Pagina 2/1236: [] [1] (2) [3] [4] [5] [6] [7] [] [»] LASCIA UN MESSAGGIO
Autore Messaggio
Francesco Semeraro
Messaggio 92559 del 16.10.2018, 05:09
MERCOLEDI' 17 CI IMBOTTIRANNO DI ALTRE MIRABOLANTI PROMESSE.



Salteremo anche la cena tanto saremo pregni.
Come vi avevo anticipato qualche giorno fa, mercoledì 17 ottobre ore 16,45 nella sala Consigliare di Portoferraio, l'Assessore Regionale alla Sanità Stefania Saccardi incontrerà gli Elbani per parlare di sanità. CERTO NON PER DIRE CHE SIAMO ALLO SFASCIO, MA PER PROMETTERE E PROMETTERE. STAVOLTA POTREBBE ANCHE A SPINGERSI (tanto sono solo parole e balle come la scuola infermieri) A DIRE AGLI ELBANI CHE SE LA VOTIAMO FARA' COSTRUIRE UNA BASE DI ELICOTTERI COME CHIEDEVA BARBETTI. (Il suo predecessore arrivò perfino a prometterci altri 2 ascensori esterni, basta ciarlare)
Con una base di elicotteri che ci fanno dell'ospedale? Basterebbe un poliambulatorio su un piano con un punto di primo soccorso solo che l'ospedale lo smobilitano subito la base dell'elicottero la faranno quando saranno grandi i figli di mio nipote (ora ha 12 anni).
FIDATEVI, i Fiorentini che vedremo fino a maggio 2020 è perchè vengono a farsi belli e buoni con borsate di "promesse e di faremo" perchè vogliono candidarsi alle Regionali e pare che la Saccardi miri al posto di Governatore ora di Enrico Rossi.
Ma possibile che vengono tutti a pettinarci come se fossimo una riserva Indiana?
LA TUA BANCA
Messaggio 92558 del 16.10.2018, 05:00
RASSEGNA STAMPA
Messaggio 92557 del 15.10.2018, 18:12
ARTICOLO DI OGGI 15 OTTOBRE 2018 TRATTO DAL GIORNALE DI VITTORIO FELTRI "LIBERO"


Gino Scrivi a Gino
Messaggio 92556 del 15.10.2018, 16:05
Provenienza: Portoferraio
Egr. Direttore, le chiederei se possibile di pubblicare questa mia breve considerazione.

Finalmente dopo anni e anni di inutili annunci e file interminabili, l'amministrazione di Portoferraio ha raggiunto un traguardo importante che non sarà risolutivo ma che porterà giovamento al traffico dell'intera isola. Con la rotonda di San Giovanni spero si verifichi un netto calo delle interminabili code che siamo costretti a sopportare, come quelle in cui mi ritrovo tutto l'anno e che vorrei evitare almeno durante le ferie.
Indipendentemente da ciò vorrei complimentarmi con l'amministrazione ed in particolare con il Sindaco Ferrari per aver sistemato un pò la città nonostante tutti i problemi interni al Comune e quelli creati dal suo Vicesindaco, dai suoi fedeli e dai Consiglieri cambia bandiera.
Vorrei lanciare un appello a tutte le aziende e le associazioni presenti sull'isola: prendetevi cura di questa rotonda cperchè l'erba alta fa schifo è un posto di villeggiatura. Speriamo che non sia l'ennesima scusa per far pubblicità ai poteri forti altrimenti ci trovo una squadra e un compasso quando torno all'Elba, un leone dei Lions o un'altra ruota. Siamo stufi del potere di queste associazioni di ricchi annoiati che segretamente ci governano tutti e fanno i loro interessi.
E poi tagliate questi maledetti pini che ammazzano la gente, ci provi il Consiglio Comunale a passarci con la bicicletta o con la moto.
Pasquino
Messaggio 92555 del 15.10.2018, 16:03
Provenienza: rio giù
Finalmente, oggi, c'è una novità clamorosa, Marcello ha disertato il Consiglio Comunale!!!!!!! Qualc'uno sa dirmi il perchè? Con buona pace dei poveri sempliciotti. Un saluto alla redazione e un grazie.
ITALIA NOSTRA
Messaggio 92554 del 15.10.2018, 15:40
L’ELBA CONTINUA AD ESSERE PROTAGONISTA




Senza eccessiva attenzione sull’isola, anche quest’anno sono passate notizie di alcuni appuntamenti “continentali” che avevano il patrimonio culturale dell’Elba come protagonista: mostre, congressi per il turismo culturale, convegni scientifici in Italia o all’estero. Si ripresentano due nuove occasioni in questi giorni: l’Elba è ospite a Pisa e a Torino, grazie a quanto ci hanno tramandato Cosimo I de’ Medici e Napoleone. Se ne comunicano i titoli, rimanendo a disposizione per approfondimenti.
TORINO - FORTMED 2018, International Conference on Modern Age Fortifications of the Mediterranean Coast
Nella sessione Topic 1. Historical research. Historical Cartography. Archivist. Treatises. Construction History (18 ottobre) - abbiamo l'intervento di Dalle Luche, G. L., Karwacka, E., "La residenza imperiale di Napoleone all’interno del forte di San Giacomo a Porto Longone sull’isola d’Elba".
Sulle fortificazioni elbane c'è anche un altro intervento di carattere più tecnico (sessione Digital Heritage. Digital survey, from 3D laser scanner to photogrammetry.) di Baldi, G., Mancuso, A., Pasquali, A., Pucci, M., "The fortification system on the Elba Island: analysis of the strategic evolution and the military technologies". Nelle foto gli autori, la prof.ssa Karwacka, allora presidente di Italia Nostra Pisa, in visita con l’ing. Dalle Luche alla mostra permanente della storia di Cosmopoli accompagnata dal curatore Giusppe Massimo Battaglini e dai soci di Italia Nostra Arcipelago Toscano.
PISA – Si segnala anche un aggiornamento sul Progetto LE VIE DEI MEDICI “Ritratti, ville e altri itinerari medicei in Toscana”, finalizzato alla scoperta e valorizzazione di itinerari medicei, che comprende anche la partecipazione di Cosmopoli / Portoferraio. La presentazione dei risultati e potenziali sviluppi europei del network mediceo, a cura di Patrizia Vezzosi, condiviso da Italia Nostra, è stata inserita nel palinsesto di INTERNET FESTIVAL 2018 – FORME FUTURE #INTELLIGENZA (11/14 ottobre 2018). Leggere l’innovazione attraverso la chiave dell’intelligenza significa anche parlare di intelligenza artificiale.
Le dorate pensioni FMI:QUOTA 53
Messaggio 92553 del 15.10.2018, 13:02
Provenienza: RIO
A proposito di pensioni

Di seguito spieghiamo i trattamenti pensionistici dei dipendenti dell’austero, iperliberista e inflessibile FMI, il braccio internazionale della Troika insieme a Commissione Europea e BCE:
I dipendenti FMI possono andare in pensione anticipata (con penalizzazione) a partire da 50 anni con minimo di 3 anni di contributi. L’età minima pensionabile è addirittura 1 anno inferiore a OCSE (51 anni) e 5 anni minore di quella di BCE e UE (55 anni).
L’età pensionabile normale in FMI è 62 anni, sempre con 3 anni di contributi. Dal sito FMI:
Dunque, l’FMI che contesta la “quota 100” del governo italiano a sé stessa applica quota 53. Non male vero?
Mentre i nostri pensionati vedono i 63 anni come un miraggio, una soglia minima ottenuta a costo di forti penalizzazioni sull’assegno pensionistico – si parla di un taglio del 25% dell’assegno- i dipendenti FMI a 63 anni sono già in pensione piena da 1 anno, e col sistema retributivo.
Ma quanto costano le pensioni FMI, e chi le paga? Ovviamente le paghiamo (anche) noi contribuenti italiani con le quote annuali di adesione all’FMI.
Per chiudere notiamo che i dipendenti FMI oltre a trattamento fiscale di favore (10% di aliquota) hanno “fino a” 60 giorni di ferie all’anno. Di che far invidia al famoso postino greco.
Precisiamo che non abbiamo alcuna invidia per il bengodi dei dipendenti FMI, gradiremmo anzi che gli stessi parametri pensionistici venissero adottati nelle ricette imposte a noi dall’FMI, in piena coerenza: se la pensione a 50 anni va bene per loro, perché non andrebbe bene per noi?
Amministrazione comunale
Messaggio 92552 del 15.10.2018, 12:15
Provenienza: Portoferraio
uno qualunque
Messaggio 92551 del 15.10.2018, 12:05
Provenienza: Rio
Per “Un altro qualunque”
Finalmente un' intesa ed una amicizia o (pseudo amicizia), sia pure virtuale, anche se fra noi rimane ancora qualche divergenza, probabilmente di natura strutturale educativa, per aver forse vissuto per età, esperienze formative diverse. Volendo ora sfruttare le doti che ti ho attribuito nel precedente messaggio, visto che sei un frequentatore del blog, ti sarei grato che tu commentassi i miei messaggi precedenti, relativi alle nostre cose di Rio e per i quali non ho avuto alcun riscontro, pur essendo essi di interesse comune e comunque di attualità. Sono messaggi per spronare l'apatia della popolazione (il solo scopo) e renderla più intraprendente e più presente, per il mantenimento dei nostri valori, della nostra storia e perché il nostro paese possa fare un salto di qualità sia da un punto di vista turistico che sociale e strutturale. L'ultimo messaggio su cui mi interessa particolarmente sapere come la pensi, è il n°9233 del 29/9 .
Per capire l'intestazione di quel messaggio, cerca anche su internet : Virgilio Savona – La GARAVENTA . Probabilmente , come riese, già la conosci.
A risentirci
Giovanni Muti ( Il Monello)
Messaggio 92550 del 15.10.2018, 11:42
Provenienza: elbanotizie.it
L’AMMINISTRAZIONE DI PORTOFERRAIO, IL PD E LE PALLE A RISCHIO


di G.Muti


Qualche giorno fa, in un articolo che abbiano pubblicato con il titolo “ LEI E' FISSATO CONTRO IL PD”.Un lettore mi accusava di esser fissato contro il PD e aggiungeva :
“Io capisco che lei, collocato ideologicamente nell’altra sponda, possa vedere coloro che vi militano come degli avversari e quindi sia portato a mettere in evidenza tutti quelli che, secondo lei, sono degli errori. Ma questo non gli dovrebbe impedire di vedere anche i disastri che si stanno facendo nella sua area politica, proprio in questo periodo. Parlo a livello nazionale, ma potremmo parlare anche di quello che succede a Portoferraio di cui lei parla poco.”Io rispondevo : Grazie per l’attenzione Sig. Serrini. Dice cose - alcune vere - alle quali risponderò appena mi sono liberato da una serie di piccoli e noiosi impegni. G. Muti
Eccomi qua. Dunque, in modo telegrafico, chiarisco. La mia area di appartenenza è dove la vita mi ha collocato. Fin da bambino ho visto mio nonno soffrire per tutta la vita le conseguenze di un grave incidente avuto in miniera, dove gli operai erano sfruttati come bestie; anche mio padre, in una galleria, fini sotto un carrello e perse una gamba. Quindi vengo da una famiglia operaia e sono cresciuto in paese di minatori.
Ho vissuto molti anni all’estero e ho partecipato alle manifestazioni del ’68, sia in Francia che in Germania. Tornato in Italia, a Portoferraio, ho disegnato per alcuni anni i manifesti delle Feste dell’Unità che si teneva alle Ghiaie e, successivamente, per quella di Rifondazione Comunista. In quel periodo a Portoferraio un gruppo progressista si chiamava “Gruppo Kennedy”. Questo mi colpi perché Kennedy era un personaggio indicato da tutta la sinistra europea, come colui che aveva portato il mondo sull’orlo di una guerra nucleare. Avevo vissuto lontano dall’isola per quasi 20 anni e, rientrando, aveva capito che la mia isola si era allontanata. Era come se il canale si fosse trasformato in deserto. Questo gruppo confluì poi nel maggiore partito della che ha governato Portoferraio negli ultimi decenni.
Allora, se la sinistra è ed è sempre stata, la mia area di riferimento, perché da oltre 20 anni scrivo articoli contro prima contro il Pds e poi contro il Pd? Semplicemente perché, fin da allora, avevo capito che la Sinistra si stava allontanando dai problemi della gente, e se continuava in quel modo avrebbe fatto la fine che poi ha fatto.
Adesso rispondo perchè, secondo lei, non critico l’Amministrazione di Portoferraio:
Perché non critico ? Mario Ferrari si è trovato di fronte non solo ad una macchina comunale ingovernabile , ma ingovernabile è risultata anche la sua maggioranza. Per cui ha dovuto sormontare difficoltà incredibili.
Comunque , contro questa Amministrazione ho scritto un paio di articoli durissimi. Uno quando ci fu il Bliz con guardie armate all’alba - come si fanno con la mafia - contro degli extracomunitari che non avendo un tetto sopra la testa ,e essendo , inverno si erano rifugiati in una casa abbandonata; e un altro quando fu fatta un’ordinanza contro gli zingari.
Per farla felice sig. Ferrini ne faccio una adesso molto semplice potremmo dire “terra terra”
Per scendere nel centro storico e tornare a casa mia, al Forte Inglese, io passo 10 volte sopra a dei dissuasori. Scendendo e risalendo almeno 3 volte sono 30 passaggi al giorno, 900 in un mese e 10.950 in un anno. In 3 anni le mia parti basse sono state ingiustamente percosse ben 30.750 volte. Alle prossime elezioni, insiemi ai gravi problemi come Sanità Trasporti Marittimi ecc, dovremo affrontare la salvaguardia delle palle degli elbani,se non vogliamo mettere in pericolo la loro funzione riproduttiva.
Credo che su questo sia d’accordo anche Il presidente Luciano Rossi che è un medico e che , insieme ad Angelo Del Mastro, ha fatto un ottimo lavoro. Questa non è una critica, ma è la semplice verità
A proposito delle Ag.di Rating:lo sapevate
Messaggio 92549 del 15.10.2018, 10:02
Provenienza: RIO
NELLA RETE DEL RATING - ASPETTANDO LA STANGATA DI MOODY'S, A ''STASERA ITALIA'' SI PARLA DI QUALCOSA CHE SI SENTE POCO: CHI POSSIEDE LE AGENZIE DI RATING? FITCH È DEL GRUPPO EDITORIALE HEARST (''COSMOPOLITAN''), MENTRE DIETRO STANDARD & POOR'S E MOODY'S CI SONO I FONDI, TRA CUI BLACKROCK, VANGUARD E BERKSHIRE (BUFFETT). CIOÈ PRIMA LE AGENZIE AMMAZZANO LA CREDIBILITÀ DEI PAESI, POI PASSANO I FONDI E SI COMPRANO A PREZZO DI SALDO GLI ASSET...

