Pagina 3/1245: [] [1] [2] (3) [4] [5] [6] [7] [8] [] [»] LASCIA UN MESSAGGIO
Autore Messaggio
I BAMBINI RINGRAZIANO
Messaggio 93179 del 01.12.2018, 08:35
ELBANO
Messaggio 93178 del 01.12.2018, 07:58
Provenienza: ELBA
TASSA DI SBARCO

5 Euro , sono 10 AR.
Vi rendete conto che è un ulteriore tassa esorbitante !!!!
Io sogno l'isola Duty Free ma qui le tasse continuano ad aumentare per tutti e anche per i turisti , quando il costo del traghetto è già altissimo .
Poi ci lamentiamo che la stagione è breve e che la gente non viene più a fare i week end all' Elba. L' elba è bellissima ma rischiamo di non essere più competitivi.
La pubblicità che è stata fatta sino ad oggi io credo che sia servita a ben poco.
Se volete far venire la gente servono collegamenti navali e aerei a prezzi bassi , e servizi efficienti . Acqua , porti , ospedale , pulizia , decoro , e negozi e attività aperte tutto l'anno.
E poi 1 Comune all' Elba basta e avanza .
Vi rendete conto di quanto tempo e quante energie sprecate a litigare ?
Grazie
Marco.
un Campese
Messaggio 93177 del 30.11.2018, 20:54
Provenienza: Campo
LA SANITA' ALL'ISOLA !!!!

Oggi 30 novembre ho richiesto presso la locale sede Sanitaria,di poter usufruire di una RISONANZA MAGNETICA,risposta :27 agosto 2019 in alternativa fare richiesta su PISTOIA...................
A Portoferraio in Istituto Privato:Lunedì prossimo € 190.00.
Grazie Presidente Rossi,grazie sig.a Saccardi.
VERGOGNA-VERGOGNA
Comune?Asa?
Messaggio 93176 del 30.11.2018, 19:58
Provenienza: Capoliveri
Ad oltre un anno dall'installazione dell'impianto di acqua potabile,ancora non è in funzione,chi è il colpevole?
La ciabatta Scrivi a La ciabatta
Messaggio 93175 del 30.11.2018, 19:16
Provenienza: Rio
Tanti anni fa era un isola felice ora e come essere migrante" Non parti, Non sbarchi ,Non paghi" e così è risolto "Il contributo di sbarco" ci sono molti che la pensano così in continente!
Un euro anche a me
Messaggio 93174 del 30.11.2018, 19:12
Provenienza: Fisko
TASSA DI SBARCO A 10 EURO

1) I proprietari di case o terreni o aziende che pagano tasse/imposte comunali devono avere tariffe residenti.
Idem per i nati all'Elba anche se residenti altrove.
2) La tassa va applicata ai mezzi a motore a 10 euro a posto. Un auto 5 posti pagherà 50€ sia che porti 1 o 2 o 3 o 4 o 5 persone. Metà (5€ a posto) per i mezzi elettrici. Camper e roulotte a posto letto. E i mezzi superiori a 7 metri pagheranno un forfait di 200€ (poveri TIR e pullman). I passeggeri a piedi o in bicicletta saranno esenti.
3) I proventi saranno distributi 25% alla Gestione Associata per la Promozione del Brand ELBA. 25% divisi equamente tra i comuni. 7% a Portoferraio e 3% a tutti gli altri. Il restante 50% andrà a una cassa sociale appositamente istituita e distribuiti come REGALO DI NATALE a chi, secondo il proprio Stato di famiglia, abbia un reddito inferiore a 12000€ annui a nucleo familiare.
4) I comuni e la Gestione Associata si devono impegnare di concerto con la Regione a realizzare una funzionale ed operativa rete di trasporti pubblici con frequentissimi minibus (in estate anche notturni) a basso impatto ambientale ed acustico al posto dei carrozzoni attuali. In seguito si devono impegnare a spendere almeno la metà delle loro parti in interventi di recupero materiale del patrimonio archeologico e paesaggistico.


Distinti Saluti
3BEE
PER LEGAMBIENTE
Messaggio 93173 del 30.11.2018, 18:57
Provenienza: Lepre di Pianosa
È proprio vero che Legambiente pensa a tutto meno che a quello che deve. Ci sono state operazioni militari proprio nel bel mezzo del santuario dei cetacei a nord di capo enfola per quindici giorni e non è stata scritta una sola riga! Le stesse attività che molto probabilmente qualche anno fa fecero morire una balenottera a Marciana Marina.
Assoc.Geometri si è svegliata....
Messaggio 93172 del 30.11.2018, 18:55
Provenienza: elba
Abbiamo letto sul Blog di Rio Elba la lamentela dell'Assoc.Geometri,riporto la parte iniziale:

"Ufficio Edilizia privata paralizzato da mesi" La segnalazione e l'appello dell'Associazione geometri elbani che chiede un impegno urgente al sindaco del Comune di Rio per risolvere la situazione RIO — L'associazione geometri elbani interviene pubblicamente per segnalare il disservizio creatosi senza un responsabile dell'Ufficio Edilizia privata del Comune di Rio. L'associazione segnala in particolare la difficoltà di avere un interlocutore per le varie pratiche.
Vorrei chiedere all'Associazione se tale lamentela è stata trasmessa anche alla stampa in modo che "tale lamentela" possa venirne a conoscenza tutta l'Elba,la Provincia, la Regione e forse tutta l'ITALIA......o forse ,è per motivi di ...opportunità(non uso altra parola forse più appropriata)..pubblicarla solo su un blog locale ma parecchio locale e poco conosciuto dalla massa....
L'AVETE VOLUTO IL COMUNE UNICO? ED ORA PUPPATEVELO..come si dica all'Elba....
Gastroenterite
Messaggio 93171 del 30.11.2018, 18:54
Provenienza: Capoliveri
Ho saputo che uno dei potentati politici portoferraiesi questa sera è a cena a Capoliveri. Attenzione a cosa si mangia perché le pietanze potrebbero risultare indigeste, se non tossiche. A quel punto la soluzione é il clistere
L'Elba, un altro mondo
Messaggio 93170 del 30.11.2018, 18:49
Provenienza: Bruxelles
Certo che l'Elba è proprio un altro mondo, per ora, Sig. Prianti, i "gilet dorati" cercano di spennare ulteriormente i turisti con 5 euro di tassa di sbarco a persona, bambini e neonati compresi, ormai s'attaccano pure agli spiccioli per fare opere pubbliche anche inutili ma soprattutto anche più costose del normale, nel frattempo i gilet gialli sono andati a Bruxelles, ma non certo per chiedere un finanziamento europeo per fare un dissaltore in un isola ricca d'acqua come l'Elba, in 50 gilet gialli anche davanti alla commissione europea, chissà se Dombrovskis e Company se la sono fatta addosso?
A bientôt
Ruggero Barbetti Sindaco
Messaggio 93169 del 30.11.2018, 18:06
Provenienza: GAT
GESTIONE ASSOCIATA TURISMO, LA CONSULTA TORNA A RIUNIRSI IL 7 DICEMBRE.



Alle ore 11,00 nella sala delle adunanze del Comune di Capoliveri, capofila della GAT, i sette sindaci dei comuni dell’isola dovranno deliberare sui quattro punti all’ordine del giorno, dopo l’ultima riunione che non ha trovato l’accordo dei primi cittadini elbani sull’aumento del contributo di sbarco nel solo periodo di alta stagione.
“L’idea è quella che la Conferenza dei Sindaci, così come previsto dalla normativa vigente, - dice il Sindaco Ruggero Barbetti - proceda verso una diversa distribuzione fra interventi in promozione turistica, opere e iniziative di valenza comprensoriale e suddivisione ai singoli Comuni degli introiti provenienti dal Contributo di Sbarco, senza però dimenticare il forte senso di solidarietà sempre manifestato in passato da tutti i sindaci. Se per malaugurata ipotesi il Contributo dovesse rimanere invariato, la mia proposta sarà di investire almeno 1.400.000€ per la promozione, ulteriori 1.400.000€ per distribuirli in parti uguali ai sette comuni (200.000€ a ente) e il resto pari a ca. 200.000€ da destinarsi al cofinanziamento di opere o iniziative (anche sportive) di valenza comprensoriale. In questa maniera si raggiungerebbe l’obiettivo primario di incrementare del 40% le risorse per la promozione turistica senza penalizzare i comuni ad esclusione di quelli che si rifiutano di aumentare il contributo. Così saremmo tutti contenti, sia i cinque favorevoli che i due contrari. Anche se la speranza è che tutti procedano a votare l’aumento nei vari consigli comunali così come proposto dalla delibera della conferenza dei sindaci. Capoliveri sta formalizzando la convocazione per lunedì 10 dicembre.”.
I rappresentanti dei comuni dell’Elba dovranno quindi esprimersi su: “Contributo di sbarco: modalità di suddivisione degli introiti tra Promozione turistica e Comuni” in ottemperanza a quanto previsto dall’art. 7 del Regolamento del contributo di sbarco dell’isola d’Elba. La norma, infatti, precisa che “la ripartizione annuale delle risorse fra interventi in materia turistica, opere di valenza comprensoriale/ambientale e suddivisione ai singoli Comuni dell’Isola d’Elba, sarà decisa dalla consulta dei sindaci e se ne darà atto in apposito verbale redatto dal Segretario del comune capofila che sottoscritto dai sindaci o loro delegati costituisce atto avente valore giuridico”.
Si dovrà anche affrontare la questione delle “Modalità di suddivisione tra i comuni degli introiti loro spettanti”, secondo punto all’ordine del giorno della seduta della GAT. Questione che chiamerà i sindaci a deliberare in maniera diversa o in ottemperanza a quanto contenuto all’art. 7, quarto comma del Regolamento ove sono indicati i “Criteri di ripartizione fra i comuni elbani secondo i seguenti criteri 30% in funzione della popolazione residente; 70% in funzione delle presenze turistiche e ponderazione effettuata sulla base delle presenze turistiche al 31.12 dell’anno di riferimento, prevedendo un peso del 60% per quanto riguarda le presenze in strutture alberghiere e 40% per quanto riguarda le strutture extra alberghiere”.
Tornerà, infine, sul tavolo della consulta la questione del “Contributo per interventi strutturali a completamento dell’edificio destinato a frantoio e di proprietà indivisa dei comuni elbani”, punto che nell’ultima seduta di novembre era stato sospeso in attesa di ulteriori approfondimenti.
Civitas Destinations
Messaggio 93168 del 30.11.2018, 16:38
PORTOFERRAIO SULLA RIVISTA EUROPEA THINKING CITIES


