Pagina 1/1239: (1) [2] [3] [4] [5] [6] [] [»] LASCIA UN MESSAGGIO
Autore Messaggio
Andrea Gelsi Sindaco
Messaggio 92862 del 12.11.2019, 20:39
LE PUNTUALIZZAZIONI SULLA REFEZIONE SCOLASTICA DEL SINDACO ANDREA GELSI

Con riferimento all’articolo del gruppo consiliare “Competenze e valori per Capoliveri” avente ad oggetto la volontà di questa Amministrazione Comunale di procedere all’affidamento del servizio di refezione scolastica alla Società di Servizi “Caput Liberum”, riteniamo doveroso puntualizzare alcuni aspetti credendo che sia stata effettuata una totale mistificazione della realtà che poco ha a che vedere con il miglioramento qualitativo del servizio e il bene del paese e molto con il raggiungimento di fini politici.
Il servizio di refezione scolastica, nel Comune di Capoliveri è stato affidato, negli anni, mediante una procedura di evidenza pubblica nel rispetto della normativa vigente.
Uno degli aspetti maggiormente sentiti dall’Amministrazione Comunale, oltre alla qualità dei cibi, è sempre stato la prossimità del centro di cottura alla sala refezione scolastica ritenendo che il trasporto delle derrate alimentari, anche se effettuate con adeguati contenitori coibentati, avrebbe subito un peggioramento se le distanze fossero state rilevanti e di questo purtroppo si è avuto in passato conferma.
Per questo motivo, è sempre stato dato un punteggio rilevante, nel bando, alle ditte (anche con sede legale in altra realtà) ma che potevano vantare un centro cottura in prossimità dei locali scolastici.
Detto aspetto è sempre stato molto sentito nell’ambito del paese e uno dei motivi di lamentele dei cittadini era che la scuola materna “Don Michele Albertolli” (ex. Scuola d’infanzia paritaria, oggi statalizzata) aveva una cuoca interna potendo preparare cibi espressi, mentre gli alunni di tutti gli altri ordini di scuole, avevano cibi consegnati dall’esterno.
Al termine dell’A/S 2017/2018, quando ha cessato la propria attività la scuola Don “Michele Albertolli”, l’amministrazione Comunale ha tenuto fede alla propria promessa politica di garantire la presenza, anche nella scuola d’infanzia statale, di un servizio di cuoca interna che potesse preparare e somministrare i pasti nella medesima sede.
Per questo motivo la società di servizi Caput Liberum (che non è una ditta privata, ma in house providing e quindi sotto il controllo dell’Ente Locale) ha effettuato i bandi per la selezione dei profili di cuoco, aiuto cuoco e ausiliari, che ha permesso l’assunzione di adeguate unità di personale che hanno già svolto, per l’A/S 2018/2019 e per l’anno in corso, il servizio di refezione scolastica con risultati eccellenti in base alle rilevazioni effettuate.
Allo stato attuale ci troviamo ad avere il servizio di refezione scolastica in favore dei bambini della scuola d’infanzia e dell’asilo nido comunale, gestito dalla società “Caput Liberum” e il servizio di refezione scolastica per gli alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado offerto dalla ditta “Thalia Srl”, affidataria del servizio di refezione fino al giorno 31/12/2019.
Appare evidente che nessuno ha pensato di togliere il servizio di refezione scolastica ad “una ditta che ha svolto il servizio per vent’anni”. Semplicemente, l’appalto è giunto alla naturale scadenza e trovandosi oggi l’Amministrazione Comunale ad avere un servizio di refezione scolastica già attivo per gli alunni di scuola d’infanzia (che funziona egregiamente) ad un costo inferiore non di pochi centesimi di euro a pasto, ma con una divergenza calcolata da Euro 8,63 IVA inclusa (Thalia Srl) ad Euro 4,68 IVA inclusa (Caput Liberum) ha optato per l’affidamento del servizio di refezione scolastica per tutte le scuole, alla società in house providing.
In caso contrario sarebbe dovuta essere espletata una procedura di evidenza pubblica.
Al riguardo preme dimostrare che i menu’ scolastici sono stati redatti da un nutrizionista incaricato dall’ufficio istruzione con allegati tutti i menu’ alternativi previsti dalle linee di indirizzo regionali per la ristorazione scolastica di cui alla Del. R.T. 13/9/16 n.898 e che detti menù sono adottati (su esplicita richiesta del servizio istruzione) sia dalla ditta “Thalia Srl” sia dalla Società “Caput Liberum”.
Preme fare presente tra l’altro che il bando per l’assunzione dei profili di cuoca, pubblicato nel mese di luglio 2018 dalla società “Caput Liberum” è stato vinto da un profilo di personale che per anni ha lavorato nella ditta in scadenza di contratto per il servizio di refezione scolastica garantendo quindi, senza volerlo, una ovvia continuità.
Per quanto riguarda la capacità della società “Caput Liberum” di erogare i pasti per tutti gli alunni, preme evidenziare che la regolarità e rispetto della normativa (sempre, ma a maggior ragione in un momento molto delicato politicamente)è stato il primo pensiero dell’Amministrazione comunale, che ha richiesto direttamente all’Azienda USL Toscana Nord Ovest un sopralluogo presso i locali di cucina della scuola d’infanzia statale in Via Giotto.
Il sopralluogo è avvenuto circa un mese fa alla presenza del personale ASL e sono state date indicazioni di lieve ampliamento già espletate nel periodo dell’interruzione scolastica del ponte del primo novembre.
La società Caput Liberum, già con decorrenza 23/09/2019, prepara i pasti per i bambini dell’asilo nido comunale in Loc. San Rocco e utilizza per questo servizio contenitori appositi nel rispetto della normativa.
Il servizio appare ottimale e i genitori si sono detti estremamente soddisfatti.
Il trasporto delle derrate alimentari, che attualmente parte dal centro cottura della ditta Thalia SrL in Via Claris Appiani e raggiunge il locale di refezione C/O la scuola secondaria di primo grado, partirà dal centro cottura gestito dalla Società Caput Liberum in via Giotto, n.18, e arriverà C/O la medesima sala di refezione.
Non si ravvisa al riguardo alcuna disastrosa conseguenza tra quelle segnalate dalla minoranza, di cui una parte, tra l’altro, ha condiviso con l’attuale Amministrazione tutto il percorso di statalizzazione della scuola “Albertolli” nonché l’affidamento dei servizi alla società Caput Liberum, compreso il percorso di selezione dei profili di personale tra cui i cuochi.
Infine, un discorso sull’aspetto economico, che non è prioritario laddove si va penalizzare la qualità di un servizio tanto essenziale quale il settore scuola, ma che è doveroso in questo caso specifico:
nel nostro territorio la scuola, in questi ultimi anni, ha subito delle trasformazioni: se prima non era presente la realtà della scuola primaria a tempo pieno, da tre anni a questa parte è una esigenza importante che è richiesta da molte famiglie del territorio.
Attualmente esistono due sezioni a tempo pieno, la prima e la terza primaria e sono presumibilmente destinate ad aumentare.
Quando è emersa tale esigenza, (la cui proposta è stata inoltrata dall’Istituto Comprensivo Carducci, nell’ambito del dimensionamento scolastico, su istanza delle famiglie) l’Amministrazione non ha mai ritenuto prioritario l’aspetto economico ed ha sempre avallato ogni proposta in conferenza dell’istruzione, ritenendola molto importante per il territorio.
In tal modo sono aumentati moltissimo i costi del servizio di refezione alla primaria, da 1 rientro settimanale (mercoledì) alla frequenza quotidiana dal lunedì al venerdì.
Per fare un esempio concreto, se oggi una ditta esterna incaricata della mensa allo stesso costo della ditta “Thalia SrL” dovesse svolgere il servizio per tutti gli ordini di scuola, l’importo a carico del Comune di Capoliveri sarebbe di Euro 224.293,70 a fronte di Euro 149.432,40 per pari servizio da parte della società Caput Liberum con un risparmio di Euro 74.861,30.
Per cui, il confronto non può essere fatto tra il costo del servizio di refezione con la ditta “Thalia Srl” (ad esempio) relativo a 4 anni fa e quanto richiesto dalla Società in house ma confrontando l’attuale fabbisogno con il costo “ad personam” di Euro 8,63.
E’ da precisare che detto importo non è relativo ad un pasto biologico o di qualità superiore a quello garantito alla società “Caput Liberum” ma entrambi rispondono ai requisiti richiesti dalle linee guida regionali sia per la qualità che per le grammature. Invitiamo la minoranza confutare tale dato oggettivo.
Per quanto riguarda il confronto del costo unitario del pasto, i Comuni i cui costi sono stati inseriti nella relazione di congruità sono solo alcuni dei confronti effettuati.
La valutazione è stata effettuata anche sui costi della refezione scolastica in tutti i comuni Elbani ravvisando una differenza netta, in alcuni casi, della metà rispetto al prezzo Thalia. L’aumento del fabbisogno ha indotto senza ombra di dubbio l’Amministrazione comunale ad optare per la razionalizzazione logistica del servizio (unico affidatario) nonché per l’economicità certa. I dati sono disponibili per chi ne fa richiesta.
Per tutti questi motivi l’interrogazione appare più un maldestro e ambiguo tentativo di avvantaggiare una ditta locale (che sicuramente ha svolto bene il proprio servizio, essendo stata altresi’ ampiamente ricompensata) che una valutazione oggettiva sul miglioramento del servizio di refezione scolastica nel comune di Capoliveri.


Andrea Gelsi
RUGGERO BARBETTI
Messaggio 92861 del 12.11.2019, 18:17
Provenienza: CAPOLIVERI
A Walter Montagna
Al Gruppo di Minoranza
P.c.
Al Sindaco
Al Presidente del Consiglio Comunale A tutti i consiglieri


INTERROGAZIONE CON RISPOSTA SCRITTA E DA DISCUTERE NEL PROSSIMO CONSIGLIO COMUNALE

Oggetto: Consiglio Comunale di cui all'awiso 07/11/2019 Protocollo 16509 - Punto 8 dell'ordine del giorno (Relazione di verifica per congruità per la gestione servizi asilo nido comunale e refezione scolastica da parte della società Caput Liberum).
In riferimento al punto 8 dell'O.d.G,il sottoscritto Vicesindaco di Capoliveri intende esprimere al Gruppo Consiliare Competenze e Valori la propria preoccupazione per una vostra visione distorta della realtà che riguarda l'alimentazione, quindi la salute,dei bambini che frequentano le Scuole del nostro Comune.
Ci riferiamo al servizio di refezione scolastica, che codesto Gruppo di minoranza intenderebbe continuare ad affidare in toto, non alla società Caput Liberum s.r.l. che ha dimostrato un elevato servizio a circa la metà del costo attuale ma ad una piccola azienda del nostro territorio (la Thalia, come ben si capisce).
Se, come ci viene riferito, il motivo è un miglioramento qualitativo,con un risparmio di circa 4 (quattro) Euro a pasto, la scelta è completamente giustificata . Una scelta diversa sarebbe rischiosa per questa amministrazione, proprio oggi che il servizio può essere effettuato,a circa la metà del costo, dalla Caput Liberum che è di proprietà per il 100% del Comune e che non deve fare utilicome invece devono fare iprivati.
Intanto, il Gruppo di minoranza deve dar conto di alcuni elementi di carattere operativo . In particolare si chiede se:
a Thalia, attuale affidataria del servizio, disponga attualmente di locali che abbiano la capacità di erogare circa 700 pasti settimanal i;
Se la suddetta azienda Thalia detenga attualmente localie attrezzature dotati degli standard igienico-sanitari previsti dalle norme vigenti;
Se la suddetta azienda abbia nel proprio organico, o con quali criteri intenda assumere,il personale in grado di reperire e preparare le derrate alimentari secondo icanoni stabiliti dall'articolo 104 comma 5 quater del Decreto egge 104/2013;
Se presso la suddetta azienda siano impiegate,o con qualicriteri essa intenda assumere, persone in grado di procedere alla preparazione di diete speciali,sia mediche che religiose;
Se la suddetta azienda abbia nel proprio organico, o con quali criteri intenda assumere,il personale per la integrale gestione di un centro di cottura (fornitura, reperimento,conservazione e lavorazione alimenti,lavaggio e pulizia di stoviglie attrezzature e locali);
Se la suddetta azienda disponga tutt'oggi del personale e dei mezzi per la consegna e la somministrazione dei pasti rispettando le diverse fasce orarie, oltre che per la apparecchiatura dei tavoli,la porzionatura dei piatti,la distribuzione dei pasti a tavola e il successivo sgombero e