-
marco
Messaggio 92548 del 15.10.2018, 09:04
Provenienza: marina di campo
Vendesi moto Suzuki gn 250 del 1993. Moto in ottime condizione, sempre tagliandata, sempre tenuta al coperto, km 37000.
Scadenza revisione giugno 2019.
Richiesta euro 1500 trattabili. La moto si trova a Marina di Campo.
Marco 3287108718
INIZIO STRADA MINIERA-
Messaggio 92547 del 14.10.2018, 18:50
Provenienza: CAPOLIVERI
Da qualche mese non percorrevo la strada che va da piazza del cavatore alla "pineta" e credo che obiettivamente non si può classificare strada, ma buche con strada, e contrasta ampiamente con il resto del percorso reso fruibile da tutti fino quasi al palazzo della miniera.

PASSEGGIATORE E CICLO AMATORE-
LUCIANO CAMPITELLI
Messaggio 92546 del 14.10.2018, 18:13
SANITA’...REPETITA IUVANT...

Di Luciano Campitelli


Anche ai più distratti , non dovrebbe sfuggire che in politica si è credibili e , quindi , affidabili solo se , con incontrovertibili atti densi di pregnante concretezza , si opera con ferrea determinazione avverso chi ha privato sin qui ed ancora oggi , in pieno 2018 , priva ancora gli Elbani dei tanti sacrosanti diritti costituzionali di cui è avvenuta in un perenne assordante silenzio la generale la spoliazione , in primis del diritto alla salute...produrre , come vado da tempo constatando , un'infinità di post sulla stampa online tesi ad evidenziare sul piano descrittivo-lamentevole le ancora gravi criticità sanitarie insulari e le innumerevoli carenze nelle varie e differenziate unità operative ospedaliere e territoriali zonali , ha poco senso … tali post potranno avere anche molti "like" ma al loro contenuto denso di piagnucolose lagnanze gli Elbani sin qui hanno mai avuto modo di vederne conseguenzialmente corrispondere alcunché di concretamente palpabile in termini migliorativi...quando ci si trovi di fronte alla massima dirigenza sanitaria fiorentin-livornese si deve avere la consapevolezza che abbiamo di fronte la controparte politica artefice della cinica spoliazione del nostro diritto alla salute nella sua più ampia accezione ed agire di conseguenza come tale situazione impone ..la costante riproposizione da parte fiorentin-livornese di un tam tam di promesse per la sanità elbana simil quello già tristemente vissuto nel passato per ogni atto relativo al potenziamento della nostra sanità insulare , sempre del tutto disattese , è inaccettabile e non può che indurre ad un generale ripensamento delle modalità operativo-contestative sinora attuate , del tutto improduttive , troppo blande e troppo spesso sciaguratamente acquiescenti a proposte per la sanità elbana invariabilmente infondate…in un’isola in cui le Istituzioni locali hanno pervicacemente sempre assunto comportamenti apatici , densi di uno sconcertante torpore sul diritto alla salute per le genti amministrate , taluni si sono spinti demagogicamente e surrettiziamente a scrivere qualcosa sulla sanità elbana sulla stampa cartacea e online isolana dimostrando una spregiudicatezza che la tematica sanitaria non può consentire… si è ottenuto qualcosa di oggettivamente palpabile solo quando gli allora Comitati Elbani Riuniti pro-sanità passarono dalle “inconcludenti palabras ” alla preventiva generale raccolta di firme in tutta l’Isola tesa a dare poi luogo a quella indimenticabile civilissima ma incazzatissima oceanica manifestazione di 8.000 Elbani per marciare in una ritrovata corale coesione dalla zona portuale fino alla Sala della Provincia dove era in arrivo l’allora assessore alla sanità regionale per metterlo di fronte all’inaccettabilità di ulteriori promesse sempre sino allora disattese e per fargli capire che la rabbia in corpo accumulata dagli Elbani imponeva alla Regione decisioni fattuali tempestive antitetiche al cinico deliberato disegno di smantellare il nostro presidio ospedaliero e la nostra sanità territoriale…Fino ad allora le Istituzioni locali si erano di fatto rese sempre acquiescenti alle sciagurate deliberazioni sanitarie regionali per la nostra isola…l’ultima presa in giro si è concretizzata lo scorso 18 luglio con l’insediamento del Comitato Aziendale di Partecipazione della USL Toscana Nord Ovest avente come obiettivo di consentire una maggiore e più attiva partecipazione degli utenti alla pianificazione , programmazione e quindi anche al buon funzionamento dei servizi sanitari...è una stantia quanto del tutto illusoria posizione della Regione quella della partecipazione , sempre resa di fatto vana , perché la cosiddetta partecipazione degli utenti è sempre stata , è , e sempre sarà un mero demagogico tentativo regionale di coinvolgere strumentalmente nelle reali decisioni programmatorie sanitarie l’utenza locale che non potrà che trovarsi nelle condizioni di nulla potere incidere su decisioni che saranno sempre e solo prese da chi ha il timone di comando della sanità …è un tentativo di smorzare la rabbia degli Elbani per tutte le istanze sollevate sino ad oggi e sempre disattese e mai attuate… verso le non poche problematiche della sanità elbana , occorre coralmente “VOLTARE PAGINA “ , si può e si deve ottenere con ferrea determinazione quanto ci spetta per essere la terza Isola d’Italia in fatto di diritto alla salute e di diritto a curarci dove siamo nati…il problema della sanità elbana occorre farlo divenire un autentico problema nazionale bypassando , con le modalità consentite , il cinico determinismo regionale demolitore della nostra sanità insulare…
Quando , come ormai da tempo definitivamente acclarato , il tentativo della dirigenza sanitaria fiorentin-livornese è unicamente teso a trasformare il nostro presidio ospedaliero e la nostra sanità zonale ad una mera testimonianza di solo “primo soccorso” , quando si induce ormai la popolazione elbana , in presenza di liste di attesa per ogni visita dalla più banale alla più specialistica della durata dei tempi geologici, a rivolgersi al privato a pagamento , quando il nostro ospedale non dispone della strumentazione e della tecnologia più elementare (liste di attesa di lunghissimi mesi per un Holter Cardiaco perché ve n’è uno solo ; mancanza di un dermatoscopio per dermatologia comportante per il dermatologo ospedaliero l’impossibilità di discernere se trattasi di melanoma o di altro ; l’assenza di un banale uroflussometro per l’urologo cosicché per una “pisciata urologica” occorre andare a “pisciare” a Piombino per conoscere il nostro status uro-genitale ; l’assenza di un elettroencefalografo ; dover attendere un anno e mezzo per farsi a Piombino una risonanza magnetica allo scheletro ; lo smantellamento in corso del Reparto di Chirurgia e di Ortopedia ; che dire poi delle criticità del Pronto Soccorso ) , occorre una generale condivisione per una opetarività contestativa tale da rendere il problema del nostro Ospedale e della nostra denegata sanità un autentico vero problema nazionale fino a coinvolgere il governo nazionale .
LUCI CIMITERO
Messaggio 92545 del 14.10.2018, 15:19
Provenienza: CAPOLIVERI
Trovo giusto che tutti i loculi abbiano una luce, ma non riesco a capire il motivo della persona che non scrive direttamente al sindaco con una lettera firmata depositata al protocollo del Comune di Capoliveri o prendere direttamente un appuntamento per esporre quanto qui descritto.
Collisione fra navi
Messaggio 92544 del 14.10.2018, 13:18
Provenienza: Mar Tirreno
Ma chi procura inquinamento come quello accaduto fra due navi davanti la Corsica, è perseguibile di risarcimento? Mi piacerebbe saperlo.
G. Antonio Eremita Scrivi a G. Antonio Eremita
Messaggio 92543 del 13.10.2018, 22:49
Vendo pianoforte verticale € 275 a Portoferraio - Schiopparello.
Trasporto a carico dell'acquirente.
Da utilizzare eventualmente come elemento di arredo.
Per utilizzo musicale necessita sostituzione di alcune corde e accordatura.
Tel 348 5469236.
x Inquilino zona porto
Messaggio 92542 del 13.10.2018, 22:29
Provenienza: turista
Forse bisognebbe usare le stesse condizioni in cui siete messi, cioè, anche se non è molto corretto visto che non risolvono il problema, andate sotto la casa del sindaco e fate lo stesso rumore a cui siete sottoposti, e vedete come si comportano chi deve mantenere l'ordine pubblico.
Lo sò!!!, non si può fare, la mia è solo provocazione, ma
CHIEDO
come possono le istituzioni essere ciechi e sordi e non mantenere la parola data ai cittadini.
Comitato Elba Salute Scrivi a Comitato Elba Salute
Messaggio 92541 del 13.10.2018, 21:42
Provenienza: Portoferraio
E' UN CLASSICO CARO PD .


(da elbareport.it)
Sanità: il PD elbano respinge le accuse: "Infondate le "giornalate" dei comitati. L'ospedale lavoriamo per potenziarlo"


Comunque quando non si hanno argomenti politici per confrontarsi con le istituzioni locali o dare risposte agli utenti, LA COLPA E' DEI COMITATI PRO-SANITA'. E' un classico. Forse l'amico Simone De Rosas non ricorda che i Comitati con il loro impegno e non solo con le paginate, nel 2012 erano a fianco proprio di una giunta PD per ridare dignità al nostro ospedale e il loro apporto è stato determinante. E' un classico. L'attuale Giunta di Portoferraio mentre compilava il piano sanitario sentendosi consigliata dai Comitati che sono sul territorio e forse qualcosa in più di tanti altri sanno , sono stati cacciati dalla Conferenza dei Sindaci benché avevano solo poteri consultivi. E si è visto cosa ne è uscito fuori. NON VEDO in questo documento il perché si escludono le donne Elbane fra i 34 e i 64 anni dal Test contro il Papilloma che sta dilagando paurosamente e che le altre donne toscane stanno facendo con chiamata a casa vista l'importanza. NON VEDO in questo documento l'allarme per la ortopedia quasi azzerata e i due medici devono fare: ambulatorio, guardia, reperibilità, operare in sala operatoria, pronto soccorso e ambulatorio quotidiano: L'ortopedica di oggi sabato 13 giugno ha iniziato stamani e finirà il turno lunedì pomeriggio. NON C'E' ALTRI PARTITI IN REGIONE CHE OBBLIGANO QUESTI TURNI MASSACRANTI CARO SIMONE, MA IL PD IL QUALE CI ACCUSA DI FARE PAGINATE FORSE PERCHE' HANNO IL CORAGGIO DI DENUNCIARE LE DIFFICOLTA' CHE UN UTENTE TROVA PER FARSI CURARE SUL NOSTRO TERRITORIO O AVERE DIRITTO ALLA PREVENZIONE. Quanto pubblicato dal PD è un chiaro disconoscimento della Conferenza dei Sindaci Elbani che bene o male sono riconosciuti perchè votati come eravate voi solo che vi siete persi per strada.

Comitato Elba Salute
(Francesco Semeraro)
Cimitero Capoliveri
Messaggio 92540 del 13.10.2018, 21:18
Provenienza: Capoliveri
Ill.mo Sig. Sindaco Dott. Ruggero Barbetti
si avvicina anche quest'anno la ricorrenza della commemorazione dei defunti e a Capoliveri la situazione del cimitero è sempre la stessa: oserei dire tombe di serie A e tombe di serie B o C. Il comune non fa pagare le utenze per le luci votive delle tombe ma non tutte le tombe ne sono provviste nel senso che esistono i fili, che vengono regolarmente collegati al momento dell'apposizione della lapide ma che lasceranno per sempre (?) spente le luci essendo sprovvisti detti fili di collegamento all'energia elettrica.
Sig. Sindaco, è il suo ultimo mandato, ce lo lascia questo regalo ? E' possibile collegare quei fili "fasulli" e dare luce a tutte le tombe ? Per tutte intendo anche quelle dei piccoli loculi adibiti a conservazione dei vecchi resti o a chi ha preferito la cremazione, facendo risparmiare tanti quattrini per la costruzione di nuovi loculi.
Penso che la spesa per la voce "lampade votive cimitero" venga ricompresa nella Tasi ma se così non fosse sappia che personalmente pago ogni anno una modica somma per l'illuminazione di loculi in altre 3 città italiane, un tot a tomba, che pago molto volentieri.
Non credo sia un grosso problema rendere tutti uguali ma creda, chi si reca al cimitero e trova queste luci soltanto in certe zone e non in altre, ne esce con il classico "amaro in bocca".
Se lei fosse rieleggibile io la voterei nuovamente perchè soprattutto in questo momento di grande caos politico lei se non altro, nel bene o nel male, inteso come mi è piaciuto o non mi è piaciuto (non si può accontentare tutti, d'altronde) di lei ho sempre apprezzato la coerenza, è per questo che dopo tanti anni mi permetto di chiedere questo (grande) favore.
Grazie, spero
FONDAZIONE ISOLA D’ELBA ONLUS.
Messaggio 92539 del 13.10.2018, 16:31
UNA NUOVA SEDE E UN DIRETTORE PER LA FONDAZIONE ISOLA D’ELBA ONLUS.


