Page 1/1210: (1) [2] [3] [4] [5] [6] [] [»] LASCIA UN MESSAGGIO
Autore Messaggio
S.GIOVANNI IN FESTA
Messaggio 90734 del 23.06.2018, 19:13
MESSA IN ONORE DI S.GIOVANNI BATTISTA





Il Circolo Nautico di S. Giovanni, la Parrocchia di San Giuseppe, la Venerabile Arciconfraternita di Misericordia di Portoferraio, con il patrocinio del Comune di Portoferraio, invitano la cittadinanza alla S. Messa in onore di S. Giovanni Battista, che sarà celebrata sul lungomare a San Giovanni alle ore 21.15 di Domenica 24 giugno 2018

A seguire saranno offerti dolci e bibite accompagnati da musica dal vivo.




Misericordia Portoferraio
CAPOLIVERI II
Messaggio 90733 del 23.06.2018, 18:12
Provenienza: CALONE
Rispondo a "Capoliveri" per dirgli che, concorde con lui, non si riesce a capire il motivo per il quale si decide di asfaltare e a mio avviso deturpare una delle strade più belle dell'Elba, quando le strade del centro e zone limitrofe, quelle che veramente tutti percorrono più volte al giorno e tutto l'anno, sono piene di rattoppi, griglie laterali divelte o mancanti, avvallamenti per lavori eseguiti e mal terminati, radici dei pini che alzano l'asfalto, insomma oltremodo pericolose.
Forse potremmo spostare il paese alla Costa dei Gabbiani...potrebbe essere un'idea!
Mario Ferrari Sindaco
Messaggio 90732 del 23.06.2018, 17:26
DIFFICILE ANDARE D'ACCORDO ANCHE SE CI SONO IN BALLO LA SALUTE E FUTURO


“La politica non è stata assente dai problemi della sanità, anzi: proprio perché è stata troppo presente, con i propri giochi fatti sulla pelle degli elbani, oggi ci troviamo senza un risultato accettabile per programmare il futuro della sanità elbana”. A parlare, con amarezza, è il sindaco di Portoferraio Mario Ferrari, nella sua qualità di presidente della Conferenza dei Sindaci sulla sanità elbana.
“Gli interventi dei soliti noti sulla stampa che si susseguono in questi giorni – commenta Ferrari – dimostrano innanzitutto che c’è scarsa conoscenza delle problematiche tecniche e reali, ma soprattutto che si vuole continuare a cavalcare l’opinione pubblica solo per il tornaconto personale e non certo nell’interesse di tutti, elbani e ospiti della nostra isola”.
“Scorrendo i verbali delle conferenze dei sindaci degli ultimi due anni – aggiunge il sindaco di Portoferraio – si riscontrano tutta una serie di pareri favorevoli dei sindaci e dei loro delegati alle proposte del piano della sanità da noi predisposto in accordo con l’Azienda Sanitaria e con la Regione Toscana, fatto di interventi graduali tecnicamente fattibili ed economicamente sostenibili, nell’interesse della comunità. Ad esempio, erano tutti d’accordo sullo spostamento del primariato da chirurgia ad emergenza/urgenza, e sul fatto che ‘la soluzione migliore sarebbe la rotazione dei medici chirurghi sulla zona distretto Elba, così da garantire oltre alla qualità delle prestazioni anche il minor disagio possibile per il paziente ed i propri familiari’. Il virgolettato che ho usato non è casuale, appartiene al sindaco di Capoliveri Ruggero Barbetti, ed è solo un esempio dei tanti. Tutti d’accordo, dunque, finchè qualcuno non ha pensato che quel piano ‘targato Ferrari’ avrebbe rappresentato per chi lo aveva predisposto una vittoria personale, mentre era solo e soltanto qualcosa di studiato, pensato e concepito nell’interesse concreto dell’intera isola. E’ in quel momento che la politica ha cominciato il suo gioco sporco. E così, mentre era già stato predisposto un cronoprogramma in parte già in stato di attuazione e l’accordo avrebbe potuto essere firmato e ratificato in tempi brevissimi, il dietrofront che tutti conoscono, fatto di sindaci che cambiano improvvisamente parere dopo aver votato a favore di tutto, e di altri che improvvisamente si interessano alla sanità dopo non aver mai partecipato alle riunioni, ha portato al risultato di aver presentato all’azienda e alla Regione un piano inattuabile tecnicamente e insostenibile a livello di risorse economiche. Oggi l’Azienda è libera di attuare le sue scelte senza vincoli specifici ed impegni, e i soliti soloni della politica elbana sono altrettanto liberi di poter impostare le loro campagne elettorali ad orologeria. Intanto, a Firenze e a Pisa si continua a ridere dei ‘soliti’ elbani che non vanno mai d’accordo, neanche quando c’è in ballo la loro salute e il loro futuro”.
MARCO G
Messaggio 90731 del 23.06.2018, 17:24
PER SICUREZZA STRADALE:io direi che la cosa vergognosa non è la mancanza di segnaletica bensì l'asfalto che fa schifo si sta sbriciolando specie nelle curve,all'elba siamo peggio del terzo mondo
NOZZE D'ORO
Messaggio 90730 del 23.06.2018, 16:05
NOZZE D’ORO PER MAURO ANTONINI E ISA ZOLFINO 50 ANNI DI MATRIMONIO E FESTA A POGGIO



Un traguardo molto ambito dalle coppie di sposi: Le nozze d’oro. Domenica 24 giugno a raggiungere l’obiettivo dei 50 anni di matrimonio saranno Lisa Zolfino e Mauro Antonini che festeggeranno, con un aperitivo insieme agli amici, nella piazza di Poggio al Bar la Dolce Vita.
Mauro Antonini con la sua Isa hanno per molto tempo lavorato nel campo del turismo e Antonini è stato all’inizio degli anni 2000 anche presidente dell’associazione Albergatori dell’Elba e di Confturismo. A Isa e Mauro vanno i migliori auguri e le felicitazioni di tutti coloro che li conoscono.
CEBA SERVIZI s.r.l
Messaggio 90729 del 23.06.2018, 16:00
Alla Martorella
Messaggio 90728 del 23.06.2018, 15:38
Provenienza: MM
Ho letto l’articolo della vicesindaco di Marciana Marina su Elbareport. Molto autocelebrativa quando invece, a parte la claque, il malcontento e la presa di coscienza dell’incapacità degli amministratori è motivo di considerazioni quotidiane ovunque se ne parli. Certo che se dopo un anno che siete lì avete fatto solo quello che dite, avete fatto ben poco e proseguito quello che c’era. Nulla di più, e per ora nulla di meno. Anzi, siccome non avete fatto manutenzione al bike shering qualcosa di meno senz’altro. Le manifestazioni lasciamo perdere, che se continuiamo così quest’inverno mangeremo la carta dei libri.
Mi pare poi di capire che finalmente apriremo un piccolo centro sociale nel vecchio comune e i pazienti della Asl continueranno a aspettare il loro turno dal dottore fuori al vecchio ambulatorio, al sole e all’acqua quando piove. Ma la cosa più bella è dove sottolinea che ci sono due donne al potere, lei e la sindaca. Mente sapendo di mentire perché lo sanno tutti che in paese comanda solo una persona, e è il comandante.
CAPOLIVERI
Messaggio 90727 del 23.06.2018, 13:47
Provenienza: Costa dei Gabbiani
Ma come si fa ad asfaltare la strada che porta alla Costa dei Gabbiani? Una delle zone più belle dell'Elba riempita di catrame, ma dove siamo col cervello?
CERAMICHE PASTORELLI
Messaggio 90726 del 23.06.2018, 11:00
Arcipelago Toscano
Messaggio 90725 del 23.06.2018, 10:37
RIAPERTURA DELLA STRADA MAESTRA RIESE E VISITA AL VOLTERRAIO PROGETTO CETS DEL CAMMINO DELLA RADA - FASE II