Londra, Parigi, Madrid, Amsterdam, Roma, Barcellona, Berlino. Ma anche Portoferraio. Il capoluogo dell’isola d’Elba, infatti, è compreso in un lungo elenco di città citato da Thinking Cities, la rivista di Polis, la rete europea di città e regioni per l'innovazione dei trasporti, che nel suo ultimo numero si occupa di come la pubblica amministrazione stia cercando di affrontare i problemi della mobilità sostenibile e le sfide progettuali ad essa connesse che ogni comunità sta cercando di mettere in atto in Europa. In una lunga intervista del giornalista Francesco Ripa, è l’assessore alle Politiche Comunitarie del comune di Portoferraio Angelo Del Mastro ad illustrare gli obiettivi e le strategie che il capoluogo elbano si è posto, attraverso la partnership con il progetto Civitas Destinations. "Siamo una piccola isola, ma per quanto riguarda la viabilità e i trasporti in estate affrontiamo sfide simili a città di medie dimensioni”, ha detto fra l’altro Del Mastro, recentemente eletto nel comitato di consulenza politica del progetto Civitas, attraverso il quale sta mettendo in atto uno scambio di conoscenze e di esperienze con altre città europee. "Vogliamo confrontarci con le altre realtà per capire come le città con 150.000- 200.000 abitanti stanno affrontando tali sfide - dice ancora Del Mastro nell’intervista - in questo modo vorremmo trovare nuove soluzioni che ci aiutino a migliorare la mobilità su tutta l'isola, soprattutto durante l'estate”. L’obiettivo principale è quello di sviluppare nuove strategie per migliorare la mobilità da e verso il porto, con l'introduzione di spazi di parcheggio di interscambio, la regolamentazione dell'accesso al centro città e il miglioramento del trasporto pubblico locale. “La città di Portoferraio sta contribuendo attivamente alle discussioni per lo sviluppo di un Piano per la mobilità urbana sostenibile – aggiunge l’assessore – la nostra sfida è quella di raggiungere una migliore mobilità per mostrare ad abitanti ed esercenti delle attività commerciali e turistiche che tutti possono beneficiare di alcune limitazione del traffico nel centro della città. In alta stagione uno spostamento di solito ottenibile in 10 minuti può richiedere da 45 a 50 minuti, e noi dobbiamo trovare una serie di soluzioni praticabili per avere valide alternative”. Dalla mobilità alternativa via mare al progetto Elba Sharing, fino alla fornitura di ebikes ad alberghi e campeggi e all’ormai prossima installazione di colonnine per il rifornimento delle auto elettriche, l’articolo di Thinking Cities elenca tutte le azioni già intraprese dal comune di Portoferraio. “Siamo solo all’inizio – ha concluso Del Mastro – si tratterà di un cambiamento culturale ma siamo certi che la cittadinanza percepirà i benefici di queste iniziative”
Uno dei tanti
Messaggio 93167 del 30.11.2018, 15:38
Provenienza: Rio
Mi rivolgo a Pasquino, uno qualunque, altro di rio e tutti i riesi propositivi e di buona volontà che frequentano questo blog. Potremmo organizzare noi una giornata di volontariato per la pulizia delle spiagge? Potrebbe essere l'occasione per organizzare un appuntamento mensile fisso da dedicare ai nostri paesi. Si comincia con le spiagge e poi magari si passa ai sentieri, ai boschi, alle strade e così via, fino ad organizzare raccolte di firme contro la caccia abusiva o i predatori di minerale. Sarebbe un modo per coinvolgere qualche giovane allontanandolo dai pericoli dell'ozio. Io ci sono! Aspetto vostre. Passiamo dalle parole ai fatti.
CAMPIONATO KUNG FU
Messaggio 93166 del 30.11.2018, 13:43
PIOGGIA DI MEDAGLIE PER I RAGAZZI DEL KUNG FU ELBANO





Tante medaglie per i ragazzi de “L’Isola dei Dragoni” l’associazione Kung Fu elbana che si è recata a Perugia in occasione del campionato nazionale per il settore Kung Fu Wushu Sanda dell’ACSI che si è svolta al PalaBarton. Sono intervenute in questa edizione 46 società da tutta Italia per un totale di 350 atleti partecipanti. La gara si è articolata su due giornate, la prima dedicata alle specialità di forme Tao Lu mani nude, Tao Lu con armi, Tai Chi, Stili Imitativi, Wushu Moderno e Tui Shou. Nella giornata di domenica, si sono disputati circa 150 combattimenti su quattro pedane. In entrambe le giornate, durante l’imponente sfilata, è stato offerto ai tanti spettatori una magnifica performance ad opera della “Italy Lion and Dragon Dance” che si è esibita nella tradizionale danza del leone cinese. Tommaso Battistella, Nikko Fuligni, Margherita Pieretti e Matteo Di Monte, questi i ragazzi elbani che si sono imposti nella varie discipline. Margherita Pieretti ha fatto tre forme, una a mano nuda e poi il bastone e la sciabola e si è classificata seconda di categoria aggiudicandosi una medaglia d’argento e due di oro. Tommaso di Monte si è imposto in ben due combattimenti, essendo quarto in categoria, aggiudicandosi la medaglia d’oro. Tommaso Battistella ha vinto nelle forme a mani nude, sciabola e bastone e nel combattimento il giorno dopo, aggiudicandosi la medaglia d’oro. Nikko Fuligni ha portato a casa due medaglie d’ori e una d’argento nella prima giornata e il giorno seguente l’oro nel combattimento. Insomma un bel risultato portato a casa con passione e impegno, quello di tutti i partecipanti all’associazione “l’Isola dei Dragoni” che sono circa una trentina con l’insegnante Francesco Maniscalco appassionato di Kung Fu e, soprattutto, ufficiale di gara internazionale.
BRANCALEONE
Messaggio 93165 del 30.11.2018, 12:45
Provenienza: TE LO AVEVO DETTO!!!
Ed ecco arrivato il NUOVO IMPULSO dell'amministrazione Ferrari....... Complimenti al nuovo assetto!
Legambiente dice si all'aumento della tassa di sbarco
Messaggio 93164 del 30.11.2018, 12:23
Provenienza: Elba
I casi della vita.....
Legambiente " è d'accordo per l'aumento della tassa di sbarco" . Non avevo dubbi. La cosa che mi irrita di più, anche se non avevo dubbi da che parte si sarebbe posta Legambiente (forse sarebbe meglio dire chi la rappresenta all'Elba) sul problema aumento si o no della tassa di sbarco, e che per le cose importanti si schiera sempre dalla parte del novello Napoleone. Napoleone vuole il dissalatore? Il responsabile di Legambiente si schiera con lui. Napoleone non vuole L'Eurit, lo stesso si schiera con il fronte del no. Insomma quale legame può esistere tra il principale cementificatore elbano e chi rappresenta la più grossa organizzazione ambientalista nazionale? Forse la forte intesa nata nel periodo quando L'ente Parco era sotto commisariamento? Mah!!
Comunque che Legambiente si interessasse anche della tassa di sbarco questa proprio non me la aspettavo,ma che ci "azzecca".
Cordiali saluti e buona giornata a tutti i navigatori.
Luigi Lanera FdI
Messaggio 93163 del 30.11.2018, 11:50
I sindaci elbani sono in disaccordo sull'aumento del contributo di sbarco e questo è un fatto negativo per il nostro territorio. Mi meraviglio che alcune rivendicazioni da parte di un paio di sindaci su chi debba decidere la cifra da applicare e come avvalersi di maggiori vantaggi derivanti dal contributo, si palesino in maniera drastica solo a distanza di 6 anni . In questi anni si è preferito delegare ad altra amministrazione ( Capoliveri ) tutta L organizzazione e la gestione di tale introito economico di cui tutti gli altri comuni ne hanno beneficiato .Ora , guerra totale al comune che si è caricato di responsabilità in questi anni . In qualità di responsabile di Fdi ritengo doveroso nei confronti di tutti i cittadini Elbani che si giunga presto ad un accordo risolutivo della questione . Cogliamo L occasione di questo nostro intervento per chiedere al sindaco Corsini a che punto sono le terme di Cavo ? Questo sì che sarebbe un bel obbiettivo sul quale applicarsi......per il turismo Elbano .

Luigi Lanera Fdi
Povera Ferraja
Messaggio 93162 del 30.11.2018, 11:41
E LO CHIAMANO CONSIGLIO COMUNALE?