La Fondazione isola d’Elba Onlus continua nella sua attività, quella di perseguire esclusivamente finalità di solidarietà sociale non di lucro volte alla completa valorizzazione del territorio dell’Isola d’Elba sotto tutti i suoi aspetti. Intervenendo sulle difficoltà e disagi dello stesso. Lo fa con ancora più forza e attenzione grazie anche a una riorganizzazione interna. Nell’ultimo consiglio direttivo infatti, è stato nominato un direttore. Si tratta di Alberto Nannoni, già coordinatore della commissione trasporti e infrastrutture. Questa però non è l’unica novità. Grazie ad un accordo con l’amministrazione comunale di Portoferraio, la Onlus si potrà dotare a breve di una nuova sede operativa, situata al secondo piano della “Gattaia”. Un posto dove i soci potranno incontrarsi e condividere idee esperienze e portare i loro progetti. “ Siamo soddisfatti di questi importanti sviluppi – commenta il presidente della Onlus Marco Mantovani dopo alcuni mesi dedicati a trovare un nuovo assetto organizzativo. In primis c’è il ruolo di direttore affidato ad una persona di estrema fiducia e qualità come l’ ingegnere Alberto Nannoni , la cui competenza sarà un riferimento fondamentale. Inoltre una sede definitiva è certamente un ulteriore passo in avanti e di questo ringraziamo il Comune di Portoferraio . Ora possiamo lavorare con più efficacia, a partire da un miglior assetto istituzionale in grado di risolvere gli annosi problemi di un isola che ha grandi potenzialità. Nella Fondazione, che è un organo completamente slegato da partiti o forze politiche , sono sostanzialmente rappresentati i cittadini, le imprese e le principali associazioni di categoria. L’ esperienza ci insegna che solo nell’ unione ci può essere vittoria “.
“I valori e le motivazioni a cui si ispira la funzione sociale della Fondazione, sono propri anche di un’amministrazione comunale – commenta Roberto Marini vice sindaco di Portoferraio - per questo abbiamo ritenuto opportuno dotare la Onlus di una sede idonea”. La Fondazione infatti, attribuisce primaria importanza alla partecipazione e perciò con la nuova sede, facile da raggiungere (si trova a Portoferraio all’inizio della calata), potrà darà spazio a tutti coloro che, con buona volontà, vorranno dedicare del loro tempo all’esame di tutti quei problemi che stanno limitando, in misura più o meno forte, lo sviluppo del benessere nel territorio isolano. Per aderire alla Fondazione , basta compilare l’apposito modulo d’iscrizione reperibile sul sito fondazioneisoladelba.it dove si possono trovare anche tutte le necessarie indicazioni.
riese x portoferraio
Messaggio 92538 del 13.10.2018, 15:47
Come al solito non si conoscono le procedure della pubblica amministrazione ma questo è ancora più grave quando un giornalista come Sergio Rossi di Elbareport si incaponisce in un articolo contro Ferrari e la sua giunta per far sì di mettere in ridicolo quanto successo. Per l’analisi politica della prima parte dell’articolo si può anche concordare: Rossi avversa Ferrari e ne mette in luce presunte carenze. Nella parte finale tuttavia palesa chiaramente di voler mettere in ridicolo il bando e qui, a mio avviso, l’analisi è molto scorretta e da “ un tanto al chilo”. Chiarisco:nella compagine di maggioranza del Consiglio Comunale non vi è una donna che possa o voglia assumere incarico di assessore che farebbe si di poter rispettare le quote rosa. Qui il sig Rossi fa le sue deduzioni politiche e lancia anatemi e, ripeto, glielo concediamo. Non lo può tuttavia farlo ridicolizzando il bando che è prassi e obbligo amministrativo. Qualora al bando non risponda nessunA, la giunta può procedere a scegliere in deroga chi vuole di qualsiasi sesso. È procedura corrretta ! Che ridicola non è in quanto rispetta le regole del legislatore.
Inquilino zona porto Scrivi a Inquilino zona porto
Messaggio 92537 del 13.10.2018, 13:26
Mi unisco al signore che parla di vergogna.Posso dire che io come lui ho chiamato per molte volte sia carabinieri che polizia risultato zero poi sono andato anche dal sindaco che mi aveva promesso di risolvere il problema dopo tante lamente risultato zero.certo che le occasioni per lui di parlare con il gestore non gli sono mancate dato che molto spesso è ha mangiare in questo locale.
Per L'uno qualunque ritrovato
Messaggio 92536 del 13.10.2018, 10:31
Provenienza: Meno formale Altro di Rio
Sono andato a rileggere i vecchi messaggi e non trovo differenze, tra i miei ed i tuoi, in quanto ad impeto e prevaricazione. Ciascuno di noi ha esposto, con convinzione, la propria tesi che, peraltro, a mio modestissimo parere, non sono neanche troppo distanti l'una dall'altra. Unica differenza sostanziale, tu cerchi responsabilità oltr'alpe mentre io sono convinto che noi stessi siamo la causa dei nostri mali. Il nostro debito pubblico lo abbiamo fatto noi a nostro beneficio. Ne abbiamo guduto noi ed unicamente noi. Magari la generazione precedente ed in questo sono in totale accordo con chi ci ha ricordato la favola della cicala e della formica. Sono in totale sintonia con te, invece, quando sostieni che "le scelte sbagliate che sono state fatte ma da TUTTI compreso da coloro che per loro vocazione, avrebbero dovuto tutelare i nostri interessi. Oggi ne subiamo le conseguenze" Questo è esattamente quello che cerco di dire fin dal mio primo messaggio.
Le scelte sbagliate le abbiamo fatte noi italiani. Oggi ci lamentiamo di andare in pensione con l'età più alta rispetto al resto d'Europa. Ed è vero. La media europea di pensionamento è intorno ai 64 anni. La nostra è sui 66. Due anni più tardi. Dimentichiamo (volutamente) però che prima della fornero la media italiana era 58. Senza parlare di quando ci andavamo prima della riforma Dini. Per una vita ci siamo andati minimo 6 anni prima di tutti gli altri europei ed evidentemente non potevamo permettercelo e c'è da compensare. Gli altri ci invidiavano prima ora invidiamo noi. Certo non si tratta solo delle baby pensioni ma anche del fatto che lo stato non ha versato i contributi ai dipendenti pubblici, come fai notare. Così come le disoccupazioni che hanno pesato notevolmente, così come aver usuato il sistema retributivo e non quello contributivo. Ci sono persone, in Italia, che hanno versato 500 euro al mese di contributi per 15 anni (per un totale di 90.000 euro versati) e sono stati in pensione, pagati dall'INPS, a 700 euro al mese per 35 anni ed oltre (tot. 300.000). Potremmo fare ulteriori esempi e trovare ulteriori squilibri che oggi vanno coperti. In politica elargire regali paga perché il popolo non sa che è lui stesso a dover pagare. Magari una o due generazioni più tardi ma prima o poi il conto arriva. Per questo gli italiani odiano Monti ed amano gli incantatori di serpenti. Una cosa è certa, abbiamo fatto tutto da soli. L'Unione Europa, questo è un dato di fatto, ha giovato ai nostri conti. Basti guardare i tassi di interesse che pagavamo prima sul nostro debito pubblico, e quanto paghiamo oggi. E anche su questo potremmo aprire un capitolo relativo ai nostri difetti, perché a molti italiani è convenuto investire in BOT e BTP che rendevano il 22%, non pensando che quegli interessi li mettevano sulle spalle dei propri figli. Mi sono dilungato. Un cordiale saluto
Vergogna Portoferraiese
Messaggio 92535 del 13.10.2018, 10:29
Provenienza: Da più di due anni
La rana dalla bocca larga sei proprio tu amico che evidentemente non abiti nella zona Porto. Sono oltre due anni che chiamiamo i Carabinieri, i Vigili urbani, la Polizia ma si è rivelato tutto inutile. Inutile!
In un paese civile, il Comune emette un'ordinanza e la farebbe rispettare. L'amico non elbano si meraviglia che una cosa così logica non venga applicata.. Benvenuto a Portoferraio. Purtroppo è così ... Noi non vogliamo impedire ad un locale di svolgere la sua attività ma solo di avere rispetto per le regole del buon senso e del vivere civile. Sei in pieno centro abitato, non puoi fare una discoteca a cielo aperto nel cuore della notte senza alcuna regola e senza rispetto per nessuno.
I cittadini della zona Porto chiedono solo la possibilità di dormire, come tutti gli altri cittadini di Portoferraio.
Questa VERGOGNA dura da più di due anni.
POLIZIA DI STATO Portoferraio
Messaggio 92534 del 13.10.2018, 10:00
ARRESTATO A CAPOLIVERI LATITANTE INGLESE RICERCATO DA QUATTRO ANNI


Gli uomini del Commissariato di P.S. di Portoferraio, in particolare gli operatori della Squadra Volante hanno individuato in una struttura ricettiva, ubicata nel Comune di Capoliveri, un cittadino inglese residente a Malta che, in vacanza insieme alla consorte solo da alcune ore sull’isola, è stato tratto in arresto alle prime ore del 12 ottobre scorso. L’uomo, nato in Inghilterra cinquantotto anni fa, di fatto appena giunto a Capoliveri, è stato accompagnato, in stato di arresto, presso gli uffici del Commissariato in Viale Manzoni in Portoferraio. La misura restrittiva è stata attuata in esecuzione del mandato internazionale nr.176/2014 emesso in data 10.07.2014 emesso dal Tribunale di Doha (Qatar) per il reato di emissione di assegno senza provvista, punito dall’articolo 357 del codice penale del Qatar n.11 del 2014, pena inflitta ANNI 2 (due) di reclusione, pena massima prevista ANNI 2 (due) di reclusione, perché il soggetto emetteva in malafede al beneficiario per un importo di 120000 Riyal del Qatar (equivalente a 32877 $ dollari USA) . Per quattro anni circa, il cittadino inglese era riuscito, chissà in quale modo, a sottrarsi all’arresto: sull’Isola d’Elba ciò è stato possibile grazie alla particolare solerzia dell’operatore addetto alla sala operativa della Polizia di Stato che ha utilizzato al meglio le risorse delle reti informatiche e che, con “adeguato profilo operativo”, ha dialogato proficuamente con la sala operativa Interpol fornendo gli elementi a supporto dell’azione sul territorio. La Squadra Investigativa, intervenuta immediatamente dopo, ha curato altresì tutti le ulteriori incombenze per far si che nella tarda mattinata l’arrestato venisse associato alla struttura circondariale del carcere labronico, non prima di aver informato il Consolato Inglese in Milano, così come previsto in queste circostanze. Così’ come nella decorsa stagione estiva, questa operazione di polizia sottolinea quanto già ricordato dalla Polizia di Stato in altre occasioni ai gestori di attività alberghiere e simili, cioè a dire l’efficacia delle risorse informatiche tese a registrare puntualmente le persone alloggiate che se implementate senza ritardo consentono di monitorare la presenza di soggetti da rintracciare ed a volte, come in questo caso, da assicurare alla Magistratura.-
le rane dalla bocca larga
Messaggio 92533 del 13.10.2018, 09:57
Provenienza: elba
fatemi un pò capi'...
ma a Portoferaio tutto quello che non va è colpa del Comune?
Ma quando fanno casino di notte con la musica non siete boni a chiama' polizia e carabinieri?
Si vede che a maggio 2019 si vota.... begli argomenti che avete
ma vaiavaiavaia
Zio Mauro
Messaggio 92532 del 13.10.2018, 08:57
Provenienza: Portoferraio
LA FORMA o LA SOSTANZA:.... É PIÙ IMPORTANTE LA FORMA O LA SOSTANZA.

Viene detto che la forma è sostanza, ma é pacifico che la sostanza sia più sostanza della forma, ovvero, in presenza di un vizio di forma bisognerebbe vedere se vi é o meno una sostanza meritevole di superare il vizio di forma, poiché questo non può prescindere dal fatto verificatosi.
Faccio un esempio :
Se una persona ha sete, gli interessa più la forma della bottiglia o dell'acqua che essa contiene?
Quindi la forma della bottiglia può essere importante dal lato estetico e in quel caso la vedo come opera d'arte, ed in quel caso ha valore sostanziale.
Pertanto la forma non può prescindere dalla sostanza ma deve essere valutata insieme alla sostanza, la quale nella maggior parte dei casi deve prevalere sulla forma.
Purtroppo in troppi ambienti la forma viene ad essere ritenuta preponderante sulla sostanza delle cose o dei fatti.
Tuttalpiu', se la forma non viene in qualche modo rispettata, dovrebbe mitigare, ma non escludere la sostanza.
Meditare è utile.
Marcello Camici
Messaggio 92531 del 13.10.2018, 08:33
FINE DEL GRANDUCATO DI TOSCANA ASBURGO LORENA L’ALBA DELL’UNITA’ D’ITALIA ALL’ELBA (1859-1860) REGOLAMENTO COMUNALE:INTENDIMENTO DEL GOVERNO NELL'APPLICAZIONE

(SECONDA PARTE)


