Page 1172/1186: [«] [] [1167] [1168] [1169] [1170] [1171] (1172) [1173] [1174] [1175] [1176] [1177] [] [»] LASCIA UN MESSAGGIO
Autore Messaggio
MAURO MEONI
Messaggio 1108 del 30.10.2008, 22:38
Il quadro generale che emerge dagi ultimi venti anni in Italia ( facciamo dal 1994?) è uno solo, cristallino e lampante: si sta delineando netta una consapevolezza inconfutabile: ci sono pochi che hanno sempre piu soldi, e ci sono molti che ne hanno sempre meno. Mentre nel resto del mondo civilizzato si cerca di combattere questo divario, da noi si accentua in ogni settore questa fortemente voluta cartterizzazione classista. In due parole: se sei ricco hai tutti i benefici, se sei povero sei fottuto. Se sei ricco vengono stanziati gli aiuti statali, vengono rifatti i processi, vengono stabilite nuove leggi ( ad personam o ad classes), se sei povero sei precario, non arrvi a fine mese, non puoi farti una famiglia , non puoi ottenere certezze e ti trovi leggi e leggette contro . Qui non si parla di comunismo e di fascismo, di revisionismo e del sangue dei vinti, qui si parla del presente. E’tollerabile che le indagini di mercato rivelano che sempre piu famiglie non arrivano alla terza settimana del mese, mentre tiene o aumenta il mercato degli yacht di lusso? I tagli sono solo per chi non se li puo’permettere, gli altri facenti parte per diritto ereditario della upper class non subiscono mai nulla delle cronache quotidiane. Chi mette pochi soldi in banca, di sicuro li perde, chi ne ha messi miliardi si vede salvato da un governo a lui favorevole..chi vuole studiare e ha soldi va nelle universita’private, sta piu comodo e piu largo, mentre chi deve scegliere fra lo studio e la cena tante scelte non ne ha…magari la sera la bistecca la mangia ma si gioca il futuro , ormai troppo lontano e indistinguibile. Niente piu’destra e sinistra, solo ricchi e poveri. E’tutto basato sulla fortuna, non certo sul merito individuale..chi nasce ricco sara’sempre agevolato anche se è un coglione , e il povero potra’essere anche un genio, ma se non lo fanno studiare come lo dimostra? Se non lo fanno lavorare , dopo anni di precariato , come lo dimostra? L’impressione è una sola, che chi comanda è della stessa casta, chi comanda favorisce solo i suoi simili, sempre e comunque . Il breve governo di sinistra è stato solo un illusione, visto che oggi, il potere è omogeneo al denaro, non contano piu i valori morali, ma solo quelli del conto in banca. E si favoraggiano le ormai desuete discussioni politche sulle fedi politiche , ormai strumentalizzate in ogni fascia mediatica , visto che distolgono dal vero problema: non esiste piu’la democrazia, esiste solo chi ha i soldi e chi non ne ha. Da sempre nel mondo è stato cosi’, ma che questo si mascheri da democrazia è inaccettabile. Il governo, qualsiasi governo, ha solo un reale punto nel suo programma: sei ricco, ok, sei povero? peccato. Questo è il risultato di anni e anni di lotte democratiche e scontri di piazza: non è cambiato nulla ……….
Io c·ero
Messaggio 1107 del 30.10.2008, 22:14
Io c·ero ; x pro Nurra
devi sapere che quella proposta che dici te, ovvero di fare l·elisoccorso davanti al pronto soccorso, era un·idea del mio Sindaco G. Ageno e l·allora opposizione con in prima fila il Sindaco di oggi fecero una racco9lta di firme per non portare avanti quel progetto.
fantasy
Messaggio 1106 del 30.10.2008, 21:05
proviamo con la fantascienza,vediamo il futuro:
tra un anno se i cinque comuni annìmministrati dal centrosinistra passeranno al centrodestra,( o anche solo tre)volete scommettere che si tornerà a parlare
dell·unione dei comuni e che sicuramente si farà,regione o non regione.Ciao
IL MATTO
Messaggio 1105 del 30.10.2008, 20:50
x Yury

Grande, grandissimo Yuri, anche io voglio farti i miei complimenti, sei veramente bravissimo. A mio modestissimo parere, la migliore di quest’anno ( per adesso). Grazie ancora.
SOLE
Messaggio 1104 del 30.10.2008, 20:24
x Pasqualino e m.m.

Siamo in Italia e dunque avete ragione entrambi. Le leggi regionali non possono modificare quelle statali, a meno che queste non deleghino quelle a farlo, indicando esse i criteri generali - i binari - entro i quali legiferare. Poi bisogna vedere come le regioni eseguono.....infatti i ricorsi alla corte costituzionale per conflitti di competenza tra Stato e Regioni sono all·ordine del giorno e la Toscana è la prima regione italiana per numero di conflitti.....

In effetti la Legge finanziaria 2008 del 24.12.2007 all·art.2 ha dato una serie di precise disposizioni alle regioni, così legittimandole, per modificare autonomamente la disciplina delle comunità montane, con la finalità di tagliarne di 1/3 i costi di esercizio o sopprimerle: com·è nel caso nostro.

La Regione Toscana con la L.R.T. 37/2008 richiamandosi all·art.2 ha obbedito.....mettendoci del suo da autentica azzeccagarbugli per confondere le idee agli elbani.

Ha prima stabilito che le Comunità Montane soppresse possono trasformarsi in Unioni di Comuni nell·ambito di quanto previsto dalla legge statale 267/2000. Ma siccome in quel periodo all·Elba infuriava sui media la polemica che le Unioni di Comuni contavano meno del due di briscola a picche - motivo per cui qualcuno si è poi rifiutato di costituirla - ha "regalato" all·arcipelago l·art. 27 punto 3. Che andando al sodo stabilisce che la comunità montana dell·Arcipelago potrà chiamarsi Comunità delle Isole, ma senza le attribuzioni previste dall·art. 29 della legge 267/2000 (che sono quelle delle comunità montane): a tutti gli effetti, tranne il nome, si tratta di una "unione di comuni".

Così esercitano la loro intelligenza per fare politica questi signori facendosi beffe dei cittadini: non state a litigare per loro che non ne vale la pena.

SOLE
Benito
Messaggio 1103 del 30.10.2008, 20:13
Grande Dotto, bellissima esposizione, c·è però
una nota stonata in tutto quello che hai detto, Dotto,
landi e graziani non c· entrano un beato c...o con Mauna Kea o Santo Domingo, magari non sanno nemmeno dove si trovano, il loro mondo finisce sul marciapede del municipio,un se li fila più nessuno, magari uno dei due potrà anche vincere e ridiventare sindaco per la milionesima volta, ma credimi la gente ha molta + stima di uno come te o come me, che tiro la carretta tutto il giorno, che dei due di cui sopra. Per assurdo " la gente " li adopera per avere dei favori che in una societè NORMALE gli spetterebbero di diritto.
Benito
x capoliverese vero
Messaggio 1102 del 30.10.2008, 20:06
I sintomi del progredire dell·alzaimer oltre che in Piazza, cominciano a vedersi anche su questo Blog. Non capisco perchè Fabrizio ti concede ancora la parola. Pazienza !
Comunque, a proposito di "macchiette" farai meglio a guardarti allo specchio ......


Caro amico la parola ( quando non lede l·altrui onorabilità) si concede a tutti, saranno poi i lettori che trarranno le loro conclusioni.
marco Scrivi a marco
Messaggio 1101 del 30.10.2008, 19:45
Giro alcuni stralci di un intervento di Mao Valpiana direttore del mensile Azione nonviolenta.

4 NOVEMBRE 2008

La "festa" militarista del 4 novembre e· stata voluta ed istituita dal fascismo. Ed ora che gli eredi culturali del ventennio sono arrivati al potere, quella festa vogliono rilanciare. Non solo caserme aperte, esposizione pubblica di carri armati, parate in divisa, ma anche militari nelle scuole a raccontare ai giovani l·epopea della "grande guerra". .......Le parole perdono il loro significato. Non si dice piu· "carneficina di esseri umani", ma "intervento militare per portare la pace". La guerra ormai e· entrata nelle coscienze di molti, per annullarle. Ed ora si vuole persino riscrivere la storia!....
....Il Movimento Nonviolento, i Beati i costruttori di pace e Peacelink propongono quest·anno di trasformare il 4 novembre in una giornata di studio e di memoria, in una giornata di ripudio della guerra. Nei prossimi giorni diffonderemo un volantino telematico, invitando ogni persona di buona volonta· e di buon senso (soprattutto gli insegnanti onesti) a dire pubblicamente la verita· storica. Invitiamo i cittadini ad esporre dai loro balconi le bandiere della pace e della nonviolenza, ad esprimere pubblicamente lutto per le vittime ed opposizione alla guerra (la Costituzione italiana garantisce a tutti i cittadini il diritto di esprimere liberamente il proprio pensiero: facciamolo correttamente, con educazione e civilta·, ma facciamolo).
E soprattutto nelle scuole, ad esempio, gli insegnanti:
- leggano agli studenti le strazianti poesie di Giuseppe Ungaretti scritte in trincea;
- facciano leggere il Giornale di guerra e di prigionia di Carlo Emilio Gadda in cui emerge l·ottusita· di ufficiali arroganti e l·insipienza criminale degli alti comandi;
- facciano leggere Addio alle armi di Ernest Hemingway e Un anno sull·altopiano di Emilio Lussu, grandi testimonianze del fanatismo di quella guerra;
- diffondano le lettere dei soldati che mandavano al diavolo la guerra e il Re. Furono censurate. Perche· censurarle oggi nelle cerimonie ufficiali e non farne mai la minima menzione?
.....La realta· storica ci dice che i costi umani di quella guerra furono tragici: per l·Italia, 680.071 morti; 1.050.000 feriti di cui 675.000 mutilati; per l·Austria-Ungheria, 1.200.000 morti; 3.620.000 feriti (i morti di tutti i paesi coinvolti furono quasi 10 milioni), per conquistare all·Italia terre che si potevano ottenere per via diplomatica, come voleva Giolitti.
Queste le conseguenze di una folle decisione voluta dal re e dal governo contro la volonta· del Parlamento (450 su 508 deputati erano contrari).

