Page 4/1210: [] [1] [2] [3] (4) [5] [6] [7] [8] [9] [] [»] LASCIA UN MESSAGGIO
Autore Messaggio
X La Nera
Messaggio 90509 del 06.06.2018, 19:44
Presentare la proposta in parlamento non denota una grande conoscenza sulla posizione europea rispetto alla creazione di nuove zone franche
Superficialità a Palate
Messaggio 90508 del 06.06.2018, 19:39
Partiamo da una premessa FONDAMENTALE: Un pugno con setto nasale rotto è un gesto che non ammette scusanti (se non la legittima difesa, ma non è questo il caso), ma solo ed esclusivamente ferma condanna.
Detto questo vorrei farvi notare che per un Senegalese che ha dato un pugno, ce ne sono tantissimi che lavorano regolarmente, altri che vengono schiavizzati nei nostri campi e, bando all'ipocrisia, altri a giro mantenuti in un limbo burocratico dove non possono fare niente.
Tralasciando il fatto che se sparano a un nero (oltretutto regolare) non se lo fila nessuno, ma per questo pugno è montato il caso nazionale, mi piacerebbe che voi aspettaste un attimo prima di scrivere e iniziaste a chiedervi un paio di cose:
1) sono mai stato a Pisa e ho visto la situazione?
2) quel sequestro cosa avrebbe comportato per quei ragazzi? (PREMESSA DUE: il commercio di beni contraffatti è reato, senza se e senza ma, brave le forze dell'ordine)
3) quelle borse chi gliele da?
4) chi gestisce l'ordine dei venditori in tutta Pisa?
In definitiva il ragazzo, per il deprecabile gesto, non ha scusanti, ma anche voi, che scrivete "di pancia" fate pena uguale.
Sono millenni che ci evolviamo utilizzando il cervello e ancora si sente parlare "alla pancia del paese". fatevi un paio di domande.
LIONS CLUB ISOLA D’ELBA
Messaggio 90507 del 06.06.2018, 19:12
“IL SIPARIO DI NAPOLEONE” IN SCENA AL TEATRO DEI VIGILANTI



Sabato 9 giugno alle ore 18.00 al Teatro dei Vigilanti- Renato Cioni andrà in scena “Il sipario di Napoleone”, concerto per voci, pianoforte, chitarre e poesie in nove quadri.
Cosa si nasconde dietro il sipario di Napoleone? Segreti, malizie, rancori, illusioni? A raccontarlo sarà la voce di Antonio Ravelli, pittore, non proprio affermato, ma molto stimato dall’imperatore. Fu infatti lui a dipingere il sipario che calerà sul palcoscenico del Teatro dei Vigilanti di Portoferraio. Lo racconta in un sogno denso di metafore, nell’incontro con la voce stessa dell’imperatore che si confida con lui cantando.
Il racconto di Ravelli scava negli interrogativi, nelle paure e nei tormenti, attraverso la parola poetica di Pierluigi Berdondini e le canzoni di Marco Falagiani, un binomio consolidato nell’incontro tra le distinte e intrecciate sensualità di poesia e musica.
Marco Falagiani, compositore, pianista, cantante, autore della colonna sonora del film, premio Oscar, Mediterraneo, interpreta 5 nuove canzoni su Napoleone che si fondono alla trama poetica di Pierluigi Berdondini.
Pierluigi Berdondini, poeta, drammaturgo e collaboratore, per melologhi e teatro musicale, di alcuni tra i più noti compositori italiani di musica classica, ha scritto e interpreta poesie, che si intrecciano con la musica e con le canzoni di Marco Falagiani.
Lo spettacolo è promosso dal Comune di Portoferraio e dal Lions Club International con la collaborazione della Cosimo de’Medici.
INGRESSO GRATUITO
Per informazioni: info@marinadiportoferraio.it; 0565 944024
X Elbano
Messaggio 90506 del 06.06.2018, 18:42
Provenienza: Rio
Il Parco Nazionale è stato istituito con Decreto del Presidente della Repubblica del 22 luglio 1996. Ai Comuni non fu richiesto nemmeno il parere. E' stato istituito calandolo dall'alto, che lo volessimo o meno. Tutti i sindaci dell'Elba si trovano ogni volta a tenere di conto dei vincoli imposti dal Parco, talvolta anche con pesanti scontri. Ti pare che se si poteva uscire con una delibera di Consiglio Comunale, dal 1996, non erano già usciti tutti? Per quale motivo secondo lei dovrebbero non avere il coraggio di dirlo? Forse per non essere presi in giro? Se è così facile avere la sua stima, posso provare a conquistarla promettendole di far uscire l'Elba dall'Euro con una delibera di Consiglio da parte dei 7 comuni?
porta a porta capoliveri
Messaggio 90505 del 06.06.2018, 18:19
Provenienza: capoliveri
oggi mercoledì doveva essere presa la spazzatura indifferenziata... da le mi parti so passati ma poi ho visto che non hanno raccolto il sacco... il sacco era pieno e come sapete tutti è molto molto molto fragile che basta il graffio di un gatto per dilatarsi totalmente essendo sensibilissimo. poi ci si mettono anche i gabbiani a beccare e becca uno e becca due il mio sacco era in effetti lì da stamani ormai privo di vita, ma questo che significa che siccome era tutto sparso io dovevo ricorere ai ripari?'?? e se fossi stata tutto il giorno al mare? ,ma a parte la mia assenza io di certo non posso controllare tutto ciò che succede al di fuori di casa mia o comunque da qui in avanti farò amicizia coi volatitili e quindi dirò loro di lasciar perdere il mio sacchettino. chissà magari li invito nel mio terrazzino a bere un digestivo...... povera la signora di 92 anni a cui non hanno ritirato le ciabatte...... io lasci tutto così, con tutto quello che si paga per la spazzatura dobbiamo anche stare allerta per i volatili........ VERGOGNA!!!!!!!!!!
pino
Messaggio 90504 del 06.06.2018, 18:10
Provenienza: pf
x a che punto siamo arrivati, Lei ha ragione e certa gente va cacciata senza se e senza ma, ma dovrebbe dire le stesse cose quando i militari dell'arma e le altre forze dell'ordine sono circondate e minacciate da italiani che per difendere i malavitosi impediscono alle forze dell'ordine di fare quello che va fatto
Asfalto
Messaggio 90503 del 06.06.2018, 18:02
Provenienza: Marina di Campo
Vorrei fare davvero i miei complimenti all’amministrazione tutta per i grandiosi lavori di asfaltatura ancora in corso.
A parte la scelta della ditta che esegue i lavori che solo per due toppe nella rotonda della Serra sono due giorni che ci lavorano anche con l’ausilio pare anche degli operai del comune (probabilmente previsto nel bando ?!), il tutto sta bloccando da venti giorni un paese proprio ad inizio stagione per mettere delle toppe in qua e là che dureranno come si usa dire un “abbaio di cane”, senza considerare che adesso per gli scalini creati tra il nuovo ed il vecchio asfalto la strada è più pericolosa di prima, soprattutto per i mezzi a due ruote.
L’asfalto che arriva dal continente, almeno così si vocifera, sembra venga portato con i secchi, un poco alla volta, il tutto per rendere tutto il paese appezzato per dare anche alla strada l’aspetto di un paese ormai alla deriva!
Qualcuno diceva che fare qualcosa nei miglior dei modi o farla diversamente ci vuole lo stesso tempo, è l’effetto che cambia; è solo una questione di capacità!
Ricordo che quelli sono soldi di tutti noi!
Elba Swing Festival
Messaggio 90502 del 06.06.2018, 17:18
Provenienza: Capoliveri
ELBA SWING FESTIVAL 2 serate IN PIAZZA A CAPOLIVERI 8 e 9 GIUGNO


La serate di Venerdì 8 e Sabato 9 giugno, saranno il momento clou dell’edizione 2018. Due eventi incredibili con più di duecento ballerini presenti in piazza. In collaborazione con il Comune di Capoliveri e la Pro Loco di Capoliveri sono infatti previste due serate di musica e ballo nella Piazza Matteotti a Capoliveri.
Venerdì 8 e Sabato 9 Due serate in piazza con ospiti internazionali e più di 200 ballerini. concerto live: Duzzy Jazz Blaster, Shame Blues Band e la special guest Denise King . Denise King arriva da Philadelphia per una tournée europea. I suoi concerti sono una full immersion di sonorità jazz, rithm & blues, soul e gospel. La sua voce straordinariamente armonica, raffinata, elegante su tutte le note, produce un’intensa energia musicale carica di un feeling travolgente e capace di fondere stili diversi in perfetta tradizione afroamericana. Scoperta da Dexter Wansel, produttore, arrangiatore e regista della Philadelphia International Records, Denise King ha conquistato il grande pubblico con quattro cd di successo e magistrali live-show nei più prestigiosi jazz club, festival e teatri di Philadelphia, Atlantic City e New York.
Entrambe le serate sono gratuite ed inizieranno alle ore 22.00
IL FESTIVAL
7/8/9/10 Giugno 2018. Isola d’Elba. L’Elba Swing Festival, un weekend dedicato al ballo Swing. Più di 200 ballerini condividono la loro tecnica e il loro s le per una full immersion nell’epoca d’oro del Jazz ballabile, i ruggenti anni 20,30,40.
Giunto alla sesta edizione, l’Elba Swing Festival si terrà il 7/8/9/10 Giugno 2018 all’Isola d’Elba presso il Grand Hotel Elba International e in Piazza Matteotti a Capoliveri. Un lungo weekend al mare dedicato al mondo del ballo Swing. Quaranta ore di workshop in cui maestri di fama internazionale saranno presenti per chi voglia imparare o migliorare la propria tecnica di ballo. Musica dal vivo e Dj Set per accompagnare le meravigliose serate al chiaro di luna. Risate e sudate. Abiti vintage e bikini. Sole, mare Jazz e rock’n roll.
Tre giorni dove rivivere l’atmosfera degli anni ruggenti e dei favolosi 30s.
Lezioni di Lindy Hop, Boogie Woogie, Balboa, Authentic Jazz, Aerials saranno aperte per i livelli principianti , intermedi e avanzati. L’Elba Swing Festival, quattro giorni dove poter condividere una passione, divertendosi e socializzando in uno degli scenari più incantevoli d’Italia.
Che cos’è lo Swing?
Lo Swing nasce alla metà degli anni venti , in piena crisi economica ed in pieno proibizionismo. Una musica travolgente che si balla prevalentemente in coppia, anche se esistono routine che prevedono dei passi da eseguire da soli. Un vero fenomeno di massa all’epoca. Oggi ritorna in voga sempre più presente, con una crescita esponenziale. In tutto il mondo nascono scuole e attvità volte alla scoperta di questo ballo. Impossibile non lasciarsi trasportare da queste note. Un ballo per tutti.
Ed il nome TuBalloSwing è nato proprio per questo motivo: Tutti ballano Swing Tuballoswing è un’associazione culturale e scuola di ballo che nasce nel 2010 per diffondere la bellezza e l’eleganza del ballo e della musica Swing, proporre iniziative e condividere una passione. L’intento principale è quello di riportare i balli di età Jazz e Swing in una dimensione sociale, divertente, aperta a tutti : principianti ed esperti .