Bettino Ricasoli, dopo aver affermato che “il governo ha piena fiducia nei principi di libertà” ,che “le rappresentanze comunali usino con tutta indipendenza delle facoltà loro attribuite dal regolamento” ,che è lontana dai suoi intendimenti la triste politica del governo di “togliere di soppiatto con una mano quello che palesemente concede con l’altra “ , continua nella sua lettera scritta il 10 gennaio 1860 per il gonfaloniere sugli intendimenti del governo nell’applicazione del regolamento comunale e delinea quelle che sono le funzioni del ministro del censo (il cancelliere ) che “non è e non deve essere un sorvegliatore importuno ma un funzionario che ha il carico più gravoso della gestione municipale senza avere mai il potere di alterare l’indirizzo” e del prefetto che deve essere “l’autorità conciliatrice degli interessi comunali cogl’interessi dello Stato ,sulla norma imparziale della Legge” : “….Applicato con questi temperamenti ,non dubito che il Regolamento Comunale non debba far buona prova, come già lo fece quando mancarono tante felici condizioni che ora abbiamo. Prima delle quali la perfetta unione che è tra Paese e Governo, unione di sentimenti, di azione, e di fini politici. Questa concordia fa sì che il Governo conosca nei Municipi una delle sue forze più vive, ma toglie ben anche ogni ombra di antagonismo tra le Rappresentanze Comunali e le Autorità amministrative. Il Governo è ricongiunto ai Municipi per via del Ministro del Censo (cancelliere ndscr) e del Prefetto. Questo necessario legame deve tenersi con ogni studio, perché l’indebolirlo condurrebbe per una parte a turbare l’economia amministrativa dello Stato e per l’altro a porre in collisione poteri che debbono procedere uniti nell’interesse della cosa pubblica. Il Ministro del Censo non è e non deve essere un sorvegliatore importuno ma un funzionario che ha il carico più gravoso della gestione municipale senza avere mai il potere di alterare l’indirizzo, anche quando forse dato contro Legge. Le competenze assegnate al Ministro del Censo furono additate dalla passata esperienza e dal considerare che un pubblico funzionario non poteva costituirsi in condizioni inferiori a quelle d’un impiegato comunale. Nei Comuni rurali il Ministro del Censo avrà sicuramente un’azione tanto meno limitata quanto più necessaria ;ma non potrà essere mai eccessiva perché non potrà mai inceppare l’azione dei Gonfalonieri, i quali resteranno responsabili davanti al Consiglio Comunale e al Governo e perché dovrà essere sempre dipendente dal voto dei legittimi Rappresentanti del Comune. Il Prefetto dev’essere nel mio concetto l’autorità conciliatrice degli interessi comunali cogl’interessi dello Stato ,sulla norma imparziale della legge .Questa autorità deve tornare accetta agli stessi amministrati ,quando sia amministrata per il bene di tutti e senza alcun spirito di sindacato che trascenda le proprie competenze. Non parlo della urbanità e convenienza di forme ,che si dovrà usar sempre nel trattare coi Municipi e singolarmente coi Gonfalonieri ;ma dico che anche per richiamare alla semplice esecuzione della Legge voglino prima esaurirsi tutti i mezzi conciliativi, e il Decreto del Consiglio di Prefettura deve essere l’ultima parola d’una autorità ridotta ad agire soltanto con atti legittimi. Questi sono gli intendimenti che avrà il Governo nell’applicazione del Regolamento Comunale ,e non dubita che non riesca benissimo, eziandio quale si trova , a dotare il Paese di quella esperienza di vita civile che lo farà ancor più maturo all’esercizio di più larghe libertà pubbliche. Il regolamento comunale riceverà presto il suo compimento dalla legge sui Consigli distrettuali r compartimentali. Il Governo vuole instaurare la vera libertà amministrativa e non illudere con vane apparenze. Però la patria darà più che la legge non sembri dare; giacché per un lato il senno dei Toscani, per il quale si mostrarono cosi’ mirabilmente capaci al governo di loro stessi, saprà ben usare dei diritti sanciti, e per l’altro il Governo farà sì che dalle autorità non si frammetta impedimento all’azione delle Rappresentanze Comunali, quando stia nei termini della Legge, interpretata sempre con lo spirito di libertà che la informa. Tali franche dichiarazioni mentre debbono illuminare la pubblica opinione ,serviranno pure di norma ai Prefetti e ai Ministri del Censo sul modo di regolare la loro intromissione negli affari comunali; intromissione che deve essere sempre animata da spirito liberale, escludendo ogni sospetto di sindacato vessatorio. Mi pregio frattanto di professarmi Di VS Illustrissima Lì 10 gennaio 1860 Il Presidente del Consiglio dei Ministri e Ministro dell’Interno BETTINO RICASOLI “ (Affari generali del governo dell’isola d’Elba .Doc 11-300.Anno 1860.Circolari dispositive e normative 1- 79.Circolare n 5.Archivio storico comune di Portoferraio )


Marcello Camici mcamici@tiscali.it
uno qualunque
Messaggio 92530 del 13.10.2018, 08:33
Provenienza: Rio
Per Altro qualunque
Melius adbundare quam deficere.
Mi lusinga il fatto che due persone si siano interessate a quelle quattro righe che ho scritto allo scopo di stimolare quell'amor patrio che purtroppo abbiamo perso (o ci hanno fatto perdere) Nel contesto del discorso ho inserito pure una mia opinione sulla fratellanza europea che non è fratellanza e non è neppure comunità e su come sento che viene considerata l'Italia, a ragione o a torto, dai nostri principali interlocutori Germania e Francia. Ho fatto un crimine? Non credo! Ho sbagliato? Non lo so, so solo che molti altri la pensano come me e forse altrettanti diversamente da me. Sono solo opinioni, spesso politicizzate, non sono dogmi! Su tutte le altre cose dette, ci sarebbe molto da discutere ma non si può, per i brevi spazi disponibili e quindi si farebbero solo chiacchiere da taverna.
Dopo questa premessa, e dopo questo ping pong, riconosco di aver avuto il piacere di rapportarmi con una persona preparata, che sa quello che scrive e come lo scrive. Gli vedo un solo difetto: la prevaricazione e l'impeto di voler far valere le proprie idee (prerogativa di oggi), a costo dello scontro. Le idee si possono far valere anche con modestia e moderazione.
Oggi dopo questa premessa, mi spendo anche per le scuse.
Mi scuso con “ un altro qualunque” se ho ecceduto nel dare del lei ma l'ho fatto solo e soltanto per cortesia; mi adeguerò.
Mi scuso per avere pronunciato la frase “perdita di pazienza” che non aveva una motivazione di insofferenza verso il dialogo ma solo verso ii modo di dialogare o come è stato scritto, d'interloquire. Conosco bene quanto te caro “altro uno qualunque” gli errori della politica, le scelte sbagliate che sono state fatte ma da TUTTI compreso da coloro che per loro vocazione, avrebbero dovuto tutelare i nostri interessi. Oggi ne subiamo le conseguenze.
Per rispondere al titolare del messaggio”la cicala e la formica”, debbo solo dirgli di rimboccarsi le maniche e cercare di correggere gli errori dei genitori che, come dice lui, hanno vissuto come cicale: cantando nel benessere e nella ricchezza. Hanno speso indebitamente i loro troppi soldini per farsi un tetto e pagare per venti anni ed oltre un mutuo. Si sono permessi qualche piccolo svago non “dovuto”. Hanno provveduto magari a sostenere le spese per far mettere su casa ai figli dopo averli fatti studiare hanno fatto welfare per quello disoccupato o in casa integrazione. Hanno provveduto a comperare una macchinetta al figlio divenuto maggiorenne perché la esigeva ecc. Che genitori spendaccioni! ma ora le dovono pagare tutte e devono riflettere sui danni che hanno prodotto! Caro interlocutore ora sta a te, forte dell'esperienza vissuta in seno alla tua famiglia, raddrizzare le cose educando i figli affinché non spendano più di quanto producono come ha fatto tuo padre ed insieme a loro fare una vita più morigerata di quella che hanno fatto i tuoi genitori.
Se poi hai un po di tempo osserva se le cicale non sono invece la maggioranza dei giovani d'oggi (specie all'Elba), che fanno sei mesi di lavoro stagionale per prendere la disoccupazione ed i guadagni estivi se li vanno poi a sputtanare nei paesi esotici durante il periodo invernale. Per quanto riguarda la Previdenza c'è questo link che può esserti utile: https://quifinanza.it/pensioni/pensioni-inps-a-rischio-colpa-fusione-con-inpdap-stato-non-paga-contributi/1955/ Non tutti i danni vengono dai prepensionamenti che in molti casi sono stati un'esigenza.
A Vergogna portoferraiese
Messaggio 92529 del 13.10.2018, 07:38
Non sono di Portoferraio, ma non capisco perché la amministrazione della tua cittadina non imponga a questi incivili di poter disturbare tutta quella zona con la musica ad alto volume? C' è una legge al proposito che vieta oltre le ore 12 della notte le emissioni sonore sopra la norma e che comunque ne impone ilk limite della tollerabilità anche prima di quell' ora! Ma è così difficile per il tuo sindaco adottare un provvedimento di divieto a salvaguardia del riposo notturno dei suoi concittadini? Non capisco. E' possibile una tale inefficienza? Hai provato a telefonare al 112? Se fossimo in Sicilia è da un po' che codesti
maleducati avrebbero finito di fare i loro comodi! Lapilli e cenere!
CAPITANERIA DI PORTO - GUARDIA COSTIERA
Messaggio 92528 del 13.10.2018, 04:56
GUARDIA COSTIERA - CONCLUSE LE OPERAZIONI DI BONIFICA DI 13 ORDIGNI BELLICI RINVENUTI A LA PIANOTTA – PORTO AZZURRO –NORSI – CAPOLIVERI.




Sono terminate questa mattina le operazioni di bonifica e brillamento di ben tredici (13) ordigni bellici, costituiti prevalentemente da proietti di artiglieria, risalenti alle grandi guerre, nei pressi di “La Pianotta” nel Comune di Porto Azzurro e di “Norsi” nel Comune di Capoliveri. I residuati bellici individuati, anche grazie alle segnalazioni di subacquei locali, si trovavano a moderata distanza dalla riva, adagiati su di un fondale di 10 metri circa, sono stati fatti brillare in un punto situato a largo della costa al centro di un cerchio di mare avente raggio di 500 metri interdetto a qualsiasi attività. La Capitaneria di porto di Portoferraio ed il dipendente Ufficio Locale Marittimo di Porto Azzurro hanno fornito tutto il supporto e l’assistenza necessarie affinché il Nucleo S.D.A.I. (Nucleo Sminamento Difesa Antimezzi Insidiosi) giunto da La Spezia, composto da esperti palombari della Marina Militare, potesse compiere le operazioni di bonifica disposte dalla Prefettura di Livorno. Tutte le attività si sono svolte nell’ambito di una efficiente cornice di sicurezza della navigazione assicurata da unità navali e personale della Guardia Costiera sulla base di apposite ordinanze della stessa Capitaneria di Porto di Portoferraio, pubblicate sul sito istituzionale internet http://www.guardiacostiera.gov.it/portoferraio, alla voce “ordinanze e avvisi”, che si invita sempre a consultare prima di prendere il nostro meraviglioso mare dell’Isola d’Elba
Luigi Lanera FDI
Messaggio 92527 del 13.10.2018, 04:46
Bolkestein, Zucconi (Fdi): Nostre idee fanno breccia nel governo Roma, 11 ott. (LaPresse) - “Prendiamo atto che le nostre idee e i nostri intenti volti a scongiurare l'applicazione della Direttiva Bolkestein, salvaguardando le concessioni balneari esistenti e il mondo lavorativo che vi orbita attorno, stiano facendo breccia tra le fila del governo tanto che il ministro Centinaio, come annunciato sui mezzi di stampa, ricalcando una proposta di legge che già da tempo ho presentato in Parlamento, ha in mente di escludere le spiagge dalla Direttiva menzionata. Noi di Fratelli d’Italia siamo sempre dalla parte della Nazione, dei lavoratori e delle piccole e medie imprese.Pertanto non ci importa chi avrà i meriti, l’importante è cercare di superare questo problema che affligge un intero settore e migliaia di famiglie italiane. Affinché questo obiettivo sia raggiunto in tempi più celeri possibili, chiediamo nuovamente al governo e al ministro Centinaio di prendere in considerazione la nostra proposta di legge presentata già da mesi e di portarla in Aula per metterla ai voti”. Lo dichiara Riccardo Zucconi, deputato di Fratelli d’Italia e componente della commissione attività produttive. Luigi Lanera segr prov Livorno
VERGOGNA PORTOFERRAIESE
Messaggio 92526 del 13.10.2018, 01:13
Provenienza: Bar del Porto, Senza rispetto per niente e nessuno
shocked
Sono le 01.15 passate e la musica (scusate il rumore) a pallettoni continua.. . e tutta la zona Porto non dorme perché a Portoferraio nessuno fa niente per far smettere definitivamente questa VERGOGNA che in un paese normale non si verifica mai!
Maledico il giorno in cui misi quella crocetta sulla scheda ma mi rifarò presto. . Tutti a casa!
Malanotte a tutti!
PAOLO FERRUZZI
Messaggio 92525 del 12.10.2018, 18:50
ACCADEMIA DEL BELLO




