Page 1150/1173: [«] [] [1145] [1146] [1147] [1148] [1149] (1150) [1151] [1152] [1153] [1154] [1155] [] [»] LASCIA UN MESSAGGIO
Autore Messaggio
OVVIUS
Messaggio 1798 del 04.12.2008, 13:15
l·errore piu·grave è dare sempre e comunque la colpa ai soliti Berlusconi (in primis) e Prodi/d·alema/veltroni...Loro non sono che gli italiani medi di fede politica che arrivano in alto, certo per circostanze piu·fortuite di altri, vedi ricchezze di famiglia, amicizie eccellenti o semplice fortuna di essere nel posto giusto al momenti giusto, un po·di gavetta, un po·di lecchinaggio e il gioco è fatto. Chiunque sarebbe Berlusconi se avesse avuto l·ambiente attorno a Belrusconi, e viceversa dall·altra parte. Si comincia con una ideologia , ci si aggrappa a quella per arrivare in cima, e una volta arrivati si comincia a rempirci la pancia. Questo vale dal presidente del consiglio all·ultimo dei sindaci, per non dire agli amministratori .....E·il vecchio detto degli uomini e caporali elevato all·ennesima potenza...chi piu·conta piu·vuole contare....e piu sale piu se ne frega di chi è rimasto al palo, emagari lo ha anche fatto salire dove si trova, in cima alla montagna dove la nebbia del potere del denaro e delle gonnelle impedisce di vedere il punto di partenza, troppo basso e troppo avvolto da nebbie di ogni genere.Quindi tutti noi che invece il basso lo conosciamo bene, dobbiamo fare di necessita·virtu, prendere atto della situazione che si ripete da secoli, non certo da Berlusconi in poi, e rimboccarci le maniche . Lo stato siamo noi, non è mica colpa dei tre o quattro potenti con i quali ci arrabbiamo ogni giorno se siamo messi cosi male .....ognuno deve organizzarsi da se e sistemare il suo piccolo orticello...si parte da davanti casa, poi magari da davanti al comune, e poi si puo·arrivare dino ai confini del paese , ma non bisogna mai esagerare. Invece l·italiano medio fa l·errore di partire dall·alto, a criticare chi è in cima e che non sa nemmeno della nostra esistenza. Il nostro futuro, anche se la legge dice il contrario, ce lo dobbiamo costruire da soli, non ci aiuta nessuno, inutille fare demagogia...cominciamo a ragionare cosi·, e focalizziamo gli obiettivi da raggiungere senza sempre stare a aspettare la manna dal cielo........
DOLCI TRADIZIONI
Messaggio 1797 del 04.12.2008, 12:20


Alla manifestazione sarà presente anche una delegazione del Comune di Ponza
x le assuntine
Messaggio 1796 del 04.12.2008, 12:04
Cara ASSUNTINA, la scuola delle Frattocchie ti ha forse creato qualche problema. La comprensione non sembra di accettabile qualità. Il tentativo di delegittimazione e di creare confusione, è velenoso, poco credibile, ormai molto chiaro a tutti.
Tutti sanno che nel regolamento portato, vi sia un chiaro aiuto alla nuova società capoliverese. Per dare più garanzie alle amministrazioni, nel regolamento, normalmente, viene scritto che potranno partecipare tutte le società sportive non a fine di lucro " con almeno tre anni di esperienza nel settore" . Questa dizione è stata cancellata. Tutto questo per dare l·opportunità alla neonata società capoliverese di partecipare al bando.
La cosa più stupida è che ci si lamenta di un regolamento dove sono solo scritte le cose a totale garanzia del comune. C·è scritto che chi rompe paga, le garanzie, l·affitto, le utenze da pagare, le responsabilità in caso di danni, ecc. Per chi non capisce, questo è il regolamento portato in consiglio.Come fanno tutti i comuni "normali" del mondo.
Forse qualcuno voleva gestire la palestra senza regolamenti, così poteva fare e rompere tutto quello che voleva.. e non pagare. Così i cittadini capoliveresi si troverebbero a pagare la palestra per la terza volta.
E che caz..o. Ora basta.

Roba da matti......
Ancora non si capisce l·iter procedurale delle cose:
1) regolamento ( quello fatto)
2) bando di gara dove tutte le società potranno partecipare (da fare)
3) convenzione con il vincitore (da fare).

Duri e non poco, o semplicemente faziosi? o semplicemente disfattisti?
Mamma mia che ambiente!!!
VIVERE L·AMBIENTE
Messaggio 1795 del 04.12.2008, 11:49
La riscoperta delle fortezze Medicee

Sta giungendo a termine il secondo lotto per la pulizia delle fortezze Medicee, un importante lavoro che però troverà la sua consacrazione solo dopo che sarà approvato e realizzato un terzo lotto per la messa in sicurezza e l’illuminazione del percorso panoramico Forte Falcone – piazzale di S.Fine .
Ci auguriamo che l’amministrazione comunale provveda quanto prima ad affidare questo intervento essenziale prima della stagione turistica 2009, sarebbe un primo passo importante per il rilancio del centro storico .

Circolo Teseo Tesei
Messaggio 1794 del 04.12.2008, 11:14
G. Coletti insignito del titolo di Maestro d’immersione categoria oro


Maestro d’immersione categoria oro, è il titolo più alto che possa essere rilasciato ad un istruttore subacqueo dalla Fipsas e dalla Cmas (rispettivamente le associazioni nazionale e mondiale facenti capo al CONI) . A fregiarsi di questo riconoscimento da quest’anno sarà anche Gianfranco Coletti, presidente del circolo subacqueo Teseo Tesei di Portoferraio, già istruttore sub di terzo grado (M3) e sommozzatore con oltre 40 anni di attività alle spalle.
L’attestato è stato consegnato a Coletti nei giorni scorsi, durante la tradizionale cerimonia di consegna dei brevetti ai subacquei che hanno frequentato i corsi organizzati dal Circolo Teseo Tesei, che quest’anno ha visto ben 58 allievi suddivisi in quasi tutti i livelli dai minisub, ovvero i bambini fra gli otto ed i dodici anni, agli istruttori generali e di specialità.
Ma senza dubbio il momento clou della cerimonia è stato quando il responsabile del settore ARA Leonardo Ricci, ha fatto proiettare sul maxischermo, dove fino ad allora si erano succedute le foto dei brevetti che via via venivano consegnati, una immagine conosciuta solo da pochi, perché pochissimi sono i sommozzatori insigniti di questo titolo, quella della tessera bordata d’oro di Maestro di Immersione. A consegnare questo raro e prezioso attestato non un esponente della Federazione, né un altro Maestro di simile esperienza, bensì semplicemente uno dei suoi tanti allievi, con lo spirito di una riconoscenza che non solo gli è da tutti riconosciuta, ma che è alla base del’attuale progredire del Circolo stesso.
Coletti è apparso commosso e sorpreso, anche perché la cosa è stata tenuta segretissima sino all’ultimo, ma non ha perso il suo sangue freddo e ha sfoderato il suo solito “humor” esclamando “Qui fanno tutto alle mie spalle. Mi sa che mi vogliono fare fuori…”. L’applauso che lo ha accolto ha però fugato ogni eventuale possibile dubbio, Coletti è stato riconosciuto dai massimi esponenti della Federazione e dal Presidente Gianfranco Frascari in persona come uno dei pionieri dell’attività e della Didattica Subacquea, uno, insomma, che ha fatto la storia di questo sport. La sua lungimiranza ed la sua apertura mentale hanno permesso di creare uno staff di istruttori sempre in crescita ma che può contare su un ausilio raro e prezioso, cioè sulle solide basi di insegnamento che solo chi ha creato una cosa può offrire.
Il titolo di maestro d’immersione giunge all’apice di una carriera cominciata sin dai tempi dell’accademia navale, negli anni sessanta, da allora, l’attuale numero uno del Tesei ha conseguito i titoli di maestro di salvamento (formando la maggior parte dei bagnini che hanno prestato e prestano servizio sulle nostre spiagge), istruttore di primo soccorso Dan/BLS, istruttore Fipsas-Cmas di apnea e via via tutti i gradi di istruttore sub Fipsas-Cmas.
Una carriera unica iniziata agli albori di questa pratica sportiva che ancora oggi vede Coletti impegnato insieme ai suoi collaboratori, sia nelle lezioni in aula che in quelle in piscina e in mare.
“Questo riconoscimento – commenta Coletti – non premia solo me, ma tutto lo staff del circolo Teseo Tesei che da anni gode della massima considerazione da parte delle federazione come testimonia il fatto che anche di recente sia stato designato per ospitare gli esami nazionali per istruttori di Biologia Marina, e per istruttori di 1° e 2° grado sub, nonché innumerevoli campionati nazionali di discipline legate al Mare ”.


Circolo Teseo Tesei
x la Massaia
Messaggio 1793 del 04.12.2008, 10:24
rispondere ad Assuntina è come rispondere a Fra Dalmazio che non capiva......

Tante bugie, tante cattiverie, tante prevaricazioni, presenti in un solo intervento non sono state mai lette.
Il consiglio ha portato il "regolamento per la gestione della palestra pagata non una volta ma due volte dai cittadini capoliveresi ", non dimentichiamo il "crollo". Capisco che i crolli possono essere possibili, ma lo sforzo di chiedere i danni ai colpevoli la vecchia amministrazione avrebbe almeno potuto farlo. O no????!!!!. Per chiarire l·andazzo "di prima" , quando i regolamenti erano utopie, si fa notare che questo è il sedicesimo regolamento che viene portato in consiglio da questa amministrazione. Una comunità senza regolamenti è una comunità senza anima democratica, irrispettosa dei doveri e dei diritti, di ricchi e poveri, di destra e di sinistra, dei grassi e dei magri, degli alti e dei bassi, ecc. Una comunità così fatta, senza lo spirito sociale e senza lo spirito di uguaglianza , non avrebbe ne futuro e ne tantomeno quell·aspettativa di vita e di benessere che tutti auspichiamo. Il regolamento per la gestione della palestra, estrapolato sicuramente da qualche sito internet, sarà in linea ai dettami della legge regionale toscana, già rodato da numerosi altri comuni ( normali).. Vogliamo essere un paese normale?
Bene, allora è l·ora di uniformaci almeno nelle regole.
Il consiglio comunale è stato indetto sabato, la minoranza era assente, domenica in seconda convocazione, la minoranza ancora assente. Qualcuno ha detto che c·erano le partite, qualcun·altro che doveva andare a mangiarea la pizza, un altro che di sabato non si fanno. Il nostro sindaco, nonostante la neve presente quel giorno in piemonte, si è fatto 400 km , per essere presente in orario ad un importante appuntamento istituzionale: il consiglio comunale. Da notare che all·ordine del giorno c·era un punto non rinviabile nel tempo, l·assestamento di bilancio che deve essere fatto entro la fine di novembre Alla faccia della serietà istituzionale.....
Comunque, il regolamento, della gestione della palestra portato in consiglio, ha dettato le regole. Una volta le regole non erano scritte , esisteva solo il detto dell·imperatore.
Per la casta "dei saputelli con poche conoscenze democratiche" si sottolinea che dopo il regolamento ci sarà un regolare bando per l·assegnazione al quale tutti potranno partecipare. Anche quelle associazioni appena nate.
Tutte le cose dette da Assuntina dimostrano che come sempre si cerca di provocare asti e dissapori nel paese, di fare divisioni politiche, di spalare tonnellate di merda, per una semplice gestione di un semplice servizio che questa amministrazione riuscirà a dare a tutta la popolazione.
Capisco che l·abitudine non era questa..... ora, chi era abituato a fare male.....pensa male. Signori.... (ormai rimasti in pochi), ancora non avete capito che l·orchestra è cambiata e...... la musica, sopratutto, anche!!!!
ZELINDA
Messaggio 1792 del 04.12.2008, 09:48
X ASSUNTINA
Assuntì, prima di mette il sale sulla coda....cerca di assicurarti che i fatti siano veri e non il solito "sentito dire", tanto per dare la DISTURNA.
Troppe parole in libertà
Messaggio 1791 del 04.12.2008, 08:52
Il camerino di Fregoli