Email: info@tuballoswing.it referente comunicazione
Marco Dalmasso +39 3480369186
FONDAZIONE ISOLA D'ELBA ONLUS
Messaggio 90501 del 06.06.2018, 17:09
TORNA L'INCUBO LYMANTRIA DISPAR




Lymantria Dispar è una delle 100 specie di insetti più dannosi al mondo, un lepidottero defogliatore di piante fruttifere, ornamentali e forestali.
Sono passati dodici anni dal primo focolaio, nei boschi del comune di Rio Marina, in concomitanza della foliazione con la fuoriuscita delle larve: un’indicazione precisa, un dato che non viene preso sul serio, perché appare nel campo delle previsioni dello sfogo della natura. Del resto la Lymantria figura in buona posizione sulla lista degli ecologisti che credono che la forza della natura possa fare a meno della gestione dell’uomo.
Gli esperti hanno detto: è un ciclo naturale, dura due tre anni poi tutto ritorna normale, ma forse non è così. Sono passati undici anni e l’infezione Lymantria Dispar come il tentacolo di una piovra si è estesa su buona parte del territorio dell’isola d’Elba. Noi della Commissione Natura e Ambiente della Fondazione Isola d’Elba onlus per accertarci abbiamo monitorato il ciclo evolutivo completo e l’espandersi dell’infezione: la lymantria compie una sola generazione all’anno, le larve, in forma di “bruchini” neri, nascono in primavera quando cominciano a germogliare le piante. Lo sviluppo larvale dura circa tre mesi, e si completa verso la fine di giugno, nella corteccia degli alberi. Lo sfarfallamento avviene in genere nella prima decade di Luglio e dura una quindicina di giorni. L’ovatura sulle piante fornisce informazione sull’ incremento dell’infestazione della prossima primavera. Un bioindicatore preciso emesso ogni anno dalla FONDAZIONE ISOLA D’ELBA onlus, una diagnosi sui segni vitali lasciati dal bombice Lymantria Dispar.
Depositate le uova, il crisalide riprende a vegetare e sugli alberi, pur stressati, ricompaiono le foglie, ma per qualche anno non daranno più frutti. Ma non è tutto qui: dove l’infezione è avvenuta per più anni il bombice Lymantria supera i limiti che gli alberi possono sopportare, le chiome delle piante si spogliano, la corteccia si corrode, i rami seccano e cadono.
Il danno provocato dagli stadi larvali, non riguarda solo la defogliazione degli alberi, è lo scempio anche di qualsiasi forma di vita inquilina dei boschi: dai nidi dell’ avifauna sino ai rettili , muore tutto.
La difesa? I bruchi, superata un certa soglia, vanno trattati con preparato biologico a base di Bacillus Thuringiensis. Però nessuno fa nulla: gli ecologisti non appaiono scossi da tanta tragedia, come gli rimproverano anche i critici più benevoli.
In realtà gli addetti ai problemi dell’ambiente più che una branca scientifica ci appaiono come un organismo politico amministrativo, e non ci sembrano codificati in termini ecologici rigorosi di competenza e di azione a nessun livello di intervento.
Il Parco, con la distribuzione tramite elicottero, di tonnellate di bocconi avvelenati con principio attivo Brodifacoum anticoagulante persistente, a Montecristo è riuscito a debellare l’alieno Rattus rattus o ratto nero, insieme ad un numero imprecisato di gabbiani reali e altri esseri viventi . Ed è vero che sta vincendo la lotta contro tutte le “razze aliene” presenti sull’isola di Pianosa: gatti , asini , ratti, cornacchie, lepri, fagiani , ricci e pernici . Tutti eradicati o brutalmente uccisi .
Milioni di Euro spesi a favore della cosiddetta “biodiversità autoctona” .
Una domanda viene spontanea: dopo i brillanti successi ottenuti a Montecristo e Pianosa, in questi 12 anni di invasione del bombice Lymantria Dispar è stato attivato uno studio sul patrimonio naturalistico dell’ Isola d’ Elba che continua a degradarsi e imbruttirsi per un politica scorretta, disordinata, e di completo abbandono, sui danni reali di questo verme ? Per l’ennesima volta la Fondazione rilancia l’allarme: nel giro di un paio di anni, in assenza di interventi specifici , anche la parte occidentale dell’ Elba ed il massiccio del Capanne saranno desertificati dalla Lymantria.
Stranamente, anche i parlamentari più battaglieri ed i partiti che si definiscono progressisti sono tiepidi di fronte a un problema come questo, un po’ per mancanza di idee chiare, un po’, diciamo la verità, anche perché l’ambiente, come tanti altri problemi dell’Arcipelago Toscano, sembrano passati sotto le forche caudine della lottizzazione politica.
Ci auguriamo che con le novità del Governo appena nominato cambi anche la mentalità sulla tutela ambientale . La Natura, in particolare nell’ Arcipelago Toscano, è la risorsa più importante da proteggere e valorizzare.
La Fondazione Isola d’ Elba è pronta a collaborare in modo costruttivo con tutti gli interlocutori che vorranno realmente impegnarsi a riportare nell’ alveo della normalità la presenza della Lymantria sulla nostra isola.

Fondazione Isola d’Elba ONLUS
A che punto siamo arrivati!
Messaggio 90500 del 06.06.2018, 16:55
Carabinieri presi a pugni dai venditori abusivi.

Pisa: un gruppo di senegalesi si scaglia contro i militari in via Vecchia Barbaricina. Erano state appena prese 160 borse contraffatte. Naso rotto a uno dei colpiti
MI RACCOMANDO: ACCOGLIENZA! NO DISACRIMINAZIONE!
ELBANO
Messaggio 90499 del 06.06.2018, 16:15
Provenienza: Elba
RIO FUORI DAL PARCO ?
Leggo che un candidato vorrebbe far uscire il Comune di Rio dal Parco.
Non so chi sia ma ha tutta la mia stima .
Forse non ci riuscirà ma almeno qualcuno prova a dire o fare qualcosa di sensato.
Magari lo volessero fare tutti i nostri Sindaci ....
O fose lo vorrebbero fare ma non hanno il coraggio di dirlo.
Ciao
ELBANO
Messaggio 90498 del 06.06.2018, 16:11
Provenienza: ELBA
PER LA NERA

Caro La Nera non ho mai apprezzato i tuoi interventi , anche il fatto di dire che il Porto Franco all' Elba è una tua idea ....E' GROSSA !!!
Però se davvero si realizzasse , poiche è noto che ti sei impegnato fortemente in questa direzione , ti sarei molto riconoscente.
Grazie
ELBANO
Capitaneria di porto - Guardia Costiera
Messaggio 90497 del 06.06.2018, 14:52
GUARDIA COSTIERA - CONCLUSE LE OPERAZIONI DI BONIFICA DI UN ORDIGNO BELLICO RINVENUTO A CAPO PORO – MARINA DI CAMPO –




Comune di Campo nell’Elba Sono terminate questa mattina, con esito favorevole, le operazioni di bonifica di un ordigno bellico rinvenuto il 28 maggio scorso nei pressi di Capo Poro, a pochi metri dalla riva, su un fondale di meno di 1 metro circa, in una zona del litorale elbano frequentata da bagnanti durante la stagione estiva. Al momento del ritrovamento, era stata immediatamente allertata la Guardia costiera di Portoferraio che, previa disposizione della Prefettura, aveva richiesto l’intervento urgente, da La Spezia, del Nucleo Sminamento Difesa Antimezzi Insidiosi (SDAI) della Marina Militare per trasferire il residuato in luogo più sicuro. L’attività, quindi, si è conclusa oggi con il brillamento dell’oggetto, un proiettile di mortaio della seconda guerra mondiale. Hanno partecipato alle operazioni due motovedette della Capitaneria di porto di Portoferraio: una utilizzata come mezzo d’appoggio per i militari del nucleo; l’altra impiegata per garantire una cornice di sicurezza attorno all’area interessata dalle operazioni, avvenute a largo, a sud del porto di Marina di Campo
TASSA DI SBARCO
Messaggio 90496 del 06.06.2018, 13:31
Provenienza: CACARILLO DI MORCONE BEACH=
Sicuramente il problema non è solo la TASSA DI SBARCO, ma quando il bicchiere è pieno, anche una goccia può farlo traboccare.
Certo, come già detto non siamo forse più competitivi e talvolta costretti ad alzare i prezzi dovuto alle tasse, mutui ecc, ma le amministrazioni comunali, che tipo di prestito hanno fatto per avere circa tre milioni di euro dai turisti?
LA CASETTA DEI LIBRI
Messaggio 90495 del 06.06.2018, 13:14
Provenienza: R.Nurra
APERTURA BIBLIOTECA RAGAZZI GIARDINI DELLE GHIAIE


Riparte da venerdì 8 giugno 2018, con una festa di inaugurazione alle ore 17:00, l’iniziativa “Un mare di libri”, che vede la Sezione ragazzi della biblioteca comunale trasferirsi presso la nuova casetta nei GIARDINI PUBBLICI DELLE GHIAIE per il 9° anno consecutivo.
I bambini residenti e non, potranno prendere in prestito un libro, prenotarlo oppure leggere al fresco e passare un pomeriggio in compagnia fra giochi, letture ad alta voce e tanto divertimento.
Questa iniziativa, che durerà fino alla fine di agosto circa, fa parte del progetto di promozione della lettura dell'Assessorato per la Cultura del Comune di Portoferraio, che vede coinvolte Arca cooperativa sociale per la gestione del prestito librario e l'animazione alla lettura e l'azienda Acqua dell'Elba come sponsor ufficiale dell'iniziativa dal 2011.
L' Iniziativa è gratuita e rivolta a bambini e ragazzi da 0 a 14 anni.
Con l’occasione si ringrazia l’azienda “Acqua dell’Elba” che da anni crede nella promozione della cultura e della lettura e finanzia i laboratori creativi della Biblioteca Foresiana e l’acquisto del patrimonio librario della sezione ragazzi, il personale del comune per l’acquisizione della nuova casetta e la cooperativa Arca per la cura nella sistemazione e l’allestimento dell’ interno.
Hanno collaborato e vanno ringraziati anche Cosimo de’Medici e cooperatica CISSE.

ORARIO DI APERTURA :
Lunedì, Martedì, Mercoledì e Giovedì dalle ore 16,30 alle ore 19,00
Venerdì dalle ore 17,00 alle ore 19,00
PER INFORMAZIONI :
Sezione Ragazzi della Biblioteca Comunale Foresiana – Centro culturale De Laugier Portoferraio
tel.: 0565/937371 - biblioteca.ragazzi@comune.portoferraio.li.it
Luigi Lanera Fdi AN
Messaggio 90494 del 06.06.2018, 12:17
ELBA ZONA FRANCA




Con grande soddisfazione apprendiamo ,da una comunicazione inviataci dalla segreteria parlamentare degli Onorevoli Cirielli Zucconi e Donzelli ,che la proposta di legge per far diventare L Elba Zona Franca sarà discussa in parlamento . Dopo qualche anno , e con la contrarietà del passato governo Renzi il quale ci impedì di portare in discussione in parlamento la nostra proposta , oggi con grande soddisfazione voglio informare i cittadini elbani che con il nuovo governo abbiamo la possibilità che la mia idea si realizzi .


Luigi Lanera segr prov Livorno fdi
Piuomeno
Messaggio 90493 del 06.06.2018, 12:16
Provenienza: Londra
Carissimo... I FURBETTI ESTIVI.. MArketing di scoraggiamento,

guarda che Kotler (con la K e non con la C) Philip e' ancora vivo e vegeto.
Residente
Messaggio 90492 del 06.06.2018, 11:42
Provenienza: Cavo



Altro che ambientalisti e super manager, a Cavo serve un porto come si deve! Un porto da 300 posti barca, con barche dai 12 metri in su, quelle che portano 5/6 persone minimo. Basta fare due conti per vedere come sarebbe facile far girare per Cavo 600/800 persone a sera. E tutte persone senza problemi di soldi non come quelli che hanno la seconda casa e la barchetta al Circolo e non spendono un centesimo. Il turismo da diporto ha i soldi e non ha problemi a spendere. Questo serve a Cavo altro che promesse da marinaio!!!
Elettore scettico 2
Messaggio 90491 del 06.06.2018, 11:32
Provenienza: Rio
Hai ragione elettore scettico, troppe promesse senza senso alcuno. Pensa che uno dei tre candidati ha promesso di togliere il territorio del Comune di Rio dal perimetro del Parco Nazionale con una delibera di Consiglio Comunale. Sarebbe come promettere di far uscire il Comune di Rio dalla legge Fornero o dall'Euro. Cose da matti.
stagionale
Messaggio 90490 del 06.06.2018, 11:01
Provenienza: per tassa di sbarco
Chi è causa del suo male pianga se stesso.non si può dare la colpa alla tassa di sbarco.i tedeschi,ancora....com'è che in altre parti d'Italia arrivano turisti da tutto il mondo....i prezzi caro mio sono i prezzi che proponete al turista ,sono i servizi da terzo mondo che diamo e per concludere mi metto anche dalla parte degli stagionali...sfruttati e umiliati per due bucce.buon lavoro
I FURBETTI ESTIVI
Messaggio 90489 del 06.06.2018, 10:41
MARKETING DI SCORAGGIAMENTO




Il titolare di casa di vacanza finalmente arriva a Piombino.
Gli dicono che la sua tessera sconto non é più valida e dovrà aggiornare la visura catastale che ne certifichi la titolarità.
Disappunto: ormai anche dalle bottegucce di paese le tessere sconto sono date a vita.
Vale la pena rifare la trafila per pagare un po' di meno del prezzo di monopolio invernale ?
Questo "rastrellamento" dei proprietari di case di vacanza sarebbe dovuto alla scoperta di una curiosa emorragia di "furbetti".
Sembrerebbe che questa razza di "impostori" si ostinino a ritornare sull'isola con lo sconto, anche se non più proprietari.
Dopo un vendita a prezzi stracciati, ma finalmente liberi dalla marea di gabelle, maggiorazioni, trappoloni e furti legalizzati, tra i più alti d'Italia (cfr dati SIOPE Banca d'Italia) questi "furfanti" approfitterebbero di uno sconto a cui non hanno diritto, producendo notevole danno alle casse del sistema.
Ma non sarà invece un volgarissimo espediente per approfittare di chi esausto, pur di poter mettere la testa sul cuscino nella sua casa, rinunci allo sconto ?
Se il Cotler Philip, padre del marketing, fosse ancora vivo se li impalerebbe tutti questi apprendisti stregoni.
Giocherellare con con il de-marketing, il marketing di scoraggiamento, può essere molto pericoloso.
CAMBIO DELLA GUARDIA ALLA P.S
Messaggio 90488 del 06.06.2018, 10:31



CAMBIO IN POLIZIA IL DOTT. SCROCCARELLO LASCIA FERRARA E ARRIVA ALL’ELBA



Pietro Scroccarello, 54 anni, attuale capo di gabinetto dopo una carriera come dirigente nei vari uffici cittadini, prima come dirigente dell’Ufficio Volanti, poi della squadra mobile e oggi, appunto, uomo macchina della Questura.
Dopo 19 anni, il dott. Scroccarello annuncia il giorno della sua partenza, 18 giugno, quando a Portoferraio, Isola d’Elba, prenderà possesso del ruolo di dirigente del Commissariato dell’Elba.
Per 20 anni, ha condotto inchieste, arrestato persone (tante, tantissime) e nell'ultimo decennio come capo di gabinetto portato Ferrara all'attenzione nazionale, come città pilota per la gestione degli eventi pubblici, sul fronte della sicurezza da garantire ai cittadini.

