Pagina 1234/1245: [«] [] [1229] [1230] [1231] [1232] [1233] (1234) [1235] [1236] [1237] [1238] [1239] [] [»] LASCIA UN MESSAGGIO
Autore Messaggio
x striscie pedonali
Messaggio 854 del 17.10.2008, 19:16
non sono stato agitato nel rispondere alla sua domanda,ma la sua disinformazione e allusione(siamo sicuri dell·attualita di una manifestazione del genere?)portano lei su un piano di provocazione.
Allora è di attualità avere 18 squadre di calcio all·elba?
il problema è che tutto quello che viene fatto di nuovo sull·isola che sia ronde,giro podistico,giro ciclistici provoca insofferenza perchè naturalmente si va a scontentare qualcuno che per 1 ora o 10 minuti deve stare fuori di casa..
se ci fosse piu tolleranza verso queste manifestazioni che portano soldi e tanti,magari si poterbbe anche allungare la stagione turistica.
a Porto Azzurro ci stiamo provando,la gente è con noi e questo entusiamo ci permette di lavorare per fare sempre meglio.
BRAVA COSETTA
Messaggio 853 del 17.10.2008, 18:48
VORREI RINGRAZIARE L·ASSESSORE COSETTA PELLEGRINI.
E· L·ORA CHE CERTA GENTE CAPISCA CHE ABITA A PORTOFERRAIO E NO A NAPOLI, NON SI METTONO AL MONDO FIGLI SENZA CASA, PERCHE· NON VANNO AD ABITARE CON I GENITORI FORTUNATI LORO ABITANTI IN CASA COMUNALE?
DAL TENORE DI VITA E DI MACCHINE, SI EVINCE CHE POTREBBERO PAGARE ANCHE UN·AFFITTO, E· UNA VERGOGNA RAGIONARE COME RAGIONANO LORO, IL MONDO NON E· SOLO DEI FURBI, IL MONDO E· SOPRATUTTO, SPERO ANCORA FATTO DI PERSONE ONESTE
ANCORA BRAVA COSETTA!........................
Per Market e amianto
Messaggio 852 del 17.10.2008, 18:44
in comune già lo sanno.....non si spiega il perchè non intervenga qualcuno, visto che ci sono delle leggi precise in materia.
Studente Universitario
Messaggio 851 del 17.10.2008, 18:26
Caro Palombi, solo due parole:

La tua risposta è ancorata ad un passato che non c·è più. Gli studenti che sono scesi in piazza sono troppo coinvolti per pensare alle sciocchezze dei partiti. In Italia, anche se forse non te ne sei accorto, i partiti stanno facendo pena da tutte le parti ed anche il tuo attacco alla sinistra del passato mi sembra dello stesso tenore.
Mi spiace che tanti anni di università producano certi atteggiamenti, volti solamente ad elogiare un sistema fatto di Denaro, Profitto e PRIVATIZZAZIONE.
Detto questo credo che posso dirti addio
CAMPERINIK
Messaggio 850 del 17.10.2008, 17:38
BUONASERA SIG.POLI,
il blog è spesso catalizzato da feroci dispute tra elbani, però è una fonte di informazione e scambio di opinioni.
Talvolta si apprende anche qualche notizia utile (vedi Rally, Nisportino, bilanci comunali ecc) che sulla stampa locale non trova spazio.
Purtroppo la manifestazione con firma e luogo di residenza comporta qualche incomprensione tra "foresti" e "nativi".
Qualche post firmato lo trova ugualmente, provi a rispondere a qualche post.
Sappia che un problema o una notizia viene commentata al più per 3 giorni.
Faccia così... si scelga un "nickname" e finga di essere anche lei elbano dal tempo degli etruschi... è divertente.
Non scriva più di dieci o quindici righe.
Saluti
Paolo
x G. Palombi
Messaggio 849 del 17.10.2008, 17:11
Caro signor G. Palombi,
le proteste non derivano da un partito perchè io sono una studessa dell·università di Pisa, la quale se questa legge 133 verrà approvata si ritroverà con il diploma del liceo in tasca perchè il mio corso di studi sarà uno di quelli che verrà soppresso.
Forse è bene che si informi, come suggerisce la mia collega, andando nelle città universitarie... Non penso che chi sia all·università studi per sport!! anzi è un enorme sacrificio di tempo e denaro... Quindi le proteste che ci sono non penso siano fatte per saltare lezioni..
Io ho da una settimana il blocco della didattica e va tutto a discapito mio...ma sa cosa le dico: preferisco perdere tempo ora e riuscire a laurearmi con un po· di ritardo che ritrovarmi in mezzo a una strada!!
E· una cosa grave quella che sta succedendo e il colore politico di una persona non c·entra niente, non penso che tutti quelli che protestano siano di sinistra, -io non lo sono - eppure non sono d·accordo...!!!
Quindi prima di parlare dall·alto del pulpito dove è salito da solo SI INFORMI!!!!


**vorrei aggiungere che la legge 133 prevede anche la cancellazione del concorso SSIS, ovvero l·abilitazione all·insegnamento****


Studessa universitaria a Pisa
x rally
Messaggio 848 del 17.10.2008, 16:19
Concordo con ciò che scrive, tranne che su una cosa...
come non viene organizzato??
e allora il Rally Ronde, che conta già due edizioni, e che a marzo vedrà la edizione numero 3??
Si, mi direte, e che è, un rally, una gara fatta da una sola prova speciale?? giusto, ma i tempi d·oro del rally sono finiti, quando era già una vera impresa portare la macchina in fondo, adesso la specialità si è evoluta, e per contenere i famosi costi sono nati i Rally Ronde, che con una spesa molto inferiore ad una gara a più prove speciali permette ai giovani e meno giovani di prendere contatto con questo sport per me meraviglioso e che ho praticato in passato (tra l·altro il mio debutto segnò la fine del Rally dell·Elba, nel 2001).
Colgo quindi l·occasione per ringraziare il comitato organizzatore e tutti i volontari che si fanno in quattro perchè la gara riesca nel migliore dei modi...
Mattia de· Michieli Vitturi
Messaggio 847 del 17.10.2008, 16:05
Informazione e disinformazione ....

In questi giorni nelle università e negli enti di ricerca c·è un gran fermento che ha raggiunti in fretta anche i giornali ed i blog elbani. Purtroppo tutta questa agitazione crea spesso anche molta disinformazione. Per esempio, da alcuni messaggi che circolano in rete, sembra trasparire che il decreto salva-banche sarà finanziato con tagli all·università e alla ricerca.
Questo è il contenuto di un email che ho ricevuto martedì:
"Il decreto n.155 del 9 ottobre 2008 prevede riduzioni dei trasferimenti al fondo ordinario delle università e delle risorse destinate alla ricerca
(art. 1 comma 7 del D.L.)."
Nella stessa email vengono anche riportati i brani incriminati del decreto:
"riduzione lineare delle dotazioni finanziarie, a legislazione
vigente....del fondo ordinario delle universita·; delle risorse destinate alla ricerca;"
Il giorno successivo ricevo altre mail con lo stesso contenuto e la notizia fa subito il giro dei blog. Dopo un giorno è su Nature, forse la più prestigiosa rivista scientifica al mondo:
"Even as the scientists were marching, Silvio Berlusconi·s centre-right government, which took office in May, decreed that the budgets of both universities and research could be used as funds to shore up Italy·s banks and credit institutes."
Oggi addirittuta rilancia la Reuters: "l governo guidato da Silvio Berlusconi è intenzionato ad usare i fondi di università e ricerca "come fondi per dare sollievo a banche e istituti di credito."
Provo a leggere il famoso decreto legge e mi accorgo che tra "riduzione lineare delle dotazioni finanziarie" e "del fondo universitario" c·è scritto "con esclusione"!!
Insomma, i tagli sono alle missioni di spesa dei Ministeri, con l·esclusione di alcune voci tra le quali università e ricerca (ma non vi fidate di me, cercatelo e leggetelo anche voi!).
Poi leggo del rischio di accorpamenti delle scuole all·Elba, e anche qui c·è chi cita articoli di legge, decreti e regolamenti. Saranno ben informati, penso io... Vado a cercare qualche informazione e trovo, dopo il comma 4 che parla di riorganizzazione delle scuole, questo altro (4bis):
"I regolamenti di cui al comma 4 dell’articolo 64 del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito in legge 6 agosto 2008, n. 133, e le ulteriori previsioni di cui al comma 1 del presente articolo salvaguardano comunque la specificità organizzativa vigente per la scuola dell’obbligo nei territori montani e nelle isole minori."
Io non capisco niente di leggi, articoli e commi, e quindi lascio a voi l·interpretazione, consigliandovi magari di cercare su internet direttamente i decreti legge e gli emendamenti.
Per continuare con altri esempi di disinformazione, e per non sembrare di essere troppo di parte, vorrei citare anche le statistiche sulla diminuzione delle assenze per malattie in seguito al decreto Brunetta. E· vero che i giorni di malattia sembrano essere calati in modo drastico, ma quello che non tutti sanno è che il risultato si è ottenuto decurtando parte dello stipendio per ogni giorno di malattia. Cosa succede quindi ora quando qualcuno è malato e rimane a casa? Che si "brucia" tutti i giorni di ferie arretrati. Questo almeno è quello che succede nell·Istituto dove lavoro, e dove ogni dipendente ha decine di giorni di ferie che non aveva mai preso. Nel mese di settembre da noi i giorni di malattia sono spariti, i giorni di ferie sono invece aumentati.....accidenti quanta produttività in più!!!!
Probabilmente, come sono reperibili on-line le statistiche sui giorni di malattia dei mesi scorsi, sarà possibile trovare anche le statistiche sui giorni di ferie, per farsi un quandro più chiaro di come stanno realmente le cose.