Molte volte leggendo i commenti che vengono inviati su camminando.com , ho la sensazione che una “operazione odio" anche sul nostro piccolo scoglio sia in pieno svolgimento senza un attimo di tregua, nei cinque comuni che si apprestano a rinnovare le loro amministrazioni si prende spunto da presunte e scabrose faccende amministrative per sfociare in uno scontro all’ultimo epiteto tra persone fisiche , nel nostro caso vediamo scatenarsi sul proscenio mediatico tutte le soubrettes anonime che intervengono a raffica cambiando nick ogni volta (tante volte al giorno ) da far nascere allo sprovveduto lettore il dubbio che siano davvero in tanti e meritevoli di grande credibilità e rispetto.
Come nel nostro Bel paese si insite a massacrare il Presidente del ConSilvio da noi si persegue la strada del massacro di sindaci, assessori , consiglieri e giovani rampanti ; commenti a mezza voce e urla inviperite di un popolo un po· boccalone, poco conoscitore di puttanate della vita politica, che vuole spacciarsi per autorevole giudizio originale, qualcuno addirittura paventa ritorsioni se solo apponesse la sua firma sul guestbook ; qualche altro si avventura in dichiarazioni inproponibili su un·esistente dittatura che provoca l·impossibilità di fare qualsiasi cosa liberamente e nel pieno dei diritti , altri sulla difficoltà di stare insieme “appassionatamente"
La critica di per se, dovrebbe essere altra cosa, un motivo di riconciliazione, ad ogni proposta che non condividiamo offrire una controproposta educata e costruttiva, magari discutibile, ma per favore lasciando da una parte le storie degli uomini che haimè appaiono sempre più meschine….vecchi trombati compresi.
POLITICO
Messaggio 1790 del 04.12.2008, 08:43
Che Berlusconi non sia simpatico per i suoi atteggiamenti è normale. Anche a me non sta troppo simpatico.
Ma che stia antipatico perché lui è ricco e potente più di noi non è normale.
I sinistrorsi, purtroppo per loro, hanno, fra i tanti difetti, quello dell·invidia.
Vorrebbero avere quello che hanno gli altri, guai a rimanere indietro!
Vogliono tutti uguali e tutto uguale per tutti.
Ma a modo loro.
Infatti il loro detto è: "QUEL CHE E· TUO E· MIO E QUEL CHE E· MIO E· MIO".
X Greesp: non mettere altri video perché così facendo rattristi e deprimi ancora di più i tuoi simili e rafforzi le idee e le convinzioni di chi non la pensa come te.
Una domanda: "Ma quando al comando non c·era Berlusconi e c·era soltanto la RAI in bianco e nero, il cittadino era più libero? contava di più? i politici non si arricchivano alle nostre spalle? non hanno portato l·Italia nel baratro? se oggi ci troviamo nell mer@a, non è forse colpa di loro? o è di BErlusconi?
Berlusconi non è simpatico (ma perché Fassino, Prodi, D·Alema, Mussi, Di Pietro forse lo sono??) ma perlomeno sa il fatto suo.
E penso che sia l·unico che possa tirarci fuori.
Che poi, nel sistemare le nostre cose, sistemi anche le sue, questo purtroppo, fra i politici (anche locali) è sempre esistito.
PRODI, PRIMA DI RIMETTERE LA TASSA SULLE SUCCESSIONI (MENTENDO SU QUANTO AVEVA DETTO IN TV DAVANTI A MILIONI DI CITTADINI), HA DONATO (USUFRUENDO DI UNA LEGGE BERLUSCONIANA) AI PROPRI FIGLI BENI PER IL VALORE DI QUALCHE MILIARDUCCIO.
E allora, tu continua a vedere i video su Berlusconi messi in rete dai tuoi amici, io invece spero che qualcuno riesca a risolvere i problemi dell·Italia e degli Italiani.
E quel qualcuno non può essere certo un Prodi, un D·alema, un Fassino, un Diliberto o un Bevtinotti che non sanno nemmeno da che parte si comincia.
E comunque quelli come te ci vogliono, perché è giusto che esista un·opposizione che controlli, ci mancherebbe altro.
Ma siate più sereni, altrimenti vi scoppia il cuore e non portate in fondo il vostro lodevole mandato.
sky
Messaggio 1789 del 04.12.2008, 08:42
x mess 34339
Si hai perfettamente ragione e· tipico di sinistra spostare l·attenzione su altre cose
torniamo a l·iva su sky!
questo e· quanto suggeriva l·UE:
In aprile, comunque, la Commissione aveva suggerito all·Italia di allineare le aliquote Iva verso il basso, ossia al 10% concesso alle tv via satellite, ossia sky. Questo il succo di una lettera dell·11 aprile 2008 inviata dalla Direzione generale per la fiscalità alla rappresentanza permanente dell·Italia presso la Ue.

Considerando che Berlusconi e· colui che non aumenta le tasse ci aspettavamo tutti che le allineasse al ribasso.
Bye
Massimo Coradazzi
Messaggio 1788 del 04.12.2008, 07:35
Europa 7″ aveva vinto una gara pubblica a scapito di Retequattro, ma non ha mai avuto le frequenze per trasmettere. Così la società ha fatto ricorso al Tar Lazio (perso) e poi è andata in appello al Consiglio di Stato che ha chiesto un intervento alla Corte di Giustizia Ue la quale ha espresso una sentenza favorevole a Europa 7. Questa sentenza (che vale solo tra le parti in causa, cioè lo Stato ed Europa 7 - in gergo si parla di pronuncia inter partes) è stata rimessa al Consiglio di Stato che dovrà pronunciarsi con una propria sentenza definitiva, a favore o contro Europa 7. In sostanza, la decisione della Corte Ue vale solo come indirizzo MA NON HA DECISO NULLA IN CONCRETO IN FAVORE DI EUROPA 7.

L’emendamento proposto dal Governo, invece, ha come obiettivo “ufficiale” quello di evitare una procedura di infrazione aperta dall’Ue relativa alla tutela del pluralismo e alle trasmissioni su frequenze digitali terrestri.


L’emendamento consente “a tutti i soggetti che ne hanno titolo”, di operare sulle frequenze terrestri fino al 31 dicembre 2012, termine provvisorio previsto per la conversione totale al digitale.

Art. 8-bis. - 1. L’articolo 15, comma 1, del decreto legislativo 31 luglio 2005, n. 177, è sostituito dal seguente:

«1. Fatti salvi i criteri e le procedure specifici per la concessione dei diritti di uso delle radiofrequenze per la diffusione sonora e televisiva, previsti dal Codice delle comunicazioni elettroniche, di cui al decreto legislativo 1o agosto 2003, n. 259, in considerazione degli obiettivi di tutela del pluralismo e degli altri obiettivi di interesse generale, la disciplina per l’attività di operatore di rete su frequenze terrestri in tecnica digitale si conforma ai principi della direttiva 2002/77/CE della Commissione del 16 settembre 2002 e della direttiva 2002/20/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 7 marzo 2002. Tale attività è soggetta al regime dell’autorizzazione generale, ai sensi dell’articolo 25 del Codice delle comunicazioni elettroniche, di cui al decreto legislativo 1o agosto 2003, n. 259».
2. Le licenze individuali già rilasciate ai sensi della deliberazione dell’AGCOM n. 435/01/CONS, entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, sono modificate, su iniziativa del Ministero dello sviluppo economico, allineandole alle disposizioni del presente articolo. È abrogato l’articolo 25, comma 12, della legge 3 maggio 2004, n. 112
3. Fermo restando quanto stabilito dalla vigente normativa in materia di radiodiffusione televisiva, il trasferimento di frequenze tra due soggetti titolari di autorizzazione generale avviene nel rispetto dell’articolo 14 del Codice delle comunicazioni elettroniche, di cui al decreto legislativo 1o agosto 2003, n. 259, e successive modificazioni. La prosecuzione nell’esercizio degli impianti di trasmissione è consentita a tutti i soggetti che ne hanno titolo, anche ai sensi dell’articolo 23, comma 1, del decreto legislativo 31 luglio 2005, n. 177, fino alla scadenza del termine previsto dalla legge per la conversione definitiva delle trasmissioni televisive in tecnica digitale, nel rispetto del programma per il passaggio definitivo alla trasmissione televisiva digitale di cui al comma 5 e dell’attuazione del Piano nazionale di assegnazione delle frequenze.
4. Nel corso della progressiva attuazione del piano di assegnazione delle frequenze televisive in tecnica digitale terrestre, nel rispetto del relativo programma di attuazione di cui all’articolo 42, comma 11, del decreto legislativo 31 luglio 2005, n. 177, i diritti di uso delle frequenze per l’esercizio delle reti televisive digitali saranno assegnati, in base alle procedure definite dall’Autorità nella delibera n. 603/07/CONS e sue successive modificazioni e integrazioni, nel rispetto dei principi stabiliti dal diritto comunitario, basate su criteri obiettivi, proporzionati, trasparenti e non discriminatori.
5. Al fine di rispettare la previsione dell’articolo 2-bis, comma 5, del decreto-legge 23 gennaio 2001, n. 5, convertito, con modificazioni, dalla legge 20 marzo 2001, n. 66, e successive modificazioni, e di dare attuazione al piano di assegnazione delle frequenze, con decreto del Ministro dello sviluppo economico non avente natura regolamentare, d’intesa con l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, è definito, entro tre mesi dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, un programma per il passaggio definitivo alla trasmissione televisiva digitale terrestre con l’indicazione delle aree territoriali interessate e delle rispettive scadenze.
Assuntina
Messaggio 1787 del 04.12.2008, 07:05
Rinnoviamo e confermiamo quanto da noi prospettato in materia di Palestra COMUNALE........

1) Parte

Udite udite.
Alla faccia della palestra comunale... da Piazza del Cavatore giungono voci concrete che indicano una Società sportiva politicamente vicina a questa amministrazione comunale, come futuro gestore della palestra dei "Capoliveresi".
In poche parole la tanto agognata Palestra, attesa da tutti gli sportivi di Capoliveri e pagata da tutti i contribuenti del comune di Capoliveri sarà a disposizione dei cittadini solo dopo aver pagato dazio alla società dell·amici dell·amici........
Vi immaginate che il mitico Bosi a Rio Marina da il campo sportivo comunale in gestione ad una società di un altro comune elbano e i bambini di Rio Marina devono pagare per svolgere uno sport??
Questo è il sistema di far finire lo sport a Capoliveri.
Invece di agevolare ed aiutare chi presta il suo tempo ad un servizio sociale e sportivo nei confronti dei giovani, in questo modo lo si ostacola e lo si scoraggia.
Avevamo capito che l·intento di qualcuno che ci amministra era quello di disgregare invece che aggregare e questo nè è l·esempio lampante.
Ci rivolgiamo a tutti i cittadini sensibili alle problematiche giovanili e sociali e a tutti i rappresentanti della minoranza consiliare di porre attenzione a quanto scritto, affinchè la palestra e tutte le strutture e/o gli impianti comunali restino a disposizione in maniera paritaria e democratica di tutti i residenti nel comune di Capoliveri.
Troppo comodo, arrivare dopo anni di sacrifici e impegno e prendere la pappa fatta.
A buon intenditore poche parole.
Con Barbetti una cosa cosi non sarebbe mai successa.
Ma mancano pochi mesi e le cose si sistemeranno.....

