Page 3/1199: [] [1] [2] (3) [4] [5] [6] [7] [8] [] [»] LASCIA UN MESSAGGIO
Autore Messaggio
CCT Nord
Messaggio 89720 del 13.04.2018, 10:56
INTERVENTI DI CTT/ONE SULL’ISOLA D’ELBA


Al fine di tranquillizzare i cittadini e gli amministratori dei Comuni Elbani vorrei precisare che pur in presenza di alcune problematiche legate principalmente a guasti e ad incidenti subiti dai nostri mezzi, l’azienda ha sempre provveduto ad effettuare servizi con i propri mezzi di scorta cercando di minimizzare i ritardi ed il conseguente disagio prodotto ai nostri utenti. Dai nostri tabulati risultano comunque ritardi che non superano i 10/15 minuti, ma che certamente possono comunque aver creato problemi. Si tratta di disagi per i quali l’azienda si scusa, e che stiamo cercando di ridurre intervenendo sul rinnovamento del parco mezzi in tutti i modo possibili.
In attesa dell’arrivo dei nuovi mezzi previsti per il mese di settembre CTT ha infatti inviato sull’isola due mezzi di recente generazione, un terzo è stato inviato per sostituire quello recentemente incidentato e altri saranno certamente inviati in vista della stagione estiva. E’ evidente però che il miglioramento sarà più visibile quando finalmente si vedranno circolare i mezzi nuovi (che l’azienda ha già ordinato e che arriveranno entro il mese di settembre). Nel frattempo ci siamo attivati anche sul versante del miglioramento del servizio all’utenza con l’estensione del servizio di acquisto dei biglietti via SMS all’ambito extraurbano e con la pianificazione del sistema di info-utenza (paline intelligenti). Si tratta di attività che l’azienda svolge anche in collaborazione con il progetto Elbasharing che vede coinvolti molti comuni Elbani, a ulteriore dimostrazione dell’attenzione che l’azienda sta rivolgendo al bacino dell’Isola. Insomma nonostante i ritardi prodotti dalla Gara Regionale, grazie al contratto Ponte siglato a dicembre dalla One Scarl/CTT, un contratto che mancava da anni, all’Elba arriveranno bus e investimenti nella stessa misura di tutto il resto della Toscana.

Presidente CTT Nord
Presidente One scarl

(Dott. Andrea Zavanella)
COSTI & BOTTI &
Messaggio 89719 del 13.04.2018, 09:26
Provenienza: ELBA-
Il fatto è che il turista non ha più molti soldi a disposizione, e continuare ad alzare, o meglio, a non abbassare i prezzi, compreso l'abolizione totale della tassa di sbarco, arriverà il momento che in molti dovranno lasciare l'isola-
per COSTI & BOTTI DI VINO PIENE-
Messaggio 89718 del 12.04.2018, 20:37
Provenienza: portoferraio
Sinceramente io penso a me che vivo sull'Elba tutto l'anno e il turista se viene, vuol dire che se lo può permettere e pensa un pò io lavoro proprio grazie al turismo e se un giorno non arriverò a fine mese,me ne andrò da altre parti
Benzina e gasolio....
Messaggio 89717 del 12.04.2018, 19:02
Leggo polemiche sui prezzi benzina e gasolio all'Elba, rispetto al continente...ma il METANO quando lo metteranno?
Luigi Lanera Fdi AN
Messaggio 89716 del 12.04.2018, 17:44
AMICI O NEMICI..I CITTADINI SCOLTANO POI A PRIMAVERA 2019 ....GIUDICHERANNO





Egr Bertucci fai bene nel dire di chiudere questa polemica che come dici tu non serve a nessuno , nel caso specifico a te , ma voglio solo che tu capisca bene che quando un rappresentante politico critica una scelta dell amministrazione , per prassi, non si risponde facendo riferimenti sulla persona . Questa è una caduta di stile che hai fatto , bastava rispondere come hai fatto in seguito. Se poi perseveri virgolettando la parola imprenditore , allora ribadisco che tu prendi uno stipendio dalle casse comunali per fare L Assessore e quindi non lo fai gratis ed ecco che sei anche un nostro dipendente . Per quanto riguarda i voti , ribadisco che io correvo da sindaco e non da gregario , quindi non puoi paragonarli ai tuoi . Ribadisco L errore che state facendo nel mettere a pagamento , anche in inverno , le aree portuali che sarà’ un ulteriore disincentivo a frequentare il centro storico . Gradiremmo , come forza politica , che tu pubblicassi la convenzione fatta con la società che gestisce i parcheggi e quali vantaggi riceve L amministrazione da questa società che incassa i nostri soldi .
Rimaniamo in attesa anche per la questione debiti e crediti Cosimo e costi delle cause in corso .

Con immutata amicizia
Luigi Lanera Fdi
Confini Marittimi
Messaggio 89715 del 12.04.2018, 17:39
Vi condivido il link ad un articolo di Repubblica, fatto piuttosto bene, per ricordarvi che non siete esperti di trattati internazionali. Buona lettura.
http://www.repubblica.it/economia/economia-del-mare/2018/04/12/news/confini_di_mare_italia-francia-191869081/?ref=RHPPBT-VE-I0-C6-P10-S1.6-T1

Paolo S.
COSTI & BOTTI DI VINO PIENE-
Messaggio 89714 del 12.04.2018, 17:01
Provenienza: IN MEZZO AL CANALE..
Sento molte lamentele solo sul prezzo del carburante, ma di tutti gli altri generi o dei costi che i turisti devono affrontare compresa la tassa di sbarco, come mai nessuno ne parla?
A me sembra che ognuno porti l'acqua al suo mulino, e come si suol dire, tutti vorrebbero la botte piena e la moglie briaca.
ESA Servizi ambientali
Messaggio 89713 del 12.04.2018, 16:03
INCONTRO PUBBLICO SUL NUOVO SISTEMA DI RACCOLTA DIFFERENZIATA



Venerdi 13 aprile ore 15,00 Sala della Provincia, Viale Manzoni – Portoferraio
L’Amministrazione Comunale di Portoferraio ed ESA hanno indetto un incontro per approfondire le nuove modalità di raccolta domiciliare dei rifiuti, per le utenze commerciali.
All’incontro sono invitate a partecipare le associazioni di categoria dei commercianti, Confesercenti e Confcommercio, CNA, Associazione Albergatori e Faita Campeggi.
Sono invitati a partecipare tutti gli imprenditori, professionisti e commercianti che svolgono la propria attività nel comune di Portoferraio, anche in forma artigiana.
In particolare sono invitati ad essere presenti i titolari di - Negozi di vendita al dettaglio e all’ingrosso di generi alimentari e non
- Bar e gelaterie
- Ristoranti, tavole calde
- Studi commerciali
- Studi professionali e medici
- Imprese di pulizie
- Venditori ambulanti
Durante la riunione saranno ripercorse le modalità di raccolta domiciliare dei rifiuti e potranno essere ritirati kit di gestione e calendari di esposizione.
Per Adalberto
Messaggio 89712 del 12.04.2018, 14:46
Provenienza: E' peggio
Caro Adelberto, i conti si possono fare anche meglio; considerato che la lista del Sig. Lanera non era una lista civica, ma era una lista POLITICA di Fratelli di Italia ci sarà stato, tra i soli 280 voti rimasti, almeno la metà dei voti dati per preferenza al partito da persone che il Lanera nenache lo conoscono. Quindi restano 140 voti.
Ahimè, anzi ahilui, non sono, però, i numeri che minano la sua credibilità.
elbano
Messaggio 89711 del 12.04.2018, 14:09
Provenienza: portoferraio
x francesca
se vai al distributore conad donorarico benzina costa 1480
francesca
Messaggio 89710 del 12.04.2018, 12:28
Provenienza: portoferraio
A fine marzo,fuori Elba ho fatto benzina in un distributore,dove costava 1,569 mentre qui eravamo tra 1,679 e 1,699.....
SANITA' E SERVIZI
Messaggio 89709 del 12.04.2018, 12:25
L'azienda sanitaria incontra i vertici aziendali della Asl Toscana Nord Ovest ed una delegazione della conferenza dei sindaci.


Si è tenuto nella mattinata di mercoledì 12 aprile a Portoferraio un incontro fra i vertici aziendali della Asl Toscana Nord Ovest e una delegazione della Conferenza dei Sindaci sulla sanità elbana, per discutere di alcune problematiche legate alla vicenda dello scorso 4 aprile, quando un ammalato elbano venne sottoposto ad una vera e propria odissea a causa della impossibilità a volare dell’elicottero del 118 e della successiva inutilizzabilità della motovedetta della Guardia Costiera, oltre alle problematiche legate al funzionamento ed alle procedure della Centrale Operativa del 118.
Le rispettive delegazioni erano composte per l’Azienda Sanitaria dal Direttore Sanitario Mauro Maccari , dal responsabile Zona Elba Gianni Donigaglia e dal direttore del presidio ospedaliero elbano Bruno Graziano, mentre per la parte elbana erano presenti il sindaco di Portoferraio Mario Ferrari e i delegati alla sanità Gianluigi Palombi per il comune di Campo nell’Elba e Luciano Rossi per il Comune di Portoferraio.
Dopo l’esposizione dei fatti ed il confronto fra le parti, il Direttore Sanitario Maccari ha annunciato l’apertura di una inchiesta interna all’azienda sull’accaduto, riservandosi di apportare eventuali modifiche alle procedure in atto per evitare il ripetersi di episodi analoghi.
Nell’occasione si è stabilito di comune accordo di presentare quanto prima alla popolazione dell’isola d’Elba il nuovo Piano Sanitario e relativo cronoprogramma di attuazione predisposti in accordo fra la Conferenza dei Sindaci elbani sulla sanità e l’Asl Toscana Nord Ovest. La presentazione è stata fissata per venerdì 27 aprile a Portoferraio; sarà presente per la ratifica degli atti concordati l’assessore regionale per il Diritto alla Salute, Stefania Saccardi.
Adalberto Bertucci
Messaggio 89708 del 12.04.2018, 12:08
CHIUDO UNA POLEMICA CHE NON GIOVA A NESSUNO


Vorrei con due semplici puntualizzazioni chiudere la polemica con il rappresentante di Fratelli d’Italia, Luigi Lanera, che ha ironizzato sulla nostra iniziativa di razionalizzazione dei parcheggi pubblici scendendo poi poco elegantemente sul personale.
L’affermazione che io sia “un tuo dipendente” in quanto rappresentante della pubblica amministrazione non mi piace e non è appropriata, soprattutto se fatta da chi il lavoro dipendente non sa neanche cosa sia, visto che vive di attività “imprenditoriale"
Io, personalmente, dopo una vita di lavoro vero, oggi che sono in pensione cerco di dedicare tutto il mio tempo libero per fare qualcosa per la città senza interessi personali; cerco tutti i giorni di dare il massimo per provare a cambiare in positivo alcune cose, come adesso quella dei parcheggi. E d’altra parte , chi fa può sbagliare e chi non fa è tranquillo ed è sicuro di non sbagliare.
Il fatto che la maggior parte dei cittadini siano contrari alla scelta degli abbonamenti a me non risulta, perché stiamo andando avanti anche con l’aiuto dei cittadini che ci espongono le loro problematiche e, quando è nelle nostre possibilità, cerchiamo di accontentarli.
Invece, caro Lanera, per quanto riguarda il fatto che tu abbia preso più voti di me alle ultime amministrative mi ha fatto andare a cercare i numeri delle elezioni del 2014, dove la lista da te capeggiata ha preso 470 voti, cioè il 7% dei voti espressi dai cittadini di Portoferraio. Di questi 470 voti, ben 189 sono state le preferenze che i tuoi rappresentanti che avevi in lista hanno preso, e quindi di tuoi voti personali senza preferenza ne restano solo 281. Se la matematica non è un’opinione, quindi, tu che eri candidato a sindaco senza riuscire neanche ad entrare in consiglio comunale, hai preso 84 voti in meno di me che da semplice componente e come dici te "gregario" della lista ViviAmo Portoferraio ne ho ottenuti 365. Scusa la pignoleria, ma te lo dovevo.