Dove stanno quindi l·informazione e la disinformazione? Solo nella nostra voglia di informarci e di approfondire, senza mai prendere per buono tutto quello che passa per la rete!
Andrea sul Rally
Messaggio 846 del 17.10.2008, 15:54
In effetti non credo che sia fondamentalmente un problema economico se il rally europeo non viene più corso.
I problemi sono da ricercare innazitutto nelle scelte politiche della CSAI che nel ·93 decretarono la fine della gara.
Inoltre bisogna considerare che gli allora organizzatori decisero in conseguenza di quel fatto di dirottarsi pienamente sul Rally Storico che effettivamente negli anni successivi è cresciuto molto fino ad arrivare ad essere l·importante gara che è oggi giorno.
Il problema di oggi sarebbe innanzitutto che non si potrebbe partire di colpo con una prima edizione subito valida per il Campionato Europeo poichè esiste tutto un iter nazionale ed internazionale cui la gara dovrebbe sottostare per fare la "gavetta".
Inoltre una gara del genere andrebbe in contro a grosse penali economiche se all·ultimo momento qualcuno (Parco o associazioni ambientaliste varie) costringesse a cambi di percorso o annullamenti. In questo senso una gara europea richiede una certezza e stabilità di effettuazione sul territorio che forse al momento sull·isola non c·è.

Secondo me, quello che potrebbe essere fatto quasi da subito se gli organizzatori della Ronde lo volessero, sarebbe di trasformare la Ronde in "rally internazionale non titolato" e proporre l·iserimento della gara nell·International Rally CUp (IRC), una sorta di Campionato Italiano dei privati.
Ciò permetterebbe di mettere in cantiere una gara di un giorno e mezzo di durata, circa 450-500 km di percorso, con belle macchine, validi piloti e un serbatoio potenziale di iscritti di almeno 100 macchine.
Da lì il passo per ritornare nel giro giusto potrebbe essere più breve.
Una gara che può essere presa come esempio per capire quanto interessanti siano le gare dell·IRC può essere il Trofeo Maremma che si correrà fra una settimana a Follonica: gara di due giorni, con tanti piloti e macchine, diretta televisiva delle p.s. e quest·anno anche una prova speciale di 32 km (che sono veramente tanti da fare tutti d·un fiato).

Detto questo, anch·io ritengo che l·educazione nell·esposizione scritta o orale sia sempre alla base di qualsiasi scambio di idee, per cui alla persona che effettivamente aveva solo posto delle domande rispondo che è bene che si pongano domande sull·argomento rally, perchè parlarne può essere il modo per cominciare a riallacciare dei rapporti sul tema e stimolare magari la rinascita della gara.
fabio poli Scrivi a fabio poli
Messaggio 845 del 17.10.2008, 15:38
capisco che si stanno avvicinando le elezioni ma questo blog mi sembra diventato, negli ultimi tempi, uno scambio di commenti tra "addetti ai lavori" che in quanto tali perdono di vista le cose concrete. Mi piacerebbe di più leggere del pensiero di un possibile ritorno del rally, della realizzazione concreta del museo del granito, etc etc. In generale non riesco a trovare alcun punto o persona che possano aggregare intenti e/o proposte che molti possono avere, anche se non elbani da nessuna generazione
Cordiali saluti a tutti
G. Palombi
Messaggio 844 del 17.10.2008, 15:27
Caro Studente universitario,
l·Università la conosco molto bene visto che ho fatto 6 anni di corso di Laurea, 4 di specializzazione ed uno di borsa di studio (undici-dodici in tutto...). L·Università in questione è "La Sapienza" di Roma, non quella di Canicattì
Detto questo non ho mai detto che l·Università non sia Istituzione da rivedere se non addirittura da rifondare.
Il fatto è che, rispetto a te (scusa il tu ma presumo sia abbastanza giovane) sono abbastanza adulto per aver vissuto in questi ultimi venti anni anni situazioni simili a queste (dalle contestazioni al Liceo degli anni 80, alla "pantera" degli anni ·90, fino ai fermenti dei primi anni 2000), dove una certa sinistra (a volte molto chic e modaiola) ha sempre contestato tutto e tutti (con i soliti slogan, con le solite marce, con le solite manifestazioni e tutto il restante noioso corredo post-sessantottino) per poi finire per occupare i migliori posti.
Quando si è giovani è molto trendy riempire piazze, urlare slogan anti-sistema, occupare aule, bevendo vino e fumando spinelli.
Tutto questo è molto interessante e sicuramente più divertente che studiare.
Ma al momento opportuno quella sinistra anti-sistema è quella che poi si trasforma in borghesia (radical-chic qualcuno direbbe) ed occupa i posti migliori.
Ti faccio un esempio. Molta di quella intellighenzia di sinistra che professava la rivoluzione nel 1968, attualmente ha incarichi e posti di rilievo. L·esempio lampante è quella generazione di ragazzi di Lotta Continua che hanno fatto quasi tutti una gran bella carriera.
La demagogia ed i luoghi comuni sono lì, tra gli slogan antisistema e la voglia di rivoluzione, tra una immagine del Che ed un insulto a Berlusconi. Niente di più di questo è davvero conformista e borghese.

E· cosi che la sinistra ha fregato una marea di generazioni.


"Compagno di scuola, compagno di niente
ti sei salvato dal fumo delle barricate?
Compagno di scuola, compagno per niente
ti sei salvato o sei entrato in banca pure tu?


A. Venditti, 1975
Gianni
Messaggio 843 del 17.10.2008, 14:49
Per sfinito e per tutti:
Io sono con Campo e con i Campesi.
Marco ha avuto la sua possibilità, ha giocato la sua partita, ha perso.
ora avanti un altro, scelto da tutti. che va bene a tutti, a chi più a chi meno.
La posta in gioco è troppo alta e qualcuno un po di cacca dovrà ingoiarla....visto che sono 5 anni che ne ingurgitiamo in gran quantità.
Ma veniamo al sodo ....LE ADESIONI......
Difficile confrontarsi, vero???; Paura???verrebbero fuori tutte le amenità di questo paese.


Faccio un NOME....Segnini Giovanni
da Marciana Alta
Messaggio 842 del 17.10.2008, 14:49
big grin
A.A.A. cercasi sindaco per quel di Marciana!!!!!!
ma fra tutti i lettori e gli scrittori di questo Blog non c·è mica qualc·uno che si vuole candidà come sindaco per il Comune di Marciana ... sembrano previste più di tre liste... una in più non fa mica male!!!!!
COPILOTA
Messaggio 841 del 17.10.2008, 14:45
Grazie Sig.Andrea per le precise informazioni... mi ero dimenticato di ringraziarla perchè colto dallo stupore di leggere il Post dell·altro appassionato (un po· troppo agitato) di Rally.
grazie
FACCIAMO CHIAREZZA
Messaggio 840 del 17.10.2008, 14:43
1) IL COMUNE CONTRO UN BLOG:
HA DIVULGATO NOTIZIE FALSE E DIFFAMATORIE


2) CAPOLIVERI: L·UFFICIO TECNICO DI CAPOLIVERI E· EFFICIENTE


Questi, i titoli tratti da due giornali online che nella cronaca di oggi riportavano un comunicato inviato dall’amministrazione comunale di Capoliveri contro un cittadino con tanto di nome e cognome che da tempo ne contesta l’operato.
L’amministrazione di Capoliveri precisa che non è assolutamente "contro" il blog dove è apparso lo scontro epistolare, ma riguarda, come riportato correttamente dal secondo media , esclusivamente l·autore degli interventi (firmati) che potrebbe correre il rischio di essere querelato..

PS
E· difficile pubblicare i comunicati stampa senza cercarne interpretazioni ?
BIKER
Messaggio 839 del 17.10.2008, 14:39
PROVINCIA LIVORNO E CICLOTURISMO
la notizia apparsa sui giornali locali trova oggi conferma sulla Gazzetta dello Sport a pagina 30.
Riguarda solo la Costa degli Etruschi e Paolo Bettini.
Diamoci una svegliata e presentiamo un progetto per l·Elba da affiancare a quello della Costa!!!
Sollecitiamo provincia e APT a dare una mano alla Gran Fondo di S.Piero a rinascere.
Con 1 Gran Fondo strada e 1 marathon mountain bike e 1 Triathlon Elbaman e 1 Iron tour abbiamo un bel pacchetto di gare da promuovere!
RALLY
Messaggio 838 del 17.10.2008, 14:32
Ringrazio per le informazioni ricevute. Qualcuno più educatamente mi aveva già dato spiegazioni a riguardo.
Se costa così poco perchè non viene più organizzato?
Credevo semplicemente che ci fosse una ragione finanziaria per gli alti costi di iscrizione a un calendario internazionale.
Scusate se mi sono permesso di chiedere qualcosa.
Un po· di educazione e pazienza non guasterebbe...
Capoliverese DOP
Messaggio 837 del 17.10.2008, 14:32
Speriamo davvero che siano finiti i tempi delle VACCHE grasse e, che ora ci sia poco da mungere.Sarà finito il tempo dei pollai che diventavano villette???
Chi ha avuto ha avuto, e se piove di quel che tona, so BAVETTE di TONNARA !!!
Onestà trasparenza non optional
Messaggio 836 del 17.10.2008, 14:14
Capisco l·indignazione e la rabbia del signor Sergio.
Mi hanno riferito i motivi della sua collera, del suo "insistere", della sua protervia nei confronti dell·attuale amministrazione con a capo il sindaco Ballerini.
Due piccoli ruderi di 9 mt normalmente a Capoliveri diventavano ville di 150 mtq.
Molti esempi sono visibili e facilmente individuabili. Ovviamente, quando tutto questo viene negato, la rabbia è tanta.
Cose queste che potevano succedere nel periodo "fosco e nero" dell·era pre Ballerini.
Attualmente, una cosa simile, sarebbe talmente improponibile che fosse altrimenti, con i tempi che corrono, la magistratura troverebbe sicuramente qualcosa da ridire.
Sono finiti i tempi degli intrallazzi, dei favori personali, della ricerca continua del "saltar il fosso" o "la ricerca dell·interpretazione ad personam dei regolamenti".
Si comprende la rabbia per il trattamente differente, non si comprende la rabbia per volere qualcosa che legittimo non è.
Non capisco, d·altra parte, come illustri personaggi, per mente ed onestà, che senza conoscere i problemi, intervengono facendo osservazioni partigiane, ascoltando esclusivamente una "campana" .
Ascoltare la musica in stereofonia, da qualità, ma soprattutto da certezza di sentire tutti gli strumenti che suonano nello stesso momento e nello stesso spazio.
Questa è vera musica.
Andromeda
Messaggio 835 del 17.10.2008, 13:44
Lamp
forse non considerate il fatto che per fare il professore universitario bisogna anche saper far funzionare il cervello, avere un intelligenza superiore alla media, riconoscere al volo chi racconta balle, conoscere la storia.....
Studente Universitario
Messaggio 834 del 17.10.2008, 13:19
Il sig. Gianluigi Palombi DOVREBBE leggere qualche giornale in più (e non quelli di Berlusconi) e uscire un pò di più verso le città universitarie...
dico questo perchè non ha capito nulla di quello che accadrà all·UNIVERSITA· PUBBLICA e alla SCUOLA PUBBLICA se questa legge 133 dovesse passare e attuarsi in tutte le sue forme:

1) Classi divise fra italiani e non
2) Camerate da 35 e più studenti
3) Tagli alle risorse (più soldi da pagare a chi va a scuola per intendersi)
4) Blocco reale della ricerca, se non per quei pochi privati pseudo capitalisti che avranno due lire da investire
5) CHiusura di facoltà, dispersione dei giovani studenti e quindi abbandono di una possibile carriera.
etc.etc.etc.
Ancora una volta con il Sig. Palombi abbiamo assistito ad una retorica inutile, priva di conoscenza dei fatti e veramente al di fuori della normalità.

p.s. a proposito di Normale, se legge i giornali scoprirà che anche la super baronale SCUOLA NORMALE ha dischiarato lo stato di agitazione e di SOSPENSIONE DELLA DIDATTICA (insomma, più di così!)
rally
Messaggio 833 del 17.10.2008, 13:13
al signore che dice senso della realtà per i rally:

- iscrivere una gara a calendario internazionale varia dai 10 ai 15.000 euro
-cosa c·entrano i costi della formula uno? sono 2 cose completamente diverse!
-la Fiat corre ancora a livello ufficiale e vince (Italiano-Europeo 2007)
Se non sa le cose e parla tanto per sparlare sulla specialità è meglio che stia zitto o almeno prima si documenti!
W i rally ,sempre
Zucc e Ale
Messaggio 832 del 17.10.2008, 12:35
Forse la attaccano perchè "deve" o "dovrà" firmare qualche abuso edilizio eccellente????
Chissà.
LE SPARTIZIONI SECONDO PALOMBI
Messaggio 831 del 17.10.2008, 12:33
Carissimo dottore, dirà che ce l·ho con lei, ma mi creda, le garantisco che non è così. Anzi la interpello spesso perché la stimo. Fatta questa premessa, vorrei dirle che forse ha ragione lei, forse c·è stata una spartizione di cattedre universitarie tra DC, PCI e PSI. Ma come spiega i professori universitari sono in gran maggioranza post, ex o neo comunisti? Forse i DC e i PSI non sapevano fare le divisioni? O forse loro facevano i discorsi e gli altri facevano i fatti?!
x Assessore Pellegrini
Messaggio 830 del 17.10.2008, 12:28
La mia stima. Ogni volta che lei interviene dimostra la sua competenza e la sua anima fatta di valori sani e importanti. La sensazione è che non riesca a fare ciò che lei vorrebbe ma mi auguro sinceramente di trovarla con noi anche nei prossimi anni...magari con altri colleghi...
elettore-lettore
Messaggio 829 del 17.10.2008, 12:20
x i campesi,
vedete che a provocare a volte si alimentano discussioni più o meno goliardiche ma probabilmente, spero nel futuro dei campesi, costruttive.
Il Dott. gianni e suo fratello si sgolano nel dire che la loro è un’iniziativa finalizzata ad unire, infatti ne hanno fatte 2!!! Starà a loro svincolarsi da questa ambiguità nella quale sono caduti. E’ vero, ora BASTA con il vecchio modo di far politica dividendo, non vi pare???
Vedo che “l’osservatore attento” si guarda bene dall’identificarsi in Giuseppe, che sembrerebbe elemento di discordia….. ma che, se è il Giuseppe che penso io, farà cambiare la mentalità dei campesi tonti, che tanto fanno per far vincere ”l’indescrivibile”!!!
Poi, l’innominabile che ci fa perdere le elezioni dove si presenta si presenta e che per Lorenzo è lo spauracchio di molti. Aggiungo anche, che sotto mentite spoglie, si legge su camminando!!! (Eva permettendo)..
E poi Adamo, che dall’alto del suo paese ci illumina, d’accordo con Gianni e con i suoi CV dei nomi su cui puntare. (sono felice nel leggere con quale lucidità descrive i suoi vicini di negozio, non sarà mica stato folgorato sulla via di damasco!!??).
Bene, tutto buono, tutto da scoprire, ma chi BARA sta fuori.
Infine, Campomoderno non è ancora un entità definita ma solo un movimento di opinione che spero dirotti (grazie ai lampeggi baldettiani ndr) su qualcosa di esistente e già concreto.
saluti.
Comune Informa
Messaggio 828 del 17.10.2008, 11:42
Pulizia subacquea del porto di Marciana Marina.

Domenica 19 ottobre si svolgerà la pulizia subacquea del porto di Marciana Marina, a cura del Circolo Sommozzatori “Le Mazzere”, in collaborazione con l’Elba Diving Center di Marciana Marina. Come già accade da alcuni anni, i sub presteranno gratuitamente la loro opera offrendo un servizio che va verso la sensibilizzazione ambientale. L’appuntamento per i subacquei è alle ore 10 presso il Diving di viale Albo Moro per l’iscrizione e il ritiro delle attrezzature e dalle 11 per circa due ore si svolgerà la pulizia dei fondali del porto, con il supporto dei mezzi attrezzati per l’assistenza forniti dalla Elba Diving Center e dall’Elba Yacht Assistance.
Al termine della pulizia, all’incirca dalle ore 13, in piazza Bonanno ci sarà una grigliata per tutti i partecipanti, organizzata dall’Associazione Lideale. Il Comune ringrazia anticipatamente tutti coloro che parteciperanno all’iniziativa.

Comune di Marciana Marina
G. Palombi
Messaggio 827 del 17.10.2008, 11:17
Cara studentessa iscritta a PRC, c·è una sottile differenza tra la corretta informazione e la demagogia.
Il governo precedente, di cui il suo partito faceva parte integrante, non mi sembra si sia distinto in dinamismo e in volontà di risolvere il problemi da lei espressi.
C·è una parte dell·Italia che lavora e che produce, che ha voglia di ripartire ed ha le scatole piene di discorsi teorici e di manifestazioni di piazza scandite da veteroslogan che si ripetono da decenni.
Il tutto figlio di un sessantottismo, di cui la storia ne ha sancito il totale fallimento.
Abbiamo bisogno di un paese dinamico, un paese che sia in grado di tagliare laddove ci siano rami secchi, figli di una lottizzazione passata dove la sua sinistra era in prima linea.
Lo sa che all·Università di Roma, la stessa dove il rettore Frati assurge adesso al ruolo di salvatore della patria (ex Barone e Preside di Medicina negli anni della grande spartizione DC-PCI-PSI) ci sono quasi più cattedre che studenti?
E che esistono decine di primariati inutili, nati solo per accontentare uno o l·altro barone in carriera, iscritto a questo o quel partito?
E guardi che la sinistra, è stata uno dei motori di questa spartizione.
Ben vengano i tagli e l·ottimizzazione delle risorse.
Forse il tempo del paese di Bengodi è finalmente finito.

Gianluigi Palombi
Carla
Messaggio 826 del 17.10.2008, 11:12
abito nella zona di concia di Terra, veramente Terra di nessuno! non solo si fatica ad arrivare a casa (la strada è sempre piena di auto parcheggiate in maniera diciamo molto creativa!) ma non abbiamo neanche la grazia di ricevere la posta con regolarità poiche la postina, creativa pure lei, porta la posta solo quella che vuole e quando vuole, altri commenti sono superflui!
AIGLONVIAGGI
Messaggio 825 del 17.10.2008, 11:01
bruno paternò
Messaggio 824 del 17.10.2008, 10:28
Mi scrive il signor Claudio da Portoferraio :
“ al sig. Paternò. Non crede che sarebbe ora di finirla di pensare che tutti quelli di sinistra siano dei mangiapreti scomunicati comunisti e quant·altro dica il Suo presidente del consiglio, Lei ha una testa pensante e può sicuramente essere di destra ma La smetta di pensare che tutti gli altri siano o in malafede o dei banditi profittatori, sono d·accordo con Lei che lo sfratto andava fatto in maniera diversa, sono d·accordo con Lei quando mi potrebbe dire che ci sono altri 100 casi di appropriazione indebita, ma si metta anche nei panni di chi ha diritto ad una casa avendone i requisiti e non la può avere perchè qualcuno ne usufruisce senza averne le caratteristiche che si richiedono, conoscendola personalmente e sapendo che persona rispettabile Lei sia, quello che dice o scrive lo fa senza secondo fini, gradirei un pò più d·imparzialità nei Suoi interventi. Lei fa delle battaglie sacrosante rimettendoci di persona e ne prendo atto, ma ripeto guardi che non tutta la gente di sinistra è come Lei la dipinge avremo anche dei lati positivi spero
Scusandomi per essermi dilungato La saluto cordialmente con immutata stima e affetto augurandomi di vederLa presto sul nostro scoglio.”