2) Parte

Non siamo qui per difendere nessuno, vogliamo solo difendere i diritti di tutti i cittadini.
Confermiamo che con Barbetti, dall·alto del suo SENTIRSI CAPOLIVERESE DOC, non avrebbe mai pensato e tantomeno consentito, che una struttura Comunale (PAGATA E FINANZIATA ANCHE GRAZIE AL CONTRIBUTO DI TUTTI I CITTADINI DI CAPOLIVERI) di imminente apertura venisse CONFEZIONATA E IMPACCHETTATA per essere consegnata e regalata...... ad una Società esterna, che non ha nessun legame con il nostro territorio Comunale, se non un cordone politico di colore....
Si pensi solo che, sempre in linea con questa filosofia, alcune associazioni sportive di Capoliveri non prendono un centesimo e alcune "associazioni Bau Bau" esterne, prendono il contributo del Comune di Capoliveri.......
Valgono meno i nostri figli dei Cani??
Sicuramente valgono più i Pesci (vedi Surf Casting).
In irferimento poi alla tanto decantata, pluralità, democraticità e trasparenza di questa Amministrazione, vi ricordo che il Regolamento di partecipazione al Bando di gara per la gestione della palestra è stato portato in consiglio - di domenica - (tutto in famiglia) in seconda convocazione (MINORANZA ASSENTE).
Nella fase di elaborazione del regolamento e del bando, non sono state interpellate e invitate le associazione sportive di Capoliveri e la Minoranza consiliare.
ALLA GRAZIA DELLA DEMOCRAZIA PARTECIPATIVA.
Purtroppo questo è il regalo di Natale in vista delle prossime elezioni Comunali.
SI ACCONTENTANO POCHI O ....POCHE ........ E SI SCONTENTANO I TANTI....
Era troppo complicato dare in gestione la Palestra Comunale - ma anche scolastica - alla Caput Liberum????
In quel caso non si accontentavano gli "amici" e non si scontentavano i nemici.
C·è solo un piccolo problema:

NON DIMENTICATE CHE CI SONO DELLE PERSONE CHE NEGLI ULTIMI 10 ANNI SI SONO IMPEGNATE E SACRIFICATE PER PORTARE AVANTI DEI MOVIMENTI SPORTIVI, IN UNA STRUTTURA INADEGUATA, DOVE CI PIOVEVA E DOVE SI ALLENAVANO ANCHE SE I BAMBINI ERANO POCHI.

ORA CHE LA PALESTRA E· FINITA ARRIVANO I FURBETTI E TROVANO LA PAPPA FATTA........


Per concludere - Ci spiegate perchè nella nuova palestra ci PIOVE???? Te lo immagini il parquet.....
RISCHIO PALLE
Messaggio 1786 del 04.12.2008, 07:05
Renato D.Vitturi
Messaggio 1785 del 04.12.2008, 07:02
Chissà se a parlarne continuamente, con gli occasionali compagni di viaggio delle mie traversate da pendolare, sarà arrivato qualche fischio negli orecchi del Presidente Antonini.
Mi riferisco alla possibilità che una cordata locale acquisti la Toremar, affinché non solo continui a navigare nel canale collegando l·Elba al continente, ma lo faccia in un·ottica di miglioramento del servizio che possa giovare sia alle esigenze economico-commerciali dell·azienda che all·intero sistema Elba.
E· da un po· infatti che, nelle chiacchiere che si fanno a ruota libera per fare passare più velocemente quell·oretta di traversata, si fantasticava su questa prospettiva, cercando di immaginare i non pochi vantaggi che ne potrebbero derivare. E mi compiaccio, e non poco, che il Presidente della più importante associazione di categoria isolana abbia, evidentemente, ragionato in modo analogo.
Una Toremar elbana, con alle spalle, in quanto soci, i rappresentanti del tessuto produttivo locale (imprenditori ed associazioni di categoria) e quelli della cittadinanza (i Comuni) significherebbe coinvolgere direttamente nella definizione delle strategie aziendali e nella gestione coloro che meglio conoscono la clientela ed il mercato, e, persino, sono in grado, in una certa misura, di governarli. Immagino ad esempio, tra i soci, i tour operator locali, i quali effettuano annualmente importanti investimenti nella promozione della nostra offerta turistica, pubblicando cataloghi che vanno nelle agenzie di tutto il mondo, che si gioverebbero sicuramente di poter contare su una compagnia di navigazione di cui sono, quota parte, proprietari. Immagino gli albergatori, i quali potrebbero promuovere un·offerta all inclusive, proponendo ai clienti di viaggiare sulle “loro” navi.
Ma immagino anche i Comuni, che porterebbero “dentro” le legittime istanze dei residenti, cercando di far convergere, tra l·altro, le politiche della compagnia con quelle degli altri soggetti di cui fanno parte (l·Autorità portuale, tra tutti).
E immagino ancora i benefici in termini di ricadute sull·occupazione locale che potrebbe portare una Toremar elbana: non solo a bordo potremmo sperare di rivedere un po· più gente dell·Isola (non me ne voglia il personale imbarcato non elbano. E· solo una considerazione sulla realtà di un buon e bel lavoro, come quello dei marittimi, che mi piacerebbe rimanesse nella tradizione delle nostra famiglie), ma anche a terra ci sarebbe spazio per le attività amministrative e commerciali oggi espletate altrove.
Quindi un personalissimo plauso all·iniziativa del Presidente Antonini (con il rammarico d·altra parte che i nostri rappresentanti politici, un·altra volta, abbiano perso l·occasione di fare da apripista verso la soluzione di una questione importante) e, se mi è consentito dalla mia umile posizione di cittadino nonché lavoratore pendolare, un rilancio: coinvolgere nella cordata anche i semplici cittadini, con una quota di azionariato popolare che possa permettere a tutti di essere, per un pezzetto, armatori della compagnia di navigazione “di bandiera”.
Greesp x tutti i simpatizzanti del nano
Messaggio 1784 del 04.12.2008, 02:06
Guardate questo video, ma guardatelo fino in fondo e leggete a modo anche le didascalie, poi quando lo avete guardato bene si commenta insieme!!!

http://it.youtube.com/watch?v=LhOJc1JBpKI&playnext=3&playnext_from=QL

P.S. ora salta fuori che vuole tappare la bocca anche a chi scrive su internet... godetevi il forum... finchè dura!!!
Plinio Il Vecchio
Messaggio 1783 del 03.12.2008, 23:29
Dice che scoppia... e allora sì che dovrà parlare di consulenze, ma di quelle vere (e pagate con soldi veri) e di titoli (e essere autodidatta non sarà sufficiente).
... Sentirete che botto...
MOVIMENTO SOCIALE FIAMMA TRICOLORE
Messaggio 1782 del 03.12.2008, 22:34
CASSAZZIONE, ROMAGNOLI (FT), UNA SENTENZA CHE NON CONDIVIDIAMO. INASPRIRE PENE PER CHI IMPIEGA I MINORI NELL’ACCATTONAGGIO


Bruxelles, 3 dicembre 2008 - “Una sentenza che non possiamo affatto condividere. Bene ha fatto Rutelli a dirsi stupito dal pronunciamento degli Ermellini di Piazza Pavour. Rilancio la sua stessa indignazione, chiedendo con forza al ministro dell’Interno Maroni un’azione incisiva in materia, affinché con il suo ddl inasprisca le pene per chi impiega i minori nell’accattonaggio”. Commenta così l’eurodeputato di Fiamma Tricolore Luca Romagnoli, la sentenza con cui la Cassazione ha derubricato, da riduzione in schiavitù a maltrattamenti in famiglia, il reato contestato dalla corte d·Appello di Napoli a una madre rom che praticava il ·manghel· (accattonaggio) part-time con il figlioletto semisvestito anche di inverno.

Romagnoli non ha dubbi: “Ogni sfruttamento coatto del lavoro minorile (e per coatto non é necessario che il minore sia "evidentemente in catene”) in Italia, così come é nel resto dell·Unione, deve essere considerato schiavismo. In ogni caso andrebbe prevista e immediatamente applicata la privazione della potestà genitoriale per chi sfrutta i propri figli nell’accattonaggio. A questo – sottolinea ancora l’eurodeputato di Fiamma Tricolore - andrebbe aggiunta un·azione giudiziaria anche nei confronti di chi tollera o, essendone a conoscenza, omette di denunciare fatti e situazioni di fattispecie”.

“Nel quadro dell·universalità dei diritti umani – chiede Romagnoli - possiamo accettare che ‘per rispetto della tradizione e delle culture’ si ammetta il cannibalismo, l·incesto, l·infanticidio o la tratta degli esseri umani? Ovviamente no. Ma come per l·infibulazione si mobilitano in tanti e si chiedono giustamente misure di repressione, così non si può ammettere che nel rispetto della tradizione si sfruttino i minori. Mi permetto di ricordare ai giudici della Suprema Corte che l·accattonaggio, l·evasione dell·obbligo scolastico, così come ogni sfruttamento dei bambini che coinvolge migliaia di "minori non accompagnati" che giungono in Italia sono azioni che non possono trovare giustificazioni e di fronte alle quali occorre una adeguata risposta della giustizia”.



Bruxelles, 3 dicembre 2008
POLITICO
Messaggio 1781 del 03.12.2008, 21:28
x ho sky
E· un classico della gente di sinistra.
Quando sono in difficoltà e non sanno che dire, scantonano e tirano in ballo altre questioni (anche se magari sono giuste).
Rimaniamo, però, ai fatti.
Parlavamo di IVA Sky, o sbaglio??
Se cominciamo a parlare di altre cose, non si finisce più.
E comunque, tanto per sapere, il primo lavaggio te lo sei già fatto??
Fattene un altro, dai retta a me, c·è sempre cattivo odore!!
a la via così
Messaggio 1780 del 03.12.2008, 21:25
X gli ultimi interventi del centro destra: direi che mi siete molto piaciuti, sono molto soddisfatto di quello che scrivete, bravi ragazzi e ragazze, donne, mamme, Signore (quali? chi so?) continuate non finiremo più di ringraziarvi. State ridando il Comune in mano alla sinistra: Ma che cavolate Vi mettete a scrivere? E occhio alle querelle perchè la Signora vera (che nn è di dx ma di sx) è amata e rispettata, persona stimatissima e dato che 2+2 fa 4 non vorrei che tirasse le somme e .........allora sì che si ride e il santo proverbio dice: ride bene chi ride ultimo.
x luminara out
Messaggio 1779 del 03.12.2008, 20:28
Dici bene te che almeno le luci a Portoferraio le hanno messe, dalle nostre parti, quest·anno la frase "non si vede luce", assume doppio significato.
1 - Un c·è sordi pe campà,
2 - Un c·è sordi per le luci di Natale,
tanto chissenefrega meglio una partita a Poker o una puntata alla SNAI.
Poi dici un vengono turisti l·inverno, ma che vengono a fà per farsi un giro ai giardinetti.
Mah sarà!
x politico di marciana
Messaggio 1778 del 03.12.2008, 19:46
che coraggio che hai a prendere in giro la sinistra,con quello che ha combinato berlusconi e quello che ha fatto nei tribunali per non incorrere nella giustizia io mi sciaquerei la bocca 100 volte prima di parlare....non mi sembra che con questa destra trasformista puoi fare tanto il sarcastico!
robbaccia
Messaggio 1777 del 03.12.2008, 19:26
Cara signora di Centro destra, il tuo intervento mi è sembrato veramente fuori luogo e vorrei cercare di spiegarti il perchè. 1) Tanto per cominciare, visto che parli male di persone assolutamente identificate, dovresti avere almeno il coraggio di firmarti. 2) Dovresti usare questo blog allo scopo di comunicare qualcosa di utile, concreto e reale che non fosse solo veleno allo stato puro sputato in faccia alla gente. 3) Sarebbe opportuno tu valutassi l·operato di questa amministrazione e soprattutto delle precedenti, con cognizione di causa, avendo cura di mettere in disparte pregiudizi politici e attenendoti rigorosamente ai fatti. 4) mi piacerebbe sapere a quale benessere ti riferisci quando parli del passato e soprattutto vorrei capire quale disastri sono stati messi in atto adesso da Ballerini, tanto da pregiudicare quell·ipotetico benessere di cui sopra. (non sò se ne hai mai sentito parlare, ma "dicono" che stiamo vivendo una crisi "globale", non certo imputabile al nostro Sindaco, suppongo!!) 5) Come già qualcuno ti ha ricordato, il nostro amato paese (perchè io lo amo!!) ha solo bisogno di azioni oneste e concrete e di sicuro, non di attacchi gratuiti, benchè rivolti all·una o all·altra parte politica. Ritengo giusto poter criticare ma alla stessa stregua sono dell·avviso che una critica debba essere assolutamente basata su uno spirito costruttivo e non distruttivo. Trovo infine alquanto riduttivo parlare di Destra o di Sinistra, almeno nel contesto di un piccolo Comune, dove bene o male ci si conosce tutti. Personalmente sono per le cose giuste e non mi interessa affatto se chi le fà appartiene all·una o all·altra fazione politica. Ciò che invece mi interessa è avere la consapevolezza che qualcuno faccia qualcosa, meglio ancora se la fa bene. Sono pronto a riconoscere i buoni risultati quando ci sono, sia di qua che di là così come non risparmio le critiche di fronte a quelli di scarso rilievo. (si chiama obiettività, credo).
L·attuale compagine amministrativa sta tentando di fare del suo meglio. talvolta ci riesce, altre volte devo dire molto meno ma fondamentalmente ciò che mi piace è che per la prima volta, ho la sensazione che vi sia una buona fede generalizzata (salvo qualche eccezione, ammetto!!). Infine, non mi interesserebbe che Capoliveri si trasformasse in una specie di "Montecarlo dell·Elba". Mi accontenterei di molto meno. NOI, UN CIAVEMO MIGA NULLA DA·NVIDIA· AL PRINCIPATO!!! W GAPOLIVERI!
ho sky
Messaggio 1776 del 03.12.2008, 19:25
xmess. 34310
Caro politico, te lo faccio pure io un copia e incolla. E ricorda che le sentenze della UE vanno rispettate sempre.