Il 4 novembre deve diventare giornata di memoria e di impegno per la pace.
Parole..parole
Messaggio 1100 del 30.10.2008, 19:13
Una amministrazione che progetta per 2.500.000,00 € e non riesce a mantenere decente ed in sicurezza 30 metri di strada quale credibilità può avere?
Gli è tutto da rifare, avrebbe detto Ginettaccio!
CAPOLIVERI E DINTORNI
Messaggio 1099 del 30.10.2008, 19:08
AMICO, SE YURI VENISSE A CAPOLIVERI POTREBBE FARE LA STESSA VIGNETTA CAMBIANDO IL CANE E METTENDOCI UN "LUPO"...... A PROPOSITO, MA UN TI SARAI MICA RIFATTO LA VERGINITA·? VAI A CUCCIA!!!!
VIVERE L·AMBIENTE
Messaggio 1098 del 30.10.2008, 18:59
A parte il cartello che indica "Via Giardini " steso al suolo da più di un mese, i problemi all·ingresso della strada per raggiungere l·ospedale civile Elbano sono molti, Vivere l·ambiente , sollecitato da alcuni commercianti del luogo è andato a documentarne lo stato.

HALLOWEEN Scrivi a HALLOWEEN
Messaggio 1097 del 30.10.2008, 18:39
big grin
Informazione per chi domani, nella notte di Halloween, ha voglia di distrarsi un pò: festa in maschera al CLUB 1921, loc. Schiopparello, Portoferraio. C·è pure il premio per la maschera più brutta!
Appuntamento dalle 23 in poi.
nerone
Messaggio 1096 del 30.10.2008, 18:23
Salve
a proposito del "disco volante" da costruire sull·ospedale che non sarà, comunque, in grado di garantire atterraggi certi parliamo del suo costo.
Si vocifera di circa 2.500.000,00 di€ ripeto duemilioni cinquecentomila euro, ma non finisce qui, la struttura necessita di opere di controllo semestrali, annuali e di manutenzione per una cifra che si aggirera fra i 350.000,00 e i 500.000,00 € annuali.
Tutto ciò non servirà comunque a garantire il servizio per problemi che possono presentarsi, vedi libeccio, maltempo ecc.
Ora cari signori se tutti questi benedetti soldi fossero investiti sulla struttura, sia per renderla a norma che per migliorare l·operatività con attrezzature e servizi medici, sarebbe molto molto meglio.
Per la piazzola, a parte l·obrobrio di quella fatta ai cimiteri, vi è sempre il terreno comunale a San Giovanni capisco che il rumore potrebbe disturbare le oche di qualcuno e gli appetiti di altri , ma almeno si costruirebbe una struttura sicura e utilizzabile al meglio anche di notte.
Facendo poi i dovuti scongiuri, se accadesse una emergenza, come quella capitata al Giglio, il pilota avrebbe molte più possibilità , a San Giovanni che non presso l·ospedale p er effettuare una manovra di emergenza per l·incolumita dell·equipaggio e quella dei residenti nella zona.
Il trasporto presso un altro ospedale potrebbe essere necessario, con meno frequenza, se la nostra struttura ospedaliera, e qui mi ripeto, fosse messa in grado di funzionare meglio investendoci in attrezzature e personale.
I residenti all·Elba e i turisti preferiscono essere curati in loco che volare come un pacco postale.
Buona salute a tutti
Ma che belle parole
Messaggio 1095 del 30.10.2008, 18:20
Sarebbe opportuno che qualche politicone livornese invece che pontificare sui fatti isolani ci spiegasse :


13 Maggio 1996
Roma, il pubblico ministero Castellucci ha chiesto 169 rinvii a giudizio. Contraffatti documenti delle Usl
" Creavano invalidi in cambio di voti "
Un mediatore: le segreterie di Prandini e Vizzini procuravano i falsi certificati.

Tratto da Archivio del Corriere della sera
Chiedetelo a Dona
Messaggio 1094 del 30.10.2008, 17:43
.......Pare non si sappia la causa d·inquinamento che, visto il telo, dovrebbe essere di tipo atmosferico.
E·anidride solforosa? Ossido d·azoto? Benzopirene?Ammoniaca? Composti organici volatili? Polveri sottili? Cito solo alcuni dei principali responsabili dell·inquinamento dell·aria.
E· un mistero non si sa nulla........


Io una cosa la sò !
Ricordo anni addietro entrando e uscendo da Portoferraio per mesi scambiavo allegramente saluti a un operaio che lavorava alla realizzazione di questi fottutissimi blocchi , sorridente alzava il braccio e salutava amici e conoscenti che passavano di li , era il Grande Dona , nel giro di pochi mesi puta caso ci a lasciato anzi tempo per un brutto male allo stomaco .
Per il buon senso !, per i nostri figli !, per la Salute di tutti !, VIA I BLOCCHI DA PORTOFERRAIO !!!!!!!!!!!
Perchè qualcuno si è intascato i soldi per la bonifica ma lasciando il lavoro a metà fregandosi oggi come allora della salute altrui !

CIAO Donatello sei sempre nei nostri cuori !
Un gruppo di Amici
docente Democratico
Messaggio 1093 del 30.10.2008, 17:31
Leggendo per caso Elbareport, ho scoperto con stupore che il collegio docenti dell·ITCG Cerboni ha espresso il suo NO alla riforma Gelmini.
Vi chiederete cosa ci sia di strano? Apparentemente niente, visto che in questi giorni sono molti i docenti che protestano contro la riforma della scuola italiana se non fosse per il fatto che in quel collegio docenti c·ero anche io , in quanto insegnante nello stesso istituto e ,se non ricordo male (se così fosse sarebbero i primi segnali di arteriosclerosi e forse riuscirei ad andare in pensione anche qualche anno prima di morire!!!!) dopo che un collega, ha letto il documento pubblicato sul suddetto quotidiano on-line ed ha invitato a firmarlo si è accesa una "accalorata"discussione in quanto molti docenti non ne condividevano il contenuto. A questo punto hanno firmato, come giustamente avviene nelle migliori democrazie, soltanto coloro che protestano e sono contrari alla riforma ( o ai tagli, come affermano loro) e dagli altri, è stato chiesto espressamente e calorosamente che al momento della pubblicazione venisse scritto che solamente UNA PARTE DEI DOCENTI DEL CERBONI condivideva e controfirmava il documento.(e se non sbaglio sbirciando sulle firme forse non erano neanche metà dei docenti presenti) La discussione sulla terminologia migliore da usare è durata almeno 10 minuti. Oggi ecco la sorpresa : leggo quello che ho detto nelle prime righe della presente. Se permettete ci sono rimasto decisamente male poichè non so se pensare che i miei colleghi arbitrariamente abbiano deciso di dare alla stampa il documento così come appare o se altrettanto arbitrariamente il direttore di Elbareport abbia deciso di pubblicarlo in quel modo. Comunque sia (appena posso chiederò spiegazione ai miei colleghi) credo di poter affermare che tanti insegnanti che in questi giorni hanno protestato e si sono sentiti vittime di un regime quasi dittatoriale dovrebbero rispolverare il dizionario e rileggersi il significato del termine democrazia e libertà di opinione. Mi viene in mente il proverbio "il bue chiama cornuto all·asino". Ho voluto esprimere questo mio pensiero dal momento che in questi giorni io, che non ho un·ideologia di sinistra, mi sono sentito definire "crumiro"e "fascista"(io oggi ho lavorato e non ho scioperato) da chi oggi forse non ha rispettato le mie idee. Concludo affermando che io non mi sono mai permesso e mai lo farei, di giudicare o criticare le opinioni e le scelte altrui..chi oggi ha scioperato ed è andato a Roma lo ha fatto perchè convinto che la riforma Gelmini uccida la scuola ed è giusto che ognuno abbia la possibilità di esprimere il proprio dissenso.......ma questo è soltanto il mio modesto pensiero forse perchè sono di destra!!! W la democrazia, la libertà d·opinione e ...di stampa!!!
Capoliveri e dintorni
Messaggio 1092 del 30.10.2008, 17:21
GRANDE YURI.......PECCATO CHE TU NON TI SPOSTI DA CAMPO.....SAI A CAPOLIVERI QUANTE VIGNETTE....CE NE FOSSERO DI YURI ALL·ELBA.....GRAZIE SEI GRANDE
m.m.
Messaggio 1091 del 30.10.2008, 17:16
x pasqualino

Parlar con te è inutile e tempo perso........quindi vatti a leggere il D.Lgs 267 del 18.08.2000 e la Legge R.T. 37 del 26-06.08 Riordino delle Comunità Montane.