Con amicizia
Adalberto Bertucci
Caro Gasolio
Messaggio 89707 del 12.04.2018, 12:01
Provenienza: oro elbano
Cosa sono venti centesimi al litro di maggior costo del gasolio?????? Una autocisterna porta 30.000 litri, fanno esattamente 6.000 euro per attraversare il canale. Direi troppi.
La cosa strana è che qualche anno fa alcune pompe avevano dei prezzi decisamente in linea o quasi con il continente. E' lecito avere qualche dubbio su accordi o cartelli??????????
Naturalmente con il gasolio molte aziende lavorano è bene ricordarlo.
A Piombino Agip dopo Fiorentina sulla destra, prezzo sotto euro 1,40!!!!!!!
Ruggero Barbetti
Messaggio 89706 del 12.04.2018, 09:19
OGGI RUGGERO BARBETTI, TORNA NEL CONSIGLIO DIRETTIVO DEL PARCO.


Barbetti nel Consiglio Direttivo del Parco. Già in carica dal ‘97 al 2002, e’ stato anche Commissario Straordinario dell’Ente e Presidente della Comunità del Parco fino al 2014. “Oggi per me nuovo impegno per il futuro e lo sviluppo dell’Arcipelago”
Per il sindaco di Capoliveri, Ruggero Barbetti, giunge in queste ore un nuovo incarico dal Ministero per l’Ambiente e la Tutela del Territorio e del Mare.
Con decreto n. 142 del 2018 il Ministro Gian Luca Galletti ha infatti nominato ufficialmente il primo cittadino di Capoliveri quale componente del Consiglio Direttivo dell’Ente Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano.
Non è un incarico nuovo per il sindaco Barbetti che vanta una lunga esperienza, maturata all’interno del PNAT e iniziata proprio con la nascita stessa dell’ente.
Nel 1997 - a pochi mesi dalla Costituzione dell’Ente Parco - e fino al 2002, Ruggero Barbetti ha infatti ricoperto per la prima volta l’incarico di componente del Consiglio Direttivo del Parco Nazionale durante la Presidenza del Prof. Giuseppe Tanelli.
Nel 2002, dall’allora Ministro dell’Ambiente Altero Matteoli, è stato nominato Commissario Straordinario del PNAT, un incarico condotto fino all’anno 2006.
Infine, dal 2009 al 2014, è stato Presidente della Comunità del Parco dell’Arcipelago Toscano.

Oggi Ruggero Barbetti, torna nel Consiglio Direttivo del Parco.

“Continuerò ad ispirarmi, come sempre, ad una visione strategica che abbia al centro il miglioramento della qualità della vita dei singoli cittadini delle Isole di Toscana così come ho fatto e sto facendo per i miei compaesani capoliveresi. Il Parco - commenta il sindaco - costituisce una realtà consolidata e forte per il nostro territorio e per tutto l’Arcipelago. E’ un ente che è cresciuto molto in questi ultimi anni grazie anche ad un importante lavoro politico e istituzionale portato avanti dal Presidente Sammuri. Lo stesso territorio, infatti, oggi vede il Parco come risorsa, come valore aggiunto e sono lieto di ricevere ancora una volta dal Ministero dell’Ambiente l’incarico di componente del Consiglio Direttivo. Colgo l'occasione per un caro saluto a tutti i dipendenti dell'Ente, dei quali, da oramai molti anni, conosco la professionalità e la dedizione verso l'Ente. Sarà un piacere lavorare di nuovo con loro e credo che, tutti insieme, si possa fare ancora molto per il bene delle nostre isole e per il futuro dei nostri figli”.
La maledizione continua
Messaggio 89705 del 12.04.2018, 08:25
TRA FUMO ...OLIO...MOCCOLI E MARE IRRIDESCENTE



Il Niki colpisce ancora....stamani la nave di Batman in arrivo delle 7.30 rompe un flessibile del portellone con regolare sversamento olio in mare con spettacolari colori dell'iride e riflessi mobili e cangianti in porto . ... poi marcia indietro e sbarco di tutti i mezzi in retromarcia...lascio all'immaginazione le sequele di moccoli dei camionisti e gli altri pendolari ....

Avanti così......
X esa
Messaggio 89704 del 12.04.2018, 04:58
Tutte le bellissime cose che dite nei comunicati sarebbe utile le indicaste anche al vostro personale
Ieri pomeriggio ho chiesto se avessi potuto avere dei sacchi carta in più visto che 2 si sono spaccati appena riempiti e 2 li avevo già usati
Ne avete forniti 5 e di dimensioni ridicole sembrano quelli del pane
Sta di fatto che la vostra addetta non me ne ha dati dicendo che prima di un mese non si poteva
Non era meglio dei Sacconi riusabii tipo quello delle poste che i vostri addetti potessero svuotare come fanno con i bidoncini
Per scotenna mardole
Messaggio 89703 del 11.04.2018, 22:34
Provenienza: Portoferraio
Perché all'Elba il gasolio da auto trazione costa 20 centesimi in più?
Perché sono diversamente onesti. Posso capire 5 centesimi ma non 20.
ESA SpA informa
Messaggio 89702 del 11.04.2018, 19:15
Buone pratiche per gestire la raccolta dei rifiuti porta a porta



KIT E FORNITURE
I kit consegnati da ESA agli utenti ( contenitori, sacchi in carta, in plastica e materbi), sono dimensionati ai fabbisogni mensili di una famiglia di media composizione ( es. due adulti e due bambini).
Per tutti coloro che hanno esigenze o necessità diverse è possibile:
- Chiedere all’operatore che effettua la raccolta presso la vostra abitazione di avere un ulteriore fornitura del materiale di cui si necessita (sacchi in plastica, in carta o in materbi) e sarà l’operatore che al successivo passaggio fornirà quanto richiesto;
- In alternativa le ulteriori forniture possono essere richieste al centro di raccolta.
Salvo diverse necessità da segnalare, il riassortimento delle forniture sarà mensile e avverrà con consegna a domicilio da parte dell’operatore di zona.

CONTENITORI AGGIUNTIVI
Per gli abitanti delle zone periferiche suburbane (San Rocco, La Consumella, Loc.Padulella, Loc.Albereto, ecc) che sono soggette a randagismo da parte di gabbiani, cinghiali, gatti, ecc., qualora ne facciano richiesta è possibile avere un ulteriore bidone che può essere utilizzato per l’esposizione, seguendo i giorni da calendario, sia del rifiuto indifferenziato che per l’esposizione del multimateriale.
Il bidone è fornito con etichetta bifontre e può essere esposto con l’unica attenzione di utilizzo del sacco in plastica fornito da ESA.
Problematiche particolari possono essere segnalate al n. verde dedicato al porta a porta 800 688 850.
Si ricordano inoltre gli orari del centro di raccolta aperto dal lunedì al sabato dalle 7.00 alle 12.00 e dalle 13.00 alle 18.00 tutti i giorni, che per la sola zona di Portoferraio è quello situato in Loc.Casaccia a Portoferraio.
PORTA A PORTA...
Messaggio 89701 del 11.04.2018, 19:00
Provenienza: CAPOLIVERI (PAOLINO L'ARROTINO)
La raccolta differenziata porta a porta, oltre che utile, è un chiaro segnale di civiltà di una comunità. In più, è una occasione per dare lavoro per molti mesi all'anno ai molti giovani elbani, visto che oramai i lavori stagionali si sono ridotti nell'arco temporale di maggio-settembre.

Paolino l'arrotino-
SCOTENNAMARDOLE
Messaggio 89700 del 11.04.2018, 17:46
Provenienza: CAPITANO DI LUNGO SORSO
vorrei far presente che il gasolio in continente al momento viene venduto 1,359 euro al litro...all'elba 20 cent in più...cosa può giustificare un prezzo cosi elevato??
Direzione Marittima della Toscana/Capitaneria di porto Livorno
Messaggio 89699 del 11.04.2018, 17:14
GIORNATA DEL MARE E DELLA CULTURA MARINARA.



Ricorre oggi, 11 aprile, la “Giornata del mare e della cultura marinara”, finalizzata a sviluppare la cultura del mare inteso come risorsa di grande valore culturale, scientifico, ricreativo ed economico. La giornata nazionale è stata introdotta dalle recenti modifiche apportate al Codice della nautica da diporto, riconosciuta così dalla Repubblica ed articolata sulla base di una serie di incontri presso gli istituti scolastici di ogni ordine e grado, promossi dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, che – anche in virtù di un protocollo già in essere con il Comando Generale – si è avvalso del supporto delle Capitanerie di porto, presenti in modo capillare lungo gli 8.000 km di coste del territorio italiano.
La giornata nazionale è stata celebrata anche mediante una serie di iniziative promosse dalle Capitanerie di porto a livello territoriale, incentrate sulla promozione e sensibilizzazione dei giovani e degli utenti del mare riguardo i principi della sicurezza in mare.
L’attività di informazione rivolta alle giovani generazioni di studenti, infatti, si ricongiunge agli obiettivi ed ai compiti della Guardia Costiera, impegnata quotidianamente nella ricerca e soccorso in mare, nella tutela della sicurezza della navigazione, nella difesa dell’ambiente, nella tutela del patrimonio ittico e dell’habitat marino e costiero, nonché in tutto ciò che riguarda gli usi civili e produttivi del mare.
La Direzione marittima di Livorno si è resa partecipe di numerosi eventi nella propria zona marittima, parte dei quali in collaborazione con la Lega Navale Italiana, a favore di numerosi studenti di alcuni istituti superiori. Circa 600 i ragazzi coinvolti, ai quali i militari, insieme ad altri relatori di associazioni ed enti interessati al mare, hanno potuto stimolare il senso di responsabilità nei confronti della tutela delle risorse e dell’ambiente mare.
L’evento clou si è svolto a Viareggio, dove si è svolto il convegno sulle professioni del mare, organizzato da UCINA Confindustria Nautica. Alla manifestazione ha preso parte l’Ammiraglio Giuseppe Tarzia, Direttore marittimo della Toscana, il quale nel suo intervento di apertura del convegno ha illustrato le novità più significative introdotte dal Codice della nautica, soffermandosi sull’importanza della risorsa mare, sia sotto l’aspetto ambientale, che sotto il profilo socio-economico, per le nuove possibilità di occupazione venutesi a creare a favore dei giovani diplomati. La giornata sarà replicata ogni anno, così come previsto dalle norme introdotte in occasione della riforma del codice del Diporto, al fine di continuare il processo di sensibilizzazione dei giovani e consolidare in loro una cultura di salvaguardia e tutela dell’ambiente marino e costiero.
Pnat
Messaggio 89698 del 11.04.2018, 16:20
RUGGERO BARBETTI NOMINATO DAL MINISTRO DELL'AMBIENTE NUOVO CONSIGLIERE DEL PARCO NAZIONALE DELL'ARCIPELAGO TOSCANO



Questa mattina, 11 aprile, è arrivato negli uffici del Parco il Decreto del Ministro dell’Ambiente n. 142 del 11 aprile 2018, che nomina il Sindaco di Capoliveri Ruggero Barbetti, nuovo consigliere del Parco nazionale Arcipelago Toscano.
Il decreto, sottoscritto dal Ministro Gian Luca Galletti è stato preceduto dalla designazione della Comunità del Parco del 14 dicembre 2017.
Con questa nomina il Consiglio Direttivo è di nuovo al completo con i previsti 9 membri.

