Page 1162/1173: [«] [] [1157] [1158] [1159] [1160] [1161] (1162) [1163] [1164] [1165] [1166] [1167] [] [»] LASCIA UN MESSAGGIO
Autore Messaggio
ANGLOFONIA CAMPESE...."Lupi Muti"
Messaggio 898 del 20.10.2008, 05:24
IL MATTO
Messaggio 897 del 19.10.2008, 22:45
" Cercasi Pompetta "




Come da titolo ricerco per la mia fiat 605 (a cingoli) la pompetta e il tubo (con l·attacco dell·ingrassatore a olio) che servono a cambiare l·olio dei rulli inferiori dei carri. questa attrezzatura era consegnata insieme al trattore da nuovo, ma quando l·ho preso (usato) il proprietario non l·aveva più.
Se qualcuno conosce invece dove reperirli nuovi (originali o ppure no) va bene lo stesso.
Campo Minato
Messaggio 896 del 19.10.2008, 20:13
Brava Mara, anche oggi ci hai dato dimostrazione delle tipiche attitudini delle donne e degli uomini che aderiscono alle tue correnti ideologiche.
Andare in una famosa trasmissione della domenica pomeriggio (mandata in onda dall·ammiraglia mediaset, cosa puramente casuale) e ripetere il solito discorso meticolosamente imparato a memoria, già proposto e riproposto in altre pseudo-interviste condotte da pseudo-giornalisti (non a caso nello specifico parliamo di Paola Perego) e concludere il tutto con un messaggio promozional-"letterario" del libro dell·On. Ministro delle Pari Opportunità Carfagna, francamente penso che possa essere deprimente anche per un elettore di centrodestra.

Saluti
arigianluigi
Messaggio 895 del 19.10.2008, 19:50
Caro Davide
non ho detto che non conosco la legge. Ho detto che non entro nel merito della legge. E· molto diverso. Tu dici (l·uso del Lei mi sembra a questo punto ridicolo)
"Lei ha peccato di superbia quando ha espresso un giudizio, legittimo, ma inerente una protesta contro una legge senza conoscere né la legge, né il tipo di protesta, né i soggetti che promuovo questo tipo di protesta".
E chi te lo ha detto che non conosco legge, tipo di protesta ecc.? I giornali li leggo anche io (e non solo quelli di Berlusconi). Non ho peccato di superbia, ho dato un mio parere.
Convengo con te sul fatto che questa è una discussione con una forte componente ideologica (di entrambi) e che per tale motivo potrebbe andare avanti all·infinito. Per questo è giusto fermarsi. E comunque ti ringrazio di questo scambio di opinioni.

Viva l·Università pubblica, ma quella libera e meritocratica

Gluigi
Campo 2009
Messaggio 894 del 19.10.2008, 19:38
Cari amcii di Paese Moderno,

un·iniziativa, la vostra, molto lodevole,ma, in tutta franchezza non capisco come ci si possa presentare come "moderni", se poi tra i cofondatori c·è il Dr. Landi, colui che rappresenta il passato.
Insomma, sarebbe un bel segnale se, tra i vari comunicati futuri ce ne fosse uno che recitasse più o meno così: "Paese Moderno, nato per volontà di un gruppo di giovani che non hanno niente da spartire con logiche politiche e scontri personalistici passati, comunica che alle prossime amministrative si impegnerà di trovare una soluzione unica con altri soggetti o movimenti, al fine di mettere al bando i vecchi steccati ed i personaggi trombati."

Ecco, una cosa del genere, sarebbe un bel segnale di modernità e novità.
Aspettiamo fiduciosi.

Ciao
Renato de· Michieli Vitturi
Messaggio 893 del 19.10.2008, 19:29
Sindaco, sarebbe stato più costruttivo, anzichè bollare come offensive e scorrette le mie parole senza meglio precisare a cosa ti riferisci, chiarire con precisione quali, tra le mie affermazioni, ti abbia offeso sul piano personale poiché, in tal modo, potrei anche cercare di rileggerle facendo, eventulamente, ove ne convenissi, pubblica ammenda.
Ho provato comunque a rileggere la mia lettera con rinnovato spirito critico (che riservo nei confronti di me stesso prima che verso gli altri) e, al di là di toni probabilmente un po· irriverenti (di cui mi scuso ma che difficilmente riesco a sopire, essendo propri della mia indole e dello "spirto guerrier ch·entro mi rugge"), non posso che ribadire i concetti espressi.
E, restando sulla sostanza e prescindendo dai toni, ritengo di non aver affatto portato avanti attacchi personali, a meno che tu consideri tali le critiche mosse alla gestione del mandato che i cittadini ti hanno affidato. Io per attacchi personali intenderei semmai, eventualmente, quelli mirati a vicende, appunto, "personali" che sono aliene dalla funzione pubblica di cui qualcuno sia titolare, il che non mi sembra proprio di aver fatto.
Forse dovevi dire attacchi "individuali", a fronte di quelli che possono essere perpetrati nei confronti di soggetti collettivi; saresti stato più preciso ed avresti evitato di incorrere in quello che mi pare essere, mutatis mutandi dall·omologo penale, un eccesso di legittima difesa (il definirmi, per l·appunto, estremamente scorretto ed offensivo).

Capisco che forse avresti preferito che avessi sempre menzionato la maggioranza o il tuo partito anziché rivolgermi a te in prima persona. Beh, l·ho fatto ove ho ritenuto che vi fossero responsabilità ad essi imputabili. Ma non ho mancato di criticare il Sindaco ove io abbia ritenuto, come ritengo tutt·ora, che in detta direzione vadano ricercate altre e fondamentali mancanze.
Ma non voglio certo convincerti di questo: tu sei un politico troppo navigato e io sono e sarò sempre un cittadino troppo idealista ed ingenuo per poter capire i meccanismi ed i modi della politica.

Mi consolo tuttavia nel raccogliere, ogni tanto, conferme da parte dei nostri concittadini elettori e talvolta anche di chi è stato compagno e testimone diretto di certi fatti; la lettera di Daniele Palmieti è solo l·ultima di queste conferme, le altre le raccolgo per la strada, passeggiando tra la gente, fermandomi "a chiacchiera" in piazza, dialogando con gli amici, ecc..
Ma venendo al punto delle critiche circostanziate che ti ho mosso circa la gestione dell·area portuale (in particolare la famigerata colata di cemento) ho notato che ti sei facilmente smarcato non rispondendo ma concentrandoti piuttosto a puntualizzare su quello che, nella mia lettera, era solo un inciso nell·ambito di un ragionamento più ampio (la bozza progettuale del cantiere Esaom, su cui invece Daniele Palmieri ha centrato la sua richiesta di chiarimenti), e citando, a proposito della nuova diga foranea, il mio suggerimento circa il ponte mobile e la pista ciclabile.
Ma, vedi, dovresti rileggere meglio il mio intervento per verificare che non ho affatto criticato quella scelta, che per l·appunto fu mia. Io continuo ad avere una parola sola, e ad essere fermo nelle mie convinzioni: non sarò un politico "sgamato" e non sarò affatto diplomatico, ma non puoi certo trovarmi in fallo sulla coerenza, poiché la ragione, che mi ha dato il signore, e la morale, che mi deriva dall·educazione ricevuta, sono l·unico mio faro, ed essendo quelle ben salde non ho motivo di avere ravvedimenti se non in base a nuove convinzioni per riconosciuti errori di giudizio, che umanamente ci possono essere, ma non in questo caso.

Sono assolutamente convinto che l·area dei cantieri debba essere riorganizzata e persino sviluppata (senza tuttavia allontanare dal centro tutte le prospettive di sviluppo del settore, come si sta invece facendo oggi a dispetto delle previsioni programmatiche sull·allungamento della Darsena Medicea). Lo ero ieri e lo sono oggi. E, bada bene, lo ero ieri anche quando tutti, e dico tutti (un po· meno forse Leo Lupi), avevano un atteggiamento quasi ostile alla società Esaom, tanto da reiterare incontri su incontri per addivenire sempre a dei niente di fatto al termine dei quali le due parti uscivano più lontane di prima, probabilmente per l·incapacità di ognuna di chiarire veramente i rispettivi obiettivi.