Si è consumato in poche battute il consiglio comunale odierno nato e dopo poco morto all’insegna del peggior spettacolo politico, anche se in piena sintonia con il clima di tensione che pervade da tempo Portoferraio. Non voglio entrare nel merito dei particolari che hanno segnato questa giornata lascio quest’onere ai presenti.
Dal canto mio credevo, o forse, dovrei dire speravo che alle porte di nuove elezioni, i toni si sarebbero smorzati anche in virtù di un bon da mostrare ai cittadini che presto saranno chiamati alle urne per confermare o rifiutare questa maggioranza o scegliere di cambiare compagine. Niente di tutto questo, l’ormai tradizionale copione è stato recitato a memoria: lite continua, baruffe verbali , mancate documentazioni amministrative , insomma politica da cortile tra una agguerrita minoranza ed una impopolare maggioranza. Non c’è fase della vita politico-associativa di questa amministrazione che non sia cadenzata da scambi di accuse , invettive rispostacce, auto -celebrazioni, insomma una congrega di maleducati e di stizzosi dietro cui non c’è nessuna ruvida sincerità, ognuno da ambo le parti, o di riffa o di raffa vuole raggiungere il proprio scopo costi quello che costi ai cittadini . Forse in quella stanza, intesa e abusata come luogo di comando, molti sono convinti che esibire grinta e tratti feroci sia una prova di prestigio e un pegno che rinsaldi il potere. Invece per i cittadini presenti questo squallido spettacolo basato sull'intrigo e sull'insulto ha contagiato tutti producendo l’effetto contrario, lo si deduceva dai sussurri di profondo disappunto e lo scuotere delle teste dei presenti , insomma mancanza di numero legale e la seduta si è interrotta .. tutti a casa….… ma per adesso questo è quello che passa il convento..
Ancora salassi e complicazioni
Messaggio 93161 del 30.11.2018, 10:39
Provenienza: La fattura elettronica
Grazie alla finanziaria 2008 approvata a fine 2007 dal Governo Prodi-Visco arriva ora la fattura elettronica per tutti, degli altri costi da sostenere per le ditte e ulteriori complicazioni di cose da fare.
Tanto chi le fatture non le fa ai privati perchè non le scaricano e le possono pagare in contanti, continuerà a non farle nemmeno se elettroniche, e i soliti fessi degli onesti pagano e pagheranno sempre di più.
Non si vedono cambiamenti in merito nemmeno sul fronte IMU, che per le attività non si paga anche in base al fatturato e ai ricavi, rimane sempre a beneficio delle grandi ditte dei ricchi.
Finchè il Titanic-Italia non si scontra con l'Europa ...
Poi arriveranno i tagli veri per tutti, anche per lo stato, gli statali, i comuni, i pensionati, i lavoratori, le ditte, meno male che come diceva Prodi con l'Euro saremmo stati tutti più ricchi, sì, di debiti da pagare ...
"CHI HA TANTO PAGHI TANTO, CHI HA POCO PAGHI POCO, CHI HA NULLA PAGHI NULLA".
Chi ha tanto paghi poco, chi ha poco paghi tanto, chi non ha nulla crepi …
Stiamo lavorando per NOI!
Messaggio 93160 del 30.11.2018, 09:58
I NUOVI CARBONARI...
Alla ricerca del sindaco prossimo venturo





“Che ci sia ognun lo dice, dove sia nessun lo sa”, insomma stiamo parlando del candidato ideale , certamente colui o colei che riscuote i maggiori consensi nell’immaginario collettivo dei Cosmopolitani: ,capace, intelligente,onesto, trasparente, colto, concreto, competente efficace, di bella presenza, che piace ai grandi e ai bambini, politically correct, e come se ciò non bastasse, perfino moderato e cattolico. Sostenuto lealmente dai partiti, dai movimenti, dalla società civile, dal volontariato, dal mondo produttivo, dai sindacati, dagli ambientalisti, dal mondo della cultura e dal mondo infame. In poche parole il soggetto in questione NON ESISTE! Nemmeno a cercarlo con il lanternino di Diogene, addirittura impossibile da scovare anche via Internet appaiono quindi comiche e inutili le riunioni carbonare sotto il motto "tutti insieme appassionatamente", come fossero gli ingredienti di un minestrone destinato a rimanerci sullo stomaco perché troppe volte riscaldato.
Inconsapevoli di tutto ciò, proseguono e proseguiranno gli sforzi del meglio delle meningi elbane che si è riunito, dal PD ai 5Stelle e Salviniani , azzurri e riemergenti balene bianche che si sono scambiati promesse e avanzato mirabolanti progetti , con il sublime scopo di dare il massimo di sé alla ricerca di un raggio di sole che illumini l'oscuro e vergognoso panorama politico cittadino .

Riusciranno nell’intento i nostri eroi……. o ci propineranno la solita ammucchiata ?
Per le Amministrazioni
Messaggio 93159 del 30.11.2018, 09:50
Provenienza: Pianeta Ork
La concausa del costo dei traghetti è il balzello per mantenere inutili carrozzoni. Avete presente quei personaggi che stanno al casello per entrare al porto di Piombino? Vi sembrano utili? Bene, quelli li paga il turista che viene all'Elba. E tutti quei signori imboscati negli uffici APP anche. Così come affitti, utenze, riscandamento e quant'altro. Tutto a carico del turista che decide di venire in vacanza all'Elba. Certo, anche la compagnia di navigazione (avrebbe senso parlare al plurale?) ci mette del suo, ma almeno fa il suo lavoro a differenza di quanti detto sopra. Ecco perché i 5 euro di tassa di sbarco sembrano esagerati e sarebbe opportuno trovare un'altra formula per incassare la tassa di soggiorno, così che il turista se ne renda conto (il meno possibile) quando è già sbarcato e non al momento della, ancora incerta, prenotazione. Dico la mia. Introdurre un 1% su tutti i servizi che i privati offrono al turista. Così, per esempio, chi paga 200 euro di albergo ne pagherebbe 202, chi va a cena e ne spende 100 ne paga 101, chi noleggia l'ombrellone ne spende 15,15 invece che 15. Ultimo, ma forse il più fattibile, si potrebbero aumentare le tariffe dei parcheggi a pagamento. A Portofino un'ora di parcheggio costa quanto tre quote di tassa di sbarco. :0g:
per ROBESPIERRE
Messaggio 93158 del 30.11.2018, 08:43
Provenienza: CASA
...oppure coinvolgere tutti gli "stagionali" che sono in regime di indennità di disoccupazione.
Elbano Scrivi a Elbano
Messaggio 93157 del 30.11.2018, 08:30
Provenienza: Portoferraio
Dispiace registrare che dopo reiterati ed autorevoli interventi in cui si cercava di spiegare oltre che la inutilità del dissalatore anche l'impatto per la fauna e la flora marina tutto ciò sia caduto nel nulla. Il dissalatore verrà realizzato con buona pace dei cittadini. Purtroppo quando ci sono interessi dietro a noi cittadini non resta che lottare con i mulini a vento inermi di fronte alla prepotenza di chi pretende di sapere e non sa. Io spero che ci sia un pò di orgoglio Elbano nel cercare di lottare fino in fondo per impedire o fare una protesta civile di fronte a tanta stupida arroganza.
Cari concittadini stiamo con gli occhi aperti perchè vi accorgerete che questo ennesimo sopruso che subiremo lascerà una ferita indelebile alla nostra isola.
Io non sono uno contrario a prescindere, sono favorevole ad altre soluzioni non impattanti come questa. Purtroppo come è chiaro ormai a molti ci sono di mezzo soldi e per i soldi qualcuno si venderebbe anche la mamma.

Saluti
Elbano
franco
Messaggio 93156 del 30.11.2018, 08:28
Provenienza: rm
x cittadino non mi posso permettere di entrare nel merito della divisione del malloppo, sono un innamorato dell'elba che finchè potrà verrà a godere delle bellezze dell'isola nonostante io come molti altri siamo tassati da tasse inique e costi di trasporti vari. per giudicare bisogna vivere sul posto e come, mi passi l'esempio, che un abitante di pienza possa giudicare l'operato della raggi.
COMITATO CARPANI
Messaggio 93155 del 30.11.2018, 05:13
EMOZIONI DI NATALE.



Il Natale arriva ogni anno eppure ogni volta ci sembra un Natale nuovo e la festa ci riempie il cuore di rinnovata dolcezza. Le feste Natalizie sono un'ottima occasione per passare più tempo con amici, parenti e con i propri figli che bisogna coinvolgerli in una sorte di magico rituale che li accompagni giorno dopo giorno verso la festività più calda dell'anno.
Possiamo dire veramente che il Natale è la festa di un Bambino e di tutti i Bambini i quali, più degli adulti, sentono la solennità e la gioia di questa magica ricorrenza che noi del Comitato di Carpani vogliamo condividere con tutti i bambini per offrire loro un paio d'ore di festa con sculture di palloncini gratis per tutti come sarà gratis la merenda con nutella e la partecipazione alla mega tombolata con ricchi premi e altri giochi di gruppo mentre i genitori potranno gustare una fumante polenta con salciccia e funghi oppure un gustoso panino alla brace e un bicchiere di vin brulé.
Mentre i profumi della brace, delle patatine fritte e dei frati caldi dilagheranno fra i banchi del mercatino, le musiche natalizie accompagneranno Babbo Natale alla poltrona per distribuire cioccolatini a tutti i bambini presenti ritirando nel contempo le loro letterine e disegnini per poi premiare le più belle/i con ricchi premi nella giornata dell'Epifania.

EMOZIONATECI CON LA VOSTRA PRESENZA.

Vi aspettiamo
LA TUA BANCA
Messaggio 93154 del 30.11.2018, 05:00
Luca
Messaggio 93153 del 29.11.2018, 22:14
Provenienza: Portoferraio
Rimango perplesso come ci anno rotto riguardo alla gat con tutti questi aumenti 5,00 ma non si rendono conto che al Elba non viene più nessuno a ragione Ferrari e Corsini fra qualche anno rimaniamo solo residenti dovete dare i servizi,le navi meno care le strutture più rimodernate se volete la bella gente che spende caro Capoliveri sono finiti gli anni 90 guardiamo di essere più concreti buona serata a tuttiiiiiii belli o brutti
un cittadino
Messaggio 93152 del 29.11.2018, 19:52
Provenienza: rio giù
Caro Franco hai detto bene, è giusto lasciare la tassa di sbarco a 3,50 euro, ma quello che non hai detto è che tale tassa rimanga hai paesi che sopportano tutto il sacrificio: Rio e Portoferraio con buona pace di Barbetti.
galli marco
Messaggio 93151 del 29.11.2018, 18:30
Provenienza: campo
ma uno di questi signori che vogliono il dissalatore perchè non fanno un incontro pubblico dove spiegano i vantaggi del dissalatore? e soprattutto le caratteristiche tecniche
SPI CGIL
Messaggio 93150 del 29.11.2018, 18:01
Provenienza: S Bramanti
RIO ELBA, PER SANTA BARBARA LO SPI CGIL PREMIA EX MINATORI E L'ARTISTA GIORGIO FAGGIONI