Lunedì 18 ottobre a Poggio nel Borgo dei Pini inizia il Corso di Sceneggiatura cinematografica curato e organizzato dalla regista Nora Jaenicke. Ad ospitare per un mese questa importante manifestazione internazionale saranno i locali dell’ ACCADEMIA DEL BELLO di Paolo Ferruzzi e quelli del LUOGO DELLA PAROLA di Patrick e Susanne Harford. La regista Jaenicke ha scelto queste Sedi oltre Casetta Drouot per averci girato lo scorso anno il film che nel termine cinematografico è definito “corto” e che in questa categoria ha vinto i Festival internazionale più importanti e prestigiosi da quello di New York a quello di Parigi, da Londra a Los Angeles, da Montreal a Calcutta, da quello di Copenhagen al Medina Film Festival e agli European Cinematography Awards in Polonia. Il Corso di Sceneggiatura cinematografica sarà tenuto dai professori Rudy Thauberger e Michael Holden.
Michael Holden è sceneggiatore e giornalista. Ha scritto per il prestigioso giornale e altri importanti giornali. Ha scritto sceneggiature per diverse produzioni cinematografiche e indipendenti. Al momento sta sviluppando progetti negli Stati Uniti e in Inghilterra. E’stato classificato tra i 100 migliori scrittori di Hollywood nel 2016 . Insegna scrittura cinematografica a The London Film Academy.
Rudy Thauberger è autore delle sceneggiature per i film e (con Daniel Nearing) e il cortometraggio . Ha scritto per numerosissime serie tv del SyFy network e il film e <12 Disasters of Christmas>. Ha vinto il prestigioso premio letterario BC Literary Rites ed è stato finalista del Canadian National Palywriting Contest . Ha ottenuto un Master of Fine Arts in scrittura creativa all’Università di British Columbia a Vancouver.
Per tutto un mese gli studenti saranno seguiti per la scrittura creativa nei locali del mentre per la visione di film e dibattiti nel salone dell’ .
Gli studenti provenienti da diverse nazioni elaboreranno sceneggiature già da loro scritte come Nora Behrman di Telaviv che ha scritto una sceneggiatura su una storia d’amore tra due giovani ragazze all’interno della comunità’ di ebrei ortodossi. Nora Behrman ha già realizzato diversi corti che hanno vinto numerosi premi. Ha studiato Montreal all’Università McGill.
Julia Penner proviene da Berlino e svilupperà una serie televisiva che tratta di un dramma politico all’interno del contesto di una importante famiglia del partito “verde”. Julia Penner ha studiato recitazione e scrittura cinematografica a Berlino ma ha viaggiato e vissuto in diversi Paesi prima di tornare a vivere in Germania.
Venika Mitra viene dall’India e scriverà una sceneggiatura su di un bambino che si Imbarca in una avventura attraverso la città di Mumbai con l’obiettivo di trovare il Mango più dolce che ci sia per la bambina della quale è innamorato. Venika Mitra ha già girato un cortometraggio che spera di trasformare in lungo e con il quale è stata premiata al Cannes Divrersity Film Festival.
Lara Hemingway di New York intende sviluppare diverse idee che ha nel cassetto.
Lara Mirkoci viene da Toronto e a Poggio vuole sviluppare un dramma di famiglia.
Kartik Singh nativo dell’India è cresciuto in Kansas e vive a Parigi da più di dieci anni. E’ scrittore di professione e frequenta questo Corso per sviluppare una storia che tratta di un macellaio che vende carne umana facendosi ispirare, nello stile, da “Monsieur Verdoux” di Charlie Chaplin Christinbe Castillo è originaria delle filippine ma vive a Boston e adatterà un libro.
Mary Conroy sarà la “meno giovane” degli altri studenti la cui età è tra i 20 e i 30 anni. Mary Conroy è già professoressa di sceneggiatura presso la Boston University ma viene per essere di nuovo “studentessa” sostenendo che non si “smette mai di imparare”.
Per un mese a Poggio e nel Borgo dei Pini con l’Accademia del Bello e il Luogo della Parola si parlerà la lingua internazionale del cinema. Qualcuno disse che la Cultura non paga. Noi sosteniamo invece che la Cultura paga come con questa esperienza che porta alta oltre l’estate e nel mondo l’immagine dell’Elba con tutta la sua bellezza.
Comunicato Accademia del Bello e Luogo della Parola
Mario Ferrari sindaco
Messaggio 92524 del 12.10.2018, 18:40
Provenienza: Portoferraio
LA MINORANZA IN CONSIGLIO COMUNALE RITIRA LA MOZIONE DI SFIDUCIA..(con riserva)


In occasione della Conferenza dei Capigruppo Consiliari che si è tenuta giovedì 12 ottobre a Palazzo della Biscotteria con l’intento di fissare la data del prossimo consiglio comunale, c’è stato un passo indietro dei gruppi di minoranza di Portoferraio (Brandi, Del Torto e Gruppo PD) sulla mozione di sfiducia al sindaco Mario Ferrari. A poche ore ormai dalla discussione, che sarebbe comunque avvenuta nei tempi previsti dal regolamento, i sei firmatari della mozione hanno deciso di ritirarla, riservandosi di presentarne una successiva con alcuni approfondimenti.
“Questa mozione di sfiducia - ha commentato il sindaco Mario Ferrari - è stata ritirata dopo che per mesi era stata sbandierata ai quattro venti e ripetutamente sollecitata anche con esposti alla magistratura per una improponibile accusa nei nostri confronti di ritardarne volutamente la discussione. Si parla di una sua successiva ripresentazione più dettagliata – ha aggiunto il sindaco - ma appare più logico supporre che tutta la manovra sia solo finalizzata a screditare la mia figura nell’approssimarsi della nuova campagna elettorale e, sicuramente, a rallentare l’attività di governo particolarmente frenetica per l’approssimarsi di scadenze improrogabili che costringono in questo periodo l’amministrazione ad un superlavoro. Quello dei consiglieri di minoranza pare dunque un susseguirsi di giochetti infantili di bassa lega con atteggiamenti di protagonismo a tutti i costi senza tenere in considerazione alcuna valutazione politica. Proprio la politica - ha concluso Mario Ferrari - da sempre è rimasta distante dai loro atteggiamenti solo demagogici e strumentali, finalizzati a demonizzare l’avversario più che a contrastarlo su progetti e programmi; mai una discussione nel rispetto delle parti, mai la presentazione di un progetto ma solo considerazioni su squallida cronologia della tempistica e inadempienze formali. Insomma, niente sostanza e nessuna disponibilità al dialogo”.

Mario Ferrari Sindaco
CENTRO UFFICIO ELBA
Messaggio 92523 del 12.10.2018, 15:38
FATTURAZIONE ELETTRONICA COME AFFRONTARLA, CORSO GRATUITO IN COLLABORAZIONE CON IL CENTRO UFFICIO ELBA


L'entrata in vigore dell’obbligo di Fatturazione Elettronica tra aziende dal 1° gennaio 2019 rappresenta un'importante novità con impatti su imprese e studi professionali.
Per capire come affrontare al meglio tale importante novità, sfruttare tutti i vantaggi del Portale Agyo Fatturazione Elettronica di Team System e gestire al meglio l'intero processo, la invitiamo a partecipare ai corsi gratuiti di Alpha Team in collaborazione con Centro Ufficio Elba.
In vista dell'attivazione massiva, al fine di assicurare un adeguato livello di servizio per l'attivazione delle procedure e la formazione del personale, Alpha Team in collaborazione con Centro Ufficio Elba ha previsto un corso gratuito che si terrà presso l'Hotel Airone Località San Giovanni Portoferraio (LI).
Il corso si terrà giovedì 18 ottobre dalle 10.30 alle 13.00 e sarà così strutturato:
- ore 10.30: registrazione partecipanti
- ore 10.45: inizio lavori - introduzione alla fatturazione elettronica attiva e passiva tramite la Piattaforma Agyo di TeamSystem
- ore 12.00: proposte commerciali & domande e risposte
- ore 13.00: chiusura lavori – aperitivo
Per prenotare il proprio posto e partecipare al corso è possibile iscriversi a questo link.
Per maggiori informazioni può contattare Centro Ufficio Elba al numero 0565 916290 oppure scrivere all'indirizzo email: cuelba@elba2000.it.
Da che pulpito viene la predica
Messaggio 92522 del 12.10.2018, 13:38
Provenienza: RIO
10:49
1. ALLA FACCIA DELLA SPENDING REVIEW! LA RAI (ATTRAVERSO LA SOCIETA' DI FAZIO) SGANCIA A COTTARELLI 6500 EURO A PUNTATA, CHE LUI GIRA AL SUO ISTITUTO UNIVERSITARIO (PRIVATO)
3. MARIO GIORDANO: “UNO DEI SUOI CAVALLI DI BATTAGLIA È LA LEGGE FORNERO. PONTIFICA CHE NON BISOGNA TOCCARLA. CHE È GIUSTO CHE GLI ITALIANI LAVORINO FINO A 67 ANNI. ANCHE OLTRE. PAROLE CHE DOVREMMO TENERE PRESENTI PERCHÉ CHI LE PRONUNCIA SA BENE DI CHE COSA PARLA, ESSENDO ANDATO IN PENSIONE A 59 ANNI CON UN ASSEGNO DA OLTRE 18 MILA €".
Questi hanno il muso come i mattoni...........e purtroppo ci sono sempre i soliti caproni che gli credono.....
LEGEND CUP 2018
Messaggio 92521 del 12.10.2018, 12:24
Provenienza: CAPOLIVERI
CAPOLIVERI LEGEND CUP “X ANNIVERSARY”. IL 10/10 SI APRONO LE ISCRIZIONI ALLA 10A EDIZIONE



Siete pronti per “ENTRARE NELLA LEGGENDA”? Il 10 ottobre aprono le iscrizioni alla
decima edizione della Capoliveri Legend Cup. Sabato 11 maggio 2019 sarà un evento davvero leggendario con l’MTB Internazionale all’isola d’Elba.
La trepidante attesa è terminata, la Capoliveri Legend Cup si ripresenta con tante novità e, nel suo processo di costante crescita, anche nel 2019 non mancherà di stupire!
Il programma sarà ancora più ricco, da giovedì a sabato, con tanti eventi collaterali che vi sveleremo a breve.
I migliori specialisti mondiali delle marathon si sfideranno all’isola d’Elba per “ENTRARE NELLA LEGGENDA”, ma anche tu potrai farne parte.
Tra gli eventi più attesi per del 2019, la Capoliveri Legend Cup, sarà internazionale e prova UCI World Marathon Series per la quarta volta. Già tanti campioni hanno confermato la loro presenza per confrontarsi ad altissimo livello sullo spettacolare percorso di 80 km con 3.000m di dislivello che si snoda sul caratteristico Monte Calamita, con i suoi contrasti cromatici eccezionali, tra terra rossa, vegetazione mediterranea e il blu del mare, nel quale in molti tratti sembra di tuffarcisi.
Per chi non vuole affrontare il severo percorso marathon c’è quello granfondo, 50 km con 1.700m di dislivello, anch’esso altamente spettacolare.
Le iscrizioni si apriranno mercoledì 10 ottobre alle ore 6.00, al costo di €50
Di seguito i vari step, i costi sono validi per tutti i percorsi:
€ 50 dal 10/10 al 31/12/2018 on-line
€ 60 dal 01/01 al 15/04/2018 on-line
€ 70 dal 16/04 al 07/05/2018 on-line ed in loco
€ 100 per tandem solo percorso Classic
Iscrizioni online: capoliverilegendcup.it/iscrizioni
Prestigioso anche il gadget. Uno pratico zainetto DAMA con i loghi gara, garantito, per il momento, ai primi 1.000 iscritti.
Anche per il 2019 sarà possibile iscriversi alla “Combinata Mari e Monti”, che dà diritto a partecipare alla Capoliveri Legend Cup + Cortina Trophy del 13 luglio ad un prezzo convenzionato.
L’iscrizione alla combinata ha il seguenti costi:
€ 90 fino 31 dicembre 2018
€ 100 fino al 10 maggio 2019
Non perdere l’occasione, “GET INTO THE LEGEND AGAIN!!”

Capoliveri Bike Park
Sito: capoliverilegendcup.it/
Iscrizioni: capoliverilegendcup.it/iscrizioni
Informazioni: info@capoliverilegendcup.it
L'ESILO DELL'AQUILA
Messaggio 92520 del 12.10.2018, 12:22
SABATO 13 OTTOBRE PORTE APERTE PER LA MOSTRA “NAPOLEONE BONAPARTE, L’ESILIO DELL’AQUILA”




In occasione della chiusura stagionale la mostra “Napoleone Bonaparte, l’esilio dell’Aquila” allestita al centro congressuale De Laugier nella sala S. Salvatore apre le porte gratuitamente a tutti coloro che non avessero avuto occasione di visitarla. Infatti sabato 13 ottobre dalle 16.00 alle 20.00 i curatori dell’ esposizione multimediale saranno presenti ad accogliere cittadini e ospiti che vorranno vedere i particolari della vita privata dell’Imperatore e i cimeli esposti. La mostra è stata inaugurata il 12 maggio e sabato sarà l’ultimo giorno di apertura della stagione in corso. Napoleone Bonaparte l’esilio dell’Aquila sarà nuovamente fruibile dal maggio 2019, come concordato dagli organizzatori con l’amministrazione comunale.
Cosa è la mostra
All’interno della storica sala San Salvatore è stato creato un percorso multimediale con otto monitor che riproducono gli eventi più significativi vissuti all’Elba dall’Imperatore. Immagini e scritte accompagnano il visitatore in una sorta di viaggio esperienziale nei dieci mesi che Napoleone ha trascorso all’Elba con il suo entourage. Al centro della sala una seconda sorpresa per i visitatori: un museo con più significativi reperti dell’imperatore.
ELEZIONI PROVINCIA 2018
Messaggio 92519 del 12.10.2018, 11:17
ELEZIONI PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI LIVORNO : MAURIZIO PAPI SOSTENUTO DA FORZA ITALIA , LEGA E F.LLI D'ITALIA.




“In perfetta sintonia con i nostri vertici regionali vogliamo ringraziare il Dott. Maurizio Papi per la sua disponibilità a candidarsi alla carica di Presidente della Provincia.
Siamo certi infatti che Maurizio, da tutti stimato come persona e professionista capace, Sindaco di Porto Azzurro per cinque volte sempre alla guida di liste civiche e trasversali, rappresenti un’ottima e concreta alternativa alle precedenti esperienze targate PD e che sulla sua figura possano convergere anche i voti di tutti i Sindaci e consiglieri comunali che, anche a livello provinciale, auspicano una vera discontinuità rispetto al passato”.
“Sin da adesso esortiamo Sindaci e consiglieri a recarsi alle urne il 31 ottobre p.v. e ad esprimere la preferenza per Maurizio Papi, per una vera, concreta e necessaria discontinuità nel segno dell'esperienza e del buon governo del territorio".

