Page 3/1164: [] [1] [2] (3) [4] [5] [6] [7] [8] [] [»] LASCIA UN MESSAGGIO
Autore Messaggio
"Zio Mauro"
Messaggio 87081 del 09.10.2017, 15:14
Provenienza: Portoferraio
A CHI SERVE LO IUS SOLI?


Mettendo al bando l'ipocrisia e affidandoci solo ai fatti, tenendo conto quanto è stato riportato in precedenza, non esiste alcuna necessità "cogente" di approvare con la forza e la fiducia una norma come quella dello ius soli.
Prescindendo da considerazioni etiche ecc.....ecc......con le quali ci possiamo riempire la bocca, la sola ed esclusiva necessità è quella di avere un pacchetto sostanzioso di voti a vantaggio di chi fa approvare la legge. Detto ciò, chi non è d'accordo sulla riforma potrebbe decidere di ritornare a votare se non votava fino ad ora oppure, pur essendo votante, votare contro. In questo modo si favorirebbe l'avversario.
Non si fanno le leggi sull'onda "dell'emotività ".
LO IUS SOLI...
Messaggio 87080 del 09.10.2017, 15:14
Provenienza: CAPOLIVERI (PAOLINO L'ARROTINO)
I due giorni più importanti della vita sono quello in cui sei nato e quello in cui capisci perché.

(Mark Twain)
---------------------------------------------------------
Mi pare di capire che molte persone non hanno ancora capito il senso della vita, o non hanno mai guardato gli occhi del futuro, siano essi italiani, africani, australiani o extracomunitari in attesa dell'approvazione dello IUS SOLI, a mio avviso un loro diritto ed un dovere per una nazione che si definisce civile.

Paolino l'arrotino-
dissaliamo
Messaggio 87079 del 09.10.2017, 15:10
Provenienza: mare
ma il dissalatore dove si dovrebbe fare? Nel comune di Portoferraio? Da quando Mola e' nel comune di Portoferraio?..a leggere il sindaco Ferrari Mola e' portoferraiese.... scrive infatti..."..nostro territorio..."
xchi risponde al fazioso
Messaggio 87078 del 09.10.2017, 13:49
avrai studiato chissà cosa ma una cosa è certa non hai capito niente della vita e ti ostini a negsare una evidenza oggettiva che il 90 % degli italiani ha capito. No allo ius soli
FERMO PESCA NEL TIRRENO
Messaggio 87077 del 09.10.2017, 13:25
FERMO PESCA NEL TIRRENO, MUGNAI (FI) ALLA REGIONE «SOLLECITARE IL GOVERNO SUL PAGAMENTO DELLE INDENNITÀ E INDIVIDUARE MISURE ALTERNATIVE»

Il Capogruppo di Forza Italia Stefano Mugnai dalla parte dei pescatori«Bisogna consentire a chi lavora di poterlo fare tutto l’anno»


Sollecitare il pagamento delle indennità e individuare misure alternative al fermo pesca che certo tutelino la fauna ittica ma non a scapito di quella umana e delle sue economie: in sostanza è questo l’impegno che il Capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Stefano Mugnai chiede alla Regione Toscana con un’interrogazione depositata questa mattina e che segue la presa di posizione assunta dagli azzurri in Maremma nei giorni scorsi.
A Grosseto erano stati il coordinatore provinciale del partito Sandro Marrini e il responsabile del settore pesca Giuseppe Temperani ad accendere i riflettori sul provvedimento di stop alle attività di pesca deciso dal Ministero della politiche agricole forestali e alimentari (Mipaaf) per tutto il mese di ottobre. Il fermo riguarda però l’intero mare Tirreno, ed è per questo che adesso Mugnai bussa al tavolo del governo regionale per salvaguardare gli operatori dell’intero comparto ittico toscano.
Secondo i dati elaborati dalla Camera di commercio di Grosseto a giugno 2015 la realtà è questa: «In Toscana, il tessuto imprenditoriale della filiera ittica consta di 1.029 imprese iscritte, a gennaio 2015, al Registro delle Imprese. La quota regionale di aziende “ittiche” sul totale italiano – si legge nel dossier Mappatura esperienze e analisi del settore e della filiera ittica in Toscana – è pari al 3,9%».
«Il fermo pesca – scrive Mugnai nella premessa del suo atto – più che rappresentare una formula di tutela biologica delle specie ittiche, sta diventando una misura di blocco alle attività economiche della pesca stessa e di quelle ad essa connesse (pescherie ecc)». L’altro corno del problema è che: «A quanto denunciano le categorie associative dei pescatori e le marinerie toscane, non sarebbero stati pagati i premi (indennità) degli anni 2015 e 2016».
Ecco dunque i due quesiti con cui il Capogruppo di Forza Italia domanda alla giunta regionale «se abbia intenzione di sollecitare il Governo nazionale e il relativo ministero al pagamento delle indennità degli anni pregressi alle imprese che sono interessate dal fermo pesca» e «se abbia intenzione di farsi portavoce presso le rispettive sedi Governative centrali di richiedere misure alternative al fermo pesca e permettere alle aziende operanti nel settore, di lavorare tutto l’anno senza interruzioni».
FERRARI RISPONDE A ASA
Messaggio 87076 del 09.10.2017, 13:19
Gent. Dott. Guerrini
Ovvio affermare che aver conosciuto attraverso la stampa la sua nuova posizione circa la costruzione del dissalatore sul nostro territorio, sono rimasti meravigliato ed interdetto. Premetto che le perplessità sollevate sia dagli amministratori che dai cittadini circa l’impatto ambientale, sono perfettamente legittime e legate al possibile inquinamento acustico, visivo o, peggio ancora, marino data la necessità di smaltimento di acque reflue abnormemente cariche si sale. Ma ciò premesso vorrei ricordarle che opere così importanti devono necessariamente passare attraverso una attenta valutazione della politica locale, delle varie associazioni imprenditoriali e, non certo per ultima, una condivisione dei cittadini. La sua non velata minaccia di “investire altrove” solleva qualche perplessità, e la frase “una certa politica elbana vuole solo il razionamento”, mi sembrano assolutamente fuori luogo. Nel caso specifico le faccio notare che mi sono solo limitato a sostenere la necessità anche di un “invaso” a garanzia di un eventuale e possibile guasto che, se occorresse nel periodo estivo, sarebbe causa di enormi disagi e di un grave danno d’immagine per il nostro territorio. Personalmente, quindi, non ho chiesto un’alternativa al progetto, ma solo una ulteriore sicurezza. Ritengo infatti prioritario garantire le risorse idriche all’Elba, tanto che il comune di Portoferraio, come Lei sa, ha addirittura messo a disposizione per l’eventuale realizzazione del potabilizzatore, una sua proprietà. Poi le scelte sono state altre, niente da obiettare in proposito, e se ho ritenuto di dover esprimere delle valutazioni è perché il rapporto tra Comuni e Azienda ritengo debba essere fatto di franchezza e debba essere progressivamente risolto in positivo, sussistendo anche una partita di dare e avere aperta che potremmo anche cercare di definire proprio in relazione alla realizzazione delle infrastrutture necessarie per garantire le nostre risorse idriche..
Come Lei sa, essendoci incontrati non molto tempo fa, molte partite sono aperte e per noi è essenziale pervenire a delle conclusioni nell’interesse di tutti, tanto che attendiamo ancora sue risposte.
Per questi motivi ho ritenuto di intervenire e non per fare “certa politica” che, mi consenta, almeno per storia personale oltre che per l’attività svolta nel Comune, mi sembra appartenga ad altri: noi vogliamo risolvere i problemi.
ASSOCIAZIONE CURE PALLIATIVE ELBA ONLUS
Messaggio 87075 del 09.10.2017, 13:14
CENA DI BENEFICIENZA A FAVORE DELL’ASSOCIAZIONE CURE PALLIATIVE ELBA ONLUS




Il giorno 12/10 p. v. verrà effettuata presso il ristorante da”Luciano”, in località Scaglieri, la cena di beneficienza a favore dell’Associazione Cure palliative Elba ONLUS. Per cura palliativa si intendono tutti gli interventi farmacologici, psicologici, fisioterapici, infermieristici effettuati da personale specializzato e volti ad aiutare i pazienti oncologici e le loro famiglie. L’associazione assiste a domicilio ed è riconosciuta dal SSN con cui lavora in stretto contatto. Il costo della cena è di 35 euro. Chi volesse partecipare può prenotare ai seguenti numeri telefonici: 3473869960 oppure al: 3401988277.

Il Presidente dell’Associazione Cure Palliative Elba ONLUS
Annamaria Massaro
MISERICORDIA PORTOFERRAIO
Messaggio 87074 del 09.10.2017, 13:08
E’ USCITO IL NUOVO BANDO PER IL SERVIZIO CIVILE REGIONALE
Partecipa al progetto “ ECCO FATTO - BOTTEGHE DELLA SALUTE " presso la Misericordia di Portoferraio

Durata di 8 mesi



Come fare per iscriversi?
Vai sul sito di Uncem Toscana uncemtoscana.it
La domanda di partecipazione al progetto potrà essere presentata dal28/09/2017 al 27/10/2017 ed ESCLUSIVAMENTE ONLINE collegandoti al sitodella REGIONE TOSCANA. link: https://servizi.toscana.it/sis/DASC
Requisiti per fare domanda?
-età compresa fra i 18 ed i 29 anni
-essere regolarmente residente in Italia o ivi domiciliato (per studio,lavoro, personali);
-essere inoccupati, inattivi o disoccupati ai sensi del decreto legislativo n. 150/2015;
-essere in possesso di idoneità fisica;
-non aver riportato condanna penale anche definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo.

Per info non esitare a contattarci:
335 6894760
uncemserviziocivile@gmail.com
Sorpreso
Messaggio 87073 del 09.10.2017, 12:11
Provenienza: Elba
Credo che al governatore Rossi i Vigili del Fuoco non gli sono tanto simpatici. Ha ringraziato e premiato tanti, per la campagna estiva contro gl'incendi, ma per loro nemmeno una parola.
Forse , ma mi sbaglio,sono pochi e quindi portano pochi voti mentre gli altri sono molto di più....
TRASPORTO STUDENTI
Messaggio 87072 del 09.10.2017, 11:30
COMUNICATO SUL SERVIZIO DI TRASPORTO EXTRA URBANO DEGLI STUDENTI DELL’ELBA OCCIDENTALE.


I Sindaci dei Comuni di Marciana Marina, Marciana e Campo nell’Elba, facendosi promotori delle istanze pervenute da parte dei genitori dei ragazzi che frequentano le scuole secondarie di Portoferraio, al fine di allontanare ogni dubbio sulla sicurezza, valore che deve avere la priorità assoluta rispetto a qualsiasi scelta, lo scorso 5 ottobre hanno inviato alla Società che si occupa del servizio extraurbano CTT Nord s.r.l. e, per conoscenza, alla Provincia di Livorno, una comunicazione chiedendo che vengano date rassicurazioni o risposte in merito alle problematiche sollevate.
In particolare, desiderano sapere:
- se sia regolare l’utilizzo di bus urbani anche per percorsi extra – urbani ed, eventualmente, in base a quale deroga;
- se non sia pericoloso per l’incolumità degli studenti restare in piedi per l’intero percorso (Conseguenza del punto sopra enunciato);
- se i mezzi utilizzati dall’azienda per coprire questi percorsi abbiano tutti i requisiti richiesti dalla normativa vigente in materia di sicurezza;
- se non sia possibile includere nell’abbonamento a carico delle famiglie degli studenti liceali il costo del biglietto dal porto al centro storico di Portoferraio in qualsiasi ora purché ricadente in orario scolastico; al momento la gratuità è prevista solo per l’entrata alle ore 8.00 e l’uscita alle 13,00, ma si verificano frequentemente entrate e uscite fuori orario.