La visita al tramonto alla Rocca del Volterraio lunedi 18 giugno è stato il premio per i soci delle Associazioni che hanno riaperto l’antica Strada Maestra Riese. Due gruppi, partiti nello stesso momento dalla Rada di Portoferraio e dal Museo Civico Archeologico di Rio, si sono ricongiunti alla Chiesa di San Leonardo e hanno proseguito insieme fino alla sommità del Volterraio.
La Strada Maestra Riese (CAI 254), indicata sul Catasto Leopoldino del 1848, è un percorso pedonale che collega il versante di Portoferraio con quello di Rio attraverso le pendici della Fortezza del Volterraio. È stata riaperta dalla vegetazione con il lavoro dei soci di Elba2020Team, delle organizzazioni territoriali di Legambiente, Italia Nostra, Club Alpino Italiano e con la partecipazione del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, che tra l’altro, ha ospitato i soci delle Associazioni a visitare la Fortezza.
La riapertura del percorso intende contribuire alla tutela degli aspetti naturalistici e storici del paesaggio garantendo la fruizione sostenibile del territorio. Intende anche aumentare la consapevolezza dei residenti sul valore del loro territorio. Offre un attrattore turistico di alta qualità, non collegato al turismo balneare, per allungare la stagione turistica.
Gli aspetti di particolare interesse sono:
- geologia: affioramenti di pietra rosa e di rocce sedimentarie;
- diversità biologica: con l’attraversamento di varie fasce vegetazionali (uliveta, macchia, boschi di lecci, pini, sughere e gariga) e la varietà ornitica;
- storia: la Strada pedonale è il naturale accesso alla rocca del Volterraio, eretta dalla Repubblica Pisana per la difesa della popolazione di Rio sul sito di una fortezza d’altura precedente che domina la Rada di Portoferraio;
- paesaggio: un nodo strategico del sistema di segnalamenti del continente e delle altre isole dell’Arcipelago Toscano che domina la Rada di Portoferraio.
Le associazioni hanno realizzato questa iniziativa all’interno del progetto del Cammino della Rada di Portoferraio, uno dei progetti del Piano d’Azione della Carta Europea del Turismo Sostenibile dell’Arcipelago Toscano, promossa dall’Ente Parco nazionale.
La Strada Maestra Riese (Sentiero CAI 254) è la prosecuzione naturale del Cammino della Rada che intende collegare la Darsena di Portoferraio con la valle dell’Ottone, sperimentato dalle Associazioni già da tre anni, ma che necessita di alcuni interventi più volte sollecitati all’amministrazione competente. La riapertura della Strada Maestra Riese è un contributo per il recupero della intera rete delle strade antiche che collegavano i principali abitati dell’Isola d’Elba: un obiettivo strategico a sostegno della qualità della vita e dell’allungamento della stagione turistica.

Elba2020Team
Italia Nostra Arcipelago Toscano
Legambiente Arcipelago Toscano
Gruppo Aithale
Club Alpino Italiano, Sezione Elba
Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano
COMMISSARIATO PS PORTOFERRAIO
Messaggio 90724 del 23.06.2018, 10:19
CASA SICURA
Messaggio 90723 del 23.06.2018, 09:00
AUTOSPURGHI ELBANI
Messaggio 90722 del 23.06.2018, 08:45
Marcello Camici
Messaggio 90721 del 23.06.2018, 08:09
FINE DELL GRANDUCATO DI TOSCANA ASBURGO LORENA L’ALBA DELL’UNITA’ D’ITALIA ALL’ELBA (1859-1860) MEMORANDUM DELLA TOSCANA ALL’EUROPA


Il 14 novembre 1859 ,dopo cinque giorni dalla chiusura della seconda adunanza dell’assemblea dei rappresentanti della Toscana, il governo della Toscana (Ricasoli, Ridolfi , Poggi ,Busacca, Salvagnoli, Cadorna) invia il seguente memorandum ai principali governi d’Europa : “L’assemblea dei legittimi rappresentanti della Toscana nella sua tornata del 9 di questo mese ,ha emesso una importantissima deliberazione, la quale può in sostanza considerarsi come la conferma e lo svolgimento logico dei due voti precedentemente emessi. La Reggenza di S.A. R. il Principe Eugenio di Savoia Carignano è stata, sulla proposta del Governo medesimo solennemente proclamata..” Con queste testuali parole ha inizio il memorandum della Toscana all’Europa, un lungo memorandum dove, dopo aver detto che i voti delle popolazioni italiane per l’unione al Piemonte non sono affatto di momentanea esaltazione ,si fa obiezione al principio di legittimità che le potenze europee sostengono per patrocinare la causa della restaurazione della dinastia decaduta contrapponendo al principio di legittimità quello della sovranità popolare: “…Noi non vogliamo istituire discussioni speculative su l valore di questo principio ,né disputare del merito suo relativamente all’altro della sovranità popolare .Sappiamo bene che molto di rado le grandi questioni praticamente si risolvono in ragione di tali astrattezze; ma poiché il principio della legittimità è in sostanza l’argomento unico che possono invocare i nostri avversari ,così ci sembra di gravissimo rilievo lo esaminare se questo principio sia talmente assoluto da non patire né limite, né eccezione ; e se esso debba trionfare dappertutto e sempre anche ad onta di ogni altro diritto e di ogni altro interesse…” IL governo della Toscana sostiene che il sentimento di nazionalità che anima il popolo non è figlio di momentanea esaltazione e il ritorno dell’antico governo aprirebbe una nuova era di sconvolgimenti e calamità e che il valore di questo principio di legittimità non è assoluto in quanto si scontra con l’altro principio della sovranità popolare. Si conclude il memorandum affermando che se le potenze europee non facilitassero l’unione nazionale italiana perirebbe in Italia il principio monarchico.


Marcello Camici mcamici@tiscali.it
PROMUOVI LA TUA AZIENDA
Messaggio 90720 del 23.06.2018, 08:00


LA TUA BANCA
Messaggio 90719 del 23.06.2018, 05:30


Riviera Shipping Srl Scrivi a Riviera Shipping Srl
Messaggio 90718 del 23.06.2018, 00:31
Provenienza: Genova
Important!
!!OFFERTA DI LAVORO!!

La scrivente RIVIERA SHIPPING SRL cerca n.3 marittimi, tutti con qualifica capobarca traffico locale e motorista abilitato.

Data inizio lavoro 30/06/2018.

Inviare CV a info@rivierashipping.com
A sostenitore
Messaggio 90717 del 22.06.2018, 18:35
Provenienza: Ginestra
bei tempi quelli che all'ufficio tributi ti ascoltavano e ti potevano anche da una mano. Mi viene in mente una storia che circola a Rio, ma forse unn' è vera. Sarebbe troppo grossa se fosse vera
SICURAZZA STRADALE
Messaggio 90716 del 22.06.2018, 16:56
Provenienza: Capannone


Qualcuno sa se verrà ripristinata la segnaletica orizzontale (strisce) per il capannone??
Sono MESI che è stato rifatto il manto stradale, non se lo saranno mica dimenticato?
E poi mi domando, anche le forze dell'ordine (Carabinieri, Polizia, Polizia Provinciale, Carabinieri Forestali, Guardia di Finanza ecc.....) che transitano su quel tratto di strada e che magari ci fanno anche i posti di blocco, non si preoccupano della pericolosità, non possono fare qualche segnalazione alla Provincia o a qualche altro ente? La sicurezza stradale è anche di loro competenza o no?
Si parla di un tratto di strada tra i più trafficati dell'Elba che collega Portoferraio al versante occidentale mica di una stradina urbana!!!!!
Io, boh non me ne capacito, ma pure i Sindaci di Marciana e Portoferraio su cui ricade il tratto di strada non dicono nulla? A loro ed alle loro Polizie Municipali interessa solo fare cassa con le multe per divieto di sosta e poi tralasciano i problemi veri delle nostre strade.
Specialmente di notte si fa fatica a vedere il limite della carreggiata e le curve sono più pericolose senza niente che le rende un minimo visibili.
Dobbiamo aspettare la prossima asfaltatura del Capannone tra 25 anni per vedere la segnaletica orizzontale? VERGOGNA!!!!
A sostenitore
Messaggio 90715 del 22.06.2018, 16:02
Mi sa che tu scambi la parola disponibilità con quella di legalita’. In questo caso mi sembra che un sindaco possa fare ben poco. Mi sa che è l’ufficio tributi che viaggia in autonomia e un intervento del Sindaco è altamente illegittimo. Oppure hai parlato con lui?
A sostenitore
Messaggio 90714 del 22.06.2018, 15:28
Mi sa che tu scambi la parola disponibilità con quella di legalita’. In questo caso mi sembra che un sindaco possa fare ben poco. Ma comunque chiedilo a lui se vorrà rispondere.
A Buonismo
Messaggio 90713 del 22.06.2018, 15:14
Provenienza: n.2
Presenta una qualche difficoltà la comprensione del tuo lungo post sul "buonismo": il discorso è aggrovigliato, confuso, allusivo: non so a chi ti riferisci: forse a chi ha usato quel termine nel riportare le affermazioni del Papa? Sembri aver studiato, ma in maniera confusa e disarticolata e ciò giustifica l' affastellamento di pensieri che mancano di chiarezza. Ricorda che il pensiero per essere comprensibile deve servirsi di poche parole. Non condividi ? Certo! Saluti.
Capitaneria di porto - Guardia Costiera
Messaggio 90712 del 22.06.2018, 15:03
Intervento della Guardia Costiera in soccorso di una imbarcazione in difficoltà tra l’Isola d’Elba e l’isola di Capraia