pulizia dei locali adibiti a refettorio e per il ritiro e la pulizia dei contenitori impiegati per il trasporto e delle stoviglie;
Quale sarà il trattamento retributivo del personale di cui sopra;
Se la Thalia sia in grado di gestire ilservizio di rilevazione delle presenze quotidiane;
Se siano di competenza della suddetta azienda le procedure di iscrizione al servizio e l'applicazione dei piani tariffari predisposti dal Comune;
Se la Thalia abbia la copertura assicurativa dei rischi connessi all'erogazione del servizio.
Non si deve del testo dimenticare che la legge consente l'affidamento diretto alla partecipata ogni qualvolta che ne ricorre il requisito del "controllo analogo", così come è avvenuto in questo caso.
Sul piano economico e finanziario, i soli aspetti operativi sopra elencati inducono a prevedere che le spese di impianto e di gestione del servizio di refezione scolastica non comporteranno un aggravio ma un risparmio a carico della collettività.
L'affidamento diretto di servizi ad una società in House necessita di una valutazione di congruità economica effettuata con procedura ad evidenza pubblica preceduta da un confronto con i dati del mercato di riferimento. Valutazione che questa Amministrazione ha regolarmente eseguito. E' stata anche fatta una seria comparazione dei costi con quelli sostenuti dalle imprese del settore nel territorio elbano. E non si è trattato di una semplice richiesta di preventivi e solamente di confrontare situazioni analoghe in realtà completamente simili dalla nostra, ma è stato necessario procedere ad un esame approfondito dei benefici per i bambini di Capoliveri e del corretto impiego delle risorse pubbliche,e dunque della sostenibilità finanziaria dell'investimento iniziale e della successiva gestione del servizio.
Il risultato è stato che il costo del servizio oggiofferto dalla Thalia è pari a euro 8,63 e cioè è quasi il doppio di quello effettuato dalla Caput Liberum pari ad euro 4,68.
Per le considerazioni sopra esposte, ritenendo completamente provati i caratteri di efficienza, convenienza ed economicità della scelta operata da questa Amministrazione e stante la totale presenza del controllo richiesto dalla legge,si chiede a Walter Montagna del Gruppo Competenze e Valori quale siano le vere motivazioni che li hanno portati a parteggiare per un'azienda privata che richiede quasi il doppio del costo rispetto alla Caput Liberum con un risparmio per i cittadini, nell'anno scolastico in corso, di addirittura 74.861,30 euro.
Si chiede inoltre a Walter Montagna di conoscere se il fatto che il marito di uno dei soci della Thalia sia un membro importante di un'associazione che ha sede a Capoliveri e che molto si è data da fare, forse più di quanto ammesso dalla legge,in campagna elettorale a favore del Gruppo Competenze e Valori niente ha a che vedere con la Vostra interrogazione.
Del resto lo sanno tutti che voi siete i buoni con la faccia d'angelo e noi i cattivi.
In mancanza di una vostra risposta ci vedremo costretti a richiedere una verifica di regolarità sulla vostra difesa di interessi privati particolari e presunti ricambi di favori elettorali,così come asserito da tanti cittadini,presso le Autorità Competenti.
CINEMA TEATRO FLAMINGO
Messaggio 92860 del 12.11.2019, 17:50
Provenienza: CAPOLIVERI
LE DONNE DI SPI-CGIL
Messaggio 92859 del 12.11.2019, 17:48
CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE


Abbiamo appreso dalla stampa locale un caso di violenza subita qui all'Elba, da una donna di quaranta anni. Ha sopportato per anni violenze e soprusi da parte del marito e dopo l’ennesima lite, a causa della quale è intervenuta la polizia, si è decisa a denunciarlo ed è entrata in un programma di protezione, grazie alla rete dei servizi sociali della nostra Asl elbana.
Vogliamo esprimere a questa donna tutto il nostro affetto come madri, sorelle e di donne soprattutto ed esprimiamo anche la nostra ammirazione per il coraggio dimostrato; da queste situazioni si esce solamente in tal modo avendo fiducia nelle istituzioni. Ma devono esistere, intorno a noi, persone pronte a capire, ad aiutare, a dare affetto e supporto; ed oltre la famiglia devono esserci le amiche, insieme a tutte le donne e gli uomini di questa comunità, tutti impegnati a realizzare concrete azioni di solidarietà.
A questo proposito vogliamo ricordare che da oltre un anno, dopo aver realizzato un piccolo sondaggio sulla condizione delle donne nel nostro territorio, noi donne dello Spi Cgil stiamo agendo per creare un crescente movimento isolano in difesa delle donne, consapevoli che anche fra noi elbani esistono casi di violenza in famiglia o sui luoghi di lavoro. Questo brutto episodio, di cui si diceva, lo dimostra. Abbiamo indirizzato quindi le attività del nostro sindacato in questa direzione, programmando, nel corso del 2019, alcune iniziative tra cui quella dell’8 maggio, Giornata internazionale della donna, con un incontro pubblico sul tema “Donne libere dalla violenza in famiglia e nel lavoro”, che ha avuto larga partecipazione presso la sala della Gran Guardia di Portoferraio. Per il prossimo 25 novembre, alle ore 10, organizzeremo la “Giornata del ricordo delle vittime del femminicidio e la prima la Festa della terza eta’”, con il patrocinio del comune di Portoferraio. L’iniziativa si terrà al Centro culturale comunale De Laugier, in Salita Napoleone e vedrà le donne dello Spi Cgil incontrare gli studenti elbani sul tema “Denunciamo la violenza con coraggio e fermezza”. Saranno presenti l’assessore all'istruzione del comune Chiara Marotti e Franca Taddei, dirigente provinciale dello Spi Cgil. Alle 11,30 sarà installata, sotto il monumento dedicato all'eroe Antonio Zara, davanti alla banchina dell'Alto fondale, la “ Panchina rossa” in memoria di tutte le donne vittime di femminicidio, seguirà l’esibizione della Filarmonica Giuseppe Pietri.
Vogliamo infine fare un appello a coloro che possono dare risposte a queste donne che affrontano un percorso difficile e doloroso della loro vita: “Non sottovalutate le situazioni che si determinano in questi casi. Nel nostro incontro a luglio con il sindaco Angelo Zini, abbiamo chiesto ascolto e volontà di risolvere i problemi delle persone in difficoltà, comprese le donne sottoposte a violenza”.
Alla donna coraggiosa di cui si diceva all'inizio, rinnoviamo il nostro affetto e garantiamo la nostra volontà a proseguire, attuando un impegno in questa direzione, anche con la collaborazione dei servizi sociali del settore, attivi ogni giorno feriale presso la palazzina Asl di San Rocco, diretti dalla dr.a Anna Garfagnini, e quelli gestiti dalla dr.a Giulia Aragona responsabile dello “Sportello Antiviolenza”, posto al piano terreno dell'edifico comunale, aperto gratuitamente il lunedì dalle 10 alle 12 ed il mercoledì dalle 15 alle 17.


Le donne dello SPI-CGIL
Cittadino come voi
Messaggio 92858 del 12.11.2019, 16:00
Provenienza: Portoferraio - Italia?
Da un certo tempo nella zona San Martino si è insediata la signora con i cani che prima era a Colle Reciso .
Dorme in auto (per la sua storia personale a perso casa) , e a volte viene ospitata per la notte da cittadini che vogliono dare il loro sostegno (si va verso l'inverno) a questa donna.
Le autoritò competenti ( comune , prefetto; ecc) ; perchè non trovano una soluzione di lungo periodo?
Girano la testa da un'altra parte?
Si parla giustamente dei problemi del Palazzo Coppedè , ma anche questo caso non sarebbe da intervenire prima che accada l'irreparabile?
LUIGI LA NERA fdi
Messaggio 92857 del 12.11.2019, 14:15
Cosa aspetta la nostra amministrazione per firmare ? Mi rivolgo al nostro assessore all ambiente del comune di Portoferraio che conosco come un vero ambientalista . Firmato in Regione il nuovo accordo con cinque comuni per fare squadra con i pescatori e tenere il mare pulito. La legge 'Salvamare' presto in Senato





FIRENZE — E' stato siglato nella sede della presidenza della Regione Toscana in palazzo Strozzi Sacrati il protocollo d'intesa che rinnova il progetto sperimentale 'Arcipelago pulito' estendendolo ai Comuni di Livorno, Viareggio, Porto Santo Stefano e Porto Ercole sull'Argentario, Castiglione della Pescaia e Piombino. Obiettivo, continuare a coinvolgere i pescatori toscani, con oltre centocinque pescherecci attivi nei sei porti, nella raccolta della plastica che le reti tirano su insieme ai pesci. Plastica del cui smaltimento i pescatori dovrebbero farsi carico ma che grazie al progetto della Regione viene portata a terra e smaltita, con un incentivo agli stessi pescatori. Fino a ora ne sono stati raccolti 18 quintali e il progetto è stato preso a modello dall'Unione Europea e dalla legge 'Salvamare' che ha da poco avuto il via libera dalla Camera e ora è in attesa di essere discussa al Senato.
Dei 18 quintali di rifiuti fino a oggi raccolti in mare dai dodici pescherecci coinvolti fino a ora a Livorno nel progetto "Arcipelago pulito", il 20 per cento è risultato costituito da plastica riciclabile. Insomma i pescatori toscani continuano a essere l'avanguardia di chi vuole ripulire il mare, minacciato ormai da milioni di tonnellate di plastica che ogni anno finiscono alla deriva o sui fondali, anche quelli più lontani dagli insediamenti umani.
Il progetto coinvolge anche sponsor privati come Unicoop Firenze a cui ora si è aggiunta Unicoop Tirreno. Nella prima fase di "Arcipelago pulito", Unicoop Firenze aveva deciso di contribuire dando un incentivo ai pescatori con parte dei fondi ricavati dal centesimo che soci e clienti, per legge, pagano per i sacchetti biodegradabili della frutta e della verdura.
Tra i firmatari del progetto, oltre ai Comuni, ci sono anche il Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano, il Ministero dell'Ambiente, la Direzione Marittima della Toscana, l'Autorità di sistema del Mar Tirreno settentrionale e Legambiente.
Triste
Messaggio 92856 del 12.11.2019, 13:59
Provenienza: Porto Azzurro
Arrivederci Leti,piccola grande amica mia, sia dolce il tuo viaggio. R.I.P
CONFCOMMERCIO ELBA
Messaggio 92855 del 12.11.2019, 12:07
NATALE E CAPODANNO ALL’ELBA, CON UN RICHIAMO AI NOSTRI AMMINISTRATORI.




