Pagina 1214/1230: [«] [] [1209] [1210] [1211] [1212] [1213] (1214) [1215] [1216] [1217] [1218] [1219] [] [»] LASCIA UN MESSAGGIO
Autore Messaggio
X m.m.
Messaggio 1212 del 03.11.2008, 15:30
Guarda che sei duro forte, leggi bene prima di scrivere delle cavolate. Ho fatto un copia incolla proprio x evidenziare che la sospenzione del pagamento era solo x l·ALTO FONDALE E X CALATA DEPOSITI.
E si che l·avevi detto a me di accendere il cervello prima di scrivere! ahu
Giovanni Postelegrafonico
Messaggio 1211 del 03.11.2008, 15:20
Incredibile: il 27 ottobre scorso la Gazzetta Ufficiale ha pubblicato il decreto 7 ottobre 2008 del Ministero dello sviluppo economico che fissa gli standard minimi per i servizi postali di sportello e di consegna della corrispondenza.
Al ministero sono stati precisi: nelle metropoli (500 mila abitanti) una cassetta ogni 1.639 persone. Nelle città con popolazione fra 100.000 e 200.00 abitanti una buca delle lettere ogni 1.199 persone. Nei centri fra 10.000 e 20.000 abitanti una cassetta ogni 1002 abitanti. Fino ad arrivare ad una cassetta ogni 243 abitanti, nei paesi con meno di 1000 anime.
Ecco perché -come minimo- ESIGO che le ineffabili Poste di Portoferraio (che Dio le conservi) rimettano LA BUCA DELE LETTERE AL MOLO MASSIMO, sotto i portici, come era stato per decine di anni e da qualche tempo non più.
m.m.2bis
Messaggio 1210 del 03.11.2008, 15:02
scusate non mi ero accorto ma ho erroneamente preso il nick di un·altra persona.... scusate! ma non vedo il problema di tutta questo accanimento per il messaggio scritto.... cambierò nick se scriverò ancora...
dal cotone
Messaggio 1209 del 03.11.2008, 15:00
vista la gravità della situazione, come si può vedere da Vivere l·Ambiente, quest·anno 2008 NON SONO STATI USATI i lumini per illuminare il cotone, il porto e tutto il resto del paese.....


Il danno rimane a futura memoria ......Praticamente nel 2008 si è chiuso la stalla quando ormai i buoi erano scappati!
x giulio
Messaggio 1208 del 03.11.2008, 14:35
infatti ho letto e capito,che nemmeno il dolore delle persone ti fa smettere di fare campagna politica contro Peria.
Questo è sciacallaggio vero e proprio,mettila come ti pare.
Speriamo di non essere censurato,sei quasi un intoccabile!
Punta66
Messaggio 1207 del 03.11.2008, 13:36
X m.m. :

Caro/a m.m. evidentemente hai la memoria corta o qualcuno ti ha fregato il nik!
Vai a rileggere il mex n° 33409 del 1/11/2008 delle ore 18:17 a firma m.m. ed indirizzato ad Elbana.....
che qui copio ed incollo:

contestabilissima.... il 1 Novembre è un super festivo e se vedi nei calendari è segnato di rosso!!!! Vai subito dai vigili e vedrai che te la tolgono...!

Mbe· che mi dici ora......
Interpellanza
Messaggio 1206 del 03.11.2008, 12:52
Allagamenti all’Isola d’Elba


“Con le precipitazioni atmosferiche dei giorni scorsi all’isola d’Elba hanno nuovamente dimostrato la fragilità di questo territorio sotto il profilo idrogeologico, e l’assoluta inutilità del Consorzio di Bonifica elbano” commenta così il Coordinatore Provinciale di Forza Italia-PDL, i recenti allagamenti che si sono verificato nei giorni scorsi all’Isola d’Elba.
“Ci sono pervenute numerose segnalazioni, anche dalla nostre strutture locali, degli allagamenti e degli smottamenti che si sono verificati in quesi giorni e che, stante le condizioni atmosferiche attuali, potrebbero verificarsi nei prossimi giorni –prosegue Maurizio Zingoni – che non ci tranquillizzano affatto”
“I Consorzi di Bonifica, che saranno soppressi all’entrata in vigore del nuovo Codice delle Autonomie, che il Ministro Maroni stà predisponendo, sono enti inutili e soprattutto finalizzati esclusivamente all’introduzione di tasse, auspico che la regione si inventi un altro carrozzone, magari sotto un altro nome, per continuare a tartassare i cittadini con questi odiosi balzelli”
“Proprio nei giorni scorsi ho sollecitato i nostri dirigenti elbani di Forza Italia, ad avviare una petizione da inviare a Martini, saremo nuovamente nelle piazze elbane con i gazebo, per raccogliere le firme; i cittadini non ne possono più di questi cimiteri per “rottamati della politica”.
Inviamo il testo di un ‘interpellanza inviata Presidente della Provincia, per conoscere l’operato del consorzio elbano, e soprattutto per consocere quali interventi straordinari intende adottare per evitare nuovamente questo tipo di calamità.

Livorno, lì 20/05/08

Al Presidente della Provincia
Al Presidente del Consiglio della Provincia
Agli organi di stampa ed informazione

Oggetto: allagamenti nel comune di Campo nell’Elba .

Premesso Che in data 24 ottobre nelle località La Pila(zona peep) ; La Foce ; I Capannili(zona artigianale); Loc.Calcinaia di sotto;San Mamiliano; Loc.Renaio(zona peep); Loc.Alzi(fosso del Lecceto); Loc.Alzi(via della costa ,zona peep); Fosso degli Alzi (via delle Pavane), si sono verificati allagamenti a smottamenti dovuti alla forti precipitazioni atmosferiche.
Che in tali zone la manutenzione dei corsi d’acqua doveva essere fatta dal Consorzio di bonifica;
Considerato
Che tale Consorzio, proprio in questi giorni ha inviato le notifiche per la riscossione del tributo consortile;
che a nostro giudizio, tale tributo appare, oltre che ingiustificato, anche spropositato, anche alla luce degli scarsi interventi realizzati;
I sottoscritti Consiglieri Provinciali
Preso atto
Che in alcune Regioni (es. Emilia Romagna) si è proceduto, in virtù della norma contenuta nella Finanziaria 2007, all’abolizione di questi inutili “carrozzoni”, cosa che poteva attuata anche dalla regione Toscana, la quale invece ha preferito tenerli ancora in piedi.
Si interpella
Il Presidente della Provincia per conoscere: quali lavori sono stati effettuati dal Consorzio di Bonifica elbano;
se, con una corretta e appropriata manutenzione dei suddetti corsi d’acqua, potevano essere evitati questi disagi alle popolazioni elbane;
quali interventi straordinari, intende intraprendere, stante le competenze dalla Provincia in materia, per evitare tali disagi.

Coordinamento Provinciale Forza Italia – PDL
IlVicinato Scrivi a IlVicinato
Messaggio 1205 del 03.11.2008, 11:24
IL PD RIPARTE DALLA CONFERENZA DEI SINDACI. Una struttura a costo zero - Le amministrazioni di centrodestra hanno preso la strada della chiusura municipalista - Leggi il post su http://ilvicinato.blogspot.com
m.m.
Messaggio 1204 del 03.11.2008, 11:10
x Punta 66
mai scritto niente per i parcheggi ai quali tu ti riferisci.

X DIABOLIK e m.m. :
I parcheggi in questione sono quelli del Molo Gallo e non beneficiano della esclusione del pagamento prevista invece per Calata depositi e Molo Alto Fondale.
Sul cartello sono ben visibili i due simboli del "feriale" e del "festivo" quindi mi spiace ma la multa e· purtroppo legittima.
Dico purtroppo perche· non la reputo una soluzione valida per il periodo attuale...e mi fermo qua.

Mi spiace carissimo Punta 66 ma io questa volta nn centro niente.
Cio che hai letto e solamente farina (abilità sartoriale) del grande Diabolik.
Se nel fumetto diabolik fosse stato "astuto" come lo sei tu x Ginco sarebbe stato festa tutti i giorni.
Conta fino a 10.
m.m.
GIULIO
Messaggio 1203 del 03.11.2008, 08:57
Nello scorrere velocemente i messaggi, mi era sfuggito il n. 33423 del 2.1.08 ore 11.49
A ·sto/a gentile signore/a rispondo che non è sufficiente leggere...bisogna anche capire...
In questo caso, poi, non era nemmeno tanto difficile...
GIULIO
Messaggio 1202 del 03.11.2008, 00:42
Ognuno dice la propria.
Bene così...ci mancherebbe altro...
Ma non ditemi che ce l·ho col Peria.
Io, dal bene che gli voglio e se potessi, lo farei stare a casa e gli passerei pure la paghetta senza fagli move· un dito...gli manderei anche, scaglionati e sempre che accettino, gli anziani di Casa del Duca pe· tenegli compagnia in lunghe, lunghissime chiacchierate...
Semmai è lui che ce l·ha coi cittadini (non tutti, per la verità...).
Fatevi un ripassino di questi 4 anni e mezzo e vediamo cosa ha fatto (e cosa farà) per la gente meno forte e cosa per quella che ha potere.
PRC, in questo, ha ragione da vendere e bene ha fatto ad abbandonarlo...anche se, di contro, rimanendo accanto a lui avrebbe avuto modo di controllarlo...
Ognuno, alle prossime elezioni, farà quello che vorrà (e vorrei vedere...), ma io un sindaco che si fa forte coi deboli (vedi, per esempio, come ha prontamente sbattuto fuori una famiglia da una casa comunale, forse anche giustamente...) e balbetta con i forti (vedi tutti gli occupanti le case comunali in modo illegittimo da anni...) non lo voterei nemmeno se fosse l·unica candidatura...
tre morti in quattro anni
Messaggio 1201 del 03.11.2008, 00:12
Grazie a Giovanni Muti per la sua contabilità di morti causa elicottero non arrivato o arrivato tardi, che non conoscevo.
""Nel 2004 una giovane donna muore in attesa dell’elicottero che non arriva; due anni prima un giovane sta morendo in attesa dell’elicottero che dovrebbe salvarlo. Arriverà, ma troppo tardi (incidente alle 19, arrivo all’ospedale di Livorno alle 22.00 ) Aveva solo i18 anni. Sono passati 7 anni da questi drammi e non siamo riusciti a fare un solo passo avanti. ""

