Page 1203/1205: [«] [] [1198] [1199] [1200] [1201] [1202] (1203) [1204] [1205] [] LASCIA UN MESSAGGIO
Autore Messaggio
ALE
Messaggio 193 del 10.09.2008, 23:18
POVERI ALBERGATORI

Certo che per gli Albergatori · sono anni davvero difficili·
Non si possono permettere neanche di chiudere il loro ufficio informazioni alla fine della stagione turistica, hanno dovuto farlo l·8settembre.
Poveri Albergator!
operatore t.
Messaggio 192 del 10.09.2008, 23:02
Per ridarci fiato bisognerebbe capire, NOI ELBANI, che la nostra classe politica ci VENDE al continente; dopo ciò gli albergatori ci affondano con delle scelte dicutibili, solo per propria convenienza. Ai tempi del mio nonno questi forestieri dalle uova d· oro li avrebbero rispediti al di là del canale con quattro calci al c.... Povera Isola

Piena solidarietà alle ragazze licenziate, anche se purtroppo, con la solidarietà la spesa non si fà.....
VITTORIA
Messaggio 191 del 10.09.2008, 23:02
·STRATEGIA PER IL TURISMO DEGLI ANNI .......·

Complimenti ai Dirigenti dell·Associazione Albergatori Elbani.
Chiudere il loro uffcio Informazioni l·8settembre è stata
una mossa strategica per il turismo all·Elba.
Bravi, continuate così, siete sulla strada giusta per prolungare la stagione turistica, non mollate!
ex dirigente
Messaggio 190 del 10.09.2008, 23:01
Cara Elisabetta, ora che sappiamo il tuo nome ..il problema rimane, sei contenta se ti dico che mi chiamo Eugenio..!!??Questo fatto di dare sempre lezioni vi rende un po’ antipatici, Grazie comunque per il" forza Campese"
Caro Gianni, non capisco bene cosa vuoi dire, hai scritto molto ma concluso poco, rimane il fatto che è incomprensibile che vogliate fare il settore giovanile, a parte il tuo amore per S.Piero ed i Sanpieresi.
Comunque, anche se te lo auguro, penso che tornare a San Piero sia un po’ troppo per te..!! Gestire quattro società non è uno scherzo. Anche se sei molto bravo. Ho sentito anche del tuo intervento alla riunione del M.Marina li ,credo,non hai fatto una grande figura..!!Torno a dirti..Non ti stai interessando….FORSE…..di un po’ troppe Società…aspetto notizie dall·Audace..!!! Per quanto riguarda il Sig. "calcio" , condivido i tuoi ragionamenti, solo che non sai, o fai finta di non sapere, che i migliori giocatori dell·Audace, hanno seguito l·ex Presidente della Campese…non certo per amore ma persoldi, come ben dici tu, quindi è meglio non coinvolgere e santificare la Bonalaccia…altra sua creatura. Mi sembra, comunque strano questo interessamento globale sempre della stessa persona….accidenti che amore per il calcio…!!! Hai ragione con tutto quello che gli costa potremmo fare una squadra di serie "C".
Un grazie di cuore a Grazia….FORZA CAMPESE..!!!Spero che altri campesi DOC si facciano sentire, grazie, quindi, ad ex calciatore, purtroppo siamo tutti ex....!!!
8 SETTEMBRE
Messaggio 189 del 10.09.2008, 22:36
l·8 settembre l·elba ha perso un altro pezzo della sua storia. per decenni l·associazione albergatori con l·agenzia ilva e con daniela, sabrina e cristina hanno reso un pubblico servizio eccezionale per tutti coloro che arrivavano sulla nostra splendida isola, un punto d·informazione garantito da quella grande insegna ASSOCIAZIONE ALBERGATORI ed oggi tutto questo non ce più, in che direzione sta andando l·elba? qualcuno sa dircelo?
nerone
Messaggio 188 del 10.09.2008, 22:25
Meraviglia
Sembra che il C.T.A. C.F.S. sia diventato una agenzia turistica in quanto organizza una gita a Pianosa il 21 c.m..
Per avere la sicurezza di ciò andrò a leggere la locandina che, mi hanno riferito, è esposta in alcuni bar del centro di Portoferraio.
Vado leggo e scriverò.
Buona Notte

P.S. se è vero che dirà il sig. Cioni??????
per l·operatore turistico che prima si è informato e poi ha detto la sua
Messaggio 187 del 10.09.2008, 22:11
Non faccio parte dell·Associazione Albergatori nè del personale tutto, ma conosco molto bene la situazione.
Ho letto la proposta di gestione. Non era nè agevolata nè associata, era una "presa di giro".
Vuoi che chieda alle Signore l·autorizzazione a pubblicarla?
Vogliamo parlare di TFR?
Vuoi comunicare quali alberghi e relative mansioni sono state proposte?
Piena solidarietà alle 3 disoccupate.
Povera Isola d·Elba !!!!!!!!!
per operatore turistico
Messaggio 186 del 10.09.2008, 22:04
caro operatore turistico, anch·io ho letto la proposta che,senza vergogna, avete fatto alle ormai vostre ex dipendenti; proprio perchè l·ho letta mi sono stupito della tua reazione forse non l·hai studiata attentamente! quella proposta è scritta per essere rifiutata. Sarebbe opportuno che le tre Signore, che in questi anni hanno collaborato diligentemente con voi, mettessero in rete la, ripeto, Vergognosa proposta.
ma, sorvolando sulla proposta ed anche sui licenziamenti (mi sia concesso dalle tre Signore), mi domando ed anzi, vi domando: il primo "buco" è stato fatto con la fu elba promotion, il secondo buco nei vostri bilanci è l·agenzia ilva, siete convinti di non avere colpe? siete sicuri di avere amministrato bene la più importante categoria economica dell·isola d·elba?
non è importante
Messaggio 185 del 10.09.2008, 20:45
ho seguito la vicenda delle 3 signore licenziate e delle varie discussioni, io non conoscendo i fatti non intervengo anche se è ovvio che non si può continuare sulla strada delle dimissioni forzate vedi gli ultimi 9 casi esaom (da 55 dipendenti ne sono rimasti 27), è chiaro che alla luce dei fatti ci sono delle enclave intoccabili esaom, moby a proposito della paventata minaccia del trasferimento dei 90 dipendenti a genova e milano non si sa nulla?, gli albergatori, ma nessuno parla della crisi edilizia, della crisi del turismo e di tutta un·economia in crisi, l·amministrazione attuale gioca con il traffico e i parcheggi il sindaco fa un discorso di propaganda all·inaugurazione del festival a dir poco sconcertante, l·opposizione non esiste, si parla delle villette e albergo alla punta della rena chi bisogna soddisfare? ha ragione Palmieri ad intervenire chiedendo spiegazioni sui pontili del cantierino ma qui è necessaria una riflessione di fondo sulla gestione della cosa pubblica, sono dell·idea che non ci si inventa assessori o sindaci e comunque l·attuale maggioranza non ha dato certo prova di grosse capacità amministrative, poi ognuno la pensa come vuole chiudo dicendo che la prossima volta che voto starò attento a non sbagliare come ho fatto l·ultima volta
Ringrazio Dio per non essere nato albergatore elbano
Messaggio 184 del 10.09.2008, 20:41
Caro operatore turistico (almeno come firma),
hai scritto, a parer mio, delle vere e proprie inesattezze (per non dire altro).
Esempio:
"Noi non abbiamo infatti il peso "politico" di una compagnia di navigazione e neppure di un cantiere nautico e purtroppo, in anni difficili come questi, nessuno si può permettere di lasciare in bilancio un buco di svariate decine di migliaia di euro a causa di quell·ufficio. "

Ma cosa scrivi?
L·associazione albergatori ha un peso politico nettamente superiore a compagnie di navigazione e cantieri nautici, e poi il "buco " di cui parli non si è creato in un solo anno ma credo ci siano voluti degli anni.
E i soci dove erano? I revisori dei conti dormivano?
I consiglieri che approvavano delibere erano capaci di intendere e volere?
Eravate tutti consapevoli di quelle che facevate ed ora assumetevi le vostre responsabilità come conviene alle persone serie dicendo senza giri di parole che non siete stati in grado di gestire una piccola ma utile struttura per l·Elba.

Delle due, una. O ci siete o ci fate. Per me ci siete.

Fatemi il piacere, basta con il vostro narcisismo economico, state narcotizzando l·elba ed anchilosate la sua società.

E poi ho paura che quanto sia successo all·albergatori possa capitare anche ad altri...confcommercio, cna, confesercenti.


Saluti da uno che grazie a Dio non è nato albergatore elbano!
Calcio
Messaggio 183 del 10.09.2008, 20:00
Scusate se intervengo, ma gli unici discorsi giusti li ha fatti Gianni Danesi, che ha parlato con il cuore e con la ragione, ma a parte questo nel resto ci sono discorsi poco carini (Vedi Carla).

