Pagina 5/1255: [] [1] [2] [3] [4] (5) [6] [7] [8] [9] [10] [] [»] LASCIA UN MESSAGGIO
Autore Messaggio
elbano doc
Messaggio 93780 del 26.01.2019, 18:25
Provenienza: elba
X ELEZIONI CAPOLIVERI
Con la recente lettera aperta il Barbetti ha voluto subito chiarire che Lui il Comando non lo molla e indica come Sindaco l'ottimo Gelsi e Lui Vice Sindaco.....
Ma siamo proprio sicuri che il Gelsi(che io conosco come persona che si spezza ma non si piega) sia completamente d'accordo a fare da spalla per altri cinque anni al Barbetti ??
E i Capoliveresi,tutti d'accordo ??????
Il Sig.Barbetti ha fatto tanto per Capoliveri,lo ammetto,ma forzare la mano può.alle lunghe,non essere producente.
Ai posteri.........
Dino
Messaggio 93779 del 26.01.2019, 17:37
Provenienza: Portoferraio
Per fare un svolta a l’isola ci vogliano le manifestazioni come fanno in Francia. basta dei soliti sindaci gente nuova e puntare a fare abbassare il prezzo delle navi, benzina e gas anche loro danno la colpa alle navi facciamo una bella manifestazione con giornalisti sulle banchine di Portoferraio ma no ora di estate poi vedi come abbassano i prezzi è inutile parlare e basta ora bisogna tirare fuori i denti che a l’isola non viene più nessuno
CAMPIONI DEL MONDO
Messaggio 93778 del 26.01.2019, 13:35
Provenienza: Amm.Portoferraio
IL SINDACO FERRARI PREMIA I PROTAGONISTI DEL NUOVO RECORD DEL MONDO LARGE TEAM LIGHTWEIGHT




“Ai concittadini Maurizio Lupi, Isabella Rossi, Beatrice Lori e Davide Mancini, vogatori protagonisti del nuovo record del mondo Large Team Lightweight mix di indoor rowing a squadre stabilito a Marina di Bibbona il 13 gennaio 2019, con l’ammirazione e la riconoscenza della città di Portoferraio”. Questa la scritta sulle targhe consegnate nella mattinata di sabato 26 gennaio 2019 dal sindaco di Portoferraio Mario Ferrari ai quattro atleti portoferraiesi che hanno fatto parte della squadra coordinata dal pluri-recordman livornese Mauro Martelli, capace dell’impresa di riportare in Italia un record detenuto da una squadra francese. Durante la cerimonia che si è tenuta nella sala consiliare del Palazzo della Biscotteria di Portoferraio, alla quale hanno partecipato anche il comandante del Porto di Portoferraio, Capitano di Fregata Agostino Petrillo, il vice sindaco Adalberto Bertucci e gli assessori allo sport Vincenzo Fornino e alle politiche giovanili Laura Berti, il sindaco Mario Ferrari ha espresso, insieme ai complimenti ai quattro atleti elbani, l’auspicio che si possa presto tornare alle tradizioni del Palio Remiero Elbano, grazie anche all’esempio che Maurizio, Isabella, Beatrice e Davide possono dare ai giovani che si avvicinano a questo sport e alle tradizioni marinaresche della nostra isola. A questo proposito, dopo che gli sportivi e le associazioni presenti avevano prospettato il problema della carenza di strutture e di logistica per garantire ai praticanti del canottaggio la possibilità di allenarsi a terra e in mare, l’amministrazione comunale si è impegnata a convocare entro il prossimo mese di marzo una riunione con tutti gli enti e le associazioni per proporre una soluzione in tempo breve sul proprio territorio.
CINEMA TEATRO FLAMINGO
Messaggio 93777 del 26.01.2019, 12:21
Provenienza: CAPOLIVERI
X calcinacci
Messaggio 93776 del 26.01.2019, 10:26
Provenienza: Via delle buche
Una paiola di calcinacci ? Tappaci una buca in una strada sterrata e non sarà la fine del mondo.
Fabio
Messaggio 93775 del 26.01.2019, 07:14
Provenienza: Valdana pf
Buongiorno, leggo di ESA e purtroppo.. Ho una paiola di calcinacci che per 3 giorni ho portato al centro di raccolta ma che avendo i cassoni pieni non mi accettano. Sono troppo rispettoso della nostra Elba per buttare il tutto in un fosso.. Oggi proverò per l'ennesima volta, se non accettata la porterò dai nostri Amministratori
Fondazione Isola d’Elba Onlus
Messaggio 93774 del 26.01.2019, 05:00
Destagionalizzazione.....ALLUNGARE LA STAGIONE TURISTICA ?




Ultimamente da più parti all’Elba si è tornati a parlare di “destagionalizzare”, in parole pratiche di “allungare la stagione turistica” oltre i canonici 3- 4 mesi estivi sfruttando le molteplici potenzialità esistenti oltre quelle offerte dal mare e dalle spiagge. Riteniamo che questo tema sia di fondamentale importanza per lo sviluppo economico della nostra isola. Non bastano però gli interventi sulla stampa e le autorevoli opinioni espresse al riguardo, ultima delle quali l’ottimo intervento apparso sul Corriere Elbano a firma del Dott. Gabriele Canè, socio della Fondazione e grande giornalista che conosce bene le problematiche dell’ Elba. La società elbana dovrà passare prima o poi dalle parole ai fatti, pianificando un progetto complessivo pluriennale che dovrà obbligatoriamente essere armonizzato su tutte le aree amministrative dell’isola. Ed invece tutto il recente passato dimostra che ciò è impossibile a farsi a motivo della perdurante incapacità delle attuali amministrazioni di coordinarsi assieme verso obiettivi comuni a tutto il territorio.
Assieme agli interventi pratici, come segnalati da Canè ed altri, è doveroso porsi delle domande sull’idoneità dell’attuale divisione amministrativa in 7 comuni per conseguire quei risultati e nel caso domandarsi nuovamente come poter intervenire per attenuarne gli effetti deleteri sullo sviluppo dell’economia elbana.
La Fondazione, come già ha più volte affermato, ritiene che questo sia uno dei temi fondamentali su cui tutta la comunità elbana debba riflettere.
Fra le varie altre proposte contenute nella lettera di Canè pensiamo sia da studiare con attenzione dalle parti coinvolte, la possibilità di fare una specifica tariffa invernale dei traghetti e degli aerei , valida per tutti , a costo analogo a quella dei residenti; ciò potrebbe costituire un potente incentivo a visitare l’Elba nei 6 mesi invernali ( dai Santi a Pasqua ) . Il costo della promozione, potrebbe essere sopportato da Enti comprensoriali, al fine di valorizzare nei mesi invernali il nostro territorio.
Ovviamente questa iniziativa andrebbe collegata a tariffe fuori stagione per alberghi, esercizi commerciali, iniziative turistiche e culturali varie, ma siamo convinti che l’aumento delle presenze e dei passaggi, non solo compenserebbe il minor incasso sul singolo biglietto delle compagnie di navigazione , ma sarebbe un tonico straordinario a costo zero per tutta l’ economia dell’ isola, e non solo quella turistica. Pensiamo anche a quelle aziende che non sono legate al turismo ma che operano con grande impegno all’ Elba tutto l’anno.
In buona sostanza il possibile successo di questi interventi richiede nuovamente la capacità di “fare squadra” fra tutti gli attori coinvolti nel progetto. E questo è quanto, come Fondazione, auspichiamo possa avvenire.


Fondazione Isola d’Elba Onlus
www.edicolaelbanashow.it Scrivi a www.edicolaelbanashow.it
Messaggio 93773 del 26.01.2019, 00:10
Provenienza: Porto Azzurro
https://www.edicolaelbanashow.it/post/182305561690/riceviamo-e-pubblichiamo-questa-lettera

Pubblichiamo questa lettera scritta dalla RSA ELBANE AUTOFERROTRANVIERI dalla FAISA CISAL e dalla FILT CIGL.
Il problema è serio e parla di Autobus e della situazione che ci vede oltre il fanalino di coda in Toscana per quanto riguarda la distribuzione di nuovi autobus.
Ricordiamo a chi di dovere che sopra questi autobus Napoleonici ci vanno i nostri/vostri bambini.
Leggete và che è meglio.
EURONICS Portoferraio
Messaggio 93772 del 25.01.2019, 18:13
CONTINUANO I SUPERASALDI EURONICS, ECCO IL NUOVO VOLANTINO



Euronics il negozio specializzato nella vendita di articoli di elettronica che fa parte del Gruppo Nocentini, propone il nuovo volantino ricco di offerte. “Continuano i SuperaSaldi” questo il titolo delle proposte del periodo contenute nell’ultimo depliant che presenta Tv, lavatrici, notebook smartphone, macchine fotografiche grandi e piccoli elettrodomestici, nel segno della continuità della prima offerta dell’anno.
Gli sconti sono del 20% su grandi elettrodomestici, televisori, informatica e telefonia, ma anche su alcuni giochi Nintendo Switch.
Gli articoli acquistati, possono essere pagati in 10 o 20 rate a tasso zero.

Il negozio Euronics si trova a Portoferraio in località Antiche Saline.
CAMPIONESSE DI MOUNTAIN
Messaggio 93771 del 25.01.2019, 17:12
DUE CAMPIONESSE DI MOUNTAIN BIKE HANNO SCELTO L’ISOLA D’ELBA PER ALLENARSI IN VISTA DELLA CAPOLIVERI LEGEND CUP CHE SI CORRERÀ L’11 MAGGIO PROSSIMO.