Lo stiamo sostenendo già da diversi anni, ma mai più di ora diventa impellente per l’Elba iniziare a programmare seriamente un allungamento della stagione, orientandosi nel contempo ad offrire anche dei soggiorni invernali alternativi alla balneazione estiva. Questo è un percorso obbligato per la nostra economia, che altri territori meno privilegiati ed attraenti del nostro hanno già saputo adottare da tempo con buoni risultati, e che rappresenta l’unica opzione possibile per dare maggiore respiro al nostro sistema.
Ed è per questo che Confcommercio Elba, insieme alle altre associazioni di categoria, ha avviato in questi mesi un progetto per offrire le prossime vacanze di Natale e Capodanno sull’isola a chi desidera viverla nella sua dimensione più autentica, ossia durante i mesi invernali.
“Vogliamo aprire un nuovo periodo per l’Elba, un periodo in cui gli amanti della natura e della tranquillità possano vivere il fascino dell’ambiente insulare, in tutto relax e staccandosi dalla vita frenetica cittadina. Inoltre, i potenziali clienti estivi vengono volentieri a trascorrere qualche giorno da noi, per scegliere la loro prossima destinazione per le vacanze estive”- sostiene Gabriele Rotellini, vice-presidente di Confcommercio Elba ed uno dei pionieri in questa iniziativa.
Infatti, già da tempo e ad anni alterni, lui riapre il suo campeggio a Lacona per tutto il periodo delle festività, con buona soddisfazione della sua clientela.
Prosegue Rotellini -“Insieme alle altre associazioni di categoria, è stato fatto un lavoro d’indagine per capire quante attività sarebbero rimaste aperte per il periodo Natale-Capodanno e quelle che rimangono aperte tutto l’anno. E’ venuta fuori una panoramica di tutto rispetto, siamo contenti della risposta degli imprenditori Elbani che manifestano la loro voglia di ampliare la stagione.”
L’offerta si completerà con l’elenco dei ristoranti, negozi e delle iniziative che ogni comune metterà in programma per quel periodo, inoltre è stata stipulata una convenzione con un vettore marittimo per biglietti a costo agevolato. La Gestione Associata del Turismo farà una campagna promozionale su questa iniziativa cercando d’intercettare maggiori flussi possibili.
Un’azione sinergica di più soggetti e di tutte le associazioni che hanno contribuito alla raccolta dei dati. “Anzi -prosegue Rotellini- chiedo a tutti gli imprenditori locali di comunicarci l’eventuale apertura delle loro attività, se non è già stato fatto scrivendoci una mail alla nostra segreteria info@confcommercioelba.it.
E' la prima volta che si promuove questo periodo dell’anno in maniera così forte, consideriamolo l’anno Zero per la nascita di una nuova possibilità per l’Elba di generare turismo. Fino a ieri era affidata ai pochi coraggiosi che rimanevano aperti, sarebbe auspicabile che questo diventasse una costante fissa negli anni e venisse promossa a livello istituzionale al pari del periodo estivo”.
Un aiuto importante sarebbe indubbiamente quello di avere un aeroporto efficace e ben collegato con la terra ferma, che oltre ai traghetti portasse quel traffico necessario affinché cambino davvero le cose. Infatti, non è possibile che in questi tempi, dove ormai il turista in poco tempo può arrivare in ogni luogo del mondo, per arrivare da noi non abbia la possibilità di prendere un mezzo veloce come l’aereo. Senza un aeroporto competitivo stiamo perdendo una fetta importante di quel mercato che inesorabilmente va altrove, ad esempio in altre isole come Ibiza, Malta, Rodi e Isole greche, ecc. che dispongono di un aeroporto attrezzato.
E’ quanto mai necessario riattivare voli verso hub europei per dimezzare i tempi di arrivo, ma soprattutto va fatto uno studio approfondito sul tipo di aeromobile che garantisca una remunerabilità al vettore ed eventuali lavori di adeguamento dello scalo. A questo proposito, dispiace apprendere che il Fondo di Garanzia che la G.A.T. intendeva sottoscrivere per consentire ad un vettore di aprire nuove linee aeree sia saltato, in quanto il sindaco di Rio ravvisa illeciti in questa operazione. Non vogliamo entrare nel merito, ma chiediamo ai nostri amministratori soluzioni alternative, perché la politica ha il dovere di dare risposte e non quello di trovare ostacoli. Servono risposte di respiro comprensoriale, quelle che da molti anni stiamo propugnando, e sempre rimanendo su Rio, una località che ha certamente molto da offrire e sviluppare, auspichiamo che il sindaco Corsini si faccia carico dell’importante progetto sulla geotermia, che se realizzato cambierebbe davvero le sorti non solo di quel versante, ma dell’Elba intera.

Isola d'Elba
Preparativi per l'anno che verrà
Messaggio 92854 del 12.11.2019, 11:43

ASA
Messaggio 92853 del 12.11.2019, 11:30
.

CERAMICHE PASTORELLI
Messaggio 92852 del 12.11.2019, 11:00
MUSICA...MUSICA...MUSICA
Messaggio 92851 del 12.11.2019, 10:22
I "LONTANO DA QUI" TORNANO SULLA SCENA MUSICALE CON IL NUOVO SINGOLO DI NUOVO GIOVEDÌ, CHE ANTICIPA L’USCITA DEL SECONDO ALBUM.


Il nuovo singolo verrà presentato all’Isola d’Elba con un imperdibile live all’Irish Pub, giovedì 14 novembre. Sarà la data 0 del tour invernale “Di nuovo giovedì”.
I Lontano da qui, il trio composto dalla cantante toscana Elisa Castells e dai chitarristi romani Matteo Uccella e Michele Bellanova, tornano sulla scena, dopo il successo del primo disco omonimo, con il brano Di nuovo giovedì, che anticiperà l’uscita del nuovo disco.
Il brano è uscito su youtube e su tutti gli store digitali da venerdì 25 ottobre, raggiungendo già quasi 15000 visualizzazioni.
Dopo un’anteprima di lancio del singolo nel prestigioso locale capitolino L’Asino che vola, la band presenterà il nuovo live all’Isola d’Elba presso l’Irish Pub questo giovedì 14 novembre, nella data 0 del tour invernale, di cui presto verranno annunciate le date.
Durante il concerto verrà eseguito un repertorio che conterrà brani del disco già edito e in anteprima assoluta diversi pezzi del secondo album, arrangiati per la prima volta con l’inserimento di strumenti elettronici (Synth, batteria elettronica, sequenze).
Di nuovo giovedì nasce dalla voglia di raccontare il punto di vista della band sullo scorrere del tempo e su come cambi la percezione del mondo, alla soglia dei trent’anni. Le giornate, che prima sembravano così lunghe ed importanti, iniziano a correre ad una velocità disarmante ed in men che non si dica... è di nuovo giovedì, gli impegni settimanali si ripetono uguali ancora e ancora e la spensieratezza comincia ad affievolirsi. Il tutto raccontato attraverso la cornice di una storia d’amore.
“Di nuovo giovedì anticipa che nel nuovo disco i testi sono caratterizzati da una maggiore introspezione e autoanalisi”, racconta la frontgirl Elisa Castells. “La scrittura dei nuovi brani è stata influenzata dalle sonorità delle band della attuale scena cantautorale italiana che più ci piacciono come Brunori Sas, La Rappresentante di Lista ed Eugenio in via di Gioia.
Il Sound della canzone, così come quelli dei nuovi brani, è caratterizzato da una maggiore presenza di elementi elettronici, linea folk è sicuramente più sfumata rispetto al primo disco: synth e batterie elettroniche, infatti si sostituiscono a violino e clarinetto. Le chitarre acustiche rimangono comunque il centro arrangiativo di tutti i brani.”
I Lontano da qui, dopo un lungo tour estivo che li ha visti calcare i palchi di tutta Italia, fino ad arrivare all’estero, in Austria, Svizzera, e Germania, sono attualmente concentrati nella creazione del nuovo album e nel lancio dei singoli che ne anticiperanno l’uscita. Al live di apertura all’Asino che vola, seguirà un tour invernale nei club, la data dell’Isola d’Elba è la data 0 del tour.

UN GRADEVOLE INVERNO
Messaggio 92850 del 12.11.2019, 10:00
AUTOSPURGHI ELBANI
Messaggio 92849 del 12.11.2019, 09:00
PROMUOVI LA TUA AZIENDA
Messaggio 92848 del 12.11.2019, 08:00


LA TUA BANCA
Messaggio 92847 del 12.11.2019, 05:00

CEBA SERVIZI s.r.l
Messaggio 92846 del 12.11.2019, 04:00
Florio Pacini Scrivi a Florio Pacini
Messaggio 92845 del 11.11.2019, 22:05
Provenienza: Isola D'Elba
G.A.T e W.T.M
Gli operatori che hanno visitato il W.T.M a Londra, non hanno potuto conoscere le proposte della nostra isola. Erano presenti tutte le isole del Mediterraneo tranne l'Isola d'Elba. Gli imprenditori elbani presenti si sono sentiti figli di nessuno, e si sono chiesti: Perché l'Elba non partecipa? La giusta domanda è: Ma i soldi della G.A.T, Il 1.400.000 € di promozione gestiti dal VICE sindaco di Capoliveri come vengono spesi? Possibile che così tanti soldi pubblici non abbiano un rendiconto dettagliato e pubblico? Gli operatori turistici dell'Elba cosa aspettano a chiederne conto? Infondo tutti i soldi della G.A.T sono loro produrli, (la tassa di sbarco la pagano i loro ospiti). I sindaci di Rio e di Portoferraio che hanno i porti di arrivo, perché non chiedono chiarezza pubblica su questi soldi? Penso che la promozione si può fare localmente con servizi di accoglienza e soggiorno. Strade senza buche e pulite, paesi fioriti con uffici informazioni etc. La politica come sempre fa i suoi interessi e il popolo paga il conto. Florio Pacini
COMUNE DI PORTOFERRAIO
Messaggio 92844 del 11.11.2019, 17:04
MESSA IN SUFFRAGIO
Messaggio 92843 del 11.11.2019, 16:53
VENERDI' ALLE 18 MESSA PER DON GIANNI, DON MATTERA E GLI ALTRI PARROCI DI SAN GIUSEPPE




Don Demonico Pinheiro annuncia una Santa Messa speciale, fissata per il 15 novembre alle 18, con la partecipazione del coro, presso la chiesa di San Giuseppe a Carpani e auspica inoltre la creazione di un coro parrocchiale dei bambini. ”Il rito religioso di venerdì prossimo – dice il parroco - sarà celebrato in suffragio dei sacerdoti nostri parroci che ci hanno preceduto, vale a dire i frati padre Ferdinando e Cipriano, quindi don Pietro Berti, don Giorgio Mattera e don Gianni Mariani”. Allo stesso tempo don Domenico, d'intesa con le catechiste, ha lanciato l'idea di creare un coro dei bambini che si stanno preparando alla Santa Comunione. “Maria ed altre catechiste – conclude - si stanno interessando per raccogliere le adesioni e insieme a Barbara, coordinatrice del coro parrocchiale, potrebbero al sabato effettuare le prove presente anche il maestro organista Alessandro Bruni”. Ovviamente, con tale impegno, la parrocchia arricchirebbe la partecipazione dei più piccoli alla vita della chiesa e taluni di loro potranno essere le nuove leve per accedere, in futuro, nel coro parrocchiale che partecipa ogni domenica nella Messa delle ore 11.
I MIEI RICORDI
Messaggio 92842 del 11.11.2019, 16:45
Provenienza: CARLO GASPARRI
PENSIERI E PERSONE DI TERRA E DI MARE



Raccontando i miei ricordi trascorsi tra itinerari di terra e di mare la mia memoria si ferma su un volto , su un nome , Claudia, un fiore tra i fiori, sott'acqua e fuori è stata la modella più brava degli anni ruggenti, romana di origine, vive a Cefalonia.
Claudia è persona molto nota nel mondo subacqueo, figlia del grande giornalista Franco Capodarte, direttore per tanti anni della rivista “Mondo sommerso” e del settore subacqueo della RAI dove per anni ho collaborato e ne conservo meravigliosi ricordi…..

Carlo Gasparri
ELBA SALUTE
Messaggio 92841 del 11.11.2019, 16:29
Provenienza: (Francesco Semeraro)
SANITA' REGIONALE: E' COLPA DELLA POLITICA SE LA NOSTRA SANITA' E' UNA "ZAVORRA".


