggio 97280 del 06.08.2019, 17:25
Provenienza: giudicata dall' alto della Guardiola. Da Longone.
Chissà chi è questa mente eletta che dalla Guardiola si erge a giudice delle nostra pochezza culturale e sociale, non dico "morale". Ancora una volta si vede costretto ad evidenziare la pochezza dei nostri discorsi e dei nostri argomenti di discussione.
Lui certo con il suo panegirico un po' introverso non pare che si distingua per elevatezza culturale. Se l' economia del nostro paese precipita giù non è certo per colpa della attuale amministrazione! Che dovremmo dire allora di quella precedente? E' la crisi che morde fino alle ossa, sono i costi spropositati della traversata (quasi 400 € andata e ritorno auto e quattro persone!), i servizi inesistenti, i prezzi dei ristoranti, dei bar, delle strutture alberghiere. Dalla Guardiola hai avuto modo di guardare anche ciò che succede a Portoferraio, a Capoliveri, a Rio, a Marciana? Ti sembra che stiano meglio? Cambiare amministrazione ti sembrerebbe la soluzione? Forse. Certo devo riconoscere che l' attuale è come non esistesse: nessuna comunicazione, nessun spiraglio di democrazia: governo non di giunta o di Consiglio, ma potere assoluto d' una sola persona, che decide tutto da solo.
ESA Servizi ambientali
Messaggio 97279 del 06.08.2019, 17:02
COMUNE DI CAMPO NELL’ELBA


L’Amministrazione Comunale di Campo nell’Elba, attenta alla gestione delle risorse naturali del territorio e accorta nel voler considerare sempre di più i rifiuti non come un problema, ma una vera e propria risorsa, da materiali da recuperare, riusare e riciclare, con l’aiuto di Esa SpA, gestore dei rifiuti sul territorio dell’Isola d’Elba, ricorda alcune regole da seguire per conferire correttamente.
L’esposizione dei rifiuti salvo casi di forza maggiore, deve avvenire nell’osservanza degli orari indicati nei calendari consegnati all’utenza e disponibili sul sito istituzionale di ESA SpA, esaspa.it.
Alle utenze domestiche si raccomanda di esporre i rifiuti nei bidoni forniti, idoneamente raccolti nei singoli sacchi colorati per tipologia, accertandosi che siano correttamente chiusi.
Anche alle utenze commerciali, dotate di contenitori propri, ricordiamo di conferire esclusivamente nei bidoni forniti da ESA SpA, dopo avere correttamente differenziato i materiali, accertandosi che i coperchi siano sempre ben chiusi, e che non ci sia materiale disperso a terra.
Questa accortezza ci consente di evitare l’aggressione dei sacchi da parte dei gabbiani o di altri animali presenti in zona, inoltre la corretta esposizione contribuisce a mantenere decoroso l’ambiente nel quale ci muoviamo.
Ricordiamo alle utenze domestiche che è possibile ritirare un bidone aggiuntivo di colore blu o grigio, più capiente rispetto a quelli già consegnati, che può essere l’ideale per esporre alternativamente le altre tipologie di rifiuti indicate (carta, plastica e indifferenziato). A tal fine, comunque, possono essere utilizzati anche gli stessi bidoni verdi o marroni: è sufficiente accertarsi che siano capienti rispetto alla quantità di rifiuto e che possano perfettamente chiudersi.
A supporto dei cittadini e dei nostri ospiti, il centro di raccolta situato in Località Vallone è aperto tutti i giorni dalle ore 8:00 alle ore 12:00 dal lunedì alla domenica, il sabato anche nel pomeriggio dalle 14:00 alle 16:00.
Al centro di raccolta è possibile ritirare i kit bidoni/sacchetti e possono essere portati direttamente i rifiuti urbani che i cittadini non sono riusciti a conferire negli orari previsti dai calendari, così come possono essere conferiti i materiali ingombranti che, si precisa, non possono essere esposti con le raccolte porta a porta.
Per informazioni o per segnalare eventuali disservizi è attivo il numero verde di ESA SpA: 800 688850, dal lunedì al sabato dalle ore 8:00 alle ore 13:00.
Seguire qualche piccola regola ci aiuterà a mantenere inalterata la bellezza dei nostri luoghi e ci consentirà di evitare di disperdere rifiuti a beneficio del mare, delle spiagge, dei giardini, delle strade e di tutto quello di cui quotidianamente godiamo.
IL SOLITO OSSERVATORE
Messaggio 97278 del 06.08.2019, 16:46
Provenienza: GUARDIOLA ALTA
Cari longonesi, dopo anni di silenzio mi tocca svegliarmi (stavo così bene,accidenti a voi) per constatare ancora una volta la pochezza dei vostri discorsi e dei vostri argomenti di discussione.



Ma non vi rendete conto del vuoto assoluto in cui viviamo? Discesa verticale dell'economia paesana, assenza di progetti per il futuro, creazione di personaggi inconsistenti che faticano a uscire dalla burletta e che dovrebbero fare cosa? Guidare il paese?
Per l'amor di Dio. Ognuno faccia il suo, per favore, e sarebbe già tanta roba per il nostro povero paese. Chi governa, bene o male, è lì perchè l'hanno votato la maggioranza dei nostri concittadini. Si chiama democrazia. Se volete provare a fare di meglio, candidatevi e fatevi votare da un numero di persone sufficiente per vincere le elezioni. Però non dimenticate che, se vincete, dal giorno dopo dovrete fare i conti con: 1) l'impossibilità di governare e avere risorse per farlo dall'interno di una struttura, il Comune, che non ha più personale a disposizione per progettare, chiedere finanziamenti, fare formazione professionale, ecc.; 2) l'indolenza dei nostri concittadini, che nemmeno si sognano di muovere anche solo un foglio per cambiare qualcosa, tanto la casa popolare, il suolo pubblico, l'esenzione dalla tassa della spazzatura e/o quant'altro restando così sono garantiti; 3) il sistema Elba, ormai capoliveri-centrico, che tarpa le ali a qualsiasi tipo di sviluppo turistico e di allungamento della stagione (altra barzelletta, non l'ha mai voluto nessuno).
I tempi dei concerti blues sono finiti: oggi in bilancio ci sono quattro soldi, e più dei camaleonti.... è dura far venire altri a suonare in piazza. Speriamo che ci lascino almeno le biciclette a ottobre, ma anche lì non si sente più niente, non vorrei che fossimo già in crisi.
Quindi, cari longonesi, che vi agitate a fare? Per gli spettacoli che non vi piacciono? questo ci tocca, di meglio non si può fare. Per cambiare sindaco? Deh, fatevelo ridire: fatevi avanti "come sìte sìte", dicono i cugini capoliveresi, e vediamo se siete capaci a smontare la dinastia.
Capirei una protesta su camminando sulle tasse troppo alte e sui servizi inesistendi, ma lì non vola una mosca... quindi, fatela finita di agitarvi: fa caldo, andiamocene al mare che ora abbiamo anche la Spiaggia delle Balene (misteri della fede, perchè di questo si tratta....) e aspettiamo in pace la rinfrescata. Che volete di più? Del resto abbiamo o non abbiamo la piazza più bella dell'Elba? Buona passeggiata.... bonaaaaa......
CINEMA TEATRO FLAMINGO
Messaggio 97277 del 06.08.2019, 16:23
Provenienza: CAPOLIVERI
CAPOLIVERI ESTATE 2019
Messaggio 97276 del 06.08.2019, 16:21
Provenienza: CAPOLIVERI
IMMAGINANDO.... LEONARDO DA VINCI IN VACANZA A CAPOLIVERI



Il primo di agosto si è inaugurato , nel Borgo degli Artisti, allo spazio d’arte adiacente il Museo del Mare, la mostra “Leonardo 500 ore di vacanze a Capoliveri”.
Walter Bellini, curatore del progetto, immagina di invitare il genio del Rinascimento a Capoliveri e fargli trascorrere una vacanza di 500 ore (equivalenti a circa venti giorni).
Per l’occasione, tredici artisti di varie nazionalitá gli rendono omaggio dedicandogli le loro opere, che spaziano tra scultura, pittura, grafica, installazione ed altro.
Si parte con l'ologramma di Fabio Gianni, che mostra un rubinetto dal quale far sgorgare acqua potabile accessibile a tutti.
Sergio Nardoni ha disegnato il cartone bianco di Sant'Anna che si trova alla National Gallery di Londra.
Fuad, artista curdo, ha dipinto una finestra con un’originale versione della Gioconda, figura iconica ripresa anche da Skim, che ne ha dipinte tre come se fossero delle sorelle con personalità proprie.
Simona Maestri ha creato una nuova Dama con Ermellino lavorando esclusivamente con la tecnica computerizzata, mentre interamente a matita è il disegno di Gianpellegrini che ripropone quello che Rubens fece della battaglia di Anghiari.
Paolo Staccioli presenta bozzetti in bronzo del cavallo per la famiglia Sforza di Milano, ma cavalcati dai puttini alati del Verrocchio, maestro di Leonardo.
Molta comicità viene espressa dal battibecco fra Brunelleschi e Leonardo nelle illustrazioni fumettistiche di Riccardo Nannini.
Con uno specchio a portata di mano, si possono leggere i codici che la pittrice Ingrid Hagl ha inserito nel suo trittico di carte antiche.
Anche Freud, secondo Perrone, studia il cervello del genio in vacanza e l’artista svizzera Lakin prende per mano Leonardo portandolo a passeggio sulla spiaggia dell'Innamorata nella sua pittopoesia.
Non poteva mancare lo straordinario interesse di Leonardo per lo studio della meccanica riproposto nella pittoscultura di Leonardo Leporatti intitolata “Leonardo per Leonardo”.
Nella piccola stanza adiacente termina questo viaggio immaginario con il “mausoleo Da Vinci” nel quale troviamo un quadro dalla vistosa cornice con i colori della bandiera francese raffigurante Napoleone che trafuga la Monnalisa, nato dal pensiero di Felice Pesce e, di fronte ad esso, una grande caramella rossa di Parri per Leonardo e le sue 500 ore a Capoliveri.
P.S. Per questo viaggio e' stata inotre noleggiata una Fiat 500 d’epoca decapottabile a firma Federico Fiorentini.
isolanapoleone
Messaggio 97275 del 06.08.2019, 11:42
DAI NO AI SI.