Mara Fumagalli ( campionessa italiana marathon e vincitrice della Legend Cup) e l’austriaca Christina Kollmann ( medaglia d’argento ai mondiali marathon 2017, campionessa europea e italiana) dalla scorsa settimana fanno le loro 4 ore di allenamento giornaliero sui percorsi elbani che considerano “i migliori in assoluto per questo tipo di sport” assistiti da Capoliveri Bike Park. “Qui è fantastico – affermano Mara e Christina - ci possiamo allenare anche in pieno inverno grazie al clima che l’Elba offre. La gente è calorosa e io ogni volta che vengo – precisa Mara – mi sento a casa”. Christina in Austria ha lasciato temperature che toccano i -17gradi. “All’Elba è totalmente diverso – conferma – fa caldo e il panorama è stupendo, da ogni pista o circuito che percorriamo si vede il mare. E’ un piacere allenarsi qui”. Il luogo ideale per allenarsi in maniera completa in vista delle Legend Cup, una delle gare a livello internazionale più importanti del circuito. “Il territorio offre tantissimo – affermano le due campionesse - ed è proprio per quello che quest’anno lo abbiamo scelto per fare training cup. Un’isola che si presta per gli appassionati. Su strada e in mountain bike, adatta anche a principianti con i diversi percorsi, ammirando i colori della natura e del mare, con spettacoli inattesi”. L’Elba quindi consacrata paradiso dell’outdoor per professionisti e non . “Con alcuni campioni che hanno partecipato alla Legend Cup – spiega Maurizio Melis di Elba Bike Park - siamo diventati amici. Vengono qui per allenarsi e scoprire il nostro territorio. E a loro volta fanno conoscere la nostra isola nel mondo perché ad esempio queste due ragazze sono molto seguite. Effettivamente l’Elba è ottimale per questo tipo di sport. Si può pedalare 365 giorni l’anno perché il clima lo permette. Per loro è un puntodi riferimento per il training cup ma va bene per chiunque pratichi questo sport a tutti i livelli e in ogni stagione”.
Elbano Deluso
Messaggio 93770 del 25.01.2019, 16:02
Provenienza: Valdana
ESA.. Ennesimo carrozzone mangiasoldi che NON FUNZIONA E CONTINUERA' A NON FUNZIONARE.. il porta a porta in Germania lo hanno provato 20 anni fa' e abbandonato 10 anni orsono.. Ma questi cervelloni che Amministrano e che non sanno neanche COPIARE.. sbagliano e continuano a sbagliare.. Tanto i loro errori e disorganizzazione la paghiamo noi in termini economici e DISSERVIZI. Esempi : inceneritore, campane del vetro, cassonetti non compatibili con i veicoli.. MA NONOSTANTE TUTTO .......
MESSAGGERI DEL MARE
Messaggio 93769 del 25.01.2019, 15:38
Provenienza: S.Bramanti
SABATO NOTTE: NUOVA CHANCE PER VEDERE SU RAI 2 I MESSAGGERI DEL MARE E GLI STUDENTI DEL CERBONI




“Questa dovrebbe essere la volta buona”. Lo sperano i Messaggeri del Mare Pierluigi Costa, Lionel Cardin, Elisa Negri e Eginio Galeazzi, che attendono, per sabato notte, di apparire sugli schermi di Rai 2, nella rubrica “Tg2 Storie”, in un servizio televisivo a loro dedicato e firmato da Daniele Rotondo. "La volta scorsa slitto' il servizio elbano: un fatto normale. La messa in onda-dice il giornalista Rai- fino a 10 minuti dalla messa in onda, le esigenze editoriali possono cambiare". Il video Illustra la nuova missione dei nuotatori per cause di solidarietà, che avevano spiegato, nel dicembre scorso, agli studenti del Cerboni. Un lancio cioè del loro progetto in favore della difesa dei piccoli ospedali italiani, quello elbano compreso, nosocomi che nel tempo vedono diminuire, in modo preoccupante per i cittadini, i servizi sanitari. Il servizio quindi è stato programmato di nuovo per sabato 26 dalle ore 00,15, su Rai 2, nella rubrica settimanale “Tg2 Storie”, probabilmente visibile anche su RaiRepaly nei giorni a seguire. E attendono il servizio pure gli studenti dell'Itcg Cerboni, i ragazzi della quarta e quinta geometri e quelli della quarta agraria e i loro insegnanti, tra cui Antonio Tucci. Ma anche la dirigente scolastica Grazia Battaglini, che aveva accolto i Messaggeri nel proprio istituto portoferraiese. “Ringraziamo la scuola e Rai 2 - dice Costa -per questa chance. Ad aprile partirà la nostra staffetta nazionale ed hanno aderito varie località italiane. Saremo noi ad avviarla nuotando da Lampedusa e con diverse tappe, anche terrestri, il testimone della staffetta arriverà, verso maggio, sulla vetta del Monte Bianco. Infine la richiesta di sostegno dei piccoli ospedali, redatta da varie scuole coinvolte, raggiungerà il Ministero della sanità a Roma”.
LIONS CLUB ISOLA D'ELBA
Messaggio 93768 del 25.01.2019, 15:31
INCONTRI TOSCANI FABIO PICCHI



“Come non trasformarsi mai in un atto di consumismo” è il filo conduttore che Fabio Picchi, il noto chef toscano, ha voluto dare alla conversazione che, su organizzazione del Lions Club Isola d’Elba e con il pa-trocinio del Comune di Portoferraio, si è svolta nel pomeriggio di giovedì 24 gennaio nella suggestiva ed appropriata atmosfera che solo il Teatro dei Vigilanti, la cui platea era per l’occasione affollata da appas-sionati e curiosi, ci può regalare.
L’evento rientra nella serie “INCONTRI TOSCANI”, iniziato il 23 novembre con Oliviero Toscani, che il so-dalizio elbano ha inserito nel programma dell’anno sociale in corso.
Mentre sullo schermo del palco scorrevano immagini estratte da un filmato di recente andato in onda su RAI 3 nella trasmissione Geo & Geo, che raccontava lo stretto e vecchio legame di Picchi con l’Elba, con i frutti della sua terra, del suo mare, della sua cucina, della sua storia, il presidente lions Gabriella Solari ha introdotto il personaggio, riassumendone le fasi della vita e sottolineandone i tratti della personalità eclettica, intrigante, curiosa, mai pago e sempre alla ricerca di nuove esperienze.
Incalzato dalle domande della lion Antonella Giuzio in funzione di moderatore, Picchi ha raccontato del suo primo stimolante contatto con la semplicità, genuinità e originalità della cucina elbana dal quale sono nate delle fantastiche rielaborazioni entrate addirittura a far parte del menu di una nota compagnia aerea americana.
È proprio sulla semplicità del cucinare, purché sia fatto bene e con amore, che egli punta tutto: anche il comune gesto di una semplice merenda deve, secondo Picchi, essere accordato come uno strumento mu-sicale. Ma è alle donne ai fornelli che egli pone la propria attenzione: le donne, che per natura hanno il ruolo primario ed istintivo di incaricate per il nutrimento. Dal loro lavoro semplice e genuino si possono carpire i segreti e le radici di antichi piatti da custodire per il futuro e riproporre nelle nostre case o nei luoghi pubblici. L’osservare i commensali a tavola, gustare ed assumere i cibi così preparati procura un forte sentimento di compiacimento e di gioia.
È questa l’atmosfera che si respira nei ristoranti fiorentini di Fabio Picchi, in uno dei quali il pranzo è ac-compagnato da musica live; è la stessa ce si respirerà in un suo nuovo locale di prossima apertura, di cui egli ha dato al Vigilanti per la prima volta notizia, che si chiamerà Tuscan sheep Kebab nel quale il Kebab sarà composto solo da pecore esclusivamente toscane.
Sono seguite domande ed interventi fra i quali assai apprezzato quello dello shef Alvaro Claudi, vecchia conoscenza del Lions Club ed antico amico di Fabio Picchi, che gli ha donato una copia del suo ultimo libro “Di bocca in bocca”.
A conclusione dell’incontro il presidente Solari ha fatto omaggio al relatore, a ricordo dell’evento, del guidoncino del Club, del Notiziario e del libro edito in occasione del cinquantennale caduto nel 2018.
fulmine
Messaggio 93767 del 25.01.2019, 12:29
Provenienza: elba island
comunque dovremmo incominciare a vedere le strade e le spiagge piu' pulite e quantaltro di piu' civile nell'isola , visto che chi prende il reddito di cittadinanza , dovra fare lavori socialmente utili in comune (8 ore alla settimana) .
Ho paura che ne vedremo delle belle
AMMINISTRAZIONE PORTOFERRAIO
Messaggio 93766 del 25.01.2019, 11:03
L’ufficio scuola del comune di Portoferraio ricorda che fino al prossimo 31 gennaio sono aperte le iscrizioni all’anno scolastico 2019/2020 per le Scuole Secondarie di secondo grado.