Dunque due, più uno di ora, fanno fanno tre morti in quattro anni.
Ma di fare la base dell·elicottero all·Elba invece che a Grosseto non l·ha mai chiesto nessuno in questi anni? occhio e croce quelli che ne hanno più bisogno siamo noi sull·Elba. Tra l·altro si risparmierebbe anche parecchio kerosene. Gli elicotteri bevono come spugne e la trattta Grosseto Elba è tutto tempo e combustibile perso. O no?
x riccardo nurra
Messaggio 1200 del 02.11.2008, 22:36
X RICCARDO NURRA visto che sei consigliere comunale proponi di farla nel giardino sotto l·ospedale. un bel sbancamento al pari della strada di sotto il giardino, una bella struttura a due piani utilizandoli come parcheggio visto che parcheggi mancano.sopra una bella piazzola elisoccorso con collegamento allo stesso pino del prontosoccorso con un bel ponte se vuoi anche coperto per precipitazioni atmosferiche.l·estetica la curiamo con sassi a facciavista oppure con materiale che non stona con l·ospedale. costerebbe un Pò meno che dici heee del disco volante con il resto dei soldi ci faresti un pò di manutenzione a l·ospedale che ne avrebbe proprio bisogno heee mhsss heee mssss capisci
Dotto
Messaggio 1199 del 02.11.2008, 21:38
PERPLESSITA·...

DA TOSCANA NOTIZIE...

http://www.regione.toscana.it/regione/export/RT/sito-RT/Contenuti/sezioni/turismo/accoglienza/visualizza_asset.html_677005877.html

L’assessore Bertolucci a Grosseto al convegno “L’albergo non è una casa”
«Rta, garantire l’uso turistico e sanzionare le speculazioni»
La Regione è già intervenuta nell’aprile scorso con una circolare ai Comuni

«Le residenze turistico alberghiere (rta) sulla carta dovrebbero contribuire a garantire adeguati livelli di ricettività, con tutti i positivi effetti derivanti da una diversificazione dell’offerta e dal funzionamento di un’efficiente filiera dell’industria turistica. Spesso ci si trova invece di fronte ad una forma di speculazione immobiliare che consiste nella realizzazione di seconde case utilizzando la forma delle “rta”, la cui
realizzazione è consentita in quanto strutture turistiche in zone precluse alla costruzione di civili abitazioni. Le rta sono state viste da alcuni operatori come mezzo per realizzare o recuperare volumi edilizi per finalità non sempre coincidenti con quelle previste dalle norme di riferimento. .... Si sono create anche serie difficoltà per i privati nella gestione di un bene, acquistato a volte senza una piena consapevolezza del particolare regime normativo che ne regola l’utilizzazione. È utile peraltro richiamare l’attenzione sulle possibili conseguenze penali a cui può andare incontro chi realizza (e a volte chi compra) un immobile con destinazione turistica utilizzato e commerciato poi come civile abitazione. La Corte di Cassazione ha riconosciuto infatti il reato di lottizzazione abusiva nella realizzazione di una struttura alberghiera per cui era stata avviata la vendita separata come civile abitazione delle singole villette che avrebbero dovuto costituire l’unitaria struttura turistica. Altrettanto gravi possono essere le conseguenze di carattere amministrativo per aver realizzato un immobile abusivo»......


ED ALLORA QUESTO????

http://www.casainsiemetoscana.it/it/progetto/la-ginestra-rio-elba

In località La Ginestra (altezza slm mt. 200 - distanza dal mare km 2,5 per strada, Km 1 in linea d·aria), a 200 metri dal centro storico di Rio nell’Elba è in costruzione l’Rta Le Ginestre cche è così composta: immersi in un bellissimo parco con piscina, in posizione tranquilla e panoramica, a due passi dal paese di Rio Elba e quindi nelle vicinanze di market, ristoranti, pizzerie, farmacia, edicola, tabacchi e banca, aperti tutto l’anno, mono, bilocali e trilocali con giardino o terrazzo, con riscaldamento e aria condizionata individuale, posto auto o garage in questa bellissima piccola struttura turistico/alberghiera. Splendida vista mare, ad € 2.750,00 al metro quadro.

FORSE MI SFUGGE QUALCOSA....
Elezioni PF
Messaggio 1198 del 02.11.2008, 21:32
Peria rivincerà ...perchè la destra non ha un candidato e, quando lo avrà trovato, la lista sarà piena di persone del passato fulgido dell·amministrazione precedente. Peria vincerà perchè ha accontento tutti i poteri forti
FIAMMA TRICOLORE
Messaggio 1197 del 02.11.2008, 21:29
Romagnoli a Epifani: la priorità è tutelare i lavoratori italiani


“Siamo in un momento di emergenza nazionale per il nostro lavoro e le nostre imprese e invece di proporre indicazioni utili, Epifani si esercita in voli pindarici chiedendo la sospensione della Bossi-Fini e la tutela del lavoro per gli immigrati. Vorremmo aiutare tutti, ma la priorità è difendere il lavoro degli italiani’’. Lo dichiara l’eurodeputato Luca Romagnoli, segretario nazioanle del Msi-Fiamma Tricolore, commentando l’intervista al Corriere della sera del leader della Cgil Guglielmo Epifani.
“L’unica proposta seria – spiega l’eurodeputato di Ft - che un sindacato serio dovrebbe fare e invece non avanza, è quella della Fiamma Tricolore: chiedere con forza al governo il Reddito minimo di cittadinanza. Insieme all’aumento delle pensioni, questo strumento potrebbe assicurare ai nostri connazionali un aiuto concreto per fronteggiare il costo della vita”. “Se la Cgil non vuol rimanere nel terreno della facile demagogia – taglia corto Romagnoli - faccia una scelta coraggiosa e appoggi la nostra soluzione. Tutto il resto sono favole da Paese dei sogni”.
Roma, 2 novembre 2008
ON. LUCA ROMAGNOLI
fiammastampa@libero.it
alessio
Messaggio 1196 del 02.11.2008, 21:19
Caro democristiano sei sicuro che essere antifascisti sia un pregio? e poi da come ti firmi hai poco da andare fiero!
X Candidatura
Messaggio 1195 del 02.11.2008, 21:08
Hai ragione tutti lo criticano e poi a Maggio lo rivoteranno, si si è prorpio vero.
Lo sai come ci chiamano gli altri abitanti elbani a noi portoferraiesi? Bottinai o zerai, e te ti meraviglieresti se lo rivotassero? Io no!!!!!
Babbo
Messaggio 1194 del 02.11.2008, 20:20
Certo con i tempi che corrono, con la miseria che è già arrivata alle anche...mi viene da pensare dopo una giornata di vento: ma quanti soldi perdiamo per produrre l·energia elettrica?Se avessimo avuto i generatori eolici quanta energia avrebbero prodotto? e quanti soldi avremmo risparmiato nella bolletta?
Mah! Cosa devo dire a mia figlia ogni volta che mi pone queste domande?....è colpa degli ecologisti?SI! Ma se parliamo di ecologia, nel produrre energia non si inquina?SI! Ma allora Babbo a che gioco si gioca?Figlia alla legge del Benga..........tenga!
Povera ITALIA!!!!
CANDIDATURA
Messaggio 1193 del 02.11.2008, 19:07
ma siete cosi sicuri che Peria non rivinca?guardate Giulio e compagni che poi ci rimanete male di nuovo e questo sta a significare che il sindaco non ha fatto male...in fondo è sempre la gente che giudica e vota e preparatevi ad un altra batosta di peria e compagni.
Forza sindaco
scuola
Messaggio 1192 del 02.11.2008, 19:02
Va bene tagliare, fino a che i tagli riguardano le tasche degli altri. E· la regola aurea del dibattito pubblico italiano. Stupisce che sia applicata anche dalla Chiesa italiana nel caso della scuola. Perché se il problema dei risparmi esiste, e per risolverlo servono proposte concrete, una delle opzioni potrebbe essere la riduzione di spesa ottenibile dall·abolizione dell·obbligo dell·insegnamento della religione cattolica negli istituti statali. Anche perché sono diverse le peculiarità che contraddistinguono gli insegnanti di religione in Italia.



Nel mezzo delle manifestazioni di piazza e delle tensioni sollevate dall’approvazione del cosiddetto decreto Gelmini, la Chiesa italiana ha deciso di dire la sua. Con l’autorevolezza della sua carica, sul Corriere della Sera del 28 ottobre monsignor Diego Coletti, vescovo di Como e responsabile scuola della Conferenza episcopale italiana, ha riconosciuto con tono grave che “Il problema dei risparmi è certamente sul tavolo ed è ineccepibile”. L’alto prelato ha poi continuato dicendo che è “inutile se non addirittura dannoso intervenire agitando le piazze”.