Nella prima mattinata di oggi è giunta alla Sala Operativa della Capitaneria di Porto di Portoferraio, tramite numero blu 1530, una segnalazione relativa ad un’unità da diporto di circa 12 metri in avaria nel tratto di mare tra l’Isola d’Elba e l’isola di Capraia, con due persone a bordo.
A segnalare tale situazione di emergenza è stato proprio il conduttore dell’imbarcazione che, constatando l’avaria del motore e del timone di bordo, ha subito preso contatti con la Capitaneria di Porto elbana.
La Capitaneria di Porto di Portoferraio si è subito attivata inviando in loco la motovedetta SAR CP 892, destinata appositamente per il servizio di ricerca e soccorso.
Prontamente individuata l’unità, i militari imbarcati sulla motovedetta “ognitempo” della Guardia Costiera elbana si accertavano delle buone condizioni dei malcapitati e prestavano loro il primo soccorso date le condizioni meteomarine in zona in peggioramento.
A causa del mare, che si presentava con un’onda accentuata, i militari a bordo della Motovedetta SAR CP 892 procedevano a prestare assistenza e messa in sicurezza ai diportisti, in attesa dell’arrivo dell’unità idonea al rimorchio in mare del locale Gruppo degli Ormeggiatori di Portoferraio per il trasporto dell’imbarcazione in sicurezza nel Porto di Portoferraio.
E’ estremamente importante, ricorda la Capitaneria di Porto, procedere sempre all’opportuno controllo preventivo della perfetta efficienza delle proprie unità e – soprattutto in questa stagione – prestare molta attenzione alle previsioni meteorologiche prima di uscire in mare.
La Guardia Costiera ricorda, infine, l'importanza del numero 1530 per segnalare tutti i tipi di emergenza in mare.
Per sostenitori De Santi
Messaggio 90711 del 22.06.2018, 13:56
Ma se siete cosi davvero convinti che il De Santi abbia fatto tanto bene,che era sempre disponibile verso la gente( MA COSA CI DICE della casa al Piano che andrà all'asta per contenzioso IMU terreno edificabile ma inserito nell'area Sinkole? ).Cosa ha fatto insieme agli Uffici preposti per non arrivare a questi drammi ?
Forse Voi riesi di sù,sostenitori del fiorentino,non sapete nulla?
A Voi interessa sapere cosa?Ricordate che Lui ha voluto il Referundum e lui hascelto lo scioglimento del C.C......e ora lo rimpiangete?
Ma fatemi il piacere!!!!!!!!
X BUONISMO
Messaggio 90710 del 22.06.2018, 13:42
Provenienza: Senza parole...
" l'ultima volta che abbiamo giocato con le vostre regole, vi abbiamo appesi, forse meglio usare le nostre."
Questa ultima tua frase annienta completamente il tuo post,ma potrei aver capito male... e magari me lo rispieghi!
Buonismo
Messaggio 90709 del 22.06.2018, 12:29
Penso che "buonismo" sia il cancro più grande della comunicazione Italiana.
Basta con l'ipocrisia, chi usa la parola buonista è semplicemente una persona che non conosce altre parole. Non bisogna sottovalutare questo aspetto, perchè è risaputo che l'ampiezza del vocabolario di una persona sia proporzionale all'ampiezza e alla complessità delle idee che può generare col suo pensiero. Buonista è sicuramente un riassuntone buono per il mondo in 140 caratteri di twitter o per le anteprime dei post su Facebook, ma di sicuro non è sintomo di pensiero costruito, ampio e profondo, soprattutto se espresso in una lingua che permette infinite sfumature (a differenza dell'inglese ad esempio). Buonista è linguaggio per la pancia, non per la mente e si ricorda che alla "pancia" si parla agli animali, non agli uomini.
Continuate pure a utilizzare il termine sprezzanti, ma rimanete sempre degli animali (in senso lato, non in senso biologico). Noi "buonisti" rimarremo comunque coscienti di secoli di filosofia e pensiero che hanno portato a conquiste quali i diritti inalienabili dell'uomo che si ottengono dalla nascita, in quanto uomini. Noi continueremo nel solco tracciato dai grandi filosofi greci, dal diritto romano, dal giusnaturalismo, dall'idealismo etc etc. Noi lo faremo nonostante sia difficile, richieda impegno e apertura mentale.
Noi, al contempo, rimarremo dell'idea che se un povero cristo arrivato col barcone, riesce a rubarvi il lavoro così facilmente, senza nemmeno sapere la nostra fantastica lingua, allora abbiamo fatto bene a studiare, leggere e confrontarci con altri umani. Rimarremo dell'idea che se il 96,6% della popolazione non riesce a risolvere "l'emergenza ROM" del restante 0,4% allora siamo noi a fare schifo per primi, non loro. Rimarremo dell'idea che il cattivo è chi fa nero, chi fa sommerso, chi manda il Lussemburgo 40 milioni (ed è l'unico cretino a farsi segnalare da uno degli stati più omertosi al mondo), chi sfrutta i neri, chi ammazza l'imprenditoria giovanile e chi rallenta lo Stato. Rimarremo dell'idea che il male sono le mafie, il nepotismo, chi se la prende con le minoranze e gli sprechi. Noi rimarremo qui, a portare avanti la realtà dei fatti con le idee e con i fatti ricordandovi che, visto che avete la memoria cortissima, l'ultima volta che abbiamo giocato con le vostre regole, vi abbiamo appesi, forse meglio usare le nostre.
Seguace
Messaggio 90708 del 22.06.2018, 10:35
Provenienza: pf
Per Messaggio 90698 del 21.06.2018, 12:28, sui quadri di Napoleone ( Villa san Martino).

Per quelli laureati nel 1968 , siamo sicuri che siano ancora a lavoro ( anche con la legge Fornero)?
Poi se si vuole utilizzare il periodo del 1968, per dire che gli esami venivano regalati ( il famoso 18 politico) , allora si comprende il discorso.

Speriamo che chi guida (ma esiste un direttore?) tali strutture museali risolva presto il problema sollevato…...
Rio
Messaggio 90707 del 22.06.2018, 09:33
Caro amico, tu parli del Bosi che stava a Roma ma qui ora ci sono da unificare servizi, personale, fare nuova cartellonista, piani urbanistici comuni, unificare tributi e quanto altro dalle piccole cose alle grandi. Lavorare tutti i giorni e duro sapendo cosa fare. E anche il De Santi stava a Firenze ma ci andava il sabato e la domenica salvo impegni che lo facevano restare a Rio anche per 15 giorni di fila. Ma semo di fori!!!
Per Ernestino
Messaggio 90706 del 22.06.2018, 09:20
Provenienza: Nisportino
Stai tranquillo chiama a telefono Corsini e ci pensa lui a parlare con ASA. Sicuramente abbiamo acquistato non un sindaco ma un amico che ci fa vedere la sua presenza tutti i giorni. O forse rimpiangeremo il De Santi, presente tutti i giorni e disponibile a parlare con tutti dalla mattina alla sera a giro per il paese. Già da ora si comincia a capire che abbiamo perso una grande occasione e ora ci dovrebbe essere entusiasmo, figurati fra quattro o cinque anni. Furono fatte negli ultimi tre anni le pulizie delle spiagge raggiungibili solo dal mare con il volontariato. Quest’anno?
Pro Loco di Marciana Marina
Messaggio 90705 del 22.06.2018, 09:18
FESTA DI SAN GIOVANNI – GIOCHI E FUOCHI A MARCIANA MARINA


Marciana Marina, 24 Giugno 2018. “A San Giovanni in mare con tutti i panni” è un detto che continua a tramandarsi fino al giorno d’oggi. In passato infatti San Giovanni era il primo giorno dell’anno in cui si poteva fare il bagno in mare e i marinesi si gettavano in acqua con i vestiti, tradizione che è rimasta ancora tra i bambini.
Come sono rimasti anche i Fuochi: fino a circa 40 anni fa erano al centro di una gara tra il quartiere del Cotone e il resto di Marciana Marina per vedere chi riusciva ad avere la fiamma più alta, mentre oggi riuniscono tutto il paese.
Domenica 24 Giugno alle ore 16, al moletto del pesce, iniziano i festeggiamenti di San Giovanni con i giochi per i bambini.
Alle 21,30, sempre al moletto, ci sarà l’accensione dei tradizionali Fuochi. Allieterà la serata anche la musica degli “Scapigliati a Tutto Swing”.
SPAZIO GYM
Messaggio 90704 del 22.06.2018, 09:14
ALICE IN WONDERLAND




Sabato 23 giugno alle ore 16.30 al Palazzetto dello Sport le ginnaste dell'associazione di ginnastica artistica Spazio Gym vi aspettano per il loro saggio di fine corso.
Domenica 24 giugno alle ore 21 il secondo appuntamento, in piazza del comune a Campo nell'Elba.
Sulle musiche del film, tra acrobazie e coreografie, vi faranno entrare nel fantastico mondo di Alice, tra strani animali e personaggi insoliti, in un tempo che non aspetta tempo ed è proprio questo che rende inscindibile l’ uomo ed il ticchettio dell'orologio: la sua inafferrabilitá.
Vi aspettiamo.
Finalmente anche il Papa
Messaggio 90703 del 22.06.2018, 05:47
Provenienza: pronuncia parole di saggezza
Parla Francesco sul volo di ritorno dalla visita in Svizzera: "Un Paese deve accogliere tanti quanti può integrare, educare, dare lavoro"... cioéI]da noi[/I] NESSUNO!perché ne abbiamo già troppi e senza alcuna possibilità di integrazione! Dopo tanto buonismo a buon mercato anche il Sommo Pontefice deve riconoscere che SALVINI ha ragione![
Ma Battaglia chi.....
Messaggio 90702 del 21.06.2018, 19:45
Elezioni a RIO : nel primo C.C. sono state date le Deleghe e........
a proposito della Battaglia, che avrebbe avuto,si legge,la delega a tutto il territorio ex Comune di Rio Elba,comprese frazioni,non SI CONOSCE ancora neanche il viso e la persona....non si è ancora vista nè in paese nè specie nelle località balneari,abbandonate a se stesse da anni.......Se il buongiorno si vede dal mattino....stiamo freschi..
Bonaaaaa!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
marebus
Messaggio 90701 del 21.06.2018, 15:34
Provenienza: Marciana