Italia Nostra elenca una serie di si a progetti di ipotetico sviluppo.
Un elenco di auspici senza indicazione del come fare. Dove trovare le risorse, come gestire progetti.
Si fa presto a dire restauro dei beni culturali, ma poi come si gestisce il patrimonio, con quali risorse?
Lo sanno che la gestione delle fortezze alla Cosimo de Medici fu affidata da Peria per utilizzare i proventi della darsena in favore dei beni culturali? E se si scindono le gestioni chi paga la gestione dei beni culturali?
Che l’ampliamento del molo Alto Fondale abbia un impatto è certo ma hanno fatto le proporzioni tra esistente e ampliamento? Hanno capito che trattasi di un riempimento che alla fine serve a dare maggiori aree di parcheggio al centro storico da chiudere definitivamente alle auto recuperando la pedonalizzazione del molo Gallo e offrire un accosto sicuro alle navi in luogo di quello attuale?
Se l’ambientalismo non esce dalla genericità, se non declina la tutela con concrete politiche economiche che garantiscano all’isola non assistenzialismo, anche come banale reddito di cittadinanza o indennità di disoccupazione, ma sviluppo di attività economiche non andrà oltre il seguito attuale. Cioè sarà club di anime belle, positive, ma tali senza capacità di incidere concretamente.
LA NERA E IL PORTO
Messaggio 97274 del 06.08.2019, 09:19
Provenienza: l
HANNO RIGETTATO LE MIE PROPOSTE E ADESSO…….



Noto con piacere che L’associazione Italia Nostra continua ad opporsi all’idea dell’adeguamento delle banchine proposto dalla Pubblica amministrazione.
Voglio ricordare a questa Associazione che il consigliere di minoranza Luigi Lanera, è stato L’unico esponente politico locale ad opporsi a questo progetto è che addirittura in consiglio comunale ha proposto soluzioni alternative . In quella occasione , in consiglio comunale , ho potuto verificare la totale incompetenza e illogicità , che con il loro voto contrario alle mie proposte ,gli altri consiglieri hanno dimostrato.

Luigi Lanera

P. S
Chi è causa del suo mal pianga se stesso....... allusione ai risultati del voto.
L'ULTIMO SALUTO A SILVANO E ALBERTO
Messaggio 97273 del 06.08.2019, 09:07
IERI IL GIORNO DEL DOLORE E DELL’ULTIMO COMMOSSO SALUTO A SILVANO E ALBERTO




Si sono svolti ieri i funerali di due delle vittime elbane della tragedia di via De Nicola, (la terza, Maria Grazia Mariconda, 76 anni, moglie di Silvano Pescatori, ha ricevuto l’estremo addio venerdì scorso a Livorno)
Erano molte le persone che affollavano la chiesa di San Giuseppe - dove il parroco don Francesco Guarguaglini ha officiato il rito funebre prima della tumulazione nel cimitero della Misericordia
Una folla commossa fatta da amici parenti e semplici conoscenti ha voluto stringersi attorno ai familiari delle vittime - in particolare a Manola, figlia di Alberto Paolini, che dal giorno della tragedia sta facendo la spola con l’ospedale di Livorno, dove è ricoverata la madre, le cui condizioni di salute sono per fortuna sono sensibilmente migliorate e quello di Cisanello a Pisa, dove si trova la sorella Lisa, per la quale i medici del centro grandi ustionati non hanno ancora sciolto la prognosi .
Non poteva mancare a rappresentare il dolore di una città , il sindaco di Portoferraio Angelo Zini accompagnato da alcuni esponenti dell’amministrazione comunale.
Frattanto Il procuratore capo di Livorno Ettore Squillace Greco, che coordina in prima persona le indagini , ha aperto un fascicolo per disastro colposo.
Si attendono i risultati delle autopsie effettuate la settimana scorsa a Pisa che potrebbero fornire importanti elementi ai fini investigativi. A breve dovrebbero essere assegnati gli incarichi per le necessarie perizie tecniche. Al momento non risultato indagati.
pino
Messaggio 97272 del 06.08.2019, 08:28
Provenienza: pf
ma un controllino da parte di qualche funzionario ESA su quanti set sono stati distribuiti e su quanti appartamenti e fondi esistono non si può fare? ho l'impressione che qualche cosa non quadri
Istituto Tecnico Commerciale
Messaggio 97271 del 06.08.2019, 08:12
In questo blog, imperversano i latinisti, e pensare che il latino si considerava ormai una lingua morta. Forse le relative sporadiche citazioni in questa lingua, vogliono evidenziare un presunto livello culturale superiore di chi le usa
Ma che significano le due frasi di due post precedenti:
il 1 "Pecunia deest"
il 2 "Det tibi pacem vivere pacificae"?
ITALIA NOSTRA
Messaggio 97270 del 06.08.2019, 05:01
NUOVI PIAZZALI E BANCHINE PORTUALI A PORTOFERRAIO, ISOLA D’ELBA
L’intervento di maggiore impatto ambientale e culturale dai tempi della costruzione degli Altiforni




Tutte le associazioni ambientaliste e culturali bocciano il progetto dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale che prevede l'ampliamento dei piazzali e delle banchine a Portoferraio. Ma le associazioni non sono per il NO, sono per il SI, hanno tantissime idee, tantissime proposte per risolvere i problemi della città e dell’isola.
Noi ci siamo per affermare che siamo propositivi, per vivere in un ambiente risanato. Noi diciamo SI alle navi piccole e medie che già, e sono circa un centinaio l’anno, arrivano a Portoferraio, SI alle grandi navi ma in rada, SI al controllo delle emissioni e dei carburanti delle navi e dei traghetti, SI alla valorizzazione della nostra zona portuale, SI al miglioramento dell’accoglienza, SI alla nascita di un accesso al centro storico della città tutelato, razionale, elegante, permanente, SI alla navigazione minore locale e tra isole, SI al miglioramento del benessere dei visitatori, SI a non considerare Piombino il solo accesso all’Elba, ma comprendere Campiglia con le ferrovie e Pisa con l’aeroporto.
Dei “gabbioni”, spesse reti metalliche anti-terrorismo (?) messe lungo decine di metri all’Alto Fondale qualche anno fa, rimane una traccia simbolica poco prima del molo del Gallo: è bene darci un’occhiata ogni tanto. Il Comune di Portoferraio ha già preso una posizione ufficiale pur aprendo al dialogo in seguito a critiche durante l’ultimo Consiglio comunale. Italia Nostra chiede: qual è l’opinione dei sindaci elbani e dell’Arcipelago Toscano al progetto dell’Autorità Portuale? L’Amministrazione di Portoferraio ha accettato perché interpreta come un miglioramento la trasformazione, in parcheggio e rampa di sbarco, dell’ingresso alla città medicea, già centro storico, ai piedi degli imponenti bastioni, nel cuore della rada di Portoferraio. C’è una contraddizione. Sarà l’intervento di maggiore impatto ambientale e culturale dai tempi della costruzione degli Altiforni nel 1900. Devastante, irreversibile.
Noi vogliamo vivere a Portoferraio, all’Elba, nell’Arcipelago Toscano, ma vogliamo vivere bene.
Un pensiero va all’indimenticata Collana "Memoria e Progetto” sull’Elba e Portoferraio, curata da Marcello Pacini nel 1998, con la quale fu pubblicato uno studio su Cosmopoli a firma del prof. Amelio Fara, tra i massimi studiosi di architettura delle fortificazioni, insieme ad altri testi fondamentali sulla città scritti da Rino Manetti e Giuseppe Massimo Battaglini, quest’ultimo neoconsigliere e responsabile per la Cultura del Comune stesso. Ecco il messaggio ai portoferraiesi che derivò dalla sua presentazione all’Auditorium De Laugier con l’allora Assessore Massimo Scelza: “bisogna raccogliere la sfida, operare un restauro minuzioso in tutte le direzioni. Portoferraio può essere un'attrazione straordinaria per l'Europa intera e l'obiettivo non è utopia, non è infinitamente costosa l'idea di recuperare questa meravigliosa macchina da guerra con molto discernimento e mano leggera”.
Può il solo Angelo Zini, neosindaco dall’enorme responsabilità morale e civile, accettare un progetto così invasivo e stravolgere per sempre la sua città? Si legge nell’introduzione: “L’augurio è che questi volumi siano in qualche modo per non smarrirsi in tale processo di trasformazione, evitando di renderlo banale, radicando un progetto di futuro in un passato nobile e vigoroso in un momento in cui, più che in altri periodi storici, il domani ha un accentuato carattere di incertezza e di indeterminatezza."
VALDANA
Messaggio 97269 del 05.08.2019, 22:56
Provenienza: ELBA
certo che per te, vaporino che ami passeggiare lungo il porto sentendo solo il rumore delle onde( e se sei fortunato il puzzo di bottino) ,gli spettacoli che organizzava il Regini e la bella atmosfera di un paese VIVO devono averti fatto passare anni da incubo,magari sarai rimasto chiuso in casa a patire il caldo mentre un paese viveva splendide estati...nel frattempo il buon Regini,anche senza politica,si è affermato nel lavoro,nell'editoria,negli spettacoli,nel sociale.....mi piacerebbe leggere il tuo di curriculum....
det tibi pacem vivere pacificae
Enrico Tonietti
Messaggio 97268 del 05.08.2019, 21:52
Provenienza: Porto Azzurro
Leggo, con stupore, il tranchant giudizio politico, da parte di un sostenitore dell' Amministrazione in carica, nei confronti di Federico Regini. Inusuale, in primis perchè effettuato sulla base di congetture, e poi soprattutto perchè, in genere, più che criticare il futuro operato altrui, in genere, si tende a sventolare i propri successi presenti. In questo caso, avrebbe anche fatto presto...se si considera che l'evento clou dell'estate longonese è stato il concerto di simpatici ottuogenari.
Si dirà che mancano i soldi. Anche qui avrei da ridire. Aspetto sempre, da quando ero consigliere di minoranza - dal 2012 al 2017 - la famosa assemblea pubblica che avrebbe chiarito le colpe dei dissesti del nostro Comune. Aspetto e spero. E poi, i soldi non dovrebbero mancare, quest'anno aumento della Tari, della Tosap, soldi dal porto... boh, i conti non tornano.
Tornando a Federico, condivido i positivi giudizi sulla persona, aggiungo che sarebbe un buon amministratore e per me, che ho il piacere di frequentarlo, anche che è un ottimo amico.