E lo ero tanto, come hai rammentato, da capire che la riorganizzazione di quell·area potesse essere occasione per realizzare la famosa passeggiata a mare, grazie ad un ponte mobile che, se ricordi bene, fu all·inizio deriso da tutti in maggioranza, tranne che dal buon Architetto Parigi (che stimo non solo come ottimo tecnico e professionista ma anche come "urbanista" illuminato, per quanto ho potuto apprezzare) che ha poi inserito quell·ipotesi nei suoi disegni ed anche, peraltro, in seguito raccolto ulteriori "balzane" idee del sottoscritto (un nuovo water front elevato sul piazzale dell·alto fondale).
Ma di nuovo, dovrai ammetterlo, non fai che confermare che di altri sono le idee poi realizzate (o realizzande), buone o cattive che siano.
Aggiungo ancora, in merito all·area dei cantieri, che non mi scandalizzano neppure le previsioni a terra di servizi e volumi residenziali: sono infatti convinto che da una riqualificazione che parta dalle aree in disponibilità dell·Esaom possa, col tempo, indursi una riconversione di tutta la zona industriale verso attività più consone ad una terrazza sul mare quale le antiche saline, ponendo rimedio agli errori di pianificazione commessi decenni orsono.Ciò è in linea, oltretutto, con la mia idea fondante di quello che deve essere il ruolo della Pubblica Amministrazione locale : favorire quanto più possibile l·iniziativa privata indirizzandone gli obiettivi in coerenza con quello che è l·interesse pubblico, ottenendo oltretutto vantaggi economici che devono essere finalizzati principalmente nei servizi per le fasce più deboli della popolazione.
Questo però comporta l·esistenza di un piano complesso di iniziative la cui realizzazione non può essere lasciata al caso o alle circostanze, spesso agevolate dall·intervento di altri soggetti (pubblici o privati). Occorre una azione consapevole, complessiva ed organica che mi sembra proprio mancare, avendone conferma nel fatto che, come ho già ho sottolineato nella mia lettera ed in precedenti interventi, a fronte del piano Esaom e di altre maxi operazioni a vantaggio di pochi privilegiati soggetti, abbiamo una desolazione assoluta sia per quanto riguarda il rilancio economico-produttivo del centro storico, che dovrebbe essere il polmone vitale della nostra offerta turistica, che per quanto riguarda le modeste ma inderogabili aspettative di chi chiede da anni la prima casa.Spero davvero, al di là dei commenti che riservi alle critiche del sottoscritto, che tu abbia l·accortezza di stare ad ascoltare la tua Città, per lo meno nei mesi che ci separano dalle prossime elezioni amministrative, poiché sarebbe quanto meno poco appropriato fare del decisionismo dell·ultim·ora (direi quasi "alla Berlusconi", secondo le critiche che gli vengono attualmente mosse dai vertici del tuo partito dai banchi dell·opposizione) il tuo manifesto elettorale.
Renato de· Michieli Vitturi
Davide Solforetti Scrivi a Davide Solforetti
Messaggio 892 del 19.10.2008, 19:05
Caro Palombi,
questa discussione tra me e Lei ho paura potrebbe durare all·infinito ed annoiare persino Fabrizio. Non le ho chiesto di tacere punto e basta, Le ho chiesto, dato che nessuno ha chiamato in causa il suo nome, dato che Lei stesso dice di non conoscere la legge, di evitare di banalizzare una protesta, sotto qualsiasi forma anche sotto quella dell·occupazione (alla quale, tra l·altro, me compreso, non tutti coloro che protestano contro la l.133/08, partecipano).
C·è un governo che governa (male, ma questo è un giudizio strettamente personale), c·è un opposizione che più o meno fa opposizione. Ci sono cittadini liberi che applaudono e protestano e che esprimono la loro opinione come facciamo noi su questo blog.
E sarei inoltre ben contento se tutti coloro che protestano, dai rettori, ai docenti, ai dipendenti, ai ricercatori, agli studenti alle prossime elezioni votassero a sinistra! Ma non è così, molti di coloro che dicono no a questa legge, hanno votato questo governo (e forse lo rivoterebbero). Ma dato che non è una questione "partitica", si guarda più avanti e si cerca di far capire a chi ci governa e all·opinione pubblica che se come dice Lei l·Università va riformata, non lo si può fare con un decreto legge di fine luglio, convertito in legge i primi di agosto con 15 minuti di discussione.
La sinistra non è così vicina ai giovani, sull·Università è latitante. Sembra che l·unico problema sia il grembiulino. Ma se al precedente governo non possiamo certo dare la sufficienza perché non è riuscito a presentare un progetto di riforma completo sul sistema universitario, a quello attuale bisognerebbe dare una votazione pienamente insufficiente, perché non solo non ha riformato l·Università, ma la sta distruggendo (naturalmente mi riferisco a quella pubblica di Università).
Fortunatamente né io né Lei abbiamo il potere di zittire qualcuno. Lei ha peccato di superbia quando ha espresso un giudizio, legittimo, ma inerente una protesta contro una legge senza conoscere né la legge, né il tipo di protesta, né i soggetti che promuovo questo tipo di protesta (studenti, dipendenti, dell·università, ricercatori, docenti, cittadini). Ma come si deve avere rispetto per Lei che come altri esprimono un·opinione, cerchi di averne anche Lei per coloro che manifestano il loro dissenso, che sia da Lei condivisibile o meno. Può dire ciò che vuole e fa bene a continuare a farlo, piuttosto se Lei volesse contestare qualcosa o aggiungere un suo giudizio alla discussione ne sarebbero tutti ben contenti: ma dato che è un personaggio pubblico parli del merito della questione, non porti esempi (questa situazione, se ha studiato il 68, non ha niente a che vedere con quello se non nel fatto che vi sono studenti universitari che protestano) e allusioni (i partiti, in questa protesta, non sono i promotori ma sono solo tante delle associazioni che hanno aderito successivamente) che non hanno niente a che vedere.
Se però vuol continuare a raccontarci le Sue novelle, faccia pure, per fortuna a fianco alla destra dello schermo, c·è la barra di scorrimento. E prima che me lo dica Lei, fortunatamente, in democrazia, questo vale per tutti e due.

Viva l·Università, quella pubblica.
Gianluigi
Messaggio 891 del 19.10.2008, 17:20
Caro Solforetti,
non è mai bello parlare di cose private in un blog pubblico ma lei, con quell·aria da saccentino di sinistra primo della classe che bacchetta gli incolti e selvaggi destri, mi costringe a farlo.
L·ho già detto, ho fatto 11 anni di Università. Dopo la specializzazione, mi avevano offerto mari e monti (non ero malaccio, avevo più di cento pubblicazioni scientifiche), ma mi ero reso subito conto che quello che mi veniva offerto era solo lavoro gratis, mentre chi aveva padri baroni, baroncini o sindacalisti o aveva tessere "pesanti" aveva sicuramente ben altro trattamento e destino.
Sa, non ero figlio di capitalista, ero figlio di piccolo borghese e mentre molti studenti scendevano in piazza e facevano bisboccia, ho alzato il sedere e mi sono andato a prendere un contratto a tempo determinato in un ospedaletto del bergamasco sperduto tra i monti. Non la tedio ulteriormente, ma le dico soltanto che ho preso il ruolo a 37 anni suonati (ripeto, con un curriculm di tutto rispetto). Da qui capirà che l·università la conosco bene, il mondo del precariato anche.
Comprenderà che con tutta la mia buona volontà, non accetto lezioni da lei o da altri studenti a cui ho solo fatto rilevare che le proteste di una certa sinistra, con gli stessi riti triti e ritriti, sono gli stessi da decenni ed hanno portato sempre pochi risultati se non carriere brillanti dei suddetti capipopolo (qualche colto li chiamava un tempo "cattivi maestri", quelli che adesso spopolano in TV e nei salotti buoni, ed hanno conti in banca da manager berlusconiani..)
Non entro nel merito della legge in questione. Ma ripeto, se non lo avete ancora capito, in democrazia governa chi vince. La sinistra, quella sinistra tanto vicino ai giovani ed ai diseredati che ha governato l·Italia fino a qualche mese fa, non ha espresso nessuna legge e nessun progetto per la nostra Università e per le istituzioni scolastiche in genere. Nessun progetto per combattere la disoccupazione, nessun progetto per le famiglie in difficoltà, ecc. Nessun progetto nemmeno per il conflitto di interesse con cui ci state distruggendo i testicoli da anni!
Concludo dicendo che non mi è piaciuto affatto la sua odiosa affermazione in cui mi chiede di "tacere perché nessuno ha chiesto il mio parere". No, Solforetti, non mi è proprio piaciuta.
Si ricordi che è finito il tempo della presunta supremazia culturale della sinistra dove chi era di destra doveva tacere e tornare nelle fogne.
Io non dirò mai a nessuno di tacere. Siamo entrambi ospiti in questo blog e lei non ha nessun diritto di fare una affermazione del genere.
Possiamo pensarla diversamente ma il rispetto per l·altro e la libertà di espressione è caposaldo di ogni democrazia. Che le piaccia o no.
G. Palombi
Foresi
Messaggio 890 del 19.10.2008, 17:02
E PARLANO DI TURISMO ....


Se un ospite o un elbano vuole andare a Montecristo ,comune di Portoferraio,territorio del PNAT ,isola dell·Arcipelago Toscano deve chiedere il permesso alla forestale di Follonica (gr) che al max ti rilascerà un permesso per 15 persone alla volta,tempi di attesa circa un anno.Corsa del mezzo turistico antieconomica e possibile solo per ricchi .Mentre se parto da Castiglione della Pescaia o da Follonica ci sono gite organizzate per 50 persone alla volta.
Quest·anno non sono riusciti a sfruttare la potenziale capacità di attrazione dell·isola di Pianosa per disinteresse degli enti amministrativi locali.
Venerdi sono arrivato a Portoferraio ,in rada grande nave da crociera ,centinaia di passeggeri e i pulmann portavano i croceristi in giro per l·isola. Pulman provenienti da Grosseto e Piombino perchè l· ATL non dispone di mezzi adeguati sull·isola ,solo a Livorno fornisce il servizio alle navi da crociera ormeggiate al porto Labronico.Le solite chiacchere a giustificare impropabili conferme di ruoli futuri a chi ha dimostrato di essere incapace totalmente di programmare una serie di eventi di ampio respiro e risalto per dare all·Elba l·attenzione dovuta.Mai , quelle menti eccelse hanno pensato a ospitare convegni internazionali ,concorsi attinenti alle attività possibili sull·isola come la pesca ,la subacquea,l·archeologia ecc.Tutti insieme ,quelli che non pensano ma ascoltano,quelli che non fanno ma dicono,quelli che al massimo riescano a mandarci nuove gabelle del consorzio di bonifica,quelli che dovrebbero animare ma in realtà uccidono ogni velleità di cambiamento su un isola pronta al letargo invernale per risvegliarsi a marzo con gli stessi problemi e purtroppo con gli stessi attori che si sostengono a vicenda per trovare una legittimità e una ufficiosità a quello che dicono e quello che continueranno a non fare ,cioè l·interesse degli ELBANI.
....E DOPO.. A PANCIA PIENA ,TUTTI A CASA ,SENTENDOSI TUTTI PIU UNITI E VICINI .
Mario Papi
Messaggio 889 del 19.10.2008, 16:39
Comitato rivalutazione del Coluccismo

Il collezionista di stiumoli ha colpito ancora.
Da un paio di settimane sproloquia su ogni argomento.
Un se ne pole piu·.Novella Pairetti, opinionista di tutte le materie, speriamo ci risparmi il Calendario,Ci ammorba in modo pedissequo e logorroico con tutto il Suo sapere.
Non ci risparmia ripetizioni di greco e latino.
Un po· di etimologia e via col liscio. Certo, non disdegna di proporci neologismi e, non si perita, di spargere colte citazioni. Mi ricorda San Francesco di Sales (patrono,non a caso dei giornalisti), che dal pulpito era cosi· palloso e fu costretto a scrivere i suoi interventi per essere ascoltato.
Premesso che ognuno e· libero di scrivere,pensare, argomentare e anche di rompere i coglioni al prossimo; il lubranesco quesito mi assale spontaneo. CUI PRODEST ? Il timido "taciturno" studentello partito anni fa per il continente,diventato esimio, tornera· al borgo natio per la meritata quiescienza?
(sembra Dall· Appennini alle Ande, racconto mensile Deamicisiano).
Trovera· i pochi amici di sempre? Imparera· a salutare i compaesani? Continuera· a vantarsi delle squisite amicizie che, quando passava col guzzetto, lo invitavano a visitare la Tore e a discettare di fisica quantistica? MAGARI !!!!!!
Questo presenzialismo, tranciante e tuttologo e· quantomeno preoccupante.
I Mammozzini andiedero a nfurbi· in quel di Brescia, evidentemente non sapeveno che poteveno fermassi a Lucca per ottenere gli stessi risultati.
Last question ? La procellosa veemenza interventistica un sara· miga propedeudica a mire amministrative? Dio ce ne scampi e liberi.
Fatecelo sape·, tanto per mettesi il capo in pace....
A scrive ca......e ce la faccio anch·io. un occore ave· studiato.
Come dice Woody Allen : per giocare a golf non serve essere stupidi, pero· aiuta.

ciao tutti Mariopapi
ENPA
Messaggio 888 del 19.10.2008, 16:35
Siamo due gattine di circa due mesi , molto dolci e socievoli , abituate a vivere in una casa e al contatto delle persone . Avevamo una padrona molto anziana che per gravi problemi di salute ha dovuto consegnarci alle volontarie dell· Enpa per trovarci quanto prima una nuova famiglia che si possa prendere cura di noi .Chi volesse conoscerci per una possibile adozione puo· telefonare al 3479515534.