Carissimo Signor Claudio buon giorno. Criticando le modalità con le quali si è ottemperato ad un obbligo di legge ( lo sfratto della famiglia occupante abusivamente l’appartamento ) ho affermato che i modi, e le forze occupate, mi parevano eccessivi aggiungendo, come sale sulla ferita …. E meno male che sono di sinistra …
Mi scuso veramente per questa infelice espressione. Volevo solo riprendere una famosa battuta del grande Toto’ che in un famoso film, nel quale è duramente tartassato dagli avvenimenti e da diabolici quanto stupidi superiori, affermava questo concetto con una espressione del viso così eloquente da lasciare pochi dubbi allo spettatore. Ma sicuramente la mia frase era fuori contesto e quindi è stata letta per quello che appariva, sleale e primitiva. Me ne scuso sinceramente non solo con Lei, Signor Claudio, ma con tutti gli Uomini onesti il cui cuore batte a sinistra. Ho detto Uomini con la U maiuscola ed ho aggiunto onesti, a scanso di equivoci. ( la stessa affermazione vale per i falsi destri )

Parla come badi ! avrebbe aggiunto, rivolgendosi a me, il principe De Curtis.
bp
LETTERA
Messaggio 823 del 17.10.2008, 09:54
Pisa, 15 ottobre 2008

Gentili lettori,
queste righe sono dedicate a coloro che intendono informarsi, che intendono sapere cosa sta accadendo nella facoltà italiane, perché purtroppo ad ora i media se ne occupano veramente poco. L’Italia è in crisi ed in una crisi profonda che la colpisce fin dalle fondamenta rinnegando uno dopo l’altro una serie di diritti che sono alla base di una democrazia. Stiamo retrocedendo. La nostra nazione sta diventando un’industria ed è una considerazione accessibile a tutti, inutile negarlo. Il nostro governo sembra non voler ascoltare il parere del popolo, pur essendo stato eletto democraticamente (?). Dal 1° gennaio 2009 entrerà in vigore la nuova finanziaria che prevede, tra le altre cose, sostanziali tagli all’istruzione ed alla ricerca. Per quanto riguarda l’università si parla di un vero e proprio scempio del diritto allo studio. Ecco alcuni punti che esplicano quello che sarà il futuro degli atenei italiani:
Art. 16: TRASFORMAZIONE IN FONDAZIONI
Molti Atenei Italiani a fronte della drammatica carenza dei finanziamenti pubblici potrebbero trovarsi costretti a trasformarsi in fondazioni private, ciò porterebbe ad un indiscriminato aumento della tasse universitarie.
Inoltre essendo finanziate da Aziende alcuni settori come la medicina umana, la farmacologia, l’ingegneria andrebbero a scapito di altri come il settore umanistico e la medicina veterinaria.
Lo studio ha come fine primario quello di accrescere l’essenza umana, ma purtroppo non coincide con quello dell’industria.

Art. 17: PROGETTI DI RICERCA DI ECCELENZA
Prevede una fuoriuscita della RICERCA dalla didattica universitaria.

Art. 64: DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ORGANIZZAZIONE SCOLASTICA
Questo articolo prevede:
- un incremento del rapporto alunno/docente vale a dire meno docenti a parità, se non con un aumento, del numero degli alunni;
- una riduzione del personale A.T.A. (Personale Tecnico Amministrativo e Ausiliaro) del 17%;
- TAGLI al sistema scolastico di 7.832 milioni di Euro di cui 1.441,5 milioni di Euro dal F.F.O. (Fondo per il Finanziamento Ordinario dell’Università)

Vi è un continuo taglio all’istruzione, quando a mio parere, ci sono molte fonti di tagli come per esempio gli stipendi dei parlamentari ed adesso con le crisi economica in atto è emersa la notizia che verrà stanziato un fondo per le banche, per risanare l’economia, che a furia di essere sforzata e compromessa, è esplosa.
Ma come? Sono previsti tagli esorbitanti allo studio, ma ci sono i soldi per le banche?
L’Italia sta morendo dentro per problemi costituzionali che la smuovono fin dalle fondamenta e vengono stanziate cifre, di cui nessuno ha mai pronunciato l’entità, per aiutare le banche?
C’è qualcosa alla base di tutto che non funziona più.

Art. 66: TURN OVER
Prevede una drastica riduzione delle assunzioni di personale a tempo indeterminato. Nel 2009 ci sarà un nuovo assunto ogni 10 pensionamenti.
Questa finanziaria colpisce direttamente la scuola pubblica e tutto ciò che la riguarda, colpisce i precari, i ricercatori, i docenti che insieme agli studenti si mobilitano per affermare i propri diritti. Adesso il Governo colpisce uno dei diritti più importanti che la democrazia abbia: lo STUDIO, mezzo tramite cui ci si accresce e tramite cui si possono evolvere le generazioni future. Limita la nostra sapienza, ci annienta moralmente e spiritualmente, ci strappa il nostro futuro dalle mani, ci fa schiavi. Adesso lo studio diventa una caratteristica di pochi, soltanto una elite potrà pavoneggiarsi di questo vanto. Nasci ricco studia, nasci povero scava.
A Pisa mercoledì 8 ottobre è stata convocata l’assemblea generale di Ateneo in Piazza dei Cavalieri, i partecipanti erano molti e tutti a rivendicare i loro diritti, inoltre è stato occupato il Polo Carmignani, diventato il centro nevralgico del movimento studentesco a Pisa. Da quel giorno sono in continua evoluzione manifestazioni organizzate, cortei, assemblee studentesche tutto atto a mobilitare l’informazione, i media, l’opinione pubblica che a mio parere dorme ancora. In molte facoltà è stata interrotta la didattica.
Vi consiglio per ulteriori dettagli di visitare il blog costituito dal movimento studentesco pisano: http://www.no133pisa.blogspot.com/
È necessario che tutti sappiano, che tutti vengano a conoscenza di quello che sta accadendo nel nostro Paese; con questi tagli ci stanno privando di un diritto che i nostri avi hanno guadagnato con fatica e sudore se non con le loro vite ed adesso si stanno rivoltando nelle tombe.
Credo nel popolo, che questo abbia l’intelligenza e la consapevolezza di rivendicare ciò che gli è stato portato via. Mi auguro che coloro che questo governo l’hanno votato e sostenuto capiscano il suo errore, capiscano che tutti e ripeto tutti abbiamo la possibilità di studiare e migliorare se stessi ed il paese in cui vivono e soprattutto si sentano fieri di essere una nazione e non un’industria.


Studentessa universitaria iscritta al PRC
Rally - Tasse d·iscrizione.
Messaggio 822 del 17.10.2008, 09:47
Riguardo ad una richiesta espressa ieri sera sul blog in merito ai costi d·iscrizione di un rally a campionato internazionale, posso citare le cifre da versare come tasse e diritti alla CSAI (Commissione Sportiva Automobilistica Italiana) e alla F.I.A. (Federazione Internazionale dell·Automobilismo). Le cifre sono state estratte dall·Annuario CSAI 2008 - N.S. 2 (chiunque può controllare sul sito della CSAI):
- Tassa CSAI per rally internazionale:
600+780+520 = 1900 Euro.

- Tassa CSAI per gara iscritta a campionato FIA:
600+360 = 960 Euro.

- Tassa FIA per gara di Campionato Europeo: 11.940 Euro (o in alternativa 5.400 Euro se la gara è iscritta alla Coppa Regionale Sud del Campionato d·Europa).

Le tasse suddette si sommano portando ad un totale finale di spesa variabile da:
- 8.260 Euro se la gara vale per la Coppa Regionale del Campionato d·Europa;
- 14.800 Euro se la gara vale per il Campionato Europeo.

A tutte le spese suddette vanno però sommati i costi inerenti i servizi fondamentali e quelli accessori per la gara, ad esempio:
- Spese di Assicurazioni varie (costo particolarmente oneroso, variabile in funzione della ditta assicuratrice ma che comunque deve arrivare a coprire fino ad un massimale di almeno 2.852.284 Euro per danni casuati dalla gara);
- Affitto locali Direzione Gara;
- cancelleria;
- tipografia, serigrafia e pubblicità;
- pubbliche relazioni;
- indennizzo per gli ufficiali di gara e commissari di percorso;
- indennizzo per medici sul percorso, autoambulanze e carriattrezzi;
ecc. (Se qualcuno si vuole interessare a quanto possono ammontare queste spese, può farsi un·idea chiedendo a titolo d·informazione alla locale Delegazione ACI che concorre all·organizzazione del Rally Storico).