Ciao e non alla prossima
Vicina al dolore
Messaggio 1090 del 30.10.2008, 17:02
Sono vicina alla famiglia colpita dalla perdita di una persona cara a causa di emorragia celebrale.
Le parole sono inutili in questi momenti. Ancora di più i tanti se e ma, che non fanno altro che ingigantire il dolore di chi assiste imponente a simili tragedie.
E· ancora vivo il ricordo della disperazione di mio marito e il suo e mio calvario alla ricerca di un ospedale per 12 ore per essere ricoverata per la medesima diagnosi.
Non ero all·Elba, ma a Roma, eppure con decine di casi simili al giorno, in 4O giorni ci siamo salvate soltanto in tre.
Miracolo, fortuna?
Ancora oggi, a distanza di anni, ogni volta che leggo notizie simili, mi sento ingiustamente viva, specialmente nei confronti della bambina di 10 anni, mia vicina di letto.
E· evidente ed indispensabile chiedere più strutture, ci mancherebbe, impensabile il contrario, ma, per favore, non si aggravi con inutili ipotesi, recriminazioni, il dolore della famiglia.
Grazie.
x pro nurra
Messaggio 1089 del 30.10.2008, 17:02
La tua soluzione purtroppo a più di un problema caro mio :
1° Costi di realizzazione decisamente molto inferiori rispetto al disco volante
2° troppo bello e fuzionale atterare proprio di fronte al pronto soccorso
3° risolvere il problema dei parcheggio non è da Portoferraiese puro quindi è giusto tutto rimanga così
4° è già tutto deciso
Marcello Camici Scrivi a Marcello Camici
Messaggio 1088 del 30.10.2008, 16:20
Consiglio a tutti andare a visitare il museo napoleonico di S.Martino.
Devi prendere l·auto ma nei giorni di buon puoi andare in bici o in moto.Consiglio di partire da Portoferraio passando per via Mentana, la via dei cimiteri. Appena superato il cimitero dei "neri" ti imbatti nella prima visione:l a cava di caolino in località  Casaccia. E· diventata un serbatoio di oggetti vari: uso la parola serbatoio per essere gentile. Alcuni proprietari del luogo cava di caolino hanno diffidato dall·usar la cava come serbatoio: invano. Alcuni proprietari del luogo cava di caolino hanno presentato al comune di Portoferraio un progetto di recupero della zona: tutto tace ormai da qualche anno.T utto tace intorno al serbatoio cava di caolino: anche l·opinione pubblica.
Se vai con l·auto o a piedi un poco più avanti qualche centinaio di metri, ti trovi sulla strada provinciale in zona ex-cementeria con davanti un·altra visione, i blocchi ESAOM.
Qui l·opinione pubblica non tace.
Ecco solo alcuni titoli di giornale:"Blocchi,l·ultimatum:21 giorni per la bonifica", Blocchi, la regione: le colpe non sono nostre", Portoferraio vive da otto anni su una bomba ecologica","Coperti i blocchi. niente lavori all·exENEL". La visione dei blocchi ora non c·è più: in questi giorni sono stati ricoperti da un telone.E· già qualcosa da un punto di vista estetico: non era bello per noi elbani entrare nel capoluogo ed uscirne con la visione dei blocchi come certo non lo era per gli ospiti turisti .Pare che il telo è stato messo non per motivi estetici ma per evitare la tossicità  dei blocchi.
E·un mistero!
Pare non si sappia la causa d·inquinamento che, visto il telo, dovrebbe essere di tipo atmosferico.
E·anidride solforosa? Ossido d·azoto? Benzopirene?Ammoniaca? Composti organici volatili? Polveri sottili? Cito solo alcuni dei principali responsabili dell·inquinamento dell·aria.
E· un mistero non si sa nulla.
Chi dovrebbe svelare il mistero?
La magistratura sempre attenta e sensibile all·ecologia elbana?
Le forze politiche visto che siamo in campagna elettorale per le amministrative comunali? La USL?L·ARPAT? L·associazione ambientalista?
Non si sa.
se vuoi arrivare al museo napoleonico di S.Martino devi continuare per la strada provinciale, arrivare al bivio omonimo e prendere la strada omonima. Subito all·inizio di questa strada, altra visione: un bel sito di raccolta per rifiuti solidi urbani. D·estate alla visone si associa il profumo dei rifiuti. Continuando sulla strada appena imboccata dopo qualche centinaio di metri ti trovi davanti un·altra visione: il deposito di cassonetti dei rifiuti solidi urbani di ESA spa.
Centinaia di cassonetti ammassati tra le vigne circostanti.
Superate queste visioni sei arrivato alla mèta:il museo napoleonico.

Marcello Camici
RITORNI
Messaggio 1087 del 30.10.2008, 15:41
Pro Nurra
Messaggio 1086 del 30.10.2008, 14:50
Vorrei appoggiare il pensiero del Sig. Nurra a proposito del così detto "disco volante". Un oscenità. Nient·altro.
Non é possibile realizzare una struttura di quel livello, spero nella Soprintendenza di Pisa!
Proposta per i progettisti del disco: non sarebbe più facile e più utile realizzare l·elisoccorso allo stesso livello del pronto soccorso, prolungando l·area parcheggio di fronte, magari con un corridoio e realizzare nello spazio sottostante la piazzola d·atterraggio un parcheggio multi piano, visto che nei dintorni dell·ospedale non c·è verso di parcheggiare?
CARO MM, UN PO· PIU· DI MODESTIA!
Messaggio 1085 del 30.10.2008, 14:30
Caro mm. di Marciana Marina, se rileggendo quello che hai scritto non trovi errori, c’e un unico motivo: oltre a non saper che cosa scrivi, non sai neanche cosa leggi. E mi spiego meglio.

1- Una legge regionale non può abrogare o invalidare una legge nazionale. Quindi l’articolo 29 del TUEL è e rimane in vigore per tutti, anche per l’Elba.

2- Quella che si voleva costituire al posto della Comunità Montana non era una Comunità dell’arcipelago, come scrivi tu ma una semplice Unione di comuni, su base volontaria e senza finanziamenti. Quindi a totale carico dei bilanci comunali.

3- Tu scrivi: “Vi era ugualmente la possibilità di costruire qualcosa di nuovo per l·Elba”. Io ti rispondo che non c’è bisogno di qualcosa di nuovo, ma di qualcosa di giusto e di utile e l’Unione dei comuni non sarebbe stata utile perché avrebbe tolto soldi ai comuni, né giusta perché avrebbe sottratto poteri ai Consigli comunali per darli a un ente non eletto dai cittadini e quindi al di fuori del controllo popolare.
diabolik
Messaggio 1084 del 30.10.2008, 14:14
Riguardo gli scontri e i cortei di studenti di questi giorni è chiaro come siano cortei guidati ad arte dalla sinistra.
Partendo dalle scuole elementari e poi fino alle medie è facilissimo portare in piazza gli studenti, basta non farli entrare a scuola e per loro è tutto ok.
Per gli universitari è stato più difficile perchè più grandi e maturi (solo 18 atenei occupati in tutta italia, una miseria) e allora si è deciso di coinvolgere persone totalmente estrane alla scuola (centri sociali, molti di loro hanno finito si e no il nido!) per creare "movimento" e rendere molto più appariscente la protesta.
Un ultima aggiunta per i genitori che invece di preoccuparsi del fatto che a 12-13 anni hanno figli già dediti ad alcol e droghe varie, scendono in piazza contro il maestro unico!!!!
Per qunto ne so io la democrazia prevede che a governare sia chi vince le elezioni, che se non sbaglio sono state stravinte da berlusconi, e che per 5 anni ha tutto il diritto di prendere decisioni come queste, poi alla fine del mandato saranno gli italiani a decidere se confermarlo o meno. (consiglierei alla sinistra di evitare candidature come quela di prodi che non è mai riuscito a terminare un mandato)
I Consiglieri di Minoranza
Messaggio 1083 del 30.10.2008, 13:27
Al Sindaco del Comune di Campo nel’Elba

A seguito del recente evento calamitoso, seppur di media entità, avvenuto nella serata del 24 ottobre u.s., che ha colpito il territorio del Comune di Campo nell’Elba, ed in particolare nella zona degli Alzi, nella quale il Fosso che ne porta il nome, oggetto di recenti lavori di messa in sicurezza, (che evidentemente non sono risultati idonei), è tracimato in più punti, creando notevoli disagi alle abitazioni, soprattutto nella zona dove insiste l’insediamento di Edilizia Popolare, evento ricreatosi sia nella zona del Bovalico, dove è in costruzione un ulteriore insediamento di Edilizia Popolare e dove le abitazioni limitrofe hanno subito danni considerevoli a causa del dislivello con il predetto insediamento, sia nella frazione di La Pila, dove i danni hanno riguardato le abitazioni a ridosso dell’altro quartiere Peep in costruzione, anch’esso sopra livellato rispetto alle altre costruzioni, i sottoscritti Consiglieri Comunali Marco Landi, Gianni Baldetti e Alessandro Dini,
CHIEDONO
- visto che sono stati completamente stravolti gli assetti urbanistici e geologici delle zone in cui sono state realizzati tali insediamenti,
- visto che in sede di adozione del Peep in C/C, vi furono, da parte dei Consiglieri di Minoranza
del tempo, precise osservazioni su possibili rischi idraulici per le zone interessate,
-ritenuto doveroso, a seguito di quanto accaduto nella suddetta serata, farci carico delle perplessità e dei timori, evidenziati da molti cittadini, sulla reale necessità di realizzare nel Nostro territorio , un numero di abitazioni di Edilizia Popolare, nettamente superiore al reale fabbisogno,
-di conoscere, attraverso risposta scritta, se esistano studi idrogeologici (di cui si chiede eventuale copia) che hanno consentito il rilascio delle concessioni a costruire per i suddetti insediamenti Peep.
Si chiede, inoltre, di sapere se la S.V.:
sia a conoscenza che sul web esistono annunci volti alla commercializzazione di immobili nelle aree Peep del Comune di Campo nell’Elba,
-sia a conoscenza di indagini della G.d.F. sull’utilizzo distorto delle abitazioni in oggetto,
-abbia disposto ulteriori e più approfondite verifiche per l’accertamento delle residenze degli intestatari degli alloggi Peep e se siano state avviate azioni disciplinari nei confronti dei dipendenti dell’Amministrazione, delegati a detta mansione e che oggettivamente non hanno provveduto ad accertare quanto richiesto,
-non ritenga questa situazione un danno per le casse comunali,
-sia a conoscenza che alcuni lotti del piano Peep siano edificati su terreni già di proprietà di componenti della Sua Amministrazione,
-sia a conoscenza che ad oggi, tutti gli alloggi siano provvisti di certificato di abitabilità o meno,
-sia a conoscenza del “malumore” sull’oggetto, da parte di alcuni componenti la Sua Maggioranza.
-intenda in qualche modo bloccare i costruendi lotti, visto che è ormai acclarato che gli stessi
non corrispondono assolutamente a quanto necessario per la popolazione residente.
Visto che il legame tra i due argomenti di questa interrogazione è la richiesta di sicurezza per quei cittadini che abitano “legalmente” nelle zone adiacenti gli insediamenti di Edilizia Popolare e di quelle poche famiglie, effettivamente residenti, che abitano nella miriade di alloggi Peep costruiti, si chiede di conoscere, inoltre, quali azioni, l’Amministrazione Comunale, da Lei presieduta, intenda prendere, sulla situazione Peep, anche a seguito delle Sue dichiarazioni rilasciate durante la trasmissione Rai del 16 settembre u.s. “ ci sono probabilmente delle assegnazioni da parte delle Cooperative che magari non sono come dovrebbero essere, tipo per esempio case Peep che sono state messe su società che vendono abitazioni, cosa che non è possibile perché devono essere date per assegnazione”dopo che la interlocutrice chiedeva il perché di abitazioni in vendita, se già assegnate.
Certi che, anche a tutela dell’Amministrazione e del Consiglio Comunale da Lei presieduto,la S.V. provvederà quanto prima a fornire tutte le delucidazioni richieste, porgiamo i nostri distinti saluti.

