Pagina 1209/1236: [«] [] [1204] [1205] [1206] [1207] [1208] (1209) [1210] [1211] [1212] [1213] [1214] [] [»] LASCIA UN MESSAGGIO
Autore Messaggio
x la battuta
Messaggio 2034 del 11.12.2008, 21:35
informati .....prima di parlare!!!cosa centra roma?????ma dove l·hai tirata fuori????La toremar ha sede a livorno (e quindi è toscana ))nn napoletana!!!
Lista Ballerini
Messaggio 2033 del 11.12.2008, 20:18
La lista esiste davvero.
Anch·io l·ho vista:
è una lunghissima lista di nomi (più di cento).
Accanto ad ogni nome c·è scritto: non ha accettato.
Purtroppo è la verità.
Mi sa che non si candida!!!
x IVAN
Messaggio 2032 del 11.12.2008, 18:32
pensa che per trasmettere la juve la RAI,servizio pubblico,ha dovuto pagare una penale, la decisione di trasmetterla è stata presa dai vertici aziendali,ma i soldi del canone sono di tutti!ciao
la battuta
Messaggio 2031 del 11.12.2008, 18:01
Questa che la Toremar sarebbe una cosa elbana è la battuta dell·anno. Forse sei tu che ti devi informare.
Sono anni che sta fra Roma e Napoli. E che va in tasca a noi Elbani.
TUTTO TACE A CAMPO
Messaggio 2030 del 11.12.2008, 17:01
Da qualche giorno tutto tace a Campo nell·Elba... nessun messaggio o post che sveli i misteri che ancora annebbiano lo scenario politico amministrativo campese.
Un po· di fuoco e fiamme per dare addosso a Paesemoderno, niente da sinistra (chiamatela un po· come vi pare). Tace anche il labronico campese, frequentatore dei fine settimana alterni, che tanto ama leggere e dibattere questo blog.
Che sia la quiete che predede la tempesta?
soloxlelba
Messaggio 2029 del 11.12.2008, 16:49
Ho fatto una visita sul sito del ristorante La taverna dei poeti... e faccio i complimenti a Paolo.
Menu chiaro con tanto di prezzi e cantina in ordine con ricarichi non eccessivi.
Filosofia in stile slow food.
Dopo Natale ,se me lo potrò permettere, un giretto me lo farò sicuramente.

Saluti
x chi ha scritto " lista ballerini"
Messaggio 2028 del 11.12.2008, 16:45
Hai detto che hai visto in anteprima la lista Ballerini????
secondo me te prima di tutto non hai visto nessuna lista e poi, per me, te di politica un ci capisci un bel niente visto che una lista elettorale sicuramente ora non ce l·ha nessuno dei due schieramenti perche mancano ancora piu di 5 mesi alle elezioni...ci sono troppe cose che possono cambiare ancora....quindi....te la potevi anco risparmia st´uscita
Dark Avenger
Messaggio 2027 del 11.12.2008, 16:04
Sarkozy ·miglior dirigente europeo·, Berlusconi all·ultimo posto

Nicolas Sarkozy è il leader europeo più amato tra il 27 capi di stato e di governo dell·Unione Europea secondo il quotidiano francese La Tribune, che ogni anno affida la scelta a una giuria di 12 giornalisti (corrispondenti da Bruxelles ed esperti di politica europea) di 9 diversi paesi. Ultimo della lista, invece, il leader italiano Silvio Berlusconi. Il premier italiano è stato duramente criticato dalla giuria e definito "un arruffapopolo imprevedibile e egoista".
Nella lista dei somari europei, a far compagnia a Berlusconi, ci sono anche il premier ceco Mirek Topolanek (25esimo) e il premier irlandese Brian Cowen (penultimo).
I francesi, si sa, sono chauvinisti e dunque non stupisce che al primo posto tra i "dirigenti europei" ci sia Sarkozy, senza contare che l·attività politica degli altri capi di Stato e di governo Ue è stata piuttosto opaca. Fatto sta che il presidente della repubblica francese ha vinto il premio, pur essendo - recita il verdetto degli esperti - "più apprezzato in Europa che in Francia".
Il capo dello stato francese, secondo la giuria della Tribune, "ha dato prova di un nuovo stile di presidenza dell·Unione, magari non perfetto ma comunque di eccezionale qualità". Sarkozy, proseguono gli esperti, si è anche distinto per le sue "qualità di leadership e per l·energia con cui ha affrontato delicati dossier come la crisi georgiana o quella finanziaria".
Sul podio, a seguire, si sono ben classificati il primo ministro lussemburgese Jean-Claude Juncker, presidente dell·eurogruppo, il premier britannico Gordon Brown e il cancelliere tedesco Angela Merk
Paolo Scrivi a Paolo
Messaggio 2026 del 11.12.2008, 15:42


APERTURA INVERNALE
dal 12 Dicembre al 28 Febbraio

CHIUSURE SETTIMANALI
Martedi e Mercoledi dopo le feste

CALENDARIO CENE A TEMA
GIOVEDI 18 DICEMBRE - SLOW FOOD E SUOI PRESIDI
GIOVEDI 15 GENNAIO - PITTURA E CUCINA
GIOVEDI 22 GENNAIO - LA TOSCANA A TAVOLA
GIOVEDI 29 GENNAIO - I VINI DELL’ACQUABONA
GIOVEDI 5 FEBBRAIO - LA CACCIAGIONE
GIOVEDI 12 FEBBRAIO
- LA CUCINA MEDIOEVALE
GIOVEDI 19 FEBBRAIO
- LE BOLLICINE
GIOVEDI 26 FEBBRAIO
- ALLE SOGLIE DEL CENTENARIO

latavernadeipoeti.com
W TOREMAR
Messaggio 2025 del 11.12.2008, 15:07
Avete stufato con la questione Toremar, prima di parlare informatevi!!!!!!troppi discorsi senza prima informarsi!!!Meglio essere sardi??ma siamo fieri di esser elbani o no????cresciamo un pò!!!La società Toremar è sempre stata criticata!!basta!!Parlate dei servizi offerti dalla Moby, dei biglietti salatissimi, delle inefficienze, delle misure di sicurezza che non ci sono????e d·estate???se ne approfittano dei turisti per guadagnarci sopra????...RIFLETTETE!!!!!"
TRATTO DA LA DESTRA INFO
Messaggio 2024 del 11.12.2008, 14:34
ADESSO GLI ERGASTOLANI S’INVENTANO ANCHE LO SCIOPERO DELLA FAME!!!
______________________
Sciopero della fame contro l’ergastolo.

Duro Rossi de “La Destra” ; “Chi lo fa muoia pure di fame”

In seguito alla protesta di una cinquantina di ergastolani presso il carcere di Fossombrone, che hanno iniziato uno sciopero della fame per aderire alla campagna nazionale per l’abolizione dell’ergastolo “Mai dire Mai”, interviene duramente il segretario provinciale de “La Destra” Giacomo Rossi; “Essendo venuto a conoscenza di questo assurdo sciopero della fame da parte di alcuni ergastolani, supportato da Rifondazione comunista, mi sento proprio di dire che per noi possono pure morire di fame! Infatti chiedere di abolire l’ergastolo, massimo strumento di garanzia, giustizia e prevenzione dei reati più gravi quale per esempio l’omicidio, è una vera follia. In una Nazione come l’Italia dove l’inasprimento e la certezza della pena sono una priorità, andare a protestare per abolire l’ergastolo è davvero troppo (come se non bastassero poi le attenuanti varie che già ammorbidiscono l’ergastolo)! L’attuazione di questa pazza proposta porterebbe infatti ad un pericoloso “tutto è possibile” togliendo per giunta qualsiasi criterio di giustizia. Un conto è chiedere una maggiore riabilitazione morale dell’ergastolano, prevista per giunta dalla Costituzione, un conto è proporre di abolire pericolosamente la giusta pena dell’ergastolo che noi de “La Destra” per di più, come tutte le misure penitenziarie, assoceremmo a dei lavori di pubblica utilità in maniera tale che i carcerati possano ripagarsi la loro detenzione senza gravare sulla collettività. Conclude Rossi; “Spero che altri esponenti di Rifondazione comunista e della sinistra, possano prendere le distanza da questa assurda iniziativa sponsorizzata dal consigliere regionale Giuliano Brandoni che siede nei banchi della maggioranza. “La Destra” si batterà perché questa pazza e pericolosa proposta non possa prendere piede”.
Per Arsenio
Messaggio 2023 del 11.12.2008, 13:50
Posso aggiungere al tuo???? "Chi si loda s·imbroda"...
Bravo Arsenio con poche parole hai detto molto... ed a buon intenditore... Alberto Manzi ha lasciato un posto vacante, gni sà a dà???
Ernesto.
Stefano Martinenghi
Messaggio 2022 del 11.12.2008, 13:26
A Sciambere delle “merde e del Rossi

