Pagina 4/1270: [] [1] [2] [3] (4) [5] [6] [7] [8] [9] [] [»] LASCIA UN MESSAGGIO
Autore Messaggio
LIVE MUSIC & DJ SET
Messaggio 95003 del 11.04.2019, 17:21
SARA FERRINI - LIVE MUSIC & DJ SET RICEVE IL PREMIO PIÙ PRESTIGIOSO DEL SETTORE NUZIALE: WEDDING AWARDS 2019 NELLA CATEGORIA MUSICA.
ANCORA UN RICONOSCIMENTO PER LA CANTANTE ELBANA



Sara Ferrini - Live music & Dj set di Firenze ha ricevuto un Wedding Award 2019, il
premio più prestigioso dei matrimoni, per la categoria musica. Sara, uno dei più grandi talenti musicali elbani, è originaria di Rio Marina, vive e lavora a Firenze. Ha studiato sin dall’infanzia pianoforte classico e canto moderno e oggi può vantare una carriera di tutto rispetto che l’ha portata ad esibirsi su importanti palcoscenici. Uno su tutti quello dell’ultimo tour europeo di Anastacia. Grazie alla sua bellissima voce, e al suo innato stile musicale, è arrivato adesso quest’altro importante riconoscimento. 55.000 aziende di Matrimonio.com si sono contese i premi Wedding Awards concessi ai migliori professionisti del settore nuziale. Le coppie che hanno scelto Sara Ferrini - Live music & Dj set per il loro matrimonio nel 2018 e che hanno lasciato una recensione positiva su Matrimonio.com sono state determinanti per l’assegnazione del concorso. Il premio viene dato al 5% delle aziende con il maggior numero di recensioni e i punteggi più alti di ogni categoria tra più di 55.000 aziende, tenendo conto anche della loro continuità e della qualità del servizio offerto. “I Wedding Awards non sono premi come gli altri, sono il riconoscimento di un buon lavoro e del servizio prestato alle coppie in un’occasione in cui non sono ammessi errori”, commenta Nina Pérez, CEO di Matrimonio.com. “Gli sposi ingaggiano una media di dodici fornitori in cui ripongono la loro fiducia per tutti i
dettagli del grande giorno. Stiamo parlando di un momento irripetibile e di un cliente molto esigente, per questo motivo riteniamo corretto che il premio venga assegnato a partire dalle recensioni, che sono anche fondamentali per aiutare le future coppie a scegliere i propri fornitori”. I premi Wedding Awards riguardano le seguenti 18 categorie: Banchetto, Catering, Fotografia e video, Musica.
CONDOGLIANZE
Messaggio 95002 del 11.04.2019, 17:14



"l'Istituto Comprensivo di Portoferraio, con la Dirigente prof.ssa Battaglini , gli insegnanti ed il personale ATA , partecipano al dolore della famiglia per la prematura scomparsa del prof. Loris Pacchiarini, docente dell'ITCG Cerboni e marito della nostra collega Anna Rosa Colella"
Porto Longone ti dovremo
Messaggio 95001 del 11.04.2019, 14:29
Provenienza: chiamare fra poco solo "LONGONE"?
Attendiamo con ansia l' esito della pronuncia del tribumale riguardo il ricorso presentato dalla Porto Azzurro Innovation sull' annullamento da parte dell' attuale Amministrazione della concessione della gestione del nostro porto.
Spero che la sentenza riconfermi la prima pronuncia a favore del Comune.
Vi immaginate la scena che avremmo di fronte se questa società dovesse vincere il ricorso?
Dovremmo cedere a questi quattro scagnozzi il controllo del nostro porto e restituire anche gli introiti che il Comune ha incamerato fino a questo momento. L' avventatezza, l' ottusità, dei precedenti amministratori è inconcepibile. Guarda un po' a quali manovre hanno costretto l' attuale nostro sindaco per evitare la malaugurata evenienza?
E che davvero l' esito sia a favore del Comune! Altrimenti con che coraggio i precedenti amministratori potrebbero andarsene in giro per il paese? Rischierebbero il linciaggio da parte della popolazione. Dovrebbero ecclissarsi nel nulla!
L' osannato vice, considerato simbolo di esperienza, avvedutezza, competenza, che figura che ha fatto a conclusione della sua esperienza politica. Lasciamo stare il suo capo! Che delusione!
CELEBRAZIONE A S.GIUSEPPE
Messaggio 95000 del 11.04.2019, 13:50
DON MARIANI: FISSATA PER VENERDÌ A SAN GIUSEPPE LA CELEBRAZIONE PENITENZIALE COMUNITARIA DELL'ISOLA


Dopo la visita del Vescovo Carlo Ciattini della Diocesi di Massa Marittima e Piombino, alla chiesa di San Giuseppe a Carpani, per una catechesi pasquale avvenuta nello scorso fine settimana, in questo periodo di Quaresima, ecco ora un altro rito fissato per venerdì 12.4 alle 21, nella nella medesima chiesa. E' annunciato dal parroco don Gianni Mariani, che invita tutti i parrocchiani alla Celebrazione penitenziale comunitaria, la quale vuole sottolineare il valore ecclesiale della penitenza stessa, sia per quanto riguarda la coscienza del singolo, sia per la sua ritualità in chiesa, assumendo così un ruolo fondamentale nel diventare il luogo privilegiato della riconciliazione, non fine a se stessa, ma inserita nel cammino globale di conversione di ogni credente e in tal modo la condivide con tutti gli altri, nella celebrazione comunitaria penitenziale, del tempo caratteristico e forte della Quaresima. “Si- commenta don Gianni Mariani il parroco di San Giuseppe- in preparazione alla Santa Pasqua, venerdì, dopo cena, terremo la Celebrazione penitenziale comunitaria. Saranno disponibili i sacerdoti dell'isola per ascoltare le Sante confessioni individuali".
CINEMA TEATRO FLAMINGO
Messaggio 94999 del 11.04.2019, 13:37
Provenienza: CAPOLIVERI
Per Buchi Neri
Messaggio 94998 del 11.04.2019, 12:11
Parafrasando il sempre attuale Ludwig Feuerbach, cito la spiegazione che Wikipedia, seppur in modo scarno, da della "teogonia": "L'idea di Dio nasce nell'uomo dalla contemporanea presenza dei bisogni, i quali esprimono la limitatezza dell'essere umano, e dei desideri, i quali all'opposto rivelano l'aspirazione all'infinito e all'illimitato. Dio sarebbe quindi la trasformazione in qualcosa di reale del concetto di desiderio: nelle parole di Feuerbach, «l'ottativo del cuore trasformato in presente felice».
Per farla semplice c'è chi si accontenta di ciò che succede nel suo campo visivo, di ciò che accade alla sua rete di contatti, ciò che può sentire e provare, delegando tutto il resto a "DIO" e c'è invece chi, oltrepassando questi limiti, prova ad andare oltre diventando, in un certo senso, egli stesso "DIO" in questo modo descritto (o quantomeno sposta più in là il limite di Dio).
Quella che oggi è la "semplice" foto di un buco nero, tralasciando tutte le conferme e i dubbi che con sé porta, domani non sappiamo cosa potrebbe essere.
Anche il telescopio di Galileo o il microscopio sono state delle scoperte "inutili" in un periodo storico dove la gente moriva di raffreddore e peste, però ci hanno portato alla scoperta dell'infinitamente grande e piccolo. Vogliamo rinnegare o sminuire la scienza? benissimo, allora smettiamo di utilizzare i prodotti figli di quelle scoperte, così, per coerenza.
OCCHIO ALLA STRADA
Messaggio 94997 del 11.04.2019, 12:03
STRADA, NUOVO CODICE: SUPERMULTA E VIA LA PATENTE PER CHI GUIDA AL CELLULARE
Resta a 130 km/h il limite in autostrada. Salgono le sanzioni in caso di parcheggi sugli spazi dedicati ai disabili: raddoppia la decurtazione di punti


Niente divieto di fumo alla guida, niente innalzamento dei limiti di velocità in autostrada, ma nel nuovo Codice della strada arriva il quadruplicamento delle sanzioni per chi si mette al volante con il telefonino in mano. Arrivando fino alla sospensione della patente. Il testo con le modifiche è già stato inviato ai gruppi parlamentari e dovrebbe giungere nell'Aula di Montecitorio a maggio
Giro di vite per chi usa lo smartphone alla guida - Sull'inasprimento delle sanzioni M5s e Lega sono d'accordo e il nuovo codice sarà severo soprattutto su chi guida utilizzando "smartphone, computer portatili, notebook, tablet e dispositivi analoghi che comportino anche solo temporaneamente l'allontanamento delle mani dal volante", scrive il "Messaggero". Oggi le sanzioni sono tra i 161 e i 467 euro. Passeranno alla forbice 422-1.697 euro più "sospensione della patente di guida da sette giorni a due mesi". In caso di recidiva si procede a una sanzione ancora più cara (da 644 a 2.588 euro) e alla sospensione della patente da uno a tre mesi, oltre alla decurtazione dei punti che passa da 5 a 10.
Sosta vietata, sanzioni più salate - Regole più severe anche per la sosta vietata, soprattutto in determinate aree. Via due punti se si parcheggia su spazi riservati alla ricarica dei veicoli elettrici, quattro (oggi sono due) per chi lascia l'auto su spazi riservati ai disabili o sul marciapiede, con multe che salgono da un minimo di 161 euro (non più 85) a un massimo di 647 (non più 334). Sanzione raddoppiata anche per gli scooter: dagli 80 ai 328 euro.
Più controlli e niente divieto di fumo alla guida - Più controlli per l'uso di stupefacenti, con accertamenti sulla saliva possibili anche con laboratori mobili. Chi si rifiuterà rischia una multa da 422 a 1.697 euro. Non c'è invece nessun divieto di fumo alla guida. Le biciclette potranno circolare sulle strade, ai semafori e agli incroci sarà sistemata la linea di arresto avanzata "almeno a tre metri rispetto alla linea di arresto stabilita per il flusso veicolare".
Infine, parcheggi "rosa" gratis per le donne incinte e per chi ha in auto bambini fino a un anno di età, abolito l'obbligo di uso diurno delle luci di posizione e degli anabbaglianti, ok alla circolazione degli scooter 125 su autostrade e strade extraurbane.
Elbano attento
Messaggio 94996 del 11.04.2019, 11:53
Provenienza: isola d'elba
LEGGENDO LEGGENDO E DA ELBANO VERACE COMMENTANDO




Leggendo leggendo da elbano doc quale sono voglio esprimere il mio pensiero su quel che succede in alcuni Comuni dell’Elba e renderlo pubblico ed invitare tutti ad una piccola riflessione.
A Capoliveri è iniziata da tempo la campagna elettorale e non ho mai visto e letto i n questi 5 anni quello che invece vedo in questi giorni sulle attività svolte dall'amministrazione uscente rivolte alla stimolazione di chi fa’ e chi no fa’. Il Barbetti pare che in questi ultimi 6 mesi sia particolarmente attivo su tutti i fronti pure su quello… pubblicitario. Ricordo che è stato eletto per questo e queste cose deve fare, quindi non fa altro che il suo dovere. Comunque, bravo! Chi non fa’ non falla!!!!
A Campo leggo di una nuova iniziativa, pare personale del Sindaco, sulla raccolta porta a porta, mi pare un avventuriero;
la raccolta porta a porta??!! ma ha pensato agli anziani che non riescono a deambulare bene e che abitano magari al primo piano? La spazzatura a giorni alterni la va a prendere lui???
Per l’estate che si avvicina tra utenti "diversi" che sono circa 20000 se non sbaglio e non 1500, avrà l’accortezza di predisporgli un raccoglitore personalizzato???
Per le seconde case affittate a terzi come pure per i suoi inquilini ha predisposto un ritiro personalizzato???
Infine, il costo del ritiro porta a porta non sarà certo inferiore a quello del ritiro ad un normale centro di raccolta come quello dei cassonetti ma forse il Sindaco o chi per lui ha pensato bene di fare i conti con i “soldi” degli altri ???
Mi vengono i brividi al solo pensiero e speriamo bene…
Infine Portoferraio, si è presentato Angelo Zini, lo conosco come persona perbene non sono legato alle stesse ideologie se ancora di ideologie si può parlare ma lo reputo una buona persona anche se poteva farne a meno di dire che la sua è una lista trasversale anche perché è sempre legato al Partito mani e piedi (e figli) e da lui mi aspetto lealtà ed onestà intellettuale e per questo gli chiederei di comunicare ai Portoferraiesi la verità sulla sua discesa in campo perché non vorrei fosse un secondo… Lambardi!!!
Ho letto anche l’intervento di un certo sig. Semeraro che, invece di restare sopra le parti visto il suo ruolo di associato a un comitato sulla salute elbana, pareva voler tessere le lodi dello Zini; ricordo che la nostra Sanità è in queste condizioni per scelte della Sinistra Toscana ed in particolare del Presidente Rossi, solo per ricordare…, e lo Zini da che parte sta’??? O forse, con il suo intervento, questo signor Semeraro cerca un posto al sole???
Altro potenziale Sindaco, il sig. Lanera, credo che questo signore non abbia bisogno di presentazioni lo conoscono tutti e non sarei certo io a doverlo fare anche perchè non lo conosco a fondo credo che anche lui abbia come altri un passato in diversi partiti, uscito poi rientrato poi uscito e rientrato ma questa è una sua caratteristica, forse non solo sua, all’elba ce ne sono diversi…
L’ultimo in ordine di tempo il presidente della confraternita della misericordia di Portoferraio… mah vero è che lo Statuto è del 1566 vero è che siamo nel 2019 e le cose sono leggermente cambiate… prima si comunicava con i piccioni … ora con i social… ed in tempo reale! Se fossi in lui farei una attenta riflessione… non vorrei…
Al Sindaco uscente che dire… forse si è fidato troppo dei Suoi ??? all’inizio della sua avventura gli avevo suggerito di lasciar fuori dalla sua lista qualche nome ma … non mi ha dato retta e forse ha combinato anche qualche altro pasticcio e poi dove è finito il suo amico di f.i. ??? lo ha abbandonato??? Bell’amico!!!
spero con queste poche righe su questo blog che gentilmente il Sig. Prianti ci lascia utilizzare, di attivare una sana e costruttiva discussione.