Prende il via da giovedì 21 giugno, a Marciana, Marebus, un servizio con cui il comune attiva un sevizio pubblico locale estivo per raggiungere facilmente tutte le spiagge più belle e le località del territorio . Il servizio sarà attivo fino al 9 settembre 2018 e collega Colle d’Orano con Sant’Andrea toccando a distanza di 5 minuti l’una dall’altra le diverse frazioni balneari della zona. Le partenze della mattina sono da Colle d’Orano alle 9.00, 9.50, 11.20 e 11.50. Infine una partenza da Patresi alle 12.50 con capolinea Pomonte . Nel pomeriggio il marebus riparte da Pomonte alle 14.30 ed arriva a La Zanca. Le partenze pomeridiane da Colle d’Orano sono invece alle 15.50, 16.50,17.50 e 18.50. Il percorso tocca Patresi, Patresi Mare, La Zanca, Cotoncello, Sant’Andrea e Pomonte. Il costo del biglietto Marebus è di 50 centesimi ( 5 euro l’abbonamento settimanale) e può essere acquistato direttamente da residenti e turisti a bordo del bus per la tratta Colle d’Orano Sant’Andrea. Alcuni hotels di Colle d’Orano, Patresi, Sant’Andrea, La Zanca e Cotoncello hanno a disposizione cards in convenzione con l’ente, da distribuire ai propri ospiti. Per consultare gli orari e per avere maggiori informazioni sul servizio consultare il sito: visitmarciana.it/marebus.
Ernestino
Messaggio 90700 del 21.06.2018, 14:04
Provenienza: Nisportino
È possibile che a Nisportino in tre giorni si debba chiamare 3 volte l’ASA, per riparare ogni volta la stessa perdita del giorno precedente ? Presumo che questi interventi non siano gratuiti......non sarebbe il caso che il comune, vedendo che in più giorni sono stati fatti medesimi interventi sulla stessa perdita interpellasse l’ ente (ASA) ??? Cordiali saluti
Polparolo
Messaggio 90699 del 21.06.2018, 13:50
Provenienza: Rio Marina
Caro amico/A è vero che h 24 non è presente nessuno, ma granata nova spazza bene e qui, purtroppo, manco quello e il paese è sudicio e i bidoni puzzano.
Parli del Bosi, ma prima sciacquati la bocca o fatti informa' meglio di quello che ha fatto per il coccolo n'giu'.
Le chiacchere stanno a zero aspettiamo i fatti e per ora un se ne vede o li fate 15 giorni si è 15 giorni come su la navigazione toscana?
A proposito di mala sanità
Messaggio 90698 del 21.06.2018, 12:49
Provenienza: rio sù
"La risposta dell'Asl fa sorridere e la politica è assente"
Le riflessioni di Luigi Lanera, Segretario provinciale di Fdi

....ma non sarebbe meglio rivolgersi ai rappresentanti del nuovo Governo,in particolare alla Ministra Grillo,per farle presente tutti i problemi legati all'Ospedale e alla sanità elbana?
Cari SINDACI e Comitati della Salute fate SQUADRA e fatevi sentire....
e ce ne fosse bisogno scendiamo in piazza..
Elettore M5S
I quadri di Napoleone
Messaggio 90697 del 21.06.2018, 12:28
Sono stato recentemente alla villa di napoleone a San Martino... la polvere che ricopriva le suppellettili sembra sparita... bene abbiamo fatto un passo avanti. Arrivo , in chiusura della visita , alla galleria Demidoff e mi accingo ad osservare un meraviglioso e grande quadro con una altrettanto meravigliosa vista di Portoferraio . Ma qualcosa impedisce la corretta visione dell'insieme , un raggio di sole impertinente ??? macchè !!! hanno messo i fari alogeni di alcune migliaia di watt di potenza , di fronte ai quadri dimodochè la luce " spari " sulla tela e ritorni negli occhi del povero visitatore .... Ma chi è che ha curato l'allestimento ? ah si' qualche laureato nel '68 !!!!!
x riese
Messaggio 90696 del 21.06.2018, 11:30
h 24 non è disponibile manco il dottore. Che come tutti ha diritto a fare quello che gli pare, riposarsi ecc ecc.
Ragazzi se si inizia così saranno 5 anni da sparo. Poi fatemi capire, a Rio marina c'è stato il Bosi che faceva la spola con roma come Corsini, a Rio Elba c'era De santi che la faceva con Firenze, ora tutto insieme non va più bene. Fa caldo andate al mare.
CONSIGLI & SOLUZIONI
Messaggio 90695 del 21.06.2018, 11:12
Provenienza: Dante da Portoferraio
L'ESILIO DELL'AQUILA
Messaggio 90694 del 21.06.2018, 09:41
Provenienza: F.Prianti
UN VIAGGIO NEL TEMPO... CON L’IMPERATORE



Confesso….avevo snobbato l’inaugurazione della mostra multimediale sul Bonaparte in un isola satura di immagini e di riferimenti all’imperatore Corso , quindi quando casualmente con alcuni amici sollecitati da Marcello Bargellini, mi sono trovato nelle sale del Centro Culturale De Laugier …….
Si chiama "Napoleone Bonaparte. L’esilio dell’aquila" la mostra è stata inaugurata il 12 maggio a Portoferraio, all'Isola d’Elba, dove come racconta la storia nel 1814 sbarcò Bonaparte, che rimase sull'isola per quasi un anno, le immagini che mi passano davanti agli occhi ripercorrono la sua permanenza all'Elba, le persone che gli furono vicine e il suo rapporto con l’isola.
La mostra è divisa in sezioni, che comprendono un percorso storico, l’esposizione di oggetti e un percorso video sui momenti più salienti della vita di Napoleone all’Elba.
A parte l’ eccezionale qualità delle immagini ed un intrigante sottofondo musicale i video hanno la magia di rapirti portandoti nel passato dove non esiste alcun riferimento al presente, tanto che ti viene voglia di guardarti attorno domandandoti se veramente stai osservando un film o una invisibile macchina del tempo ti ha portato indietro di più di duecento anni….
Proseguo la visita insieme agli amici, anch'essi affascinati dai video che raccontano i momenti più importanti del Bonaparte , ci fermiamo qualche momento davanti alle vetrine dove sono esposti cimeli napoleonici e documenti relativi all'epoca napoleonica ……

Si è fatto tardi e con rammarico dobbiamo lasciare le sale…. il sogno svanisce e brutalmente ci ritroviamo nell'attualità ferrajese con il suo traffico , i suoi problemi , il suo crescente stress…ma l'amico Bargellini ci ha regalato un pomeriggio meraviglioso che auguro e consiglio a tutti di vivere magari casualmente come abbiamo fatto noi ..ne vale la pena credetemi.
ANDAR PER ISOLE
Messaggio 90693 del 21.06.2018, 08:11
Provenienza: aquavision
Io
Messaggio 90692 del 21.06.2018, 07:04
Provenienza: Portoferraio
350€ questo mi è costato smaltire l ultima macchina... Che si aggiunge a tutte le altre, ma forse avrei dovuto fare come la "signora dei cani" che nella sua privata discarica stradale e boschiva di colle reciso, ha abbandonato la sua auto sulla strada ormai da diversi mesi adibita ad ennesimo magazzino/discarica.. tra odore di animali morti e schifezze di ogni genere... La legge non è uguale per tutti basta essere picchiatelli e si può fare cosa ci pare.. Complimenti al parco alle forze Dell ordine e a chi potrebbe ma non fa niente... W L'italia
GianCarlo Amore
Messaggio 90691 del 21.06.2018, 05:31


I GIORNI DELL'ATTENZIONE...


Da questa sera dalle ora 20,00 alle ore 06,00 e tutti i giorni fino alla loro conclusione, inizieranno i lavori in notturna, per asfaltare la strada di San Giovanni e le Grotte.
Allora, sono anni che la Cittadinanza subisce danneggiamenti causa i continui lavori rabberciati, malfatti e approssimativi che si realizzano in particolare sulla Portoferraio Bagnaia.
In occasione della SS. Pasqua, dopo l’ennesimo reclamo, sono state apportate modifiche al manto stradale ove distrutto. Quello che è stato diciamo ripristinato, ad oggi risulta svanito, infatti è tornato tutto come prima, dato che lavorano male.
Pertanto è ora che il Comune di Portoferraio, non ci deve solo avvisare dell’inizio dei lavori, ma si deve attivare per fornirci garanzie dovute dopo anni di abbandono completo, di lavoro eseguito a regola d’arte. Per queste garanzie, il Comune a disposto i controlli da parte di “ Assistenti Contrari “ di provata fiducia??? Ha controllato se i macchinari come il rullo compressore ed altro sono idonei etcc. Su questa strada passano camion con notevoli pesi e se l’asfalto inizia a cedere di chi sarà colpa??? Insomma è ora che i responsabili compiono il Loro lavoro nei migliori dei modi. Speriamo bene.