Vi aspettiamo e sapremo ripagarvi con tutto il nostro affetto , grazie
Davide Solforetti Scrivi a Davide Solforetti
Messaggio 887 del 19.10.2008, 14:13
Egr. Sig. Palombi,

leggendo le sue parole ho veramente il dubbio che Lei stia parlando per frasi fatte. Un discorso da ottimo retore, di quelli che non muiono mai.
Se prova a togliersi il mantello dell·ideologismo e dell·anti-comunismo e si sofferma su ciò che dice la legge 133/08 forse, ma solo forse, riuscirà a capire.
Nei Suoi interventi su questo blog ha solo minimizzato eventi che i partiti, sia il Suo che il mio, non riuscirebbero mai ad organizzare per l·affluenza che sono riuscitii ad ottenere (p.e. Pisa due assemblee da 3.000 e 6.000 persone in attesa della manifestazione di giovedì prossimo).
Ben vengano i tagli, dice Lei. Ma sa che questi tagli non metteranno mai mano agli errori di cui Lei parla? I tagli riguardano i nuovi ricercatori, coloro che dopo una laurea specialistica voglion continuare a studiare con un dottorato senza però, a questo punto, avere futuro. E· il blocco del turn-over al 20%. Per assumere una unità di personale, occorre che ne vadano 5 (cinque) in pensione. Ricordo inoltre che con un prof. ordinario, in termini economici, costa all·Università due volte e mezzo quello di un ricercatore. E inoltre Lei ha mai fatto la fila ad una segreteria? Impiegherà cinque volte di più.
Lei vuole questi tagli. Ben vengano, dice.
Si, ma per Tremonti non c·è problema, sarà la ottima classe imprenditoriale italiana invidiata in tutto il mondo ad aiutare le università pubbliche. Anzi, le fondazioni di diritto privato. Si perché caro Sig. Palombi, tutte le Università dovranno trasformarsi in fondazioni per recuperare i 1.500 milioni di euro di tagli in 5 anni.

Guardi Lei non sa di cosa parla, quella legge non l·ha letta probabilmente non si intende nemmeno di Università.
Quindi per favore, dato che nessuno ha richiesto il suo parere, si astenga dal parlare per frasi fatte e rispetti quegli studenti che perdono lezioni e ore di studio perché sanno che questa legge non è una mera questione economica ma l·emblema di una idea distorta di sapere, di cultura. E non tutti gli studenti che occupano e che protestano "fumano gli spinelli e bevono vino", c·è anche chi lavora per mantentenersi gli studi, chi ha la borsa di studio perché non potrebbe permettersi l·università, chi fa un dottorato e prende 805 euro al mese e chi è ricercatore precario da anni.
Ma è evidente che Lei non sa di cosa, io e gli altri studenti, stiamo parlando.

Viva l·Università, quella pubblica.
MOVIMENTO SOCIALE ITALIANO FIAMMA TRICOLORE
Messaggio 886 del 19.10.2008, 13:37
Moderati si nasce o si diventa
Categoria : Opinione

Vicenza, 19 ottobre 2008
L’Italia è un paese di moderati (così almeno ci vogliono far credere) e di conseguenza tutto deve essere moderato. In termini politici spesso il temine moderato viene utilizzato dagli schieramenti partitici come qualcosa di non ben definito. Sono moderato ma non voglio questa cosa. Sono moderato ma sono contro quest’altra.
Essere a favore o essere contrario però significa avere una posizione ben definita, chiara e quindi collocarsi ad una estremità. Favorevole o contrario. Questo almeno sulle questioni di fondo, quelle che non ammettono vie di mezzo e per le quali diventiamo tutti, volenti o nolenti, intolleranti.
La moderazione invece si pone sempre su una posizione ambigua: contrario ma anche un po’ favorevole e viceversa, senza esprimere una decisione limpida, inequivocabile.
La difficoltà per gli “estremisti” nel dialogare con i cosiddetti “moderati” risiede nel fatto che questi ultimi, erroneamente, confondono spesso l’intransigenza con l’estremismo, con l’ottusità, e ancor più scioccamente, con qualcosa di irriducibilmente violento.
La perdita del significato delle parole quindi condiziona non poco molte posizioni e scelte sia politiche sia elettorali. Sparare può essere in fondo perdonato se chi esplode il colpo si dimostra poi moderato. Ridurre il popolo in schiavitù ed affamarlo può tutto sommato essere tollerato purché ciò avvenga con moderazione. Prosciugare i risparmi dei cittadini può essere sopportabile se avviene secondo truffaldina moderazione…e via di seguito.
Chi però, come noi, cerca di mantenere una giusta intransigenza e posizioni quanto più nette e comprensibili possibile, viene tacciato come “estremista” e quindi tendenzialmente escluso dal cosiddetto consesso civile e dai tavoli di discussione “moderati”.
Le coalizioni si chiamano tali perché dovrebbero comprendere soggetti tra loro differenti per discutere ed individuare posizioni e linee di fondo comuni e condivise; altrimenti se tutti dicessero le stesse cose tanto varrebbe avere un unico soggetto politico. Ma a volte il problema è proprio la difficoltà di accettare la discussione perché potrebbe risultare rischiosa e smontare teoremi o dogmi fittizi e strumentali.
Nei primi anni ‘90 il Governo firmò la famosa Legge 205 per perseguire pesantemente chi, come il sottoscritto, parlava di lotta all’immigrazione. Il tono di molti scritti accusatori dell’epoca si potrebbero tranquillamente riscontrare oggi nelle parole del Ministro dell’Interno o di altri politici della maggioranza, ma siccome il pulpito del Ministro è istituzionale, e quindi ovviamente “moderato”, non può essere perseguito.
Non a caso l’ultimo “saluto romano” compiuto da un “estremista” in pubblico e sanzionato con 8 mesi di condanna è del sottoscritto a Milano nel marzo del 2006. C’est la vie.
Nella società di oggi, non rinnegare il proprio passato giovanile, ma anzi sentirlo vivo e andarne fiero indipendentemente dalle scelte politiche, deve essere motivo di “vergogna” e non può essere tollerato dalla dittatura della moderazione: unica strada di “redenzione” concessa è l’abiura. Gli esempi si sprecano…e si dimostrano particolarmente convenienti in termini politici.
Chi invece, come noi, prosegue sulla strada dell’Onore, dovrà sempre scontrarsi con l’ipocrisia dei “moderati” che hanno rinchiuso, a doppia mandata, gli scheletri nell’armadio, svenduto la memoria e rinnegato il passato.
Godiamoci quindi in tutta moderazione le truffe bancarie, i godibilissimi frutti dell’immigrazione, l’incremento della criminalità in gran parte d’importazione, l’aumento dell’instabilità sociale, della precarietà, della proletarizzazione, delle vecchie e nuove povertà!
Moderate gente, moderate…
Piero Puschiavo
Segreteria Nazionale
Movimento Sociale Fiamma Tricolore
curioso
Messaggio 885 del 19.10.2008, 12:05
Mi sembra che all·aereoporto ci fosse tutta la nomenclatura UDC. BOSI-DELLA LUCIA-LANDI-BERTI-GALLI (Giancarlo), SEGNINI, oltre all·
ex Presidente della ex Comunità Montana, Direttrice del Parco, Franceschetti, ed i fratelli Giangregorio......alleanza UDC / PD...??...Questa è la nuova lista ??...del resto l·UDC è all·opposizione.
Mi sembra, purtroppo, che mancassero proprio i giovani.!!
APPELLO
Messaggio 884 del 19.10.2008, 11:31
APPELLO: CANE SMARRITO

Stamani si è smarrito in Loc. Madonna del Monte, un cane, taglia media, nero con il petto bianco, la punta della coda bianca, di nome ALI·. E· un cane buonissimo e tranquillo.

Chiunque lo avesse visto, è pregato di chiamare il 347/9523378.
Giovanni Lupi
Messaggio 883 del 19.10.2008, 11:21
Bene Bravi Bis !

Grazie a tutti coloro che hanno reso possibile la giornata di ieri a Marina di Campo, una luce si è accesa, lo spirito vero di questo gruppo che trova nel confronto e nell·impegno costante per quest·Isola si è rivelato.
tutto è andato oltre le nostre più rosee aspettative in termini di partecipazione e contenuti.
Continuiamo cosi.
elettore
Messaggio 882 del 19.10.2008, 09:20
Ok, ora è tutto chiaro,
PaeseModerno è una riedizione del Coraggio di Fare, essendo il promotore M. Landi (il perdente delle precedenti amministrative), che dopo 5 anni di opposizione in silenzio-assenso, riemerge dalle ceneri come un·Araba Fenice per tentare di riappropriarsi di quell·oligarchico potere che gli sta sfuggendo dalle mani. Un risultato lo ha avuto. Spaccare il Faro, gruppo di persone laboriose ed oneste con un vice-Presidente che, voglioso di protagonismo, è tornato all·originale ovile landiano voltando le spalle al gruppo che aveva creduto in lui.
E· tutto molto semplice.
Nella Sala dell·aereoporto c·era tutto lo stato maggiore dell·UDC, c·erano i vecchi politici elbani risuscitati (da qui forse il termine PaeseModerno...) , c·era i due Lupi campesi, coordinatori di FI ed AN, riemersi dal silenzio tombale di una non opposizione alla Giunta Galli, di cui sono stati i principali e tutt·altro che involontari alleati (ehi Pasqualino, il tuo intervento sul PEEP?).
Forse qualcosa mancava. Mancava la gente di Campo, quella gente che poi al momento opportuno sceglie. Quella gente di Campo, probabilmente e finalmente stanca della stessa politica e delle stesse persone che hanno portato il paese ad un livello bassissimo.
Questo forse è davvero un buon segno.
Marchesini,Lopez,Solenghi
Messaggio 881 del 19.10.2008, 07:55
Ho letto un documento favorevole al salvataggio in forma mascherata della Comunità montana.Ora la chiamano unione, ma di COMUNE UNICO ne vogliono parlare nel 3000. Questo documento politico e· firmato Costituente per la sinistra. Sigla sconosciuta. Ma qualcuno ha accompagnato la pubblicazione con i simboli del partito di Mussi, dei Verdi e dei comunisti italiani. Non vorrei che il documento per salvare il carrozzone di Viale Manzoni fosse un prodotto del Presidente, dell·Assessore di Mussi e dell·addetto stampa verdicchio. Un trio comunque di brave persone.Legittimo, ma lo firmino coi loro nomi così noi lettori potremo valutare se difendono un interesse pubblico oppure no. Solo trasparenza, solo trasparenza. Non inventiamo sigle inesistenti. Tanto l·isola è piccola...ci conosciamo tutti.
Lorenzo BALDETTI
Messaggio 880 del 19.10.2008, 00:02
Chiedi pure al Gentile padrone di casa se anche io non scrivo da diversi indirizzi I.P.!
Dal primo ufficio, dal secondo ufficio, da casa, da babbo......e· un gioco che ormai conoscono anche i bambini......