IL BUON ESEMPIO CHE MANCA

Anziché predicare, però, la Chiesa italiana potrebbe in questo caso dare il buon esempio. È vero: il problema dei risparmi, o almeno della riduzione degli sprechi, nella scuola esiste e non basta certo scendere in piazza per risolverlo. Ci vogliono proposte concrete. E, parlando in concreto, una delle opzioni che si potrebbe valutare è quella della riduzione di spesa ottenibile dall’abolizione dell’obbligo dell’insegnamento della religione cattolica nelle scuole statali.
Il problema è aggrovigliato. Il primo punto da chiarire è se l’insegnamento della religione generi davvero un onere per le casse dello Stato. La risposta è sì. Le famiglie possono già ora decidere di non avvalersi di tale insegnamento. Ma le famiglie, anche quelle di atei e miscredenti, non possono avvalersi del diritto di non pagare le tasse per finanziare gli insegnanti di religione.
Dato che c’è un onere, il secondo problema è quello di capire quale sia l’entità di questo onere per le casse dello Stato. E qui le cifre sono incerte. Secondo Wikipedia, dunque una fonte da prendere con le pinze, gli insegnanti di religione nel 2001 erano circa 25mila e, dice la stessa fonte, il loro costo a carico dello Stato italiano ammontava a 620 milioni di euro, pari a circa l’1,8 per cento della spesa complessiva statale per il personale scolastico. Nel libro “La Questua”, pubblicato da Feltrinelli nel 2008, Curzio Maltese stima il costo dei 25.679 insegnanti di religione attuali in un miliardo di euro. Ecco dunque una misura dell’onere per le casse dello Stato.
Terzo, piccolo o grande che sia, e probabilmente è una goccia nel mare delle spese della scuola italiana, è pur sempre un onere molto particolare. Perché, ad esempio, quando si parla di insegnanti di religione, non si applicano le regole in materia di accorpamento che ora il ministro Gelmini vuole imporre nelle scuole di ogni ordine e grado. Se solo pochi studenti scelgono l’insegnamento della religione, la possibilità di accorpamento delle classi è molto limitata. Molto spesso, tre studenti che lo chiedono sono sufficienti per tenere in piedi una cattedra di religione. Per mantenere quelle delle altre materie, i presidi devono invece fare i salti mortali.

LA REGOLA AUREA DEI TAGLI

Le peculiarità non finiscono qui. Fino al 2004, la totalità dei docenti di religione veniva nominata su segnalazione della curia diocesana al dirigente scolastico che confermava la nomina. L’affidamento dell’insegnamento doveva essere confermato anno per anno. Ma la legge 186 del 2003 ha posto rimedio a questa situazione prevedendo l’immissione in ruolo di circa 15mila (dei 25mila) insegnanti di religione previo concorso, il primo dei quali è stato riservato a coloro che avevano prestato continuativamente servizio su quell’insegnamento per almeno quattro anni negli ultimi dieci. Oggi, sempre secondo la voce di Wikipedia, il 70 per cento delle cattedre di religione viene coperto dall’Ufficio regionale Scolastico, d’intesa con l’ordinario diocesano, tra coloro che hanno superato il concorso. Il restante 30 per cento è ancora nominato direttamente dalla curia diocesana, la quale conserva il potere di revoca degli insegnanti anche per ragioni quali la “condotta morale pubblica in contrasto con gli insegnamenti della Chiesa”. Insomma, la curia ha il potere di licenziare un insegnante sulla base della sua vita privata. Ma questa, come direbbe Carlo Lucarelli a “Blu Notte”, è un’altra storia.
Si potrebbe obiettare che l’insegnamento della religione nella scuola pubblica esiste in quasi tutti i paesi europei, anche se non in Francia ad esempio. Ma il potere che l’Italia delega alle diocesi è una caratteristica tutta nostrana. E indubbiamente peculiare è, in barba alle sbandierate esigenze di meritocrazia, la possibilità concessa agli insegnanti di religione, una volta assunti in ruolo con un concorso un po’ speciale, di cambiare settore e diventare magari insegnanti di storia e filosofia. Ma forse, in definitiva, il tutto finisce per essere un’altra applicazione della regola aurea del dibattito pubblico italiano: i tagli vanno bene fino a che riguardano le tasche degli altri. Stupisce che questa regola sia applicata anche dalla Chiesa italiana nel caso della scuola
IL RISPETTO
Messaggio 1191 del 02.11.2008, 18:56
Più che le parole convincono gli esempi...


Mentre l’attenzione dell’amministrazione comunale è volta a illustrare e difendere grandi progetti vedi, water front, Gattaia, e non ultimo l’Elisoccorso sul tetto dell’ospedale civile Elbano , ci meraviglia come nessuno di lorsignori , nonostante le reiterate segnalazioni dei cittadini, ancora abbia pensato a fare rimettere in piedi il cartello stradale della strada d’ingresso alla zona ospedaliera di Portoferraio , e magari restituire il ricordo e la dignità all’Elbano G.Giardini ufficiale delle frecce tricolori a cui era stata intestato questo breve tratto di strada.
Ci domandiamo che credibilità possono avere i nostri amministratori quando parlano di grandi progetti e di rilanci del paese quando non sono capaci di far risollevare un cartello stradale?
Eppure l’intervento non prevede un esborso od un progetto, ma solo dieci minuti di buona volontà, ma probabilmente questo non fa notizia perchè sono mesi che il cartello giace in una aiuola abbandonato e ormai ridotto a rifiuto urbano…

Un buon inizio di campagna elettorale non c’è che dire…
Giobbe
m.s.
Messaggio 1190 del 02.11.2008, 17:58
Scuola - Foresi
Purtroppo mi risulta che anche lunedì (domani) sia prevista l·occupazione da parte dei ragazzi. Ed io sono sempre più scocciata. Non per i ragazzi, beneinteso, se vado indietro con la memoria mi rivedo nel loro spensierato desiderio di saltare le lezioni ma, come giustamente dice il genitore del mess. 33423, qua c·e· un Preside fantasma, un lassismo impressionante, un·approfittarsi del casino generale per malcelare le proprie gravi mancanze.
Vogliamo parlarne per cercare una soluzione? Io ci sono!
La solita Zuppa
Messaggio 1189 del 02.11.2008, 17:32
I POLITICI SOGNANO IL FUTURO, MA IL PRESENTE UCCIDE
Così titola Giovanni Muti nel suo post, in relazione ad un problema serio, tanto serio al punto di aver a che fare talvolta con la vita o la morte, come preferite. Il problema naturalmente è tutto politico, mentre sarebbe logico che in un·isola ci fosse tutto il necessario per far fronte ad ogni problema di emergenza sanitaria.
Io più volte mi sono chiesto, ma se è vero che in una democrazia quello che comanda è il popolo, come e perchè il popolo poi non ha nessun potere tranne quello di mandare e poi rimandare i soliti a giocare a solo a "guerre stellari?" E se nessuno andasse più a votare, cosa succederebbe? Non si porrebbe un grosso serio quesito da risolvere?
Pensa e ripensa sono arrivato ad una conlusione, che la maggioranza ragioni in questo modo: Quante probabilità ci sono che io venga a trovarmi nella necessità di aver bisogno dell·elicottero in un giorno di forte vento e sia anche in pericolo di vita? E allora... ma chi se ne fraga...!!! io voto per fa i miei porci interessi!!!!!
CONCORDE
Messaggio 1188 del 02.11.2008, 17:21
GLI INTERVENTI DI "GIULIO"

gli interventi di "Giulio" potranno sembrare troppo diretti ma personalmente li condivido.
Dice in maniera colorita cio che tutta la gente pensa. La stessa gente che è rimasta "basita" quando si e parlato di "ricandidatura".
Ma poi. Non è stato stigmatizzato per anni chi ha contribuito a che quella tragedia si realizzasse.
Andatevi a rileggere i verbali di consiglio comunale degli anni 2002- 2004. Offese personali, ai familiari, calunnie a iosa.
Ricordiamoci lo spumante stappato il giorno triste degli arresti da tutti quei bei signori.
Ora volete tirare le orecchie a "Giulio" solo perchè ricorda un episodio.

Vai così Giulio che vai bene.
ocobic
Messaggio 1187 del 02.11.2008, 16:21
Gentile sig. Prianti.
Mi rivolgo a lei per farle i complimenti per la sua rubrica "vivere l·ambiente" e allo stesso tempo le chiedo di dedicare una puntata della sua trasmissione per segnalare lo stato di degrado in cui si trovano molte strade sterrate elbane e in modo particolare la strada di San Martino specialmente nel tratto "Buca di Bomba" - Literno, faccio presente che questa non è un sentiero ma una vecchia strada militare con tanto di paracarri in granito, muri di contenimento, pontini, ecc. da questa strada una volta passava addirittura il rally, adesso è appena percorribile con un fuoristrada.
Maestro unico
Messaggio 1186 del 02.11.2008, 15:11
A Sciambere delle uova (elbareport.com )

con risposta scritta di Yuri
Sono disteso sul divano in un dopocena un po· sonnacchioso quando sento dei rumori strani qualche strillo ed un crash. Trattasi di uovo di gallina che si infrange sul terrazzo di casa. E· andata peggio a Gabriella che sta al piano di sotto, a lei di uova dalla strada ne hanno tirate qualcuna di più ed avendo ella lasciato la porta del terrazzo aperta, pure in casa.
I simpatici pargoli importatori dell·usanza americana di Halloween non si sono preoccupati minimamente di applicare il rituale del "dolcetto o scherzetto" hanno saltato la questua, la parte, a essere buoni, più simpatica di questa festa di plastica, sono passati direttamente allo scherzetto, che nel caso si è rivelato uno scherzo del cazzo, spinto fino all·atto di teppismo.
A silenzio ricomposto e risultati del lancio d·uova nettati via passa per un attimo sullo schermo un·immagine di Papa Giovanni. Ci viene in mente di fare un appello:
"Quando tornerete a casa stasera controllate la vostra dispensa, e se mancano delle uova, date un calcio nel culo ai vostri bambini, e dite loro: questo te lo manda un condominio di Val di Denari"
Punta66
Messaggio 1185 del 02.11.2008, 14:10
X DIABOLIK e m.m. :