I giudici della Corte di giustizia bacchettano il regime italiano
E ricordano che a Europa 7 non sono mai state assegnate frequenze
Ue, bocciate frequenze di Rete4
"Contrarie a diritto comunitario"

Ma da Mediaset si affrettano a sottolineare: "Nessun rischio per la nostra emittente"
Ue, bocciate frequenze di Rete4 "Contrarie a diritto comunitario"


BRUXELLES - L·Europa boccia Rete 4 e promuove Europa 7. Secondo i giudici della Corte di giustizia Ue del Lussemburgo il regime italiano di assegnazione delle frequenze per le attività di trasmissione radiotelevisiva "è contrario al diritto comunitario", afferma i magistrati, confermando le conclusioni dell·avvocato generale. A questo punto Retequattro potrebbe essere costretta a migrare sul satellite per lasciare spazio all·emittente di Francesco Di Stefano impegnata da anni in una guerra legale per vedersi riconoscere il diritto a trasmettere via etere su scala nazionale. Ma da Cologno monzese si affrettano a sottolineare: "Nessun rischio per Retequattro".
-------

L·insostenibile costo di Fede


Fede costa agli italiani 350.000 euro al giorno. Dal primo gennaio 2006, con effetto retroattivo. La Corte di Giustizia Europea ha condannato l·Italia a una multa di circa 130 milioni di euro all·anno se Rete 4 non cederà a Europa 7 le frequenze che Testa d·Asfalto ha in concessione dallo Stato. Per l·Europa l·assegnazione delle frequenze in Italia non rispetta la libera prestazione dei servizi e non ha criteri di selezione obiettivi.

La sentenza europea è la terza a favore di Europa 7 dopo quelle della Corte Costituzionale e del Consiglio di Stato. Testa d·Asfalto toglie l·ICI, ma introduce il canone Fede. Non ci sono conflitti di interessi? Perchè gli italiani devono pagare per guardare Fido Bau ogni sera? Se il concessionario pubblico di tre reti nazionali Testa d·Asfalto non sposterà Rete 4 sul satellite gli italiani alla fine del suo prossimo glorioso quinquennio pagheranno circa UN MILIARDO di euro di multa considerando gli arretrati.
Testa d·Asfalto è un genio, oltre alla concessione pubblica, la pubblicità a pagamento su tre reti avute in eredità da Craxi, avrà anche il finanziamento pubblico. Il ministero delle Comunicazioni non c·è più. In realtà non c·era neppure prima. Gentiloni che potrà dedicarsi di più al tennis con Ermete invece di passare lunghi week end ad Arcore.

Agcom con il supporto del PD e della Repubblica e della Finocchiaro e di Topo Gigio è impegnata a tempo pieno sul pericoloso Travaglio. Se pò fà. Con i nostri soldi se pò fà.
Per sapere quanto stiamo versando al Presidente del Consiglio per non applicare le sentenze su Rete 4 scaricate e diffondete il banner. E· bello contribuire al successo economico di Testa d·Asfalto con le nostre tasse.





Come vedi sia io che te lo pigliamo in quel posto, l·unica differenza è che a me non piace e a te invece piace. Contento te...
soloxlelba
Messaggio 1775 del 03.12.2008, 19:20
Beh a quanto pare posso farmi passare l·ansia da prestazione...
Sabato alla degustazione del·olio novo non è successo nulla, nessuna dichiarazione sugli oliveti all·interno del parco....
Ho aspettato come sempre fiducioso per sentire qualcosa di nuovo a favore degli elbani.
Macchè.....so il solito buontempone.
Saluti
NATALE
Messaggio 1774 del 03.12.2008, 19:03
PER M
Non sono daccordo sul fatto di essere buoni almeno a Natale verso i meno fortunati. Mi sembra una scusa per sentirci l·anima a posto. O siamo buoni o STR...ZI tutto l·anno.
infoleba
Messaggio 1773 del 03.12.2008, 18:53
ciao, volevo portarVi a conoscenza di una delle iniziative che abbiamo appena terminato.
Si tratta di un sito internet che vuol diventare un punto di riferimento per le manifestazioni, gli eventi, le sagre e quan·altro viene organizzato all·Elba per gli elbani e per i nostri ospiti .
Nasce dall·esigenza sentita un po· da tutti noi che lavoriamo nel turismo di essere informati su quelle che sono le manifestazioni nell·isola,
non solo per noi stessi, ma specialmente per comunicarle ai nostri ospiti.
Il sito e· composto da un·area riservata in cui gli organizzatori di eventi hanno la possibilità di inserire in maniera autonoma e direttamente online gli eventi .
Se avete un sito, abbiamo studiato anche la possibilità di inserire un modulo di ricerca manifestazioni all·interno del Vs sito internet, senza far uscire il navigatore dal Vs sito, ed abbiamo anche la possibilità di personalizzare questo modulo con i colori del Vs sito internt in modo che sia perfettamente integrato.
Il link verso il sito www.elbaeventi.it è ovviamente gratuito e saremmo molto lieti che lo metteste nei Vs siti internet, meglio se con una frase linkata del tipo:
Manifestazioni sportive, culturali, musicali, sagre ed eventi all·isola d·Elba

a disposizione per qualunque informazione

buona giornata
franco - staff infoelba
x scrittrice di centro destra
Messaggio 1772 del 03.12.2008, 18:52
Alla faccia della Signora di Capoliveri! Sarai signora perché coniugata ma per il resto non hai altro. Con chi l’hai quando scrivi che Ballerini ha assoldato le scrittici per 4 denari?
Ho sempre difeso Paolo e continuerò a farlo, non sono le Signore come te che mi intimoriscono. Sei di destra? E chi se ne frega, vota a destra e dato che ci sei, dato che avete tanti illustri personaggi, fatti fare una lezioncina di grammatica. Se la signora a cui ti riferisci è quella che penso io, mi dispiace per te ma sei cascata male. Signori si nasce e io modestamente lo nacqui……..
Un’ultima cosa, che come vedi si scrive con l’apostrofo, mi sfugge il particolare del parcheggio.
Di che parcheggio trattasi? Merci.
lucia sansiro
Messaggio 1771 del 03.12.2008, 18:45
ciao Stella,ho saputo che non sei più con noi,provo un grande dolore,un altro pezzettino dei miei ricordi si spenge ciao
POLITICO
Messaggio 1770 del 03.12.2008, 18:04
Copia e incolla da TISCALI:

Caso Sky, l·Ue chiude il caso: "L·Iva andava armonizzata"
Il caso Sky è capitolo chiuso. Dopo che il Governo aveva annunciato, citando una richiesta della Ue, l·impossibilità di un dietrofront sull·adeguamento dell·Iva al 20%, sulla questione interviene direttamente Bruxelles che conferma: "L·Italia ha rischiato la procedura d·infrazione, ma ora il caso è chiuso". Poco dopo, arrivano anche le ammissioni dell·ex presidente del Consiglio, Romano Prodi. "La posizione dell·Unione Europea che sollecitò perché fosse risolta l·asimmetria delle aliquote iva per le televisioni in Italia, ha dichiarato l·ex premier, "è assolutamente condivisible, tanto che ci impegnammo a provvedere. Ma poi non entrammo mai nel merito".

A VELTRONI E A TUTTI I SINISTRORSI, PER LEVARSELA TUTTA DA DOSSO, CI VORRANNO DIVERSI LAVAGGI
SARCHIAPONE
Messaggio 1769 del 03.12.2008, 17:52
I signori della televisione vivono grazie alla pubblicità,che ci martella incessantemente da mattina a sera.
Il prezzo di un qualsisi prodotto reclamizzato in tv costa quasi il 70% in piu( di media,alcuni anche il doppio) rispetto ai soliti prodotti marchiti Coop,Conad,Eurospin.
Mi direte la qualità?provate a nelle etichette i luoghi e il nome di fabbricazione,sono identici a quelli famosi ,ma cosyano molto molto meno!
allora me ne frego di dare i soldi a Bonolis,Conti,Mentana,Perego e compagnia cantando....da anni compro solo prodotti Coop,Conad ecc,non di marca,risparmio e non mi sono mai avvelenato.
... e possono andare tutti a quel paese!!!!!
Luminaria out
Messaggio 1768 del 03.12.2008, 17:46
Si è spento il Natale?