Il problema di 3 squadre a Campo nasce da una esigenza della Federazione, più che dalla volontà della gente di Campo o Bonalaccia (San Piero é realtà storica), ma se si esclude questo, il problema calcio all·Elba é molto serio.
L·Isola ha circa 30.000 abitanti, un numero sufficiente per creare una grande realtà del calcio Toscano e non, il problema é che sembra che in questi 30.000 non ci siano persone disposte a fare investimenti intercomunali, ma solo pronte a litigare per campanilismo. (se avessi risorse da investire ci proverei io).
Se si riuscisse a creare una realtà unica, con le risorse umane che ci sono e con uno sforzo collettivo di amministrazioni e investitori privati, tempo pochi anni sono convinto che la nuova squadra taglierebbe traguardi importanti (ricordiamoci il Castel di Sangro in serie B). Per i giocatori rimasti fuori potrebbe essere creato un campionato locale, o un UISP.
Oggi il calcio elbano paga lo spreco di alcuni presidenti scellerati che anno pagato stipendi assurdi dei brocchi venuti da fuori e non solo e che hanno avuto l·effetto di far giocare al calcio ragazzi con il solo interesse dei soldi. Sbagliato!!!!! A calcio, a questi livelli naturalmente, si gioca per amore dello sport, per passione non per soldi (giusto un rimborso spese), invece dei perfetti nessuno girano da un paese ad un altro solo per seguire chi gli da di più. Vergognoso!!!
Questo é l·insegnamento che é stato dato ai ns ragazzi.
Il calcio , così come gli altri sport, é motivo di aggregazione, di movimento, di educazione. Valori quasi del tutto scomparsi.
io conosco personalmente chi c·è dietro la Bonalaccia e sono persone serie che cercano di inculcare ai suoi tesserati lo spirito vero del calcio, i valori di una volta, dello sport.
E· vero 3 realtà comunali, a campo sono troppe, ma forse quella di troppo é diventata la più vecchia, che non schiera un campese ormai da non so quanto.
Carla
Messaggio 182 del 10.09.2008, 18:41
Scusate ma dove si trova la Bonalaccia?
penso che per aiutare i giovani ci voglia un buon esempio e voi non lo state dimostrando anzi....sono un genitore e penso che l·associazione sportiva Campese sia la piu adatta. Sbaglio o la Bonalaccia è una località adatta alla coltivazione e ora non essendoci più contadini cosa avete intenzione di coltivare?
selvaggia
Messaggio 181 del 10.09.2008, 18:11
x operatore turistico se l·ufficio in questi anni era in perdita forse era meglio cambiare il vertice e non chiudere , ci vuole gente competente e bisogna portare l·elba in tutto il mondo e non sempre e solo al bit in germania , se d·inverno il lungomare di marciana e non solo quello è deserto, il nostro presidente si faccia venire qualche idea geniale è pagato per questo, siamo stufi di essere amministrati da gente che prima pensa a se stesso e dopo a tutto il resto.
X EX DIRIGENTE
Messaggio 180 del 10.09.2008, 18:02
CARO EX DIRIGENTE MI SPIACE DELUDERTI, MA ELY NON E· UNO PSEUDONIMO COME EX DIRIGENTE E· SOLO UN DIMINUTIVO DEL MIO NOME ELISABETTA, PER TANTO MI SONO FIRMATA ECCOME!!!! E COMUNQUE NESSUNA CODA DI PAGLIA HO SOLO DETTO CHE SAREBBE MEGLIO CRITICARE E DARE UNA SOLUZIONE NON SOLO CRITICARE E SOPRATTUTTO PARLARE A PROPRIO NOME E NON CON UNO PSEUDONIMO, FORSE UNA RIPASSATINA ALL·ITALIANO NON FAREBBE MALE! CARI SALUTI E FORZA CAMPESE.....
PER OPERATORE TURISTICO
Messaggio 179 del 10.09.2008, 17:31
Mi sembra che dato che scrivi " non ce lo possiamo permettere" non ti sei informato ma fai parte dell·allegra brigata che ha licenziato le tre dipendenti. Non puoi permetterti di accusare dopo tutto, le tre dipendenti di non aver avuto il coraggio di mettersi in proprio, dato che la proposta che gli avete fatto non si può ritenere tale , detto anche da fonti dell·associazione. Perchè non possono,ma le tre dipendenti dovrebbero pubblicare la proposta, così caro Lei si nascoderrebbe dalla vergogna.
Dico questo perche IO mi sono informato veramente
Bimbo Birimbo
Messaggio 178 del 10.09.2008, 17:06
Caro sindaco Ciumei, non ti stupire.
Gli sciacalli sono sempre in agguato ed operano sempre in tre. C·è gente che impasta così tanto, ed è talmente abituata a farlo, che venderebbe la su mamma come la zoppa di montenero per avere visibilità e potere. Per rovinare chi non presta il fianco agli interessi di un certo tipo. Continua così e, qualsiasi cosa succeda, guarda i nani (moralmente) dall·alto della tua dignità. C·è chi l·ha persa da tempo la dignità che tu hai, ma vuole rifarsi una verginità (politica e morale) marciando sulle disgrazie altrui, di chi crede davvero nel territorio e investe anima e fatica per rilanciarne le credenziali. Più e molto meglio di chi si crogiola sulle tante (troppe) poltrone e poltroncine del potere, sempre convinto di avere tra lemani la palla di vetro per decidere gli equilibri del mondo. Sono tanti, sono riconoscibili perché ti trasmettono dal primo impatto quel senso di livore, di gelosia, di cattiveria e di disagio di cui si nutrono. E la storia degli ultimi tempi ci ha offerto (ahinoi!) degli eclatanti esempi. In bocca al lupo Andrea. Ma non lasciartene spaventare. considerali solo dei grossi rospi da ingoiare...
Cordialmente e sinceramente,
Bimbo Birimbo
luis alfredo battaglini Scrivi a luis alfredo battaglini
Messaggio 177 del 10.09.2008, 16:55
salutti per tutti elbani, da la Argentina.
calcio
Messaggio 176 del 10.09.2008, 16:44
3 squadre di calcio in un piccolo comune... neanche una struttura polivalente per permettere a bambini, ragazzi e adulti di praticare altri sports magari più educativi a livello fisico e morale del calcio... sempre e solo calcio...e che palle!!!
alla fine gli spettatori saranno meno dei giocatori in campo...
Gluigi
Messaggio 175 del 10.09.2008, 16:36
Gengiscan, nel suo pragmatismo straordinario, ha espresso quello che è il pensiero di molti ed è lo stesso che io, in maniera più articolata ma meno efficace, ho cercato (inutilmente?) di esprimere.

A Gianni Danesi grazie di cuore, perché con il suo straordinario post mi ha portato indietro con gli anni. Con quei personaggi che ha menzionato spesso l·estate c·ero anch·io, turista tiburtino infiltrato in mezzo ai sampieresi.

Gluigi
MAFALDA
Messaggio 174 del 10.09.2008, 16:27
ALBERGATORI SVEGLIATEVI

Piena solidarieta· alle tre dipendenti. Penso che tutti gli albergatori debbano darsi un svegliata e fare fuori le solite persone che da anni sono ai vertici dell·Associazione Albergatori e che non hanno fatto altro che i propri interessi e non quelli dell·associazione, altrimenti non saremmo arrivati dopo tutti questi anni a licenziare tre persone per problemi di bilancio ( come dice il sig. Paterno· . Ritengo che i vecchi Presidenti dell·Associazione Albergatori come il sig. Procchieschi etc. che tanto hanno fatto per far crescere l·ufficio informazione siano molto delusi dal triste epilogo, ma quelli erano presidenti con la "p" maiuscola.
Gianni Danesi
Messaggio 173 del 10.09.2008, 15:28
IL MIO BABBO E· DI SAN PIERO
Il mio babbo è di SanPiero, la mia mamma è nata all’Alzi, io a Portoferraio. Dal 1973, quando sono nato, vivo a Marina di Campo, non proprio in paese ma abbastanza vicino. In estate quando ero piccolo, specialmente nel periodo estivo, quando i miei lavoravano, stavo molto volentieri alla Giunca, dai miei zii.
Forse, Mario non era troppo contento, perché essendo più grande, avere sempre un bimbo intorno era un po’ noioso, ma io gli rompevo l’anima volentieri, perché mi divertivo a vedere quello che combinava insieme a Martino e al Carletti . Quando riuscivano a sganciarmi, che rimanevo solo in Paese, cercavo il mio zio Ilario che mi dava cinquecento lire e mi comprava il gelato, o il mio zio Antonietto che me ne dava altre cinquecento e mi comprava la gazzetta dello sport da Francesca e la schiaccia con lo zucchero. Poi c’erano i bimbi con cui giocavo, Cesare, Gabriele, Riccardo,Gianni, Silvio, Dario, Alessandrino,Tommaso, Federico; facevamo giochi buffi dicevo io, perché avendo due sorelle ero abituato diversamente. Quando andava bene tiravamo quattro calci al pallone in piazza di Chiesa, a San Nicolò, a Facciatoia o nella piazzettina di Brunello, altrimenti quello che ricordo meglio erano i caretti o i casotti.
Alessandrino aveva costruito un casottino a due piani, c’era anche la luce, proprio davanti casa sua. Lui aveva un caretto a motore, il motore era di una 127. Guidava il camion come uno grande e qualche volta sono andato con lui sulle piane; doveva guidare in piedi perchè seduto non arrivava ai pedali. Con lui ci giocavo volentieri.
Potrei continuare, ma questo è già sufficiente a dare ragione, per lo meno per ciò che mi riguarda, al signore che si firma “ex giocatore”. E’ vero, il mio babbo quando va a fare la partita a carte con i suoi amici si sente a casa, è vero il mio sangue è Sanpierese, ed è altrettanto vero che mi sento legato a questo Paese. E allora? Per questo motivo non dovrei far parte della Bonalaccia. Sarebbe più giusto che io facessi parte del SanPiero? E’ giusto che tutti i sanpieresi facciano ritorno alla società del loro paese ?
L’idea mi piace. Vediamo di concretizzare subito.
Partiamo dalla squadra. Lascio la Bonalaccia e chiedo di poter far parte della squadra del Sanpiero (sono già socio e ho partecipato alle ultime elezioni del consiglio direttivo). Magari qualche partita riesco ancora a farla!
Mi guardo intorno e cerco di trovare qualche altro di Sanpiero . Sotto casa mia ci sta Federico, proverò a convincerlo. Dalla Lisciva ho trovato Marchino di Gino che cercava una maglietta della Juve originale anni ’80, proverò a convincerlo. Ho chiesto a Gabriele di Leo di portarmi dei documenti, proverò a convincerlo. Al Campo Sportivo, ieri sera ho visto Cristian, proverò a convincerlo, magari torna anche Agostino. Parlerò con Cesare, proverò a convincerlo, magari viene anche Gabriele. Per ultimo faccio un salto dal mi cugino Mario, se trovo Davide proverò a convincerlo. Se è giusto che i sanpieresi giochino a San Piero, allora i pomontinchi e i chiessesi possono andare a giocare nell’Intercomunale Costa Ovest?
Una domanda: Alessandro che sta al Ciampone, e la Parrocchia è quella di Sanpiero, ma il Comune è quello di Campo, dove deve andare? A San Piero con noi ( Federico, Marchino,Gabriele, Cristian, Agostino,Cesare,Gabriele e Davide) ,alla Campese, o può continuare a giocare nella Bonalaccia per non fare un torto a nessuno?
Passiamo ai dirigenti. Quelli del Sanpiero sono al posto giusto. Quelli della Bonalaccia non sono originari della Bonalaccia, qualcuno è di filetto (ci può stare?), qualche altro di Paglicce (ci può stare?),quelli pugginchi, sanpieresi e il Nardini da Pescia tutti a casa.
E quelli della Campese? Chi sono? Sono campesi ? Il Presidente è campese? Negli ultimi anni i Presidenti sono stati nell’ordine: Sig.Antonio Rocco Coduti (nato a Campo nel 1956 da babbo e mamma campesi,mi sembra ma non ci metterei la mano sul fuoco), Sig. Luca Montauti (ho avuto modo di conoscerlo e di lavorare insieme, bravissima persona ma come me che mi sento sanpierese, più che campese credo si senta santilariese e abita a Vallebuia), Sig. Giuseppe Lenzo , Sig. Mimmo Specchio. Quelli precedenti mi sfuggono.
E’mai possibile che non ci sia un campese doc che si prenda la responsabilità di rappresentare questa società?Il sig. ex giocatore se lo è si faccia avanti e presenti la sua candidatura.
Altrimenti quest’anno il Presidente della Campese sembra che sarà un capoliverese.
Al di là delle chiacchiere, chiunque abbia partecipato alla gestione di una società sportiva, sa quanto tempo e quanti sacrifici si devono fare e solo se si ha una grande passione si riesce a farlo. Credo che i campesi dovrebbero ringraziarli tutti, i loro vecchi Presidenti, Rocco, Luca , Giuseppe, e Mimmo per quello che hanno fatto, per i loro sacrifici e per le responsabilità che si sono assunti.
In cinque anni di Bonalaccia, abbiamo fatto giocare tanti ragazzi, e con loro abbiamo perso, vinto ma ci siamo comunque divertiti . L’anno scorso non avevamo una squadra competitiva e siamo arrivati ultimi, l’anno precedente abbiamo vinto il campionato, il primo anno siamo arrivati ultimi in terza categoria senza mai vincere. Questo è lo sport e questi i nostri risultati.
Quest’anno la Bonalaccia cercherà di organizzare qualche squadra del settore giovanile e come qualcuno ha letto nell’invito alla presentazione della squadra il nostro motto è e rimane “insieme per crescere e diventare grandi”. Alla luce dell’idea maturata e del mio nuovo impegno , chiederò ai dirigenti del Sanpiero di collaborare per organizzare insieme a quelli della Bonalaccia le squadre delle giovanili.
Ne parlerò a Roberto Berti (anche lui sanpierese), cercherò di convincerlo.
Ringrazio il sig. ex giocatore per avermi chiamato in causa e per avermi ricordato che il mio babbo è di SanPiero. E se non lo sapesse gli comunico che il mio suocero è della Marina.
Gianni Danesi
BIMBACCI MARINESI RALLY ELBA RONDE Scrivi a BIMBACCI MARINESI RALLY ELBA RONDE
Messaggio 172 del 10.09.2008, 15:14
Important!
Vorremmo ricordare al Sig. anonimo che Marciana Marina avrebbe in abbondanza strutture e spazi per ospitare la gara Elbana,ti invitiamo pertanto a documentarti meglio al riguardo!!!
RALLYELBARONDE.COM
PER CHI CRITICA SENZA CONOSCERE NULLA
Messaggio 171 del 10.09.2008, 15:07
Pur non facendo parte del Direttivo dell·Associazione Albergatori e pur stimando dal punto di vista personale le Signore in questione, condivido a pieno la decisione della nostra Associazione.