Con questo bagaglio , va all’Isola d’Elba. - «Gestirò il commissariato»- . Non lo dice, ma è stato deciso così dai vertici perchè servivano uomini nuovi, là all’Elba, per gestire un’emergenza, nelle istituzioni.
elettore scettico
Messaggio 90487 del 06.06.2018, 09:51
Provenienza: rio
A me i candidati sindaci che sparano promesse con il mitragliatore convincono molto poco. E ce n'è uno che ne fa troppe andando spesso al di fuori delle competenze di un sindaco e sparando una marea di ca...stronerie. Addirittura promette di riportare l'acqua in una polla esaurita. Bah!!!!
TASSA DI SBARCO
Messaggio 90486 del 06.06.2018, 09:04
Provenienza: CACARILLO DI MORCONE BEACH=
Tutti possono toccare con mano che la stagione ad oggi 6 giugno non è ancora partita, gli stranieri in particolar modo tedeschi li abbiamo persi a causa della concorrenza, in quanto l'Elba pare sia fuori mercato.
Detto questo, ma forse non è buona cosa abolire la tassa di sbarco per il bene comune di tutti?
Negli anni 50/60 gli elbani avevano la possibilità di emigrare in Europa e molti in Australia, ma oggi, quale possibilità si presenta se il turismo viene a mancare?
Inoltre, a cosa serviranno i progetti sovvenzionati con l'introito della tassa di sbarco quando non avremo più la possibilità di sopravvivenza o a SVENDERE ciò che abbiamo costruito con enormi sacrifici e digiuni..?
Marco Scrivi a Marco
Messaggio 90485 del 06.06.2018, 08:20
Provenienza: Marina di Campo
FESTA CINOFILA ELBANA




L'associazione Amici de La Pila, in collaborazione con il negozio per animali la Ciotola di Portoferraio, è lieta di invitare tutta la cittadinanza elbana e tutti gli ospiti in vacanza a partecipare alla "Festa Cinofila Elbana", che si svolgerà sabato 9 Giugno, a partire dalle ore 17:30, presso il campo sportivo di Marina di Campo.
la competizione, vedrà sfilare cani meticci e di razza, suddivisi in tre categorie di peso, 0-5 Kg, 5-20 Kg e oltre i 20 Kg.
Inoltre la giuria, composta da elementi esperti nel settore, avrà il difficile compito di giudicare la coppia cane/padrone che più si somiglia,il cane più ubbidiente ed il cane più topaio. Infine si svolgerà una mini maratona cane e padrone.
All'interno del programma si assisterà ad alcuni spettacoli di Agility show, a cura della scuola Bellagility di San Vincenzo, dove la nostra amica Ilaria ed i suoi collaboratori, saranno a disposizione degli spettatori per far provare il percorso di Agility ai propri cani.
Al termine sarà effettuata la premiazione, dove tutti gli animali iscritti riceveranno un gadget ed un attestato di partecipazione, ma i primi tre di ogni categoria, riceveranno un premio, che potrà essere una cena in un ristorante di Marina di Campo, una giornata in spiaggia in uno stabilimento balneare, coppe, medaglie e sacchi di mangime.Inoltre verrànno messi in palio un tv led 32", un acquario ed una composizione di frutta fresca.
All'interno della manifestazione sarà allestita un'area ristoro dove poter consumare cibi caldi e bevande fresche.
Si ringrazia la società sportiva U.S. Campese per averci concesso gli spazi e per la disponibilità dimostrata.
Vi aspettiamo numerosi per passare un sabato all'insegna del divertimento, insieme ai nostri amici a quatto zampe
Mario
Messaggio 90484 del 05.06.2018, 23:18
Provenienza: Rio
La vittoria si ottiene quando si è preparati ad ogni imprevisto.
La vittoria si ottiene quando ci sono un generale capace e un sovrano che non interferisce.
Sun Tzu
Pro Loco di Marciana Marina
Messaggio 90483 del 05.06.2018, 20:44
SABATO “MARINESE” DEDICATO ALL’ARTE CONTEMPORANEA E AL CINEMA

Una giornata interamente dedicata al cinema ed all’arte contemporanea quella di sabato 9 giugno a Marciana Marina, organizzata dalla Pro Loco di Marciana Marina, che vedrà come protagonisti artisti, alcuni dei quali hanno trovato la loro ispirazione all’Isola d’Elba. Alle 17,30 al Cinema Metropoli di Via Vadi si potrà assistere gratuitamente alla proiezione del cortometraggio Whales, con la regia di Nora Jaenicke, girato nei Comuni di Marciana e Marciana Marina. Al film, girato in parte anche all’Accademia del Bello di Poggio, ha collaborato anche l’arch. Paolo Ferruzzi per le sceneggiature. Sarà presente all’evento l’intera troupe. Il film ha già vinto 15 premi in festival internazionali di tutto il mondo, fra i quali Miglior Film al New York Film Awards, Los Angeles Short Film Festival, Mindfield Film Festival, Gold movie Awards, European Cinematography Awards. A seguire, alle 19, presso la sede della Pro Loco, Piazzetta degli Artisti di Viale Regina Margherita, per il ciclo LIBERAmenteARTE, si terrà l’inaugurazione della Mostra “Il mare dove non c’è”, con opere di Godot, Cristina Sammarco e Francesca Meana. Presentazione a cura di Silvia Ferrari Lilienau. Per l’occasione la Tenuta Le Ripalte offrirà una degustazioni di vini e prodotti dell’azienda.
Dal Blog di Rio Elba
Messaggio 90482 del 05.06.2018, 18:48
Provenienza: Per il Monello
Caro Monello , come al solito ti sei distinto nella tua capacità dialettica . Hai dato una bella lezione al Corsini . Nel tuo intervento su Camminando e su Rio Blog con elevata capacità hai con non comune abilità , traendo in confusione molti giocato sui termini e le parole. Inizi con Marco Corsini e parli di Marco Contini . Anzi sai che ti dico ? Forse non lo fai per refuso ma ne parli per lanciare all’altro Marco che ben conosce l’Elba e sopratutto Rio Marina di pensarci. Non adesso ormai. Siamo fuori tempo massimo . Ma più avanti. Non si sa mai. Marco Contini è molto ben visto dal Bosi visto che ogni qualvolta sono assieme a Rio si trova o spesso e non certo per parlare del tempo. Insomma . Ormai la tornata e’ andata . E vediamo se alle prossme elezioni riesi avremo non il Corsini ma il Contini. Monello che ne dici?
CINEMA TEATRO FLAMINGO
Messaggio 90481 del 05.06.2018, 13:33
Provenienza: Capoliveri
Capitaneria di porto - Guardia Costiera
Messaggio 90480 del 05.06.2018, 13:29
PROGETTO IN COLLABORAZIONE CON L’ASSOCIAZIONE NAZIONALE MARINAI D’ITALIA



Giornata ricca ed intensa quella che ha visto ancora una volta la Capitaneria di Porto di Portoferraio impegnata in un programma di sensibilizzazione ambientale rivolto a giovani studenti di età compresa tra i 14 e i 18 anni. Il progetto, in collaborazione con l’Associazione Angolo Aperto o.n.l.u.s., ha visto la partecipazione dell’Associazione Messaggeri del Mare e il prezioso contributo dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia (A.N.M.I.), che difende e mantiene alto e vivo lo spirito che preserva la vita marinara, le sue tradizioni e il senso del dovere verso la Patria e le sue Istituzioni. Peraltro, con la partecipazione di detta Associazione, ha trovato attuazione, a livello locale, il Protocollo d’Intesa stipulato a livello nazionale dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto e l’Associazione stessa: un contributo senz’altro importante, per la sensibilizzazione degli studenti verso le problematiche connesse ai molteplici compiti ai quali il Corpo è preposto e per la conoscenza più da vicino delle attribuzioni svolte anche da coloro che ci hanno preceduto. La giornata ha visto come protagonisti ragazzi provenienti da diversi istituti di formazione scolastica superiore nazionale, impegnati per una mattinata a conoscere il funzionamento della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera, istituzione incaricata dell’assolvimento compiti quali la ricerca ed il salvataggio della vita umana in mare, il comando e la governance dei porti e lo svolgimento delle funzioni di Autorità Marittima, la tutela della sicurezza della navigazione, del traffico e del trasporto marittimo, la salvaguardia e la protezione dell’ambiente marino e marino-costiero e la tutela degli stock ittici e la vigilanza sulle attività e sulla filiera della pesca. Nell’occasione si sono intervallati in particolare, quali relatori, i Sigg. Roberto Scalabrini, Consigliere Nazionale e delegato Regionale Toscana per A.N.M.I., e Arturo Mancusi, Presidente A.N.M.I. Isola d’Elba e i Sigg. Pierluigi Costa e Lionel Cardin per l’Associazione Messaggeri del Mare.
Se vivi a Londra scappa allora ...
Messaggio 90479 del 05.06.2018, 13:15
Provenienza: In Danimarca e Svezia l'Euro non c'e' e stanno molto meglio ...
Ma che fai a Londra, leggi camminando in diretta, hai risposto dopo 22 minuti con il fuso orario di un'ora di differenza.
Invece di leggere la Gran Bretagna fuori dall'Europa senza medicine e cibo come la Grecia nell'Euro, io ti consiglio di leggere questo:
Pd in preda a una crisi isterica: Italia fuori dall'euro? Cosa hanno votato al Parlamento europeo
http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/13345518/lega-m5s-europarlamento-pd-votato-emendamento-per-uscire-dall-euro.html
E anche questo leggilo sui giornali di oggi a Londra:
Vertice ad Arcore fra Berlusconi e Salvini
L’ex Cav vuole garanzie su giustizia e telecomunicazioni.
Il neo ministro dell'Interno ha garantito a Berlusconi che la delega alle telecomunicazioni andrà alla Lega (e non a Di Maio, come vorrebbe lo stesso capo politico del M5s). E ha fornito rassicurazioni sui punti del "Contratto" che potrebbero danneggiare il leader di Forza Italia.
l’ipotesi di inasprire le pene per i corrotti e per il reato di voto di scambio, o quella di introdurre nuove norme anti-corruzione.
“carcere per i grandi evasori” “Prescrizione non sia espediente”.
Conflitti di interesse? “Tarlo che mina il sistema”.
Bye Bye, quando scappi da Londra ?
Michelangelo Zecchini
Messaggio 90478 del 05.06.2018, 11:46
IL LATO B DELLA ‘TORE’ DELLA MARINA




MARCIANA MARINA. Il passeggere che percorre il lungomare non può fare a meno di ammirare la maestosa bellezza della ‘Tore’, purtroppo segnata non poco dal passare del tempo e dall’incuria degli uomini. Dialogare con lei non è difficile.
- “Salve, storica Torre. Mi fa piacere scorgere novità positive. Pochi giorni fa ti lamentavi che la tua porta principale, costruita con quattro tavole raccattate chissà dove, era indecente. Avevi ragione. Ma vedo che, con sollecitudine insolita e lodevole, l’hanno sostituita con una porta sobria ma adatta a te. Hanno perfino ripulito con cura le tue antiche scale dagli arbusti che le avevano invase. Devi riconoscere che - meglio tardi che mai - stanno mostrando nei tuoi confronti l’interesse sperato”.
- “Anche tu non vai più in là del primo sguardo”, bofonchia la Torre. A parte il rovinoso degrado strutturale, vai a verificare com’ è ridotto il mio lato B, in bella vista per le barche che entrano in porto da ovest. Guarda le condizioni pietose della porta, i ferri rugginosi e il resto. Non voglio usare aggettivi pesanti. E già che ci sei dai un’occhiata anche alla dissestata finestra che si apre verso oriente”.
- “Non è possibile darti torto”, soggiunge il passeggere dopo aver osservato la parte posteriore del monumento, “ma dai tempo al tempo. Devi aver fiducia, vedrai che interverranno al più presto per risanare i guasti”.
- “Magari fosse come dici”, incalza la Torre. All’indomani dello sconquasso provocato dal fulmine al volgere del 2017, fui pervasa da un moto di riconoscenza verso quegli amministratori che affermarono perentoriamente (con scritti, non con parole) che avrebbero preso con premura i necessari provvedimenti. Questa fu la frase che accese le mie illusioni: “Il Comune non solo poteva intervenire, DOVEVA intervenire urgentemente”. Quel ‘DOVEVA’, volutamente rafforzato con lettere maiuscole, fu da me interpretato come un grido di ribellione verso ciò che non avevano fatto le precedenti amministrazioni. Ma poi quello che la nuova amministrazione ha saputo realizzare è sotto gli occhi di tutti: quisquilie. Per carità di patria non ti descrivo lo stato attuale dei miei interni, già da tempo compromessi, irrorati per mesi da copiose infiltrazioni di acqua piovana. Stanti così le cose, è pressoché impossibile non commiserarsi”.
- “Cara Torre, mi ripeto anche nei miei sospiri augurali”, conclude il passeggere. “Voglia il cielo che il tuo pessimismo sia infondato e che quanto prima venga attuato un puntuale progetto di restauro, i cui lineamenti fondamentali, peraltro, sono stati tracciati da uno dei migliori docenti di restauro architettonico che abbiamo in Italia”.