Giancarlo Amore
Riese
Messaggio 90690 del 20.06.2018, 18:12
Si comincia bene!
il sindaco Corsini messa in tasca la sua elezione se ne va e torna fra 10 gg. Questo signore forse non ha capito che per fare il sindaco bisogna esserci h 24. Porgo una domanda: chi è il responsabile di protezione civile? A chi ha lasciato delega in sua assenza? Spero ci abbia pensato. Con queste cose non si scherza
SUOMI
Messaggio 90689 del 20.06.2018, 14:50
Provenienza: ELBA
stamani passando dalla piazza di Porto Azzurro ho visto 2 bambini giocare a pallone..avranno avuto 7-8 anni...con il cellulare in mano!ora MI CHIEDO COSA SERVA AD UN BAMBINO DI 7 ANNI IL CELLULARE? ma poi nell'età piu bella dello svago e dei giochi stare con questo coso in mano è di una tristezza unica
Francesco Semeraro Scrivi a Francesco Semeraro
Messaggio 90688 del 20.06.2018, 14:39
Provenienza: Portoferraio
E POI LO CHIAMANO POPULISTA.

Sono settimane che si sa che non sarebbero entrati in funzione i punti PET alla data stabilita del 15 giugno (Punti Emergenza Territoriali) senza che nessun Amministratore abbia denunciato la violazione dell'accordo benchè a rimetterci sono i cittadini. Anche dalla Conferenza dei Sindaci non abbiamo avuto sentore di protesta e richiesta ufficiale di spiegazioni.
Il Signor Lanera da molti ritenuto populista è l'unico politico Elbano che fa sentire la sua voce, come in questo caso, quando i diritti sanitari degli Elbani sono violati.
E' stato approvato e varato il nuovo "Piano Sanitario Elbano" dove si parla in maniera specifica di emergenza-urgenza e di oculistica in particolar modo di cataratta e nessuno si fa garante della sua applicabilità come per dire "Il piano è stato fatto ora se viene applicato bene sennò ciccia".
Anche la chirurgia è stata messa da parte con la speranza che gli Elbani continuino ad andare a Piombino o più in la così qualche distretto possa trarne vantaggio continuando a sopravvivere. Però nessuno evidenzia gli interventi che vengono fatti nella nostra chirurgia che continuano a essere altamente professionale e salvavita. I nostri chirurghi non eseguono solo operazioni di routine ma spesso sono chiamati ad intervenire urgentemente per salvare la vita a qualche paziente che non avrebbe il tempo di essere trasferito in elicottero o aspettare una di quelle equipe di luminari della "Rete" che devono operare sul nostro territorio che però non si sono ancora visti. I nostri chirurghi sono chiamati anche a intervenire urgentemente anche su pazienti trattati fuori ospedale.
Non so chi possa essere però mi auguro che il prossimo Sindaco di Portoferraio sia anche lui un POPULISTA per ciò che riguarda il diritto alla salute così il cittadino, in primis l'Elbano, come persona sarà sempre al centro di ogni scelta e bisogno sanitario.

Francesco Semeraro.
Comune di Porto Azzurro
Messaggio 90687 del 20.06.2018, 13:53
RIUNIONE DEGLI ASSESSORI ALLO SPORT ANDATA DESERTA. PRECISAZIONI.


In riferimento all’articolo apparso sulla stampa locale in data 15/6/2018 intitolato “ Riunione degli assessori allo sport andata deserta. Il rammarico di Bertucci per il disinteresse dei suoi colleghi”, preme rendere noto che l’assenza del Comune di Porto Azzurro e dei Suoi rappresentanti non è assolutamente dovuta al disinteresse verso le problematiche trattate o per una presunta poca considerazione per le occasioni di incontro istituzionale ove poter affrontare e adeguatamente programmare iniziative di interesse comprensoriale, bensì ad un semplice intoppo tecnico negli apparati tecnologici in dotazione degli Uffici protocollo dei Comuni di Portoferraio e di Porto Azzurro.
Da una ricerca al protocollo, è risultato che l’invito è stato inviato da indirizzo di posta elettronica non riconoscibile e, pertanto, non accettata dall’ indirizzo di posta certificata di Porto Azzurro. Semplicemente, l’invito non risulta pervenuto in quanto la programmazione del sistema di posta certificata di questo Comune accetta e valida solo la corrispondenza in arrivo da indirizzi di posta certificata.
Quindi, nessuna volontà premeditata, né disinteresse a discutere insieme le iniziative che si vorranno approfondire.


L’Ass. allo Sport
Guerrino ROCCO
Luigi Lanera Fdi AN
Messaggio 90686 del 20.06.2018, 13:49
BASTA FUMO NEGLI OCCHI...DICIAMO LA VERITA'


Farebbe sorridere la risposta appena pubblicata, scritta da "Asl Toscana NordOvest", se non ci si trovasse di fronte ad una situazione molto seria e pericolosa.
Viene spontaneo però fare almeno qualche riflessione...
Intanto un bando a maggio per organizzare un percorso lavorativo estivo appare quantomeno poco tempestivo: una organizzazione adeguata richiede almeno diversi mesi per essere definita; e a maggio chi doveva organizzarsi per un lavoro estivo l'ha già fatto!
Infatti mi risulta , e mi auguro di sbagliarmi , che neanche l'anno scorso "il bando" abbia dato i risultati riportati: non "permise di coprire tutte le esigenze del territorio elbano", ma ne risolse solo alcune; le altre esigenze furono completate dai "soliti" operatori e da colleghi inviati "dal continente" (e a che prezzi...).
A fronte di ciò e a fronte del fatto che l'Emergenza Elbana a nostro giudizio è in sotto-organico anche per coprire il turno "invernale", mi chiedo come tale task force possa reperire, in tre giorni, i medici necessari ad una risposta sanitaria almeno decorosa per l'alta stagione. E ancora, come si può pensare di gravare ulteriormente sugli operatori Elbani, ormai allo stremo, che da anni lavorano in sotto-organico, anche in inverno, pretendendo di far fronte a tale situazione ad oltranza? Anche il più bravo, competente e formato degli operatori, se stanco e assonnato, può commettere errori che possono costare cari; e stiamo parlando di vite umane... questo tipo di gestione non è ammissibile!
Anche l'articolo apparso oggi lascia pochi spiragli: se è vero che ci sarà un incontro dei vertici sanitari con le Associazioni di volontariato, questo potrà risolvere problematiche di pertinenza delle ambulanze, ma certo nulla potrà sul reperimento o sull'organizzazione del comparto medico.
Con dispiacere devo anche segnalare la totale mancanza nella questione della politica elbana tutta. Questa è una problematica ben nota e che si ripresenta tutti gli anni, ma mai grave come quest'anno; non mi risulta, però, che nessuno stia chiedendo motivazioni, nè tantomeno dando spiegazioni alla popolazione su questa delicata situazione. Verrebbe a me, quindi, da chiedere cosa sta succedendo e come ci si stia muovendo...perchè questa situazione è solo la punta dell'iceberg di tutta la Sanità dell'isola, secondo il nostro giudizio , mal organizzata, mal gestita, sempre legata e dipendente dalle priorità di tutte le altre zone "continentali", anche e soprattutto in "alta stagione" e di fronte ad una popolazione molto più che raddoppiata.
Credo che non solo strutture alberghiere, ricettive, di ristorazione, etc, rappresentino un "buon turismo", ma che anche una buona sanità sia un biglietto da visita fondamentale per il turista (senza contare che deve, o almeno dovrebbe essere, un diritto anche per l'Elbano che sull'isola ci vive tutto l'anno...).
Non è pensabile che su un'isola il 40% del personale di un Dipartimento di Emergenza-Urgenza dipenda da operatori "esterni", non è possibile arrivare a maggio per capire che sta iniziando l'estate....
E nella situazione che si sta prospettando ci troveremo inevitabilmente di fronte a situazioni sanitarie poco affrontabili e a ritardi che non potranno essere addossati a chi è in prima linea e si impegna sul campo, ma piuttosto da imputarsi ad una gestione "dall'alto" quantomeno discutibile...
Basta fumo negli occhi: credo che qualcuno debba delle spiegazioni...