Abbiamo letto le parole dell’Assessore Saccardi su "Quotidiano Sanità Toscana" e non ci rendiamo conto della strana amnesia certa politica , che al potere in Toscana da 5 anni, si stupisce di certe discrepanze di trattamento verso i medici e gli altri operatori della salute che se ne andrebbero verso altri più soleggiati lidi (azienda Asl Centro Toscana) con riverberi ovviamente anche sulla assistenza al cittadino. Ma davvero l’Assessore Saccardi al governo della stessa da lunghissimi anni crede che non sia anche colpa sua se la sanità Toscana viaggi a due velocità? Definire la nostra sanità una "zavorra" perchè ha i dati peggiori di quelli del centro Toscana è a dir poco bizzarro e irriverente per una buona parte di cittadinanza che già si sentiva di serie "B" e per i medici e infermieri che lavorano in condizioni quasi proibitive e difficili ai limiti della propria sicurezza e di quella degli utenti ai quali, anche con molte difficoltà, garantiscono sempre e comunque un alto grado di cura e assistenza senza minimamente pensare che stanno operando in ospedali definiti da chi doveva provvedere a renderli delle piccole eccellenze, "zavorra". Ha seguito le vicende relative al contratto dei medici del 118, che per poco avrebbero lasciato 4 pronto soccorso della Asl Toscana Nordovest senza medici?
Non si è chiesta l’Assessore, il perché si sia giunti a questa condizione? Non è proprio l’aver ridotto l’opera di medici e infermieri ad una idea di bassa manovalanza da sfruttare finché si possa, ad aver creato condizioni di gravissima criticità? E non pensa l’Assessore che l’unico modo di evitare impasse del genere in futuro sia una programmazione seria con opportune incentivazioni a quei medici e infermieri che sono la frontiera attiva dell’erogazione dei servizi più essenziali alla cittadinanza?
O forse l’assessore neo inserita in una compagine politica di fresca nascita, nota solo adesso che per le prossime elezioni c’è bisogno di un giro di vite fondamentale per evitare il tracollo? Crede che la cittadinanza sia cieca sorda e muta? L'Assessore sa che di notte nel nostro reparto di medicina c'è un solo infermiere per 21 pazienti?
Assessore Saccardi, lei più volte è venuta all'Elba a raccogliere consensi e applausi per le sue ingegnose promesse che avrebbero cambiato la sanità Elbana dalla sua precarietà come la "Scuola per Infermieri" pur sapendo che all'Elba era irrealizzabile per mancanza di Università e sapendo che all’Elba mancano i medici in pronto soccorso e non si incentivano abbastanza quelli che specie nel periodo estivo dovrebbero garantire il debito rinforzo. Già la scorsa estate per un pelo e solo per la buona volontà del sindacato SNAMI unico ad essersi efficacemente speso al risultato, è stato possibile garantire la prosecuzione del servizio al cittadino de medico del 118 su tutta l’isola. Un impegno, siamo certi che l’avranno informata, che l’ASL Nordovest giurava di non aver modo di portare a termine . Non era lei che ha promesso a tempi brevi un primario di chirurgia anche se non abbiamo una rianimazione e non abbiamo quasi più anestesisti? Non era lei che ci ha promesso un primario di ortopedia visto che l'attuale reparto ortopedico ha personale medico non in linea come operatività che possa garantire un servizio adeguato alle richieste giornaliere?
È lei ad essere in difetto Assessore, o sono i suoi collaboratori ad essere incapaci?
In ogni caso c’è una responsabilità politica che non può essere elusa. Certamente non con un articolo di giornale nel quale si evince che fino all’altro ieri, seduta tra i banchi della Regione Toscana lei non ci fosse.
Assessore Saccardi, la fortuna della Regione Toscana è quella di avere medici e infermieri di provata professionalità che parlano poco, a differenza della politica, e salvano o migliorano a qualità, di molte persone. Solo che le elezioni sono prossime, e quelle vite adesso, sono magicamente elettori.

Comitato Elba Salute.
LUIGI LA NERA fdi
Messaggio 92840 del 11.11.2019, 13:31
INQUINAMENTO DA NAILON PROVOCATO DAI PESCHERECCI.



Da anni notiamo che alcuni pescherecci che fanno base nel nostro porto usano dei massi di circa 50 chili legati con un filo di nailon lungo mediamente 100 120 metri per ancorare i barchettini ( lampare ) che portano sulla poppa del peschereccio e ogni volta che li usano durante la pesca anziché recuperare a bordo questi massi con la relativa cima di nailon , preferiscono tagliare e abbandonare tutto in mare poiché , essendo questa cima molto sottile , risulta impossibile recuperarla a bordo con il masso attaccato . Dalle foto si vede chiaramente che sui pescherecci ci sono questi massi legati con questo sistema , e nell ultima foto si vede che poi Questa matassa di nailon tagliata e abbandonata volontariamente dai pescherecci in mare ritorna sulle spiagge . In qualità di esponente politico di Fdi mi chiedo se le autorità competenti in materia di inquinamento Marino , facciamo i dovuti controlli per evitare questa vergogna .

Luigi Lanera consigliere comunale Fdi
CINEMA TEATRO FLAMINGO
Messaggio 92839 del 11.11.2019, 11:54
Provenienza: CAPOLIVERI
COMUNE DI PORTOFERRAIO
Messaggio 92838 del 11.11.2019, 10:37
CHIUSURA AL PUBBLICO UFFICIO TRIBUTI COMUNE DI PORTOFERRAIO GIOVEDI' 14 NOVEMBRE 2019

Si comunica che giovedì 14 novembre 2019 l’ufficio tributi del Comune di Portoferraio non effettuerà l’apertura al pubblico poiché il personale sarà impegnato in un corso di aggiornamento.
GIOVANNI FRANGIONI
Messaggio 92837 del 11.11.2019, 10:35
IN ATTESA DI VEDER "RINASCERE COSMOPOLI", RISOLVIAMO UNA QUESTIONE TERRA,TERRA.



Non so negli ultimi anni, qualcuno più attento di me mi aiuti in questi particolari, quanta manutenzione è stata fatta alle nostre strade.
Non è opinabile che meno si interviene, non solo aumenta il dissesto, ma anche il costo degli interventi.
Ho sempre pensato, e conseguentemente scritto, che non dovrebbero essere il sindaco, l’assessore di turno o un consigliere delegato ad intervenire direttamente a chiudere le buche che, in alcuni casi diventano voragini. Nei comuni gli uffici tecnici sono lì anche per questo.
Certo è che quando “la novella dello stento” raggiunge caratteri di insopportabilità, inizia a preoccupare. Allora bisogna prendere “il toro per le corna”.
La sicurezza dei cittadini viene meno e i costi dei mezzi propri lievitano, oltre al mancato decoro della città.
Tenere le nostre strade in ordine e sicure (lo so che è più sciccoso parlare di turismo e via ancora!), attraverso interventi ordinariamente programmati nel tempo, evitando le incazzature e le proteste quotidiane della gente, lo si deve. Perché?
- Perché lo si sa prima e per esperienza quanto può durare mediamente un manto stradale, sia quando viene rifatto a nuovo, sia quando si tappano le singole buche.
- Perché lo si sa prima che con il periodo delle piogge aumenta il dissesto. Capisco che questa programmazione può soffrire di interventi straordinari legati a lavori imprevisti alla condotta idrica e fognaria, agli impianti di energia elettrica o telefonica…., ma é così impossibile per chi si è candidato a far rinascere Cosmopoli (saremmo tutti lieti di assistere a quella rinascita!), organizzare una semplicissima cosa come questa? Che cosa è che lo impedisce?
Eppure le risorse ci sono e ci sono più metodi a disposizione per un’amministrazione pubblica per intervenire.
Se non riuscite a sistemarle motivatelo, non state zitti! I cittadini quantomeno sarebbero informati e forse più comprensivi.
Non aspettate che venga il personaggio istituzionale di turno o l’evento dagli effetti speciali o altro per intervenire, perché ciò aggiungerebbe irritazione al già presente malcontento.
uno di Campo
Messaggio 92836 del 11.11.2019, 10:15
Provenienza: Campo
X MIO PAESANO CHE SI LAMENTA SU FACEBOOK.........
Proprio tu ti lamenti.......a circa 80 anni viaggi con la Porsche Nuova,Cabinato a banchina,Camper Nuoco,fondi,appartamenti e villetta,biliardo privato ecc.ecc. figuriamoci se avevi fatto Politica !!!!
Soltanto a scrivere non sei capace,Ciao !!!
PALLACANESTRO ELBA
Messaggio 92835 del 11.11.2019, 08:02
PARTITE DEL WEEK END DELLA PALLACANESTRO ELBA.




AQUILOTTI 2009-10
Trasferta difficilissima a Rosignano contro una delle squadre più forti della provincia di Livorno. Fisicamente superiori e tecnicamente molto bravi i nostri avversari ci mettono subito in difficoltà. I nostri bimbi non si sono mai persi d'animo e hanno dato il massimo su tutti i palloni. Pur perdendo tutti i tempini abbiamo cercato di far circolare la palla nonostante una difesa molto fisica.
Prima partita della loro giovane carriera per Nicolas , Nicola e Tommaso autori di prestazioni convincenti e senza timori. Bravi bimbi!! Cerchiamo di dare sempre il massimo e di fare del proprio meglio
UNDER 13
Pallacanestro Piombino vs Pallacanestro Elba 54-56
Il primo derby del canale va agli elbani. Partita dai due volti non adatta ai deboli di cuore.
Partenza lanciata per i piombinesi che raggiungevano, dopo appena 4’ di gioco, ben 18 punti vantaggio sul 21-3, grazie ad uno scatenato Cenerini e al dominante Cerri sotto le plance.
La bomba sullo scadere del primo quarto di Silvino sembrava dare morale ai rossoblu, che si ripresentavano, all’inizio del secondo quarto, con un’altra faccia e venivano tenuti a galla dalle penetrazioni di Iacopini, molto preciso dalla lunetta, e dalle scorribande di Giulianetti. Dinelli e Tavolario davano man forte permettendo a coach Iacopini di allungare le rotazioni, aumentando l’intensità difensiva. Saranno solo 6, infatti, i punti concessi nel secondo quarto a Piombino. All’intervallo il tabellone dice 31-26.
Sulla stessa falsa riga anche il 3’ quarto, grande pressione difensiva e taglia fuori a rimbalzo, permettono all’Elba di rosicare ancora punti, anche se il prematuro terzo fallo di Iacopini, costringe il play elbano alla panchina, e sarà Puddu a dover gestire, anche con merito, palloni importanti. Il 45-44 di fine terzo quarto fa presagire un finale al cardiopalma. Gli elbani ripartono subito fortissimo, raggiungendo anche le 6 lunghezze di vantaggio sul 46-52 a 5’ dal termine. A questo punto il 4’ fallo di Giulianetti, potrebbe diventare molto pesante, se non fosse che Maroni e Saponaro, abbastanza silenti fini a quel momento, tirano fuori l’orgoglio siglando 3 canestri e raccogliendo diversi palloni vaganti di vitale importanza. Cenerini sale nuovamente in cattedra e, con 6 punti consecutivi, supportato da un ottimo Lachi, riporta i suoi a meno 2 a venti secondi dalla fine. Coach Iacopini è costretto a chiamare timeout disegnando una rimessa in zona offensiva volta a liberare Silvino su un quarto di campo. Tutto riesce molto bene, se non fosse che una evidente deviazione piombinese su un passaggio spedisce la palla fuori a 4” dalla fine. Gli arbitri non riuscendo a decidere optano per una palla a due e la freccia del possesso alternato dice Piombino. Pronto timeout di Baroni e rimessa in zona di attacco per i piombinesi. Ma qui Maroni tira fuori gli attributi impedendo la ricezione spalle a canestro a Cerri e Silvino intercetta un pallone fondamentale che significa vittoria!
Grandi festeggiamenti e soddisfazione sugli spalti a coronamento di una grande impresa che consente agli U13 di occupare il primo posto in solitaria nel loro girone.
GAZZELLE
Prima storica partita per il nuovo gruppo femminile delle gazzelle nato da poco grazie al lavoro portato avanti da coach Pedrazzini Sergio con le bimbe di Marina di Campo , Marciana che unite a quello di Portoferraio hanno dato vita ad un gruppo di 15 meravigliose bambine agguerritissime.
Trasferta a San Miniato e bellissima partita delle nostre bimbe che hanno unito grinta in difesa a bel gioco passandosi spesso la palla e facendo divertire i genitori e tifosi presenti. Prima partita della loro giovane carriera per Jessica, Rebecca, Alissa, Giada, Claudia e Diamante tutte autrici di una prestazione sopra ogni aspettativa. Anche per le "veterane" Nicole , Viola, Giulia, Sophie , Elena e Inass bellissima partita e festa grande alla fine . Prossima partita domenica 17 novembre ore 14.30 al palazzetto contro Pontedera.
UNDER 14
Pallacanestro Elba - Sei Rose Rosignano 108-28
Seconda vittoria consecutiva per i nostri under 14 che hanno battuto i pari età di Rosignano con un netto divario.
Nel primo periodo partenza sprint per gli elbani che con una difesa asfissiante a tutto campo piazzano subito il break decisivo e chiudono il quarto in vantaggio 35-3.
La partita scorre tranquilla con la squadra elbana che macina punti su punti continuando a difendere forte e ripartire in contropiede.
Da menzionare l’ottima prova di Carducci e Colombo sotto i tabelloni e Giannini in regia.
Buona prestazione di Marinari che rientrava in squadra dopo un lungo periodo di inattività e di Silvino che pur avendo giocato sabato con la nostra under 13 ha stretto i denti e superato la fatica distribuendo ottimi assist ai compagni.
Importante anche il debutto in campo per Marangon e Rotunno che hanno disputato la loro prima partita.
Formazione: Silvino Pablo, Colombo Davide, Carducci Andrea, Giannini Daniele, Rotunno Alex, Marinari Lorenzo, Randazzo Samuel, Battaglini Lorenzo (capitano), Di Giorgi Francesco, Fizzotti Andrea, Piacentini Matteo, Marangon Lorenzo
All. Marinari
1’ DIVISIONE
Pallacanestro Elba vs Basket Donoratico 59-56
Prima vittoria per i ragazzi di Mansani che regolano Donoratico, allenato dall’amico Marco Prescendi, dopo una gara dura e nervosa.
Partono forte gli elbani che martellano la retina costantemente con Poli, difficilmente marcabile sotto i tabelloni a questi livelli.
Donoratico risponde aumentando la pressione difensiva e riuscendo a distendersi in contropiede, anche a causa di una pigra transizione difensiva degli isolani, riesci ad avvicinarsi 13-12 alla fine del primo quarto.
Il secondo quarto è tutto di marca gialloblù. Gravi disattenzioni difensive elbane e troppo precipitazione in attacco, permettono l’allungo di Donoratico che chiude il primo tempo avanti di 9, 13-22.
L’innesto di alcuni elementi dalla panchina, come Ballarini e Barsotti, da’ un po’ di respiro agli uomini di Mansani che progressivamente riducono lo strappo e piazzano l’allungo decisivo grazie alla grinta di Pieruzzini su entrambi i lati del campo, suo il canestro del vantaggio nell’ultimo giro di lancetta dopo aver catturato un fondamentale rimbalzo offensivo, Poli e Fiaschi, incontenibile in penetrazione e preciso dalla lunetta. I soli 5 punti concessi a Donoratico nell’ultimo quarto sottolineano come l’aggressività e la collaborazione difensiva siano la chiave per portare a casa il risultato a questo livello.
Elbano
Messaggio 92834 del 10.11.2019, 21:35
Si avvicina la vittoria del centrodestra. E allora cosa fare? Ridiciamo 100 volte al giorno che sono fascisti, come sempre abbiamo fatto quando siamo stati in difficoltà . Forse il popolo italiano ci crede ancora. Se vinciamo noi diciamo che non siamo più comunisti perché oggi e solo oggi celebriamo l’abbattimento del muro, se vincono loro sono fascisti. La solita tiritera.
VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE
Messaggio 92833 del 10.11.2019, 10:18
Provenienza: ASL