Grande giornata all·aereoporto!!!....persone appartenenti a schieramenti diversi, responsabili dei vari partiti politici, categorie economiche, associazioni di volontariato.....ma sopratutto ci siamo sentiti tutti campesi....abbiamo parlato...ci siamo confrontati.....il dialogo c·è, è possibile...si può fare!!!

Lorenzo

P.S. Ad ascoltare c·era anche il FARO rappresentato dal suo vice-presidente!
TRISTEZZA
Messaggio 879 del 18.10.2008, 21:22
Non sono né molto giovane né ho dormito. Invito tutti a leggere lo scritto del compianto Piero Calamandrei, uno dei più grandi giuristi del nostro secolo, pubblicato su Elbareport di qualche giorno fa. Sembra scritto ieri, invece è stato scritto negli anni 50. Dopo averlo letto giudicate voi se io finora ho dormito o se non è il caso di dire a tutti "SVEGLIATEVI!!!"
per tristezza
Messaggio 878 del 18.10.2008, 19:09
O tu sei giovane o tu fino ad oggi hai dormito.
L·Italia ha più dipendenti pubblici degli Stati Uniti i servizi più scadenti fra i paesi industrializzati, la spesa pubblica incontrollabile ecc. ecc. si sapeva che prima o poi bisognava mettere le cose a posto. A parer mio non ci riusciremo neanche questa volta sia perchè i partiti (praticamente tutti)del clientelismo e quelli della demagogia sono già all·attacco. Rimane solo una consolazione che sia le leggi della natura che quelle dell·economia ad un certo punto creano le prime catastrofi e e seconde crisi tali che le cose vanno a posto da sole.
USD ELBA 2000 CAPOLIVERI
Messaggio 877 del 18.10.2008, 18:42
L·USD Elba 2000 Capoliveri informa tutti i visitatori del sito usdelba2000capoliveri.org che per motivi non dipendenti dalla propria volontà, per un problema al server il sito non sarà visibile per alcune ore, ci scusiamo per l·interruzione, ci hanno garantito che il servizio verrà ripristinato al più presto.

Ringraziamo la redazione di Camminando ed il sig.F.Prianti per la gentile ospitalità.
Socio del Faro
Messaggio 876 del 18.10.2008, 17:07
Invito cortesemente il Sig. Prianti a confermare che i nick name del sottoscritto, Osservatore attento, Campo 2009, Adamo ecc. ecc. non provengono dalla stessa utenza. Grazie.
A lore· Sveglia che è giorno!!!
Mi dispiace per te ma è la solita figura di m.....
claudio
Messaggio 875 del 18.10.2008, 17:05
Giorni fa ho letto su di un sito elbano un allarmismo riguardo al fatto che nelle scuole ci possa essere un·influenza politica che condiziona i giovani.
Cosa c·è di nuovo? c·è sempre stata ma non da parte della destra, un esempio?
Chi ha mai sentito parlare a scuola delle foibe?
Argomento assolutamente tabù nelle scuole superiori italiane.
Un piccolo esempio, poi chi vuole si può informare, dal 2 al 5 maggio 1945 sono stati giustizziati nelle foibe 1.386 italiani!!!
Ognuno interprei questo come vuole, ma nei libri scolastici non ve ne se trova traccia!
paolo franceschetti
Messaggio 874 del 18.10.2008, 16:59
MIRACOLO A CAMPO!
Devo ancota riprendermi della bella atmosfera che si è respirata oggi all·Aviotel. Una bella giornata di idee e confronti su tenatiche che riguardano l·isola e la sua attività prevelente: il turismo.
E· stata davvero una bella iniziativa, speriamo di ripeterla presto.
Suggerirei però incontri limitati a mezza giornata di lavori, con un coffe breack che aiuti a fare 2 chiacchere; mezze giornate di lavori a cui come relatori possano partecipare tutti, però con obbligo di presentare un documento o una relazione da poter poi mettere agli atti e conservare per la stesura di futuri progetti di pubblico interesse o progarmmi amministrativi.
Se fosse possibile mi piacerebbe seguire uno o due interventi su edilizia e urbanistica. Magari presentata da un addetto ai lavori (architetto, geometra o costruttore) Oggi è stata appena citata l·edilizia nel tema del risparmio energetico e della bioarchitettura.
La direttrice Zanichelli, il sindaco Bosi, Danilo Alessi, Icilio Disperati, Della Lucia, diversi albergatori... il mitico Yuri... , il paziente ascolto di Marco Landi, tutti a parlare o ad ascoltare senza suscitare le solite risse da far west che non risolvono mai niente.
Speriamo che tutti siano stati sinceri nelle parole e nell·apparente sereno confronto di idee diverse.
Evidentemente la crisi ha fatto venire meno gli estremismi.
Quando Giangregorio ha parlato di "Non Oil" temevo partisse una cazzottata!
Bravi i curatori dell·iniziativa e grazie per avermi invitato.
Ciao
Paolo Franceschetti
p.s. mi spiace non aver potuto parlare con Fausto Carpinacci che non ho più visto dopo la sua esposizione.
Avrei voluto dirgli che visto il tema del mio intervento, la comunicazione, darei davvero volentieri un contributo alla stampa di un depliant che promuova il sito del granito.
Safety Bicycle
Messaggio 873 del 18.10.2008, 16:40
S. MARTINO E LE DIGHE DI ASSUAN

In un incontro pubblico (dall·emblematico titolo: ·Il futuro delle pietre· ) svoltosi a Marciana Marina quest·estate ho fatto al Dott. Tozzi e alla Dott.sa Zanichelli la seguente domanda: Come si rispetta il principio di non alterare l·ambiente in territori antropizzati da migliaia d·anni ? Parlo di terrazzature, strade e ponti, grandi e secolari opere di sicurezza come briglie di rallentamento delle acque piovane, ecc. ?
Se , come a S.Martino si lascia tutto abbandonato, come se fossimo nelle incontaminate foreste pluviali della Tasmania, non si rischia di vanificare gli sforzi fatti da generazioni passate e compromettere le aspettative di quelle future ? Se il Dott. Tozzi con un discorso di ampio respiro, forse troppo, ha liquidato il tutto ricordando che nella sua storia l·uomo é stato più spesso preda che cacciatore e che la natura si prende pesanti rivincite quando l·uomo tenta di piegarla ai suoi voleri, la dott.ssa Zanichelli ha chiuso l·argomento molto semplicemente confessando che ... si dovrebbe fare ma non si fa niente perché ...non ci sono i soldi.
Sono tornato ieri da una bellissima crociera sul Nilo e devo confessare che di fronte alle dighe di Assuan non ho potuto fare a meno di ricordare la sicumera di Tozzi.
Bah !Cordiali saluti,
SafetyBicycle
TRISTEZZA
Messaggio 872 del 18.10.2008, 16:35
Mentre noi ci dibattiamo nelle nostre piccole beghe locali, qualcuno si sta appropriando della nostra vita dicendo: "guardate come sono bravo! Durante la crisi del 1929 Keynes, che fu il più grande economista del 900, auspicava più Stato nell·economia, ed infatti furono incrementate le assunzioni statali e la crisi fu superata. Quelle capate di genio dei nostri governanti invece cosa ci propongono? Licenziamo i precari, così ci saranno meno soldi in giro e si restringeranno ulteriormente i consumi, le aziende produranno di meno ed il PIL diminuirà ancora. Diamo questi soldi alle Banche, che, in cambio dell·aiuto gratuito ricevuto, lo riverseranno agli utenti al 20%. Chiudiamo le scuole pubbliche ed incrementiamo quelle non statali, così paghiamo le cambiali a chi ci ha dato il voto, come facemmo già quando per pagare la cambiale dei voti ottenuti in Sicilia chiudemmo i super carcere. Bravi!, fateglielo vedere voi chi siamo!, tanto chi ci ha già votato ci rivoterà, per paura dei comunisti che mangiano i bambini.
Lambrusco
Messaggio 871 del 18.10.2008, 16:24
Ma nessuno sta pesando all·Italia che sta sprofondano in un pozzo senza fondo. I numeri lo dicono chiaro 15 milioni di persone sotto la soglia della povertà che si aggira intorno ai 700/800 al mese, la recessione ci ha investiti in pieno ed i nostri politici continuano a sperperare denaro pubblico, aiutano le banche, che fino a quando hanno lucrato andava tutto bene, ora piangono fallimento. E noi che siamo rimasti senza una lira che dovremo dire. Voglio vedere cosa stiamo aspettando a reagire come popolo elbano, ma forse stiamo ancora troppo bene economicamente per alzare la voce, forse bisogna aspettare la prossima stagione quando gli alberghi, appartamenti e ristoranti saranno più vuoti del solito a farci sentire e scendere in piazza. Ma non quella di Porto Azzurro che non sarà ancora pronta e che in un momento difficile per la nostra economia ci è venuta a costare 1.800.000 €. Berlusconi dice di investire in azioni mediaset, quando in un anno hanno perso il 50% (borse.it), Tremonti ha tagliato tutto, gli manca solo una potatura all·ulivo sotto casa mia e siamo a posto. La Gelmini poteva rimanere a fare l·avvocato ma visto dove ha preso il timbro (Reggio Calabria) forse aveva poca voglia di studiare. Nei prossimi anni saranno i nostri figli a portare avanti l·italia, ma in che modo se le risorse per scuola ed università sono ridotte al minimo? All·ITC ci sono insegnanti che vengoo dalla Sicilia perchè non se ne trovano e questi vogliono tagliare posti di lavoro nelle scuole, fare aule da 35 persone, ma le avete sentite queste cose o no? Palombi , non ti nascondere dietro un dito, dai retta a quella giovane stundentessa Comunista, che sto viaggio nel baratro ci finimo tutti.
GLI "SFRATTATI DI...LUSSO
Messaggio 870 del 18.10.2008, 13:09
Continuano le polemiche sugli sfrattati di Piazza Dante e molti hanno detto la loro in varie "salse". Si è parlato giustamente dell·Italia paese dei furbi ecc... ecc... e a riguardo vorrei ricordare che fino a non molto tempo fa un prestigioso politico di spicco della SINISTRA (sapete bene di chi parlo), con tanto di bella "auto" e di "barchetta..." al seguito, occupava una casa popolare (non di quelle da quartiere del bronx, s·intende). E· stato costretto ad andarsene "spontaneamente" ma solo dopo essere stato "sputtanato" da Strsicia o le Iene , non ricordo bene.
Vorrei porre IO alcune domande e gradirei qualche parere in merito, facendo presente che c·è differenza tra DITTI sociali e DIRITTI civili-umanitari:
I DIRITTI UMANITARI quali il diritto alla vita e rispetto della dignità umana in tutte le sue forme, sono universali mentre i DIRITTI SOCIALI si acquisiscono solo nel paese in cui si vive, in base alle leggi, alla costituzione e al contributo dell·individuo verso la comunità nazionale e lo stato con cui collabora e per cui si spende, contribuendo al progresso della nazione e ai suoi sviluppi con il suo sudore e i suoi soldi, lui e tutti coloro che lo hanno preceduto nel suo albero genealogico. QUINDI:
1) E· giusto che un qualsiasi extraumanitario che arriva da chi sa dove e si piazza in una catapecchia, rientri immediatamente in pole position e abbia una casa popolare?
2) E· giusto che un ITALIANO del luogo e bisognoso, debba aspettare che prima siano "sistemati" i due o tre miliardi di coloro che potrebbero piovere all·improvviso quì da noi?
3) Quali diritti sociali queste persone hanno acquisito per avere tutto e immediato a discapito di chi ne avrebbe effettivamente diritto per i motivi sopra indicati?
4) Cosa dovrebbe fare un poveraccio ITALIANO bisognoso? con i pochi Euro che ha andarsene in Albania, buttare i sui documenti, tornare in gommone, parlare un italiano stentato, infilarsi in una baracca e infine ricevere una bella casetta popolare alla barba di chi attente da vent·anni?
Le risposte sarebbero ovvie, almeno per chi possiede un minimo di logiga e senso di giustizia, ma... non si sa mai!!!! Mi sembra abbastanza logico che ormai tutti agiscono in base agli insegnamenti ricevuti, sia dalla politica che dagli esempi UFFICIALI! e ce ne sono tanti, ovunque ti giri a guardare!
Che ne pensate? Oh.. politici, intellettuali, opinionisti e saccenti di diritto?