Enrico Tonietti
calo turismo
Messaggio 97267 del 05.08.2019, 21:36
Provenienza: turista
Messaggio 92891 del 11.11.2018, 15:02
riinvio questo messaggio lo ho postato...
Salve ISTITUZUZIONI,
riscrivo a fronte del forse imminente aumento della tassa di sbarco, la quale sembra che dal momento della sua emissione, le cose vadano molto peggio.
Scrivo perchè leggo le recensioni di turisti e elbani i quali si lamentano di moltissime cose, esempio:
strade malconce, lavori fatti alla "baroccio" spesso durante il periodo turistico, si vuole ridurre ancora di più l'ospedale,
molte multe parcheggio d'estate, perchè fate poco o nulla per agevolare la sosta.....comodo fare parcheggiare poi verso l'ora di pranzo passare a incassare!!!
siete riusciti a togliere una macchina che era sul bordo della strada perchè veniva il PRESIDENTE della REPUBBLICA ITALIANA, altrimenti sarebbe ancora lì..boia avete sempre per il sottoscritto tagliato tutta l'erba per tragitto che percorreva....
i comuni chiedono il massimo da chi ha le seconde case luce imu acqua tari
...ma NON vi vergognate a presentare costantemente i bilanci in ROSSO, provate ad andare a vedere tutto il LAVORO NERO che circola, poi quello che ho letto su questo blog sembra che il proprietario di Moby-Toremar non ha ancora pagato l'acquisto di Toremar... non divago di più ....gli euro di questa tassa dove vanno a finire, è possibile avere un documento ufficiale al quale verificare l'uso di essa ?
Per Federico (il grande)
Messaggio 97266 del 05.08.2019, 20:06
Provenienza: Capoliveri
Ciao Federico, complimenti per la sottile satira, sulle comiche elbane. Avrai notato che purtroppo all'Elba manca qualche turista, quel che invece abbiamo ad oltranza è i saputoni, ormai temerari ed impavidi maestri del blog, dispensatori di consigli, giudizi, progetti e prospettive.
Il guaio è che molti, quelli che quotidianamente dispensano lezioni, a volte anche spingendosi a giudizi sulla persona, hanno solo tempo libero per blaterare sulla tastiera.
La tastiera pone pure seri rischi sanitari, infatti all'Elba non sono pochi i soggetti affetti dal favismo.
A mio umile parere serve chiedere a Livorno lo spostamento del Caprilli, anche l'ippica è un buon passatempo.
In gamba!!!!!
Vaporino pro Barista
Messaggio 97265 del 05.08.2019, 19:53
Provenienza: Porto Azzurro
Mi sa che stavolta qualcuno dei Papi Boys è andato un po' oltre. Scomodare Dio per impedire una candidatura di Federico a possibile Sindaco è quasi un autogol. Il solo far ricordare i tempi in cui era Federico l' Assessore alla cultura, rende il confronto impietoso. Spettacoli e manifstazioni culturali avevano reso il paese sempre vivo e stimolato intellettualmente. Ora l'evento dell'estate è stato il concerto dei Camaleonti... Comunque concordo con la descrizione che hai fatto di Federico come persona, come scrittore ecc...Sbagli sul Regini politico, è stato e potrebbe essere un ottimo amministratore.
Dino
Messaggio 97264 del 05.08.2019, 17:37
Provenienza: Portoferreio
buongiorno paesani e camminando sono deluso che questa isola che amo. viene gestita da persone non competenti è finita questa estate abbiamo avuto un crollo da paura sono andato nei paesi più frequentati la sera e non c’è nessuno a chi date la colpa ?le amministrazioni? Le navi ?sono sicuro di andare via qui non cresci (sprofondi) con rammarico
Spettatore
Messaggio 97263 del 05.08.2019, 17:29
Provenienza: Portoferraio e dintorni
problema risolto
et voilà!!
http://albopretorio.comune.portoferraio.li.it/AlboOnline/dettaglioAlbo/805665;jsessionid=D1CE2FA04A86DD64129DC63DB3BE6BBB.tomcat

sarà l'inizio.........

Redazione
Caro amico sembra proprio il problema rimarrà tale e quale, infatti la pagina da te evidenziata non funziona...misteri comunali o cosa?
Federico (il barista) Regini Scrivi a Federico (il barista) Regini
Messaggio 97262 del 05.08.2019, 17:09

Boia, ho letto che un amico anonimo longonese invoca addirittura Dio affinché un domani non mi candidi a Sindaco , bada che ci vuole molto meno, basta dirlo a mia moglie , che è cmq in odor di santità dal momento che mi sopporta, ma scomodare l’Altissimo e Onnipotente per questo mi lascia piacevolmente perplesso… ti faccio cosi paura eh!?.
Che lo scrittore del post fosse un po' veggente/apocalittico l’ho capito dal seguito, perché nel caso mi attribuisce già delle alleanze e delle scelte nette che farebbero sprofondare Porto Azzurro nell’Ade, mentre a quel che so, invece, le stanno già costruendo gli attuali amministratori (le alleanze e le scelte sulla gestione del porto).
Sul fatto che sia negato in politica non concordo e non per mera presunzione, ma semplicemente perché tante persone hanno apprezzato a distanza di anni quello che avevo fatto (infatti lo vedo replicato cambiando il nome, fa piacere cmq, segno che non sbaglio ), magari sono la minoranza, perché la maggioranza ci ha negato di vincere le successive elezioni.
Negato in questo senso è un dato di fatto, in democrazia chi vince governa e mi sono fatto da parte, pur dando sempre una mano quando richiesto, perché il comune non è mica una cosa mia, non va in successione, non rientra nell’asse ereditario.
Vabbè, peccato, non sapete cosa vi siete persi, Patto Azzurro era un gran bel gruppo e avrebbe governato bene, sono un po' veggente (non apocalittico) anche io, perché ognuno lo è per quel che fa comodo.
Concordo con il signore quando scrive che sono “persona stimabilissima, scrittore pregevole e di successo, intrattenitore impareggiabile, showmen piacevolissimo” , ti lovvo abbestia.
Concludendo… Il candidarmi a Sindaco non è davvero, per ora, una priorità, per cui tranquillizzo l’anonimo amico Longonese, stai sereno (come disse Renzi a Letta), lascia pure le tue preghiere e Dio per qualcosa di più serio, le follie caro mio sono altre, non di certo un Regini in comune. ...E magari firmati, così ti saluto .
X l'Arrotino
Messaggio 97261 del 05.08.2019, 17:01
Io so che nel vostro mondo idealista c'è sempre un nemico o un potere forte come scusa generale e sempre valida. Benvenuto però nel mondo reale, dove anche la campagna elettorale perpetua deve farsi da parte.
La legge di bilancio non è una scusa, è la più grande pratica burocratica italiana. Fai una cosa furba, il prossimo commento lo pensi e te lo segni nel calendario a metà/fine febbraio. A quel punto possiamo metterci qui a ragionare di mercati, sovranisti, spread, consenso etc etc...
Portoferraiese
Messaggio 97260 del 05.08.2019, 15:48
Che via fucini sia diventata pedonale haimè non è uno scherzo!!! Sul sito del comune è già stata pubblicata l’ordinanza...
Il senso di questa scelta è abbastanza banale....ennesima dimostrazione che la politica fa l’interessi di un privato a discapito della collettività..... vuoi vedere che compare qualche suolo pubblico allargato???
L'ARROTINO
Messaggio 97259 del 05.08.2019, 15:26
Provenienza: CAPOLIVERI (PAOLINO L'ARROTINO)
E' da mesi che la lega (non da sola) ha i numeri per governare, la legge di bilancio a mio avviso (ora..) è solo una scusante, ad ogni modo con quei numeri, prima o poi l'espressione del presidente del consiglio sarà ad appannaggio loro, per cui in quel momento vedremo i mercati come si comporteranno, e di conseguenza l'andamento dello Spred, vera spada di Damocle per gli italiani.

Paolino l'arrotino-
isolanapoleone
Messaggio 97258 del 05.08.2019, 15:10


Per Frangioni l'adeguamento tecnico funzionale non si deve fare.

Una ventina di navi da crociera l'anno, più grandi delle attuali, che possano attraccare toglie il sonno.
Tutti ecologisti sono, ma poi Portoferraio è invasa dalle auto a tutte le ore.
Questi osservatori hanno mai per caso pensato che ampliando l'alto fondale si amplia il piazzale, si amplia il parcheggio si può chiudere il parcheggio del Gallo e liberare la darsena dalle auto?
E poi rimane un tema da affrontare, se si chiude alle navi da crociera che forse in apertura e chiusura della stagione rappresentano un beneficio per l'economia locale che altrimenti vede stagioni sempre più brevi, di che vive l'isola?
Il tema è questo, non un allungamento di un molo e un ampliamento di un piazzale che peraltro insistono su uno specchio acqueo che ha conosciuto l'influssi della quarantennale attività siderurgica.
Il tema è che i giovani, tanto più se laureati, se ne vanno perchè non c'è lavoro idoneo e non c'è neppure un lavorio istituzionale per attirarlo.
Sembra sempre che questa sia un'isola di anime belle che vivono di aria e di mare, lavorano poco, diciamocelo, hanno campato molto a spese dei contribuenti (leggi pagamenti indennità di disoccupazione per l'inverno), non intendono sforzarsi per costruire il futuro.
la parola d'ordine è: stare fermi e lamentarsi non se ne può più!
G.PIETRI A S.ILARIO
Messaggio 97257 del 05.08.2019, 14:56




Giuseppe Pietri,a Sant’Ilario




Giovedì 8 agosto ore 21,00 nel luogo natio di un grande compositore elbano Giuseppe Pietri,a Sant’Ilario ci sarà una festa commemorativa in suo onore organizzata dall ‘Associazione Club La Bohème di Lucca.Saranno coinvolti la banda di Portoferraio ,il Coro di Marina di Campo ,soprani e tenore che canteranno i duetti più belli e significativi dell’Operetta dell ‘Acqua Cheta e infine una grande festa paesana in piazza in onore della goliardia e della gioia ,emozioni e sentimenti caratteristici della personalità dell’uomo Giuseppe Pietri .
Capoliveri
Messaggio 97256 del 05.08.2019, 14:43



Nello Daniele in concerto il 6 agosto a Capoliveri



Nello Daniele in concerto domani sera, 6 agosto, a Capoliveri.
La piazza capoliverese accoglie il cantautore napoletano che con le sue melodie, insieme all’indimenticato fratello Pino Daniele, ha raccontato la storia dei nostri giorni e della sua città attraverso un sound unico che ha contraddistinto la musica pop italiana in tutto il mondo.
Nello Daniele con la serata “A tamburo battente”, proporrà tanti brani del suo repertorio e melodie uniche nel ripercorrere la storia musicale del fratello Pino.
Sul palco ci sarà il musicista Carlo Faiello, uno fra i più grandi cantautori della musica popolare italiana che farà cantare e ballare la piazza insieme alla sua band, per una serata di puro sound italiano da non perdere.