Mi scuso subito per l’intervento greve, frutto di un “a sciambere” di Sergio Rossi di un paio di mesi fa dedicato “alle merde”, categoria sociale importante per ogni comunità che si rispetti, secondo il parere di un storico esponente ferajese. “Guai a noi quando avessero ad estinguersi questi sgradevoli ma utili soggetti, che con i loro acuti interventi “fuori dagli schemi”, svolgono con “cattiveria” la funzione sociale di smascherare furbi ed impostori” era la morale del vecchio ferajese, che vi includeva Rossi. Condivido. E del tema torna ad occuparsi il nostro, che cita oggi il detto: “la merda più la pesti più puzza” per rammentare metaforicamente ai lettori che guai a tornare su fatti sgraditi per metterli a tacere: “pestandoli” nuovamente si ottiene l’effetto contrario; meglio “glissare”. Un vero esperto. Dev’essere questa la ragione per cui ha preso a “glissare” sul tema della nuova Provincia dell’Elba Arcipelago: un grosso “tabù” per il PD Livornese, all’interno del partito alle prese con elbani “dissidenti” sempre più numerosi, che chiedono spiegazioni della presa di posizione del Comune unico; posso garantirlo. Così anche ieri Rossi ha preferito “glissare” con i suoi lettori sull’intervento pervenutogli, pubblicato dagli altri internet-media, che propone di chiedere referendum comunali ai sensi della ormai nota Legge 267/2000 che disciplina gli Enti Locali. Basta che in ognuno dei 9 Comuni dell’Elba Arcipelago livornese si depositino poche firme, per chiedere un referendum consultivo per far scegliere democraticamente ai cittadini se preferirebbero il Comune unico tanto caro al PD livornese o la nuova Provincia che sempre più elbani auspicano. Questa è la via maestra indicata da Legge e Costituzione per apprendere democraticamente la volontà di cittadini, non quella dei sondaggi artefatti pilotati da pochi per metterla “nel sacco” a tutti gli altri. Ma mi rendo conto quanto sia più comodo predicare agli altri la democrazia che praticarla. Quanto alle “merde”, è vero che sono tanto sgradevoli ed utili - “fertilizzano” l’ambiente - quanto in via di estinzione; è perché stanno sparendo le uniche persone davvero libere ed intellettualmente oneste: quelle senza “padroni”. Del resto, anche Fabrizio De Andrè cantava “….dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior….” e dunque: benvengano “le merde”, purchè “vere”. Così facendo Rossi – che è noto gode della mia stima incondizionata, a prescindere – incrina la sua fama di….autenticità. Sarebbe un danno per l’Elba.

Stefano Martinenghi
crask Scrivi a crask
Messaggio 2021 del 11.12.2008, 13:04
FESTIVITA· DI SANTA LUCIA

Chiesa di Santa Lucia - LA PILA Sabato 13 dicembre 2008
Parrocchia di S. Gaetano e Associazione Il Faro
invitano a partecipare:
ore 15,00 S. MESSA celebrata da Don Gianni Mariani
con i canti della Schola Cantorum S. Gaetano
ore 16,00 dolci, palloncini e ricordi natalizi
osservatore
Messaggio 2020 del 11.12.2008, 13:00
bravo andrea ciumei: limpido, tempestivo, determinato, tanquillo. vai avanti cosi
rhino
Messaggio 2019 del 11.12.2008, 12:56
X LI
Che lavoro faccio?
Il portiere di notte, ai voglia a tempo...
anzi faccio il mercataro, alle 15 smonto tutto e poi aivoglia a tempo...no, scherzo, ho un albergo proprio nella vostra isola, così d·inverno ho tutto il tempo che voglio anche perchè, come si usa, non mi preoccupo di pensare nel periodo di riposo a nuove opportunità da offrire al turista che viene a farsi spennare, nè tantomeno di provare nuove strategie organizzative o di migliorare un servizio al cliente dove non emergano continuamente frasi del tipo "...verrà la fine d·agosto..." o "...prima o poi si leveranno tutti di c..o", quindi aivoglia a tempo (tanto i turisti vengono lo stesso, fanno ugualmente la coda alla biglietteria, litigano sul porto, attendono in albergo che le camere siano pronte, pagano volentieri il triplo rispetto ad altre località, frequentano volentieri posti privi di strutture per le famiglie e per l·infanzia, godono nel cercare un parcheggio libero per ore ed ore, si confrontano contenti in ogni dove con negozianti e operatori turistici stressati e incazzati e invelleniti, attendono gaudiosi per mezzora un posto al tavolo del ristorante dove il conto sarà esorbitante...perchè avranno poi, durante il giorno, la possibilità di frequentare i meravigliosi lidi nelle cui acque potranno essere ustionati ad oltranza da grappoli di meduse e, se vengono nel periodo giusto, volendo avranno l·opportunità di farsi due ore in entrata e due ore in uscita da un paese dove c·è la gloriosa festa di Santa Chiara, o San Gaetano, o San Rocco o San guisuga...)
anzi, faccio il metereologo, prevedo i risvolti climatici e ti dico: "tanto tonò che piovve..."
anzi no, lavoro proprio in provincia, passo la mattina a fare colazione, leggere il giornale, attendo l·ora del campari e poi vado a mangiare da mamma...proprio come tanti di noi e di voi ( ma siamo davvero tanti), vigili e immobili osservatori del tempo che scorre, seduti al bar del paese ad aspettare aprile, convinti che migliorarci forse sia anche possibile, ma quanta fatica dovremmo fare...e poi si sta così bene qui, a parlare di corne, partite, fantapolitica...voimette?
filippo Scrivi a filippo
Messaggio 2018 del 11.12.2008, 12:44
Teletirreno Elba puo· essere vista direttamente a questo link:

mms://streaming.intoscana.it/wmtencoder/teletirrenoelba.wmv


saluti
ARSENIO LUPIN
Messaggio 2017 del 11.12.2008, 12:22
Diceva la mì nonna :
" Chi di gallina nasce, in terra raspa ",
ossia siamo figli dei nosrti padri, sia nell·umiltà che nella BORIA. Saluti a Gognard.
GIULIO
Messaggio 2016 del 11.12.2008, 12:15
Carina la vignetta sul DECISIONISTA...
Se il Ghiozzo di piazza ne fa una per ogni decisione presa...anzi non presa...anzi presa ma poi ripensata...anzi successivamente ripresa ma poi abbandonata...ci pòle fa un libro di un determinato numero di pagine...
Il Decisionista
Messaggio 2015 del 11.12.2008, 11:52
DICO Informa
Messaggio 2014 del 11.12.2008, 11:44


Occasione unica!!! da non perdere........
Macchina per pane FERRARI
con controllo digitale, capacità kg.1,125
11 programmi preimpostati + 1 programma personalizzato.
Inoltre impasta,prepara marmellate e dolci
potenza 800W

€ 79,00
mario
Messaggio 2013 del 11.12.2008, 11:41
oggi ho scoperto una cosa io con la licenza media inferiore posso fare il sindaco di marciana marina e il responsabile del parco.......
ma perchè fra tutti e due unla finite e cercate di fare cose utili per il paese e l·elba.....
siete noiosi noiosi noiosi noiosi noiosi noiosi noiosi
LI
Messaggio 2012 del 11.12.2008, 11:34
Azzz...
Ma che lavoro fa ·sto Rhino??
Lavorerà mica in Provincia o in Regione?
Aivoglia a tempo!!
Piccato
Messaggio 2011 del 11.12.2008, 11:27
X Marinese - se ho capito bene, la tua concezione della discussione democratica si può assimilare ad una nota scenetta di Zelig: "quando parli con me devi stare zitto; hai capito che devi stare zitto quando parli con me? (brava... brava..). Auguri
pelagos-Aquavision Scrivi a pelagos-Aquavision
Messaggio 2010 del 11.12.2008, 10:57
Dal 1° dicembre è rientrato in attività il centro informazioni del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano “Info Park Are@”. Si sono aggiudicate il servizio di gestione le due società Pelagos ed Aquavision. Pelagos opera da anni nel settore dell’escursionismo, del turismo naturalistico e dell’educazione ambientale. Il gruppo, composto interamente da guide escursionistiche ambientali e guide parco, ha fatto della divulgazione scientifica, della promozione dell’arcipelago Toscano e in generale dei valori della tutela e del rispetto ambientale la sua principale attività. La società Aquavision, operante nel settore dei trasporti marittimi, è da sempre anch’essa in prima linea nella promozione e quindi nella valorizzazione delle straordinarie caratteristiche del nostro territorio.Tramite le sue imbarcazioni permette a migliaia e migliaia di turisti e di elbani di visitare le isole di Capraia, Giglio, Pianosa e Montecristo, offre la possibilità di visionare i fondali marini dell’Elba e occasionalmente fa collegamenti tra alcune località elbane.Le due società, partner da tempo in molte attività, gestiranno il servizio informativo e promozionale non solo dall’ufficio in calata Italia, ma anche a bordo delle imbarcazioni che effettuano i servizi prima descritti. Tutti coloro che usufruiranno di questo “sistema” Info Park Are@ potranno ricevere informazioni sulla realtà territoriale dell’arcipelago Toscano, sulle attività e sulle iniziative dell’Ente Parco, sulle offerte legate all’escursionismo,alle gite naturalistiche e più in generale a quel tipo di turismo “consapevole” di cui il nostro territorio ha sempre più bisogno. Presso la rete Info Park Are@ sarà inoltre possibile acquistare prodotti a marchio Parco quali carte dei sentieri, delle isole, dvd con video del Parco,maglie, felpe, giacconi, libri e materiale didattico vario. Lo sportello dell’Info Park Are@ è in calata Italia 32, di fronte all’attracco dei traghetti. Dal 1° Dicembre è aperto tutti i giorni dalle 10 alle 16,30 ( riposo settimanale il lunedì, chiuso il 25 ,26 dicembre e il 1 gennaio 2009 ).
Sabato 13 dicembre, alle ore 15,00, Pelagos e Aquavision, in collaborazione con il Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, presenteranno la nuova gestione dell’Info Park Are@, i progetti e le iniziative per il nuovo anno compreso un calendario di escursioni per le festività natalizie. Tutti i cittadini sono calorosamente invitati a partecipare.


Pelagos e Aquavision
rhino
Messaggio 2009 del 11.12.2008, 10:49
farfalle

una mattina alzatosi dal letto
di malumore e col piede sbagliato
"pienodisè", così era nominato
a giudicare si sentì costretto

era o non era il primo cittadino?
portava o no la fascia tricolore?
doveva scrivere, seppure a malincuore
le gesta di un paesano "malandrino"...

Narrò così di un lavoro assegnato
con un concorso, un volumetto BIO
così malfatto (ce l·avrei fatta anch·io!)
e del ricercatore incaricato...

mentre scriveva dei titoli di Umberto
evidenziando la poca competenza
"nessuna laurea! nessuna conoscenza!"
esclamò fiero "adesso mi diverto!"