Luigi Lanera Elba Protagonista Segr prov Fdi
Che ITALIA!!!!!!
Messaggio 90685 del 20.06.2018, 13:45
E POI INCOLPIAMO L’EUROPA - IN ITALIA CI VOGLIONO FINO A 14 ANNI PER COSTRUIRE UN VIADOTTO, UNA DIGA O UN PONTE - GABANELLI: “PERCHE’ CI VUOLE TUTTO QUESTO TEMPO? A ROMA, AD ESEMPIO, NON SI RIESCONO A RIUNIRE LE COMMISSIONI DI GARA PER AGGIUDICARE I LAVORI DI MANUTENZIONE STRADALE: IN PRATICA, NON SI TROVANO I COMMISSARI DI GARA CHE SCELGONO CHI DOVREBBE AGGIUSTARE LE BUCHE”.
Quando si inizierà la realizzazione della NUOVA STRADA che porterà a Rio Marina e che sostituirà quella inagibile per il Sinkole?
Quanti anni sono già passati dagli studi fatti dalle Università?E se i Giapponesi avessero i ns tempi per intervenire sulla calamità ....starebbero freschi!!!!!!
Per Sindaco CORSINI
Messaggio 90684 del 20.06.2018, 12:26
Provenienza: rio sù
..Vorrei fare l' ennesima segnalazione dei continui lavori da parte di ditte per conto di ASA nel tratto strada prov.le da San Giuseppe alla Coop verso Rio Marina....oramai non contiamo più le "TOPPE" fatte e rifette per eliminare perdite acqua a distanza anche di pochi giorni......
Qui si opera senza cartelli indicanti itta esecutrice(con operai,in molti occasioni,senza divisa e casco),Lavori appaltati,Direttore lavori,Responsabili ASA etc.....
ma quanto ci è costato fin'oggi questo tratto di tubazione idrica che ad ogni momento si rompe? E' mai possibile che nessuno se ne interessa?
Apposta l'acqua costa cosi cara?Ma quanta acqua si perse durante l'anno?
Spero tanto Sig.SINDACO che lei prenda a cuore questo problema che da anni le passate Amm.ni non hanno dato alcun segnale di interessamento....
Lei ha detto che faremo farci valere come nuova Amministrazione,vediamo con i fatti....
Suo elettore riese di sù
ELBA SHARING
Messaggio 90683 del 20.06.2018, 11:58
MOBILITÀ SOSTENIBILE: CONSEGNATE LE ULTIME 10 E-BIKES ALLE STRUTTURE RICETTIVE DI RIO E PARTE IL NOLEGGIO BIENNALE CON ELBA SHARING




Con la consegna delle ultime 10 biciclette a pedalata assistita, assegnate al B&B Capo Pero, al Camping Village Canapai e al B&B Il Melo Cotogno, durante una cerimonia tenutasi ieri pomeriggio in Piazza Salvo d’Acquisto a Rio Marina, ha inizio ufficialmente il noleggio a lungo termine di 40 e-bikes promosso e incentivato dai comuni di Portoferraio e Rio, nell’ambito del progetto europeo Horizion 2020 “Civitas Destinations – Elba Sharing”.
Le undici strutture, tra alberghi, B&B, Cav e agriturismi, che hanno aderito al servizio di noleggio a lungo termine rispondendo ad un bando pubblico del comune di Portoferraio, potranno usufruire di mezzi di mobilità sostenibile a costi decisamente vantaggiosi, in quanto le due amministrazioni copriranno gli oneri di attivazione del servizio, di primo trasporto e di noleggio per il primo anno.
L’iniziativa fa parte di quelle misure che il progetto Elba Sharing annovera nel cosiddetto pacchetto integrato “soggiorno+mobilità”, ovvero l’incentivo di soluzioni di spostamento che prevedano la collaborazione con il settore della ricettività, il quale, relativamente all’obiettivo di diffondere comportamenti virtuosi e sostenibili fra i turisti che visitano la nostra isola, risulta essere assolutamente cruciale.
Alla cerimonia di ieri in Piazza D’Acquisto era presente anche il neo-assessore all’Ambiente della nuova amministrazione riese, Cinzia Battaglia, che ha salutato l’iniziativa con particolare interesse, evidenziando come servizi come questi possano contribuire a migliorare l’accoglienza dei turisti e dare ulteriore stimolo al settore della ricettività.
In un contesto così variegato e particolare dal punto di vista orografico come quello elbano, infatti, una bicicletta a pedalata assistita può essere sinonimo di libertà e dare la possibilità anche a ciclisti non particolarmente allenati di vivere l’isola pienamente e godere di panorami mozzafiato.
L’iniziativa può rappresentare un incentivo anche per i rent della zona, perché in generale potrà portare uno stimolo al comparto della ciclabilità elbana, che già mostra segnali fiorenti da questo punto di vista, se si considerano i numerosi ciclisti lungo le strade e il successo delle varie manifestazioni su questo tema; inoltre, concretamente, le ditte di noleggio potranno intervenire all’occorrenza per integrare le richieste di noleggio di gruppi e famiglie che le strutture non potranno soddisfare completamente.

Per informazioni: info@elbasharing.com
Amministrazione comunale
Messaggio 90682 del 20.06.2018, 10:09
Provenienza: Portoferraio
ORARI DI ASFALTATURA DELLA STRADA S.GIOVANNI - LE GROTTE



Da mercoledì 20 giugno fino alla loro conclusione, si svolgeranno in orario serale/notturno, dalle 19 alle 6 del mattino, i lavori di rifacimento del manto bituminoso della strada di San Giovanni – Le Grotte, conseguenti al ripristino del manto stradale a seguito del collegamento del depuratore comunale di Schiopparello alla rete fognaria della città di Portoferraio.
Con una ordinanza emessa dal comandante della Polizia Municipale, Stefano Canuto, e notificata alla ditta Sales, esecutrice materiale dei lavori per conto di ASA SpA, è stato eliminato dunque l’inconveniente che aveva influito in maniera negativa sullo scorrimento del traffico veicolare da e per Portoferraio nella giornata di martedì 19 giugno.
“Si tratta di lavori urgenti ed indifferibili – ha commentato il sindaco di Portoferraio Mario Ferrari – sia per motivi di viabilità che soprattutto per motivi di sicurezza, in quanto comprendono anche la fresatura delle radici dei pini che a San Giovanni rappresentano notoriamente un pericolo soprattutto per biciclette e ciclomotori. La ditta responsabile dei lavori del depuratore, nonostante sia stata più volte sollecitata in ogni modo, ha iniziato i lavori in maniera a dir poco intempestiva, senza concordarne date e orari con i nostri responsabili dei servizi. Nella impossibilità di interromperli per i motivi di cui sopra, comunque assolutamente indipendenti dalla nostra volontà, abbiamo dunque deciso di confinarli in orario notturno, confidando di arrecare minor disagio possibile alla circolazione veicolare”.
Lorenzo Kruger al De Andrè Day Scrivi a Lorenzo Kruger al De Andrè Day
Messaggio 90681 del 20.06.2018, 09:08



Lorenzo Kruger, il cantante dei Nobraino, sarà l'ospite d'onore dell'attesa 20^ edizione del De Andrè Day che si svolgerà a San Piero il 20 agosto prossimo. Con l’ormai famoso tono basso-baritonale e lo charme da neoclassicismo francese, Kruger incanta platee gremite da migliaia di persone in tutto lo stivale italiano.
Il leader dei Nobraino si muove, arriva, incanta, intrattiene. Un mix di potenza, originalità ed energia, performance tra il teatro e lo spettacolo musicale, monologhi sull’esistenza che sfociano sul sociale, coreografie mirabolanti e d’impatto circense, con tanto di salti sulla folla e corda da trapezista. Protagonisti della scena sono soltanto il piano, la sua voce, ma soprattutto i suoi testi, nudi e crudi di fronte ad un pubblico abituato a un altro genere di spettacolo.
Appuntamento al 20 agosto con il conto alla rovescia: -60
Ivano mio
Messaggio 90680 del 19.06.2018, 22:20
Rio unita per Ivano

E bravo Ivano. Anche questa volta l’hai azzeccata. Devo però dirti, senza volerti offendere, anzi..., che hai gioco facile tanto è depotenziato, per usare un termine benevolo,il tuo antagonista. Lo stesso aveva smesso di contrastare e piano piano il silenzio gli avrebbe fatto recuperare qualche piccolo punto. Poi, probabilmente consigliato( anche questo termine benevolo) da chi è arrivato/a alla frutta, ci riprova di nuovo.
GPT Scrivi a GPT
Messaggio 90679 del 19.06.2018, 20:56
Provenienza: portoferraio
Causa trasloco, REGALO vari componenti d'arredo e suppellettili e molto altro ancora...
Lasciate il vostro nome e recapito telefonico all'indirizzo email e verrete contattati.
Aspettando la rotonda...
Messaggio 90678 del 19.06.2018, 20:00
Provenienza: porto azzurro
Stamani un'ora e quaranta minuti per fare bivio Schiopparello (Elbaland) - Portoferraio. Traffico paralizzato. Mai vista una cosa del genere. Ho perso il traghetto e con me decine di famiglie preoccupate ed arrabbiate hanno perso l'imbarco prenotato, costrette ad aspettare ulteriormente per poter partire e arrivate a destinazione anche con 4 ore di ritardo. Chi aveva impegni, chi aerei a Pisa, chi semplicemente avrebbe gradito essere avvisato con personale o un cartello temporaneo su strada, (magari passando da Marina di Campo sarebbe arrivato in tempo). Fare i lavori a gennaio no, di notte no... Allora va bene così!
Per Sfinito.
Messaggio 90677 del 19.06.2018, 17:37
Non c'e l'ho con nessuno, né ora né prima, né tanto meno con il commissario.
E' la Corte dei Conti che accusa le amministrazioni Riesi fino al 2014.
Che c'entrano i commissari?
Non avendo accuse di sorta io sono tranquillissimo.
E tu?
Ivano
Per Ivano il Fustigatore
Messaggio 90676 del 19.06.2018, 16:57
Caro Ivano adesso prendersela anche con la Autorità è troppo. Ed è anche molto rischioso. Ma lei non ha messo in conto i rischi di diffamazione? Si rilassi e stia sereno...
Sfinito
Messaggio 90675 del 19.06.2018, 15:48
Provenienza: Elba
cool
Sig Ivano si rilassi un pochino. Vada al mare e si goda la sua amata Rio.
Prima ha goduto delle disgrazie altrui e ora se la prende anche con il viceprefetto.
Dia retta torni, dopo essersi rilassato, al suo lavoro. Auguri
Ivano
Messaggio 90674 del 19.06.2018, 14:47
Coluccia, ... Coluccia e la consecutio temporum

Sbagli i tempi!
I tempi, in Italiano e anche in contabilità hanno una estrema importanza.
Bonfissuto dice "è", quindi è a oggi, oggi 16 giugno 2018.