ECHO
AIGLONVIAGGI
Messaggio 869 del 18.10.2008, 12:15
GRANDE MUSICA
Messaggio 868 del 18.10.2008, 12:04
Musica fuori stagione al Bar Kursaal, anche se si tratta di evergreen: questa sera - sabato 18 ottobre - con un after hour dalle 18 alle 19,30 e poi con un concerto alle 21,30 - suonano gli Sugar Boys, indiscussi protagonisti della musica anni ·60 all·Elba.
La presenza degli Sugar Boys nel locale del centro storico portoferraiese sarà un appuntamento fisso invernale, fissato per ogni terzo sabato del mese.
m
Messaggio 867 del 18.10.2008, 11:46
agli sposi Franky e Elisa ,un miliardo di auguri!!!!!
AUGURI
Messaggio 866 del 18.10.2008, 08:47
Tanti sinceri auguri a ELISA DELLA FORTEZZA che oggi si sposa. Auguri anche al suo fidanzato che una sposa più bella non la poteva trovare!
Auguriamo ai giovani sposi una vita bella e serena, come il cielo azzurro di Capoliveri. IL RIONE FORTEZZA.
brava?!?!?
Messaggio 865 del 18.10.2008, 08:16
ma brava cosa?!?!?!? gli hanno dato un mese di hotel
lo vogliamo capire o no?! e lo paghiamo noI!
Cose serie
Messaggio 864 del 18.10.2008, 08:12
AMIANTO-----------Pensate al tetto del supermercato..... fate bene. Ma l·ospedale? Al grigolo, sotto le scuole ? Le case del comune con i cassoni dell·acqua di 40 anni fa? I grandi capannoni semi-abbandonati davanti alla Coop ed alle scuole, Il problema non è l·asbesto, è il prosciutto che le autorità preposte (in divisa, col camice o con la fascia tricolore) continuano a tenere sugli occhi !!! Poveri lavoratori dell·ospedale, poveri bimbi del liceo, povera gente delle case del comune...Poveri lavoratori della ex caserma....
C·è poco da polemizzare.
Devono agire
La calata dei candidati
Messaggio 863 del 18.10.2008, 08:10
I candidati scendono in campo a Marciana

La sarabanda degli uomini che scenderanno in campo per le amministrative 2009 Marciana si dimostra la più variegata dell·isola : Berti, Pierulivo, Antonini senza dimenticare la quasi certa candidatura di Pietro Paolo D·Errico ...insomma una vera e propria discesa in campo (il nuovo che avanza? ) insomma ce n·è per tutte le borse e per tutte le tasche...i media si scatenano cercando nomi, appartenenze, notizie, indiscrezioni e gossip basta fare cassetta, i partiti si spingono e si attaccano per entrare nel gioco..... ma in tutto questo casino ....nessun giornalista ha pensatoad andare in piazza a chiedere ai cittadini, questi sconosciuti, cosa ne pensano? Ci sarebbe da ridere!
Caronte
Messaggio 862 del 17.10.2008, 23:31
Marmorica 1980 Oglasa 1980 Planasia 1980 Moby Love 1975 Moby Lally 1974 .......età media dei traghetti in servizio in questo periodo = 32 anni
L·amianto è stato completamente bandito dalla cantieristica navale nel 1992.......
Lorenzo BALDETTI
Messaggio 861 del 17.10.2008, 22:41
Caro Osservatore attento, elettore-lettore,socio del faro....o che dir si voglia.............sei peggio di Arsenio Lupin!!......ma quanti cavolo di nick-name hai?
Scrivi, riscrivi, e poi riscrivi....ti dai ragione, ti appoggi.. auto-avvalori le tue teorie....sembrate una brancata e poi alla fine sei uno solo!!!
Campesi tonti si...ma mica scemi! Ormai se ne sono accorti tutti...per fortuna mi sono bastati un paio di giri del paese per averne conferma....vedi 2 gruppi, 2 schieramenti, 2 di tutto.....2 bocce così aggiungerei io (nel senso di orchite, per intendersi)...e basta...io vedo solo Campesi che devono riprendersi la propria dignita·...le divisioni le vedi tu perche· le vuoi vedere e sopratutto non ti interessa minimamente risolvere i problemi di dialogo tra tutti noi...anzi ci sguazzi...come i ghiozzi di buca nel bottino!!
Hai messo su questo popo· di esercito di terra-cotta e a cosa serve? A tirare un po di fango addosso a me o mio fratello?
Se la cosa ti fa stare meglio continua pure...pero· poi cerca di risolvere i tuoi problemi di personalita·, fai una bella seduta di training autogeno per scovare anche la seppur minima particella di coraggio che ti è rimasta e scendi anche tu in trincea c·è bisogno di tutti!!!!

Lorenzo


P.S. Sai qual·e· una delle cose belle dei blog?.....che io posso continuare a dirti che sei sempre lo stesso e tu a rispondermi con 6-7 nomi diversi che non è vero....ne io, ne tantomeno tu possiamo dimostrarlo al pubblico!

ari P.S. Il vernacolo non è uno scherzo...AMO spesso usarlo, sopratutto quando cerco di esprimere dei concetti piu· o meno seri in maniera ironica, questo, secondo me li enfatizza.
Poi, la nostra parlata è, per me una grande ricchezza da valorizzare e sopratutto conservare, tant·è che, se passi in albergo da me, ti mostro i biglietti di cortesia (che sono quelli che vengono messi la sera per dare la buonanotte con le previsioni del tempo, le codizioni meteo-marine, temperature e di solito una frase di un personaggio famoso.....bene...noi abbiamo sostituito le solite frasi di Oscar Wilde ecc. ecc., tipo bacio perugina, con dei bei proverbi o modi di dire campesi tipo:
"Tanto dì sciò sciò che pire pire!", "Tutto fa·...disse quello che pisciò in mare col barchettino incagliato!", "mi pari ·na barca a torzo!"....ecc...
Trovo che sia un modo efficace per far si che il turismo , oltre ad una ricchezza dal punto di vista economico, sia un "cultural-sharing" che ci arricchisca anche socialmente...a suon di totani ripieni, aleatici e modi di dire!!
TURISMO
Messaggio 860 del 17.10.2008, 21:40
SABATO 18 OTTOBRE -
PRESSO SALA AEROPORTO LA PILA.
1^ CONFERENZA SUL TURISMO - MARINA DI CAMPO.

si parlerà di promozione sportiva, ospitalità e marketing turistico, accoglienza e trasporti
dalle 10.00 alle 13.00
dalle 14.00 alle 18.00

paesemoderno
per Rally
Messaggio 859 del 17.10.2008, 21:32
Concordo in pieno sulla calciofilia che offusca qualsiasi altro impegno nello sport.
Credevo solo che fosse molto più costosa l·organizzazione di un Rally.
Tutto qui!
Chiedo solo che prima di aggredire o essere maleducati ci si sinceri di conoscere le motivazioni dell·intervento degli altri.
Per vera Musica
Messaggio 858 del 17.10.2008, 20:43
Che tutta la critica politica del sig. Sergio (e signora) non fosse amore per Capoliveri ma piuttosto qualcosaltro di ben più personale lo avevamo capito tutti..
Però nella giusta ottica di sentir tutte le campane , si deve anche capire chi protesta per qualcosa che gli viene (a suo sindacabile parere) negato ,mentre molti altri cittadini di serie A proseguono imperterriti a murare come e quanto vogliono... non è retorica basta farsi un giretto per il territorio... siamo in salvaguardia edilizia ed urbanistica (almeno cosi si dice) da anni ,ma in questa parte di isola è praticamente tutto un cantiere.!
Caro amico della musica stereofonica mi dispiace davvero ma il tempo degli intrallazzi , dei favori personali e del salto dei fossi è tutt·altro che tramontato e non fa certo capo ad un era (pre o post Balleriniana) ma fa sicuramente capo ad un sistema ancora in atto a Capoliveri che trova la sua massima espressione attraverso personaggi (anche amministratori della cosa pubblica) ben noti ed intamontabili e che a proposito di ere ,hanno fatto si che a memoria d·uomo non se ne ricordi più nere di questa.
Sempre per rimanere in tema musicale a Capoliveri sono cambiati i musicanti (non proprio tutti) ma la musica è purtroppo sempre la stessa e il Sergio della situazione non è sordo e ne vorrebbe un pò anche per se.. Non và assecondato ma almeno un pò capito.
MARCO Scrivi a MARCO
Messaggio 857 del 17.10.2008, 20:38
RIUSCITO LO SCIOPERO ED IL CORTEO DEI SINDACATI DI BASE, HANNO PARTECIPATO MOLTI STUDENTI, GENITORI, INSEGNANTI PROTAGONISTI DELLE MOBILITAZIONI DI QUESTI GIORNI IN DIFESA DELLA SCUOLA PUBBLICA.