Michelangelo Zecchini
Piuomeno
Messaggio 90477 del 05.06.2018, 09:54
Provenienza: Londra
Vivo a Londra, e la reale situazione e' descritta dal Sunday Times e da altri: https://vaaju.com/italyeng/brexit-sunday-times-scenario-from-apocalypse-if-you-leave-the-eu-without-agreement-without-drugs-and-food/

L'economia UK sta crollando.
CERCASI SEGRETARIA Scrivi a CERCASI SEGRETARIA
Messaggio 90476 del 05.06.2018, 08:58
Provenienza: Elba Orientale
Azienda del settore turistico nel versante orientale dell'Elba cerca segretaria con buona conoscenza di almeno due lingue straniere (inglese/francese).
Inviare CV a cv@elba.it
Euro, l'Italia senza moneta unica sarebbe ricca come Londra
Messaggio 90475 del 05.06.2018, 08:32
Provenienza: L'ANALISI DEGLI ESPERTI
L'ANALISI DEGLI ESPERTI
Euro, l'Italia senza moneta unica sarebbe ricca come Londra
4 Giugno 2018
Per impostare seriamente un dibattito sull' uscita dall' euro sarebbe bene smettere di confrontare l' Italia con il Venezuela o l' Argentina, Paesi emergenti esportatori di materie prime, pressoché privi di base industriale, e cercare invece qualche parallelismo con le economie sviluppate. A tal proposito il settimanale economico-finanziario statunitense Barron' s ha fatto un raffronto storico tra l' Italia e il Regno Unito. La conclusione è che senza l' euro il nostro Paese avrebbe un Pil pro capite superiore del 10% rispetto a quello attuale.
Ma andiamo con ordine. La perfida Albione è una pietra di paragone particolarmente appropriata, dal momento che i fondamentali tra i due paesi europei mostrano notevoli somiglianze. Innanzitutto il tasso di inflazione. Dal 1971 al 1999, anno di ingresso nell' euro, i prezzi sono aumentati mediamente del 9.3 per cento in Italia e del 7.72 per cento nel Regno Unito (dati Ocse).
Guadando le statistiche, emerge un fatto interessante: il tasso di inflazione italiano supera quello inglese a partire dal 1976, quando al largo della Scozia entra in funzione il giacimento petrolifero Brent. Londra da quel momento diventa un produttore di greggio attenuando gli effetti delle crisi energetiche del 1973 e del 1979, che fecero esplodere il prezzo del petrolio. In particolare, quella del 1979 lo fece triplicare nel giro di un anno. Le crisi petrolifere spiegano anche l' andamento storico dei tassi di cambio di lira e sterlina. Le due valute si muovono in modo sincrono: entrambe si svalutano costantemente rispetto al marco tedesco.
Con un' eccezione: il periodo 1979-1981, appunto. Durante questo triennio il Regno Unito rivaluta la propria moneta perché inizia a esportare il petrolio estratto dal Brent. Finite le tensioni energetiche la Sterlina ricomincia a perdere terreno, allo stesso modo della Lira in Italia.
E questo per un motivo molto semplice: i beni tedeschi erano più richiesti di quelli italiani e inglesi. Di conseguenza, per l' operare delle normali leggi della domanda e dell' offerta, l' andamento della valuta riportava in equilibrio il mercato.
LE SIMILITUDINI
Per comprare più auto tedesche bisogna comprare più moneta tedesca, e quindi il valore del marco cresce.Ma le somiglianze non finiscono qui. Dal 1980 la differenza tra il costo del debito a lungo termine tra Italia e Regno Unito è pressoché nulla. In altre parole, i tassi di interesse reali, quindi depurati dall' inflazione, pagati dal nostro Paese sui titoli di Stato sono stati sostanzialmente uguali a quelli inglesi. Con due eccezioni.
La crisi del Sistema monetario europeo di inizio anni '90, un accordo di cambio fisso tra Paesi europei, e quella dell' euro del 2010. Durante la prima l' Italia fu costretta ad alzare i rendimenti per attrarre capitali dall' estero e difendere il cambio.
Nell' ultima, invece, i tassi sui titoli di Stato sono esplosi perché la Banca centrale europea non garantiva i debiti dei Paesi dell' eurozona, contrariamente a quanto fa, da sempre, la Bank of England.
La banca centrale, infatti ,potrebbe sempre intervenire stampando moneta per acquistare i titoli e frenare le ondate di vendita.
Chi scommetterebbe contro un istituto che ha munizioni infinite? Insomma, l' euro ha reso rischiosi titoli che non dovrebbero esserlo. Oltre a queste variabili, ce n' è una molto importante: la produttività del lavoro, ovvero quanto produce un lavoratore in un' ora.
Ebbene, gli italiani sono sempre stati più produttivi degli inglesi. E non di poco. Se nel 1978 in Italia un dipendente produceva l' equivalente di 31mila dollari, in Inghilterra questa cifra era di 25mila dollari. Il differenziale si è mantenuto più o meno su queste proporzioni fino al 1996, anno nel quale l' Italia si aggancia all' Ecu, una sorta di pre-euro. Da lì in poi la produttività italiana ristagna al punto che nel 2007 il Regno Unito ci supera. A partire dal 2007, anno della crisi finanziaria, anche l' Inghilterra accusa il colpo.
La produttività italiana e quella inglese crescono pochissimo. Questo è un punto fondamentale. Secondo Barron' s, infatti, non essendoci differenze nella produttività, la divergenza tra i tassi di crescita sperimentata dai due Paesi è riconducibile al mercato del lavoro, dal momento che il Pil è uguale al prodotto orario (produttività) moltiplicato per il numero di ore lavorate. Più si lavora e più si produce.
SENZA CAPPI
Senza il cappio europeo l' Italia avrebbe potuto svalutare, come ha fatto l' Inghilterra, rilanciando l' export. Inoltre, non ci sarebbe stato l' attacco speculativo dell' estate del 2011 e le banche avrebbero concesso più credito alle imprese. L' effetto sarebbe stato un aumento dell' occupazione simile a quello sperimentato dal Regno Unito, più tre per cento sul 2007. Insomma, con la Lira l' Italia avrebbe avuto più occupati e, di conseguenza, più Pil.
Elisabetta Scrivi a Elisabetta
Messaggio 90474 del 05.06.2018, 06:20
Provenienza: Porto Azzurro
Desidero ringraziare tutte le persone che, in occasione di un incidente stradale avvenuto alle ore 08:00 di domenica mattina in località Lacona, si sono adoperate per prestarmi aiuto e assistenza dimostrando una gentilezza fuori dal comune.
Elisabetta
UNA RETE PER “COSMOPOLI”
Messaggio 90473 del 05.06.2018, 05:04
UNA RETE PER “COSMOPOLI”: PARTITA OGGI LA RACCOLTA DI ADESIONI PER I PERCORSI TEMATICI DI PORTOFERRAIO.



Una visita al museo, attraversando le mura medicee, risalendo le antiche vie della città, per riscoprire l’affascinante storia locale; quindi ridiscendere verso il porto, e ritrovarsi, con ancora in mente le gesta di Cosimo I il grande, i progetti di Napoleone o le vicende piratesche, a curiosare in libreria, nel settore della storia e cultura elbana, o seduto al bar, ad assaporare un bicchiere di aleatico, mentre ci si perde nella litografia appena acquistata che ritrae l’antica darsena portoferraiese.
Un viaggio nel viaggio, ovvero una delle possibili esperienze riconducibili al tema “Arte e Cultura” che presto saranno disponibili al turista sul sistema informativo multipiattaforma denominato “Cosmopoli”, che il Comune di Portoferraio sta mettendo a punto insieme alla società NetSeven, nell’ambito del progetto Interreg Marittimo Italia-Francia CIEVP (Compétitivité et Innovation des Entreprises des Villes Portuaire).
Presentato ieri pomeriggio alle realtà commerciali del territorio, “Cosmopoli”, grazie alla combinazione di sito web, App gratuita, mappa cartacea e interattiva, social media e gadgettistica, veicolerà tutto ciò che di buono offre l’area retro-portuale di Portoferraio, aiutando il turista a individuare in pochi gesti l’itinerario più adatto alle proprie esigenze e ai propri gusti.
In particolare “Cosmopoli”, già da quest’anno, sarà molto utile per quei turisti che si trovano a sostare a Portoferraio in attesa di imbarcarsi per fare ritorno a casa e che spesso non sanno di poter sfruttare al massimo – e piacevolmente - il proprio tempo a disposizione. Con gli strumenti telematici approntati, infatti, si potranno programmare percorsi anche molto brevi, inserendo il tempo fra i vari criteri di scelta. Un sistema che sarà particolarmente apprezzato, quindi, anche da diportisti e crocieristi, i quali, come sottolinea Angelo Del Mastro, Assessore comunale ai Contributi e ai Finanziamenti Comunitari, potranno visitare la città che li ospita o fare acquisti di qualità senza allontanarsi troppo dall’area portuale.”
Oltre a quello culturale, altri temi portanti dei mini-tour saranno “Moda e artigianato”, “Sapori e Prelibatezze” e “Salute e benessere”, nell’ambito dei quali sarà possibile scoprire piccoli assaggi di cultura e tradizioni portoferraiesi che certamente non deluderanno il visitatore, convincendolo, magari, a programmare un ritorno all’isola d’Elba anche in altri periodi, per godere di tutte le sue particolarità in momenti meno affollati.
Per questo motivo e anche per il minimo impegno che richiede, “Cosmopoli” può rappresentare per le realtà attive di Portoferraio e in particolare per gli esercenti, gli artigiani, i ristoratori, i musei e gli albergatori dell’area retro-portuale, un’ottima occasione di visibilità e di marketing territoriale. Il sistema ha riscontrato, non a caso, la soddisfazione delle Associazioni di Categoria, che sono intervenute anche quest’oggi, come nei precedenti appuntamenti di presentazione, per saperne di più, dare utili consigli di implementazione e per promuovere efficacemente il servizio ai propri associati.
L’obiettivo è raggiungere in breve tempo tutte le realtà attive nel territorio che possano contribuire ad arricchire l’esperienza turistica di Portoferraio e, allo stesso tempo a definire un virtuoso brand identitario locale. “Sarà come costruire dei pontili virtuali – continua Del Mastro – aperti, però, verso l’interno anziché verso il mare e con lo scopo di far conoscere le bellezze di Portoferraio piuttosto che soltanto la sua funzione di transito.”
MARCO SOLLAPI Scrivi a MARCO SOLLAPI
Messaggio 90472 del 05.06.2018, 04:56
ELEZIONI RIESI: UN SINDACO CASALINGO-ATTIVO O UN SINDACO ASSENTE-LOBBISTA?