E ad oggi Bonfissuto non ha chiuso neanche il bilancio 2017.
Parla solo dell'ipotesi di rientri fatti da Parascandola a dicembre 2017 alla Corte dei Conti che per il 2018 aveva previsto, nella sua risposta, di chiudere il bilancio di Rio Nell'Elba con - € 348.944,46 utilizzando anche € 406.865,50 di nuove entrate per la fusione dei comuni.
La Corte dei Conti gli ha risposto picche, perché gli incentivi per la fusione dei comuni non sono utilizzabili per coprire vecchi debiti.
Quindi per il 2018 la previsione, sempre di previsione si tratta, oltretutto sperando di recuperare vecchi riaccertamenti ICI ante 2012 resterebbe a - 755.809,96
Il punto però è un altro. Avete o non avete lasciato a De Santi nel 2014 un comune pieno di debiti sull'orlo del dissesti?
La risposta è ancora SI, contrariamente a quanto verresti di nuovo far credere.
Di nuovo perché da dicembre in poi avevi accettato anche te il conteggio finale in -2.400.000 euro.
Ora la nuova giravolta. L'ennesima che ci hai abituato a far vedere in tutti i campi.
La Corte dei Conti, il finale, era al 21 dicembre 2017, e si "riferiva" al passato, al bilancio 2014, proveniente anche dal tuo quinquennio, secondo il prof Luca Eller, certo non brillante, denuncia un "disavanzo sostanziale di amministrazione pari a 2.405.952,58 euro"
La tua dissonanza permanente ti fa confrontare pere con mele!
Il disavanzo del 2014, quello che riguarda l'amministrazione Alessi, l'ha rielaborato e controfirmato, oggi, la "tua" esperta di fiducia, Marcella Merlini.
La cifra del risultato di amministrazione del 2014, al 17 maggio 2018, è - 2.177.087,81 (delibera N° 37 del 17/5/2018 a firma di: M. Merlini; G. Bonfissuto; Segretario M.L. Massai; Revisore F. Parenti).
inoltre - € 191.703,19 di extradeficit = € - 2.368.791,00 .

Al 31 dicembre 2016, quando tu strombazzavi che i soldi c'erano, il disavanzo era di - 1.316.697,73 (DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO NR. 65 DEL 09/06/2018) sperando di recuperare circa 835.418,02 € di riaccertamenti ICI risalenti agli anni antecedenti al 2012 (ma quando mai?)
E' inutile che tu cerchi ancora per l'ennesima volta di truccare le carte.
I numeri certificati sono questi!
E pensare che questo ha fatto non solo il sindaco, ma anche il consigliere e l'assessore provinciale.
E poi, ... ma basta!
Ma vai a ripetizione! Fai qualcosa, vai a pescare, ma basta farci leggere di queste minchiate!
Te lo dice un consulente, magari non particolarmente bravo, ma che come tanti altri di questa categoria si guadagna da vivere sul libero mercato e non da funzionario (?), esponente (?) di partito dentro la Coop Toscana Lazio.
Per oggi basta davvero, la ripetizione oltretutto gratis, credo che sia più che sufficiente.
Oltretutto per te è inutile, sei senza speranza, ma per chi legge era doverosa
IL COCCIGE-
Messaggio 90673 del 19.06.2018, 13:58
Provenienza: DALLA TOPONDA DI CAPOLIVERI-
Ancora un po di pazienza, quando sarà pronta la ROTONDA di San Giovanni, il problema CODA sarà solo un ricordo. SI-SI-SI-SI...
Dal Porto
Messaggio 90672 del 19.06.2018, 12:44
Provenienza: mm
Giallo a Marciana Marina: dietro la visita di Goletta Verde non ci sarebbero le solite analisi dell’acqua dentro il troppo pieno fognario.
Gli inquirenti stanno indagando sulle cause che avrebbero spinto la nave della nota associazione ambientalista a far scalo, come ogni anno purtroppo, nel piccolo condominio marinese questa volta senza però eseguire i discutibili campionamenti presso il troppo pieno fognario del moletto del pesce.
Pare infatti che l’imbarcazione quest’anno stranamente sbarchi sul porto portando in dono la pace dimenticandosi appunto tutte le battaglie fatte negli ultimi anni contro la Bandiera Blu, l’assenza del depuratore, la Torre barata e appunto i campionamenti del troppo pieno fognario.
Ma c’è di più, non solo regalerà pace, caramelle e cioccolatini ma darà il via ad una serie di festeggiamenti di ben 5 giorni conditi da workshop, conferenze stampe e molto altro ancora.
Non rimane che attendere la fine delle indagini per capire cosa abbia spinto l’imbarcazione a cambiare il proprio modus operandi ma si parla già di soccorso rosso per un’amministrazione sempre più in difficoltà…
Tutti in coda sotto il sole
Messaggio 90671 del 19.06.2018, 12:18
Coda di auto in fila lunga fila fino all'acquabona, mentre chi viene dal Reciso passerà forse prima di sera.....ma si può! Oggiu'
Little boy
Messaggio 90670 del 19.06.2018, 11:11
Provenienza: P.F.


Dopo quattro anni di amministrazione inconcludente, penso che oggi abbiano raggiunto il limite della loro incapacitá di amministrare un comune.
Hanno creato un ingorgo incredibile permettento la rimozione delle radici dei pini del piano di S. Giovanni
Interminabili code in ingresso e in uscita per Portoferraio stanno creando disagi a turisti, aziende e cittadini.
Dopo quattro anni, tra dimissioni di presidenti di consiglio comunale , di assessori, litigi tra maggioranza, minaccie di dimissioni di massa , questa piccola amministrazione sará ricordata oltre che per questi episodi solo per cittadinanze onorarie, intitolazioni di vie e piazze( molto discutibili) e presenzialismo in ogni dove senza dimenticare bilanci intrigati , mancanza di assunzioni di personale e spese legali per le varie cause
Credo che i nostri amministratori debbano prendere atto della loro pochezza e si debbano dimettere per MANIFESTA INCAPACITÁ nell' amministrare la cosa pubblica.
BASTA!
IPSE DIXIT
Messaggio 90669 del 19.06.2018, 11:05
Provenienza: Pasquale Scopece
QUANDO FUI FACILE PROFETA


Lo scrivente Pasquale Scopece vorrebbe riproporre un mio scritto effettuato il 29.08.2016
nel sito camminando che come oggetto riguardava una collaborazione tra gli allora 8 comuni dell'Elba per costituire un organismo di controllo sull'abbandono di rifiuti nel territorio elbano da aprile a ottobre. Questa richiesta è dovuto a un articolo che ho letto su "Quinews" sugli ispettori ambientali nel comune di Piombino di cui allego - http://www.quinewsvaldicornia.it/campiglia-marittima-ecco-ispettori-ambientali-e-fototrappole.htm ,
Portoferraio lì 19 giugno 2018

TESTO
Vorrei avviare una discussione pubblica non pertinente ai fatti attuali ma potrebbe essere costruttivo per un progetto della pubblica utilità sui luoghi dove si passa la maggiorparte del tempo sostando per ore.
Il tema è:
" http://www.lexambiente.com/materie/rifiuti/179-dottrina179/11968-rifiuti-abbandono-di-mozziconi-di-sigarette-e-chewing-gum.html "
Quest'anno è in vigore una legge giusta ma nessuno degli organi istituzionali locali ha tenuto opportuno farla applicare. Logicamente parlo delle Forze di Polizia in senso lato e l'Autorità Portuale e del Demanio Marittimo compreso la Autorità della Capitaneria di Porto per le spiaggie del territorio.
Dell'ultima Ordinanza 2011 non si è fatto nessun aggiunzione riferito alla legge in vigore da questo anno sopra citata.
Idea semplice ed elementare:
Incominciate a organizzarvi con un protocollo d'intesa tra gli 8 comuni elbani, Autorità di Porto e Capitaneria per il prossimo anno sull'aggiornamento della ordinanza 2011 con un assunzione di uomini per il controllo sulla prevenzione e la repressione di chi trasgredisce le regole costituite reati dello stato. Tenete presente che c'è una anarchia perenne in tutti i periodi dell'anno specialmente dalla primavera all'autunno in quanto c'è sempre affollamento sulle spiagge. Logicamente all'ordinanza sarebbe meglio aggiungere anche una capillare informazione per i giovani nelle scuole dall'elementari alle superiori.
Spero che questo suggerimento sia costruttivo agli organi citati.
LAVORARE STANCA
Messaggio 90668 del 19.06.2018, 10:51