I SINDACI
Comune di Marciana Marina Gabriella Allori
Comune di Marciana Anna Bulgaresi
Comune di Campo nell’Elba Davide Montauti
ELBA
Messaggio 87071 del 09.10.2017, 11:19
Provenienza: x il fazioso
Il problema vero lo sai qual è? E' che purtroppo scrivendo i toni non si capiscono, ma le parole si.
E dopo essermi presa (tanto per specificare il mio genere) questo colpo di scema e di bestia perchè ho espresso, molto civilmente aggiungerei, un punto di vista diverso dal tuo mi sembra che non ci sia più niente da ribattere.
Anzi una cosa sì, chiedo venia, ho dimenticato un aggettivo in mezzo a "bambino italiano", dovevo aggiungere "potenzialmente". Io quando sbaglio lo ammetto.
9 ottobre 1967
Messaggio 87070 del 09.10.2017, 10:37
Oggi ricorrono i 50 anni della morte del Grande Ernesto Che Guevara...
PIANGIAMO TUTTI in suo ricordo
Hasta la Victoria siempre
Italo Sapere Scrivi a Italo Sapere
Messaggio 87069 del 09.10.2017, 10:19
Provenienza: Mola
Comunicato del Comitato per la difesa di Mola e Lido – No al Dissalatore di Mola
La convocazione di un incontro il 25 ottobre per spiegare i contenuti del progetto del dissalatore e le posizioni dei Sindaci Papi e Ferrari dimostrano che la gestione di questa vicenda è stata caratterizzata quanto meno da un’approssimazione intollerabile vista l’importanza e gli impatti dell’intervento.
Siamo stati tacciati di terrorismo e le nostre affermazioni considerate “illazioni” di fronte all’evidenza di un progetto che avrebbe il risultato di trasformare irreversibilmente due zone di pregio della nostra isola.
Abbiamo in punta di piedi sollevato la necessità di una riflessione nel merito perché la fiducia nella pubblica amministrazione non significa rinunciare alla propria capacità critica ed alla difesa del territorio e delle attività economiche che lo hanno reso vivo.
Siamo soddisfatti di aver suscitato le coraggiose posizione di due sindaci a cui non mancano certo l’esperienza e gli strumenti di valutazione.
Il nuovo incontro saprà confermare e rendere pubbliche le nostre preoccupazioni unendo in questa battaglia civile quanti più cittadini sensibili a queste problematiche.
Il Presidente
Italo Sapere
Il fazioso continua
Messaggio 87068 del 09.10.2017, 10:12
- Continui a non aver idea di cosa preveda il disegno di legge sullo Ius soli, ho postato un link un paio di interventi fa, vai a vedertelo poi quando hai capito cosa hanno proposto ragioniamo sul merito della proposta.
- La guerra non è iniziata 40 anni fa, hanno avuto modo anche loro di andare a scuola,
- Le infiltrazioni mafiose sono un problema degli italiani, non dei migranti
- Guarda meno "dalla vostra parte" e apri davvero i libri
- Io non sono comunista, io ho studiato e penso che riconoscere i diritti fondamentali dell'uomo sia la base della civiltà. So che per gente come te è bello sentirsi uomini con olio di ricino, manganelli e campi di concentramento, ma rimanete solo delle bestie.
- Meglio star zitti e far credere di essere scemi che apri bocca e levare ogni dubbio. Con le due perle, "bilancio il rischio tra morire e fare la vita in italia" e "vengono partoriscono in italia e portano tutta la famiglia" hai già levato tutti i dubbi in ogni caso.
SOLIDARIETA' VIOLA ALLO STADIO LUPI
Messaggio 87067 del 09.10.2017, 09:46
SCOGLIO-NATI VIOLA E FIORENTINA: GIORNATA DI GRANDE SOLIDARIETÀ




Per una giornata il viola è stato il colore dello sport e della solidarietà per tutta l’isola d’Elba. In tanti, nel pomeriggio di sabato 7, non si sono voluti perdere la festa della Fiorentina andata in scena allo stadio Lupi di Portoferraio.
La giornata è stata organizzata nel minimo dettaglio dagli sportivi dello storico Viola Club “Scoglio-Nati Viola”. In campo una rappresentativa delclub che si è battuta contro una squadra infarcita di vecchie glorie della Fiorentina, rinforzate (ad essere buoni) da alcuni componenti della giunta di Portoferraio, compreso il sindaco Mario Ferrari. L’ingresso allo stadio era ad offerta libera, con gli incassi che sono stati devoluti a favore del centro disabili di Casa del Duca di Portoferraio. Gli ospiti del centro sono entrati in campo prima del fischio di inizio e hanno assistito a tutta la partita facendo il tifo come dei veri ultrà.
Non sono mancati, tra i tifosi viola, dei momenti di commozione quando, per il calcio di inizio, è entrato in campo il campione del mondo Giancarlo Antognoni, accompagnato dal vice presidente della Fiorentina Gino Salica, dall’ex giocatore Alberto Di Chiara e dal giornalista di fede viola Mario Tenerani. Più tardi i fan non si sono fatti sfuggire le foto con l’idolo di oggi, quel Giovanni “Cholito” Simeone che spera di ripercorrere le orme del connazionale Batistuta.
x faziosità
Messaggio 87066 del 09.10.2017, 09:26
Ti rispondo punto per punto, premetto che visto che dici "noi giovani" abbiamo (penso) pochi anni di differenza, quindi voglio farti vedere come due giovani possono pensarla diversamente.
1)ci saranno sicuramente dei motivi per cui la gente rischia la vita, ma vedila in questo modo. Parto, rischio la vita per andare in europa. Però, bilancio due rischi, restare ed andare, e vedo che rischio meno la vita a fare un viaggio di quasi un anno che non a restare. Cosa mi fa lasciare madri, sorelle, mogli e figli? Per loro non è pericoloso restare? Guarda qualche volta le interviste alla tv, tanti migranti parlano inglese. Chi scappa dalla guerra, se c'è la guerra, a scuola non ci va e l'inglese non lo impara. Prova a parlare con chi sta nei campi profughi in Yemen, vedi se ti risponde in inglese.
2)se viene approvato lo ius soli, la donna che attraversa il mare incinta e partorisce qui, partorirà un bambino italiano, chiederà il ricongiungimento e si porterà tutta la famiglia (vedrai, che il viaggio diventerà meno faticoso per le donne)
3) ma cosa ghettizzi?sono una minoranza, che ha quasi gli stessi nostri diritti, e in più credi davvero che farebbero attentati qui? Siamo il simbolo della cristianità nel mondo e negli ultimi anni niente, nemmeno l'avvisaglia di un attentato. Siamo il loro ponte. Le priorità sono altre, far andare i pensione prima le persone per creare posti di lavoro, rendere più efficiente la sanità, riformare il nostro sistema penale e civile, migliorare le università, investire nei giovani come noi.
4) i 35 euro sono spesi in cooperative, che di per sè e per il loro scopo sociale non dovrebbero avere fini di lucro. In più ci sono state varie indagini sull'infiltrazione mafiosa...chiediti a chi vanno davvero questi soldi.
5)questa è una semplice frase fatta che non ha bisogno di commenti
6)ecco, qui proprio te la potevi risparmiare. Se sei appena uscito da scuola riprendi un libro di storia in mano. Non è tutto nero o bianco, sono pochissimi gli avvenimenti della storia che puoi dire "sono sbagliati, fatti per le ragioni sbagliate", come per esempio l'olocausto. Sono quelli che ti devono far difendere le tue idee. Non puoi dire (autodefinendoti "comunista") siamo bravi perchè abbiamo ucciso un dittatore. Bene. Bravo. Peccato che per il comunismo siano morte migliaia di persone in Siberia. Uccidere un dittatore che ha mandato al macello tanti soldati, non legittima un filone di pensiero opposto a fare le stesse cose.
7) non ho capito che vai a cercare all'estero, ma se pensi che questo posto non sia per te fai bene. Ma andare via e non cercare di migliorare il posto dove stai, ti da un po' meno diritto secondo me, di giudicare chi resta.

Con questo ti saluto, ti volevo solo far vedere come due persone, della stessa generazione, possano pensarla diversamente. Non è una "guerra generazionale", ma una guerra di priorità, di attenzione.
Per me adesso, per esempio, sarebbe più importante approvare una legge sul testamento biologico che non sul dare la cittadinanza.
Poi, e qui concludo, lo ius soli, non è di certo l'unico modo per prendere la cittadinanza, non li stai privando della possibilità di essere cittadini italiani.
ELBANO
Messaggio 87065 del 09.10.2017, 08:34
Provenienza: ELBA
DISSALATORE
ho sempre pensato che il dissalatore sia solo un enorme spreco di soldi pubblici , non adatto a risolvere il problema dell' Elba.
Ha ragione Meneghin , è possibile immagazzinare l'enorme quantità d'acqua di eccellente qualità che durante l'inverno viene continuamente versata dalle nostre sorgenti , dai nostri ruscelli e dalle piogge .
L' emergenza idrica dell' Elba ha un picco molto breve nella fase estiva . La vera necessità dell' Elba sono i collegamenti aerei.
Siamo una località turistica e siamo un isola , come possiamo pretendere di rendere l Elba accessibile a livello internazionale senza collegamenti aerei . Per dare un forte impulso basterebbe riuscire a portare all' Elba un 10% in più di turismo internazionale di buona qualità.
Faziositá a palate
Messaggio 87064 del 08.10.2017, 23:12
Per il post con tanto di barcone aggiunto:
1) ma secondo te la gente rischia la vita perché a casa non ha meglio da fare?
2) che cosa c'entrano i migranti attuali con lo ius soli? Non ti sei nemmeno degnato di informarti.
3) sì, è una priorità. Ghettizzare una minoranza è fascista e sì serve, perché io voglio andare agli eventi senza che persone ghettizzate e che si sentono escluse trovino sfogo in qualche attentato o estremismo vario
4) i 35 euro vengono spesi in strutture italiane, quindi è una politica espansiva, inoltre in Italia si riconoscono i diritti fondamentali dell'uomo, perché non siamo fascisti.
5) non vi sento mai denunciare chi lavora in nero, ma solo chi lavora ed è nero.
6) non siamo molli e non siamo nemmeno buonisti. Vi ricordo che il vostro leader ve l'abbiamo appeso a testa in giù.
7) fare flame sull'argomento perché almeno il blog fa visualizzazioni è tristissimo e di bassa qualità. Poi non chiedetevi perché noi giovani andiamo a cercarla all'estero

A.P.F
festa dell'uvetta
Messaggio 87063 del 08.10.2017, 18:11
Provenienza: CAPOLIVERI
ho fatto un giro alla festa dell'uva e devo ammettere che mai come quest'anno ho fatto caso alla poca gente che vi ha partecipato. rioni decimati rispetto agli anni scorsi, scarni, privi di cose interessanti o già viste, pochezza, banalità. non so poverini quelli della giuria in che modo decideranno di eleggere la contrada vincitrice ma potrebbero tirare anche a caso visto e considerato che tutti e 4 sono risultati molto simili ovvero fiacchi. l'unico che forse ha qualche cosellina in più forse è il baluardo di cui è stata meritevole l'entrata! la fortezza è cent'anni che allestisce le solite cose, il fosso carino ma niente di che, la torre invece stucchevole e il troppo stroppia. poca anche la gente che è venuta ad assistere alla sagra, tant'è che nei rioni potevi accedere a corsa!!! non so ma mai come quest'anno, dopo dieci minuti ero già in piena noia!
GRUPPO CAMPESI E T. TESEI
Messaggio 87062 del 08.10.2017, 14:58
VISITA A BOCCA DI SERCHIO



Il 28 settembre 2017 abbiamo avuto la possibilità, grazie ad alcuni amici di Migliarino Pisano (Umberto Micheletti e Giancarlo Pardini), appassionati di storia locale e collaboratori de La Voce del Serchio, di recarci in visita in una località ancora bella e selvaggia che ha conservato il fascino misterioso degli avvenimenti degli anni Trenta: Bocca di Serchio.
Un luogo di immenso valore storico che ha visto il nostro illustre concittadino campese, Teseo Tesei, come assoluto protagonista del cosiddetto “spirito del Serchio” di quegli anni.
Anni in cui un gruppo di Uomini, in completo isolamento e del tutto protetti dalla natura selvaggia, si preparava con estrema dedizione al secondo conflitto mondiale, ponendo le basi per quella che sarà meglio conosciuta alla Storia come X Flottiglia MAS..
Accompagnati da Umberto e Giancarlo nella tenuta Salviati, abbiamo visitato la casa del guardiacaccia (immortalata in molte foto dell’epoca) - dove questi Uomini trascorrevano la loro quotidianità - attualmente ridotta, con nostro rammarico, ad un edificio in completo stato di abbandono; unica testimonianza in memoria dei tempi passati è l’esistenza di una targa commemorativa.
Abbiamo, poi, proseguito lungo l’argine del fiume Serchio e ripercorso il tratto che quegli stessi Uomini affrontavano durante i loro allenamenti notturni con i “maiali” fino ad arrivare alla foce del fiume, dove, ancor oggi, è presente il casotto utilizzato per la ricarica delle batterie dei SLC.
E’ stata una giornata bellissima, macchiata da un profondo rammarico per lo stato di fatiscenza in cui versano tali edifici che, se restaurati e magari valorizzati come “museo a cielo aperto” ricorderebbero degnamente coloro che, con sprezzo del pericolo ed in condizioni estreme, hanno sacrificato la propria vita per la Patria.
È un ricordo, questo, che non può andare perduto perché tali avvenimenti devono perseverare nel patrimonio della memoria comune. Come cittadini e come appassionati di storia del ‘900 tale impegno si tradurrà nel divulgare il più possibile questa testimonianza, anche organizzando regolari visite, proprio sull’esempio delle iniziative di Umberto e Giancarlo.
Crediamo altresì che il nostro sforzo sia davvero incisivo se accompagnato da un reale sostegno culturale e di recupero territoriale da parte delle Istituzioni; ciascun attore, nelle prerogative e negli ambiti che gli sono propri, può e deve rendere onore ad un passato di sacrificio e dedizione alla causa della Nazione.