Bisogna però considerare che non ci sono solo spese, infatti per una gara del genere ogni equipaggio iscritto dovrebbe versare agli organizzatori una tassa d·iscrizione variabile tra 1.200 e 1.560 euro iva compresa.
Amianto in Supermarket
Messaggio 821 del 17.10.2008, 09:34
All· autore del post 32855.
E noi stiamo a guardare con indignata sorpresa che i Cinesi ci propinano il latte con la melanina o la G....... ci vende formaggi scaduti e putrefatti, quando intanto incoscientemente ci respiraiamo le polveri di amianto provenienti dal tetto di questo supermercato di Porto Azzurro?
Sono andato ad affacciarmi al balcone al secondo piano di un amico e ho costatato come l· eternit copra metà del tetto del Supermercato e come in più punti la copertura sia frantumata!
Bara e la Barca
Messaggio 820 del 17.10.2008, 09:30
A Capoliveri attaccano una professionista seria e vengono sputtanati, carte alla mano. Perché l·hanno attaccata? Hanno pronta la RP3?
VOLARE LOW COST
Messaggio 819 del 17.10.2008, 07:57
In aereo dall·Elba a Firenze con 35 euro
Collegamenti low cost anche con Pisa, piano al via nel 2009

Dall·isola d·Elba a Firenze e Pisa con voli regolari a tariffe low cost. E· questa la novità più significativa decisa oggi all·unanimità dalla conferenza dei servizi convocata in Regione a Firenze. Il tavolo, presieduto dall·assessore regionale a trasporti e infrastrutture Riccardo Conti e cui hanno partecipato rappresentanti del Ministero per le infrastrutture, dell·Enac, di Ala Toscana (la società che gestisce l·aeroporto di Marina di Campo), Provincia di Livorno, Comunità dell·arcipelago e comuni elbani ha approvato stasera il piano d·azione per “garantire la continuità territoriale dell·isola”: di fatto i voli che verranno attivati serviranno a garantire parità di condizioni ai cittadini elbani, sin qui “svantaggiati” nei collegamenti con il resto della regione. Sulla base dunque dell·attribuzione della continuità territoriale all·aeroporto di Marina di Campo, l·accordo di oggi permetterà di attivare interventi da 1 milione e mezzo di euro (i fondi sono contenuti nell·ultima finanziaria) che attiveranno un piano di collegamenti regolare, per tutto l·anno, tra l·isola d·Elba e gli aeroporti di Firenze e Pisa. Proprio nell·ottica di garantire parità di condizioni negli spostamenti i voli avranno quindi costi estremamente ridotti: 35 euro (+Iva) per la tratta con Firenze, 30 per i collegamenti con Pisa.
Il piano prevede la presenza quotidiana di 2 coppie di voli Elba-Firenze e di altrettanti tra l·Elba e Pisa con orari diversificati fra il periodo estivo e quello invernale. “E· una autentica svolta per i collegamenti tra l·isola e il resto della regione – ha commentato l·assessore Conti - Un passo considerevole per riallineare l·isola su standard di mobilità più equi, e un contributo a trasformare alcune situazioni di emergenza, nell·ambito della mobilità, in fattori di sviluppo. Il prossimo punto sarà la convocazione degli stati generali dell·Elba sulla mobilità e il territorio per affrontare l·insieme delle questioni”.
Dopo l·approvazione odierna, il piano ritorna a ministero e Enac che dovranno dare il via ai bandi per individuare il vettore che gestirà il servizio. L·attivazione dei nuovi voli è prevista nel corso del 2009.
Collegamenti low cost anche con Pisa, piano al via nel 2009
MAURIZIO ZINGONI
Messaggio 818 del 17.10.2008, 07:52
ASSEGNAZIONE DELEGA COMUNE DI CAPRAIA

Forza Italia prosegue nel completamento della propria struttura organizzativa nei comuni della provincia di Livorno, la scorsa settimana ai sensi dello statuto di Forza Italia (art.36) ed in forza dei poteri conferiti al Coordinatore Provinciale, è stata assegnata la delega per il comune di Capraia Isola, alla sig.ra Susanna Casini, tale delega autorizza a rappresentare il Movimento nelle sedi istituzionali e politiche nell’ambito del Comune.
A seguito di tale delega anche a Capraia Isola sarà costituito un Direttivo Comunale che agirà sotto la responsabilità del Delegato e la struttura organizzativa necessaria per l’adempimento tutte le funzioni politiche.

Coordinatore Provinciale F.I.
Maurizio Zingoni
SANDRA
Messaggio 817 del 17.10.2008, 07:06
Sono pienamente daccordo con la posizione presa dall·assessore Cosetta Pellegrini,sono persone giovani vadano a lavorare.Quanta gente c·e come me che e· una vita che facciamo grandi sacrifici per pagarci il mutuo per la casa?Oltre al mutuo con i tassi di interesse che stanno lievitando abbiamo dovuto pagare l·ici e ora anche la tassa sulla bonifica.Tanti signori che abitano nelle case popolari possiedono dei macchinoni, vanno a farzi le loro belle vacanze e· ora di dire basta a tutto cio·,fuori i parassiti e darle queste case a chi ne ha veramente bisogno,basta con questo sociale per i furbi.
Felice
Messaggio 816 del 17.10.2008, 06:20
Ho letto che Roberto Peria si ricandida a Sindaco.
SONO INFINITAMENTE FELICE
Finalmente tra pochi mesi, ci sarà la certezza che Portoferraio avrà un nuovo Sindaco.
Market e amianto
Messaggio 815 del 17.10.2008, 03:00
Sono da poco andato ad abitare in un appartamento nei pressi di un grande supermarket di Porto Azzurro.
Qualcuno mi sa dire se risponde al vero l’ informazione da poco avuta che il tetto di della struttura è fatto di eternit, cioè contiene amianto?
Sarebbe di gravità inaudita per un edificio così basso al centro del paese!
Quante particelle di amianto, per il conseguente spolverio causato dal vento, si sarebbero respirate i residenti delle vicinanze?

Una organizzazione commerciale che si vanta di essere al servizio dei soci e dei clienti, avrebbe consentito di utilizzare per decenni un immobile con tale pericolosa caratteristica?
Il proprietario dell’ immobile chi è?
Provvederò ad attivare un controllo da parte dell’ USL, ma i residenti confinanti con l’ immobile è possibile non sappiano?
sfinito
Messaggio 814 del 16.10.2008, 23:02
NON SE NE PUO· PIU·..!!!
Gianni & Lorenzo ci volete far capire.....siete con Landi o No..??!!! Il problema è tutto qui..!!!
Chiarito il problema tutto sarà più semplice.
RALLY
Messaggio 813 del 16.10.2008, 22:01
RALLY
scusate se insisto, ma qualcuno conosce la cifra per iscrivere una gara a un campionato di livello internazionale?
Proprio oggi sui quotidiani si parlava dei costi della F1. La Minardi/Toro Rosso ha 160 dipendenti e ha un budget milionario.
Negli anni ·70 la Beta March correva in F1 con Vittorio Brambilla e uno staff di 20 persone. La Beta spendeva allora 2 miliardi di lire per fare 15 gare di F1 in gior per il mondo, riuscendo persino a vincere una gara! Oggi con quella cifra tradotta in euro la Toro Rosso/Minardi ci compra 5 motori! dalla Ferrari!!
I costi sono centuplicati. Se negli anni ·70 organizzare un Rally era possibile con poche decine di milioni (già una bella cifra per i tempi) oggi ci vorrebbero quanti euro?
Altra cosa... la Lancia le a Fiat correvano e vincevano con super scuderie.
Oggi no! Perchè? Siamo sicuri dell·attualità di una manifestazione del genere?
Gianni Baldetti
Messaggio 812 del 16.10.2008, 21:50
Aspetto ancora le adesioni per un incontro a 360°.
Che famo???
Devo fare l·appello??
Geppo, Gianluigi, Baldo, Roberto spinetti and wife, tutti i faretti e tutti i moderni, tutti gli ex elettori della voglia di fa e di cambià, tutti gli ex Grazianeschi redenti.
a dimenticavo...tutti quelli che mi avevano cercato (FI e AN) per lo scandalo Case popolari e che mi avevano detto che avrebbero dato una risposta dopo le elezioni politiche.
Mi scuso con coloro che ho ingiustamente dimenticato
Adam·s list
Messaggio 811 del 16.10.2008, 20:26
Adamo, cosa intendi per curriculum vitae? Cosa ti fa pensare che quelli della tua lista siano candidati ideali? Su quali basi? Perché non lo spieghi uno per uno?
In fin dei conti sono cosi diversi tra di loro.
Pero ·sta cosa è interessante...
ROMANA DA SETTE GENERAZIONI
Messaggio 810 del 16.10.2008, 20:24
Ho seguito, stupita ed amareggiata, le modalità con cui è stato eseguito lo sfratto da una casa comunale, nei confronti di una donna e bambini in chiara difficoltà.
Non entro nel merito delle motivazioni. Concordo con l’obbligo della legalità, la quale non viene applicata con stessa solerzia e dispiego di forze dell’ordine, quando l’occupazione abusiva riguarda immobile di proprietà privata.
In quel caso, il proprietario, oltre a non riscuotere alcunché, è obbligato a continuare a pagare in molti casi il mutuo, condominio, tasse e ingenti spese legali, onde ottenere la liberazione dell’immobile, che, anche con procedura d’urgenza, richiede anni.
Fatto ancora più assurdo, nelle graduatorie per l’assegnazione di case popolari, vengono inseriti soggetti, che risultano “comproprietari” di beni immobili i quali non avendo la piena titolarità del bene, hanno diritto di essere inseriti nelle graduatorie stesse, indipendentemente dal valore della quota di proprietà; sarebbe auspicabile che oltre alla dimostrazione reddituale, venisse accertata la situazione patrimoniale di tutti i componenti il nucleo familiare del richiedente al fine di non ridicolizzare il contributo obbligatorio che ogni lavoratore versa per la realizzazione di edilizia popolare. A parità di occupazione abusiva, l’occupante di immobile privato si trova indebitamente in raddoppiate condizioni privilegiate. Continuare ad applicare regole diverse, scindendo il concetto tra “pubblico” e “privato” continua a creare forti discriminazioni nei confronti del cittadino Italiano.
RALLYELBA
Messaggio 809 del 16.10.2008, 20:19
quale prova??? magari la parata-falconaia !!! c·era veramente il mondo e a Novembre sul Monumento ancora di piu.
erano veramente tante anche le persone emozionate alla partenza e lungo la prova.
I concorrenti sono venuti dalla Svizzera,Aosta,Lombardia,Veneto,emilia,Piemonte e altre regioni.
Come diceva anni fa Guido Rancati di autosprint ( non la gazzetta del Bucine)"l·elba ti prende appena la vedi dalla nave e ti conquista fino alla partenza come nessuna altra gara sa fare,anche per merito degli elbani"
Detto da uno che ha visto centinaia di gare in tutto il MOndo!
Europeo o Ronde che sia l·Elba conquista e affascina sempre
Rifondazione Informa
Messaggio 808 del 16.10.2008, 19:55
PARTITO DELLA RIFONDAZIONE COMUNISTA – CIRCOLO “U.LUPI” - ISOLA D’ELBA