Maristella Bottino Coordinatore Provinciale Forza Italia
Andrea Di Meglio Commissario Provinciale Lega
Luigi Lanera Coordinatore Provinciale F.lli d'Italia
CINEMA TEATRO FLAMINGO
Messaggio 92518 del 12.10.2018, 11:07
Provenienza: CAPOLIVERI
S.ILARIO 2018
Messaggio 92517 del 12.10.2018, 10:05
OTTAVA SAGRA DEL FUNGO A SANT’ILARIO




Domenica 14 ottobre si terrà a Sant'Ilario, per l'ottavo anno consecutivo, la Sagra del Fungo, organizzata dal Centro Culturale Ricreativo Sportivo Sant'Ilario che, con fantasia, allestirà la piazza per l'occasione. La festa, che ha il patrocinio del comune di Campo nell’Elba è un evento rivolto a tutti, grandi e piccini. Alle ore 12. 00 apriranno gli stand gastronomici che offriranno un menù completo con piatti a base di funghi, senza però dimenticare i bambini e i non amanti di questi frutti autunnali. Durante la giornata saranno presenti i gonfiabili per i bambini, che si potranno divertire anche con i tornei di calcio balilla umano, aperti a agli adulti e ai bambini (ore 10.00 inizio torneo per i bambini, ore 14.00 per gli adulti). Per l'iscrizione è possibile chiamare il 3393406091.
Come tutti gli anni, in collaborazione con gli "Archi del Grande Falco" è stata organizzata una rappresentazione in costume, seguita dalle gare di tiro con l'arco.
A partire dalle ore 11. 00 saranno aperte le bancarelle del piccolo mercatino dell'artigianato locale ed il tutto sarà allietato dalla musica dei "Data Zero".
“Vi aspettiamo numerosi – dicono dal centro Culturale Ricreativo Sportivo Sant’Ilario - e desiderosi di passare una bella giornata insieme “.
HOTEL M2
Messaggio 92516 del 12.10.2018, 08:25
Provenienza: Marina di Campo
IL FASCINO DEL MERCATINO DELL'USATO




Dopo lo straordinario successo dello scorso anno, domenica 14 ottobre torna a grande richiesta il Mercatino dell'usato organizzato negli ampi spazi dell'Hotel Marina 2 di Marina di Campo.
Ormai quasi completamente esauriti i 35 tavoli disponibili (ancora prenotabili "last minute" presso l'Acquario, contributo spese €20, gratuito per le Associazioni riconosciute dal Comune di Campo, info 0565977885).
Una simpatica opportunità all'insegna dell'ecologia e del riciclo, dei buoni affari e soprattutto un'occasione per incontrarsi approfittando della grande terrazza panoramica sul Golfo di Campo, anche per un aperitivo, un'informale pranzo in stile "street food, low price", o per una visita all'Acquario con i nuovi inusuali arrivi dallo Stretto di Messina (Pesci Pappagallo, Carangidi mediterranei... e i terribili Vermocani!); in più, caccia al tesoro a premi per i tutti i bimbi che durante la giornata visiteranno l'Acquario!
Apertura degli stands a partire dalle 10 del mattino, chiusura prevista attorno alle ore 19.30, dopo l'aperitivo serale...

Vi aspettiamo!
PROMUOVI LA TUA AZIENDA
Messaggio 92515 del 12.10.2018, 08:00



La cicala e la formica
Messaggio 92514 del 11.10.2018, 22:38
Provenienza: Italietta
Gli italiani, dopo aver fatto come la cicala per qualche decennio, andando in pensione, a debito, con 15 anni di contributi e/o a 42 anni di età, se la prendono con le formiche francesi e tedesche, che in pensione ci sono andati dopo aver accantonato i contributi necessari. Ce l'hanno con loro perché non vogliono aiutarli durante il lungo inverno. Caro uno qualunque, è inutile che ti affanni, ha ragione quello che dice che dobbiamo fare il mea culpa o, se proprio vogliamo addossare la colpa dei nostri mali, dobbiamo addossarla ai nostri genitori. L'estate è finita, c'è da tirare la cinghia e provare a superare il lungo inverno. Chi vi promette panacee o vi prende per i fondelli o ci condanna a morte.
Tutta la verità sugli F35
Messaggio 92513 del 11.10.2018, 17:24
Provenienza: rio
di Elisabetta Trenta, Ministro della Difesa

Buongiorno a tutti, in questi giorni leggo presunti articoli o blog che ci accusano di aver proceduto all'acquisto di nuovi F35. Sono falsità! E queste falsità c'è chi le dispensa per propria ignoranza (non li biasimo dopo tutto, non è una colpa, ma li invito a leggere e a studiare i documenti) o per manifesta malafede.
Soffermiamoci però sulla malafede, che è più grave: è sorprendente che esponenti del Partito Democratico sventolino in giro e sul web dichiarazioni in cui affermano che il M5S sta comprando nuovi cacciabombardieri. Sapete perché? Perché i lotti 13 e 14 sono stati impegnati proprio dal Partito Democratico! E sapete quando lo hanno fatto? A tre mesi dalle elezioni, pur sapendo che non le avrebbero mai vinte.
Questa è la verità, parlano le carte (eccole). Ora, io sto lavorando - con grande senso di responsabilità anche verso l'indotto occupazionale e il comparto delle imprese italiane coinvolte nel progetto - per cercare di mettere ordine nel caos che ci hanno lasciato.
Ma è questo il punto: io lavoro, loro vaneggiano. Passiamo la mano e andiamo avanti.
Presto vi dirò la soluzione che abbiamo individuato e lo farò nel modo più trasparente possibile. Anche perché, sia molto chiaro, io non ho nulla da nascondere. Se c'è qualcuno che ha qualcosa da nascondere, oggi, siede tra i banchi dell'opposizione.
Viva le Forze Armate! Viva l’Italia!
ELBADRINK 2018
Messaggio 92512 del 11.10.2018, 16:20
IL SUCCESSO DI ELBA DRINK EDIZIONE 2018




La XXI edizione di Elba Drink il concorso internazionale dedicato al bere responsabile ha visto la partecipazione di ben 36 bartender provenienti dall’Italia ma anche da altre parti del mondo come Inghilterra, Ucraina e addirittura dall’ Argentina. La manifestazione si è svolta all’Hotel Hermitage di Portoferraio, dove i concorrenti si sono affrontati a colpi di Shaker per aggiudicarsi la vittoria finale e l’ambito orologio da 20mila euro in palio per il primo classificato. Sul gradino più alto del podio Andrea Francardi, bar manager del Fonteverde Hotel di San Casciano dei Bagni con “Nel segno del Segnini”. e consigliere Aibes, un vero e proprio animale da competizione, che negli anni si è portato a casa tanti trofei a livello Italiano (e anche per quanto riguarda Elba Drink non è la prima volta che il titolo finisce nel suo personale palmares). Al secondo posto Michela Maffia con “Quarto Chakra e al terzo Luca Superno con “Green Lantern”. Grazie a quest’evento il messaggio partito nel 1997 dall’Elba sta diffondendosi in Europa; i progetti futuri – fa sapere il comitato di Elba Drink, composto da Associazione Albergatori Elba, Gestione Associata del Turismo, Comune di Portoferraio e le tre organizzazioni dei barman ABI Professional, AIBES e FIB unite per uno scopo sociale- sono di collaborare con le scuole per educare anche i giovani clienti. Bisogna far sapere - continuano gli organizzatori - che si possono fare drink a basso contenuto alcolico, ma di alta qualità. “Credo - ha dichiarato il presidente degli albergatori e primo organizzatore di Elba Drink Massimo De Ferrari - che i barman possono indirizzare i clienti e rendere i cocktail di moda, il bere consapevole è nato all’Elba e ne siamo orgogliosi” L’ importanza della platea presente all’Hotel Hermitage, ha consentito a Roberto Marini, vice Sindaco di Portoferraio, di poter annunciare che : “ La manifestazione si inquadra nel target di comunicare l’Elba attraverso il sociale e la cultura. Torneremo ad organizzare l’evento in piazza perché nonostante la location sia meravigliosa, il messaggio deve arrivare fra la gente e soprattutto fra i giovani e giovanissimi”. Visibilmente emozionato e molto soddisfatto il vincitore, Andrea Francardi:” : Sono felice – ha detto - e avevo voglia di tornare in pedana confrontarmi, è andata bene e sono contento”. Dopo la gara, la cena di gala l’esibizione di Flair di Fabrizio Lucchese e l’estrazione dei 60 premi della lotteria abbinata alla manifestazione presentata da Miriam Fecchi di Radio 102.5.
Comune di Portoferraio
Messaggio 92511 del 11.10.2018, 16:11
ASSESSORE DI SESSO FEMMINILE CERCASI


L’Amministrazione Comunale di Portoferraio ha pubblicato all’Albo Pretorio un avviso pubblico per la presentazione di candidature di una persona di sesso femminile in grado di ricoprire il ruolo di assessore.
L’atto è stato emesso in ottemperanza al disposto del Testo Unico per gli Enti Locali che, all’articolo 46, prevede la norma cosiddetta delle “quote rosa”, meglio specificato dalla successiva Legge 56 del 2014. All’articolo 1 della stessa Legge, infatti, si prevede che nelle Giunte dei Comuni con popolazione superiore a 3mila abitanti “nessuno dei due sessi può essere rappresentato in misura inferiore al 40% del totale dei componenti”.
Come è noto, la Giunta Comunale di Portoferraio, dopo le dimissioni dell’assessore Adonella Anselmi, avvenute lo scorso 29 agosto, è attualmente composta da 5 elementi, di cui quattro di sesso maschile ed uno solo di sesso femminile. Il Sindaco Mario Ferrari, a cui spetta la nomina degli assessori, avrebbe dovuto provvedere alla nomina del nuovo componente della Giunta attingendo alla propria compagine amministrativa, ma l’unica donna presente fra i consiglieri di maggioranza, Patrizia Cherici, ha deciso di rifiutare la carica per motivi personali.
Il Sindaco, dopo il rifiuto della consigliere Cherici, ha proposto la nomina in Giunta Comunale ad altre tre persone di sesso femminile esterne alla propria amministrazione comunale, ricevendo altrettanti rifiuti sempre per motivi personali dalle persone interpellate.
Come previsto dalla Legge, quindi, è stato emesso l’avviso pubblico che, oltre ai requisiti relativi ai criteri di eleggibilità e compatibilità con l’incarico da assumere, prevede per le eventuali candidate di accettare e condividere il programma politico della compagine amministrativa “ViviAmo Portoferraio”.
“Non è certo il primo caso in Italia – ha commentato il Sindaco di Portoferraio Mario Ferrari – la stessa procedura, solo per rimanere ai periodi più recenti, è stata adottata dal Sindaco di Calabritto (AV) lo scorso 1 ottobre, mentre nell’aprile di quest’anno analogo avviso è stato emesso dal primo cittadini di Vietri (PZ). Nel 2017 era toccato a Bormio (SO), Tresigallo (FE) e Casina (RE).”
La presentazione di eventuali candidature da parte delle persone interessate dovrà avvenire entro il prossimo 22 ottobre. Stante il carattere politico e discrezionale della nomina, il Sindaco sarà libero di accettare o meno le candidature pervenute.
CINEMA TEATRO FLAMINGO
Messaggio 92510 del 11.10.2018, 16:01
Provenienza: CAPOLIVERI
Edicola Elbana Show Scrivi a Edicola Elbana Show
Messaggio 92509 del 11.10.2018, 14:21
Provenienza: Porto Azzurro
https://www.edicolaelbanashow.it/post/178947285195/e-se-ve-lo-dice-peppe

È tornato Peppe l'Ombrellaio.... chissà stavolta che ci deve dire...vai Peppe...raccontaci
Cugino di zio Mauro
Messaggio 92508 del 11.10.2018, 13:25
Provenienza: il coraggio
Con la cruda legge matematica dei numeri nessuno avrebbe mai osato cambiare la propria situazione economica, certo serve l'intelligenza ed il coraggio per creare e trovare occasioni ed opportunità, serve mettersi in gioco anche con qualche rischio, ma la passività e la rinuncia a prescindere restano andare contro lo spirito dell'uomo, l'ambizione alla scoperta ed alla crescita, la voglia di cambiare le cose.
Puramente la rassegnazione ad una condizione di disagio.
Tecnicamente per possedere una sola persona od un intero popolo serve un guinzaglio, politico militare economico, un pò come si fa con l'amato cagnolino, pur sempre al guinzaglio, per definire chi comanda e chi obbedisce.
Il coraggio..... non lo stimolo alla rassegnazione che nasconde invece la sopraffazione ed il possesso.
E stiamo parlando, nel caso, di un paese l'Italia che quanto a risorse umane, storiche, culturali e non meno di territorio è meno a nessuno, tranne i danni dovuti alla schiavitù politica trasversale alle ideologie, ben associata con i poteri forti e sostenuta da tutti coloro hanno trovato un buon posto all'ombra.

Ciao zì.
Smpre per uno qualunque
Messaggio 92507 del 11.10.2018, 12:39
Provenienza: Paziente altro di Rio
Siamo in un blog, luogo in cui si scrive allo scopo di interagire con altri partecipanti. Colui che non ha abbastanza pazienza per interagire o accettare le altrui idee farebbe bene a scrivere un diario segreto. Non è una partita di calcio dove si devono evitare interventi a gamba tesa. Qui si scrive e ciascuno posta ciò che pensa, consapevole che altri potrebbero rispondere o criticare, purché il tutto resti nell'educazione e nella civiltà. Nei blog si può scrivere identificandosi, quindi usando il proprio nome e cognome, o tramite un nickname. Nel secondo caso non è richiesta la forma di cortesia usando il rispettoso Lei. Assecondando la Sua volontà, non volendo minare ulteriormente la sua pazienza, passerò comunque all'utilizzo della terza persona.
Qualora gli altri europei volessero emulare il Suo prezioso consiglio e cominciassero a non venire più in vacanza in Italia, a non comprare più prodotti made in Italy, evitassero il nostro vino a beneficio di quello francese, ci renderemmo conto che forse la nostra idea era malsana.
E' abbastanza ovvio che gli investitori comprino i BTP italiani perchè e finché, aggiungo io, gli conviene farlo. Mentre l'Italia quei BTP li vende perché deve farlo, altrimenti non ha i soldi per le pensioni. E' chiara la differenza? Se Lei mi presta i soldi per comprarmi la casa, Lei lo fa per avere degli interessi ma può decidere in alternativa di metterli sotto al materasso o prestarli a qualcuno di cui si fida di più. Io, se Lei quei soldi non me li presta, resto senza casa. Potrei in quel caso affermare che Lei e gli altri risparmiatori siete cattivi e ce l'avete con me? Oppure dovrei fare un'analisi approfondita dei miei comportamenti che hanno fatto si che non vi fidiate di me? Passo, ma non chiudo. A me piace confrontarmi con gli altri, anche quando la pensano diversamente da me.
amedeo anselmi Scrivi a amedeo anselmi
Messaggio 92506 del 11.10.2018, 12:19
Provenienza: La Zanca
Buongiorno,
curiosando in qua e in là tra i vari siti costruiti per i turisti, mi sono reso conto delle false informazioni che vengono rifilate a chi legge certe bufale, naturalmente scritte in buona fede da gente che non è sicuramente elbana o che comunque non conosce l'Elba!! La prima falsità è quella cartina dell'Elba che viene presentata su diversi siti nella quale sono riportate strade che non esistono ( addirittura senza una legenda)!!! Quella cartina se ricordo bene è quella che l E.V.E. (Ente Valorizzazione dell' Elba) pubblicizzava nel lontano 1970. haahhah, aggiornarsi con qualche cartina recente no !!?? . La seconda è quell'informazione che si vuol dare al turista , spedendolo in luoghi riparati dal vento e/o dal mare grosso , mettendo a rischio anche la sua vita, quando non è così!!! Attenti a certe informazioni. Come si fa a dire che la spiaggia di S.Andrea è riparata dal Grecale e dal Levante quando sono proprio due dei principali venti che imperversano in questa spiaggia. Tutti sanno che è proprio il mare di grecale che svuota dalla sabbia la spiaggia di S.Andrea!! poi leggo che non è tra quelle riparate dallo scirocco, no signori miei , proprio non ci siamo, NON SCRIVETE CERTE COSE SE NON CONOSCETE LA ROSA DEI VENTI!!
Con lo scirocco la baia di S.Andrea è ventosa ma con mare completamente piatto. Ottima quindi la zona per riparo barche e per fare il bagno. Ho preferito smettere di leggere, se soltanto dopo breve lettura trovo già due imprecisazioni….chissà cosa trovo!! Ma la domanda di fondo è un altra. I sig.ri che lavorano per e con il turismo, leggono mai i siti che dovrebbero promuovere l'Isola d'Elba ???
Saluti Amedeo
ELBANO
Messaggio 92505 del 11.10.2018, 12:08
Provenienza: Isola d'Elba
Caro Francesco,ormai questa classe dirigente Toscana è alla frutta.C'è solo da attendere che passi questo poco tempo che manca per il rinnovo del Consiglio Regionale e dopo di Rossi & sons rimarrà solo un brutto e sbiadito ricordo.
Un amico
Comitato Elba Salute
Messaggio 92504 del 11.10.2018, 11:35
Provenienza: F.Semeraro
ACCADE ALL'ELBA......MATTARELLA AMBASCIATORE DELLA BUONA SCUOLA.....SACCARDI AMBASCIATRICE DI CHE....DI BUONA SANITA'????