Noi non abbiamo infatti il peso "politico" di una compagnia di navigazione e neppure di un cantiere nautico e purtroppo, in anni difficili come questi, nessuno si può permettere di lasciare in bilancio un buco di svariate decine di migliaia di euro a causa di quell·ufficio.

A tutti piacerebbe mantenere status speciali .... ma i tempi sono cambiati e Basilea 2 incombe!
Le banche non scontano nulla a nessuno e se un ufficio per tanti anni (ma veramente tanti!) ha continuato a creare perdite di tanti soldi (ma veramente tanti!), allora mi dispiace .... non ce lo possiamo permettere.

Dispiace veramente tanto dal punto di vista umano ma ribadisco che non ce lo possiamo permetere!

L·Associazione non è un partito e nemmeno un ente pubblico, deve rispondere della sua gestione davanti ai soci, davanti ai revisori dei conti e davanti alle banche!

Per coloro poi che si scandalizzano sulla gestione del rapporto umano con le Signore, sappiate che sono state fatte delle proposte agevolate di gestione associata della stessa agenzia ...... ma si sa che rischiare in proprio è un·altra cosa .... meglio essere dipendenti.
Non parliamo poi di lavorare negli alberghi associati ..... apriti cielo!
Certo che queste cose non si scrivono nei comunicati stampa ......

Un saluto.

Uno che prima si è informato e poi ha detto la sua!
pentolaio matto
Messaggio 170 del 10.09.2008, 14:52
angry
bella mossa; chiudere l·ufficio informazioni sul porto, che per molti turisti era la prima finestra aperta appena sbarcati all·Elba, non è altro che la dimostrazione dell·inefficenza e della incapacità dell·attuale direttivo dell·Associazione Albergatori. Mi domando quali saranno le prossime deleterie decisioni che questi signori andranno a prendere visto che per rilanciare l·immagine dell·Isola d·Elba non sanno fare di meglio che chiudere il loro ufficio di rappresentanza e licenziare in malo modo coloro che hanno lavorato per decenni al loro servizio ma, indirettamente anche al servizio di tutti. Mi sembra di ricordare che il Presidente Antonini in occasione della vicenda Moby aveva dichiarato di volere ricollocare tutti gli 80 dipendenti Moby in mobilità.
per ass.albergatori elbani
Messaggio 169 del 10.09.2008, 14:39
chiedo a chi come me ha assistito alla conferenza sul turismo
alla festa per il pd ai giardini delle ghiaie cosa ne pensa dell·allucinante intervento del presidente antonini che dopo i vari interventi del sindaco peria di zini di mantovani (locman)e dell·assessore regionale cocchi nonchè di scelza che hanno espresso e spronato per un·apertura piu· ampia della stagione turistica (dato che abbiamo un microclima per 10 mesi l·anno favorevolissimo, natura,cultura e storia) di un·impegno da parte di tutti per migliorare le strutture esistenti e per crearne delle nuove di non chiudere i vari esercizi al 30 settembre di dare più accoglienza ecc ecc si e· limitato a dire in un·allucinante intervento "che ci vengano a fare i turisti a ottobre se poi trovano il lungomare di marciana marina deserto"... NON HO PAROLE
e· la vecchia mentalità di chi vede e vive il turismo solo per far gruzzolo in poco tempo.
NON E· FORSE ARRIVATO IL MOMENTO CHE CERTI VECCHI PERSONAGGI LASCINO IL POSTO A MENTI PIU· APERTE ??
auguro alle 3 dipendenti licenziate di trovare al piu· presto un nuovo lavoro CON PERSONE PIU· SERIE
POVERA ELBA
Gengiscan
Messaggio 168 del 10.09.2008, 14:20
Sono rientrato a lavoro solamente da qualche giorno dopo 1 mese di assenza da Campo e senza aver avuto nessuna informazione sulle vicende di politica locale. Anche perchè gli schieramenti per le prossime amministrative sembravano a me, cittadino semplice, già delineate e cioè: Graziani, Galli Edmondo, Galli il prof., Claudia Danesi, Totaro di là, e tutti gli altri di qua ovvio con qualche problemuccio da risolvere ma risolvibile certamente. Sono partito con questo schema semplice, chiaro, intuitivo. Ed invece ecco arrivare la tegola in testa. Landi vota con la maggioranza inspiegabilmente. Il segnale politico è forte. Nessuno mi leva dalla testa che la sua mossa sia dettata da interesse pubblico. Anche lui sembra tentato da Graziani. E allora che devo pensare?
Non vorrei che si stiano rimescolando le carte come al solito a Campo e alla fine dei giochi chi prima era all·opposizione ora passa con la maggioranza e chi fino ad oggi abbracciava Graziani e compani oggi continua a farlo ma partecipando ad incontri con esponenti della destra campese. Fatemi chiarezza perchè questa volta non voglio sbagliare quando vado a votare!!!!!
la memoria di adriano
Messaggio 167 del 10.09.2008, 13:55


Invito ad a andare su you tube e digitare il nome e cognome del povero Nardelli. Cosa viene fuori? Dei ragazzetti imbecilli ridicolizzano e riprendono - in piena calata - con una telecamera i manifesti che annunciano la scomparsa del Nardelli. Mi rivolgo a chi di dovere di prendere i dovuti provvedimenti.

E· veramente allucinante come non esistano più giovani concreti rispettosi e con un pò di midolla in zucca.

VERGOGNA!

Io non sopporto questa cosa, mi prende allo stomaco tanto poco rispetto per coloro che non ci sono più, tanto più per ADRIANO, persona che in vita è stata tanto fragile.

bruno paternò
Messaggio 166 del 10.09.2008, 13:24
Non posso che manifestarVi, gentili Signore, il mio sincero dispiacere per quanto Vi sta succedendo. Non posso che esprimerVi solidarietà completa e chiedermi, senza logicamente attendermi una risposta, il perchè dell·avvenuto.

Non si tratta certamente di " un colpo di testa " da parte del Consiglio dato che le Collaboratrici in argomento sono ben presenti, e ben stimate, da tantissimi anni, lustri. Ne si può pensare a qualche azione scorretta da parte loro, ben conoscendo la dedizione al loro compito e la serietà con la quale lo eseguivano.

Forse, e questo dispiacerebbe ancor più, ci sono problemi di bilancio ? presenti, passati e futuri ? Può apparire l·unica spiegazione, agli occhi di un ex albergatore che ha lasciato, con grande dolore, la sua associazione già da diversi anni. Forse si tratta di un " piano di risparmio " e non essendo l· Associazione la Moby o la Esaom, sia per numero di licenziandi che per forma socioeconomica, per ora, dei tre licenziamenti, pare non gliene freghi nulla ad alcuno.