Un gruppo di Campesi

Egidio Baldacci
Pierluigi Baldacci
Gino Gassinelli
Guido Retali
Sergio Spinetti
Vasco Spinetti
PROVERBI ITALIANI..
Messaggio 87061 del 08.10.2017, 11:03
Provenienza: CAPOLIVERI (PAOLINO L'ARROTINO)
Una volta, non moto tempo fa, quanti avranno sentito dire:
non vorrei morire democristiano, (senza offesa per chi è stato democristiano).
Nelle prossime settimane (forse) in riferimento al MATTARELLUM 2*, in molti a sinistra potrebbero coniare una nuova frase:
non avrei mai pensato di morire forza (to) italia, anche qui senza offesa per tutti gli elettori di Forza Italia.

*Al momento della votazione al senato con voto segreto, vedremo ancora all'opera i famosi franchi tiratori, dopodiché tutti a casa?

Paolino l'arrotino-
x m.s
Messaggio 87060 del 08.10.2017, 10:24
il suo ragionamento è logico e non fa una piega , sono le menti dei nostri politici che sono ottenebrate e orientate verso gli altri, noi cittadini italiani siamo buoni solo per il voto e per i vitalizi che elargiamo .
pensionati e migranti
Messaggio 87059 del 08.10.2017, 10:16
Provenienza: le ingiustizie palesi
I migranti arrivano in italia da qualunque parte anche da paesi dove non esistono guerre o altri misfatti , vengono da noi perchè noi siamo un paese molliccio , un paese strano che dimostra di amare più gli altri che il suo popolo.
I migranti arrivano con lo sguardi implorante e disperato e dopo pochi giorni te li ritrovi vestiti all'ultima moda , seduti sulle panchine a telefonare con cellulari da centinaia di euro , telefonano sempre e non si capisce se pagano la telefonata e come hanno fatto ad avere la scheda con generalità fasulle , dopo pochi giorni hanno lo sguardo truce o sorridente e hanno un mucchio di pretese , i pasti della caritas sono presentati troppo presto la sera oppure non possono mangiasre in camera come vorrebbero....già si credono in albergo a spese nostre. Questi migranti ci costano 35 euro al giorno oltre le altre spese come welfare ( ai pronto soccorso ci sono sempre loro.....) che fanno 1035 euro al mese e ora mi chiedo ma i milioni di pensionati che prendono 500- 600 euro al mese non si sentono presi per il c@@o ? quelli he spingono per lo ius soli le sanno queste cose ?? Le ingiuste sono anche altre vedi le case popolari date agli stranieri od ai rom perchè hanno redditi bassi ( lavorano o rubano tutto in nero ) e hanno in modo assurdo un sacco di figli mentre un psadre di famiglia deve pagsare l'affitto. Il governo buonista schiavo da millenni di una chiesa imperialista ha ottenebrato i cervelli anche di persone politiche sembravano illuminate , persone che vivono sulle nuvole, che non vedono la criminalità diffusa perchè loro girano con la scorta armata e l'auto blindata mentre fanno la spesa all'ikea . queste ingiustizie palesi si trovano anche nei confronti di altri pensionati a cui hanno depredato in pochi anni più di 20 miliardi con monti, fornero ,poletti con la regia di renzi d'accordo ( il giorno 24 ottobre ci sarà la sentenxza in merito della consulta ) e per finire invece di pensare alle ca@@ate il governo dovrebbe dedicarsi all'evasione che ha vraggiunto la vsomma astronomica di 111 miliardi
PARCHEGGI DISABILI E BARRIERE ARCHITETTONICHE-
Messaggio 87058 del 08.10.2017, 10:06
Provenienza: CAPOLIVERI
La Regione Toscana, attraverso il CRID (Centro Regione di Informazione e Documentazione per l'Accessibilità) e in collaborazione con Anci Toscana, ha dato il via al progetto "Percorsi formativi per comunità accessibili", per mettere a disposizione degli operatori del sistema toscano conoscenze e tecniche per la diffusione di una cultura delle disabilità su tutto il territorio regionale. Il progetto mira a promuovere e sostenere l'inclusione delle persone con disabilità, l'accessibilità per tutti, la partecipazione attiva nello sviluppo sociale, nonché a diffondere una nuova cultura della disabilità, fondata sul riconoscimento delle pari dignità e delle pari opportunità per tutti.
Quella dell'accessibilità, per i disabili, ma anche per l'intera comunità, è una cultura che ancora fatica a farsi strada dice l'assessore al diritto alla salute e al sociale Stefania Saccardi, e le barriere, prima ancora che materiali, sono mentali.
A Capoliveri, non esistono parcheggi riservati ai disabili nel centro storico, e neanche per recarsi agli studi dei medici condotti. L'Assessore regionale preposto, dovrebbe già esserne al corrente..
m.s.
Messaggio 87057 del 08.10.2017, 09:21
Provenienza: pf
A proposito di ius soli, accantonando per un momento i presunti benefici di cui godrebbero gli interessati, mi piacerebbe che un italiano qualsiasi mi dicesse che interesse specifico assolve questa legge nei suoi confronti, ad oggi nessuno me ne ha indicata alcuna! Dal momento che lo ius soli quindi non assolve alcun interesse e/o necessità degli italiani, c'è da inorridire rispetto al fatto che il parlamento italiano anteponga gli interessi di terzi a quelli degli italiani quando vi sarebbe un gran bisogno di concentrare l'attenzione su temi molto più urgenti e necessari.
andrea
Messaggio 87056 del 08.10.2017, 05:59
Provenienza: Marciana Marina
"Multato a Poggio in ottobre, "burocrati fanno solo danni"

di Michele Mazzarri

La multa elevata a Poggio
Scrivo questa nota in nome e per conto di tutti coloro che amano l’Elba e ne conoscono le reali potenzialità. Alcuni giorni orsono mi sono recato a Poggio per motivi di lavoro ed anche di relax; per una combinazione sono stato gratificato nell’essere trasportato dalla mia Compagna di vita, stante la possibilità di soggiornare nel Borgo all’interno di un appartamento di sua proprietà. Terminate le attività professionali, vista l’ora serale, abbiamo parcheggiato l’auto negli stalli semivuoti che circondano il paese (pochi e in parte a strisce blu). La mattina seguente (1 ottobre) e cioè di domenica, dopo aver salutato gli amici del bar la Dolce Vita abbiamo notato un avviso di accertamento per la violazione al codice della strada, lasciato da un operatore alle 10,16! Stupito ed indignato ho notato che sui 15 posti a pagamento presenti nei pressi della nostra sosta erano parcate n° 6 auto con almeno 9 posti liberi. Che dire? Innanzi tutto andare ad ottobre a Poggio, dove resistono aperte 3 attività (stoici eroi del nostro tempo) dovrebbe essere incentivato e aiutato, ad esempio eliminando dal 10/12 settembre l’inutile limitazione, anziché colpire contemporaneamente il potenziale cliente e il paziente esercente; secondariamente che negli uffici burocratici impolveriti dalla vecchiaia e dalla staticità, spesso si celano inetti amministratori o peggio, se possibile, dirigenti e responsabili di procedimento proiettati solo verso il 27 del mese: entrambi non hanno assolutamente una vision turistica e molto spesso non comprendono taluni danni d’immagine che il proprio fare (o non fare) arreca a tutta una Comunità. Voglio quindi pensare a Mauro o a Claudio od anche a Simonetta che, con inventiva, investimenti, ricercatezza e tanto ancora tentano ogni giorno di far raggiungere Poggio dagli ultimi turisti di ottobre; a questi imprenditori la risposta del comune di Marciana è una pedissequa mitragliata di verbali in una tranquilla domenica mattina di ottobre. Dimenticavo, per quanto riguarda il verbale è stato da parte mia pagato immediatamente.

Michele MAZZARRI"
MI SCUSI SIGNOR MAZZARRI MA IO CREDO CHE LE REGOLE VALGONO AD AGOSTO E A OTTOBRE PER ME E ANCHE PER LEI.
"Zio Mauro"
Messaggio 87055 del 07.10.2017, 21:45
Provenienza: Portoferraio
CITTADINANZA E IUS SOLI........considerazioni e domande



Domanda n. 1:
Sarebbe curioso sapere: quanti cittadini Comunitari e non, residenti in Italia da più di 4 o 10 anni, pur essendo ormai dimoranti abitualmente nei Comuni italiani non hanno ancora chiesto la cittadinanza italiana consapevoli del fatto che la stessa gli avrebbe recato tanti vantaggi ? (penso che il dato probabilmente sorprenderebbe molti).
Domanda n. 2:
Quali sono gli altri vantaggi oltre a quelli già presenti di poter lavorare in Italia, studiare in Italia, avere un medico in Italia, avere l'assistenza sanitaria, avere una carta d'Identità Italiana, avere diritto ad una casa in Italia, ecc......?
Considerazione n. 1:
Manca solo quello che è comune a tutti i cittadini italiani ed
è quello che a 18 anni si può votare alle elezioni (i cittadini comunitari maggiorenni già appena iscritti possono votare su richiesta per le Amministrative e per le Europee chiedendo l'iscrizione nelle Liste Aggiunte.....ma quanti fanno questa domanda?), mentre tutti quelli che sono nati in Italia al compimento dei 18 anni possono, entro il compimento del diciannovesimo anno ottenere subito la cittadinanza con una mera attestazione del Sindaco e votare quindi subito.
Considerazione n. 2:
Il genitore che fa domanda per ottenere la cittadinanza italiana e la riceve, fa contemporaneamente acquisire ai propri figli minori la cittadinanza italiana.
Domanda n. 3: con l'acquisizione della cittadinanza ius soli, il genitore del minore che acquisisce la cittadinanza automaticamente diventa ciittadino anche lui senza bisogno di fare la domanda come è previsto nella considerazione 2 ?
Considerazione n. 3:
ritengo importante e fondamentale che per acquisire la cittadinanza del Paese si debbano conoscere le norme fondamentali dello stesso affinchè ci possa essere una reale e desiderata integrazione.
Considerazione n. 4:.................si potrebbe continuare ancora ma non desidero tediare nessuno, ma evidenzio solo quello che tutti con un minimo di perspicacia hanno ben compreso