di M. Sollapi



Intervengo brevemente sulla polemica che si è scatenata sui social tra coloro che sostengono che il futuro sindaco di Rio, dopo la fusione, avrà un lavoro duro da svolgere e questo richiede la sua presenza costante in comune.
Questa potrebbe essere garantita solo dai candidati Canovaro e Barghini ma non nel caso fosse eletto Corsini il quale ha detto che continuerebbe a lavorare a Roma e verrebbe solo qualche ora la settimana.
Per un certo sig. Cacelli, da Londra, amico di Corsini, il sindaco è più utile che rimanga nei luoghi dove si esercita il potere, dove si incontrano coloro che prendono le decisioni e che, poi, rimanga connesso con la macchina amministrativa attraverso i moderni sistemi di comunicazione.
Ipotizziamo di assimilare il sindaco ad un buon padre di famiglia. Quale è il modello di comportamento ideale per quest'ultimo?
Dovrebbe rimanere tutto il giorno in casa con la moglie e i figli , ad accendere il fuoco , ad aiutare la moglie , senza portare nulla in casa; o dovrebbe uscire andare a caccia in riserva, magari tenersi in contatto via cellulare per accertarsi che tutto è a posto e poi, la sera, arrivare carico di fagiani e pernici? Secondo Cacelli questo dovrebbe fare un sindaco moderno. Il ragionamento, in astratto, non fa una grinza.
Ma, nel caso di Rio, questo sarebbe impossibile, o quasi.
Perché, nella prima fase, dopo la fusione, si tratterà di organizzare la macchina amministrava. Un lavoro paziente, di messa a punto di tutti i meccanismi.
La macchina amministrativa di Rio è come un auto da corsa prima di una competizione importante. E’ un auto messa male e deve essere controllata con rigore perché, come ha dimostrato la vicenda De Santi, la carburazione non funziona , la frizione slitta, le ruote sono fuori posizione, il motore batte in testa. A utilizzarlo così o non parte o, se parte, può essere pericoloso. Questi controlli dovrebbero esser fatti sotto la direzione attenta di un capo officina, in questo caso il sindaco in persona.
Quando tutto sarà portato a compimento, i funzionari, se all’altezza del loro compito la potranno guidare, con onestà e passione, come se fossero dei Nuvolari. Solo allora il sindaco potrebbe allontanarsi in cerca di prede, ma non prima. E su questo non c’è dubbio. Però questo lavoro di controllo e di messa a punto, che è fondamentale, lo può fare solo chi è abilitato istituzionalmente, cioè il sindaco che firma tutto quello che fa e quindi se ne assume la responsabilità. Ecco perché il sindaco di Rio dovrà esser uno che vive nel territorio e ogni mattina è in comune.
Invece il lavoro esterno nelle stanze del potere in cerca di idee, di proposte per la risoluzione dei problemi attivando personaggi importanti, può esser svolto da una persona molto preparata, molto abile e che non ha bisogno i presentarsi con la fascia tricolore.
Corsini, persona molto preparata, essendo legato a questa terra, potrebbe avere un ruolo importante aiutando e suggerendo . Cioè, potrebbe agire a favore del territorio dove giocava da bambino. Non posso pensare che un personaggio di questo livello, per dare una mano , abbia bisogno di ottenere in cambio la poltrona di sindaco di Rio. Io non ci credo perché, essendo una persona intelligente capisce che non gli farebbe onore.
Io
Messaggio 90471 del 05.06.2018, 00:07
Provenienza: Portoferraio
.hei...psss..ma lo sai ?? Alla signora di sotto che aveva buttato le ciabatte nell'indifferenziata gli hanno lasciato li tutto il sacchetto...gentili però ..gli hanno lasciato un bigliettino co su scritto: le ciabatte devono essere portate al centro raccolta! ..poverina 92 anni s è dovuta far aiutare per riportare tutto il sacchetto al 3° piano...mi sa che le ciabatte le deve mettere sotto il letto...
Mauro Castaldi
Messaggio 90470 del 04.06.2018, 12:12
Provenienza: Portoferraio
AVVISO PUBBLICO PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER TITOLI E COLLOQUIO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI LAVORO AUTONOMO A N.04 RILEVATORI PER IL CENSIMENTO PERMANENTE DELLA POPOLAZIONE ANNO 2018.

SI INFORMA LA CITTADINANZA CHE SUL SITO DEL COMUNE DI PORTOFERRAIO E ALL'ALBO PRETORIO E' PRESENTE IN DETTAGLIO IL BANDO PER:

La selezione per titoli e colloquio al fine di stilare una graduatoria per il conferimento di incarichi a n. 04 rilevatori per il Censimento permanente della popolazione anno 2018.

PERIODO

L’incarico di rilevatore dovrà essere svolto indicativamente nel periodo dal 01/10/2018 al 20/12/2018, salvo eventuali diverse disposizioni dell’ISTAT.


PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda di ammissione alla selezione deve essere compilata utilizzando l’ allegato 1 (presente su sito o richiedibile all'Ufficio di censimento), in carta semplice e giungere nel termine perentorio del giorno 11 giugno 2018.
La domanda può essere inviata:
• per posta, a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento: All’Ufficio di Censimento del Comune di Portoferraio, farà fede, per il rispetto del termine, la data del timbro di arrivo;
• con consegna a mano presso la residenza municipale, all’Ufficio Protocollo del Comune di Portoferraio il martedì e il giovedì dalle ore 10,00 alle 13,00;
• per posta elettronica certificata, inviando la domanda scansionata e firmata all’indirizzo PEC del Comune di Portoferraio: comune.portoferraio@postacert.toscana.it.

Il Responsabile Ufficio di Censimento
Mauro Castaldi
SE TORNASSE OGGI....
Messaggio 90469 del 04.06.2018, 10:37
SE TORNASSE OGGI…….

Se non ricordiamo il nostro passato è come non aver vissuto



Venerdi’ 1 giugno alle 18 Nella sala espositiva Teleaco Signorini in Calata Mazzini, ha aperto i battenti la mostra del collettivo ISOSEI dal titolo “Se tornasse oggi”.
Alla base del progetto non solo fotografico c’è l’idea di ricordare undici personaggi del passato più o meno recente che con la loro nascita o il loro passaggio hanno dato lustro alla nostra Isola.
Ecco quindi che tramite le foto esposte sono riapparsi i loro fantasmi aggirandosi furtivi nei luoghi percorsi in vita per osservarne i cambiamenti.
Ogni personaggio è corredato da una intervista filmata rilasciata da un discendente o da un profondo conoscitore del personaggio, insomma una serie di parole e immagini che offrono una breve e interessante idea della sua storia e che si assume l’arduo compito di ipotizzare cosa ne penserebbe se tornasse nel tempo attuale .
Non potevano certamente mancare come degna cornice gli oggetti che li hanno caratterizzati in vita attorno ad una tavola imbandita alla quale idealmente si ritrovano tutti in uno stesso giorno uniti dall’amore per l’Elba.
I protagonisti della nostra ricerca, spaziando tra nobile e popolano, reale e mitizzato sono: Marco Valerio Messalla introdotto da Laura Pagliantini, Cosimo De Medici introdotto da Alessandro Pastorelli, Maria Walewska introdotta da Paolo Ferruzzi, Mago Chiò introdotto da Fabrizio Prianti, Passannante introdotto da Rita Poggioli, Olimpia introdotta da Milena Maranca, Pietro Gori introdotto da Gianfranco Vanagolli, Giuseppe Pietri introdotto da Donatella Pietri, Sandro Pertini introdotto da Stefano Bramanti, Paul Klee introdotto da Francesca Groppelli e Renato Cioni introdotto da Cristina Cioni.
In breve la saletta della Telemaco a preso vita, curiosi, collaboratori si sono complimentati con i “ragazzi” di ISOSEI per il loro lavoro durato ben due anni e soprattutto perché hanno restituito alla memoria popolare quel patrimonio che fa parte delle radici della nostra storia….. una storia ricca vissuta quando eravamo povera gente!…Grazie ragazzi…



Intervista ai "Ragazzi" di ISOSEI clicca sul link e BUONA VISIONE

https://youtu.be/z7hK7mRn-D4
Meteo.com
Messaggio 90468 del 04.06.2018, 05:34
IN ARRIVO LA PRIMA PERTURBAZIONE DI GIUGNO...TEMPO INSTABILE E TEMPORALI A PARTIRE DAL NORD




In arrivo la prima perturbazione di giugno, con piogge e temporali anche forti su molte regioni settentrionali e un aumento della nuvolosità anche nel resto d'Italia, ad eccezione per le regioni più meridionali: Secondo le previsioni del Centro Meteo l'alta pressione non riesce a stabilizzarsi in maniera decisa e al momento i modelli indicano un "nuovo peggioramento del tempo per la seconda parte della settimana. Le temperature resteranno in generale su valori superiori alla norma, con punte intorno ai 30 gradi al Sud".
Le prime nuvole sono previste dalla serata di lunedì a partire dai rilievi del Nord, con rovesci e temporali a carattere sparso nei settori alpini e prealpini, in estensione anche alla pianura piemontese. Nubi anche sull'Appennino centro-meridionale, dove non si escludono brevi acquazzoni, in Toscana e nel Nord della Sardegna.
BASTA PEGASO!!!
Messaggio 90467 del 03.06.2018, 17:45
Provenienza: capoliveri
L'ALTRO GIORNO UNA NOTIZIA CI HA LASCIATO SCONCERTATI... UN BAMBINO CADE GIU' DA UN MURO DI OLTRE 5 METRI PER GIOCO. GLI E' ANDATA BENE POICHE' NON SI E' FATTO NIENTE MA LE COSE POTEVANO ANDARE PEGGIO. A MALINCUORE DEVO DIRE CHE QUESTI TELEFONI DI NUOVA TECNOLOGIA NON AIUTANO PER NIENTE... CON QUESTE MODE DEI SELFI SI SCELGONO COME LOCATION LE ZONE PIU' DISPARATE: MURI ALTI, CORNICIONI IN CIRCONVALLAZIONE, CAMMINATE SULLE RINGHIERE CHE COSTEGGIANO I PALAZZI PER NON PARLARE DEL LANCIARSI NEL VUOTO CON I CARELLI DLLA COOP... SPERO IN FUTURO DI NON ASSISTERE PIU' A TALI EPISODI MA QUI A CAPOLIVERI SONO ALL'ORDINE DEL GIORNO... PURTROPPO
STREET WORKOUT
Messaggio 90466 del 03.06.2018, 15:57
Provenienza: Porto Azzurro
STREET WORKOUT TRICOLORE PER LA FESTA DELLA REPUBBLICA




- Forse non c'è stata maniera migliore per chiudere la Giornata della Repubblica che ballare vestiti di bianco, rosso e verde sulle note dell'Inno nazionale, cantando i versi di Goffredo Mameli.
Il borgo marinaro di PORTO AZZURRO raddoppia: la Festa della Repubblica è stata celebrata oggi prima, nella mattinata, con una cerimonia ufficiale alla presenza delle autorità, nella quale si sono ricordati i caduti per la patria e la libertà - presso il cimitero comunale. Poi, nel tardo pomeriggio, si è tornati a intonare le note della "Canzone degli Italiani" al ritorno da una trascinante sessione di STREET WORKOUT, dipanatasi per le vie cittadine fino a raggiungere il Forte San Giacomo.
Chiamando a esibirsi la "Filarmonica G. Pietri", CRISTINA PARRINI - la prima delle anime danzanti e pensanti della manifestazione sportiva a carattere benefico - ha detto:
"Non potevamo chiudere meglio che con l'Inno nazionale. Questo grazie alla Filarmonica che prontamente si è prestata a allietare il nostro ritorno dal circuito di questa terza edizione di Street Workout qui, in piazza Matteotti, a Porto Azzurro.
Il lavoro è stato molto: devo dire grazie a tutti, collaboratori, tecnici, istruttori e pubblico. Arrivederci al 4° STREET WORKOUT!"
Giovanni Muti Scrivi a Giovanni Muti
Messaggio 90465 del 03.06.2018, 14:43
ELEZIONI RIESI, MARCO CORSINI CORSINI A RIO SAREBBE FUORI CONTESTO
di G. Muti (il Monello)




A volte sono i dettagli che dicono molto di un personaggio anche importante. Una frase detta d’istinto, una parola che rimanda ad un ambiente fuori contesto, possono rivelare lati importanti del suo carattere. Una di queste è stata scritta da Marco Contini candidato a sindaco alle prossime elezioni a Rio
Personaggio di buon livello, che, però, sul suo profilo Face Book ha avuto una caduta rivelatrice: fa notare ad Ivano Arrighi, consulente del ex Sindaco Claudio De Santi che gli aveva chiesto qualcosa sui problemi di Rio , che in una parola latina che aveva scritto mancava una “H” ( Hazz! Si direbbe a Napule).
Corsini non pensa che si tratti del solito refuso di chi scrive in fretta su uno smartphone , ma ne ha approfitta per accusarlo di non conoscere il latino. Questo per lui deve esser una colpa grave se gli ha fatto dimenticare di rispondere nel merito alle questioni concrete che Arrighi sollevava e che riguardavano problemi che complicano, a volte in modo serio, la vita dei cittadini riesi.
Cosa dobbiamo pensare di un personaggio romano che vuol amministrare Rio in una fase così delicata, e che invece di rispondere sui problemi concreti si basa sull’assenza di una “H” in una parola latina, per sciorinare la sua superiorità culturale ?
Io ho la mia idea. Ma, per spiegarmi meglio, citerò un episodio simile, quando nel corso della polemica contro l’istituzione del Parco Nazionale scrissi un articolo sul mensile “ Elba 2000” dal titolo: “Mussi e il complesso del Faraone”.
Come reagì l ’On Fabio Mussi, allora vicepresidente della Camera e uno dei leader più prestigiosi del PCI? Si tenga conto che si vedeva sfottuto da un Monello riese, che si permetteva di accusarlo di non conoscere la Bibbia a tal punto che da confondere Mosè con Noè. Quindi non roba di poco conto.
lui mi rispose che ero io che avevo fatto confusione tra l’Arca dell’alleanza e quella di Mosè ed aveva ragione, ma e - questo è importante - fece finta di non vedere i 15, tra errori di ortografia e rifusi, che arricchivano il l’articolo. Avrebbe potuto consigliarmi corsi elementari serali, sottolineare la mia ignoranza e umiliarmi. E avrebbe avuto ragione me lo meritavo. Ma Mussi non lo fece e mi salvò perché la polemica era finita sui giornali con una certa evidenza e la sezione di Portoferraio ci fece un manifesto murale.
E’ chiaro che Corsini non è Mussi. E’ anche vero che i tempi sono cambiati. Ma un personaggio che vorrebbe amministrare un pese difficile come Rio e che non si preoccupa dei suoi problemi neanche quando sono aggravati dalla fase delicata della fusione, ma si concentra su una parola latina scritta senza “H” , è uno che viene da un altro mondo. E’ uno che potrebbe ondeggiare con un martini in mano, in un salotto schik della Roma bene, e all’Elba fra proprietari di Yacht del circo velico di Cavo, ma sarebbe fuori contesto a fare il sindaco di un paese di ex minatori come Rio.