I parcheggi in questione sono quelli del Molo Gallo e non beneficiano della esclusione del pagamento prevista invece per Calata depositi e Molo Alto Fondale.
Sul cartello sono ben visibili i due simboli del "feriale" e del "festivo" quindi mi spiace ma la multa e· purtroppo legittima.
Dico purtroppo perche· non la reputo una soluzione valida per il periodo attuale...e mi fermo qua.
cittadino
Messaggio 1184 del 02.11.2008, 12:55
PARCHEGGI X MOTO E BICI
Marciana Marina domenica 02-11-2008
Scendi sul lungomare alle 11 pretendi di parcheggiare lo scooter, sui parcheggi per moto, non puoi ci sono le macchine, dei soliti noti, guardi al parcheggio delle bici, c·è una macchina che impedisce il parcheggio a una bici,allora Signor Sindaco Ciumei mi chiedo: che l·hai fatti a fa i posti per moto e bici se poi nessuno li fa rispettà.
x giulio
Messaggio 1183 del 02.11.2008, 12:39
attaccchi il sindaco Peria come hai sempre fatto,sfruttando la tragedia di una persona morta.
Non ti vergogni?
nemmeno davanti a questi casi riesci a non fare attività politica?
se cè l·hai con peria non ti sfruttare il dolore degli altri!
elbana
Messaggio 1182 del 02.11.2008, 12:26
Grazie a tutti per i vostri preziosi consigli...sapevo che rivolgendomi qua avrei avuto delle risposte !!!!!
grazie anche al Sig. Prianti per l·ospitalita·......Buona Domenica.....
Da Lunedì occupazione al Foresi?
Messaggio 1181 del 02.11.2008, 12:26
Qualcuno su questo Blog, ad es la mamma che lamentava lo stesso problema per la figlia, mi saprebbe dire se mio figlio potrà frequentare regolarmente le lezioni lunedì oppure se dovremo ancora subire le prepotenze di questo piccolo gruppo di facinorosi, che si arrogano il diritto di occupare la scuola, imponendo le loro scelte alla stragante maggioranza dei loro compagni e delle rispettive famiglie?
Che ci sta a fare il Preside al Foresi?
Ha sentito cosa ha detto il Ministro degli Interni?
Lo sa che ha il dovere di assicurere il regolare funzionamento della scuola?
E· consapevole che è passibile di accusa di omissione di atti d· ufficio?

Lo sa che se non ha il coraggio di far rispettare le leggi è meglio che cambi mestiere e torni a fare l· insegnante, ammesso che quello sapesse farlo meglio?
C· è un detto "Chi non sa fare, insegna e chi non sa insegnare dirige!"
Sarà mica vero?
AIGLONVIAGGI
Messaggio 1180 del 02.11.2008, 10:52
Diabolik
Messaggio 1179 del 02.11.2008, 09:45
Scusate se mi ripropongo di fare un copia e incolla sicuramente alla barba di m.m,, ma non posso farne a meno a proposito di parcheggi a pagamento, un comunicato dell·Amministrazione a fine settembre recitava:
LIBERI I PARCHEGGI DI ALTO FONDALE E CALATA
NON SONO PIU· A PAGAMENTO DA DOMANI AL PROSSIMO APRILE

Secondo la programmazione della sosta e dei parcheggi, il Comune ricorda che i parcheggi dell’Alto Fondale e di Calata Depositi tornano liberi (cioè non a pagamento) dal prossimo 1 ottobre e fino al 30 aprile 2009.
ZIO BINU, SI PUO· FARE CARRIERA CON TUTTO
Messaggio 1178 del 02.11.2008, 09:38
Carissimo zio Binu, Si può fare carriera con tutto e il contrario di tutto: con il fascismo e con l’antifascismo; col comunismo e con l’anticomunismo; col pacifismo e l’antipacifismo. E così ad un certo punto qualcuno decise di far carriera con l’antimafia.

Ecco come il grande Leonardo Sciascia descrisse questi personaggi: “(...)Un sindaco che per sentimento o per calcolo cominci ad esibirsi - in interviste televisive e scolastiche, in convegni, conferenze e cortei - come antimafioso(...) anche se dedicherà tutto il suo tempo a queste esibizioni e non ne troverà mai per occuparsi dei problemi del paese o della città che amministra(...)chi mai oserà promuovere un voto di sfiducia, un·azione che lo metta in minoranza e ne provochi la sostituzione? Può darsi che, alla fine, qualcuno ci sia: ma correndo il rischio di essere marchiato come mafioso, e con lui tutti quelli che lo seguiranno.(...).

Tu dici: “Sensibilizziamo i giovani a questi problemi” Bene! (non capisco cosa c’entrino gli i-pod, i-phone, che sono cose serie, ma non fa niente). Ma dobbiamo essere onesti e selettivi: parliamo ai giovani di Giovanni Falcone, però diciamo loro tutta la verità. Diciamo che quando questo eroico magistrato era ancora in vita, fu insultato, vilipeso e fortemente osteggiato proprio dai professionisti dell’antimafia, i cosiddetti ”eroi del giorno dopo” , i caponnettistii che sfruttano gli eroismi altrui, magari promuovendo le carovane antimafia.
Pietà
Messaggio 1177 del 02.11.2008, 08:17
Lasciate in pace quella ragazza morta. Purtroppo non è colpa dell·elicottero. Facciamo le nostre polemiche senza usare in maniera schifosa i morti. Vergognamoci.Siamo dei miseri esseri.
GIULIIO
Messaggio 1176 del 02.11.2008, 03:36
Ageno, che vedeva sicuramente lungo più del Lungo, voleva fa· una palazzina davanti all·ospedale, dove ora ci sono i giardini pieni di pitte e pedici...
Sopra la palazzina sarebbe dovuto atterra· l·elicottero; poi bastava completa· un cordone (che lui chiamava camera calda), già predisposto in embrione, che avrebbe dato la possibilità di trasferire l·ammalato dalla struttura ospedaliera direttamente alla piazzola per essere imbarcato sull·elicottero...quindi niente freddo, vento, pioggia e quant·altro...
All·interno della palazzina, quindi direttamente sotto l·elicottero, poi, avrebbe voluto trasferirci tutte le unità operative di pronto intervento: Misericordia, Croceverde, ecc. (Ma si pòle vede· una Croceverde che c·ha la sede infilata in Calata Buccari, che d·estate pe· usci· fori dal centro ci mette mezz·ora!!!).
Il tutto, fra l·altro, realizzato con pochi sòldi.
Il Peria, a quel tempo, fu uno di quelli che raccolse le firme per far sì che quell·opera non venisse ralizzata (maledetti politici da quattro soldi!!!).
Nel frattempo c·è stato qualche morto che poteva essere salvato...
Lui (il Peria intendo...), invece, una volta raggiunta la mèta agognata (quella di sindaco, pe· intèndesi...) cosa riesce a tirar fuori dalla sua mente??
Prima una piazzola a· Cimiteri su cui è meglio soprassedere e non fare commenti perché poi Fabrizio mi censura...
Poi, non contento, dà il via libera alla realizzazione di quel po· po· di padellone che ci costa più dell·"oro" di Pianosa (come dice Bobbe...) e lascia la Croceverde intanata nel Centro Storico...
Ci sarebbe da digli: "Ma te c·hai ·na bèlla bòtta!!!"
E questo signore me lo dovrei ripuppa· pe· altri 5 anni come sindaco????
O ci sarebbe da sta· lustri....
x Pasqualino
Messaggio 1175 del 02.11.2008, 01:20
Carriere politiche folgoranti?Ma se è ormai assodato che il legame mafia-politica è stretto e indissolubile, come si può pensare che la militanza antimafia sia una scorciatoia per la carriera politica? La magistratura viene costantemente ostacolata proprio dalla politica. Sarebbe fondamentale tenere informati i cittadini tramite chi conosce il fenomeno mafioso.Dovremmo accogliere a braccia aperte nelle scuole chiunque possa dare testimonianza ai nostri ragazzi di quanto sia "sottile" e incombente la minaccia della criminalità organizzata e invece facciamo gli offesi perché "tanto mica ci riguarda".Dovremmo sensibilizzare i giovani a questi problemi, c·è in gioco il loro futuro: e invece li rimpinziamo di cellulari, suonerie, i-pod, i-phone e play station.Dovremmo parlare loro di Falcone, Borsellino, La Torre,Chinnici e invece li rimpinziamo di Briatore,Corona, Mourinho e Del Piero.Sennò si intristiscono......Giù, mi vado a vedé La Talpa..........
Bacio le mani. Zio Binu
Giovanni Muti
Messaggio 1174 del 02.11.2008, 00:14
I POLITICI SOGNANO IL FUTURO, MA IL PRESENTE UCCIDE