DISSALATORE
Messaggio 87054 del 07.10.2017, 20:16
...DISSALATORE ALL'ELBA ...non solo NON risolverà il problema idrico all'Elba ....ma in compenso sarà certamente il "BANCOMAT dei partiti"..
BASTA RIBELLIAMOCI
Che pena
Messaggio 87053 del 07.10.2017, 18:48
Che pena vedere che sul tema fusione delle due Rio si dibattano un ex sindaco donna del coccolo in giu e un ex assessore del coccolo in su . Entrambi a corto di idee e isolati da un contesto assolutamete avulso al voto. A Rio Marina come al solito si beve e si mangia in sagre e ammennicoli locali e idem a Rio Elba. Inutile. Nemmeno la colla vi terrà attaccati. Siete due paesi finiti .
ius italianis
Messaggio 87052 del 07.10.2017, 18:33
Caro cappuccetto rosso,
conosco tanti giovani italiani , nati in italia da genitori italiani, che sono disoccupati e non trovano lavoro; ne conosco altri , sempre giovani italiani che vorrebbero studiare ma le tasse scolastiche i libri di testo sono troppo cari e devono ripegare a fare i disoccupati anche loro; conosco tanti uomini da 35 anni in su che licenziati non sanno come vivere e mantenere la famiglia , la casa popolare la danno agli immigrati od ai rom che hanno reddito zeto ed a loro niente ; conosco tanti italiani anziani che non hanno i soldi per curarsi ,per andare dal dentista o magari anche per mangiare come si deve ...potrei continuare sino a domani e le confesso che a me dei suoi amici stranieri che parlano toscano non me ne frega un accidente di niente , magari nati in italia da genitori clandestini .....negli usa questo non potrebbe succedere anche perchè il passaporto è obbligatorio e lo danno dopo una setie di controlli e quelli che hanno il visto turistico devono avere i soldi in contanti per potersi mantenere ..come vede gli usa che sono esempio di democrazia non regalano niente a nessuno , noi italiani invece facciamo sempre i grandi col c@@o degli altri
Cappuccetto rosso
Messaggio 87051 del 07.10.2017, 17:51
Provenienza: Elba
Ius soli , sono favorevole alla legge senza se e senza ma .
Conosco ragazzi che parlano con l'accento toscano perché nati qui e non possono avere il diritto d vivere una vita serena. I pericoli cercateli altrove , no in una giusta cittadinanza.
Grazie, signor Meneghin!
Messaggio 87050 del 07.10.2017, 17:27
Provenienza: dissalatore, sempre meno convincente...
Mentre si polemizza sul dissalatore che sembra apparire sempre più come una bufala, penso sia giusto ringraziare il signor Meneghin per tutto quello che dice e che fa.
Grazie davvero, grazie tante! Gli elbani e chi vive all' Elba, in generale, non possono che esprimerle gratitudine!
Ius soli, il popolo si sta esprimendo
Messaggio 87049 del 07.10.2017, 17:22
Provenienza: Ezechiele lupo
Spero che Paolino arrotino prenda atto che tanta gente, di ius soli, proprio non vuole sentire parlare. Gli posso assicurare che conosco tante persone che non scrivono sui blog ma sono comunque indignate del fatto che molti esponenti del Governo continuino a menare questa storia. Sono sicuro che anche tanta gente che conosce Paolino è arrabbiatissima con chi confonde i problemi dell' Italia con questa stupidaggine e presa in giro della collettività .
Dello ius soli , sento solo parlare quando tra amici si fa polemica politica ma persone che avvertono questo problema come il problema dell' Italia non ne conosco nemmeno una ( ripeto: NEMMENO UNA).
Sento invece tanti che si lamentano dell' insicurezza dilagante, di furti, rapine, violenze, che colpiscono tutti( sia di destra che di sinistra che di centro che apolitici etc ). Minniti sta dimostrando di essere un vero statista ma purtroppo l' insicurezza aumenta, a Del Rio poco importa tanto lui e i suoi nove figli sono superprotetti. Il disinteresse di chi ci governa, in merito, è totale , il menefreghismo è abissale.
Raccolta ingombranti a Campo
Messaggio 87048 del 07.10.2017, 16:13
Provenienza: Per un campese
Sì, infatti questa è una bella notizia, ma non mi sembra proprio il caso di fare i complimenti all'Amministrazione. Il servizio infatti esisteva già da anni, ma quest'estate è stato sospeso per non si sa quale motivo. Tutto d'un tratto non c'era più, e inizialmente in Comune veniva detto che sarebbe ripreso dal 10 settembre. E se qualcuno ci aveva fatto affidamento, si doveva arrangiare da solo!
Ora va bene che sono giovani e che devono avere il tempo di ambientarsi, ma che gli si faccia i complimenti perché hanno rimesso un servizio che già c'era, oltretutto in ritardo rispetto a quanto da loro stessi annunciato, questo mi sembra davvero troppo!
Marcello Camici
Messaggio 87047 del 07.10.2017, 12:43
FINE DEL GRANDUCATO DI TOSCANA ASBURGO LORENA L’ALBA DELL’UNITA’ D’ITALIA ALL’ELBA (1859-1860) DESTINO DEI VOLONTARI REDUCI DALLE BATTAGLIE DELLA SECONDA GUERRA PER LA INDIPENDENZA D ‘ITALIA



Con l’armistizio di Villafranca termina la seconda guerra per l’indipendenza d’Italia lasciando molte questioni aperte tra cui il destino dei governi provvisori nati nell’Italia centrale come quelli di Toscana,Modena,Parma. Tra questi governi nasce una Lega degli Stati italiani con lo scòpo di A) difendere gli ideali della causa italiana (indipendenza e unità d’Italia ),in cui molto operò la Societa Nazionale italiana e la Biblioteca Civile dell’Italiano ,B) impedire la restaurazione dei vecchi governi. I volontari che hanno combattuto nell’esercito franco-sardo contro gli austro-ungarici ritornano nei loro stati di origine. Il governo toscano è ora impegnato alla accoglienza del ritorno di questi reduci dalla Lombardia e dà le direttive alle autorità pubbliche. Molti di questi reduci infatti non si erano ancora decisi ad arruolarsi nell’esercito regolare toscano,molti vagavano oziosi per le città e per le campagne e Ricasoli li invita ad arruolarsi o a deporre le divise militari sotto cui hanno combattuto. C’erano insomma problemi nell’esercito toscano legati anche al fatto che il ministro della guerra si era dimesso e non era ancora stato sostituito. Tali direttive per i volontari reduci arrivano anche all’Elba, al governatore,massima autorità civile e militare dell’isola. “Governo Civile e Militare Livorno Al Sig. Cav. Colonnello Governatore dell’Elba Portoferraio Ill.mo Signore E’ desiderio del Governo della Toscana che i volontari Reduci dalla Lombardia sieno caldamente invitati a riprendere le armi onde accrescere la forza del nostro Esercito,nel quale conserveranno i gradi che avevano in quello Piemontese. La causa della Indipendenza Italiana che ha trionfato in Lombardia(1) pende ancora incerta nell’Italia Centrale, quindi chiunque si risolva a raggiungere oggi l’esercito toscano che difende sul Po la Lega degli Stati Italiani ed avvalora con le armi i voti espressi dai Rappresentanti del Paese non fa veramente che proseguire la Guerra per la quale si mosse. Alla testa del nostro esercito trovasi il prode General Garibaldi il quale è a tutti garanzia della buona condotta militare e dei fini cui l’esercito stesso à destinato. Ove per latro i volontari reduci dal campo non si decidano a farvi ritorno vuole il Governo che spogliato l’uniforme e qualunque altro distintivo militare si tenghino tranquilli alle case loro ,e riprendano le abbandonate occupazioni. VS Ill.ma si compiacerà fare e procurare che sieno fatte ai militi volontari di codesta Isola gli eccitamenti,avvertenze ed ingiunzioni nel senso preindicato e porgermi a suo tempo categorico riscontro. Di che in attenzione godo ripeterle i sensi della mia più alta stima Lì 3 settembre 1859 Il Governatore Annibaldi Biscossi” (Affari generali del governo dell’isola d’Elba 1859-1860.Doc 15-100. Circolari da 1 a 42.Circolare n 36.Archivio storico comune Portoferraio) 1) La causa dell’indipendenza italiana ha trionfato in Lombardia perché con l’armistizio di Villafranca la Lombardia passa dal dominio austriaco a quello del Piemonte di re Vittorio Emanuele II. Fu un trionfo solo parziale poiché l’alleanza tra Piemonte e Francia che aveva sostenuto la seconda guerra per la indipendenza d’Italia prevedeva la cessione anche del Veneto. Tutto ciò provocò l’ira di Cavour che si dimise da presidente del consiglio del regno sardo-piemontese.


Marcello Camici mcamici@tiscali.it
marcello meneghin Scrivi a marcello meneghin
Messaggio 87046 del 07.10.2017, 10:42
Provenienza: Mestre
DISSALATORE – L'INARRESTABILE ITER CHE PORTA ALLA SUA COSTRUZIONE NELLA PIANURA DI MOLA

La procedura dei documenti, delle autorizzazioni, dei permessi, degli espropri, dei finanziamenti e quanto altro necessario perché abbiano inizio i lavori è a buon punto e quindi c’è da aspettarsi di vedere mezzi ed operai intenti alla effettiva realizzazione di quel colossale manufatto con tutte le altrettanto colossali apparecchiature di desalinizzazione dell’acqua del mare.
Si leggono pareri discordi, sono sorti addirittura dei comitati che tentano di opporsi a tali lavori ma è chiaro che la macchina è ormai partita e nessuno la può fermare.
Anche davanti alla ineluttabilità dell’avvenimento penso si possa continuare a specificarne in anteprima delle situazioni che a normali cittadini come il sottoscritte appaiono come minimo incomprensibili.
A chi scrive ad esempio fanno cattiva impressione alcuni dati dell’elaborato cosi intitolato:
ASA - AUTONOMIA IDRICA LOTTO 1 – IMPIANTO DI DESALINIZZAZIOMNE IN LOC. MOLA DA 80 L/SEC E OPERE NECESSARIE A TERRA E MARE
Uno degli elementi notevoli è relativo ad una critica spesso sollevata negli articoli che si leggono su giornali e blog locali e che riguarda la asserita necessità che la decisione definitiva  di costruire il desalinizzatore fosse il risultato di una selezione tra diversificate soluzioni esperita in fase di progetto e citata negli elaborati progettuali esecutivi.
A tale riguardo nella relazione del progetto prima indicato si esordisce al punto 3 con il titolo
“3. ANALISI DELLE SOLUZIONI ALTERNATIVE” che risulterebbe atto proprio a dirimere la questione. Scartata a priori la possibilità che una persona di poco conto come il sottoscritto potesse trovare un solo accenno al proprio progetto di massima di un serbatoio sotterraneo in grado di accumulare e conservare le acque di pioggia, progetto che ad esempio è stato citato dal sindaco di Portoferraio arch. Mario Ferrari nel suo libro “ un acquedotto in mezzo al mare”, scartata dunque tale possibilità, io faccio molta fatica ad accettare che il progetto ASA citato non accenni affatto tra le soluzione da valutare la possibilità di utilizzare appunto le acque di pioggia che cadono all’Elba essendo, a mio avviso, questa la soluzione da esaminare attentamente e per prima. Invece le alternative che vi appaiono nella realtà sono le seguenti che io elenco qui di seguito semplicemente con il metodo copia ed incolla estraendole dall’elaborato progettuale ASA di cui sopra.
Ecco le righe testuali
3. ANALISI DELLE SOLUZIONI ALTERNATIVE Al fine del raggiungimento degli obbiettivi di progetto in esame, in fase preliminare sono state approfondite diverse alternative progettuali. La scelta dell’opzione sviluppata è stata guidata da esigenze specifiche e condivisa in primo luogo con l’amministrazione comunale coinvolta.
…………….
Tra le soluzioni alternative si è studiata anche l’opzione “zero” ovvero la mancata realizzazione degli interventi di progetto
L’opzione “zero” risulta pertanto un’alternativa da scartare senza alcun dubbio.
……………………………….
 La prima soluzione alternativa successivamente analizzata è stata quella di realizzare una nuova condotta sottomarina in sostituzione dell’esistente
……………………………………...
Altre alternative progettuali analizzate sono state relative all’ubicazione dell’impianto. Gli obiettivi guida di cui si è tenuto conto per la localizzazione dell’opera sono due:
1. Il luogo di realizzazione deve garantire i minimi impatti complessivi, mediando fra gli aspetti paesaggistici, ambientali, di convivenza e sostenibilità da parte della popolazione interessata, di semplice gestione dell’impianto e della relativa logistica. 
2. La posizione deve essere tale da massimizzare l’efficacia allocativa della risorsa prodotta della quale beneficiano oltre al Comune di Capoliveri, tutti gli altri Comuni elbani. A tal fine sono state valutate alcune ubicazioni alternative. Per prima l’ipotesi iniziale della Comunità Montana (2004) che prevedeva la realizzazione a Marciana Marina di un impianto da 40 l/s. …………………………..
 
L’ulteriore ipotesi di ubicazione alternativa a Portoferraio, interessante dal punto di vista dell’efficacia allocativa della risorsa, non ha trovato al momento localizzazioni interessanti fuori dai vincoli dalla linea di costa, se non al prezzo di collegamenti piuttosto importanti .
 Si deve rilevare che  appare come alternativa di progettazione il semplice spostamento nell’ubicazione del desalinizzatore mentre mancano quelle fondamentali come la già citata utilizzazione delle acque di pioggia, soluzione che avrebbe dovuto essere esaminata per prima eventualmente scartandola con motivate giustificazioni, oppure quella, già ventilata anni or sono, di collegare l’Elba ad altri acquiferi della terraferma toscana ma diversi da quello che riguarda la Val di Cornia .
Un’altra soluzione che, ad avviso del sottoscritto avrebbe sicuramente  meritato, per la validità dello studio, di essere inserita nll’elenco è quella descritta nel lavoro “ Uso degli acquiferi locali per la regolazione delle risorse idriche dell’Isola d’Elba” redatto dal prof Pier Gino Megale dell’Universotà di Pisa. Essa prevedeva di costruire un serbatoio sotterraneo tramite diaframmi di impermeabilizzazione che circondano la piana di Marina di Campo la quale prevedeva di costituire un deposito di oltre 2.000.000 mc
Un altro appunto che mi sento di sottolineare è la mancata giustificazione della portata totale assegnata al desalinizzatore e soprattutto la mancata spiegazione delle modalità di colmare le grandi differenziazioni che esistono tra portata costante che è caratteristica peculiare del desalinizzatore ed il fabbisogno idropotabile elbano che è invece caratterizzato da rilevanti escursioni. Niente di tutto questo. La portata viene fissata in 80 l/sec che in futuro verrà aumentata fino a 160 l/sec senza spiegarne analiticamente le motivazioni, Soprattutto non viene spiegato se, per vincere le citate escursioni, sia previsto di affiancare al desalinizzatore un serbatoio di compensazione né viene precisato in dettaglio come verranno assunte, tenendo conto della richiesta dell'utenza assai variabile sia nel giorno di massimo consumo ed anche negli altri giorni,.  gli 80 l/sec in prima fase e 160 l/sec in seconda che sono una portata  costante 
A mio avviso la assenza degli elementi indicati costituisce una mancanza che graverà sui risultati reali quella grande struttura che tuttavia tra poco tempo verrà costruita.
Si tratta di miei pareri personali qui riportati nella speranza che vengano opportunamente giustificati con motivate spiegazioni contribuendo a tranquillizzare assieme al sottoscritto i cittadini elbani che nutrono gli stessi miei dubbi.
X iva, ius soli, tasse ecc.
Messaggio 87045 del 07.10.2017, 10:03
Provenienza: riserva dei pellirosse
X Iva, altre tasse, x ius soli ( e mal accompagnati) , tari, tasi, imu, fossi,
e cercate di non ammalarvi, non fate visite di controllo o analisi del sangue perché vi succhiano quel poco di sangue che vi resta!
Ma gli italiani sono sproprio dei pecoroni! e noi indigeni dell’Isola d’Elba siamo i veri ” pellirosse” ma non i fieri pellirosse, noi siamo quelli peggiori, quelli che i politici tengono mbriachi con del pessimo wisky!