Scrisse su "camminando" e sul Tirreno
chiese fosse chiarita la faccenda
la gente sappia almeno quanto spenda
per quindici pagine o anche meno...

Dalla finestra un giorno una farfalla
mentre stava pensando nell·ufficio
(atto a lui insolito, grande sacrificio!)
entrando andò a posarsi sulla spalla

del sindaco, all·istante illuminato
"cribbio" disse saltando sulla sedia
"anch·io c·ho solo la licenza media!
marò, che figuraccia ho rimediato
!"
taxi boat
Messaggio 2008 del 11.12.2008, 10:39
E così alla regione Toscana prendersi la Toremar gratis gli ha fatto schifo. E il Governo Berlusconi venderà la Toremar (ad altri privati e assieme alla Tirrenia) a fine 2009. Intanto però ha dimezzato la sovvenzione per il 2009.
Non capisco perché la Regione Toscana è così spaventata a gestire le linee dell·Elba (su cui Moby Lines ci guadagna alla grande) e quella del Giglio (dove la seconda Compagnia, la Maregiglio, pure ci guadagna benino). Evidentemente il problema deve essere di altro genere.
In attesa quindi del quasi sicuro dimezzamento delle corse Toremar (che si verificherà a partire dai prossimi mesi), vorrei chiedere a qualche imprenditore del Cavo di farci un pensierino a comprarsi un paio di motoscafi per uso TAXI boat.
Differentemente si tornerà come ai tempi della Navigazione Toscana d·ante guerra: due corse al giorno e la terza corsa solo d·estate.
Grazie Regione Toscana: sarebbe meglio essere sardi, dove la Regione guidata da Soru (quello di Tiscali) non vede l·ora di subentrare a Tirrenia. Che dire? la sinistra è bella perché è varia.
Ivan
Messaggio 2007 del 11.12.2008, 10:13
Ieri sera dal gobbodromo di Torino hanno trasmesso la Juve, ma una volta la nostra baldanzosa Fiorentina non la possono far vedere?
un marinese
Messaggio 2006 del 11.12.2008, 10:10
CHI E· SENZA PECCATO SCAGLI LA PRIMA PIETRA..... il Sig. Mazzantini e tutti i suoi colleghi (ex presidente etc..) dovrebbero stare zitti prima di aprire dei dibattiti da dove sicuramente non ne vengono fuori bene anzi fanno la figura di quelli che predicano bene e razzolano male.... evitate di controbattere tutto: CHI E· SENZA PECCATO SCAGLI LA PRIMA PIETRA... o pensate sempre di essere i paladini della giustizia!!!!! una giovane giovane marinese di sinistra che si sta ricredendo.....!
x il Sindaco di M.na Marina
Messaggio 2005 del 11.12.2008, 10:04
Bravo Andrea... da quando sono nato quelli della sinistra hanno sempre cercato di fare politica infangando il nome e il lavoro degli altri.... tutti si sbaglia, ma c·è modo e modo di dichiararlo e pubblicizzarlo .... non nego che reputo il Mazzantini una persona in gamba e valida, ma certe volte questi "attacchi", lo fanno diventare una persona senza scrupoli, subdola, che per amor di partito, o associazione che sia, si vendono anche l·anima!
RAGGIUNTI I LIMITI
Messaggio 2004 del 11.12.2008, 09:14
Partito Democratico dell·Isola d·Elba Scrivi a Partito Democratico dell·Isola d·Elba
Messaggio 2003 del 11.12.2008, 08:40
Sabato 13 dicembre, con inizio alle ore 15.00, si terrà a Portoferraio nella sala della Provincia in viale Manzoni la 1° conferenza programmatica del Partito Democratico dell’Isola d’Elba. E’ prevista la partecipazione di Vannino Chiti Vicepresidente del Senato. L’incontro è aperto al contributo degli iscritti al PD, ma anche degli enti del territorio, delle categorie economiche, delle forze politiche e sindacali, delle categorie economiche, e più in generale di tutti i cittadini.
ocobic
Messaggio 2002 del 11.12.2008, 02:55
Per Tito
Hai centrato in pieno la situazione, il proprietalio attuale della Paolina sta cercando un ghiozzo che abbocchi all·amo e comprare un· area con vincoli tali da non poter neanche spostare un sasso, non mi stupisce che uno tra i primi ad abboccare sia stato il comune di Marciana, meno male che non "c·hanno una lira per fanne due" altrimenti mi sa che la compravano davvero...
X Ciummei
Messaggio 2001 del 11.12.2008, 02:49
Grande, guai a stare zitti... e dicono che il bello debba ancora arrivare.
UNA VOCE
Messaggio 2000 del 11.12.2008, 02:35
DAL DIZIONARIO DELLA LINGUA ITALIANA:

farfalla[far-fàl-la] s.f.

1 Nome comune di insetti con quattro ali variopinte, apparato boccale succhiatore a proboscide, corpo diviso in capo, torace e addome: f. diurna, notturna || fig. andare a caccia di f., correre dietro alle f., sciupare tempo prezioso in sciocchezze

------------------------------------------


Il vero significato della frase appare piuttosto evidente,eppure qualcuno ha sentito il bisogno di montarci sopra un "caso" e tentare di scatenare il solito putiferio da cortile,come da suo costume.
Il Mario Merola de noartri ci delizia x l·ennesima volta con la sua spiccata teatralità, offrendoci la versione web di un melodramma degno della classica Sceneggiata Napoletana...
Che bisogno ci fosse di andare a scomodare i morti, quando nessuna persona sana di mente ha minimamente sospettato che tra le righe del Ciumei si celassero frecciate oblique e non attinenti, lo sa solo lui.
Peraltro riuscendo a tirarsi dietro "comparse" pronte a dargli manforte nei suoi sproloqui di pessimo gusto.
Ma tant·è: la statura morale di una persona si valuta anche da azioni come questa.
Chieda lui scusa.E lui si vergogni,se ne è capace.Se davvero la Signora Casnati la stimava così tanto,avrebbe evitato di coinvolgere la sua memoria in discussioni che nn riguardano il suo meraviglioso lavoro e la sua persona.
Una cosa di sicuro non ha mai imparato da Ornella:l·arte del silenzio e l·eleganza.Di modi e di pensiero.
Ancora una volta,ha perso un·ottima occasione...

Non aggiungo altro,anche se ne avrei. Ma devo andare a vomitare un attimo.
arturo bandini
Messaggio 1999 del 11.12.2008, 00:00
Vorrei comunicarvi che IO sono una persona mostruosamente intelligente, nonchè il più grande scrittore di tutti i tempi, e sono così magnanimo che vorrei che anche voi, come me, poteste lasciare ai posteri un segno del vostro passaggio su questo pianeta, anche se questo è ovviamente impossibile dato che IO ho studiato e voi no. Sapete da dove sono partito prima di arrivare al nobel per la letteratura? Ho scritto il discorso di inaugurazione per un Mc Donalds!
C·è qualcuno che persevera nello scrivere MBs e MBs di cosiddetti interventi e a nome di tutti gli uomini civili e di buon senso invito questa persona ad astenersi dal prendere in mano la penna o digitare su una tastiera, sperando che le sue "opere" non vengano mai esaminate per il sottile. La cosa peggiore è che si tratta di una donna! Sicuramente era "meglio quando si stava peggio" perchè le donne stavano a casa a pulire, cucinare e EDUCARE i figli e non a scrivere chilometri di lettere nei blog, esibendo la loro misera conoscenza a cui si aggrappano con tutte le forze per dimostrare di essere intelligenti! Allora sì che le donne erano belle e in forma.... Lavoravano sodo!
Se tuttavia questa donna si ostinasse a perseguire i suoi pietosi obiettivi, che invii pure la sua "pappa".... tutto sommato mi diverte, anche se non è merito suo.

PS: Caponnetto non è certo uno dei più "grandi personaggi della storia"!, leggilo tutto il libro e troverai illustri personaggio come il filosofo Helmut Zerbeius!!
che brutta figura
Messaggio 1998 del 10.12.2008, 23:44
Su Elbareport due articoli, due vignette ed un "a sciambere"
dedicati all· affaire "Ciumei e le farfalle".
Bella figura. Mi ricorda il fervore con il quale è stata accolta l·altra bufala, quella sull·iva di Sky.
Spero solo che da loro arrivino delle scuse alla povera signora scomparsa.
Andrea Ciumei
Messaggio 1997 del 10.12.2008, 22:53
E’ stato Mazzantini a qualificare la mia azione amministrativa come “ caccia alle farfalle” e io non ha fatto altro che replicare che la caccia alle farfalle è una sua prerogativa, peraltro ben retribuita. E’ a lui che mi sono riferito, con tanto di cognome, non ad altri. Chiunque può costatarlo rileggendo la mia dichiarazione. Perciò tirare in ballo il nome di Ornella Casnati, verso la quale nutrivo stima e alla cui memoria mi inchino, è un atto di autentica barbarie da politica deteriore.
Le strumentalizzazioni esasperate, come questa, sono disgustose e chiunque intenda la politica come sano e genuino servizio per gli altri dovrebbe prendere le distanze da un Mazzantini scatenato, con mezzi tristi, a difesa di se stesso e delle proprie posizioni.
Mazzantini sapeva bene che il mio riferimento alle farfalle e alle retribuzioni era nient’altro che un’allusione al brutto ‘affaire’ sulla biodiversità, ma ha preferito far finta di non capire e montare un caso che è tale solamente nella sua testa. E allora voglio richiamare alla memoria quell’affaire. Desidero ricordarlo a lui, esponente verde cangiante al giallo per attacco di ittero; al soccorso rosso sempre più solerte; e soprattutto a tutti coloro che sono stufi di certi inqualificabili comportamenti.
Nell’ottobre 2006 la Comunità Montana (presidente: Danilo Alessi) emanò un bando per un percorso sulla biodiversità. Chi fu a vincere il concorso che, a quanto pare, ebbe un unico concorrente? Lascio i lettori in preda alla trepidazione. Forse il vincitore fu uno dei numerosi biologi o ricercatori universitari, carichi di titoli e di pubblicazioni scientifiche, uno che si è fatto le ossa sul campo dopo aver superato una pletora di esami e di specializzazioni? Macché, ancora suspense.
Il compenso, stando ai documenti pubblici, era fissato in euro seimilacinquecento (€ 6500,00), ma chiedo venia per eventuale disinformazione in difetto o in eccesso. Giusto, scarso o sovrabbondante? Difficile dirlo senza opportuni parametri di valutazione, che vanno dalla mole di lavoro alla statura professionale dell’incaricato. Ma ecco che, a darci una mano, la Comunità Montana pubblica nel luglio 2007 il nome del vincitore e, nell’agosto 2008, il volumetto BIO, per l’appunto sulla biodiversità.
Il thriller è alla fine, sveliamo l’enigma. Vincitore del concorso: Umberto Mazzantini; partecipanti al concorso: Umberto Mazzantini; titoli di studio del vincitore afferenti alla materia del concorso: nessuno; contenuto del volumetto BIO: itinerari submontani da Pomonte a Cavo, ossia descrizione di una passeggiata con osservazione dell’ambiente; totale delle paginette scritte e firmate da Umberto Mazzantini: tolte le illustrazioni, appena una quindicina.
I contribuenti sono in attesa di delucidazioni. Nel frattempo, considerata l’entità degli onorari, credo che molti naturalisti di grido si proporranno alla Comunità Montana ( pardon: Unione dei Comuni ) per illustrare sentieri, gariga e osmunda regalis.