I Consiglieri
Marco Landi Gianni Baldetti Alessandro Dini
GRAZIE NURRA
Messaggio 1082 del 30.10.2008, 13:24
RINGRAZIANDO IL SIG.NURRA PER LE SUE IDEE RIGUARDO IL PROBLEMA OSPEDALE, VOLEVO RISPONDERE AL MESSAGGIO 33298 DI ELBANO DA 7 GENERAZIONI.
CARO ELBANO MI SEMBRA CHE SULL·EPISODIO TRAGICO DELLA MORTE DELLA SIGNORA DI 48 ANNI,SEI TU CHE NON RAGIONI NORMALMENTE SE LA CONSIDERI UNA DISGRAZIA.
LA DISGRAZIA E· CHE NON C·E· ALL·ELBA UN SOLO AMMINISTRATORE CON LE PALLE, E I DIRIGENTI CHE HANNO POTERE DI DECIDERE SULLA SANITA· DELL·ELBA, SONO SERVI DI PARTITO PERCHE· MESSI SULLE POLTRONE DALLE TESSERE, SENZA MERITI E COMPETENZA.
A RAGIONE NURRA CI DOBBIAMO DOTARE DI STRUTTURE CHE CONSENTANO LE CURE ALL·ELBA E NON DOVER ANDARE FUORI PER SALVARE UNA VITA.
CARO ELBANO NON TE LA PRENDERE MA UNA DISGRAZIA PER NOI ELBANI SONO ANCHE QUELLI CHE RAGIONANO COME TE
.
IlVicinato Scrivi a IlVicinato
Messaggio 1081 del 30.10.2008, 13:21
COMPAGNI DEL PD BUTTATEVI SUL CIRCONDARIO, almeno lì continuate a comandare - Io la penso così, di Chiara Casarosa - Leggi il post su http://ilvicinato.blogspot.com
visto che non so chiedo
Messaggio 1080 del 30.10.2008, 11:57
Caro fox crime, se non capisco male ciò che intendi e per riallacciarsi a quanto contesti del pensiero di Pasqualino, bisogna lasciare il malato inguaribile attaccato alle macchine per l·eternità.
Vorrei ricordarti che quelle macchine le paghiamo noi, e profumatamente e visto ciò che il malato é riuscito a produrre in tutti questi anni, non credi sia arrivato il momento di staccarle?
giornate di bufera
Messaggio 1079 del 30.10.2008, 11:49
""Detto questo dobbiamo purtroppo considerare che in giornate di bufera ed in situazioni di emergenza sanitaria concomitanti, nonostante il “disco volante” saremo comunque isolati e privati di quei servizi sanitari fondamentali che gli Elbani rivendicano e con le stesse conseguenze drammatiche dei giorni scorsi.""

Ben detto, Riccardo Nurra. Per una cosa così importante, se fossi di Portoferraio, ti potrei anche votare. E a pensarci bene anche se verrà fatto il comune unico.

Ma gli altri sindaci che dicono? Ne potrebbero aver bisogno anche loro di un ricovero urgente col mare come i monti e vento di burrasca forza 9.
m.m.
Messaggio 1078 del 30.10.2008, 11:45
X pasqualino

caro pasqualino,
le cose sono due, o io ho scritto male o tu non hai capito, ma siccome rileggendo ciò che ho scritto, non ho trovato errori, la seconda ipotesi è quella giusta.
Se tu avessi capito il senso del mio messaggio, ti saresti dovuto accorgere che i nomi del Bosi e del Ciumei li ho fatti perchè sono stati loro ad uccidere l·unione dei comuni solamente per ordine di tempo ( i primi consigli comunali a riguardo si sono tenuti a Portoferraio, ma hanno rimandato la votazione, mentre a Rio Marina e Marciana Marina hanno votato), inoltre per quanto riguarda l·approfondimento stai pur certo che se dico una cosa è perchè la conosco fino in fondo e non come te che appartieni come del resto la maggiorparte delle persone che scrivono a quella categoria del criticare e basta.
La regione ha tolto di mezzo le comunità montane, prodi ci ha messo del Suo , tremonti uguale, ma nello stesso tempo vi era ugualmente la possibilità di costruire qualcosa di nuovo per l·elba, che come ho già detto poteva essere una base di partenza per arrivare al Comune unico. Vedi caro pasqualino, io non sono ne di destra ne di sinistra, sono solamente per le cose giuste, senza guardare da che parte esse arrivino.
Per quanto riguarda la tua domanda, non merita neanche risposta.
Di tuttologhi e finto perbenismo ne abbiamo piene le tasche.
E forse un pò di lezione a destra e a manca farebbe anche bene.
Ciao e alla prossima
m.m.
fox crime
Messaggio 1077 del 30.10.2008, 11:24
per pasqualino,
secondo me vedi troppi telefilm gialli,se i due comuni avessero voluto, regione o non regione, si poteva fare qualcosa che comunque era utile per tutti noi elbani .CIAO
IL DISCO VOLANTE
Messaggio 1076 del 30.10.2008, 11:14
" IL DISCO VOLANTE ”



L’Azienda USL 6 di Livorno ha presentato al Comune di Portoferraio il progetto per l’adeguamento sismico e per realizzare l’elisuperficie per emergenze sanitarie sopra il tetto dell’ospedale di Portoferraio.
Il progetto ha già ottenuto l’OK nella Conferenza dei Servizi svoltasi il 3 settembre 2008 e l’Autorizzazione Paesaggistica dal Comune di Portoferraio in data 12 settembre 2008.
Alla conferenza organizzata dalla USL oltre ad altri enti, invitato solo il Comune di Portoferraio , come se gli altri Comuni dell’Elba non fossero coinvolti su queste scelte.
L’Amministrazione comunale di Portoferraio non ha presentato il progetto ai cittadini né ai Consiglieri comunali in barba alla ”partecipazione”.
Niente da obiettare sull’adeguamento sismico che è obbligatorio, ma, per l’atterraggio dell’elicottero come si può notare dai disegni presentati per illustrare la simulazione, non si tratta di una piattaforma immediatamente posta sopra il tetto, bensì di una mastodontica struttura ( già battezzata “disco volante”) in metallo di una trentina di metri di diametro, sostenuta da tralicci e con torrette sovrastanti.
Certo che il progetto non è contestabile: sarà stato realizzato in questo modo perché magari altrimenti il tetto non avrebbe retto e probabilmente non si poteva fare che così. Qualcun altro potrà valutarne la bontà e le eventuali alternative.
Il “disco volante” avrà comunque un impatto visivo innegabile e dopo il “grattacielo ed il Residence, sarà un’altra ferita per il panorama della nostra città.
A questo si deve aggiungere il costo enorme che a confronto una piazzola a terra avrebbe una spesa irrisoria.
Detto questo dobbiamo purtroppo considerare che in giornate di bufera ed in situazioni di emergenza sanitaria concomitanti, nonostante il “disco volante” saremo comunque isolati e privati di quei servizi sanitari fondamentali che gli Elbani rivendicano e con le stesse conseguenze drammatiche dei giorni scorsi
I Comuni Elbani, davvero come un COMUNE UNICO, devono chiedere a gran voce di rinunciare al progetto faraonico presentato dall’ASL, che il nostro Comune ha reputato buono e con la cifra enorme risparmiata , munirsi di attrezzature ed essere operativi in modo da garantire agli Elbani ed agli ospiti servizi fondamentali per salvarsi la vita.