Incontro a Rio nell'Elba, con la storia mineraria, gestito dal sindacato dei pensionati Cgil dell'isola. Un appuntamento fissato per martedì 4 dicembre, nell'ambito della “Festa di Santa Barbara”, patrona dei minatori, vigili del fuoco, degli artificieri, artiglieri e altri corpi militari e non solo. Il meeting sarà alle 10,30 presso il Circolo ricreativo di via Ilario Zambelli, gentilmente concesso. “Le miniere, nel passato, – dice Franco Dari, segretario dello Spi Cgil isolano- sono state una importante fonte economica per la nostra comunità. Esistono pagine di storia notevoli in questo settore duro e rischioso e di recente, a causa delle brutte condizioni meteo e dell'incuria, si è perso il vecchio pontile di Vigneria che è crollato. Impegniamoci in modo unitario, affinché una criticità si trasformi in una opportunità. Al nostro meeting hanno assicurato la loro presenza l'assessore alla cultura del comune di Rio, Cinzia Battaglia e il giovane presidente del Consiglio comunale Mattia Gemelli. In tale occasione consegneremo dei riconoscimenti ad ex minatori; a Giuseppe Leoni e ad altri tre alla memoria, vale a dire ai parenti di Luigi Luppoli, Natalino Moneta, Vitaliano Foresi”. Non solo, sarà premiato pure Giorgio Faggioni, artista capoliverese che ha realizzato una pregevole statua bronzea, rappresentante “L'intrepido cavatore”. Ovviamente, alla fine dell'evento ci sarà un brindisi augurale per i convenuti e, ribadiscono allo Spi Cgil, tutti sono invitati a partecipare.
TEATRO VIGILANTI R.CIONI
Messaggio 93149 del 29.11.2018, 17:57
INVARIATO IL COSTO BIGLIETTI AI VIGILANTI


Non subiranno aumenti i costi dei biglietti per la prossima stagione teatrale al Vigilanti- Renato Cioni di Portoferraio che inizierà il prossimo 11 gennaio, organizzata in collaborazione tra l’amministrazione comunale di Portoferraio e la Fondazione Toscana Spettacolo. Interessanti novità sono previste aspettando il trentennale della Fondazione, nell’autunno 2019: per gli universitari possessori della Carta dello Studente è riservato un prezzo speciale di 8 euro (valide fino a 30 anni) e pi arriva “buon compleanno a teatro” che prevede l’ingresso gratuito per chi compisse gli anni nel giorno dello spettacolo a cui intende assistere. La campagna per il rinnovo degli abbonamenti per la stagione 2018-2019 inizia il 1 dicembre e termina il 7. E’ invece possibile fare i nuovi abbonamenti dal’8 al 14 dicembre. Il tutto presso la sede della Cosimo de Medici in Calata Mazzini il lunedì, mercoledì, giovedì e sabato dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.30, il martedì e venerdì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 17.30 alle 19.30. Per informazioni chiamare lo 0565 944024.
ELBA SALUTE
Messaggio 93148 del 29.11.2018, 17:53
ASSESSORE SACCARDI...IL SUO PREANNUNCIARE NON E' PIU' CREDIBILE.



La sanità pubblica non è solo annunci e propaganda o attacchi violenti a chi le fa notare le discrepanze esistenti tra i livelli assistenziali degli Elbani e quelli degli abitanti della vicina costa Tirrenica.
Assessore forse è lei che deve giustificare non la propria esistenza ma il proprio operato e le proprie decisioni riferite alla sanità pubblica Elbana che essendo un'isola, quindi disagiata, deve mantenere i migliori livelli assistenziali e una efficiente rete di emergenza/urgenza con dei servizi ospedalieri di pronto intervento proprio per far fronte a quella legge Balduzzi a cui vi ispirate quando vi fa comodo. Ed è un dovere per l'Azienda Sanitaria e della Regione mantenere anche per l'Elba quei Livelli assistenziali già in essere sulla terraferma Toscana.
Assessore Saccardi, lei si innervosisce quando i cittadini e forse anche l'Associazione Forense Elbana mettono in dubbio i suoi precisi impegni nei confronti dell'Elba ma i trascorsi ci danno per ora ragione. scuola infermieri, pronto soccorso e camera Iperbarica, ortopedia, rinnovo attrezzature - arredi e macchinari diagnostici. Ora ci viene ad annunciare che il declassamento della chirurgia è solo temporaneo in quanto l'unità operativa complessa (UOC) dovrebbe (SI BADI BENE AL VERBO) dovrebbe essere ripristinata in futuro nell'ambito della discussione del nuovo piano sanitario Regionale.

Noi di Elba Salute, come il Sindacato UIL, le abbiamo fatto notare che NULLA impedisce all'Azienda Sanitaria di revocare la delibera che sopprime l'UOC e ripristinarla sempre che ci sia il consenso della Regione quindi il suo. Come fa notare la UIL nella persona del Signor Paolo Camelli, lo stesso decreto Balduzzi e la legge 84 della Regione Toscana prevedono già delle deroghe alla soglia di popolazione per le aree disagiate e isole.
La qualità, in sanità, non si deve pagare ma si deve garantire a tutti, ciascuno in base alle sue necessità, perché non ci sono pazienti di serie A o di serie B.
Assessore come vede la legge e le norme per non toccare l'operatività della nostra chirurgia ci sono, forse non c'è una sua specifica volontà di mantenere una efficiente e autonoma chirurgia all'Elba come è già avvenuto per l'ortopedia,

SINDACI...NON C'E' SOLO LA GAT MA ANCHE LA SANITA' PUBBLICA.

Comitato Elba Salute.

(Francesco Semeraro)
marco
Messaggio 93147 del 29.11.2018, 17:48
abbiamo tanta acqua e di ottima qualità e la lasciamo andare in mare,non siamo a dubai
Dissalatore e inquinamento acustico
Messaggio 93146 del 29.11.2018, 17:26
Ma questo dissalatore, di cui a breve inizierà la costruzione, non creerà nella zona un inquinamento acustico tale da da rendere invivibile l' habitat delle abitazioni e delle attività situate nei suoi dintorni?
Non vorrei essere al loro posto!
franco
Messaggio 93145 del 29.11.2018, 17:15
Provenienza: rm
ma se si lasciasse la tassa di sbarco a 3,50 visto che ormai è stata digerita da tutti non sarebbe la soluzione più giusta? aumentare a 5 euro senza avere i servizi corrispondenti questa si che mi parrebbe una iattura
Robespierre
Messaggio 93144 del 29.11.2018, 16:04
Provenienza: Rio nell'isola d'Elba
Bella iniziativa quella del Comune di Campo nell'Elba. Andrebbe riproposta per tutto il territorio elbano. Qui a Rio, ad esempio, le spiagge sono invase da bottiglie di plastica. Il Comune o la ProLoco potrebbero fare da capofila per organizzare un paio di giornate del volontariato per la pulizia delle spiagge. In questa stagione i volontari non mancano. Un po' di iniziativa ragazzi.
CINEMA TEATRO FLAMINGO
Messaggio 93143 del 29.11.2018, 14:02
Provenienza: CAPOLIVERI
tasse & soggiorni-
Messaggio 93142 del 29.11.2018, 13:59
Provenienza: ELBANICO-
O come faranno tutti gli ottomila comuni d'Italia meno quelli delle isole (non tutti) che applicano la tassa di soggiorno e non la tassa di sbarco visto che non hanno il mare e di conseguenza neanche le navi? Ogggiùùùùùù-
MERCATI DI NATALE A S.ILARIO
Messaggio 93141 del 29.11.2018, 13:58

A Sant’Ilario la nona edizione del mercatino di Natale domenica 2 dicembre. La manifestazione organizzata dal Centro ulturale ricreativo sportivo Sant’Ilario con il patrocinio del comune di Campo nell’Elba si svolge nell’arco di tutta la giornata di domenica, con appuntamento diversi per grandi e piccini. Il tutto accompagnato da musica dal vivo. Attrazione particolare per i bambini il treno dei sogni che gira intorno al paese. Il programma della giornata inizia alle 9.30 con un’escursione con la Somareria elbana. Il ritrovo è in Piazza Dante Alighieri a Marina di Campo. Alle 11 a Sant’Ilario si aprono i mercatini di Natale con associazioni ed hobbisti che espongono i loro prodotti. Alle 12 apertura degli stands gastronomici. Durante tutta la giornata infatti sarà possibile gustare primi piatti, panini con salsiccia, patate fritte, frati, crepes cioccolata calda e vin brulè. Alle 13.15 ci sarà lo spettacolo “Qui pro qua” e alle 14.00 un concerto con le “Coro per caso”. Dalle 14.00 alle 16.00 animazione e laboratorio per bambini e alle 14.30 intrattenimento con l’associazione Elba No Limits. Alle 16, per i più piccoli lettura di favole natalizie in attesa di consegnare le letterina a Babbo Natale. A conclusione della giornata di festa il concerto della “Schola Cantorum”.
PULIZIA ARENILI DI MARINA DI CAMPO
Messaggio 93140 del 29.11.2018, 13:54
Continua la pulizia delle spiagge del territorio campese, dopo il maltempo che ha colpito l’Elba circa un mese fa. Su richiesta dei alcuni cittadini l’amministrazione di Campo nell’Elba ha predisposto alcune giornate per ripulire gli arenili dai rifiuti, e soprattutto dalla plastica, che vento e ondate hanno portato. La prima ad esser ripulita è stata la spiaggia di Marina di Campo. Il vicesindaco Valentina Petrocchi, con competenze all’ambiente, all’istruzione e al commercio, ha annunciato che sabato prossimo sarà la volta di Cavoli. “Con l’obiettivo di proseguire nel percorso iniziato lo scorso 17 novembre con la pulizia dell’arenile nella frazione comunale di Marina di Campo – si legge in una comunicazione del vicesindaco – invitiamo tutti i cittadini a partecipare ad una ulteriore giornata di volontariato finalizzata alla pulizia degli arenili di altre frazioni”. L’appuntamento è per sabato 1 dicembre, con ritrovo alle ore 9.45 presso l’area parcheggio della frazione di Cavoli . I partecipanti avranno a disposizione tutto il materiale occorrente per la pulizia appositamente fornito dall’amministrazione comunale . “L’amministrazione - termina la nota comunale - confida nello spirito di collaborazione e sull’amore ed il rispetto per il nostro territorio”.
REVERENDA MISERICORDIA
Messaggio 93139 del 29.11.2018, 13:52
Si terrà il prossimo 9 dicembre, la festa annuale della Misericordia di Portoferraio. Con l’occasione sarà inaugurata una nuova ambulanza attrezzata per i servizi con medico a bordo.
La nuova ambulanza, un Fiat Ducato 2.8d, dal costo di oltre 60.000 euro, sarà intitolata alla memoria del confratello ENRICO DI PEDE, consigliere in carica della Misericordia deceduto lo scorso anno. Il confratello Enrico, entrato alla Misericordia nei primi anni del 2000, in breve tempo era stato eletto nel Magistrato, ricoprì numerosi incarichi tra cui responsabile dei volontari e degli automezzi, negli ultimi anni si era dedicato maggiormente alla parte culturale dell’associazione seguendo il piccolo museo napoleonico, per la dedizione e la passione che Enrico aveva messo nella sua attività di consigliere, l’attuale Magistrato, con il doveroso consenso della famiglia, ha deliberato l’intitolazione del nuovo automezzo.
Sempre in occasione della festa, l’attuale sede operativa della Misericordia, in via Carducci 68, sarà intitolata alla memoria di ANTONIO BRACALI, Governatore onorario dell’arciconfraternita, venuto a mancare pochi mesi fa.
Antonio è stato governatore della Misericordia per quarant’anni ininterrotti, dal 1971 fino al 2010. Nei quarant’anni da Governatore ha lasciato tracce indelebili, sia nell’animo di chi lo ha conosciuto che con segni tangibili nella storia della Confraternita. Una su tutte vogliamo però ricordare la figura di Antonio nella scelta lungimirante della nuova sede operativa, scelta effettuata fin dal 1994 in accordo con tutto il Magistrato di allora. Purtroppo però non tutto fu semplice e veloce, fin dall’inizio anzi, la situazione per arrivare ad una nuova sede operativa, che era necessaria per garantire un adeguato servizio di pronto intervento, parti in salita. Il cantiere appena aperto fu sequestrato dalla magistratura che ne ipotizzò abusi edilizi, ci vollero oltre cinque anni di lavori per poter vedere finalmente la fine del cantiere ed altri ancora per vedere l’assoluzione perché il “fatto non sussiste”. Antonio affrontò quel periodo trasmettendo a noi volontari la sua solita tranquillità ma sappiamo che dentro di se provava delusione non tanto per quanto stava accadendo a lui ma soprattutto per il nome della Misericordia che si trovava nel centro di un indagine giudiziaria, anche per questo motivo il Magistrato ha deciso di deliberare l’intitolazione proprio della sede di via Carducci ad Antonio Bracali, a perenne ricordo di ciò che fu costretto a subire ma soprattutto per come, anche in quell’occasione, seppe affrontare con spirito cristiano e senza rancore quanto stava accadendo.
Il magistrato della Misericordia ha dunque deciso di ricordare queste due figure cosi che si possa lasciare una traccia nel futuro per le nuove generazioni. C’è bisogno di esempi e riteniamo che l’esempio lasciato da Enrico e da Antonio siano buoni modelli da seguire.
Parteciperanno alla cerimonia anche i Lions Club isola d’Elba del quale Antonio Bracali fu socio fondatore nel 1968 e porteranno un loro ricordo della sua figura.
Prenderanno parte naturalmente le famiglie di Enrico Di Pede e di Antonio Bracali che si uniranno nel ricordo dei loro cari ai confratelli della Misericordia. La cerimonia inizierà alle ore 16.00 di domenica 9 dicembre, dopo i saluti sarà benedetta dal Correttore della Misericordia la nuova ambulanza e la targa che sarà apposta all’esterno della sede, a seguire un piccolo aperitivo.
La cittadinanza tutta è inviata a partecipare.