Il Presidente Sammuri ha commentato :
"Do' il benvenuto al nuovo consigliere augurandogli buon lavoro con il Parco.
L'esperienza di Barbetti sarà preziosa, sia come Sindaco, sia perchè conosce bene il Parco sotto molteplici vesti: prima consigliere sotto la presidenza del Prof. GiuseppeTanelli, poi Commissario Straordinario dal 2002 al 2006, infine Presidente della Comunità del Parco dal 2009 al 2014".
X Portoferraio
Messaggio 89697 del 11.04.2018, 16:16
Internet ti da la possibilità di scrivere su internet, ma anche quella di leggere e di informarti.
1) la raccolta porta a porta serve proprio a controllare meglio il processo della differenziata. Ti ricordo che un rifiuto smaltito correttamente è una risorsa, l'indifferenziata è un costo.
2) I parcheggi a pagamento possono avere una loro logica se visti nel complesso di competenze trasferite ad Abaco. Io non ho la palla di vetro, quindi mi adeguo e aspetto la sperimentazione prima di parlare.
3) I prezzi di benzina e generi alimentari non sono competenza del comune.

Da Piazza Cavour è tutto.

Paolo S.
5 stelle le pensioni
Messaggio 89696 del 11.04.2018, 15:56
Spero che sia una fake new ovvero che i 5 stelle hanno in mente di mettere mano alle nostre pensioni per foraggiare il reddito di cittadinanza , ovvero quei soldi che hanno promesso per raccattare voti e ora non sapendo dove trovarli si rivolgono alla cassa depositi e prestiti ovvero ai pensionati. Ma questa volta i pensionati reagiranno e se sarà necessario saranno usati metodi convincenti....molto convincenti è l'ora di smetterla con le rapine su pensioni di lavoratori che hanno sudato e versato contributi per almeno 35 anni ...politici inetti e incapaci..... ma andate a lavorare nei campi
Un simpatizzante
Messaggio 89695 del 11.04.2018, 14:56
Provenienza: rio marina
Cari amici del PD, visto che pare non sia possibile da parte nostra la formazione di una lista e, nel contempo sono in corso le grandi manovre di destra e estrema destra unite all'ultra sinistra, vi pregherei di prendere in considerazione l'ipotesi di appoggiare il signor Canovaro convintamente. Sono certo che Lui, da persona seria com'è, non ci prenderà a sportellate in faccia come il precedente sindaco. Non facciamo vincere la destra! Vi pregherei, inoltre di fermare questa caccia alla candidatura, qualunque sia, di un vostro iscritto, è veramente patetico. Grazie alla redazione per l'ospitalità.
portoferraio
Messaggio 89694 del 11.04.2018, 13:55
Provenienza: portoferraio
Ci sono altre novità utili per noi portoferraiesi?
Raccolta porta a porta,parcheggi di cui si potrà usufruire con abbonamenti....,ma noi cittadini dobbiamo sempre subire le scelte,che economicamente portano vantaggio ai soliti pochi?
Per la raccolta,pensate così di risolvere il problema mondiale dei rifiuti?
Pagando i parcheggi anche d'inverno,veramente ci sarà questo ricambio di auto?
Chi controllerà i furbetti?
Piuttosto controllate,sempre se esiste qualcuno che ha queste competenze,i costi da strozzini per la benzina,il rincaro continuo nei supermercati.
Gli autovelox di Piombino
Messaggio 89693 del 11.04.2018, 13:47
La strada che porta a Piombino è praticamente una super strada che si svolge assolutamente fuori dall'abitato , in pratica ai lati della stessa solo distributori di benzina , fabbriche o similari ,nonostante questo ogni giorno i vigili urbani sono presenti con un autovelox rilocabile pronti a multare che supera i 50Km/h , velocità ridicola per una arteria come questa dove la velocità dovrebbe essere al minimoo 70 Km/h e quindi ovviamente viene da pensare che questi sistemi che dovrebbero educare gli automobilisti servono solo a fare cassa e ovviamente a far incazzare chi prende multe assurde in genere i turisti occasionali perchè i locali sanno dove sono le maledette macchinette e rallentano in loro prossimità per andare poi oltre i 90 o anche di più km/h . I comuni devono smetterla con questi sistemi di rapina ormai fuori dal mondo .
STUPRO A MARECHIARO
Messaggio 89692 del 11.04.2018, 13:34
Provenienza: NAPOLI
Tre minorenni colpevoli di uno stupro di gruppo ai danni di una ragazzina,hanno beneficiato solo dopo pochi mesi di galera, l'affidamento ai servizi sociali per uno corso di specializzazione futuri"Pizzaioli".
Magari troveranno anche lavoro......
Mi spiegate cosa racconto a mio nipote diplomato e DISOCCUPATO ,cresciuto nelle regole e nel rispetto????
E poi i giudici che hanno "premiato" questi futuri pizzaioli violentatori...cosa hanno dato ALLA RAGAZZINA VIOLENTATA NEL CORPO E NELLO SPIRITO?

Questo tipo di giustizia non la condivido!

Stocinon!
navigante
Messaggio 89691 del 11.04.2018, 12:21
Provenienza: Campo
X IL COMANDANTE
Visto che il sig.Lanera si presenta come"comandante" gradirei sapere se si riferisce al Diploma preso al Nautico (dove,a Napoli o a Livorno?) oppure al fatto che ha effettuato anni di Comando di una Nave,illuminandoci dove e per quanti anni.Grazie
X Giornalisti elbani
Messaggio 89690 del 11.04.2018, 10:37
Ottima riflessione caro navigatore.
Pare di no. Le uniche "inchieste" sono quelle prodotte da un "giornale" ovviamente a senso unico e spesso quanto mai ridicole.
Non si è piu saputo nulla nemmeno della vicenda della Moby Niki rimasta tre mesi nel porto di Napoli per lavori di carenatura e sulla quale pareva ci fosse un'indagine da parte della CP.
Gianni Broglio
Messaggio 89689 del 11.04.2018, 10:03
Provenienza: Rio
Se l'attenzione ai nostri soldi è questa, stiamo freschi! Faranno presto a finire.

FATTO
1. Con atto di citazione, depositato il 14 dicembre 2016, introduttivo del giudizio di responsabilità n. 60659, la Procura erariale ha convenuto in giudizio i Sigg.ri BONFISSUTO Girolamo, XXXX Giovanna, XXXXX Maria Fulvia, XXXXX Enrico e XXXX Giovanni, al fine di ottenerne la condanna al pagamento, in favore del Ministero dell’Interno, dell’importo complessivo di euro 10.791,24, oltre rivalutazione, interessi legali e spese di giudizio.
Tutto ciò con riferimento ad una ipotesi di danno erariale, a titolo di colpa grave, derivante, nella prospettazione attorea, dall’erogazione di una componente (il cd fondo di sede) del trattamento accessorio corrisposto al personale dipendente della Prefettura-UTG di Livorno, relativo agli anni 2009 e 2010, per effetto degli accordi sindacali sottoscritti presso la predetta Prefettura in data 15.12.2010 e 24.8.2011.
Nello specifico, secondo la prospettazione attorea, tali accordi non prevederebbero la realizzazione di alcun piano o progetto da parte del personale, limitandosi a descrivere le attività particolari svolte dai singoli uffici nell’anno precedente.
ROKY- Parcheggi
Messaggio 89688 del 11.04.2018, 09:37
Provenienza: Portoazzurro



Buon giorno Fabrizio a qualcuno potrebbe interessare:

Parcheggi: aree a pagamento e gratuite devono essere equamente distribuite, altrimenti la multa è illegittima. Il punto della giurisprudenza
Le aree di parcheggio a pagamento devono essere alternate o immediatamente vicine ad altrettante adeguate aree gratuite
auto sosta id9668
Dott. Cristian Montalbano Mediatore Civile e Commerciale
Le aree di parcheggio a pagamento, delimitate dalle c.d. “strisce blu” devono essere alternate o immediatamente vicine ad altrettante adeguate aree destinate a parcheggio “senza custodia o senza dispositivi di controllo di durata della sosta”.
Ciò significa che se gli enti locali non adempiono all'obbligo di garantire una distribuzione “equa” dei parcheggi gratis e a pagamento (fatta eccezione per le aree pedonali, le zone a traffico limitato o dichiarate, con apposita delibera, di particolare rilevanza urbanistica), qualsiasi contravvenzione, elevata per il mancato pagamento (e la relativa esposizione) del ticket attestante il versamento delle somme dovute per la sosta, è illegittima.
Lo prevede la legge, all'art. 7, comma VIII, del Codice della Strada e ne sono convinti da molto tempo anche i giudici.
Cosa dice la giurisprudenza - la rivoluzionaria sentenza delle Sezioni Unite
Sul punto, oltre alle diverse pronunce di legittimità (cfr. Cass. n. 16237/2006) e di merito (cfr., ex multis, Trib. Roma n. 16885/2012), sono intervenute le Sezioni Unite della Corte di Cassazione, con la rivoluzionaria sentenza n. 116/2007.
Rilevando preliminarmente l'infondatezza della questione di giurisdizione sollevata dall'amministrazione comunale di Quartu Sant'Elena avverso la sentenza del giudice di pace di Cagliari, il quale, in accoglimento del ricorso di un utente, dichiarava la nullità e l'inefficacia dei verbali di accertamento e contestazione per sosta vietata impugnati, la S.C. ha affermato che “il giudice non ha esercitato un inammissibile controllo su scelte di merito rimesse all'esercizio del potere discrezionale dell'amministrazione, ma ha solo rilevato vizi di legittimità dei provvedimenti amministrativi istitutivi delle zone di parcheggio a pagamento, consistenti nella violazione dell'obbligo di prevedere anche aree di parcheggio libero”.
In materia di controversie aventi ad oggetto il pagamento di sanzioni amministrative per violazione delle norme che regolano la sosta dei veicola, la giurisdizione spetta infatti al giudice ordinario “essendo in contestazione il diritto del cittadino di non essere sottoposto al pagamento di somme al di fuori dei casi espressamente previsti dalla legge, ferma restando la possibilità per il giudice ordinario di sindacare incidentalmente, ai fini della disapplicazione, gli atti amministrativi posti a base della pretesa sanzionatoria”.
Per i suddetti motivi, la Corte ha quindi rigettato il ricorso dell'amministrazione comunale, confermando la giurisdizione del giudice ordinario e sancendo in via definitiva la nullità del “verbale di accertamento e contestazione per sosta vietata in un'area di parcheggio a pagamento se nella zona non è presente anche un'area di parcheggio libera”, in violazione dell'art. 7, comma 8, C.d.s.
Il principio è stato ribadito e confermato unanimemente dalla giurisprudenza successiva, tra cui, da ultimo, dalla Cassazione con sentenza n. 18575/2014 (vai all'articolo "La Cassazione ribadisce: illegittime le multe su strisce blu se non ci sono aree di parcheggio gratuite" - su questo portale).
La situazione attuale nei centri urbani
Ciò non ha impedito, nonostante la richiesta di applicazione della norma di legge invocata da parte di diverse associazioni di consumatori e la copiosa e consolidata giurisprudenza in materia, il proliferare dei parcheggi a pagamento in tutte le città italiane, con situazioni che soprattutto nei centri più grandi sfiorano il paradosso (stando ai dati oltre l'80% delle strisce blu presenti sul territorio nazionale non sono regolari), nonché l'elevazione di multe illegittime, complessivamente, per milioni e milioni di euro.
Ma, se il cittadino, spesso, spinto dall'eccessiva onerosità dei costi cui andrebbe incontro instaurando una causa, sceglie il “male minore” di pagare la sanzione senza far valere le proprie istanze, è suo diritto legittimo proporre ricorso, impugnando il verbale di contravvenzione davanti al giudice di pace o al prefetto (rispettivamente entro trenta o sessanta giorni dalla data della contestazione immediata o della notifica del verbale) del luogo in cui si è verificata la presunta infrazione per chiederne l'annullamento, dimostrando l'illegittimità della multa elevata.
L'onere della prova
Secondo il principio consolidato in tema di violazioni del codice della strada, infatti, “è onere del trasgressore che proponga, avverso l'atto di accertamento della contravvenzione di sosta in zona di parcheggio a pagamento senza esposizione del relativo tagliando, opposizione fondata sulla asserita illegittimità dell'ordinanza comunale istitutiva del parcheggio a pagamento, dedurre e dimostrare le ragioni di tale illegittimità - e, quindi, della sussistenza delle condizioni per l'esercizio del potere di disapplicazione del giudice ordinario - e non già onere dell'amministrazione provare la legittimità del relativo provvedimento, che adottato ai sensi dell'art. 7 codice della strada, si presume conforme a legge” (Cass. n. 6005/2006; n. 1406/2004; n. 23306/2004).
Ai fini dell'adempimento dell'onere probatorio, in ordine alla censura di mancata osservanza del requisito di legittimità costituito dalla messa a disposizione nelle immediate vicinanze di un'area di parcheggio libero, il ricorrente dovrà produrre in giudizio, gli “atti amministrativi posti a fondamento della pretesa sanzionatoria”, ovvero l'ordinanza comunale indicante gli spazi che l'ente ha riservato sia ai parcheggi liberi (le c.d. strisce bianche) sia a quelli a pagamento, non essendo sufficiente il richiamo ai corretti principi di carattere generale, per consentire al giudice di valutare la configurabilità del vizio lamentato, né la produzione della mera “documentazione fotografica” (Cass. n. 14980/2013).
x galli marco
Messaggio 89687 del 11.04.2018, 09:26
in questo caso può pretendere di rimanere a bordo dell'auto sempre al piano superiore all'aperto.
in alternativa il vettore (blunavy) deve fornire per il traghettamento una carrozzella in grado di essere portata al salone passeggeri.
Al piano garage superiore vi è addirittura 2 bagni disabili veramente comodi in cui si accede con carrozzella
x il comandante
Messaggio 89686 del 11.04.2018, 07:48
Meglio un ottimo marinaio gregario di un pessimo comandante, guardi i suoi colleghi che tra banchine e secche stanno distruggendo una flotta
siete usciti dalla stessa scuola nautica?
Luigi Lanera Fdi AN
Messaggio 89685 del 11.04.2018, 05:51


Caro Assessore Bertucci nonché nostro dipendente , visto che prendi uno stipendio dalla casse comunali per ciò che tenti di fare per noi cittadini , ti faccio presente che le tue giustificazioni sul problema parcheggi a pagamento non sono condivisibili dalla gran parte dei cittadini . Se in questi anni non siete stati capaci di risolvere i problemi di questa città non vogliamo che i costi vengano scaricati su tutti noi . Ne vogliamo parlare ?Come ad esempio i debiti della Cosimo de Medici che ad oggi i Cittadini di Portoferraio non conoscono ? Oppure dei costi delle cause giudiziarie che state sostenendo ? Se poi ti riferisci alla mia rappresentanza politica , ti evidenzio che il sottoscritto ha preso più voti di te e quindi titolato a criticarti . Come ben sai io sono un comandante e quando corro in politica lo faccio con le mie idee e programmi , tu invece sei sempre stato un gregario....di altri.
Saluti
Elbano 2
Messaggio 89684 del 10.04.2018, 22:10
Provenienza: M.M
Elbano sono pienamente d'accordo con quello che dici ,non so da quale comune scrivi ,ma credo che sia una consuetudine dei comuni Elbani.Qui a Marciana Marina anche in passato i dipendenti comunali avevano i loro posti riservati all' esterno del comune,adesso che la sede comunale ha cambiato ubicazione la storia e' la stessa; chi lavora per il comune (guardie comprese) al mattino arriva e parcheggia nel cortile del comune,senza il pensiero di dover pagare la sosta e dover cambiare il biglietto ogni ora risparmiando cosi soldi e noie varie. Per un comune cittadino, specialmente se lavora in paese, ogni spostamento del proprio veicolo in estate e' un problema per via della scarsita' di parcheggi alle volte si possono impiegare anche 30 min per trovare un posteggio gratuito oppure si e' costretti a pagare (e guai se dimentichi o ritardi). Una guardia arriva a lavoro (anche all' ultimo minuto tanto non dovra' perdere tempo per cercarsi un parcheggio) ,posteggia nel cortile e esce a fare le multe.Quello che non ho mai capito e' il perche' i dipendenti comunali devono godere di questi privilegi;... forse non sono come noi.!!!
ELBANO
Messaggio 89683 del 10.04.2018, 20:24
Provenienza: Isola d'Elba
Non si comprendono i motivi per i quali le Forze dell'Ordine debbano avere gratuitamente il posto auto di fronte alla loro Caserma od alla loro postazione di servizio,mentre chi lavora,come loro, per raggiungere la propria attività commerciale o professionale, si deve barcamenare con motocicli,biciclette e quant'altro senza che nessuno pensi a queste categorie di lavoratori.
Non mi pare equilibrata la scelta fatta dalle amministrazioni .
Per RT
Messaggio 89682 del 10.04.2018, 19:40
Provenienza: Rio Marina
Aspettiamo allora le risposte importanti da Corsini.

In aggiunta alla tua conoscenza forse dovresti tener conto anche di questo, da parte della Corte dei Conti, per completezza:
effettivamente
"- per la Regione Veneto, l’ing. Elisabetta Pellegrini, dirigente, e l’avv. Marco Corsini, commissario straordinario regionale della superstrada Pedemontana veneta;" ...
e poi
"Un severo giudizio sull’attività del commissario è stato formulato da Anac: “Pur nella complessità della vicenda, la gestione commissariale emergenziale non si ritiene abbia perseguito il preminente interesse pubblico sotteso alla realizzazione di un’opera, poi assurta a opera di rilievo nazionale, contrastando adeguatamente l’inadempimento del concessionario. Ciò in contrasto con i fondamentali principi di economicità, efficacia, tempestività e correttezza richiamati dall’art. 2 del codice dei contratti” (delib. n. 1202 del 22 novembre 2017)"
Riese
x giornalisti elbani
Messaggio 89681 del 10.04.2018, 19:33
esiste qualche giornalista all'elba?
o esistono solo persone in grado di fare copia e incolla da facebook?
esiste qualcuno che può portare avanti un inchiesta su di un caso come quello di pochi giorni fa riguardo il trasporto dell'ammalato visto che sembra già tutto insabbiato?
esiste qualcuno che va contro questo cartello dei traghetti e si esprima sull'inquinamento che emettono?
o siete solo in grado di riportare i comunicatini belli e pronti che arrivano nelle vostre mail?
Pubblica Assistenza Porto Azzurro
Messaggio 89680 del 10.04.2018, 19:24
PREMIATI A FIRENZE I DONATORI SANGUE DELLE PUBBLICHE ASSISTENZE ELBANE