Al via la campagna di vaccinazione antinfluenzale per la stagione 2019-2020. L'Estar (Ente di supporto tecnico amministrativo regionale) ha acquistato quest'anno, in base alle richieste delle aziende sanitarie toscane oltre 870.000 dosi di vaccino, l'11,4% in più rispetto all'anno scorso. La distribuzione da parte di Estar alle aziende è partita l'11 ottobre, e ad oggi, sono state già distribuite l'85% delle dosi richieste.
Principali destinatari dell'offerta attiva e gratuita della vaccinazione antinfluenzale, e che rappresentano il target della campagna vaccinale, sono, appunto, le persone dai 65 anni in su, le persone con patologie di base che aumentano il rischio di complicanze in caso di influenza, gli operatori sanitari, i donatori di sangue.
Inoltre l'Oms ha recentemente evidenziato l'importanza della vaccinazione antinfluenzale per le donne che all'inizio della stagione epidemica si trovino in gravidanza.
Ci si può vaccinare dal proprio medico curante o negli ambulatori della Asl.
Guarda sul sito della Regione le pagine dedicate alla vaccinazione antinfluenzale.
Il periodo più indicato per vaccinarsi è il mese di novembre. Il vaccino diventa efficace circa due settimane dopo l'inoculazione.
A TAVOLA CON ALVARO CLAUDI
Messaggio 92832 del 10.11.2019, 09:07
Provenienza: Lions Club I. d’Elba
FIORENZA E COSMOPOLI A TAVOLA NEL RINASCIMENTO
Presentazione del libro di Alvaro Claudi al Lions Club I. d’Elba




Non poteva mancare al Lions Club Isola d’Elba la presentazione dell’ultimo libro di Alvaro Claudi, intitolato “Fiorenza e Cosmopoli, a tavola nel Rinascimento”, del quale il sodalizio elbano è stato patrocinatore.
L’occasione è stata un incontro, promosso dal Club nella serata di sabato 9 novembre, al quale, oltre a Claudi e numerosi soci ed ospiti, erano presenti il Prof. Agostino Stefani docente di biolo-gia vegetale all’Università di Pisa e collaboratore dell’autore e la Sig.ra Rossana Galletti delegata dell’Accademia Nazionale della Cucina.
Nello svolgimento della sua dettagliata illustrazione del volume il relatore ha sottolineato come al termine del medio evo fra il ‘400 e il ‘500 con il manifestarsi del Rinascimento, di cui Firenze fu la culla, insieme alla musica, alla pittura, alla cultura e all’arte in genere si risvegliò anche la ga-stronomia, che proseguì nel suo processo evolutivo di pari passo con le altre scienze e con la religione.
Inevitabile il coinvolgimento di Cosmopoli in questo processo, del quale lo scrittore racconta sto-ria e curiosità tratte da documenti originali, alcuni dei quali in suo esclusivo possesso, riprodotti in copia fra le pagine del volume insieme alla relativa traduzione. E così si parla di produzione di generi alimentari per la cittadinanza, per i militari, per gli ufficiali, per gli aguzzini ed i galeotti rematori delle galee, di nuove coltivazioni, di prime forme di galateo, di obblighi e divieti, quali quello di gettare rifiuti nelle acque portuali o di non permettere ai capoliveresi di vendere generi alimentari a Cosmopoli, dell’origine di alcuni termini quali bistecca, arista, vin santo tutt’oggi nell’uso comune.
Insomma un’opera che affascina il lettore, stimolandone la curiosità, aggiungendo notevoli elementi di cultura, offrendo altresì agli esperti del settore gastronomico indizi e materiale per il prosieguo del processo di aggiornamento e di evoluzione di un settore che si denota sempre più fra le eccellenze non solo del nostro territorio, ma anche in campo nazionale e quindi nell’export.
RINGRAZIAMENTI
Messaggio 92831 del 10.11.2019, 05:24
Provenienza: scuola dell'Infanzia San Giuseppe

" Le insegnanti della scuola dell'Infanzia San Giuseppe, con il Dirigente dell'Istituto Comprensivo prof. Carlo Maccanti, ringraziano il Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, che attraverso il signor Andrea Terreni , Cavaliere referente per l'Elba, ha donato ai bambini della scuola generi alimentari per allietare le loro merende scolastiche.

Un gesto cortese e gentile che permetterà un dolce break a metà mattinata nelle pause dal gioco e dal "lavoro" dei bimbi della scuola portoferraiese"
m.s.
Messaggio 92830 del 09.11.2019, 18:47
Provenienza: Portoferraio
DOMANDA PER IL SINDACO ZINI

Caro Sindaco, vorrei cortesemente sapere che tipo di riscaldamento usa per casa sua e se in questo momento lo ha acceso e se, avvedutosi del cambio di temperatura, ha tirato fuori dall’armadio una giacca un po’ più pesante...
No perché i poveri cristi come me che abitano in condominio con un sistema centralizzato, stanno pelando di freddo nell’attesa di un suo cenno che ne autorizzi l’accensione, mentre la stragrande maggioranza dei cittadini che hanno un riscaldamento autonomo, giustamente, se ne strabattono..
Spero che si ricordi di fare almeno questa piccola cosa..
Grazie.
x arrotino
Messaggio 92829 del 09.11.2019, 18:18
Provenienza: Portoferraio
Che ti sia allontanato dal movimento non ha modificato assolutamente il tuo modo di approcciare gli argomenti ed i problemi, che a mio modo di vedere, è ancora lo stesso dei grillini di sempre e per il quale ti sei riconosciuto in quel movimento.
Saluti
Nando
cittadina
Messaggio 92828 del 09.11.2019, 14:42
Provenienza: Portoferraio
Ma è normale che per colpa di qualche genitore che tale non dovrebbe essere,dobbiamo rimetterci tutti?così lo stato italiano ha colto l'occasione per rubarci altri soldi e sostanzialmente ha bollato tutti padri e madri,senza alcuna scrematura,come potenziali infermi di mente
L'ARROTINO...
Messaggio 92827 del 09.11.2019, 12:08
Provenienza: CAPOLIVERI (PAOLINO L'ARROTINO)
Credo che negli ultimi mesi non mi hai seguito.

Ripeto. Dopo l'accordo di governo del M5S con la lega, L'arrotino un minuto dopo si era dissociato e non avevo più sostenuto il movimento, raggiungendo al contempo la pace dei sensi politica, anticipando anche l'idea di qualcuno che dopo la pensione si dovrebbe pensare solo alla riscossione della stessa e ad essere puntuale quando a pranzo e a cena la tavola chiama.

Paolino l'arrotino-
Mauro Pili
Messaggio 92826 del 09.11.2019, 10:46
Provenienza: www.unidos.io

La nave della Moby SLP, la Princess Anastasia, è la gemella della moby Dada.
Il traghetto in rotta verso Helsinki ha avuto un black out di circa 20 minuti, motori spenti e nave alla deriva con oltre 1000 passeggeri a bordo.
Le autorità svedesi hanno aperto un’inchiesta sul gravissimo incidente.
Si tratta di un black out che diverse volte si è verificato anche con la nave gemella Moby Dada.
Le autorità svedesi stanno investigando sull’uso di carburanti miscelati, contro Le indicazioni di legge.
A questo si aggiunge che questa nave alla pari di quella in rotta tra Cagliari Civitavecchia ha superato i trent’anni di vita.

http://www.unidos.io/una-nave-italiana-con-1000-passeggeri-a-bordo-si-schianta-a-terra-in-svezia-e-tutti-taciono-2/?fbclid=IwAR2Pdc8FaLceHlIsT93HJVIJf56l4AAXTgWUQ37npy4GSLl5eYKq3__VjSo
x arrotino
Messaggio 92825 del 09.11.2019, 10:31
Provenienza: Portoferraio
Ma come, dopo due governi grillini, esistono ancora i problemi?
Arrotì,ma ………………………………
Nando
LEGGENDE METROPOLITANE...
Messaggio 92824 del 09.11.2019, 10:17
Provenienza: CAPOLIVERI (PAOLINO L'ARROTINO)
Se tutti quelli che pensano che cambiare nome ad una imbarcazione non è una priorità con tutti i problemi che ci affliggono e che, come qualcuno sostiene la vita gli riserva una sfiga continua, ciò vorrebbe dire che gli altri dovrebbero essere immuni anche alle malattie come bene si è fatto capire. purtroppo però come tutti sanno non è così...
In questo caso specifico e personale, per chi crede alle leggende, la regola fa l'eccezione.