Fuorchè alle tre Signore, ed ad un collega albergatore che mi ha preceduto nello spendere una parola di Amicizia.
bp
alessio
Messaggio 165 del 10.09.2008, 12:59
Volevo fare i miei complimenti all·associazione albergatori per aver chiuso l·agenzia sul porto, un bel gesto e un bel modo per ringraziare chi ha lavorato per loro decine di anni!
AGENZIA ASSOCIAZIONE ALBERGATORI
Messaggio 164 del 10.09.2008, 12:58
PIENA SOLIDARIETA· A CRISTINA, SABRINA E DANIELA A CUI MI SONO RIVOLTA IN PIU· OCCASIONI E CHE CON LA LORO CORTESIA E PAZIENZA HANNO SEMPRE SODDISFATTO OGNI MIA RICHIESTA.
PER I LORO DIRIGENTI AVREI SOLO PAROLE INEDUCATE PER QUESTO BLOG, MI CHIEDO COME FACCIA L·ELBA AD ANDARE BENE CON CERTA GENTE A PRENDERE LE DECISIONI. UN·ALTRO SEGNO DI COME LA NOSTRA ISOLA STIA ANDANDO ALLA DERIVA PER COLPA DI CHI HA PIU· POTERE DI NOI. SE NON SI INVESTE IN QUESTE COSE IN COSA PENSATE DI INVESTIRE?NON PENSATE DI INVESTIRE PERCHE· TANTO LO STIPENDIO PER VOI C·E· SEMPRE? QUESTO E· CHIARO SEMPRE DI PIU· A TUTTI NOI.
Gianluigi
Messaggio 163 del 10.09.2008, 12:56
Caro Sig. Campese,
contavo di esprimerle il mio pensiero sulla situazione di Campo. Ma ho deciso per adesso di soprassedere, per non catalizzare troppo il blog e non andare contro alle critiche degli altri bloggers (anzi naviganti, se non Sergiorossi si incazza).
Ci saranno future occasioni.
Le volevo solamente dire che non avere incarichi amministrativi non vuol dire necessariamente non avere influenza e potere (anzi, in genere il vero potere si esercita da dietro). Questo lo sa anche lei.
Comunque avere potere nel rispetto delle regole è legittimo, anzi è un valore aggiunto.
In secondo luogo, non è affatto vero che ho sempre attaccato l·opposizione. Le mie battaglie contro la Giunta sono state molte ed a volte feroci, sempre, spero nel rispetto del ruolo e soprattutto della persona del Sindaco e degli altri consiglieri.
Grazie per questro scambio di idee, ci risentiamo presto.

Gianluigi
AIGLONVIAGGI
Messaggio 162 del 10.09.2008, 11:50
associazione albergatori?
Messaggio 161 del 10.09.2008, 11:39
Piena solidarietà alle dipendenti dell·ufficio turistico dell·associazione albergatori, da oggi senza lavoro e sicuramente gli albergatori si troveranno senza qualche socio perchè sono sempre gli stessi a comandare e fare il bello e cattivo tempo!
ELBAWORLD
Messaggio 160 del 10.09.2008, 10:12


L·offerta Regalo è per tutti coloro che prenotano il viaggio di nozze con Elbaworld , oppure una vacanza con un importo minimo a coppia di 2000€.
Viola
Messaggio 159 del 10.09.2008, 10:08
31 agosto.
I tifosi del Napoli mettono a ferro e fuoco la stazione di Roma.
Giovedì 4 settembre .
L·Osservatorio del Viminale fa sapere che la tifoseria viola è la migliore d·Italia.
Lunedì 8
Il giudice sportivo sanziona il Napoli chiudendo le Curve del suo stadio per un mese. Martedì il Casms vieta la trasferta al San Paolo ai tifosi della Fiorentina perché la gara è «a rischio incidenti».
Semplificando: voi siete belli e buoni ma visto che gli altri sono brutti e cattivi, voi la partita la vedete in tv e non allo stadio, mentre «gli altri», chiuse le curve, si possono accomodare nei distinti.
Penalizzati quelli che si comportano bene e non disinnescati quelli che si comportano male.

Complimenti.

Fonte: Andrea di Caro - Corriere Fiorentino
daniela, sabrina,cristina
Messaggio 158 del 10.09.2008, 09:36
Gli Uffici informazioni dell·Associazione Albergatori dell·Isola d·Elba hanno CHIUSO!


l·8 Settembre 2008, individuata come data ·ottimale· dai ns. dirigenti, gli Uffici informazioni dell·Associazione Albergatori dell·Isola d·Elba hanno chiuso e non sono più operativi; immagine e biglietto da visita di una categoria di imprenditori, che dagli inizi degli anni ·60 (inizio anche del turismo all·Elba) aveva capito che fare turismo significava anche accogliere, dare il benvenuto al turista che aveva scelto l·Isola; e per questo l·Associazione Albergatori di allora l·aveva fatto, dedicando in un punto strategico del porto - Calata Italia - un Ufficio informazioni ·importante·, importante come negli anni sarebbe diventata questa Associazione. Veniva apposta sulla colonna di Calata Italia la ·i· simbolo di informazioni turistiche (tuttora esistente), così negli uffici veniva dirottato qualsiasi tipo di turista (indirizzati dai Vigili Urbani, dai Taxisti, dai Commercianti e da qualsiasi ·Portoferraiese·, rimanevano aperti sette giorni su sette ed in certi periodi fino all·arrivo dell·ultimo traghetto (le luci accese erano il simbolo di benvenuto sull·Isola e il turista non si sentiva sperduto).

Da sempre i dirigenti hanno creduto e potenziato questo Ufficio, l·attività svolta come Agenzia di Viaggio era per loro secondaria: doveva servire essenzialmente per pubblicizzare e commercializzare pacchetti turistici e quant·altro.

Fino a ieri l·Associazione Albergatori se lo poteva permettere, dall·8 Settembre 2008, i Dirigenti dell·Associazione hanno pensato bene di ·chiudere· e di ·mandare a casa· (dal 1 Ottobre 2008) il personale: 3 dipendenti che per 34, 30 e 20 anni hanno svolto il loro lavoro e collaborato con i vari Consigli di Amministrazione.

Questa è l·Associazione Albergatori di oggi!


Paoletti D., Menicagli S., Serena C.
elba 2000 Scrivi a elba 2000
Messaggio 157 del 10.09.2008, 09:36
URBANISTICA: LA LEGGE E· UGUALE PER TUTTI?
Se  è vero  che l·ambiente  è troppo importante per abbandonarlo nelle mani degli ambientalisti è altrettanto vero  che è anche  troppo prezioso per lasciarlo in mano  alle segreterie    politiche   romane,  fiorentine  e  livornesi.
Fino agli anni  80  l’Elba  si vendeva  come merce sfusa  nei mercati   affaristico-politici   continentali.  Qualcuno   fregava addirittura sul peso  e finì in galera.
Ai sindaci dell’epoca, però, devono essere   riconoscete   le attenuanti per la preoccupazione   che avevano  di creare  posti di lavoro.   Né può essere loro applicata un·aggravante   per manifesta insensibilità  ambientale, visto  che non ce l’aveva nessuno  o quasi.
Non altrettanto    può dirsi degli amministratori  attuali che,  pur dovendo anche loro tenere presenti i posti di lavoro, devono  confrontarsi con una situazione  assai meno drammatica  e  hanno,  o dovrebbero avere, una coscienza  ambientale  di base.
Le  colate  di cemento    che si prevedono     in zone estremamente  delicate del territorio di Portoferraio (seconde  case  e albergo in zona di alto valore  naturalistico  ambientale -zona  umida  di Punta della Rena-  e trasformazione  di una calata   in  maxi parcheggio   per autotreni in  un sito di alto valore storico  monumentale -zona porto-)  dimostrano che  il problema non è stato risolto.
Scelte  gravissime    che rappresentano  un’ulteriore    umiliazione per gli elbani, essendo sponsorizzate da  quei  politici  fiorentini   che  in passato  hanno fatto forti pressioni   sui sindaci   elbani  (soprattutto  a Portoferraio) per bloccare      ogni  attività urbanistica,  impedendo  sia l’indispensabile adeguamento delle strutture  ricettive   che  la costruzione delle prime case.   
 L’assessore  Conti, infatti,   se ne prende  il merito e ce lo ricorda “ Abbiamo dovuto gestire una fase molto  difficile  contrastando il tentativo  di cementificazione  di una delle realtà  più  preziose  del nostro territorio.”
Poi l’assessore,  che pensa di eludere  il principio di non contraddizione,  aggiunge:
“Faremo costruire  un capannone di 400 netri, un albergo con almeno  50 posti letto,  piscina con annessa beauty farm, rimessaggio  di mega yacht,  una sessantina di villette   e poi negozi  bara ristoranti e supermercati.” E tutto questo, per di più, in un territorio che lui stesso definirebbe  prezioso.
Lo abbiano detto più  volte   e lo ripetiamo:   chi  fa l’amministratore  deve mediare  con i poteri forti  come fanno a Torino con la Fiat   e  a Pontedera  con la Piaggio.   Quindi,  l’amministrazione di  Portoferraio deve  trattare e mediare  nell’interesse   della collettività  con  Esaom.  Ma  Esaom   sembra  godere di una sorta di diritto di extraterritorialità,   come  se quella  zona fosse una enclave con leggi proprie:  enormi capannoni con tetti di eternit (vietati dalla legge),  fanghi velenosi  trasformati in blocchi e ammassati  all’ingesso della città  trasformato in discarica  (vietata  dalla legge).  Adesso,   costruzione di   strutture  commerciali e ricettive  e  una sessantina di seconde  case.  Tutto  questo mentre gli alberghi non riescono a ristrutturarsi  e i cittadini  non riescono a costruirsi la prima casa  e ci sono famiglie      con bambini che  vivono   nelle baracche.
Questo lo vieterebbe non solo il principio  di uguaglianza  dei  cittadini davanti alla legge, ma anche un elementare  principio di giustizia  e  di rispetto  verso gli elettori e verso la fiducia  che hanno riposto in chi li rappresenta.
E’ facile  prevedere   che su questi temi la prossima campagna elettorale    sarà  di una durezza  pari    agli  enormi interessi in gioco. Noi, come sempre,  ci stiamo preparando per dare il nostro contributo.

Elba 2000
x Gianluigi
Messaggio 156 del 10.09.2008, 09:22
Egregio Dottore,
grazie per la rispsota credo che abbiamo molti punti in comune.
Ma per alimentare la discussione sono ad esprimere un mio pensiero.
Credo che nominare continuamente 2 persone (una non amministra piu· da 15 anni e l·altra dopo le note vicende giudiziarie non ha alcun incarico amministrativo orami da diversi anni) come il male dell·amministrazione campese non sia corretto.
Sono persone che hanno dato il loro contributo per quello che ritenevano giusto e noi li possiamo e dobbiamo criticare, ma non continuamente, orami secondo me e· il passato e il tempo ci dira· come hanno amministrato, se saranno ricordati.
Poi entrambi sono liberi di fare politica e continuare a dare il loro contributo.