Riccardo Nurra
Consigliere comunale
AIGLONVIAGGI
Messaggio 1075 del 30.10.2008, 10:58
Carlo Dotto
Messaggio 1074 del 30.10.2008, 10:17
Vai , ora sai le critiche...... Ma sinceramente, mi importa un bel saracco.
Ho appena visto e confrontato i due famosi filmati, quelli in cui in tutte e due le "fazioni" ci sono dei burattinai che controllano degli studenti che volevano far valere i loro diritti in maniera pacifica. Uno li aizza contro i fascisti, l·altro contro i comunisti, termini che stanno per uscire dal dizionario, ma dal parlato comune ahimè , proprio no.
Ed è anche per questo, che in me matura sempre più forte il pensiero di levarmi di torno (nel senso geografico!) e andarmene in un posto molto lontano.
Di questi tempi a parlare così dice che si fa del populismo o della demagogia.... Ma vale il pensiero espresso più in alto sull·attrezzo di San giuseppe....
Ma è così, proteste, sempre proteste e poi ognuno fa come cavolo gli pare. Siamo sull·orlo di una crisi spaventosa, ma a Santo Domingo non gliene frega un mazzo. Onorato fa i prezzi che gli pare tanto NESSUNO protesta, e a Santo Domingo c·è la spiaggia di Boca Chica con gentili donzelle che giocano a fare l·imitazione delle remore (chiedete a yuri cos·è una remora)
Ogni giorno inventano una tassa nuova perchè le altre nessuno le paga (siamo Italiani, che vuoi, al ristorante per essere cortesi diciamo "non si disturbi, non stia a fare la ricevuta!") e a Barbados bevono il coca e rum su un’ amaca dondolante
Ogni giorno il papa di un dio inesistente incassa milioni di euro da stabili disseminati in tutta Italia (e di cui non paga l’ici) e raccomanda di non usare il preservativo perché è peccato così milioni di persone muoiono divertendosi (sigh) e al Ritz Cafè in Jamaica guardano il sole tramontare sull’oceano mentre ascoltano Redemption Song di Marley.
E mentre Campo si logora per sapere se il Landi c’è o non c’è a Paesemoderno o se Enrico ce la farà un’altra volta a Mauna Kea si guarda la lava delle eruzioni finire in mare con favolosi sbuffi di vapore.
Incazzatevi pure, ma lo fate a rischio della vostra salute. Tanto, rimane tutto quanto inalterato cari miei, ve lo dice un populqualunqmagogo doc.
Baci
Gluigi
Messaggio 1073 del 30.10.2008, 10:01
Yuri, sei un genio assoluto

GLuigi
LUCE
Messaggio 1072 del 30.10.2008, 08:33
mi viene da pensare.................
il paese al buio quando parlava il sindaco di capoliveri.
volontario o involontario..............
qualcuno ha spento la luce?
m.s.
Messaggio 1071 del 30.10.2008, 08:26
Yuri, con l·ultima vignetta hai superato te stesso... sono cappottata dalla seggiola dal ridere
CARO MM SE DI DELITTI SI E· TRATTATO, I COLPEVOLI VANNO CERCATI IN REGIONE
Messaggio 1070 del 30.10.2008, 07:47
Caro m m di Marciana Marina, per impartire lezioni a destra e a manca, non basta documentarsi, ma bisogna anche approfondire le cose che si leggono, e conoscere, non solo le idee dei “nostri”, ma anche quelle degli altri. Così tu accusi Bosi e Ciumei (e La Rosa -di centrosinistra- dove lo metti?) di “avere ucciso la Comunità Montana” senza sapere di cosa parli. Quindi ti faccio un esempio e poi ti rivolgo una domanda.

Metti che un rapinatore entra in una gioielleria e spara ad un commesso, ma non lo uccide subito. Finita la rapina il malcapitato viene trasportato in ospedale, ma cade subito in un coma irreversibile. Gli vengono impartite delle cure, ma si rivelano dei palliativi inutili. Allora i medici in consulto decidono che non c’è più nulla da fare, perché ogni altra cura non farebbe che aggravare la situazione, e così decidono di interrompere l’accanimento terapeutico.

Secondo te, chi ha ucciso il paziente il rapinatore che ha sparato, oppure i medici che, dopo inutili tentativi, hanno lasciato che riposasse in pace?
THOR Scrivi a THOR
Messaggio 1069 del 30.10.2008, 01:26
I compagni non perdono occasione x far vedere che loro sono il bene, sono la retta via, sono la pace nel mondo, creati apposta x farla rispettare, ma si scordano da dove vengono. Se non ricordo male, dal passato ad oggi dove c·e· casino c sono le (zecche rosse). Xche· loro difendono la liberta· d pensiero (G8, innaugurazioni d circoli con idee diverse e che soprattutto non sono concimaie come i centri sociali, manifesrazioni dove cercano lo scontro, difendono gli immigrati, ma sicuramente a casa x darli da mangiare si guardano bene da farli entrare, ecc ecc) cosi· ora x gli scontri a Roma, dove giornalisti bastardi, studenti eroi, politici e altri montano la gente ed il kaos x incolpare governo e giovani d destra. Xo· su una cosa diamoli ragione. Dove andranno se cambia la scuola ? C riempieremo di pezzenti di varia eta· che non possono + gozzovigliare.
UNA VOCINA
Messaggio 1068 del 29.10.2008, 23:36
Il diritto alla salute nn è sancito solo dalla ns Costituzione,ma previsto anche dall·Organizzazione Mondiale per la Sanità.
Basta pensare a quanti nn si possono permettere di essere curati solo xchè hanno la sfiga di vivere in condizioni di estrema povertà o in zone di guerra x capire che nn è altro che una bellissima utopia...
Quanti di noi nn hanno mai sentito parlare di Emergency,di Medici Senza Frontiere?Quanti hanno adottato un bambino a distanza x potergli garantire cure mediche e istruzione?Quante donazioni vengono fatte ogni anno x portare medicine,costruire ospedali,vaccinare legioni di bimbi contro malattie che noi nn ricordiamo nemmeno più?

Eppure,nel 2008,in una piccola isola del Mediterraneo qualcuno muore o subisce ingenti disagi (quando nn addirittura danni gravi) xchè l·ospedale presente sul posto nn è attrezzato e bisogna correre in "continente"...Basta che il tempo ci metta lo zampino...E qui l·ospedale c·è...

Io nn voglio togliere nulla al lavoro (spesso pericoloso e sempre di enorme responsabilità) che fanno i piloti e tutto l·equipaggio del Pegaso.Senza di loro,molti nn sarebbero più tra noi.
Ma bisogna decidersi a capire che un elicottero nn è la scelta giusta x affrontare l·emergenza sanitaria di un·isola.Ciò che è successo a questa povera creatura ne è la tristissima dimostrazione.
L·inverno è lungo,i cambiamenti climatici si fanno sempre più pesanti e violenti...Nn si può correre "fuori" solo xchè qui nn abbiamo una struttura adeguata al caso...Nn con il mare di mezzo...Nn con l·incognita metereologica sempre dietro l·angolo...Nn a costo della vita di una persona.
studente
Messaggio 1067 del 29.10.2008, 23:34
x mess 33303

Vediamo se le tue valutazioni vengono dalla lettura e/o visione di quotidiani e tv di "parte".
Ti faccio una semplicissima domanda:
a questo link c·è il testo completo della legge 133/2008. Potresti illustrarmi i punti che migliorano la qualità dell·istruzione in Italia?
Grazie

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _
"Non discutere mai con un idiota ti trascina al suo livello ma ti batte con l·esperienza "
disoccupato
Messaggio 1066 del 29.10.2008, 22:33
BRAVO GIULIO) la comunità montana ha fatto anche un concorso per 5 e dico 5 OPERAI addetti al servizio forestale e alla pulizia dei fossi che entreranno a breve. di cui qualcuno di loro tutti e 5 aveva già un lavoro fisso tutto l·anno.e ben pagato. E i poveracci come noi senza lavoro o stagionale lo piglia sempre nel c..o.!!!!!!!!
SANDRA
Messaggio 1065 del 29.10.2008, 21:58
Mauro sono stati per prima i compagni a scendere in piazza provocando con degli striscioni con su scritto antifascisti.Ormai loro si parano il c..o con l· antifascismo ma orami credo e spero che gli italiani l·abbiano capi.Ti auguro una buona notte.
Festa per Halloween??
Messaggio 1064 del 29.10.2008, 21:39
Salve!
Volevo chiedere se sapete qualcosa sulla festa che si dovrebbe svolgere in Piazza della Repubblica a Portoferraio il 31 ottobre.. c·era un trafiletto su tenews ma non era specificata nè l·ora (pomeriggio? sera?), nè se oltre al concerto della Regoli Band ci sarà qualcosaltro, tipo intrattenimento per bambini o bancarelle... grazie per qualunque informazione possiate darmi!
MAURO MEONI
Messaggio 1063 del 29.10.2008, 21:03
Cara Sandra, credo che i tempi e le coscenze siano ormai maturi per affrontare gli scottanti temi di attualita·con ottiche realistiche, non faziose enon partitiche , come sembrano fare tanti che in ogni situazione vedono solo bianco e nero, o meglio, rosso e nero. Ammetto che questa cultura sia tipica della sinistra, o almeno di una sinistra compatta e monolitica che pero·ora non credo esista piu·, disgregata da guerre di pensiero interne, che ne hanno scisso l·unita·(con la u minuscola ) ma ne hanno allo stesso tempo sancito l·entrata nella nostra complessa realta·, fatta di economia malata e di problemi quotidiani anziche·morali e fisilogici. Quindi ti esorto a non cadere nello stesso errore, analizzando ogni situazione con realismo e lucidita·, cose che sono mancate da ambo le parti politiche italiane, che hanno fagocitato un movimento studentesco che aveva solo la colpa di voler credere a un futuro possibile. Sia la destra sia la sinistra hanno come al solito strumentalizzato la faccenda, ma obiettivamente non si puo·accettare che tu indichi come stampa faziosa la parte avversa alla quale sono indirizzate le cinque maggiori reti televisive italiane, che per mesi ha aggirato il problema che ha fatto scendere in piazza migliaia di ragazzi e loro genitori. Non si puo·non capire che nel caso che tu citi, gli scontri in piazza seguiti all·approvazione del decreto Gelmini, ci sia stato un chiaro e lampante intento provocativo da parte del Blocco Studentesco, che tu sai bene essere vicino se non omogeneo a Forza Nuova, e ancora piu·lampante è il fatto che questi ragazzi si sono presentati armati con bastoni e spranghe dipinti col tricolore, nonche di caschi e armi varie ....per quale motivo si va a una manifestazione con delle armi se non per usarle? Fai un giro sulla rete con le varie testimonianze dei ragazzi presenti , che con video e documenti testimoniano gli intenti provocatori del gruppo "fascista" (visto che inneggiavano al Duce) e poi spiegami chi è che ha torto e chi ha ragione...se chi si presenta in piazza armato o chi manifesta per il proprio diritto allo studio . Fermo restando che la disinformazione e soprattutto la strumentalizzazione ha agito contro i ragazzi e gli studenti, noi che per fortuna abbiamo avuto un istruzione decente dobbiamo essere super partes, e non giudicare in base a ideali politici che sono stati la maggior causa di questi scontri . Fa male vedere ragazzi che dovrebbero essere uniti per il loro diritto a un futuro degno di tale nome e invece si scagliano gli uni contro gli altri urlando ideali che tanti morti hanno causato prima della loro nascita, da ambo le parti. Se la storia insegna qualcosa , è che gli errori del passato non vanno ripetuti, ma ci sara·ancora una scuola capace di insegnarci questo?
STUDENTI
Messaggio 1062 del 29.10.2008, 20:33
Che vergogna la rissa dgli studenti a Roma, io li farei andare a lavorare, altro che studiare. Alcuni non sanno nemmeno perchè protestano, vanno dietro al "Branco"...
Visto che non so chiedo
Messaggio 1061 del 29.10.2008, 20:02
Della serie non ci capisco niente, quindi chiedo a chi ne sa e precisamente a m.m.