La serata è organizzata da Pro Loco Capoliveri in collaborazione con il Comune di Capoliveri
CINEMA TEATRO FLAMINGO
Messaggio 97255 del 05.08.2019, 14:39
Provenienza: CAPOLIVERI
gigino
Messaggio 97254 del 05.08.2019, 14:25
Provenienza: Campo
X ANDREA COSTANTINO
Da noi si usa dire:anco i topi hanno la tosse.
Prima di criticare gli altri,fai una riflessione:cosa ho combinato io nella vita?Pensaci bene e rifletti:alla tua età ti ritrovi a fare un servizio da € 190 al mese.....................che Capo !!!!
MINISTRO DELLA SALUTE? CODICE NERO!
Messaggio 97253 del 05.08.2019, 12:04
Provenienza: Portoferraio
In riferimento al messaggio n.97256 del sito (Nuovi codici colori per i Pronto Soccorso)

La Ministra Grillo, come da consuetudine M5S, non ci capisce niente dei Pronto Soccorso. Il problema di questi ultimi non sono dei codici "vecchi" di priorità, ma la mancanza di medici e infermieri.
Ma alla fine i Pentastellati fanno quello che vogliono senza sapere cosa stiano facendo e nemmeno le conseguenze. Ce li meritiamo purtroppo!
cavalier jenny
Messaggio 97252 del 05.08.2019, 11:51
Provenienza: ponticello
Per ora bel mi' Ferrari!! Ed è tutto dì. Via Fucini pedonalizzata a che serve? è come dì tappamo un pezzettino di spalla a una donna gnuda. E il Chicchero dov'è finito?. E andato a calà il palamito? Ed il lezzo e le buche in tutto il paese, ops città e guida dell'isola come la giunta ci tiene a precisare? Aiutoooooooo
CAMPO EVENTI ESTATE 2019
Messaggio 97251 del 05.08.2019, 11:47
Provenienza: Campo nell'Elba


FESTA PATRONALE DI S. GAETANO



Tutto pronto a Marina di Campo per la Festa Patronale di San Gaetano. L’inizio dei festeggiamenti è previsto per mercoledì 7 agosto, alle ore 21.30 presso la Chiesa Parrocchiale di San Gaetano dove verrà celebrata la Santa Messa Solenne cantata dalla “Schola Cantorum San Gaetano”. Alle 22.30 avrà inizio la processione che come di consueto si snoderà per le vie del paese. A seguire la statua del Santo Patrono sarà collocata su una imbarcazione per la tradizionale benedizione del mare. Durante la serata tutti coloro che interverranno alla festa possono approfittare per fare dello shopping presso le attività commerciali che per l’occasione proporranno tante offerte e infine ascoltare della buona musica proposta in varie zone del paese. Alle 24 i festeggiamenti si concluderanno con lo spettacolo piromusicale sul golfo di Marina di Campo.
PORTOFERRAIO EVENTI 2019
Messaggio 97250 del 05.08.2019, 11:36
PROLOCO LACONA
Messaggio 97249 del 05.08.2019, 11:33
Provenienza: CAPOLIVERI


CONFERMATA PER IL 2020 UNA TAPPA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI eBIKE eENDURO A LACONA.

L’ELBA EBIKE CUP tornerà il 25 Aprile 2020. Così e’ stato deciso dagli organizzatori (Asd Lacona e Pro Loco Lacona) in accordo con la società Race Events, ideatrice del campionato italiano di eEnduro eBike powered by Specilaized..
Dopo il successo ottenuto nella tappa di quest’anno, si stanno già iniziando i preparativi per accogliere i partecipanti e creare delle prove speciali all’altezza della competizione.
Si rende nota quindi la data nella speranza che non si accavallino altri eventi che potrebbero penalizzare lo svolgimento della manifestazione come già successo quest’anno.
ministero della salute
Messaggio 97248 del 05.08.2019, 11:25
BASTA ATTESE AL PRONTO SOCCORSO: nuovi codici di priorità e tempi d'attesa certi.


In Conferenza Stato-Regioni abbiamo dato l’ultimo ok ai nuovi codici che saranno utilizzati nei Pronto Soccorso. Il vecchio sistema sarà infatti presto abbandonato. Saranno utilizzati dei numeri, dall’1 al 5, che non indicheranno solo l’urgenza, ma daranno un riferimento preciso sui temi di attesa in termini di minuti, che va dall'accesso immediato per l’emergenza all'accesso fino a 240 minuti per le situazioni di non urgenza.
È un altro intervento che rende il mondo della salute più trasparente e vicino ai cittadini. Perché, non dobbiamo mai dimenticarlo, in Italia abbiamo il migliore sistema sanitario del mondo, anche se gli avvenimenti spiacevoli fanno più notizia e troppe volte si parla – sbagliando – in termini negativi di questo settore.


Giulia Grillo Ministro della salute
COME ERAVAMO
Messaggio 97247 del 05.08.2019, 10:39
Provenienza: Campo nell'Elba
CAMPO COM’ERA 2019 I GIORNI DELLA CULTURA
Pianosa com’era: incontro e proiezione video



Lunedì 5 agosto 2019 ore 21.30 piazza del Comune a Marina di Campo Continuano le attività del progetto Campo com’era del Comune di Campo nell’Elba che vede coinvolte tutte le Associazioni culturali del territorio: Associazione Amici de La Pila, Associazione culturale La Ginestra, Associazione per la Difesa dell’Isola di Pianosa Onlus, Centro culturale Sant’Ilario, Circolo culturale Le Macinelle, Circolo degli Amici di Campo, Gruppo storico culturale La Torre con il coordinamento dell’Associazione Amici di Montecristo.
Per l’estate 2019, le Associazioni hanno proposto di dare una prospettiva più ampia al progetto includendo iniziative di approfondimento degli aspetti storici, artistici e culturali del territorio. Le iniziative sono confluite nel programma generale dal titolo “Campo com’era. I giorni della cultura” con l’obiettivo di ampliare l’offerta delle iniziative cultuali per la valorizzazione del patrimonio culturale tangibile e intangibile del territorio. Si mostra soddisfatta l’assessore alla cultura, Chiara Paolini: “il progetto è un ulteriore strumento per approfondire le peculiarità del territorio”.
Ogni abitato porta con sé una storia di memorie, tradizioni e arti che testimoniano la dedizione degli abitanti per il territorio e la sua cura. Attraverso incontri, racconti, storie e aneddoti, filmati e mostre fotografiche si ripercorrono le tracce che la storia ha sedimentato e, insieme, si ricordano i tempi passati. -La Pila, formatasi intorno alla fontana dell’acqua, tanto preziosa per le coltivazioni e gli allevamenti, è da sempre crocevia di incontro e di scambi. -Con il centro storico e il porticciolo dominati dall’antica torre, Marina di Campo si specchia nel golfo abbracciandolo con la sua spiaggia di sabbia dorata. –L’Associazione per la difesa dell’isola di Pianosa ONLUS è da sempre impegnata per valorizzare ogni angolo di quest’isola, riscoprendone la storia e i suoi protagonisti; grazie a noi, ai nostri libri, ai nostri racconti, e alla nostra mostra, anche Pianosa ha un passato conosciuto e visibile, prerogativa per costruirne il futuro. -San Piero si mostra in tutto il suo fascino con la chiesa di San Niccolò, la fortezza e il suo imprescindibile paesaggio legato alle cave di granito. -Sant’Ilario é tutta raccolta intorno alla chiesa e alla sua famosa piazza di granito; passeggiando per i vicoli fioriti e sotto le “voltine” ancora riecheggiano le note del maestro Giuseppe Pietri. -Seccheto, piccolo borgo costiero della Costa del Sole, nelle sue valli si estendevano le antiche cave di granito; dalle sue spiagge si ammira un mare indimenticabile.
Il percorso del progetto è ricco e articolato. Dopo la mostra di cartoline storiche e gli approfondimenti del mercoledì a Marina di Campo, a cura del Gruppo storico culturale La Torre, che continuano durante il mese di agosto, vi ricordiamo: Pianosa com’era, stasera lunedì 5 agosto alle ore 21.30 in piazza del Comune a Marina di Campo con la proiezione di un video di Pianosa degli anni 1958-60. Ancora il 21 agosto ore 21:30: San Piero cent’anni di ricordi, alla Fortezza di San Niccolò. Dal 19 agosto al 7 settembre: La Pila com’era, mostra di foto storiche presso la chiesa di San Martino. Il 28 agosto è prevista una visita guidata alla rinnovata mostra permanente di Pianosa com’era presso l’ex ufficio postale di Pianosa, in collaborazione con la Biblioteca comunale di Campo nell’Elba. Tutti gli aggiornamenti del programma sono su facebook Campo com’era.
X Paolino L'arrotino
Messaggio 97246 del 05.08.2019, 09:44
La lega non vuole andare alle urne semplicemente perché non può.
Non si tratta di poteri forti, dell'Europa, di mercati o dei teletubbies, ma tutti i governi, passati e futuri, in questo preciso momento dell'anno devono discutere e approvare la Legge di Bilancio.
Questo ha due ripercussioni fondamentali: la prima è che se non venisse approvata praticamente manderebbe in stallo comuni, province, regioni e in modo più o meno diretto imprese etc...; la seconda è che buona parte delle promesse fatte agli elettori (e agli sponsor della campagna elettorale, i cosiddetti lobbisty, che finanziano,fisiologicamente o patologicamete, TUTTI) vengono concretizzate proprio in quella legge.

Chiedo scusa a chi mastica di diritto amministrativo/basi dell'educazione civica per aver trattato in questo modo brutale l'argomento.
Florio Pacini Scrivi a Florio Pacini
Messaggio 97245 del 05.08.2019, 09:44
Provenienza: Isola D'Elba
Per Europeista convinto.
La motivazione è molto semplice: Salvini sa benissimo che se fa cadere il governo non si va automaticamente ad elezioni. Il capo dello stato per legge, deve prima stabilire che non ci sia una maggioranza alternativa in parlamento. Quindi da incarico esplorativo allo stesso Conte che con i voti dei 5 stelle del PD e di Forza italia avrà una maggioranza più solida dell'attuale. Ecco perché Salvini accetterà tutti i ricatti dei 5 Stelle, (anche se fa finta di fare il duro) perché diversamente perde la sua poltrona e quella di tutti i leghisti al governo e sopra tutto la possibilità di continuare a cantarla come preferisce.
Florio Pacini
GIÙ LE MANI PERDIO!
Messaggio 97244 del 05.08.2019, 09:08
Provenienza: Giovanni Frangioni
NO AI PALAZZI GALLEGGIANTI.