Ho opportunamente lasciato perdere il Comune di Marciana Marina perché dopo le stupefacenti note dei mesi scorsi non vorrei che poi mi cercasse qualcuno...

Un caro saluto a tutti e ... speriamo bene
Un elbano …attento ...e... un so' mica emmelle
POLIZIA DI STATO PORTOFERRAIO
Messaggio 94995 del 11.04.2019, 08:34
SASPETTANDO IL CONVEGNO ORGANIZZATO DALLA POLIZIA DI STATO, CON IL PATROCINIO DEL COMUNE DI PORTOFERRAIO ED IN COLLABORAZIONE CON LA FONDAZIONE ISOLA D’ELBA ONLUS….



Quello che più preoccupa, insieme al boom dell'eroina, è proprio l'esplosione delle droghe sintetiche: nuove sostanze psicoattive, non esistenti in natura, create in laboratori clandestini e devastanti per la salute umana. Sono almeno 450 le nuove sostanze psicoattive identificate dai tossicologi negli ultimi anni e con tutta probabilità rappresentano soltanto un piccolo campione di un mercato che non conosce crisi. Gli effetti sono devastanti: quelle che un tempo chiamavamo “droghe leggere” oggi sono ottenute per via sintetica, biotecnologica, ibridazione o addittivate di altre sostanze e sono quindi estremamente potenti per cervello ma anche gli altri organi vitali.
Qual’è il ruolo della Polizia di Stato? Oltre ai doverosi servizi di prevenzione e contrasto del fenomeno dello spaccio, l’idea è stata quella di portare l’esperienza degli uomini della Polizia di Stato direttamente nelle scuole, stimolando l’apertura di un canale di comunicazione tra la Polizia di Stato ed i giovani. In questo senso la mattinata del 13 aprile infatti non vuole essere un momento delle solite prediche o consigli, ma piuttosto un tavolo di confronto per fare il punto sullo stato delle cose, soprattutto con riferimento al nuovo allarme delle droghe sintetiche. Tutto è cambiato, nel mondo dello droga. Eroina e cocaina esistono ancora e sono perfino più pericolose di prima, ma oggi sono saliti all’attenzione le nuove sostanze psicoattive che si comprano per pochi spiccioli ovunque, nel mondo reale e sul web. Il drogato non è più l’emarginato che si riconosce da lontano, ma il ragazzo insospettabile che pensa di avere una marcia in più con qualche milligrammo di chimica in corpo. E’ a partire dalla scuola che si combatte la piaga della droga, informando e formando, non allentando mai la guardia. Perché l’uso e l’abuso di sostanze stupefacenti è tanto più pericoloso se coinvolge i ragazzi.
Il Convegno è aperto al pubblico fino alla capienza dei posti disponibili
Paolo il progressista
Messaggio 94994 del 11.04.2019, 08:16
Provenienza: Portoferraio
Direttore Prianti vorrei farle una domanda.
Perché chi non è della linea dei fiscalisti o dei fuoriusciti delle formazioni penta stellati deve essere poco intelligente e idiota perché ha altre idee politiche?
Lo chiedo a lei perché loro non hanno il coraggio di presentarsi e di spiegarci.
Solo i bambini piangono se la mamma le ha promesso la merendina e poi non l'ha comprata.
Direttori mi spieghi cosa devo fare per dire a chi gioca a nascondino e buttare palate di cacca addosso a chi non è intelligente perché non è carbonaro.
Grazie
Paolo
WBA - Arcipelago Toscano Scrivi a WBA - Arcipelago Toscano
Messaggio 94993 del 11.04.2019, 06:45
Provenienza: Portoferraio


ORCHIBLITZ è un evento aperto a tutti che ha lo scopo di censire, identificare e geolocalizzare le specie di orchidee spontanee presenti lungo il versante sud-occidentale del Monte Calamita.
Questo monte è infatti una delle zone più biodiverse di tutto l’Arcipelago, specialmente per quanto riguarda questa affascinante ed ancora in parte misteriosa famiglia di piante.
Il percorso avrà il suo punto di partenza appena sopra la località dell’Innamorata e ci porterà nelle immediate adiacenze della Miniera del Calone, percorrendo la Strada della vecchia Ferrovia. Lungo il tracciato i partecipanti avranno la possibilità di incontrare, osservare ed imparare a riconoscere alcune tra le più belle specie di orchidee presenti sull’Isola.
Inoltre, utilizzando l’App gratuita “iNaturalist”, sarà possibile fotografare le specie incontrate, geolocalizzando in tempo reale le immagini, che andranno a far parte di un grande database condiviso.
Durante questa esperienza di “CitizenScience”, i partecipanti saranno guidati ed affiancati dagli esperti naturalisti di World Biodiversity Association con il prezioso coinvolgimento di alcuni soci GIROS.
La partecipazione è gratuita
Il percorso non prevede particolari difficoltà, sebbene si consiglino scarpe comode ed abbigliamento adeguato alla stagione.
Appuntamento ore 08:45 dinanzi alla sede dell’InfoPark Portoferraio - Calata Italia n. 4, di fronte agli imbarchi dei traghetti, per tutti gli altri l’incontro è fissato per le ore 09:30 circa nel piazzale antistante la spiaggia dell’Innamorata.
Per Informazioni
Telefono InfoPark: 0565 908231
Email InfoPark: info@parcoarcipelago.info
Leonardo: 339 5275910
W.B.A. Arcipelago Toscano: arcipelago.toscano@biodiversityassociation.org
La WBA (World Biodiversity Association) è un’associazione no profit formata da naturalisti, botanici, zoologi e appassionati della natura impegnati nella conoscenza e conservazione degli hotspot di biodiversità in Italia e nel mondo. In collaborazione con il Parco Nazionale WBA, propone attività ed eventi dedicati alla tutela ed alla valorizzazione delle risorse naturali della Riserva della Biosfera MaB UNESCO “Isole di Toscana”.
Incompatibilità Misericordia-Lega Salvini
Messaggio 94992 del 10.04.2019, 21:06
Provenienza: Sostenitore di Portoferraio
Caro Confratello Simone Meloni, Governatore della Venerabile Arciconfraternita Di Misericordia di Portoferraio, ti faccio presente che la missione della Misericordia è inconciliabile nel modo piu assoluto con le politiche della Lega di Salvini sull'accoglienza e sul soccorso ai singoli, come recita lo statuto.
Pertanto reputo, da cittadino e da sostenitore dell'Arciconfraternita, che il tuo incarico sia assolutamente inconciliabile con il supporto che hai chiesto a partiti le cui politiche sono incontestabilmente troppo impregnate di xenofobia e di razzismo come siamo costretti a verificare quasi quotidianamente.
Ma cosa ti è saltato in mente?
Il mio disappunto per questa ‘alleanza’ è totale soprattutto perché sono sicuro che il tuo comportamento nuocerà gravemente alla Misericordia, sia nell’immagine che nel sostegno esterno. Mi auguro che tu riveda questa scelta senza niente togliere alla legittimità di correre per l’elezione a sindaco, coerentemente con i principi che ufficialmente rappresenti da Governatore della Misericordia.
Ti allego i primi articoli dello statuto che tu sei tenuto a sposare piu di ogni altro confratello perchè tu possa meditare almeno sull' articolo 2, 4 e 5.

VENERABILE ARCICONFRATERNITA DI MISERICORDIA
PORTOFERRAIO
Fondata nell’anno 1566
STATUTO ADOTTATO IL 18 DICEMBRE 1994
EDIZIONE AGGIORNATA AL 2001
CAPO I
COSTITUZIONE NATURA E SCOPI DELLA MISERICORDIA
Articolo – 1
E’ costituita in Portoferraio l’Associazione dal titolo “VENERABILE ARCICONFRATERNITA DI MISERICORDIA DI PORTOFERRAIO” – con sede in Portoferraio, Via G. Carducci, 68 – Diocesi di Massa e Piombino, già fondata nel 1566. (1)Artic
Articolo – 2 La Misericordia di Portoferraio è sodalizio di volontariato avente per scopo la costante affermazione della carità e della fraternità cristiana attraverso la testimonianza delle opere in soccorso dei singoli e delle collettività contribuendo alla formazione delle Coscienze secondo l’insegnamento del Vangelo e della Chiesa Cattolica Apostolica Romana. L’Associazione ha durata illimitata, non ha fini di lucro, ha strutture ed organizzazione democratiche.

Articolo – 3
La Misericordia di Portoferraio è costituita agli effetti giuridici come Associazione di Confratelli secondo l’ art. 18 della Costituzione della Repubblica Italiana e secondo art. 12 e seguenti del vigente Codice Civile.
La Misericordia è, secondo l’Ordinamento Canonico, associazione di fedeli laici della Chiesa ai sensi dei canoni 298 e seguenti e 231 e seguenti del Codice di Diritto Canonico.
Articolo – 4 Scopo dell’Arciconfraternita è l’esercizio volontario, per amore di Dio e del Prossimo, delle opere di Misericordia, corporali e spirituali, del pronto soccorso e dell’intervento nelle pubbliche calamità, sia in sede locale che nazionale ed internazionale, anche in collaborazione con ogni pubblico potere nonché con le iniziative promosse dalla Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia. La Arciconfraternita potrà promuovere ed esercitare tutte quelle opere di umana e cristiana carità suggerite dalle circostanze e rendersene partecipe impegnandosi così a contribuire all’analisi ed alla rimozione dei processi e delle cause di emarginazione e di abbandono dei sofferenti, attuando nei propri settori di intervento opera di promozione dei diritti primari alla vita, alla salute, alla dignità umana, nell’ambito di un nuovo progetto di crescita civile della società a misura d’uomo.
Articolo – 5 . L’Arciconfraternita provvede all’attivazione della coscienza civica e cristiana degli iscritti mediante opportuni corsi di formazione spirituale e promuove ed incrementa lo svolgimento di attività di addestramento tecnico-sanitario dei confratelli con corsi di istruzione teorico-pratici, e con ogni altro idoneo mezzo, secondo le linee ed i programmi emanati dalla Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia.

.................................
Statuto della Misericordia
BUCHI NERI-
Messaggio 94991 del 10.04.2019, 20:11
Provenienza: SPAZIO COSMICO-
Dopo anni e molti dollari di spesa, finalmente abbiamo una foto del buco nero.
In modo molto crudo, ma non era meglio spendere quelle risorse per chi nel mondo non ha nemmeno gli occhi per piangere, figuriamoci per guardare un buco per di più nero, cioè senza vedere niente?
franco
Messaggio 94990 del 10.04.2019, 19:32
Provenienza: rm
x arrotino negli anni passati abbiamo avuti diverse occasioni di confrontarci e amichevolmente contestavi quando ti parlavo dell'incapacità dei 5s a governare , della situazione di roma, come vedi non avevo torto, lo stanno dimostrando al governo, le situazione vanno vissute di persona e non attraverso i giornali di parte e guarda che parlo a 360 gradi. ricordati cosa disse qualcuno su marino e vedi dove è finito, buona serata
speriamo bene
Messaggio 94989 del 10.04.2019, 18:28
Provenienza: cosmopoli
Non sembra molto coerente che il Governatore di una antica e nobile istituzione quale la Reverenda Misericordia trovi appoggio politico nella Lega di Salvini.
Pare che lo statuto della Misericordia e quello della Lega siano molto distanti su molti argomenti. Si pensi al concetto di accoglienza e di aiuto a chi ha bisogno, senza distinzione di razza e religione.
Che ci sia un "conflitto di interessi"? Ci è stato tramandato che "non si possono servire due padroni".