Stamani la civetta della Nazione avvisava del non gradimento da parte di circa 2500 cittadini elbani dell’operato dell’ASL.
Nella stessa mattinata improvvisamente l’azienda sanitaria locale trovava delle difformità nella istallazione della luminaria natalizia a Portoferraio.
Fato, o semplice Combinazione?
Non lo sappiamo, l’unica certezza è che questa sera la luminaria, già istallata da qualche giorno, non offrirà ai cittadini la sua luce e la sua allegria .
A noi semplici cittadini rimane solo la curiosità di sapere le motivazioni di questo inaspettato provvedimento e se verrà esteso anche negli altri comuni dell’isola.
Ma che dire ancora, con tutti problemi gravi che assillano la nostra sanità isolana che avrebbero bisogno d’interventi urgenti e risolutivi, proprio alle luminare bisognava fare le pulci?
Ci auguriamo che l’amministrazione comunale intervenga e faccia chiarezza su questo spiacevole episodio e che il nostro Natale sia come negli anni passati un apoteosi di luci e di colori facendoci dimenticare per queste prossime festività le miserie che giornalmente ci accompagnano.
m
Messaggio 1767 del 03.12.2008, 17:42
tutti noi almeno per natale dovremmo fare un opera buona . forse ci sentiremmo più vicini ai meno fortunati. pensateci,pensateci......
POLITICO
Messaggio 1766 del 03.12.2008, 17:22
X Greesp....E· STRAVECCHIA!!!
E x tutti i sinistrorsi che attraversano un periodo di sofferenza.
Cambiate disco!!!
Se continuate così per 5 anni, vi viene il fegato come un grappolo d·uva!!!
GPS 72
Messaggio 1765 del 03.12.2008, 16:29
Question
CARO SERGIO E CARO AMICO DI SERGIO CON QUESTI CHIARI DI LUNA VAI A VEDERE LE BARACCHE DEGLI ZINGARI CHE DOPO TUTTO SONO SU UN TERRENO PRIVATO. GUARDA CHI AMMINISTRA CHE CI VA IN C..O 12 MESI L·ANNO TI HA RISPOSTO BENE QUELLA RAGAZZA/O DI CAPOLIVERI SIAMO SOTTO LE FESTE CERCATE DI ESSERE PIU SENSIBILI, E QUANDO MANGIATE IL PANETTONE PENSATE A CHI STA PEGGIO DI VOI E NON SONO SOLO ZINGARI CI SONO ANCHE VICINI DI CASA CHE MAGARI CONOSCETE DA ANNI
PER SERGIO
Messaggio 1764 del 03.12.2008, 14:40
CARISSIMO SERGIO
LA TUA SENSIBILITA·NEI CONFRONTI DELLA SITUAZIONE PRECARIA IN CUI SONO COSTRETTI A VIVERE QUELLE PERSONE ALL·EX ENEL, MI FA RABBRIVIDIRE.
PENSA CHE LI·CI VIVE UNA RAGAZZA DI 17 ANNI CHE HA UNA BAMBINA DI 10 MESI. NON POTREBBE ESSERE TUA FIGLIA? NON TI FA UN PO·MALE AL CUORE? NEMMENO LA SENTI QUESTA VENTATA·DI IPOCRISIA CHE ALMENO ALLE PORTE DEL NATALE CI AIUTA AD ESSERE UN POCHINO +BUONI? PECCATO.
SARA·CHE ANCHE IO POCO FA LA PENSAVO EGOISTICAMENTE COME TE.
POI OGNI TANTO QUANDO VADO IN CRISI MI FERMO A RIFLETTERE.. E POCO POCO ALLA VOLTA QUELLA MENTALITA·CINICA E BIGOTTA... L·HO UN PO·LASCIATA DIETRO LE SPALLE.
LO SAI CHE PER FARSI UNA DOCCIA DEVONO ASPETTARE DI AVERE 2.50 E SE LA FANNO AL DIURNO?
LO SAI CHE SUBITO DOPO SI RIMETTONO GLI STESSI PANNI UMIDI E SPORCHI?
LO SAI CHE MI HA CHIESTO SE LE DAVO QUALCOSA PER SUA FIGLIA.. CHE MIA FIGLIA NON USA PIU·... PERCHE·ALMENO A NATALE VORREBBE VEDERLA ..NON VESTITA BENE MA ALMENO ·RISCALDATA·???
MI FAI PENA.
IO QUANDO AVEVO 17 ANNI.... NON VEDEVO L·ORA CHE ARRIVASSERO I 18 PER MERITARMI UNA MACCHININA NUOVA NUOVA SOTTO AL SEDERE.
FERMATI A RIFLETTERE. E QUANDO CI RIPASSI DAVANTI LASCIAGLI UN SACCHETTO DI PANE.
FARA·BENE ANCHE A TE.
CHE SE PIOVE DI QUEL CHE TONA......
paolo
Messaggio 1763 del 03.12.2008, 14:40
Grazie Dotto per il riassunto dei danni campesi, il 5 dicembre arrivo e apro il Canadian per Natale e così mangeremo, dopo 20 anni di attesa, le lasagne e la zuppa Pitona.
Ho letto anche il Post di Marco sui rilevanti danni alla Locman.
Sono partito di fretta, Giulia è stata ricoverata a Parma all·improvviso e Sara è nata mentre ero ancora sul traghetto! Dovevo proprio comprare un orologio da regalarle a Natale, spero di poterlo trovare e acquistare nel negozio di Marina di Campo.
Ancora un saluto e la mia solidarietà a tutti i cittadini e imprenditori elbani che hanno subito danni con la mareggiata.
Saluti da Parma
Comune Informa
Messaggio 1762 del 01.12.2008, 10:41
Attraversamenti pedonali rialzati per ridurre gli incidenti stradali.

La configurazione urbanistica di Marciana Marina è tale da creare alcuni punti critici che possono condizionare in negativo la viabilità e conseguentemente la sicurezza stradale per la circolazione pedonale e dei veicoli.
La statistica relativa ai sinistri stradali ha evidenziato che in alcune particolari strade ed incroci si ripetevano incidenti stradali, talvolta anche gravi per danni e lesioni alle persone, causati essenzialmente dall’eccesso di velocità. Gli incroci di via Lloyd e via Aldo Moro con la strada provinciale e il rettilineo finale di via Aldo Moro sono risultati essere ambiti stradali ad alto rischio. Infatti, dal 2002 al 2007 si sono verificati almeno 10 sinistri stradali all’anno per ogni incrocio. Per ridurre il numero degli incidenti, l’Amministrazione, in collaborazione con l’Ufficio di Polizia Municipale, ha valutato l’opportunità di alcune scelte. Ritenendo necessario adottare dei provvedimenti ed attuare degli interventi capaci di ridurre la quantità dei sinistri, negli ultimi mesi sono stati eseguiti nei punti strategici della viabilità del territorio di Marciana Marina alcuni attraversamenti pedonali rialzati, detti “salvavita” che hanno drasticamente ridotto ad uno (e di lieve entità), il numero degli incidenti in corrispondenza e in prossimità degli incroci pericolosi. Al contrario dell’Autovelox, che è un provvedimento impopolare che si limita a sanzionare l’infrazione ma non a prevenirla, le caratteristiche dell’attraversamento pedonale rialzato impediscono di fatto che venga adottato da parte dell’utente della strada un comportamento contrario al codice della strada, come, per il momento, risulta dai dati in nostro possesso.

Comune di Marciana Marina
DICO Informa
Messaggio 1761 del 01.12.2008, 08:43
PREZZI RIBASSATI DAL 01/12 AL 07/12



- 6 CROISSANT AL CACAO/ ALBICOCCA € 0,95
-BIOFORM DETERGENTE DISINFETTANTE LT.1 € 0,59
- 3 LT. LAVATRICE DETERSIVO MARSIGLIA DICO € 2,55
- 2 LT. AMMORBIDENTE PROFUMO FRESCO DICO € 0,89
-6 UOVA FRESCHE € 0,67
- 8 ROTOLI CARTA IGIENICA 4 VELI DICO € 1,79
-2 LT AMMORBIDENTE PROFUMO DELICATO DICO € 0,89
-PASSATA POMODORO SOLARIS BRIK 500 GR. € 0,29
-OLIO SEMI VARI LT. 1 € 1,39
-VINO CHARDONNAY 750 ML € 1,70
- 750 GR CRACKERS SALATI CRICH € 0,89
- 250 GR CAFFE· HOMBRE ESPRESSO € 1,09
- KG.1 RISO ROMA DICO € 1,09
-500 GR. LASAGNE ALL·UOVO FRESCHE € 0,95
-5 MOZZARELLE 100 GR ALIVAR € 2,25
-150 GR SALAME A FETTE MILANO € 1,09
-150 GR MORTADELLA A FETTE € 0,73
- 4 HAMBURGER 100 GR. MONTANA € 1,15
- KG.1 MINESTRONE DI VERDURE DICO SURG. € 0,89
Elbano da sette generazioni
Messaggio 1760 del 23.11.2008, 14:49
Ho scritto e ripeto: lo sfruttamento eccessivo dell·isola di Pianosa ne ha fortemente ridotto la biodiversità. Il meglio che possiamo fare è evitare di creare ulteriori problemi e aiutarne il recupero.
Tu Nerone vuoi i fiori sui balconi... forse sarebbe bene metterli nei paesi elbani dove spesso i fiori e gli alberi sono spariti dalle strade a vantaggio di incementate varie ma tu parli solo di Pianosa con questi toni apocalittici tuonando contro i difensori dell·ambiente, tutti invariabilmente farabutti e disgraziati. Io sono uno di costoro e penso che i problemi complessi hanno bisogno di una risposta complessa altrimenti si rischia di ammazzare il malato invece di curarlo.

Alcune considerazioni:
Per quale misteriosa ragione la speculazione edilizia che sta appestando l·Elba dovrebbe risparmiare Pianosa? Per quale misteriosa ragione le stesse persone (parlo in generale) che si disinteressano del benessere comune a vantaggio unicamente del proprio conto in banca dovrebbero comportarsi diversamente a Pianosa? Tu parli dei bei tempi andati ma abbi pazienza; il muro chi l·ha fatto? La Bombardi chi l·ha fatta? Le orrende palazzine grigie chi le ha costruite? Il carcere in qualsivoglia forma, per gli elbani (e per i non privilegiati e i non amici degli amici) significherà solo una cosa: chiusura dell·isola. Al massimo rimarrà una spiaggia affollata.
Attila
Messaggio 1759 del 23.11.2008, 14:22
Pianosa è splendida, un gioiello e come tutti i gioielli deve stare in cassaforte. Così, almeno la pensano quelli che hanno il potere. Già, il potere!!! A loro interessa solo quello, non ciò che attraverso il suo esercizio possa derivare in termini favorevoli per la comunità. Così , quando Pianosa era una colonia penale, tutto era bello, mantenuto, almeno piacevole a vedersi. Ma le "tricoteuses" decisero che sulle isole non dovevano esserci carceri (d·altronde anche Alcatraz ha chiuso..., andate però a veder cosa ne è stato fatto di quel carcere, così tanto famoso, per la sua durezza). BENE!!!, MA ALMENO FATECI QUALCOS·ALTRO!!! COSA CAVOLO VI PARE!!! MA QUALCOSA FATECELO!!! Ripristinate il penitenziario, fatene luogo di ricerca agricola o naturalistica, costruite 10 villaggi vacanze, ma benedetto il cielo, rendetela fruibile!!! Ma già, CARI PAPAVERI, chiacchiere tante, fatti, meno di zero. Vero sig. tozzi, esimio ricercatore, giornalista, conduttore televisivo e ahinoi presidente del PNAT (che se la destra che governa fosse seria, o si comportasse come la sinistra, sarebbe già a casa da sei mesi, ma già lo spoils system, non s·ha da fare, in quello sono specialisti i sinistri, abilissimi occupatori di poltrone: se qualcuno si vuole togliere una soddisfazione, si informi su cosa sta succedendo al Ministero dei Beni culturali, dove il Ministro Bondi è sbertucciato, un giorno si e l·altro pure, dal suo Direttore Generale, nominato dal "pio" Prodi).
PAOLO S.
Messaggio 1758 del 23.11.2008, 13:14
TRAGICA FATALITA· ?


DEFINIRE UNA TRAGICA FATALITA· UN SOFFITTO CHE CROLLA PERCHE· UNA PORTA SBATTE UN PO· PIU· FORTE UCCIDENDO UN RAGAZZO E· AGGHIACCIANTE.
dove siete juventini
Messaggio 1757 del 23.11.2008, 12:56
Noi eravamo in giro caro amico...
a volte si perde a volte si vince a volte gli arbitri fischiano un rigore a volte no.............. è la vita
attenti che il petrolio è sceso di prezzo
Dario Pozzi
Messaggio 1756 del 23.11.2008, 12:47
PAESEMODERNO: "Yes, We Can!!!"

I miei più vivi complimenti agli estensori del decalogo.
Messo da parte il caso particolare, ho potuto apprezzare intuizioni veramente innovative sul tema generale di una moderna gestione della cosa pubblica.
Mi auguro che i tempi siano maturi per un approccio così avanzato.
Ormai il cittadino medio non crede più a niente di quanto promesso dalla "politica", questi anni di alternanza tra destra e sinistra (che si assomigliano sempre di più) sono stati utili per smorzare molto le prese di posizione idealistiche dato che ognuno è rimasto molto deluso dai "suoi".
Ai partiti politici (associazioni ambientaliste comprese) sono rimasti affezionati solo quelli che ci campano divenendo, tra l·altro, sempre più invisi al cittadino medio.
Appare quindi più che mai opportuna e forse vincente la scelta di uscire in modo così eclatante dalla logica dei partiti.
L·interrogativo più preoccupante riguarda l·atteggiamento dell·elettore nei riguardi delle promesse di rito, il magazzinetto da condonare, il posto di lavoro per il figliolo e tutta la sequela di benefit cedendo ai quali gli italiani continuano a confermare (con la logica dell·uovo oggi meglio della gallina domani) una classe dirigente vergognosa che tale è perchè vergognoso è chi la legittima sulla base di una logica miope e particolaristica.
Ci vuole una grande maturità sociale per acquisire la consapevolezza che il beneficio collettivo sia da preferire a quello individuale non tanto per una logica altruistica ma in forza di un egoismo di più lunga gittata.
In bocca al lupo ragazzi!!
LA CICOGNA
Messaggio 1755 del 23.11.2008, 12:11
LA VOSTRA FAMIGLIA DA OGGI E·+NUMEROSA: UN FIGLIO VI DARA·TANTO DA FARE... MA ANCHE UN·IMMENSA GIOIA!