A tale proposito la Provincia di Livorno ha previsto una scheda di Auto-orientamento degli studenti per la scelta del percorso di istruzione da intraprendere dopo la terza media nell'anno scolastico 2019-2020. Il collegamento alla pagina internet predisposta dalla Provincia di Livorno per l'auto orientamento degli studenti delle attuali classi terze delle scuole secondarie di primo grado, chiamati all'iscrizione ad uno dei percorsi di istruzione statale o di formazione professionale offerti dai diversi istituti statali di istruzione superiore, è reperibile al link http://www.provincia.livorno.it/canali/reti-scolastiche/orientamentodopo-la-terza-media/ . La scheda indica separatamente: -Gli indirizzi di studio dell’istruzione statale secondaria di secondo grado (per maggiori informazioni su ciascun istituto statale di istruzione superiore visitare il sito : cercalascuola.istruzione,it/cercalatuascuola/ ); -I percorsi di qualificazione professionale regionale (in sigla, percorsi di IeFP, ossia Istruzione e Formazione Professionale) attivi presso alcuni Istituti Statali di Istruzione Professionale. Per maggiori approfondimenti sul tema delle IeFP, si vedano le pagine internet predisposte dalla Regione Toscana.
Luigi Lanera FdI
Messaggio 93765 del 25.01.2019, 10:59
Egr Signore ( anonimo ) forse nel leggere i miei articoli le sfugge una celata provocazione..... lei mi accusa di non essere documentato sul contributo di sbarco , ma le ricordo che anche il finanziamento al nuovo frantoio è stato affrontato dalla Gat...... Ma lei anziché parlare di disinformazione nei miei confronti , perché non dice che finalmente c è un candidato sindaco con una visione globale degli interessi dell Elba ? Quanti sindaci si sono espressi sulla questione a parte Barbetti? Discutiamo sul problema , troviamo la soluzione più giusta , ma che tutta L Elba parli in maniera unitaria della nostra isola . Ps certo non mi potrà accusare di fare campagna elettorale per il mio comune....

Luigi Lanera candidato per la carica di sindaco di Portoferraio
ELEZIONI COMUNALI CAPOLIVERI
Messaggio 93764 del 25.01.2019, 09:47
Provenienza: ELETTRICE DI CAPOLIVERI
SENTO ODORE DI MINORANZA...., DEL RESTO IN DEMOCRAZIA LA MINORANZA E' MOLTO IMPORTANTE, IN PARTICOLAR MODO QUANDO SI HA MOLTA ESPERIENZA DI MAGGIORANZA.
ELEZIONI
Messaggio 93763 del 24.01.2019, 22:51
Provenienza: DATEVI UNA REGOLATA
Poverannoi. Ma certa gente pensa di vince l'elezioni su facebook?
Mi sembrate quelli della GAT (assessore, la gestione associata per il turismo, lasci stare il veterinario...)
Loro pigliano tanti "like" e poche preferenze
Qualcun'altro piglia tanti mi piace, ma... e i voti?
Mirate che all'elezioni chi si candida SI CONTA...
www.edicolaelbanashow.it Scrivi a www.edicolaelbanashow.it
Messaggio 93762 del 24.01.2019, 21:50
Provenienza: Porto Azzurro
https://www.edicolaelbanashow.it/post/182265427565/edicola-elbana-show-del-24-gennaio-2019

Edicola Elbana Show del 24 Gennaio 2019

Anche Ruggero Barbetti firma l'ordinanza contro la plastica.
Consigli comunali,soldi per sistemare Longone,soldi per le scuole, cave e navi.Tutto questo nell'Edicola più ricca del web.
x Lanera
Messaggio 93761 del 24.01.2019, 20:59
Mi dispiace contraddirLa Sig. Lanera, ma evidentemente è poco informato sulle vigenti normative.
I soldi del contributo di sbarco sono SOLDI PUBBLICI , spesi dal Comune di Capoliveri per conto di tutti i Comuni dell'Elba !!!
Se non si conoscono queste regole basilari, come si fa a candidarsi ad amministrare un Comune ????
Cambia il mondo
Messaggio 93760 del 24.01.2019, 20:47
Certo che vedere tutti sti' leghisti fare i democristiani non sera mai visto. Ci manca solo vedere dal vivo che vanno a transessuali e poi si che siamo nel nuovo millennio tecnologico, ma poi il tunnel ce lo possiamo arredare a piacimento o possiamo interagire…?
X campo sportivo Rio
Messaggio 93759 del 24.01.2019, 19:59
Non dare colpa alla unificazione, devi darla a chi non sa governare. Dimmi cosa c’entra la pessima manutenzione del tappeto del campo sportivo con l’unificazione.Di Rio Elba oggi non ci sarebbe più nemmeno il nome
E' un tunnel sotterraneo?
Messaggio 93758 del 24.01.2019, 18:22
E' un tunnel sotterraneo, non sottomarino, puntualizzano i progettisti, cioé non sarà appoggiato sul fondale marino, ma sotto la sua superficie solida, cioè sarà interrato. Meno male: temevo per la flora e la fauna del nostro bel mare. Ora sono più tranquillo: fra trent'anni potremo andare sù e giù da Piombino in soli 15 minuti, con buona pace di Onorato che dovrà trovare altre rotte per le sue navi...magari nel Canale della Manica! Speriamo non lo costruiscano come hanno costruito il Ponte Morandi e non in subappalto, altrimenti i nostri nipoti correranno il rischio di far la morte del topo. Meno male che siamo in periodo di stasi riguardo il turismo e possiamo divagare e cazzeggiare con questi argomenti.
Luigi Lanera FdI
Messaggio 93757 del 24.01.2019, 17:46
In risposta ai Signori I soldi del contributo di sbarco non sono un ente pubblico , ma sono destinati a quelle iniziative finalizzate anche al territorio , ecco che , con una costituzione in cooperativa di questi operai a cui verrà dedicata la priorità per eventuali incarichi ,si può immaginare un coinvolgimento di queste persone per la tutela delle spiaggie tutto L anno . Se non ci mettiamo in testa che le spiagge dell Elba sono L equivalente delle piste da sci in montagna ......allora distruggiamo tutto in nome dell occupazione e si salvi chi può. Questo è il mio pensiero . Saluti
Rugggero Barbetti Sindaco
Messaggio 93756 del 24.01.2019, 17:38
Lettera aperta ai Capoliveresi

MI CANDIDO A VICE SINDACO DI ANDREA GELSI


Nella primavera del 2019 ci saranno le elezioni amministrative che si svolgeranno probabilmente il 26 maggio insieme alle elezioni europee. Mancano quindi pochi mesi. Mesi che servono per finire di completare il programma amministrativo del 2014. Tanto è stato fatto: i risultati sono sotto gli occhi di tutti e Capoliveri è un paese invidiato da tutta l’Elba.
Sono molto soddisfatto del lavoro svolto anche se quando si amministra un comune si potrebbe sempre fare di più e si potrebbe sempre farlo meglio. Oggi amministrare non è facile ci vuole tanto lavoro, tanta dedizione, tanto amore per il tuo paese ma soprattutto tanta esperienza. L’esperienza è fondamentale: non ci si può improvvisare Sindaci o assessori senza aver fatto la gavetta e senza aver iniziato dal basso per capire come funziona la macchina amministrativa. A tal proposito, penso che nessuno debba dimenticare il periodo buio che ha passato Capoliveri nella legislatura 2004/2009 guidata da Paolo Ballerini e da Carlo Cardelli. Ci vorrebbe la Giornata capoliverese della memoria per ricordarsi sempre di quella tragica compagine amministrativa.
Riguardo alle elezioni del prossimo anno, io non mi posso candidare a Sindaco (e questo è un bene perché ci deve essere un giusto ed equilibrato rinnovo generazionale) per cui sostengo Andrea Gelsi come candidato a Sindaco. Insieme abbiamo deciso che io sarò il suo Vice Sindaco. Puntiamo ad uno strepitoso successo in termini di consensi per la lista e personalmente punto ad un grande successo in termini di voti di preferenze. La politica, intesa come amministrazione della cosa pubblica, ce l’ho nel sangue per cui voglio continuare a dare un contributo al mio paese. Da Vice Sindaco, rispettoso dei ruoli di ognuno, darò il mio aiuto e metterò a disposizione, come sempre, il mio sapere e la mia esperienza al Sindaco, alla Giunta, al Consiglio e a tutta la macchina comunale, compresi i dipendenti.
Noi che oggi amministriamo Capoliveri, siamo un gruppo di persone che hanno condiviso tutte le scelte degli ultimi dieci anni. Purtroppo ad oggi Leonardo Cardelli, importante componente della nostra Giunta, non ha ancora sciolto la riserva su una sua candidatura nella nostra lista: porte aperte a Leo ma il tempo stringe per cui deve prendere una decisione e, in un verso o nell’altro, assumersene le conseguenze. Il suo disagio è palpabile e gli si legge negli occhi: sta vivendo un conflitto familiare con il padre che si vorrebbe candidare in un'altra lista antagonista alla nostra, almeno così dice in giro. Spero non sia vero oppure mi auguro in un rapido ripensamento perché alla base di tutto c’è un madornale errore di fondo: un padre non può mai pensare di far apparire un figlio inadeguato al ruolo di amministratore pubblico. Sarebbe come dire: fai il voltagabbana, tradisci i tuoi compagni di viaggio e fatti da parte che ora ci penso io. Mai e poi mai questo dovrebbe accadere perché qualunque figlio ne uscirebbe a pezzi sia interiormente che agli occhi della gente. Per tutto questo non ci sono motivazioni ma solo il mistero della politica perchè quando si avvicinano le elezioni in molti perdono la testa attratti da sfrenate e incontrollabili ambizioni. Comunque la nostra forza è di sapere che siamo nel giusto e nel caso succedesse che il babbo di Leonardo si candidasse in una lista antagonista alla nostra, vorrò guardare dritto negli occhi ognuno di tutti quelli che si candideranno con lui. Voglio proprio vedere chi avrà il coraggio di mettere la faccia in una sconclusionata e spericolata operazione politica che, se avesse successo, non potrebbe far altro che danneggiare Capoliveri e i capoliveresi.