Se la memoria non m·inganna, quando il Sindaco di Portoferraio era il l·ormai scomparso Dott. Giovanni Ageno (grazie a chi?), l·allora minoranza spalleggiata da tutti gli "amici di colore dell·Elba", chiedevano a gran voce l·eliminazione della Comunità Montana. Con il cambio di amministrazione di Portoferraio, in fretta e furia, sono state ricoperte tutte le poltrone e dato vita ad una spettacolare battaglia per salvare l·Ente dall·inesorabile chiusura decisa dal Governo Prodi, con i risultati che tutti conosciamo. Da qui nasce la mia riflessione che mi porta a chiedere a chi é competente di politichese, come mai adesso le amministrazioni di centro sinistra ce l·hanno con i Sindaci Bosi e Ciumei? Ma la coerenza dove sta?

p.s. Io sono uno molto favorevole al Comune unico. Basta sprechi e rapporti clientelari.
Saluti
Diabolik
Messaggio 1060 del 29.10.2008, 20:00
Mi dispiace perdere altro tempo tanto sicuramente hai i paraocchi come tutti voi.
Io faccio il copia e incolla invece te a memoria fai alcuni errori numerici.
Comunque vorrei dirti che l·abolizione dell·art. 29 del Tuel comporta una semplice cosa: lo stato prima (con l·art. 29) dava alla Regione i dondi che obbligatoriamente la Regione doveva girare alla C.M. oppure alla Comunità dell·Arcipèelago, togliendo quell·art. alla Regione i soldi arrivano comunque ma la stessa in questo caso avendo abolito l·art. in questione può tenerli.
Laconante
Messaggio 1059 del 29.10.2008, 19:54
Finalmente la Gelmini è diventata legge e la scuola forse diventerà uno strumento utile ai giovani per costruirsi un futuro, alla faccia dei post sessantottini e loro figli e figliastri.

Anche con la mia generazione ci sono stati i sobillatori degli studenti che per una poltrona ci mandavano in prima fila ad occupare le scuole ed ora sono esponenti di partito e dirigenti di enti politicizzati.

E brava Gelmini grazie ancora.
Elbano da sette generazioni
Messaggio 1058 del 29.10.2008, 19:37
Bella quest·isola così ti firmi, forse conoscevi la persona che purtroppo non si è riusciti a salvare, quindi capisco o immagino la tua rabbia.
Detto questo, l·elicottero non è potuto partire a causa del vento troppo forte e non vedo di cosa ci si dovrebbe vergognare.
Stare su un·isola ha oggettivamente alcuni svantaggi tra i quali la difficoltà dei collegamenti anche quelli di emergenza. Non pretendo che un parente (che tu lo sia o meno non importa) possa ragionare normalmente di fronte ad una situazione del genere ma ripeto, è una disgrazia e non c·è nulla di di cui ci si debba vergognare.
per Sandra
Messaggio 1057 del 29.10.2008, 19:23
Alessandro Dini
Messaggio 1056 del 29.10.2008, 19:16
Mentre tutti si affannano a trovare la soluzione dei problemi dell·Isola d·Elba, è morta una ragazza perchè non si è potuto trasportarla velocemente in un reparto attrezzato per tali evenienze.
Forse invece di proporre Comune unico, Provincia e quant·altro, dovremmo protestare, ferocemente, per avere un·assistenza degna, in qualsiasi condizione meteorologica, dato che ieri potevamo essere tutti noi Elbani nelle Sue condizioni!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Sveglia
5^ abitante di Via Ninci
Messaggio 1055 del 29.10.2008, 19:03
ubi maior minor cessat ...... dicevano i latini.....e così non si affronta nè si risolve nulla ....... ma verrà giugno!!
m.m.
Messaggio 1054 del 29.10.2008, 19:02
X Diabolik

L·hai detto, sei veramente poco informato.
Il tuo sapere le tue conoscenze finiscono li, al taglia ed incolla (lo fanno anche i miei figli in seconda elementare). Ed in base a questo ti senti in grado di esprimere opinioni, dimenticandoti di dire che l·art. 29 del TUEL è stato si reso inapplicabile dall·art. 27 Legge regionale 2 6 giugno 2008, n. 37
Riordino delle Comunità montane, ma nello stesso tempo c·era l·opportunita in base sempre al succitato art., che cita " in considerazione delle specifiche caratteristiche economiche, sociali e ambientali del territorio insulare
toscano, in deroga a quanto previsto dall’articolo 13, commi 4, ultimo periodo, 5 e 8, tutti i comuni dell’Isola
d’Elba e i comuni di Capraia Isola e di Isola del Giglio possono costituire una comunità di arcipelago.
2. Per la costituzione della comunità di arcipelago e la successione e il subentro nei rapporti e nelle
funzioni della disciolta Comunità montana dell’arcipelago toscano si applicano le disposizioni dell’articolo 13,
commi 4, primo periodo, 6 e 9, e dell’articolo 14.
3. Le disposizioni della presente legge che fanno riferimento alle unioni di comuni si applicano anche alla
comunità di arcipelago. Alla comunità medesima non si applicano le disposizioni dell’articolo 29 del d.lgs
267/2000" di poter ottenere per l·elba queel·unione dei Comuni che ci avrebbe traghettato verso il Tanto Voluto Comune Unico, senza cosi farci perdere finanziamenti che adesso dipenderanno esclusivamente dalla provincia.
Con ciò spero di chiudere questa polemica da me aperta, ma ancor più spero che la prossima volta prima di scrivere oltre a contare fino a 10 tu metta in moto il cervello, perchè all·Elba siamo stufi di gente che riesce solo a criticare e mai a suggerire qualcosa di buono per tutta la comunità.
P.S. io so sempre dove metterla.............e tu?
m.m.
soloxlelba
Messaggio 1053 del 29.10.2008, 18:56
Prima il comune unico,poi la provincia, se ce la fanno fare.
E se ci serve.
E·elementare.
Saluti

Ps Una PERSONA è mancata per i collegamenti e la mancanza di strutture sanitarie sull·isola.
Una donna....,poteva essere mia moglie o mia sorella o...
Pazzesco.Vorrei che i politici elbani prendessero nota.

Sono vicino alla famiglia in questo triste momento.
Luca Goldoni Scrivi a Luca Goldoni
Messaggio 1052 del 29.10.2008, 18:37
PERDITA D· ACQUA.

Volevo segnalare ad ASA che da un paio di mesi in via Zambelli a Porto Azzurro ci sono due perdite d· acqua. Una davanti al numero civico 11 ed una qualche decina di metri più avanti, proprio sulla strada. Sarebbe gradito un vostro intervento. Grazie.
SANDRA
Messaggio 1051 del 29.10.2008, 18:18
29 Ottobre 2008 alle 17:52
http://www.youtube.com/watch?v=5wTeI_tatoY
Diffondete la verità
Mandatelo a tutti i vostri contatti. Reagite alla stampa di regime. La verità vincerà.
Onore al Blocco Studentesco.
Stefano Martinenghi
Messaggio 1050 del 29.10.2008, 17:55
Caro Epicuro