Si è svolto Sabato scorso il "Dai Sangue Day" la Festa Regionale dei donatori Sangue delle Pubbliche Assistenze della Toscana.
Arrivata alla 24° edizione, la Festa che annualmente si svolge presso una Pubblica Assistenza della Toscana, si è svolta quest'anno nella sede dell ANPAS ( Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze) di Firenze in Via Pio Fedi 48.
Alla manifestazione hanno partecipato numerose e importanti Autorità regionali; dalla Dr.ssa Simona Carli, Direttore del Centro Regionale Sangue, che ha sottolineato l'importanza dei donatori Sangue che permettono la sufficenza della disponibilità del plasma anche in certi periodi di emergenza.
Anche le Pubbliche Assistenze hanno dato il loro contributo con i loro 28mila volontari, in 160 Associazioni Toscane e con 247 sezioni. Le tre Federazioni dei donatori del Sangue ANPAS, AVIS e FRATRES con i loro 160mila donatori, hanno permesso di raccogliere 217mila donazioni di plasma e 47mila di plasmaferisi.
Ringraziamenti ai donatori da parte di Stefania Saccardi, assessore al diritto alla salute della Regione Toscana, che ha sottolineato l'importanza delle varie associazioni di cui la Regione Toscana è "gelosa" per quanto, esse propongono in impegno e risultati in vari settori.
Anche Patrizio Ugolini Responsabile della Commissione Promozione al Dono del Sangue di ANPAS Toscana ...«Vogliamo far sì che ogni volontario, nella sua formazione in Anpas, si possa acculturare anche sulla donazione del sangue, sui modi, le necessità e l’importanza che ha per la comunità . In un’organizzazione come Anpas Toscana, con migliaia di volontari impegnati tutti i giorni tra trasporti sociali, sanitari, protezione civile, prevenzione sanitaria e protezione civile nelle scuole, possono dare un segnale forte di cultura della donazione del sangue e penso sia un arricchimento per tutti»...
Anche il nuovo Presidente di ANPAS Toscana Dimitri Bettini ha sottolineato l'impegno dei volontari delle Pubbliche Assistenze non solo per i servizi quotidiani di trasporto Sociale, emergenza 118, attività anziani ecc. anche per la donazione del sangue importante per la Società a completamento della cultura personale di ogni persona. Sollecita le Autorità preposte ad ogni tipo di collaborazione per migliorare i rapporti con le associazioni dei Donatori Sangue della Toscana e trovare comuni accordi e soprattutto soluzioni per migliorare e accentuare la donazione del Plasma e derivati del Sangue.
Al "Dai Sangue Day" di ANPAS Toscana hanno partecipato oltre 150 donatori di Sangue in rappresentanza di tutti i donatori delle associazioni della Regione. Per l'Isola d'Elba erano presenti accompagnati dal Presidente Giovanni Aragona e membro della Commissione Regionale ANPAS per la Donazione del Sangue, quattro volontari del Gruppo Donatori Sangue ANPAS di Porto Azzurro: Maura Rocco e Antonella Ferrari responsabili per donazione e organizzazione, Alessandra Cinganelli per i donatori Midollo Osseo e Brunilda Selita in rappresentanze dei Donatori Sangue ANPAS nel Servizio Civile Nazionale.
Appuntamento al prossimo anno.
Per tutti i riesi
Messaggio 89679 del 10.04.2018, 18:54
Provenienza: Un cugino capoliverese
Se volete che la vostra terra cresca e il turismo vi porti soldi e lavoro bisogna che cominciate a rimboccarvi le maniche e la smettiate di aspettare qualche santone che scenda dal paradiso per venire a sistemare i vostri problemi. So decenni che non riuscite ad eleggere un sindaco riese, né al colle né alla marina. Sarà ora che vi guardiate in faccia e cominciate ad organizzarvi. Chi vien da fuori ha i suoi interessi, le sue passioni, i suoi impegni, i suoi cari e quant'altro al paese suo e per quanto possa impegnarsi non avrà mai gli stimoli sufficienti. Ricordatevi che gli anni passano e più ne perdete più diventa difficile recuperare. In bocca al lupo cugi!!!
STEFANO MUGNAI FI
Messaggio 89678 del 10.04.2018, 17:48
Provenienza: Montecitporio
Montecitorio, Stefano Mugnai tra i vicecapogruppo di Forza Italia
«Un onore per me affiancare la Presidente Maria Stella Gelmini alla guida della squadra dei deputati azzurri»



Il coordinatore regionale toscano ed ex capogruppo in Consiglio regionale della Toscana unico al primo mandato parlamentare tra i vicepresidenti azzurri
Classe 1969, fiorentino di nascita, coordinatore regionale di Forza Italia in Toscana e capogruppo azzurro uscente nel Consiglio regionale di quella stessa regione: è l’onorevole Stefano Mugnai, unico neoparlamentare tra i nuovi vicecapogruppo di Forza Italia alla Camera dei Deputati. Dopo l’elezione a capogruppo dell’onorevole Maria Stella Gelmini, la compagine dei deputati azzurri è tornata oggi a riunirsi per l’attribuzione degli incarichi interni. Mugnai, al suo primo approdo in Parlamento, affiancherà l’onorevole Gelmini alla guida del gruppo alla Camera nel ruolo di vice insieme con i colleghi onorevoli Simone Baldelli, Roberto Occhiuto, Catia Polidori, Gianfranco Rotondi ed Elio Vito. «E’ con onore e senso di responsabilità che, io che sono al mio primo mandato parlamentare, accolgo il compito di condividere assieme a colleghi di grande esperienza la guida della squadra dei deputati del mio partito», ha commentato Mugnai a caldo.
Ma ecco chi è Stefano Mugnai, eletto alla Camera il 4 marzo scorso come candidato capolista nel collegio plurinominale Toscana 3 (Firenze1, Firenze2, Sesto Fiorentino) e capolista anche nel plurinominale 4 (Arezzo, Siena, Grosseto). Si tratta dei suoi collegi naturali, dal momento che Mugnai è nato a Firenze e qui ha il suo posto di lavoro come dipendente del Comune gigliato, ma ha sempre vissuto nell’Aretino, dove ha mosso i primi passi in politica nella sua Terranuova Bracciolini e dove attualmente, a Montevarchi, risiede con la moglie Maria Letizia e i loro due bambini Cosimo e Riccardo.
Laureato in scienze politiche col vecchio ordinamento, inizia la sua attività politica nel vivaio della Democrazia Cristiana che però, di lì a poco, la storia politica avrebbe disgregato. Da allora Mugnai è sempre stato convintamente schierato con il centrodestra che per la Toscana, all’epoca, significava opposizione. Non più. Dopo una scalata come dirigente di Forza Italia iniziata nel 2006 come responsabile della zona Valdarno, proseguita nel 2008 con l’ingresso nelle giunta regionale del partito e culminata nel 2015 con la nomina – da parte del Presidente di Forza Italia Silvio Berlusconi – a coordinatore regionale degli azzurri toscani, Forza Italia riprende quota sul territorio tanto da conquistare – nelle varie tornate amministrative – la guida, oltre che della Provincia di Grosseto, dei Comuni di Arezzo, Pietrasanta, Villafranca in Lunigiana, Sillano Giuncugnano, Orciano Pisano, Grosseto, Montevarchi, Cascina, Orbetello, Capraia Isola, Anghiari, Pontremoli e ancora Pistoia, Abetone-Cutigliano, Licciana Nardi, Campagnatico, Manciano, Campo nell’Elba, Roccalbegna, Porto Azzurro, Riparbella, Serravalle Pistoiese, Monticiano.
Quanto alle cariche elettive, dopo trascorsi da candidato sindaco e capogruppo di opposizione a Terranuova Bracciolini (AR), nell’aprile 2010 è eletto per il Popolo della Libertà (dal 1 gennaio 2014 Forza Italia) alla carica di Consigliere regionale della Toscana sia come candidato di listino (e questa sarà la sua opzione) che come candidato provinciale della circoscrizione Arezzo. Nell’assemblea toscana diviene Vicepresidente della Commissione Sanità e Politiche sociali. Contemporaneamente, guida come Presidente due Commissioni d’inchiesta: la prima sul sistema degli affidi dei minori a partire dalla vicenda Il Forteto; la seconda sull’attività immobiliare delle aziende sanitarie toscane. E’ inoltre Vicepresidente della Giunta delle elezioni.
In occasione delle elezioni regionali del 31 maggio 2015, Stefano Mugnai è scelto come candidato di Forza Italia alla carica di Presidente della Regione Toscana. Ottiene 124.432 voti, venendo quindi rieletto alla carica di Consigliere regionale e divenendo Capogruppo di Forza Italia. Ricopre nuovamente il ruolo di Vicepresidente della Commissione Sanità e Politiche sociali ed è componente della nuova Commissione regionale d’inchiesta su Il Forteto, chiamata ad approfondire le responsabilità politiche e istituzionali della vicenda. Proprio le questioni legate alla sanità e al drammatico caso Forteto possono considerarsi, tra i molti fronti che lo vedono impegnato in prima linea, le battaglie distintive del suo percorso politico-istituzionale. E proprio sul Forteto è infatti incentrato anche il primo atto parlamentare di Stefano Mugnai, che ha depositato a Montecitorio la proposta di legge istitutiva di una commissione parlamentare d’inchiesta sulla materia degli affidi alla luce della vicenda specifica.
Pensatore
Messaggio 89677 del 10.04.2018, 16:35
Succede che in ridente paesino, fino a poco fa definito da molti nient’altro che un condominio, sia calato un silenzio inusuale per la piccola comunità marinara. Si perché gran parte dell’indaffarata e ridente collettività, pareva impegnata un giorno si e l’altro pure a gettare fango su un’amministrazione sulla quale pendeva anche un processo per abuso d’ufficio e turbativa d’asta, poi tutto chiuso perché il fatto non sussiste. Ma questa è un’altra storia..
Dicevamo che alcuni simpatici abitanti del fu condominio, si aggiravano nottetempo per le vie del paesello armati di macchina fotografica di ultima generazione oppure anche di un semplice ipad, bastava raggiungere lo scopo. Ovvero fotografare ogni minima traccia della mala amministrazione. Una buca, un lampione spento, una cicca di sigaretta gettata a terra, un bidone sporco, un rigo di ruggine su una balaustra. Qualsiasi cosa potesse screditare il lavoro della giunta comunale.
Orbene da un po’ di tempo a questa parte, pare che tutti questi simpatici detective siamo emigrati in altri paesi, oppure non escano più di casa o peggio ancora abbiamo smarrito i tanto amati strumenti fotografici.
Peccato perché avrebbero avuto tanto lavoro e tanto divertimento. Ma tant’è. Ridiamoci su e andiamo avanti. Comunque vada sarà un successo.
RT
Messaggio 89676 del 10.04.2018, 16:30
Provenienza: Rio
PER RIESE

guarda che nessuno mi ha mandato avanti.
Ho solo scritto dopo qualche uscita del nome del Corsini sui giornali elbani.
Ed ho scritto solo il mio pensiero e quello che conosco del Corsini.
Sul resto concordo con te, ma credo che Corsini, da persona onesta quale e', in queste ore stia valutando la candidatura e quindi anche gli argomenti che te hai sollevato.
Io spero che si candidi.
Sono certo che e' per il nostro territorio la persona giusta, al momento giusto.