Il Governatore Simone Meloni
Ubaldo
Messaggio 93138 del 29.11.2018, 13:19
Provenienza: RTA
Mi rivolgo agli amministratori della Gat, sindaci e consiglieri comunali.
Vi sembra giusto che chi fa una vacanza all'Elba di tre giorni (week end.. arrivo soggiorno venerdi' ...partenza domenica) paghi la stessa cifra di chi ci soggiorna per due settimane?
La tassa di soggiorno e' piu' "democratica" e "costituzionale" perche' proporzionale al soggiorno e all'utilizzo e quindi usura delle strutture dell'Isola d'Elba (strade, spiagge, rifiuti, inquinamento ambientale, etc.etc.).

Nessuna polemica: e' solo da domanda.

Ubaldo
antonio
Messaggio 93137 del 29.11.2018, 11:38
Provenienza: portoferraio
ma si puo' fare qualcosa per il tombino tra via manganaro e via cimiteri questo per intenderci:
https://imgur.com/a/1lrlpRv
e veramente pericoloso se giri e lo becchi in pieno , o prende a sbandare la macchina oppure rischi di rovinare la ruota ,,,
fate qualcosa ,,,
LOTTERIA DI NATALE 2018
Messaggio 93136 del 29.11.2018, 10:37
Provenienza: CROCE VERDE
Anche quest'anno la P.A. Croce Verde di Portoferraio organizza la"LOTTERIA DI NATALE 2018" con in palio ricchi premi che elenchiamo di seguito
1° PREMIO: 1 macchina "DACIA SANDERO" 5 porte (escluso Imm.)
2° premio: Orologio LOCMAN
3° Premio: Set ACQUA DELL'ELBA
4° Premio: Televisore LCD
5° Premio: Notebox ASUS
6° Premio: Tlablet
7° Premio: Forno a microonde
8° Premio: Smartphone
Il prezzo del biglietto è di € 5,00 e il ricavato della Lotteria servirà all'acquisto di materiale sanitario per l'emergenza. I biglietti sono in vendita presso tutti i negozi che hanno aderito all'iniziativa dell'associazione e presso la stessa P.A. Croce Verde in Calata Buccari dove verranno esposti anche i premi messi in palio L'estrazione, come al solito avverrà durante uno spettacolo in Piazza Cavour a Portoferraio, in collaborazione con la Pro Loco, Domenica 6 Gennaio 2019 dalle ore 21,30 dove i volontari dell'associazione venderanno gli ultimi biglietti rimasti, frati caldi ed altre sorprese della serata.
Il Presidente della P.A. Croce Verde, Paolo Magagnini, si augura che come gli anni passati l'iniziativa abbia successo e i biglietti siano acquistati, anche perchè chi non vince niente, avrà sempre vinto aiutando una associazione di volontariato a svolgere il proprio lavoro.
Nel contempo ringrazia i maggiori sponsor che sono la LOCMAN, L'ACQUA dell'ELBA, La BANCA dell'Elba, il Gruppo NOCENTINI per il loro grande contributo e dove sono in vendita i biglietti della Lotteria.
Appuntamento dunque a Domenica 6 gennaio in Piazza Cavour a Portoferraio e dal 8 Dicembre a visitare il Presepe presso l'Associazione ideato e costruito dai volontari.
TASSA DI SOGGIORNO
Messaggio 93135 del 29.11.2018, 10:33
Provenienza: CAPOLIVERI
“CAPOLIVERI NON APPLICHERA’ MAI LA TASSA DI SOGGIORNO” COSI’ BARBETTI SULLA POSSIBILE CHIUSURA DELLA GAT.



“Contrario alla tassa di soggiorno. Qualora il percorso della gestione associata per il turismo dovesse concludersi, e fin tanto che sarò amministratore di questo comune, la tassa di soggiorno non verrà applicata sul territorio di Capoliveri”.
E’ quanto dichiara Ruggero Barbetti, Sindaco di Capoliveri, dopo l’esito incerto della consulta dei sindaci per la gestione associata del turismo dell’Isola d’Elba (di cui Capoliveri è capofila) che si è tenuta lo scorso 26 novembre nella sede del Municipio capoliverese.
“Ritengo – dice Barbetti – che la conclusione di questo percorso della GAT, iniziato di fatto cinque anni fa, sarebbe un’ipotesi infausta per l’Isola d’Elba tutta e per la sua economia che si basa prima di tutto sul turismo. Non comprendo la linea adottata dai sindaci dei comuni di Rio e Portoferraio che sembrano non capire in quali enormi difficoltà rischiano di mettere l’Elba e tutti gli operatori turistici.
Cinque comuni su sette – continua il sindaco di Capoliveri - sono favorevoli all’aumento a € 5,00 nel periodo di alta stagione, perché concordi nel ritenere che di fronte ad una crisi economica che coinvolge tutti, sia necessario spingere il più possibile per promuovere la nostra isola ed attrarre turismo dai mercati nazionali ed esteri. Portoferraio e Rio, pur con dei distinguo, sono in netto contrasto con la maggioranza dei sindaci e hanno preannunciato che il voto nei consigli comunali sarà contrario all’aumento. La situazione di mancata unanimità che potrebbe venirsi a creare, renderebbe impossibile procedere alla riscossione del contributo stesso e l’inevitabile conseguenza potrà essere solo il congelamento del gettito e la successiva chiusura dell’esperienza della Gestione Associata per il Turismo.
Ciò nonostante voglio essere chiaro sin da ora – sottolinea Barbetti – Capoliveri non applicherà la tassa di soggiorno sul proprio territorio. Sarebbe un atto illogico ed irrispettoso nei confronti di tutti gli operatori turistici del nostro comune che dovrebbero trasformarsi in esattori di un balzello che con la Gat eravamo riusciti ad evitare, utilizzando oltretutto le risorse a vantaggio dell’economia generale dell’isola. Finchè sarò un amministratore di questo comune, lo ribadisco, a Capoliveri non sarà applicata la tassa di soggiorno”.
Sangiovese Scrivi a Sangiovese
Messaggio 93134 del 29.11.2018, 07:12
Provenienza: Ferajese
Buongiorno Sara Germana, non me ne intendo ma un troppo pieno non puo' essere di quelle dimensioni ...ma non ne sono certo... Ma l'acqua schiumosa che usciva..?
Una mamma di Carpani
Messaggio 93133 del 28.11.2018, 23:29
Provenienza: Portoferraio
Sindaco Ferrari.
Se trovasse un po' di tempo da dedicare anche ai suoi cittadini noi mamme di Carpani la vorremmo invitare ai Giardini di Carpani a vedere la sporcizia, l'erba alta, (per fortuna che alcuni volenterosi ci stanno provando) e l'abbandono dei giochi dei nostri bambini, anzi dei suoi bambini che le abbiamo affidato 5 anni fa che lei dopo poco eletto ha dimenticato forse perche sono di periferia e non hanno i padri incravattati con simboli all'occhiello della giacca.
Questa estate avevamo nuvole di zanzare e anche pappataci ma lei disinfestava il centro, ora nei giardini ci sono cimici verdi in quantità preoccupanti per la sporcizia e l'erba alta e le piante trascurate.
Fino alla primavera scorsa c'era un ragazzo di una associazione che teneva pulito e decoroso il giardino e i giochi poi forse per problemi di soldi lei ha pensato bene di togliere quel servizio alle persone della zona che in quel giardino passavano ore con i loro bambini.
Sindaco Ferrari, non ci lascia un bel ricordo.
Una mamma
Germana Scrivi a Germana
Messaggio 93132 del 28.11.2018, 21:16
Provenienza: Portoferraio
Per Sangiovese
Dovrebbe essere solo acqua che esce dal deposito o altro costruito nel campo delle Terme. È una specie di tubo per il troppo pieno anche perché ci sono i campi allagati
SanGiovese
Messaggio 93131 del 28.11.2018, 20:15
Provenienza: Ferrajo
Acqua SCHIUMOSA nel fosso della madonnina adiacente alle Terme di SanGiovanni... zona particolarmente sensibile e fragile ..
Il liquido fuoriesce dalla condotta inserita nell'argine ...
Da dove arriva???
Che liquidi trasporta?? e riversa nel fosso...
Non vi è il rischio di compromettere le TERME stesse ???
Massy
Messaggio 93130 del 28.11.2018, 19:57
Provenienza: Portoferraio
Buonasera volete aumentare tutto ma ricordatevi che l Elba sta lavorando solo con 60 giorni per la stagione è finita se non cambiamo pensiero a questi amministratori non andiamo più avanti in primis abbasserei le navi che è scandaloso i prezzi ,i servizi che non sanno nemmeno come farli ,sono andato a Riccione alla fiera del fitness gli alberghi con navetta gratuita ti portino davanti all'evento come discoteche ,ecc sono stato in Egitto con metà soldi che stai una settimana al Elba per non dire le Canarie diamoci un mossa che siamo finiti
Per Sindaci elbani
Messaggio 93129 del 28.11.2018, 19:22
Provenienza: rio sù
...Invece di litigare sulla Tassa di sbarco....perchè non scendete in piazza...anzi a Mola per BLOCCARE i lavori al Dissalatore che costerà milioni di euro di noi cittadini senza portare alcun vantaggio.....Avremo ancora una volta lo SPERPERO di DENARO PUBBLICO e mi stupisco che nessun partito o Movimento(5S) si sia mosso contro questo mostro mangiasoldi..........VERGOGNA!!!!!!!!
Speriamo che mi venga pubblicato.....
Mario Ferrari sindaco
Messaggio 93128 del 28.11.2018, 18:16
FERRARI RISPONDE ALLE "MINACCE" DI BARBETTI