L'ERBA DEL VICINO RITORNA ALTA


Negli ultimi anni si è sentito parlare sempre più di bio-architettura come nuova risorsa per il nostro ambiente : una scommessa che l’uomo ha fatto con il Pianeta, per il bene di quest’ultimo.
Con questo intento, fior di giovani architetti hanno lavorato per la progettazione e realizzazione del palazzo di Via Carducci ex deposito Acit, creando un vero gioiello di Sostenibilità, green, consapevolezza e innovazione, realizzazione che fino a ieri aveva destato l’ammirazione dei ferraiesi.
A distanza di pochi mesi purtroppo lo stato del green e dei posti auto, invasi da erba alta ricettacolo di rifiuti, sta vanificando l’opera mostrando a popolo e paese come non andrebbe tenuto un prato a cornice di un fabbricato , uno spettacolo che offende la vista di chi vi transita e non rende merito a l'opera . .Dopo qualche giorno da questo articolo-denuncia, alcuni operai intervennero e resero accettabile alla vista dei passanti il giardino…..era il 21 Agosto 2017 nemmeno un anno fa……
Oggi giugno 2018 la situazione si ripresenta peggio di prima mentre nell’aere di Via Carducci pare risuoni quella strofa di una canzone del compianto Pino Daniele che recitava…. a città è na carta sporca e nisciuno se ne importa..
A chi dobbiamo imputare questo ripetitivo degradante spettacolo all'amministrazione comunale?, che probabilmente è solo colpevole a non obbligare i condomini a fare una adeguata manutenzione del verde di loro proprietà .
Non ci resta che sperare che presto chi di dovere prenda provvedimento e renda il merito e la dignità che esige questo palazzo ed il contesto urbano in cui è situato.
ADOZIONI
Messaggio 90667 del 18.06.2018, 18:53
Provenienza: YURI
Aib
Messaggio 90666 del 18.06.2018, 17:11
Provenienza: Elba
https://www.fpcgil.it/wp-content/uploads/2018/06/DCEMER.REGISTRO-UFFICIALE.2018.0019964.pdf

Indirizzo esatto.
Antincendio Boschivo
Messaggio 90665 del 18.06.2018, 16:39
Provenienza: Elba
Per chi vuole conoscere come ci si sta preparando per la campagna AIB 218 https://www.fpcgil.it/wp-content/uploads/2018/06/DCEMER.REGISTRO-UFFICIALE.2018.0019964.pdf- Leggere attentamente
Adalberto Bertucci
Messaggio 90664 del 18.06.2018, 15:37
OLTRE AGLI INTERESSI COMMERCIALI BISOGNA TUTELARE I NOSTRI OSPITI




“Portoferraio è una città dall’economia prettamente turistica e come tale deve adottare tutte le iniziative necessarie a tutela della qualità del soggiorno dei propri ospiti, oltre che degli interessi dei propri concittadini”. Sono queste le motivazioni con l’Amministrazione Comunale di Portoferraio ha deciso di intervenire sulla questione della mancata pedonalizzazione della Calata e del Centro Storico a causa della carenza di personale dell’Ufficio Polizia Municipale.
Le problematiche che si sono presentate nelle serate di sabato 16 e domenica 17 giugno sono state ben rappresentate dall’assessore al traffico Adalberto Bertucci in una propria comunicazione rivolta al comandante della Polizia Municipale dr. Stefano Canuto. “Ho chiesto al Comandante della Polizia Municipale - fa sapere Bertucci - di dedicare almeno due unità del personale a sua disposizione al servizio serale, distogliendole momentaneamente da altre fasce orarie di servizio, almeno fino a quando le prossime assunzioni di personale stagionale permetteranno di coprire per intero il servizio d’istituto”.
Pertanto, dalla giornata di mercoledì 20 giugno, verrà ripristinata la chiusura del traffico con le stesse modalità degli anni precedenti: la chiusura della Calata inizierà alle 19,30, e da quel momento sarà attivo il semaforo per accedere al centro storico da Via Senno e Via del Carmine per gli aventi diritto; l’accesso alla Calata sarà consentito fino alle 20,30 ai residenti della parte bassa del Centro Storico. La riapertura avverrà alle 01.00 per i residenti di zona, e alle 07.00 per tutti gli altri.
“In qualità di assessore al turismo – ha aggiunto il vice sindaco Roberto Marini – ho chiesto di poter ritornare a quelle che erano le vecchie regole, nel rispetto di una località che vive di turismo e che ha un porto turistico nella Darsena Medicea che è un vero e proprio albergo in pieno centro, e come tale deve essere rispettato nella sua entità. Ciò che abbiamo chiesto con l’assessore al traffico è una riconsiderazione della situazione che è stata condivisa da tutti, e che ci auguriamo possa ripristinare la tranquillità di una città turistica come Portoferraio. Devo ringraziare comunque – ha concluso Roberto Marini – tutti gli uffici comunali che hanno contribuito a ristabilire la normalità in questo delicato momento della stagione turistica”.
E questa sarebbe la Vs EUROPA?
Messaggio 90663 del 18.06.2018, 14:14
ECCO COSA RESTA IN GRECIA DOPO OTTO ANNI DI CRISI - DAL 20 AGOSTO FINISCE IL COMMISSARIAMENTO DELLA TROIKA CHE LASCIA UN PAESE IMMISERITO - IL POTERE D’ACQUISTO CROLLATO DEL 24%, UN QUINTO DELLA POPOLAZIONE VIVE IN CONDIZIONI DI ESTREMA POVERTÀ E, LO SCORSO ANNO, 130 MILA PERSONE HANNO RINUNCIATO ALLE EREDITÀ LASCIATE DAI PARENTI PERCHÉ NON AVEVANO I SOLDI PER PAGARE LE TASSE.
Noi ITALIANI non abbasseremo mai la testa......non faremo la fine dei fratelli greci....e pensare che i cosidetti europei hanno distrutto la Grecia.......ci avevano proveto i PERSIANI ma trovano i famosi 3OO spartani con il valoroso capo LEONIDA......e la DEMOCRAZIA fu salva.....questo è il ringraziamento verso quegli eroi...
scarsa organizzazione
Messaggio 90662 del 18.06.2018, 13:26
Provenienza: deluso
Parliamo dei bagni-docce-cabine che erano a procchio e che ora stanno rifacendo.
Innanzitutto come tutti sappiamo la sovracitata struttura è stata demolita per poter modificare il corso del fosso di vallegrande, per non intaccare il lavoro non consono eseguito negli anni indietro dall'hotel a fianco.
Personalmente non entro in merito al progetto e al capitolato e sopratutto non sò chi paga questa nuova struttura dei bagni-docce-cabine, ma "Penso e spero che sia parte del progetto-spesa del fosso "
Boia con tutti i mesi autunnali-invernali e primaverili proprio adesso dovevate fare questa struttura .... un pò di organizzazione da chi ci amministra sarebbe duopo.
Vi direte "deh non vi và mai bene nulla"
Signori dell'Amministrazione di Marciana provate a fare i turisti nel Vostro Comune...e poi direte "boia cosè sto casino!"
QUESTURA DI LIVORNO
Messaggio 90661 del 18.06.2018, 13:25
Luigi Lanera Fdi AN
Messaggio 90660 del 18.06.2018, 09:52
Ennesima defezione per la sanità elbana.???




Il segr prov di Fdi Luigi Lanera Viene informato da alcuni addetti ai lavori dell ospedale Elbano che Come da tradizione e da accordi presi con i vertici sanitari, il 15 giugno avrebbe dovuto iniziare il servizio di assistenza sanitaria periferica con l'istituzione di due postazioni di ambulanza con medico a bordo, una a Campo nell'Elba e una alternata su Capoliveri/Porto Azzurro, ad affiancare quella di Portoferraio.
Questo servizio, e mi auguro di sbagliarmi , per la prima volta in molti anni non è partito; tra l'altro senza nessuna comunicazione o avviso , al momento , da parte della Asl...e anche senza nessuna richiesta di spiegazione da parte dei sindaci o da chi di competenza.....
Nel periodo di massima affluenza sull'isola viene meno un servizio essenziale per assicurare una assistenza sanitaria con tempistiche decorose (pensiamo a come e quando potrà intervenire l'unica ambulanza medicalizzata che magari si trova già ad operare, per esempio, a Porto Azzurro, se chiamata per un intervento, per esempio, a Marciana).
Come al solito tutto non passi sotto silenzio e che il disagio non rimanga sulle spalle di quei pochi sanitari che, per senso di responsabilità e del dovere, cercano di tamponare ancora una volta una situazione che è sempre più disastrosa, dovuta ad una organizzazione della sanità , a nostro giudizio, inadeguata e superficiale , tesa sempre a rimediare la stretta contingenza quotidiana, senza un minimo di lungimiranza.
Questa situazione dovrebbero essere nota a tutti, la popolazione dovrebbe sapere e nel caso sollecitare L Asl affinché il problema si risolva .
[ Pagina successiva]

visita
MUCCHIO-SELVAGGIO.....
ISOLA D'ELBA