Paolino l'arrotino-
Normativa : Seggiolini antiabbandono
Messaggio 92823 del 09.11.2019, 08:46
Provenienza: Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti
RISPOSTE ALLE DOMANDE PIÙ FREQUENTI SUL TEMA DELL'OBBLIGO DI ADOZIONE DEI DISPOSITIVI ANTI ABBANDONO


I DISPOSITIVI SONO IN VENDITA?
Sì, i dispositivi sono già in commercio da alcuni mesi e sono reperibili on line e nei negozi specializzati in articoli per l’infanzia.
CHE CARATTERISTICHE DEVONO AVERE?
Non necessitano di omologazione ma devono essere accompagnati da un certificato di conformità rilasciato dal produttore (vedi http://www.mit.gov.it/sites/default/files/media/notizia/2019-11/DM%20firmato_Seggiolini_0.pdf ). Devono attivarsi automaticamente a ogni utilizzo senza bisogno che il conducente compia ulteriori azioni, devono dare un segnale di conferma di avvenuta attivazione. In caso di abbandono, devono attivarsi con segnali visivi e acustici o visivi e di vibrazione e i segnali devono essere percepibili o all’interno o all’esterno del veicolo. Inoltre è possibile che seggiolini e dispositivi anti-abbandono siano collegati allo smartphone del genitore con una app o tramite Bluetooth per inviare notifiche.
A CHI BISOGNA RIVOLGERSI PER GLI INCENTIVI?
Un decreto verrà pubblicato nei prossimi giorni con le modalità richieste per l'erogazione dell'incentivo. Il contributo sarà erogato direttamente alle famiglie dopo l'esibizione della ricevuta di pagamento, fino ad esaurimento delle risorse stanziate. Per questo è consigliabile tenere lo scontrino.
GLI INCENTIVI SONO SOLO PER GENITORI O ANCHE PER I NONNI CHE VANNO A PRENDERE I NIPOTI A SCUOLA?
Gli incentivi sono legati al bambino, li riscuote il genitore.
QUALI SONO LE SANZIONI?
Le sanzioni sono quelle previste dalla Legge (la 117 del primo ottobre 2018 all'articolo 1) che ha modificato il codice della strada (art. 172). Si tratta di multe dagli 83 ai 333 euro (che si riducono a 58 e 10 se si paga entro cinque giorni) con sottrazione di 5 punti dalla patente. Se si commettono due infrazioni in 2 anni scatta la sospensione della patente da 15 gg a due mesi.
DA QUANDO SARANNO MULTABILI I NON PROVVISTI DEL DISPOSITIVO?
Dal 7 novembre. Il governo sta lavorando per posticipare al primo marzo 2020 l’avvio delle multe per i non provvisti del dispositivo.
capoliveri
Messaggio 92822 del 09.11.2019, 08:28
Provenienza: ISOLA D ELBA
I vecchi marinai mi hanno sempre raccontato che cambiare nome ad una imbarcazione porta sfiga: voi vede che e vero...................... salute a tutti..ricordo quando cambiò nome d'imperio di aver letto:

Seggiolini
Messaggio 92821 del 09.11.2019, 07:47
http://www.mit.gov.it/comunicazione/news/seggiolini-dispositivo-antiabbandono/faq-sui-seggiolini-antiabbandono

Arriverà sicuramente e a breve una proroga fino a marzo, non arraganatevi e sopratutto non fatevi fregare da prezzi abnormi verificate sempre online la coerenza dei prezzi locali con l'eventuale prezzo online.
Con la proroga arriveranno le direttive per gli incentivi all'acquisto.
Seggiolini antiabbandono
Messaggio 92820 del 08.11.2019, 19:55
A proposito di "Seggiolini antiabbandono" sapete se all'Elba ci sono negozi che li vendono?
Grazie
Associazione diabetici elbani Scrivi a Associazione diabetici elbani
Messaggio 92819 del 08.11.2019, 19:53
Provenienza: Portoferraio
Come ogni anno è in programma a Novembre la Giornata mondiale del diabete.
All’isola d’Elba la manifestazione si svolgerà a Portoferraio con il seguente calendario:
• 14 Novembre presso il teatro R. Cioni (ex Vigilanti) la compagnia “Dietro le quinte” porterà sulle scene la commedia in tre atti di De Filippo “Sogno di una notte di mezza sbornia”. L’ingresso è gratuito.
• 16 Novembre ritrovo alle ore 10 presso il parcheggio CISSE di San Martino per una passeggiata all’interno del parco della villa napoleonica con visita guidata alla struttura.
• 17 Novembre presso la sala de La Gran Guardia che il Lions Club Isola d’Elba ha provveduto ad illuminare in azzurro (colore internazionalmente associato al diabete) apertura alle ore 9,00 dello screening, con associato parere medico, teso a conoscere il rischio glicemico. Nel team dei sanitari che parteciperanno sarà presente anche un pediatra.
Tali eventi sono stati organizzati in collaborazione con l’azienda Usl, il Lions Club Isola d’Elba e con il patrocinio del comune di Portoferraio ai quali porgiamo i nostri più sentiti ringraziamenti.


Associazione diabetici dell’Isola d’Elba
Un mare da amare
Messaggio 92818 del 08.11.2019, 19:52
Provenienza: rio
Davvero una bella iniziativa quella di far vedere i video sul mare.La speranza è che davvero le persone possano non solo amarlo ma anche a rispettarlo con fatti concreti.Perchè questi video non proiettarli anche nelle scuole? Perchè le Istituzioni non si fanno promotrici di iniziative rivolte alla tutela e difesa del ns mare e del suo habitat?
IL BAMBOLO
Messaggio 92817 del 08.11.2019, 19:37
Provenienza: IN CHE MANI SIAMO
Ilva, M5S spaccato. Ira di Di Maio con i pugliesi: «Ora basta o vi porto al voto»

Alla fine emerge in che mani siamo finiti, un bambolo incapace a cui hanno messo in mano un timone.... invece di un piccone...!!!!!!!
Per Paola e i "nomi"
Messaggio 92816 del 08.11.2019, 19:03
Provenienza: Capoliveri
La tua proposta mi piace, ho trovato veramente deplorevole ed offensivo aver cambiato il nome ad una nave arbitrariamente anzi con un pizzico di indifferenza a cosa ne pensavano gli Elbani.
Ed un nome ha significato, legame, appartenenza, perlomeno per coloro ne sentono il valore.
Speriamo una compagnia "amica" colga questo significato.
Per fortuna ancora oggi, in un mondo di globalizzazione che annienta perfino la storia, contano ancora le piccole cose.

Peppino
x Paolino
Messaggio 92815 del 08.11.2019, 13:41
Provenienza: Lido
Padre perdonalo perché non sa quello che dice.
G.C.
A PROPOSITO DI NOMI-
Messaggio 92814 del 08.11.2019, 12:48
Provenienza: CAPOLIVERI (PAOLINO L'ARROTINO)
Il nome di una nave o per esempio di un partito, da sempre non ha cambiato niente, ne per esempio il tempo di percorrenza quando la nave è la stessa ma con un nuovo nome per arrivare a prendere un treno a Piombino, e nemmeno le strade da intraprendere per la politica quando i politici sono gli stessi di sempre ma con diversi colori della bandiera e un nuovo nome del partito stesso.

Paolino l'arrotino-
CAPOLIVERI LEGEND CUP
Messaggio 92813 del 08.11.2019, 12:34
GEMELLAGGIO “LEGGENDARIO” TRA CAPOLIVERI LEGEND CUP E DOLOMITI SUPERBIKE

Due gare prestigiose unite da un unico comune denominatore, “Legend”. La Capoliveri Legend Cup e la Dolomiti Superbike-Explore the Legend, fianco a fianco con un gemellaggio “leggendario”
Due delle gare più blasonate del panorama nazionale ed internazionale, testimonial di due territori unici, l’Isola d’Elba e il Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano e la Val Pusteria con le sue Dolomiti Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, si uniscono in un gemellaggio territoriale.
Sarà facile iscriversi a due degli appuntamenti più importanti della stagione 2020. La Capoliveri Legend Cup e la Dolomiti Superbike offrono la possibilità di un’iscrizione cumulativa, tramite il service Datasport, risparmiando tempo e acquisendo il diritto all’estrazione di premi dedicati.
Costo iscrizioni/registrazione mediante Datasport.com
• Fino al 31 dicembre 2019 - € 140,00
• Fino al 31 marzo 2020 - € 150,00
• Dal 1° aprile al 7 maggio 2020 - €. 160,00
Alle due gare saranno assegnati, ad estrazione tra gli iscritti alla cumulativa, i prestigiosi seguenti premi:
Alla Capoliveri Legend Cup
• 2 iscrizioni gratuite con solo soggiorno di 2 gg per 2 persone alla DSB 2021
• 3 Cesti di prodotti tipici di Alto Adige
Alla Dolomiti Superbike
• 1 settimana di vacanza per due persone a Capoliveri, Isola d’Elba, da usufruire tra settembre 2020 e maggio 2021
• 2 iscrizioni gratuite, con pacchetto soggiorno di 2 gg per due persone, alla CLC 2021
• 3 cesti di prodotti tipici dell’Isola d’Elba
Non lasciarti sfuggire questa imperdibile occasione, diventa anche tu parte della “Leggenda - Join the Legend!"
capoliverilegendcup.it
dolomitisuperbike.com
UN MARE DA AMARE
Messaggio 92812 del 08.11.2019, 10:54
Provenienza: Arcipelago libero
PERCORSI DI TERRA E DI MARE


In questa rubrica camminando.org ha deciso di pubblicare una vasta scelta di fotografie e filmati realizzati da Carlo Gasparri. Una storia personale che entra nell'essenza delle cose nella sua veste di subacqueo, viaggiatore, documentarista che lascia vibrare la sua attenzione di preferenza, non a spettacoli obbligatori, ma dinnanzi a scene naturali, verso il suo passo rabdomantico e scattare fotografie ogni volta attratto.
Un progetto nato senza l'intenzione di fare un'opera dotta, né un trattato di biologia o di botanica, ma per presentare alcuni aspetti, della fauna e della flora che si incontrano abitualmente, sott'acqua e sulla terra.
Le immagini infatti, non sono destinate ai ricercatori specializzati, i cui studi approfonditi fanno progredire senza sosta la nostra conoscenza, ma a tutti coloro che più semplicemente, senza alcuna formazione, comprendono che qualsiasi forma di vita è talmente bella e interessante, che merita di essere osservata per se stessa e che essa conserva sempre, anche nei più piccoli particolari, la sua grandezza.
In tutti i casi le immagini che andranno in onda presentano un sicuro effetto biologico, con brevi didascalie di nostra conoscenza al fine di non tediare troppo chi ci segue.
Possano, le immagini che pubblichiamo, ai numerosi visitatori del mondo vivente accordare qualcosa in più di una fugace occhiata.

F.Prianti
Buona visione...

x Capoliveri(apericeno)
Messaggio 92811 del 08.11.2019, 09:59
Provenienza: Capoliveri
Mi vuoi spiegare cosa ti scombina la proposta della signora Paola?
A me pare l'unica proposta seria fra le mille minchiate che vengono sparate quotidianamente.
G.R.
Il vero Muro
Messaggio 92810 del 08.11.2019, 08:54
Provenienza: Portoferraio
Se pensiamo a buttar giu questo di muro magari cominciano a svegliarsi e a pensare al nostro paese che è DISASTRATO invece di pensare a festicciole misere e ipocrite che servono solo a togliere parcheggi a chi lavora
RIDICOLO - SVEGLIA CI STATE PORTANDO NEL BARATRO!

Murocomune
X Paola di Portoferraio
Messaggio 92809 del 08.11.2019, 08:42
Provenienza: CAPOLIVERI (APERICENO)
Gentile signora Paola, ma con tutti i problemi degli isolani, pensi proprio che la priorità sia proprio quella del cambio del nome di una nave?
PALLACANESTRO ELBA
Messaggio 92808 del 08.11.2019, 06:01
LE PARTITE DEL WEEKEND DELLA PALLACANESTRO ELBA

Fine settimana denso per la società elbana.
MINIBASKET
Esordio per i piccoli cestisti elbani guidati da Silvino.
Gli Aquilotti saranno di scena sabato 9 alle 16 a Rosignano, mentre la squadra femminile delle Gazzelle, domenica 10 alle ore 16, sarà in trasferta contro San Miniato.
UNDER 13
I ragazzi di Iacopini saranno di scena al Palatenda di Piombino sabato 9 alle 16. La partita è molto attesa e varrà il primato nel girone.
Formazione al completo per gli elbani e grande concentrazione in vista dell’importante impegno.
UNDER 14
Dopo un turno forzato di riposo, a causa della partita contro Argentario rimandata per maltempo, la squadra di Marinari si scontrerà domenica 10 alle 15, presso il palazzetto Monica Cecchini di Portoferraio, con Rosignano.
PRIMA DIVISIONE
Dopo la rocambolesca sconfitta di 15 giorni fa contro Grosseto, nuovo impegno casalingo per la
Prima squadra, opposta alla forte formazione del Donoratico Basket, allenata dall’amico Marco Prescendi. I molti indisponibili tra i senior saranno sostituiti dai baldi Under 18 che sapranno sicuramente farsi valere come nell’impegno scorso . Palla a due domenica 10 ore 17.30 al Palazzetto.
VIENI A SOSTENERCI!!!
Francesco Semeraro
Messaggio 92807 del 08.11.2019, 05:46
9 NOVEMBRE 1989- 2019
OLTRE QUEL MURO.