Non credi?
Solo questo.
Un caro saluto

RT
Regalo
Messaggio 89675 del 10.04.2018, 14:29
Buongiorno regalo spalliera letto matrimoniale in legno con radio incorporata. Chi è interessato può telefonare al 3297435353 grazie
galli marco
Messaggio 89674 del 10.04.2018, 14:16
riguardo il montascale della blu navy non è in grado di portare ad esempio la carozzina di mia moglie perchè troppo piccolo
A proposito di finanziatori:guarda un pò chi c'è?chi
Messaggio 89673 del 10.04.2018, 13:04
Leggiamo su Dagospia un articolo riferito alle donazioni :
Da «Open» a «Closed». Matteo Renzi mette i conti in pari e chiude la Fondazione Open, la cassaforte che ha finanziato la sua scalata politica: da Palazzo Vecchio a Palazzo Chigi. La svolta sarà ufficializzata a breve dal consiglio di amministrazione, presieduto dall' avvocato Alberto Bianchi e composto da Maria Elena Boschi, Luca Lotti e Marco Carrai. Il forziere e braccio operativo di Renzi era stato costruito nel 2012 sotto il nome di Big bang, per avere a disposizione un contenitore che, giuridicamente, potesse ricevere le donazioni dei finanziatori privati.Dalle maxi donazioni come quelle del finanziere Davide Serra (quasi 300 mila euro in tutto tra lui e la moglie), della British american tobacco (110 mila euro) o dell' armatore Vincenzo Onorato (oltre 150 mila euro), assieme ai micro bonifici via Paypal, la fondazione Open ha raccolto in sei anni circa 6,7 milioni di euro. Una cifra ingente, investita soprattutto per organizzare sette edizioni della Leopolda e la fase iniziale della rottamazione, quando l' interesse di molti importanti finanziatori aveva bruscamente virato verso l' allora sindaco di Firenze. Tra questi c' erano anche sostenitori storici del centrodestra, i quali preferivano versare alla fondazione piuttosto che al Pd.
Suggerimento per ass. Bertucci
Messaggio 89672 del 10.04.2018, 13:00
Provenienza: Mondo disabile
Caro Adalberto un suggerimento per una migliore fruizione posti disabili.
Quello davanti all'ex Celebrini ora Pizzeria ex buchino....SPOSTALO e rimettilo nella disponibilità pubblica.
E' diventato parcheggio privato di auto con tagliando (quindi autorizzata) ma se la macchina sta lì a giornate, se viene usata anche da chi in quel momento non è in difficoltà motorie, se viene usata per andare a fare la spesa...per favore Assessore Bertucci ce lo rimetta nella disponibilità pubblica e cambi posto a quel cazzarolina di parcheggio riservato invalidi....
va bene inverno che non fate nessuna attenzione ai posti a disco orario lì davanti alla pizzeria,,,quindi se lo usufruiscono sempre loro.
Ma ora che ci sono i tavoli.....uno ne avete lasciato e è rimasto una sorta di parcheggio riservato per familiari pizzeria buchino.
Grazie dell'attenzione
portoferraiese
Messaggio 89671 del 10.04.2018, 12:37
Provenienza: pf
Caro Bertucci,
lei pensa che siamo stolti ma tali non siamo.
Partiamo da due presupposti diversi, io parto dal voler dare un servizio ai cittadini mentre lei quello di voler far cassa.
Se avesse voluto solamente fare come dice sarebbe bastato un semplice cartello di disco orario di 2 ore.
Evidentemente lei ha altri scopi........
E le due ore; il problema è che le persone che ci lavorano non hanno il posto dove parcheggiare altrove e due ore non le lavora nessuno, quindi così facendo lei mette in crisi motli lavoratori del centro storico.
Ma a quanto leggo oramai questa scelta è stata fatta unilateralmente, quindi a che servirebbe parlare con lei quando ormai è tutto fatto?
Altro che compresa ed assimilita, noi abbiamo compreso perfettamente, lei ce l'ha IMPOSTA !!
FERRARISTA....di Maranello-
Messaggio 89670 del 10.04.2018, 12:26
Provenienza: SEDILE RISCALDATO-
I parcheggi dovrebbero essere tutti liberi, le spese che tutti noi dobbiamo affrontare giornalmente, sono già molte e sufficienti. L'unica cosa da fare per dare l'opportunità a tutti di usufruire di suddetti spazi, sono i dischi orari, e se l'automobilista prova a fare il furbetto, deve sapere che non scappa, perché il controllo dovrà essere certo a tutte le ore del giorno.
Adalberto Bertucci
Messaggio 89669 del 10.04.2018, 11:47




Come al solito, ci sono delle persone che - come il rappresentante di Fratelli d’Italia - parlano degli argomenti più disparati nonostante non possano sapere cosa ci sia dietro a delle scelte fatte da una Amministrazione pubblica. Visto che la persona in questione ha provato (senza riuscirci) più volte ad entrarci, e con casacche diverse, parla evidentemente senza sapere.
Il problema dei parcheggi blu, con il nuovo sistema di abbonamenti proposto dal Comune di Portoferraio, va visto in maniera complessa, e approfitto quindi della risposta da dare al rappresentante Provinciale di FDI - che dimostra di essere fra quelli che non hanno capito o non vogliono capire - per chiarire diversi argomenti anche con i cittadini e le Associazioni di categoria che non si sono sentite informate sulla decisione presa.
Abaco - la società che si è aggiudicata la gestione dei parcheggi - ha con il Comune un contratto di 5 anni per il controllo della sosta in alcuni parcheggi ben definiti; nel periodo invernale alcuni di questi parcheggi sono liberi e senza pagamento, ma il problema è che essendo tali sono anche incontrollabili. Per esempio, quello dell’Alto Fondale alle 9 del mattino è già saturo e non offre quel ricambio che potrebbe assicurare al centro ed alle attività commerciali , con un’alternanza di auto e di conseguenza di utenza . La scelta è stata quella proprio di rendere possibile un senso di rotazione ai parcheggi stessi, quindi non è che viene fatta questa variazione esclusivamente per incassare, anche perché entrando nel dettaglio le cifre sono talmente irrisorie che secondo me alla maggior parte dei cittadini residenti converrebbe fare l’abbonamento.
Prima di entrare nel merito degli abbonamenti vorrei anche specificare che, con questa modifica, Abaco si prende in carico anche la revisione di tutti i cartellini d’ingresso dei residenti in centro storico, verificando la veridicità dei requisiti per accedere ai cartellini stessi, compresi quelli dei disabili, che da una prima revisione fatta lo scorso anno e successivamente rivisitata erano circa più di 600, anche se qualcuno nel frattempo è stato revocato perché in possesso di persone che avevano tenuto il cartellino nonostante la morte del familiare portatore di handicap.
Il lavoro di Abaco sarà molto importante per i residenti del centro storico, che con questa revisione avranno sicuramente dei benefici.
Veniamo ora al dettaglio sugli abbonamenti:
- Abbonamento da 15 euro, nel periodo che va dal 01 ottobre al 31 Maggio, riservato esclusivamente ai residenti in centro storico, e ai dipendenti di pubblici esercizi: Comune Banche Scuole, centro per l’impiego.
Con questo abbonamento il residente, oltre che poter parcheggiare già senza abbonamento negli spazi blu del centro storico, può ampliare la sosta in tutti gli stalli di Abaco con una sosta di 2 ore giornaliere a parcheggio gestito da Abaco, il dipendente del pubblico esercizio può farlo negli spazi di parcheggio dell’Alto Fondale, di Calata Depositi e della Linguella, ad esclusione dei posti blu di P.za Cavour e di P.za Ageno.
- Abbonamento da 20 euro, nel periodo che va dal 01 ottobre al 31 maggio riservato a tutti i residenti di Portoferraio che potranno con questo abbonamento sostare su tutti i parcheggi blu di Portoferraio per 2 ore giornaliere a parcheggio gestito da Abaco.
- Abbonamento da 50 euro, anche questo nel periodo che va dal 01 ottobre al 31 maggio, rivolto ai non residenti e ai proprietari o gestori di attività su Portoferraio: i non residenti potranno accedere per le 2 ore di sosta a tutti i parcheggi gestiti da Abaco per 2 ore, mentre i proprietari di attività o gestori potranno parcheggiare nei posti blu nella via o piazza dove hanno il negozio per 8 ore giornaliere e negli altri parcheggi sempre a gestione Abaco per 2 ore.
L’intento dell’Amministrazione era quello di riuscire a partire il prima possibile, ma per avere un quadro ben definito dei cartellini dei residenti del Centro Storico, dei disabili e per far sì che tutti abbiano modo di fare l’abbonamento, anche in accordo con Abaco abbiamo pensato di partire dal prossimo 1 Ottobre; nel frattempo siamo a disposizione per eventuali accorgimenti relativi a situazioni particolari che sicuramente verranno prese in considerazione valutando caso per caso. In riferimento al fatto di non aver avuto contatti con i rappresentanti delle Associazioni di Categoria, probabilmente alla conferenza stampa sono stato poco chiaro, ma la valutazione è stata comunque fatta ascoltando dei commercianti del Centro di varie realtà; comunque siamo a disposizione per eventuali incontri che possano dare un contributo importante alla scelta che è stata fatta e avrà solo bisogno di essere meglio compresa ed assimilata.



Adalberto Bertucci
Portoferraio, 10 aprile 2018
Per RT e M. Corsini
Messaggio 89668 del 10.04.2018, 10:38
Provenienza: Rio
La domanda è semplice e non si è data risposta.

Quanto tempo intende dedicare a Rio. Meglio quanti giorni a settimana?
Siamo stufi di avere sindaci e commissari che stanno sul territorio 2 gg/settimana.
Il sindaco di Rio percepirà circa 1000 €/mese contro i 6.500 di un assessore Romano. Saranno sufficienti per garantire il suo costante impegno a Rio?
Sulle capacità possiamo discuterne in seguito.
Se Corsini intende candidarsi è ora che cominci a rapportarsi direttamente con gli elettori.
Ci metta la faccia e non mandi avanti altre persone.
Riese
ESA Inf
Messaggio 89667 del 10.04.2018, 10:04
ESA SpA ha indetto una selezione per la costituzione di n.5 graduatorie di idonei per eventuali assunzioni di:




Operatori Ecologici:
1. Operatori Ecologici addetti alla raccolta e allo spazzamento;
2. Operatori Ecologici/Autisti addetti alla raccolta, allo spazzamento e alla conduzione;
3. Operatori addetti alla Manutenzione di Impianti, Mezzi e Attrezzature ed al Lavaggio di Mezzi e Attrezzature;
4. Operatori Aiuto Manutenzione, Pulizie e Gestione Aree Verdi;
5. Operatori Addetti Linea.