Veramente non capite che l’inceneritore, il dissalatore e tutte le altre mega opere vengono realizzate perché sono queste che finanziano i partiti e di conseguenza i politici e tutti quelli che vivono alle spalle di noi coglioni che permettiamo con le nostre supertasse questi businnes, queste mega-opere se non servissero a foraggiare questi signori, verrebbero a costare la metà e altre che non servono a niente, non verrebbero mai realizzate, visto come vanno a finire, ma potrebbero riversare quei soldi in opere veramente necessarie: sanità, trasporti,scuola, etc. etc…. e riduzione delle tasse.
Tranquilli, il dissalatore sarà realizzato in un modo o in un altro, al partito servono quei soldi e il dissalatore si farà con la complicità degli 8 sindaci che noi poveri pellirosse mbriachi abbiamo votato.
All’Elba tutti sanno che l’acqua c’è! anche tantissima!
Ma il desalinizzatore serve per il Sig. Rossi & C.
un campese
Messaggio 87044 del 07.10.2017, 09:14
Provenienza: campo
RITIRO A DOMICILIO DEI RIFIUTI INGOMBRANTI
Una buona notizia dal Comune di Marina di Campo,da Lunedì prossimo riprende il servizio di ritiro dei rifiuti ingombranti telefonando al numero366.675.41.64 dal Lunedì al Venerdi dalle ore 10.00 alle ore 12.00.Spero che con questa buona iniziativa dell'Amministrazione Comunale,si possa porre rimedio alla incivile usanza di gettare ogni cosa di ingombrante lungo strade,campi ecc.ecc.
Grazie al Comune per il ripristino dell'iniziativa,un Campese.
Signori con il portafoglio altrui ...
Messaggio 87043 del 07.10.2017, 08:33
Provenienza: Magna Grecia Magna Italia
Da 5 anni non paga contributi alla sua assistente
L’uomo Pd dei diritti ha problemi a riconoscerli
Il deputato Khalid Chaouki (intergruppo cittadinanza-immigrazione) citato in giudizio: omessi versamenti
Coordinatore dell’intergruppo cittadinanza e immigrazione.
E citato in giudizio dalla sua assistente parlamentare per omessi versamenti. E’ il caso del deputato Pd Khalid Chaouki. Il Fatto.it lo chiama e per magia “tutto risolto, pagherò”. Ma agli atti non risulta. C’è poi il caso di Scilipoti che ha pagato 1.500 euro per conciliare la causa con un portaborse al nero. E pure chi alla fine cede, ma pretende il silenzio con una clausola penale da 50mila euro
X87045
Messaggio 87042 del 06.10.2017, 19:08
https://www.youtube.com/watch?v=JCrofDIVffI

Io rimango sconcertato dall'ignoranza e dalla voglia di basarsi solo sui luoghi comuni. Adesso fate i bravi e spendete 15 minuti per inquadrare la questione, poi passiamo a ragionare sul merito.

A.P.F.
x sconcertato
Messaggio 87041 del 06.10.2017, 16:38
ach'io sono sconcertato a leggere le baggianate spacciate per diritto .Ma chi dice che è un diritto lo ius soli confezionato in questo modo , chi stabiisce le regole per avere la cittadinanza con tutti i diritti ma anche i doveri do un cittadino? . Si vada a leggere le regole che hanno gli svizzeri , psese che detesto ma che invidio perchè ha delle regole e le fa rispettsre , oltre ad avere un lavoro , occorre abitare per decenni e avere infine un reddito altiissimo garantito . Ora lo sconcerto mi viene a pensare a tutte le africane gravide che verrano a partorire in italia con tutte le pretese annesse e connesse .Ma il welfare lo pagano i lavoratori italiani e i pensionati, si quei lavoratori coglioni che pagano le tasse non certo i migranti che bighellonano tutto il giorno col cellulare in mano o gli zingari che pensano solo a rubare . Questa cretinata dello ius soli andrebbe a modificare una setrie di diritti che già esistono per avere in modo corretto la cittadinanza e mi creda ora è solo una caccia ai voti di disperati.
Sconcertato
Messaggio 87040 del 06.10.2017, 15:58
Sig. Prianti le razze dei cretini in che nido vanno? che taglio vogliamo dare a questo blog? per mera informazione, anche se lo Ius Soli passasse, con quei voti non solo non ci si vincerebbe le elezioni, ma nemmeno si supererebbe lo sbarramento.
Tra parentesi riconoscere un diritto è sempre priorità, si chiama civiltà.
IVA e altre tasse
Messaggio 87039 del 06.10.2017, 15:14
Confesso la mia ignoranza in anticipo e spero che ci sia qualcuno esperto e dotto che possa aiutarmi . Non capisco l'IVA , compro una casa , spendo un mucchio di soldi e devo pagarci in più il 22% di IVA ; stessa manfrina per un auto o altro bene . L'IVA è forse una specie di ius primae noctis medioevale ? L'evasione è 111 miliardi di euro e la ragione per me, ignorante profondo, è chiara : la gente non vuole pagare l'IVA perchè a pelle o per istinto capisce che è una truffa, inutile eppoi troppo elevata . Poi paghiamo altre gabelle strane : la tassa di possesso sull'auto. non solo l'abbiamo comprata l'auto e ci abbiamo smenato l'IVA , lo stato ci carica poi il bollo o tassa di possesso oltre ad altre gabelline più o meno giuste come la revisione periodica, l'assicurazione costosissima da pagarsi per ogni vettura mentre , mi risulta, ma sono ignorante, che in GB si paga l'assicurazione solo sulla patente a prescindere dal numero di auto possedute. Vogliamo poi parlare di altre rapine come il contribito di bonifica o tassa sui fossi , fossi di chi ma altri ovviamente ? ma chi le inventa queste truffe legalizzate , qualche genio della finanza , si paga poco ma pagano tutti per mantenere un esercito di impiegati che servono solo ad emettere le fatture a chi fossi , rii , fiumi o canali non ne possiede. In ultimo la TARI sulle seconde case abitate 30 giorni e che pagano come se facessero rifiuti per 365 giorni , altra truffa ....l'italia è allora il paese delle truffe , paese che ama i rom e i migranti ma che ruba ai cittadini non ultimi i pesionati a cui hanno rapinato più di 20 milisrdi di euro , ma le pensioni sono soldi che i lavoratori hanno versato non vitalizi o altri benefici come hanno i politici allora gli arrotini vari che vadano a fsrsi una girata all'estero senza pontificare su cose che tutti sappiamo leggere in internet
ancora per lo ius soli
Messaggio 87038 del 06.10.2017, 14:21
continuo dal post precedente puntualizzando che la classe politica, impegnata solo sui propri interessi, non sponsorizza certo lo ius soli per bontà o altruismo ma , quasi i certamente, perchè spera nei voti dei nuovi italiani comperati coi nostri soldi. Stessa manfrina per il reddito di cittadinanza o per l'obolo ai giovani : to ud des per aveere il tuo il tuo voto .A questo mondo nesuno fa niente per niente , neppure la chiesa che predica bene eppoi razzola male , vedi lo sgombero dei barboni dalla città del vaticano perchè disturbano il decoro o per la mancata accoglienza nelle strutture alberghiere della chiesa stessa spesso strutture a 5 stelle ovviamente a pagamento .Nessuno poi di questi falsi buonisti ha cercato di farci capire quanto ci costerebbe lo ius solo in soldi pubblici perchè chi diventa italiano ha molti diritti, specie quelli come i rom che ufficialmente non hanno redditi e pur essendo milionari hanno diritto alle case popolari .
Insomma la nostra stupidità arrotiniana non ha limiti e solo chi ha la pancia piena predica la dieta , l'immigrazione è e diventerà un problema gravissinmo perchè questa gente non vuole integrarsi e pensa di avere solo diritti e molti politici invece sponsorizzano ...sono i soldi e gli interessi la rovina dell'umanità , ognuno deve vivere e difendersi nelproprio paese , impariamo dalle formiche , ogni razza nel proprio nido .
LO IUS SOLI E ALTRO...
Messaggio 87037 del 06.10.2017, 12:05
Provenienza: CAPOLIVERI (PAOLINO L'ARROTINO)
Per lo IUS SOLI, non mi dilungo, ho già illustrato (come altri) i motivi per cui debba essere approvato. Per il reddito di cittadinanza, per capire come funziona, basta cercare in internet, e aggiungo solo che esiste in tutti i paesi della comunità ad eccezione della Grecia e dell'Italia, anche se l'Europa ce lo chiede fin dal lontano 1992, con la raccomandazione 441/92:
ogni lavoratore della Comunità europea ha diritto ad una protezione sociale adeguata e deve beneficiare, a prescindere dal regime e dalla dimensione dell'impresa in cui lavora, di prestazioni di sicurezza sociale ad un livello sufficiente.
Le persone escluse dal mercato del lavoro, o perché non hanno potuto accedervi o perché non hanno potuto reinserirvisi, e che sono prive di mezzi di sostentamento devono poter beneficiare di prestazioni e di risorse sufficienti adeguate alla loro situazione personale. il Parlamento europeo, nella sua risoluzione concernente la lotta contro la povertà nella Comunità europea ha auspicato l'introduzione in tutti gli Stati membri di un reddito minimo garantito, inteso quale fattore d'inserimento nella società dei cittadini più poveri; anche, il Comitato economico e sociale, nel suo parere del 12 luglio 1989 in merito alla povertà , ha anch'esso raccomandato l'introduzione di un minimo sociale, concepito ad un tempo come rete di sicurezza per i poveri e strumento del loro reinserimento sociale.
----------------------------------------------
Per quanto riguarda le violenze sulle donne, in particolare per quelle sessuali, le pene dovrebbero essere certe, senza rito abbreviato (sconto di 1/3 della pena) e applicare la pena, e per la violenza e per il sequestro di persona, per cui, per la violenza applicare il massimo della pena che equivale a 10 anni, mentre per il sequestro di persona, il massimo della pena prevede anche per questo reato 10 anni, pertanto gli anni da passare nelle patrie galere, dovrebbero essere 20 senza nessuno sconto per buona condotta o altro, e sequestro immediato di tutti i beni.

Paolino l’arrotino-
ius soli . cui prodest ?
Messaggio 87036 del 06.10.2017, 12:02
Da tempo sappiamo che i politici pensano solo ai loro interessi , ai loro privilegi , ai loro vitalizi ed ai tanti fringe benefit . Anche i più onesti e seri appena arrivano in politica si adeguano . Ora sono tutti in calore , incluso l'arrotino, per lo ius soli , legge che in italia esiste già da tempo così come esiste da altre parti in europa anche se confezionata in modo più conservativo della proposta italiana attuale confezionata dai buonidsti e dalla chiesa imperialista . Caro arrotino la dieta la possono fare solo quelli che hanno la pancia piena , regalare soldi in giro , ai giovani ed ai meno abbienti è o sarebbe cosa lodevole se il governo non rubasse ai pensionati ( deve restituire 20 miliardi di euro trsfugati dal trio Monti/Fornero/Poletti con la regia di Renzi ) , se rinnovasse i contratti scaduti da quasi 10 anni , se facesse rispettare le leggi ai migranti e rom e se combattesse l'evasione fiscale che è arrivata a 111 miliardi , se gsrantisse vfdavvero la sanità a tutti e non come ora all'Elba . Ora lo ius soli porterebbe solo delle spese aggiuntive tra welfsre e pensioni a stranieri che non hannno maturato quei diritti che sono necessari e che tanti paesi pretendono ( le svizzera è in testa a tutti ) e allora viene da chiedersi : i migranti fanno comodo alle mafie perchè sono mano d'opera a bssso costo e sono redditi certi per le coop false buoniste , i rom comandano a roma e non si toccano ma ora stò ius soli CUI PRODEST ?.
FESTA DELL'UVA 2017
Messaggio 87035 del 06.10.2017, 11:55
DIVERSAMENTE SANI
Messaggio 87034 del 06.10.2017, 09:09
Diversamente Sani ONLUS esordisce di fronte alla comunità con "Il giorno più bello ...Oggi".