Quella proposta dell’Autorità di Sistema portuale che per Cosmopoli Rinasce era già nel proprio programma di governo.
Quella proposta di adeguamento tecnico che prevede l’allungamento della banchina dell’Alto Fondale, più tutti gli altri interventi che riguardano il Molo Gallo e la Calata Depositi, Portoferraio non può permettersela.
L’adeguamento tecnico funzionale, dalla definizione morbida ma dal contenuto duro, consente all’Autorità di Sistema di modificare le destinazioni funzionali non essenziali. Cioè, modifiche non essenziali dal punto di vista funzionale o strutturale.
La parte che riguarda il rispetto dell’ambiente, la storia e i valori di quel luogo pare non riguardarlo. Si allunga la banchina per renderla funzionale agli attracchi delle navi da crociera.
Ma al di là di questi elementi, c’è un punto fermo sul quale soffermarsi.
Quella proposta che “Cosmopoli Rinasce” aveva già fatto propria, come lista trasversale poi diventata giunta delle larghe intese, nel suo programma di governo, magari pensando ad un progetto “nuovo e utile per il futuro di Cosmopoli”, ci fa interrogare all’involuzione di persone che provengono dalla sinistra, dal mondo ambientalista e dall’area storica e culturale che preliminarmente hanno scelto, in nome del futuro una cosa vecchia e dannosa. Dobbiamo rimuovere l’idea che tutto si può modificare, senza il rispetto dell’ambiente e della storia e dei valori che la militanza a sinistra ci ha trasmesso.
Mettersi l’abito del verde dell’ambientalista nei giorni di festa e rimetterlo subito nell’armadio, è irritante oltre che ingiusto.
Non siamo tra l’altro di fronte a nessuna emergenza che imponga quella scelta.
Il chiaro invito è che la nuova giunta rinunci chiaramente a quel progetto di allungamento della banchina. Anzi non doveva far parte neanche del programma elettorale, con il quale ci si è presentati ai cittadini.
E’ un progetto che sfiducia e alimenta il pessimismo.
Certo è, che molti cittadini esprimeranno la loro contrarietà. Lo dovranno fare anche per chi da poco è nato e chi non è nato ancora.

Giovanni Frangioni
LA MIGLIORE DELLA SETTIMANA
Messaggio 97243 del 05.08.2019, 08:38
Provenienza: lizzi , lazzi e amministratori pazzi
IL PAESE CHE CAMBIA TRA………INTITOLATORI E CONVERTITORI



Se le voci correnti sulla ventilata chiusura di Via Renato Fucini per convertirla in piazzetta Fucini fossero vere, Portoferraio in campo amministrativo potrebbe vantare un un altro record , infatti dopo il Sindaco “Intitolatore” ci potremmo fregiare della nuova figura di un Sindaco “ Convertitore” .
Ci auguriamo che sia solo boutade degli ipercritici cittadini ferraiesi che vedono in quella strada una scorciatoia per il Porto e se si ha fortuna di una decina di parcheggi gratuiti e non una ennesima donazione per chi vorrebbe e potrebbe usare per i suoi interessi commerciali magari installando qualche altro Gazebo con pedana tipo “ring” vista la facilità con cui sono stati concessi per la città negli ultimi anni, a scapito dei pedoni e dei posti auto…..
Ma certo sarà il solito scherzo dei soliti buontemponi , perché non vorrete mica che questa nuova compagine di “rinascenti “ si presti a somigliare alle vecchie amministrazioni vere e proprie concessionarie.

Oggiù ragazzi siamo seri è proprio uno scherzo non potrebbe essere altro!
E QUI COMANDO IO E QUESTA E' CA(O)SA MIA....
Messaggio 97242 del 05.08.2019, 08:09
IL PORTO DEL FAI DA TE ……MA STAI ZITTO E DAI RETTA A ME




C’è caos sul porto?....No problem , ci penseranno i bravi docks che come da ordini tassativi ricevuti, devieranno, respingeranno e tuteleranno il traffico chiudendo strade di accesso con improvvisate plastiche catene e respingeranno i cittadini con la consueta eleganza che nasconde il severo cipiglio di chi deve legare l’asino dove vuole il padrone . I Vigili? La sparuta compagine sarà come sempre silenziosa spettatrice di cotanto caos portuale e niente potrà contro al volontà delle compagnie che di riffa o di raffa si sono spartite l’area portuale provocando chilometriche file di auto sotto il sole con turisti e cittadini incazzati che smoccolando si devono arrangiare…insomma o bere o affogare questo è quanto hanno stabilito i padroni dei vapori..che verranno premiati con l'ampliamento della banchina d'imbarco...esticazzi!
Anche in Italia si fa così ?
Messaggio 97241 del 04.08.2019, 20:28
Provenienza: Elba
4 AGOSTO 2019
Lanciano frigorifero dal dirupo tra le risate: “Ecco come si ricicla”. Ma per loro finisce male
Lo scaricano dal furgone e poi, a favore di telecamera, lo gettano dal dirupo in una zona verde. Due uomini, ad Almeria, in Spagna, hanno buttato un frigorifero dalla strada mentre si riprendevano col telefono, tra le risate. La Guardia Civil li ha però identificati e costretti a recuperare l’elettrodomestico (come si vede nel video). All’autore del gesto è stata data una multa di 45mila euro.
isolanapoleone
Messaggio 97240 del 04.08.2019, 20:20
Ha ragione Attilio che va valorizzato il centro di Portoferraio, ma le auto nessuno le ha mai volute togliere. nemmeno hanno ridotto i permessi ai soli residenti e ad una auto per nucleo familiare. Anzi, nel tempo, lo hanno dato a tutti, o quasi.
Ma questo può essere fatto insieme alla sistemazione del porto che scoppia perchè non c'è alternativa alla nave per arrivare all'isola, dato che questo aeroporto tutti a parole lo vogliono e poco o niente fanno a partire dai sindaci e dai relativi comuni che potrebbero investire li la tassa di sbarco.
Mobilità elettrica all'Elba quando?
Messaggio 97239 del 04.08.2019, 19:33
Provenienza: Portoferraio
Quest'anno all'Elba sono aumentati gli arrivi di auto elettriche tra i turisti e banalmente, nel 2019, l'Elba non dispone nemmeno di una colonnina di ricarica pubblica.
Beh, come al solito dobbiamo stare 10 anni indietro rispetto al "continente".
Considerazioni su alcuni post precedenti
Messaggio 97238 del 04.08.2019, 17:20
Provenienza: Porto Azzurro
Il barista, futuro possibile sindaco del nostro paese?
Anonimo, ma che t'ha dato di volta il cervello?
Dio, ne scansi e liberi: quello si rimette col gruppo perdente dei ragazzotti della sinistra del nostro paese e insieme,sulle orme della complice amministrazione precedente, ragazzotti di buona famiglia ma digiuni di esperienza politica e di buon senso, ritornano all' attacco per cedere a qualche rinnovata "Porto Azzurro Innovation" o al contiano gruppo sempre ricorrente, per 20 anni il nostro porto per una "ragguardevole somma annua di 20.000 euro" o giù di lì! (Che follia!) E' persona stimabilissima, scrittore pregevole e di successo, intrattenitore impareggiabile, showmen piacevolissimo, ma negato alla politica, come già dimostrato nel precedente fallimentare mandato pinottiano.
Riguardo poi l' attuale assessore alla cultura, che dire? fa quel che può, è indubbio che si da da fare per cercare di dare un po' di respiro al nostro paese, che nonostante gli sforzi papiani viene ingiustamente accusato di giacere in stato di totale letargo.
C' è però da dire che dopo anni di fragorosi e frastornanti manifestazioni pseudo-canore una pausa ci voleva! La gente viene qui per riposare, respirare l' aria buona della zona porto, sentendo solo il piacevole riflusso delle onde del mare sulla banchina o il gioioso brusìo della gente che va sù e giù per la piazza e lungo il molo: in città ne ha fin troppo di confusione e rumore! Movida perpetua.
Si fa anche troppo, stante le dissestate finanze comunali. L' anonimo numero uno lamentava il mancato rifacimento della strada per la chiesetta di Monserrato! "Pecunia deest". La stessa sistemazione della zona di Terranera, devastata dalla burrasca invernale e il rifacimento di un tratto della diga foranea, venuto giù per la violenza dei marosi, sono stati possibili, a quel che risulta, per il finanziamento della regione. Apprezzabile la ricollocazione sul Monte Mar di Capanne, con uno spettacolare intervento aereo, della croce, simbolo del nostro paese, vittima anche lei di un terribile precedente fortunale .
PROLOCO MARCIANA MARINA
Messaggio 97237 del 04.08.2019, 17:03
Provenienza: MARCIANA MARINA
MARTEDI’ 6 AGOSTO A MARCIANA MARINA GIANFRANCO VANAGOLLI PRESENTA IL SUO NUOVO ROMANZO: BANDIERA A BRUNO PER LA “DILETTA MAURO”


Marciana Marina con il suo ricco calendario di appuntamenti culturali si presenta ancora una volta come il punto di riferimento della cultura della Costa Occidentale e dell’Isola d’Elba con il suo nutrito calendario di eventi dell’Estate Marinese 2019.
Martedì 6 agosto, alle ore 21,45, presso il Giardino della Biblioteca Comunale di Marciana Marina in Via Vadi, Gianfranco Vanagolli presenta nell’ambito del ciclo “Liberamente Libri” organizzato dalla Pro Loco di Marciana Marina, il suo nuovo romanzo: Bandiera a Bruno per la “Diletta Mauro”, appena pubblicato dall’Editore Ensemble.
Una storia “marinara” , affascinante in un turbinio di vicende e personaggi, ambientata negli anni ’30: sullo sfondo la navigazione nel Mediterraneo e Port Said. Un giallo avvincente dove l’arte di raccontare e la profonda conoscenza dell’autore per la vita marinara intrigano il lettore fino all’ultima pagina. Alessandra Fagioli accompagnerà l’autore nella presentazione del bel volume.
GIANFRANCO VANAGOLLI
BANDIERA A BRUNO PER LA “DILETTA MAURO”
Roma, Ensemble Editore, 2019