Ruggero Barbetti
Per LUIGI La Nera
Messaggio 93755 del 24.01.2019, 17:31
Provenienza: Trasportatore
Caro Luigi, se tutti coloro perdono il lavoro dovessero divenire dipendenti pubblici (socialmente utili) l'Italia finirebbe domani mattina.
Con questa benedetta tassa di sbarco mi pare vogliate fare tutto tranne quello per cui nasce, promuover il turismo, salvo togliere immediatamente l'organizzazione creata appositamente ed abbastanza onerosa.
L'Eurit suscita tanto scalpore, mentre altre azioni devastanti quali il desalinizzatore passano inosservate o perlomeno meritano meno attenzione.
Forse è bene ricordare a tutti gli elbani che se l'Eurit chiude a cascata fin dal giorno dopo alcune materie subiranno un notevole aumento, perché i trasporti di rientro proprio grazie ai materiali prodotti dall'Eurit costano meno, oltre a rappresentare una realtà che offre occupazione tutto l'anno.
Semmai serve e forse esiste già un progetto di risistemazione del territorio.

La situazione politica elbana è pazzesca, tanti galli che cantano senza uno straccio di progetto che leghi tutte le amministrazioni, per sapere cosa faremo domani, fra un mese, fra un anno, fra dieci anni (anche un banale nucleo familiare ha un progetto di vita).

Quindi anche colui si propone sindaco, di qualsivoglia comune, bene illustri una idea di politica comprensoriale, magari condivisibile, perché acqua, trasporti, sanità, viabilità, portualità e molto altro riguardano l'intero territorio, ad esempio il porto/cantiere di Portoferraio potrebbe essere strategico ed utile per diversificare e maggiorare la nostra offerta (mentre ne discutiamo da venti anni, oltre canale hanno realizzato diecimila posti barca, strutture di assistenza, strutture ricettive e via dicendo)
Sul parco, ripensando a quanto detto e scritto al tempo della sua imposizione, (una esplosione di economia) a parte le calde poltrone per pasciuti sederi raffinati e colorati, stendiamo un velo pietoso………

Per il resto, auguri e buon lavoro
ACCADEMIA NAVALE LIVORNO
Messaggio 93754 del 24.01.2019, 16:34
PUBBLICATO IL BANDO DI CONCORSO PER ACCEDERE ALL’ACCADEMIA NAVALE DI LIVORNO E DIVENTARE UFFICIALE DEL CORPO DELLE CAPITANERIE DI PORTO – GUARDIA COSTIERA

Fino al 04 febbraio è possibile partecipare al concorso per diventare Ufficiale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera

-
È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (nr.102 del 28.12.2018 – 4^ Serie Speciale) e terminerà il 04 febbraio il bando di concorso per l’ingresso in Accademia Navale dei futuri ufficiali. Nel 2019 sono 110 i posti disponibili per la 1^ classe dei corsi normali dell’Università del Mare, 15 dei quali riservati al Corpo delle Capitanerie di Porto: un’opportunità formativa esclusiva e avvincente per ragazzi e ragazze che vogliono investire da subito sul proprio futuro, per diventare veri professionisti del mare.
Lo slogan della campagna per l’arruolamento #IlTuoFuturoèilMare rappresenta la sintesi di un percorso impegnativo e ambizioso con il quale i ragazzi e le ragazze dovranno confrontarsi con le proprie capacità e aspirazioni per garantire a se stessi un futuro da protagonisti con il mare.
Per conoscere meglio la realtà dell’Accademia Navale, il 26 gennaio p.v. l’Istituto aprirà le porte ai visitatori che potranno così scoprire le varie attività svolte dagli allievi. Sulla pagina dedicata del sito marina.difesa.it sarà possibile trovare tutte le informazioni necessarie per partecipare al concorso.

Segui le novità live su Twitter (@GuardiaCostiera) o sul sito ufficiale della Guardia Costiera (guardiacostiera.gov.it)
CINEMA TEATRO FLAMINGO
Messaggio 93753 del 24.01.2019, 16:08
Provenienza: CAPOLIVERI
x Lanera
Messaggio 93752 del 24.01.2019, 15:44
Egr. Sig. Lanera,
Quando Lei scrive :"sarebbero dovuti essere stati ricollocati in attività di tutela delle spiaggie attraverso , se possibile , il contributo di sbarco", sa che un ente pubblico non può assumere NESSUNO a chiamata DIRETTA ma deve fare dei bandi pubblici ??? ma se ne rende conto ??
Leggendo il Suo post sono rimasto veramente basito che, un candidato sindaco, ( come Lei ha dichiarato di essere)possa esprimere un pensiero del genere ...
Un ente pubblico dovrebbe ( secondo Lei) assumere dei dipendenti ( 20 !!!) che sono stati licenziati da una ditta privata ???? e tutti gli altri disgraziati che perdono il posto di lavoro ?????
realini uggeri nerio
Messaggio 93751 del 24.01.2019, 15:43
Provenienza: Porto Azzurro
Per Luigi Lanera per favore non insultate l'intelligenza altrui.
ricollocati come i dipendenti della fabbrica del tonno di Marciana? O come altre realtà Elbane turistiche o no. Forse però con i soldi che sono stati spesi per pagare una ditta che prelevava i cinghiale ne parco ,e non solo, e poi li rivendeva nelle sue riserva si poteva creare dei nuovi posti di lavoro e penso a qualche Guardia Parco, Operaio del parco. Non penso , anche se tanti lo possano fare gli impiegati del parco. ( Ciao Mazzantini ti ricordi si è lavorato insieme perché decollasse il parco dell'arcipelago Toscano) . vi siete chiesti che fine hanno fatto i soldi della condotta idrica che ci collega a Piombino? E dei relativi pozzi . Ma come mai siamo invasi , nell'acqua pubblica dell'acquedotto elbano di Boro e Arsenico , le tabelle Europee prevedono livelli diversi. Quei pozzi dovrebbero essere chiusi e non spalmati sull' Elba. il vostro continuare a giustificare cose …………… c...…… ora fa attrito sui binari della mia indifferenza. vuol dire che mi attiverò (legalmente parlando ) per far terminare tutto questo spreco di risorse pubbliche. E chi mi conosce come gli ex Amministratori Eurit e qualche Amministratore Pubblico sanno che LO FARO?.
Luigi Lanera FdI
Messaggio 93750 del 24.01.2019, 14:52
In risposta al post “per favore “ ci tengo a precisare che in un altro art precedente avevo detto che gli operai attualmente occupati , in caso di chiusura della cava , sarebbero dovuti essere stati ricollocati in attività di tutela delle spiaggie attraverso , se possibile , il contributo di sbarco . Ecco perché Fdi ha chiesto che i sindaci Elbano si pronunciassero sulla questione . Forse chiedo troppo , ma sono un incorreggibile ottimista .......Luigi Lanera
marco
Messaggio 93749 del 24.01.2019, 14:38
affitto in centro a marina di campo piccolo fondo di 15 mt affitto basso per contatti 3398265969
Campo Sportivo Rio Elba
Messaggio 93748 del 24.01.2019, 13:25
Provenienza: rio
...Ormai siamo quasi alla fine....anche il campetto sintetico di Rio Elba stà tirando l'ultimo respiro...il manto sintetico in parte è già stato ricoperto dalla GREMIGNA.......cosa si aspetta ....che anche questo vada in malora e semmai dopo le "solite lacrime di coccodrillo".....
Poveri noi,cari riesi ,l'avete voluto il Comune unico...o puppatevelo!!!!!!!!
Per Sindaco di Rio
Messaggio 93747 del 24.01.2019, 12:55
Provenienza: rio sù
...Signor Sindaco è mai possibile che si parla sempre del "fantastico",alias Tunnel dell'Elba,quando si sarebbe tanto da fare con piccole opere pubbliche o almeno opere di grande interesse culturale...vengo al sodo.....PERCHE',CARO SINDACO,NON PRENDE IN ESAME la possibilità di RESTAURARE la Fortezza del Giove?
Di inpegnarsi a cercare appositi finanziamenti italiani e/o europei per ridare "vita" ad una parte importante della nostra storia?
Mi dispiace ma non vedo futuro per il Comune di Rio........non vedo progetti che davvero potrebbero cambiare in meglio le condizioni sociali ed economiche del ns versante,nonostante grandi potenzialità......
Ah..dimenticavo......le ONDULINE di Eternit,già segnalate da tempo anche ai Vigili,sono sempre al loro posto.....mi raccomando....non svegliatele....
Cittadino Scrivi a Cittadino
Messaggio 93746 del 24.01.2019, 12:43
Provenienza: NON MONDO POLITICO
Question
Domanda al messaggio Elezioni Politiche 2019 Mess:
Messaggio 93726 del 22.01.2019, 20:28
Se piove di quel che tona che ne pensi dell'ambo secco sulla piazza di Portoferraio Meloni/Fornino due volti una garanzia?
Persone limpide e pulite sempre impegnate per il bene delle persone e a disposizione di chi soffre!
Chi meglio di loro possono aiutare una citta'come la nostra?
Spero che il buon DIO le possa unire insieme nel bene della comunita'questi due ragazzi giusto?
Che iddio ve ne renda merito confratelli.
TUNNEL
Messaggio 93745 del 24.01.2019, 11:43
L'idea di un tunnel è da visionari, peccato che l'uniche visioni che hanno gli elbani sono quelle della Thailandia a Gennaio.
Vi lamentate delle navi, vi lamentate dell'isolamento da maltempo e poi non considerate nemmeno di risolvere la questione! fate proprio ridere.
Io penso che con un tunnel, adibito al passaggio di una nuova condotta idrica, del metano e di soli mezzi pubblici l'elba e gli elbani potrebbero fare un deciso passo avanti nella loro qualità della vita!

gli unici dubbi che mi vengono, ma parlo da profano, sono quelli legati al traffico veicolare, le strade dello scoglio sono già inadeguate al numero estivo di auto, con un tunnel sarebbe il collasso!