AUGURISSIMI A MARINELLA E MARIO X L·ARRIVO
DEL PICCOLO G-A-B-R-I-E-L-E !!!!!!!!!!!!!!!!


··Cocchedimamma··
juventini????
Messaggio 1754 del 23.11.2008, 12:02
dove siete juventini? non vi ho visto in giro stamani,avete freddo a meno 6 e state in casa vero???? voi che dite che siete la storia la vostra è torna finita,tornate del buio
nerone
Messaggio 1753 del 23.11.2008, 11:58
Pianosa
Da 6000 anni ,ribadisco seimila anni, che l·isola ha su di se l·uomo .
Non comprendo perchè ora non deve essere più presente.
Una buona colonia penale agricola potrebbe ben coniugare il reinserimento nella società di chi ha sbagliato e permetere una fruizione da parte di chi vuole conoscere un pezzo spettacolare del nostro territorio sia dal punto di vista naturalistico che storico.
Non solo, con i coltivati, si aiuterebbe anche la fauna a vivere ed in modo particolare gli uccelli di passo.
Questa benedetta isola è un bene tutti che non deve avere padroni esclusivi.
Poter mangiare ,al ristorante della San Giacomo, i prodotti dell·isola sarebbe una esperienza molto qualificante da tutti i punti di vista.
Poter vedere, poi, i fiori sui balconi delle case sarebbe stupendo
Parco e comune di Campo mi sembra che stiano facendo a gara a chi crea più problemi invece di risolverli.
Rendendo l·isola sempre più isolata e abbandonata a se stessa cosa che non è mai stata.
Non facciamoci infinocchiare da certi discorsi pseudo ambientalisti che sono solo la negazione del poter usufruire di questo posto così particolare.
Organizziamoci "Volere e Potere"
Buona giornata a tutti
CARO GIOBBE
Messaggio 1752 del 23.11.2008, 10:11
Condivido con te questi bellissimi ricordi di una Pianosa dei tempi che furono. Oggi, purtroppo, l·Isola Piatta è morta e qualsiasi tentativo di riportarla in vita, viene pesantemente ostacolato dagli ambientalisti talebani e dai loro manutengoli politici. La loro teoria più o meno è questa: "L’intervento dell·uomo fa scempio della natura, sempre e comunque", quindi più si riduce l·attività dell·uomo e, potendo, anche la sua presenza, più si protegge il territorio. Questa è la teoria della decrescita che è stata messa in pratica a Pianosa e tentata a Capraia. Questa è la politica che i centrosinistri vorrebbero praticare all·Elba. A questa visione pessimistica misantropa e reazionaria, che esclude e penalizza l·uomo, dobbiamo contrapporne un·altra più ottimistica e progressista, quella cristiana, che affida all·umanità la missione divina di completare la Creazione, perché se è vero che la natura è stata, per alcuni versi, stuprata dall·avidità e dall·insensibilità umana, è altrettanto vero che quando viene lasciata in abbandono, tutto s·inselvatichisce e tutto si corrompe.
galeotto
Messaggio 1751 del 23.11.2008, 09:21
x Elbano da sette generazioni
Ho vissuto qualche anno a Pianosa (me lo ricordo anch·io Raul Ghiani a casa mia, scortato da un agente, che lavorava come elettricista).I privilegiati a vivere su quest·isola erano i detenuti (!) e gli agenti di custodia, questi ultimi per lo più giovani sbattuti su uno scoglio venti volte più piccolo dell·Elba, collegato due volte la settimana con il resto del mondo, con pochi svaghi e una popolazione femminile ridotta a mogli e figlie di qualche sottufficiale ( e dunque alla larga!).In realtà è stato proprio con il carcere che Pianosa ha avuto il massimo splendore:coltivazioni, allevamenti, lavori artigianali (certo la mano d·opera non mancava), d·altronde, levato le Catacombe, la Storia e il fascino di Pianosa sono legate proprio alla colonia penale. La desertificazione è avvenuta con la chiusura del carcere:spopolata l·isola e abbandonate le relative attività, lo Stato non ha i soldi per mantenere edifici che sono veri e propri monumenti storici. Ed essi crollano.
Ma si sa, la Storia non può tornare indietro.........
OVVIUS
Messaggio 1750 del 23.11.2008, 01:33
Non è Berlusconi la rovina della democrazia in Italia, ma il servilismo degli italiani. Appena l·italiano medio sa che qualcuno conta , ha il potere , subito gli si mette a tappetino , gli fa da vassallo senza che neanche il padrone di turno lo chieda, pronto a stargli alle spalle facendo continuamente si con la testa, pronto a esibire il sorrisino di circostanza a ongi stupida battuta del padrone. Non sono ignoranti o digiuni di politica i tanti che hanno votato Berlusconi, credono solo di essere piu·furbi e si aspettano favori e favorini, come succede in proporzione in ogni piccolo comune italiano . Non si vota la persona alla quale si crede, ma quella che si crede ci faccia comodo o ci regali qualcosa , elemosinando a testa bassa sempre e comunque....La rovina della democrazia è il servilismo...chi non ha il coraggio di lottare per i propri diritti preferisce che ci sia un padrone che , servito e riverito , gli fa l·elemosina di quanto è dovuto.....
Elbano da sette generazioni
Messaggio 1749 del 22.11.2008, 19:49
Carissimo Giobbe da Cosmopoli proviamo a vedere il tuo rimpianto da un altro punto di vista?

- Che nostalgia per quei tempi andati quando alcuni privilegiati potevano andare a Pianosa mentre tutti gli altri elbani (e italiani) nemmeno sapevano come era fatta -

Ti piace così?
Io preferisco pensare che l·isola stia riposando dopo uno sfruttamento francamente eccessivo che l·ha praticamente desertificata.
Per quanto riguarda il paese, è stato costruito con un materiale fragile ed è come un castello di sabbia. Qualche edificio magari potrà essere recuperato e mantenuto (e in parte la cosa è già in atto) ma la storia non può tornare indietro e questo dovremmo accettarlo.
Foresi
Messaggio 1748 del 22.11.2008, 19:34
Per Giobbe

Mi fà molto piacere che Pianosa ti abbia lasciato buoni ricordi,ma per favore non chiamarla l·isola del diavolo ,questa affermazione uscì dalla penna di un giornalista del Bugiardo che ne titolò un libro con edizioni della nuova fortezza.Titolo che peraltro non corrispondeva ai suoi sentimenti nei confronti dell·isola.
MOVIMENTO SOCIALE FIAMMA TRICOLORE
Messaggio 1747 del 22.11.2008, 19:29
IMMIGRATI, ROMAGNOLI: LA ‘CARTA BLU’ E’ UN’ALTRA ASSURDITA’ DELL’UE; SI IGNORA QUANTA DISOCCUPAZIONE QUALIFICATA ABBIAMO IN EUROPA


“E’ un·altra assurda iniziativa dell·Unione europea: introdurre la ‘carta blu’ che favorirà l·ingresso di lavoratori immigrati, impropriamente definiti ‘altamente qualificati’. Si calcola circa venti milioni di persone nei prossimi venti anni, soprattutto in campo tecnologico e dell·ingegneria”. Lo dichiara Luca Romagnoli, europarlamentare e segretario nazionale del Msi-Fiamma Tricolore, che in una nota da Strasburgo, dopo il voto sul rapporto Klamt relativo alla ‘carta blu’, fa notare: “Secondo la relatrice del PPE Klamt, attrarre in Europa immigrati qualificati serve per far fronte agli scompensi del calo demografico (la carta avrà valore di permesso di residenza e lavoro temporaneo per tre anni, rinnovabile per altri due anni). E come definisce la relatrice - sottolinea l’eurodeputato di Fiamma - il concetto ‘altamente qualificati’?: diploma di scuola superiore, almeno tre anni, o qualifica lavorativa specializzata, con almeno cinque anni di esperienza. Ma niente limite d·età!. Questa assurda iniziativa - rimarca Romagnoli - non solo rischia di strappare personale qualificato ai Paesi in via di sviluppo, ma ignora quanta disoccupazione qualificata abbiamo in Europa e quanti giusti timori abbiano i nostri giovani laureati e diplomati”. Così, tiene a far notare il leader di Fiamma Tricolore, “invece di favorirne l·avvio alla professione, potenziarne la capacità di studio e ricerca, invece che garantire un futuro di lavoro e qualificazione professionale - e in tal modo garantirla al ruolo della nostra Europa -, introduciamo un ulteriore fattore di dubbia concorrenza e indubbio sfruttamento di chi ha ancora meno”. “Il limite tra demenzialità e criminalità nell·agire umano é spesso labile. L·Unione - conclude Romagnoli - ne dà un altro esempio. Ho l’impressione che anche An e Lega abbiano votato a favore del provvedimento, o al massimo si siano astenuti”.

Roma, 20 novembre 2008 - ON. LUCA ROMAGNOLI - fiammastampa@libero.it - Parlamento Europeo - Via IV Novembre n. 149 - 00187 Roma
X Riflessione
Messaggio 1746 del 22.11.2008, 18:52
Carissimo, RIFLESSIONE mi sembra che tu abbia un po· le idee confuse sul "comune unico" e sui metodi di amministrare. Avere un comune unico vuol dire avere una sola testa che decide, una sola mangiatoia e una sola direttiva nel gestire il territorio.
E· chiaro che il personale amministrativo e gli addetti ai controlli rimarrebbero pressochè i soliti ad eccezione di qualche ufficio. Questo potrebbe voler dire che le attuali sedi comunali diverrebbero, eccetto una la principale, semplici uffici aperti alle necessità pubbliche come ad esempio i Vigili Urbani ed qualche altro di primaria necessità, ma sempre sotto la direttiva dell·unica testa, ovvero il comune unico. Dove sta il problema se non quello di mandare a casa un po· di... chiamiamoli "nullaserventi" e risparmiare almeno 4.000.000 di euro l·anno? (cifra molto approssimata e risicata!!).

ECHO
Pino
Messaggio 1745 del 22.11.2008, 18:47
Io chiedo alberi e intanto viene deciso di riaprire Literno.
50.000 m3 di rifiuti su Literno.
Questa e· la soluzione dei rifiuti all·Elba?
Campesi ribelliamoci!!!

E a gestire non il comune ma l·Esa? INCREDIBILE!
C·era una volta Pianosa
Messaggio 1744 del 22.11.2008, 17:53
C·ERA UNA VOLTA UN CARCERE

Per più di vent·anni ogni settimana dai primi anni 70 con la motonave della Toremar andavamo in trasferta a Pianosa, l’allora Sip prestava un trattamento di particolare attenzione alle sue apparecchiature sull’isola che in una piccola stanza ospitava la centrale telefonica, ricordo le amicizie con i detenuti le loro storie , la loro rassegnazione , ricordo ancora Raoul Ghiani ( accusato negli anni 50, insieme a Fenaroli, del delitto di Maria Martirano) che ci faceva da aiutante sull’isola



A Pianosa alloggiavamo nei locali della Foresteria che vantava una cucina cui era difficile resistere, al termine dell’orario di lavoro ci recavamo per una partita a biliardo o alle carte nella Sala Convegno dove le guardie carcerarie passavano il loro tempo libero . Ricordo l’isola del Diavolo quando aveva, la mungitrice automatica, ma anche una porcilaia modello e un pollaio grande come un paio di campi di calcio. E la chiesa , la scuola, due negozi d·alimentari con tutti i prodotti dell·orto e della stalla, prodotti che venivano dal lavoro dei detenuti.