Il titolo dell'evento che avrà luogo nella caserma De Laugier questo pomeriggio alle 17,30 e deve il suo nome al calendario 2018 che l'associazione Diversamente Sani ONLUS presenta con un corto nato dall'obiettivo di Paolo Calcara dal nome "Quarto piano". Il corto riassume ciò che rappresenta il reparto di oncologia dell'ospedale di Portoferraio e lo fa attraverso le testimonianze di coloro che lo vivono e lo hanno vissuto in modo diretto o indiretto, tutti uniti dal cancro. <>. Il gruppo, nato esattamente un anno fa e costituitosi associazione il 14 febbraio di questo anno, dopo aver ottenuto il riconoscimento come ONLUS, si presenta alla comunità con lo scopo di sensibilizzare nei confronti di una tematica, quella del cancro, che sta sempre più assumendo le sembianze di un vero e proprio fenomeno sociale. <>.
Un'occasione per conoscere il quarto piano dagli occhi di chi lo vive, di chi lo ha più temuto per finire con il riconoscerlo familiare ma sopratutto per capire che il cancro non è solo morte ma è anche vita e rinascita.
--
Lo ius soli, cambiamo argomento
Messaggio 87033 del 06.10.2017, 08:57
Provenienza: Ezechiele lupo
Paolino arrotino continua a ripetere che lui vede come problema centrale del nostro paese una legge sul cd ius soli. E continua a ripetere che in altri paesi europei c' è il reddito di cittadinanza. Dica meglio che tipo di reddito è, a chi si rivolge etc, perchè le cose forse non stanno come dice lui( preciso: anch' io sono favorevole ad un reddito di cittadinanza ma purchè sia fatto bene e per chi ha effettivo bisogno, senza andare dietro agli slogan).
Anche Del Rio ed altri parlano dello ius soli come del vero grande , problema che attanaglia l' Italia e che terrebbe in angoscia tutti gli italiani. Per questo vogliono fare lo sciopero della fame. Ma che si sveglino! Ma che pensino agli italiani!
Una delle trenta o quaranta eccezioni che si possono fare: una persona ha commesso più di venti stupri, anni fa. Gli hanno dato dodici anni, ne ha scontati qualcuno in meno. Cosa inaudita e vergognosa. Tornato libero, ha commesso un altro stupro. L' esiguità della pena non è uno dei gravi problemi del momento? Queste cose, Del Rio le sa? Paolino Arrotino le sa?
Caro Paolino arrotino, hai un ' opinione su questo grave fatto? Rispetto la tua opinione sullo ius soli, giustamente, ma cosa pensi in modo analitico del problema che ho posto? Gli italiani vivono nell' angoscia per tantissime cose, ti risulta?
SCOGLIO-NATI VIOLA
Messaggio 87032 del 06.10.2017, 08:02
MESSAGGERI DEL MARE
Messaggio 87031 del 06.10.2017, 05:47
PROGETTO "SMERALDO MEDITERRANEO" PER I MESSAGGERI IN SARDEGNA




Conquistata anche la Sardegna da parte dei Messaggeri del Mare, gli elbani Lionel Cardin e Pierluigi Costa, nuotatori non competitivi per cause di solidarietà e tutela ambientale. Questa volta il loro viaggio è stato da isola ad isola ed hanno raggiunto pochi giorni fa i bambini della scuola d'infanzia ''La Piccola Accademia'' di Olbia in provincia di Sassari, grazie al progetto chiamato”'Smeraldo Mediterraneo'', avviato 3 anni fa con l'evento ''Mare bambino'' creato con la scuola dell'infanzia ''Battaglini'' di Marina di Campo. La scuola di Olbia ha due sedi e quindi due gli appuntamenti compiuti dai due alfieri della solidarietà, che si sono immersi nei gruppi di piccoli da 3 a 6 anni, cui viene offerto un servizio formativo basato su principi di tolleranza, uguaglianza e di convivenza pacifica e democratica.”Entusiasmante – ha detto Pierluigi -ed emozionante raccontare il mare ai più piccoli, è come parlare loro della vita, del futuro, quindi abbiamo una grande responsabilità, perché è da questi piccoli che nascerà il mondo di domani con una speranza di pace e di armonia con la natura”. C'è stato quindi un dialogo tra i due campioni e i bambini, le loro insegnanti, dirette da Silvana Cecchetti e sono state proiettate immagini delle imprese natatorie dei due Messaggeri, accompagnati per l'occasione da Elisa Negri. Missioni che si rifanno sempre ai progetti scolastici delle docenti Elisabetta Panicucci e Fausta Carrai, che da anni portano avanti a Rosignano il progetto scolastico “Nuovi Ritmi a Scuola" e nel frattempo le due insegnanti si sono laureate in scienze dell'educazione, proprio con una tesi di laurea sui Messaggeri (vedi foto).“Seguiamo inoltre-ha fatto presente Lionel- anche il piano educativo della Consulta ambientale dei ragazzi del Ginori-Conti di Firenze, coordinati dalla docente Lina Amelio.Con tali basi incontriamo le scolaresche in varie parti d'Italia, favorendo il pensiero critico e formativo,utile a diventare uomini liberi e cittadini maturi. Noi siamo figli di un unico universo e nel nostro breve passaggio non abbiamo bisogno di dominatori e sfruttatori. Ogni giorno il mare ci insegna ad essere più equilibrati e ciò rende felici. Quindi ringraziamo Elisabetta, Fausta e Lina che promuovono questi principi educativi”. Intanto Lionel e Pierluigi invitano chiunque ad inserire, nello spazio facebook “Messageri del Mare world”, piccoli video di un minuto, come quelli lanciati da varie parti del mondo, in occasione della recente eclissi di sole totale, annunciando ai bambini un messaggio di pace e tutela ambientale. Il regista Alessandro Bernard poi creerà una compilation con gli slogan più significativi, che sarà usata in ogni futuro incontro dei Messaggeri. Infine si parla già di una futura missione per Costa e Cardin, quando a inizio 2018 nuoteranno nel mar Ligure, in favore dell'ospedale Gaslini, dove sono ricoverati tanti bambini.
FESTA DELL'UVA CAPOLIVERI
Messaggio 87030 del 05.10.2017, 18:47
Provenienza: CAPOLIVERI
Va bene la festa nel centro storico, va bene la chiusura al traffico dello stesso, ma cosa c'entra e quale è il motivo per cui venerdì 06 ottobre anno 2017 via Mellini e via XXV Luglio siano interdette alla sosta di tutti i veicoli dalle ore 15.00 fino alle ore 24.00, e siano interdette alla circolazione di tutti i veicoli dalle 18.00 alle 24.00? Chi abita in paese ha già molte limitazioni, per cui sarebbe opportuno non aggiungerne altre, se non per rarissime occasioni, come spesso accade, vedi concerti, rallye e altro, anche perché non mi risulta esserci nelle due vie, gare legate alla festa dell'uva o altro inerente alla stessa. Ormai tutti i cittadini di CAPOLIVERI hanno abbandonato il centro del paese, e grazie agli extracomunitari ha ripreso a "vivere", ma continuando su questa strada non credo che resteranno ancora per molto. Non lo so, ma non voglio pensare che non si tenga conto di questo aspetto (strade chiuse, impossibilità di parcheggiare, e interdizione al traffico) solo perché chi organizza non abita in paese, per cui, forse sarebbe opportuno che talvolta ci si immedesimi con chi subisce tutto questo.

PS- Non è mia intenzione aprire una polemica, ma solo portare a conoscenza quanto qui riportato agli organizzatori ed in particolar modo agli amministratori del comune di CAPOLIVERI

BUONA FESTA A TUTTI-
Ma a Portoferraio esistono ordinanze contro gli schiamazzi notturni?
Messaggio 87029 del 05.10.2017, 18:40
Provenienza: Bar del porto e dintorni
Il sig. Albertsotick ha centrato perfettamente il problema: il cardine del buon Turismo (con la T maiuscola) è il rispetto delle regole da parte di tutti e non l’improvvisazione ed il fai da te di qualcuno.
Il problema degli schiamazzi notturni (altro che musica) che disturbano la quiete pubblica in una zona densamente abitata come quella del porto di Portoferraio (la cosa è "grave" perché non si sta parlando di locale che si trova in una sperduta campagna di periferia dove non abita nessuno) dimostra non solo l'insensibilità e la poca educazione civica dei gestori del Bar del Porto ma anche l'assoluta inadeguatezza della nostra amministrazione portoferraiese a tutela del "diritto di dormire" dei propri cittadini.
Mi risulta che in altri comuni dell’Elba ci siano “ordinanze comunali” rigorose a tutela della quiete pubblica contro i rumori e gli schiamazzi notturni, a Portoferraio non so se esistono ma in base ai fatti denunciati, ci sono o non ci sono è la stessa cosa! C’è il nulla assoluto!
Qui non si vuole impedire ad un esercizio di svolgere la sua attività (ricordiamo che è pur sempre un “bar” e non una “discoteca”) ma che questa attività commerciale debba essere fatta nel rispetto in primis del buon senso (mettere musica a pallettoni nel cuore della notte in pieno centro abitato non lo è!) e poi delle giuste regole di convivenza civile e civica!
Cittadino qualunque
Prime case, seconde case...
Messaggio 87028 del 05.10.2017, 18:25
Provenienza: osservatore internazionale
Prime case, seconde case, tanti casi qui all' Elba , tante situazioni diverse. Forse sarebbe meglio abolire questa distinzione, perchè così ci sono tante situazioni non corrispondenti alla realtà. Uno dei tanti punti di vista parte dalla constatazione che , ad esempio a Campo, dopo l' ultima alluvione, ci sono stati danni a più non posso. Ebbene, tante persone abitanti di fatto lontane dall' Elba, proprietarie di seconde case nella realtà( che formalmente erano considerate “prime case”) hanno avuto dei rimborsi, anche elevati.

Invece, tanti proprietari di “seconde case”, abitanti a Campo da anni e residenti effettivi nel Comune di Campo, hanno avuto danni ma non hanno goduto di questo vantaggio. La differenza di trattamento, per situazioni sostanzialmente eguali, è palese.
Parere del Comune di Capoliveri
Messaggio 87027 del 05.10.2017, 18:03
Provenienza: sul dissalatore
Ho letto il parere del Comune di Capoliveri. Ne deduco che nonostante tutte le segnalazioni riguardanti l' impatto ambientale e paesaggistico, esso sia sostanzialmente favorevole. Mi chiedo a margine, ma l' Hotel Cala di Mola, il Residence Sud- Est , le abitazioni e le attività circostanti si rendono conto che se non si opporrano fermamente alla costruzione di questo inutile, costosissimo, improduttivo mostro ( Lo dimostrano tutte le precedenti istallazioni in Italia) le loro imprese riceveranno un danno inestimabile? Io sapendo che nei pressi c' è questo eco-mostro, sicuramente anche rumoroso, mi guarderei bene di alloggiare o frequentare queste strutture!
LE GRANDI SCOPERTE
Messaggio 87026 del 05.10.2017, 17:37
Provenienza: Howard Carter
FESTA DELL'UVA 2017
Messaggio 87025 del 05.10.2017, 17:11

Ordinanza N° 77 del 27/09/2017
Oggetto: “Festa dell’Uva” anno 2017
Il Comandante della Polizia Municipale di Capoliveri




Considerato che nei giorni 6-7-8 Ottobre 2017 si svolgerà la consueta manifestazione denominata “Festa dell’uva”
Sentite le esigenze del Comitato promotore;
Sentite le esigenze dei Rioni interessati a tale manifestazione;
Preso atto dell’espressa volontà dell’Amministrazione Comunale
Sentita l’esigenza di favorire il lavoro dei Rioni per la manifestazione all’oggetto citata;
Sentita l’esigenza di regolare il flusso veicolare e pedonale in tutto il centro storico del Comune di Capoliveri in funzione della manifestazione in oggetto;
Sentita l’esigenza di disciplinare ogni forma commerciale anche se itinerante nell’ambito del Centro Urbano di Capoliveri;
Visto le norme che regolano le concessioni per le occupazioni di suoli pubblici ed in specifico “L’Amministrazione Comunale può per scritto, in qualsiasi momento ed a suo insindacabile parere, sospendere o revocare la Concessione oggetto dell’’Autorizzazione per l’occupazione di suolo pubblico”;
Visti gli art.li 5 comma 3, 6 comma 4 e 7 del Codice della Strada emanato con D.Lvo 30 Aprile 1992 n. 285;
Visto il Regolamento di esecuzione del Codice della Strada, emanato con DPR 16 dicembre 1992 n. 495;
Viste le norme che regolarizzano l’occupazione di suoli pubblici
Visto l’art.107 del D.Lvo 267/00 e successive modifiche;