In ogni caso ben vengano le idee e il dibattito, perchè con i no secchi e duri saremmo ancora all'età della pietra!
Per Segnalazione
Messaggio 93744 del 24.01.2019, 10:27
Provenienza: Fegatella
Le miniere e forse tutto il paese sarebbero più sicure in mano a quel soggetto rispetto a qualcuno di quelli che sono dentro il palazzo.
Per favore Scrivi a Per favore
Messaggio 93743 del 24.01.2019, 10:23
Provenienza: Portoferraio
Dopo aver letto il post dell'esponente di Fdi sono rimasto estasiato quando chiama a raccolta tutti i sindaci elbani per perorare la chiusura dell'azienda Eurit.
Il litigiosi sindaci non si sono trovati in accordo su molte questioni che riguardano il nostro territorio.
Basti pensare al tira e molla sulla tassa di sbarco.
Quindi credo sarebbe il colmo se uscissero con un comunicato finalizzato a far perdere il posto di lavoro a tanti elbani.
Ma come si sul dire non bisogna mai meravigliarsi di nulla!!!
La spada di Damocle sulla città
Messaggio 93742 del 24.01.2019, 05:25
Provenienza: GianCarlo Amore
I TETTI IN VETRORESINA SONO UN PROBLEMA SERIO CHE DEVE ESSERE AFFRONTATO


E arcinota la situazione che coinvolge lo stato di abbandono dei capannoni in particolare dei tetti in eternit, che circondano la zona porto di Portoferraio.
Ad aggravare la precaria situazione ci sono le tempeste di vento e mare, che con le loro azioni arrecano ulteriori danni ai citati “ tetti. “
Per domani il servizio meteo ha previsto forti venti e quindi è lecito pensare che avverrà una distribuzione in ogni dove di polveri di amianto lacerato scaturito dai malandati tetti.
Inoltre, molti tetti abbandonati sono anche costituiti da lamiere e da pannelli in vetroresina, che spazzati via diventano proiettili e nonostante i reclami, questi capannoni non sono ancora stati messi i sicurezza.
La foto di rito, mostra un pezzo di vetroresina trovato per strada caduto evidentemente dal tetto di un capannone. E se un tetto viene completamente divelto dal vento e rovesciato nella zona adiacente, i Responsabili pagheranno i possibilissimi danni ??
Ogni mareggiata o ventolata che sia, gli Abitanti del’Elba devono essere sottoposti a disagi che si potrebbero evitare. Quindi oltre a preoccuparci dei traghetti, dell’elicottero di soccorso e delle probabili strade allagate, dobbiamo nostro malgrado tenere presente anche il pericolo generato dai tetti abbandonati, dai pini di San Giovanni e alberi in genere, dai pali dell’illuminazione pubblica etcc.
Dopo l’annunciata ventolata, come premio ci ritroveremo altri nuovi cumuli di eternit ai bordi strada o nei fossi e nessuno mai che si preoccupa di registrare i dati relativi o di esercitare una azione concreta, almeno nel fornire le giuste nozioni a chi maneggia l’eternit. Infatti capita di veder spaccare e rimuovere l’eternit da persone non munite di apposite protezioni. Praticamente ignoranza totale.

Giancarlo Amore
VERSO IL FUTURO
Messaggio 93741 del 24.01.2019, 05:12
Provenienza: Tunnel&co
realini uggeri nerio
Messaggio 93740 del 23.01.2019, 21:31
Provenienza: porto azzurro
Vedo che si continua a sparlare dell'attività estrattiva dell'eurit. attività estrattiva che , in collaborazione con le rsu aziendali e tecnici esterni hanno portato avanti sino ad ora un piano di estrazione che prevede il ricollocamento del terreno sui gradoni dismessi per poi ripiantumare alberi veri. cosa che non si puo' dire di altre attivita' del settore sul territorio elbano. territorio che conosco benissimo visto che in quel settore ho dedicato 18 anni della mia vita. vedo mappe di ampliamento sulla stampa e mi ricordano quelle che un ex amministratore eurit mi fece vedere per screditare la eurit, (era sicuramente ignaro che io ero a conoscenza del suo nuovo impiego con un attività estrattiva concorrente alla eurit ma riconducibile ad un'altra attività estrattiva anch’essa sul territorio elbano. poi ci sono i sindaci di altri comuni che hanno da dire la loro. allora reduce di un impianto di smaltimento dei rifiuti che doveva separare i rifiuti solidi urbani (rsu) inaugurati almeno 3 volte , ma di sicuro il gassificatore ed i suoi capannoni presero fuoco 4 volte , fino a che fu smantellato e non mai entrato in funzione ( ed io pago). mi si parla del dissalatore , ma le sorgenti abbandonate nessuno ne parla, delle perdite tutti zitti. forse e' uno dei progetti che deve passare all'ombra dell'eurit? e non esistono solo questi scheletri sull’Elba. essendo di origine lombarda conosco benissimo cosa vuol dire raccolta differenziata e so come funziona, in modo egregio il porta a porta nei centri storici dei centri urbani, ma il porta a porta a porto azzurro non lo capiscono forse perché tale metodo non funziona in periferia e per le attivita' alberghiere? scusate questo mio sfogo ma quando vengono dette c...….. solo per pararsi il c..... o coprire altri interessi l'arroganza di certe persone comincia a fare attrito sui binari della mia indifferenza.
VALDANA
Messaggio 93739 del 23.01.2019, 20:14
Provenienza: ELBA
si sono tutti mossi per l'ampliamento della cava Eurit,nessun,compresi i comuni e soprattutto gli ambientalisti hanno aperto bocca per il mostro del DISSALATORE...quanto fa comodo stare zitti???..poi veniteci a fare la morale per un cardellino morto....
Segnalazione
Messaggio 93738 del 23.01.2019, 17:47
Provenienza: Rio
Verissimo quello che dice chi ha segnalato la cosa. Ho visto per il.paese DI Rio questa persona che diceva di voler affittare barche , comprare le.miniere e altre amenità. Anche se alcuni ci sono cascati e purtroppo lo hanno aiutato anche ad alloggiare . Occhio perché dalla stampa presa su Internet la persona è molto subdola . Forse è ancora all'Elba ri Carabinieri sono già stati avvertiti
condotto Scrivi a condotto
Messaggio 93737 del 23.01.2019, 15:45
Provenienza: portoferraio
Letto oggi ...rinvio udienze 23 e 24 gennaio...Per la situazione grenerale meteo che ancora oggi non consente di comprendere se sarà possibile il rientro nella giornata di domani pomeriggio si rinvia l'udienza penale al 24 maggio 2019 stesse ore....
Giusto "ascoltare le previsioni meteo" e prevenire ,per non mettere a rischio i passeggeri, come se ai tempi della CONCORRENZA fossero avvenuti naufragi!!!
Anche questo GRAZIE al MONOPOLIO e a chi l'ha voluto!!!
Segnalazione
Messaggio 93736 del 23.01.2019, 15:02
Provenienza: Elba
Sembrerebbe che ormai da circa 2 mesi un noto personaggio dedito alle truffe secondo quanto riportato da numerosi giornali on line come questo https://www.ilgiorno.it/sondrio/cronaca/giorgio-valle-truffe-1.2371632 Si aggiri per l’Elba , in particolar modo nel territorio di Rio .
Basta leggere su Internet con semplice ricerca del nome per capire che necessiti stare alla larga da questo figuro.
La scaltrezza della persona è ben nota spacciandosi per Avvocato di Affari e giornalista ormai da un ventennio .
Ovviamente tutti sono avvisati .
Uomo avvisato mezzo salvato....
IL LIMITE DELLA PANCIA E DELL'INTESTINO....
Messaggio 93735 del 23.01.2019, 13:31
Provenienza: CAPOLIVERI (PAOLINO L'ARROTINO)
Da statistiche attendibili, trentanove persone nel mondo posseggono una ricchezza pari a quattro miliardi di cittadini.
Tutti sappiamo che in una società di consumi, l'economia gira quando c’è richiesta, ma se la ricchezza è concentrata in pochissime persone che non possono certo acquistare miliardi di prodotti, mangiare tonnellate di cibo, bere migliaia di ettolitri di vino o birra, comprare milioni di paia di scarpe o di mutande ecc. è semplice capire il motivo per cui molte nazioni sono in piena recessione, per cui potremmo avanzare l'ipotesi che se non si incomincia a ridistribuire la ricchezza, anche il sistema capitalista e consumista, così come oggi è organizzato, potrebbe essere quasi al capolinea.

Paolino l'arrotino-
Frazioni di Campo
Messaggio 93734 del 23.01.2019, 13:28
Provenienza: Campo nell'Elba
Benissimo l'abolizione delle plastiche monouso a Campo nell'Elba, però un'Amministrazione tanto attenta dovrebbe accelerare sulla raccolta differenziata porta a porta, per ora solo sulle spalle delle piccole frazioni , che non possono da sole portare la percentuale della differenziata stessa (da sole fanno il 90%) sopra il valore per non pagare l'Ecotassa. In compenso l'Ecotassa e gli aumenti li pagano.
PRIMAVERA 2019
Messaggio 93733 del 23.01.2019, 12:22
SE VUOI FAR SORRIDERE DIO...RACCONTAGLI DELLA CAMPAGNA ELETTORALE



A Roma durante l’occupazione apparve una scritta che recitava: Annatevene tutti …e… lassateci piagne da soli”
gianni
Messaggio 93732 del 23.01.2019, 12:14
Provenienza: elba
io ci credo che poi andiamo a cercare roba altrove per esempio in continente o sul web... qui se cerchi qualcosa che non sia standard e scontato nn ce l hanno ....e ti rispondono con quello scuotimento di capo e un bel.." eh..no..non lo teniamo"...vabbè....grazie lo stesso
Amministratori allo sbaraglio
Messaggio 93731 del 23.01.2019, 11:29

Con la campagna elettorale ferrajese ecco tornare quei conosciuti pastori che si dicono pronti a portare nuovamente la buona novella, mi tornano alla mente le ferali parole dell'Alighieri...