Andrea Ciumei
PO
Messaggio 1996 del 10.12.2008, 22:51
Te sei bravino, ma Piero è ·n·altra cosa!
Però vieni su bene.
ASSOCIAZIONE RISTORATORI PORTO AZZURRO
Messaggio 1995 del 10.12.2008, 22:34
rhino
Messaggio 1994 del 10.12.2008, 21:41
per PO

dici "l·elbano è tutta un·altra cosa" scrivendo un incrocio tra il portoferraiese e l·
unsisache...
se per "l·elbano"intendi "l·abitante dell·elba" beh, ognuno ha le prorpie opinioni...
ma se intendi il linguaggio, ci vuole una bella presunzione a pensare che l·elbano coincida con il portoferraiese...
l·elba è invasa da numerosi dialetti, alcuni simili tra loro ma altri diversissimi; basti pensare al riese, al pomontinco e al ponzocampese...
e se mezza popolazione elbana è di portoferraio, l·altra non solo non lo è ma non vi si riconoscerebbe mai...
..levativà...
lista ballerini
Messaggio 1993 del 10.12.2008, 21:32
Ho visto in anteprima la lista che presenterà Paolo alle prossime elezioni.....senza parole......grandi sorprese per gli avversari politici. Bravo Paolo!!
Epicuro
Messaggio 1992 del 10.12.2008, 21:08
Caro amico Elbano plurigenerazionale....
la notizia della demenziale idea del ritorno al 41 bis esce il 18 novembre. E una decina di minuti dopo, scrissi su Camminando.. se l·hai perso, te lo ripropongo.

Bene: Tozzi, tirato per il bavero da Tenews, due paroline sottovoce le ha dette. Zanichelli, zitta. Tanelli, s·è messo a giocherella· co· Camici di CO2. Provenzali, Amadio e tutto il centro destra, silenti, come sempre del resto. Sembra siano muti...
Lupo de· Lupi, troppo impegnato a inventarsi qualche altra genialata delle sue.
Il Sindaco Galli... ma quando mai...
Gli Elbani Purosangue... boh....
Defensor, non pervenuto.

L·unico a cui devo dare atto di una decisa presa di posizione, perdipiù contraria al Lumi(a)nare compagnuccio di partito, è stato il mio amico Baffo Marchetti.
Seguito poi dai pdini di zona.
Ambientalisti militanti.. una notarella proforma dalla base centrale...

Praticamente, come ho scritto, dopo il mio misero gancio destro, un·ancor più misera sequenza di innocui buffetti.
Ognuno farà i conti con la propria coscienza.

-------------
Epicuro, 18.11.2008

Bene bene... ecco che l·Illuminato Lumia ripropone ai massimi vertici della nostrana pollitica (co· du· elle) la geniale riapertura/blindatura dell·Isola Piatta... Altro che la patetica inutil-vendita della Paolina con conseguente levata corale di scudi: qui si tratta di farsi fregare definitivamente quel che è nostro, col classico aggiungersi all·ennesima beffa di una terrificante serie di danni collaterali: economico/pubblico, immaginando i costi di rimessa in funzione e sicurezza di edifici abbandonati da due lustri, ed economico/privato, visto che pur nell·immonda non-gestione contingentato/turistica qualcuno du· bucce ce le ha investite e che qualche turista di bocca buona ha pure apprezzato i giretti al guinzaglio e i bidé a cala Giovanna.. Eppoi... ma non mancava l·acqua, non ci stavano milioni di zecche di razza pura (assolutamente da evitare pericolose immissioni di pidocchi alloctoni, sempre possibile nella promisquità carceraria..), non era insopportabile un carico antropico superiore alle 250 unità? E la difesa del Sacro Ambiente? Ma forse sbaglio: chissà quante "famiglie" verranno a trovare i parenti... ecco come rilanciare il turismo.... Ora vediamo un po· che succede. Aspetto Tanelli, Zanichelli, Provenzali, Amadio, quegl·altri della Regione, verdi rossi e azzurri... Lupo de· Lupi che voleva il no-tutto, sarà anco per il no-carcere? Magari un ritorno all·esternazione, stavolta per nobili fini, dell·ormai da mesi silente Tozzi.... addirittura potremmo sperare in una presa di posizione del nostro Sindaco Galli, e, giusto per dimostrare che l·isola è unita anche senza Comune Unico, chissà che Peria e soci non possano dargli manforte... Vediamo se quando l·avversario è grosso siamo sempre leoni o diventiamo conigli..... io, il primo gancio l·ho tirato, come sempre. Magari modesto e poco doloroso: so· un Filosofo peso-piuma....... ma almeno ci provo.
Catello
Messaggio 1991 del 10.12.2008, 20:31
Eh...lo vedi a fà la persona per bene...ora richiudono Pianosa e noi poveri ghiozzi che non abbiamo mai fatto parte di qualche cosca mafiosa ne fatto fuori qualcuno ce ne stiamo a casa..
Il 41bis è stato l·inizio della fine di Pianosa, riattivarlo non avrà ricadute positive sull·isola piatta..e nemmeno sul turismo elbano, che aveva in Pianosa un valore aggiunto.
Senza parlare dei costi che avrà la riapertura...e la gestione..che è uno dei motivi che portò alla chiusura del massima sicurezza sulle isole..
Cmq...se non mi rimane più altro da fare vorrà dire
che metterò sù un bel giro di mafia..mi sà che sia l·unica impresa che non rischia la crisi...
BACIAMO LE MANI!!
E7g
Messaggio 1990 del 10.12.2008, 19:54
Vedo che Tele Elba sta continuando a far il tifo per la riapertura del 41 bis a Pianosa infischiandosene di quello che pensano il Parco, gli elbani che su quell·isola lavorano e quelli che semplicemente la visitano. Tutto questo mi sembra paradossale. Prima si tuona contro Tozzi ogni volta che apre bocca in quanto "non autoctono" e poi si accetta passivamente (o addirittura si auspica) la possibilità che l·isola venga di nuovo chiusa ermeticamente e inevitabilmente distrutta sotto l·aspetto ambientale.
Ripeto: tutto questo è sconcertante e vorrei tanto pensare che non ci sia uno strano disegno dietro tutto questo. So benissimo che Tele Elba non ha un gran potere ma sicuramente è una spia di qualcosa che sta accadendo e che andrebbe ferocemente contrastato dagli elbani.
pogodibona
Messaggio 1989 del 10.12.2008, 19:43
A michela cardenti

Ciozzu, michè, che letterone. O a leggèlle ci vole ·n·ora!
Devi esse un pò più strinta, cara di tata, assennò ci vengheno anco le grinze all·occhi. Si vede però c·hai studiato, sà, miga come me, che mme tocco andà à fà le camere ne li bungali ch·ero sempre bambola! brava, cara, proprio brava. Ma poi come scrivi bene, sembri guasi ·na poetessa. mira c·ha capoliveri ce l·avemo già, la poetessa.
rhino p.
Messaggio 1988 del 10.12.2008, 19:42
un quarto d·ora, F.d.T, ma vuole essere solo una filastrocca...un po· come "e in un paesino a valle di perone..." in una serata invernale di tanti anni or sono...
a presto...
tito
Messaggio 1987 del 10.12.2008, 19:39
I queste ultime settimane e· montata una polemica per vendita dell·isolotto della Paolina , mi e· venuto da sorridere per tutto quello che e· stato detto e scritto.
Vi pongo una domanda :Cosa cambia per noi elbani se l·isolotto da tizio passa a caio ?Sono sempre due soggetti privati.Cosa cambia dalla situazione attuale? Mi sa che il proprietario e· un bel furbacchione. Tito
TELEELBA
Messaggio 1986 del 10.12.2008, 19:28
LA TV DELL’ELBA IN DIRETTA INTERNET 24 SU 24
TELE TIRRENO ELBA DA OGGI E’ VISIBILE IN STREAMING VIDEO NEL PORTALE UFFICIALE DELLA TOSCANA



Da mercoledì 10 dicembre Tele Tirreno Elba fa parte del contenitore di Intoscana.it, il portale di comunicazione della Regione Toscana. E’ possibile quindi vedere, attraverso internet, lo streaming video in diretta – per 24 ore su 24 – delle trasmissioni irradiate dalla emittente di Forte Falcone. Il percorso per accedere al servizio è facilissimo: basta cliccare – nella colonna destra della home page – sulla sezione MEDIACENTER, e successivamente scorrere la colonna di sinistra fino al link di Tele Tirreno Elba. Aprendo questo, si accede in diretta alle trasmissioni dell’emittente locale dell’Isola d’Elba.
“Una conquista importantissima per la nostra tv” , ha commentato l’editore storico Paolo Chillè, attualmente manager di Tele Radio Center, la società che gestisce Canale 3, Toscana Channel e le altre testate giornalistiche di riferimento del Gruppo Barbagli. “Dopo le collaborazioni con RTV 38 e Telemondo, che hanno fatto varcare alla nostra piccola tv i confini regionali, la visibilità in diretta per 24 ore al giorno dentro il portale ufficiale della Toscana ci gratifica e ci mette nello stesso tempo in condizione di rendere ai nostri utenti un servizio più completo”.
Nei prossimi giorni Intoscana.it metterà in linea anche i principali programmi prodotti da Tele Tirreno Elba: da “A Cena Con” a “Mi Dica”, da “Sport Report” a “Password”.
ARSENIO LUPIN
Messaggio 1985 del 10.12.2008, 18:30
X YURI
La vignetta delle "migrazioni" è forte.
Mi fai pis..à addosso !!! Ciao
Complimenti anche per le altre.
Madonna delle grazie
Messaggio 1984 del 10.12.2008, 18:17
Aiuto la cupola perde i pezzi!!!