Il 3 gennaio 1936 il cargo Diletta Mauro lascia il porto di Genova per l’Africa orientale. Poche ore prima dell’inizio del viaggio uno dei suoi fuochisti, Gaetano Esposito, è stato trovato morto in mare per quello che le autorità di P. S. hanno giudicato un incidente. Col passare dei giorni, un giornalista del “Secolo XIX”, destinato ad Asmara come corrispondente di guerra, Tista Novaro, e il primo ufficiale di macchina, Gualberto Walz, raccolgono elementi tali da obbligarli a porsi degli interrogativi sulla personalità dello scomparso. Forse Esposito era invischiato nel contrabbando e vendeva il suo corpo negli ambienti omosessuali. Sicuramente, a bordo, si conduceva al di là di quanto ammettesse il suo ruolo. Novaro e Walz maturano il sospetto che egli potesse contare sulla acquiescenza di importanti livelli gerarchici.
Emerge come anomalo, ora, il comportamento del direttore di macchina, Amilcare Dundich, che vive ubriaco e non assolve i suoi compiti, facendo, in pratica, il passeggero. Novaro e Walz ne deducono che Dundich ripeta l’atteggiamento di Esposito per essere in possesso di cose già in mano al fuochista, capaci di rappresentare un motivo di ricatto. Non può non prendere piede, intanto, l’ipotesi che l’incidente di Genova sia stato, in realtà, un omicidio. Un segno che il giornalista e l’ufficiale stanno effettivamente intaccando del torbido viene da una successione di aggressioni e di intimidazioni cui sono sottoposti senza poterne riconoscere gli autori. Le loro indagini, comunque, proseguono e li portano a ritenere sempre più verosimile che sulla nave ci sia realmente chi ricatta e chi è ricattato.
Dopo aver fatto scalo a Napoli e dopo essersi dovuta proteggere da una burrasca con una lunga cappa a ridosso delle coste meridionali di Creta, reduce da una serie di pericolose emergenze in macchina, la Diletta Mauro giunge a Port Said. Da lì, superato il Canale di Suez, prosegue per Massaua, dove deve sbarcare il suo carico, destinato alle truppe italiane operanti in Etiopia. A tre giorni di navigazione dalla città muore improvvisamente Dundich. Si tratta di una morte apparentemente naturale, ma che Walz e Novaro inclinano a collocare nello stesso solco di quella di Esposito. Assistendo a un incontro di lotta, a Massaua, Novaro crede di poter dire che un Geno Maso, pennese sulla Diletta, sia stato il suo aggressore. Poco dopo egli parte per raggiungere Asmara, sullo sfondo di intensi movimenti di truppe e di mezzi.
Svuotate le sue stive e ricevuto un nuovo carico, la nave lascia Massaua per Mogadiscio. Da qui essa riprende il mare per tornare a Massaua con a bordo una nobildonna con un’alta posizione nella Croce Rossa, la duchessa Clelia della Tolfa, accompagnata da una giovane e bella somala, Myriam, che solletica gli appetiti dei marinai, usi a considerare le africane al loro servizio, e particolarmente del Maso. Durante la navigazione si odono degli spari, che Walz, come quasi tutti a bordo, attribuisce al fucile del primo ufficiale di coperta, Giusto Montuori, che è solito esercitarsi nel tiro a volo. Però deve constatare che Montuori non ha usato la sua arma e, pertanto, aggiungere un interrogativo agli altri con i quali già si misura. L’episodio suscita allarme nell’equipaggio, che si sente in pericolo e che, peraltro, teme, ottenebrato dalla superstizione, il fuochista subentrato ad Esposito, perché “portato a bordo da un morto”. Tale è il clima sulla Diletta Mauro al momento del suo ritorno a Massaua, dove caricherà coloniali per Livorno.
Nel porto eritreo, terminato il suo compito ad Asmara, ritorna anche Novaro, che riprende il suo posto a bordo, mentre Walz può salutare l’arrivo di un cacciatorpediniere, il Manin, sul quale in passato ha prestato servizio come tenente del genio navale. A bordo dell’unità egli ritrova un suo vecchio sottufficiale, che gli rivela come il comandante della Diletta Mauro, Cairo Frongia, già tenente di vascello su una torpediniera, sia stato costretto, dieci anni prima, ad abbandonare la Marina con l’accusa di avere una relazione omosessuale con la sua ordinanza. La rivelazione permette a Novaro e a Walz di aggiungere un tassello importante al quadro investigativo costruito fino ad allora, consistente nella fondata ipotesi di un legame sentimentale tra Frongia ed Esposito finito nel sangue. La situazione accelera i suoi tempi ad Ismailia, dove la nave deve rifugiarsi per una tempesta di sabbia. Qui due episodi tanto drammatici quanto imprevedibili, uno dei quali originato inconsapevolmente dal supposto menagramo, portano finalmente alla luce delle circostanze suscettibili di essere comprese senza difficoltà e un pacco di lettere compromettenti scritte da Frongia ad Esposito. E’ a Port Said, tuttavia, che il diorama scoperto a frammenti da Novaro e da Walz si illumina in tutta la sua ampiezza, comprensiva anche di significativi risvolti umani, con la confessione di Frongia di aver deciso del destino di Esposito e di Dundich. Il mare aperto, dove non giunge più la luce del faro di Port Said, diviene la tomba di Frongia e dell’incubo che ha attanagliato per due mesi la Diletta Mauro.
EUROPEISTA CONVINTO
Messaggio 97236 del 04.08.2019, 16:35
Provenienza: CAPOLIVERI (PAOLINO L'ARROTINO)
Non riesco a comprendere il motivo per cui la lega continua a sostenere questo governo e non andare alle elezioni visto i sondaggi che darebbero una vittoria certa e assoluta.
E' una mia modesta considerazione, ma presumo che in questo momento l'Europa non accetterebbe un' Italia sovranista, figuriamoci i mercati....., e questo gli addetti ai lavori lo sanno benissimo.
Attilio
Messaggio 97235 del 04.08.2019, 13:43
Provenienza: Portoferraio
Ho letto l'articolo di Italia Nostra e da semplice cittadino ed elbano da sempre non posso che tristemente condividere le preoccupazioni espresse.
Aumentare il flusso delle crociere senza le strutture di supporto indispensabili di cui non si vede nemmeno l'ombra proprio come quegli ombrosi viali alberati sotto le cui fresche frasche dovrebbero sfilare i turisti in visita alla città di Cosimo, rappresenta ancora una volta un modo cieco di fare turismo.
Non posso addurre valutazioni professionali di competenze che non possiedo, ma posso esprimere il mio punto di vista pratico, vissuto e assolutamente super partes.
Il centro storico di Portoferraio è un incanto visto dalle più disparate prospettive, ma non non è la stessa cosa quando vi si entra e si vuole intraprendere un qualsiasi percorso alla scoperta della tanto declamata Cosmopoli: vie congestionate da macchine e motorini, traffico indisciplinato da terzo mondo, mezzi rumorosi di ogni tipo (ma di inquinamento acustico nessuno parla); passaggi di camion, camioncini, apini e quant'altro a tutte le ore con sgassate asfissianti mentre gruppi di romantici e attoniti visitatori condotti dalle guide alla palazzina dei Mulini si appiattiscono lungo i muri delle case in quei pochi centimetri di marciapiede perennemente occupato da motorini in sosta. Se questa è l'idea di turismo che piace alle autorità preposte credo che Portoferraio ne abbia per poco.
Prima di ospitare gente in casa propria si cerca di ottemperare a tutte le soluzioni che possano garantire un piacevole soggiorno, parlando di un' abitazione insomma si tira tutto a lucido. In una città che aspira a diventare il fulcro del turismo dell'arcipelago bastano due vasi di piante a fare gli onori di casa se poi quello che si trova lungo le storiche strade poco ha a che fare con la storia se mai con l'atavica incuria in cui versa da anni la città di Cosimo?
Ci vorrebbe un visionario, un Cosimo dei nostri tempi capace di riportare Cosmopoli al centro del mondo turistico elbano e per fare ciò occorrono scelte coraggiose e anche dispendiose certo, ma se alla fine tutti ne possono godere, turisti e residenti (certo anche loro che non sono cittadini di serie b visto che pagano le tasse profumatamente ) lo sforzo economico verrebbe ripagato perché ci sarebbero le condizioni per arrivare al tanto sospirato prolungamento della stagione o nella migliore delle ipotesi ad un' affluenza in tutte le stagioni. Un esempio? Eliminare dal centro storico tutti i mezzi a motore come è stato fatto in alcune cittadine, Spoleto per citarne una. Cosmopoli ha un cuore vuoto sotto di sé, si potrebbe prevedere una sorta di mobilità alternativa? So perfettamente che non è cosa facile per tutte le ragioni che ciascuno in pochi secondi può elaborare e io per primo che là abito, ma forse ne varrebbe la pena. Ovvio che rinunciare al proprio mezzo davanti all'uscio di casa deve essere supportato da un servizio di mobilità efficiente, puntuale e h24. Allora sì alla piantumazione di alberi al posto di ammassi di lamiere roventi, le belle pietre rosa sempre più rare riportate alla vita e non divelte dai loro alloggi dal peso di mezzi sempre più pesanti e mai rimesse al loro posto, lasciando buche spaccagomme e distorcicaviglie. Che bello sarebbe, un vero giardino! Un esempio? Si pensi a Piazza della Repubblica com'era e com'è.
Secondo il mio modestissimo parere bisognerebbe prima di ogni altra cosa preparare Portoferraio dal suo interno e non viceversa se davvero si ha intenzione di effettuare questo slancio verso il futuro.
Elbano
Messaggio 97234 del 04.08.2019, 12:57
Provenienza: Marciana
angry
Si allarga la concessione di sant' Andrea.
Brutta sorpresa ieri mattina per i turisti e i residenti della piccola spiaggia di sant' Andrea, quando, arrivati sull' arenile, si sono trovati la spiaggia libera ancora più piccola, già, perche la concessione dell' associazione albergatori ( nata tra l' altro per la tutela e lo sviluppo del territorio ) ha pensato bene di allargare ancora di più la sua concessione, probabilmente perche mancavano ombrelli alle richieste di prenotazione di agosto da parte dei clienti dell alberghi. Un grazie all amministrazione comunale che ha accettato questo scempio, praticamente tutta la spiaggia è in concessione. Perche a questo punto non pagano tutto loro per il prossimo lavoro di rifacimento ? pure il molo, occupato tutto perennemente da ombrelli blu. Basta ci siamo rotti.
filippo
Messaggio 97233 del 04.08.2019, 12:48
Provenienza: to
qualcuno dei diretti interessati mi può spiegare i prezzi applicati nel mese di agosto? c'è compresa la tassa di sbarco nella tratta piombino portoferraio? come si passa da 13 euro a 16 o 21 o 30 euro per un passaggio ponte come ha scritto un signore in un post precedente? sarei proprio curioso di saperlo. non vi pare di esagerare nello spennare i turisti?
Dati afflusso turistico
Messaggio 97232 del 04.08.2019, 12:47
Ho letto un comunicato con i dati degli afflussi all’Elba in base ai biglietti venduti. C’e’ qualcosa che non torna. Se sentite albergatori, ristoratori ed operatori economici la gente manca ma anche clamorosamente specie in paesi come Porto Azzurro e Capoliveri che sono sempre stati pieni negli anni scorsi. Gli alberghi ad agosto hanno ancora camere libere. Quindi o i turisti che si dice ci siano dormono tutti in sacchi a pelo e mangiano erba come le capre oppure i dati forniti peccando di qualche cosa. A Piombino non ci sono resse ai traghetti ed anche qui la cosa NON torna . Esigiamo la verità .
vaporina
Messaggio 97231 del 04.08.2019, 12:12
Provenienza: porto azzurro
x anonimo prima di tutto non si offendono le persone !
Possono piacerci o non piacerci le iniziative del nostro Comune.
Importante è raggiungere un obbiettivo comune: il bene del nostro Paese.
Ogni cittadino ci metta del suo chi pulisce sentieri chi non sporca e chi con la Cultura, anche in amministrazioni passate…..c'erano iniziative e spettacoli che non ci piacevano eppure…...
Ad Anonimo
Messaggio 97230 del 04.08.2019, 11:19
Provenienza: Altro anonimo
Anonimo,
tu devi essere uno di quelli che si è rotto e si rompe la schiena, con altri due o tre volontari del tuo gruppo, per risistemare i sentieri del territorio, da quelli che portano al Monte della Croce a quelli che ruotano intorno a Terra Nera e al Sentiero Carmignani; tu devi essere uno di quelli che come il sottoscritto ogni 15 gg. va al mattino presto a pulire il parcheggio sterrato Di Terra Nera, pieno di cartacce, plastiche, bottiglie. Non lo diciamo a nessuno, lo facciamo in silenzio per l' amore che abbiamo per il nostro territorio: poi viene questo signorino dalle aggraziate femminili movenze, col suo berrettino bianco, i suoi nerissimi occhiali, la sua borsetta a tracolla e dopo aver tormentato la Scuola con le sue discutibili "iniziative culturali", organizza una bella luminaria, accompagnata da recite di discutibili poeti e melodie pireddiane, per fare conoscere a noi giovani e meno giovani longonesi "un angolo particolarmente apprezzabile del nostro paese". Dove sei Federico, detto anche il barista? Tu eri un degno assessore alla cultura, tu sicuramente al prossimo mandato, futuro sindaco del nostro paese!
Elettrice
Messaggio 97229 del 03.08.2019, 22:41
Provenienza: PORTOFERRAIO
Ho sentito dire che si vuole rendere pedonabile via Fucini. Che senso ha? Per togliere altri posti auto in cambio di cosa? La piccola traversa è già abbastanza pedonabile con ampi marciapiedi sia a destra che a sinistra.
Non capisco.
x F.G.Delegato alla Cultura Longonese
Messaggio 97228 del 03.08.2019, 22:00
Provenienza: l'anonimo Longonese
non volevo far polemica su una o due feste,ecc.
sei te che hai detto dei giovani Longonesi:
“Purtroppo - ricorda Fabrizio Grazioso, Delegato alla Cultura - anche molti paesani, specialmente i più giovani, non hanno mai visitato la zona, quasi la ignorano”
secondo te "ignorano" e mi sono risentito, non sono loro che “ignorano”!