Con la tua consueta umiltà ed acutezza hai messo il dito sulla piaga: purtroppo bisogna essere esperti di leggi e regolamenti per distinguere le soluzioni valide - come la nuova Provincia – dalle trappole” come il Comune unico. Il Paese è governato dal Parlamento con leggi e regolamenti che, o si comprendono, oppure si diviene strumenti inconsapevoli nelle mani di chi non vuole il bene dell’Elba ma solo rafforzare la presa su di essa da Livorno. Quando persone di assoluto valore come te, Yuri o Marco sposano una causa come quella del Comune unico la spiegazione può essere solo che il non essere esperti in materia vi ha fatto cadere…in trappola. Senza stare a ripetere quanto già scritto, la Provincia “E’” quell’unico referente che chiedete e serve. E’ competente su ogni aspetto che riguardi un territorio: non si fa Parco o AMP senza la sua firma – diversamente dai Comuni che li subiscono; può intervenire sulle tariffe dei traghetti – diversamente da un Comune; decide ed investe con i Comuni in materia di porti, scarichi a mare, depuratori, rifiuti, sanità (ospedale e ASL) regimazione dei fossi, aereoporto, etc, etc, etc. Se c’è la nuova Provincia dell’Elba Arcipelago, vien da sé che sostituisce Comunità varie e Consorzi di Bonifica, più che inutili e costosi, dannosi; com’e oggi sotto agli occhi di tutti. Hai invece ragione quando osservi che finora nessun “gatto grosso” della politica mi ha supportato: sotto elezioni hanno capito che la nuova Provincia è un topo più grosso di loro (hai presente quella foto premio Pulitzer di un gatto che di fronte ad grosso ratto fa finta di non vederlo?). Da una parte tutti i partiti hanno paura che se davvero gli elbani si accorgono che per ottenere la loro Provincia bisogna iniziare ad eleggere i candidati-Sindaco che la sostengono, i “loro” candidati-Sindaco perderanno nel 2009 in ogni Comune. Dall’altra il PD, già larga minoranza all’Elba, sa che senza più Livorno alle spalle si estinguerebbe: per questo ha sposato contro l’interesse dell’Elba la soluzione assurda del Comune unico. Da quanto precede avrai capito il nonsenso di chiedere l’uno e l’altra: sono alternativi. Un vero referendum in ogni Comune per far scegliere agli elbani, fra le due soluzioni la più gradita, riserverebbe amare sorprese ai fautori del Comune unico: per questo non li faranno mai. Un Comune unico a cancellare l’autonomia di otto Comuni di tre ceppi economico-storico-culturali assai differenti – da Marciana a Rio via Portoferraio – moltiplicherebbe i problemi e scontenterebbe la popolazione; all’opposto di una Provincia che, affiancata a 5-6 Comuni per dotarli delle infrastrutture mancanti per il turismo, investirebbe per essi milioni di euro: per modellare secondo le NOSTRE ESIGENZE Parco, AMP, navi, aerei, porti. Ciò che invece ho imparato in 15 anni di esperienza politica a vari livelli, caro Epicuro, è che i “grossi gatti” della politica si accodano alla volontà popolare quando si manifesta, altrimenti impongono la loro impunemente. Se alle prossime amministrative arriveremo in ogni Comune con liste vincenti comunque formate – a casa propria ognuno decide come gli pare né mi interessa interferire – purchè d’accordo per la nuova Provincia, allora l’Elba prenderà in mano il proprio destino. E ti accorgerai quanto i “grossi gatti” faranno a gara per accodarsi, per non essere “tagliati fuori”. Io ne conosco diversi in Parlamento e tutti favorevoli alla nuova Provincia dell’Elba, riconosciuta un po’ singolare ma utile, considerate le caratteristiche particolari del territorio. Però prima dei esporsi attendono di vedere se davvero l’Elba sarà capace di manifestare con 5 Sindaci la propria volontà al riguardo. Altrimenti “chissenefrega” dell’Elba, caro Epicuro. Dunque sarebbe bene ci si unisse tutti per centrare questo importante comune obbiettivo, per divenire padroni, non vittime, del nostro futuro. Io sono a disposizione. (p.s.: che il Governo voglia abolire le Province è un falso assoluto, te ne accorgerai)

Ciao, Stefano Martinenghi
LA DESTRA INFO
Messaggio 1049 del 29.10.2008, 17:39
Scontri, feriti e arresti a piazza Navona...per non cadere nella trappola Segnala

Prevedere quello che è accaduto a Piazza Navona era stato fin troppo facile. Non serviva nemmeno essere un medium o un maghetto da 4 soldi. Non serviva la palla di vetro, perché è la storia italiana che si ripete sempre. Si manda in piazza gli studenti, i pi giovani, quelli animati giustamente dalla passione, rossa o nera che sia, per regolare in realtà i conti dei più grandi. Accadde nel ’68, accadde nel ’77, accadde negli anni ’90. Accade ora. E come sempre a mestare nel torbido e ad orchestrare storie già viste ci sono sempre i media. Certi media che, incapaci di fare il proprio mestiere e quindi di rendere la verità chiara come è il sole e soprattutto in crisi, forte crisi di vendite, forniscono ai lettori e quindi agli italiani tutti, una versione artefatta, faziosa e palesemente bugiarda.
Come sempre accade anche oggi gli scontri avvenuti a Roma in piazza Navona, per certi media, hanno una sola matrice politica: quella nera, quella estremista, quella perfida e violenta che si scaglia contro i soliti poveri studenti democratici (chissà com’è gli studenti di sinistra sono sempre democratici mentre quelli di destra o di centro sono, male che vada, reazionari conservatori se non bombaroli in erba) che manifestano contro una iniqua riforma della scuola. Come se a scuola ci andassero solo loro. Eppure, nonostante i titoli basterebbe guardare il video che è apparso sul sito http://www.repubblica.it/ per fugare ogni dubbio su chi sono gli aggressori e chi gli aggrediti. Si vedono chiaramente e senza ombra di dubbio gli studenti del Blocco Studentesco che parlano e affermano le loro ragioni ad una folla di giornalisti quando improvvisamente vengo presi d’assalto da un gruppo di studenti di sinistra armati di caschi e bastoni. Eppure sullo stesso giornale telematico appaiono titoli diversi che affermano il contrario. Probabilmente in quella redazione qualcuno a ritirato fuori dalla naftalina il vecchio eskimo, lasciando nel cassetto la famigerata AZ 36 ed impugnando un mouse e battendo le dita su una tastiera. Ben conscio del fatto che ferisce più la penna che la spada. Soprattutto nell’era della comunicazione.
E a conferma di quanto affermiamo c’è anche il resoconto delle forze dell’ordine che, non si sa come mai, hanno fermato gli aggrediti e non gli aggressori “democratici”. E sì, è proprio vero che la storia si ripete! La speranza è che però questa storia si fermi qui, perché se dovesse realmente ripetersi sarebbe una storia che sfocerebbe in violenza, sangue e lutti. E non si deve cadere in questa ennesima trappola che viene messa in azione ogniqualvolta la politica si trova in grosso affanno a causa delle gravi crisi economiche.
Ci spiace ma abbiamo già dato. Anche troppo abbiamo dato in termini di sangue e caduti. Stavolta non ci stiamo e non cadremo nella provocazione stupida e assurda di chi ha come dolo ed unico collante un antifascismo d’accatto, vittimista, qualunquista e perverso.
LA DESTRA
Messaggio 1048 del 29.10.2008, 17:31
Roma : Aggresione degli antifascisti al Blocco Studentesco durante la manifestazione studentesca
Categoria : LaDestra

BLOCCO STUDENTESCO : ‘Caricati i ragazzi del blocco studentesco da alcuni studenti antifascisti’
29 Ottobre ore 11.30 - Mentre si svolgeva il corteo di protesta degli studenti sotto al senato, i ragazzi del Blocco Studentesco sono stati caricati dagli antifascisti che volevano escluderli dalla manifestazione. Alle cariche sono seguite le proteste di tutto il corteo per questo tentativo di esclusione di una parte di studenti dalla protesta anti-gelmini. Gli studenti in piazza hanno cominciato ad intonare il coro ‘ne rossi ne neri solo liberi pensieri’ per condannare l’episodio di violenza contro i ragazzi del blocco studentesco. ‘rifiutiamo questo tentativo di spaccare il fronte unito degli studenti da parte di alcuni idioti antifascisti’ commentano i ragazzi del Blocco Studentesco.

*********************************************
Blocco Studentesco: ‘L’aggressione degli antifascisti ha causato due feriti fra i nostri ragazzi’
ore 11.45 - ‘E’ stato il Blocco Studentesco ad essere aggredito dagli antifascisti universitari presenti al sit-in sotto il senato. Due nostri ragazzi sono rimasti feriti.’ ‘Alcune agenzie riportano i fatti in maniera distorta, addossando addirittura la responsabilità al Blocco Studentesco’ proseguono ‘ma abbiamo filmati che pubblicheremo su youtube e su facebook che come al solito dimostreranno una realtà ben precisa: gli scontri e le divisioni fra studenti sono fomentate dagli antifascisti che non accettano che nella protesta studentesca ci sia unità generazionale fra ragazzi di destra e di sinistra.’

*********************************************
Scuola: Studenti: ‘Blocco Studentesco caricato nuovamente da antifascisti organizzati: numerosi feriti’
ore 12.00 - ‘Siamo stati nuovamente caricati da un centinaio di antifasciti organizzati con bastoni e caschi’ ‘Molti dei nostri sono rimasti feriti per mano degli antifascisti’ la vicenda si è svolta sotto gli occhi attoniti di tutti gli studenti romani e di numerosi giornalisti. ‘Il tentativo di spaccare il fronte unito degli studenti escludendo il Blocco Studentesco prosegue con una ferocia inaudita da parte degli antifascisti’ proseguono gli esponenti del Blocco. ‘Per spaccare il fronte degli studenti non è arrivata la auspicata polizia di Berlusconi, ma la violenza antifascista’.
Greesp
Messaggio 1047 del 29.10.2008, 17:26
Ciao scuola pubblica... è dura vederti morire piano piano, sotto i colpi di chi ti vuole eliminare. Sto soffrendo e non poco, ma non per me. Io i miei anni di studi li ho passati, impegnandomi, faticando, ma con soddisfazione. Soffro per chi si ritroverà in una scuola dilaniata dagli interessi di pochi. Soffro per chi si ritroverà ad essere non più studente, ma un cliente. Soffro per chi non sarà più un professore che deve insegnare, ma solamente una figura che deve accontentare quei clienti.
Diabolik
Messaggio 1046 del 29.10.2008, 16:48
X m.m.
Io sarò anche poco informato ma è stata la Regione ad abolire l·Art. 29 del TUEL, che recitava:

Art. 29 Tuel

Comunita· isolane o di arcipelago

1. In ciascuna isola o arcipelago di isole, ad eccezione della Sicilia e della Sardegna, ove esistono piu· comuni puo· essere istituita, dai comuni interessati, la comunita· isolana o dell·arcipelago, cui si estendono le norme sulle comunita· montane.
Come la metti m.m.?
Forse sarebbe bene al muro perchè non ha cavalletto
siria
Messaggio 1045 del 29.10.2008, 16:45
qualche persona sa che cosa è successo al sito web mucchio.selvaggio....
Grazie
ps. sapete quando ripotremo vedere pubblicate le foto vecchie dei nei nostri concittadini elbani?