Giovanni Muti il Monello

Ps se trova qualche errore non pensi che l’ho lasciato per aiutare la sua autostima, é proprio che non riesco a fare meglio.
Luca Gasparri Scrivi a Luca Gasparri
Messaggio 90464 del 03.06.2018, 13:44
Provenienza: Portoferraio
Important!
Rispondo a quanto scritto con il messaggio "ZECCHE SI O ZECCHE NO?".

Già scrivere zecche si o no è sbagliato, in quanto le zecche alla scuola di San Rocco, non ci sono mai state.
Pertanto caro scrittore dovresti , tu come tante altre persone che hanno creato questo inutile allarmismo, impiegare il proprio tempo per commentare quantomeno notizie attendibili, anche perché in questo modo contribuisci ad alimentare questa falsa.
Comunque non ti preoccupare come te c'è ce ne sono a bizzeffe e probabilmente il tuo istinto è quello di gettarti nella mischia.
Concludo dicendo che gli insetti rinvenuti nella siepe sono dei semplicissimi afidi delle piante che non necessitano di alcuna disinfestazione.
Tanto dovevo.
La sai l'ultima?
Messaggio 90463 del 03.06.2018, 08:46
Provenienza: Capri
A CAPRI DUE TURISTI TEDESCHI DERUBANO UN OPERAIO NAPOLETANO!
Una coppia di turisti tedeschi, un uomo di 40 anni e una donna di 35, originari di Friburgo, è stata denunciata a piede libero dalla polizia di Stato a Capri con l’accusa di furto in concorso ai danni di un operaio napoletano. Il fatto è accaduto su un aliscafo di linea da Napoli a Capri.
La vittima, che si stava recando sull’isola per lavoro, all’arrivo a Capri si è accorta di non avere più il portafogli con all’interno circa 50 euro. Immediatamente ha fermato una pattuglia di poliziotti del commissariato diretto dal vice questore aggiunto Maria Edvige Strina che si trovava in servizio di controllo al porto di Capri, segnalando l’accaduto e indicando coloro che riteneva fossero gli autori del furto.
Alla vista degli agenti i due turisti hanno tentato di disfarsi del portafogli gettandolo in un cassonetto dei rifiuti. Portafogli che è stato subito recuperato e consegnato al legittimo proprietario che ha presentato regolare denuncia, mentre la coppia è stata deferita all’autorità giudiziaria.
Fonte La Stampa.it
Poldino
Messaggio 90462 del 03.06.2018, 07:53
Provenienza: Sant’Ilario
Ho visto manifesti delle feste paesane attaccati da tutte le parti compreso cartelli stradali a Marina di Campo, LaPila, ma non era proibito? Gli organizzatori non possono metterli nei posti autorizzati.... anche perché oltre che fare veramente schifi, disturbano l’attenzione al conducente rimangono lì anche dopo le feste giorni e mesi.
Mi sembra che sia il regolamento comunale che il codice della strada lo vieti categoricamente. Ma i vigili dove sono? Non vedono queste cose così evidenti, Basta elevare le contravvenzioni ma forse è più facile fare i divieti di sosta....
X sosta camper
Messaggio 90461 del 02.06.2018, 23:06
Le tua denuncia, se vera, è sacrosanta, ma perchè scrivi qui invece di chiamare le forze dell'ordine?
Diritto Storico
Messaggio 90460 del 02.06.2018, 21:27
Provenienza: Portoferraio
Ci è stato tolto anche il diritto di celebrare la festa della Repubblica.
E' giusto andare dove le Istituzioni provinciali chiamano ma credo che festeggiare con la propria gente un festa così piena di significato é un dovere di un sindaco. Anche senza gonfalone poteva celebrare questo due giugno il vicesindaco sempre presente in ogni dove.
La speranza che ci consola è che la festa della Repubblica del 2019 sarà celebrata anche a Portoferraio che avrà amministratori più rispettosi per la storia e per i significati che queste ricorrenze narrano.
W la Repubblica
pino
Messaggio 90459 del 02.06.2018, 21:20
Provenienza: pf
in sardegna si applicherà la tassa di soggiorno ai turisti pagandola in albergo e anche chi affitta una casa (punto dolente) l'importo varia da zona a zona e in alcune zone per un max di 5 giorni a 0,50 centesimi al giorno. in un paio di comuni viene applicata la tassa di sbarco che ovviamente è la soluzione più semplice. io sarei per la soluzione che esclude la tassa di sbarco dal costo del biglietto, ma tanto viste le reazioni che ci sono state ai miei precedenti post i miei interventi sono solo accademia.
SOSTA CAMPER
Messaggio 90458 del 02.06.2018, 21:00
Provenienza: Marina di Campo
PARCHEGGIO di VIALE degli ETRUSCHI

E' mai possibile che in un comune dove è vietato dormire o passare le giornate in camper in tutto il suo territorio, fatta eccezione che nelle aree destinate a campeggio, in Via degli Etruschi a Marina di Campo si permetta di far soggiornare (giorno e notte) dei turisti con tendalini aperti, tavoli, sdraio e addirittura scooter per svariati giorni?
Nei normali parcheggi come quello non è consentito tutto ciò!!!
Come fa una NON struttura ricettiva a REGISTRARE i turisti?
E' mai possibile che i regolari campeggi elbani debbano vedersi fare concorrenza da attività del genere?
Tale area non è in possesso di alcun requisito igienico-sanitario, di approvvigionamento idrico e ne tanto meno elettrico, per cui mi sorge spontanea la domanda, DOVE SCARICANO I LORO LIQUAMI?
Possibile che nessuno verifichi tale luogo?
Non parliamo poi delle implicazioni fiscali ......
Seccheto in festa
Messaggio 90457 del 02.06.2018, 17:17
Provenienza: Seccheto
L’associtazione culturale La Ginestra vi aspetta domani sera in piazza a SECCHETO dalle ore 19,00 con l’apertura degli stand gastronomici e ballo liscio!!! Non mancate !!!!
CAPOLIVERI
Messaggio 90456 del 02.06.2018, 15:16
Provenienza: PEDONE DI CAPOLIVERI-
Carissimi amministratori, è tutto l'inverno che vanno avanti i lavori di riqualificazione delle vie MELLINI & XXV LUGLIO con un impegno economico considerevole a spese di tutti i residenti per avere finalmente un marciapiedi oltre tutto con mattoncini rossi che danno un tocco di classe alle citate vie. Peccato però che gli stessi giorno e notte sono percorsi da bici o ostruiti da auto e moto che non permettono il passaggio dei pedoni, in particolar modo dei disabili in carrozzina visto che sono stati concepiti senza barriere architettoniche. Questo accade ora che le due strade sono accessibili tramite controllo semaforico, per cui mi immagino cosa accadrà in piena estate.
Detto questo, forse è il caso di individuare un modo per non sormontare i marciapiedi, o in alternativa un controllo continuo come accade per le zone balneari del territorio o in estate per la piazza Garibaldi che dista dalle vie meno di cento metri.
LA BUONA NOVELLA ALIMENTARE
Messaggio 90455 del 02.06.2018, 13:26
RIAPRE A MARCIANA L'ALIMENTARI "CHICCO DI PANE"




E’ riaperto dal 2 giugno a Marciana l’alimentari “Chicco di Pane”. Dopo mesi di chiusura del negozio in Via Santa Croce, due giovani Nazario e Luigi hanno deciso di prendere in gestione l’esercizio, l’unico del paese chiuso da alcuni mesi. Naziario, pugliese e Luigi, abruzzese, da tempo vivono e lavorano sull’Elba ed h anno deciso di riaprire l’attività marcianese e di restare aperti tutto l’anno. Intanto si apprestano ad affrontare la stagione estiva. “Diamo al paese un servizio che fino ad ora mancava – spiega Nazario - e di cui si lamentavano amici e conoscenti, costretti scendere a Marciana Marina o andare direttamente a Portoferraio a fare la spesa. Per i paesani non avere la possibilità di prendere pane, latte o un pacco di pasta era una situazione pesante. In più abbiamo deciso di portare anche le nostre tradizioni e il nostro cibo: formaggi, salsicce, al norcineria umbra, melanzane alla brace o pomodorini sott’olio ad esempio, insieme ad altre specialità tra cui formaggi”. Una sfida che anche il comune di Marciana ha raccolto per arricchire l’offerta del paese, creare nuova vitalità e incrementare il suo appeal. I due giovani hanno potuto infatti usufruire di alcune agevolazioni previste dall’amministrazione comunale. Nel regolamento della Tari infatti l’amministrazione ha previsto la possibilità, per chi apre attività a Marciana, di avere la gratuità per il primo anno e poi a scalare negli anni successivi. Questo per il paese di Marciana ma anche , con diverse modalità, nelle altre frazioni. “L’obiettivo - spiega il sindaco, Anna Bulgaresi - è quello di far ripartire il paese che deve affrontare sempre nuovi problemi visto che dopo la banca voglio chiudere anche l’ufficio postale. E’ compito degli amministratori saper gestire la situazione e trovare un rimedi, cercare di individuare nuove opportunità per far vivere un piccolo paese come Marciana e riaprire il negozio di alimentari è una di queste. Ovviamente d’estate Marciana ha un volto e in inverno ne ha un altro – considera – mi auguro che questa attività possa vivere anche in inverno, sarebbe importante per i residenti. E’ stata una bella sorpresa che qualcuno fosse interessato a investire qui. Ringraziamo i due giovani che hanno visto questa opportunità. hanno tutto il nostro appoggio”. L’alimentari “Chicco di pane” durante la stagione estiva sarà aperto tutti i giorni.
Ma quale EUROPA....
Messaggio 90454 del 02.06.2018, 12:56
Pensioni, la Ue chiede sacrifici.
Ma aumenta il budget per quelle dei suoi funzionari sforando i 2 miliardi di euro.

Nel bilancio 2019 un aumento del 6,2% del budget per pagare gli assegni agli euroburocrati in pensione, una cifra mai raggiunta prima. Eppure il trattamento è già da super-privilegiati: maturano il diritto alla pensione dopo soli 10 anni di servizio e ne godono a partire dai 66, in alternativa dai 58. La beffa: gli importi sono calcolati con il metodo retributivo che l’Italia ha archiviato proprio su impulso della Ue a partire dal 1995.
Cosa hanno da rispondere i Renzi,i Berlusconi e tutti quelli che appoggiano questa EUROPA?????
IMMOBILI COMUNALI VENDESI
Messaggio 90453 del 02.06.2018, 10:13


Poi al colmo della faccia tosta leggiamo che qualcuno si lamenta che lo stabile (che è in vendita all’asta ) ha ribassato troppo il prezzo…
MA REGALATELO PER DIO !, almeno l’acquirente lo renderà pulito e soprattutto toglierà il pericolo che collassi provocando ( Dio non voglia mai ) un’annunciata tragedia.
BORSE DI STUD "Elvio Nocentini"IO
Messaggio 90452 del 02.06.2018, 08:24
PICCOLI CHEF CRESCONO



31 maggio 2018 –
Dinanzi alla famiglia Nocentini quasi al completo - assente giustificato, infatti, solo Tiziano, il promotore del progetto - sono state assegnate le borse di studio intitolate a Elvio Nocentini all'Istituto Alberghiero "Foresi - Brignetti" di Portoferraio. I 2 studenti di questa edizione, Martina Taglione per l'indirizzo di Cucina e Cristian De Nuccio per l'indirizzo di Sala, si perfezioneranno presso altrettante aziende del settore. Assegnata una borsa di studio straordinaria al giovane Alessandro Manuel Marino. A seguire il dirigente dell'istituto, Enzo Giorgio Fazio ha annunciato agli ospiti convenuti - genitori, insegnanti e dirigenti scolastici di tutta l'Elba, imprenditori locali, rappresentanti di categorie economiche, giornalisti e operatori culturali - la dedicazione della sala di cucina a Alvaro Claudi. All'interessato, visibilmente commosso, è stata presentata così la targa che da oggi sarà apposta nei locali della scuola per segnalare il grande contributo dello chef, gastronomo e scrittore di cucina originario del Mugello, ma elbano di elezione. Nel corso della cerimonia molte e autorevoli sono state le voci fra gli ospiti che si sono levate a rivolgere un sentito ringraziamento al Nocentini Group per il suo sostegno alle attività scolastiche del "Foresi - Brignetti". Così, al termine di un largamente vario rinfresco, preparato e servito dagli studenti, la figlia di Elvio Nocentini, Marina, a nome di tutta la sua famiglia ha salutato gli studenti dell'Alberghiero e, tracciando un breve profilo del padre prematuramente scomparso, ha invitato i ragazzi a seguirne l'esempio.
Marcello Camici
Messaggio 90451 del 02.06.2018, 08:14
FINE DEL GRANDUCATO DI TOSCANA ASBURGO LORENA L’ALBA DELL’UNITA’ D’ITALIA ALL’ELBA (1869-1860) ADUNANZA ELETTORALE SUPPLLETIVA PER L’ELEZIONE DEL QUINTO SUPPLENTE NEL CONSIGLIO COMUNALE DI PORTOFERRAIO: VERBALE