Pensiamoci su.
ELBA VELA
Messaggio 94988 del 10.04.2019, 16:33
Provenienza: MARCIANA MARINA
INIZIA LA STAGIONE L’’EQUIPE PER L’AGONISTICA CVMM


Dopo gli allenamenti invernali anche equipaggi della squadra agonistica del Circolo della Vela Marciana Marina è iniziato la stagione della classe L’Equipe con la 1a Regata Nazionale disputatasi a Loano lo scorso fine settimana.
Sulla linea di partenza si sono schierati gli equipaggi formati da Giulia Costanzo e Graziella Del Balzo Piazza nella categoria Evo, mentre nella categoria Under 12 erano in mare Riccardo Coppo e Anna Allori: nelle rispettive classifiche i ragazzi marinesi hanno entrambi concluso la loro prova al quarto posto finale.
Il prossimo appuntamento stagionale li vedrà in gara a Castiglione della Pescaia dove nei giorni 5/5 maggio prenderanno parte alla 2° Regata Nazionale.
Nel frattempo Antonio Salvatorelli e Dennis Peria hanno partecipato alla 2a Regata Nazionale riservata alla classe 29er, manifestazione che si è svolta sul campo di regata del Circolo del Remo e della Vela Italia Napoli che, come ha commentato Antonio Salvatorelli: “L’organizzazione del circolo è stata esemplare e ben controllata così che la manifestazione si è svolta al meglio pur in condizioni meteo molto variabili. E’ stato possibile disputare sei delle otto prove previste dal programma e noi abbiamo concluso al 23° posto su una flotta di quasi 60 partecipanti, un risultato dovuto alle condizioni che non sono state l’ideale per noi che preferiamo il vento più forte”.
Il prossimo appuntamento è ora fissato per la fine di aprile quando a Punta Ala si disputerà la 3° Regata Nazionale.
Continuano intanto sul mare di casa gli allenamenti – con grande entusiasmo - del neo equipaggio 29er formato da Alessio Caldarera e Matteo Peria che sono passati dalla classe L’Equipe per raggiunti limiti di età: grazie ai risultati ottenuti proprio con la classe L’Equipe i due ragazzi marinesi sono stati recentemente premiati a Firenze con l’Attestato al Merito Sportivo per “L’impegno e i brillanti risultati conseguito nella stagione agonistica 2018”.
LA ROTTA DELLA FRATELLANZA
Il Circolo della Vela Marciana Marina annuncia che a fine aprile, nei giorni 25/28 aprile, ripartirà l’attività agonistica con la prima manifestazione del calendario 2019: in collaborazione con i Fratelli della Costa sarà riproposta la La Rotta della Fratellanza manifestazione aperta a tuute le imbarcazioni da diporto che già lo scorso anno aveva riscosso un notevole successo di partecipazione.
L'ARROTINO-
Messaggio 94987 del 10.04.2019, 16:25
Provenienza: CAPOLIVERI (PAOLINO L'ARROTINO)
Caro amico di Rio, l'ho fatto spesso, ma ora l'arrotino non ha più nessuna voglia ti tapparsi il naso o scegliere il meno peggio, per non parlare dell'alleanza in essere per formare il governo, distante anni luce dal mio pensiero politico, quest'ultimo aspetto che ha fatto crollare la percentuale dei votanti M5S di oltre dieci punti, pertanto come vedi, non sono solo ma in buona e numerosa compagnia, a conferma di quanto qui riportato.

Paolino l'arrotino-
NOVITA' LETTERARIA
Messaggio 94986 del 10.04.2019, 15:14
“L’INFINITA VANITÀ DEL TUTTO”, IL PRIMO LIBRO DI POESIE DI GIANLUCA BISSO, IL GIOVANE ELBANO ALLA SUA PRIMA RACCOLTA LETTERARIA FRA LEOPARDI, LUZI E MONTALE





Gianluca Bisso è nato a Portoferraio nel 1996. Dopo aver conseguito la maturità classica con il massimo dei voti, frequenta il corso di laurea in Giurisprudenza presso l’Università di Pisa. L'infinita vanità del tutto è la sua prima silloge poetica, uscita per Controluna edizioni, partner Castelvecchi e appartenente al Gruppo editoriale Lit. Il titolo del libro si rifà ad una poesia di Giacomo Leopardi appartenente al ciclo di Aspasia, "A se stesso". “In una poesia – racconta atraverso il suo blog Gianluca Bisso - mi chiedo quale funzione possa avere la poesia oggi, riprendendo una considerazione dell'ultimo Montale esprimo la lontananza dai tempi del luziano "Vola alta parola". Siamo abituati ad altre forme di comunicazione, si guarda alla poesia con sdegno, imbarazzo, e non ci sembra adatta allo scopo della letteratura della nostra epoca: semplificare il reale e complesso riducendolo a banalità. Leopardi sosteneva che fossero più gli scrittori dei lettori. Anche se le funzioni tradizionali della poesia (sociale e di introspezione) sembrano essere messe in dubbio, nego il leitmotiv della morte della poesia, che è frutto dell'originalità umana. Infatti – conclude Bisso - attraverso di essa l'uomo cerca da sempre di rappresentare la propria identità, il suo modo di pensare e vivere, di cogliere la bellezza (oppure la vanità) dell'universo”. L’infinita vanità del tutto è acquistabile online su IBS, Unilibro, Libreria Universitaria, La Feltrinelli, Amazon, Giunti al Punto e, su ordinazione, nelle principali librerie italiane. Il distributore è Messaggerie italiane, il più importante a livello nazionale. Il catalogo di ricerca per i librai è Arianna. Il libro è disponibile tramite Amazon anche per i lettori italofoni di Germania e Stati Uniti.
CINEMA TEATRO FLAMINGO
Messaggio 94985 del 10.04.2019, 13:34
Provenienza: CAPOLIVERI
Rugggero Barbetti Sindaco
Messaggio 94984 del 10.04.2019, 10:44
CAPOLIVERI IN FESTA PER IL RESTAURO DELL’ANTICO ORGANO A CANNE DEL SANTUARIO DELLA MADONNA DELLE GRAZIE. L’INAUGURAZIONE ALLA PRESENZA DEL PRESIDENTE DELL’ASSOCIAZIONE MAGGYART LUCA ROSSI, DEL PARROCO DON EMANUELE, DEL SINDACO BARBETTI E DEL VICESINDACO GELSI.



E’ stato come rivivere il passato, un ritorno alle origini, alla riscoperta del paese, delle sue tradizioni, dei suoi culti.
Domenica 7 aprile il paese di Capoliveri si è recato in un vero e proprio pellegrinaggio presso l’antico Santuario della Madonna delle Grazie, finemente restaurato, per assistere alla cerimonia inaugurale dell’organo rimesso a nuovo e risalente al 1738.
Dopo anni di raccolta fondi e di lavori per il totale risanamento della sua struttura lignea e della meccanica acustica, per la realizzazione dei quali è stato indispensabile il contributo offerto dall’associazione culturale artistica Maggyart, domenica scorsa l’antico organo è tornato a suonare.
Il prezioso strumento realizzato a metà del 1700 dall’artista organaro Filippo Tronci e restaurato da Samuele Maffucci, ha sprigionato dalle sue antichissime canne musiche di Bach, Corelli, Fescobaldi e Handel magistralmente interpretate dai maestri David Schmidt, (tromba barocca) e Luca Guglielmi (organo) in un concerto unico e ricco di emozioni.
Alla cerimonia erano presenti il Presidente dell’Associazione Maggyart Luca Rossi, il parroco Don Emanuele Cavallo, il Sindaco di Capoliveri Ruggero Barbetti ed il Vicesindaco Andrea Gelsi.
Al termine del concerto, la Maggyart ha offerto un banchetto a tutti gli intervenuti ed è stato anche possibile procurarsi una copia della pubblicazione dedicata alla storia del prezioso organo dal titolo “Il primo organo di Filippo Tronci”.
Soddisfazione è stata espressa dal sindaco Barbetti: “Si tratta di un momento importante, ma soprattutto emozionante, unico per la nostra comunità che non a caso ha partecipato con entusiasmo a questa cerimonia. Il Santuario della Madonna delle Grazie è per tutti noi capoliveresi un luogo speciale, il luogo del cuore. Il fatto che l’antico organo sia oggi tornato a suonare è stato come restituire l’anima al nostro santuario e rappresenta un fatto storico che ricorderemo nel tempo. Il mio più grande ringraziamento va a Don Emanuele, a Luca Rossi e alla Maggyart tutta. Senza di loro questo non sarebbe stato possibile”.
Arch. Walter Montagna
Messaggio 94983 del 10.04.2019, 10:23
Provenienza: Capoliveri
WALTER MONTAGNA CANDIDATO A SINDACO PER IL COMUNE DI CAPOLIVERI.


I tempi sono maturi. È arrivato il momento di ufficializzare la mia candidatura a Sindaco del Comune di Capoliveri, in contrapposizione alla lista Barbetti-Gelsi alle prossime elezioni amministrative.
È stata una decisione lungamente ponderata, a tratti sofferta, ma per questo, ad oggi, più che mai convinta.
Proporsi alla guida di un paese è un impegno morale e civile che si assume, prima che con sé stessi, con un’ intera comunità di persone e per questo non può essere preso con superficialità, o semplicemente facendosi trasportare da velleità personali.
Prima di accettare tale impegno ho lungamente riflettuto, valutato, discusso e personalmente sono convinto di avere l’esperienza e l’umiltà che servono in questo momento per porsi alla guida del comune di Capoliveri.
Sulle spalle ho un bagaglio di dieci anni di gavetta politica trascorsa con l’Amministrazione Barbetti (che non rinnego, ma rileggo criticamente), dapprima come Presidente del Consiglio, successivamente come Consigliere occupandomi tra le altre di Sociale, Istruzione, Sanità, Trasporti e rapporti con gli Enti.
Queste attività politiche, di poco conto per alcuni, per il sottoscritto si sono invece rivelate una grande fucina di “esperienza politica”.
Ho avuto l’opportunità di toccare con mano i problemi delle fasce più deboli della comunità capoliverese, di confrontarmi con gli altri amministratori (sia locali che provinciali e regionali) su temi di estrema importanza per il benessere della collettività.
Sono grato per l’esperienza all’interno dell’attuale amministrazione, della quale mi sento “figlio politico”. Con un’accresciuta consapevolezza ne riconosco i meriti ma anche alcune scelte non condivise. D’altro canto, tutti “i figli” che crescono, maturano e sviluppano una propria visione della politica. Credo sia giusto prendere spunto dagli insegnamenti (positivi o negativi che siano) per evolversi, migliorarsi, portare avanti quelle che si ritengono le cose più giuste e provare a cambiare quelle che invece si sono rivelate infruttuose.
Porto con me, l’intero patrimonio di esperienza e competenza tecnica acquisito in 20 anni di professione come Architetto. La conoscenza del tessuto comunale, delle sue problematiche e potenzialità, nonché il sapersi districare tra leggi e regolamenti, credo siano una buona base di partenza per gestire al meglio e con cognizione di causa un ambito così “delicato” ma “fondamentale” qual è l’edilizia (sia pubblica che privata) di un territorio.
Sarò accompagnato da una squadra di persone motivate, alcune giovani e nuove per la politica capoliverese. Una squadra con dei background personali e culturali quanto più eterogenei possibile, perché ognuno abbia la possibilità di dare il proprio specifico contributo al paese.
Al mio fianco ufficializzo la candidatura di Leonardo Cardelli, persona di fiducia con il quale ho condiviso anni di esperienza e ne conosco gli ideali morali, i rapporti umani e le capacità amministrative.
Capoliveri non ha bisogno di “prime donne” abituate ad esibirsi in show personali, ma di un team di persone capaci che abbiano a cuore il bene del paese e che lavorino in sinergia per migliorarlo.
Confido nei cittadini di Capoliveri.


Dott. Architetto Walter Montagna
L'INCONTRO....
Messaggio 94982 del 10.04.2019, 09:54
Provenienza: Le impressioni di un cittadino
NIHIL SUB SOLE NOVI ... Niente di nuovo sotto il sole......


Ciao come stai – da quant’è che non ci vedevamo – ciao ci sei anche tu? ti trovo bene sai ?...insomma un bagno nel recente passato è stato quello trascorso alla sala della provincia per la presentazione della lista “Cosmopoli rinasce”.