Ho visto che In alcuni punti l·intonaco non ha retto è si stanno presentando i problemi, penso dovuti all·umidità.

Mi ricordo che don Gino l·aveva imbiancata per questi motivi,in seguito a proteste don emanuele l·ha rifatta fare come era una volta.

Sarei grato se qualcuno, magari competente in materia mi sapesse rispondere a queste domande:
E necessario intervenire adesso o si puo aspettare(E· pericoloso o no)? Un rifacimento completo è necessario o si può "rattoppare"? sarebbe molto oneroso o e· un intervento che si può risolvere con poco?
f.d.t.
Messaggio 1983 del 10.12.2008, 18:05
X RHINO

Sei stato veramente grande......finalmente qualcuno in grado di scrivere qualcosa che valga la pena di leggere.
Con ironia stupenda sei riuscito a spiegare il senso della situazione elbana, alla barba del Politico Marcianese, di Diabolik e di tanti altri naviganti.
E leggendoti credo anche che tu non ci abbia messo poi cosi tanto come qualcuno afferma a scriverla.........e mi vengono in mente certe serate passate con gli amici a cantare che......dopo li ............ini sulla sinistra ci sta(va) un nostro amico ......ro l·artista.
E più il tempo passa e più questa frase mi sembra vera.
Ciao
f.d.t.
ENPA
Messaggio 1982 del 10.12.2008, 17:21
menelao le mani
Messaggio 1981 del 10.12.2008, 16:15
Epicuro
Messaggio 1980 del 10.12.2008, 15:46
Ringraziando chi lamentava la mia, peraltro breve, assenza, trovo finalmente materiale di altissimo livello... e, godendo come un riccio, mi ci tuffo a capofitto!!!

Delle farfalle sarebbe bene tacere. Appare però chiaro chi strumentalizza e come.....
Voglio comunque dire che il nome di Ornella Casnati è un vanto per l·Elba, che spero che il Santuario si faccia presto e bene, che tutti i costi relativi, come sempre dovrebbe essere, siano resi pubblici. Poi, le "polemiche politiche da niente", per definizione, restano tali.

A Elba 2000 c·è solo da dire grazie, per quel che serve.

A Rhino: la poesia è un Capolavoro Assoluto, anche se spero non profetico.
Mi permetto di suggerire qualche piccola correzione metrica, solo per migliorarne, credo, la già eccellente musicalità:

"a campo un tipo riccio co’ la borsa
che passeggiava zitto ai giardinetti
udita la notizia andò al perone"

"c·è il porto da rifà" disse andrea il gatto
venuto su da dalla marina di marciana
"i parcheggi so· pochi, questo è il fatto"
"a Campo lo scirocco ha fatto tana”
chi paga i danni della mareggiata?”
poi serve un ponte novo sulla foce!”
disse una martora alzatasi infuriata.
"deh, ·un c·è bisogno che tu alzi la voce"
fischiò un serpo bottaccio di san piero...

e poi la principale:

"disse immergendosi il saggio capodoglio
.. e fece rotta su castiglioncello...

CARDENTI MICHELA PER IL VATICANO E ALTRE PERSONE...
Messaggio 1979 del 10.12.2008, 15:41
Buongiorno cara romana da sette generazioni, complimenti per il tuo intervento, finalmente, spero mi passerai il termine che sto per usare, qualcuno dei “ vecchi” ha deciso di rispondermi in modo sensato, per carità questo sempre secondo il mio modo di vedere le cose.. ironicamente cito una canzone di Jarabe de Pablo: “dipende, da che dipende, da che punto guardi il mondo tutto dipende”.. tra i complimenti che mi fai, spunta la parola “donna” e mi dai un prezioso consiglio, ma io ti rispondo anche così (dandoti ragione) : e chi ha detto che la lotta per l’emancipazione femminile è finita?!?!?!? Sembra assurdo ma è vero… onestamente sono molto orgogliosa che mi abbiano dato della quarantenne, anche se puntigliosa!! Perché è anche grazie a questo mio modo di essere che fino ad oggi mi sono sempre trovata bene nel parlare con persone più grandi e in situazioni non sempre a me favorevoli… che io so di cavarmela con le parole e i discorsi è da quando andavo alle medie, dove ricevetti la proposta di scrivere e leggere il discorso di inaugurazione del viale Australia, per proseguire poi con degli interventi alle conferenze della mia scuola.. per cui sono molto fiera del mio percorso come oratrice fatto fin’ora.. ancora una volta, qualcuno, non certo te, ha sottolineato la mia inesperienza nei confronti della vita, mettendo in dubbio le mie capacità di comprensione… che pallonzole.. vi prego di passarmi l’espressione!!! La prossima volta che rinasco giuro di assicurarmi di reincarnarmi in un cinquantenne (esemplare vecchio e maschio!!)!!! Ma dico, chi mi dice queste cose si è forse scordato di aver avuto vent’anni ??? Comunque facendo due calcoli, poi posso anche essermi sbagliata, le persone che mi hanno discriminato per essere una giovane con poca esperienza, dovrebbero aver vissuto la loro giovinezza tra il 1968 e la prima metà degli anni ’70… per cui sapete cosa vi dico??? Complimenti, no no complimentoni!! Ma con quale coraggio cercate di tappare la mia voce sapendo di quale periodo siete figli??? Possibile che sia sparita in voi ogni traccia di quel periodo? Qualcuno potrà obiettare che in una realtà come l’elba e capoliveri, certe idee, rivoluzioni, atteggiamenti non sono arrivati, e che c’era da pensare ad altro.. allora ribatto immediatamente, ma non avete ma i lottato per nulla in vita vostra quando eravate giovani?? Lasciando perdere questo discorso, mi fa piacere vedere come la nostra romana ammetta come abbia provveduto, in un secondo momento della sua vita, al suo bagaglio culturale, e questo semplicemente perché non aveva avuto la possibilità da giovane, ed è fiera di averlo fatto quando i suoi figli erano grandi e laureati, come si può anche leggere tra le righe che è fiera di aver fatto dei sacrifici per permettere a questi di studiare, non incolpando però questa loro fortuna.. nel mio ultimo intervento se non ricordo male, ho inserito la parola miseria, preoccupandomi di metterla tra le virgolette. Anche qui qualcuno si è come risentito della cosa.. per cui sarà meglio che io vada a precisare cosa intendevo dire.. credo che la frase incriminata sia questa: . Quando scrivo miseria lo faccio perché veramente a volte tra le righe di alcuni interventi si legge una certa nostalgia di quando non ci si poteva permettere un litro di latte tutti i giorni, o un paio di scarpe in più.. a me dispiace di questo ma non posso certo farci nulla, non è che la cosa dipendesse da me, era semplicemente il periodo storico del nostro stato, e la sua condizione economica a determinare quella condizione delle famiglie, di certo è lontano da me il pensiero di scriverlo in modo dispregiativo mirando invece a sottolineare la mia “fortuna”. Fortuna che per inciso ritengo di non avere (mi riferisco a quella economica), perché non navigo nell’oro, piuttosto arrivo alla fine del mese, come del resto fanno tutte le famiglie d’Italia in questi ultimi tempi, ma sono contenta comunque. Sottolineo la parola famiglie, perché anche io adesso ho una mia piccola famiglia personale, costituita da me, il mio compagno, e dal bambino che tra un mese arriverà tra di noi.. viviamo con una sola busta paga, per cui come si dice, tanti grilli per la testa non possiamo permetterceli e so benissimo quindi il significato della parola sacrificio.. inoltre voglio raccontare anche io qualcosa della mia infanzia. Nella mia famiglia siamo 3 figli, tra noi ci sono dieci anni per uno, quando io avevo pochi anni mio babbo faceva anche il doppio lavoro per farci vivere tranquillamente, e se un mese mia mamma comprava i vestiti a mio fratello più grande non li comprava a me, e viceversa.. le cose sono iniziate a cambiare dopo, già il mio fratello più piccolo sta molto meglio e può avere quasi tutto quello che vuole… e meno male!!! Comunque le paia di scarpe che potevo avere erano al massimo 3, un paio invernale, uno estivo e uno per cambiarmi, e fino a quando non ce ne era bisogno non se ne compravano altre… (in questo non vedo tutta questa grande differenza), ho iniziato ad avere 4 paia di scarpe per l’inverno, vestiti firmati, cellulare “alla moda” ecc.. quando a 14 anni ho iniziato a lavorare.. quindi i grandi discorsi riguardo certe condizioni risparmiamoceli, perché ancora oggi esistono veramente certe realtà, eppure si va avanti senza incolpare né chi ha di più, né chi è più fortunato, qualunque sia il modo in cui si vuol vedere la cosa.. perché a casa mia questo modo di fare si chiama da una parte autocommiserazione, dall’altra invidia. Un saluto affettuoso alla romana (il vaticano) e uno a tutti quanti.
Cardenti Michela
PO
Messaggio 1978 del 10.12.2008, 15:30
Oh...Rhino!
Te a fa· ·sta tiritera c·hai messo minimo ·na settimana.
Pierangelo ·un ti vede nemmeno.
Te ne snocciola due o tre nel tempo di béssi du· o tre topini.
L·Elbano è tutta ·n·altra ·osa...
TRATTO DALLA DESTRA INFO
Messaggio 1977 del 10.12.2008, 14:40
Carrara Musetti propone l·anagrafe pubblica degli eletti Segnala