Ordina
1) Di far si che dalle ore 12.00 di Lunedì 1 Ottobre 2017 il Centro Storico del paese di Capoliveri sia a disposizione dei Rioni per l’allestimento delle contrade in occasione della Festa dell’Uva.
2) Di far si che le occupazioni di suolo pubblico concesse possono essere temporaneamente sospese per i giorni 5-6-7-8 Ottobre 2017 su semplice richiesta del Capo Rione interessato che si avvarrà del locale Comando di Polizia Municipale.
3) Di far si che dal giorno 1 Ottobre 2017 fino al giorno 09 Ottobre anno 2017 tutto il centro storico interessato alla manifestazione all’oggetto riportata, sia interdetto al traffico veicolare e pedonale ad eccezione degli autorizzati e secondo le esigenze dei Rioni interessati.
4) Di far si che venerdì 06 ottobre anno 2017 la ZTL della Circonvallazione entri in vigore dalle 12.30
5) Di far si che il giorno 07 Ottobre 2017 dalle ore 18.00 alle ore 24.00 sia interdetta la sosta e la circolazione in Piazza Garibaldi e Piazza Matteotti
6) Di far si che venerdì 06 ottobre anno 2017 via Mellini e via XXV Luglio siano interdette alla sosta di tutti i veicoli dalle ore 15.00 fino alle ore 24.00 e siano interdette alla circolazione di tutti i veicoli dalle 18.00 alle 24.00
7) Di far si che sabato 07 ottobre anno 2017 la zona pedonale di via Oberdan, via T. Speri, piazza Matteotti e piazza Garibaldi sia anticipata alle ore 08.00
8) Di far si che dalle ore 08.00 di sabato 07 ottobre 2017 fino alle ore 24.00 di domenica 08 ottobre 2016 giorno della manifestazione, le zone dei Rioni siano interdette al libero traffico veicolare e pedonale fino all’apertura degli stessi che verrà decisa dai singoli Capi Rione.
9) Di far si che dalle ore 09.00 di Domenica 08 ottobre 2017 sia anticipata la ZTL e la zona pedonale permettendo il traffico veicolare ai soli mezzi autorizzati dei Rioni
10) Di permettere l’occupazione di suolo pubblico di piazza Garibaldi e via Gori per eventuali esposizioni o forme di mercato autorizzate dall’Amministrazione Comunale.
11) Di far si che domenica 08 ottobre anno 2017 la via D. Alighieri sia destinata al parcheggio di veicoli dei rappresentanti della stampa e delle televisioni che opereranno nel corso della manifestazione.
12) Di far si che ad ogni Rione siano rilasciati n.05 permessi “pass” per poter circolare in deroga alle norme dettate dalla presente Ordinanza;
13) Il responsabile dell’Ufficio di P.M. è incaricato di dare adeguata pubblicità al provvedimento mediante la pubblicazione all’Albo Pretorio Comunale nonché nei consueti modi di diffusione.
13) Il Personale del Comando di P.M. e tutti gli Agenti della Forza Pubblica, sono incaricati della vigilanza per l’esatta osservanza della presente Ordinanza.
14) A norma dell’Art.3 comma 4 della Legge 7 Agosto 1990,n.241 si avverte che avverso la presente Ordinanza, in applicazione della Legge 6 Dicembre 1971, n.1034,chiunque potrà ricorrere: per incompetenza,per eccesso di potere o per violazione di Legge,entro 60 giorni dalla pubblicazione,al T.A.R. della Toscana.
15) Per le trasgressioni trovano applicazione le sanzioni previste dal C.d.S.


Il Comandante
marcello meneghin Scrivi a marcello meneghin
Messaggio 87024 del 05.10.2017, 16:50
Provenienza: Mestre
DESALINIZZATORE - OPERA CONTROVERSA E FORIERA DI RISULTATI IMPREVEDIBILI


Da un po' di tempo fioccano sui blog elbani articoli in tema ” dissalatore di Mola”. Le motivazioni addotte pro e contro tale complessa apparecchiatura sono molteplici e continuamente ne appaiono di nuove e determinanti.
Un problema grave di cui si discute spesso e che ha un impatto notevole con l’oggetto, riguarda le rilevanti perdite occulte del servizio idropotabile elbano .
All’Elba una delle ragioni principali per cui diventa molto difficile oppure, come si vedrà più avanti, inopportuno usare mezzi anche sofisticati e costosi per ridurre sensibilmente le perdite occulte dell’acquedotto, risulta essere sempre la particolare situazione del territorio elbano . In dettaglio sono i notevoli dislivelli altimetrici del suolo che provocano pressioni molto elevate nelle condotte di rete e grandi perdite attraverso le numerose fessurazioni delle obsolete condotte . Le possibilità di intervento atte a ridurre le perdite sono irte di difficoltà dovute anch’esse alla difficile e complessa conformazione del terreno. Allo scopo la prima cosa da fare sarebbe senza dubbio la sostituzione delle gran parte delle condotte di rete te mettendo in opera, con tutte le cure del caso, tubazioni ed apparecchiature speciali cioè adeguate alle alte pressioni di esercizio, ma si intuisce immediatamente che non esiste la possibilità di farlo soprattutto per mancanza dei rilevanti impegni economici necessari.
Il secondo tipo di intervento atto allo scopo sarebbe l’introduzione di un sistema automatico di regolazione della pressione di esercizio della rete. Anche questa operazione presenta difficoltà notevoli e costi elevati anche in questo caso dovuti alle accidentalità altimetriche del territorio elbano.
Se poi si osserva con un certo discernimento la situazione reale si constatano due elementi contrapposti : mentre la perdita assume valori altissimi essendo circa pari al 50% del totale la percentuale d’acqua che viene poi perduta, di contro il quantitativo assoluto totale dei mc d’acqua persa in un‘intera annata all’Elba si trova in fondo alla scala ordinata e decrescente dei volumi di perdita degli acquedotti italiani per il semplice motivo che l’acquedotto dell’Elba fa parte degli acquedotti relativamente piccoli come piccoli sono i volumi assoluti dell’acqua in gioco.
Il dubbio che sorge a questo punto è il seguente: vale proprio la pena di spendere cifre enormi sia nella prima soluzione con rifacimento totale della rete oppure nella seconda che prevede l’installazione e la gestione di un complesso e costoso sistema di regolazione della pressione?
La logica, a giudizio di chi scrive, porta invece ad una conclusione basata sulla utilizzazione degli impianti nella esatta situazione attuale fatta salva la esecuzione di una accurata manutenzione con sostituzione delle sole condotte veramente ammalorate e con una costante e pronta riparazione delle perdite di maggiore entità. In questo modo le spese di esercizio e di nuovi lavori rientrerebbe entro limiti tollerabili nel mentre permarrebbe la necessità far fronte a perdite piuttosto elevate e quindi di dover disporre di acqua in quantità maggiore della norma.
E’ da notare come sia proprio questa la soluzione effettivamente adottata dalla società che gestisce l’acquedotto dell’Isola : “gestire la rete attuale tollerando una percentuale di perdita piuttosto elevata”, soluzione che come già detto non può che essere ritenuta valida per’Elba
Le cose possono andar abbastanza bene con l’attuale metodo di produzione d’acqua avente un basso costo in quanto proveniente in parte da pozzi e sorgenti elbane e in parte dalla Val di Cornia. Nella situazione di oggi ad ogni mc di acqua perduta corrisponde una spesa modesta però essa cambia completamente quando sarà funzionante il dissalatore perché in tal caso ogni mc di acqua desalinizzata avrà un costo notevole e se le perdite grosso modo resteranno dell’ordine del 50%,il costo di ogni mc di acqua perduta varrà il doppio di quel costo di per sé già notevole. Detto in altri termini la presenza del desalinizzatore farà diventare assolutamente necessaria l’applicazione dei primi due sistemi già descritti per la sistemazione delle reti.
Effettivamente non si potranno più tollerare perdite del 50% ma bisognerà pensare o a ricostruire la totalità delle reti di distribuzione oppure alla installazione di un efficace e complesso sistema di regolazione della pressione di rete con tutti gli oneri e l’impegno di gestione che ciò comporterà.,
Quello descritto è un aspetto da considerare e per riflesso sono da tener ben presenti i vantaggi che, al contrario, presenterebbe la costruzione di un grande serbatoio sotterraneo che consentisse di recuperare ed accumulare gli enormi volumi di pioggia a costo zero e che cadono sull’Isola. Il fatto è che, da qualunque parte si consideri il problema idropotabile elbano, si finisce sempre per ricadere sulla opportunità di dotare l’Isola di un grande serbatoio con il quale si potrebbero superare ogni varia e grande difficoltà di un territorio singolare come quello dell’Elba
CORSI DI FORMAZIONE
Messaggio 87023 del 05.10.2017, 14:32
Provenienza: CONFCOMMERCIO
Riprendono i corsi di formazione obbligatoria enello specifico la prossima settimana ci sarà il corso completo e l'aggiornamento antincendio rischio basso e medio. Nel piano di sicurezza del vostro esercizio potete verificare la categoria di rischio a cui appartenete per capire quale corso dover frequentare, ricordiamo inoltre che la validità di questo corso è 3 anni quindi invitiamo chi sia in possesso dell'attestato a controllarlo per vedere se sia in scadenza.
Di seguito le date e gli orari del corso, per iscrizioni o informazioni è possibile rivolgersi al nostro ufficio in Viale Elba 3 a Portoferraio oppure via mail a info@confcommercioelba.it

CORSO ANTINCENDIO completo
Rischio medio
mercoledì 11 ottobre 14:30-18:30
giovedì 12 ottobre 14:30-18:30
Rischio basso
mercoledì 11 ottobre 14:30-18:30
CORSO ANTINCENDIO aggiornamento
Rischio medio
mercoledì 11 ottobre 14:30-18:30 + 1 ora di pratica
Rischio basso
mercoledì 11 ottobre 14:30-16:30
L'AUSTERITY...
Messaggio 87022 del 05.10.2017, 14:11
Provenienza: CAPOLIVERI (PAOLINO L'ARROTINO)
Quando si parla di AUSTERITY..... la cosa giusta è informarsi... e guardare a 360°, altrimenti diventa solo propaganda politica a cui non crede più nessuno.

Paolino l'arrotino-
Piccoli Comunie Grandi Bufale
Messaggio 87021 del 05.10.2017, 13:55
Andate a leggere su Rioblog l'articolo di seguito specificato:
PICCOLI COMUNI E GRANDI BUFALE
Messaggio 15079 del 05.10.2017, 08:47
Provenienza: Renzo Moschini
....il sig.Moschini ha centrato il vero problema della legge sui Piccoli Comuni......ovvero sempre di più POTERI ALLO STATO CENTRALE.......e parecchie illusioni per il piccolo comune....questo è quello che ad oggi ha partorito il GOVERNO PD.....hai capito Fratini?
DISSALATORE a LIPARI
Messaggio 87020 del 05.10.2017, 13:28
LIPARI. Il nuovo dissalatore di Lipari e i due depuratori, costato 60 milioni di euro, non hanno risolto la crisi idrica dell'isola e sulla questione il governatore siciliano Rosario Crocetta, che ha trascorso le vacanze pasquali alle Eolie, trova «scandaloso che l'impianto non produca i 9 mila metri cubi d'acqua per il quale è stato costruito: vi sono 3 moduli da 3 mila metri cubi cadauno. Non si capisce cosa non funziona, se la manutenzione ordinaria o altro. Con un dissalatore nuovo non si può ricorrere alle navi cisterna e alle autobotti: è un bel business. Convocherò a Palermo i gestori dell'impianto e anche il sindaco».
per gli amici del P.D.
Messaggio 87019 del 05.10.2017, 12:09
Provenienza: portoferraio
Alla faccia dell’austerity!!