Mentre i politici elbani erano impegnati stabilire se nei prossimi anni l’Elba dovrà essere governata da otto sindaci o da uno solo, se la Comunità Montana doveva trasformarsi in Marina o in Unione dei Comuni, se l’Elba, è pronta a gestirsi unitariamente, per il bene delle generazioni future, via futureggiando ….. una giovane donna moriva, perché l’elicottero che avrebbe potuto salvarla non è intervenuto a causa del vento. Il messaggio è drammatico ed è rivolto a tutti: in caso di maltempo gli elbani e gli ospiti rischiano la vita. Ma i politici con la testa nel futuro non vedono il presente che implacabile macina i suoi drammi. non sanno che nell’ospedale non esiste un reparto di emergenza urgenza e se c’è tempaccio l’elicottero non vola e il malato muore. Ne serve a risolvere il problema la superpiazzola
Gli elbani sono soli davanti a questi drammi. Coloro che siedono nei consigli comunali, sindaci compresi, rappresento in larga parte le segreterie continentali dei partiti. Non è una loro scelta è una condizione per entrare nelle candidature, decise sempre oltre canale. Tutte le ingiustizie che gli elbani devono subire, in sostanza , nascono dal fatto che nessuno li rappresenta perché chi dovrebbe farlo è agli ordini di chi gli ha permesso di essere eletto.
Il problema della sanità all’Elba è un vecchio problema e s’inquadra nel piano strategico regionale di smantellamento di tutti i centri servizi del loro spostamento oltre canale. In questa logica si spiega anche l’affossamento della Comunità Montana e il trasferimento delle funzioni a Livorno.
E’ il piano che è in atto da oltre un decennio che mira a trasformare l’Elba da zona urbana ( con presenza di infrastrutture e centri di servizi essenziali e direzionali importanti ecc ) in zona periferica industriale turistica con il minimo di popolazione residente e il minimo di servizi. La sanità, potrebbe essere servita solamente da un pronto soccorso che prepari il malato per essere trasportato altrove. Solo che il mare complica il trasporto e il vento lo impedisce con esiti tragici.
Nel 2004 una giovane donna muore in attesa dell’elicottero che non arriva; due anni prima un giovane sta morendo in attesa dell’elicottero che dovrebbe salvarlo. Arriverà, ma troppo tardi (incidente alle 19, arrivo all’ospedale di Livorno alle 22.00 ) Aveva solo i18 anni. Sono passati 7 anni da questi drammi e non siamo riusciti a fare un solo passo avanti
I responsabili politici di questo piano scellerato che mira allo smantellamento dei servizi essenziali risiedono nei palazzi fiorentini e livornesi santuario di lobby politico affaristiche di vario colore e con enormi interessi sull’isola. Certo, questo piano non potrebbe essere realizzato senza la partecipazione attiva dei “collaborazionisti locali” Un ultimo pensiero alla famiglia della giovane donna scomparsa e a tutti coloro che anche in passato hanno subito questo calvario.

Giovanni Muti
CAPOLIVERESE DOP
Messaggio 1173 del 01.11.2008, 23:45
X LACONESE FIERO.
Caro laconese,sono contenta di quello che ha fatto Michele, certamente, ma il fatto di non complimentarsi con lui non è per menefreghismo. E· talmente normale e giusto aiutare una persona in difficoltà, che non vedo la straordinarietà. Chiunque ha il dovere di salvare una vita in pericolo.Saluti.
UNA VOCINA
Messaggio 1172 del 01.11.2008, 23:07
Caro Dott. Palombi,
Le posso garantire che la mia frustrazione x quanto accaduto nn colpisce indiscriminatamente tutta la categoria.Alcuni dei miei più cari amici sono dottori,anche se nn esercitano tutti all·ospedale di Portoferraio,e se nn fosse stato x un paio di "dritte" ricevute da loro nn sarei mai venuta a capo del mio problema di salute.Può quindi immaginare l·enorme gratitudine che porto loro...
Allo stesso modo,con questi medici abbiamo spesso toccato l·argomento (nn si lascia mai davvero il lavoro fuori dal privato).Capisce che se portassi rancore a prescindere io e i miei amici avremmo ben poco su cui far crescere il ns rapporto!
Ciò che mi fa rabbia è che il serio lavoro del singolo venga sporcato da chi il suo invece nn lo fa.Se questo può far girare male una qualsiasi azienda,nel campo della salute pubblica il "danno" si ingigantisce a dismisura,con la conseguenza che si finisce x criminalizzare tutti a priori.E· una conseguenza più che naturale,credo.

Detto questo,concordo con lei che l·argomento venga troppo spesso strumentalizzato ad arte (l·ho detto apertamente nel mio primo messaggio) senza che nessuno se ne faccia poi carico x davvero.Nn si tratta solo di possedere o meno competenze,è soprattutto un problema di buona volontà e di interesse.
Io nn vedo nessuna delle due cose e ciò mi preoccupa alquanto...

La ringrazio x l·indirizzo.Se mi verrà voglia di disturbarla ancora x richiamare la sua attenzione su un qualche argomento,la provocherò direttamente in privato anzichè in pubblico!
CARISSIMO ZIO BINU
Messaggio 1171 del 01.11.2008, 22:02
La Mafia è forse il nostro peggior flagello. Ha funestato l·Italia, e ancora oggi la funesta, forse in modo più sottile, ma non per questo meno pericoloso, perciò lo Stato deve essere forte e stroncare sul nascere ogni sua possibile ramificazione.

Detto questo, però, bisogna prendere coscienza che il fenomeno si combatte seriamente, potenziando la magistratura e le forze dell·ordine e non con i sistemi inefficaci e ipocriti dei professionismo antimafia. Perché questi, come ben sappiamo, anziché debellare le cosche, servono solo a costruire folgoranti carriere politiche a degli emeriti signor nessuno; né la mafia può essere combattuta con le armi dell· ideologia che, come si sa, sono servite, al massimo, a mandare in galera gli avversari politici più scomodi.

Per concludere, cosa vuoi che tidica? Forse sono un incorregibile garantista e sbaglio ad essere sospettoso, ma in queste carovane ci vedo tanto conformismo politico e tanta ideologia interessata e per questo, una volta tanto, ho applaudito al comportamento di Peria..
ci sarà..da ridere
Messaggio 1170 del 01.11.2008, 21:34
quando qualcuno denuncia una cosa alla "forza dell· ordine (si fa per dire), dovrebbe prima pensare Lui come è messo e perchè lo fà.. A volte ci sono delle persone che avendo tutto abusivo, sapendo che l·attuale amministrazione non accetta compromessi, si inventa delle cose e denuncia galantuomini che nulla c·entrano con le "vicende intestine". La cosa strana però non è questa. Ma la " forza dell·ordine (?) lo sà che al primo incontro queste cose verranno fuori? Non hanno o non sono stati strumentalizzati? Non sono stati rassicurati con un : Vedrai che noi risolveremo il problema e tu potrai abusare quanto ti pare? NOoooo?
Se è così siamo messi veramente bene.
MA, le cose, con pazienza e speranza verranno fuori e i veri colpevoli, di destra, di sinistra, di centro, e sopratutto quelli furbi che invece di fare i loro dovere fanno .......fanno.....fannnnnnno....
x elbana da m.m.
Messaggio 1169 del 01.11.2008, 19:17
contestabilissima.... il 1 Novembre è un super festivo e se vedi nei calendari è segnato di rosso!!!!
Vai subito dai vigili e vedrai che te la tolgono...!
paolo s
Messaggio 1168 del 01.11.2008, 18:13
per ELBANA

dunque ,non e· cosi· automatico......se in un parcheggio a pagamento non e· specificato che durante le festivita· si puo parcheggiare gratuitamente allora si deve pagare....se invece cio· e· specificato allora si puo· contestare la sanzione . in questo ultimo caso puo· essere annullata dalla amministrazione che ha emesso la sanzione per autotutela amministrativa senza ricorrere al prefetto o al giudice di pace.
x capoliverese vero
Messaggio 1167 del 01.11.2008, 18:00
TU LO SAI BENISSIMO COSA C·E· SCRITTO SUI GIORNALI, PERCHE· SONO TUTTE COSE CHE TI SEI INVENTATO TU E CON LA TUA ORMAI FAMOSA SFRONTATEZZA LE HAI ANONIMAMENTE TRASMESSE PER VIGLIACCHERIA O PER GELOSIA. COMUNQUE CARO AMICO CI SONO PIU· GIORNI CHE SALSICCE E PIAN PIANO TUTTI I NODI ....ANCHE I TUOI VERRANNO AL PETTINE......VUOI CONTINUARE ?
Punta66
Messaggio 1166 del 01.11.2008, 16:16
X ELBANA:

Mi dispiace ma ......il cartello recita l·innappellabile sentenza:la sosta e· a pagamento sia i giorni feriali che quelli festivi,365 giorni all·anno e dalle ore 09.00 alle 20.00.