Mi vedo mio malgrado costretto a rispondere al dott. Barbetti in conseguenza di un suo commento nel quale mette in evidenza tutta la sua non conoscenza delle disposizioni di legge che regolano il contributo di sbarco. Comunicato che è ricco di verbi al condizionale e di “probabilmente” che evidenziano una “smargiassata barbettiana”. Come se non bastasse minaccia ritorsioni economiche nei confronti di tutti i comuni elbani qualora qualcuno non approvasse quelli che sono i suoi desiderata.
Mi preme sottolineare che nella conferenza dei sindaci del 26-11-2018 contrariamente a quanto affermato, non è stato approvato nessun aumento del contributo di sbarco, e le criticità di cui lui parla, sono in realtà veri e propri pareri contrari all’aumento del contributo di sbarco a 5 €, pareri che sono stati adeguatamente motivati: ulteriore aggravio di costi di traghettazione, la mancanza di una progettazione sugli investimenti da fare sul territorio in risposta a quelli che sono precise indicazioni di legge, e che riguardano la viabilità, il turismo, il ciclo dei rifiuti, la cultura. Mi oppongo ad un aumento indiscriminato senza sapere prima quale sarà il suo utilizzo, in quanto la gestione associata del turismo ha solo potere propositivo, l’ultima parola spetta sempre ai consigli comunali che sono sovrani.
Ma soprattutto occorre ricordare al sindaco di Capoliveri che il contributo di sbarco non può essere interrotto da chicchessia perché ciò è illegittimo, basta controllare la legge sulle isole minori, e se qualcuno intraprendesse questa via si esporrebbe a conseguenze non solo politiche, delle quali ormai sicuramente a lui poco importa, ma di ben altra natura, e delle quali sarebbe chiamato a rispondere in altra sede.
Minacciare poi ritorsioni economiche nei confronti di Marciana, Marciana Marina, Campo nell’Elba e Porto Azzurro ha il profumo di un atteggiamento autoritario che non mi meraviglia ma mi sconcerta. Voglio anche ricordare al dott. Barbetti che, in extrema ratio, e nel rispetto delle leggi, che lo prevedono, i due comuni che legittimamente possono riscuotere il contributo di sbarco sono Portoferraio e Rio, ipotesi che non voglio neppure prendere in considerazione nel rispetto delle amministrazioni degli altri comuni elbani, ma che potrebbe emergere prepotentemente se continueranno le violenze e le minacce perpetrate nei confronti di chi è responsabile solo una opinione diversa.
LA FESTA DI NATALE
Messaggio 93127 del 28.11.2018, 17:18
Provenienza: SS. SACRAMENTO
L'8 DICEMBRE VENITE A TROVARCI ALLA SEDE DEL SS. SACRAMENTO! C'E' LA FESTA DI NATALE



In occasione dell'inaugurazione del Presepe, noi volontari abbiamo organizzato la festa di Natale: ci saranno cioccolata calda e frati appena fritti, più tanti dolci fatti in casa per grandi e piccini!
Babbo Natale con le sue fedeli amiche renne, "Rudolph" e "Cometa" vi aspettano per leggere le vostre letterine e chissà, magari darvi un regalino!
Per l'occasione sarà possibile scattare una foto (polaroid) in braccio a Babbo Natale

Vi aspettiamo
un cittadino
Messaggio 93126 del 28.11.2018, 17:08
Provenienza: rio giù
Non se ne può più con questo Barbetti!!! Premetto che sono contrario alla tassa di sbarco, ma oramai c’è quindi andiamo avanti. Quello che però non riesco a sopportare è questa pretesa di pretendere 190000 euro da parte di quei comuni dove non c’è traffico marittimo. Insomma Portoferraio e noi siamo oberati dal traffico con relativo inquinamento acustico, ambientale, con strade degradate che neanche nel terzo mondo: è facile, come si dice a Rio, fare i “diversi con il sedere degli altri”. La tassa di sbarco spetta ai paesi interessati, il signor Barbetti e gli altri mettano pure una tassa per ogni macchina che entra nel loro comune, ma credo non gli convenga. Spero che gli spettabili sindaci di Portoferraio e Rio si impegnino a ridiscutere la materia ma, soprattutto, ci tolgano di mezzo questa smania che ci assilla tutti i giorni. Saluti.4
Stanco e disilluso
Messaggio 93125 del 28.11.2018, 16:33
Provenienza: Rio Marina
Pasquino ammiro il suo ottimismo. Ai miei tempi non c'era internet e invece di scrivere si partiva e si andava dal sindaco o dal maresciallo a denunziare fatti e avvenimenti. C'ho fatto lo stradello, per questa storia del bracconaggio. Li conosco tutti. Uno a uno. Potrei fare nomi e cognomi di tre generazioni compresi i generi spocchiosi. Li ho fatti in passato in più contesti. Risutati zero. Lo sviluppo, un salto in avanti, la crescita economica e culturale passano anche da questi dettagli. Ora parli di Renzino e potrebbe risultare l'unico capace di fronteggiare questo vergognioso sciempio. Decidesse di prendersi questo fardello per restituire legalità a questo nostro poco meritevole paese. Un consigliere comunale, anche se di opposizione, ha le leve giuste verso la prefettura, le guardie parco e le dirigenze dei parchi. Renzino è onesto, capace, serio e ama il suo, il nostro, paese. Mi piacerebbe sapere come va a finire. Saluto e ringrazio la testata per questo prezioso spazio gratuito.
Ubaldo
Messaggio 93124 del 28.11.2018, 16:25
PER IL SIGNOR SINDACO DI PORTOFERRAIO

La ringrazio per aver condiviso e fatto suo il mio post in merito alla tassa di sbarco ed alla gestione della GAT.
Bene, vediamo l'evoluzione.
Volevo anche segnalarle che se la proprietà' dei cantiere Esaom volesse dismettere l'attività', le faccia sapere che noi siamo pronti ad acquisirla. Ed anche in tempi brevi.

Saluti,
Ubaldo
TEATRO DEI VIGILANTI
Messaggio 93123 del 28.11.2018, 15:54
Il Cartellone del Teatro dei Vigilanti Renato Cioni.




Marini: " Un palcoscenico eccellenza dell'isola"
Ci sono opere cardine della storia della letteratura, del teatro e della danza ed artisti eccellenti nel nuovo cartellone del Teatro dei Vigilanti Renato Cioni Fra loro: Francesco Niccolini e Amanda Sandrelli, Michele Sinisi, Francesco Mandelli, David Riondino Gianfranco Pedullà. Sette gli appuntamenti in locandina dall’11 gennaio al 2 aprile 2019, e non mancano spettacoli comici e leggeri, proposte di teatro e musica, opere originali. Confermata anche la rassegna “Le domeniche a teatro” dedicata alle famiglie. Una stagione nata dall’ormai consolidata collaborazione fra l’Amministrazione comunale e Fondazione Toscana Spettacolo onlus, il primo circuito multidisciplinare in Italia. “Il nostro obiettivo - ha spiegato l’assessore alla cultura Roberto Marini - è quello di uguagliare la campagna abbonamenti dello scorso anno quando il Vigilanti si è confermato il teatro di eccellenza dell’Isola”.
VALDANA
Messaggio 93122 del 28.11.2018, 15:07
Provenienza: ELBA
Di Maio ha querelato Luigi Calabresi, ammazzato 46 anni fa da Lotta Continua.
Dice Mario Calabresi:"Guardi, questa querela gliela restituisco e poi me la ridà corretta. Il querelato Luigi Calabresi era mio padre. Io mi chiamo Mario.
Sa cos'è la cosa grave? Che questa è la dimostrazione dell'approssimazione con cui fate le cose."