Sala gremita, posti in piedi e tante persone venute anche dagli altri paesi dell’isola a supportare il neo candidato Zini , presenti ex sindaci, assessori e consiglieri del presente e del passato, vecchie glorie e qualche giovane ma non troppo, insomma usando un gergo marinaro, una rassegna di vecchie e grandi corazzate politiche e qualche giovane barchettino in cerca di uno spicchio di luce nel grande cono d’ombra che le vetuste imbarcazioni da decenni proiettano nel nostro mare
Poi le parole, i progetti, le buone intenzioni, parole retoriche che ci sono suonate all’orecchio in ogni tornata elettorale che si rispetti presentate con seria e coinvolgente professionalità dal leader designato ottimo e calmo oratore …
Per chi si aspettava invece il tanto auspicato nuovo che avanza probabilmente è rimasto deluso perché anche se la lista in progress “Cosmopoli rinasce” viene descritta come una lista civica trasversale aperta e partecipata da tutte le persone di buona volontà l’ombra del PD aleggiava e si percepiva in maniera forte e autoritaria.
Buone intenzioni è vero , ottime prospettive e analisi perfetta dello stato di un paese allo sbando , progetti e propositi di cambiamento che fanno onore all’esperto candidato sindaco già amministratore per le due legislature Peria , che glissando sapientemente su alcuni contrasti interni , ha almeno ha avuto, il coraggio di presentarsi ai cittadini intervenuti mettendoci come si suol dire “la faccia”…non ho altro da dire se non ..in bocca al lupo.

Personalmente per un anziano come me , e probabilmente non interesserà a nessuno, la nota lieta è stata di aver goduto per un attimo di un bagno di “gioventù” , un salto di molti anni indietro dove ho ritrovato, quelli che qualcuno sorridendo ha definito “L’usato sicuro” ovvero politici, amici , ex colleghi, amministratori nostalgici e tanti conoscenti per ricordare insieme i bei tempi ed ascoltare parole già udite…….
Adesso aspettiamo con ansia e curiosità di udire i contro altari sempre se troveranno il coraggio e il tempo , tra una lite e l’altra, di presentarsi con i loro programmi davanti ai cittadini.
E che Dio ce la mandi buona.-…….
AMMINISTRAZIONE PORTOFERRAIO
Messaggio 94981 del 10.04.2019, 09:43
Per Paolo l'Arrotino
Messaggio 94980 del 10.04.2019, 09:31
Provenienza: riesedi sù
......Prima votavi a Sx poi M5S ........oggi dici che sono tutti uguali.......
ma come si fà a sostenere questa idea....il M5S è stato costretto sia dalla attuale legge elettorale a trovare alleati per fare e dare un GOVERNO al ns Paese e soltanto dopo aver "sottoscritto UN PROGRAMMA forte con 20 punti " ha trovato la quadra con la Lega per andare davanti al Presidente Mattarella e far nascere il "GOVERNO DEL CAMBIAMENTO"......DEVI sapere che non è ancora passato 1 anno dalla sua costituzione e ad oggi si possono già contare alcuni risultati....anche se la vs "stampa libera" non pubblica o meglio spesso ne stravolge i veri contenuti......RICORDATI inoltre che veniamo da + di 20 di malgoverni che hanno distrutto il risparmio delle famiglie,hanno creato + poveri,hanno impoverito operai e pensionati,tagliato la spesa pubblica,la Sanità,la Scuola etc...hanno lasciato un DEBITO PUBBLICO alle stelle ....ECCO,mi domando,tu credvi davvero che in pochi mesi il M5S potesse cambiare tutto questo?SII ONESTO.....e comunque è MEGLIO per il popolo italia(specie per i ceti meno abbianti)avere un M5S Imperfetto al Governo che un M5S Perfetto all'Opposizione....
Candidatura
Messaggio 94979 del 10.04.2019, 08:23
Provenienza: Portoferraio



Nel Comune di Portoferraio, Lega e Forza Italia hanno concordemente e convintamente individuato in Simone Meloni il candidato da sostenere per la imminente tornata amministrativa. Ciò, in piena sintonia con i vertici regionali e dopo una attenta valutazione delle istanze provenienti dal territorio, iscritti, cittadini, componenti l’attuale Amministrazione. E' stato compiuto ogni sforzo per riportare alla massima sintesi la compagine di centro-destra, ed a questo fine abbiamo apprezzato la volontà di Simone Meloni, persona da tutti stimata e da sempre attivo nel contesto sociale di Portoferraio, di rendere partecipi al dialogo i possibili interlocutori. Auspichiamo adesso generosità nelle persone sinora aiutate e sostenute dai nostri schieramenti, essendo oggi certi che Simone Meloni e la propria squadra siano gli unici a poter garantire la migliore rappresantivita' per la comunità di Portoferraio dopo cinque anni di grandi difficoltà e che su di essi convergeranno i voti di tutti coloro che amano la propria cittadina, anche al di là del singolo credo politico.


Manfredi Potenti
Maristella Bottino
AMMINISTRATIVE 2019 PORTOFERRAIO
Messaggio 94978 del 10.04.2019, 05:22
Provenienza: Portoferraio
ANGELO ZINI INCONTRA I CITTADINI NELLA SALA DELLA PROVINCIA



Ieri pomeriggio, martedì 9 aprile, ho faticato a trovare posto nella sala della Provincia dove, dopo tante parole e accuse scritte o ventilate e dopo decine di nomi ipotizzati e sussurrati alla carica di Sindaco di Portoferraio, Nunzio Marotti ha presentato alla cittadinanza Angelo Zini candidato Sindaco di una lista civica trasversale "Cosmopoli Rinasce" che se ho capito bene non ha nulla a che fare con il PD di cui Zini fa parte. La sala era stracolma forse perché finora nessun candidato Sindaco dei cento ipotizzati è sceso in campo forse perché aspettavano qualcuno che aprisse la strada e forse per copiarne sfumature, atteggiamenti e perché no....prepararsi su cosa Zini ha detto e proposto e come è riuscito per più di un'ora e 10 minuti a non far volare una mosca in sala parlando sempre a braccio e senza mai ripetersi.
Per Zini sono importanti la centralità dell'ambiente, la centralità della cultura, la centralità dei flussi turistici, la definizione di quello che doveva essere il "Polo Socio Sanitario" ora chiamato "Casa della Salute" che l'ASL si era impegnata di fare ai "vecchi macelli" donati per lo scopo all'ASL dal Comune di Portoferraio.
Il candidato Sindaco si è soffermato sulla scuola, sull'economia e su Portoferraio "Capitale dell'Elba" su tutto. Ha parlato del Waterfront e sulla necessità di avere un porto degno per questa isola per portare turismo anche qualificato così come si è detto dispiaciuto che una realtà turistica come la nostra non possa disporre di un aeroporto aperto alle rotte turistiche che ora sono una normalità e una realtà per chi vuole incrementare il turismo e quindi il lavoro per lo più giovanile. Zini vuole rivedere alcune situazioni poco chiare come la "Cosmo dei Medici", l'arredo della città e la valorizzazioni dei luoghi di cultura come i musei e opere di cui Portoferraio può vantare con orgoglio. Ha ripetuto più volte quasi per convincerci, anche se non ce n'era bisogno, che la nostra città (Così lui chiama Portoferraio) è bella e deve ritornare tale, e deve tornare ad essere vivibile e amata.
Paragoni con altri Candidati Sindaci non posso farne anche perché per ora solo lui si è presentato alla città e dietro l'angolo ad aspettare il suo turno non c'è nessuno.

Francesco Semeraro
Civitas Destinations” (l“Elba Sharing”)
Messaggio 94977 del 10.04.2019, 05:09
FIRMATO IL PROGETTO CIVITAS DESTINATION




E’ stato firmato nel pomeriggio di martedì 9 aprile dai rappresentanti politici del progetto Civitas Destinations il Political Statement, un documento di comunità d’intenti che ha lo scopo di comunicare alla Commissione UE il desiderio di rinnovare il proprio impegno verso le iniziative europee relative alla mobilità sostenibile.
Alla firma del documento, a cui hanno partecipato l’assessore alle politiche comunitarie del Comune di Portoferraio Claudio De Santi e la rappresentante del comune di Rio, assessore Cinzia Battaglia, erano presenti in rappresentanza del comune di Marciana Marina il vicesindaco Donatella Martorella, per il comune di Marciana il vice sindaco Daniel Giacomelli, per il comune di Capoliveri l’assessore Claudio Della Lucia e in rappresentanza del comune di Campo nell’Elba il consigliere comunale Gianni Danesi.
Durante la giornata di apertura , il sindaco Ferrari e l’assessore Claudio De Santi hanno partecipato al dibattito di confronto fra i rappresentanti politici delle isole facenti parte del progetto, dando il proprio contributo di idee e confrontandosi con le varie realtà insulari sulle principali tematiche della mobilità sostenibile.
“Ringrazio i rappresentanti dei comuni elbani per la loro partecipazione – ha commentato il sindaco di Portoferraio Mario Ferrari – era significativo dare un segnale forte di attenzione a quanto il progetto sta sviluppando, con la prospettiva di poter usufruire dei benefici ad esso connessi su tutto il territorio dell’isola”.
La giornata di mercoledì 10 Aprile si concentrerà, invece, su workshop tecnici sui servizi di trasporto pubblico e sulle nuove tecnologie che possono essere applicate alla mobilità urbana.
Elettore di sx
Messaggio 94976 del 09.04.2019, 22:00
Provenienza: Portoferraio
Sono felice della candidatura di Angelo Zini, un uomo preparato e un politico con esperienza, un esperienza che con qualche giovane al suo fianco può fare bene, come Luca Baldi un giovane rampante, ma a dx che succede, Lanera continua a fare dichiarazioni di apertura e poi presenta il simbolo 'vota Lanera' poi dice che é disponibile, ma mi viene un dubbio, lui é un marinaio esperto, ma non può cambiare idea ogni salto di vento. Comunque ad ora la situazione è questa; Lanera corre da solo con F.d.I, Zini con una lista pseudo civica ma con tanti Piedini in lista, Meloni sponsorizzato da Forza Italia e Lega. Auguri a tutti io il candidato l'ho scelto e voi?
Rugggero Barbetti Sindaco
Messaggio 94975 del 09.04.2019, 18:47
PIAN DEI LARI, PARTITI I LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE DELLA STRADA DI LACONA. INVESTIMENTO PER OLTRE 90.000 EURO. LAVORI IN CORSO ANCHE A LACONELLA PER LA REALIZZAZIONE DELLA CONDOTTA IDRICA.

Sono in corso in questi giorni i lavori di riqualificazione della strada di Pian dei Lari nella frazione di Lacona nel Comune di Capoliveri.
L’intervento, in corso di esecuzione, è stato deciso dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Barbetti per intervenire sulla realizzazione delle fognature e della nuova condotta idrica, nonché per la installazione dell’impianto di illuminazione ed il completo rifacimento del manto stradale.
L’importo complessivo dei lavori supera i 90.000 euro ed è finalizzato alla realizzazione di un’importante rete di sottoservizi legati alla raccolte delle acque fognarie e al collegamento di quest’area di Lacona alla condotta idrica pubblica, oltre che alla messa in sicurezza dell’intero dotto viario.
In corso di realizzazione anche il completamento della condotta idrica in Loc. Laconella. Qui, a seguito di aggiudicazione di gara alla ditta G.M. Scavi di Gipponi Maurizio, sono infatti partiti i lavori per il completamento della rete idrica, per un totale di 800 metri. L’ importo complessivo dei lavori è di ulteriori 20.000 euro. L’intervento è reso possibile grazie all’accordo siglato dall’amministrazione comunale con Asa spa, gestore del servizio idrico per la provincia di Livorno.
Tiziana Giudicelli
Messaggio 94974 del 09.04.2019, 18:44
Comitato “ Elba Liberata”



Ancora una volta, i cittadini Elbani, devono subire l’umiliazione , in più alla malattia che li affligge, nel recarsi a Livorno, per fare le terapia,di dover viaggiare con traghetti vecchi, “ pitturati a nuovo”, con ascensori in realtà montacarichi, dove vi sono mille difficoltà per avere una traversata tranquilla! Il traghetto in questione è il
Moby Baby Two, che sappiamo essere di compagnia privata, ma che purtroppo ha per tutta la stagione invernale, il monopolio gestendo anche la Toremar e attingendo quindi alle sovvenzioni della continuità territoriale!
Ci chiediamo come mai, nonostante i numerosi comunicati di disagio, e le numerose firme al “ Gruppo Aethalia “
Non si sia mosso, ne il Presidente della Regione Rossi, con l’assessore ai trasporti , ne L’Autorita Portuale!
Chiediamo quindi, alla Capitaneria di Porto dei controlli più accurati anche per la sicurezza dei trasporti, ringraziamo enormemente tutti i volontari e i dipendenti delle varie Associazioni, Misericordia, Croce Verde, Ss. Sacramento che quotidianamente si scontrano con questa dura realtà!
Tutti coloro, che purtroppo devono fare le terapie, sappiano che hanno il nostro incondizionato appoggio!