"La coda del corteo sta entrando ora in via Cavour". Così, dal palco gli organizzatori annunciano che si è superata la soglia dei 500mila partecipanti al corteo di oggi. Una partecipazione "senza precedenti", come ha sottolineato il portavoce dei Cobas, Piero Bernocchi. "Abbiamo sfilato per 4 ore per le vie di Roma e c·è ancora gente a piazza Esedra - dice Bernocchi - C·è stata una partecipazione massiccia non solo di iscritti ai sindacati di base, ma cittadini, studenti, e anche molti iscritti ai confederali, domani -ha concluso - ci sarà un·assemblea del Popolo della scuola pubblica, sarà bene che esca una proposta di mobilitazione generale, per arrivare a novembre ad una nuova tappa, a una giornata nazionale per bloccare questa sciagurata politica scolastica".
tobia
Messaggio 856 del 17.10.2008, 20:23
scusate, mi ero sbagliato, non sono daccordo con strisce pedonali... ma con rally, che ha perfettamente ragione; il rally per noi, oltre una passione,era anche una fonte di guadagno.continuate cosi e cercate di farlo rivivere.
gluigi
Messaggio 855 del 17.10.2008, 19:43
Ok, rispetto tutti punti di vista. Ma mi permetto di dire che c·è chi può dissentire senza essere per questo essere accusato di salire su alcun pulpito.
Rimango del parere che l·università e più in generale le istituzioni scolastiche in Italia sono completamente da rifondare, ma il rischio dei giovani di essere strumentalizzati da una certa politica è alto ed è uno dei motivi principali della mancanza di riforme vere degli ultimi 40 anni.
Per il resto un sincero in bocca al lupo.
Gluigi
x striscie pedonali
Messaggio 854 del 17.10.2008, 19:16
non sono stato agitato nel rispondere alla sua domanda,ma la sua disinformazione e allusione(siamo sicuri dell·attualita di una manifestazione del genere?)portano lei su un piano di provocazione.
Allora è di attualità avere 18 squadre di calcio all·elba?
il problema è che tutto quello che viene fatto di nuovo sull·isola che sia ronde,giro podistico,giro ciclistici provoca insofferenza perchè naturalmente si va a scontentare qualcuno che per 1 ora o 10 minuti deve stare fuori di casa..
se ci fosse piu tolleranza verso queste manifestazioni che portano soldi e tanti,magari si poterbbe anche allungare la stagione turistica.
a Porto Azzurro ci stiamo provando,la gente è con noi e questo entusiamo ci permette di lavorare per fare sempre meglio.
BRAVA COSETTA
Messaggio 853 del 17.10.2008, 18:48
VORREI RINGRAZIARE L·ASSESSORE COSETTA PELLEGRINI.
E· L·ORA CHE CERTA GENTE CAPISCA CHE ABITA A PORTOFERRAIO E NO A NAPOLI, NON SI METTONO AL MONDO FIGLI SENZA CASA, PERCHE· NON VANNO AD ABITARE CON I GENITORI FORTUNATI LORO ABITANTI IN CASA COMUNALE?
DAL TENORE DI VITA E DI MACCHINE, SI EVINCE CHE POTREBBERO PAGARE ANCHE UN·AFFITTO, E· UNA VERGOGNA RAGIONARE COME RAGIONANO LORO, IL MONDO NON E· SOLO DEI FURBI, IL MONDO E· SOPRATUTTO, SPERO ANCORA FATTO DI PERSONE ONESTE
ANCORA BRAVA COSETTA!........................
Per Market e amianto
Messaggio 852 del 17.10.2008, 18:44
in comune già lo sanno.....non si spiega il perchè non intervenga qualcuno, visto che ci sono delle leggi precise in materia.
Studente Universitario
Messaggio 851 del 17.10.2008, 18:26
Caro Palombi, solo due parole:

La tua risposta è ancorata ad un passato che non c·è più. Gli studenti che sono scesi in piazza sono troppo coinvolti per pensare alle sciocchezze dei partiti. In Italia, anche se forse non te ne sei accorto, i partiti stanno facendo pena da tutte le parti ed anche il tuo attacco alla sinistra del passato mi sembra dello stesso tenore.
Mi spiace che tanti anni di università producano certi atteggiamenti, volti solamente ad elogiare un sistema fatto di Denaro, Profitto e PRIVATIZZAZIONE.
Detto questo credo che posso dirti addio
CAMPERINIK
Messaggio 850 del 17.10.2008, 17:38
BUONASERA SIG.POLI,
il blog è spesso catalizzato da feroci dispute tra elbani, però è una fonte di informazione e scambio di opinioni.
Talvolta si apprende anche qualche notizia utile (vedi Rally, Nisportino, bilanci comunali ecc) che sulla stampa locale non trova spazio.
Purtroppo la manifestazione con firma e luogo di residenza comporta qualche incomprensione tra "foresti" e "nativi".
Qualche post firmato lo trova ugualmente, provi a rispondere a qualche post.
Sappia che un problema o una notizia viene commentata al più per 3 giorni.
Faccia così... si scelga un "nickname" e finga di essere anche lei elbano dal tempo degli etruschi... è divertente.
Non scriva più di dieci o quindici righe.
Saluti
Paolo
x G. Palombi
Messaggio 849 del 17.10.2008, 17:11
Caro signor G. Palombi,
le proteste non derivano da un partito perchè io sono una studessa dell·università di Pisa, la quale se questa legge 133 verrà approvata si ritroverà con il diploma del liceo in tasca perchè il mio corso di studi sarà uno di quelli che verrà soppresso.
Forse è bene che si informi, come suggerisce la mia collega, andando nelle città universitarie... Non penso che chi sia all·università studi per sport!! anzi è un enorme sacrificio di tempo e denaro... Quindi le proteste che ci sono non penso siano fatte per saltare lezioni..
Io ho da una settimana il blocco della didattica e va tutto a discapito mio...ma sa cosa le dico: preferisco perdere tempo ora e riuscire a laurearmi con un po· di ritardo che ritrovarmi in mezzo a una strada!!
E· una cosa grave quella che sta succedendo e il colore politico di una persona non c·entra niente, non penso che tutti quelli che protestano siano di sinistra, -io non lo sono - eppure non sono d·accordo...!!!
Quindi prima di parlare dall·alto del pulpito dove è salito da solo SI INFORMI!!!!


**vorrei aggiungere che la legge 133 prevede anche la cancellazione del concorso SSIS, ovvero l·abilitazione all·insegnamento****


Studessa universitaria a Pisa
x rally
Messaggio 848 del 17.10.2008, 16:19
Concordo con ciò che scrive, tranne che su una cosa...
come non viene organizzato??
e allora il Rally Ronde, che conta già due edizioni, e che a marzo vedrà la edizione numero 3??
Si, mi direte, e che è, un rally, una gara fatta da una sola prova speciale?? giusto, ma i tempi d·oro del rally sono finiti, quando era già una vera impresa portare la macchina in fondo, adesso la specialità si è evoluta, e per contenere i famosi costi sono nati i Rally Ronde, che con una spesa molto inferiore ad una gara a più prove speciali permette ai giovani e meno giovani di prendere contatto con questo sport per me meraviglioso e che ho praticato in passato (tra l·altro il mio debutto segnò la fine del Rally dell·Elba, nel 2001).
Colgo quindi l·occasione per ringraziare il comitato organizzatore e tutti i volontari che si fanno in quattro perchè la gara riesca nel migliore dei modi...
Mattia de· Michieli Vitturi
Messaggio 847 del 17.10.2008, 16:05
Informazione e disinformazione ....

In questi giorni nelle università e negli enti di ricerca c·è un gran fermento che ha raggiunti in fretta anche i giornali ed i blog elbani. Purtroppo tutta questa agitazione crea spesso anche molta disinformazione. Per esempio, da alcuni messaggi che circolano in rete, sembra trasparire che il decreto salva-banche sarà finanziato con tagli all·università e alla ricerca.
Questo è il contenuto di un email che ho ricevuto martedì:
"Il decreto n.155 del 9 ottobre 2008 prevede riduzioni dei trasferimenti al fondo ordinario delle università e delle risorse destinate alla ricerca
(art. 1 comma 7 del D.L.)."
Nella stessa email vengono anche riportati i brani incriminati del decreto:
"riduzione lineare delle dotazioni finanziarie, a legislazione
vigente....del fondo ordinario delle universita·; delle risorse destinate alla ricerca;"
Il giorno successivo ricevo altre mail con lo stesso contenuto e la notizia fa subito il giro dei blog. Dopo un giorno è su Nature, forse la più prestigiosa rivista scientifica al mondo:
"Even as the scientists were marching, Silvio Berlusconi·s centre-right government, which took office in May, decreed that the budgets of both universities and research could be used as funds to shore up Italy·s banks and credit institutes."
Oggi addirittuta rilancia la Reuters: "l governo guidato da Silvio Berlusconi è intenzionato ad usare i fondi di università e ricerca "come fondi per dare sollievo a banche e istituti di credito."
Provo a leggere il famoso decreto legge e mi accorgo che tra "riduzione lineare delle dotazioni finanziarie" e "del fondo universitario" c·è scritto "con esclusione"!!
Insomma, i tagli sono alle missioni di spesa dei Ministeri, con l·esclusione di alcune voci tra le quali università e ricerca (ma non vi fidate di me, cercatelo e leggetelo anche voi!).
Poi leggo del rischio di accorpamenti delle scuole all·Elba, e anche qui c·è chi cita articoli di legge, decreti e regolamenti. Saranno ben informati, penso io... Vado a cercare qualche informazione e trovo, dopo il comma 4 che parla di riorganizzazione delle scuole, questo altro (4bis):
"I regolamenti di cui al comma 4 dell’articolo 64 del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito in legge 6 agosto 2008, n. 133, e le ulteriori previsioni di cui al comma 1 del presente articolo salvaguardano comunque la specificità organizzativa vigente per la scuola dell’obbligo nei territori montani e nelle isole minori."
Io non capisco niente di leggi, articoli e commi, e quindi lascio a voi l·interpretazione, consigliandovi magari di cercare su internet direttamente i decreti legge e gli emendamenti.
Per continuare con altri esempi di disinformazione, e per non sembrare di essere troppo di parte, vorrei citare anche le statistiche sulla diminuzione delle assenze per malattie in seguito al decreto Brunetta. E· vero che i giorni di malattia sembrano essere calati in modo drastico, ma quello che non tutti sanno è che il risultato si è ottenuto decurtando parte dello stipendio per ogni giorno di malattia. Cosa succede quindi ora quando qualcuno è malato e rimane a casa? Che si "brucia" tutti i giorni di ferie arretrati. Questo almeno è quello che succede nell·Istituto dove lavoro, e dove ogni dipendente ha decine di giorni di ferie che non aveva mai preso. Nel mese di settembre da noi i giorni di malattia sono spariti, i giorni di ferie sono invece aumentati.....accidenti quanta produttività in più!!!!
Probabilmente, come sono reperibili on-line le statistiche sui giorni di malattia dei mesi scorsi, sarà possibile trovare anche le statistiche sui giorni di ferie, per farsi un quandro più chiaro di come stanno realmente le cose.