Critichiamo la maggioranza che veramente gestisce male il paese e poi se vogliamo anche chi con Lei e· all·opposizione. Mi sembra che ci siano attacchi solo fra l·opposizione, questo e· quello che ho visto da quando leggo questo sito.

Da elogiare il lavoro di tutti, della maggioranza che cerca di fare quello che puo· e della minoranza che controlla, critica e a volte vota con la maggioranza. Grazie anche a Lei per il contributo che ha ritenuto e potuto dare alla collettivita·. Un grazie sincero.

Ma oltre che scrivere, criticare non e· possibile fare delle cose concrete? Fare delle proposte?

Distinti Saluti
soloxlelba
Messaggio 155 del 10.09.2008, 09:02
Leggo dal corriere agricolo della lombardia:
Produzione di miele dimezzata nel 2008.
Di circa 1.200.000 arnie in produzione nel 2007 ben 600.000 sono fuori produzione per moria o debolezza delle famiglie.
I frutticoltori solitamente pagano 50 euro ad arnia agli apicoltori per sistemare le arnie nei loro campi,vista l·opera di impollinazione svolta dagli insetti.
Quest·anno gli apicoltori per paura dei disinfettanti per debolezza delle famiglie di api etc non hanno svolto questo importante servizio et etc.
Intanto i prezzi aumentano e il miele d·acacia ha raggiunto i 5 euro al kg.
Concludendo...sarei davvero curioso di avere notizie sullo stato di salute delle api elbane.
Anche questo è un indicatore,come l·acqua verde i cartelli del parco e la fortissima natalità di Campo.
nerone
Messaggio 154 del 10.09.2008, 08:56
Ave
Si vocifera che ieri si è tenuta una conferenza dei servizi per il reimpianto dei vitigni sull·isola di Pianosa.
Si dice che tutti siano d·accordo, ma non si leggono camunicati e nessun tipo di lavoro è stato improntato o programmato al riguardo.
Spero di no, non sarà la solita sceneggiata per poi fare a scarica barile sulle responsabilità come per le zecche ????????????
Ovvero io non firmo, a se non firma lui non firmo io , ma si pero vedremo.....
Intanto sull·isola piatta comincia ad aleggiare sempre di più l·ombra del "41 bis".
Così altro che fruizione o come qualcuno dice " E· ora che la natura si riappropri di Pianosa......."
buona giornata a tutti
Elba nel mondo
Messaggio 153 del 10.09.2008, 06:51
L’Elba sbarca in Africa con elbaeumberto.com tradotto in arabo




Il primo sito elbano in arabo è in linea, si tratta di Elbaeumberto.com, il sito che racconta il viaggio di Umberto Segnini intorno al mondo. «Ho voluto fortemente il sito in arabo per poter comunicare con le persone che abbiamo incontrato e che incontreremo durante il viaggio» afferma Segnini, guida ambientale elbana, fondatore oltre 10 anni fa del centro escursionistico "Il Viottolo". Il viaggio che è iniziato lo scorso dicembre per ora ha toccato la Spagna, il Marocco e la Tunisia. È un sogno coltivato per anni ma non è solo un viaggio di piacere, è anche un modo per mettere in contatto gli abitanti e le scuole dei luoghi visitati (il progetto Base Elba) con questa piccola grande isola da cui tutto è partito. «In questo momento di grande intolleranza fra le genti del Mediterraneo, nel mio piccolo voglio ricordare che noi gente del Mediterraneo siamo una grande famiglia, - spiega Umberto - un’unica razza bastarda che si conosce e si miscela da millenni e che ha sempre assorbito notizie e nozioni portate dalle genti via mare». Attualmente il sito è in italiano, francese e arabo e man mano che il viaggio proseguirà e incontrerà nuove lingue, queste si aggiungeranno al viaggio, per sviluppare sempre più l’idea di portare l’Elba nel Mondo e il Mondo all’Elba. Intanto grazie al forum che cresce insieme al diario di viaggio, piano piano si sta creando una piccola comunità di persone che non si conoscono ma che hanno trovato il punto d’incontro nel condividere la curiosità per questo viaggio e per il mondo che le circonda. «Questa situazione mi piace molto - conclude il viaggiatore elbano - vorrei allargarla ancora di più. Mi piacerebbe che le persone che ci scrivono entrassero in comunicazione diretta tra loro».

elbaeumberto.com
Braille
Messaggio 152 del 10.09.2008, 06:46



Per i più pigri, la traduzione si trova nel forum riservato agli iscritti all·altroparco...
laltroparco.forumattivo.it
ex dirigente
Messaggio 151 del 09.09.2008, 23:17
Cara Ely, predichi bene ..ma razzoli male……critichi chi non si firma e tu non lo fai….!!
hai fatto una figuraccia…!!!
Come sono sensibili..quelli della Bonalaccia..reagiscono tutti ..mariti, mogli, fidanzate,
allenatori…avete tutti un po’ troppa…. coda di paglia…vi sentite in colpa..??
Spero che la Campese che è nata con noi,nonostante tutto, e specialmente
nonostante questi presuntuosi dei Bonalaccesi….sembra che il Calcio e le Società Sportive le
abbiano inventate loro, ed invece sono arrivati buon ultimi, riesca a resistere a questi attacchi
e vivere, magari senza soldi, per altri 1000 anni…!! FORZA CAMPESE..!!!!!!! RESISTETE...!!!
xBuraccio
Messaggio 150 del 09.09.2008, 22:19
P.S. Pure a Yellowstone ne hanno uno bello grosso, e sono parecchio contenti di averlo...
xBuraccio
Messaggio 149 del 09.09.2008, 22:15
...Effettivamente smaltire i rifiuti elbani in loco non sarebbe una cattiva idea, magari con un bel dissociatore molecolare tipo quello che stanno sperimentando a Peccioli (PI).
Purtroppo è un sistema moderno, molto economico e praticamente non inquinante: come può interessare i nostri illuminati amministratori?
Può trattare anche rifiuti speciali, è molto efficente con le biomasse e non produce diossine nei residui.
Ha solo il difetto che, costando poco, limita significativamente il giro di soldi correlato.... come dire che politicamente non vale una cicca



http://campibisenzio.wordpress.com/2008/02/29/
dissociazione-molecolare-peccioli-sperimenta/
20rr0
Messaggio 148 del 09.09.2008, 22:12
per mess. 31707

Hai capito male, il mio messaggio era per far notare come berlusconi ha risolto il problema rifiuti a napoli.
Noi abbiamo le spiagge, loro hanno le mozzarelle, noi non vogliamo sentir puzzo, loro nemmeno.
Però è andato con l·esercito e in barba a tutte le ragioni degli abitanti, hanno aperto discariche, inceneritori ecc.
I politici di tutti i colori sono ancora al loro posto, e i cittadini subiscono sulla loro pelle le mancanze (e incapacità) degli amministratori.

Ora che c·è un precedente, non dobbiamo meravigliarci se un giorno per un motivo o un altro anche noi all·elba saremmo costretti a subire, per mezzo della forza e delle manganellate, qualche decisione impopolare.
Saluti
buraccio
Messaggio 147 del 09.09.2008, 19:19
Zorro o presunto tale , ma hai idea di cosa dici? un inceneritore a 300 mt dalla spiaggia con tanti abitanti intorno! perchè non te lo metti a casa tua e respiri a pieni polmoni invece di speculare sulla pella di chi abita vicino al buraccio chè gia sopporta puzzi e tanto altro!
VESPA CLUB ISOLA D·ELBA
Messaggio 146 del 09.09.2008, 18:37
PROGRAMMA 1° RADUNO VESPA CLUB ISOLA D·ELBA

DOMENICA 21 SETTEMBRE 2008 (PROCCHIO)
DOMENICA 21 SETTEMBRE

DALLE ORE 8.00 / ALLE ORE 10.00

•PROCCHIO - VESPA CLUB ISOLA D’ELBA
ISCRIZIONI, REGISTRAZIONE, CONSEGNA GADGET
Presso noleggio scooter di procchio
ORE 10.30
•PARTENZA PER IL GIRO TURISTICO "ANELLO OCCIDENTALE":
Procchio – marina di campo – Cavoli – Seccheto – Fetovaia – Pomonte– Chiessi –Patresi – S. Andrea – Marciana Alta – Marciana Marina– Rientro a Procchio
ORE13.30
•“PRANZO”
GIARDINI DI PROCCHIO – GRIGLIATA, MUSICA DAL VIVO, PREMIAZIONI E DISCORSO DI BENVENUTO DEL PRESIDENTE
RALLY RONDE ELBA
Messaggio 145 del 09.09.2008, 17:46
Sarà opportuno rispondere all’amico Epididimo sulla richiesta informazione sul Rally ronde Elba e nel frattempo togliere altre illazioni che vorrebbero la manifestazione spostata a Marciana Marina, ma veniamo al punto:
E’ quasi dato per certo che l’amministrazione di P.Azzurro per probabili problemi di Bilancio sarà costretta ( a meno di ripensamenti, o sponsor dell’ultima ora ) a rinunciare alla manifestazione Ronde dell’Elba , mentre Marciana Marina , la notizia la diamo per certa, nonostante sia stata contattata, non ha nessuna intenzione di accollarsi l’evento in quanto ci sono molte difficoltà oggettive , in pratica il paese non avrebbe le strutture adatte ad ospitare una tale manifestazione, anche se due equipaggi marinesi partecipano alla corsa.
Dunque tutto rimane in alto mare ed è proprio il caso di dire …
Ai posteri l’ardua sentenza!
Alessandro Scrivi a Alessandro
Messaggio 144 del 09.09.2008, 16:29
CIAO ADRIANO!!
Mi mancheranno i tuoi saluti per strada, mi mancherà il tuo chiedermi sempre "come stai?", mi mancherà l·incontrarti dovunque. Lasci un vuoto grande. Ciao Adriano, agguantiamo!
per Bruno da una amico
Messaggio 143 del 09.09.2008, 15:45
Caro Bruno... mettici pure il resto, anche perchè la bad company la paghiamo NOI con le tasse.
Il tuo "Giornale" non mi pare proprio quello più indicato per informare sul "nocciolo della questione", ovvero l·impatto economico per i contribuenti italiani che c·è dietro all·operazione, oltre per chi ci lavora onestamente, e l·enorme specualazione che altri furbetti del quartierinio stanno attuando con il bene placito del Governo. Quello che scrive il Giornale è risaputo da anni e le medicine sono altre, una era Air France... allora si che camminavano ....
Dal sole 24 ore
di Gianni Dragoni (mi permetto anche io un copia e incolla)