Faccio tutti i miei complimenti al Consiglio di Amministrazione del servizio rifiuti dell’area vasta sud (Arezzo, Grosseto e Siena), che si è autodeliberato un aumento dei compensi del 50%, portando l’emolumento da 300 mila a 460 mila euro. Si tratta di Sei Toscana già commissariata nel marzo 2017 per turbativa d'asta e corruzione per presunto appalto truccato da 3,5 miliardi di euro.; si tratta di Sei Toscana, il cui core business è attualmente svolto dai commissari che lasciano al CdA il 5% appena dell’attività ordinaria.
golf acquabona Scrivi a golf acquabona
Messaggio 87018 del 05.10.2017, 12:01
Provenienza: portoferraio
Corsi gratuiti di Golf

Come ogni anno, sono iniziati i corsi di avvicinamento al golf, organizzati dall’Ass. Sportiva Elba Golf Club Acquabona.
Ogni sabato pomeriggio dalle ore 15.00 alle ore 17.00, presso il campo pratica del Circolo, saranno messi gratuitamente a disposizione mazze e palline per accompagnare i partecipanti alla scoperta di questo meraviglioso sport.
Il Golf è alla portata di tutti!!! Vi aspettiamo numerosi!!!!!!
Giocare a Golf è SALUTE.
n.b. Per giocare a golf all’Elba e veramente molto economico.
PER MAGGIORI INFORMAZIONI TELEFONARE IN SEGRETERIA AL SEGUENTE NUMERO 0565/940066, OPPURE INVIARE UN E-MAIL info@elbagolfacquabona.it
X Elbano
Messaggio 87017 del 05.10.2017, 10:22
Il tuo post è agghiacciante, becero e ignorante. Nell'era del digitale bisogna prendersi la responsabilità di ricordare, leggendo certe cose, che si stanno scrivendo stupidaggini. Senza entrare nel merito della legge, che può essere giusta o sbagliata, fatta bene, male o mezza e mezza, il tuo commento presenta delle lacune pazzesche.
Prima di tutto vai a studiare come viene formato il governo in Italia e come funzionano le elezioni, poi torna che ragioniamo su temi complessi come "l'integrazione argina l'integralismo?", "chiedere la fiducia a ridosso delle elezioni è marketing o buon senso?" etc etc.
Chiedo inoltre al Sig. Prianti, di moderare davvero questo blog, perché post come questo tendono a emarginare giovani, cresciuti nel nostro tessuto sociale assimilando la nostra cultura, probabilmente nel banco accanto a sua figlia o tra qualche anno a suo nipote.

A.P.F.
SCOGLIO-NATI VIOLA
Messaggio 87016 del 05.10.2017, 10:18
Per "per c.s. campo calcetto"
Messaggio 87015 del 05.10.2017, 10:18
Provenienza: Marciana Marina
l contratti di gestione, gli articoli, i commi. Burocrazia che, generalmente non di rado, nemmeno gli stessi contraenti leggono per intero e rispettano. Figuriamoci se i genitori marinesi ne sono al corrente. Informare e comunicare è già di per sé una lodevole iniziativa sociale oltre che un dovere per una amministrazione comunale. Questa parola, sociale, viene sempre abusata, limitata, senza sapere in realtà di che cosa si tratti, senza considerare le infinite possibilità che la scienza della società umana e dei suoi comportamenti ammette e le metodologie per attuarle. Ecco, informare anche la più semplice delle mamme ignare “dell’articolo due tarapio tapioco” che permette ai loro ragazzi di usufruire di un impianto sportivo è un esempio rilevante di sociale, inteso come tentativo di far conoscere, di pubblicizzare, di ricordare ai giovani marinesi che esiste un’alternativa a Piazza Bonanno o altri luoghi di gioco. Il tutto suggellato poi da un incontro conoscitivo. Magari, fra due anni, gli stessi ragazzi, cresciuti, continueranno a frequentare il centro pagando come tutti gli altri. Bravi Amministrazione e Sporting Club. Che c’è? Non ci avevate pensato prima? Sociale è anche questo. Open your mind.
LO IUS SOLI...
Messaggio 87014 del 05.10.2017, 10:00
Provenienza: CAPOLIVERI (PAOLINO L'ARROTINO)
Nei paesi civili lo "IUS SOLI" è legge da molti anni, per cui se queste nazioni si definiscono civili, a parere mio (ho già spiegato i motivi) chi non ha questa normativa all'interno del proprio ordinamento giuridico, NON possono definirsi tali. Per la situazione economica attuale, dare la responsabilità al governo attuale vuol dire non aver capito niente (politicamente parlando) visto che da oltre venticinque anni gli stessi partiti, spesso con le stesse persone, si alternano alla guida del paese. Per quanto riguarda gli esodati e i disoccupati, anche qui, nei paesi civili esiste un sistema welfare che non lascia per strada nessuno, ma guarda caso, in Italia chi avversa il "REDDITO DI CITTADINANZA", sono gli stessi che vanno sulle piazze a dire che sono dalla parte di chi non ha nessun sostentamento economico. Mi viene alla mente una frase di Don Gallo: Ma che strano, se mi interesso degli ultimi, mi dicono che sono un santo, ma se voglio capire il motivo per cui molte persone precipitano nella miseria più assoluta, mi dicono che sono comunista. Che sia questo il motivo per cui il nostro sistema welfare non fa quel salto di qualità come nella maggior parte dei paesi democratici, e che non sono certo paesi comunisti, vedi Germania, Francia, Gran Bretagna, per non parlare della Svezia o della Norvegia?

Paolino l'arrotino-
le cretinate italiane
Messaggio 87013 del 05.10.2017, 09:24
Parlare dello ius soli quando siamo invasi da migliaia di migranti è perdere tempo, è deviare l'attenzione della gente dai problemi importanti su altri minori che fanno rabbbia , hanno approvato un def senza pareggio di bilancio, ci sono milioni di disoccupati, non firmano i contratti scaduti da decenni , la sanità è allo sbando, crollano i ponti delle autostrade fatti con cemento povero , ogni giorno stupri , rapine e violenze e questi politici fanno lo sciopero della fste per lo ius soli.....come non fumare davanti al plotone di esecuzione perchè il fumo danneggia la salute...italia paese allo sbando da sempre perchè governato da incapaci ed inetti
elbano
Messaggio 87012 del 05.10.2017, 09:00
DALLE ULTIME NOTIZIE DEI VARI TG: "Delrio aderisce allo sciopero della fame per sostenere la discussione sullo ius soli e successivamente chiedere la fiducia per l'approvazione della legge stessa". C'è da parte mia un po di sconcerto nel sentire queste parole dette da una persona che fino ad ora ritenevo seria e politicamente attendibile ( anche se non condivido il suo credo politico). Io non ho idea se la legge sia giusta o meno, non so se è un "principio di civiltà" approvarla, come qualcuno dice ma so una cosa: che tantissimi italiani non la ritengono giusta e che per il momento, inopportuna. I promotori della legge dicono: non sarà perfetta come legge ma è già qualcosa. Già un'affermazione del genere, lascia perplessi e riporta a tutto quanto è stato fatto di imperfetto ed approssimativo in Italia, che poi così è rimasto negli anni, alla barba di quanti attendevano il successivo perfezionamento. Un'altra cosa vorrei dire: Questo governo NON PUO' fare una legge che va a sconvolgere in avvenire l'aspetto sociale del nostra misera Italia, senza essere stato eletto con una regolare consultazione popolare. Cerchiamo di non dimenticarci come il nostro beneamato ex presidente della repubblica Napolitano ha provveduto Lui e non le urne, ad imporci i governi che si sono succeduti in questi ultimi anni. A conclusione vorrei suggerire a Delrio e compagni, se vogliono fare lo sciopero della fame ci sono tanti motivi per farlo, lo facciano per quanti sono in miseria a causa di questa situazione economica, per gli esodati per i disoccupati e chi più ne ha più ne metta. Per gli extra comunitari che hanno diritto di rimanere in Italia è molto più importante che abbiano tutti quei diritti fondamentali e quei mezzi perchè un domani, se lo vogliono,possano diventare VERI cittadini italiani.
Michelangelo Zecchini
Messaggio 87011 del 05.10.2017, 08:23
VILLA DELLE GROTTE: CI PASSARONO ANCHE MESSALINA E AUGUSTO?



È in corso la campagna di scavi 2017 a S. Giovanni. La ritrovata fattoria romana, insieme con la soprastante villa delle Grotte, continua a essere ritenuta dai responsabili come proprietà indiscussa, per oltre un secolo, della potente famiglia dei Valerii e, in particolare, di Marco Valerio Messalla Corvino (64 a. C.-8 d.C., console nel 31). Gli archeologi di S. Giovanni, per di più, pensano tuttora che la punta di diamante delle presenze altolocate nelle fastose stanze delle Grotte sia stato il poeta Ovidio. Ho sempre obiettato, e lo ribadisco, che le loro sono pure supposizioni, che non ci sono prove né sui proprietari né sui soggiorni illustri.
Però...
Però: mettendo al bando la prudenza, congetturando congetturando, allargando di un bel po' gli orizzonti della mia immaginazione, basandomi su indizi lati e poco consistenti quali le reti di contatti, di amicizie, di legami familiari che circondano la gens Valeria, emerge che potrebbe esserci molto di più. Perché, per esempio, non pensare a Orazio? Com'è noto, il grande Venosino fu commilitone nella battaglia di Filippi (42 a. C.) - dalla parte di Bruto - proprio di Valerio Messalla Corvino. Quest'ultimo, dopo la batosta subìta, pensò bene di rifugiarsi alle Grotte e portò con sé il poeta per farsi rincuorare con la lettura delle di lui primissime “Satire”.
Dal canto suo Ovidio, su richiesta del padrone di casa, invitò nella villa delle Grotte Tibullo e la poetessa Sulpicia, ricostituendo in parte il circolo letterario creato a Roma da Messalla Corvino. Sulpicia, nel corso di un tramonto infuocato, fu insignita del premio “La rada” in omaggio all'emancipazione della donna e, la testa cinta di una corona di lauro, declamò i suoi versi, a passi lenti, lungo il porticato, incantando il vasto pubblico accorso da tutta l'isola, da Populonia e perfino dall'Urbe.
Non mancano le probabilità che la villa abbia visto anche ospiti di rango imperiale. Si racconta che Valeria Messalina, stante la sua stretta parentela con i Valeri per via paterna e per via materna con i Domizi Enobarbi, esponenti dell'oligarchia romana e proprietari della villa del Giglio, passasse le sue vacanze dividendosi fra Ilva ed Aegilium. Sembra che, per celebrare il suo matrimonio con Claudio, la quattordicenne Messalina abbia scelto la villa delle Grotte, inaugurando così la stagione delle nozze celebri sull'isola.
Né si può passare sotto silenzio il soggiorno di Augusto nel 14 d. C.. Qualche autore contemporaneo propende per la storicità della visita dell'imperatore a suo nipote Agrippa Postumo, relegato a Pianosa. Se è così, è pressoché certo che Augusto, vecchio e malato, nel lungo viaggio verso Planasia abbia optato per una breve sosta fra le comodità delle villa delle Grotte.
Per ora mi ritengo pago e tralascio di vagheggiare su altre eccellenze più o meno legate a Messalla Corvino: come Cesare, che fu zio acquisito di sua sorella Valeria, oppure Cicerone, che fu amico di suo padre.
Consapevole del fatto che oggi una congettura diventa certezza se ripetuta un buon numero di volte, mi riprometto di iterare le suddette fantasticherie: in questo modo risulterà che, dopo Menelao ed Elena di Troia, passò di qui anche la grande storia romana, da Messalla a Sulpicia, da Ovidio a Orazio, da Messalina ad Augusto. Senza dimenticare Cesare e Cicerone.

Michelangelo Zecchini
COLOMBO WALTER Scrivi a COLOMBO WALTER
Messaggio 87010 del 05.10.2017, 07:49
Provenienza: PORTOFERRAIO
Condoglianze alla famiglia Anastasi ed un pensiero a Piero del quale ho avuto modo di fare conoscenza negli anni '60, quando con Giancarlo Giaconi ricostituirono la Filarmonica "G. Pietri".
La ripresa per il cul@
Messaggio 87009 del 04.10.2017, 20:55
Provenienza: I ghiozzi abboccano ...
cgiamestre.com/articoli/25465
Abbiamo gli stessi occupati del 2008, ma il monte ore lavorate è sceso di 1,1 miliardi. Questo dovuto all'aumento dei precari
Disco
Messaggio 87008 del 04.10.2017, 18:40
Provenienza: Portoferraio
Caro Bertucci va benissimo il disco orario, l'importante però è farlo rispettare. Nella zona in fondo a Carpani, al corniciaio tanto per capirci, esiste un disco orario, ma io non ho mai trovato un posto libero e non ho mai visto un vigile fermarsi per controllare. Allora bene tutto ma ci raccomandiamo di far rispettare le regole.
CARTELLONISTICA E ALTRO.
Messaggio 87007 del 04.10.2017, 16:40
Provenienza: CAPOLIVERI
Da mesi i cartelli che indicano la sosta nei posti riservati ai mezzi per la raccolta differenziata non sono ancora installati, per cui spesso gli addetti ai lavori non possono sostare, in quanto il posto occupato da auto che per mancanza di segnaletica verticale non possono essere multate. Oggi non vi è stata nessuna fermata e non si sa il perché, ma insomma, dobbiamo dare ragione a chi sostiene che la differenziata ha i giorni contati?
[Pagina precedente] [ Pagina successiva]

visita
MUCCHIO-SELVAGGIO.....
ISOLA D'ELBA.....