Elba Liberata
Il Presidente Tiziana
X L'AMICO OMBRELLAIO-
Messaggio 94973 del 09.04.2019, 17:49
Provenienza: CAPOLIVERI (PAOLINO L'ARROTINO)
Caro amico ombrellaio, l'ho detto in tutte le salse che l'arrotino non ha più niente da condividere con il M5S, e ad essere sincero, dopo avere per anni riposto la speranza per una Italia migliore nella sx italiana, l'ultima spiaggia per me è stato il movimento, ma ben presto mi sono reso conto che il mare ha travolto anche l'ultima (spiaggia).
Io l'ho capito che sono tutti uguali non solo a parole ma con i fatti, ma capisco anche che non tutti si rendono conto di questa realtà, a mio modo di pensare indifendibile.
Capisco anche che non sarebbe giusto che tu debba condividere il mio pensiero, visto che democrazia vuol dire lasciare libero di agire, scrivere e pensare come meglio si crede.

Paolino l'arrotino-
Carlo Cardelli
Messaggio 94972 del 09.04.2019, 17:44
Provenienza: Capoliveri
La questione del nuovo dissalatore a Mola, oggi portata all’attenzione del Consiglio, merita una premessa, utile ad inquadrarla al meglio. Nel 2011 Ato, Comuni elbani, Provincia, Regione ed Asa approvarono un accordo di programma, che puntava a superare la vicenda delle deroghe sulla potabilità dell'acqua, ma anche a rendere più indipendente l'Elba dal continente sul fronte dell'approvvigionamento idrico, fino ad allora assicurato dalla condotta sottomarina che collega Piombino all'isola. Complessivamente furono previsti 20 milioni di euro di investimenti, prevalentemente in Val di Cornia, un quarto dei quali destinato all'Elba per due tipi di interventi: la realizzazione di un'impianto di dissalazione a Mola e lo scavo di almeno sette nuovi pozzi per l'acqua.  A Capoliveri si prevedeva quindi di realizzare un nuovo, modesto impianto per demineralizzare l'acqua dei pozzi già presenti, senza prendere acqua dal mare, ma dalla falda. La risorsa idrica in questione presentava quantitativi di cloruri più alti del dovuto e quindi aveva bisogno di essere trattata. L'impianto avrebbe dovuto raddoppiare la quantità di acqua da immettere in rete. La decisione era molto distante da quanto accaduto in seguito. L’accordo di programma prevedeva un mini dissalatore a Mola, per dissalare i pozzi presenti. Per cambiare un accordo di programma ne serviva uno nuovo, ma quest’ultimo non è stato mai realizzato. In assenza di esso ci si sarebbe dovuti attenere alle decisioni a suo tempo prese.
Vi era anche un buon motivo tecnico per farlo: l'Elba consuma poco meno di 8 milioni di mc. di acqua. Il che vuol dire che servono 148 lt. al minuto per far fronte alle nostre esigenze. Il nuovo dissalatore progettato, quindi, non copre, né potrà mai coprire i bisogni dell’Isola d’Elba. Con esso si avranno 40 lt. al secondo, cioè meno di un terzo di quanto necessario. Neanche a regime, quando dovrebbe produrre il doppio, sarà sufficiente. Questo aspetto è stato precisato anche dalla stessa Autorità Idrica sul proprio sito: " La costruzione di un dissalatore da 80 litri/secondo da solo non basta a coprire quel 53% di risorsa idrica che arriva dal continente, tramite condotta sottomarina. Per questo si può pensare a un ulteriore dissalatore uguale a quello in costruzione, come prevede il Piano di ambito, oppure in alternativa il raddoppio della stessa condotta sottomarina. Prima di queste scelte, tuttavia, verranno compiute ricerche ancora più approfondite per capire quanta altra risorsa idrica locale potrebbe essere prelevata da falde acquifere sotterranee. Certamente però sono numeri non sufficienti a garantire l’autonomia idrica dell’isola".
Ricapitolando:
Rischiamo di spendere 14 milioni di euro per avere un’opera del tutto insufficiente, mentre non si parla neanche di realizzare quella che ci metterebbe veramente in sicurezza, che è una nuova condotta sottomarina;
Si tratta di un’opera fortemente impattante, con effetti devastanti ed imprevedibili sull’ambiente marino;
Si tratta di una scelta che probabilmente si porterà dietro il ribaltamento in bolletta di parte dei costi, con un aggravio per tutti i cittadini e tutte le aziende dell’Elba di una tariffa, che già ora è piuttosto elevata;
L’opera prevista non è conforme al vecchio accordo di programma approvato da tutti i sindaci elbani fra il 2011 ed il 2012.
A fronte di queste rilevantissime perplessità, la posizione del comune di Capoliveri avrebbe dovuto essere fermamente contraria ad una simile scelta, ma, al di là delle recenti affermazioni del sindaco, così non è stato, basta vedere sui social tutto quello che ha scritto a favore del dissalatore.
Il 26 luglio 2017, si tenne la conferenza dei Servizi convocata sull’opera dall’Autorità Idrica Toscana, conclusa con esito positivo. Il comune di Capoliveri non partecipò, ma inviò dei pareri, del seguente tenore:
Parere del responsabile del Servizio Urbanistica del 22 luglio: fu valutata “per quanto di competenza, completa ed adeguata la documentazione relativa alla variante al regolamento Urbanistico e al Piano Strutturale vigenti, allegata al progetto in oggetto”;
Parere del responsabile del Servizio Demanio del 22 luglio: parere favorevole con prescrizioni.
Oltre a tali pareri tecnici, fu inviato un parere a firma del Sindaco, che, pur esprimendo alcuni dubbi e perplessità sull’impatto visivo ed ambientale, non era affatto contrario all’opera, limitandosi a richiedere che “l’intervento venga realizzato esclusivamente quando è terminato il periodo di balneazione e che vengano costantemente monitorate e tempestivamente risolte tutte le eventuali conseguenze dell’intervento, sia durante, sia alla sua conclusione nonché nei tempi successivi. Quanto sopra per quello che riguarda l’intorbidimento dell’acqua, o altri effetti collaterali. Deve essere altresì garantito che gli interventi a supporto per l’eliminazione di eventuali disagi o danni alla spiaggia e alla qualità dell’acqua, siano tempestivi, al fine di non creare alcun disagio alla balneazione o di contaminazione ambientale”.
In quel parere, in sostanza, si era ben consapevoli dei rischi, ma non abbiamo letto alcun no all’opera! Anche per questo l’AIT andò avanti.
Leggiamo sulla stampa e sui social che oggi il sindaco ha evidentemente cambiato idea. Ci viene però da porci almeno due domande:
Come fece il comune ad esprimersi in quel modo, nel 2017, senza aver prima interpellato il consiglio?
Come si fa a dire adesso che il Comune di Capoliveri è sempre stato contrario all’opera, se le carte dicono il contrario?
Ciò detto, speravo che dal consiglio comunale di oggi uscisse una scelta politica chiara un “NO” certo di tutti gli amministratori a un progetto scellerato e non la ricerca di cavilli che possono solo rimandare il problema, ma la scelta di un “NO” potrebbe suscitare le ire e rivendicazioni ( in soldoni) da parte di ASA che nel progetto ha già investito il costo del terreno, ed almeno 700.000,00 € pari al 5% dell’importo per la progettazione.


Carlo Cardelli
NONSOLODANZA
Messaggio 94971 del 09.04.2019, 15:22
AL GRAND PRIX FESTIVAL DANZA, OTTIMI I RISULTATI OTTENUTI DELLE ALLIEVE DI NONSOLODANZA




Cassandra Avellino, Federica Costa, Agnese Ferreri , Matilde Ferreri, Alyssa Avellino, Eva Calderaro, Lara Dini, Ginevra Gassinelli, Sofia Iannotta, Matilde Munno, Emma Muti, Rachele Nardini, Emma Pizzetti, Greta Sandolo e Chantal Velasco sono le allieve di NonsoloDanza di Campo nell’Elba che il 7 aprile scorso a Roma hanno gareggiato in assolo ed in gruppo al Grand Prix Festival Danza organizzato dalla Federazione Italiana Danza. Le allieve hanno gareggiato con sicurezza e entusiasmo portando a casa numerosi premi. Non è la prima volta che Nonsolodanza partecipa a questa manifestazione sia nel settore classico che in quello moderno e nell’Hip Hop. La maestra Sara Cioni e tutti i collaboratori della scuola vogliono pubblicamente ringraziare le allieve per l’ottimo risultato conseguito.
CINEMA TEATRO FLAMINGO
Messaggio 94970 del 09.04.2019, 15:14
Provenienza: CAPOLIVERI
Turista Riese
Messaggio 94969 del 09.04.2019, 14:01
Provenienza: Rio
Riesi sveglia!!!!!!!! Siete l’ultima ruota del carro!!!
X arrotino
Messaggio 94968 del 09.04.2019, 13:36
Provenienza: Capoliveri
Ennò, caro mio arrotino, va bene che tu non capisca e per quanto non sia una novità, sono affari tuoi, ma non siamo tutti uguali, non ci provare.
Voi grillini, messi alla prova, state dimostrando di essere i peggiori di tutti e di tutti i tempi. Per stare a sedere su quelle poltrone avete fatto affondare il paese oltre che esservi venduto aninima e corpo.
Ombrellaio
Ai Portoferraiesi
Messaggio 94967 del 09.04.2019, 13:11
Provenienza: Portoferraio
Cari compaesani che v'indignate per la pochezza dei nostri politici che calcano il palcoscenico Portoferraiese, siete proprio senza vergogna, questi signori tutti dello stesso segno, rappresentano un buon 80% dei Portoferraiesi. Quindi zitti e mosca.
Lapalisse
Vergogna
Messaggio 94966 del 09.04.2019, 12:19
Provenienza: Capoliveri
Pensate se lavori in questi cinque anni avessero avuto la frequenza di questi giorni, quanti ne avrebbero potuti realizzare...VERGOGNATEVI......
questo dimostra la vostra considerazione che avete di noi paesani....(tutti scemi).a casaaaaa
I senza vergogna
Messaggio 94965 del 09.04.2019, 12:08
CHE FIGURE DI...M....A



Che spettacolo deprimente stanno offrendo ai cittadini di Portoferraio questi candidati , e il “bello” deve sempre venire..ovvero deve sempre scendere in campo.... speriamo di resistere all'ennesimo spettacolo che chiamarlo circense sarebbe un complimento…… questo popò di vergognoso casino mi ricorda L’abate Balthazard che inventò L’isola dei filosofi, dove non esisteva un governo perchè i suoi abitanti non riuscivano a decidere insieme da chi essere governati……
Mi sia concessa una forzatura.....Forse non avere un governo ne governanti alla luce dello spessore morale degli attuali personaggi che si spintonano per una sedia sarebbe forse la cosa migliore...sigh !
MEZZA PENSIONE...A PAGAMENTO...
Messaggio 94964 del 09.04.2019, 11:06
Provenienza: CAPOLIVERI (PAOLINO L'ARROTINO)
A proposito di pensioni, il vero scandalo è che con una misera pensione che talvolta non supera i 1000€ i pensionati debbono pagarci le tasse, oltre che le varie piccole tasse regionali e comunali.
Vorrei ricordare che questo stato di cose sono in essere da sempre, e non è mai stato cambiato niente con nessun governo sia di destra che di centro o di sinistra.
Mi chiedo il motivo di tutto questo, e sono arrivato alla conclusione di pensare che di fronte a certe situazioni, l'unica cosa da dire che (non è qualunquismo ma realtà) sono tutti uguali.

Paolino l'arrotino-
IL LUPO PERDE IL PELO MA......
Messaggio 94963 del 09.04.2019, 10:52
Provenienza: Osservatorio politico elbano
MENTRE DEL TORTO SI RENDEVA DISPONIBILE AL PROGETTO ELETTORALE UNITARIO DELL'AREA PROGRESSISTA, ZINI & C. CHIUDEVANO LE PORTE.

E si erano autodefiniti l'usato sicuro, è proprio vero :
La sinistra è come i piccioni in piazza S.Marco fanno danno ma .... ci sono sempre e comunque.
Rugggero Barbetti Sindaco
Messaggio 94962 del 09.04.2019, 10:34

IN CORSO I LAVORI SULLA STRADA CALAMITA – CALONE - INNAMORTA, NEL COMUNE DI CAPOLIVERI. L’INTERVENTO È DI 100.000 EURO.