Chi con la voglia di libertà, di uguaglianza e di pace è riuscito ad abbattere quel muro vergognoso con la convinzione che iniziasse l'Era dei diritti umani ha scoperto che una parte del mondo che predicava fraternità, lotta all'esclusione sociale e la fine dell'indifferenza in realtà costruiva altri muri sempre più alti e resistenti.
Il Prof. Camici divide i "muri" in due categorie quelli materiali alcuni dei quali da abbattere o da costruire e quelli immateriali che sono da abbattere in maniera decisa. Tra i muri immateriali che difficilmente si possono abbattere ci sono quelli del mondo degli anziani e disabili.
Gli anziani di ambo i sessi oltre i 70 anni vengono esclusi dalla prevenzione sanitaria togliendo loro il diritto allo screening biennale senza capire che la prevenzione ad una certa età può ridurre drasticamente i ricoveri.
Gli anziani con difficoltà motorie non possono imbarcarsi liberamente perché molte navi guarda caso hanno l'ascensore guasto o fermo da anni come una nota Compagnia che si vanta di aumentare le corse per agevolare la continuità territoriale degli Elbani però i disabili e gli anziani devono arrangiarsi come possono.
Gli anziani pur avendo la possibilità di usufruire di una ventina di posti in più alla RSA si vedono negare questo diritto perché la Riabilitazione impropriamente occupa buona parte della struttura. Non tanti anni fa la riabilitazione operava nel distretto sanitario dove è a diretto contatto con quei pazienti che necessitano di un ciclo riabilitativo. Anche se la riabilitazione è Territorio, potrebbe trovare posto con l'Ospedale di Comunità e l'ADI in ospedale possibilmente in un piano basso.
Il muro che ci vieta di vedere e comprendere il mondo dei disabili in particolare modo quelli colpiti da demenza senile è altissimo e non fa intravedere, oltre la sofferenza del paziente, il dramma della famiglia che in molti casi è lasciata sola. Se la riabilitazione lasciasse la RSA forse si potrebbe aprire un percorso per una eventuale sistemazione temporanea.
Anche le voragini all'entrata del parcheggio della Materna la "Gabbainella" sono un muro perchè è impossibile parcheggiare e si è costretti a lasciare l'auto al bordo strada con pericoli per i bambini.
Pregiatissima Presidente del Consiglio Comunale, istituisca anche un "Gruppo Grigio" sempre trasversale alla appartenenza politica per dare voce anche agli anziani, ai disabili e alle loro famiglie che sono i veri sacrificati da questi muri immateriali.


Francesco Semeraro
Una pagina di storia
Messaggio 92806 del 07.11.2019, 23:46
Provenienza: Elba
Oggi la destra, poco-liberale italiana, di fatto maggioranza e classe dirigente del paese, ha scritto la pagina più vergognosa di tutta la storia di questo paese, ancora più vergognosa di quella scritta quando furono promulgate le leggi razziali nel ventennio.
Per le minacce e le oscenità farcite di odio razzista e slogan fascisti che a centinaia vengono scagliati quotidianamente sulla Segre, complice una destra parlamentare, ostile persino all’istituzione della ‘Commisione Segre’, indiscutibilmente razzista e xenofoba che non perde occasione di fare l’occhietto a quella extraparlamentare, una persona oramai novantenne, superstite dell’olocausto qual’ è Liliana Segre e proprio perché superstite, è costretta a muoversi sotto scorta armata.
Ci rendiamo conto della porta del dramma che si sta consumando in questo paese o no?
Vi pare che tutto ciò stia accadendo oggi a causa di un acceso confronto di ideali o piuttosto perchè a forza di randellare le istituzioni repubblicane che stringono come una camicia di forza quelli che amano avere le mani libere, sia stato abbondantemente superato quel limite oltre il quale l’assetto democratico di un paese rischia di non tenere?
Ministri che baciano i crocefissi mentre non alzano un dito per aiutare chi soffre ed ha bisogno di tutto, anzi, si avverte un gusto sadico nell’accanirsi a render loro la vita ancora più terribile.
Forze politiche che si definiscono liberali e si appellano ai valori cristiani millantandone l’osservanza, vedi Forza Italia che per recuperare qualche consenso si prostituiscono alla destra di razza per poi pentirsene ed annaspare in aria con giustificazioni che rasentano la meschinità.
Questo paese dal dopoguerra ad oggi, ha visto e saputo gestire periodi bui, dai colpi di stato fortunatamente abortiti, ai sevizi deviati e la P2 Gelli, dalla strategia della tensione con le bombe, alle esecuzioni delle brigate rosse, dai fatti di mafia alle dilaganti commistioni di funzioni dello stato con la corruzione e la malavita organizzata. Contrariamente a ieri, oggi abbiamo una classe dirigente, particolarmente in politica, così intellettualmente disonesta, stupidamente ambiziosa, opportunista ed incompetente che difficilmente riuscirà a di gestire la situazione attuale il cui degrado lo si può misurare di ora in ora.
Elbano
Paola da Portoferraio
Messaggio 92805 del 07.11.2019, 20:55
Un'autorita' elbana ( per esempio il sig .BARBETTI, che stimo moltissimo) potra' consigliare i signori armatori/ amministratori delle compagnie BLUE NAVY, CORSICA FERRY, per intitolare una delle loro navi con il nome della nostra cara AETHALIA, cancellata dal ""signor"" Onorato? gli elbani tutti ne sarebbero eternamente riconoscenti. da paola PF
Marcello Meneghin Scrivi a Marcello Meneghin
Messaggio 92804 del 07.11.2019, 17:32
Provenienza: Mestre
IL GRANDE ESODO DEI NEGOZI DI VICINATO

Riscontro Messaggio 92798 del 07.11.2019, 08:51

L’autore lamenta, giustamente, la crisi che investe i negozi privati dell'Isola asserendo testualmente “ serve una risposta di sistema, di comunità e questa risposta non potrà che partire da un riconoscimento importante, collettivo, del valore che ha il ruolo sociale e aggregante delle attività commerciali, artigianali, sul nostro territorio… da....un progetto organico e condiviso che riguardi crescita e sviluppo anche del commercio al dettaglio nella nostra realtà isolana ormai impera la legge “Mors tua vita mea”
Nel mentre faccio mio interamente l’intervento concordando in toto con il contenuto, nel quale si sottolinea come l’Elba sia senza “un progetto organico e condiviso che riguardi crescita e sviluppo” vorrei aggiungere che i concetti e le mancanze esposte riguardano non solo quello dei piccoli negozi ma anche molti settori importanti e tra tutti quello della sanità pubblica mentre tra di essi non si può escludere quello essenziale per l’Elba del rifornimento idropotabile che io conosco abbastanza bene. In questo settore l’Elba viene considerata, con una indifferenza assolutamente ingiustificata, come un ente a sé stante che deve provvedere da solo a risolvere i suoi gravi problemi. Non è sicuramente in questo modo che troveranno soluzione, come detto il commercio locale, ma nemmeno il rifornimento d’acqua potabile. Infatti, come del resto impone la legge regionale, la soluzione può essere trovata soltanto studiando e realizzando a poco a poco, un sistema a rete che economicamente e tecnicamente riguardi l’intera regione ed addirittura delle aree extra regionali quando ciò sia tecnicamente giustificato. Si tratta di un sistema composto in unica soluzione da una rete di condotte interconnesse ed estese a tutto il territorio, Elba compresa, con definizione delle fonti che in un futuro dovranno alimentare l’intero territorio, dei serbatoi di accumulo, degli impianti di sollevamento e di tutti gli altri accessori di cui sono normalmente dotati gli acquedotti, il tutto progettato e dimensionato in maniera razionale e congruente per l’intera regione toscana. Ovviamente il compito da realizzare urgentemente è la progettazione generale di tutto l’insieme ed inoltre la definizione degli interventi da realizzare attraverso gli anni in modo da arrivare ad un futuro assetto regionale razionalmente concepito non senza aver definito gli interventi intermedi tutti congruenti con il progetto generale stesso ma atti ad offrire delle soluzioni temporanee di alimentazione idrica nei periodi che precedono la realizzazione del sistema a rete generale.
Invece come ci si comporta ? Si improvvisano soluzioni di ripiego fatte passare come soluzioni definitive e destinate tutte a fallire proprio perché prive di una strategia di base. Si cita come esempio la soluzione con costruzione di ben 21 laghetti per una cubatura totale di circa 2 milioni di mc soluzione ormai abbandonata a seguito della costruzione del primo laghetto chiamato, Condotto come quella della dissalazione dell’acqua marina che prevede una vera e propria rivoluzione scelta senza alcuna visione dell’insieme del problema generale dell’alimentazione di tutta la regione toscana del quale dovrebbe far parte anche la dissalazione dell’acqua marina la quale invece viene considerato soltanto come componente essenziale della sola Isola d’Elba. Un altro problema di non poco conto è quello della condotta sottomarina che collega l’Isola con le fonti della terraferma, condotta che documenta da sé sola l’appartenenza dell’Elba ad un insieme continentale e che invece viene considerato isolatamente. Si tratta di una condotta ormai giunta alla fine della sua vita e quindi da sostituire, Ma quali previsioni si sono fatte al riguardo? La condotta sottomarina sostitutiva sarà ancora alimentata dalle fonti della Val di Cornia oberate da richieste idriche superiori alla sua potenzialità oppure si pensa di collegarla ad altre fonti? . Ma quali sarebbero queste nuove fonti? Nessuna previsione!
Le stesse fonti della Val di Cornia non sono oggi senza problemi e non è possibile che la loro risoluzione venga ottenuta sic et semplkciter con la dissalazione marina prevista all'Elba come risulta dagli atti ufficiali.
In conclusione non è solo il sistema dei piccoli negozi individuali destinato ad una brutta fine ma sono anche servizi prioritari che proseguono alla cieca senza che appaia chiaramente la congruenza di ogni intervento con un dettagliato piano generale a carattere regionale!
Soluzioni ridicole
Messaggio 92803 del 07.11.2019, 16:04
Provenienza: PF
Cosa sono le case rifugio per donne e bambini maltrattati?

Sono strutture dedicate, a indirizzo segreto, che forniscono alloggio sicuro alle donne che subiscono violenza e ai loro bambini a titolo gratuito e indipendentemente dal luogo di residenza, con l’obiettivo di proteggerli e di salvaguardare l’incolumità fisica e psichica.
Quali sono i requisiti che deve possedere la struttura adibita a Casa rifugio?
La Casa rifugio corrisponde a casa di civile abitazione ovvero ad una struttura di comunità, articolata in locali idonei a garantire dignitosamente i servizi di accoglienza.
La Casa deve garantire l'anonimato e la riservatezza.
La Casa deve assicurare alloggio e beni primari per la vita quotidiana alle donne che subiscono violenza e ai loro figli.
In conclusione una bella casa rifugio nei locali della ex Polizia Stradale .... in pieno centro abitato ..... magari mettiamoci anche il cartello "CASA RIFUGIO" ... poi mandiamoci le donne e i bambini maltrattati (così li bolliamo in barba alla loro privacy) ......