In vesta di pastor lupi rapaci
si veggion di qua sù per tutti i paschi...


UPIM CARPANI
Messaggio 93730 del 23.01.2019, 11:08
Provenienza: Gruppo Nocentini
UPIM, TUTTO A METÀ PREZZO, CONTINUA LA STAGIONE DEI SALDI





Approfittare dei saldi di fine stagione non è solo una moda ma è il modo di poter risparmiare sugli acquisti necessari e per permettersi anche qualche “sfizio”.
E’ questo il caso del negozio Upim di Carpani al piano superiore del negozio Conad, dove continuano con successo gli sconti di fine stagione.
Tutto a metà prezzo, infatti le collezioni autunno inverno per uomo, donna, bambini, neonati, casa, intimo sono in vendita con lo sconto del 50%.
Upim è un marchio storico, è il punto di riferimento per uno shopping conveniente, accessibile e rivolto alle esigenze delle famiglie. Upim oltre ad essere apprezzato per gli acquisti di buona fattura e convenienti, tratta anche marche molto conosciute.
Upim, ha come punto di riferimento la qualità e questa rimane inalterata anche durante gli sconti di fine stagione”.
POLIZIA DI STATO PORTOFERRAIO
Messaggio 93729 del 23.01.2019, 08:31
PROSEGUE "SENZA FRETTA MA SENZA TREGUA" UN GIORNO DA POLIZIOTTO" TRA PREVENZIONE E CONTROLLI NELLE SCUOLE




Prosegue l’attività del Commissariato di P.S. di Portoferraio tra prevenzione e controlli di polizia. Lunedì sono stati ricevuti i bimbi della Primaria di Cesare Battisti, martedì si è svolto un incontro presso la scuola media Pascoli sul cyber bullismo. Nelle foto la visita al Commissariato Ma martedì mattina si sono svolti, contemporaneamente all’incontro nella scuola, anche i controlli di polizia antidroga, cui hanno partecipato un equipaggio della Squadra Volante, personale in uniforme e personale in borghese della squadra Anticrimine. Con l’ausilio dell’unità cinofila della Guardia di Finanza, nell’ambito del contrasto dello spaccio e del consumo di sostanze stupefacenti, sono stati controllati 3 bar ed i relativi occupanti, anche al fine di verificare alcune segnalazioni di spaccio. Nell’ambito dei controlli è stata rinvenuta una modica quantità di stupefacenti non attribuibile certezza ad alcuno. I controlli sono stati estesi ad i luoghi limitrofi agli Istituti scolastici, ed alla zona portuale. Una cinquantina, complessivamente, le persone identificate.
Rugggero Barbetti Sindaco
Messaggio 93728 del 22.01.2019, 23:08
Demanio marittimo, a Capoliveri il 25 gennaio l’incontro pubblico per discutere delle novità introdotte dalla normativa nazionale. Barbetti “Al vaglio dei nostri uffici soluzioni concrete”.


E’ stato indetto per il prossimo venerdì 25 gennaio, presso la sede del
Comune di Capoliveri, un incontro voluto dall'amministrazione comunale guidata dal Sindaco Ruggero Barbetti per discutere insieme agli operatori del settore della nuova disciplina nazionale sul Demanio
Marittimo e sulle relative ricadute in materia di concessioni demaniali.
“Una disciplina complessa - spiegano gli amministratori di Capoliveri -
che è già al veglio dei nostri uffici al fine di trovare soluzioni concrete alla sua più corretta applicazione in favore dei titolari di concessioni demaniali”.
L’incontro rivolto in particolare ai concessionari avrà inizio alle ore 11,30 nella sala consiliare del municipio Capoliverese e servirà a cercare di far luce, vista la complessità della normativa, sulle novità
introdotte dalla nuova legislazione e le modalità di applicazione della
medesima su tutto il territorio comunale.
Italo Sapere Scrivi a Italo Sapere
Messaggio 93727 del 22.01.2019, 22:14
Provenienza: Porto Azzurro
Legambiente e Parco hanno - giustamente – sottolineato con determinazione che l’ampliamento dell’EURIT, comporterà «un’incidenza negativa significativa sugli obiettivi di conservazione dei siti Zps “Elba Orientale”, Sir “Zona umida del Golfo di Mola”.
La Regione (“vera madre premurosa verso i figli elbani,” a detta del Sindaco di Capoliveri) ha concesso l’ampliamento della cava di eurite, perché mancherebbero «alternative possibili» e il progetto di un’impresa privata deve invece essere realizzato perché esisterebbero «motivi imperativi di rilevante interesse pubblico».
Ci piacerebbe che qualcuno ci spiegasse perché l’interesse di una impresa estrattiva sia più importante degli interessi di altre imprese agricole, agrituristiche, vitivinicole e di allevamento.
L’interesse di una impresa privata non potrà mai sovrapporsi all’interesse pubblico; e l’unico interesse pubblico in questo ambito è quello ambientale.
Il comportamento della Regione appare ancora più incomprensibile alla luce di una sentenza del Consiglio di Stato in materia di ambito di applicazione della procedura di valutazione di incidenza ambientale (V.Inc.A.) ed in particolare la sentenza Sez. IV, 13 settembre 2017, n. 4327, ribadisce che la procedura di V.Inc.A. deve essere applicata per tutti i piani o progetti che ricadano all’interno delle aree naturali protette di cui alla Rete Natura 2000 (S.I.C., Z.P.S., Z.S.C.) ovvero ricadano all’esterno, ma possano avere effetti significativi su di esse.
L’art. 6, par. 3, della direttiva n. 92/43/CEE indica chiaramente che, nella considerazione della sussistenza della probabilità di effetti negativi sugli ecosistemi protetti, dev’essere applicato il principio di precauzione e non le successive misure compensative, quando il danno è fatto!
Non meravigliamoci solo per il comportamento della Regione, ma anche di altre istituzioni che si propongono per la difesa dell’ambiente. Io parlerei di sensibilità a senso unico: lo dimostra il comportamento nei riguardi del dissalatore di Mola. Nonostante la maggior vicinanza alla zona umida, la Regione insieme a istituzione ambientaliste non hanno avuto problemi ad escludere il progetto dalla valutazione di incidenza ambientale, considerandolo un progetto “poco significativo”. E la cosa più grave nessuno ha fatto cenno all’inquinamento a mare dello scarico della salamoia.
Nonostante un convegno promosso dall’Associazione Marevivo tenutosi a Napoli: “L'emergenza idrica e la dissalazione dell' acqua marina: impatti e normativa” durante il quale sono emerse alcune criticità per gli impatti ambientali che i dissalatori hanno sul mare sia, al contrario, su alcune variabili che l'ambiente può introdurre negli impianti, come ad esempio la presenza di alghe che possono rilasciare sostanze tossiche, che hanno dimostrato di poter permanere nell'acqua potabile prodotta dagli impianti ad osmosi inversa".
Dallo studio presentato da Francesco Aliberti, Professore di Igiene generale e applicata del dipartimento di Biologia dell'Università Federico II, sull'impatto ambientale dello scarico del dissalatore di Lipari a mare, è emersa un'alterazione dell'ecosistema. In particolare, nelle aree dove le concentrazioni saline superano la soglia di tossicità, è stata evidenziata una regressione della Posidonia marina, fondamentale per analizzare la stabilità dell'ambiente marino. Un impatto provocato anche dall'assenza di un'adeguata normativa ambientale sia a livello globale, che europeo e nazionale. Si pensava che scaricare acqua salata in mare non comportasse conseguenze, e quindi non esistono normative per questo tipo di smaltimento, un gap che andrà presto affrontato se la dissalazione, come sembra, si diffonderà ben oltre l’attuale 1% dell’acqua potabile mondiale che produce.
Italia Nostra si domanda se “Veramente gli elbani sono insensibili?” Sarebbe opportuno per il nostro futuro che non lo fossero, la dissalazione interesserà tutta l’Elba, oggi il primo a Mola, ma ce n’è un altro in progetto nel versante occidentale, che riguarderà Campo o Marciana. Ricordiamoci che all’Elba il mare è il motore della nostra economia.
Il comitato per la difesa di Lido e Mola
www.edicolaelbanashow.it Scrivi a www.edicolaelbanashow.it
Messaggio 93726 del 22.01.2019, 20:39
Provenienza: Porto Azzurro
https://www.edicolaelbanashow.it/post/182217267100/edicola-elbana-show-del-22-gennaio-2019

Edicola Elbana Show del 22 Gennaio 2019

Fatturati ed utili, Sammuri aperto al confronto, cava dell'Eurit e posti barche.
Con noi al telefono Paola Mancuso che ci racconta del dissalatore, degli espropri e di carte bollate che si scaldano.
Ultimamente per fare le battute ci vuole la scritta in sovraimpressione, ci attrezzeremo almeno vi rilassate.
Elezioni Portoferraio 2019
Messaggio 93725 del 22.01.2019, 20:28
Se piove quel che tuona, la lista civica trasversale con a capo Meloni , vince le elezioni, non c è nessun partito e nessun candidato sindaco che possano fargli da rivali. Dormite sereni.
turista campese
Messaggio 93724 del 22.01.2019, 19:24
Provenienza: Campo
X amministratori del parco:
Ho letto che state presto approdando a Pianosa per selezionare,uccellini,rane,pispole,foglioline rare e Lepri(no scusate quelle le avete già indebitamente assassinate) ma quando Vi deciderete a sistemare le piazzole di Perone che sono una vera vergogna !!!!
Saluti a tutti e,passate una buona volta da Perone......
Altro
Messaggio 93723 del 22.01.2019, 18:49
Provenienza: P.f.
Si avvicinano le elezioni. I candidati a sindaco ad esempio possono spiegare le soluzioni per il sociale?
È presente a Portoferraio un caso umano conosciuto da tutti.
È anni che gira con tanti cani e ora possiede anche macchine vecchie piene di spazzatura ( fonte fb). Qualcuno vuole trovare una soluzione definitiva ?