Hanno avuto inizio intorno al 20 marzo scorso i lavori di riqualificazione e messa in sicurezza della strada comunale che scende da Via Calamita al Calone e quindi all’Innamorata.
L’intervento, lungo per un tratto di strada di circa 500 metri, riguarda un intervento per il completamento della risistemazione della strada che interessa l’anello Calone – Innamorata.
I lavori in corso di esecuzione riguardano il livellamento della strada con la realizzazione del manto di copertura, nonché il convogliamento e lo smaltimento delle acque piovane.
In particolare sono in corso di esecuzione lavori per la risistemazione della canaletta di scolo delle acque piovane a margine della carreggiata, di convogliamento delle acque piovane mediante caditoie e la realizzazione del nuovo manto stradale con l’ulteriore inserimento di cordoli in calcestruzzo su tutto il percorso.
L’importo complessivo dell’opera è di 100.000 euro.
I lavori sono eseguiti dalla ditta Sales spa che si è aggiudicata l’incarico per la realizzazione dell’intero intervento.
Cristino
Messaggio 94961 del 09.04.2019, 10:16
Provenienza: Campo
X LUIGI LA NERA
Dai e dai non ti hanno voluto......fai bene a correre da solo,almeno arriverai nei primi 100.
Auguri !!
Persone che fanno "Grande" l'Elba e....non politici da strapazzo
Messaggio 94960 del 09.04.2019, 09:21
Provenienza: rio


E' d'oro il cioccolato made in Elba, "Una vittoria del territorio" dice Paola Bertani
Scritto da CR Lunedì, 08 Aprile 2019 09:06

Ormai si è abituata all'oro, Paola Bertani, la maestra cioccolatiera che, dalle 'Magie' di Portoferraio, se ne parte ogni tanto alla chetichella con le sue praline, tornando dopo qualche giorno carica di premi, in un settore dalla concorrenza agguerrita dove a vincere è la qualità assoluta, garantita dal blind test, l'assaggio al buio delle giurie.
QUESTE PERSONE SONO DA PRENDERE PER ESEMPIO perche' in silenzio,con il loro lavoro,fanno conoscere ed apprezzare la ns Isola Elba.......e non i continui latrati dei pseudo cantapolitici che,quasi ogni giorno,riempiono pagine di giornali.....
Luigi Lanera Corre da soloario
Messaggio 94959 del 09.04.2019, 09:01
Provenienza: Portoferraio
Bravo Luigi, fai bene a correre da solo, è l'unico modo per arrivare primo.
Ma questo programma elettorale, ce lo fai vedere o no?
Sandro
this is the question
Messaggio 94958 del 09.04.2019, 05:52
Provenienza: YURI
MARSIA IL SILENO
Messaggio 94957 del 08.04.2019, 23:26
Luigi Lanera FdI
Messaggio 94956 del 08.04.2019, 23:23

Dopo vari tentativi di dialogo avuti con gli altri candidati del centrodestra al fine di trovare una possibile soluzione per arrivare alla creazione di una sola lista è vista L impossibilità di tale obbiettivo , sono costretto a correre con la mia lista per le prossime elezioni amministrative essendo più che convinto che Portoferraio debba essere guidata da persone direttamente impegnate nel settore turistico -imprenditoriale . Tutti gli altri candidati , escluso il sottoscritto, hanno già dato prova della loro capacità amministrativa sia passata che attuale senza mai essere riusciti nel dare una reale svolta a questa città .


Luigi Lanera
uno qualunque
Messaggio 94955 del 08.04.2019, 21:30
Provenienza: Rio
Povero “pensionato” che si da del plurale majestatis e che mostra tabelle che non ci sono, capisco perfettamente la tua disillusione nel constatare che passare dalle parole ai fatti non sempre è facile o addirittura possibile purtroppo però la realtà è questa: le pensioni medie e medio alte, pur mantenendo la perequazione nelle percentuali accettabili, hanno nella realtà subito una diminuzione e questo lo si può vedere da quello che mensilmente viene accreditato in banca; tutto il resto sono discorsi che lasciano il tempo che trovano. Parli, sempre col plurale majestatis, dell'orgoglio perchè i più “piccoli”, togliendo un po' agli altri possano star meglio ebbene se vuoi essere ancora più orgoglioso di te, dai del tuo e non essere orgoglioso coi soldi degli altri. Se conosci una persona che non ha macchina (e ci sono), prestagli la tua, vedrai che l'orgoglio ti va a mille.
Un salutone e mi raccomando dopo l'esperienza di una vita vissuta ( se sei un pensionato?), abbandona il paraocchi e usa il tuo cervello.
andrea
Messaggio 94954 del 08.04.2019, 20:06
Provenienza: marciana marina
17 € in meno di pensione ma è il governo del cambiamento
con la pensione devo mantenere un fannullone.
Per Sandro e Pino
Messaggio 94953 del 08.04.2019, 19:56
Provenienza: pensionato
...ma l'articolo lo avete letto bene?
le detrazioni attuali ci sono per .....leggete :
"Se a giugno i pensionati subiranno una piccola decurtazione, invece, è per un motivo molto semplice: nei primi 3 mesi del 2019, in attesa che il nostro nuovo regime di rivalutazione andasse a regime, sono state applicate le percentuali della legge 338 del 2000. È necessario quindi un conguaglio a metà anno, ma la sostanza è che nel 2019 la rivalutazione delle pensioni al costo della vita è più alta di quella targata Partito Democratico".
Questo è quanto.....
sandro
Messaggio 94952 del 08.04.2019, 18:19
Provenienza: campo
X PINO anche io ho controllato la Pensione; - 13 Euro x 13mesi € 169. che cacchio vanno dicendo e scrivendo,!Altro che panettone...
ELBA SHARING
Messaggio 94951 del 08.04.2019, 17:51
ELBA SHARING MIGLIORARE LA TRAVEL EXPERIENCE CON LA MOBILITÀ SOSTENIBILE ECCELLENTI



Grazie al progetto Europeo CIVITAS DESTINATIONS sei isole del Mediterraneo, tra cui l’Isola d’Elba, sono diventate laboratori a cielo aperto per sviluppare soluzioni di trasporto sostenibile che rispettino l’ambiente e migliorino l’esperienza di viaggio dei turisti. Portoferraio, 08 aprile 2019 – L’Isola d’Elba, Madeira, Malta, Cipro, Creta e Gran Canaria hanno in comune una naturale vocazione turistica con il forte desiderio di salvaguardare il delicato equilibrio ambientale messo pesantemente sotto pressione durante le stagioni estive: per questo hanno deciso di aderire al progetto europeo CIVITAS DESTINATIONS finalizzato al miglioramento della mobilità sia per i turisti che per i residenti. Grazie a DESTINATIONS, le città di Portoferraio e Rio sono diventate delle “città-laboratorio” (Living Lab), dove vengono testate ed applicate, a livello dimostrativo, misure di mobilità sostenibile. Dal 9 al 12 aprile a Portoferraio e Rio, i rappresentanti dei 30 partner europei ed extra-europei di Destinations presenteranno le oltre 80 misure e soluzioni di trasporto urbano, volte alla risoluzione dei problemi legati alla mobilità che sorgono soprattutto durante l’alta stagione turistica, che sono già state sviluppate a livello sperimentale nei centri urbani delle isole coinvolte nel progetto. Inoltre, i Sindaci dell’Elba e i rappresentanti politici del progetto ratificheranno il Political Statement, con lo scopo di comunicare alla Commissione UE il desiderio di rinnovare il proprio impegno verso le iniziative europee relative alla mobilità sostenibile. “In questa settimana di lavori potremo confrontarci fattivamente con i nostri partners europei sulle tematiche della mobilità sostenibile e della insularità – ha commentato l’assessore alle politiche comunitarie del Comune di Portoferraio, architetto Claudio De Santi - credo fra l’altro che sia quasi riduttivo lavorare solo come Portoferraio e Rio, che sono comunque le porte di accesso all’Elba, ma che si debba dare una immagine unitaria nella sottolineatura delle linee programmatiche e delle iniziative da adottare e nella sensibilizzazione del territorio verso di esse. Auspico quindi – ha sottolineato De Santi - la partecipazione di tutti i rappresentanti delle municipalità elbane, sia per dimostrare il coinvolgimento della popolazione che rappresentano, che per portare il proprio punto di vista ed il proprio contributo di idee e di buone pratiche al tavolo europeo del quale facciamo parte”. “Il meeting all’Isola d’Elba è un appuntamento di grande importanza, non soltanto perché è un’occasione di incontro per i partner europei e non, ma è anche un evento prestigioso che valorizza l'impegno delle Amministrazioni di Rio e Portoferraio come promotori di una strategia europea a sostegno della mobilità sostenibile.” Questo il commento dell’Assessore all’Ambiente e alla Cultura del Comune di Rio, Cinzia Battaglia, che prosegue: “L’Amministrazione di Rio, che si è rinnovata lo scorso giugno, ha ereditato la partecipazione a questo progetto europeo con la consapevolezza di sostenere una delle grandi sfide del nostro tempo: quella di ricercare e sviluppare soluzioni di mobilità sostenibile per migliorare la vita dei cittadini, con particolare attenzione al rispetto per l’ambiente, anche in un’ottica di adeguamento ai cambiamenti climatici. Portiamo avanti con il massimo impegno e coerenza questo progetto, insieme al Comune di Portoferraio, per il benessere dei cittadini e dei turisti che ogni anno arrivano all’Elba.”
Dissatore
Messaggio 94950 del 08.04.2019, 17:35
Smettetela con questo dissalatore. Tanto ormai verra fatto. Mettetevi l'anima in pace e soprattutto finitela di farvi prendere per i fondelli dai politici pronti all'imminente campagna elettorale. I lavori partiranno ben prima delle elezioni!
AMMINISTRAZIONE PORTOFERRAIO
Messaggio 94949 del 08.04.2019, 16:42
CENTRO GIOVANI NASCONO “PICCOLI FOTOGRAFI “ ECCELLENTI




Nasce all’Elba un collettivo di giovani fotografi grazie all’esperienza dei corsi indetti dal Centro Giovani di Portoferraio. Il gruppo di lavoro, composto da ragazzi di varie età, dai 15 fino ai 27 anni, si è formato alla fine del laboratorio di fotografia del Centro Giovani, tenuto dall’insegnante Manuela Cavallin. Il laboratorio, iniziato nel mese di gennaio, era già stato un successo a livello di partecipazione, perché oltre al gruppo inizialmente previsto è stato necessario organizzare un secondo turno per l'alto numero di iscritti. I ragazzi fin da subito si sono appassionati alla materia, grazie anche alla concezione pratica ed accattivante delle lezioni. L’insegnante ha infatti cercato di impostare le attività in modo molto concreto, perché i ragazzi prendessero da subito confidenza con le nuove tecniche. Il nuovo gruppo si chiama Photographers 2019 e sarà un collettivo di giovani fotografi che continuerà a incontrarsi e a condividere idee, spunti e a ritrovarsi per scattare foto insieme. “Un risultato importante – ricorda l’assessore alle Politiche Giovanili Laura Berti - nel pieno spirito del Centro Giovani che ha sempre avuto l'obiettivo di proporsi come incubatore culturale e di offrire ai ragazzi spunti per sviluppare curiosità e passioni, con l'augurio che possano desiderare di approfondire e coltivare le nuove scoperte facendole, perché no, diventare qualcosa di concreto anche dal punto di vista professionale”.
Rugggero Barbetti Sindaco
Messaggio 94948 del 08.04.2019, 16:32
IL NUOVO CENTRO PESISTICA E FITNESS DI CAPOLIVERI È UNA REALTÀ. BARBETTI “UN SERVIZIO ALL’AVANGUARDIA PER TUTTI. UN ALTRO IMPORTANTE TRAGUARDO RAGGIUNTO”


Si è tenuta sabato 5 aprile scorso la cerimonia inaugurale del nuovo Centro Pesistica e Fitness del Comune di Capoliveri. La nuovissima struttura realizzata nell’area di San Rocco a pochi passi dalla Palestra comunale, accoglie ampie sale all’interno delle quali sono collocate le più efficienti ed innovative attrezzature per il body building ed il fitness, tutte discipline seguitissime da un numero sempre crescente di sportivi provenienti da tutta l’Isola d’Elba.
Alla cerimonia inaugurale erano presenti il sindaco di Capoliveri Ruggero Barbetti, il vicesindaco Andrea Gelsi, insieme a consiglieri ed assessori. Con loro la Presidente, i dirigenti della Polisportiva Capoliveri, che dal 2012 gestisce i servizi sportivi del territorio e tutti gli allenatori del Centro sportivo.
Di fronte ai tantissimi cittadini e sportivi presenti alla cerimonia, il Sindaco ha tagliato il nastro tricolore e ha aperto ufficialmente il centro alla fruibilità della collettività.
“Inaugurando questa nuovissima struttura – ha commentato Ruggero Barbetti - offriamo un nuovo servizio di altissimo livello non solo alla nostra comunità ma anche a tutta l’Isola. I numeri lo confermano. In pochi anni abbiamo ottenuto un incremento importantissimo di iscritti alla Polisportiva, tanto che oggi contiamo oltre 300 affiliati. E’ un servizio che offriamo agli elbani, ma anche ai tantissimi turisti che frequentano il nostro territorio ed hanno dimostrato nel tempo di apprezzare questa realtà. La struttura è stata realizzata grazie a finanziamenti statali e per questa ragione non è costata un euro ai capoliveresi. Anche questo è un ulteriore vanto per noi e per la nostra comunità”.
“Abbiamo creduto tantissimo nella realizzazione di questo progetto. – ha proseguito Andrea Gelsi - Sempre più persone si dedicano alla cura del proprio corpo, sia per motivi di salute che per il semplice piacere di tenersi in forma. Avere a Capoliveri oggi una struttura con personale altamente specializzato in grado di seguire tutti, atleti, campioni, amanti del fitness, persone che devono risolvere problemi di salute, utenti di tutte le età ed assistere ad una crescita progressiva della frequentazione di questo centro, è la conferma che stiamo lavorando bene ed era la scelta giusta da fare. Grazie a tutti coloro che lavorano per questi obiettivi e in particolar modo alla Polisportiva che sta facendo un bellissimo lavoro”.
Per la Polisportiva Capoliveri è intervenuta il Presidente Daniela Sapere che ha ringraziato l’amministrazione comunale e tutta la comunità per questa nuova realtà sportiva frutto di un percorso condiviso che aggiunge qualità alla Polisportiva, già forte sul territorio ed in continua crescita dal 2012 ad oggi.
Il centro, che costituisce un punto di riferimento per tutti coloro che hanno a cuore la propria salute e il proprio aspetto fisico, ma anche per chi ha necessità di fare attività riabilitative o vuole potenziare le proprie prestazioni, è aperto tutti i giorni dalle 8:00 alle 23:00, per 365 giorni all’anno ed è possibile accedervi in qualsiasi momento del giorno con tessera magnetica. Nella struttura, da oggi potenziata, è possibile scegliere fra attività con personal trainer specializzato e/o li
ESA Servizi ambientali
Messaggio 94947 del 08.04.2019, 16:22
DIFFERENZIATA : M.M DOPO SOLO UN MESE... RISULTATI ECCELLENTI