E Luigi Di Maio muto! L'ignoranza al potere
galli marco
Messaggio 93121 del 28.11.2018, 15:03
tassa di sbarco semplicemente una follia
RIO parteciperà al Bando?
Messaggio 93120 del 28.11.2018, 14:35
Provenienza: rio sù
Chissà se il ns Comune di Rio parteciperà al Bando, istituito dal Governo,di 10 milioni di euro col titolo “Sport e Periferie” ?
Fino al 17 dicembre le pubbliche amministrazioni, le istituzioni scolastiche e gli enti no profit potranno partecipare al Bando “Sport e Periferie”, con la possibilità di accedere fino a un massimo di 500 mila euro per progetto.
“Sport e periferie” promuove la realizzazione e il recupero di impianti sportivi; potenzia il livello agonistico; promuove la cultura sportiva; rimuove gli squilibri economici-sociali; incrementa il livello di sicurezza urbano.
Aspettiamo fiduciosi.........
INCONTRO
Messaggio 93119 del 28.11.2018, 13:20
Provenienza: Porto Azzurro
INCONTRO SULL’EVOLUZIONE STORICA DELL’ALIMENTAZIONE NELLE CARCERI ELBANE ( Cucina galeotta)




E’ previsto per domani sera , alle ore 21, presso la sala del Consiglio del Comune di Porto Azzurro, un incontro promosso da Amministrazione comunale e dall’Accademia della Cucina Italiana che porrà al centro della discussione il tema della cucina all’interno del carcere, dall’800’ fino ai giorni nostri.
Un excursus che delineerà, il modo “di arrangiarsi” dei galeotti all’interno delle grate. Verrà poi sottolineata la situazione del carcere elbano di Porto Azzurro attivo da 1890.
Parteciperanno all’iniziativa lo chef Alvaro Claudi, il Presidente dell’Accademia della Cucina Italiana (delegazione Elba) Rossana Galletti, il Vice presidente Leonello Balestrini e l’ex comandante della Casa di Reclusione Mario Palazzo.
Novelliere
Messaggio 93118 del 28.11.2018, 12:39
Provenienza: Bosco incantato

Quando torna mamma, ho tanta fame. Disse il primo leprottino
L'avrà presa un cacciatore, mamma non è mai stata via per così tanto tempo! Gli rispose uno dei due fratelli
Non dire sciocchezze! Mamma ha detto che la nostra casa è in un luogo dove non si può cacciare! Gridò il terzo leprotto
Mamma non ce la faccio più, per favore, ho fame. Riprese il primo, dopo due ore
E' inutile, mamma non tornerà, prepariamoci a morire Gli fece eco il secondo leprotto.
Basta, smettila! Mamma è viva e tornerà da noi. La caccia qui è vietata e nessun cacciatore può sparare a mamma! Disse, con meno forza di prima, il terzo fratello.
Mamma, torna ti prego, non voglio morire prima di aver visto il mondo là fuori Sospirò, con un filo di voce, il leprottino dopo altre due ore. Questa volta però, per lui, non ci fu risposta alcuna.

Poco più in là un cacciatore tornava a casa doppiamente fiero. Primo per la preda che portava in spalla, secondo perché aveva infranto le regole.

Nessuno ha il diritto di giudicare ma tutti abbiamo il dovere di sensibilizzare.
x Tassa di sbarco e di soggiorno
Messaggio 93117 del 28.11.2018, 12:23
Provenienza: turista
Signori , vi rammento che stà tornando in auge l'egitto come turismo, albania e grecia...vedete voi, penso che oltre alle varie tasse che vi inventate, curate di più il territorio strade, parcheggi, pulizia fossi, ospedale dignitoso ( più che altro per chi ci lavora), dare un pò di concorrenza ad altre compagnie navali...pure in orario invernale. Di carne al fuoco ve ne ho messa un pochino, ora non fatela bruciare....
Rugggero Barbetti Sindaco
Messaggio 93116 del 28.11.2018, 12:13
Egr.gi Sig.ri
Responsabili area Finanziaria Comuni Isola d'Elba
Giunte Comunali Isola d'Elba
LORO SEDI
Spett.le TOREMAR MOBY Spa
Blunavy spa
Corsica Sardinia Ferries
LORO SEDI



CONTRIBUTO DI SBARCO ISOLA D'ELBA.

Di seguito alla Consulta dei Sindaci che ha avuto luogo presso il Comune di Capoliveri in data 26/11/2018,si comunica, che sono sorte criticità in ordine alla determinazione dell'importo del contributo di sbarco da applicare nell'anno 2019.
Pertanto, in via prudenziale e nello spirito di leale collaborazione tra Enti, sarebbe necessario che in sede di redazione del Bilancio preventivo 2019, i funzionari in indirizzo soprassiedano ad inserire in parte Entrata e in parte Uscita, le somme previste per il gettito di cui all'oggetto, che si rammenta essere ad oggi le seguenti:
Comune Portoferraio € 300.000,00 Comune di Rio € 285.000,00
Comuni di Campo nell'Elba, Capoliveri, Marciana, Marciana Marina, Porto Azzurro: €190.000,00
Tale determinazione deriva dal fatto che in sede di Consulta dei Sindaci è stato approvato, solo a maggioranza l'aumento del contributo a € 5,00 in alta stagione, ma i Sindaci Ferrari e Corsini, hanno già preannunciato che i loro Consigli comunali voteranno, in linea con il loro pensiero, contro tale aumento.
Il Comune di Capoliveri, presumibilmente insieme ai Comuni di Campo nell'Elba, Marciana, Marciana Marina e Porto Azzurro, è intenzionato - in tempi brevissimi - ad approvare in sede consiliare tale aumento, per cui venendosi a trovare tariffe differenti, non sarà possibile
comunicare alle Compagnie di Navigazione l'importo del contributo di sbarco, con la consequenziale sospensione dello stesso in mancanza di una deliberazione Consiliare favorevole dei Comuni di Portoferraio e Rio.


Distinti saluti.
Ruggero Barbetti Sindaco
EURONICS
Messaggio 93115 del 28.11.2018, 11:59
Provenienza: Portoferraio


EURONICS ANTICIPA I REGALI DI NATALE CON UN’OFFERTA IRRINUNCIABILE


>Euronics, la catena di negozi specializzata nella vendita di articoli di elettronica presente anche a Portoferraio in località Antiche Saline di Portoferraio, presenta il nuovo volantino con imperdibili offerte valide fino al 12 dicembre. Anticipa i regali di Natale questo è il titolo della promozione che fa bella vista nel nuovo volantino, il meno costoso lo paghi la metà. Nel dettaglio, la promozione del periodo offre, a fronte di un doppio acquisto uno sconto del 50% sul prodotto meno caro. L’offerta è valida per grandi e piccoli elettrodomestici, televisori, sistemi hi-fi, climatizzatori, deumidificatori, casalinghi Soundbar e tanto altro. Il nuovo volantino Euronics, è sfogliabile comodamente online sul sito trovavolantini.it. Intanto Davide Pistolesi del gruppo Nocentini, si dice certo dell’apprezzamento da parte dei clienti per questa nuova offerta – “ Il cliente per noi del gruppo Nocentini viene prima di tutto, quella in corso è veramente un’offerta irrinunciabile che anticipa le compere per le prossime feste permettendo di risparmiare e comunque avere qualità e assistenza sempre”.
SVUOTA IL PALCO MORTO
Messaggio 93114 del 28.11.2018, 11:54
Provenienza: S.PIERO




Domenica 9 dicembre a San Piero in Campo arriva la quarta edizione di “Svuota il palco morto”, organizzata dall’Asd Martorella con il patrocinio del comune di Campo nell’Elba. Per tutto il giorno in Piazza Garibaldi e in Pazza della Chiesa sarà organizzato un mercatino di tutto un po’: prodotti artigianali, usato e novità che si potranno acquistare a prezzi vantaggiosi. Gli organizzatori propongono anche il “mangia e bevi” con stand gastronomici per tutti i gusti. E poi i gonfiabili per bambini. Chi volesse partecipare per allestire un banco per la vendita nelle piazze di San Piero il 9 dicembre può telefonare a Claudia al 328 6227265, a Carlotta al 334 5413710 o a Silvia al 329 9803285. La festa avrà inizio alle 12 con l’apertura del mercatino e degli stands gastronomici. Alle 15 ci sarà il gioco del Puppaggio e alle 17.30 concerto di Natale con il coro di San Piero.
ANGELO BANFI
Messaggio 93113 del 28.11.2018, 11:50
LA GAT DEVE PROSEGUIRE IL SUO OPERATO


L’esperienza di molti anni di Funzionario, di Amministratore pubblico e ora cittadino attento ai problemi elbani mi ha spinto ad intervenire sulle vicende accadute prima e dopo l’ultima assemblea della GAT. Ho partecipato come amministratore pubblico sin dalle origini di questo organo di indirizzo turistico e a più riprese il problema dell’unanimità è sorto, ma il buon senso e l’elbanità dei presenti ha consentito che comunque il tutto proseguisse , in fondo è una nuova organizzazione istituita dopo un buco di anni di promozione turistica pubblica e quindi il suo modo operandum era ed è tutto in fase di continuo miglioramento.
Una considerazione su come funziona la GAT va fatta ; ritengo che non tutti i presenti, e mi rivolgo agli ultimi arrivati, siano consapevoli di che fatica abbiamo fatto per farla operare. Quando fu deciso di nominare il Comune di Capoliveri come capofila GAT era perchè aveva una strutturazione tale (e non me ne vogliano gli altri Comuni e credetemi da longonese lo dico con un po’ di rammarico) da essere in grado di assumersi l’onere contabile ed organizzativo della nuova complessa macchina burocratica che permetteva a noi Comuni di avere qualche disponibilità economica concreta . Condizione, che ieri ed ora, non vedo in nessun altro Ente elbano e quanto meno nel Comune del Sig. Sindaco che si è alzato e se ne è andato indispettito .
Ritengo sia giunto il momento di cambiare le regole, in democrazia la maggioranza impone gli indirizzi, quindi gli argomenti che propone l’assemblea vanno votati e decisi, chi non ci sta può anche uscire, ma la GAT deve continuare il suo operato per il bene dell’isola d’Elba.
Qui non siamo in una città dove c’è una pluralità di attività, qui c’è solo il turismo e se si ferma è un guaio per tutti. Questa organizzazione sicuramente potrà funzionare meglio ma comunque, bene o male e con il consenso più o meno di tutti, ha continuato e ritengo deve continuare il suo cammino forse con qualche piccola modifica di buon senso ma continuare.
Apprezzo gli interventi di Franco De Simone che tocca i punti dolenti dell’organizzazione elbana e di Luigi Lanera quando dice “che le produzioni agricole locali siano parte integrante di una promozione turistica”.
Concludo ribadendo che in queste riunioni a volte per risolvere i problemi ci vuole un po’ di umiltà e buon senso e comunque volere bene al proprio territorio, di professori non ne abbiamo proprio bisogno bastiamo noi che quotidianamente calpestiamo il suolo dell’isola anche con tutti i nostri limiti.