Il Consigliere Comunale de La Destra Gianni Musetti si è impegnato a presentare nel prossimo Consiglio Comunale di Carrara un Ordine del Giorno per la costituzione dell’APE, Anagrafe Pubblica degli Eletti. Lo stesso Musetti e Carlo Del Nero esponente di Radicali Italiani, il partito che in tutta Italia ha lanciato questa iniziativa, lo annunciano in un comunicato congiunto.
Spesso sentiamo i cittadini presi dallo sconforto dire “tanto sono tutti uguali”. Si tratta di una risposta determinata dallo delusione per il comportamento degli eletti, ma è una reazione che, mettendo tutti sullo stesso piano, finisce col danneggiare soprattutto chi così uguale non è.
Per questo da fronti opposti, da posizioni spesso inconciliabili, rilanciamo questa comune proposta per la trasparenza delle Istituzioni. Perché i cittadini possano “conoscere per deliberare”, possano quindi condannare la brutta politica, ma abbiano anche gli strumenti per riconoscere l’impegno e le capacità di coloro che lottano per i propri ideali. La crisi che stiamo attraversando e le difficoltà che si annunciano richiedono uno sforzo eccezionale per affermare il rispetto delle regole come unico baluardo contro possibili pericolose scorciatoie; per garantire il controllo da parte dei cittadini attraverso strumenti di partecipazione e verifica; per stimolare il concorso di tutti per l’elaborazione di nuove strategie capaci di affrontare i problemi sempre più gravi in un mondo in rapida trasformazione.
In un periodo come questo in cui in molti tentano di cavalcare l’antipolitica per poter allontanare dal potere gli sguardi troppo curiosi dei cittadini, questa iniziativa mira invece a portare l’occhio dell’elettore proprio dentro le istituzioni, proprio dove l’eletto non vuole che sia fatta luce.
Se anche qui a Carrara ed in provincia, in una situazione in continuo peggioramento, le facce della politica rimangono sempre le stesse, significa che troppo si è aspettato per fornire ai cittadini gli strumenti di conoscenza per una scelta consapevole.
Che cos’è l’APE:
L’Ape è uno strumento di trasparenza politica e amministrativa, una sorta di “identikit” del politico eletto nelle istituzioni, che spieghi per filo e per segno l’attività pubblica svolta (le presenze, le espressioni di voto, le proposte) e la propria posizione reddituale e patrimoniale, al fine di avere una chiara visione di chi chiede il voto o di chi amministra. Conquistare la grande riforma che faccia della persona candidata ed eletta il soggetto costitutivo di ogni forma di aggregazione e rappresentanza politica. Una riforma istituzionale che renda tutti gli eletti conoscibili e valutabili, sulla base dei loro comportamenti e senza il filtro delle burocrazie dei partiti, assicurando trasparenza ed effettiva possibilità di partecipazione.
Insomma l’Anagrafe pubblica degli eletti è la messa in rete dell’operato di circa un centocinquanta eletti fra Consiglieri Comunali, Consiglieri Provinciali eletti in questo Comune e Consiglieri d’amministrazione, con la disponibilità di tutte le informazioni indispensabili a garantire al cittadino un voto utile e responsabile, cosciente e informato.
Una riforma fondamentale per restituire legalità e reale democrazia al Paese e alle sue Istituzioni. Questa campagna, per sua natura trasversale, vuole accrescere anche il piacere della partecipazione alla politica, quella con la “P” maiuscola, restituirle la sua nobiltà, in alternativa alla sterile demagogia, senza speranza, dell’antipolitica e, come detto in apertura, del “tanto sono tutti uguali”. I politici sembra sempre che vogliano stare in vetrina, ma quando prendono le decisioni più significative per la vita dei cittadini tendono invece a farlo in riunioni a porte chiuse, sigillate. Noi chiediamo trasparenza; chi ne ha paura?

Il Consigliere Comunale: Gianni Musetti
GLI ELBANI SIAMO DACCORDO?
x architetto pardi
Messaggio 1976 del 10.12.2008, 14:32
volevo sapere quali sbocchi professionali puo·dare il corso e se è obbligatorio o meno essere diplomati.grazie
elba 2000 Scrivi a elba 2000
Messaggio 1975 del 10.12.2008, 13:38
Ultime sull·Apt (e sulla colonizzazione)

Da anni scriviamo che esiste un piano che mira a ridimensionare l·industria turistica elbana, contenendone progressivamente le presenze, e, contestualmente, a riciclare l·economia della Val di Cornia, trasformandola da economia fondata sulla siderurgia a economia turistica e di servizi.
A ulteriore conferma di questo oltreché della considerazione che i centri decisionali del continente hanno dei nostri problemi economici e degli elbani in generale, riteniamo opportuno portare all·attenzione dell·opinione pubblica una vicenda di questi giorni.
Da qualche tempo la locale Azienda di Promozione Turistica (Apt dell·Arcipelago Toscano) è stata trasferita nei locali di via Carducci, a Portoferraio, dove, fino a qualche anno fa, si trovavano gli uffici del vecchio consorzio acquedotti.
Difficilmente un turista sprovvisto di radar o di navigatore satellitare riuscirà a scovare la nuova sede dell·Apt che, oltretutto, ci risulta non sia molto dignitosa, considerato che si tratta dell·ufficio di rappresentanza di un·industria turistico-balneare tra le più affermate d·Europa.
Quindi, riassumendo, in un momento di grave crisi economica in cui sarebbe necessario più che mai ideare iniziative che possano rilanciare il nostro turismo, migliorandone l·immagine, cosa fa la nostra Provincia? Esattamente il contrario: caccia il personale dipendente dell·Apt dalla sede storica (ex EVE) di Calata Italia e lo manda in locali nascosti e poco dignitosi.
Perché lo fa? Molto semplicemente, per vendersi i locali.
Qualcuno dirà: sì, ma in realtà la Provincia (che agisce su delega della Regione, la quale, dunque, è altrettanto responsabile) ha deciso di realizzare la nuova sede dell·Apt alla Gattaia. Sennonché ci risulta che i lavori alla Gattaia, nell·ipotesi più favorevole, avranno inizio a primavera 2010. Conoscendo come vanno le cose nel nostro paese, siamo sicuri che questa scadenza slitterà (e anche di parecchio).
Così, ancora una volta, una delle più importanti stazioni turistiche-balneari d·Europa, per anni, dovrà subire un danno d·immagine considerevole per decisioni prese sul continente.
Delle due l·una: o la decisione è stata presa coscientemente e rientra nel piano “ridurre il turismo elbano e lanciare quello della Val di Cornia” (il turismo elbano è un frutto maturo; gli elbani sono tutti, più o meno, ricchi e per diventarlo hanno bruciato gran parte delle loro risorse ambientali; invece, è necessario trasformare gli operai siderurgici della Val di Cornia in operatori turistici); oppure, si tratta di una decisione presa con estrema leggerezza, che evidentemente non tiene affatto conto degli interessi veri della nostra comunità. Che dovrebbero essere espressi, in primis, dai sindaci. Già, i sindaci, e loro cosa dicono? Nulla, come sempre. Calma piatta. Loro non sono attratti dai problemi reali. Loro si preoccupano solo di “traguardare”, “costruire percorsi che possano essere standardizzati” e “quant·altro”, individuare “contenitori”, convocare tavoli di concertazione ed eseguire, obbedienti, gli ordini che vengono dai palazzi del potere continentali.
E· evidente che hanno perso il contatto con i cittadini. E non ci stancheremo mai di ripetere che l·inadeguatezza e l·inettitudine di molti di loro pongono sempre di più, e in modo drammatico, il problema della selezione della classe dirigente.