A seguito del percorso avviato con il recente congresso del Circolo, il locale Direttivo del PRC ha definito il quadro delle nomine degli organismi dirigenti. Alla carica di Segretario è stato nominato il compagno Flavio Marzolla che sarà affiancato nell’ufficio di segreteria da Franco Dari e Andrea Forti. Nella discussione sono state identificate anche alcune priorità nell’azione politica del partito a livello locale e nazionale e, su tali argomenti, sono in corso di formazione delle commissioni che avranno come referenti responsabili Daniele Palmieri (scuola), Pirro Taddei (trasporti) e Benedetto Lupi (sociale – casa - ambiente). Già nei prossimi mesi saranno poste in essere numerose iniziative per rilanciare la presenza sul territorio del partito e di una sinistra non subalterna alle logiche di potere ed ai giochi di palazzo. Il Direttivo e il nuovo segretario Marzolla hanno ringraziato il compagno Franco Dari per l’impegno profuso nel reggere le sorti del Circolo in momenti molto impegnativi.
Uomo Ragno
Messaggio 807 del 16.10.2008, 19:45
Oggi è stata una bella giornata mediatica:

Peria si ricandida con il consenso del PD, ma qui c·è qualcosa che non torna perchè è giusto che il Sindaco uscente possa riproporsi, ma con delle credenziali importanti, il lungo fino ad oggi ha dato il peggio di se stesso eppure riesce a pensare di essere il candidato giusto, il PD secondo me lo asseconda fino al punto che qualcuno all·interno del PD non cominci a essere in disaccordo e a quel punto con tutte le frasi di circondanza si farà da parte, farà la sua bella figura e qualcuno li frega la poltrona.
Il secondo argomento mediatico di oggi è l·allontanamento della famiglia dall·appartamento di Piazza Dante, si legge una dichiarazione dell·Assessore Pellegrini che purtroppo sono cose che non dovrebbero succedere, ecc. ecc. ma l·Assessore invece di lasciare per strada famiglie intere in attesa di case Comunali perchè non fà quello che aveva dichiarato più volte alla stampa e in riunioni di Consiglio: dove diceva che avrebbe fatto un controllo generale su chi abitava in appartamenti del Comune e se non ci fossero più stati i requisiti per l·occupazione avrebbe preso i debiti provvedimenti! Assessore dopo cinque anni di mandato sai dirci quanti controlli e quali provvedimenti hai preso? Nessuno mia cara, e pertanto non uscire con dichiarazioni a cuore aperto oramai è tardi!!!!
portoferraio... a rotoli 2
Messaggio 806 del 16.10.2008, 19:40
Bel comunicato cara Assessore... ci faccia ora il conto... Quanto ci è costata questa famiglia abusiva? Quanti danni per farli uscire dall·appartamento?!?!?!? Quanto ammonta la spesa per l·hotel?!?!?! noi cittadini in regola è giusto che sappiamo... noi ci spacchiamo la schiena per mantenerci una casetta di 40 metri quadri...
vi sembra giusto tutto questo?
SENZA CASA
Messaggio 805 del 16.10.2008, 19:32
L·assessore Pellegrini dice che la situazione sugli alloggi a Portoferraio è drammatica e che gli affitti sono iniqui.
Si dimentica però che il suo sindaco Peria, d’accordo anche con lei, ha tolto ogni possibilità a molti cittadini (onesti e che vivono di lavoro e non di espedienti) di potersela fare (per conto proprio e senza chiedere nulla al comune e alla comunità ma anzi pagando dei bei soldoni in oneri e tasse) perché ha voluto inserire, o non ha fatto nulla per non inserire (che è la stessa cosa), il coefficiente di edificabilità 0,03% (quello sì che è iniquo!!!)
Io ho un pezzetto di terra, poco più di 1000 mq, su cui non posso costruire nulla perché il lotto minimo è di 4500 (per fare 45 miseri mq di casa!!!). Ma il sindaco e gli assessori vivono in 45 mq di casa??
Quindi io attualmente lavoro quasi esclusivamente per pagare l’affitto, non posso mettere su famiglia, mentre con un po’ di sacrifici e con l’aiuto dei miei genitori potrei farmi la mia casetta.
Invece di pagare l’affitto pagherei la rata di mutuo.
Quindi caro assessore meno discorsi a vanvera!!! Sono stanco di sentire sempre e solo discorsi!!!
Speriamo che alle prossime elezioni chi subentrerà pensi a questa situazione assurda e cerchi di risolverla tenendo a cuore quelli che lavorano, pagano le tasse (e sono tante!!!), che fanno le cose (e quindi anche le case) senza chiedere aiuti alla collettività.
Sarebbe un premio dovuto, anche per dimostrare che i Portoferraiesi non stanno sempre e solo a prendere sempre calci nel sedere!!
SPERIAMO
Gianca
Messaggio 804 del 16.10.2008, 19:17
Grande Gianni e Grande Adamo
vi ringrazio, mi avete fatto riaccendere quelle speranze di cambiamento che in questi ultimi giorni avevano lasciato strada alla rassegnazione già a sei mesi circa dalla tornata elettorale.

A presto
Mutu
Messaggio 803 del 16.10.2008, 18:59
Premetto che un unica lista sarebbe la cosa più auspicabile. Ma siete sicuri che alcune persone del Faro siano gradite alla popolazione campese? Già si dice se c·è quello non li voto. Oppure, ma de c·è già stato o stati all·epoca del Landi Piero. Chi c·è dietro? ecc.. ecc.
rally elba
Messaggio 802 del 16.10.2008, 18:54
angry
d accordo su tutto tranne sul numero..migliaia di persone?? in quale prova?
chi è l·occupante di p.zza
Messaggio 801 del 16.10.2008, 18:51
L·occupante dell·appartamento comunale è una giovane come tante altre a Portoferraio , è in buona salute è giovane , ha un compagno che lavora ,ha scelto come tante altre di avere un secondo figlio , ha dei genitori che vivono in una casa comunale , la madre è una dipendente pubblica , il padre lavora, lei ha una macchina di proprietà , i genitori due macchine nuove
quindi E· UNA PERSONA COME TANTE ALTRE IN GRADO DI MANDARE AVANTI UNA FAMIGLIA SE HA DECISO DI FARLA (ESISTONO ANCHE I CONTACCETTIVI) che puo· trovarsi un lavoro e organizzarsi qui non siamo a napoli e forse visto che ci prova già da tre volte ad occupare sarebbe il caso di iniziare a capirlo !!!
comunque a parte questo in cui concordo con te Cosetta una cosa è certa nelle case comunali ci sta tanta gente che non ne avrebbe diritto e te questo lo sai !!!
eva
Messaggio 800 del 16.10.2008, 18:51
Per ex elettore voglia di fare.
Sei poco garbato nei confronti del nostro amico Gianni quando sostieni che dice s........e.
Anche le tue non sono proprio le riflessioni di un grande stratega politico, mi sembra.
Per Adamo: perchè il sindaco non lo fai te? Anche il tuo CV non è mica male.
Anche per proporre candidature il CV credo sia importante. la tua EVA :
francesco
Messaggio 799 del 16.10.2008, 18:44
Peria ufficialmente candidato, contro chi?
La vittoria per il centro-destra è servita basta una giunta normale per vincere ma noi vogliamo un nome importante per cambiare la nostra città, non accontentiamoci di vincere, distruggiamoli!!!
ANDREA GRAGNOLI
Messaggio 798 del 16.10.2008, 18:43
Carissimi,
si avvicinano le scadenze elettorali amministrative, e conviene cominciare a fare bilanci e a delineare prospettive. Nella Maggioranza consiliare alcune componenti si preparano a fare delle Primarie per la designazione del Candidato che dovrà guidare la futura Amministrazione, e anche questo è un problema con il quale confrontarsi.
Il nostro Movimento è nato al di fuori della logica dei partiti, intorno ad alcune idee nuove e importanti ma non vincolate a ideologie, per portare alla vita ordinaria di Portoferraio un contributo di prospettive e di progetti riferiti direttamente al territorio, alla modernizzazione dell’Amministrazione, allo sviluppo e alla creazione di una nuova immagine della Città capace di generare un nuovo corso dell’economia e della qualità della vita.
La nostra partecipazione all’esperienza amministrativa che si conclude è stata, ci sembra, corretta e responsabile, in considerazione delle notevoli difficoltà che la precedente Giunta aveva lasciato in eredità (prima fra tutte quella del riassestamento del Bilancio), e della necessità di rimettere in moto un governo rivolto alle esigenze del bene comune piuttosto che a interessi particolari o di gruppi.
Rispetto alla situazione ereditata sono certamente stati fatti dei passi avanti; ma dal punto di vista che ci aveva sollecitato a partecipare all’Amministrazione non possiamo certo dirci soddisfatti: ci è sembrato che la volontà dei partiti politici di far sentire il proprio peso, anche oltre il peso del proprio contributo progettuale, abbia rimontato rispetto alla condizione iniziale; e lo scollamento sostanziale della politica dalla cittadinanza e dai gruppi sociali, tipico di questo momento politico anche a livello nazionale, ha spezzettato l’azione amministrativa in una serie di interventi settoriali e parziali, senza organicarsi in una visione d’insieme, in un “Progetto per Portoferraio” grande e coraggioso come richiede la straordinaria eredità ambientale e culturale che abbiamo da amministrare; spesso è sembrato che l’Amministrazione sia stata condizionata dall’emergenza delle situazioni, incapace di comprendere che lo sviluppo passa necessariamente dalla dimensione di sistema, e non può realizzarsi discontinuamente nel tempo e negli spazi sociali. Questo ha costretto il Sindaco a una estenuante opera di mediazione, sicuramente meritoria ma inesorabilmente produttrice di una politica di “ordinaria amministrazione”, che ha soffocato ogni slancio innovativo della realtà cittadina, ripiegandosi su pochi progetti la cui destinazione non sempre è apparsa e appare chiara e ordinata all’interesse di tutti.
Abbiamo sostenuto lealmente la Maggioranza, anche quando ci è sembrato che commettesse gravi errori politici, che non abbiamo mancato di rappresentare e sottolineare; ma non siamo sicuri di riconoscerci più in essa.
Per questo vorrei confrontarmi con tutti coloro che a suo tempo hanno accordato fiducia a me e agli amici eletti in Consiglio Comunale, per discutere dei problemi che la città ha affrontato negli anni scorsi, e per capire quali devono essere le azioni future, se riteniamo che il progetto per il quale siamo nati possa e debba continuare ad animare la vita di Portoferraio, a cercare di cambiarla e di avviarla a uno sviluppo adeguato alle grandissime possibilità che contiene.
Ho così deciso di aprire un “BLOG” (andreagragnoli.splinder.com) per iniziare intanto una discussione on line, preparatoria di una serie di incontri da tenersi fino al momento in cui sarà necessario decidere se partecipare e come partecipare alle prossime elezioni amministrative.
Invito tutti a scrivere per iniziare la discussione, a cominciare dai commenti alle considerazioni svolte con questa lettera. Sarà comunque un contributo prezioso per la vita politica di tutti, per l’avvenire della nostra Isola e della nostra Città.