In nessun aspetto la proposta attribuita alla cordata di 16 investitori della Cai, guidati da Roberto Colaninno, già scalatore di Telecom Italia nel 1999 con i soldi della stessa società, migliora il progetto francese
È un confronto perdente, quello tra il piano Passera-Colaninno per la «nuova Alitalia» che è stato accolto con le fanfare dal Governo e l·offerta di acquisto presentata da Air France-Klm nei mesi scorsi, che fu affossata da Silvio Berlusconi in campagna elettorale e respinta dai sindacati. In nessun aspetto la proposta attribuita alla cordata di 16 investitori della Cai, guidati da Roberto Colaninno, già scalatore di Telecom Italia nel 1999 con i soldi della stessa società, migliora il progetto francese. Anzi, numerosi appaiono i peggioramenti, per la compagnia e i lavoratori, per i consumatori, per i contribuenti, per creditori e azionisti.
Dalle informazioni disponibili si possono sollevare interrogativi che vanno ad aggiornare il decalogo pubblicato sul Sole 24 Ore il 25 luglio. Inoltre, non è comprensibile quali vantaggi rechi l·integrazione con AirOne, aviolinea privata in difficoltà che Intesa Sanpaolo ha voluto includere nella «nuova Alitalia».
1. I vantaggi dell·italianità
L·elemento da cui è partita l·opposizione politica e imprenditoriale al piano Spinetta era la mancanza di «italianità». Solo questa caratteristica – si disse – sarebbe stata una garanzia per i passeggeri nazionali, le imprese, il turismo, con il mantenimento di un maggior numero di voli intercontinentali e internazionali diretti. Ebbene, le destinazioni della «nuova Alitalia» saranno 65, inferiori alle 84 di Air France. Ci sarà una concentrazione sul mercato nazionale ed europeo (dove si perdono più soldi per l·attacco delle low cost), con pochi collegamenti intercontinentali. I voli a lungo raggio della nuova società oscillano, secondo i primi annunci, tra 13 e 16 destinazioni, contro le 15 previste da Jean-Cyril Spinetta all·inizio e destinate ad aumentare. Per i passeggeri italiani aumenterà la necessità di fare scalo a Parigi, Francoforte o Londra per voli lunghi.
2. Flotta ridimensionata
La riduzione di attività è inevitabile poiché il piano postula che la compagnia derivante dall·integrazione di Alitalia con Air One abbia circa 139 aerei, cioè 100 in meno delle 238 macchine impiegate dai due vettori. Spinetta prevedeva un·Alitalia con 137 velivoli, circa 40 in meno della sua flotta. I francesi inoltre prevedevano di aggiungere un aereo di lungo raggio all·anno dal 2010. Non si conoscono gli impegni di Colaninno in proposito.
Poiché Alitalia già ha 175 aerei, più della flotta giudicata necessaria dal nuovo piano, a cosa serve aggiungere AirOne, con i suoi 60 aeroplani? L·aviolinea privata ha ordini per 60 nuovi Airbus 320 che consumano meno dei vecchi Md80 Alitalia. Ma il canone di leasing su questi aerei è molto più alto che sugli altri.
3. Monopolio
L·unione di Alitalia con il principale concorrente annulla quasi tutta la concorrenza sui cieli nazionali. La nuova società avrà mano libera nell·alzare le tariffe, con un beneficio di alcune centinaia di milioni sui conti. Fa sorridere chi sostiene che la concorrenza arriverà dal treno: l·alta velocità, quando arriverà, potrà forse essere un·alternativa sulla Roma-Milano, non sulle altre tratte. L·italianità, insomma, sarà pagata cara dai consumatori.
4. Impegni finanziari
Air France-Klm si era impegnata a versare dentro Alitalia Spa – la società oggi commissariata – almeno un miliardo entro giugno 2008, accollandosi anche circa 1,4 miliardi di debiti finanziari netti che invece il nuovo piano lascia nella bad company. Di fatto, l·impegno di Air France era di 2,4 miliardi circa. E non ci sarebbe stata una bad company da scaricare sullo Stato o sui creditori/azionisti.
La Cai ha annunciato un impegno fino a un miliardo. Per ora, i suoi soci hanno versato 160mila euro. E nell·«information memorandum» del Progetto Fenice si legge che il nuovo capitale versato «per cassa» dai soci entro il 2008 sarà di 800 milioni, «soggetto al verificarsi di talune condizioni sospensive». È da chiarire quale sarà la somma effettiva, comunque inferiore al miliardo.
Quanto a AirOne, lo stesso documento dice che, attraverso un aumento riservato, conferirà «taluni rami aziendali per un controvalore pari a 300 milioni», che porteranno il capitale a 1,1 miliardi. AirOne non mette soldi. Quali siano i «rami aziendali» il documento non lo precisa. Certo non aerei, perché i suoi jet sono in leasing.
L·impegno degli investitori «italiani» è meno della metà dei francesi. Resta un buco di almeno 1,4 miliardi nella bad company: debiti che verranno pagati dallo Stato (si stima per un miliardo), dai creditori, dagli azionisti.
5. La valutazione di Alitalia
Si sostiene che la Cai ha fatto un·offerta di circa 300 milioni per comprare la parte buona di Alitalia, gli slot, il marchio, con gli aerei migliori. Un valore analogo viene attribuito ai conferimenti di AirOne. Non è giustificabile attribuire valori simili a società che non sono comparabili. Ed è risibile che la polpa buona della compagnia pubblica valga così poco. Alitalia possiede slot pregiati a Heathrow, Parigi, Francoforte, Duesseldorf, Madrid che valgono svariate centinaia di milioni. Ha un marchio noto nel mondo, una rete di vendita internazionale.
Perché il commissario Augusto Fantozzi non apre una procedura trasparente di vendita, dando anche ad altri (Air France o Lufthansa, ad esempio) il tempo di fare un·offerta? Dovrebbe essere suo interesse massimizzare il ricavato per creditori e azionisti.
6. Il valore di Air One
Il Progetto Fenice non spiega quale sia il beneficio portato da AirOne. La compagnia di Carlo Toto ha una rete sovrapposta ad Alitalia, gli aerei mezzi vuoti e perde soldi: nei primi sei mesi del 2008 il coefficiente di occupazione posti è del 56,8%, il più basso d·Europa tra le circa 30 compagnie dell·Aea (media 74,4%, Alitalia ha il 68,2%). I conti veri di AirOne sono quelli del consolidato di Ap Holding (ApH), la controllante creata a fine 2006 da Toto con una complessa manovra di rivalutazione patrimoniale. Nel 2007 il gruppo ApH ha perso 32 milioni, con un fatturato di 785 milioni. I debiti del gruppo a fine 2007 erano 900 milioni e sono cresciuti a 1,1 miliardi nei primi sei mesi quest·anno. In larga parte si tratta di debiti per acquisire i nuovi A320 che sono collocati in società irlandesi, date in pegno alle banche finanziatrici e affittati a AirOne.
Il Progetto Fenice suona come il salvataggio di AirOne e delle banche che l·hanno finanziata. Quali sono gli impegni e le banche esposte con Toto? Si sa di Unicredit, di Morgan Stanley, di sigle tedesche. Ci sarebbe più trasparenza se fosse fatta piena luce sulla reale esposizione verso Toto di Intesa.
7. Flotta e leasing
Alitalia ha 109 aerei in proprietà. La flotta era iscritta nel bilancio 2007, approvato anche dal ministero dell·Economia, per un valore di 1,98 miliardi di euro: è compresa o no la flotta nell·offerta da circa 300 milioni di Colaninno? Nel Progetto Fenice si legge che «la Newco acquisterà dalla vecchia Alitalia 43 aerei per 772 milioni, accollandosi debiti per 522 milioni». Sembrerebbe che questo impegno si aggiunga ai circa 300 milioni offerti per la compagnia. Non si tratta di una valutazione generosa: i debiti legati agli aerei (tra cui 6 Boeing 777 valutati 295 milioni, con 210 milioni di debito accollato) sono mutui per un·attività in funzionamento, allineati ai costi che si avrebbero con il leasing.

Nel Progetto Fenice si dice che «Nuova Alitalia non deterrà aerei in proprietà, tutta la flotta sarà gestita in leasing». Nessuna grande compagnia lo fa. Perché questa scelta? Forse per fare cassa vendendo gli aerei e ridurre il capitale versato dai soci? Toto sarà il fornitore privilegiato grazie ai suoi ordini per 60 A320 e realizzerà buoni guadagni con i canoni di leasing.
8. Esuberi
Il piano francese prevedeva 2.120 esuberi. Inoltre 3.300 lavoratori sarebbero rimasti in Az Servizi-Fintecna, con cinque anni di appalti garantiti. La «nuova Alitalia» ha detto che ha bisogno di 14.250 addetti, di cui 2.750 esterni. Poiché il gruppo Alitalia ha 18mila dipendenti e il gruppo AirOne 3mila, gli esuberi veri sono circa 7mila.
9. Risparmiatori intrappolati
La Consob ha sospeso azioni e bond Alitalia il 3 giugno, per evitare speculazioni. Così è stato impedito a soci e obbligazionisti di fuggire. Ora le azioni sono carta straccia.
10. Lock up e compensazioni
I 16 imprenditori intendono vendere tra cinque anni e non prima. Tuttavia il vincolo del lock up potrebbe essere aggirato con una ricapitalizzazione fatta da altri soci (per esempio Air France). Ci sono dubbi sugli interessi che hanno mosso i partecipanti alla cordata italiana, oltre alla possibilità di guadagnare rivendendo a un vettore europeo. Benetton e Gavio hanno già ottenuto dal Governo benefici con le nuove convenzioni autostradali.
ELY
Messaggio 142 del 09.09.2008, 15:30
SOPRATTUTTO PER EX GIOCATORE E PER SPORTIVO, com·è infantile e brutto criticare gli altri senza dare alternative e soprattutto celando il proprio nome....ognuno dovrebbe avere il coraggio delle proprie azioni e parole....altrimenti tacere sarebbe meglio.
ciao Ely
20rr0
Messaggio 141 del 09.09.2008, 15:19
Visto che Berlusconi è bravo a gestire la spazzatura (Napoli docet), visto che all·Elba la spazzatura la paghiamo uno sbotto, facciamoci riaprire l·inceneritore del buraccio pensa quanto andremo a risparmiare! La bruciamo a casa nostra e produciamo anche energia .
Se qualcuno protesta (mi ricordo che chiuse perchè c·erano molte proteste degli abitanti della zona), che stabiliscano 5 anni di carcere a chi protesta e schieri l·esercito a difesa del "termovalorizzatore" del buraccio.
A napoli ha fatto così, lo faccia anche all·elba.
B E R L U S C O N I salvaci te!!
G. Palombi
Messaggio 140 del 09.09.2008, 13:37
Caro Signor Campese,