Quando tornavamo all’Elba eravamo carichi dei prodotti genuini acquistati a buon prezzo sull’isola, burro , uova, carne di maiale e pollame
Quando c’era il carcere , Pianosa era viva. C·erano le case ben tenute, i panni stesi alle finestre e si sentiva il vociare dei ragazzini per strada"
Adesso l’abbandono rischia di ucciderla. Sono tanti i progetti che la riguardano, tutti finalizzati alla sua valorizzazione, ma per ora sono ancora per lo più sulla carta.

Giobbe
SPINETTI BRUNO
Messaggio 1743 del 22.11.2008, 17:25
Facendo riferimento al prefetto il quale dice che bisogna fare più raccolta diffrenziata,la nostra famiglia nel nostro piccolo vorrebbe farla il più possibile,dico VORREBBE perchè i nostri bidoni a scomparsa di piazza del mercato sono più le volte che non funzionano o sono troppo intasati, quindi è impossibile metterla nei bidoni.
DICO IO MA NON E· POSSIBILE TENERLI PIU· SOTTO CONTROLLO,forse le colpe sono di di getta il materiale oppure di chi deve svuotarli??????
BUONA DIFFERENZIATA A TUTTI

bruno spinetti
lilith Scrivi a lilith
Messaggio 1742 del 22.11.2008, 17:10
swm 250 ha capito tutto e da buoni consigli.
capelli d·argento,e· propositivo. alcuni CELO-Enduristi ciurlano nel manico.la guerra fra poveri non conviene a nessuno. perche· non chiedere a chi di dovere spazi
appositi? una pista enduro regolata e regolabile
potrebbe essere un·attrativa anche per spettatori non
capienti, che magari si appassionerebbero alla disciplina .vado a malapena in bicicletta,fate un po· voi

JPP
a.g.a.
Messaggio 1741 del 22.11.2008, 16:59
Ho letto con molto interesse i punti del programma di " PaeseModerno". Devo dire che mi è sembrato interessante e anche attuabile. Non nego che mi sarebbe piaciuto partecipare ma purtoppo non ne ho avuto notizia se non questa mattina, di questa e anche di altre riunioni che si sono tenute precedentemente, ma non importa.... Non credo sia impossibile tenere un comune come Campo, non dico tipo Forte dei Marmi, Castiglioncello, sempre pieni di fiori in qualunque stagione, con o senza turisti, giochi per i bimbi, ( e che siano per i bimbi e non dei semi pollai ), etc , decorosamente pulito ma soprattutto amato perchè proprio quello che manca è l·amore per il posto dove si è nati, si vive. E· vero, è inutile fare belle strade quando la principale è un dedalo di buche, che se tenti di ascoltare un cd ti viene il singhiozzo...,
che quando piove, se non hai un autogonfiante non esci di casa,
se vai in bici per Viale degli Etruschi, rischi di venir falciato da qualche pilota che pensa di essere al Mugello
o se sei a piedi devi andare a tentoni perchè tra buche e lampioni spenti è il delirio totale...
Ma ora chiedo...ce la farete??? Siete veramente tutti convinti che non bisogna essere divisi ma essere una sola forza altrimenti non cambierà niente???, anche perchè ragazzi peggio di così è l·ecatombe totate!!. Siamo a fine novembre, 4mesi l·inverno vola e poi ritorna la stagione,il 2009 che se piove di quel che tona, non sarà il massimo, e facciamo i debiti scongiuri, cerchiamo di non presentarci come lo scorso anno, con tubi sulla spiaggia, cantieri sul lungo mare, e i classici cumuli di alghe " profumate " in piazza. Io vi auguro che abbiate la costanza di andare avanti , in bocca al lupo, sarà una strada tutta in salita ma sapete bene che quello che vi aspetta non sarà cosa semplice, è una bella patata bollente ma spero di rivedere un paese che non sia così mal messo e desolante, e molto dipende anche dal senso civico della comunità . Ciao e buon lavoro.
PD Informa
Messaggio 1740 del 22.11.2008, 16:53
Velo e Realacci: "Su Pianosa non si torna indietro"


"Il destino di Pianosa non può cambiare e indietro non si torna", lo affermano la deputata del PD Silvia Velo e il Ministro dell·Ambiente del Governo Ombra del PD Ermete Realacci, a proposito di una possibile riapertura del carcere dell·isola di Pianosa.
"L·emendamento proposto dal collega del PD, Sen. Giuseppe Lumia", proseguono i due esponenti del Pd, "pone una questione di carattere generale che riguarda la migliore collocazione possibile dei carceri di massima sicurezza destinati alla custodia di detenuti in regime di 41 bis e per ovvie ragioni recita:"collocati preferibilmente in aree insulari".
"È chiaro però che questo non può configurare assolutamente percorsi diversi da quelli elaborati negli ultimi anni da Enti locali, Regione Toscana e Parco Nazionale dell·Arcipelago Toscano per la valorizzazione del territorio. Il futuro di Pianosa è nella salvaguardia e valorizzazione del patrimonio naturale e paesaggistico dell·Arcipelago Toscano."
Il PD elbano condivide pienamente la posizione espressa dai parlamentari, posizione che il dibattito svolto all’interno del coordinamento della Val di Cornia e dell’Elba ha contribuito a formare.


PD ISOLA D’ELBA
Il Ghiozzo di piazza
Messaggio 1739 del 22.11.2008, 15:52
PIOVIGGINA?





No Problem

Sono arrivate Le zattere.
Finalmento si è scelto, ed hanno fatto bene a prendere le zattere.



Nei prossimi giorni sotto ci metteranno i salvagenti e così ci potranno servire quando pioverà più forte.

il ghiozzo di piazza
Elbano da sette generazioni
Messaggio 1738 del 22.11.2008, 15:43
X Paolo F. Abbassare gli indici per la costruzione della prima casa a Campo (A CAMPO)? Stai scherzando vero?
Enduro top
Messaggio 1737 del 22.11.2008, 15:23
Per Mountainbiker .Riguardo alla sentieristica lasciata in abbandono ti do ragione ma ipochi strdelli rimangono aperti perche ci si passa noi e li ripuliamo .A Qunto riguarda la fatica nel bruciare benzina ,la fetica e più o meno ela stessa (una gara di enduro dura circa sette ore)ed e per questo che dobbiamo fare molto allenamento consapevoli che in giro ci sono altri(cacciatori, Mtb, passeggiatori ,fungaioli) e chiedo di poter ritaglire un po di spazio per noi .purtroppo tra di noi (Enduristi)so che ci sono molti ignoranti senza rispetto per nessuno e spesso quando li incontro ci litigo anch·io.ti saluto e buona pedalata!(se eri a metà gruppo nelle gare chissa quante volte ci siamo incontrti )
Osservatore esterno
Messaggio 1736 del 22.11.2008, 14:24
In riferimento all·incontro di ieri al Barcarola 2, grazie anche a Nara, Roberto, Massimo, Gianluigi e Lorenzo ed a tutti gli altri intervenuti.

Bravi
AVIS Comunale "Valerio Pisani" Marciana Marina
Messaggio 1735 del 22.11.2008, 14:22
AVIS COMUNALE "Valerio Pisani"
Località La Soda
57033 Marciana Marina (LI)
Tel. e Fax 0565/996867
marcianamarina.comunale@avis.it
avis.marcianamarina@tiscali.it

Oggetto: 6° Trofeo Podistico "Corri Valerio" Marciana Marina 23 Novembre 2008.

Abbiamo il piacere di comunicarVi che la nostra Sezione organizza per il giorno di Domenica 23 Novembre 2008 il 6° Trofeo Podistico "Corri Valerio", gara non competitiva che si svolgerà nel territorio del nostro Comune.
La gara viene indetta per ricordare un nostro Donatore, Valerio Pisani, scomparso giovanissimo a soli 18 anni.
Alleghiamo il regolamento con i dettagli della manifestazione pregandoVi di volerne curare la diffusione tra i Vostri lettori.
Negli scorsi anni la partecipazione degli atleti, ma soprattutto dei ragazzi e genitori, è stata veramente lusinghiera, e ci aspettiamo per questa sesta edizione una presenza ancora maggiore di giovani concorrenti, confidando per questo in una Vostra collaborazione nella diffusione del nostro invito.
Ringraziando per la collaborazione prestata, porgiamo cordiali saluti.

Il Presidente Massimo Brogi

R E G O L A M E N T O :
L’A.V.I.S. Comunale di Marciana Marina “Valerio Pisani” organizza
Domenica 23 Novembre 2008
Il 6° Trofeo “Corri Valerio”
corsa podistica non competitiva di km. 10 (percorso intero)
Km. 2,8 percorso “mamme”
Km. 2 (percorso ridotto: piazza della Vittoria, lungomare, porto e ritorno)
Ritrovo: ore 8,30 in Piazza della Vittoria a Marciana Marina, da dove la gara prenderà il via alle ore 10,00, e dove sarà anche posto il traguardo.
Le iscrizioni verranno accettate sino alle ore 9,30 sul luogo di ritrovo e partenza.
La corsa è aperta a tutti gli atleti appartenenti a qualsiasi ente sportivo, nonché agli atleti liberi, in regola con le vigenti disposizioni sanitarie.
Regolamento:
- età minima: 16 anni compiuti (per i partecipanti al percorso intero), 4 anni compiuti (per i partecipanti al percorso ridotto).
- l’iscritto dichiara di accettare il regolamento in ogni sua parte.
- iscrizione: € 10,00 per il percorso intero e “mamme”, € 8,00 per il percorso ridotto.
- obbligo di rispetto del codice della strada.
- l’organizzazione declina ogni responsabilità per danni a persone e/o cose prima, durante e dopo la gara.
- la gara sarà svolta anche in caso di pioggia.
- il servizio di pronto soccorso sarà assicurato dalla Pubblica Assistenza di Marciana Marina.
- alle ore 13,00 spaghettata per tutti presso l’Asilo Parrocchiale in Via Garibaldi.
- tutti i partecipanti alla gara riceveranno in omaggio la maglietta dell’A.V.I.S. Marciana Marina ed un pacco gara.
Premi:
- medaglia di partecipazione a tutti i concorrenti
- coppe e premi in natura alle varie categorie di partecipanti
Preiscrizioni sabato 22 novembre 2008 - dalle ore 15,00 alle 16,00 -
1) in piazza della Chiesa a Marciana Marina
2) in Calata a Portoferraio.
Per informazioni:
Roberto Pisani 3476120645 - Attilio Adriani 0565996983 - Aldo Allori 0565904216
Kit Carson
Messaggio 1734 del 22.11.2008, 14:20
Bravo Evo il tuo e un sano e intelligente ragionamento ci fossero piu persone che la pensassero come te sarebbe veramente un altra cosa!! Il mio intervento scorso sui sentieri e le foto pubblicate nn era contro il divieto assoluto al Enduro all·Isola ma il menefreghismo e l·incivilta di chi lo pratica fuori legge e in barba agli altri...Ci vorrebbero veramente persone come Evo ke con il dialogo e la comprensione ( ma la cosa piu importante il rispetto delle leggi e delle persone) si avrebbe veramente un altro "clima".....
evo
Messaggio 1733 del 22.11.2008, 14:13
x riflessione...

mamma mia che difficile amministrare 250.000 persone per 3 mesi l·anno!! apri la mente esci dallo scoglietto... come fanno nelle città a gestire cifre mooooolto più alte di 250.000 persone... e poi francamente non mi sembra che con tutti sti comuni i servizi funzionanino! OPEN YOUR EYES, OPEN YOUR MIND!!
RIFLESSIONE
Messaggio 1732 del 22.11.2008, 13:35
PER QUELLI CHE IMPROPRIAMENTE AUSPICANO UN COMUE UNICO ALL·ELBA, SANNO QUANTO COMUNI CI SONO IN ITALIA E QUANTI ABITANTI FANNO?

I COMUNI IN TOTALE SONO 8100.
2000 COMUNI SONO CON UN NUMERO DI ABITANTI SOTTO I MILLE.
BEN 5000, SU UN TOTALE DI 8100, SONO SOTTO I 3700 ABITANTI.
SOPRA I 30.000 SOLO 292 COMUNI IN TUTTA ITALIA.