Poi per l·opinione personale..............no comment che e· meglio!!!!
Gianluigi Scrivi a Gianluigi
Messaggio 1165 del 01.11.2008, 14:50
Cara Vocina,

vorrei sorvolare sulla sua questione personale, in quanto non mi compete e non ho nessun titolo per giudicare quanto successo.
Mi permetto di dire che il mio precedente intervento non aveva significato di difesa corporativistica dei colleghi di Portoferraio (di cui certo non hanno bisogno), ma era solo un piccolo "richiamo" ad un maggiore rispetto della loro riconosciuta professionalità. Detto questo, vorrei precisare che qualunque mio intervento su temi che riguardano la sanità elbana sarebbe fuori luogo, non per un atteggiamento omertoso, ma per questioni di opportunità e serietà. E· fondamentale mantenere distaccato il ruolo politico e quello professionale. Ogni mio intervento in questione potrebbe generare un conflitto di interessi.
Di una cosa sono tuttavia certo. I temi della sanità, legittimamente cari alla popolazione, sono quasi sempre strumentalizzati dalla politica per motivi demagogici. La gestione della sanità, in particolare quella elbana, richiede una profonda consapevolezza di quelle che sono le problematiche primarie della popolazione, una capacità di ottimizzazione delle risorse, la conoscenza di una serie di temi delicati che richiedono grande competenza.
Troppo spesso, invece, si levano voci di politici locali incompetenti (magari provvisti della sola licenza elementare) che per motivi demagogici pontificano su complessi temi di cui non conoscono nulla.
La ringrazio per la sua attenzione e le lascio volentieri l·indirizzo mail

Gianluigi
Elbana
Messaggio 1164 del 01.11.2008, 14:26
Important!
Buongiorno a tutti.....
Avrei bisogno di un vostro parere....
Parcheggio a pagamento molo gallo......?????
Si deve pagare la sosta tutti i giorni tranne i festivi giusto ???
Ora secondo voi il 01/11/08 puo· essere considerato un festivo ??? Io ho preso la multa, puo· essere contestata ???Grazie...
Lettrice attenta
Messaggio 1163 del 01.11.2008, 13:20
Leggo appassionatamente questo blog, e alcune volte mi inviterebbe a scrivere, ma preferisco non farlo per motivi miei e di lavoro.
Però visto che stamani mi è presa questa voglia voglio esprimere un mio pensiero sul Comune unico: sarebbe secondome una splendida idea, però anch·io come Fratini nutro forti perplessità, vuoi perchè è difficile mettere intorno ad un tavolo 8 Sindaci per parlare di argomenti seri e non, come faremmo se si dovessero trovare per decidere di costituire un comune unico, e di conseguenza perdere poteri che oggi hanno?
A questo punto saluti tutti i blogghisti e faccio tanti auguri di buon Compleanno ad un amico che domani compie mezzo secolo (auguri mitico).
GIULIO
Messaggio 1162 del 01.11.2008, 12:11
Fratini dice che l·eventuale fusione degli 8 comuni in 1 è materia della Regione che la esercita con un provvedimento legislativo.
Lui è uno che se ne intende è quindi è sicuramente così...
Ma allora il comune unico ·un si farà mai!
Noi Elbani siamo comandati su ogni questione e in tutti i campi (inteso anche come territorio...) sia da Regione che Provincia e, in genere, da quelli di fòri...
Quindi viene da pensare che se ancora non ce l·hanno imposto dall·alto (il comune unico...), vòle di· che a loro (Regione, Provincia, ecc....) stanno più che bene 8 comuni.
O no?
Al massimo ci potranno imporre qualche altro comune...che so...Schiopparello...Procchio...San Piero...Sant·Ilario...
Noi contiamo come il due a picche quando briscola è cuori...
Haivòglia a fa· riunioni di sindaci e referendum...
democristiano
Messaggio 1161 del 01.11.2008, 11:45
caro Alessio, essere antifascisti è un pregio non un difetto.
Guarda che di solito le colpe vanno divise a metà.
Ma io mi chiedo quei manganelli, bianco rosso e verde, che ci facevano sul camioncino? boh!!!
Laconesefiero
Messaggio 1160 del 01.11.2008, 11:31
Ho notato con molto dispiacere che nessuno si è degnato(a parte uno) di fare i complimenti a MICHELE, il quale ha SALVATO una VITA ad una donna di appena 45 anni...
Forse purtroppo siamo tutti troppo impegnati a criticare la politica elbana e nazionale, però almeno quando uno fa un gran gesto come quello di Michele, almeno un...bravo, complimenti Michele...gli si potrebbe dedicare.
...comunque...grande MICHELE!!!...e che la tua umiltà dopo un tale gesto sia da insegnamento almeno per gli elbani!!!...
Riccardo Nurra
Messaggio 1159 del 01.11.2008, 11:24
Egregi Signori del "Tirreno"

Devo vivamente protestare per come è stato stravolto il mio messaggio a Voi inviato per far conoscere alla Opinione pubblica che dall· USL è stato presentato in Comune un progetto per istallare una mega struttura sul tetto dell·ospedale di Portoferraio destinata ad elisuperficie. Con il mio intervento volevo far notare : - come il tutto stia procedendo in silenzio e fregandosene della "partecipazione" e coinvolgimento dei cittadini. - come non ci sia stato altresì consenso e partecipazione degli altri Comuni elbani, anch·essi interessati a pieno titolo; - che il costo dell·opera è enorme in confronto ad una piazzola a terra.( E· vero il costo lo sostiene la USL, ma non è che i dirigenti dell·azienda tirano fuori i loro soldi; quelli che circolano sono sempre i nostri - Come sia inutile la realizzazione della struttura faraonica, quando in giornate di maltempo l·elicottero comunque non arriva lasciando Elbani e ospiti privi delle attrezzature necessarie per tentare di salvare vite; - in ultimo ho rilevato come sia brutto da vedersi quel "padellone" sull·ospedale e come peggiori il panorama della nostra città. Da quanto uscito sul giornale sembra mi sia preoccupato solo dell·impatto visivo ambientale. Ritengo scorretto pertanto che dei giornalisti trasformino così radicalmente una informazione inviata da un Consigliere Comunale. Se il personale del Tirreno vuole scrivere sull·argomento ed interpretarlo in altro modo ed apprezzare l·opera lo deve fare con propria iniziativa e con propria firma, lasciando integrali se le vuole pubblicare tutte le considerazioni fatte dal sottoscritto.
Riccardo Nurra
Consigliere comunale
Furto alla Locman
Messaggio 1158 del 01.11.2008, 11:14
Firenze: Colpo grosso alla Locman
Forzata una vetrina esterna bottino 17.000 Euro



Giovedì 30. ottobre, intorno alle 18.30, due ladri hanno svaligiato una vetrina esterna del negozio di Via Tornabuoni della Locman, prestigiosa griffe elbana di orologi e preziosi che fa capo all·imprenditore Marco Mantovani .
I ladri, due uomini sulla trentina, dopo aver forzato una vetrina esterna del negozio, sono riusciti ad impossessarsi di un orologio da uomo del valore di 1400€ , un orologio da donna valore 1990 € ed un bracciale di brillanti del valore di 14mila €, i due malviventi dopo il furto si sono allontanati frettolosamente verso piazza della Repubblica facendo perdere le loro tracce , la polizia sta indagando.
non importa
Messaggio 1157 del 01.11.2008, 11:07
x Alessio ragioni come il tuo capo ( SILVIO INTENDO OVVIAMENTE), la colpa è sempre dei comunisti, voi siete i più puliti della terra, ma quando uno come Guzzanti padre dice quello che ha detto, una piccola riflessione la farei. E fatela finita di giudicare tutti come comunisti mangiapreti e nullafacenti, siamo anche noi di sinistra persone rispettabili almeno quanto voi
Pubblica Assistenza Porto Azzurro Scrivi a Pubblica Assistenza Porto Azzurro
Messaggio 1156 del 01.11.2008, 10:59
ISCRIZIONE PER NUOVI VOLONTARI E CORSI PER SOCCORRITORI ALLA PUBBLICA ASSISTENZA PORTO AZZURRO

Entra nel Mondo del Volontariato. E’ un luogo straordinario, a molti ancora sconosciuto, ricco di emozioni e di momenti speciali, fatto del tempo condiviso con gli altri, di amicizia, di solidarietà e di una moltitudine di persone come noi.
Noi che amiamo L·Isola d·Elba e cerchiamo di renderla migliore, che insieme soccorriamo chi ha bisogno, che aiutiamo chi spesso è solo e in difficoltà.Forse anche tu sei una persona, giovane o adulta, un po’ speciale e senti di appartenere a questa Pubblica Assistenza Porto Azzurro che già da 25 anni garantisce e promuove il servizio di emergenza 118 e di Protezione Civile.
Scopri cosa puoi fare per Porto Azzurro e l’Isola d’Elba diventando volontario, ma non solo.
Contattaci e scoprirai tanti modi per vivere l’associazione facendo quello per cui ti ritieni più adatto. Operatore radio, autista, centralinista, operatore AIB, istruttore, sono solo alcune della possibilità che avrai diventando volontario della Pubblica Assistenza Porto Azzurro.
La Pubblica Assistenza Porto Azzurro apre le iscrizioni per nuovi volontari e organizza da Novembre in collaborazione con il Centro Formazione Anpas Elba, il

CORSO
PER SOCCORRITORI
VOLONTARI
LIVELLO BASE, AVANZATO e BLS-D
Ai sensi della Legge Regionale n° 25 del 22.5.2001