Vedi caro Fabrizio, c'è a chi piace esporsi in pubblico, mettersi in evidenza e alla fine per concludere poco o niente e c'è chi lavora anche per il suo paese e per i bene dei paesani senza esporsi, senza pubblicizzarsi, nell'anonimato, dici te, non pubblicano niente, a loro (e a me) hanno insegnato questo: "non far sapere alla mano sinistra ciò che fa la mia mano destra!"
senza rancore e senza polemica,
l'anonimo.
DIRITTO DI REPLICA
Messaggio 97227 del 03.08.2019, 16:15
RISPOSTA ALL'ANONIMO "LONGONESE"


Caro amico (o cara amica), la calura agostana fa brutti scherzi. Tutto avrei pensato meno che una festa alla Guardiola potesse suscitare tal polemica... una polemica che, in qualunque modo la si legga, non ha né capo né coda. Fortunatamente, per quanto mi riguarda, c'hai poco da dire: sono i fatti che parlano.
Il confronto, comunque, non è alla pari. Dei due livelli, il mio è superiore. Superiore per il semplice, ovvio motivo che qua sotto vedrai a chiare lettere una firma, la mia. Il tuo nome, invece, se l’è inghiottito l’anonimato (per fortuna, sai che figura!). Troppo comodo, eh? Vorrei, anzi, potrei rispondere punto per punto al tuo “saggio” panegirico. Evito di farlo. Polemica inutile, sterile… e decisamente poco aggiornata (e magari ricca di risentimenti super partes). Ma ti aspetto, se vorrai parlare, in piazza, tra la confusione assordante dei locali, o in quelle vie che proprio non conosco (io che, com’è risaputo, di storia locale son “digiuno”), nelle quali potrei addirittura perdermi; se così fosse, ti prego, chiedi a quei "tuoi" ragazzi che “di giorno e di notte, d’estate e d’inverno” le frequentano e ne conoscono il passato di farmi strada. Che portino via, però, i vetri delle birre abbandonati a terra, le cartacce sparse tra le piante e i mozziconi di “sigarette” consumate di nascosto.
Non è anche questa valorizzazione del proprio paese? Poi, se tu e l'altro "amico" avete idee più concrete delle mie, ben vengano. Mettetevi in gioco, proponete, AGITE (anche perché a Terranera, a pulire, lo scorso mese, non vi ho mica visti). E fatelo a faccia aperta, come sto facendo io. "I HAVE A DREAM".

Con immutato affetto,
Fabrizio Grazioso.
Festa della birra
Messaggio 97226 del 03.08.2019, 14:17
Provenienza: Seccheto
Domenica dalle ore 19 l’associazione La ginestra vi aspetta a Seccheto per una serata di festa!! Si potranno gustare piatti tipicamente locali e ottima birra tutto accompagnato dalla musica del dj Spartacus.
Agli amministratori di Capoliveri
Messaggio 97225 del 03.08.2019, 14:15
Provenienza: FLAMINGO
Forse vi è sfuggito il fatto che, dopo avere spostato il carico e scarico in via Mellini, molti autotrasportatori fermano il loro mezzo di fronte al flamingo, occludendo il passaggio dei pedoni visto che è ormai abitudine sostare di fronte alla scala che accede al baluardo e al centro storico.
Tutto questo accade a tutte le ore sia al mattino che nel pomeriggio inoltrato.
Sarebbe opportuno un vostro intervento affinché termini tutto questo a tutela dei residenti e turisti, visto che esistono molti (più che sufficienti) posti assegnati per questo tipo di trasporto.Grazie-
AGOSTO CAMPESE "2019
Messaggio 97224 del 03.08.2019, 11:18
Provenienza: Campo nell'Elba
TUTTI GLI EVENTI AGOSTO 2019 A CAMPO NELL’ELBA



Un cartellone ricco di eventi quello del mese di agosto dal comune di Campo nell’ Elba. Continua, visto il successo ottenuto, l’intrattenimento con animazione musicale sulla spiaggia di Marina di Campo ogni martedì e giovedì dalle 18 alle 19 . Si tratta di una lezione gratuita di Zumba per tutte le età curata dall’istruttrice Marcia Clemente. Questa iniziativa che l’amministrazione campese ha voluto offrire agli ospiti ha ottenuto il gradimento dei turisti e dei residenti che hanno apprezzato la proposta. Nel programma degli eventi il 7 agosto è la data clou infatti è la festa patronale di San Gaetano. Il programma religioso prevede dalle 21.30 la messa solenne cantata, a seguire la processione. Poi, alle 24 lo spettacolo piromusicale. L’8 agosto Sant’Ilario ricorda il maestro Giuseppe Pietri con uno spettacolo-documentario in Piazza della Fonte. Il 9 agosto torna un altro degli appuntamenti attesi soprattutto dai giovani, sulla spiaggia di Marina di Campo nel pomeriggio arriva il Color music festival. Il 10 agosto è la volta di uno spettacolo pirotecnico, questa volta a Seccheto dove si celebra il Santo patrono, San Lorenzo. Il 13 agosto ancora festa sull’arenile con 90 Wonderland by Club 64 Beach party dalle ore 20 in poi. Il giorno di ferragosto tutti a Sant’Ilario per la festa “de li bamboli” mentre ci si sposta il 17 ancora a Seccheto con la serata “Omaggio ai Beatles” prevista alle 21.45 in Pazza della Vittoria. Il 20 agosto a San Piero in Campo è la volta del De Andrè Day, appuntamento che ritorna da 21 anni. Poi il 21 agosto nuova edizione del Giannino Live Music & friends alle ore 22 in Piazza Dante Alighieri e il 25 agosto la prima Foot volley Elba Cup a Marina di Campo, che inizierà la mattina alle 10 con un quadrangolare giovanile di beach soccer fino a sera. La finale foot volley Elba Cup infatti avrà inizio alle 19.15. Il cartellone di agosto chiude il 29 con il Cantaelba, alle 21.30 in Pazza Dante Alighieri.
Nellino
Messaggio 97223 del 03.08.2019, 11:00
Provenienza: Portoferraio
L’ avete rivoluti.. e ora ripuppatevi le sagre della sardina ...
Poveri noi
Messaggio 97222 del 03.08.2019, 10:46
Provenienza: Piombino
Questa mattina biglietto Moby da Piombino a Portoferraio passeggero non residente 30 dico 30 euro..... non ci sono parole...Povera Elba.
Cittadino
Messaggio 97221 del 03.08.2019, 10:32
Provenienza: Portoferraio
Ci sono voci che girano?? Ma nessuno dice nulla sulla causa persa dal comune di Portoferraio contro una nota società per colpa di un nota persona che è costata svariati migliaia di euro, e che verrà spalmata sul c..o di tutti i cittadini con aumento di tasse. BRAVI CONTINUATE COSÌ
Giovanni
Messaggio 97220 del 03.08.2019, 06:26
Signor sindaco, per sistemare il semaforo di San Giovanni aspettiamo l'incidente grave?
Far conoscere Longone
Messaggio 97219 del 03.08.2019, 00:39
Provenienza: ai giovani di Porto Azzurro?
Ottima la risposta data dal mio compaesano al presuntuoso delegato alla cultura (Si fa per dire!) del Comune di Porto Azzurro, che vede il paese con gli occhi della fantasia e non della realtà.
Graziano
Messaggio 97218 del 02.08.2019, 19:58
Il gruppo nocentini ha preso il distributore che era esso?
Avremo finalmente prezzi bassi a Portoferraio?
SPIAGGE E CIVILTA'
Messaggio 97217 del 02.08.2019, 19:34
Provenienza: www. livornotoday.it