Saluti a tutti i disperati che si presenteranno.
Osservatore Politico Scrivi a Osservatore Politico
Messaggio 93722 del 22.01.2019, 17:39
Provenienza: Portoferraio e oltre
Si narra che sul piano sanitario ci sia stata tempo fa una rottura clamorosa. Tanto che un sindaco ha dato le dimissioni da presidente della conferenza dei sindaci perchè voleva andare a Piombino perchè mai la Regione avrebbe garantito l'UOC di chirurgia. La chirurgia è salva ha decretato la regione. Coloro che volevano andare a Piombino sono partiti o stanno facendo le valigie come sarebbe corretto? Certamente abbiamo un risultato: sono silenti, ma è bene che i cittadini non dimentichino li schieramenti di allora e la soluzione di oggi.
GRUPPO NOCENTINI
Messaggio 93721 del 22.01.2019, 17:37



PIOGGIA DI SCONTI AL BATA SUPERSTORE DI PORTOFERRAIO


Entra a dare un’occhiata questo lo slogan che annuncia i saldi fino al 70% del negozio Bata Superstore di Portoferraio.
Bata, propone ai suoi clienti, tutto il campionario invernale con sconti dal 20 al 70%.
La produzione tutta italiana di scarpe e accessori dello storico marchio non manca l’appuntamento con i saldi del periodo, aumentando anche la percentuale di convenienza.
E’ veramente l’occasione giusta per fare ottimi affari.
Le calzature per uomo, donna, bambini, gli accessori e l’abbigliamento articoli di tendenza, classici o sportivi garantiti dal marchio Bata.
Il punto vendita è ubicato nel piazzale dell’Arcipelago Toscano nella zona industriale di Portoferraio.
Federico
Messaggio 93720 del 22.01.2019, 17:09
Provenienza: Portoferraio
Buongiorno a tutti, ma è possibile e dico possibile che le strisce delle carreggiate non esistono all'Elba???? Io metterei i responsabili a guidare un 4 assi e poi vorrei vedere!! Purtroppo di gente che sa guidare ne esiste poca... e purtroppo non vedendo le strisce invadono spesso le carreggiate altrui specialmente nelle curve. Ora: a parte che già gli asfalti fanno piangere, ma è possibile che anche le stesse strisce all'Elba vengono fatte col bianco di pisa???? visto che fuori utilizzano la vernice chiamata spartitraffico riflettente anche di notte e in special modo quando piove...... probabilmente costa e qui fanno figurare che sia la stessa. Comunque che si parli da Destra a Sinistra... da avanti a dietro.... ma vergognatevi! Le strade che sono il nostro biglietto da visita sono indecenti e poi come viene fatto un tratto nuovo, dopo una settimana al massimo viene spaccato nuovamente.... Ma è possibile che in altri stati non si trovano buche? non parlo di chissà dove... basta uscire un po dall'Italia....
Franco Scrivi a Franco
Messaggio 93719 del 22.01.2019, 17:00
Provenienza: Elba
Cercasi Impresa di pulizia o eventuale figura femminile (che abbia voglia di aprirsi una partita Iva per poter effettuare regolare fattura) Per pulizia imbarcazioni, Uffici e Appartamenti si assicura una certa mole di lavoro (con possibilità di crescita negli anni) Inizio lavoro circa mese aprile Posizione Porto azzurro. Lasciate eventuali recapiti e referenze alla mail dell'annuncio.
Il tattico del vento
Messaggio 93718 del 22.01.2019, 15:16
Provenienza: Dalla vecchia scuola DC
Ma perché il figliol prodigo non si candida a Capoliveri …dopo aver perso il Palio potrebbe riprovare all'Elba , per Portoferraio lo sa bene che ….“ Un c’è trippa per gatti giramondo”
PASQUALE SCOPECE
Messaggio 93717 del 22.01.2019, 15:05



DISCARICA DI ARREDI D'UFFICIO E BARCHE VETUSTE


Area circostante l'ospedale di Portoferraio cosiddetta Palazzina ASL sono in stato di abbandono e nascosti dalla vegetazione arredi di ufficio e, barca riempita di ferraglia in piena vista.

Pasquale Scopece
ITALIA NOSTRA
Messaggio 93716 del 22.01.2019, 14:57
CAVA EURIT, LE CONTRADDIZIONI DELLA GIUNTA REGIONALE TOSCANA



E così con la delibera numero 3 del 7 gennaio 2019 la Giunta Regionale della Toscana ha autorizzato la Società Eurit di estendere le attività di estrazione di 6 ettari prelevando oltre 2 milioni di tonnellate di rocce elbane per trasformarle in tante piastrelle colorate.
L'elenco delle autorizzazioni degli enti preposti alla valutazione del progetto è lungo. Ecco la Soprintendenza. Ecco il Genio Civile. Insieme si accodano i sindacati e la rappresentanza dell'industria. Dodici pagine infarcite di una ventina di "visti", una trentina di "prese atto", e un'altra trentina tra "rilevati", "premesse e richiamati", offrono un desolante quadro burocratico-amministrativo che, nei fatti, ci dice che in dieci anni sarà scapitozzata la collina di Cima Grande "nell'interesse pubblico" per motivi di "natura sociale ed economica". Motivi che prevalgono "rispetto alla incidenza negativa sui siti della Rete Natura 2000" in relazione ai quali saranno adottate "misure compensative individuate dal proponente".
Un atto che non propone la soluzione al problema, per ammissione della stessa Giunta che ha approvato un Piano che del Paesaggio Toscano, e dell’Elba in particolare, ha fatto la sua “icona” di bellezze. Emerge una domanda: fra dieci anni, perdurando ancora l'interesse pubblico delle motivazioni socio-economiche, cosa facciamo? Nell'emergenza, dovendo scegliere tra posti di lavoro e ambiente, è ovvio che vengono scelti i posti di lavoro. Ma di emergenza in emergenza, finiremo per cavare minerale a Capo Bianco. La Giunta maschera con questa delibera il proprio fallimento nell'affrontare la situazione nell'interesse pubblico e l'inefficienza nelle trattative economiche e compensative in corso da anni, non con la piccola consociata Eurit, ma con la casa madre, l'impresa Colorobbia. Un'azienda leader nel mondo.
Del resto, appellarsi ai fondamentali principi del Piano di Indirizzo Territoriale con Valenza di Piano Paesaggistico approvato dalla Regione Toscana può essere rischioso vicino alle elezioni: si preferisce trascurare qualunque riferimento alle "Linee guida per la valutazione paesaggistica delle attività estrattive", espressamente e chiaramente declinate nel documento. Il caso del Parco Regionale delle Apuane ci accomuna a situazioni apparentemente diverse. Si preferisce nascondersi dietro valutazioni a breve termine, rinnegando il piano paesaggistico, rivolto non certo a un paesaggio astratto. La Convenzione europea del Paesaggio ce lo spiega, il paesaggio è una parte di territorio così come è percepito dalle popolazioni che vi abitano, vi lavorano, dall'ambiente, dalle loro relazioni. Siamo sicuri che siano solo gli ambientalisti a protestare? Veramente gli elbani sono insensibili?
Viene spontaneo paragonare questo intervento d'emergenza, delle istituzioni unite nella delibera regionale, con gli interventi normalmente destinati alle politiche scolastiche, alla formazione. Fa male constatare che il futuro dell'economia elbanaprivilegiato dalla Regione Toscana sia il lavoro di cava, antistorico in un'isola, in un arcipelago a forte connotazione ambientale e turistica. Non ci si è nemmeno accorti che si ignorano le aspettative dei giovani, che si mette in crisi il lavoro di chi abita nella zona, che si sfigura non una parte, ma tutta l'Elba. La gestione strategica di un territorio si aspetta anche questo, una sua progettazione formale riconosciuta e condivisa dagli abitanti, che tenga conto delle responsabilità politiche e amministrative di indirizzo e controllo della Giunta Regionale, in questo caso svilite nei fatti.
ELECSCION DI MAGGIO
Messaggio 93715 del 22.01.2019, 14:56
Provenienza: VIA INNISFAIL QUEESLAND AUSTRALIA-
Boia dè, a PORTOFERRAIO tre liste con tre candidati sindaci, mentre a CAPOLIVERI un si riesce nemmeno a fanne una....
Ma unnè che vi avanza un candidato a sindaco per CAPOLIVERI?
X elezioni Portoferraio
Messaggio 93714 del 22.01.2019, 13:43
Provenienza: Portoferraio
Mario ha annusato l'aria che tira e non si candida.
Marco Landi all'Elba non lo vota nessuno e non vincerebbe nemmeno se ci fosse una sola lista.
Ruggero Barbetti vincerebbe contro chiunque ma non sarà candidato perché non è appoggiato dalle forze politiche e perché non è iscritto a nessun partito.
Peria non ha lasciato un buon ricordo mentre Giovanni Fratini potrebbe essere una grande risorsa per la sinistra.
Rotonda San Giovanni
Messaggio 93713 del 22.01.2019, 11:27
Provenienza: Portoferajo
Direte voi.. ammazza questo come rompe con 'sta rotonda !!! in fondo avete ragione, ma qui non si muove foglia... un si doveva fa' prima delle feste natalizie ? Mi sa che ci tocca un'altro anno di code... A proposito Giovedi' danno venti forti !!!! se passate da San Giovanni occhio AI PINI !!!!!!
Elezioni Portoferraio
Messaggio 93712 del 22.01.2019, 10:24
A rappresentare la destra non ci doveva essere Lanera?
PORTOFERRAIO DEL FUTURO
Messaggio 93711 del 22.01.2019, 09:56
Provenienza: FERAJA ALTA
Sono molto apprezzabili i commenti che arrivano da questo blog sulle presunte gestazioni politiche in vista delle prossime elezioni amministrative del maggio 2019.
Soprattutto, però, pare quasi fuor di logica che si vada sempre alla ricerca di un "uomo nuovo" che , deus ex machina o messia de' noantri, abbia la ricetta per cambiare le cose che (la storia insegna) dieci anni di Peria e cinque di Ferrari non sono riusciti a cambiare.
Il problema del comune di Portoferraio è che è diverso dagli altri comuni elbani: per dimensioni di territorio, di popolazione e quindi di problematiche, ma soprattutto diverso come macchina amministrativa deputata a risolverle.
Se da altre parti bastano le idee di un Papi o di un Barbetti per raddrizzare la baracca e far viaggiare il paese a velocità accettabili, qui serve di più.
Serve, certo, una amministrazione comunale coesa, con idee e un bel gioco di squadra; serve però, in particolare, un pool di persone che sappia come navigare nei corridoi di Palazzo della Biscotteria, che sappia far viaggiare il personale. Indispensabili, soprattutto, tre dirigenti che affianchino questi signori e che lavorino per loro (e non per sè stessi...): un segretario comunale/consulente legale, un tecnico urbanista che stia al pezzo anche sui lavori pubblici, un tecnico finanziario. Tre personaggi, questi, di estrema fiducia del sindaco e dei suoi collaboratori, che devono poterli esautorare non appena le cose non vanno come dicono loro.
Quindi, cari candidati improvvisati, si fa presto a parlare col giornale in mano e con la tastiera del computer.... BISOGNA SAPERE DOVE SI METTONO LE MANI, ALTRIMENTI SI E' INGESSATI E IMPOTENTI!
Facile prevedere, dunque, che ad avere maggiori chances di vittoria potrebbe essere... qualcuno che in comune c'è o c'è già stato, e che abbia capito come fare per far funzionare questa baracca sgangherata soprattutto per colpa dell'eredità della famigerata Bassanini e per le sciagurate politiche di tagli degli ultimi governi. OCCHIO ALLE SOPRESE, RAGAZZI...
Elezioni Portoferraio
Messaggio 93710 del 22.01.2019, 09:36
Provenienza: Portoferraio
Il centro destra si presenterà diviso con 3 candidati a sindaco:
Mario Ferrari appoggiato da Forza Italia
Marco Landi "uomo forte" della Lega
Ruggero Barbetti con una lista civica appoggiata da FdI e da Marini.
La sinistra invece proverà con una lista unica e il candidato sarà un ex sindaco.
VERSO PRIMAVERA 2019
Messaggio 93709 del 22.01.2019, 09:16
LA MAIONESE IMPAZZITA