Il 17 ottobre sbarcherà sull'Isola l'Assessore alla Salute pubblica Stefania Saccardi messaggera forse di altre promesse e impegni sanitari pur sapendo che in campo sanitario gli Elbani hanno le tasche piene delle prese in giro e delle "sole" che periodicamente arrivano dal di la' del mare specialmente con l'avvicinarsi di qualche tornata elettorale. Se non andiamo errati in Regione si stanno preparando per la corsa alla carica di Governatore.
Negli anni questo ricordiamo dell'Assessore Regionale:
Apriremo una scuola per Infermieri qui all'Elba che porterà una sanità qualificata e uno sviluppo economico. Ovazioni e petali di rosa da chi non sapeva che per una scuola di Infermieri era necessaria istituire prima una università di scienze infermieristiche che mai vedrà la luce all'Elba.
La chirurgia all'Elba ridotta ai minimi termini (l'ortopedia quasi cancellata) da Unità complessa (con primario come chiedevano i Sindaci Elbani) sarà declassata a Unità semplice, quindi senza primario vero punto di riferimento di un reparto e dipenderà, pare, dal primario di Piombino.
Presto avrete un pronto soccorso efficiente e all'avanguardia e una nuova camera iperbarica con la quale si potranno fare anche terapie. E' 4 anni che ce la canta. Ieri anche il Direttore Generale nel suo saluto da neo pensionata ci ha rifilato la stessa tiritera "Presto inizieranno i lavori del nuovo pronto soccorso e camera iperbarica.
Abbatteremo le liste di attesa con l'Open Access (72 ore urgenti; entro 10 giorni differibile; 30/60 giorni programmate) SOLO CHE ALL'ELBA l'Open Access non è mai stato attivato.
I malati oncologici dell'Elba (e sono tanti) non dispongono di un adeguato percorso CORD con una propria oncologia medica come ha Livorno, Cecina e Piombino.
La casa della salute di Rio Marina inaugurata dalla stessa Assessore Saccardi nell'aprile 2018 non ha ancora una propria operatività con medici e attrezzature per l'autonomia che le compete.
Le case della salute di Campo e Portoferraio la cui apertura era prossima a quella di Rio sono ancora un oggetto misterioso anche se decantate in ogni convegno come mezzo per ridurre gli accessi al pronto soccorso di Portoferraio.
Noi di Elba Salute continueremo con l'informazione e la denuncia rivendicando personale medico e infermieristico per il nostro ospedale, Il potenziamento dell'ortopedia, il turnover, la riabilitazione all'interno dell'ospedale, le liste di attesa in tempi giusti e la difesa della sanità pubblica.


Comitato Elba Salute nel CREST.
(Francesco Semeraro)
Conquistadores Cup 2018
Messaggio 92503 del 11.10.2018, 11:29
Provenienza: Porto Azzurro
CONQUISTADORES CUP 2018


Comincia a salire l’attenzione intorno alla 3.a edizione della Conquistadores Cup, gara FCI di mountain bike in programma domenica 21 ottobre 2018.
Con l’arrivo delle prime adesioni cresce soprattutto l’incertezza sul pronostico, visto che non mancano i pretendenti di grande caratura, sia in campo maschile che in campo femminile, per questa che si annuncia come la classica di fine stagione della mountain bike italiana.
In campo maschile la squadra più agguerrita al via è sicuramente la Scapin Soudal, con corridori del calibro di Daniele Mensi, Cristian Cominelli, Luca Ronchi e Stefano Valdrighi, ma i bikers del team manager Stefano Gonzi dovranno fare i conti con avversari di altissimo livello. Primo fra tutti, il portacolori della Scott Yuri Ragnoli, più volte campione italiano marathon, ma attenzione anche al toscano della Focus Elia Favilli, uno dei corridori più in forma di questo finale di stagione.
Fra le donne Marika Tovo, medaglia di bronzo nel cross country agli ultimi Mondiali in Svizzera, dovrà vedersela con la specialista delle lunghe distanze Maria Cristina Nisi e con la bergamasca Simona Mazzuccotelli, anche lei fra le atlete attualmente più in forma.
In questo contesto di altissimo livello, a Porto Azzurro ci sarà spazio anche per la prima edizione del Campionato Elbano di Mountain Bike: il pronostico, al momento, è tutto per il portacolori della Cicli Taddei Matteo Spinetti, vincitore qualche settimana fa a Camaiore nell’ultima prova del circuito Colline Toscane, con un occhio anche alla classifica assoluta. Fra le donne tutto dipende dalla presenza o meno in gara di Alessia Bulleri, atleta simbolo della mountain bike elbana, attualmente impegnata con la stagione invernale del ciclocross con i colori del Team Merida Italia.
RINGRAZIAMENTI
Messaggio 92502 del 11.10.2018, 11:23



I RINGRAZIAMENTI DELLA FAMIGLIA MAZZOLI




“Grazie a tutti per la vicinanza e l’affetto che avete dimostrato in questo nostro momento di dolore”. Così Carla Giordani moglie di Valerio Mazzoli scomparso improvvisamente nella giornata di venerdì 5 ottobre. Carla, i figli Samuel e Jessica, la nuora Simona e il genero Salvatore, si rivolgono con sincero sentimento a tutti coloro che in questi giorni si sono adoperati per alleviare il loro sconforto. In modo particolare: gli operatori del pronto soccorso dell’ospedale di Portoferraio, il Club Santa Ghiaia, gli Amici del mare, la squadra dei cacciatori l’Unione, tutti gli amici di Portoferraio e l’Elba. “Siete meravigliosi , ancora grazie a tutti voi”.
SOLIDARIETA'
Messaggio 92501 del 11.10.2018, 10:51


GRAZIE A “QUEL MALEDETTO COLPO” RACCOLTI 2.123 EURO PER LA FONDAZIONE BACCIOTTI



E’ stato un successo il film “Quel maledetto colpo” presentato a Cinema Nello Santi. Una sorpresa per i ragazzi elbani che lo hanno realizzato. Pubblico numeroso non sempre corrisponde a tanta generosità ma non è stato cosi in questo caso. La prima del film era anche l’occasione per raccogliere fondi da devolvere alla Fondazione Tommasino Bacciotti. Il ricavato delle offerte ha superato ogni aspettativa: 2.123 euro. “Grazie per questi 2123 euro che tutti insieme avete donato – ha postato su Fecebook uno dei registi del film Michael Monni - penso che quella di lunedì sia stata la serata dei record sotto tutti i punti di vista”- Grande soddisfazione anche per Moira Fusai che insieme a Margherita Lubrano, era presente con uno stand alla presentazione del film. “E’ stato emozionante vedere il successo di questo film - ha commentato Moira- I ragazzi ci hanno contattato perché conoscevano già la Fondazione fin dalla nascita del motto “Daje Tommaso”. E’ bello vedere i giovani che pensano di aiutare altri giovani, volenterosi e sinceri nel fare qualcosa di utile, per aiutare le famiglie dei bambini ricoverati al Meyer di Firenze. Sono stati tutti splendidi”. Il grazie oltre che dalla sezione dell’Isola d’Elba arriva anche da Paolo Bacciotti ideatore e presidente della Fondazione che ringrazia l’Elba con un post sui social. “Il lungometraggio “Quel maledetto colpo” - scrive – un grande successo all’isola d’Elba per Tommasino. Un grazie alle nostre bellissime volontarie e a tutti i partecipanti intervenuti a questa importante serata”.
EURONICS
Messaggio 92500 del 11.10.2018, 10:25
Provenienza: Portoferraio
FINO AL 24 OTTOBRE GLI SCONTISSIMI EURONICS. NEL NUOVO VOLANTINO LE OFFERTE OCCASIONI SU TV GRANDI E PICCOLI ELETTRODOMESTICI, INFORMATICA E TELEFONIA





Euronics, la catena di negozi specializzata nella vendita di articoli di elettronica presente anche a Portoferraio in località Antiche Saline di Portoferraio, presenta il nuovo volantino con imperdibili offerte valide fino al 24 ottobre. La promozione si presenta da sola, si chiama “Scontissimi” e prevede ribassi sul prezzo d’acquisto del 20% su grandi e piccoli elettrodomestici ma anche sulle tv, e sconti fino al 20% su informatica e telefonia. Sedici pagine di interessanti occasioni chiare e ben illustrate. Un modo innovativo ( il volantino è anche on line) per poter approfittare di tutte le promozioni in corso che possono essere scoperte sfogliando il catalogo. Il negozio Euronics di Portoferraio, ha anche ampliato il reparto forniture elettriche ed è punto vendita Tim, Vodafone e offre servizi di ricarica Wind. Come per altre attività che fanno capo al Gruppo Nocentini, anche Euronics, si evolve ad alta velocità affrontando con professionalità e intuizione le sfide che giornalmente il mercato propone.
Chiesti 10 anni di condanna per l'AD di Autostrade (e i giornali muti)
Messaggio 92499 del 11.10.2018, 10:06
Provenienza: RIO
di Luigi Di Maio

Ormai per trovare le notizie vere bisogna andare o sui social o sulle testate locali. Sui giornaloni nazionali come Repubblica e Corriere non c'è traccia di questa notizia enorme! La procura di Avellino ha chiesto 10 anni di carcere per Giovanni Castellucci, amministratore delegato di Autostrade per l’Italia per la strage del Viadotto di Acqualonga. E 10 anni in concorso anche per gli altri vertici della società.

In attesa che si faccia chiarezza sulla tragedia del Ponte di Genova e alla luce della richiesta del procuratore di Avellino, l'Ad Castellucci oggi dovrebbe fare un passo indietro e dimettersi.

È evidente che il sistema delle concessioni così come è ora non funziona più e va cambiato. È necessario puntare i riflettori sulle cose che non vanno. I giornali che nascondono queste notizie fanno un pessimo servizio di informazione al Paese. Se avessero fatto coraggiose inchieste sullo stato delle autostrade italiane anziché limitarsi a prendere i soldi per le pubblicità dai Benetton, oggi forse la situazione sarebbe migliore.
Nipote di zio Mauro
Messaggio 92498 del 11.10.2018, 09:51
Provenienza: la mi casa
Esimio zio, si tratta di capire chi, davanti agli occhi, abbia la pagliuzza e chi la trave. E' una vecchia storia, simile a quella, ben più famosa, dell'uovo e della gallina. L'economia, illustre zio, è un po' come la matematica dove alla fine i conti devono tornare. Difficile da comprendere per grandi numeri come quelli di uno stato, molto più semplice se riportati a numeri più piccoli, tipo quelli di una famiglia o di una piccola azienda. Gran parte delle famiglie italiane ha acceso un mutuo per acquistare casa ed un prestito per l'auto. La somma di tutti i prestiti rappresenta il debito della famiglia (il debito pubblico per uno stato). Il deficit invece è il differenziale tra le entrate e le uscite di uno stato così come della nostra famiglia. Fin quando la famiglia Rossi, pur avendo un elevato debito, riesce a coprire tutte le spese con le proprie entrate non ha problemi. Se la famiglia Gialli ha uscite superiori alle entrate il default è molto probabile. Quindi se paga 700 euto la rata del mutuo, 300 euro di rata per l'auto, 300 per i figli, 300 di utenze e altri 500 per vivere, tutto va bene se ha entrate (stipendi o rendite) superiori ai 2.100 euro. Se (questo è il caso italiano), invece, ha entrate inferiori ai 2.000 euro la famiglia va verso il default. Quindi, pregevole Zio, fare altro debito non è il male assoluto se le nostre entrate consentono di pagarlo. Diventa infernale quando si pensa di pagare nuovo debito ricorrendo ad altri finanziamenti. Concludo, visto che adori le citazioni, riportando anch'io una frase:
"Istruitevi perchè avremo bisogno di tutta la nostra intelligenza".
Stefano Rosellini Scrivi a Stefano Rosellini
Messaggio 92497 del 11.10.2018, 08:36
Provenienza: Portoferraio
Alla c.a. del Sig Sindaco di Portoferraio

Buongiorno,
volevo far presente e chiedere al Sig. Mario Ferrari a che punto sono i lavori di asfaltatura su Portoferraio, ricordo ad inizio stagione che dopo aver bloccato una giornata il traffico, aveva deciso di far asfaltare la notte. Dopo tutti questi mesi, la stagione è finita e vedo che oltre non aver asfaltato la notte, ora che si potrebbe tranquillamente interrompere il traffico i lavori non sono incominciati, non vorrei che poi arriva il freddo e non si può piu procedere con i lavori.......
Grazie

Stefano Rosellini
"Zio Mauro"
Messaggio 92496 del 10.10.2018, 22:02
Provenienza: Portoferraio
Per il Nipote di Zio Mauro,

"Perché guardi la pagliuzza nell'occhio del tuo fratello e non guardi la trave che è nel tuo occhio".