Il 6 novembre 1859 a Portoferraio il gonfaloniere Squarci ha proceduto ad una seconda adunanza elettorale per la nomina del consigliere quinto supplente nel consiglio comunale di Poroferraio dopo che il governatore di Livorno lo ha ordinato in quanto nella prima adunanza del 30-31 ottobre 1859 non si era provveduto . Questo il verbale “ Adunanza Elettorale Suppletiva del Consiglio Comunale di Portoferraio A seguito della Offiziale del dì 2 Novembre 1859 di Sua Eccellenza il Governatore di Livorno ,colla quale ingiungeva che si procedesse da questo Collegio Elettorale all’Elezione del Quinto Supplente,onde completare la Rappresentanza Comunale di questa Città; fu aperta l’adunanza pubblica per ricevere le schede degli elettori la mattina del 6 novembre 1859 giorno di Domenica alle ore otto precise regnando S.M. Vittorio Emanuele. Sono presenti il dr Fabio Squarci Gonfaloniere,Presidente,ed i Sig.ri Traditi Giovanni e Calderini Pasquale Assessori e il dr Aristide Lorenzini Attuario. Nella Sala Comunale ove è adunato il Seggio sono apposte al Pubblico le Liste purificate degli Elettori e degli Eleggibili e la Notificazione a stampa del 18 ottobre 1859 più l’altra Notificazione a stampa del 18 ottobre 1859 ,più l’altra notificazione del dì 4 Novembre di detto anno del Gonfaloniere di questo Comune colla quale specialmente gli Elettori furono invitati in questo giorno a dare il loro voto per l’Elezione del quinto supplente della Rappresentanza Municipale di questa Città. Pervennero al Seggio Elettorale in tempo utile numero sette schede sigillate,rivestite di quelle formalità legali da renderle accettabili. Previa lacerazione della rispettiva busta furono dette schede dagli Assessori depositate nell’Urna Elettorale insieme a quelle che vi erano personalmente deposte dagli Elettori. Dalle ore otto antimeridiane fino alle ore due pomeridiane di questo giorno si presentarono regolarmente davanti al Seggio gli Elettori per eseguire la votazione costatandone l’identità colla presentazione del Biglietto d’Ammissione rilasciato loro lacerato nella prima votazione. Al ritocco delle ore due pomeridiane dopo la verificazione fatta dal Seggio sulle liste alfabetiche che furono deposte nell’urna numero cinquanta schede,comprese del numero sette pervenute sigillate,fu proceduto all’apertura dell’urna stessa per eseguire lo scrutinio delle stesse schede . Si trovavano presenti per procedere a questa operazione i Sig.ri Foresi Francesco Angelo e Coppi Michele Priore Scrutinatore, e quest’ultimo invece del del Dr Giorgio Manganaro altro scrutinatore nella prima votazione per ragione della di lui assenza dal domicilio.Contate le schede furono ritrovate appunto numero cinquantuna quante erano sulla lista alfabetica notati gli Elettori che si erano presentati a rendere il voto. Quindi il Gonfaloniere ha pubblicato ad una ad una le schede ritrovate nell’urna mediante lettura del nome e cognome del supplente in esse scritto,la qual lettura fu eseguita pubblicamente. Ultimata la lettura delle schede e computati i voti resi e riportati ,fu constatato che dei due Eleggibili,sui quali doveva cadere la scelta come quinto Supplente,il Sig Avv Luigi Hutre riportò numero quarantadue voti e così numero trentatré di più dell’altro eleggibile Sig. Carlo Querci ,per cui restò eletto quinto supplente il Sig. Avv.to Luigi Hutre. Fatto letto e pubblicato in Portoferraio nella Sala Comunitativa il presente verbale questo dì 6 Novembre 1859 ad ore due e mezzo pomeridiane e firmato dai componenti il Seggio Elettorale.Fu proceduto nello stesso tempo alla bruciatura delle schede a norma di Legge F, Squarci Gonfaloniere Michele Coppi Francesco Angelo Foresi Pasquale Calderini Giovanni Traditi Aristide Lorenzini Attuario “ (Atti relativi alla formazione delle liste elettorali comunali e risultato delle elezioni .Anni 1860-1864.Filza 58;Adunanze comunali tenute nell’ottobre e novembre 1859 per le elezioni dei Consigli dell’anno 1860 )

Marcello Camici mcamici@tiscali.it
Pendolare
Messaggio 90450 del 01.06.2018, 21:10
Provenienza: Livorno
buonasera a tutti...dopo un po riscrivo sul problema trasporti marittimi dei rifiuti...
vedo che i camion del trasporto rifiuti sulle navi non é ancora cambiato nulla...mi spiego
l altro giorno mi sono trovato sulla nave del pomeriggio un camion
del trasporto rifiuti che ha perso tutto del liquido ....penso della spazzatura in cui i passeggeri erano costretti a camminarci e impuzzicarsi le scarpe e le auto di conseguenza perche immaginate voi le tappezzerie delle vostre auto con quell odore.
tutto cio nessuno dice niente e noi continuamo ad avere questi mezzi pesanti tra noi sulle navi durante la giornata....ma.una.volta avevano la.loro nave per arrivare sulla terra ferma o usavano solo la prima nave....adesso incece viaggiano come vogliono...ma.perche dobbiamo respirare tutti questi odori sia noi che i nostri bambini durante le tratte....ma.le autorita competenti cosa aspettano a far transitare questi camion quando c è meno gente sulle navi? come ad esempio li.vedo sempre sulla nave delle 5 della mattina...li i passeggeri sono meno rispetto al corso della giornata... perché continuare a farli viaggiare specialmente d estate con le.navi durante la giornata?
voglio vedere se qualcuno prenderà posizioni su cio che sta succedendo sulle nostre navi...buona serata a tutti. un pendolare
La tassa di sbarco interesserebbe se
Messaggio 90449 del 01.06.2018, 18:00
Provenienza: Elba
Basterebbe che per il biglietto nave oltre alla targa dell'auto e al nome delle persone venga segnalato dove alloggeranno per il calcolo e pagamento dell'imposta di soggiorno e non solo di sbarco, così ci sarebbe anche un bell'elenco da controllare per l'agenzia delle entrate di tutti quelli che affittano all'Elba, i comuni andrebbero a nozze soldi a go-go per gozzovigliare in feste tutte le sere, i turisti non capiscono cosa sono tutte quelle tasse che pagano che sono scritte sul biglietto, mah, sarà colpa del governo ladro, il povero armatore ci fa bella figura perchè il biglietto è caro ma è colpa delle tasse.
Saranno contenti i contribuenti elettori dei sindaci ?
L'agenzia delle entrate sì sì sì ...
Tanto li turisti vengono lo stesso ... a farsi spennare ... finchè la barca va ... Italia sì, Italia no, ...
Perchè la terra dei cachi è la terra dei cachi
MARCIANA MARINA
Messaggio 90448 del 01.06.2018, 17:05
“LEI IERATICA EROTICA ERETICA"




Domenica 3 giugno, alle ore 19, alla Fortezza di Marciana, inaugurazione della mostra – exhibition dell’artista elbana Angela Galli. Il titolo della esposizione è “Lei ieratica erotica eretica”. Una istallazione che ha come tema il mito, con le sue personalità celate, un viaggio nel simbolo, ovvero, come si legge nella presentazione dell’artista“ l’eterno ritorno di senso” . L’esposizione è stato curata e sarà presentata dal noto critico d’arte Giorgio Bonomi. Pittura, fotografia, autoscatti, sono le opere allestite nella stupenda cornice della Fortezza “in un dialogo con l’architettura dove la mostra è vestita sul luogo – spiega l’artista – che fa parte dell’opera come parte interante nel linguaggio semiologico”. L’esposizione è impostata su grandi formati che sono di sicuro effetto soprattutto nella parte centrale ( e più monumentale) della fortezza. La retrospettiva vede esposte opere più lontane nel tempo, ad esempio i quadri legati agli inizi del percorso artistico di Angela Galli, per perseguire con gli autoscatti in cui l’artista lavora sull’esplorazione del corpo. E’ una ricerca sul mito e suoi simboli e i significati assunti nel tempo, dalle culture dell’antica Europa, passando per le invasioni indoeuropee, momento in cui iniziano a subentrare a quelle femminili le divinità maschili, fino ad arrivare al cristianesimo dove alcune figure delle divinità muliebri vengono celate. “ Mi sono concentrata su queste – spiega Angela Galli - studiando la ciclicità del matriarcato che si ripete nel tempo, secondo un principio di vita e morte, di rinascita e trasformazione dell’energia vitale”. La mostra si sviluppa in un percorso che il visitatore potrà fare, dai bastioni fino alla parte esterna , quella che ospita la parte più moderna “allestita come una biennale” spiega l’artista che considera la mostra una importante svolta nel panorama culturale elbano e un primo passo verso un nuovo turismo culturale. “Sono parte inseparabile di questo territorio - commenta Angela Galli – anche se ho un curriculum estero, appartengo al patrimonio culturale dell’Isola e felice di poter esporre in un luogo tanto suggestivo”. La mostra che resterà aperta fino al 31 agosto 2018 è ad ingresso libero. “Questa esposizione è il preludio alla rassegna Borgo d’Arte – è il commento del sindaco di Marciana, Anna Bulgaresi - la cui apertura è prevista per il 9 giugno prossimo . E’ la prima di una serie di istallazioni in Fortezza che si succederanno per tutta l’estate. Iniziamo con questa interessante esposizione di una artista elbana che vede la presenza di un critico di chiara fama come Giorgio Bonomi . Un’iniziativa di alto spessore che apre alla riqualificazione di Marciana”.
pino
Messaggio 90447 del 01.06.2018, 16:56
Provenienza: pf
giustamente il sindaco Ferrari ha votato contro l'aumento della tassa di sbarco , facciamo una cosa la tassa di sbarco prendetela direttamente sul luogo fatevi un porticciolo, sgravate portoferraio del traffico e dei fumi, troppo comodo per chi ha votato a favore prendersi i soldi dei turisti e non dare nulla in cambio. fate pagare questa tassa direttamente quando si affita una camera in albergo, nei bb, e a chi affitta casa, in questo caso forse si controllerebbero anche altri tipi di affitti
golf acquabona Scrivi a golf acquabona
Messaggio 90446 del 01.06.2018, 15:57
Provenienza: portoferraio
Sabato pomeriggio alle ore 15:00, presso il Golf Acquabona
Si svolgerà un corso gratuito, per avvicinare tutti a questo meraviglioso
Sport. Vi aspettiamo!!!
Mario Ferrari Sindaco
Messaggio 90445 del 01.06.2018, 15:30
TASSA DI SBARCO
Messaggio 90444 del 01.06.2018, 14:27
Provenienza: CAPOLIVERI
Non lo so se questo è possibile, ma quelle amministrazioni comunali che sono contrarie alla TASSA DI SBARCO o al parziale aumento, dovrebbero per coerenza rifiutare l'introito spettante, altrimenti è come essere a dieta e guardare programmi di cucina-
LA COMPAGNIA DEL REGISTRO
Messaggio 90443 del 01.06.2018, 13:40



LA COMPAGNIA DEL REGISTRO


“I Casi Sono Due”, Commedia in tre atti di Armando Curcio. Mercoledì, 6 giugno 2018, ore 21:30 Teatro dei Vigilanti Portoferraio, replica mercoledì 13 giugno Teatro Flamingo Capoliveri. Prenotazioni/prevendita: Capoliveri: al numero 3939559978, Portoferraio, “Pippy Giocattoli”, via Mascagni 9, 0565 918799. Per info: 347 8064350. L’Incasso sarà devoluto in beneficienza.
Mercoledì 6 giugno, alle ore 21:30, al “Teatro dei Vigilanti” di Portoferraio ed in replica mercoledì 13 giugno, alle ore 21:30, al teatro “Flamingo” di Capoliveri, si rinnova il consueto appuntamento annuale con le commedie della tradizione teatrale napoletana messe in scena dalla Compagnia del Registro che presenta il suo ultimo lavoro.
"I casi sono due" è una commedia in tre atti, di Armando Curcio, dal ritmo fragoroso, leggera e a tratti malinconica che si basa sulla comicità dell’equivoco che affonda le proprie radici nell’inesauribile tradizione del teatro comico napoletano. La commedia è un capolavoro di intelligenza e comicità, ricco di colpi di scena che si susseguono fino all’ultimo minuto dello spettacolo, dove un finale imprevedibile e un po’ malinconico riconcilia tutti i fili della trama. Armando Curcio, infatti, rinuncia alla possibile scontata chiusura, sporcando l'ottimismo e i buoni sentimenti con un'amarezza più verosimile, più ricercata, più interrogativa.
Si ricorda al gentile pubblico che, anche quest’anno, l’incasso netto delle due serate sarà devoluto ad iniziative di beneficenza le cui azioni ricadranno sul territorio elbano.
Per la prevendita/prenotazioni: Portoferraio, “Pippy Giocattoli” in via Mascagni, 9 - tel. 0565918799 e a Capoliveri al numero 3939559978. Per info: 347 8064350.
Capitaneria di porto - Guardia Costiera
Messaggio 90442 del 01.06.2018, 13:29
LA GUARDIA COSTIERA DISCIPLINA LE ACQUE PORTUALI DI PORTO AZZURRO E MARINA DI CAMPO