Ad un mese dalla partenza delle raccolte domiciliari dei rifiuti a Marciana Marina arrivano i primi risultati delle raccolte.
Eccellenti…..
L’aliquota delle raccolte separate dei rifiuti è del 83,7%, quindi circa il 18 % in più rispetto al dato finale del 2018.
Il migliore risultato ottenuto è quello relativo al peso dei rifiuti indifferenziati sceso del 68,5%.
Il rifiuto urbano residuo, il “rur”, è l’indicatore più importante per valutare l’efficacia delle raccolte, la significativa diminuzione del rur evidenzia l’eccellente lavoro fatto dai cittadini sostenuti dall’amministrazione comunale.
Il “rur” rappresenta da più punti vista la tipologia di rifiuto più problematica: dal punto di vista ambientale gettare via i rifiuti in maniera promiscua vuol dire perdere il valore aggiunto che si crea riutilizzando i singoli materiali e contribuire a dover trovare nuovi siti da utilizzare come discariche, dal punto di vista economico è il rifiuto che finisce la sua vita in discarica e questa è la pratica si smaltimento più costosa.
Bidoncino giallo, marrone, verde, blu…i cittadini di Marciana Marina hanno iniziato al meglio insieme alla loro Amministrazione il lavoro di selezione dei rifiuti prodotti.
A loro i nostri ringraziamenti e complimenti.
pino
Messaggio 94946 del 08.04.2019, 13:47
Provenienza: pf
Pensioni:nessun taglio,basta menzogne, spiegami perchè io che prendo 2200 euro lordi mi sono trovato ad aprile 17 euro di meno e dopo le elezioni (ovviamente ) mi toglieranno 50 euro di retroattività da gennaio a marzo, a te che sicuramente guadagni più di 1800 euro netti 17 euro saranno una pedecchia ma moltiplica x 13 mesi e vedrai , poi quando lo ritrovo ti mando lo schema fatto dal sindacato pensionati e vedrai cosa succede nel triennio, io ho lavorato 41 anni nel privato e questo governo che aveva promesso di mettere le mani in tasca ai ricchi invece fa il contrari.si dimezzassero lo stipendio oppure ritornassero a fare quello che facevano prima a vendere le bibite , a fare i dj , o alle feste padane intonare i loro cori
x Meneghin
Messaggio 94945 del 08.04.2019, 12:41
Provenienza: Lido
Le confermo quanto scritto nel post precedente ed aggiungo che :
1) non devo spiegare proprio niente sugli studi di fattibilità fatti da ASA, è già tutto spiegato, basta saper leggere e essere in grado di capire. Non ci si può arrabbiare se non si capisce, che si studi invece di starnazzare.
2) nonostante le sia stato ripetuto in mille salse, è stupefacente che ancora a non riesca capire che se si fa uno studio di fattibilità per individuare soluzioni alternative all'utilizzo di acque meteoriche perchè i dati climatologici ne evidenziano fino alla nausea le criticità, è perlomeno da caciottari sprovveduti prevedere come soluzione alternativa ciò che è stato ritenuto inaffidabile.
3) professionalità e competenza non sono mai e poi mai neanche a mola, andati d'accordo, sono naturalmente incompatibili
Lido
Marinese
Messaggio 94944 del 08.04.2019, 12:09
Provenienza: Marciana Marina


Non è la prima volta che lasci la spazzatura come in foto. Se pensi di essere bravo, continua.
x i NO Dissalatore
Messaggio 94943 del 08.04.2019, 11:41
Provenienza: Capoliveri


Cari NO dissalatori della piana di Mola, Lido e dintorni, se ciò che vi spinge a manifestare la contrarietà al dissalatore è il timore dell'inquinamento da salamoia, perché non vi date da fare per denunciare e far mettere a norma le centinaia di fosse a perdere che interessano codesta zona? Se proponete di risolvere la carenza di acqua scavando pozzi, considerate che l'acqua che viene su sarà quasi bottino.
Su questo argomento non è necessario essere esperti, basta avere qualche anno e conoscere la zona.
E' anche vero che il bottino non fa rumore e finchè non si sente la puzza non fa scappare i turisti, ma inquina molto di più della salamonia che ancora non c'è mentre di bottino cen'è un mare compreso tutto quello che finisce nel golfo. Meditate gente, meditate.
Saverio
NO AL DISSALATORE
Messaggio 94942 del 08.04.2019, 11:33
DALL'HOTEL AIRONE....VOCI E OPINIONI AL CONGRESSO CONTRO IL DISSALATORE DI MOLA


Marcello Meneghin Scrivi a Marcello Meneghin
Messaggio 94941 del 08.04.2019, 11:22
Provenienza: Mestyre
DISSALATORE DI MOLA - E' PROSSIMO L'INIZIO DEI LAVORI?



Riscontro
x comitato NO dissalatore
Messaggio 94944 del 08.04.2019, 08:05 
Provenienza: Lido

Lei dovrebbe essere così gentile da spiegare qui sotto quali sono gli studi fatti ai quali lei fa riferimento. In particolare c’era un elemento incontrovertibile da produrre nel fare una scelta così importante come quella della dissalazione all’Elba ed era il confronto tra soluzioni alternative spiegando la convenienza tecnica ed economica della dissalazione medesima rispetto ad altre come ad esempio la ottima soluzione del prof. Megale, nota a tutti . con la quale si costruibva un enorme serbatoio sotto la piana di Marina di Campo tramite profondi diaframmi di impermeabilizzazione della costa del mare, ad esempio la costruzione di una nuova condotta sottomarina aimentata da altre fonti che non fossero la Val di Cornia, l’utilizzazione delle acque di pioggia elbane autunno invernali mediante un serbatoio comunque costruito ecc. ecc. A mè risulta che le uniche varianti con cui è stato confrontato il dissalatore di Mola è stato semre e soltanto lo stesso dissalatore però situato in altre posizioni elbane. Ma le sembra che sia questo il modo di effettuare scelte così importanti?

Siccome l'interlocutore cui mi rivolgo è al corrente, io spero sia gentile ed indichi quali sono i grandi studi fatti in alternativa alla rivoluzionaria dissalazione sui cui entusiasmanti risultati potremo essere edotti tra breve quando assisteremo al suo esercizio effettivo.
AMMINISTRAZIONE PORTOFERRAIO
Messaggio 94940 del 08.04.2019, 10:53
E’ stato prorogato fino al prossimo 19 aprile il termine previsto per l’accensione degli impianti di riscaldamento su tutto il territorio del Comune di Portoferraio.
Il provvedimento, adottato dal Comune con una determinazione del Dirigente area 3, si è reso necessario a causa di numerose richieste e sollecitazioni degli utenti dovute alle sfavorevoli condizioni del tempo che hanno provocato in tutta Italia un notevole abbassamento delle temperature minime.
La proroga dell’accensione degli impianti di riscaldamento consentirà una erogazione massima di 5 ore al giorno.
Pensioni:nessun taglio,basta menzogne
Messaggio 94939 del 08.04.2019, 09:26
Provenienza: Pensionato
Facciamo chiarezza: nel 2012, in piena austerità, il governo Monti bloccò la rivalutazione all’inflazione di tutte le pensioni, escluse quelle fino a tre volte il trattamento minimo (circa 1.500 euro lordi al mese).
Su questo attacco frontale ai pensionati intervenne qualche anno dopo la Corte Costituzionale, dichiarando illegittimo quel blocco.
Nel 2014 il governo Letta approvò così un meccanismo di rivalutazione a cinque scaglioni, prorogato dal governo Renzi fino al 31 dicembre 2018.
Con la Manovra di fine 2018 siamo intervenuti noi, aumentando la percentuale di rivalutazione applicata dai governi del Pd. Ve lo mostriamo con la tabella che vedete in alto a questo post.
Come si vede da questi quattro semplici esempi, le pensioni basse e medie aumentano rispetto allo schema del Pd, al contrario di quanto si vuole far credere in questi giorni. A diminuire sono solo le pensioni oltre 9 volte il trattamento minimo (dai 4.569,28 euro lordi in su), cioè pensioni d’oro alle quali abbiamo chiesto un contributo anche per aumentare quelle più basse. Di questo andiamo profondamente orgogliosi.
Se a giugno i pensionati subiranno una piccola decurtazione, invece, è per un motivo molto semplice: nei primi 3 mesi del 2019, in attesa che il nostro nuovo regime di rivalutazione andasse a regime, sono state applicate le percentuali della legge 338 del 2000. È necessario quindi un conguaglio a metà anno, ma la sostanza è che nel 2019 la rivalutazione delle pensioni al costo della vita è più alta di quella targata Partito Democratico. Senza dimenticare che la Pensione di Cittadinanza interverrà a sua volta sulle pensioni più basse, dando una mano a chi è più in difficoltà.
x tassa tari
Messaggio 94938 del 08.04.2019, 09:18
Forse può esse che a rio ci sono ancora cassonetti,che quindi la differenziata è bassa e quindi vi è toccato pagare l ecotassa non avendo raggiunto il 65% di differenziata....
x comitato NO dissalatore
Messaggio 94937 del 08.04.2019, 09:05
Provenienza: Lido
Complimenti, ancora una bella figura col flop dell'Airone. Le chiacchere e i ragionamenti di pancia dopo un po stancano, ci vogliono altrettani dati seri e risultati di studi fatti da persone qualificate per controbattere i dati e gli studi prodotti dai professionisti dell'ASA.
Caro Semeraro &C. con solo le tifoserie da curva sud si va poco lontano perchè quando poi le costringi a ragionare scatta il fuggi-fuggi e la gente che ha qualche responsabilità se ne guarda bene dall'imbrancarsi a vuoto.
Lido
POLIZIA DI STATO PORTOFERRAIO
Messaggio 94936 del 08.04.2019, 09:03
CONVEGNO , SULL’ALLARME COSTITUITO DALLE NUOVE DROGHE SINTETICHE ANCHE TRA I GIOVANISSIMI




Sabato 13 aprile, nella sala de Lauger a Portoferraio, si terrà il convegno, organizzato dal Commissariato di Portoferraio – Isola d’Elba -, sull’allarme costituito dalle nuove droghe sintetiche anche tra i giovanissimi. Argomento attualissimo in quanto se è vero che il mercato è ancora dominato per la maggior parte ancora da cannabis, eroina e cocaina, nel contempo però il panorama si sta facendo più eterogeneo e complesso da monitorare, con nuove sostanze che vengono sintetizzate e vendute e di cui spesso non si conoscono appieno gli effetti sulla salute. Con la convinzione che solo un’azione sinergica tra le Istituzioni potrà portare ad avere risultati realmente efficaci ed efficienti nel contrasto allo spaccio della droga, saranno presenti le Istituzioni, in primis i Dirigenti Scolastici e quasi duecento alunni del biennio della scuola secondaria di secondo grado dell’Isola d’Elba: a loro arriverà forte il messaggio: la marijuana «modificata» crea danni e dipendenza. Mentre a livello centrale vengono potenziati i flussi di informazioni sulla diffusione delle informazioni relative alle nuove sostanze psicoattive sintetiche e varate nuove misure per la diffusione dei risultati delle analisi di laboratorio effettuate dalle forze di polizia nell’ambito del Sistema nazionale di allerta precoce, a livello locale, anche con questo Convegno, si darà prevalenza alla prevenzione rivolta ai ragazzi. Tra gli interventi più attesi quello del microbiologo Prof. Matteo Marti Il Prof. Matteo Marti, esperto presso il Centro Collaborativo Dipartimento Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri, sugli effetti a breve e lungo termine delle sostanze stupefacenti, in particolare di quelle sintetiche di più recente introduzione. L’evento è stato condiviso con i dirigenti scolastici delle scuole superiori elbane che già avevano aderito ad un percorso di interventi della Polizia di Stato fuori dalle scuole ed all’interno delle stesse, per i controlli con i cani antidroga, ma anche per informare i ragazzi con interventi e confronti in aula tra gli studenti e poliziotti. In questo senso, il Convegno rappresenta un punto focale del percorso, un approfondimento su quanto fatto durante l’anno scolastico, nel corso del quale verranno illustrate le conseguenze dell’uso delle sostanze stupefacenti non solo dal punto di vista giuridico-normativo ma anche psico-fisico. L’obiettivo del convegno, infine, è quello di creare un’alleanza sempre più forte tra le diverse componenti delle istituzioni perché la collaborazione tra tutte le forze in campo è fondamentale. Ecco il programma dei lavori. Si parte con i saluti istituzionali poi l’intervento dell’Avvocato Alessandro Viti che analizzerà le fattispecie incriminatrici in materia di stupefacenti. A seguire l’intervento del Dirigente del Commissariato di Portoferraio e quello del Prof. Matteo Marti - Ricercatore del Dipartimento di scienze della vita e Biotecnologie, che interverrà su: “Effetti farmaco-tossicologici delle nuove sostanze psicoattive”. Concluderanno gli psicologi del Serd. Dell’Elba Dottor Giancarlo Gasperini e Dottoressa Rossella Mazzoni. Modera gli interventi il giornalista dott. Gabriele Canè.
NON E' COSA NOSTRA
Messaggio 94935 del 08.04.2019, 05:13
Provenienza: Francesco Semeraro
SALUTE & AMBIENTE Dissalatore NON E' COSA NOSTRA.