Andrea Gragnoli , Consigliere Comunale del Gruppo “L’Isola, la Città”.
rally elba
Messaggio 797 del 16.10.2008, 18:41
l·elba negli anni 70 è stata conosciuta e apprezata in italia e europa grazie al rally,veicolo pubblicitario incredibile!
ora grazie alla ronde la passione mai sopita degli elbani è di nuovo scoppiata( basta vedere le migliaia di persone sulla prova) e le amministazioni,Porto Azzurro in testa,credono in queste manifestazioni che calamitano sull·isola molti appassionati anche dal continente.
marco Scrivi a marco
Messaggio 796 del 16.10.2008, 18:41
da Carta quotidiano-online del 16 ottobre 2008

sciopero venerdì 17 per non pagare la crisi

Scuola, pubblico impiego e trasporti sciopereranno e scenderanno in piazza a Roma domani per lo sciopero generalizzato. Appuntamento alle 10 a piazza Esedra. Corteo regionale anche a Milano.

Emiliano Viccaro
La scommessa è ambiziosa: uno sciopero generale contro le politiche economiche del governo che sappia convogliare la protesta e il malcontento sociale ben oltre la rappresentanza del sindacato di base. Con questo spirito Cobas, Rdb-Cub e Sdl si preparano alla giornata di astensione dal lavoro del 17 ottobre, che prevede due manifestazioni: a Milano, il corteo regionale, a Roma quello nazionale che, alla luce delle richieste di pullman e treni da tutta Italia, preannuncia una partecipazione mai vista in una iniziativa dei sindacati di base. Fonti interne parlano di almeno 100 mila persone.
In questo senso, giungono segnali incoraggianti da alcuni settori del lavoro precario, soprattutto nella scuola e nel pubblico impiego, interni o vicini alla Cgil che aderiranno allo sciopero in contrasto con la posizione dei confederali.
La novità di questo sciopero sta anche nel coordinamento unitario sancito nell’assemblea nazionale del maggio scorso, in cui oltre duemila delegati delle Rsu, hanno approvato sia la piattaforma della mobilitazione che il patto di consultazione permanente tra le sigle sindacali di base. Sono tre i settori da cui si prevede una adesione massiccia allo sciopero: scuola Cobas], pubblico impiego [Rdb] e trasporti [Sdl]. La «riforma» Gelmini, con il ritorno al maestro unico e il taglio del tempo pieno, rischia di distruggere definitivamente la scuola pubblica. Per queste ragioni, insegnanti, studenti e genitori si stanno mobilitando ovunque con occupazioni unitarie e, in alcuni casi, il blocco della didattica.
Elettore
Messaggio 795 del 16.10.2008, 18:38
.....Sono un elettore di Alleanza Nazionale e, approfittando dell·intervento di Muti, mi chiedevo e anzi gli chiedo come Allenaza Nazionale affronterà la competizione elettorale, quale sia la posizione del partito alla luce dei movimenti che si stanno delineando a Campo e soprattutto se esiste un candidato di destra da sostenere? Se poi riuscisse anche a rassicurarmi che alle prossime elezioni non farà il rappresentante di lista per Graziani e i DS .......sarei contentissimo!!!!!!
campese
Messaggio 794 del 16.10.2008, 18:33
Question
Per me marco mantovani sarebbe il migliore .ma come sarebbe il resto della squadra???????
una mamma
Messaggio 793 del 16.10.2008, 18:33
Quale scuola ci aspetta?

Le notizie comunicate dalla stampa e dai tg circa il decreto che cambierà la scuola italiana a partire dal prossimo anno scolastico sono poche e frammentarie e non danno modo di comprendere bene il panorama futuro. Per saperne di più bisogna consultare i vari siti e blog, dai quali sono venuta a sapere anche delle tante proteste, manifestazioni e assemblee che si stanno svolgendo in tutta Italia.
Si sa, qui all·Elba arrivano sempre bagliori di fuochi lontani, e così, senza essere bene al corrente di ciò che accade oltremare, quasi ci crediamo esenti dagli influssi continentali. Invece dovremmo sapere che la scuola che aprirà le porte ai nostri figli nel settembre del 2009 non sarà migliore grazie a questa riforma, anzi, sarà ridotta all·essenziale sia per i tempi che per gli insegnamenti. Infatti la scuola dell·infanzia sarà ridotta all·orario antimeridiano, le classi della scuola elementare saranno gestite da un solo maestro, e anche la scuola secondaria avrà tempi più brevi.
Ma riflettiamo! Che aiuto darà a padri e madri che lavorano una scuola ridotta nei tempi? Che formazione potrà dare un maestro ·tuttologo· ai nostri bambini, che sono così attivi e curiosi?
Che comprensione potranno avere da parte di un·unica maestra super impegnata quei bambini con difficoltà di apprendimento o i figli di famiglie disagiate?
E che fine faranno poi i bambini stranieri, fino ad oggi invitati a diventare compagni dei nostri figli e domani appartati in ·classi ponte·? (Come potranno imparare la lingua italiana senza giocare con i bimbi italiani?). Credo che dovremmo riflettere su tutto questo,al di là delle convinzioni politiche di ciascuno, che in questo caso non hanno a che vedere con il futuro dei nostri figli.
Campo 2009
Messaggio 792 del 16.10.2008, 18:12
Cari amici di Campo,

seguo con interesse misto a stupore, il dibattito pre elettorale che si sta consumando su questo blog.

Devo ammettere che stavolta, gli scenari sono leggermente diversi rispetto a qualche anno fa: da una parte abbiamo Il Faro (che, logicamente, farebbe bene a mettere sul piatto della bilancia elettorale due anni di attività ed inziative apprezzate), soggetto apolitico, ma che è riuscito a mettere insieme, in tempi non sospetti, persone ben diverse tra loro, per esperienza, cultura, interessi, dall·altra esistono scenari poco chiari e , forse discutibili, come questo gruppo di giovani che, ufficialmente, non hanno un rappresentante e, pare, vadano avanti sulla loro strada che (stando così le cose) sarà quella dell·ennesima sconfitta.
Un soggetto politico (mi par di capire), questo, che però nasce sulla scia de Il Faro, per obiettivi, valori, idee ecc... senza però, volerlo ammettere.
Forse, non ha torto chi vede in questa iniziativa l·ennesimo motivo di divisione, se non altro perchè nata a pochi mesi dalle elezioni: mi verrebbe da dire, ma fino ad ora dove eravate?

Per contro, una cosa bisogna riconoscere al movimento in questione: in pochi giorni ha riacceso il dibattito politico campese e, soprattutto, le speranze politiche, ormai affievolite, del figliol prodigo e del medico.
Adamo
Messaggio 791 del 16.10.2008, 18:07
Qualcuno mi suggerisce di inserire anche Tiberto in lista. Perchè no? Insomma in lista tutti coloro che vogliono rilanciare il Comune. Ma il sindaco va scelto prima di ogni cosa e la rosa di partenza che propongo è quella fatta nel mio precedente post. Nessuno, tranne Gianni Baldetti, mi ha fatto sapere cosa pensa del mio ragionamento. Aspetto ulteriori sollecitazioni con la speranza che entro Natale riusciamo ad identificare il Sindaco per tutti che unisca invece di dividere. Faccio presente che al momento a Campo c·è un candidato unico che è Martinenghi (mi sembra) che si è autocandidato e che già di per sè va a pescare nell·elettorato di centro-destra. Dunque anche Martineghi va recuperato assolutamente!!!!
Dunque attenzione a come ci si muove ragazzi...la politica non è approssimazione!!!!!
x ELBA 2000
Messaggio 790 del 16.10.2008, 17:39
E· vero come dice lei che pur applicando la legge ci vuole buon senso e flessibilita·,ma alla famiglia era gia· stato chiesto di lasciare l·appartamento in modo bonario,(almeno cosi· e· stato scritto).Per quanto possa dispiacere, essendoci pure due bambini piccoli, il loro comportamento non si puo giustificare,in quanto nelle loro condizioni ce ne sono tanti.Se tutti facessero cosi·?
Ci rendiamo conto cosa succederebbe?In questo caso l·intervento del comune seppur un po·rude era necessario per rispetto agli altri che sono anni che aspettano. Ovviamente a questo punto il comune sarebbe il caso che facesse controlli famiglia per famiglia
per controllare i requisiti,e per quanto riguarda l·eventuale problema reddito,dove lavora solo un componente della famiglia chiedere quali sono gli impedimenti dell·altro(seri naturalmente!),quelli di organizzazione di normale routine ce li hanno tutti!!!
soloxlelba
Messaggio 789 del 16.10.2008, 15:29
Adamo perchè in lista non ci metti pure Yuri Tiberto.
Saluti
per quelli che...
Messaggio 788 del 16.10.2008, 14:29
Alessandro Dini ha avuto il coraggio di combattere lo scempio urbanistico di Campo... se per commentare l·incredibile accaduto usa metaforicamente il plurale, mentre avrebbe dovuto meglio dire: "sono stato uno dei pochi a fare qualcosa", non è per farsi poi prendere per il sedere da chi evidentemente accetta supinamente che un·amministrazione, contro ogni logica, distrugga il territorio.
MA TU CHE NON SEI TESSERATO LEGAMBIENTE E CRITICHI ALESSANDRO CON CHI STAI?
Gianni
Messaggio 787 del 16.10.2008, 14:20
Eppur si muove!!!!
Qualcuno sembra aver capito.
Grazie Adamo.
Basta con i giochetti tutti in una sala e giù la maschera.
Per il primo incontro mi accontenterei di guardarci in faccia e di eliminare le mele marce.
Poi proporrei:
Primarie???
Elezione di un gruppo di senatori che elegge a sua volta il candidato o più candidati sindaci?.....
aspetto proposte.
A me va bene tutto purchè si cominci a parlare fuori dai denti.
A Campo ci siamo rotti gli zebedei di parlare al muro, di fare i dopiogiochisti, o di far del puro personalismo l·unico scopo della ns esistenza.
Vediamo chi aderisce
Si ricandida alla carica di Sindaco!
Messaggio 786 del 16.10.2008, 14:13
Il Partito Democratico è masochista?
Non vedo altre spiegazioni!
Ma come si fa a ricandidare alla carica di sindaco, una persona che ha dato la dimostrazione più lampante dell· inefficienza?
Che con le sue iniziative , poche a dir del vero, non ha fatto altro che danneggiare una città·!
Che ha ostacolato il normale svolgimento delle attività economiche?
Che ha lasciato nell· abbandono e nell· incuria tutto un territorio?