DA NOTARE INOLTRE CHE I COMUNI ELBANI HANNO UNA COMPLESSITA· NON INDIFFERENTE: AUMENTANO IL NUMERO DEGLI ABITANTI DURANTE IL PERIODO ESTIVO DI OLTRE 10 VOLTE. ESEMPIO MARINA DI CAMPO PASSA DA CIRCA 4000 ABITANTI A CIRCA 40.000 NEL PERIODO ESTIVO. COSI· CAPOLIVERI DA 3.700 ABITANTI PASSA AD OLTRE 45.000. E COSI· VIA.
VI SEMBRA POSSIBILE CHE L·ELBA POSSA ESSERE UN UNICO COMUNE CHE PASSA DA 30.000 ABITANTI IN INVERNO E DURANTE L·ESTATE CIRCA 250.000?

VOLERE IL COMUNE UNICO NON E· SOLO UN UTOPIA, SAREBBE LA ROVINA DI TUTTA L·ELBA. LA GESTIONE SAREBBE TROPPO COMPLICATA E DIFFICILE. PENSATE...PENSATE....
Giovanni Lupi Scrivi a Giovanni Lupi
Messaggio 1731 del 22.11.2008, 13:28
Grazie a tutti gli intervenuti ieri sera all·incontro al Barcarola2, in particolare a Giuseppe ed a Yuri che hanno rappresentato con i loro interventi lo spirito di tutti noi ragazzi impegnati in questo percorso di rinnovamento.

Bravi

Giovanni
povero diabolik
Messaggio 1730 del 22.11.2008, 12:53
non mi senbra che le regioni governate dalla destra siano tutto questo splendore,anzi !!!!!allora 5 mesi di vità cè lìavrà il tuo governo che sta facendo solo sfacelli e ci sta portando alla rovina economica.....oltre ai paraocchi levati anche il prosciutto dagli occhi...
ma quando mai?
Messaggio 1729 del 22.11.2008, 12:17
ARRESTI PER CHI ABBANDONA RIFIUTI? ma quando mai?

Non se lo hanno detto davvero o se ha frainteso chi lo riferisce, ma il provvedimento del governo è limitato alla solo Campana
Challenge Elba Ultra Trail
Messaggio 1728 del 22.11.2008, 12:03
Challenge Elba Ultra Trail: una festa dello sport.
Podisti, bikers, trekkers, da Cavo a Pomonte in un giorno .


Domenica scorsa, baciata da una giornata splendida, si è svolta la prima edizione del Challenge Elba Ultra Trail. La sfida, lanciata dall’Atletica isola d·Elba, era quella di percorrere tutta l’isola da un capo all’altro di corsa. La scarpinata ha preso il via da Cavo alle 9. Alcuni atleti elbani si sono trovati con Massimo Russo al via di questa entusiasmante corsa lungo molti tratti della GTE. I podisti hanno raggiunto Monte Castello dove si sono aggiunti loro una ventina di ciclisti che hanno scortato i partecipanti sino al Perone. Alle Piane al Canale, i ciclisti hanno passato il testimone ad una cinquantina di trekkers, capitanati dalle guide Ruggero Lipani e Roberto Miliani, disseminatisi lungo il tratto finale del percorso per sostenere i podisti ormai giunti alla conclusione della loro impresa.
Al termine della sua fatica Massimo era stremato ma molto felice: “E· stata una grande giornata di sport in cui tutto è andato per il meglio – ha detto - abbiamo avuto la fortuna di trovare una giornata meteorologicamente perfetta; sono molto contento, per me e per gli altri che hanno compiuto un·impresa non da poco. Alla fine i Gps davano mediamente 52 km di tracciato percorso con un dislivello positivo di oltre 2500 metri. Fisicamente è stata una grande fatica, anche perché l·entusiasmo speso nell·organizzare la manifestazione mi aveva fatto dimenticare che tutto questo allenamento non è che ce lo avessi nelle gambe. Infatti, arrivato in cima al Perone, mi sono trovato in crisi e solo grazie al gruppo dei miei compagni di squadra, che mi stavano aspettando, sono riuscito a ripartire rigenerato”.
All’arrivo il Comitato Il Calello di Pomonte ha fatto il benvenuto ai partecipanti ed a tutti gli intervenuti allestendo un rinfresco a base di panini, salsicce e dolci caserecci.
“Devo ringraziare – ha concluso Massimo Russo – tutti i partecipanti alla festa: i ragazzi della Società Ciclistica Elba Ovest, i ragazzi dell’Atletica isola d·Elba, Il Viottolo per aver coordinato tutta la manifestazione e che ha creduto in questa grande giornata dedicata allo sport e alla natura dell’Elba. Un ringraziamento anche per il Comitato di Pomonte per la calorosa accoglienza. Smaltita la fatica penseremo alla prossima edizione del challenge, che chissà, potrebbe anche diventare una gara o parte di essa”.
Questi sono i partecipanti che hanno coperto l’intero tracciato:
Massimo Russo in 7h30, Stefano Cecconi in 8h05, Walter Valentini e Alessandro Ballini in 8h30, poi Mario Salvi, l·unico che ha percorso il tracciato con foga agonistica, velocissimo in 5h30, ma che però ha sbagliato percorso nella parte finale accorciandolo di qualche chilometro.
La buona riuscita della manifestazione è stata garantita anche grazie alla collaborazione dall’Apt che ha messo a disposizione l’info point di Pomonte, dal Pnat e dalla Protezione Civile dell’Elba Occidentale.
paolo s.
Messaggio 1727 del 22.11.2008, 11:53
Per PAESE MODERNO


Dopo avere letto il vostro "manifesto" vi pongo una domanda sulla prima casa...l·attuale normativa prevede 4500 metri quadrati per costruire la prima casa....intendete abbassare questo indice?
non sarebbe una giusta scelta sociale che l·unica condizione e· costruire su di un terreno edificabile con un indice di costruzione pari ad un metro quadrato di casa ogni 100 metri quadrati di terreno con un limite massimo di 80 o 100 metrri quadrati di volume?
in questo modo anche chi ha un piccolo terreno potra· costruire la propria prima casa.

un saluto alla redazione.
libellula
Messaggio 1726 del 22.11.2008, 11:06
angry

ma dell·ospedale come al solito nesssuno scrive e nessuno ci pensa, solo quando dobbiamo recarci da malati o da assistenti ai nostri malati, cittadini elbani svegliamoci perchè la situazione è molto dedole!Oramai nella nostra asl ci sono i dipendenti di serie C , non ci sono servizi per i malati ma nemmeno per i dipendenti, ci sono difficoltà di mensa, decurtazione del fondo di produttività del 25%, non c·è più dialogo con la direzione aziendale che è sempre piùm arrogante, chiedendo ai dipendenti sempre più sacrifici violando il contratto di lavoro, nega il monte salari dell·1% del per avere la possibilità di ottenere la fascia economica superiore che spetta, sacrifici che il dipendente fa per la serietà che ha nel mestiere che fà con amore, e professionalità. Svegliamoci e scriviamo anche sulla cosa più importante: la nostra SALUTE
Pony express
Messaggio 1725 del 22.11.2008, 10:13

GRAZIE, dovete essere stimolati, ma poi vi muovete
viaggiatore Messaggio 33876 del 18.11.2008, 14:50 Provenienza: ELBA PERCHE· I POLITICI E LE ASSOCIAZIONI, CHE HANNO PRESO LA PAROLA SULLA PAOLINA,NON FANNO QUALCOSA CONTRO LA SOPPRESSIONE DELL·AUTOBUS PER FIRENZE.
________________________________________________
EUROSTARLINK Messaggio 33930 del 20.11.2008, 11:51
Interpellanza orale sulla ventilata soppressione servizio Es-Link Piombino-Firenze.

I sottoscritti Consiglieri
PREMESSO - che Es* Link è il servizio di Trenitalia che collega – con confortevoli pullman dotati di aria condizionata, possibilità di connessione wi-fi e sistema audio video – stazioni servite dalla rete Eurostar con città che non lo sono, come Ravenna, Siena, Piombino, Taranto, Potenza;
- che il pullman garantisce la coincidenza attendendo nelle stazioni di arrivo dei treni Eurostar e la coincidenza Treno+bus è prevista nel collegamento Piombino-Firenze con l’Eurostar da/per Milano e Bologna;
- che attualmente sono previste due partenze da Piombino 6,25 (arrivo 8,55) e 13,20 (arrivo 15,50) e due partenze da Firenze 10,00 (arrivo 12,30) e 16,00 (arrivo 18,30) con possibilità di utilizzo del pullman anche per coloro che intendo servirsi della sola tratta Piombino Marittima-Firenze e viceversa al costo di € 12,00;
- che è chiara l’importanza di tale servizio non solo per i residenti dell’Elba e Piombino che si recano a Firenze, Bologna e Milano, ma anche per coloro che desiderano raggiungere l’Elba dalle medesime città senza il mezzo proprio;
- che da alcuni giorni si fa sempre più insistente la voce di una probabile soppressione di tale servizio e, del resto, sul sito “on line” di Trenitalia sono riportati esclusivamente gli orari sino al 13 dicembre 2008;
- che è inutile sottolineare l’assurdità di una tale decisione che comporterebbe l’eliminazione di un quotidiano utile servizio per la mobilità da e per la nostra provincia.
Tutto quanto premesso
INTERPELLANO
il Presidente della Provincia per conoscere:
a)se corrisponde al vero la notizia della ventilata ipotesi di soppressione del servizio ES-Link nella tratta Piombino- Firenze;
b)quali iniziative l’Amministrazione Provinciale di Livorno intende intraprendere al fine di scongiurare tale deprecabile ipotesi.

Ivo Fuligni Pierluigi Baldacci Stefano Lami Benito Gragnoli Margherita Mazzelli Gianandrea Galli Maurizio Zingoni
Pony express
Messaggio 1724 del 22.11.2008, 09:48


Tratto da http://gianlucaaiello.blogspot.com/
2008/10/privatizzazione-dellacqua-in-corso.html


La notizia è passata quasi inosservata, ma dal 5 agosto scorso l’Italia ha deciso che la sua acqua può essere privatizzata. La denuncia arriva da Padre Alex Zanotelli attraverso una lettera inviata a Beppe Grillo.
Per l’esattezza il provvedimento è contenuto nell’articolo 23 bis del decreto legge numero 113, comma 1, firmato dal ministro G. Tremonti dove si dà il via alle privatizzazioni dei servizi offerti dai diversi enti.
Le disposizioni del presente articolo disciplinano l’affidamento e la gestione dei servizi pubblici locali di rilevanza economica, in applicazione della disciplina comunitaria e al fine di favorire la più ampia diffusione dei principi di concorrenza, di libertà di stabilimento e di libera prestazione dei servizi di tutti gli operatori economici interessati alla gestione di servizi di interesse generale in ambito locale, nonche’ di garantire il diritto di tutti gli utenti alla universalità ed accessibilità dei servizi pubblici locali ed al livello essenziale delle prestazioni, ai sensi dell’articolo 117, secondo comma, lettere e) e m), della Costituzione, assicurando un adeguato livello di tutela degli utenti, secondo i principi di sussidiarietà, proporzionalità e leale cooperazione. Le disposizioni contenute nel presente articolo si applicano a tutti i servizi pubblici locali e prevalgono sulle relative discipline di settore con esse incompatibili.

L’approvazione è avvenuta con il consenso dell’opposizione e più precisamente del PD. Come scrive Zanotelli nella sua lettera:
Tutto questo con l’appoggio dell’opposizione, in particolare del PD, nella persona del suo corrispettivo ministro-ombra Lanzillotta (una decisione che mi indigna, ma non mi sorprende, vista la risposta dell’on. Veltroni alla lettera sull’acqua che gli avevo inviata durante le elezioni!). Così il governo Berlusconi, con l’assenso dell’opposizione, ha decretato che l’Italia è oggi tra i paesi per i quali l’acqua è una merce.

Per leggere il testo del decreto legge “ http://www.parlamento.it/leggi/08133l.htm
[Pagina precedente] [ Pagina successiva]

visita
MUCCHIO-SELVAGGIO.....
ISOLA D'ELBA.....