lei mi contesta la forma e sommato tutto penso proprio che abbia ragione.
Tuttavia poi, conclude il suo post, con una critica ben precisa ed assolutamente condivisibile. Lei parla di politici che hanno tolto la speranza in un futuro positivo, di crescita economica e sociale, del sogno di poter vivere meglio, con progetti e idee anche ambiziosi.. Il mio linguaggio è probabilmente un po· scontato, ma nel contenuto lei conviene con me.
In altre parole io sono un pragmatico, contesto come lei quegli stessi amministratori che contesta lei, che attenzione, hanno un nome e cognome.
La politica decennale campese ha avuto come assoluti protagonisti due stessi gruppi facenti capo a due politici ben noti, Landi e il Dott. Graziani (che io chiamo, con un linguaggio da barocco politico, oligarchie). Come consigliere di opposizione non sponsorizzato da nessuno (e quindi intellettualmente libero) ho sempre pensato che, dopo decenni di incontastato regno delle stesse persone, sia venuto il tempo di cambiare. Lei stesso dice che Campo è pieno di persone degnissime di amministrare il nostro territorio. La mia presa di posizione nei confronti di Marco Landi che aveva votato a favore della Giunta, nasceva proprio dal fatto che, il suo voto, inutile ai fini pratici, poteva essere un segnale politico che andava contro quel cambiamento che io e tanti altri campesi auspichiamo. Ripeto, questa è politica, piaccia o no. E· il mio modo di fare politica. Mi rendo conto poi che gli unici attacchi di cui posso essere bersaglio riguardano il mio assenteismo fisico dai Consigli Comunali.
Ma sono sempre del parere che l·opposizione debba avere un ruolo ben preciso. Non quello di amministrare ma quello controllare ed contribuire a segnare un percorso che permetta un ricambio della classe politica (ma non io io, vi tranquilizzo, sia perché fuori Elba ma soprattutto perché assolutamente incompetente in materie amministrative).
Con rispetto,
G. Palombi
Roberta Scrivi a Roberta
Messaggio 139 del 09.09.2008, 11:57
Ciao A D R I A N O

Ci mancherai tanto, tantissimo , il tuo sorriso e il tuo modo di fare resterà indelebile nei nostri cuori...
La nostra infanzia nel paesello , le sassate che volavano verso il padreterno..... ma il tutto con la semplicità e la spensieratezza di quei tempi.
Ti ricorderemo con affetto e ci mancherà quando incontrandoci dicevi "non mi date dispiaceri"
IL DISPIACERE ADESSO CE L·HAI DATO TU LASCIANDOCI

Roberta e Piera
Atletica Isola d·Elba
Messaggio 138 del 09.09.2008, 11:48
GARA PODISTICA. 1° CORRI CARPANI, 7 SETTEMBRE 2008

Marco Spinetti tra gli Uomini e Angela Lenzi tra le Donne, vincono la 1° Corri Carpani.
Nella categoria bambini, hanno vinto Giacomo Miliani e Giulia Perinetti.
Nella categoria ragazzi, si è imposto Matteo Baluganti.


Domenica 7 settembre si è svolta la prima Corri Carpani, corsa non competitiva, inserita nei festeggiamenti della giornata, tra le vie di Carpani e dei quartieri limitrofi, in un percorso a circuito di km 7,5 organizzata dal Comitato di Carpani con l·aiuto dell·Atletica Isola d·Elba. Nonostante il caldo afoso e asfissiante, gli sportivi hanno risposto in maniera positiva al richiamo, 43 adulti, con una forte presenza femminile, 13; ancora una volta queste gare cittadine, hanno visto numerosi bambini al via che con i loro sorrisi e la vivacità che sempre li contraddistingue, accompagnati dai loro genitori, hanno animato il quartiere; 39 bambini alla partenza tra i quali spiccavano su tutti Giacomo Miliani tra i maschietti in 3·30” e Giulia Pieretti tra le bambine in 3·38”.

La corsa vera e propria, animata dalla voce di Adolfo Tirelli, ha visto la vittoria di uno strepitoso Marco Spinetti, tra gli uomini con il tempo di 27· 54”, seguito da Andrea Guiducci con 28·59” e Mario Salvi in 29·32”. Tra le donne, l·Atletica Isola d·Elba la faceva da padrone, piazzando per prima Angela Lenzi in 35· 26” seguita da Fabiana Mannocci in 36·38”, terza Claudia Mazzoli in 37·18”. Al quarto posto si piazzava la bravissima Patrizia Mancuso, dell·Atletica Elba in 37·23”.

Tra i ragazzi giungeva primo al traguardo Matteo Baluganti in 10·18”. Nessuna partecipante tra le ragazze. Un grazie di cuore va all·amico Tirelli che dalla Stracosmopoli ci segue costantemente. Infine vogliamo ringraziare tutte le persone che hanno dato il loro contributo, sia sul percorso che alle iscrizioni, ai volontari del Comitato di Carpani che con la loro gentilezza, pur indaffarati per l·avvicinarsi della festa serale, hanno sempre risposto alle nostre richieste.
Invitiamo tutti a visitare il ns sito internet: atleticaisoladelba.com per consultare, in maniera più dettagliata le classifiche.

Atletica Isola D·Elba
AIGLONVIAGGI
Messaggio 137 del 09.09.2008, 11:25
domanda
Messaggio 136 del 09.09.2008, 11:25
Non vorranno mica dirci legambente ecc., che le civili e misurate considerazioni fatte per i due porti turistici di portoferraio sono paragonabil con la campagna stampa, i blitz, le iniziative, i comunicati, i toni, le energie spese per il caso della torre marinese o per il villaggio paese di Rio?

Non vorranno mica dire che riservano a Peria lo stesso trattamento riservato a Bosi, a Ciumei e a Marchetti?

non siamo mica scemi....
bruno paternò
Messaggio 135 del 09.09.2008, 11:11
La nanna è preziosa. In Alitalia di più. Lo scorso anno, quello del bilancio ancora “buono”, da “appena” un milione di perdita al giorno, la compagnia di bandiera (ammainata) ha bruciato 45 milioni di euro solo per trasferire dalla capitale, nutrire e far dormire a Milano gli equipaggi destinati a partire il mattino seguente dagli scali ambrosiani. Insomma, l’intero buco di bilancio al 14 febbraio - appunto 45° giorno del calendario e festa degli innamorati per tutti, meno che per i contabili della Magliana - era finito in cotolette e nelle 300 stanze d’albergo prenotate alla bisogna. Per tutto l’anno. Tutti gli anni.
Basterebbe questa cifra, rivelatrice della scandalosa, costosa e finora intoccabile «romanocentricità» di una compagnia sedicente nazionale, per capire quale zavorra di indifendibili privilegi (e conseguenti sprechi) abbia fatto precipitare i conti aziendali. Privilegi di cui sono titolari sì i piloti, ma anche gli assistenti di volo.
Partendo dalle buste paga, va detto che gli stipendi, almeno sulla carta, sono allineati e a volte anche un po’ più bassi rispetto a quelli dei concorrenti: fino a 240mila euro lordi per un comandante, come in Iberia, ma meno dei 260mila di Lufthansa. All’Alitalia incidono però pesantemente le indennità, come quella per monetizzare i riposi non goduti sui Boeing 767 privi di lettini: tra 730 e 1.200 euro mensili in più, a seconda dei galloni. O quella di volo, che sul lungo raggio è per un comandante di 177 euro a cui si aggiungono i 42 della diaria.
Sono però i ritmi di lavoro a suscitare l’invidia dei colleghi stranieri. Se infatti quelli dell’Iberia stanno alla cloche 720 ore all’anno, i tedeschi della Lufthansa 700 e i mancati cugini dell’Air France 650, quelli della nostra compagnia bandiera non vanno oltre le 595. La loro media è di 1,8 tratte al giorno. Come se nel secondo volo - ma questa è soltanto la follia della statistica - si gettassero con il paracadute prima di atterrare.
Scegliendo poi fior da fiore, tra i privilegi ci sono i 42 giorni di ferie dei piloti (possono salire a 45 grazie all’anzianità) e gli addirittura 49 degli assistenti. Spicca poi il ticchettio del contatore sindacale, con una bolletta da 13,5 milioni in permessi retribuiti, dieci volte la cifra che deriverebbe da prassi di mercato più «terrene». Ma qui si vola, dirà qualcuno. Eppure gli Epifani della cloche percepiscono una speciale indennità anche se restano a terra, alla scrivania. Poi ci sarebbe il conto da 7 milioni per i pullmini che portano da casa all’aeroporto (e ritorno) i piloti romani de Roma, almeno per residenza. Ovvero la stragrande maggioranza. Un servizio che le altre compagnie hanno abolito da tempo, ma che in Alitalia è ovviamente esteso anche ai domiciliati qua e là, nella zona de li Castelli. Degno di nota, a proposito di trasferimenti, è che metà del tempo impiegato solo per volare da «passeggeri» da Roma a Milano viene contabilizzato come servizio.
Si potrebbe citare ancora il giorno di riposo in più concesso ogni mese agli assistenti di volo, però sotto la voce «indisposizione»; o la percentuale di assenteismo dei piloti, che vede quelli tricolori al 6% nel 2007 (gli assistenti sono all’11%), contro una media europea tra l’1,5 e il 3%. Un macigno sulla produttività sono poi le norme che impongono due responsabili di cabina e due assistenti di volo sul medio raggio, o l’obbligo di far volare sul lungo solo aerei dotati di lettino per il riposo dei piloti. In questo caso, il costo stimato per il mancato utilizzo di velivoli diversi è di circa 7 milioni. Restando in tema, dopo ogni volo è previsto un riposo di 13 ore, che nel caso di tratte a lungo raggio deve essere pari al numero dei fusi orari attraversati moltiplicato per otto, ma con un minimo comunque di 24 ore.
DICO Informa
Messaggio 134 del 09.09.2008, 11:04
ADDIRITTURA
Messaggio 133 del 09.09.2008, 11:03
ma è vero che a Campo a giungo faranno 5 liste?
si vince quindi con 600-700 voti...
qualcuno sa qualcosa?
ELBAWORLD
Messaggio 132 del 09.09.2008, 10:55