Ciao Siria
Il sito di mucchio selvaggio è in manutenzione tra qualche giorno tornerà a disposizione dei suoi appassionati.
Dico Informa
Messaggio 1044 del 29.10.2008, 16:41
PREZZI IN CADUTA LIBERA
DAL 30 OTTOBRE AL 5 NOVEMBRE




e proseguono le altre offerte.....
.
€ 5,00 DI SCONTO OGNI 25€ DI SPESA,
e poiSCONTI SU PRODOTTI DI MARCA con promozione GRANDI MARCHE,
e poiPROMOZIONE TUTTO PER LA CASA
e poiPROMOZIONE TUTTO PER L·UFFICIO

sono in arrivo.... TUTTO GIOCATTOLI, TUTTO ARTICOLI DA REGALO
m.s.
Messaggio 1043 del 29.10.2008, 16:41
Il decreto Gelmini ha compiuto il suo corso di approvazione al Senato ed è legge.
Spero si possa tornare sui banchi di scuola a far cio· che per il futuro di uno studente conta di più: studiare.
E spero che a posteriori i dissidenti di oggi possano comprendere l·enorme strumentalizzazione attuata nei loro confronti dagli zombi della politica e del malcostume.
m.m.
Messaggio 1042 del 29.10.2008, 16:31
Con queste mie 4 righe vorrei ringraziare il Sig. Bosi ed il Sig. Ciumei (solo xchè sono stati i primi), per aver "ucciso" (moribondi eravamo già) con il loro rifiuto all·Unione dei Comuni l·Isola d·Elba. Ma vorrei cogliere anche l·occasione di fare i complimenti a chi come il DIABOLIK, continua a scrivere e dir fregnacce sensa avere un minimo di informazione e conoscenza di cio che sta trattando, alimentando cosi ancora questo clima di scontro che si respira all·elba e che non porta a niente.
Adesso glielo spiegate Voi alla gente a cosa andiamo incontro (ma dovete dire la verità) a seguito delle vostre decisioni dettate più da un indirizzo politico che pensando al bene della nostra Isola.
m.m.
ENPA
Messaggio 1041 del 29.10.2008, 16:30
Questo cane di circa un anno si chiama SHARI e· stato abbandonato quest· estate a Lacona , e· un incrocio tra un Labrador e un Golden Retriver ,di taglia media , è affettuoso ed educato .
La persona che momentaneamente se ne e· presa cura purtroppo, per gravi problemi , non puo· piu· assolutamente tenerlo .
Se non riusciamo a trovare al piu· presto una famiglia che lo possa adottare , questo sfortunatissimo cagnolino dovra· essere portato in un canile .
Aiutiamo Shari a trovare finalmente un meritato padrone , chi lo volesse conoscere puo· contattare i volontari dell· Enpa al 347 9515534 , grazie.
ginko ginko
Messaggio 1040 del 29.10.2008, 15:43
X Diabolik
...e non solo...la sinistra ha mascherato in tutto questo tempo costi, reali funzioni , destinazione del personale della C.M. e quanto altro riguardasse la nascitura Unione dei Comuni...l·ultima bugia era quella di poter uscire dopo un anno....vero che la possibilità c·è ma Alessi e Company si sono sempre dimenticati di specificare che l·accettazione dell·uscita è subordinata alla approvazione della Regione...Il centrodestra ha impedito il costituirsi di un altro carrozzone che niente avrebbe portato se non la conferma del C... di qualcuno su qualche poltrona...si semplifica eliminandoli gli Enti non facendone di nuovi!!!!!!!...C·è la Provincia? (peraltro da sempre e per sempre in mano alla sinistra) e allora guardiamo con fiducia alla Provincia...che a non volere la Provincia siano proprio quelli di centrosinistra ricorda molto il figlio che rinnega la madre...
l·omino
Messaggio 1039 del 29.10.2008, 15:29
ha sentito dì, che il consorzio col comune vogliono fa elbajazz (senza Boggi), lo potete fa oppure elbajazz è del Boggi. e i soldi, un mi dite i commercianti perchè li conosco, un ti danno na lira manco a piange.
in risposta a Franco: noi alla marina siamo sempre stati prime donne, infatti le meglio cose l·avemo fatte qui.....
Per la marina:
tu vuoi dare Boggi, Pasquale, l·Antonini e Mazzantini, ma che sò tui!!!!! io credo che alla Marina ci sia posto per tutti siamo sulla stessa barca, cerchiamo di remare tutti in una direzione che è il bene del paese.
Bella, quest·isola
Messaggio 1038 del 29.10.2008, 15:22
Bella quest·isola dove, se il tempo è bello, ti soccorrono con l·elicottero a Galenzana, per una SLOGATURA, mentre passeggiavi sul sentiero per Capo Poro.
Se invece il tempo è cattivo, ti avviano a Pisa con la Moby delle 16.30, per una emorragia cerebrale, e così una donna di 48 anni -elbana come tutti noi- fa in tempo a MORIRE per la strada.

E quanti sono già morti così? Io mi vergono di essere elbano. Non so voi.
Franco
Messaggio 1037 del 29.10.2008, 15:05
X LA MARINA: ACCIDENTI come te la sei presa!!! mi dai dell·acido.... a me ..mi dici che rosico....ma sei te che rosichi......poi se scrivi tra le righe....(era rivolto a Boggi ) e dici che lui avrebbe capito devi tenere presente che chi legge non e· solo Boggi ma anche noi mortali che non sappiamo i retroscena marinesi...poi mi sembri un po· invidioso (a), se Elbajazz verra· fatto a Porto Azzurro o in altro comune elbano sara· sembre un bene per tutta l·isola...Pasquale, l·altro e soprattutto l·Antonini teli puoi tenere....non siamo interessati....ma Boggi lo prendiamo molto volentieri..visto che voi ve lo siete fatto scappare....infine che c·entrano i negozi chiusi??? con il monatarsi la testa....?????Dammi retta prenditi un calmante e vattene alla pidocchina....(come dite voi...)
Auguri...
E· morta la scuola di tutti
Messaggio 1036 del 29.10.2008, 15:03
Oggi è passato al senato il decreto del ministro Gelmini, che ha segnato la fine della scuola pubblica. Ora andrà avanti il merito,-ha detto- ma il merito di chi? anche fra i figli del popolo ci sono sempre stati tanti meritevoli, ed io mi annovero fra questi, e sono stato felice di aver fatto mangiare la polvere a tanti figli di papà, e forse l·avrei fatta mangiare anche alla Gelmini, che dall·alto della sua preparazione non sa nemmeno pronunciare correttamente la parola EGIDA. Con quale merito fa il ministro?
Diabolik
Messaggio 1035 del 29.10.2008, 14:46
ECCOCI:
Come al solito il centrosinistra elbano per far bella figura scarica la colpa sulla bocciatura dell·Unione dei Comuni al centrodestra elbano che come dicono i sinistri ha fatto una scelta partitica e non per il bene degli Elbani, però gli ex PCI, ex PDS, ex DS, ed oggi PD (pensate voi quanto hanno cambiato) non dicono che se la Regione (centrosinistra) non cambiava la legge sulla Comunità dell·Arcipelago, forse oggi ci poteva essere qualcosa di simile alla Comunità Montana e il Commissario (ex Presidente) poteva mantenere la sua poltrona e non avrebbe fatto le sue ultime dichiarazioni da Commissario.
Epicuro
Messaggio 1034 del 29.10.2008, 14:44
Caro Martinenghi,
come sai io appartengo alla nutrita schiera dei fautori del Comune Unico.
Però, essendo tutto meno che un esperto di leggiucole e fondi perduti, non voglio mettere in dubbio le tue affermazioni: chissà, forse hai ragione tu e un Sindaco unico, forte e liberamente eletto continuerebbe a non contare un c.

Non credere che la tua idea della Provincia non ci piaccia: solo, ci sembra semplicemente impossibile che un governo, fautore dei tagli e dell·abolizione delle province (vabbé che il Capo oggi dice una cosa e domani la smentisce, però questa è la dura realtà...) possa pensare a concedercela, anche se ci fossero i 5 sindaci che tu dici necessari.

Insomma, mi sembra che nemmeno un gatto randagio ti abbia supportato, almeno finora. E intendo i gatti grossi, perché, come dicevo, a noi micini non è che l·idea di una provincia autonoma che tenga in ordine, chessò, le strade, ci farebbe poi schifo...

Caro Stefano, noi chiediamo una cosa semplice: un solo referente, magari lasciandoci il gusto di scegliercelo, che tratti sui traghetti con Onorato e con Toremar, che si confronti col Parco o coi Ministeri, che gestisca le strade, il pattume, le coste, l·ospedale, le poste, gli autobus e tutti i servizi in maniera unitaria e coesa. Che stabilisca regole uguali per tutti, perchè l·isola è una, e se costruiamo 1000 appartamenti a Procchio è inutile bloccare i peep di Campo...

Insomma: se noi facciamo il comune unico, poi tu ce la fai a fare lo stesso anche la provincia, con giglio e capraia, o no?

cosi pigliamo du· piccioni con una sola fava...
[Pagina precedente] [ Pagina successiva]

visita
MUCCHIO-SELVAGGIO.....
ISOLA D'ELBA.....