Non capisco!
Il PD locale è in grado di dare una risposta a questa assurda e perdente ricandidatura?
Giovanni Muti
Messaggio 785 del 16.10.2008, 13:49
Al fine di condividere con i soggetti interessatti l·iniziativa in corso finalizzata alla senisibilizzazione verso una concreta ed opportuna presa di posizione delle istituzioni interessate sull·ormai noto problema del Piano del Parco alleghiamo quanto oggi depositato presso l·amministrazione comunale del Comune di Campo nell·Elba.

Al Comune di Campo nell’Elba
Al sig. Sindaco
Al responsabile Area tecnica


Oggetto: richiesta di intervento della P.A. a formulare osservazioni al PNAT .

Il sottoscritto Muti Giovanni in qualità di Presidente del Circolo cittadino Alleanza Nazionale verso la PdL, vista la deliberazione di adozione del PNAT e avendo visionato i suoi contenuti, invito la Sptt.Le Amm. Ne del Comune di Campo nell’Elba a voler intraprendere tutti gli atti e le azioni atte a fare in modo che il PNAT prenda in debita considerazione i confini delle UTOE già a suo tempo acclarate e consolidate nella proposta di Piano strutturale ai fini di una possibile rettifica dei propri confini.
Il tutto finalizzato alla tutela degli interessi della comunità cittadina che da anni aspetta una reale soluzione dei problemi collegati alla gestione delle aree inserite nel PNAT.
Invito Lei sig. Sindaco a volersi fare portatore degli interessi diffusi dei cittadini Campesi,dando mandato all’uff. Area Tecnica di predisporre nelle redigende osservazioni al PNAT, l’inserimento quale quadro conoscitivo, finalizzato ad una corretta riperimetrazione dei confini del PNAT, le UTOE del P.S. a suo tempo adottato ,anche se non approvato, in quanto esso è la corretta fotografia dello stato dei luoghi di questo Comune.
La informo, qualora non ne fosse al corrente, che è possibile una concertata riperimetrazione delle aree comprese nel Parco in collaborazione con lo stesso, la Regione Toscana, il Ministero dell’Ambiente.
Sicuro che Lei non voglia perdere questa occasione si coglie l’occasione per porgere distinti saluti.

[I]Il Circolo di Alleanza Nazionale di Campo
Via per Portoferraio 88


Li 15/010/2008 [/I]
Cosetta Pellegrini
Messaggio 784 del 16.10.2008, 13:38
Non ho mai pensato che arrivare a dover usare la forza per rientrare in possesso di un bene pubblico fosse una grande vittoria. è evidente che c·è qualcosa che non va. per rimanere sulla situazione specifica è bene sapere che la giovane, in buona salute a parte la situazione stressante in cui si è posta, era già alla sua terza occupazione (nelle altre circostanze eravamo riusciti a convincerla a desistere dall·occupazione stessa ), la giovane donna, non è in emergenza abitativa perchè abita in una casa comunale con i genitori. non ci vuole stare, possiamo condividere, ma non è un buon motivo per ledere i diritti di chi invece ha diritto all·assegnazione di un alloggio. si verifica una situazione di sovraffollamento? potranno partecipare al prossimo bando di mobilità, come tutte le famiglie che, come giovani coppie, hanno nel passato avuto assegnazioni di case piccole e dopo 10-15 anni si ritrovano a vivere nelle stesse case, però con tre figli. la giovane donna era a conoscenza del fatto che quella mattina si sarebbe realizzata un·azione di sgombero ed ha scelto di non mandare a scuola la figlia maggiore, anch·essa in buona salute, ma usata come scudo. con lei il compagno, giovane, con un lavoro. la situazione degli alloggi a Portoferraio è drammatica e, nonostante i numerosi alloggi pubblici non si riesce a far fronte all·emergenza, rappresentata dai sempre più numerosi sfratti, anche per morosità, perchè le famiglie non ce la fanno a sostenere gli affitti iniqui che si chiedono a Portoferraio e non solo. i contributi per i fitti che questa amministrazione ha ogni anno incremementato con fondi di bilancio che si aggiungono ai fondi regionali, costituiscono un buon aiuto, ma in molti casi non sono comunque sufficienti. sono queste le risorse che abbiamo. oltre ai controlli che vengono fatti sul patrimonio immobiliare. nell·articolo si afferma che"..il principio di legalità....potrebbe essere difeso meglio, ad esempio buttando fuori dalle case comunali coloro che vi abitano senza averne titoli.." abbiamo fatto proprio questo e questo continueremo a fare quando non si riuscirà a far rispettare gli ordini di sgombero che ad altri sono già arrivati.

Foto gentilmente concessa da tenews.it
BLITZ IN PIAZZA DANTE
Messaggio 783 del 16.10.2008, 13:37
Comlimenti a Elba 2000 per il suo post in merito all·accaduto.
Nel suo commenro serio dice: "Le leggi, naturalmente, vanno applicate. Ma, nell·applicarle, non guasterebbero un minimo di flessibilità e di buon senso." Questo non è facoltativo ma è d·obbligo! Ma prima di tutto :
1) Le leggi dovrebbero essere chiare e alla portata di tutti.
2) Le leggi dovrebbero essere uguali per tutti.
3) Dovremmo vivere veramente in democrazia e non in pseudodemocrazia.
A prescindere dal motivo vero (che non conosco) di tale intervento, di blitz di questo tipo ce ne sarebbero da fare molti...! Solo che mancherebbero gli alberghi per ospitare gli sfrattati!!!!
W la legge, la politica, la giustizia e la legalità........! a ramengo!!!
Mi piacerebbe sapere chi era l·occupante abusiva.
Ex elettore de La voglia di fare
Messaggio 782 del 16.10.2008, 13:33
Dott. Baldetti leggo il tuo post con il tono giusto, e mi fa molto riflettere e sopratutto mi fa capire che.. NON avete capito proprio niente di come funziona la politica nel nostro paese (campo). è per questo che qualcuno, nascondendosi dietro nick name come dici tu, provoca. La provocazione serve a far uscire allo scoperto coloro che come te hanno predicato in un modo e razzolato in un altro.
Non ti incazzare perchè la verità viene sempre a galla!!! Come la me..a! Ha ragione Giuseppe o chicchessia quando dice che bisogno c·era di creare un altro gruppo e tu con tuo fratello ne siete responsabili.....
Smettila e pensa al tuo lavoro che è meglio x tutti, invece di dire st......e!!!
Nuova apertura
Messaggio 781 del 16.10.2008, 13:23
Adamo
Messaggio 780 del 16.10.2008, 12:57
Mi piace l·intervento di Gianni.....ma le osservazioni e i dubbi di qualcuno circa il perchè di due iniziative apparentemente uguali sono lecite. Anche io penso che le due iniziative devono confluire in un unico progetto però mi domando perchè se c·è l·esigenza di confluire in un unico gruppo si è perso tempo a crearne uno diverso? Come qualcuno pensa e come anche io ahimè penso, con il timore di avere ragione, il vero motivo è che gli obiettivi sono ben diversi e le mire di qualcuno sono ben chiare. Se ciò non è, allora il 24 e 25 perchè non proviamo a buttare giù tutti insieme una lista di papabili a Sindaco unica su cui cominciare a lavorare? Tu citi Landi e company...ma ti ricordo che il recente passato ha dimostrato che il suo modo di operare non è apparso chiaro a nessuno. Per questo la gente non si fida più e tu pure lo sai.
Nell·agenda del 24 o del 25 si deve cominciare a tirare fuori i nomi!! Il resto non conta, altrimenti arriveremo a 1 giorno dalla presentazione delle liste litigando e senza un accordo in mano!!!!!

Scelti sulla base delle loro capacità e del loro CV i miei candidati sarebbero in ordine di preferenza:

Marco Mantovani
Gianluigi Palombi
Alessandro Baldacci
Michele Segnini

Su questi nomi potremmo cominciare a ragionare seriamente. Si fa tanto parlare di Vannuccio...ma non mi piace e poi è datato. Da lui appoggio alla lista, questo sì. Secondo te è una buona base di partenza?
[Pagina precedente] [ Pagina successiva]

visita
MUCCHIO-SELVAGGIO.....
ISOLA D'ELBA