Al Corso gratuito possono partecipare giovani e adulti che hanno compiuto il 16° anno di età e desiderano collaborare con l’attività sociale della Pubblica Assistenza Porto Azzurro.
Verrà rilasciato l’Attestato di “Soccorritore Volontario Ufficiale” riconosciuto dall’ Anpas Regionale Toscana.
Iscrizione alla Pubblica Assistenza Porto Azzurro in quanto è previsto durante il Corso, un tirocinio sui nostri mezzi e attrezzature associative.
INFORMAZIONI E ADESIONI ENTRO IL 10 NOVEMBRE prossimo alla Pubblica Assistenza Porto Azzurro, Piazza Eroi della Resistenza 21, tel. 0565/92.02.02 o presso il negozio ELBA SHOP Via Marconi 11 (Giovanni Aragona) tel. 0565/95.79.92.
portoazzurrosoccorso.it
DICO INFORMA
Messaggio 1155 del 01.11.2008, 10:55
OGGI sabato 1 NOVEMBRE
IL MARKET DICO
loc. Antiche Saline a Portoferraio
RIMARRA· APERTO
mattina 8.00-13.15 pomeriggio 15.30 -19.30
zio Binu
Messaggio 1154 del 01.11.2008, 09:53
Caro Pasqualino, non ti viene il sospetto che la questione non sia "la mafia all·Elba", ma piuttosto la mafia in generale?In un mondo globalizzato come quello moderno anche la mafia tende ad espandersi ed a cercare nuovi mercati: il mafioso tipico ormai non è più il picciotto con coppola e lupara, ma è l·uomo d·affari in giacca e cravatta, più rassicurante,certo, ma con gli stessi metodi.Ci sono dati allarmanti sull·espansione dei fenomeni di criminalità organizzata e di riciclaggio di denaro sporco in tutta Italia, pensare di essere immuni da tutto ciò, oltre che ingenuo, è un comportamento irresponsabile: non pensi che qualche piccolo caso sospetto alla lunga possa diventare prassi?E poi perché l·Elba dovrebbe fare eccezione rispetto al resto d·Italia? Forse lo scopo precipuo della carovana è proprio quello di fornire gli strumenti per riconoscere il problema e provare a difendersi. Forse (forse.....) non siamo ancora sottomessi o conniventi, ma a diventarlo si fa presto e in questi casi magari prevenire è meglio che curare. Forse.....
alessio
Messaggio 1153 del 01.11.2008, 08:17
Visto gli attacchi subiti ieri da chi ha preso una notizia da tgcom, consiglio di andare su youtube (non è di silvio) per controllare di persona e rendersi conto che gli scontri sono stati provocati dai giovani dei centri sociali (strano sono sempre stati dei bravi ragazzi).
I comunisti continueranno a dare la colpa al fascismo, ormai l·unica cosa che esce dalle loro bocche è che sono antifascisti!
PUBBLICITA·&PROGRESSO
Messaggio 1152 del 01.11.2008, 07:44
Ancora Pioggia
Messaggio 1151 del 01.11.2008, 07:39


Occhi aperti c·è ancora maltempo!
Circolo T.Tesei
Messaggio 1150 del 01.11.2008, 07:34
Isola d’Elba ancora una volta banco d’esame per gli appassionati della subacquea.
Si sono svolti, infatti, nei giorni scorsi, a Portoferraio, presso la sede del circolo subacqueo Teseo Tesei, gli esami di istruttore subacqueo di primo e secondo grado (M1 ed M2 in termine tecnico).
Ancora una volta la Fipsas (Federazione italiana pesca sportiva ed attività subacquee) ha scelto la struttura isolana ed il suo staff per l’organizzazione di una importante prova d’esame che ha visto 12 candidati provenienti da tutta Italia, ed , addirittura un candidato giunto dal Cile, sottoporsi ad una nutrita serie di test psico-fisici tesi a dimostrare il raggiungimento delle necessarie competenze, che consentiranno loro di insegnare la didattica subacquea secondo i rigidi canoni della Cmas (confederazione Mondiale delle attività subacquee).
“Abbiamo avuto – commenta il presidente del Tesei Gianfranco Coletti – l’ennesima prova della stima che la federazione nutre nel nostro Circolo. Se – prosegue Coletti – in passato i nostri atleti, con i loro successi, hanno fatto conoscere l’isola d’Elba nel mondo, oggi il nostro circolo è divenuto uno strumento molto importante per fare conoscere direttamente a tutto il mondo la nostra isola”.
“Tutti i subacquei , candidati e commissari, che hanno preso parte a questo esame – continua Coletti - così come quelli che hanno preso parte agli esami per istruttore di biologia marina svoltisi 15 giorni fa hanno avuto modo di apprezzare la nostra isola ed il nostro mare ed hanno portato nelle loro città d’origine il desiderio di ritornare al più presto, questo è per noi motivo di grande soddisfazione ed orgoglio”.
Alla soddisfazione per numerosi attestati di congratulazione ricevuti, c’è poi per il sodalizio elbano poi l’orgoglio di avere, anche in questa occasione, portato sul banco dei candidati due propri soci, Alberto De Simone e Fabrizio Prediletto che hanno superato brillantemente le prove conseguendo il brevetto di istruttore di secondo grado.
Questi i candidati che hanno superato gli esami:
Istruttore di 1° Grado – M1 – Acciai Pierluigi, Chimenti Enrico, Ferrini Roberto, Luccherini Enrico, Palloni Silvia, Vivarelli Simone- Commissari Paterlini Fabio (presidente commissione), Pitton Giuliano (commissario), Coletti Gianfranco (membro interno).
Istruttori di 2° grado – M2 – Amorini Walter, Caledòn Carlos, De Simone Alberto, Donati Roberto, Finetti Sergio, Forlin Manuela, Prediletto Fabrizio – Commissari: Marighelli Stefano (presidente), Colletta Emanuela (commissario), Leonardo Ricci (membro interno).
A "NON IMPORTA"
Messaggio 1149 del 01.11.2008, 07:07
Guardi che "il mio ministro" leghista ha detto che sono passibili di denuncia quelli che occupano le scuole e non quelli che vogliono entrare in classe perché vogliono garantito il proprio diritto di dissentire da chi occupa e di seguire regolari lezioni!
riccardo
Messaggio 1148 del 01.11.2008, 02:17
Leggo che è stata dichiarata non potabile l·acqua nel centro storico di portoferraio: e i locali pubblici cosa devono fare, chiudere? visto che è condizione indispensabile per l·autorizzazione sanitaria?
UNA VOCINA
Messaggio 1147 del 01.11.2008, 01:30
Bene bene...immaginavo che il mio ultimo scritto avrebbe suscitato un pò di polemiche e nn sono stata delusa!
In verità mi aspettavo molto di più come reazione...devo essere stata meno graffiante del solito...L·età comincia a farsi sentire,questa è la realtà,e col tempo mi sto ammorbidendo troppo!

Ok,seriamente...

X IPPOCRATE:
Forse nel mio post le è sfuggito il senso completo della frase da lei citata o forse nn mi sono espressa bene io.Nn ho nominato i due medici in questione come unici portatori sani di bravura e professionalità.Dicevo,anzi,che solo x fare un esempio citavo quei due nomi (ho scritto i primi che mi sono venuti in mente).Lo stesso concetto lo esprimevo quando ho detto che una minoranza di medici e infermieri sono degli ottimi professionisti e dotati di grande umanità.Certo come "minoranza" nn intendevo due uniche persone.
Quanto al nn potersi esprimere liberamente su un blog,questo era scontato.Ma possibile che nn si possa nemmeno diramare un comunicato x dire:"Signori,scusate,ma la Superpiazzola nn è la ns necessità primaria.Investite quel denaro in una sala rianimazione (faccio un altro esempio) in modo da garantire alla popolazione elbana un intervento tempestivo sul territorio,anche alla luce dei recenti accadimenti".
C·è la "scomunica" anche x questo?Allora lei viene al mio discorso,quando dico che qualcuno ha interesse a che la situazione si mantenga com·è...

X IL DOTT. PALOMBI
Caro Gianluigi,le confesso che stimolare la sua attenzione a riguardo era proprio il mio scopo primario quando mi sono messa alla tastiera.La stimo così tanto da averla volutamente provocata,xchè la sua opinione in merito ad un problema così fondamentale (la salute) potrebbe forse portare ad un dialogo costruttivo x la risoluzione.Lei è giovane,combattivo...forse nn avrebbe paura di scontrarsi con un certo tipo di "sistema"...forse...
Mi spiace averle fatto partire un embolo col mio discorso (sapesse quanti ne sono partiti a me a vedere tante cose...) ma nn temo il suo eventuale dissenso al mio pensiero:mi scusi se insisto,ma nn mi venga a raccontare che TUTTO il personale medico e paramedico di questo ospedale è all·altezza.Rilegga l·incipit del mio post e vi troverà scritto che sono una vittima della cosiddetta "malasanità".All·Elba.Nn a Roma o Milano.Intendevo proprio l·ospedale di Portoferraio.
Se poi è ancora così convinto che la mia personalissima opinione nn sia "suffragata da dati oggettivi",abbia la compiacenza di fornirmi un indirizzo e-mail e la metterò a parte della mia personalissima esperienza (nel caso,se le torna più comodo ha il permesso di richiedere il mio indirizzo e-mail alla Redazione di Camminando).
Se anche questo nn le dovesse bastare,nn avrò problemi a fornirle via fax tutta la DOCUMENTAZIONE in mio possesso.Se vuole le mando anche la fotocopia della ricetta dei farmaci che con molta probabilità sarò costretta a prendere x il resto della vita (e che pago di tasca mia) a causa dei danni che mi sono stati cagionati.Se poi pensa che di anni ne ho poco più di 30,va da sè che ho ben motivo di essere un pò arrabbiata e di nn nutrire una fiducia incondizionata verso TUTTO lo staff di Portoferraio...

Chiarito questo punto e restando della mia opinione che nn TUTTI sono così all·altezza,il mio discorso verteva appunto sulla necessità di mettere nelle mani di quelli che invece il loro mestiere lo sanno fare tutti i mezzi x poterlo svolgere al meglio.
Se poi aggiungo che la struttura,in concomitanza,andrebbe anche epurata da chi invece dovrebbe dedicarsi a tutt·altro nella vita...divento troppo aggressiva,mi tacciano di fascismo o mi dipingo da sola di azzurro utopismo?