Sono state emanate dal Comandante della Capitaneria di porto di Portoferraio, Capitano di Fregata Riccardo Cozzani, le ordinanze che dettano nuove regole per gli specchi acquei portuali e delle rade di due importanti porti del territorio elbano: Porto Azzurro e di Marina di Campo. Oltre al primario obiettivo di assicurare la sicurezza della navigazione, la salvaguardia della vita umana in mare e la tutela dell’ambiente marino, le nuove ordinanze hanno lo scopo di contribuire al proficuo ed ordinato uso dell’ambito portuale e delle attività ad esso connesse, a sicuro vantaggio di chi usufruisce di tali sorgitori. In particolare, i due provvedimenti ben individuano le acque portuali, il canale di accesso e la rada dei relativi porti, differenziando le attività compatibili ai diversi ambiti. Sintetizzando alcuni dettami: - Nelle acque della rada è consentita la sosta e l’ancoraggio, ad eccezione di alcune zone per motivi legati alla sicurezza della navigazione e/o della balneazione. Le unità, sempre procedendo con la massima cautela, non possono superare la velocità di 8 nodi. Sono stati, inoltre, individuati i punti per una eventuale sosta di unità mercantili in rada le quali dovranno comunque informare preventivamente via VHF la Capitaneria di Porto di Portoferraio per ottenere l’apposita autorizzazione. - Nel canale di accesso, riservato al traffico in ingresso ed in uscita, vige il divieto di sosta, ancoraggio, pesca ed altre attività marittime e subacquee, ad eccezione di attività autorizzate dal Comandante del Porto; anche in tale spazio marittimo il limite di velocità è 8 nodi. - Le acque portuali sono destinate esclusivamente al transito ed alle manovre di ormeggio/disormeggio delle unità in entrata/uscita dal porto, con divieto di effettuare altre attività marittime, se non autorizzate. In tale specchio acqueo il limite di velocità è 4 nodi. In ogni caso le unità devono mantenere adeguate distanze di sicurezza, una velocità tale da poter manovrare in maniera efficace ed appropriata in relazione alle circostanze del momento, evitare incroci di rotta ed usare cautela e buon senso. Sempre al fine di tutelare al contempo la sicurezza della balneazione, la salvaguardia della vita umana in mare e la sicurezza della navigazione, con ulteriore Ordinanza è stato ritenuto necessario imporre il divieto di transito nel canale compreso tra le Isole Gemini e Punta delle Ciarpe sul versante Sud Est dell'Isola d'Elba (Comune di Capoliveri) a tutte le unità a motore ed a vela. Ciò anche in quanto tale tratto di mare è intensamente frequentato durante la stagione estiva da bagnanti provenienti dalla limitrofa spiaggia dell'Innamorata nel Comune di Capoliveri e da altre vicine calette e spiagge, talvolta per raggiungere le isole Gemini visti anche i bassi fondali ivi presenti. Il lavoro svolto da donne e uomini della Guardia costiera di Portoferraio è mirato a fornire gli strumenti idonei perché possa essere garantito in sicurezza il traffico nelle acque portuali sia per coloro che ne vengono interessati per fini commerciali, sia per coloro che le utilizzano per attività turistico-ricreative, sempre nell’ottica dei compiti principali che il Corpo delle Capitanerie di Porto continua a svolgere per la salvaguardia della vita umana in mare, la tutela dell’ecosistema marino e la sicurezza della navigazione. L’utenza marittima, con particolare riferimento al ceto diportistico, è invitata a prendere visione dei provvedimenti completi sul sito
http://www.guardiacostiera.gov.it/portoferraio/ordinanze-e-avvisi .
italiano
Messaggio 90441 del 01.06.2018, 13:12
Provenienza: Italia
Condivido pienamente il messaggio di Pino. In questo blog dovrebbe esserci una unanimità di disapprovazione per quello che stanno queste amministrazioni locali.. Non hanno più contegno ne limite e neppure pudore e ancor peggio non si rendono conto minimamente dei danni che fanno all'isola e ai suoi abitanti. Un plauso all'amministrazione di Portoferraio ed una totale condanna, con qualche parolaccia dietro,
per tutte le altre amministrazioni.
STREET WORKOUT
Messaggio 90440 del 01.06.2018, 11:17
Provenienza: Confcommercio Elba
BlSTREET WORKOUT A PORTO AZZURRO… LA CITTA’ DIVENTA LA TUA PALESTRA



Sabato 2 giugno all’isola d’Elba torna Street Workout, l’evento che promuove la cultura del benessere e del vivere sano attraverso il movimento all’aria aperta in un contesto di aggregazione e benessere.
Una manifestazione sportiva aperta a tutti attraverso la quale condividere la conoscenza e l’amore per il proprio territorio visitando i luoghi più suggestivi ed emozionanti dei paesi che la ospiteranno. Accompagnati dalla musica, i partecipanti indosseranno delle cuffie wireless, dalle quali sarà possibile ascoltare le spiegazioni della guida ambientale durante il percorso ma anche ricevere le indicazioni degli istruttori che si alterneranno nelle quattro stazioni di fitness.
Questa volta a trasformarsi in una palestra a cielo aperto sarà la bellissima Porto Azzurro e tra le tappe del percorso ci sarà Forte San Giacomo, penitenziario dell’isola al quale non è facile accedere e che serba una storia sconosciuta ai più. All’interno della fortezza spagnola la nostra guida sarà l’Ispettore Ruggero Moscagiuli che illustrerà anche le vicissitudini storiche della chiesa interna alle mura.
Elba No Limits, organizzatrice dell’evento in collaborazione con Confcommercio Elba, anche in questa edizione è riuscita a coinvolgere commercianti, produttori e artigiani del territorio per mostrare le numerose sfaccettature che l’isola propone, con lo scopo ultimo di far diventare Street Workout un appuntamento in grado di attrarre turisti anche nella bassa stagione.
CONFCOMMERCIO
Messaggio 90439 del 01.06.2018, 11:06
CONFCOMMERCIO SU CONTRIBUTO DI SBARCO
CONTRARI ALL’AUMENTO, SERVA ALMENO ALLO SVILUPPO DELL’AEROPORTO.





Apprendiamo che la Gestione Associata del Turismo elbana ha deliberato in questi giorni l’aumento del contributo di sbarco nei mesi di alta stagione, portando l’importo dagli attuali € 3,50 ad € 5,00. L’approvazione è stata quasi unanime, con il solo voto contrario del Comune di Portoferraio, e l’aumento dovrebbe decorrere dall’anno prossimo.
La nostra associazione di categoria, come già espresso in precedenza è contraria ad aumenti indiscriminati, che vanno ad appesantire ulteriormente il costo per chi vuole venire in vacanza sull’isola, in questi tempi non certo felici per l’economia del nostro Paese.
Riteniamo tuttavia che tale aumento potrebbe essere “digerito” dall’utenza solo se ampiamente motivato, definito e finalizzato alla realizzazione di opere e servizi indispensabili per lo sviluppo e la riqualificazione del territorio.
In ordine a ciò, ed in linea con quanto affermato dagli amministratori di Portoferraio e Campo nell’Elba, non possiamo che convenire sulla priorità assoluta rappresentata in questo momento dall’aeroporto. Siamo infatti fortemente preoccupati per il Bando sulla continuità aerea, andato recentemente deserto a causa della riduzione del contributo pubblico sul servizio, che di fatto non lo ha reso appetibile per possibili vettori. Questo penalizza fortemente il rilancio del nostro aeroporto dopo che, grazie anche all’impegno di imprenditori locali, per tre anni l’isola ha potuto contare sui collegamenti di continuità territoriale con Pisa, Firenze e Milano.
Oltre tutto, sappiamo bene che dopo la prima tranche di lavori di adeguamento appena conclusasi, la pista necessita di un ulteriore allungamento per poter ospitare aerei di maggiore portata, essendo ormai in via di dismissione definitiva da parte delle compagnie l’utilizzo di piccoli velivoli.
Allora, se questo aumento del contributo di sbarco ci deve essere, venga almeno destinato in parte all’incremento della sovvenzione prevista dal bando, per evitare che un’altra gara vada deserta, e poi vi sia da parte delle Amministrazioni locali un doveroso segnale nei confronti degli altri enti pubblici che in tutti questi anni stanno supportando a vario titolo la nostra aerostazione.
Siamo fermamente convinti che lo sviluppo turistico della nostra isola non possa ormai più prescindere dalla possibilità di buoni collegamenti aerei con località strategiche, tali da rendere facilmente raggiungibile e fruibile l’Elba anche nella bassa stagione a tariffe sostenibili.


La presidente Confcommercio Elba
Franca Rosso
DOMENICA DEL CUORE
Messaggio 90438 del 01.06.2018, 10:56
pino
Messaggio 90437 del 01.06.2018, 10:33
Provenienza: pf
come ampiamente dimostrato agli elbani dell'aumento della tassa di sbarco non interessa proprio nulla, tanto a noi non tocca è solo un problema per i turisti. bravi proprio bravi
Che pubblicità per l'Elba
Messaggio 90436 del 01.06.2018, 10:31
Provenienza: The Guardian - Juncker: Italians need to work harder and be less corrupt
Su tutti i giornali e in tv è arrivata la pubblicità gratuita per l'Elba, senza bisogno che la GAT spenda soldi, come ha detto anche il Tgr del Piemonte arrestati due capi della cosca ndrina della ndragheta uno a Torino e l'altro nelle istituzioni, il massimo rappresentante del governo italiano all'Elba, il vice-prefetto, associazione a delinquere, sistema per non pagare le tasse, frodi fiscali, esplosivi, far saltare una macchina, contrabbando di esplosivi, alcool e tabacchi, società fittizia, pianificò una vendetta contro un presunto truffatore: bomba sotto l'auto.
Da RaiNews:
Le indagini sono iniziate da un controllo per abusi edilizi avviato in un Comune dell'Isola d'Elba. Emergendo indizi di attività illecite poste in essere dal Viceprefetto, nella primavera del 2017, i militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Livorno e della Compagnia di Portoferraio hanno scoperto come il pubblico dirigente fosse coinvolto in plurimi contesti illeciti, comunque in alcun modo connessi con il ruolo e le funzioni istituzionali ricoperte.
Comunque ci fu già il caso delle patenti vendute nel 2009, il vice-prefetto fu assolto ed ha sempre sostenuto con forza la propria estraneità alle accusa, ipotizzando di essere stato trascinato in questa vicenda per inimicizie dentro la prefettura ma anche per la sua battaglia contro le infiltrazioni criminali nel nostro territorio.
La banda capeggiata dal viceprefetto e dal boss
In vacanza per sempre a Gorgona ...
ALLA PROVA DEI FATTI....
Messaggio 90435 del 01.06.2018, 08:58
Provenienza: CAPOLIVERI (PAOLINO L'ARROTINO)
Il governo M5S-LEGA tra poche ore giurerà davanti al presidente della repubblica. Finalmente sapremo se la lista per una visita specialistica sarà sempre lunga talvolta anche mesi, vedremo se i trasporti miglioreranno, se la scuola sarà veramente una buona scuola, se i milioni di poveri saranno aiutati, se le pensioni da fame non saranno più in essere, se i vitalizi saranno aboliti, se gli stipendi dei manager pubblici così come gli stipendi dei parlamentari potranno essere meno pesanti, se avremo più sicurezza, se il nepotismo o la raccomandazione lascerà il posto alla meritocrazia, se la disoccupazione, in particolare quella giovanile, scenderà in modo significativo e molto altro ancora.
A questo punto non ci sono più scuse, milioni di italiani si sono recati alle urne per dare al movimento una grande opportunità, per cui attendiamo gli eventi con i grandi cambiamenti che ci sono stati promessi oltre che una qualità della vita migliore. Paolino l'arrotino per quel poco che conta, non farà sconti a nessuno. Ripeto, a nessuno!!!

Paolino l'arrotino-
[Pagina precedente] [ Pagina successiva]

visita
MUCCHIO-SELVAGGIO.....
ISOLA D'ELBA