Ma un "politico" (o chi aspira a diventare tale) prima di fare simili proposte, anche se già un elementare ragionamento è sufficiente, non potrebbe informarsi??
x IL GRANDE ESODO DEI NEGOZI DI VICINATO
Messaggio 92802 del 07.11.2019, 15:53
Provenienza: elbano
Principalmente potrei darti ragione, ma del "progresso" se lo si può chiamare così non si può prendere solo quello che vuoi o fa comodo a te . potrei farti 10 100 1000 casi ma il solo poter scrivere su un social fà parte di quel progresso che tu usi....
saluti
LUIGI LA NERA fdi
Messaggio 92801 del 07.11.2019, 15:46
Certo sig Valerio L' oggetto in questione non era La tipologia delle vittime , ma avere un luogo dove accogliere queste persone che non possono tornare a casa dopo aver subito Un aggressione dal proprio coniuge .
FESTA PATRONALE DI SAN MARTINO
Messaggio 92800 del 07.11.2019, 12:28
Provenienza: amici de la Pila
FESTA PATRONALE DI SAN MARTINO 2° TROFEO DELLA CARIOLA


Festa patronale di San Martino, domenica 10 novembre a La Pila, organizzata dall’Associazione “Amici de La Pila” con il patrocinio del comune di Campo nell’Elba.
La giornata di festa parte la mattina presto, alle 6 con Diana, il rituale che annuncia i festeggiamenti con rumori e botti. La manifestazione vera e propria avrà inizio alle 10.00 con l’apertura dei vari stands, presenti nella frazione campese anche in questa seconda edizione della festa, con mercatini dell’usato, artigianali e con prodotti alimentari confezionati oltre a banchetti gastronomici con primi, secondi, dolci e piatti tipici. Si correrà il 2° Trofeo della Cariola per le vie della frazione e ci sarà la prima edizione della gara di sci di coppia, una sfida in cui due persone corrono su un unico paio di sci, una davanti ed una dietro, su un percorso di alcune decine di metri. E poi intrattenimenti ed animazione per i più piccoli. Ci sarà infatti un’area attrezzata con gonfiabili, il truccabimbi, la fattoria didattica con asini, capre, conigli e galline. Ci sarà anche un’aera allestita per i giochi dei più piccoli. Per tutti poi la lotteria e musica dal vivo. Don Mauro Renzi celebrerà la santa messa nella chiesa di San Martino. In occasione della festa patronale di San Martino saranno apportate delle modifiche alla viabilità. Gli abitanti di S. Ilario in entrata e in uscita transiteranno da Via di Pian di Mezzo, in quanto all'altezza dello "svincolo della Quiete" la strada verrà chiusa. “Ci scusiamo per il disagio arrecato – scrivono dall’Associazione Amici de La Pila - ma confidiamo nel vostro buon senso affinchè questo evento riesca nel miglior modo possibile”.
Il programma della giornata
Ore 10.00 apertura degli stands
Ore 10.30 iscrizione ai giochi
Ore 12.00 apertura degli stands gastronomici
Ore 14.30 la seconda manche dei giochi
Ore 16.00 termine die giochi e premiazione
Ore 17.00 Santa messa nella Chiesa di San Martino
Ore 17.30 Processione con la statua del santo per le vie del Paese con i canti della Schola Cantorum San Gaetano
Ore 18.00 spettacolo pirotecnico offerto dalle aziende della zona.
ELBA RUGBY
Messaggio 92799 del 07.11.2019, 11:17
PRATO – ELBA RUGBY

Ancora una trasferta sfortunata per l’Elba Rugby seniores che a Prato cede per 20 a 5, seppur mostrando una ulteriore crescita nel predominio territoriale e nel possesso palla, purtroppo vanificati da disattenzioni che ancora una volta nella fase finale determinano un passivo pesante.
Formazione: Lavista L. ; Viganego; La Vista Alberto; Borsi; Delle Sedie; Esercitato; Piacentini (Cap); Proietti; Catta; La Vista A; Scagliotti; Candida; Dominici; Cilembrini;Ercolani,
a disposizione: Vozza; Genovesi; Micunco; Lupi; Pisani; Ricciardi; Kolay
Ad inizio primo tempo, l’Elba fallisce un drop che invece il Prato mette a segno, dopo quattro minuti replica segnando una meta trasformata, arrotonda poi con una punizione portando il risultato del primo tempo sul 13 a 0, nonostante le pressioni dell’Elba che si mangia due mette praticamente fatte.
Dopo quindici minuti del secondo tempo va in meta Viganego e si riapre la partita anche se la meta non viene trasformata, l’Elba continua a pressare ma, con un copione purtroppo ormai consolidato, si fa sorprendere dopo punizioni e subisce due mete a freddo che fissano il risultato sul 20 a 5.
Domenica riposo-
EURONICS
Messaggio 92798 del 07.11.2019, 10:20
Provenienza: Portoferraio
E’ GIA BLACK FRIDAY, QUESTO IL NUOVO VOLANTINO EURONICS


Al via, il nuovo volantino di Euronics che sarà disponibile fino al 27 novembre battezzato "E’ già Black Friday". Oltre alle offerte, lo store di Portoferraio propone anche degli sconti immediati su varie fasce di prezzo.
In copertina per esempio, si trova lo Smart Led Tv 49” con uno sconto del 29% e quindi al costo di 599 euro anziché 849. Anche lo smartphone Galaxy S10E viene proposto con uno sconto del 29% e quindi lo pagherete 549 euro risparmiando ben 230 euro sul prezzo di listino. Nelle offerte del Black Friday si trovano anche elettrodomestici e prodotti casalinghi. Ecco un esempio: asciugatrice e lavatrice Elettrolux, al prezzo di 899 euro invece che 1.049 e poi, altre occasione sulle categorie dei videogiochi, macchine fotografiche, computer, piccoli elettrodomestici e molto altro. ll Black Friday è la ricorrenza di origine americana dedicata agli sconti pazzi, il giorno più conveniente dell'anno durante il quale i negozi scontano tutti i prodotti. Euronics lo ha anticipato e lo ha fatto per garantire ai propri clienti ancora un’offerta meravigliosa.
IL GRANDE ESODO DEI NEGOZI DI VICINATO
Messaggio 92797 del 07.11.2019, 08:51
MERCATO SELVAGGIO + INTERNET I PICCOLI NEGOZI CHIUDONO :
COSA TROVERANNO DOMANI I NOSTRI FIGLI COME OPPORTUNITÀ DI LAVORO?




Anche nella nostra isola l’evoluzione della grande distribuzione organizzata, la crisi economica e l’affermarsi sempre di più dell’e-commerce, costituiscono una insidia rispetto alla quale è evidente che non serve tanto una risposta difensiva da parte di ogni singolo e piccolo imprenditore commerciale o artigiano, serve una risposta di sistema, di comunità. E questa risposta deve coinvolgere il mondo delle imprese, le loro associazioni di rappresentanza, i sindacati dei lavoratori, il mondo della politica e delle istituzioni, e questa risposta non potrà che partire da un riconoscimento importante, collettivo, del valore che ha il ruolo sociale e aggregante delle attività commerciali, artigianali, sul nostro territorio; nessun negozio virtuale e nessuna rapidità di consegna potranno mai sostituire questo ruolo sociale, di aggregazione e mantenimento del tessuto sociale che i punti vendita del commercio tradizionale, soprattutto i piccoli punti di vendita, Anche se Portoferraio sta promettendo da anni il recupero del patrimonio storico, il rilancio della città ecc. ecc. oggi come oggi mostra solo un centro storico morto e abbandonato dai piccoli negozianti di prossimità. Se questo è il quadro, c’è da chiedersi: chi, fra gli attori sulla scena pubblica locale, ha messo in agenda questo gigantesco problema. “Il fatto importante è che tutto ciò avviene nel disinteresse generale dell’opinione pubblica e di troppe amministrazioni locali o di consiglieri e giunte distratte o del tutto assenti su questi temi. Infatti, i nuovi supermercati ( Vedi Eurospin…un centro come Portoferraio ne aveva davvero necessità?)aprono e si allargano senza un confronto con le associazioni o gli enti categoria, senza un progetto organico e condiviso che riguardi crescita e sviluppo anche del commercio al dettaglio nella nostra realtà isolana ormai impera la legge “Mors tua vita mea” . Chiaro che il libero mercato è la base della nostra vita sociale e economica. Un valore fondante da tutelare un futuro da offrire ai nostri figli…. . Altra cosa è però un "liberi tutti" dove solo chi ha grandi dimensioni e capitali, o corre al ribasso con ambiziosi progetti di , ristoranti panoramici, con annessi negozi e negozietti .
Bisogna quindi governare in modo diverso la situazione, difendere il ruolo dei negozi di vicinato le attività commerciali esistenti di qualità .A Portoferraio in questi ultimi anni, sono progressivamente aumentate le dimensioni medie dei punti di vendita, sia in termini di aziende che di superfici, e soprattutto è cresciuto il peso dei negozi che appartengono a reti dirette (catene) o indirette (nella forma del franchising), che ripropongono comunque in tutti i luoghi e in tutte le città gli stessi allestimenti, gli stessi format.
Stiamo quindi assistendo ad una progressiva erosione di quella che era l’anima dei luoghi storici, i caratteristici negozi di vicinato, fenomeno che ha toccato per prime le grandi capitali, ma che poi si è esteso anche nei centri urbani di media e piccola dimensione e la nostra isola ne è ahimè vittima e carnefice ..Quindi a nostro avviso e per terminare questo lunga e personale opinione , è evidente che non serve tanto una risposta difensiva da parte di ogni singolo e piccolo imprenditore commerciale o artigiano, serve invece una risposta di sistema, di comunità che dovrebbe coinvolgere il mondo delle imprese, le loro associazioni di rappresentanza, i sindacati dei lavoratori, il mondo della politica e delle istituzioni, e questa risposta non potrà che partire da un riconoscimento importante, collettivo, del valore che ha il ruolo sociale e aggregante delle attività commerciali, artigianali, sul nostro territorio; Nessun negozio virtuale e nessuna rapidità di consegna potranno mai sostituire questo ruolo sociale e di aggregazione e mantenimento del tessuto sociale che i punti vendita del commercio tradizionale, soprattutto i piccoli punti di vendita, ci hanno assicurato fino ad oggi.
x Luigi Lanera fdi
Messaggio 92796 del 07.11.2019, 08:44
Provenienza: Portoferraio
Non crede che la causa per la protezione della donna dalle violenze dei mariti dentro le mura domestiche, giusta e sacrosanta, diventerebbe anche nobile se lei la estendesse anche alla 'donna d'altri' fuori dalle mura domestiche?

Saluti
Valerio
Il genio
Messaggio 92795 del 07.11.2019, 07:50
Menomale che hai le soluzioni a tutto caro gigietto
E quindi una donna che è vittima di violenza la inchiudiamo dentro una caserma...
Giusto bravo
Non inchiudiamo i delinquenti...
Inchiudiamo le vittime
Che genio
ATTENZIONE
Messaggio 92794 del 07.11.2019, 05:08
LUIGI LA NERA fdi
Messaggio 92793 del 07.11.2019, 05:03
Il nostro territorio, come tanti altri in Italia non è immune dalla piaga della violenza sulle donne che in maggior parte dei casi sono episodi che si manifestano all interno delle mura domestiche. A tal proposito in qualità di consigliere comunale di opposizione presenterò , per il prossimo consiglio comunale ,una mozione finalizzata ad impegnare questa amministrazione al reperimento di un alloggio in cui ospitare temporaneamente queste donne vittime di violenza . Forse i cittadini Elbani non sanno che L Elba non dispone di questa importante “ via di fuga “ per le donne che vengono aggredite dal proprio marito . Poter disporre di tale possibilità vuol dire non trasferire fuori Elba queste persone , come invece avviene oggi in mancanza di tale opportunità , ma dargli anche la possibilità di continuare un lavoro nel caso che ne abbiamo uno . Mi permetto di indicare come possibile luogo da destinare a tal fine la palazzina dell ex polizia stradale attualmente libera e di proprietà co munale , avente la stessa anche infissi protetti da possibili intrusioni .

Luigi Lanera FDI
X volontario
Messaggio 92792 del 06.11.2019, 22:30
Provenienza: Pf
Vorrei rispondere a QUASI PENSIONATO.
La parola volontariato credo che significhi una sola cosa, dedicare il tuo tempo agli altri Senza pretendere in cambio nulla. Spero di essere stato chiaro....dedicarsi significa DONARSI e nel far ciò sentirsi bene IL VOLONTARIO non pretende nessuna retribuzione ora decidi te se lo vuoi fare veramente
Elbano
Messaggio 92791 del 06.11.2019, 18:14
Provenienza: Portoferraio
Premetto non mi piace fare sempre polemiche ma quando la cose si susseguono basta stare zitti. Vedo striscioni sulle navi in difesa di Onorato!! Ma a noi poveri pendolari chi ci difende?
Oggi nave delle 10,50 siamo sbarcati a Piombino alle ore 12,23 roba da chiodi ore 1,30 di traversata con attracco neanche se torniamo indietro di 30 con le vecchie carrette ci inpiegavano tanto tempo? si risparmia carburante ?
Stesso giorno nave delle 18,15 entro nel salone sembra di entrare in un frigo ? Aria condizionata accesa dico ma stiamo scherzando? Devi stare in salone con il giaccone! Significato importa una s..a degli elbani
A voi la risposta?
RINGRAZIAMENTO
Messaggio 92790 del 06.11.2019, 18:00
Provenienza: CROCE VERDE PORTOFERRAIO
La pubblica Assistenza Croce Verde di Portoferraio, ringrazia i benefattori che su proposta della famiglia Soldani/Lenzi hanno elargito una somma di denaro in memoria di Pier Paola, madre del nostro consigliere Cesare Soldani recentemente scomparsa.
Il Consiglio Direttivo ringrazia la famiglia e le porge le più sentite condoglianze.

Il Presidente Paolo Magagnini
[ Pagina successiva]

visita
MUCCHIO-SELVAGGIO.....
ISOLA D'ELBA