Forse questo hanno pensato i Sindaci Elbani quando hanno ricevuto l'invito per il convegno all'Airone di sabato 6 aprile dal titolo "DISSALATORE, SALUTE, AMBIENTE E RISCHI PER GLI SCARICHI" Forse la stessa cosa avranno pensato Legambiente, l'Ente Parco e le molteplici Associazioni invitate ad esprimersi o a dare un loro parere in merito a questa scelta che potrebbe essere disastrosa sia come salute e impatto ambientale, sia come perdita di ospiti nelle zone del manufatto e quindi perdita di lavoro. Con gli anni in tutte le altre zone dell'Elba, oltre i golfi di Capoliveri, la marea trasporterà inesorabilmente i residui degli scarichi tossici dannosi alla salute usati per lavare e detergere le varie membrane di dissalazione e per la salamoia che si depositerà cristalizzandosi sul fondo marino dell'Isola. Le Amministrazioni presenti erano solo due, Capoliveri e Porto Azzurro e i candidati sindaci, anche se tutti invitati erano solo due Zini e Del Mastro.
NON E' COSA NOSTRA risponderanno i Sindaci ai loro amministrati quando chiederanno spiegazioni per l'aumento sproporzionato e stellare della bolletta del'acqua dopo che avranno inserito le spese del manufatto e dei macchinari per la dissalazione (si parla di una spesa iniziale di 13 miliardi di euro...e chi volete che le paga??), della continua manutenzione dell'impianto e dei pozzi di aggiunta acqua, e delle vertiginose riparazioni delle condutture preesistenti che già sono obsolete e al limite di naturale perforazioni che subiranno l'aggressività dell'acqua desalinizzata che si comporta come acido e logora le tubazioni.
Quei Sindaci che si sentono tranquilli perchè distanti dalle zone del Dissalatore come risponderanno ai loro concittadini quando si vedranno le spiagge con il divieto di balneazione causa acidi, solventi e aggressivi chimici usati per lavare le membrane incrostate di questo vecchio e antiquato Dissalatore? Le correnti marine trasporteranno nei mesi e negli anni queste sostanze disperdendole nel mare che circonda l'Isola distruggendo fauna marina, banchi di Posidonia minacciando forse anche il delicato equilibrio del triangolo dei cetacei. E non dovremo stupirci se negli anni si verificassero spiaggiamenti di Cetacei disturbati dai potenti decibel delle pompe poste sulla spiaggia del Lido.
Nessuno è contrario a un approfondito studio che garantisca alle generazioni acqua potabile ma certo questo vecchio dissalatore non è adatto vuoi perché antiquato e inquinante che da solo non basterebbe a garantire il fabbisogno dell'isola nei periodi di maggior presenza di turisti, vuoi per le enormi quantità di acqua meteora e sorgiva che l'Elba ne è ricca con cui ci possono approvvigionare e per farlo basterebbe riprendere il progetto accettato dal Ministro delle Infrastrutture Lunardi bloccato forse per motivi politici dalla Comunità Montana. Decine di pozzi artesiani vengono scavati ogni settimana sull'Isola (due ditta lavorano a tempo pieno) e a una media profondità trovano fiumi d'acqua.Ci è stato detto anche che se l'Elba produrrà più acqua del fabbisogno la faremo tornare indietro in Val Di Cornia. Ma in regalo o ce la pagheranno profumatamente come quella che noi paghiamo al loro?

Comitato Elba Salute.
(Francesco Semeraro)
Ezechiele
Messaggio 94934 del 07.04.2019, 22:03
Provenienza: palmaiola
Troppi sindaci assenti, al convegno sul dissalatore che si è svolto sabato 6 aprile all' hotel Airone a Portoferraio. Eppure sta emergendo con chiarezza quanto sarebbe dannoso per l' Elba e per tutti gli elbani tutti, la realizzazione del progetto. Un' opera che non sarà conclusiva e che anzi appare dannosa, che costerà, però, tanti soldi ai contribuenti elbani. Le criticità del progetto stanno emergendo con chiarezza, portarlo avanti sarebbe dannoso da tutti i punti di vista. A meno che... i sostenitori del progetto dimostrino con chiarezza e con argomentazioni puntuali e precise che è utile, anzi utilissimo. Che manifestino la loro opinione, dunque. Chiediamo anche ai Sindaci elbani di esprimere senza indugio una opinione in merito, nell' interesse delle popolazioni amministrate.
Tariffe TARI
Messaggio 94933 del 07.04.2019, 18:11
Provenienza: Rio
Si può sapere quanto pagano i vari comuni elbani per il servizio rifiuti? La Società incaricata è la stessa per i 7 comuni non si spiega perché un appartamento a Rio paga di più di un appartamento in uno negli altri comuni, almeno a sentire amici e parenti. Si trovano dati certi? La fusione non doveva portare risparmio? De Santis e Galli ora che ci dite?
X Paola Mancuso
Messaggio 94932 del 07.04.2019, 17:45
Provenienza: Rio
Cara Paola, se il massimo che si riesce a tirar fuori a livello nazionale è Salvini, Di Maio, Toninelli, Conte & c., a livello locale si deve dividere almeno per PI Greco. Infatti guarda cosa è venuto fuori a Rio e quello che si prospetta a Portoferraio.
Oramai in politica, purtroppo, ci si buttano solo gli incapaci ed i vanagloriosi. Ce ne vorranno di anni perché il merito e la cultura venga riconsiderato un valore.
Alberto
Paola Mancuso
Messaggio 94931 del 07.04.2019, 15:26
Provenienza: Piombino

Siamo ormai alla vigilia di un'altra tornata elettorale delle occasioni perse e delle lamentele tardive.
Con la libertà di chi non riveste da tempo ruoli istituzionali assisto costantemente agli sfoghi di molti Elbani, singoli o associati, che pur avendo le loro ragioni non resistono alla tentazione di additare gli altri come il vero problema, come se questo potesse liberare dal peso di una drammatica constatazione: il vero problema siamo noi.
Ed in questo ben farebbero i fautori dell'unificazione amministrativa elbana - in effetti rimasta quasi l'ultima spiaggia - a prendere atto che quella identità isolana (invocata con spirito quasi patriottico) è in realtà quella poco edificante che abbiamo costantemente sotto gli occhi e della quale tutti noi, con responsabilità proporzionali ai rispettivi ruoli, facciamo parte.
Una società caratterizzata, da un lato, da divisioni e lotte che poco hanno a che fare con l'interesse pubblico e dall'altro dalla propensione alla critica da attenti spettatori unita ad uno scarso coraggio e senso civico che a parole fa invocare il cambiamento ma che nei fatti si accontenta di garanzie ben più spicciole con poca lungimiranza politica ma anche imprenditoriale.
Questa è la nostra identità e al momento purtroppo non ne abbiamo altre o meglio le abbiamo accuratamente nascoste come reperti storici da far gridare il meno possibile per non correre il rischio che le coscienze si risveglino e provino ad essere degne di questo paradiso immeritato. Nel frattempo la musica resta semplicemente la stessa.


Paola Mancuso
Angelo del Mastro
Messaggio 94930 del 07.04.2019, 11:59
L’ISOLA D’ELBA AL CENTRO DELL’ATTENZIONE EUROPEA PER LA MOBILITÀ SOSTENIBILE.


Come tutti ormai sapete “Elba Sharing” è un progetto correlato all’iniziativa della Commissione Europea denominata “Civitas”, un circuito di città comunitarie che ha come obiettivo lo scambio di idee ed esperienze per la diffusione di modalità di trasporto più pulite, più efficienti, più ecologiche.
Tanto è stato fatto in questo due anni e tanto resta da fare nei prossimi due anni. Dal piano elbano della mobilità sostenibile che sarà presentato a breve, ai servizi di informazione e ticketing con le compagnie di trasporti, dall’organizzazione di convegni e seminari sul problema della mobilità e le energie alternative, alla creazione di una piattaforma tecnologica, a disposizione di tutti gli utenti, che oltre ad informare, metta in condivisione tutti i mezzi di trasporto.
Dal 9 al 12 aprile si riuniranno all’Elba tutti i principali attori, vincitori del progetto Civitas: Destination, Portis ed Eccentric. Circa 80 persone (anche 9 dalla Cina) provenienti da tutta Europa, discuteranno su come raggiungere gli obbiettivi per la sostenibilità globale, il modo migliore per ottenere investimenti a lungo termine nelle infrastrutture e nelle risorse urbane, di come portare una migliore collaborazione tra autorità locali, imprese e cittadini.
L’evento principale è nel pomeriggio del 9 Aprile in cui i rappresentanti politici di Destination insieme a quelli di Portis ed Eccentric si impegneranno, attraverso la firma del “political statement”, a portare le istanze delle città rappresentate, in Commissione Europea. Il protocollo comprende la promozione della crescita economica delle isole, migliorare la competitività locale, ottenere una migliore qualità della vita nelle nostre città.
In qualità di consigliere del Political Advisory Committee, penso che sia un contesto adeguato per avviare riflessioni proficue con altri rappresentanti politici e tecnici di livello internazionale, compartecipando, così, alla all’individuazione di priorità su cui lavorare per una migliore governance del territorio e per fare di Portoferraio e dell’Elba un vero centro nel Mediterraneo dell’eccellenza ambientale e del turismo di qualità.


Angelo Del Mastro
Consigliere Civitas PAC
uno qualunque
Messaggio 94929 del 07.04.2019, 10:59
Provenienza: Pensionati italiani

“TANTO TONO' CHE PIOVVE”


Dopo tanti proclami sulla “giustizia sociale” e sul rinnovamento della politica, questi signori, con la scusa di voler togliere i privilegi e le pensioni d'oro, cosa hanno fatto? Hanno fatto quello che tutti noi ci aspettavamo
ma non credevamo avessero la spudoratezza di fare: ridurre le normali pensioni a chi ha decorosamente lavorato per quarant'anni magari in ambienti disagiati, con lotte di mantenimento del posto di lavoro, con cassa d'integrazione e licenziamento dietro l'angolo. VIGLIACCHI e LADRI!
Una cosa del genere la fece “l' amato topastro” quando con un colpo di mano fece il prelievo forzato sui conti correnti e la fece successivamente Renzi col blocco della perequazione e l'illegale retroattività ma ha portato loro male. Qual'è la mia speranza conscio di non riavere più quanto mi viene tolto? Che quello che hanno fatto incostituzionalmente, porti male anche a questi signori (politicamente s'intende); Noi persone oneste, non auguriamo MAI il male fisico.
I diritti acquisiti, non debbono in alcun caso essere messi in discussione, ne va della credibilità delle istituzioni e alla fine chi ci rimette è sempre Pantalone!!
Popolo di “ Camminando “ non siate silenti di fronte a queste ingiustizie, noi non abbiamo fior- fiore di avvocati che ci facciano riavere quanto dovuto magari con gli arretrati, come succede ai potenti e ai politici, a noi rimane solo il dissenso sul Web e dentro le urne.
[Pagina precedente] [ Pagina successiva]

visita
MUCCHIO-SELVAGGIO.....
ISOLA D'ELBA