Dove stanno quindi l·informazione e la disinformazione? Solo nella nostra voglia di informarci e di approfondire, senza mai prendere per buono tutto quello che passa per la rete!
Andrea sul Rally
Messaggio 846 del 17.10.2008, 15:54
In effetti non credo che sia fondamentalmente un problema economico se il rally europeo non viene più corso.
I problemi sono da ricercare innazitutto nelle scelte politiche della CSAI che nel ·93 decretarono la fine della gara.
Inoltre bisogna considerare che gli allora organizzatori decisero in conseguenza di quel fatto di dirottarsi pienamente sul Rally Storico che effettivamente negli anni successivi è cresciuto molto fino ad arrivare ad essere l·importante gara che è oggi giorno.
Il problema di oggi sarebbe innanzitutto che non si potrebbe partire di colpo con una prima edizione subito valida per il Campionato Europeo poichè esiste tutto un iter nazionale ed internazionale cui la gara dovrebbe sottostare per fare la "gavetta".
Inoltre una gara del genere andrebbe in contro a grosse penali economiche se all·ultimo momento qualcuno (Parco o associazioni ambientaliste varie) costringesse a cambi di percorso o annullamenti. In questo senso una gara europea richiede una certezza e stabilità di effettuazione sul territorio che forse al momento sull·isola non c·è.

Secondo me, quello che potrebbe essere fatto quasi da subito se gli organizzatori della Ronde lo volessero, sarebbe di trasformare la Ronde in "rally internazionale non titolato" e proporre l·iserimento della gara nell·International Rally CUp (IRC), una sorta di Campionato Italiano dei privati.
Ciò permetterebbe di mettere in cantiere una gara di un giorno e mezzo di durata, circa 450-500 km di percorso, con belle macchine, validi piloti e un serbatoio potenziale di iscritti di almeno 100 macchine.
Da lì il passo per ritornare nel giro giusto potrebbe essere più breve.
Una gara che può essere presa come esempio per capire quanto interessanti siano le gare dell·IRC può essere il Trofeo Maremma che si correrà fra una settimana a Follonica: gara di due giorni, con tanti piloti e macchine, diretta televisiva delle p.s. e quest·anno anche una prova speciale di 32 km (che sono veramente tanti da fare tutti d·un fiato).

Detto questo, anch·io ritengo che l·educazione nell·esposizione scritta o orale sia sempre alla base di qualsiasi scambio di idee, per cui alla persona che effettivamente aveva solo posto delle domande rispondo che è bene che si pongano domande sull·argomento rally, perchè parlarne può essere il modo per cominciare a riallacciare dei rapporti sul tema e stimolare magari la rinascita della gara.
fabio poli Scrivi a fabio poli
Messaggio 845 del 17.10.2008, 15:38
capisco che si stanno avvicinando le elezioni ma questo blog mi sembra diventato, negli ultimi tempi, uno scambio di commenti tra "addetti ai lavori" che in quanto tali perdono di vista le cose concrete. Mi piacerebbe di più leggere del pensiero di un possibile ritorno del rally, della realizzazione concreta del museo del granito, etc etc. In generale non riesco a trovare alcun punto o persona che possano aggregare intenti e/o proposte che molti possono avere, anche se non elbani da nessuna generazione
Cordiali saluti a tutti
G. Palombi
Messaggio 844 del 17.10.2008, 15:27
Caro Studente universitario,
l·Università la conosco molto bene visto che ho fatto 6 anni di corso di Laurea, 4 di specializzazione ed uno di borsa di studio (undici-dodici in tutto...). L·Università in questione è "La Sapienza" di Roma, non quella di Canicattì
Detto questo non ho mai detto che l·Università non sia Istituzione da rivedere se non addirittura da rifondare.
Il fatto è che, rispetto a te (scusa il tu ma presumo sia abbastanza giovane) sono abbastanza adulto per aver vissuto in questi ultimi venti anni anni situazioni simili a queste (dalle contestazioni al Liceo degli anni 80, alla "pantera" degli anni ·90, fino ai fermenti dei primi anni 2000), dove una certa sinistra (a volte molto chic e modaiola) ha sempre contestato tutto e tutti (con i soliti slogan, con le solite marce, con le solite manifestazioni e tutto il restante noioso corredo post-sessantottino) per poi finire per occupare i migliori posti.
Quando si è giovani è molto trendy riempire piazze, urlare slogan anti-sistema, occupare aule, bevendo vino e fumando spinelli.
Tutto questo è molto interessante e sicuramente più divertente che studiare.
Ma al momento opportuno quella sinistra anti-sistema è quella che poi si trasforma in borghesia (radical-chic qualcuno direbbe) ed occupa i posti migliori.
Ti faccio un esempio. Molta di quella intellighenzia di sinistra che professava la rivoluzione nel 1968, attualmente ha incarichi e posti di rilievo. L·esempio lampante è quella generazione di ragazzi di Lotta Continua che hanno fatto quasi tutti una gran bella carriera.
La demagogia ed i luoghi comuni sono lì, tra gli slogan antisistema e la voglia di rivoluzione, tra una immagine del Che ed un insulto a Berlusconi. Niente di più di questo è davvero conformista e borghese.

E· cosi che la sinistra ha fregato una marea di generazioni.


"Compagno di scuola, compagno di niente
ti sei salvato dal fumo delle barricate?
Compagno di scuola, compagno per niente
ti sei salvato o sei entrato in banca pure tu?


A. Venditti, 1975
Gianni
Messaggio 843 del 17.10.2008, 14:49
Per sfinito e per tutti:
Io sono con Campo e con i Campesi.
Marco ha avuto la sua possibilità, ha giocato la sua partita, ha perso.
ora avanti un altro, scelto da tutti. che va bene a tutti, a chi più a chi meno.
La posta in gioco è troppo alta e qualcuno un po di cacca dovrà ingoiarla....visto che sono 5 anni che ne ingurgitiamo in gran quantità.
Ma veniamo al sodo ....LE ADESIONI......
Difficile confrontarsi, vero???; Paura???verrebbero fuori tutte le amenità di questo paese.


Faccio un NOME....Segnini Giovanni
da Marciana Alta
Messaggio 842 del 17.10.2008, 14:49
big grin
A.A.A. cercasi sindaco per quel di Marciana!!!!!!
ma fra tutti i lettori e gli scrittori di questo Blog non c·è mica qualc·uno che si vuole candidà come sindaco per il Comune di Marciana ... sembrano previste più di tre liste... una in più non fa mica male!!!!!
COPILOTA
Messaggio 841 del 17.10.2008, 14:45
Grazie Sig.Andrea per le precise informazioni... mi ero dimenticato di ringraziarla perchè colto dallo stupore di leggere il Post dell·altro appassionato (un po· troppo agitato) di Rally.
grazie
FACCIAMO CHIAREZZA
Messaggio 840 del 17.10.2008, 14:43
1) IL COMUNE CONTRO UN BLOG:
HA DIVULGATO NOTIZIE FALSE E DIFFAMATORIE


2) CAPOLIVERI: L·UFFICIO TECNICO DI CAPOLIVERI E· EFFICIENTE


Questi, i titoli tratti da due giornali online che nella cronaca di oggi riportavano un comunicato inviato dall’amministrazione comunale di Capoliveri contro un cittadino con tanto di nome e cognome che da tempo ne contesta l’operato.
L’amministrazione di Capoliveri precisa che non è assolutamente "contro" il blog dove è apparso lo scontro epistolare, ma riguarda, come riportato correttamente dal secondo media , esclusivamente l·autore degli interventi (firmati) che potrebbe correre il rischio di essere querelato..

PS
E· difficile pubblicare i comunicati stampa senza cercarne interpretazioni ?
BIKER
Messaggio 839 del 17.10.2008, 14:39
PROVINCIA LIVORNO E CICLOTURISMO
la notizia apparsa sui giornali locali trova oggi conferma sulla Gazzetta dello Sport a pagina 30.
Riguarda solo la Costa degli Etruschi e Paolo Bettini.
Diamoci una svegliata e presentiamo un progetto per l·Elba da affiancare a quello della Costa!!!
Sollecitiamo provincia e APT a dare una mano alla Gran Fondo di S.Piero a rinascere.
Con 1 Gran Fondo strada e 1 marathon mountain bike e 1 Triathlon Elbaman e 1 Iron tour abbiamo un bel pacchetto di gare da promuovere!
RALLY
Messaggio 838 del 17.10.2008, 14:32
Ringrazio per le informazioni ricevute. Qualcuno più educatamente mi aveva già dato spiegazioni a riguardo.
Se costa così poco perchè non viene più organizzato?
Credevo semplicemente che ci fosse una ragione finanziaria per gli alti costi di iscrizione a un calendario internazionale.
Scusate se mi sono permesso di chiedere qualcosa.
Un po· di educazione e pazienza non guasterebbe...
Capoliverese DOP
Messaggio 837 del 17.10.2008, 14:32
Speriamo davvero che siano finiti i tempi delle VACCHE grasse e, che ora ci sia poco da mungere.Sarà finito il tempo dei pollai che diventavano villette???
Chi ha avuto ha avuto, e se piove di quel che tona, so BAVETTE di TONNARA !!!
Onestà trasparenza non optional
Messaggio 836 del 17.10.2008, 14:14
Capisco l·indignazione e la rabbia del signor Sergio.
Mi hanno riferito i motivi della sua collera, del suo "insistere", della sua protervia nei confronti dell·attuale amministrazione con a capo il sindaco Ballerini.
Due piccoli ruderi di 9 mt normalmente a Capoliveri diventavano ville di 150 mtq.
Molti esempi sono visibili e facilmente individuabili. Ovviamente, quando tutto questo viene negato, la rabbia è tanta.
Cose queste che potevano succedere nel periodo "fosco e nero" dell·era pre Ballerini.
Attualmente, una cosa simile, sarebbe talmente improponibile che fosse altrimenti, con i tempi che corrono, la magistratura troverebbe sicuramente qualcosa da ridire.
Sono finiti i tempi degli intrallazzi, dei favori personali, della ricerca continua del "saltar il fosso" o "la ricerca dell·interpretazione ad personam dei regolamenti".
Si comprende la rabbia per il trattamente differente, non si comprende la rabbia per volere qualcosa che legittimo non è.
Non capisco, d·altra parte, come illustri personaggi, per mente ed onestà, che senza conoscere i problemi, intervengono facendo osservazioni partigiane, ascoltando esclusivamente una "campana" .
Ascoltare la musica in stereofonia, da qualità, ma soprattutto da certezza di sentire tutti gli strumenti che suonano nello stesso momento e nello stesso spazio.
Questa è vera musica.
Andromeda
Messaggio 835 del 17.10.2008, 13:44
Lamp
forse non considerate il fatto che per fare il professore universitario bisogna anche saper far funzionare il cervello, avere un intelligenza superiore alla media, riconoscere al volo chi racconta balle, conoscere la storia.....
Studente Universitario
Messaggio 834 del 17.10.2008, 13:19
Il sig. Gianluigi Palombi DOVREBBE leggere qualche giornale in più (e non quelli di Berlusconi) e uscire un pò di più verso le città universitarie...
dico questo perchè non ha capito nulla di quello che accadrà all·UNIVERSITA· PUBBLICA e alla SCUOLA PUBBLICA se questa legge 133 dovesse passare e attuarsi in tutte le sue forme:

1) Classi divise fra italiani e non
2) Camerate da 35 e più studenti
3) Tagli alle risorse (più soldi da pagare a chi va a scuola per intendersi)
4) Blocco reale della ricerca, se non per quei pochi privati pseudo capitalisti che avranno due lire da investire
5) CHiusura di facoltà, dispersione dei giovani studenti e quindi abbandono di una possibile carriera.
etc.etc.etc.
Ancora una volta con il Sig. Palombi abbiamo assistito ad una retorica inutile, priva di conoscenza dei fatti e veramente al di fuori della normalità.

p.s. a proposito di Normale, se legge i giornali scoprirà che anche la super baronale SCUOLA NORMALE ha dischiarato lo stato di agitazione e di SOSPENSIONE DELLA DIDATTICA (insomma, più di così!)
rally
Messaggio 833 del 17.10.2008, 13:13
al signore che dice senso della realtà per i rally:

- iscrivere una gara a calendario internazionale varia dai 10 ai 15.000 euro
-cosa c·entrano i costi della formula uno? sono 2 cose completamente diverse!
-la Fiat corre ancora a livello ufficiale e vince (Italiano-Europeo 2007)
Se non sa le cose e parla tanto per sparlare sulla specialità è meglio che stia zitto o almeno prima si documenti!
W i rally ,sempre
Zucc e Ale
Messaggio 832 del 17.10.2008, 12:35
Forse la attaccano perchè "deve" o "dovrà" firmare qualche abuso edilizio eccellente????
Chissà.
LE SPARTIZIONI SECONDO PALOMBI
Messaggio 831 del 17.10.2008, 12:33
Carissimo dottore, dirà che ce l·ho con lei, ma mi creda, le garantisco che non è così. Anzi la interpello spesso perché la stimo. Fatta questa premessa, vorrei dirle che forse ha ragione lei, forse c·è stata una spartizione di cattedre universitarie tra DC, PCI e PSI. Ma come spiega i professori universitari sono in gran maggioranza post, ex o neo comunisti? Forse i DC e i PSI non sapevano fare le divisioni? O forse loro facevano i discorsi e gli altri facevano i fatti?!
x Assessore Pellegrini
Messaggio 830 del 17.10.2008, 12:28
La mia stima. Ogni volta che lei interviene dimostra la sua competenza e la sua anima fatta di valori sani e importanti. La sensazione è che non riesca a fare ciò che lei vorrebbe ma mi auguro sinceramente di trovarla con noi anche nei prossimi anni...magari con altri colleghi...
elettore-lettore
Messaggio 829 del 17.10.2008, 12:20
x i campesi,
vedete che a provocare a volte si alimentano discussioni più o meno goliardiche ma probabilmente, spero nel futuro dei campesi, costruttive.
Il Dott. gianni e suo fratello si sgolano nel dire che la loro è un’iniziativa finalizzata ad unire, infatti ne hanno fatte 2!!! Starà a loro svincolarsi da questa ambiguità nella quale sono caduti. E’ vero, ora BASTA con il vecchio modo di far politica dividendo, non vi pare???
Vedo che “l’osservatore attento” si guarda bene dall’identificarsi in Giuseppe, che sembrerebbe elemento di discordia….. ma che, se è il Giuseppe che penso io, farà cambiare la mentalità dei campesi tonti, che tanto fanno per far vincere ”l’indescrivibile”!!!
Poi, l’innominabile che ci fa perdere le elezioni dove si presenta si presenta e che per Lorenzo è lo spauracchio di molti. Aggiungo anche, che sotto mentite spoglie, si legge su camminando!!! (Eva permettendo)..
E poi Adamo, che dall’alto del suo paese ci illumina, d’accordo con Gianni e con i suoi CV dei nomi su cui puntare. (sono felice nel leggere con quale lucidità descrive i suoi vicini di negozio, non sarà mica stato folgorato sulla via di damasco!!??).
Bene, tutto buono, tutto da scoprire, ma chi BARA sta fuori.
Infine, Campomoderno non è ancora un entità definita ma solo un movimento di opinione che spero dirotti (grazie ai lampeggi baldettiani ndr) su qualcosa di esistente e già concreto.
saluti.
Comune Informa
Messaggio 828 del 17.10.2008, 11:42
Pulizia subacquea del porto di Marciana Marina.

Domenica 19 ottobre si svolgerà la pulizia subacquea del porto di Marciana Marina, a cura del Circolo Sommozzatori “Le Mazzere”, in collaborazione con l’Elba Diving Center di Marciana Marina. Come già accade da alcuni anni, i sub presteranno gratuitamente la loro opera offrendo un servizio che va verso la sensibilizzazione ambientale. L’appuntamento per i subacquei è alle ore 10 presso il Diving di viale Albo Moro per l’iscrizione e il ritiro delle attrezzature e dalle 11 per circa due ore si svolgerà la pulizia dei fondali del porto, con il supporto dei mezzi attrezzati per l’assistenza forniti dalla Elba Diving Center e dall’Elba Yacht Assistance.
Al termine della pulizia, all’incirca dalle ore 13, in piazza Bonanno ci sarà una grigliata per tutti i partecipanti, organizzata dall’Associazione Lideale. Il Comune ringrazia anticipatamente tutti coloro che parteciperanno all’iniziativa.

Comune di Marciana Marina
G. Palombi
Messaggio 827 del 17.10.2008, 11:17
Cara studentessa iscritta a PRC, c·è una sottile differenza tra la corretta informazione e la demagogia.
Il governo precedente, di cui il suo partito faceva parte integrante, non mi sembra si sia distinto in dinamismo e in volontà di risolvere il problemi da lei espressi.
C·è una parte dell·Italia che lavora e che produce, che ha voglia di ripartire ed ha le scatole piene di discorsi teorici e di manifestazioni di piazza scandite da veteroslogan che si ripetono da decenni.
Il tutto figlio di un sessantottismo, di cui la storia ne ha sancito il totale fallimento.
Abbiamo bisogno di un paese dinamico, un paese che sia in grado di tagliare laddove ci siano rami secchi, figli di una lottizzazione passata dove la sua sinistra era in prima linea.
Lo sa che all·Università di Roma, la stessa dove il rettore Frati assurge adesso al ruolo di salvatore della patria (ex Barone e Preside di Medicina negli anni della grande spartizione DC-PCI-PSI) ci sono quasi più cattedre che studenti?
E che esistono decine di primariati inutili, nati solo per accontentare uno o l·altro barone in carriera, iscritto a questo o quel partito?
E guardi che la sinistra, è stata uno dei motori di questa spartizione.
Ben vengano i tagli e l·ottimizzazione delle risorse.
Forse il tempo del paese di Bengodi è finalmente finito.

Gianluigi Palombi
Carla
Messaggio 826 del 17.10.2008, 11:12
abito nella zona di concia di Terra, veramente Terra di nessuno! non solo si fatica ad arrivare a casa (la strada è sempre piena di auto parcheggiate in maniera diciamo molto creativa!) ma non abbiamo neanche la grazia di ricevere la posta con regolarità poiche la postina, creativa pure lei, porta la posta solo quella che vuole e quando vuole, altri commenti sono superflui!
AIGLONVIAGGI
Messaggio 825 del 17.10.2008, 11:01
bruno paternò
Messaggio 824 del 17.10.2008, 10:28
Mi scrive il signor Claudio da Portoferraio :
“ al sig. Paternò. Non crede che sarebbe ora di finirla di pensare che tutti quelli di sinistra siano dei mangiapreti scomunicati comunisti e quant·altro dica il Suo presidente del consiglio, Lei ha una testa pensante e può sicuramente essere di destra ma La smetta di pensare che tutti gli altri siano o in malafede o dei banditi profittatori, sono d·accordo con Lei che lo sfratto andava fatto in maniera diversa, sono d·accordo con Lei quando mi potrebbe dire che ci sono altri 100 casi di appropriazione indebita, ma si metta anche nei panni di chi ha diritto ad una casa avendone i requisiti e non la può avere perchè qualcuno ne usufruisce senza averne le caratteristiche che si richiedono, conoscendola personalmente e sapendo che persona rispettabile Lei sia, quello che dice o scrive lo fa senza secondo fini, gradirei un pò più d·imparzialità nei Suoi interventi. Lei fa delle battaglie sacrosante rimettendoci di persona e ne prendo atto, ma ripeto guardi che non tutta la gente di sinistra è come Lei la dipinge avremo anche dei lati positivi spero
Scusandomi per essermi dilungato La saluto cordialmente con immutata stima e affetto augurandomi di vederLa presto sul nostro scoglio.”


Carissimo Signor Claudio buon giorno. Criticando le modalità con le quali si è ottemperato ad un obbligo di legge ( lo sfratto della famiglia occupante abusivamente l’appartamento ) ho affermato che i modi, e le forze occupate, mi parevano eccessivi aggiungendo, come sale sulla ferita …. E meno male che sono di sinistra …
Mi scuso veramente per questa infelice espressione. Volevo solo riprendere una famosa battuta del grande Toto’ che in un famoso film, nel quale è duramente tartassato dagli avvenimenti e da diabolici quanto stupidi superiori, affermava questo concetto con una espressione del viso così eloquente da lasciare pochi dubbi allo spettatore. Ma sicuramente la mia frase era fuori contesto e quindi è stata letta per quello che appariva, sleale e primitiva. Me ne scuso sinceramente non solo con Lei, Signor Claudio, ma con tutti gli Uomini onesti il cui cuore batte a sinistra. Ho detto Uomini con la U maiuscola ed ho aggiunto onesti, a scanso di equivoci. ( la stessa affermazione vale per i falsi destri )

Parla come badi ! avrebbe aggiunto, rivolgendosi a me, il principe De Curtis.
bp
[Pagina precedente] [ Pagina successiva]

visita
MUCCHIO-SELVAGGIO.....
ISOLA D'ELBA.....