Ritornando seri,caro Gianluigi...Mi piacerebbe avere la sua opinione,da uomo e da medico,sulla reale questione da me sollevata:lei reputa che si dovrebbe proseguire sulla strada della Superpiazzola o che invece sarebbe più opportuno invertire la rotta e concentrare gli sforzi sul potenziamento dell·ospedale?E se sì,x lei che lo vive dall·interno,di cosa necessiterebbe tale struttura x essere all·altezza degli ospedali "continentali" dove frequentemente vengono trasferiti i malati elbani?
Era questo ciò che mi aspettavo da lei,nn una difesa a oltranza di una categoria cui lei appartiene:se la mettiamo su questo piano,alla luce delle motivazioni da me esposte sopra capisce bene che nn possiamo far altro che litigare...
E· un pò il discorso che fa Epicuro...Cominciamo col dire apertamente cosa tenere,cosa migliorare e cosa invece eliminare x il bene di tutti.Perchè che ci piaccia o no,all·Elba c·è un solo ospedale e ne devono usufruire tutti.E mi piacerebbe che si esprimessero a riguardo nn solo gli utenti-scontenti,ma anche gli addetti ai lavori.Chi meglio di loro può,dati alla mano,stabilire quali sono gli strumenti necessari da ottenere,in base alle tipologie e alla frequenza di richieste di soccorso?

Spero che il mio discorso le risulti più chiaro adesso.
La saluto con la consueta stima e cordialità...anche se stavolta abbiamo rischiato di darcele di santa ragione!
X Leon
Messaggio 1146 del 01.11.2008, 00:20
da http://lanuovasardegna.repubblica.it

Cimici, non zecche: è quanto hanno trovato gli ispettori dell·ufficio di Sanità Marittima di Genova che ieri mattina sono saliti sulla nave Bithia della Tirrenia, dopo la denuncia di una passeggera che si era svegliata sabato scorso «completamente coperta da zecche» rilasciando interviste che sono finite su giornali e tg fino a diventare oggetto di interrogazioni parlamentari.

Se erano zecche sai che dolori altro che come dice lei mi cadevano di dosso, le zecche non cadono mai.
meteo
Messaggio 1145 del 31.10.2008, 23:09
big grin
piove davvero forte e in giro a controllare non c·e· nessuno forse aspettano l·ultimo momento .....ma chi se ne frega tanto a casa mia non allaga
m.s.
Messaggio 1144 del 31.10.2008, 21:51
Scuola.
Sconvolgente come certuni riescano (aggiungerei con malafede) a stravolgere le notizie in modo da creare ancora più casino.
Maroni ha DOVEROSAMENTE richiamato tutti al rispetto della legge e la legge vieta le occupazioni e prevede delle pene; come si suol dire: uomo avvisato mezzo salvato.
Quindi mamma (o babbo) dell·alunno del Cerboni condivido ciò che dici perchè mia figlia si trova in analoga situazione al Foresi.
Direi anche che l·istituto Foresi al Grigolo è una vera vergogna (e non certo per colpa della Gelmini):
Tralasciando lo stato in cui versa l·edificio nel suo complesso..
Manca la carta igienica
Mancano i gessi
Mancano gli appendiabiti
Mancano gli armadietti
Le cartine (laddove presenti) sono dell·epoca precolombiana
Manca una benchè minima biblioteca scolastica.
Manca la fotocopiatrice
Alcune aule sono interdette (tipo i laboratori) perchè le scale sono inagibili
C·è l·allarme (montato di recente): a che pro poi? visto che non c·e· nulla da rubare a parte banchi vecchi e rotti e le lavagne.
Però si usa l·auto dell·istituto per accompagnare il personale di pomeriggio alla nave.
Non credo che qua ci sia un problema di finanziamenti statali... altri istituti a Portoferraio hanno dotazioni e arredi completi. Qualcuno sa spiegarmi in modo plausibile come mai vi sono queste evidenti mancanze? Mi piacerebbe vedere come vengono spesi i denari pubblici destinati a questo plesso. E, soprattutto, mi sarebbe piaciuto vedere qualcuno indignarsi per questo!!
Aliscafo si ferma
Messaggio 1143 del 31.10.2008, 20:10
Sospese corse aliscafi per isola d·Elba
Forte vento di libeccio e mare forza sette

Sospese le corse degli aliscafi della Toremar che fanno la spola tra Piombino e l·isola d·Elba. A provocare l·interruzione, avvenuta anche ieri, il forte vento di libeccio e il mare a forza sette. Regolari invece i collegamenti con le navi traghetto di Toremar e Moby. Nell·arco della giornata e· previsto un peggioramento delle condizioni meteo-marine, con vento in aumento: a rischio anche i collegamenti effettuati con i traghetti.
non importa
Messaggio 1142 del 31.10.2008, 19:44
x mess. 33379 occupazione cerboni

guardi che il suo ministro leghista degli interni ha detto proprio questo
Capoliveri e dintorni
Messaggio 1141 del 31.10.2008, 19:05
CARO RICCARDO ....SEI SEMPRE STATO GRANDE ANCHE QUANDO ERAVAMO A SCUOLA INSIEME "AL GRICOLO";
TI HO SEMPRE STIMATO.......E NON MI SONO SBAGLIATO,
SEI COERENTE DECISO E ONESTO NEI FATTI E NELLE PAROLE......DA CAPOLIVERI UN AMICO..SE CI PENSI MI RICONOSCI.. A SCANSO DI EQUIVOCI IL RICCARDO E·
"NURRA" UN SALUTO RICCA· E· TANTO CHE NON TI VEDO
Ornella Vai
Messaggio 1140 del 31.10.2008, 18:53
Gli amministratori non dovrebbero scrivere sui blog, ma lo possono fare se si firmano, se non criticano, se non portano avanti discorsi politici e se, come in questo caso, vogliono congratularsi con un loro concittadino, nella fattispecie Michele Tallinucci per il bel gesto da lui compiuto e del quale abbiamo avuto conoscenza solo oggi. Grazie Michele, per la vita che hai salvato, prima di tutto, e per il bel messaggio che hai lanciato a tutti noi. Questo tuo gesto avrà una risonanza enorme per la tua attività, per Lacona e per il nostro paese. Non basta il sole o il nostro bel mare, per qualificare il nostro turismo, ma gesti come il tuo, sono un biglietto da visita che non andrà mai perso. Complimenti a te e alla tua famiglia, all·amico Lido, Consigliere di minoranza nel nostro comune. Grazie a nome anche di quella madre che ha scelto la nostra isola per trascorrere le sue vacanze e che, dopo il tuo intervento,può ancora abbracciare e veder crescere quella bambina che disperatamente cercava aiuto.
Ornella Vai
Assessore alla cultura
Occupazione al Cerboni
Messaggio 1139 del 31.10.2008, 18:17
Mio figlio - prima superiore - ha paura a recarsi a scuola la prossima settimana, perché i ragazzi più grandi, allineandosi in tutto e per tutto alle bugie che sono state diffuse su questa riforma, gli hanno detto che se entra in classe lunedì, martedì e mercoledì, la sua e quella degli altri sarebbe considerata occupazione e scatterebbe la denuncia!
Mi auguro davvero che indicano questo referendum!
Sarà il colpo di grazia che li metterà definitivamente a tacere, per sempre!
Universirà delle Tre Età dell·Isola d·Elba Orientale Scrivi a Universirà delle Tre Età dell·Isola d·Elba Orientale
Messaggio 1138 del 31.10.2008, 17:56
UNIVERSITA· DELLE TRE ETA·
DELL·ISOLA D·ELBA ORIENTALE
UNITRE

Comunicato del 30 ottobre 2008

Inaugurazione anno accademico lunedì 3 novembre
ore 15, 30 Rio Marina Centro Polivalente

Rio Marina- Lunedì 3 novembre alle ore 15, 30, presso il Centro Polivalente G. Pietri di Rio Marina, si inaugura il nuovo anno accademico dell’Università delle Tre Età (UNITRE) dell’Isola d’Elba Orientale. Anche per l’anno 2008/2009 il programma dei corsi e delle lezioni spazia dalla Storia alla Letteratura italiana, alla Filosofia, alla Storia delle Religioni, al Computer. Inoltre quest’anno , oltre ai laboratori già realizzati negli anni precedenti,come quello di Teatro e quello di Idee, se ne aggiungeranno in particolare due molto interessanti, quello di giornalismo, attraverso il quale si proverà a creare un notiziario della locale sede Unitre, e un corso/laboratorio di acquarelli. Sono anche previste visite guidate sull’Elba e fuori dall’Elba, legate agli argomenti di alcuni corsi.
L’Università delle Tre Età dell’Elba Orientale è attiva sul territorio dal 2001, aderisce all’UNITRE nazionale con sede a Torino, ma mantiene una sua autonomia. L’UNITRE si finanzia unicamente con le quote dei soci iscritti e con la collaborazione volontaria e gratuita dei docenti e delle persone a qualsiasi titolo coinvolte. Le finalità dell’UNITRE sono: contribuire alla promozione culturale dei soci con l’attivazione di Corsi e Laboratori su argomenti specifici e la realizzazione di altre attività;
favorire la partecipazione degli iscritti attraverso la predisposizione ed attuazione di iniziative concrete;operare un confronto ed una sintesi fra le culture delle precedenti generazioni e di quella attuale, al fine di realizzare una Accademia di Umanità che evidenzi oltre il sapere l’Essere.
Per iscriversi e partecipare a tutti i corsi UNITRE è necessario essere maggiorenni e versare una quota associativa di 30 euro. Le iscrizioni si aprono il giorno dell’inaugurazione.
La prima lezione è prevista per lunedì 10 novembre alle ore 15, 30, presso le scuole elementari di Rio Marina (Via P. Amedeo) con la lezione di storia su Tattiche e strategie delle campagne napoleoniche: da Tolone a Waterloo, con il prof. Sergio Menicucci, seguirà alle ore 16, 30 il primo incontro del Laboratorio di giornalismo.
[Pagina precedente] [ Pagina successiva]

visita
MUCCHIO-SELVAGGIO.....
ISOLA D'ELBA