Impiegati Amministrativi:
6. Impiegati Addetti al settore acquisti, gare e appalti;
7. Impiegati Addetti alla segreteria generale, contabilità generale e amministrazione personale.
Scadenza presentazione candidature ore 12:00 di venerdì 13 aprile 2018. Bando, domanda di partecipazione e dettagli per partecipare alla selezione reperibili sui siti calvellirsp.it - esaspa.it e c/o gli uffici di ESA SpA. Per informazioni tel. 0575/22020 oppure 0565/916557.
x clienti blunavy
Messaggio 89666 del 10.04.2018, 08:16
Al garage superiore (quello aperto) è presente un montascale che può imbarcare tranquillamente carrozzine e persone con difficoltà di movimento
basta chiedere al momento che si fa il biglietto o al momento dell'imbarco il personale è gentilissimo e come sempre aiuterà
chi ne ha bisogno
LIONS CLUB ISOLA D’ELBA
Messaggio 89665 del 10.04.2018, 05:46
LIONS DAY Presente a Siena il Lions Club I. d’Elba



Erano una novantina i gazebo gialli dei Lions Clubs toscani distribuiti in semicerchio nella splendida Piazza del Campo di Siena per la giornata del “Lions Day” celebrata domenica 8 aprile in tutte le piazze dei diciassette distretti lions operanti in Italia e seguibili contemporaneamente in streaming.
Fra questi non poteva mancare quello del Lions Club Isola d’Elba, nel quale una delegazione guidata dal Presidente del sodalizio Marino Sartori, ha provveduto a distribuire al pubblico, che incuriosito affollava la piazza, pubblicazioni del Club e materiale promozionale dell’Elba.
Nel corso dello svolgimento della manifestazione, protrattasi sino al pomeriggio e svoltasi in una bella giornata di sole quasi estiva, mentre sul palco si alternavano gli interventi di Autorità lionistiche e civili intervallati di tanto in tanto dal passaggio di una banda musicale, su di un maxischermo scorrevano immagini e filmati di repertorio testimonianti la centennale attività dei lions in tutto il mondo. Fra queste abbiamo notato varie foto prese dal Notiziario del Club elbano e l’integrale proiezione del DVD intitolato “Elba, lasciati incantare” che il nostro sodalizio ha distribuito gratuitamente nell’anno 2013 a scopo promozionale.
per il CONTE DI MONTECRISTO
Messaggio 89664 del 10.04.2018, 05:26
FLORA ALLOCTONA INVASIVA

Caro conte di Montecristo,grazie per le delucidazioni.
Mi sta dicendo che il parco pur di attingere alle sovvenzioni europee ha iniziato la eradicazione di specie floreali alloctone invasive a Montecristo ?
Non avrei mai immaginato.
E' per caso informato se l'eradicazione di flora autoctona invasiva è iniziata anche sull'isola d'Elba?
Sull'Elba so infatti della eradicazione di specie faunistiche selvatiche ritenute alloctone e perciò invasive nei confronti delle specie ritenute autoctone ma non so niente se è iniziata eradicazione di specie floreali ritenute alloctone e perciò invasive nei confronti delle autoctone.


MARCELLO CAMICI
NUOVO COMITATO CARPANI
Messaggio 89663 del 10.04.2018, 05:04



E' DECISO, SI FA.

SEI ANCORA IN TEMPO PER ESPORRE LA TUA MERCANZIA.

Tel. al 347 4844341

DAI, CI DIVERTIREMO E GUSTEREMO UNA BOSCAIOLA UNICA NEL SUO GENERE

Comitato di Carpani.
Continuitá territoriale
Messaggio 89662 del 09.04.2018, 23:32
Provenienza: Capoliveri
Oggi 9 aprile 2018 viaggio di A/R con Blunavy, ascensore bloccato dal luglio 2016 a causa di incidente mortale sul lavoro: non entro nel merito degli accertamenti giudiziari ma mi sembra che la lungaggine burocratica porti non pochi disagi a questa Compagnia che cerca di dare a noi residenti delle facilitazioni non indifferenti (dal lunerdì al venerdì, al momento) per quanto concerne i trasferimenti con auto al seguito.
La giustizia é lenta, si sa, ma mi chiedo se questa non sia una piccola (meschina ?) forma di boicottaggio.
CAPOLIVERI
Messaggio 89661 del 09.04.2018, 23:18
Provenienza: CAPOLIVERI
X fuochi d'artificio
Messaggio 89645 del 08.04.2018, 20:08
Provenienza: Elba
Mi risulta che per utilizzare i fuochi d'artificio si deve essere autorizzati e il luogo deve essere privo di pericoli d'incendio.
Sparare fuochi d'artificio a bischero sciolto può creare gravi problemi e colui che li ha fatti dovrebbe essere sanzionato.
Poi tutto é possibile non riflettendo su quello che potrebbe accadere.



SE TRATTASI DI SABATO NOTTE PARE CHE I FUOCHI DI ARTIFICIO SIANO STATI SPARATI DALLA DISCOTECA DECO'...FESTA PRIVATA DI NOME BEN NOTO ALL'ISOLA D'ELBA...AUTORIZZAZIONE ??? PUO' ESSERE ...
Rio
Messaggio 89660 del 09.04.2018, 21:02
Quello che mi è più balzato agli occhi è il fatto che la denuncia è partita dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Ma allora tutte le accuse alla Amministrazione De Santi per aver portato avanti le denunce cadono. Ed allora quando De santi lo disse pubblicamente era vero!!! Boia deh!! Che figura .
RT
Messaggio 89659 del 09.04.2018, 19:40
Provenienza: Rio
Caro Riese e Caro Laburbanistico,

credo che a Venezia o a Roma, mai Corsini abbia dato "solo indirizzi generali per telefono", ma anzi - essendo un tecnico (e mi pare nemmeno l'ultimo arrivato...) credo abbia spesso scritto di suo pugno le delibere e i provvedimenti da portare in Giunta. Erano i tecnici comunali semmai a frequentare la sua stanza per avere suggerimenti e consigli sul come fare le loro attività.
Credo anche che Corsini a Roma abbia bonificato il Parco di San Giuliano con risultati straordinari e nessuno può imputare i costi del Ponte di Calatrava, il cui progetto risale al periodo precedente il suo mandato.
Basta leggere un poco il settore news di google.
Inoltre che a Venezia nessuno lo rimpianga è smentito dal fatto che dopo più di dieci anni e' stato richiamato per sbloccare la Pedemontana Veneta.
Evidentemente è il contrario.
Nella sua vita, credo ma posso sbagliarmi, non e' stato sponsorizzato né da LeU né dal PD né da alcun altro partito.
Come credo ed auspico se sarà candidato a Sindaco di Rio, lo vedo alla testa di una lista rigorosamente civica aperta a tutti coloro che vorranno impegnarsi, senza guardare la provenienza politica.

Rt, ovvero uno che desidera finalmente la sua terra amministrata degnamente.
Francesco Semeraro
Messaggio 89658 del 09.04.2018, 19:37
GRIDIAMO IL NOSTRO DISAGIO.
FACCIAMO ARRIVARE LE NOSTRE URLA AI PALAZZI DELL'ASL E DELLA POLITICA.




Diciamo Loro:
· Il sabato vogliamo stare a casa con i nostri figli e nipoti e non per 3/4 ore in coda al CUP per un timbro o una prenotazione.
· Anche le donne Elbane hanno diritto al programma "Salute Rosa" test gratuito Hpv (Human Papilloma Virus) per lo screening, anche in assenza di disturbi, per la prevenzione del carcinoma del collo dell'utero riservato alle donne fra i 34 e 64 anni (all'Elba lo fanno femmine e maschi dopo gli 11 anni di età) promosso dalla nostra ASL nord-oves e che trova applicazione già a Livorno.
· Anche a noi Elbani l'Azienda Sanitaria deve applicare il diritto di fare le ecografie in massimo 72 ore "Open Access" (così è chiamato il programma) come avviene a Livorno, Cecina e Piombino perché questo rinnovamento lo pagano anche i contribuenti Elbani ai quali è negata l'eco cute e per l'eco addome devono aspettare il mese di maggio quando si attiverà la convenzione con un ente privato.
L'Elba non è figliastra.

Francesco Semeraro.
x pasquino
Messaggio 89657 del 09.04.2018, 18:29
Provenienza: rio marina
Pasquino hai più pseudonimi te che tutti gli utenti del blog messi insieme. Prima te la prendi con "giovane riese", poi con Ivano, ora con il De Santi. Mamma mia deh! Si fa una fatica a capì che campana ascolti....
Visto che sei nella cerchia, che sai di candidature impossibili ecc ecc...
Ma lo sai vero che nomi circolano per Canovaro? E mi vorresti dì che alcune di queste persone hanno le competenze per stare in comune? Mica tutti sia chiaro. Di soldi ne arrivano tanti, ma tanti, e bisogna sistema i casini del coccolo in sù. Non ci si può mette amministratori improvvisati. Non ci si può mette chi prende il Comune di Rio come passatempo per la pensione, non ci può mette chiunque.
E poi fattelo dì, fino a che si diceva che era ilDe Santi che s'era inventato tutto, uno un po' di dubbi ce li poteva ave'. Ma ora...con la condanna della corte dei conti, hai dubbi?
No perché allora so tutti pazzi visionari e non ci capiscono nulla manco lì!
Riese
Messaggio 89656 del 09.04.2018, 18:01
Caro Pasquino,
sembra molto sicuro che Canovaro vincerà. Aspetti che venga svelata la sua lista, cosa intende fare e soprattutto cosa non potrà fare e poi ne riparliamo
Arrocco
Messaggio 89655 del 09.04.2018, 17:51
Provenienza: Visite INPS dipendenti pubblici
Visto che viene richiesto un approfondimento segnalo quanto segue:

A) I controlli svolti dall'INPS , che all'isola d'Elba sembrano assenti ( ecco perchè il Far west) , erano in precedenza realmente effettuati dalla ASL di competenza.
B) Non necessariamente si deve andare alla magistratura, se i controlli sulle malattie venissero fatti regolarmente , e con le sollecitazioni delle amministrazioni pubbliche , aumenterebbero il senso di legalità
C) Invece di distogliere l'attenzione con chiacchere legate all'invidia, chiediamo tutti insieme maggiori controlli perchè l'Elba non sia l'isola felice dei "furbetti" a danno di chi svolge il proprio lavoro e dell'utenza.

In ultimo ringrazio per la segnalazione del mio errore e mi scuso con tutti i lettori di Camminando per questo.
pasquino
Messaggio 89654 del 09.04.2018, 17:31
Provenienza: rio marina
Egregio Signore ex sindaco di Rio nell’Elba, vorrei farle presente, perché Lei evidentemente ancora non l’ha scoperto, che il signor Canovaro è il candidato sindaco di una lista civica che , nonostante i suoi tentativi, vincerà le prossime amministrative. Ma non le è bastata la figura che ha fatto a Rio o meglio, tutto ciò che non ha fatto, continua ad intromettersi in questa competizione dove nessuno la vuole, appoggiato da qualche personaggetto, alla marina, che ad ogni elezione si piazza in prima linea. Fingete di appoggiare il Canovaro ma lastricate ogni giorno la sua strada di ostacoli, proponendo candidature impossibili solo per creare difficoltà. Evidentemente il 4 marzo lei e i suoi giannizzeri non vi siete accorti di come sono andate le elezioni. Dunque, signor ex sindaco invisibile, si preoccupi del suo lavoro che, lo fa molto bene, e lasci ad altri queste incombenze. Un saluto alla redazione e un grazie se vorrà pubblicare.
Per Enduro disoccupato
Messaggio 89653 del 09.04.2018, 15:42
Non è che perché sei disoccupato devi andare necessariamente nel parco dove è proibito, a spaventare persone che passeggiano, animali e rovinare sentieri che poi non rimetti a posto!

In questa stagione non si trova personale che zappa.
Vai a zappare che oltre a non fare danno eviti multe, guadagni, e ti rendi conto di quanto sia faticoso rimediare ai danni che fate sul territorio.