Siamo lavorando voi…anche se da quel che trapela e appare all’opinione pubblica è chiaro che lavorando per loro.
Ogni giorno un proclama, una riunione, contatti, trattative , che tutto hanno fuori che il sapore di un vero cambiamento…. Per esprimere il “ cambiamento” la nostra amata lingua Italiana mette a disposizione una bella metafora “Voltar pagina” che significa una trasformazione radicale di situazioni passate o purtroppo ancora presenti.
Insomma i cittadini vorrebbero che i “nuovi” intraprendessero un percorso nuovo guardando al futuro ( e non facendo la tradizionale e facile dietrologia di comodo ripetendo ogni volta…è colpa di chi c’era prima….) Questo cammino dovrebbe essere semplice e naturale mentre invece nella nostra realtà cosmopolitana sembra essere un ostacolo insormontabile da superare.
Troppa politica invadente, troppe poltrone solo da gestire , troppi salvatori della patria, troppa economia attorcigliata ad un recente passato , troppa cultura settaria, si potrebbe coniare un detto di stretta attualità come “ a Portoferraio si occupa ma non ci si preoccupa”.
Mi sembra che gira e rigira il sistema Elba sia impazzito come una maionese fatta in casa sbagliando o usando male gli ingredienti.
Dicono gli esperti di cucina che quando la maionese impazzisce “o si butta via e se ne fa un’altra” , oppure si tenta di salvarla aggiungendoci un cucchiaio di acqua bollente e, con pazienza, si prova a ricomporla.
Oggi, (opinione personale) la campagna elettorale in atto assomiglia a questa maionese, gli ingredienti necessari probabilmente sono vecchi e scaduti quindi non riescono ad amalgamarsi l’uno con l’altro. Colpa dei troppi cuochi ?, dei suoi aiutanti?, della fretta? di qualche ingrediente che vuole prendere il sopravvento?, a questo punto interessa poco. O meglio, interessa ma dopo, dopo che l’acqua calda avrà fatto il suo effetto.
L’acqua calda fa bene non solo alla maionese ma anche al corpo e alla testa. Rilassa, sdrammatizza, toglie la sporcizia , in certi casi anche ai concorrenti in gara conviene farsi un bagno caldo (soprattutto di umiltà) . Converrebbe sicuramente a tutti, che zitti zitti , si riuniscono per discutere, litigare, o studiare strategie , che si calmassero un momento, potrebbero magari rendersi conto che l’oggetto su cui si dilaniano – La presa della Biscotteria – è secondario, addirittura ininfluente rispetto alla posta in palio, quella di governare saggiamente un paese e lasciare ai posteri un segno tangibile del loro passaggio possibilmente gratificante. Tutto questo non è un’operazione di ingegneria per far stare insieme cose che oggi insieme non stanno, ma è un diritto che i cittadini si aspettano da tempo immemorabile….insomma si vorrebbero almeno per una volta la buona maionese….
Altro che toppe
Messaggio 93708 del 22.01.2019, 08:11
Provenienza: Biscotteria bassa
Gli scienziati guardano le toppe a carpani
Ma non guardano quelle che ci hanno in casa (pe la calata, tanto pe capissi)... e le sue un si tappano coll'asfalto, ci vole i quattrini..
A voglia a fa ribotte e selfi, occhio alle cartoline verdi... quando qualcuno aprirà i cassetti chissà che sorprese... vai a dritto, Mario...!!!
ELBA SALUTE
Messaggio 93707 del 22.01.2019, 05:13
SI ESULTA E SI BRINDA PER L'ENNESIMA ROBOANTE PROMESSA.
TALE E'.....e per ora TALE RIMANE.




" Ricostituita l'Unita chirurgica complessa di Portoferraio....Saccardi: Impegno mantenuto e in tempi ancora più rapidi" MA DOVE??.....IN QUALE OSPEDALE??

Non tanto tempo fa la nostra Assessore Regionale alla Sanità Saccardi in una riunione qui sull'Isola dichiarò che per risollevare le sorti della sanità Elbana avrebbe fatto costruire in breve tempo una SCUOLA INFERMIERI. Esultanze, titoloni sui social, canti, fuochi di artificio, paternità diffuse, titoloni sui giornali (come in questo caso). A questo fragore noi di Elba Salute con ossequioso rispetto facemmo notare che era una presa per i fondelli perché per una scuola infermieri era necessario avere l'Università che all'Elba non c'è e mai ci sarà. Sul nostro Comitato piovvero strali e critiche pesanti come "terroristi informatici" il fatto sta che la scuola è stata assegnata a una cittadina del continente con Università.
Nell'esultanza per questa chirurgia, che un camminatore del blog camminando.org dice che ha molti padri, fa sorridere il PD che nel suo articolo di autocelebrativo dice: "L'Elba ha di nuovo l'Unità complessa di chirurgia" Al PD chiediamo: MA DOV'E'?? Forse l'avremo un giorno molto lontano ma per ora tutto rimane com'era se non si considera l'aggiunta di una geniale promessa e una mancanza preoccupante di anestesisti e di medici del pronto soccorso.

Comitato Elba Salute.
(Francesco Semeraro)
Cose da PAZZI!
Messaggio 93706 del 21.01.2019, 18:47
Provenienza: Isola D'Elba
Il sindaco “La toppa”
Dopo le toppe sulle grotte e sul rettilineo di San Giovanni, pensavo di averle viste tutte. Invece il sindaco di Portoferraio si è superato è ha ordinato una toppa anche a Carpani. Vedere la toppa al parcheggio davanti al panificio Zallo è veramente deprimente. Una toppa circondata da buche. Ora qualcuno dirà che San Giovanni e le Grotte sono strade provinciali e il comune non c’entra nulla. Vero ma dopo l’attacco alla Cosimo dei Medici (unica realtà comunale che ha funzionato) il nostro sindaco poteva mostrare almeno di essere in grado di far asfaltare un parcheggio di 200 metri quadri come cristo comanda. Ricordando che Mario Ferrari è un Architetto la depressione aumenta. Nei racconti per bambini c’è un simpatico personaggio il comandante Mutanda, noi a Portoferraio abbiamo il Sindaco “TOPPA” e vuole essere rieletto. “Sono pazzi questi Elbani”
[Pagina precedente] [ Pagina successiva]

visita
MUCCHIO-SELVAGGIO.....
ISOLA D'ELBA