Basterebbe un minimo di educazione per tenere le spiagge pulite. Eppure, nonostante chiunque ami nuotare nell'acqua limpida e camminare lungo la battigia senza imbattersi in mozziconi di sigarette, bicchieri di plastica o involucri di gelati e patatine, l'abbandono di piccoli rifiuti sulla sabbia è purtroppo pratica ancora comune tra molti incivili bagnanti. Ecco che, stanchi di ripulire ogni giorno il litorale da cicche e tappini di plastica, alcuni gestori degli stabilimenti balneari dell'isola d'Elba hanno ideato una speciale raccolta che incentiva gli utenti a provvedere autonomamente alla pulizia della spiaggia. Come? Regalando una birra, o in alternativa una bibita, a chi si presenterà al bar con una pinta di... mozziconi di sigarette abbandonati.
L'idea nasce dal bagno Il Pino Solitario della Fetovaia (nella foto, ndr) e, dopo la pubblicazione sulla propria pagina Facebook del volantino promozionale, è stata ricopiata, condivisa e fatta propria da altri gestori di stabilimenti balneari. Con tanto di hashtag #birraxcicche e l'apprezzamento di centinaia di utenti, sono già diverse le foto di grandi e piccoli che mostrano trionfanti il loro boccale di cicche da cambiare con uno decisamente più dissetante di birra o con un bicchiere di una qualsivoglia altra bibita rinfrescante.
RIO EVENTI ESTATE 2019
Messaggio 97216 del 02.08.2019, 19:23
TORNA LA LIRICA AL TEATRO DELLE MINIERE DI RIO MARINA


delle manifestazioni organizzate dall’Amministrazione comunale di Rio in collaborazione con la Proloco di Rio e l’Associazione Modigliani, domenica 4 agosto con inizio alle ore 21,30 evento da non perdere al Teatro delle Miniere di Rio Marina. In programma: “Fra voi belle, brune, bionde”, con Fulvio Venturi e dedicato alla vita di Giacomo Puccini. La serata avrà come protagonisti tre cantanti lirici di assoluto livello, due attori e un organico orchestrale, quello dell’Orchestra Modigliani, diretto da Mario Menicagli. In programma, ovviamente, arie tratte della più famose opere del musicista lucchese, con una chicca del suo grande amico/rivale Pietro Mascagni, l’Intermezzo di Cavalleria rusticana. La serata vedrà la partecipazione di due attori Luca Salemmi e Eleonora Zacchi giaà protagonisti di numerose serie televisive e impegnati in importanti tournée teatrali. Ai tenori Amadi Lagha, reente protagonista in teatri come l’Arena di Verona, il Teatro di Torre del Lago e numerosi teatri internazionali, Ivan Maksimeiko, tenore stabile al Teatro Bolscioi di Mosca e alla soprano Ludovica Melpignano, selezionata tra oltre 150 partecipanti dal Tuscany Opera Festival di cui questa serata fa parte, saranno affidate arie tratte da Tosca “Recondita armonia”, “E lucevan le stelle”, Manon Lescaut “Donna non vidi mai”, La bohème “Che gelida manina”, “Mi chiamano Mimì”, Turandot “Tu che di gel sei cinta” e altre che non mancheranno di entusiasmare il pubblico presente. La serata, che come già detto fa parte del Tuscany Opera Festival cartellone patrocinato dalla Regione Toscana di cui fanno parte sedici eventi estivi, è a ingresso libero.
X crollo del turismo
Messaggio 97215 del 02.08.2019, 17:26
Provenienza: Elba
Caro amico, confermo che anche in agosto gli italiani fanno solo due o tre o quattro giorni di vacanza all'Elba, solo ieri:
il 43,7% degli italiani non può permettersi una settimana di vacanza all'anno: lo rileva Eurostat, basandosi su dati del 2018 e segnalando una media europea molto più bassa, al 28,3%.
Tra i 28 Paesi Ue, è la Romania quello con la percentuale più alta di persone che non possono partire per le vacanze (58,9%), seguita da Croazia (51,3%), Grecia e Cipro (51%), e poi Italia (43,7%).
Certamente all'Elba sono per ora ben più benestanti e gli elbani vanno ben di più in vacanza della media italiana, per ora.
eventi a Longone
Messaggio 97214 del 02.08.2019, 17:03
Provenienza: Longone
Vorrei ricordare a Fabrizio Grazioso (delegato alla cultura) che i giovani paesani di Longone, conoscono Porto Azzurro tutto l'anno e tutti gli angoli del paese dentro e fuori del paese che forse LUI non conosce, conoscono i sentieri che vanno a pulire perché l'amministrazione è assente, conoscono la Passeggiata Carmignani che è in stato di abbandono da anni, conoscono il laghetto di Terranera perché questi giovani ci vanno tutti gli anni a ripulirlo, conoscono lo stato di abbandono della strada sterrata che porta al Santuario di Monserrato, (c'era un progetto di asfalto colorato, finito nel nulla).
Vedono il paese che invecchia e impoverisce, giovani paesani che emigrano all'estero o disoccupati, altri che aspettano di essere assunti dalla D'Alarcon e dal Comune.
Non è costruendo migliaia di appartamentini che si migliora la qualità del turismo e si dà lavoro ai giovani, forse aumentano le entrate dell'IMU e della N.U. ma forse neppure visto che molte diventano prime case dei turisti.
La sera questi giovani( e i giovani turisti,) non sanno più dove andare, non c'è una discoteca, un locale dove si può ascoltare in silenzio un pò di musica scambiando qualche chiacchiera tra amici, quella che viene fatta la sera fuori i locali è troppo forte e crea confusione, devi rispettare tutti i turisti!, non devi obbligarli ad allontanarsi perché non possono scambiare due parole tra loro, né i locali vicini a sorbirsi la musica dell'altro locale anche se distante 200 metri!, figuriamoci quelli adiacenti, altro che musica da "piano bar"!
Questi giovani conoscono e vivono questo paese di giorno e di notte, d'estate e d'inverno , spesso d'inverno, alcuni parlano con i vecchi Longonesi e da questi racconti oggi hanno un sogno ("I have a dream"), rivedere il loro paese come era all'inizio degli anni '60, i migliori turisti dell'Elba nel salotto dell'Isola, l'Hobby club, La Conchiglia, a Mola "La Botte", a Capoliveri il Mandel Bar, Il Decò , lo Sugar reef... per ultimo il Morumbi... e dopo...la fine, ma abbiamo realizzato i pontili galleggianti e due o tre yacht di lusso in tutta l'estate,
anche questi siamo stati capaci di farli allontanare, ne vedi qualcuno quando Portoferraio non ha più posto.
I vicoli che trasudano di storia? ma l'immondizia, i vetri delle bottiglie di birra rotte, la confusione fino alle ore piccole della notte ... non la vedi? lo sporco di questi vicoli perché nessuno pulisce per giorni e giorni se non dopo continue lamentele dei paesani residenti, ma come, conosci i vicoli, le gradinate e non ti sei mai accorto di questi problemi? valorizzi questi vicoli e gradinate facendo una o due serate all'anno? e dopo? i sentieri, la passeggiata Carmignani, il laghetto di Terranera, Monserrato, già, Monserrato, tra un mese ci sarà la processione e due giorni prima andrà un camion con un pò di terra, una ruspetta a tappare i fossi sulla strada, un paio di operai del comune... un giorno e tutto finisce lì fino ai primi di settembre 2020, già, ma quest'anno c'è stata "la croce", il prossimo anno ci sarà da illuminarla.
GENTINI MARIA CRISTINA Scrivi a GENTINI MARIA CRISTINA
Messaggio 97213 del 02.08.2019, 17:01
Provenienza: PORTOFERRAIO
Text
Oggi alle ore 18,00 presso la Sala Telemaco Signorini si inaugura la mostra di Patchwork. dalle ore 18.00 alle ore 24,00.
La mostra sarà aperta dal 2 all'8 agosto.
Vi attendiamo numerosi per ammirare dei lavori stupendi.
INFOELBA
Messaggio 97212 del 02.08.2019, 16:52
LE SPIAGGE DELL’ISOLA D’ELBA, UNA NUOVA GUIDA CON APP PUBBLICATA DA INFOELBA




114 spiagge recensite con oltre 380 foto, questi sono i numeri della nuova guida (in italiano e tedesco) edita da Infoelba che testimonia quanto siano straordinari gli arenili dell’Elba. Tutte le spiagge contenute nella guida sono accuratamente illustrate con descrizioni dettagliate, immagini, indicazioni precise per raggiungerle e parcheggi. Nella guida sono segnalati tutti i servizi presenti e anche i venti da cui la spiaggia è protetta e non mancano i consigli e le piccole curiosità. Sfogliando la guida, si comprende l’incredibile diversità ambientale delle coste e delle spiagge che si distinguono per l’eccezionale varietà di colori e tipologie.
Le spiagge dell’Isola d’Elba oltre che una utile guida, è da conservare come ricordo della vacanza o un idea regalo per chi ama viaggiare e ama il mare. L’idea di Infoelba è semplice e efficace, la società opera nel campo del turismo da più di venti anni e con il suo portale di informazioni turistiche rende agli ospiti il soggiorno più facile o la scelta della località su misura. Su Google Play e App Store è possibile anche scaricare l’App”Elba Spiagge”.
[Pagina precedente] [ Pagina successiva]

visita
MUCCHIO-SELVAGGIO.....
ISOLA D'ELBA