Elba 2000
Ally Byto
Messaggio 1974 del 10.12.2008, 13:33
Ma se invece di “cacciatore di farfalle” Ciumei avesse parlato di cacciatori d’api, Napoleone Bonaparte e Paolina si sarebbero rigirati nella tomba?
Se invece avesse parlato di cacciatori di acciughe si sarebbe mossa l’associazione italiana contro l’anoressia? Se avesse detto che l’ambientalista doveva andare a caccia di funghi, avrebbe scatenato le ire dei Puffi? E chissà se avesse detto “vada al diavolo”… Forse l’esercito dei milanisti avrebbe messo a fiamme e fuoco l’Elba!!?? E se avesse detto cacciatore di bambole? Sicuramente avremmo qui i parenti di Marilyn Monroe a chiedere il risarcimento danni per vilipendio alla memoria della diva… Il fatto è che Ciumei ha semplicemente detto una verità scomoda per certe cricche di nullafacenti. E contro di lui si è scatenata la valanga (sì, purtroppo di questa razza ce n’è tanti) di quelli che “vedono il male anche dove non ce n’è”, che cavalcano tutto e tutti, strumentalizzando avidamente e con cattiveria anche la memoria e il rispetto di chi non c’entra nulla, pur di difendere il proprio gonfio e traboccante ego. Gente infima e meschina, che cavalcherebbe anche le cacche… Chiaro, senza offesa per le mosche!!!! Caro sindaco di Marciana Marina, se fossi in te non avrei manco alzato la penna per rispondere a certi millantatori e a quelle che sono solo provocazioni di cattivo ma proprio cattivo gusto. Segno che certa gente non è in grado di rispondere in altro modo … Sindaco non preoccuparti. non sei solo!!!!!!
FABIO pOLI Scrivi a FABIO pOLI
Messaggio 1973 del 10.12.2008, 13:10
Una volta tanto vorrei spezzare una lancia a favore della Moby (di cui anche io in passato mi sono spesso lamentato per i prezzi esosi)

Ho prenotato via internet due passaggi, andata piombino portoferraio venerdi 5 ore 21,00 , ritorno lunedì 8 ore 16,30. Il prezzo totale, per due persone e una autovettura è stato di euro 80,00 tutto sommato onesto (ho fatto anche un preventivo con la Toremar, veniva euro 120,00).
Se posso dare un suggerimento, usiamo internet per prenotare !
Ps. qualche settimana fa avevo suggerito un blog per avere segnalate le offerte più convenienti all·Elba, dopo qualche risposta non ho saputo più niente.
Con l·occasione i migliori auguri a tutti
rhino
Messaggio 1972 del 10.12.2008, 13:09
disse un giorno girando un capodoglio
attorno all·elba guardandola dal mare
agli animali che abitavano lo scoglio:
poi fate un po· come c...zo vi pare
ma a vedervi dal largo, disuniti
così attaccati ognuno al su· paese
a le su· piazze, spiaggiucole e partiti
a le combriccole e le sbandate prese
sembrate come formicole impazzite
quand·hanno sfuricato il formicaio...
perchè ·un ci pensate un po· e v·unite?
il cane bubi da portoferraio
rispose "voi vede· che c·hai ragione?
fino a ora che fave siamo stati
a non pensacci!" e nella direzione
di portazzuro mandò li su ululati...
e da longone il gatto e il barbagianni
a Rio inviarono il loro verso roco;
un granchio risalito sugli spiazzi
udendoli esclamò "mirali un poco
che dicheno ·sti due, di questi c..zi"
disse a un gabbiano"·un·hanno miga torto!
dillo a quell·altri!" poi prese la rincorsa
e a capalonge si rituffò dal porto...
a campo uno riccio co la borsa
che passeggiava davanti ai giardinetti
udita la notizia andò a perone
e la diffuse pe· chiessi all·uccelletti
e pe· marciana la confidò a un muflone.

pe le vallate e pe le spiagge elbane
ci fu accordo nel giro di du· giorni
nel fitto della macchia, nelle tane...
fin quando fu il muflone che alzò i corni
e disse "aora che simo tutti insieme
bisogna anco pensa· a chi comanda,
chi lo dirige il popolo che freme
che se abbisogna subito domanda?
si potrebbero anco fa· quell·elezioni
che tanto piacciono al genere umano...
ma li più adatti, si sa, so li mufloni,
chi è d·accordo con me alzi una mano"
"mmhhh..." fece un cignale di pomonte
e si schiarì la voce co· uno sgracchio
"allora io che so· perfino conte?"
disse di scatto un ramarro del lavacchio...
"c·è il porto da rifà" disse andrea il gatto
venuto su da marciana marina
"i parcheggi so· pochi, questo è il fatto"
"e allora a campo? c·è da fa· la banchina
da pagà i danni della mareggiata
e da fà il ponte novo sulla foce..."
disse una martora alzatasi infuriata
"deh, ·un c·è bisogno che tu alzi la voce"
esplose un serpo bottaccio di san piero
"unnè che la ragione è di chi grida"
e a un polpo che s·era fatto scappà il nero
guardandolo con solerte aria di sfida
"e te, che c·hai da di· di sant·andrea?"
sotto la scuffia le granfie raccogliendo
"è da stamani che c·ho la diarrea..."
poi s·interruppe co· un peto tremendo
"·mporta ·na sega dei vostri discorsi"
da quel momento botte, sgraffi, offese
si rovinareno co· l·ugne e co· li morsi
poi lemmi lemmi ognuno al su· paese
andarono a di· male di quell·altri
parlandone con sentimento ostile
ne approfittarono come sempre i più scaltri
per conquistare il loro campanile...

"di queste vedenne più unne voglio
vado di corsa a casa e poi m·impello"
disse immergendosi il saggio capodoglio
e si diresse verso castiglioncello...


in risposta a trilussa, ai pensatori destrogiri che vogliono stacca· l·elba dalla rossa provincia di livorno e a chi ha voglia di leggesela...
Politica a Capoliveri
Messaggio 1971 del 10.12.2008, 12:25
Mi sembra che nessuno abbia capito nulla di quello che è successo e succederà a Capoliveri dopo le dichiarazioni di Tortolini.
Forse, a leggere i messaggi sconclusionati che si leggono su camminando, non lo hanno capito neanche i diretti interessati!!!
Bene invece ha scritto Elbareport dove si mettono in dubbio le parole di Tortolini per quello che riguarda Capoliveri.
La situzione irrespirabile che c·è in Comune è sotto gli occhi di tutti. Solo uno poco accorto avrebbe appoggiato una candidatura sicuramente perdente.
E Tortolini non è uno sprovveduto.
Allora espongo la mia teoria:
- all·Elba Rifondazione è all·opposizione
- poteva o potrebbe il PD perdere anche l·appoggio della Sinistra Democratica di Mussi, ancora molto influente da queste parti?? Certo che no.
- allora per ora si fa un bell·accordo su Rio Elba dove ci si manda Alessi e poi si tranquillizza Capoliveri dicendo che si conferma un candidato zoppo.
- intanto si fa bella figura con l·elettorato PD e non si fanno divisioni poi difficilmente ricomponibili
- poi si tratta su una allenza a Capoliveri con SD e si vedrà che non ci sono le condizioni per un accordo a causa della canditatura dell·attuale Sindaco
- al momento opportuno si vedrà che l·attuale sindaco non avrà neanche la possibilità di formare una lista e Tortolini chiederà un passo indietro al sindaco
- il sindaco dirà che ha impegni di lavoro inderogabili e così sarà fatto fuori senza colpo ferire
- la SD appoggerà il nuovo candidato e tutti uniti, ma oramai non credibili, andranno a perdere le elezioni ma avranno messo fuori gioco quello che ha fatto tanto del male ad un paese.
Capoliveri avrà comunque vinto.


E tutti vissero felici e contenti
Michelangelo Zecchini
Messaggio 1970 del 10.12.2008, 12:07
Stile e buon senso. A dispetto dei deretani di pietra


Finalmente ho potuto leggere un intervento sereno e sensato, scevro da particolarismi e davvero ispirato dalla nobile preoccupazione per il futuro della comunità. Non è cosa da poco, specie se rapportata al clima di pesante ostilità e di revanche che a Marciana Marina si respira da quando al governo del paese gli elettori hanno democraticamente mandato un gruppo di ‘ragazzi’.
Non c’è dubbio : altri ‘ragazzi’, quelli della Sinistra Marinese, hanno dato un’ autentica lezione di metodologia politica a molti, ma soprattutto a quei gerontocrati dai fondelli ipergravitazionali – più popolarmente detti deretani di pietra – la cui filosofia di vita è segnata da una sorta di attrazione fatale per la poltrona.
Per esporre il problema del destino dell’area portuale, molto sentito dall’intera popolazione e quindi prioritario, la Sinistra Marinese ha adottato, a mio avviso, un esemplare comportamento politico d’opposizione. Senza fare sconti all’amministrazione, che viene richiamata con decisione a una migliore trasparenza e a una maggiore sensibilità verso le richieste di partecipazione, la Sinistra esamina difetti e pecche della situazione attuale, antieconomica per la collettività; dichiara di non avere soluzioni miracolistiche a portata di mano, anche perché non conosce i termini esatti del problema; sprona la giunta a non dormire e mette il proprio contributo a disposizione per il raggiungimento del bene comune; conclude che è necessario cambiare, senza indugi, con occhio attento alla normativa vigente.
Insomma : capacità di analisi e di sintesi, con semplicità, con stile. E con la giusta dose di buon senso. Che, a dispetto di quel che pensano i deretani di pietra, alberga anche nella verde età.

Michelangelo Zecchini
Arch. Massimiliano Pardi Scrivi a Arch. Massimiliano Pardi
Messaggio 1969 del 10.12.2008, 11:37
Corso Nazionale di Bioarchitettura - PORTOFERRAIO anno 2009

La Sezione di Bioarchitettura di Livorno dell’Istituto Nazionale di BioARchitettura® organizza il Corso Nazionale di Bioarchitettura.
Si tratta di un corso base di 100 ore che permette di intraprendere un percorso formativo sui temi fondanti la bioarchitettura, disciplina di forte valenza sociale, culturale ed economico ambientale.
Il Corso è aperto a tutti professionisti e non.
Il corso base si dovrebbe attivare nel mese di Marzo/Giugno 2009, mentre entro il 20 dicembre 2008 si richiede una Pre-Adesione al Corso (senza alcun impegno economico), solo per permettere alla Sezione di verificare se ci possa essere interesse per tale iniziativa. (per adesioni mandare via e-mail a livorno@bioarchitettura.it)
Durata del corso:
100 ore di lezione ed sopralluoghi in cantieri
Calendario:
- le lezioni si terranno il venerdì pomeriggio (orario indicativo 14 – 19) ed il sabato mattina (orario indicativo 8 – 13).
- numero partecipanti: min. 30;
- quota di frequenza: euro 900 (+ iva);
- esame finale euro 83,3 + iva (facoltativo).
Per ulteriori informazioni e per scaricare il Modulo di Iscrizione si può andare sul il Sito bioarchitettura.it
AIGLONVIAGGI
Messaggio 1968 del 10.12.2008, 10:46
X INFO
Messaggio 1967 del 10.12.2008, 08:20
Ma mirate che so dieci anni che funge cosi a capoliveri.
I furbi dietro le quinte e i predicatori a consuma le corde vocali. Ma un ci so ancora arrivati a capi ??
Ballerini ha rotto i filoni!!!!
Un c·è piu trippa pe gatti.
E poi dovemo crede in partito? I partiti li fanno l·omini e le donne??
A bon intenditor poche chiacchiere......
x Ovvius
Messaggio 1966 del 10.12.2008, 08:15
Questo è successo ad agosto e ne è stato parlato a sufficienza ma te dove eri?