Angelo Banfi
Pasquino
Messaggio 93112 del 28.11.2018, 10:44
Provenienza: rio giù
Carissimo amico, preferirei tu ti definissi uno che ci tiene al bene del paese, la parola fan sa più di spettacolo, attori, e noi non lo siamo, anzi! Il problema dei cacciatori nel parco, è nato con il parco, addirittura da lì nacque la citata lista per far perdere gli altri e, stai sicuro che,i più feroci critici del parco vanno a caccia nel parco con tanto di chiavi delle sbarre. E che dire delle ruspette che ogni tanto sono in azione nel parco minerario e che da anni saccheggiano il territorio prelevando tonnellate di minerale che potrebbe essere una bella risorsa per il paese e non è che puoi rivolgerti al PD o a qualche assessore. Diverso è rivolgersi alla minoranza, quella si, dovrebbe interessarsi a questi problemi e,mi rivolgo soprattutto a Renzino che ritengo sia la vera minoranza e che è più sensibile ai problemi reali del paese e che sono certo porterà queste istanze dove di dovere. Ti saluto cordialmente. Un saluto alla redazione, sempre attenti. Grazie.
Ringhio
Messaggio 93111 del 28.11.2018, 10:38
Provenienza: Elba legale
In risposta al cacciatore che scrive da Elba occupata voglio precisare che una cosa è una scelta, giusta o sbagliata non sta a noi giudicarla, fatta da un Ente preposto a scegliere; altra cosa è un'azione illegale perpetrata ai danni della Comunità e soprattutto dei cacciatori onesti. E' inutile fare un'area protetta, destinata al ripopolamento degli animali, se poi quest'area non si protegge. L'unica differenza tra la caccia di 2 o 3 bracconieri e la caccia libera per tutti è che nel primo caso i bracconieri vanno via pieni di cacciagione, nel secondo ciascun cacciatore si porta la sua preda. Per gli animali non cambia niente! Capisci cacciatore? Il bracconaggio è anche e soprattutto a svantaggio dei cacciatori onesti, quindi anche a svantaggio tuo. A meno che......
Tassa di sbarco e di soggiorno
Messaggio 93110 del 28.11.2018, 10:34
Ma oltre alla tassa di sbarco, anche quella di soggiorno?
Ma li vogliamo proprio far migrare verso altri lidi i turisti?
E poi se aggiungiamo, servizi che non funzionano, strade dissestate, ospedale allo sbando, prezzi alle stelle, e via dicendo ci meravigliamo che le presenze diminuiscono?
Ci dovremmo meravigliare se ancora ce ne sono che vengono all' Elba?
turista
Messaggio 93109 del 28.11.2018, 08:34
Provenienza: continente
x Paolina Buonaparte

scusa ma non capisco come si possa sostenere una tesi senza conoscerne la provenienza.....
Quello che per te è di poco conto per altri potrebbe essere un problema...
Conosci molte famiglie che spendono giornalmente una ventina di euro di sigarette...gratta e vinci e cose del genere ?....io no !!
Quando parli di italiani che spendono 700 euro per un telefono sono abbonati a Ski, estetista aperitivi a gogò stai solo dicendo che all'Elba dovrebbe venire solo turisti di un certo livello economico...

Sarebbe bello inoltre se prendessi una posizione sul caro traghetti e anche degli affitti in nero.....cosa che molti Elbani coscienti dei danni che subisce il settore turistico oramai riconoscono .
Per non parlare poi dei traghetti in particolare.....in questo comparto, a mio avviso, non esiste mercato come tu pensi ;ma solo monopolio ....e questo è il parere degli Elbani che giornalmente provano sulla propria pelle il non avere una pluralità di compagnie di navigazione.....

un saluto
franco
Messaggio 93108 del 28.11.2018, 07:48
Provenienza: rm
sig. de simone quindi dal suo punto di vista è meglio far pagare 5 euro di tassa di sbarco che combattere l'evasione, certo è più facile e meno costoso ma non le pare che l'italia è ridotta così male proprio perchè si scelgono le strade più semplici e che non prevedono perdite di voti?
Franco De Simone
Messaggio 93107 del 28.11.2018, 05:24
Provenienza: Ancora sulla G.A.T
SE SI SFASCIA LA GAT RISCHIAMO UN BALZO INDIETRO DI 6 ANNI CIRCA.


Ci risiamo. Purtroppo si continua a ragionare guardando al proprio orticello e non si trova la volontà di avere una visione unitaria che ha come scopo l’interesse dell’Elba nella sua interezza.
Se salta la GAT, uno dei pochi esempi di unità elbana, principalmente salta tutta la progettazione di opere comprensoriali che sono fondamentali per lo sviluppo dell’isola.
Se salta ora, difficilmente i Comuni si rimetteranno insieme a breve. E sarebbe un errore madornale. Per come sono messe le cose oggi e per il livello di coinvolgimento della GAT su alcuni progetti (vedi in primis l’Aeroporto dell’Isola d’Elba e varie opere pubbliche), i rischi di divisione dei comuni sulla promozione o peggio il ritorno alla tassa di soggiorno sono assolutamente da scongiurare.
Non si può essere d'accordo sulla GAT a seconda che convenga o meno al proprio comune o che sia o meno conforme alla propria idea di turismo. Per di più continuiamo a confondere le cose: si parla di turismo ma al turismo va solo 1/3 del gettito e il resto viene spartito... e guarda caso non ci si trova d'accordo su come spartirsi il malloppo.
Sono anni che Confesercenti dice che se si parla di strategie di promozione turistica e di come metterle in pratica non devono e non possono essere i politici a dirigere il gioco perché trasformano tutto in una logica di spartizione. A noi non interessa se viene privilegiato Campo, Capoliveri o Marciana o il tal evento sportivo invece che il tal altro servizio televisivo; l'importante è che venga fatto un buon lavoro e che l'Elba cresca secondo quelle che sono le strategie studiate e condivise.
Non dobbiamo essere noi ad entrare nel merito delle scelte strategiche, altrimenti facciamo come al bar quando si parla delle scelte dell'allenatore della squadra di calcio! Dobbiamo pretendere un metodo di lavoro in cui le scelte le fanno persone competenti libere di fare il lavoro al meglio e non per ingraziarsi i vari sindaci al fine di vedersi rinnovare il mandato.
Serve un “comitato d’indirizzo”, ora previsto dalla normativa regionale, che dovrebbe analizzare i dati, discutere sulle risorse da mettere in gioco, pianificare la strategia pluriennale, a chi dare il mandato e come controllarne i risultati.
Poi le strategie devono metterle in atto tecnici preparati.
Sullo specifico dell’aumento del contributo, il problema dell’aumento a 5 euro (che è l’ultimo fattibile perché il limite lo pone la legge) è un falso problema. L’Elba può sostenerlo ed è poca cosa rispetto alla tassa di soggiorno. Il contributo di sbarco è facilmente esigibile (grazie alle Compagnie di navigazione, ma senza costi) mentre la tassa di soggiorno presenterà una grossa fetta di evasione e necessiterà di personale comunale per gestirne l’esazione.
La promozione turistica dell’Elba è fondamentale, ed il bussolotto da cui prendere i soldi deve essere unico. Non si può pensare di fare promozione ad una località specifica. E magari visto che la pubblicità comparativa è ammessa, dire “venite a Marina di Campo che è più bella di Capoliveri”!
Forse è il caso di rivedere le regole nelle riunioni Gat? Forse è il caso di andare a maggioranza, non come ora “all’unanimità o nulla”?!
Tutta questa querelle è tipicamente elbana ed è proprio il motivo per il quale all'Elba non siamo capaci di concludere nulla.
Che tristezza! Questo è l’ennesima riprova (e non ne sentivamo il bisogno!) che il Problema con la P maiuscola all’Elba è sempre lo stesso: 7 comuni!
LA TUA BANCA
Messaggio 93106 del 28.11.2018, 05:00
Paolina Bonaparte
Messaggio 93105 del 27.11.2018, 21:06
Provenienza: Mondo
x turista del continente

Ho scritto in quel modo perchè non ricordavo i riferimenti di quella sentenza... ma il succo era più o meno quello che ho espresso e cioè:
importi irrisori = importi bassi, di poco conto, che non influiscono in maniera determinante sulla possibilità di recarsi in un determinato posto (e il contributo di sbarco all'epoca non era di 5 euro ma di 1 o 1,5 euro a persona)
alla portata di tutti = il "balzello" veniva messo a confronto con la spesa per sigarette / gratta&vinci e tutte le cose superflue che ogni italiano (più o meno) compra quotidianamente.
Aggiungo io che se un italiano è in grado di comprarsi un cellulare da 700 euro, avere l'abbonamento a Sky, andare dall'estetista ogni mese, fare aperitivi a gogo, può tranquillamente pagare anche 20 euro di contributo di sbarco / tassa di soggiorno per la vacanza.
sentenza che avrà si e no 2 o tre anni... = l'ho letta recentemente questa sentenza, al massimo 3 anni fa.
Per quanto riguarda il costo del traghetto e gli affitti settimanali, non avendo trattato l'argomento, non mi esprimo ma mi permetta di dire che questi ultimi prezzi "dovrebbe" farli il mercato quindi con i vari "balzelli" non c'entrano niente.

Saluti.
[Pagina precedente] [ Pagina successiva]

visita
MUCCHIO-SELVAGGIO.....
ISOLA D'ELBA