Spiace solo che i CC ne peschino solo tre invece dei gruppi anche di dieci e oltre che fanno parte di una nota scuola di Enduro.
Forse è la solita storia di dare il contentino, prendendo il pesce piccolo per non rompere a quello grosso?
Elena Traverso
Messaggio 89652 del 09.04.2018, 15:36
Provenienza: Verona
Gentile Lapo da Castiglionchio,
a differenza Sua io sono abituata a mettere nome e cognome su temi e battaglie che mi interessano. Rispondo alla sua grottesca lettera punto per punto.
1) Le sue fonti sono inaffidabili. Non ho seguito la comunicazione del già Sindaco Andrea Ciumei. L’ho sostenuto affettuosamente perché mio amico dai tempi dell’infanzia a titolo puramente amicale e perché da ospite abituale di Marciana Marina da ben 40 anni trovo che il suo operato negli ultimi 10 anni sia stato impeccabile. Aggiungo che l’idea del porto come strumento di crescita per il paese mi trovava totalmente favorevole. Ciononostante essendo io residente a Verona al di là delle “simpatie” politiche non l’ho neppure votato.
2) Come attività professionale mi occupo di uffici stampa e marketing per aziende private , enti pubblici e gruppi politici. Oltre a qualche multinazionale ho seguito parecchie campagne elettorali, molte vinte (Giorgetti 2015, regionali Veneto, Ferro 2018 Politiche Senato della Repubblica ) ed altre perse, tra le quali ahimè quella della Senatrice Bisinella. Seguo altresì la comunicazione di alcuni gruppi parlamentari, ma ovviamente per privacy non è per me opportuno entrare nello specifico e di diversi comuni italiani.
3) Forse per deformazione professionale o perché tutto sommato ho un cervello se ho un’ opinione sono abituata a non esprimerla al bar ma nelle sedi competenti. Allora essendo io una contribuente del Comune di Marciana Marina credo di essere totalmente libera di poter esprimere il mio dissenso utilizzando uno strumento traduzionale quanto autorevole quale un giornale. Non capisco il fastidio nè lo scandalo .
4) La mia opinione sull’armamento della Polizia Municipale resta la medesima di due giorni fa. Trovo Marciana Marina un luogo tutto sommato tranquillo in cui si vive con leggerezza ed è questo il suo bello. Non credo si senta la necessità di sceriffi o regole ed a mia informazione non mi risultano grossi episodi di criminalità. Peraltro nessuno, neppure il Comandante, ha mai saputo darmi risposte sui numeri. Se Marciana Marina sceglie di trattare il suo territorio con l’attenzione alla Sicurezza che si dedica solitamente alla periferia delle grandi città secondo me fa un errore macroscopico in termini di vivibilità e serenità collettiva . La mia è un’opinione, vale uno, non vedo dove stia il problema. Incredibilmente sembra che esprimere le proprie idee crei disagio, una strana percezione della democrazia.
5) Caro Lapo, ascolti una donna veneta. Il Prosecco fa acidità e Lei non ne ha bisogno. Si butto su un ottimo Soave o su un aromatico Lugana.

Buon lavoro!
1° RADUNO CAMPERISTI ELBANI
Messaggio 89651 del 09.04.2018, 15:08
1° RADUNO CAMPERISTI ELBANI




Ieri Domenica 8 Aprile si è svolto il primo raduno Camperisti Elbani, aiutato dalla bella giornata e tanta bella gente.
Il Ritrovo si è svolto come primo appuntamento alle 10,00 sul piazzale di S.Giovanni a Portoferraio, dove gli equipaggi di ben 18 Camper si sono incontrati e salutati.
Vecchi amici si sono ritrovati e nuovi amicizie si sono instaurate.
Dopo il censimento dei mezzi il corteo dei Camper si articolato alle 11,00 verso il piazzale alto fondale a Portoferraio per una breve sosta, dopodichè è ripartito con destinazione Marina di Campo Camping del Mare, ospiti dell’amico Enzo Cervini.
Il pranzo all’aperto come tradizione dello spirito del Plein Air, ha fatto da collante per conoscerci meglio.
Spaghettata e grigliata sono state le protagoniste, accompagnate da dolci e torta a tema finale, il tutto naturalmente ben diluito con vino e spumante.
Voglio fare un ringraziamento a tutti gli equipaggi con mogli e compagne per la partecipazione e collaborazione, anche a coloro che non son potuti venire ma, che ci hanno fatto sapere la loro vicinanza. Assenti giustificati 10 Camper.
Grazie a: Paolo Salvi, Enzo Cervini, Roberto Segnini, Michele Caldo, Antonella Miliani Casella, Antonio Chiarelli, Alberto Mancini, Corrado Bertoni, Franco Parrini, Francesco Altini, Marco Parrini, Andrea Testa, GianFranco Pisani, Stefano Frassini, Paolo Mancini, Cesare Soldani.
Un ringraziamento particolare a Maurizio

“la vita è un viaggio e chi viaggia vive due volte”



Al prossimo raduno…… sperando di essere ancora di più.
Stefano Durante
Enduro disoccupato
Messaggio 89650 del 09.04.2018, 12:58
Provenienza: Rio
Ancora una volta la multa a le moto sempre e solo a le moto forse due ruote sono peggio che quattro o pure i centauri sono figli di nessuno invece i quattro ruote sono raccomandati caro presidente del parco nazionale mi sa rispondere per favore o pure prima di elogiare i carabinieri li mandi a Rio ha vedere che succede sui sentieri di miniera.
Lapo da Castiglionchio
Messaggio 89649 del 09.04.2018, 12:24
Provenienza: Mm
Curioso come colei che pare (pare..) abbia curato la comunicazione in campagna elettorale del caduto marinese (ma senza particolare fortuna, come con la Bisinella) abbia così tanto a cuore (anche giustamente, perché no?) gli sprechi della nuova amministrazione (armi ai vigili?) tanto da aprire un più che secondario (per importanza) dibattito. A tal proposito le faccio notare che è proprio per la popolare accusa di sprechi e sperpero di “schèi” se il capogruppo della minoranza è oggi illustre capogruppo della minoranza, del quale la signorina è dichiarata fan. (fonte: social media)
Comunque non resta che ringraziarla per la spettabile opinione e come esortato nella epistola la posso rassicurare: noi residenti ne discuteremo tra un prosecco e una sigaretta (droga no, non c’è spaccio nell’isola da Lei descritta). Ma probabilmente ella ha ragione, risparmiare quel paio di mille euro rappresenta una priorità: potremmo comprare una dozzina di fioriere in più e risolvere parecchi altri problemi!!
Riese
Messaggio 89648 del 09.04.2018, 10:41
Provenienza: Rio
Per ora una sola domanda su Corsini.
A parte le capacità, visti i molteplici impegni che lo portano in giro per tutta Italia, quanto tempo ritiene di dedicare a Rio, ancora da creare ?
Penserà mica di essere a Roma e Venezia dove ci sono schiere di tecnici che lavorano e lui che da solo indirizzi generali per telefono?
ARCIPELAGO CULTURA
Messaggio 89647 del 09.04.2018, 10:25
Provenienza: Marciana Marina
INSULARITÀ IN COSTITUZIONE RACCOLTA DI FIRME PER LA MODIFICA DELL’ART. 119 IN OCCASIONE DEL FORUM DELLE ASSOCIAZIONI DELL’ARCIPELAGO TOSCANO MARCIANA MARINA LUNEDÌ 9 APRILE ALLE ORE 9,30



Il Forum delle Associazioni dell’Arcipelago Toscano sarà l’occasione per promuovere la raccolta delle firme per la proposta di legge di iniziativa popolare per la modifica dell’art. 119 della Costituzione per il riconoscimento della condizione di svantaggio che patiscono le Isole italiane. I cittadini chiedono che venga inserito il seguente articolo: «Lo Stato riconosce il grave e permanente svantaggio naturale derivante dall’insularità e dispone le misure necessarie e garantire una effettiva parità ed un reale godimento dei diritti individuali e inalienabili”
La Costituzione del 1948 contemplava al terzo comma dell’art. 119 un puntuale riferimento all’insularità. Le isole venivano considerate realtà svantaggiate dal punto di vista geografico, economico e sociale, da valorizzare ed alle quali destinare incentivi. Il legislatore costituzionale del 2001 ha, sprovvedutamente, eliminato dall’art. 119 ogni riferimento all’insularità, senza ridisciplinare la distintiva condizione delle zone insulari, dimenticando la loro evidente condizione di disequilibrio, dovuta alla collocazione nello spazio; situazione che incide sul trasporto, sul commercio, sul diritto alla salute e sull’istruzione.
Il Comune di Marciana Marina si è fatto promotore della presentazione della proposta di legge di iniziativa popolare, sostenuta dall’ANCIM – Associazione Nazionale Comuni Isole Minori che chiede al nuovo Parlamento, contestualmente all'iniziativa costituzionale, di adottare un disegno di legge sul tema dell'insularità. L’incontro al quale hanno partecipato sabato us alcuni dei sindaci dei Comuni elbani, è stato propedeutico alla raccolta delle firme che continuerà anche domani nella stessa sede, in considerazione dell’ampia partecipazione al Forum proposto da Arcipelago Cultura dei rappresentanti delle Associazioni provenienti da tutte le Isole dell’Arcipelago.
L’Insularità è senza dubbio uno svantaggio per gli abitanti delle Isole italiane, fattore di un più difficile sviluppo sociale ed economico. Le isole hanno una maggiore fragilità ed i loro abitanti godono di fatto di diritti ridotti rispetto a quelli della terraferma. Tutti i servizi sono più costosi perché incide il fattore trasporti, spesso le scuole si fermano al solo livello primario, la salute è considerata un fattore di spesa maggiore e quindi da ridimensionare tagliando i servizi.
Il risultato che si intende raggiungere non riguarda solo eventuali regimi di vantaggio che compensino il grave e permanente svantaggio rappresentato dalla condizione di insularità, ma anche il superamento dei limiti rigorosi imposti dall’Unione europea, soprattutto nel regime degli aiuti di Stato, che ha sinora inciso pesantemente anche nella individuazione di un modello di continuità territoriale adeguato alle esigenze degli abitanti delle Piccole Isole. La legge sarà estesa anche gli abitanti delle due isole più grandi, Sardegna e Sicilia.
CONTE
Messaggio 89646 del 09.04.2018, 07:56
Provenienza: MONTECRISTO
FLORA ALLOCTONA INVASIVA

Caro Prof. CAMICI,
Il Parco ha già dichiarato guerra a diverse specie .
Il Pericolo numero 1 , è l' Ailanto .
Una bellissima pianta importata per uso decorativo , è stata trasformata in un Mostro Alloctono Invasivo .
Pur di accedere ai Fondi Europei qualcosa bisogna inventarsi e un nuovo Progetto Life per sterminare l' Ailanto è cosa ovvia.
A Montecristo hanno già cominciato ma arriveranno anche all' Elba dove l' Ailanto è molto presente e serviranno ancora più soldi per eradicarlo .
Conte di Montecristo.
[Pagina precedente] [ Pagina successiva]

visita
MUCCHIO-SELVAGGIO.....
ISOLA D'ELBA.....