Bengasi - Il premier Silvio Berlusconi e il leader libico Muammar Gheddafi hanno firmato a Bengasi, in Libia, l·Accordo di cooperazione e amicizia tra Roma e Tripoli. Lo hanno riferito fonti di Palazzo Chigi. La cerimonia di firma dell·accordo si è svolta simbolicamente nell·edificio che ospitava a Bengasi il quartier generale del governo italiano durante l·occupazione coloniale dal 1911 al 1943 ed è stata accolta da un lungo applauso da parte dei presenti delle due delegazioni.
"La firma di questo trattato di amicizia, parternariato e cooperazione ha una portata storica e chiude definitivamente la pagina del passato". Così il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi dopo aver firmato. Contemporaneamente il premier ha restituito nelle mani di Gheddafi la Venere di Cirene, scultura trafugata da archeologi italiani nel 1913, subito dopo l·occupazione coloniale.
Gheddafi: porte aperte alla cooperazione "Questo storico accordo apre le porte per una futura cooperazione e partnership tra l·Italia e la Libia". Così il leader libico Muammar Gheddafi ha salutato la firma con il premier Silvio Berlusconi.
Ferite profonde Il premier Silvio Berlusconi ha rinnovato le scuse dell·Italia al popolo libico per l·occupazione coloniale della Cirenaica e della Tripolitania, riconoscendo "le ferite profonde inferte al popolo libico dalla colonizzazione italiana". Lo ha affermato in un discorso a Bengasi seguito alla firma dell·Accordo.
Risarcimento L·Italia verserà alla Libia cinque miliardi di dollari nei prossimi 25 anni a titolo di risarcimento per il passato coloniale. Lo ha detto il premier Silvio Berlusconi arrivando a Bengasi prima della firma del trattato di amicizia e cooperazione tra Roma e Tripoli. "L·accordo si baserà su una somma di 200 milioni di dollari all·anno per i prossimi 25 anni sotto forma di investimenti in progetti infrastrutturali in Libia", ha aggiunto il presidente del Consiglio.
I danni del passato coloniale L·accordo "deve mettere fine a 40 anni di malintesi: c·é un riconoscimento completo e morale dei danni inflitti alla Libia da parte dell·Italia durante il periodo coloniale", ha detto il premier.
Autostrada costiera I risarcimenti per cinque miliardi di dollari che l·Italia verserà alla Libia nei prossimi 25 anni prevedono investimenti anche per un· autostrada costiera che attraversi tutta la Libia, dall·Egitto alla Tunisia. L·intesa, ha spiegato ancora il presidente del Consiglio, prevede inoltre la costruzione di 200 alloggi nel Paese nordafricano, borse di studio per studenti libici e pensioni di invalidità per quei mutilati vittime delle mine anti-uomo poste dall·Italia su territorio libico durante il periodo coloniale.
Insieme contro i commercianti di schiavi Italia e Libia combatteranno insieme "contro i commercianti di schiavi" nel contrasto all·immigrazione clandestina, ha detto il Cavaliere. A fronte degli indennizzi, Roma si attende infatti la piena collaborazione da parte della Libia nel contrasto all·immigrazione clandestina e l·attuazione dell·accordo già firmato nel dicembre 2007 per il pattugliamento congiunto delle coste libiche dalle quali salpano fiumi di migranti verso Lampedusa.
Ai Portoazzurrini
Messaggio 1965 del 10.12.2008, 08:05
All· Elba a volte sembra di essere nel paese dell· assurdo!
A Porto Azzurro, costruite piazze per milioni di euro e poi siete costretti a vendervi la biblioteca per far fronte alla valanga di debiti da cui siete sommersi?
Che razza di amministratori avete?
Attenti che questi vi portano alla bancarotta e
la dissennata amministyrazione del denaro pubblico, la pagherete voi coll· aumento vertiginoso delle tasse nei prossimi anni, quando questi che vi governano se ne saranno tornati a casa!
MIGRAZIONI
Messaggio 1964 del 10.12.2008, 07:38
OVVIUS
Messaggio 1963 del 10.12.2008, 02:41
Scusate se insisto ma qualcuno ha avuto altre notizie della marea di soldi che il nostro governo ( e quindi noi) ha versato alla Libia di Gheddafi? Ammettiamo che ci sia stata una ragione valida, e·normale che non ne parli nessun media ? Ma siamo tutti scemi ? Bisogna picchiassi per decidere se vadano bene 40 euro di tessera per il pane e 4 di Sky e si sta tutti zitti su milioni e milioni buttati per costruire chissa cosa il Libia? Almeno ci costruissero qualcosa, questa è stata solo una maxitangente a scapito di chi? Possibile che ci sia in Italia un giornalista ogni tre persone e nessuno ci dice nulla ? w le pecore e i pecoroni, e beato chi ci crede............
ROMANA DA SETTE GENERAZIONI
Messaggio 1962 del 10.12.2008, 00:42
Consiglio a "Paese mio" di valutare con la massima prudenza l·unico "contro-invito" ricevuto, anche alla luce delle ottime definizioni segnalate da Paradosso e considerazioni di Pasqualino (cui va il mio plauso).
Al "contro-invito" penso sia adattabile una famosa poesia di Trilussa, che, spero, susciti il solito sorriso arguto dei Capoliveresi.

L·agnello infurbito

"Un lupo che beveva in un ruscello
vidde, dall· antra parte de la riva,
l· immancabbile Agnello.
-Perché nun venghi qui? - je chiese er Lupo -
L· acqua , in quer punto, é torbida e cattiva
e un porco ce fa spesso er semicupo.
Da me, che nun ce bazzica er bestiame,
er ruscelletto é limpido e pulito... -
L· Agnello disse: - Accetterò l· invito
quanno avrò sete e tu nun avrai fame."
ROMANA DA SETTE GENERAZIONI
Messaggio 1961 del 10.12.2008, 00:21
CaraMichela,
mi piace la foga con cui difendi le tue opinioni.
Sarà….perchè sei intelligente, giovane, donna (in campana, l’ultimo attributo potrebbe rivelarsi un
Boomerang !)
Sarà….perchè, ringraziando Dio, ho raggiunto una …certa età
Sarà…perché, anche a me, hanno dato della quarantenne, pur avendo 20 anni ed ero orgogliosa di apparire, forse senza esserlo, persona matura, sinonimo di orgoglio e non offesa anche perché, a 40
anni non mi sentivo, in maniera assoluta vecchia.
Sarà… perché, ho frequentato l’Avviamento. Per chiarire, in quegli anni per accedere alle Medie, era necessario sostenere un Esame di Stato o ammissione e poche famiglie erano in grado di sostenere i costi dei corsi e delle tasse scolastiche; al massimo era un sacrificio familiare da affrontare per il figlio maschio.
Sarà….per questo , che mi sono diplomata, a mie spese, con i figli già grandi e laureati.
Oggi, grazie a te mi scopro meno indulgente nei confronti dei miei coetanei.
Certo, W i vecchi! Ci mancherebbe!
Ma lo siamo mentalmente diventati così presto da aver già dimenticato quanto noi (spero anche Voi) abbiamo rotto i zi…bidei a tutti?
Ci sembrava un nostro diritto, dovere, ed era giusto, buono e sacrosanto farlo.
Mi sembra riduttivo ed inconcepibile nel 2008, non dimostrare comprensione o tolleranza, per l’inesperienza dovuta alla giovane età, che sotto alcuni aspetti risulta più difficile, se paragonata alla nostra, forse più “fortunata” perché non hanno provato le nostre privazioni? Quale uomo o donna non ha lavorato perché al proprio figlio fossero risparmiate? Ammiriamo i pochi giovani, purtroppo, che, esattamente come noi, hanno ancora il coraggio e la voglia di parlare, infischiandosene del rischio di sbagliare. Anche ai nostri tempi…(bene, ho avuto il coraggio di scrivere la frase che odio di più) qualcuno criticava, non capiva, ma c’era anche chi , come mio padre, intelligentemente, per dimostrarci che anche un vecchio poteva capire i giovani per un periodo si fece crescere i basettoni (io, ancora troppo giovane,non riuscivo a cogliere la bonaria ironia e provocazione).
Per concludere, alla elbana, vogliamo sentirci dire: “Ditemi quel che sono, non quello che ero…”
Non posso sapere quel che sarà, l’unica cosa di cui sono certa, cari amici coetanei, che, senza i giovani, non esiste futuro, neanche per noi.
Un caro saluto.
Giulietto
Messaggio 1960 del 09.12.2008, 23:49
Rispondendo al grande Giulio aggiungerei qualcosina al riguardo.
E· scandaloso il modo in cui, sindaco, e compagni di merende, hanno mentito spudoratamente, sapendo di mentire. Piu· responsabile era dire," la piazza rimane chiusa perche· altrimenti due consiglieri se ne andranno e io dopo cosa faro·?
Ma,....... se viviamo il centro e abbiamo gli occhi, vediamo che la piazza di fatto non e· MAI stata chiusa,e· veramente una grande presa per il c--o per tutti, cittadini e commercianti,esclusi quei due bar che grazie alla COERENZA, di sera hanno a disposizione un grande parcheggio tutto per loro.
Sindaco, ci vorrebbe solo un po· di buon senso...............
[Pagina precedente] [ Pagina successiva]

visita
MUCCHIO-SELVAGGIO.....
ISOLA D'ELBA