L·offerta Regalo è per tutti coloro che prenotano il viaggio di nozze con Elbaworld , oppure una vacanza con un importo minimo a coppia di 2000€.
elbana...
Messaggio 131 del 09.09.2008, 10:52
Qualcuno mi sa dire come mai telelba non si vede più in tv nella zona tra Pisa e Livorno???come mai?qualcuno sa dirmi su che canale è stata spostata????grazie
x Gianluigi
Messaggio 130 del 09.09.2008, 10:07
Egregio Dottore,

Grazie per la risposta e grazie anche ad Epicuro, credo che la discussione stia salendo di livello.
Siamo d·accordo sul fatto che chi amministra deve essere e vivere sul territorio. Credo che non tutte le persone valide siano andate a lavorare in continente e che quindi a Campo ci siano ancora tantissime persone valide che possano amministrare bene il comune.
Dottore Lei non è affatto noioso! L·unica critica che mi permetto di farLe è l·uso (anche se raramente) di alcune parole o frasi che a mio personale avviso hanno stancato e fanno parte di una vecchia politica di veleni che personalmente ritengo sterili. Mi riferisco a: segrete stanze, l·opposizione è compiacente, malafede, scheletri nell·armadio.
Forse con queste frasi rischiamo di creare dei miti quando poi le cose reali sono molto piu· semplici.
Chiaramente questo mio discorso prescinde da chi delinque e per questo c·è la magistratura.
Quello che a mio modesto avviso manca a Campo è credere nel futuro e nello sviluppo economico e sociale. La speranza di un domani migliore!!!
Questa è la critica che faccio a chi amministra attualmente e cioè di averci tolto la speranza in un futuro positivo, di crescita economica e sociale, del sogno di poter vivere meglio, con progetti e idee anche ambiziosi.

Distini Saluti
ferruccio Scrivi a ferruccio
Messaggio 129 del 09.09.2008, 00:47
Hotel lo Scirocco - loc. Fetovaia
martedi 2 settembre io e mia moglie decidiamo di fermarci dopo le prime due notti un·altro giorno sull·Isola d·Elba;
siamo in spiaggia a Fetovaia e alle 10,00 chiamo l·Hotel lo Scirocco chiedendo la disponibilità di una camera in mezza pensione; mi viene confermata la prenotazione (non mi viene chiesto altro) ed io assicuro che alle 19,00 sarò in albergo con mia moglie.
Verso le 18,00 mi chiama una Signorina dall·Hotel lo Scirocco avvisandomi che la camera non è più disponibile e che han trovato una camera in un altro albergo della zona (era lo stesso dove avevamo pernottato le due notti precedenti .... vi lascio immaginare come potevamo ripesentarci senza qualche disagio).
Saliamo in Hotel, chiediamo di trovarci un·altra camera in Fetovaia, di sapere con chi stavamo parlando e il nome del titolare ma non veniamo esauditi.
Richiamo il giorno dopo chiedendo di farmi chiamare dal titolare; mi richiama, si scusa ma ci dice che non possiamo fare alcun reclamo non avendo presentato alcun documento o comunicato un numero di carta di credito quando abbiamo fatto la prenotazione; ci è però vicino moralmente.
Gli dico che a casa mia chi sbaglia paga ed anche per questo chiedo un indennizzo ma il signor titolare ci dice che questo non si può fare.
Signor titolare dell·Hotel lo Scirocco, informi i suoi dipendenti su cosa devono fare e chiedere per una prenotazione e se un suo dipendente sbaglia abbia il coraggio di mettere mano al portafoglio e rifondere i danni perchè della sua vicinanza morale non sappiamo cosa farcene.
Quanto siamo lontani dall·imprenditore avveduto che dice:
"toglietemi tutto ma non toglietemi i miei clienti".
Riccardo Cacelli
Messaggio 128 del 08.09.2008, 23:51
Adriano, che brutto scherzo che mi hai fatto!
Ciao e riposa in pace.
Riccardo
IL MATTO
Messaggio 127 del 08.09.2008, 23:30
Carissima Romana da Sette Generazioni , con molto piacere apprendo che anche tu fai parte del “club dell’unghia nera”, bene, molto bene. Il Moscato di Terracina, e l’Ansonica, sono già ottimi vini sia nella versione secca che in quella passita, hanno le stesse caratteristiche e non conosco il risultato della loro eventuale unione. Certo che, se la loro “fusione” avviene seduti, con le gambe sotto il tavolino, con davanti una bella zuppa di pesce, sicuramente a migliorare è la nostra giornata!!! Occhio però a mischiare quando si beve, pensa che io alcuni anni fa ero fissato a pasteggiare con il VAT 69 più l’Amaro 18 Isolabella, a fine pasto però l’arsura non si placava, infatti dicevo sempre: O- TTANTA- SETTE, O-TTANTA-SETTE!!!
ex giocatore
Messaggio 126 del 08.09.2008, 23:02
Leggo i vari post sulla Campese, povera e bistrattata….. ed il Vs volantino
Non penso che il Ns. Sindaco sia contento dei lusinghieri e condivisibili
commenti sullo stato del campo….la Campese non c·entra..!!
Dal volantino, siete messi bene, almeno a portieri……ben sei..!!!
Bè si sapeva che il Guerra è un difensivista..!!
Ho notato, con piacere, che frà i dirigenti non c·è n·è nemmeno uno di M.di Campo
due o tre SanPieresi, altrettanti pugginchi, ed altri di varie provenienze, bene
molto bene….almeno non ci sono traditori…..a parte Biba (ex goleador della
Campese..!!) che però fà il fisioterapista..e questo basta
per salvarlo..!!!! Non mi piace nello stemma, emblema della collaborazione,
il cinghiale che si mangia la Torre, speriamo che sia quella di Marciana Marina.
Nell·inno è sbagliato il nome del Presidente e la Frazione è" Bonalaccia - Campo nell·Elba".
Marina di Campo è un·altra cosa !!! Alle prossime elezioni, faremo un referendum
per passarvi al Comune di Marciana…..idea, perché non giocate nel campo sportivo
di Procchio..!!?? Mi sembrate un po’ megalomani con i Vs proclami:- "Insieme per
crescere e diventare grandi……"ma non avete già una certa età..!!??
Ormai è TARDI PER CRESCERE…!!!
per Adriano Nardelli
Messaggio 125 del 08.09.2008, 22:08
non dimenticherò mai quando.. solo pochi giorni fa.. mi hai fatto fare quell·impennata di passo accelerato nel centro di portoferraio... per allontanarmi da quell·imbarazzante ma divertente commento spontaneo.. fra decine di occhi incuriositi
··SEI COME LA TUA MAMMA, SE NON CI FOSSI ANDRESTI INVENTATA··
eri un personaggio,forse un po·invadente, ma sempre estremamente galante. Ci mancherai.
Sentite condoglianze alla famiglia.
Per Adriano
Messaggio 124 del 08.09.2008, 21:53
Ciao Adriano...... mi mancherà darti ancora un passaggio e piacevolmente sopportarti, entrare in ospedale e sentire il tuo immancabile saluto...................
Un pensiero per una persona buona che ci ha lasciato..., condoglianze alla famiglia.
A.
CIAO ADRIANO
Messaggio 123 del 08.09.2008, 18:52
E’ morto questo pomeriggio intorno alle 17 e 30 Adriano Nardelli, 49 anni, dipendente Asl, personaggio noto in tutta l’Elba
Ai familiari di Adriano Nardelli le condoglianze di camminando.com
x cittadino
Messaggio 122 del 08.09.2008, 18:46
Berlusconi per ora mi ha tolto l·ici e mi ha detassato gli starordinari (in busta ho già visto la differenza), prodi mi aveva tartassato per tutto il seppur breve periodo del suo governo, rilevatosi un disastro.
Poi abbiamo visto cosa è successo a Napoli con la spazzatura, fatti non c.......e!
nero
Messaggio 121 del 08.09.2008, 18:36
A proposito di telecamere........... mi si è accesa una luce.
Esistono diverse telecamere messe all·alto fondale dal Port Autority per la Port security.........
detto all·italiana dalla Autorità Portuale per la Sicurezza del Porto.
Allora chi sà se hanno ripreso l·incidente occorso al marittimo caduto?
Se si , lo spero, potrebbero dare alla Capitaneria ulteriori elementi per le indagini.
Se no , allora , sono finte.................... o non funzionanti.
In questo caso Poveri soldi nostri
Massimo Coradazzi
Messaggio 120 del 08.09.2008, 18:01
In relazione all·accesso alla ztl con ciclomotori e motocicli ho fornito una indicazione parziale e pertanto inesatta, ringrazio chi lo ha fatto presente così posso rettificare.

Dalle ore 07.30 alle ore 20.00 i motocicli ed i ciclomotori hanno libero accesso nella ztl.

Dalle ore 20.00 alle ore 07.30 del giorno successivo la circolazione è permessa ai soli abitanti nella ztl.
marcella
Messaggio 119 del 08.09.2008, 17:44
x vorrei capire

non avendo risolto nessun problema hanno pensato bene di dare un·ulteriore impronta negativa alla loro amministrazione, sinceramente non ne sentivamo il bisogno, e continuo a pensare che ci sono figli e figliastri vedi spazi occupati abusivamentenon da autovetture ma........... passate e vedrete
[Pagina precedente] [ Pagina successiva]

visita
MUCCHIO-SELVAGGIO.....
ISOLA D'ELBA.....