Questa frase riporta bene quanta importanza viene data ad un parametro fissato (non mi esprimo come ritengo sia stato fissato), e che è stato e viene bellamente superato da tante Nazioni, e senza problemi di default, ma evidenzio che l'incremento così elevato del debito pubblico e del rapporto del Deficit/Pil (dopo le cure dei governi seri), i cui risultati li vediamo non solo in casa nostra ma in tutta Europa, è molto, Molto, MOLTO, MOLTISSIMO, più importante e sostanziale.
Purtroppo questo dato si vuole dovutamente, sottacere sia da politici, sia da tanti mass media, perché fa risaltare le asserite grandi capacità di governo dei "governi seri".

Ma d'altronde si può usare anche un'altra frase con la quale concludo:
" non c'è più cieco che chi non vuol vedere, e non c'è più sordo di non vuol sentire".

Se le cose le vuoi vedere, vedile.
piazzale Arcipelago Toscano
Messaggio 92495 del 10.10.2018, 21:13
Provenienza: Portoferajo
Credo non ci sia vergogna più grande , dopo il Coppedè, del piazzale dell'Arcipelago Toscano..... Che non sia una grande bellezza è risaputo , ma ciò che mi sgomenta è il trasudare sporcizia e abbandono totale.... la pavimentazione è rotta , sconnessa , e anche laddove è stabile lo sporco incombe sovrano... Ho grande stima della famiglia proprietaria di alcune attività commerciali che vi si affacciano e spero che sia nel loro animo di promuovere tra tutti i proprietari di attività nel dare una ripulita dalle erbacce e una bella lavata a quel pavimento dove il bianco delle mattonelle è solo un lontano ricordo... scusate ma fa davvero schifo......
uno qualunque
Messaggio 92494 del 10.10.2018, 19:41
Provenienza: Rio
Per altro di Rio
Finché la pazienza mi sostiene, voglio interagire con Lei in modo civile anche perché di quello che ha scritto, qualcosa lo condivido. Il cercare di mantenere parte del nostro debito pubblico entro le nostre mura per esempio, sarebbe una gran bella cosa, investire sui BTP avendo i soldi per poterlo fare, non sarebbe sbagliato ma non sono certo io la persona che possa suggerire agli altri quali tipi di investimento fare; resta poi il fatto, che non tutti hanno i soldi da investire. Quei brutti e cattivi di cui Lei parla, non acquistano il nostro debito per pagare le pensioni, lo fanno perché gli conviene farlo, perché l'Italia è diventata in questi ultimi anni, una mucca da mungere. Ora, visto che siamo in confidenza, mi dica se nei rapporti con gli altri, Lei entra sempre a gamba tesa come ha fatto con me e come se tutto gli fosse dovuto.? La presunzione è la malattia del secolo, Lei probabilmente ne è contagiato. In quanto a me, ho solo il piacere di esprimere le mie piccole idee e se qualcuno le condivide mi fa piacere ma se ci sono persone come Lei che si ergono a giudice per denigrarle, sono dispiaciuto per loro perché li reputo più piccoli delle mie stesse idee. A non risentirci.
ALLERTA METEO
Messaggio 92493 del 10.10.2018, 18:57
ALLERTA METEO TOSCANA CODICE GIALLO




Il codice giallo per temporali su costa e Arcipelago è stato emesso per domani, giovedì 11 ottobre, dalla Sala operativa unica della protezione civile regionale. Previsti possibili temporali forti, associati a colpi di vento e grandinate a partire dalle prime ore e per l'intera giornata, su Arcipelago, fascia costiera e zone adiacenti. A causa dell'avvicinamento della zona di bassa pressione tra Corsica e Sardegna che interessa le zone costiere e l'Arcipelago, la protezione civile ha emesso lo stato di vigilanza su queste zone.
Che Muso, Vergogna!
Messaggio 92492 del 10.10.2018, 18:54
Provenienza: Si parla dell'Inps e dell'Unicef
Accidenti Sig. Prianti è tornata la pubblicità in tv dell'Unicef che cerca soldi per i bimbi poveri africani e del mondo, ma grazie ai governi "seri", senza la querela i giudici non possono procedere su quella faccenda dei soldi scomparsi per i bimbi poveri tramite i cognati di Renzi, grazie al Ministro Orlando del Governo Gentiloni, e che dire dell'Inps che vuole pagare di più i medici che revocano l'invalidità negando malattie per risparmiare dieci milioni l'anno, un invalido civile al 100% ha una pensione di euro 282,55 il mese e magari una pensione di accompagnamento di euro 516,35 mensili, accidenti il presidente dell'Inps Tito Boeri è contario all'abolizione delle pensioni d'oro, ma essendo in aspettativa alla Bocconi c'e' un'interrogazione parlamentare per sapere se i contributi vengano ancora pagati e avrà così forse una doppia pensione?
DIVERSAMENTE SANI
Messaggio 92491 del 10.10.2018, 18:33


Venerdì 19 ottobre alle 17:30 presso la sala congressi della Caserma De Laugier ci sarà l'appuntamento annuale dell'Associazione Diversamente Sani ONLUS per fare il punto sul lavoro fatto e quello ancora da fare.

L'associazione, che si occupa di malati oncologici sul territorio elbano, presenterà nell'occasione il nuovo calendario, ad opera di Paolo Calcara, ed illustrerà i progetti in corso, quelli realizzati ma anche quelli che sono nel cassetto, pronti per la loro realizzazione.
In questo anno sono stati messi in campo numerosi strumenti per restituire al malato oncologico dignità, in una condizione di indigenza temporanea dovuta alla malattia, oltre alla serenità di curarsi secondo le sue necessità anziché secondo le proprie possibilità economiche.
Al fianco dell'aspetto puramente medico, esistono molteplici contesti che vengono stravolti da una diagnosi di cancro e la grande sensibilità dimostrata dalla nostra isola, ci ha permesso di avere le risorse per intervenire proprio su questi aspetti.


"Insieme si vince", questo il titolo scelto per questa edizione dell'event annuale al quale vi aspettiamo numerosi.
LETTERA DI RINGRAZIAMENTO
Messaggio 92490 del 10.10.2018, 18:27
Provenienza: Famiglia La Rosa
LETTERA DI RINGRAZIAMENTO FAMIGLIA LA ROSA



Con questa lettera intendiamo condividere la profonda emozione ed il sollievo per il buon esito dell'intervento che ha visto protagonista la piccola H.B., operata prontamente all'ospedale Meyer di Firenze, grazie all'impegno ed alla sensibilità di tutti coloro che sono intervenuti nella vicenda.
Abbiamo conosciuto in questa occasione la professionalità e la dedizione di tutto il personale medico ed infermieristico che non solo ha consentito la buona riuscita dell'intervento ma ha fatto sì che tutto fosse vissuto in un clima di solidarietà ed umanità essenziale in questa difficile situazione.
Tutto questo si è realizzato anche grazie alla efficace e significativa operazione delle forze dell'ordine italiane e francesi ed in particolare dei ROS di Portoferraio, risolutivi in una fase particolarmente delicata e complicata. Questo esempio di coordinamento ha garantito un valore per noi importante come la salute della piccola ma anche il rispetto di un principio di collaborazione essenziale che da cittadini ci consola e rassicura.
Un pensiero anche all'opera fondamentale del personale degli uffici giudiziari ed in particolare alle assistenti sociali, ancora tutti impegnati nell'applicare la legge senza dimenticare l'umanità in situazioni in cui occorre saper comprendere ed attuare le soluzioni migliori nell'interesse della bambina.
A tutti va il nostro sentito ringraziamento nella certezza che senza tutto questo oggi il nostro sollievo non sarebbe stato possibile.

Letizia La Rosa e famiglia
Nipote di zio Mauro
Messaggio 92489 del 10.10.2018, 17:15
Provenienza: la mi casa
Hai dimenticato di riportare il rapporto deficit/PIL. Questo è il rapporto, che secondo i parametri europei non dovrebbe mai superare il 3% per evitare il rischio default, da tenere sotto controllo. Nel 2011 il rapporto deficit/PIL italiano era pari al 3,50% mentre nel 2017 (dopo le cure dei governi seri) era sceso al 2,3%. Vedremo a fine 2018. Se le cose non le sai, salle.
fulmine
Messaggio 92488 del 10.10.2018, 17:03
Provenienza: marina di ......ampo
programmi tv nazionali :
ore 8,00 si parla di spread , ore 10,00 spread al mattino,,,, a mezzogiorno buon pranzo con lo spread , ore 14,00 buon pomeriggio con lo spread , ore 17,00 bevi il the con lo spread , ore 20,00 il tg parla dello spread , ore 22,00 buona serata con lo spread , ore 24,00 buona notte con lo spread .
mi sa che il governo giallo-verde sta dando fastidio a tanti......
Rotonde, girotondi e problemi di traffico
Messaggio 92487 del 10.10.2018, 16:49
Provenienza: Una corsia x campo, una x marciana alta e marina, una x capoliveri, una x portoazzurro e rio = totale otto corsie e non dimenticatevi i parcheggi ...
Correva l'anno 1975 quando a Portoferajo si fece la tangenziale di Carpani, dal bivio Boni verso il porto una strada a quattro corsie, ma il traffico è un pochino aumentato negli ultimi 43 anni, e le costruzioni pure, dal porto al bivio Boni sono due km e quando arriva una nave che sbarca 400 auto in fila indiana per 5 metri cadauna sono due kilometri in coda.
Rotonde, girotondi e problemi di traffico.
SPI CGIL
Messaggio 92486 del 10.10.2018, 16:20
Provenienza: Stefano Bramanti
FRANCO DARI INVITA ALLA RIUNIONE DEL NUOVO DIRETTIVO DELLO SPI CGIL ELBANO




L’Assemblea generale elbana dello SPI CGIL, il Sindacato Pensionati Italiani, svoltasi il 28 settembre scorso, aveva definito l'elezione, all'unanimità, del nuovo segretario della zona elbana, vale a dire Franco Dari. L'ex bancario aveva annunciato il primo adempimento: la nomina del nuovo direttivo elbano dello Spi. Per adempiere a tale compito Dari ha indetto quindi la riunione che si terrà il giorno 12 ottobre (venerdì) alle ore 10, presso la Sala della Gran Guardia di piazza Cavour a Portoferraio. “Faccio un appello alla massima partecipazione - dice Dari- e l'ordine del giorno sarà il seguente: al primo punto la proposta per la creazione della segreteria rinnovata, dopo il valido lavoro portato avanti da Luciano Lunghi, quindi la creazione di un programma di impegni sindacali da realizzare e infine tratteremo le varie ed eventuali. E' importante dare risposte adeguate alla situazione isolana, sempre più complessa con vari settori della vita, come quello della sanità, che vanno ridefiniti al fine di garantire i massimi servizi a noi isolani e agli ospiti”. E all'esame dello Spi Cgil isolano pure i trasporti, le assistenze ai pensionati, in particolare ai non autosufficienti. Quindi impegni importanti per il nuovo direttivo e la nuova segreteria: senza dubbio non mancheranno iniziative di spessore da intraprendere.


Spi Cgil Elba
Una rotonda sul mare
Messaggio 92485 del 10.10.2018, 16:03

Personalmente penso che la rotonda sia un passo avanti per la risoluzione del problema del traffico da sbarco/imbarco, ma non la soluzione definitiva.
I grandi problemi non hanno mai soluzioni semplici e non mi sorprenderei se fossero necessari più tentativi per risolvere la questione.
Vorrei dare solo alcuni suggerimenti al comune di Portoferraio e agli altri comuni dello scoglio, perchè il traffico è un problema dell'isola e non solo di noi Ferajesi:
1) Sarebbe necessaria una più completa segnaletica orizzontale e verticale nelle "strade nuove". Gran parte del traffico deriva dal fatto che gli automobilisti (che non sanno guidare) cambiano continuamente corsia creando rallentamenti clamorosi (basta essersi trovati nel traffico almeno una volta per capirlo)
2) Alberghi e privati, a seconda della loro posizione, dovrebbero consigliare il miglior porto per raggiungere l'isola, in modo da delocalizzare (come altri hanno saggiamente consigliato su questo blog) il traffico verso Cavo/Rio
3) Rafforzare il servizio pubblico di trasporto estivo, magari partendo solo da agosto: senza macchina, l'isola (soprattutto la sera) è impossibile da vivere.
4) tasto dolente, il portale turistico dell'Elba, nonostante le migliaia di euro, è praticamente inesistente, ma qui si va oltre.
5) Sarebbe bene iniziare ad attrezzarsi con le colonnine elettriche, magari iniziando dai grandi parcheggi dei vari paesi. Molto del nostro turismo viene dal Nord Europa e sarebbe bene adeguarci agli standard continentali che voglio una non più lenta morte del Diesel (e anche della benzina) a favore dell'elettrico.
5 bis) Piccolo sogno di un tonto: avere delle passerelle tipo quelle sul Lago Maggiore installate dall'artista Christo, anche solo per il periodo estivo, creerebbe un'attrazione enorme per l'isola e sarebbe la pista ciclabile galleggiante più figa del mondo. Immaginate la risonanza che avrebbe?
[Pagina precedente] [ Pagina successiva]

visita
MUCCHIO-SELVAGGIO.....
ISOLA D'ELBA